Sei sulla pagina 1di 36

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24

European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

Comitato nazionale Italia E.R.A.-Referenza Supporto Attivit Operative e referenza ERAMAGAZINE

sao@era.eu

VOLONTARIATO

ERAMAGAZINE un notiziario telematico inviato ai soci dellAssociazione e a coloro che hanno manifestato interesse nei suoi confronti. Viene distribuito gratuitamente agli interessati in forza delle garanzie contenute nell' Art. 21 della Costituzione. Non in libera vendita, un periodico ed il contenuto costituisce espressione di opinioni e idee finalizzate al mondo della radio e del volontariato di protezione civile. E pertanto da considerarsi "prodotto aziendale" e come tale il contenuto equiparato all informazione aziendale ad uso interno per il quale il comma 2 Art.1 L. 62/01 esclude gli adempimenti di cui alla L. 47/48 per la stampa periodica. ERAMAGAZINE non accetta pubblicit diretta ad uso commerciale. Luogo di redazione Monopoli BA, ma non meglio definibile essendo un prodotto telematico limitato a INTERNET; La data di realizzazione e distribuzione variabile e non a scadenza fissa.

Iz7PFU Massimiliano
ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24 Pagina 2

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

V I I I M e e t i n g E u r o p e o E R A 2 6/2 7/2 8 A p r i l e 2 0 1 3 A s c o l i P i c e n o
sao@era.eu

Per info vai alla pagina successiva

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 3

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

V I I I M e e t i n g E u r o p e o E R A 2 6/2 7/2 8 A p r i l e 2 0 1 3 A s c o l i P i c e n o
sao@era.eu Per la prenotazione alla sessione desame del 27 Aprile 2013 presso l VIII Meeting Europeo ERA cliccare QUI Le licenze U.S.A., al contrario delle nostre, sono diversificate in tre livelli: 1-)Technician: equivalente alla nostra ex-speciale, d accesso alle bande dai 50 MHz in su, pi alcune fettine in CW nelle HF e una porzione dei 10m anche in f o n i a ; 2-)General: d accesso a tutte le bande e i modi, ma non a tutti i segmenti di queste bande; 3-)Extra: d accesso a tutte le bande e i modi con potenza max di 1,5 kW sulla maggior parte delle bande H F . I test d'esame sono diversi a seconda del livello: 35 per Technician e General e 50 per l'Extra. Bisogna scegliere la risposta esatta fra le 4 proposte. Ovviamente la difficolt differente a seconda del livello, e i t e s t s o n o t u t t i d i v e r s i l ' u n o d a l l ' a l t r o . Non c' un limite di tempo appena si termina e si consegnano i fogli, la commissione valuta i test istantaneamente , quindi Il risultato raggiunto immediato. Se si supera il primo livello, Technician, si pu immediatamente richiedere il test per il livello successivo, General, e se si supera anche questo si pu richiedere il test per l'Extra. Dopo 15 giorni il nominativo che vi sar stato assegnato dalla FCC comparir sugli elenchi ufficiali e potrete cominciare a trasmettere; la licenza ha durata di 10 anni senza spese , dopo 10 anni si rinnova versando i 15 La licenza U.S.A. la possono ottenere tutti, cittadini americani e non i test sono in lingua inglese . Per esercitarsi numerosi siti danno la possibilit di allenarsi con delle simulazioni d'esame, per tutti http://www.qrz.com .
http://hamexam.org/

Inoltre la FCC d la possibilit, se non vi piace il nominativo che vi hanno assegnato, di cambiarlo con uno di vostra scelta, se libero. L'operazione costa una decina di Euro e la licenza ovviamente ha durata decennale.
ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24 Pagina 4

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

2013 International Year of Water Cooperation


IL TEMPO E L'UOMO
Giovanni LORUSSO Ik0ELN

Introduzione Quante volte guardiamo l'orologio nel corso del giorno? Frasi come: il tempo sfugge; il tempo breve; non ho tempo; non arrivo in tempo; non faccio in tempo ci affliggono quotidianamente a causa della vita frenetica a cui siamo rassegnati a vivere. A volte si ha l'impressione che, quel misuratore del tempo, chiamato orologio, giri molto pi in fretta condizionandoci la giornata, rendendoci nervosi nel traffico stradale, nelle stazioni ferroviarie in attesa di un treno in ritardo, in un aeroporto aspettando un aereo che ci sembra non arrivi mai! Ed invece le lancette del nostro orologio girano regolarmente, scandendo il tempo, sincronizzato sul movimento di rotazione della Terra e sul moto apparente del Sole. Una macchina perfetta per misurare il tempo! Ma ora entriamo nell'argomento. In modo davvero semplice, la capacit di misurare il tempo ci stata data dal Sole, osservando il variare delle ombre proiettate sul terreno durante il suo moto apparente sulla volta celeste. Dunque l'ombra, il suo spostamento di ora in ora, di giorno in giorno, nel corso dell'anno, racchiudevano questo importante segreto che l'uomo scopri in tempi antichissimi. Un gioco di ombre, scandito dai cicli solari, dal sorgere e dal tramontare del Sole, dall'alternarsi delle stagioni; molto importante per il ritmo biologico anche dell'Homo Sapiens per individuare la met giornata per il pranzo, al ritorno della caccia, osservando attentamente la sua ombra corta proiettata sul terreno quando il Sole era all'Azimut (la massima altezza del Sole nel corso della giornata). Nacque cos il primo Quadrante Solare, dove lo stesso uomo fungeva da Gnomone (lo Gnomone l'asta di ferro posta al centro del quadrante solare che, proiettando la sua ombra, indica le ore del giorno man mano che il Sole compie la sua orbita sulla volta celeste. I quadranti solari si possono ammirare come motivo decorativo sulle facciate delle chiese e su importanti edifici d'epoca). Tuttavia, l'Homo Sapiens non tard ad accorgersi che, nel corso del tempo, l'ombra proiettata sul terreno a mezzogiorno non era sempre della stessa lunghezza (l'anno solare non era stato ancora inventato) perch osserv che, per molti giorni, quell'ombra continuava ad accorciarsi, fino a fermarsi quando la temperatura era calda e andava in giro a torso nudo (Solstizio d'estate) e riprendere per riallungarsi e fermarsi nuovamente quando la temperatura era fredda ed andava in giro coperto da pelli di animali (Solstizio d'inverno). Cos come si rese conto che, in determinati periodi, la sfera luminosa, che noi oggi chiamiamo Sole, si alzava prima da dietro i monti e si abbassava con pi ritardo dietro i monti; quindi pi ore di luce e meno ore di buio, ...Continua
ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24 Pagina 5

