Sei sulla pagina 1di 9

Patto dei Sindaci La Regione s svegliata

a pagina tre www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

POLITICA

Giacona fu ucciso con due colpi alla testa


a pagina quattro e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

Venerd 1 marzo 2013 XXVI n. 49 direzione Amministrazione sabato 17 marzo 2012 anno XXV n. 64 direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 -- FAX 0931 // 60.006 --PubbliciT: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - - Fax 093160.006 0,50 46.21.11 FAX 0931 60.006 PubbliciT: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931/ / 60.006 0,50

Quotidiano dELLa provincia di SiracuSa

Ad accusarlo una ventunenne che ha filmato il secondo incontro

Il reato: violenza sessuale


Comparir

parroco in manette

Economia

iuseppe Raeli, il pensionato cassibilese, in carcere dal dicembre 2010 perch accusato di essere il presunto serial killer, in grado di intendere e di volere anche se si tratta di un soggetto sospettoso, impulsivo ed incapace ad esprimere emozioni. Cos viene tratteggiato il carattere dellimputato dal capitano dei carabinieri Laura Seragusa, psicologa, che ha avuto odo di eseguire sul Raeli una perizia psichiatrica. La verbalizzante stata escussa ieri mattina al processo che si sta svolgendo davanti alla Corte dAssise. Il capitano Seragusa stata determinata nel definire la personalit dellimputato, sostenendo che il Raeli dimostri un forte distacco emozionale, mentre sarebbe incapace a tollerare fallimenti.
a pagina sei

il raeli un soggetto sospettoso


G

CRONACA

luned prossimo dinanzi al Gip del tribunale di Siracusa, Michele Consiglio, che ha emesso il provvedimento restrittivo, il parroco della chiesa madre di Augusta, arrestato ieri mattina dai carabinieri della locale Compagnia, perch accusato di violenze sessuali ai danni di una ragazza che frequenta la parrocchia del Duomo megarese. I militari dellArma hanno notificato allarciprete Gaetano Incardona (in foto) di 74 anni, originario di Buccheri, la misura cautelare degli arresti domiciliari, richiesta del Pm.
a pagin cinque

C anche lex parlamentare


nazionale siracusano Fabio Granata tra i politici condannati dalla Corte dei Conti a risarcire 12 milioni e mezzo di euro.
a pagina sette

Granata condannato a risarcire

Ecco imprendiSiracusa

Imprendi Siracusa questo il tema del seminario che si svolto ieri mattina in Confindustria per le nuove idee di impresa e accompagnamento allo Start Up. Ecco le quattro start up presentate allo sportello Imprendi Siracusa: Giangiacomo Farina (Siracusa News app per pubblica utilit su i phone e smart phone), Veronica Zambelli e Maria Concetta Confalone (Arricreati bottega del riciclo e creazione oggetti artistici per la casa), Salvatore Cobuzio (Progetto Wedding organizzazione matrimoni sul web) e Silvia Caruso, Alessandra Privitera, Cettina Messina, Silvia Caffarelli, Giovanna Mangano.
A pagina otto

1 MARzo 2013, veneRd

di Arturo Messina di Arturo Messina Uno dei pi tremendi bombardamenti, se non il pi tremendo di quelli che nel secondo conflitto mondiale fecero in Sicilia, fu quello che gli anglo americani effettuarono a Palazzolo Acreide la vigilia del loro sbarco nellisola, che danneggi gravemente il paese e produsse un considerevole numero di vittime innocenti, oltre che di militari del 75 Reggimento appartenente alla divisione Napoli. Se si pot calcolare quello dei palazzolesi, anche se lo stesso municipio ebbe a subire danni, non fu possibile calcolare quello dei forestieri, che era piuttosto considerevole, per due motivi. Il primo perch non erano pochi coloro che avevano labitudine di trascorrere lestate a Palazzolo, specialmente provenienti da Siracusa, per godersi il fresco e respirare laria balsamica e pura. Il secondo- ironia della sorte!- per sottrarsi ai gravi bombardamenti nemici che si erano fatti sempre pi frequenti e pi pericolosi. E invece non furono pochi i forestieri che morirono in quel bombardamento e in quello del giorno appresso! Il caso pi commovente fu quello di Giulio, un bambino di appena otto anni, di cui non si seppe che fine avesse fatto, perch non si trov alcuna traccia tra le macerie che seppellirono i suoi familiari nel palazzo Spadaro Rizzarella, in fondo a via Garibaldi. Il padre, che si trovava al tribunale di Siracusa, appena saputa la notizia che era stato bombardato Palazzolo, dove egli aveva portato la moglie, la cognata, le due sue figlie e i suoi due figli, fece a piedi i 42 chilometri che separano il capoluogo dal paese e vi trov lApocalisse! Si dice che per due giorni egli con alcuni paesani avesse scavato tra le macerie del palazzo bombardato. Furono trovati tutti gli altri ma di Giulio nemmeno una traccia! Domand se qualcuno lavesse visto prima del bombardamento; da uno gli fu risposto che poco prima laveva visto recarsi alla puta del nonno a prendere dei trucioli per fare ardere la legna del forno dove si doveva mettere a cuocere il pane. Nella speranza di trovarlo, gir dappertutto, anche negli ospedaletti da campo approntati per i numerosi feriti, ma nessuna traccia! Perci, quanti furono in tutto le vittime di quel terribile bombardamento a tappeto? Si parlato di

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

1 MARzo 2013, veneRd

patto dei Sindaci La regione si sveglia


Da unintervista rilasciata dalling. Leonardo Salvaggio a Libert sul bombardamento a Palazzolo il 9/7/1943
Patto dei Sindaci la Regione, dopo il lungo letargo e la totale latitanza protrattasi nei 5 anni del precedente Governo, si finalmente svegliata e travolge il lavoro svolto dalla Provincia, come se nulla fosse stato fatto, cos si espresso lonorevole Bono a commento della riunione che si tenuta a Catania, alcuni giorni fa, per mettere a punto il Patto dei Sindaci. La Provincia Regionale di Siracusa, invece, stata uno dei pochissimi Enti pubblici siciliani a capire limportanza del Patto dei Sindaci, sia sotto il profilo dei benefici ambientali, che in particolare delle ricadute economiche e occupazionali e, mentre altri Enti, e soprattutto la Regione, dormivano, lEnte che ho lonore di presiedere ha svolto un fondamentale lavoro di istruttoria per la migliore e pi estesa applicazione possibile dei benefici Ue allintero territorio aretuseo. Non a caso, fin dal 25 settembre del 2010, la Provincia Regionale di Siracusa aveva sottoscritto un accordo di partneriato con la Direzione Generale dellEnergia della Commissione Europea e si accreditata quale Struttura di supporto, proprio per la promozione del Patto dei Sindaci,

Sul

La nota del presidente della Provincia regionale di Siracusa che spinge perch si faccia in fretta su questo fronte

Quanti furono i morti?


Si pu sapere il numero dei militari, ma nessuno ha saputo quello dei civili perch vi erano molti forestieri
parecchie centinaia, forse di oltre mille, duemila, tra civili e militari. Ma perch una cos tremenda stragedegli innocenti? Cera una strategia particolare da parte degli invasori che lindomani dovevano sbarcare nella Sicilia orientale? Labbiamo domandato a chi di quel periodo uno storico specialista, ling. Leonardo Salvaggio, in occasione della presentazione del suo pregevole poderoso e ponderoso libro (ben 542 pagine) Sicilia quellestate del 43, fatta da lui stesso ai soci della Societ di Storia Patria, introdotto dal presidente, prof. Sebastiano Amato, nella sala dei convegni della Provincia Regionale in via Brenta mercoled scorso. La prima domanda che gli abbiamo rivolto stata: -Potrebbe essere (come hanno supposto alcuni) per il fatto che i nemici avevano saputo dalle spie, e ne avevano parecchie, che lesercito italo tedesco li avrebbe fatto penetrare fino a monte Lauro e da l li avrebbe ricacciati in mare, per cui il bombardamento doveva bloccare le vie per impedire che tale piano venisse realizzato? Non improbabile; ma c un altro motivo da tutti riconosciuto. Si era arrivati alla convinzione che i nemici sarebbero sbarcati in Sicilia; per i tedeschi ritenevano che sarebbero sbarcati nella Sicilia occidentale, mentre il generale Guzzoni sosteneva che sarebbero sbarcati nella Sicilia orientale: queste opinioni differenti Confermano che mentre i nemici avevano un servizio spionistico che funzionava a punti, gli Italiani non ne avevano. Pertanto il generale tedesco aveva sistemato le sue divisioni a Salemi, a Castellammare del Golfo per trasferirle alla Sicilia Occidentale, per cui esse furono dirottate verso Caltanissetta, cos da potere piombare su Agrigento e Gela, mentre le due divisioni italiane dovevano piombare si Siracusa e Catania. Per questo allatto dello sbarco i soldati italiani si trovarono a Palazzolo, diretti a Siracusa e alla Sicilia sud orientale -Come mai allora anzich piombare sui nemici a Siracusa, furono gli aerei nemici che piombarono su di essi? Sono convinto, e lho detto anche durante la presentazione del mio libro, che i nemici sapevano perfettamente tutte le

