Sei sulla pagina 1di 1

http://learn italian.blogspot.com

Parole che danno coesione a un testo

Ci pare utile accennare a parole ed espressioni che operano collegamenti (i legamenti) non solo tra frasi, ma tra gruppi di frasi, spesso realizzando una coesione, per dir così, a distanza.

Eccone alcune di queste parole legamento:

Legamenti di tempo, che servono a dare i riferimenti di tempo non solo rispetto al momento in cui si parla o scrive, ma anche tra i fatti narrati: prima di tutto, dopo tutto, dapprima, in primo luogo, in secondo luogo, da ultimo, infine, alla fine, all’inizio, intanto, nel frattempo, mentre, contemporaneamente, al tempo stesso, nello stesso tempo, ora, allora, a questo punto, a quel punto, in quel mentre, nel mentre che, alla fine, infine ecc.

Legamenti di luogo, che servono a fare riferimenti a luoghi reali o ai luoghi dei fatti narrati: qui, qua, lì, là, da questa parte, da quella parte, laggiù, sotto, sopra, in mezzo, in quel punto, ecc. Tra luogo e tempo: in quella situazione, in questa situazione, in quel caso, in questo caso, prima, dopo, ecc.

Legamenti per rapporto logico di causaeffetto, che più di tanti altri servono a stabilire relazioni tra fatti o concetti di un testo: in conseguenza di, conseguentemente, a causa di, per via di, per questa ragione, per questa cosa, perciò, per questo, per tutto questo, in seguito a, infatti, in realtà ecc.

Legamenti di numerazione, che servono a dare ordine all’esposizione degli argomenti trattati: in primo luogo, prima di tutto, innanzi tutto, in primis, in secondi, da ultimo, prima, poi, e ancora, in conclusione, punto primo, punto secondo, punto terzo, primo argomento, secondo argomento ecc.

Legamenti di valutazione (o di giudizio), che costituiscono una classe di legamenti di testo molto numerosa perché servono a manifestare il grado di partecipazione logica e psicologica (opinione, approvazione, disapprovazione, dubbio, meraviglia, rabbia, ironia, distacco, ecc.) del parlante ai contenuti della sua comunicazione; mediante queste parole, dunque, le parti di un testo non vengono tanto collegate tra loro, quanto piuttosto con il mondo soggettivo del loro autore: secondo me, a mio giudizio, a mio parere, a mio avviso, fortunatamente, finalmente, per fortuna, meno male, purtroppo, troppo, persino, forse, disgraziatamente, certamente, certo, con certezza, sicuramente, incredibilmente, senza dubbio, indubbiamente, soprattutto ecc.

http://webs.racocatala.cat/llengua/it