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

2013 International Year of Water Cooperation


IL TEMPO E L'UOMO
Giovanni LORUSSO Ik0ELN

ovvero: il Solstizio di Primavera; mentre in altri periodi avveniva l'incontrario, cio il Solstizio d' Inverno. Grazie a queste semplici osservazioni fu determinante per l'uomo antico capire il meccanismo delle ombre, utile a determinare i momenti della sua giornata e nel quale si racchiude il segreto dei moti orbitali della Terra. Oggi, l'Homo Tecnologicus conosce bene questi eventi che gli permettono di calcolarne esattamente la Longitudine Eclittica, la data, l'ora ed i minuti che, per il 2013 sono i seguenti:

Equinozio di Primavera, il 20 Marzo 2013 alle ore 11 e 02 minuti U.T.; Solstizio d'Estate, il 21 Giugno 2013 alle ore 05 e 4 minuti U.T.; Equinozio d'Autunno, il 22 Settembre 2013 alle ore 20 e 44 minuti U.T.; Solstizio d' Inverno, il 21 Dicembre 2013 alle ore 17 e 11 minuti U.T..

A tal proposito va aggiunto che gli Equinozi ed i Solstizi si verificano quando la Longitudine Eclittica apparente del Sole un multiplo di 90; per cui avremo l'Equinozio di Primavera quando la Longitudine Eclittica di 0; il Solstizio d'Estate quando di 90; l'Equinozio di Autunno quando di 180; ed il Solstizio d'Inverno quando di 270. E non tutto, in quanto riuscito anche a calcolare con estrema precisione l'ellisi dell'orbita terrestre intorno al Sole: il Perielio e L'Afelio, cio rispettivamente i momenti il cui la Terra pi vicina e pi lontana dal Sole. Qui di seguito sono riportati i giorni ed i tempi, espressi in U.T. (Universal Time) in cui si verificheranno questi eventi nel corso del 2013:

Perielio, 02 Gennaio 2013, h. 04:00 distanza Terra-Sole Km. 147.098.090; Afelio, 05 Luglio 2013, h. 15:00 distanza Terra-Sole Km. 152.097.355.

Osservando questi fenomeni, nell'XI sec. a.C. gli astronomi cinesi determinarono l'inclinazione del piano orbitale del Sole, rispetto al piano dell'orbita terrestre con la misura di 23e 54' molto vicina a quella calcolata oggi che di 23e 30'. Mentre in Egitto il sorgere del Sole e della stella Sirio preannunciava la data dell'inondazione periodica del Nilo e, quindi, i preparativi per la semina sul terreno fertile perch inondato. Un appuntamento importante con il tempo, ben conosciuto dal popolo egizio che rappresentava l'inizio di un nuovo anno, fino al prossimo sorgere eliaco di Sirio. Ebbene si capisce che stata ed ancora una necessit importante della vita umana conoscere il tempo, ...Continua
ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24 Pagina 6

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

2013 International Year of Water Cooperation


IL TEMPO E L'UOMO
Giovanni LORUSSO Ik0ELN

scomponendolo in anni, mesi, giorni, ore, minuti e suoi sottomultipli. Per questo motivo furono realizzati i monoliti, le steli, gli obelischi d'Egitto, Nubia, Etiopia; ma anche i monumenti preistorici per la misurazione del tempo dell'Inghilterra e del Nord Europa, fino alla misurazione del tempo con l'impiego di strumenti al cesio ed atomici. Ma la misura del tempo, attraverso il quadrante solare, era gi noto ai Caldei della Mesopotamia, ai Babilonesi, agli Egiziani, ed in quest'altra parte del mondo era noto anche agli Incas e Aztechi precolombiani. Oggi, con la marcia degli orologi possibile misurare la distanza di un oggetto celeste dalla Terra (Tecnica della Fotometria Astronomica, la quale si occupa proprio dell'analisi della quantit, del colore e della variazioni della luce stellare in funzione del tempo). Si consideri che l'immagine del Sole impiega 8 minuti per raggiungere la Terra, viaggiando per 150 milioni di Km (la distanza Terra-Sole), alla velocit della luce di 300.000 Km/s; per cui se il Sole si dovesse spegnere di colpo, noi vedremmo ancora le immagini di 8 minuti prima! Ed ecco che con questa regola di misurazione possiamo calcolare anche gli oggetti del Cielo Profondo, distanti milioni di anni luce, fino a risalire all'evento progenitore: il Big Bang, avvenuto circa 14.miliardi di anni fa, utilizzando il calcolo esponenziale di <10 alla meno 43>. Ancora oggi radioamatori e SWL si sintonizzano sulla frequenza di 77.5 MHz per ascoltare i segnali della stazione campione di tempo e frequenza DCF 77 che trasmette da Mainflingen-Germania, la quale attraverso gli impulsi radio, sincronizza gli orologi radiocontrollati sull'ora esatta. E, sono molti i radioamatori e gli SWL a ricordare il glorioso I.B.F. dell'Istituto Elettronico Nazionale Galileo Ferrarias di Torino che trasmetteva segnali campione di tempo e frequenza a 5000 MHz, utili a ricalibrare i marker dei vecchi ricetrasmettitori. Per Sant'Agostino il tempo era un problema inspiegabile perch, a chi gli domandava che cosa fosse, lui rispondeva: io so che cosa il tempo, ma quando me lo chiedono non so spiegarlo...! Bene, l'articolo finito ed io mi fermo qui; ma il Tempo continuer a scorrere anche dopo che lo abbiate letto! di ik0eln Giovanni Lorusso