mosse del nostro comando e piombarono addosso ai nostri a Palazzolo. -Chi furono esattamente? Gli Inglesi, perch gli Americani non avevano esperienza, mentre gli Inglesi ne avevano tanta, dal Cinquecento! -Lei perci non daccordo con quelli che dicono che il bombardamento lo fecero per bloccare le strade che conducevano a monte Lauro? Assolutamente! Ho detto che gli inglesi avevano un servizio superlativo di spionaggio e non come il nostro che era semplicemente infantile, come Antonio Canapa che era spia del SIS; sapevano benissimo, quindi, che le nostre divisioni non si sarebbero sistemate a mille metri daltezza, per aspettarli lass per poi buttarli a mare, ma sarebbero giunte direttamente alla costa, da dove era pi facile buttarli a mare: perci decisero di non farli arrivare alla costa. Ed ebbero ragione: fecero il tremendo bombardamento a Palazzolo, uccisero tanti civili e militari e nei giorni successivi ebbero la meglio sui nostri nella battaglia di Solarino. -Una domanda indiscreta uso farla sempre: come giudica il governo fascista? Erano tutti onesti? Ne dubito fortemente!

In foto, il palazzo della Provincia.

cominciando da subito a porre in essere numerose iniziative di promozione, accompagnamento e

supporto ai Comuni aretusei; non a caso sedici su ventuno Comuni siracusani hanno sottoscritto

da quasi un anno il Patto donore con lUE in materia. Ben venga il nuovo limpegno della Regio-

ne, specie mediante lutilizzo dei fondi europei per finanziare i Comuni che, dovendo redigere i PAES, non hanno le risorse necessarie. Sterile, invece, appare la preoccupazione del Governo regionale di mantenere il monopolio della referenzialit con i Comuni, unici destinatari e beneficiari del Patto che, per sua impostazione, mette in relazione direttamente i singoli Comuni con la Comunit Europea, mentre alla Regione e alla Provincia rimangono solo compiti di supporto ed accompagnamento che, se resi in modo collaborativo e sinergico anzich

conflittuale, saranno sicuramente pi efficienti e produttivi. Nel garantire, in ogni caso, che le porte della Provincia saranno sempre aperte alla massima collaborazione con i Comuni che vorranno avvalersi del suo supporto, ci auguriamo che le risorse economiche opportunamente destinate dalla Regione al Patto dei Sindaci sia utilizzate col massimo rispetto dei principi di chiarezza e trasparenza per quanto attiene le varie scelte future, come quella dei soggetti cui affidare il coordinamento delle azioni del Patto dei Sindaci, o quella dei quelli incaricati della formazione, o quella dei soggetti da formare, o, infine, quella dei soggetti che dovranno realizzare i PAES. Ci perch legalit e correttezza amministrativa sono concetti che vanno certamente invocati, ma anche e soprattutto applicati, sempre.

autosport

S.r.l. c.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

due colpi alla testa per uccidere Giacona

1 MARzo 2013,veneRd

1 MARzo 2013, veneRd

Fu una vera e propria esecuzione quella che ha provocato la morte di Salvatore Giacona, il portalettere di Cassibile, ucciso il primo aprile del 2009 ed il cui corpo stato poi trovato carbonizzato allinterno della sua Y10 nelle campagne di contrada SantElia nei pressi del centro abitato di Cassibile. Queste le conclusioni a cui giunto il medico legale Orazio Cascio, a cui stata affidata la perizia medica sul cadavere del povero Giacona. Il perito, che comparso ieri mattina dinanzi alla Corte dAssise di Siracusa (presidente Maria Concetta Spanto, a latere Stefania Scarlata) si sottoposto allesame del pubblico ministero e al contro esame dei legali della difesa degli imputati alla sbarra, lex pugile Salvatore Battaglia ed Antonino Linguanti. Il dottore Cascio ha riferito di avere rilevato due fori dingresso allaltezza del capo della vittima, che ne hanno provocato la morte. Colpi esplosi da distanza ravvicinata, come poi confermato dalla perizia balistica. Successivamente il cadavere di Giacona stato trasportato in contrada SantElia e dopo avere cosparso la vettura di liquido infiammabile, stato dato fuoco. Alludienza di ieri mattina stata anche la volta di un testimone citato dalla pubblica accusa. Santo Tuccitto, infatti, stato chiamato a confermare di avere visto quel giorno transitare proprio lungo le strade di contrada SantElia una vettura con a bordo due persone. Ma il teste che quel giorno si era avventurato per quel sentiero per fare yogging, non ha saputo dire altro se non di avere notato la presenza di unautomobile di piccola cilindrata. In buona sostanza, non avrebbe di fatto riconosciuto la Fiat Uno sulla quale avrebbero preso posto il Battaglia e Sebastiano Troia, il collaboratore di Giustizia che si autoaccusato di quellomicidio come di quello di Salvatore Bologna. Altra teste escussa in Corte dAssise stata Claudia Spicuglia, che stata la convivente del carrozziere Battaglia. La donna ha riferito di non avere notato alcun atteggiamento strano o particolare nervosismo nel suo ex convivente in quei giorni successivi allomicidio Giacona. Battaglia, anzi, mostrava di essere tranquillo e

La conferma dallescussione in aula di Corte dAssise del medico legale che esegu lesame autoptico sul cadavere della vittima

Sequestrati 2 mila esemplari di ricci

CRONACA

Violenza sessuale: in manette il parroco della Chiesa Madre


Comparir
luned prossimo dinanzi al Gip del tribunale di Siracusa, Michele Consiglio, che ha emesso il provvedimento restrittivo, il parroco della chiesa madre di Augusta, arrestato ieri mattina dai carabinieri della locale Compagnia, perch accusato di violenze sessuali ai danni di una ragazza che frequenta la parrocchia del Duomo megarese. I militari dellArma hanno notificato allarciprete Gaetano Incardona di 74 anni, originario di Buccheri, la misura cautelare degli arresti domiciliari, richiesta del pubblico ministero Antonio Nicastro, che ha coordinato le indagini lampo, racchiuse nellarco di una decina di giorni. La vicenda ruota attorno alla denuncia da parte di una ventunenne augustana, la quale ha riferito ai carabinieri di avere ricevuto in pi occasioni pressanti attenzioni sessuali da parte del parroco. Loccasione sarebbe stata quella del 20 febbraio scorso quando la donna, in compagnia di un amico, si recata alla chiesa Madre di Augusta per ricevere il sacramento della confessione. Anzich nel confessionale che era libero, per, il parroco avrebbe invitato la malcapitata a seguirlo su una panchina non lontano dalla sagrestia, comunque, appartata rispetto al luogo di culto dove cerano altre persone, compreso lamico della ragazza. A quel punto, il parroco avrebbe avanzato alla donna una serie di domande alle quali rispondeva senza per comprenderne il senso visto che avrebbe dovuto essere lei a confessare i propri peccati. A quel punto, don Incardona si sarebbe avvicinato alla ragazza per cingerla in un abbraccio che lavrebbe lasciata di stucco non aspettandosi un simile atteggiamento invadente da parte del parroco del quale aveva la massima fiducia. Secondo quanto raccontato dalla vittima, il parroco, con frasi di elogio e di ammirazione per la sua bellezza, si sarebbe spinto oltre, baciando la donna al collo e poi sulle labbra prima che la donna, superato il momento di choc, riuscisse con una scusa a divincolarsi dalla morsa e ad allontanarsi dalla chiesa. Il primo sfogo sarebbe stato proprio con lamico che l'accompagnava, seguito poi dalla confes-

In foto, don Gaetano Incardona.

