Sei sulla pagina 1di 152
GW F, HEGEL, LEZIONI SULLA FILOSOFIA DELLA STORIA «LA NUOVA ITALIA» EDITRICE FIRENZE PROPRIBTA LETTERARIA RISERVATA a» Baie, Firenee NOTA ALLA PRESENTE TRADUZIONE La prima © mapgior fatica di questa tradusione stata sostenta dallsmico Corrado Fatt, che ne prepar ‘anni fa, il manoscritto completo. Lo Tho poi sttoporta ‘ rielaborasione, ico questo ‘Minch’, ae in essa sari vimasta qualche incatteza, It colpa ne venga data piuttosto a me che al Fata, Tiesto presupposto (ela cut paginatura & viportata jn margine alla versione) & quello carato da Georg Lasson nelledixione crtiea delle opere hegeliane da lui pubbli= fate (con Dassidue lavoro di tutta la cua vita, che pure gli non poté veder compiuto) nella Philosophische Bie bliothek del Meiner. Dopo la vasta opera ai ricostw- lone del testo, compiuta dal Lasson (e di cui eli rende ‘conto nella nota che conclude il primo volume della sua ‘dizione) sarebbe infatti ato illogico tornare alla pit breve redarione, contenata nel’edisione clasice curata dag seolari dopo le morte dello Hegel eristampata al- ‘cuni anni fa dal Glockner presso 'editore Frommann di Sioa id na etone c,d rt, lepine jone delle Vorlesungen Uber die Philosophie der ‘Gechiche pubblons dal Gans oct E91, fel 180 towituita da una seconds redasione, assal pitt ampia, curata dal figio delleutore, lo strico Karl Hegel, it (quae si preoceap di wtliszre wn pill vasto materiale Ai appunti paternie di tratriioni di scaler, per cost tuire un testo che piii compiutamente rispecchiaae i ‘complesivo insegnamento svolto dalle Hegel, sl tema della losofia della storia, atraverso molteplici core di Terioni (mente le redssione del Gans riproducera piut- tosto il contenuto del solo ultimo corso, tenuto. dallo Hegel nel semestee invernale 183031). L'edisione Lasson nom costituisce pereld che un ulteriore paso avanti, compinto sulla via di eui gis Eduard Gans Karl Hegel avevano percorso Ie due prime tappe. Cid non topic che tale ampliamento della tratazio- ne, compinto attraverso Mssorbimento la slstemarione 4liun pitt vasto materiale, abbintalora potato determi- nare, nell’edizione lstoniana, qualche impoverimento sllitico, qualche eccesso di difesione espoitiva, « pa ragone delle redazioni precedeati. Ma non e'® dubbio ‘che, nel complesio, Ia redazione del Tation rifles in forma pid compinta © adeguata Vinegeamento. dello Hegel quale realmente fu, ¢ reses quindi di Jettora pit Ineresante © profcus per chiunque non ami sltamo di oratorio delespsisione hein rma, me voglia insieme scorgerne Ia problematies, aver: tiene Te dificoltd, seoprize insomm anche il rovescio fen trama (non di rado alquanto lisa) del so teeuto argomentazioni, E chi si dease Ia pena di confromtare role varie redasioni,potrebbe spew scorgere come che nella stossa soconda redatione (quelle i Karl lino pit pieno ie redazione lassoniana. La miglior prove, 4 questo proposito, & pot costituita dal coufronto dk quet Tuoghi, per quali retx una redazione di mano delle stesso Hagel: © cos, p. et. 0 1 lege, nel bran di mano dello Hegel salle diverse forme di storiografs, scoperto al Lation dopo Is sua elaborazione del testo riprodot te in appendice nella seonda e teres ristamps (1920 ¢ 1920) della sus edizione, il pat concernente Mutliti € ineoficiensa defla Tetra degli stort « original » (8+ cd, p. 254), © lo x confronta cot pass corrispondent delin redazione Iawoniana (ivi, p. 168) © di quella lt Karl Hogel (IX, p. 5 delledie.clatsica = XI, p. 27 del iatampa Glockner), si vede come ia ques atime il mo- tivo dellargomentatione sia quasi completamente obli- terato, mentre nelly redarione lasonians emo & serbato (Ge pure in forma pid sommaria) quale si presenta nel testo di mano dello Hegel Daltra parte, se nella presente 4 lute cosi fornire al Tettore i testo pit compinto ed ela. horato dell'opera hegelians, non si & tuttavia dimenti cato che ess 2 tna tredurione, ciod un metro @infor 1mazione generale cies il pensiero dcilo Hegel, © non uno strumento di lavoro per chi intends approfondime Vinterpretazione erica e storia. Chi vaol atadiare vera. mente an pensatore, deve leggerlo © pensarlo nella sux Tinga, ragionar com Ini nella sua Hingaa: questo vale notoriamente, per ogni filosfo, e per Hegel pit ancora che per ml cost rimonciato a tradarre Pale teriore materiale docamentari, aggianto dal Tanon, pence alla seconda e tras vstampa del primo vo- Tume della sus edizione. E parimenti si rimunciato (anche per dificolti tipograiche) « dstinguere dirt mente sul testo, con Ia diverstl dei caratteri, i brant di ‘mano dello Hegel da quell risoltanti dali appunti degli sscolatori. Essi sono comunque indicati dalla tabella che segue (in eni Ia paginatura & quella della presente tradurione, iT computo delle rhe & fatto tenendo cont solo delle rihe del testo © non di quelle dei tial, Te jhe o le. para eterminano inclusivemente i] principio e la fine di ogat brano di pugno dello Heel yiusione 112 oe