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 7

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

ESERCITAZIONE Basilicata 2012


provincialesalerno@era.eu

Si svolta il 15 dicembre, la fase esercitativa di "Basilicata 2012", che ha previsto la simulazione di un terremoto di magnitudo 6.5 nella Val DAgri con effetti anche nelle vicine Campania e Calabria. Lesercitazione rientra nellambito della pianificazione nazionale sul rischio sismico, avviata dal Dipartimento nel 2010 e ha lobiettivo di testare, essenzialmente per posti di comando, la risposta del Servizio nazionale della Protezione Civile a livello centrale e periferico in caso di emergenza di rilevanza Nazionale. A livello centrale, nella sede del Dipartimento della Protezione Civile, si riunito in seduta permanente il Comitato Operativo, per definire le strategie di intervento sulla base di uno scenario individuato nel Documento dimpianto dellesercitazione e garantire limpiego coordinato delle risorse nazionali. E stata inoltre simulata lattivazione delle funzioni di supporto, che durante lesercitazione hanno sperimentato, anche grazie alla simulazione di imprevisti e di scenari complessi, le proprie procedure interne e il flusso di comunicazioni verso lesterno in emergenza. A livello Locale stata testata lattivazione di C.C.S. - Centro Coordinamento Soccorsi nelle quattro province di Potenza, Matera, Salerno e Cosenza, dei C.O.M. - Centri Operativi Misti e dei C.O.C. Centri Operativi Comunali. Lesercitazione Basilicata 2012 si propone lobiettivo di testare, essenzialmente per posti di comando, la risposta delle componenti e delle strutture operative del Servizio Nazionale di Protezione Civile a livello centrale e periferico, a fronte di un evento sismico di rilevanza nazionale, nel rispetto della Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 3 dicembre 2008 Indirizzi per la gestione delle emergenze. continua
ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24 Pagina 8

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

ESERCITAZIONE Basilicata 2012


provincialesalerno@era.eu

L'attenzione focalizzata, in particolare su: lattivazione del Sistema di coordinamento (centri operativi) laccessibilit (punti di accesso) le telecomunicazioni demergenza la logistica per lassistenza alla popolazione la gestione dei servizi essenziali il controllo delle infrastrutture strategiche dighe, energia elettrica, gas, telefonia il monitoraggio sismico delle strutture la gestione e lo scambio di dati territoriali linformazione alla popolazione, in particolare scolastica la preparazione di comunicati stampa coordinati e condivisi tra i diversi soggetti coinvolti la comunicazione in emergenza diretta ai cittadini le attivit addestrative del Volontariato e delle Strutture Territoriali di Protezione Civile la formazione dei livelli territoriali Di seguito, l'elenco alcune delle componenti e delle strutture operative che hanno partecipato all'esercitazione Basilicata 2012: Dipartimento della Protezione Civile Regione Basilicata; Regione Campania; Regione Calabria Prefetture di Potenza, Matera, Salerno, Cosenza Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco (CNVVF) Comando Operativo di vertice Interforze (COI) Esercito Italiano (EI) Aeronautica Militare Italiana (AM) Marina Militare Italiana (MM) Arma dei Carabinieri(CC) Polizia di Stato (PS) Guardia di Finanza (GdF) Corpo Forestale dello Stato (CFS) Capitanerie di Porto (CP) Centri di Competenza (CNR, INGV, ISPRA, EUCENTRE, RELUIS) Croce Rossa Italiana (CRI) Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile Nazionali, Regionali e Locali Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) Ministero dello Sviluppo Economico Ente Nazionale per lEnergia Elettrica (ENEL Distribuzione) Compagnie telefoniche
ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24 Pagina 9