La squadra della Polizia Marit-

Ad accusarlo una ragazza che si vista abbracciare e baciare dallarciprete sulla panchina dove si erano seduti per la confessione
sione di quanto accaduto al padre. Questi lavrebbe esortata non solo a denunciare laccaduto ai carabinieri, ma anche di mettere nuovamente alla prova don Incardona. Cos, a distanza di qualche giorno, la donna tornata in chiesa con una telecamerina nascosta. Si avvicinata con una scusa al parroco, il quale si sarebbe rivolto alla ragazza con atteggiamenti equivoci che avrebbero convinto il magistrato a richiedere la misura restrittiva a carico dellindagato. Don Gaetano Incardona era stato oggetto di critiche ma anche di una denuncia nel novembre scorso perch avrebbe malmenato un ragazzino reo a suo dire di aver disturbato pi volte in concorso con altri minorenni, con atti ed atteggiamenti poco convenevoli e disdicevoli, le funzioni religiose. Una denuncia querela, era stata presentata presso il commissariato della Polizia di Stato di Augusta, dai genitori di un dodicenne. I fatti in questione sono accaduti lo scorso 9 novembre poco dopo le ore 18. Il ragazzino stava conversando con alcuni coetanei davanti allingresso laterale della Chiesa Madre, quando larciprete, dopo essere uscito dalla Chiesa urlando avrebbe trascinato il ragazzino allinterno del luogo sacro, colpendolo con schiaffi in testa e al viso e stringendogli le mani attorno al collo. Al ragazzino era stata refertata una contusione al volto e al collo giudicata guaribile in quattro giorni. Francesco Nania

continuava a recarsi con frequenza al lavoro. La teste ha poi ricordato come ha appreso del fatto che il Battaglia fosse indagato per quellomicidio. Si trovava al bar vicino allagenzia di scommesse dove lavorava, quando aprendo il giornale ha notato la foto e larticolo che riguardavano il suo ex convivente. Questi, incalzato dal-

In foto, il luogo del ritrovamento del cadavere di Salvatore Giacona.

la donna, ha riferito di essere assolutamente estraneo alla vicenda e si diceva fiducioso dellesame del Dna al quale era stato sottoposto, che lo avrebbe scagionato del tutto. Invece, proprio a seguito di quellesame e del ritrovamento della pistola, il Battagli un mese dopo finito in carcere con la pesante accusa di omicidio. Il

processo per lomicidio Giacona stato aggiornato alludienza del 11 aprile prossimo. In quella sede saranno escussi gli esperti del Ris dei carabinieri di Messina, che hanno eseguito gli esami balistici e quelli biologici, repertati sul luogo del ritrovamento del cadavere del postino. F.N.

CRONACA

carabinieri della stazione di Sortino hanno arestato ieri pomeriggio Innocenzo Pandolfo (nella foto a fianco) sortinese di 45 anni, ivi residente in, convivente, nullafacente, gi noto agli ambienti giudiziari per numerosi precedenti di polizia , in ossequio allordine di esecuzione per la carcerazione emesso dal tribunale di Siracusa, dovendo scontare la pena residua di 2 anni, 5 mesi e 29 giorni per reati in materia di stupefacenti ma anche per ricettazione, commessi a Francofonte tra il mese di novembre 2003 ed il mese di aprile 2004. Larrestato, espletate le formalit di rito, stato ristretto presso la casa circondariale di Cavadonna a Siracusa.

Droga e ricettazione, sortinese in cella per scontare oltre 2 anni di reclusione

Sull'arresto dell'arciprete di Augusta, don Gaetano Incardona, l'arcivescovo di Siracusa, monsignor Salvatore Pappalardo, esprime sorpresa e supore per la vicenda per la quale stato coinvolto il parroco: Ho avuto modo - dice in una nota - di conoscere in questi anni l'arciprete e la sua opera pastorale nel territorio di Augusta. Lo accompagno nella preghiera, e sono fiducioso del lavoro della magistratura che chiarir eventuali responsabilit.

LArcivescovo Fiducioso nei magistrati

tima della Guardia Costiera di Siracusa, ha proceduto, in data odierna, al sequestro di circa 2 mila esemplari di riccio di mare ed alla contestazione dellillecito amministrativo di Euro 8 mila a due pescatori sportivi che avevano praticato tale tipo di pesca . Entrambe i trasgressori sono stati sorpresi in flagranza mentre erano intenti al prelievo di ricci di mare in localit Stentinello, dentro la Baia di Santa Panagia, dopo essere stati seguiti a debita distanza dai componenti della squadra, che ha atteso pazientemente in appostamento, attendendo il momento migliore per agire. Il primo trasgressore e stato bloccato nel porto rifugio di S. Panagia dopo che il personale militare ha atteso che lo stesso ormeggiasse con il proprio mezzo nautico e non avesse pi tempo per una eventuale fuga. Per il secondo trasgressore invece, lappostamento e durato piu di due ore, e lo stesso e stato bloccato quando aveva finito di caricare i ricci di mare sulla propria auto. Gli esemplari confiscati, ancora vitali, sono sati rigettati in mare da personale dipendente imbarcato sulla Motovedetta CP 727. Si ricorda che attualmente il limite massimo di cattura giornaliera di 50 esemplari per i pescatori sportivi e di 1000 per i pescatori professionisti e che nei mesi di maggio e giugno e vietata del tutto. Si evidenzia anche, quanto importante sia la collaborazione dei cittadini che, con la propria disponibilit e la tempestiva notizia di ogni fatto che costituisce trasgressione alla norma, aiutino le forze di polizia a contrastare lillegalit.

1 MARzo 2013,veneRd

raeli, un soggetto sospettoso e con forte distacco emozionale


iuseppe Raeli, il pensionato cassibilese, in carcere dal dicembre 2010 perch accusato di essere il presunto serial killer, in grado di intendere e di volere anche se si tratta di un soggetto sospettoso, impulsivo ed incapace ad esprimere emozioni. Cos viene tratteggiato il carattere dellimputato dal capitano dei carabinieri Laura Seragusa, psicologa, che ha avuto odo di eseguire sul Raeli una perizia psichiatrica. La verbalizzante stata escussa ieri mattina al processo che si sta svolgendo davanti alla Corte dAssise (presidente Maria Concetta Spanto, a latere Stefania Scarlata). Il capitano Seragusa stata determinata nel definire la personalit dellimputato, sostenendo che il Raeli dimostri un forte distacco emozionale, mentre sarebbe incapace a tollerare fallimenti e frustrazioni che affronta con atteggiamenti impulsivi. La teste ha anche riferito di avere rilevato nellesame del carattere del soggetto un atteggiamento sospettoso nei confronti degli altri fino al limite della paranoia mentre mancherebbe di interesse nei confronti del prossimo. Nel complesso, per, la perizia psichiatrica avrebbe dimostrato che il Raeli fosse stato ed in grado di intendere e di volere. Nel corso delludienza di ieri mattina stato escusso un altro verbalizzante. Si tratta dellispettore capo di polizia Corrado Raresi, al quale fu sottoposto lesame della missiva recapitata alla caserma dei carabinieri di Avola nellimmediatezza dellomicidio di Rosario Rizza Timponello, avvenuto nel territorio di Noto il 28 gennaio 1999. Il quesito che gli investigatori del tempo posero al perito era quello di stabilire chi avesse materialmente esteso quella lettera anonima nella quale si invitavano i carabinieri ad interrogare i numerosi testimoni oculari dellagguato, che avrebbero potuto dare indicazioni precise non solo su chi avesse avanzato nel corso del tempo minacce a carico della vittima ma addirittura chi lo avesse materialmente ucciso. Il consulente riusc a stabilire a chi appartenesse la calligrafia dellestensore della missiva anonima, attribuita a Paolo Rizza Timponello, padre della vittima. La nuova udienza del processo a carico di Giuseppe Raeli stata fissata per il 6 marzo prossimo.

A parlare in udienza al processo a carico del presunto serial killer di Cassibile il capitano dei carabinieri, che sottopose limputato a perizia psichiatrica

deteneva proiettili da guerra mondiale avolese patteggia la condanna

In foto, Giuseppe Raeli. Per quelloccasione, i pubblici ministeri Claudia DAlitto ed Antonio Nicastro hanno citato i testi per approfondire un altro degli efferati delitti attribuiti al cosiddetto serial killer di Cassibile. Infatti, si parler del duplice omicidio dei coniugi Sebastiano Tin e Giuseppa Spadaro, avvenuto a Fontane Bianche il 31 luglio 2003. Nelludienza di ieri si cominciato a sentire il primo testimone di quella tragedia (vedi articolo in altra parte della pagina), ma lesame proseguir nella prossima udienza. F.N.

CRONACA

rova a raccogliere le forza soprattutto quelle psicologiche per fare rivivere ai giudici della Corte dAssise quella serata da incubo. Il suo racconto si fa man mano fluido e partecipe da inchiodare i presenti nel pi assoluto silenzio. Alessandro La Gioia stato suo malgrado dell'uccisione dei suoceri e del ferimento della moglie, Katia Tin. Racconta che quella sera di quasi dieci anni fa si trovava insieme ai congiunti nel giardino della villetta presa in affitto a Fontane Bianche. Accogliendo linvito della moglie, egli ha preso il bimbo dormiente ed entrato in casa per adagiarlo sul lettino. A quel punto ha sentito due spari in sequenza. La sua esperienza da militare dellEsercito Italiano gli fa intuire che fossero stati esplosi da un fucile. La sua reazione quella di proteggere il bam-

Quella tragica sera destate di 10 anni fa quando il killer spar a Fontane Bianche

Deteneva illegalmente proiettili risalenti al secondo conflitto mondiale. Per tale motivo stato dapprima denunciato e ieri ricorso al rito del patteggiamento per chiudere la partita con la Giustizia. Protagonista della vicenda Antonino Parentignoti di 45 anni, avolese, assistito dallavvocato Sebastiano Scala. Luomo comparso dinanzi al Gup del tribunale, Michele Consiglio che, a conclusione delludienza preliminare, ha applicato allimputato la condanna a 6 mesi di reclusione concendendogli il beneficio della sospensione condizionale della pena. I fatti oggetto della contestazione si sono svolti il 9 dicembre del 2010, quando nel corso di una perquisizione le forze dellordine hanno rinvenuto nella sua abitazione due proiettili residuati bellici ed una pallottola calibro 7,62 appartenenti ad un fucile da guerra.

C anche lex par-

La Corte dei Conti ha presentato il conto a diciassette parlamentari regionali tra gli anni 2005 ed il 2006

Scandalo 118, Granata condannato a risarcire

1 MARzo 2013, veneRd

lamentare nazionale siracusano Fabio Granata tra i politici condannati dalla Corte dei Conti a risarcire 12 milioni e mezzo di euro per le assunzioni al servizio 118 tra il 2005 e il 2006. In quel periodo, infatti, Granata occupava lo scranno allAssemblea regionale siciliana e, al pari di altri suoi ex colleghi, stato condannato ad un risarcimento dei danni pari a 598 mila 612 euro. La Procura regionale della Corte dei conti ha contestato loro di "aver causato un danno erariale, solo per il biennio 20062008, di 37 milioni di euro", derivante dal "potenziamento arbitrario del servizio di emergenza ed urgenza 118", allepoca gestito dalla Sise, societ interamente partecipata dalla Croce rossa ita-

Lex parlamentare Fabio Granata. liana, a cui la Regione ed economicit", e Siciliana aveva affida- nonostante fosse stata to mediante conven- prevista per legge la zione il servizio. non prorogabilit della Le indagini hanno convenzione oltre il 31 accertato che in pros- dicembre 2005, il presimit delle elezioni sidente della Regione, regionali del 2006, gli assessori regionali "senza alcuna preven- e i deputati,"avevano tiva verifica di utilit disposto sia il poten-

ziamento del numero delle ambulanze, quasi raddoppiandolo (da 167 a 280), sia la diminuzione, da 36 a 30, del monte ore settimanale del personale gi in servizio". Tutto ci, secondo i magistrati contabili

causando "un conseguente incremento esponenziale del fabbisogno del personale che ha consentito lassunzione diretta di circa tremila persone individuate nel bacino del precariato di settore". Ecco gli altri parlamentari condannati al risarcimento del danno: l'ex presidente della Regione, Salvatore Cuffaro (729.877 euro), e degli ex assessori Innocenzo Leontini (598.612), Carmelo Lo Monte (598.612), Antonio DAquino (729.877), Francesco Scoma (729.877), Francesco Cascio (729.877), Michele Cimino (598.612), Mario Parlavecchio (729.877) e Giovanni Pistorio (729.877). Condannati anche i componenti dell'allora commissione Sanit dellArs. R.L.

bino che adagia sotto il letto. Poi si barrica in casa, mentre fuori casa tutto ripiombato in un silenzio irreale. Poco dopo qualcuno prova a forzare la maniglia dell stanza, ma la porta chiusa a chiave. Altri istanti passano prima che il La Gioia si decidesse a venire fuori dalla stanza. E si trova dinanzi ad una scena raccapricciante. La moglie ferita che guarda attonita i suoi genitori, entrambi colpiti a morte dai pallini espulsi dallarma. Seguono momenti di concitazione con lintervento dellambulanza, il cui sanitario non pu fare altro che constatare il decesso di Sebastiano Tin e della moglie Giuseppa Spadaro, mentre Katia Tin viene trasportata in ospedale e se la caver anche se si porter dentro di se per sempre lo strazio dei suoi genitori strappati alla vita in maniera violenta ed assurda, che ancora oggi invoca giustizia.

Droga Augustano in manette

Agenti del Commissariato di P.S. di Augusta, in servizio di controllo del territorio, traevano in arresto Antonio Spina di 37 anni, di Augusta, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Il giovane, alla vista degli agenti, si dava alla fuga e si liberava di un pacchetto di sigarette al cui interno vi erano 7 involucri contenenti marijuana.

autosport

S.r.l. c.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Delliniziativa si fatta carico la Confindustria che ha tenuto ieri mattina un seminario rivolto ai giovani imprenditori
Imprendi Siracusa questo il tema del seminario che si svolto ieri mattina in Confindustria per le nuove idee di impresa e accompagnamento allo Start Up. Ecco le quattro start up presentate allo sportello Imprendi Siracusa: Giangiacomo Farina (Siracusa News app per pubblica utilit su i phone e smart phone), Veronica Zambelli e Maria Concetta Confalone (Arricreati bottega del riciclo e creazione oggetti artistici per la casa), Salvatore Cobuzio (Progetto Wedding organizzazione matrimoni sul web) e Silvia Caruso, Alessandra Privitera, Cettina Messina, Silvia Caffarelli, Giovanna Mangano (Agenzia Letteraria editing, publishing). Lo sportello voluto e gestito dai Giovani Imprenditori dellAssociazione Industriali ha lobiettivo di supportare tutte le imprese, soprattutto quelle dei giovani, ancora in embrione. Liniziativa, gi partita in altre province della Sicilia, vuole accogliere e accompagnare tutti coloro che hanno una idea innovativa, un progetto, un business plan. Lo sportello affiancher gli imprenditori in erba nella nascita, avvio e sviluppo della nuova attivit in collaborazione con alcuni consulenti e con lOrdine dei Dottori Commercialisti e far in modo di trovare finanziamenti destinati alle start up dei giovani. Un partner importante delliniziativa, infatti, sar UNICREDIT che sostiene lo start up con alcune linee creditizie appositamente dedicate. Alla presentazione dello Sportello Imprendi Siracusa partecipano il presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Siracusa, Gianni Balistreri, il presidente di Confindustria Siracusa, Aldo Garozzo, il presidente dei Giovani imprenditori di Confindustria Catania e coordinatore della Task force ImprendItalia, Antonio Perdichizzi, il presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Sicilia, Silvio Ontario, il presidente dellOrdine dei Dottori Commercialisti di Siracusa, Massimo Conigliaro, il responsabile per la

uno sportello per aiutare le imprese allo start up

1 MARzo 2013,veneRd

vita di Quartiere

1 MARzo 2013, veneRd

Consiglieri municipali e di circoscrizione a confronto per stabilire Nel ricordo del tremendo le modalit di recupero pi opportune per larea a verde bombardamento che massacr tanti siracusani innocenti nel 1943
l Comune stato presente, anche attraverso la concessione del patrocinio, alle celebrazioni del 27 febbraio, istituita due anni fa dal consiglio comunale come Giornata della memoria per ricordare i morti provocati a Siracusa dal bombardamento aereo avvenuto nello stesso giorno del 1943. Le iniziative sono state organizzate dallassociazione Lamba Doria, che ha previsto due appuntamenti: il 27 febbraio alle 18, una messa al Pantheon celebrata dallarcivescovo, Salvatore Pappalardo, alla presenza del commissario straordinario, Alessandro Giacchetti; il 2 marzo alle 10,30, lintitolazione alle vittime del bombardamento della porzione delle catacombe di Santa Lucia utilizzata come rifugio antiaereo durante la Seconda guerra mondiale. Lincursione aerea del 27 febbraio 43 fu la pi massiccia sulla citt dellintero conflitto. Le bombe alleate provocarono 55 morti, tra militari e civili, quasi tutti nella zona di piazza Santa Lucia. Molti erano bambini che si erano ritrovati allo stadio Vittorio Emanuele III per una manifestazione ginnica. Se il bombardamento tattico generalmente pu essere considerato una legittima azione militare, il bombardamento strategico, nel suo frequente colpire la popolazione civile, in alcuni casi pu essere considerato un crimine di guerra o, nei casi estremi, come un crimine contro l'umanit.