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

ESERCITAZIONE Basilicata 2012


provincialesalerno@era.eu

Allesercitazione Basilicata 2012 presente anche lassociazione E.R.A. Salerno, che con i suoi radioamatori attivata con modulo di trasmissioni radio dalla Regione Campania ha garantito le comunicazioni radio alternative in emergenza. Le risorse messe a disposizione delle autorit preposte, sono state le seguenti: N 2 unit mobili muniti di apparecchiature radio capaci di svolgere traffico fonia su frequenze HF - VHF - UHF e traffico dati, messaggi e posizione (APRS); postazione fissa presso Regione Campania ( S.O.R.U. ); postazione fissa presso Prefettura di Salerno (C.C.S.); postazione fissa presso Sala Operativa C.O.C. di Mercato San Severino (SA) postazione fissa presso Sala Operativa C.O.C. di Montoro Superiore (AV) postazione fissa presso Sala Operativa C.O.C. di Capaccio Paestum (SA) Gli operatori una volta ricevuto lallarme, nelloccasione diramato con ponte ripetitore R5 alfa, con unit mobili e in costante contatto Radio, raggiungevano il luogo previsto dal piano demergenza. Un mezzo fuoristrada ed una unit mobile si portavano nel comprensorio del comune di Salerno con lo scopo di attivare Il C.C.S. in Prefettura e aumentare se necessario la copertura radio portandosi in zone collinari; una terza unit mobile, con tre operatori a bordo si portava presso la Regione Campania per attivare la Sala radio della S.O.R.U. Altri Radioamatori prontamente si portavano presso i rispettivi C.O.C. di Mercato S. Severino , Montoro e Capaccio Paestum ; allesercitazione prendevano parte altri radioamatori che dalla propria abitazione seguivano le comunicazioni radio, pronti a ritrasmettere eventualmente messaggi fonia o dati. Lesercitazione Basilicata 2012, iniziava alle ore 08.00 circa con la diramazione del messaggio di una forte scossa di terremoto che coinvolgeva alcune regioni dellItalia meridionale, a ci il Dipartimento della Protezione Civile, attraverso le sue strutture territoriali, poneva in essere tutte le azioni per il superamento dellemergenza ed attivava diverse funzioni, compresa quella riguardante le Telecomunicazioni in Emergenza. Nei momenti successivi allallertamento, gli operatori riuscivano a stabilire il contatto radio con le unit fisse e mobili, utilizzando sia radio sintonizzate su frequenze civili che ripetitori in uso allAssociazione E.R.A. Salerno, nelloccasione il traffico transitava sul ripetitore R5 Alfa situato a sud di Salerno, sul ripetitore R4 Alfa situato a nord del capoluogo ed infine sul ripetitore U5 ed U7. Insomma attraverso le onde radio e la capacit operativa dei radioamatori impiegati, venivano trasmessi e ricevuti un consistente flusso di dati e notizie tra la S.O.R.U. ed il C.C.S. Durante lesercitazione, la Sala Radio Regionale, impiegando le onde radio HF, su frequenze adibite a tale scopo, riusciva ad effettuare contatti con radioamatori dislocati sia nei nelle vicinanze dellepicentro della scossa tellurica, sia con radioamatori dislocati su tutto il territorio nazionale, ci allo scopo di ricevere notizie in tempo reale dalla zona colpita, e informare gli interessati allevento dislocati sul resto del territorio Nazionale. Particolare apprezzamento veniva espresso dai Funzionari in servizio a tutti i Radioamatori della Associazione E.R.A. di Salerno, per la professionalit ed efficacia dimostrata durante le varie fasi dellevento sismico. La suddetta Associazione, da diversi anni ormai presente sul territorio di questa Regione e collabora ai massimi livelli con le strutture di Protezione Civile sia Locali che Nazionali, sempre nel rispetto delle normative vigenti, quando richiesto attraverso la precettazione. I nostri Radioamatori volontari, devono le loro conoscenze, alle diverse esercitazioni come questa a cui hanno preso parte in passato, ma soprattutto allimpiego in teatri di emergenza reali sia sul territorio Nazionale che Internazionale.
.continua

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 10

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

ESERCITAZIONE Basilicata 2012


provincialesalerno@era.eu

Di seguito vengono rappresentate in foto alcune fasi salienti dellesercitazione:

Vista della Sala Radio allestita in fase di emergenza presso la S.O.R.U.

Comunicazioni con rete radio Regionale frequenze civili

Radioamatori presso il C.O.C. di Mercato San Severino

Agostino Landi IZ8SWW Fabio Capaldo IQ8ES

Giuseppe Esposito IW8EWR

...continua

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 11

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

ESERCITAZIONE Basilicata 2012


provincialesalerno@era.eu

Traffico fonia tra la S.O.R.U. ed il C.C.S. della Prefettura

Collegamenti su bande HF sullintero territorio Nazionale

Giuseppe Faggiano IZ8NVY Alfonso Bergamo IZ8LII

Radioamatori presso il C.C.S. della Prefettura

Filomeno Perna IZ8QAD Salvatore Esposito IW8FEN

Le Unit Mobili impiegate nellEsercitazione Unit Mobile 1 impiegata in localit Colle Bellaria

Unit Mobile 2 a disposizione della Prefettura


Giuseppe Pecora IK8TWU Gerardo Romano IK8 LMUCarmine Rega IZ8UZB
Unit Mobile 2 a disposizione della Prefettura Cosmo Carrano IK8PPM - Graziano Polito IZ8LIN

Relazione a cura di E.R.A. Salerno Bergamo Alfonso IZ8LII

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 12

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

La Sezione Provinciale di Bergamo Con l UCIS di Brescia.


provincialebergamo@era.eu

Durante le fasi di Terremoto io non Rischio presso il Dipartimento di Protezione Civile, abbiamo avuto il piacere di incontrare altre associazioni impegnate nel programma per intensificare linformazione sul rischio sismico. Durante e dopo le fasi di preparazione, ho avuto modo di presentare la nostra Associazione e cercare di iniziare un rapporto di collaborazione con altre associazioni che svolgono il loro compito nelle zone limitrofe a quelle della nostra sezione. Nel mese di settembre si ha avuto un refresh del Dipartimento a Brescia, quale occasione migliore per riprendere il discorso.infatti si ha avuto riscontro per scambiarci contatti e altro onde definire un incontro. Nel frattempo venivamo contattati da Milla Joe Prandelli una componente dellUcis di Brescia e giornalista de Il Giorno che si stava accingendo ad unopera di raccolta denominata Bimbi per il Kosovo e ci chiedeva una collaborazione per questa iniziativa. In quel momento ero preso da altre cose (sempre a livello organizzativo e vari impegni per la nostra sezione), pertanto il neo Vice Presidente della Sezione di Bergamo, IZ2LRT Davide, prendeva in mano le redini e rappresentava egregiamente lERA attraverso la Sezione Provinciale di Bergamo anche a livello interviste televisive. Nella giornata del 3 febbraio 2013 si consegnavano, ufficialmente, i beni raccolti direttamente ai militari pervenuti con una colonna mobile direttamente dal Kosovo, durante la cerimonia si potuto capire quanta sia la sofferenza della popolazione, specie dei bambini, e quanto hanno bisogno per sopravvivere. Erano presenti diverse autorit, tra cui la Coldiretti, rappresentanti delle forze dellordine, Militari, esponenti politici e le associazioni che hanno collaborato, la componente militare presente nel Kosovo con gli ufficiali responsabili hanno ringraziato tutti per gli sforzi fatti. Dopo il rito della relazione e dei ringraziamenti, abbiamo avuto il piacere per una pausa pranzo e successivamente con la consegna dei beni. Parlando con lufficiale responsabile e con Milla, si prospettata lidea di allargare liniziativa attraverso le associazioni per una maggiore presenza e continuit nelle raccolte, permettendo un maggiore flusso di beni per coloro che ne hanno bisogno. Particolare interesse della locale Protezione Civile sugli argomenti che riguardano le nostre attivit, infatti ho avuto modo di parlare con un radioamatore che coordina il gruppo e prospettare una possibile apertura di Delegazione o Sezione ERA proprio per stringere una collaborazione e iniziare insieme a svolgere attivit congiunte. La risposta stata positiva, pertanto si proceder alla conseguente fase di istituzione. Voglio ringraziare Davide, IZ2LRT, per essersi mosso nei giusti modi, per aver rappresentato lERA e la Sezione di Bergamo in un frangente molto importante e delicato, ha saputo gestire, in mia assenza, tutte le fasi operative ed da ammirare per limpegno e la professionalit che ha dimostrato, questo a dimostra le scelte fatte dalla Sezione Provinciale di Bergamo che vuole fortemente avere con s Radioamatori efficienti e rappresentanti che svolgono attivit in modo professionale.