Regione Sicilia di Unicredit, Giovanni Chelo e il vice presidente nazionale di Confindustria per leducation, Ivan Lo Bello. Nel corso della manifestazione,

In foto, la presentazione dello sportello ImprendiSiracusa.

ha visto la partecipazione dei rappresentanti delle Istituzioni locali, dellUniversit, del mondo imprenditoriale e della scuola, verranno presentate le prime quattro start up che par-

tiranno dallo sportello siracusano. Ecco dove potere comunicare con le 4 start up che sono state presentate allo sportello IMPRENDI SIRACUSA www. imprendisiracusa.it

Gli Ex lavoratori RIT, vanno tutelati! Con

Grasso: Gli ex lavoratori della Rit vanno solo tutelati

Lo afferma il capogruppo di Centro Democratico

questa frase interviene, sulla vicenda, il capogruppo di Centro democratico al Consiglio Comunale di Siracusa Corrado Grasso. I lavoratori della societ di informatizzazione, sono ancora in attesa di essere assorbiti dalla societ che dovr tornare a gestire il servizio di informatizzazione dellEnte. Leggo aggiunge Grasso che ci sono consiglieri comunali che la sparano grossa sulla vicenda, non pensando che gli unici a soffrirne sarebbero proprio i lavoratori. E analizzando la storia e i trascorsi dei soggetti coinvolti nella vicenda, il sospetto che ci sia una precisa volont di danneggiare i dipendenti RIT pi che legittimo. Non dimentichiamo le cause del fallimento di questa societ, lazione giudiziaria portata avanti dalla magistratura ed i soggetti ad essa coinvolti. Proprio su questa vicenda giudiziaria, le cronache dei giornali ci hanno dimostrato non solo che i dipendenti sono intonsi ma che con il loro senso civico e la loro onest hanno contribuito

affinch certi comportamenti avessero fine. Dunque nessuna ritorsione o vendetta, camuffata dalla volont di voler far risparmiare lEnte, sarebbe unazione intempestiva che semmai andava fatta qualche anno fa.

a settima commissione consiliare, che si occupa di decentramento, presieduta dal consigliere Paolo Romano, ha incontrato i componenti della circoscrizione Tiche. Hanno effettuato un sopralluogo nei locali di propriet del Comune che ubicati presso lex Parco Robinson di via Ramacca, dove dovrebbero essere sistemati gli uffici del quartiere. I locali di via Ramacca, che in passato hanno ospitato delle classi di scuola materna, sono di propriet comunale, si trovano a piano terra, sono privi di barriere architettoniche ed insistono in una zona molto popolosa. Tiche abbraccia la zona a nord-ovest di Siracusa. Il nome direttamente mutuato dalla mitologia greca che meglio

tiche: incontro fra comune e quartiere al parco robinson


si lega alla storia della patria di Aretusa , deriva da Tiche o Tyche, la personificazione della fortuna. Tiche era la divinit tutelare che presiedeva la prosperit delle citt e degli stati. La sua importanza crebbe in et ellenistica, tanto che le citt avevano la loro specifica versione iconica della dea, che indossava una corona raffigurante le mura della citt. Nell'omerico "Inno a Demetra" Tyche era considerata una delle Oceanine, figlie del titano Oceano e della nereide Teti. In altre versioni la figlia di Ermes ed Afrodite Nell'arte medievale la dea raffigurata con una cornucopia e la ruota della fortuna. Il suo corrispettivo nella mitologia romana la dea Fortuna. L'epicentro del quartiere lo si ha nel "viale Santa Panagia" una strada di scorrimento di ambito urbano caratterizzata da due corsie per il traffico veicolare e una corsia per gli spostamenti pedonali: qui hanno sede molte attivit commerciali, il Tribunale Civile, la Corter dAssise e la Procura della Repubblica, l'ufficio centrale del Dipartimento Postale cittadino, e il nuovo Centro Direzionale dove, fra laltro, insistono ed hanno sede lAgenzia di Riscossione che gestisce la raccolta die tributi per conto le Comune di Siracusa e lUfficio Utenti di Sai8; il soggetto gestore del servizio idrico integrato. Il rione si caratterizza per i suoi edifici alti e moderni (uno in particolare arriva a 10 piani), inoltre vi ricade il mercatino giornaliero che da pi di 20 anni durante le ore mattutine anima le sue strade; la Tonnara attualmente abbandonata (esistono idee e progetti per il suo recupero); e lo stadio "Franco Bianchino". Accanto alla tonnara vi l'oratorio di Santa Panagia, una piccola chiesa rupestre con affreschi ormai illeggibili, dedicata al culto della Madonna. Dopo anni di totale abbandono, un'associazione ambientalista avr la gestione del sito per migliorarne la fruizione e la conoscenza. Alla circoscrizione di Tiche appartiene anche Scala Greca. Questultima, noto, una zona di Siracusa situata all'estremo nord della stessa (proprio per tale motivo la porta d'ingresso per chi viene da nord) nonch l'estremit periferica e la parte pi nuova della citt. Il nome deriva da un passaggio di epoca greca (traccia di una porta di accesso alla citt), sito a nord dell'altopiano, che scende alla piana di Targia (dove esiste una necropoli), esso presenta due solchi paralleli e orme degli zoccoli dei cavalli incisi nella roccia per il camminamento dei carri e cavalli. Guardando dall'alto o dalla stessa piana si ha la sensazione di vedere una scala. Nella zona di Scala Greca , a parte la presenza di molteplici attivit commerciali, di scuole e di vari uffici, spicca il "Centro Sportivo Erg" sede degli allenamenti del Siracusa Calcio e delle gare interne del proprio settore giovanile e di altre realt calcistiche minori siracusane (Hellenika).

10

1 MARzo 2013, veneRd

Il collegio Ipasvi al mercato

Domani in una giornata tutta allinsegna del fare igiene e prevenzione

In foto, lantico mercato di Ortigia da largo XXV Luglio. l Collegio Ipasvi di Siracusa - Sabato 2 marzo dalle 15 alle 23 allantico mercato di Ortigia nel contesto di uno spazio tutto dedicato ai cittadini che hanno bisogno o desiderio di conoscere meglio, di orientarsi, di imparare e acquisire buone pratiche di salute. Infermieri e operatori del sociale impegnati nella divulgazione di informazioni utili alla salvaguardia della

salute, a come mantenerla. Alla prevenzione, insomma. Ma anche a come prendersi cura di s e dei propri cari e a fare il possibile quando la prevenzione non pu pi produrre i suoi benefici. Ancora stand dove verranno spiegate le modalit operative di servizi sanitari peculiari e determinanti per le necessit sanitarie della comunit della nostra provincia. I Collegi provinciali

sono enti di diritto pubblico non economico, istituiti e regolamentati da apposite leggi (Legge 29 ottobre 1954, n. 1049, Dlcps 233/46 e Dpr 221/50). La norma affida ai Collegi una finalit esterna e una finalit interna. La prima la tutela del cittadino/utente che ha il diritto, sancito dalla Costituzione, di ricevere prestazioni sanitarie da personale qualificato, in possesso di uno specifico

titolo abilitante, senza pendenze rilevanti con la giustizia ecc. La seconda finalit rivolta agli infermieri iscritti allAlbo, che il Collegio tenuto a tutelare nella loro professionalit, esercitando il potere disciplinare, contrastando labusivismo, vigilando sul rispetto del Codice deontologico, esercitando il potere tariffario, favorendo la crescita culturale degli iscritti, garantendo linformazione, offrendo servizi di supporto per un corretto esercizio professionale. In Italia i Collegi Ipasvi sono 103: i primi si sono costituiti nel 1954 (legge 29 ottobre 1954, n. 1049), i pi "giovani" sono quelli di Fermo, Carbonia-Iglesias istituiti nel 2011. Tutta lattivit sovvenzionata dalle quote degli iscritti, che ogni Collegio stabilisce in rapporto alle spese di gestione della sede, al programma di iniziative (corsi, informazione, rivista, consulenza legale, ecc.) e alla quota da versare alla Federazione per finanziare le iniziative centrali. Lorgano di governo del Collegio il Consiglio direttivo, che si rinnova ogni triennio attraverso una consultazione elettorale di tutti gli iscritti. I componenti del Consiglio variano da 5 per i Collegi con meno di 100 iscritti, a 15 per quelli che superano i 1500. In Italia sono oltre 1500 gli infermieri eletti negli organismi di rappresentanza della professione. Ogni Consiglio distribuisce al proprio interno le cariche di presidente, vicepresidente, segretario e tesoriere. Il presidente ha la rappresentanza del Collegio provinciale ed membro di diritto del Consiglio nazionale.

Ho appreso che il Consiglio di quartiere di

Verso lo svuotamento di un centro gi cupo e grigio

Maternit: adesso cambiano i parametri


1 MARzo 2013, veneRd

11

Belvedere spiega padre Rosario Lo Bello, il religioso impegnot da anni nella savaguardia dle territorio Siracusano ha messo allordine del giorno lapprovazione del piano di lottizzazione denominato Siracusa 2, un comparto edificatorio che prevede attualmente la costruzione di circa cinquecento villette. In qualit di cittadino desidero chiedere ai gentili membri del Consiglio comunale di Siracusa se hanno gi calendarizzato lapprovazione del progetto in questione in contrada Tremmilia e anche dei nuovi comparti sulla via Elorina. Si tratterebbe di nuovi agglomerati che di fatto svuoteranno di cittadini il gi triste e cupo centro urbano della citt. Dal punto di vista di padre Rosario Lo Bello la costruzione di centinaia e centinaia di nuove villette avvallata purtroppo dal terrificante Prg di Siracusa non costituir soltanto un ennesimo scempio ambientale e un danno ai nostri commercianti, ma anche un nuovo onore di carattere economico per tutti i cittadini. Il Comune dovr infatti fornire le nuove zone urbane di servizi e trasporti, aggravando ancora di pi le casse comunali. Lespansione urbana di Siracusa, non essendo supportata n da una economia reale, n da una crescita demografica, porter Siracusa a collasso. Sempre dal punto di vista di padre Rosario Lo BelloSarebbe grave che gli attuali consiglieri comunali avessero progettato di approvare in sordina, senza tanta pubblicit e senza dibattito pubblico, queste opere. Purtroppo osserva in ultimo il religioso siamo abituati agli atteggiamenti nicodemici di chi, per un motivo o per laltro, desidera tenere lontani i cittadini dalla politica. Dal canto mio, credo che la cittadinanza non star a guardare e che (come gi accaduto allanno passato) confluir pacificamente in Consiglio comunale il giorno dellapprovazione dei comparti. La speculazione edilizia una manovra mercantile che vuole lucrare sull'andamento del mercato immobiliare, con lacquisto e la vendita di terreni ed edifici in fasi successive. Essa riguarda l'acquisizione e la successiva vendita di beni immobili con il fine specifico di guadagnare surplus tra il costo di acquisto ed il prezzo di vendita. Con il boom economico degli anni cinquanta-sessanta, si sviluppa in Italia un conseguente boom edilizio dovuto allo spostamento di grandi quantit di popolazione, alle accresciute attivit economiche ed una maggiore ricchezza che si espande verso tutti i ceti sociali. Le citt si espandono a macchia d'olio senza che le amministrazioni n gli architetti ed urbanisti del razionalismo italiano riescano a governare il fenomeno. In tale situazione i terreni inizialmente agricoli divengono in poco tempo, a seguito delle opere di urbanizzazione eseguite dai Comuni, aree edificabili. Lo speculatore non deve far altro che acquistare il terreno a prezzo agricolo ed aspettare le strade, le fognature, l'energia elettrica, ecc. che inevitabilmente verranno costruite sotto spinte di vario genere. Il valore del terreno una volta urbanizzato e divenuto per questo idoneo all'edificazione sale a dismisura e pu essere venduto lucrando la differenza divenuta cospicua tra prezzo d'acquisto e prezzo di vendita. Lo Stato italiano tent d'intervenire, con scarso successo, una prima volta nel 1962 con il disegno di legge selaborato dall'allora Ministro dei Lavori Pubblici, On. Fiorentino Sullo, che prevedeva l'esproprio da parte dei Comuni delle aree destinate all'edilizia residenziale, e la cessione del solo "diritto di superficie".

Cambiano i parame-

Regole nuove, precisano da via Italia 105, anche per i bonifici relativi al nucleo familiare
Ulteriori e maggiormente dettagliate informazioni si possono ricevere presso lo stesso assessorato alle Politiche sociali, in via Italia, 105, nei giorni di luned, mercoled e gioved, dalle 9.30 alle 12.30. Lassegno di maternit dello Stato una prestazione previdenziale a carico dello Stato erogata e concessa direttamente dallInps. Lassegno di maternit dei Comuni una prestazione assistenziale concessa dai Comuni ed erogata dallInps in presenza di determinati requisiti reddituali. Lassegno di maternit dello Stato pu essere richiesto dalla madre anche adottante, dal padre anche adottante, dallaffidataria preadottiva, dallaffidatario preadottivo, dalladottante non coniugato, dal coniuge della madre adottante o dellaffidataria preadottiva, dallaffidatario/a (non preadottivo/a) nel caso di non riconoscibilit o non riconoscimento da parte di entrambi i genitori. I requisiti richiesti per il diritto sono residenza in Italia, cittadinanza Italiana o di uno stato dellUnione Europea ovvero in possesso della carta di soggiorno se cittadini extracomunitari. La madre, se lavoratrice, deve avere almeno 3 mesi di contribuzione per maternit nel periodo compreso tra i 18 e i 9 mesi precedenti il parto o l'effettivo ingresso del bambino in famiglia in caso di adozione. Se ha svolto un'attivit lavorativa di almeno 3 mesi e ha perso il diritto a prestazioni previdenziali o assistenziali, il periodo intercorrente tra la data della perdita del diritto e la data del parto o delleffettivo ingresso in famiglia del bambino in caso di adozione o affidamento, non deve essere superiore al periodo di fruizione delle prestazioni godute e comunque non superiore a 9 mesi. Se durante il periodo di gravidanza ha ces-

Per lerogazione dellassegno che la legislazione prevede a diretto beneficio delle nuove madri

tri per lerogazione degli assegni Nucleo familiare e Maternit per il 2013. Le risorse economiche, calcolate in base allindicatore di stato economico effettivo, per lerogazione dellassegno detto del Nucleo familiare, non devono superare 25 mila, 108 euro, 71 centesimi; lammontare dellassegno pari a 139 mila, euro 49 centesimi mensili, 1813 euro, 37 centesimi su base annua. Le risorse economiche, calcolate in base allIsee, per lerogazione dellassegno. Le maternit, non devono superare 34 mila, 873 euro, 24 centesimi; lammontare dellassegno, per le madri che non beneficiano del trattamento previdenziale dellindennit di maternit, pari a 1672, euro, 65 centesimi ( in misura intera). Le istanze vanno presentate presso le Circoscrizioni di appartenenza nei giorni di ricevimento.

Screening audiometrico gratuito allAntico mercato

Stamane lA.M.M. (Associazione mogli medici italiani) presieduta dalla dr.ssa Mariannella Valenti ha organizzato in collaborazione con lAmplifon, grazie alla disponibilit del dr. Giuseppe Reale, direttore U.O.C. di otorinolaringoiatria presso lospedale Umberto I di Siracusa, uno screening audiometrico gratuito aperto alla cittadinanza. Lunit mobile sar posizionata in via Trieste-angoloAntico Mercato. Lorario delle visite il seguente: dalle ore nove alle ore dodici e dalle ore tredici alle ore diciotto.

sato di lavorare per recesso, anche volontario dal rapporto di lavoro, deve poter far valere 3 mesi di contribuzione nel periodo che va dai 18 ai 9 mesi antecedenti al parto. In caso di abbandono del figlio da parte della madre o di affidamento esclusivo del figlio al padre, deve essere in possesso, al momento dellabbandono o dellaffidamento esclusivo, dei requisiti contributivi previsti per la madre. Se affidatario preadottivo, nellipotesi di separazione dei coniugi intervenuta nel corso della procedura di affidamento preadottivo, deve essere in possesso, al momento dellaffidamento, dei requisiti contributivi previsti per la madre. Se padre adottante, nellipotesi di adozione senza affidamento quando intervenga la separazione dei coniugi, deve essere in possesso, al momento delladozione, dei requisiti contributivi cos come previsto per la madre.