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 13

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

La Sezione Provinciale di Bergamo Con l UCIS di Brescia.


provincialebergamo@era.eu

Due camion militari carichi di vestiti e viveri donati dai paesi del Sebino sono partiti ieri da Sale Marasino alla volta di Pristina, nel Kosovo, coronando un progetto umanitario nato dall'intreccio di amicizie createsi attorno alla giornalista Milla Prandelli, all'appuntato scelto Corrado D'Altocolle, di stanza a Breno, e al capitano dei carabinieri Gabriele Porta, responsabile della cellula Cimic attivata dalle forze armate italiane per alleviare le sofferenze delle popolazioni di quella regione balcanica. Main partner dell'operazione stata la Coldiretti, ma la catena della solidariet ha coinvolto anche la protezione civile di Brescia e Bergamo, il Cb club Sebino, il gruppo European radioamateurs association. E sono scese in campo pure la squadra cinofila di Ospitaletto, l'Associazione caduti di guerra in tempo di pace di Roma, fondata dalla madre del militare David Tobini morto a Bala Morghab, in Afghanistan. Un altro contributo decisivo, infine, arrivato dalle madri Canossiane di Brescia. Generi alimentari e vestiario sono stati raccolti e ammassati in gennaio in un magazzino messo a disposizione da un'azienda di Sale Marasino. E adesso, i mezzi militari partiti dal lago d'Iseo si uniranno a una colonna delle forze armate proveniente da Torino e da Livorno e proseguiranno via Bari per l'ex Jugoslavia. Adesso laggi la situazione relativamente tranquilla, ma i bambini muoiono di fame, mancano scuole e le condizioni sanitarie sono pessime - racconta il capitano Gabriele Porta -. Non appena a destinazione, consegneremo parte degli scatoloni trasportati alla mensa dei poveri del vescovado e agli asili gestiti dalle suore Basiliane e di Madre Teresa di Calcutta. Le forze armate italiane sono presenti nel Kosovo, su richiesta del presidente della Repubblica macedone, dal 9 luglio 2005. E le sedi operative sono dislocate a Dakovica, Belo Polje e Pristina, sede del comando della missione Ue Eulex Kosovo. G.Z. Morengo, 04/02/2013 IZ2SMR E.R.A. Sezione Provinciale di Bergamo IQ2TQ
ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24 Pagina 14

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

L' E.R.A. SEZIONE PROVINCIALE DI TARANTO, RICEVE L'ATTESTATO DI PUBBLICA BENEMERENZA


provincialetaranto@era.eu L' E.R.A. SEZIONE PROVINCIALE DI TARANTO, RICEVE L'ATTESTATO DI PUBBLICA BENEMERENZA

Pochi giorni fa, la E.R.A. European Radioamateurs Association Sezione Provinciale di Taranto con sede a Mottola, ha ricevuto uno dei pi significativi segni di gratitudine che spingono ancor di pi tutte le Associazioni di Volontariato ad andare avanti nella propria missione. Questo prestigioso Attestato di Pubblica Benemerenza, concesso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Protezione Civile il segno del prezioso contributo di tanti uomini che hanno dedicato la loro missione a chi realmente ha sofferto ed ha perso tutto. Ringrazio personalmente tutti i nostri Radioamatori - Volontari della Protezione Civile, per aver partecipato in maniera encomiabile, alle attivit di soccorso in seguito al terremoto dell'Aquila del 6 Aprile 2009. Anche in questa occasione, vorrei far cenno a mio pensiero personale; .ci si demoralizza spesso perch non ci sente parte attiva della societ. Il volontariato lo strumento, che ci permette di raggiungere una gratificazione sociale ed umana, al tempo stesso. Aiutando gli altri, aiutiamo noi stessi a sentirci persone vere ed incondizionate. Noi siamo e saremo sempre in mezzo a voi, perch voi siete la nostra missione. 20/02/2013
IT9DDI Massimo Giuseppe MALDARIZZI Presidente Provinciale E.R.A. di Taranto

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 15

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

Cosa occorre per costituire una nostra sezione?


presidente@era.eu

Cosa occorre per costituire una nostra sezione?


Essere almeno 8 Soci Ordinari Radioamatori e/o muniti di Licenza SWL (Presidente,Vice Presidente, Segretario Tesoriere, Due Consiglieri e Tre Componenti il Collegio dei Sindaci; Registrare a cura del Presidente ad interim lAtto Costitutivo e lo Statuto presso lUfficio delle Entrate (la copia dei predetti atti vengono forniti dal sottoscritto su richiesta via e-Mail; Lo stesso Presidente deve portare con se il proprio Cod. Fiscale e documento di identit; Elaborare in formato word lelenco soci; Completare in ogni sua parte le schede di affiliazione; Ricopiare il cod. IBAN della E.R.A. da http://italy.era.eu (notizie utili); Effettuare il relativo bonifico per la affiliazione dei Soci; Scannarizzare il tutto ed inviare a segreteria@era.eu ed al sottoscritto presidente@era.eu Quanto costa affiliarsi alla E.R.A.? Per il Socio Ordinario generalmente la quota di affiliazione che viene versata alla locale Sezione di 33,00; essa pu variare a secondo le esigenze di Sezione (pagamento pigione di affitto locali, luce, acqua, telefono ecc). Comunque vada solo 11,00 vengono stornate alle casse della E.R.A. Nazionale. Per il Socio Simpatizzante e/o Familiare generalmente la quota di affiliazione che viene versata alla locale Sezione di 18,00; essa pu variare a secondo le esigenze di Sezione (pagamento pigione di affitto locali, luce, acqua, telefono ecc.). Comunque vada solo 6,00 vengono stornate alle casse della E.R.A. Nazionale. Quali Servizi offre la E.R.A. ai propri Soci Ordinari? Ai Soci Ordinari la E.R.A. offre con gli 11,00: 1) Assicurazione parco antenne;

2) SERVIZIO QSL (questo servizio viene pagato solo da chi lo richiede ed a pagamento - oltre la quota di affiliazione - ed ha un importo di 20,00 di cui 3,0 li trattiene la locale Sezione per le spese postali delle cartoline; 3) Ai richiedenti una Sim Telefonica gratuita da utilizzare solo tra Soci E.R.A. (a pagamento invece le telefonate e luso personale);

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 16

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

Cosa occorre per costituire una nostra sezione?


presidente@era.eu
4) Due adesivi per autovettura; 5) Una spilla con il logo E.R.A. da giacca;

6) Assicurazione con i minimali di Legge (cos come richiesto dal DNPC) per chi vuol fare attivit di volontariato di Protezione Civile 7) Invio rivista telematica ERAMAGAZINE. 8) Tessera in PVC rigido attestante la appartenenza al nostro sodalizio. Quali Servizi la E.R.A. ai propri Soci Simpatizzanti e/o Familiari Ai Soci Simpatizzanti e/o Familiari la E.R.A. offre con 6,00:

1) Naturalmente per solo per i Soci Familiari in che siano OM e/o SWL, il SERVIZIO QSL (questo servizio viene pagato solo da chi lo richiede ed a pagamento - oltre la quota di affiliazione - ed ha un importo di 20,00 di cui 3,0 li trattiene la locale Sezione per le spese postali delle cartoline); 2) Ai richiedenti una Sim Telefonica gratuita da utilizzare solo tra Soci E.R.A. (a pagamento invece le telefonate e luso personale); 3) Due adesivi per autovettura; 4) Una spilla con il logo E.R.A. da giacca;

5) Assicurazione con i minimali di Legge (cos come richiesto dal DNPC) per chi vuol fare attivit di volontariato di Protezione Civile; 6) Invio rivista telematica ERAMAGAZINE. 7) Tessera in PVC rigido attestante la appartenenza al nostro sodalizio. Cosa offre alla costituenda Sezione E.R.A.? 1) Gratuitamente uno striscione E.R.A. di mt 2,00 x 0.50 personalizzato E.R.A. con ai due lati il logo E.R.A. ed il logo del DNPC . 1. 2) Attestato di appartenenza alla E.R.A. rilasciato a cura del Consiglio Direttivo Nazionale.

A dire il vero vi sono Sezioni E.R.A. che non hanno particolari esigenze di denaro e con 33,00 in tutto, cio con la sola quota di affiliazione, riescono a fornire ai propri Soci anche il QSL SERVICE. Sono naturalmente disponibile per qualsiasi richiesta di ulteriori chiarimenti; basta solo inviarmi una email a presidente@era.eu o it9lnd@era.eu oppure telefonicamente ai numeri 0916479143 Ab. (dopo le ore 16,00) 3333670190 3342159529 3454677111. Dimenticavo il costo per la registrazione dellAtto Costitutivo e dello Statuto di Sezione gratuito. 73 de it9lnd Marcello Vella Presidente E.R.A.

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 17

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

R i p e t i t o r e

I R 0 C Z

( R 1 1

S p e c i a l )

provincialefrosinone@era.eu

con enorme piacere che annunciamo la nascita del ripetitore IR0CZ (R11 Special) nato dalla sinergia di E.R.A. Prov.le Frosinone, I0NLV Nicola (vicepresidente CISAR Roma) e gli amici dell'AVER capitanati dal nostro immancabile IZ0AYD (responsabile TLC) segno questo dell'ham spirit che ci unisce e che dovrebbe unire tutti i radioamatori. La frequenza 145.575 -600 tono sub 67, naturalmente pu essere migliorato e pian piano verranno apportate migliorie ma l'importante che c'. La Sezione E.R.A. di Frosinone a breve attiver un ponte in UHF la Frequenza sar 430,575+ 1,600 tono 67 connesso anche al sistema Echolink! al momento e in fase sperimentale a bassa quota!

IKRNR Massimo Sabellico Vice Presidente Sezione E.R.A. di Frosinone Socio C.I.S.A.R. Roma
ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24 Pagina 18

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

E R A

h a

i l

Q S L - B u r e a o

presidente@era.eu

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 19

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

E R A

h a

i l

Q S L - B u r e a o

presidente@era.eu

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 20

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

S i s t e m i

d e l l

E R A

P r o v. l e

P a l e r m o

provincialepalermo@era.eu

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 21

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

sao@era.eu

Caro socio E.R.A. non perdere le nostre informazioni iscriviti alla newsletter soci@era.eu Aiutaci a tenerti informato Clicca QUI.

Iscritto E.R.A. vuoi una e-mail personalizzata? es. it9lnd@era.eu Clicca qui.