Occorre anche garantire alle ormai numerose famiglie aretusee disagiate opportuna assistenza sanitaria

Giovani Democratici di Siracusa intervengono sul campo delle politiche sociali. Dal loro punto di vista, infatti, il governi precedenti hanno esclusivamente tagliato le risorse destinate alle politiche sociali. Il segretario cittadino Silvio Vintaloro interviene a riguardo: Non esistono fondi destinati alla non autosufficienza, fondi drasticamente ridotti, ai danni delle famiglie, dei giovani e dei servizi per linfanzia. Per questo motivo noi Giovani Democratici rivendichiamo il rifinanziamento per le politiche sociali e la tutela verso le famiglie meno abbienti. Luscente Amministrazione Visentin non ha saputo gestire questa situazione, riempiendo di promesse false le famiglie gi disagiate. Altro problema, non meno rilevante,

Rifinanziamento per le politiche del sociale

quello legato alla povert. C bisogno di un piano di contrasto alla povert e allesclusione aggiunge Vintaloro non possibile che nel 2013 ci siano ancora queste discriminazioni. Nel campo della pro-

tezione sociale rientra sicuramente il disagio relativo alla sanit. La nostra proposta quella di eliminare definitivamente il ticket sulle visite specialistiche continua il segretario dei Giovani Democratici,

e ancora bisognerebbe investire nei servizi territoriali e nella riqualificazione della rete ospedaliera. Lamentele ma non solo, dunque. I Giovani Democratici della Citt di Siracusa hanno le idee chiare per quanto riguarda il rilancio delle politiche sulla protezione sociale. Gli ultimi governi filo-berlusconiani di centro destra non hanno fatto altro che impoverire ancora di pi il nostro territorio, tagliando lo Stato sociale, aumentando le disuguaglianze e ridotto i sostegni per i disabili e per le famiglie in grande disagio. Bisogna smetterla una volta per tutte di offendere la dignit collettiva. Noi siamo pronti a confrontarci con qualsiasi amministratore locale e non, perch le nostre proposte sono chiare e soprattutto umane conclude Vintaloro.

12

la teutonica Merkel, terrorizzata dai sondaggi che premiano limportanza politica di berlusconi, nel concetto di unione europea, pari dignit per tutti gli stati membri, vede fallita la sua azione, prevaricatrice dirigista dellunione, spinta, gi esitata positivamente nellultimo scorcio del 2011, destinatario Monti, agente dominabile, e la cancelliere riprende lazione di ingerenza nella politica italiana. la teutonica fa sponda nel rappresentante di Helsinki, per mettere in ombra un legittimo Governo italiano, in ordine agli impegni assunti per il pareggio di bilancio nel 2013, cosa falsa, come hanno contestato Berlusconi e Tajani, questi vice presidente della commissione europea, e il Pdl in italia e allestero, per lazione denigratoria e lesiva della dignit di uno Stato sovrano. la differenza invece da come e quanto ha fatto sul punto il governo Monti, sta fra la ricetta dettata sotto banco dalla Merkel, e il precedente Governo, aumento della pressione fiscale del primo, con pi 81,5 mld di euro del debito pubblico; meno 2,2 mld di investimenti; 45,1% aumento della pressione fiscale, precedente 42,7%; pi

La tendenza pianificata della Germania a conquistare lEuropa


un piano di dominio economico e quindi assumere la leadership dellu.e Repetita iuvant. Gli amici lettori ricorderanno che in un precedente pezzo su questo giornale, abbiamo evidenziato nel nostro sunto la tendenza pianificata della Germania a conquistare leuropa; finalit questa, per pura casualit, fallita con la forza delle armi, ma facile a conseguirla ora, con il dominio economico. Gli indicatori ci sono tutti. cos come il nazismo avvi lazione di sostegno politico a soggetti per la scalata al potere negli stati delleuropa dellest, e prima ancora ad ovest, per avere vita facile nel consolidamento del suo dominio. oggi la finalit la stessa. nel piano della Merkel primeggia la sottile filosofia di popolo eccellente, punto base della filosofia nazista; dunque con diritto al dominio; sino alla follia di attaccare militarmente limmensa unione Sovietica, dopo la firma del patto di non aggressione, nella spartizione della Polonia, firmatari Molotof (u.S.), Ribentrop (Germania). Questo per dimostrare che la Germania, sotto qualunque regime, dittatoriale o democratico, ha una

nel piano della Merkel primeggia la sottile filosofia di popolo eccellente

1 MARzo 2013, veneRd

1 MARzo 2013, veneRd

Questo per dimostrare che la Germania, sotto qualunque regime, dittatoriale o democratico, ha una sola vocazione, il dominio. Questo, fa soffrire un associato che tratti da pari a pari, e cerca, in tutti i modi, di interferire nella politica degli altri Stati, per facilitarsi un partner accomodante
sola vocazione, il dominio. Questo, fa soffrire un associato che tratti da pari a pari, e cerca, in tutti i modi, di interferire nella politica degli altri Stati, per facilitarsi un partner accomodante. ecco le ragioni che hanno spinto la signora Merkel a darsi da fare per ostacolare lazione del Governo italiano, orientato a fissare le regole comunitarie, che tenessero conto anche degli interessi dellitalia, nel contesto generale dellu.e. e a non subire la linea della Germania, orientata a fare volere, se non primeggiare, la sua impostazione, non tenendo alcun conto delle problematiche degli altri. in italia trova buona sponda in una opposizione fratricida e locchiolino di chi questo non avrebbe dovuto fare. ecco il punto. ci siamo ritrovati con un Governo di palazzo, di tecnici, che poi di tecnico non hanno avuto nulla, se non linsapienza che ha portato gli italiani dove la Merkel aveva detto tempo prima, in ragione della situazione di bilancio dello Stato: Gli italiani, vivono al di sopra delle loro possibilit. ergo, lo strumento Monti era il mezzo giusto per provvedere alla bisogna. come, azzannare il popo-

13

dieci mld aumento della spesa pubblica; aumento della disoccupazione al 12% quella giovanile al 37%; se questi risultati stanno bene agli elettori, votate pure Monti col suo centrino dei valzeristi della politica, da

trentanni incarnata da casini con il suo casinaro, e dulcis in fundo, il finicchio del muta casacca a ripetizione. con un corollario di suicidi di dignitosi imprenditori e padri di famiglia. Questa la sintesi

montiana e di chi gli ha dato il Governo; riduzione del costo della spesa, ristrutturazione dellintero apparato amministrativo e costituzione dello Stato, il secondo. il motivo nascosto germanico c, realizzare

lo italiano con una pressione fiscale distruttiva a tutti i livelli, non curante, o che non labbiano capito, spingevano la nazione verso il baratro della recessione. oggi il sig. Monti, sempre col soffio favorevole della

Merkel, s inserito nella vita politica italiana, temendo che un Governo a guida diversa, versato a risolvere i guai creati dal Governo nato dietro il portone del Palazzo, potesse cambiare linea e discutere con gli altri

partner europei, soprattutto con la Merkel, o chi per lei, alla pari, nellinteresse primario dellitalia. Abbiamo detto che il Monti s dato alla politica, mettendosi ai fianchi due paladini del valzer, al secolo casini, il qua-

le dopo avere tanto lavorato per creare il centro, non ci sta a fare da comparsa e lancia un messaggio intimidatorio al Professore, col suo trentennale tatticismo polivalente, e quellaltro, che per la sua azione distruttrice di una maggioranza parlamentare che avrebbe potuto risolvere i problemi dell italia e dare un lustro riformatore di uno Stato ancora con strutture arcaiche e soffocanti nella gestione dello stesso. naturalmente il sig. Monti, voluto dalla Merkel, ha un solo scopo, fare da grimaldello a qualunque azione di inversione politica non voluta, o non gradita, dalla Germania primeggiante. la Merkel vuole il popolo italiano di secondo livello, se non di terzo. e cos, da unitalia genuflessa, uno dopo laltro gli altri Stati, mira a conseguire il dominio delleuropa, sfuggitole con la potenza delle armi. e sbagliato illudersi che francia e Germania abbiano interessi generali convergenti, si guardano con riserva; allinghilterra non sfugge la reale finalit di questa politica europeistica, e pi realistica si tiene a distanza di sicurezza. Salvatore Fontana

Una delle associazioni del settore coordiner i rapporti con il comando di polizia municipale per garantire il rispetto delle regole nel quadro del vivere civile.