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 22

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

Il

15

il

16

marzo

sar

attiva

la

N9L

iw7eeq@era.eu

Nei giorni 15 marzo ( dalle 16.00 alle 21.00 UTC ) e 16 marzo ( dalle 13.00 alle 20.00 UTC ) sar attiva la stazione N9L per commemorare il 94 anniversario della Legione Americana ( The American Legion ). N9L sar attiva sulla banda dei 20 mt sulla frequenza dei 14.270KHz con possibilit di spostamento 5kHz sopra o sotto; occasionalmente potr trasmettere in cw su 21.040KHz. Un certificato verr spedito a quanti confermeranno il contatto, inviando una busta preindirizzata da 9 x 12 a l'indirizzo: 94 Commemoration of The American Legion Special Event, 700 N. Pennsylvania Street. Indianapolis IN 46204 U.S.A.

73 de IW7EEQ Luca anche OZ7EEQ/5P0Y Delegazione E.R.A. Citt di Taranto "Maria Sofia di Baviera" Responsabile Award & Pubbliche Relazioni della Sezione Provinciale di Taranto

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 23

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

I l

c o o r d i n a m e n t o
coordinamento.rnre@era.eu

e r a - r n r e

Dal 04/07/2009 lE.R.A. European Radioamateurs Association ha deciso di fondare insieme ad altre Associazioni Nazionali, il R.N.R.E. Raggruppamento Nazionale Radiocomunicazioni in Emergenza. Il R.N.R.E. il Coordinamento Nazionale delle Associazioni di Volontariato di Protezione Civile aderenti e legate da un unico sodalizio, iscritto nellElenco delle Organizzazioni di Volontariato del Dipartimento della Protezione Civile, con autorizzazione alluso dellemblema con prot. DPC/VRE/14968 del 25-02-2010 e fa parte della Consulta Nazionale delle Organizzazioni di Volontariato della Protezione Civile. Lo scopo del R.N.R.E. Raggruppamento Nazionale Radiocomunicazioni in Emergenza quello di: 1. Organizzare, coordinare ed indirizzare in sinergia le Associazioni ed i Gruppi che ne fanno e ne faranno parte,in modo da fornire il migliore supporto possibile agli interventi di Protezione Civile in ambito nazionale ed internazionale; 2. Attuare tale coordinamento al fine di gestire le TLC di emergenza, secondo le indicazioni del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile; Il nostro Coordinatore ERA-RNRE 3. Fornire supporto organizzativo, operativo e logistico agli Enti It9DDI Massimo Maldarizzi durante ed alle Associazioni non aderenti che attraverso il Dipartilesercitazione dell RNRE Biella 2012 mento Nazionale lo richiedono. Tutto questo, ha dato vita ad una vera e propria riorganizzazione del settore di Protezione Civile allinterno della nostra Associazione che, come richiesto dal R.N.R.E, ha costituito un Coordinamento Nazionale E.R.A. per il R.N.R.E. per la gestione dellattivit operativa in materia di Protezione Civile e Radiocomunicazioni in Emergenza svolti in E.R.A.. Le attivit di Protezione Civile delle componenti E.R.A. sono inviate per il tramite del Coordinamento Nazionale, al R.N.R.E, il quale funge da punto di collegamento diretto con il Dipartimento Nazionale di Protez i o n e C i v i l e L E.R.A. European Radioamateurs Association con il Coordinamento Nazionale E.R.A. per il R.N.R.E. ha finalmente un vero e proprio comparto interno che si occupa di tutte quelle attivit di Protezione Civile, disponibile alle richieste ricevute da p a r t e R . N . R . E . e d e l l e A u t o r i t c o m p e t e n t i . Il Coordinamento Nazionale E.R.A. per il R.N.R.E. lunico, ed il solo delegato a coordinare le attivit di Protezione Civile e di contorno. Attualmente al lavoro insieme ad un Team Tecnico per la realizzazione del Progetto Pegaso gi presentato ufficialmente al VII Meeting Europeo E.R.A. ed al I Raduno Nazionale R.N.R.E. e che mira a costituire una vera e propria struttura di Sale Operative/Radio e di coordinamento tra le stesse, che verranno impiegate da E.R.A. per fronteggiare tutte le situazioni emergenziali richieste su attivazione del R.N.R.E.. Le sezioni E.R.A. o i singoli soci che, vorranno dare la propria disponibilit alle attivit di Protezione Civile, dovranno tramite i propri Presidenti di Sezione e fornire, la propria disponibilit, i Presidenti dovranno comunicare ladesione, mediante la compilazione e linvio della scheda ricognitiva (gi inviata alle sezioni con prot.n.CNER0110), al Coordinamento Nazionale E.R.A. per il R.N.R.E. che inserir la Sezione ed i soci segnalanti, tra quelle disponibili per E.R.A. NAZIONALE in caso di attivazioni ricevute da R.N.R.E. Per informazioni potete scrivere a: Maldarizzi Massimo coordinatore.rnre@era.eu Carmelo Milazzo vicecoordinatore.rnre@era.eu

Il Coordinatore Nazionale ERA per l'RNRE: IT9DDI Massimo Giuseppe Maldarizzi del provincialetaranto@era.eu Il Vice coordinatore Nazionale ERA per l'RNRE: IK7XBH Carmelo Milazzo del provincialebrindisi@era.eu
ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24 Pagina 24

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

sao@@era.eu

Anche per il 2013 l ERA ha la convenzione con RADIOKIT Elettronica Cari consoci E.R.A. seguir comunicato su come attivare/rinnovare labbonamento.