14

1 MARzo 2013, veneRd

La diversa abilit vigiler su tutti i propri spazi ambientali


ltimamente, presso lUfficio di Gabinetto municipale del comune di Priolo Gargallo, si tenuto un vertice teso al miglioramento qualitativo dei servizi sociali e dellintegrazione dei diversamente abili. Nel corso dellincontro, a cui ha preso parte lintera Giunta comunale, il sindaco di Priolo Gargallo, Antonello Rizza, ha ufficializzato lincarico esterno conferito, a titolo gratuito, a Luna Stella Sole, la quale si assumer lonere di studiare e risolvere i problemi in materia di servizi sociali, con particolare riferimento ai servizi di assistenza ai portatori di handicap. Lincaricata, considerata lesperienza personale e le capacit maturate nella lunga collaborazione con associazioni del settore relativo ai servizi sociali, fornir una consulenza fattiva allAmministrazione comunale, la quale si gi dimostrata particolarmente sensibile alla tutela e alla salvaguardia del benessere della cittadinanza priolese. Luna Stella Sole, che fa parte dellassociazione Siciliani in movimento, dovr ora occuparsi del primo

progetto sociale cittadino, volto alla sensibilizzazione della popolazione al rispetto dei parcheggi riservati ai diversamente abili. LAmministrazione comunale, attenta alle problematiche sociali, ha colto con favore lidea, la quale si aggiunge allampia campagna di sensibilizzazione

relativa al tema delleducazione civica, che ha portato allinstallazione di appositi cartelli stradali che tutelano il posto auto riservato, di diritto, al diversamente abile, recanti lo slogan: Gi la vita mi ha tolto qualcosa. Tu lasciami almeno questo diritto. LAmministrazione co-

munale ha dichiarato il sindaco di Priolo Gargallo, Antonello Rizza ha colto con favore linteressante iniziativa volta al controllo ed alla salvaguardia dei posti riservati ai diversamente abili. Siamo da sempre vicini alle necessit della cittadinanza e alle iniziative che danno prova di un elevato senso civico. Credo che sia importante sensibilizzare la popolazione al corretto utilizzo degli spazi pubblici, in quanto appare poco gradevole lazione di sottrarre quelli che spettano di diritto ai disabili. Lobiettivo sar, dunque, quello di trovare le giuste contromisure affinch tale piaga, presente a Priolo come in Sicilia e in altre regioni dItalia, possa finalmente cessare. Attraverso la collaborazione con le associazioni locali del settore, verranno ora selezionati tre individui diversamente abili, che offriranno la loro volontaria disponibilit per vigilare, in sinergia con gli organi preposti, sul corretto utilizzo degli spazi loro riservati. In tal maniera, lAmministrazione comunale intende, al contempo, favorire lintegrazione occupazionale, di norma ancora poco tutelata nel caso di tali categorie. Ringrazio il sindaco Antonello Rizza ha detto Luna Stella Sole per aver accettato di buon grado lattivazione del servizio a Priolo Gargallo. Contiamo di avviarlo nel pi breve tempo possibile, allincirca nei primi giorni di marzo, in quanto indispensabile che siano tutelati i diritti dei diversamente abili e che questi possano effettivamente godere degli spazi a loro riservati. Grazie allimpegno dellassociazione Familiari vittime della strada, il progetto di tutela degli spazi riservati ai diversamente abili stato gi attivato da qualche anno nella Citt di Siracusa. Tale progetto ha affermato la responsabile per la provincia di Siracusa dellassociazione Familiari e vittime della strada, Mirella Abela mira ad affermare, a pieno titolo, la cittadinanza delle persone disabili e a fornire loro la possibilit di vivere liberamente nella societ. Liniziativa garantir sicuramente maggiore civilizzazione e nuovo spirito di solidariet sociale alla popolazione del territorio.

Il patron Musso traccia il bilancio del suo impegno per il Noto ricordando a tutti la sua promessa la salvezza del Noto che giorno dopo giorno si sta materializzando
La serenit ritrovata, dopo il brutto inizio di stagione ed i non certo gratificanti risultati sportivi vissuti dalla societ e dal Presidente Musso, non impediscono allo stesso Presidente di fare alcune riflessioni e considerazioni - che lo stesso ha voluto esprimere al nostro ufficio comunicazione subito dopo il suo rientro da un viaggio di lavoro all'estero per comprendere e non dimenticare ci che stato fatto e che oggi finalmente invece sotto gli occhi di tutti. In tempi non sospetti, afferma il Presidente Musso, quando i risultati e le prestazioni non ci davano ragione avevo avuto modo di dichiarare anche sugli organi di stampa che il mio amore per il mio impegno. Oggi gli sforzi di aver ricostruito una squadra competitiva e con un grande organico, non senza ingenti sforzi economici, ci ha permesso di agganciare il treno dei play-out. La strada per la salvezza ormai alla nostra portata e dipende solo da noi. Io, continua il Presidente Musso, non mi tiro mai indietro nelle grandi sfide e ricordo che quando tutto volgeva in negativo per il Noto feci anche una promessa a me stesso ed alla citt: quella di impegnarmi a salvare il Noto e mantenere la permanenza in serie D della societ per poi lasciare la mano a chi potr garantire almeno la met delle cose fatte dal sottoscritto per questa societ.

calcio serie d. il noto ritrova la giusta strada che conduce alla salvezza

SPORT Siracusa

1 MARzo 2013 veneRd

15

pallamano. Mster vinci: il campionato di a2 possiamo perderlo solo noi

la citt di Noto e per la squadra lavrei dimostrato con tute le mie forze e con tutto

atletica. Buona la prova al Gran prix Sicilia della polisportiva a.S.p.E.t di Siracusa
Si tenuto domenica, presso il campo scuola Pippo di Natale, la prima prova del campionato regionale per atleti disabili, denominato Gran Prix Sicilia. A questo appuntamento hanno preso parte ben 55 atleti proveniente da 7 societ tutte Siciliane. A fare gli onori di casa, erano presenti Nitto Salvatore e Biagio Carrubba, tesserati per la Polisportiva Dilettantistica A.S.P.E.T, e Biagio Valenti rappresentante provinciale del Comitato Italiano Paralimpico, e coordinatore in campo gara della macchina organizzatrice. Ottime le prestazioni di tutti gli atleti presenti, alcuni sono andati vicini ai record Italiani delle proprie categorie, e la maggior parte hanno riconfermato i loro personali sia sulle corse che nei lanci. Carrubba ha preso parte ai metri 100 e 200 facendo segnare dei buoni tempi e, centrando la qualificazione con largo anticipo per i prossimi campionati italiani di Maggio. Qualificazione centrata anche per Salvatore Nitto, autore di una gara superlativa. Nitto si cimentato nel lancio del disco facendo fermare la rotella metrica sui

25,27 metri gi al secondo lancio, e si vedono gli effetti degli allenamenti e della cura a cui si sottoposto per recuperare dal mal di schiena, che in questo ultimo periodo non gli ha dato pace. Sia Nitto che Carrubba si sono piazzati al primo posto nelle rispettive categorie. Soddisfatto Biagio Valenti, che non si aspettava un inizio stagione sprint come questo, specialmente da parte di Salvatore, che speriamo continui al meglio la sua stagione per cercare di recuperare terreno e tornare ai sui livelli . Prossimo appuntamento, sabato 3 a Ragusa.

Fermo il campionato e spazio alla rappresentativa siciliana.Il 2 e 3 marzo si terr ad Agrigento il secondo raduno della selezione d'Area Sicilia con mister vinci coadiuvato dai suoi collaboratori Rosapinta e Gelo. Terremo due allenamenti ed una amichevole con una rappresentativa locale ha dichiarato mister Vinci. Nuovi innesti, tra cui Licari del Giovinetto Marsala, Rametta dell'Albatro Teamnetwork Siracusa e Mattaliano del Kelona Palermo. Inizieremo il lavoro tattico in vista delle finali di Misano, inizieremo a cercare di assemblare al meglio la squadra e cercare di mettere a punto il gruppo che partir per l'Emilia.

Con l'Albatro abbiamo avuto un turno di riposo e la prossima settimana il campionato sar fermo. L'Haenna ci ha dato una grossa mano nella nostra corsa verso l'A/1 perdendo in casa contro l'Alcamo. Alla ripresa del campioanto il 9 Marzo giocheremo a Messina contro il fanalino di coda Gonzaga ed in caso di vittoria allungheremo a + 9 con una partita in meno dell'Haenna. E 'un campionato che a questo punto possiamo perdere solo noi, serve molta concentrazione e voglia di ripetere il record di imbattibilit in A/2. Intanto proseguono gli allenamenti e contiamo di avere il gruppo al completo e ben preparato alla ripresa del torneo".

16

1 MARzo 2013, veneRd

autosport S.r.l. c.da Targia 18

Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it