Caro socio E.R.A. Aiutaci a tenerti informato iscriviti alla newsletter soci@era.eu Per iscriverti clicca QUI

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 25

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

L a

i d e o c o n f e r e n z a
sao@era.eu

E R A

Cari lettori nellultimo numero abbiamo parlato dell Audio conferenza , canale mediatico che permette agli utenti di internet che utilizzano PC o smartphone ect, di poter comunicare tra loro in audio conferenza. In questo numero parleremo della Videoconferenza , canale mediatico che permette agli utenti di internet che utilizzano PC o smarphone ect di poter comunicare tra loro in audio e/o videoconferenza. Mi preme comunicare che la NOSTRA videoconferenza stata utilizzata (richiesta) grazie alla segnalazione del Vicepresidente RNRE (socio ERA) Alfio Zerbo Iz2SMR, il 13 e 14 ottobre scorso in unattivit del Dipartimento della Protezione civile denominata Terremoto io non rischio, alla nostra videoconferenza spettato il compito di collegare tra loro 12 Piazze (associazioni) sparse in tutta Italia da Brescia ad Augusta, ogni piazza era presieduta da una associazione appartenente alle macroassociazioni inserite nella consulta nazionale del volontariato della protezione civile , preciso che: La Consulta rappresenta alcune centinaia di migliaia di volontari di protezione civile, diffusi sullintero territorio nazionale ed affiliati alle sezioni locali delle organizzazioni, fanno parte della Consulta: Associazione Fatebenefratelli (Afmal), Scout (Agesci e Cngei), Alpini (Ana), Autieri (Anai), Carabinieri (Anc), Pubbliche Assistenza (Anpas), Vigili del Fuoco in Congedo,Radiocomunicazioni demergenza (Ari, Fir-CB e Rnre), Volontari del Sangue (Avis), Caritas, Ordine di Malta (Cisom), Infermieri per lEmergenza (Cives), Comunit di S.Egidio, Misericordie dItalia, Attivit acquatiche e subacquee (Salvamento, Fias, Fin e Fipsas) Legambiente, Psicologi per i Popoli, Prociv-Arci, Cinofili (Ucis) e Unitalsi. Partecipano ai lavori della Consulta, come osservatori, i rappresentanti della Croce Rossa Italiana, del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico e dellAssociazione dei Vigili del Fuoco Volontari. L ERA fa parte dell RNRE , difatti lattivit svolta dal nostro operatore stata di Moderatore videoconferenza ERA-RNRE; peccato che in quell occasione gli amici dell A.R.I. non hanno partecipato. RNRE ha partecipato con l Unit mobile 06 dislocata presso la sede ERA Prov.le di Palermo , l Unit mobile 01 dislocata presso la sede CISAR di Castel di Sangro; e la piazza di Bergamo dove avevano impiantato il totem del DPC gli amici dellERA Pro.le Bergamo. Insomma siamo una certezza concreta e professionale. Lunione fa la forza, Noi le cose le facciamo seriamente. Vi inoltro alcuni messaggi ricevuti a seguito dellutilizzo della videoconferenza il 13/14 Ottobre 2012

ANAI_ROMA :E' stata una bella esperienza, una cortesia, la prossima volta un p di preavviso... senno me prende il coccolone!!! Grazie a tutti alla prossima Fto Maurizio Terlizzi FIR_CB_AUGUSTA: E' stata una bella esperienza, il solo rammarico di non aver potuto fare i due giorni completi di teleconferenza. Un grazie a chi ha reso possibile tutto questo. Cordiali saluti Vincenzo Leone RNRE_PALERMO: audio da migliorare (Risposta: l audio dipende dal
vostro PC)

RNRE_BERGAMO: La giornata del sabato stata regolare e abbastanza movimentata, nonostante che nelle immediate vicinanze, all'aperto, vi fosse una mostra mercato di prodotti alimentari...

Bene, ma passiamo nuovamente a parlare di questo sconosciuto e inarrivabile canale la Videoconferenza. Ors, alla videoconferenza possono accedervi tutti, ho lasciato le impostazioni aperte volutamente, in passato capitato che alcuni appartenenti ERA mi abbiano chiesto una camera chiusa e gli stata creata. Come si accede alla videoconferenza?: Basta cliccare su questo link: http://it.tinychat.com/saoera Come si configura la videoconferenza ERA?:
ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24 Pagina 26

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

Configurazione

della

Videoconferenza

ERA

sao@era.eu

Di seguito vi illustro le slide che ho mostrato a Biella durante il 1 raduno RNRE/Esercitazione Biella 2012: Questa la prima immagine che vi comparir, ciccate su QUEST

Dopo aver ciccato su GUEST ti comparir una finestrella, cambia il nome inserendo magari il QRA.

IL TUO NOME

Dopo aver ciccato su GO ti comparir la finestra al lato che ti certificher che il nome stato accettato.

Continua

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 27

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

Configurazione

della

Videoconferenza

ERA

sao@era.eu

http://it.tinychat.com/saoera Ora devi comunicare al PC che vuoi entrare nella Videoconferenza, quindi clicca su Start Broadcasting

Comunica al PC che vuoi interagire con la videoconferenza , dopo clicca qui.

Indica al PC se vuoi fare: Un audio conferenza oppure una video conferenza. Se vuoi fare una semplice audioconferenza clicca su Microphone only e vai allimmagine SELECT MiCROPHONE Oppure vai allimagine SELECT CAMERA

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 28

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

Configurazione

della

Videoconferenza

ERA

sao@era.eu

http://it.tinychat.com/saoera SELECT CAMERA Ora devi indicare quale webcamera vuoi attivare Appena scegli la webcamera che vuoi attivare , la camera prescelta si evidenza di blu come in questo caso, ora per poter proseguire clicca su Continue.

SELECT MICROPHONE Dopo aver indicato al pc con quale web camera vuoi lavorare , devi configurare laudio. Devi semplicemente parlare nel microfono e guardare lo schermo, lo smeeter che si colorer mentre parli sar quello che devi ciccare con il mouse. Riprova a parlare , e se quello che hai ciccato si colora clicca su continua.

SELECT MICROPHONE MODE Ora devi indicare al PC se vuoi parlare a mani libere o cliccare sulla barra spaziatrice/tasto sinistro del mouse per poterlo fare. Riepilogo: Clicca qui se vuoi premere per parlare Clicca qui se vuoi parlare a mani libere Scelto?, bene allora clicca qui
ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24 Pagina 29

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

Configurazione

della

Videoconferenza

ERA

sao@era.eu

http://it.tinychat.com/saoera Bene, siamo in onda, Per stoppare clicca qui

Se hai selezionato il modo Push to talk per poterti far sentire devi cliccare e tenere premuto questo tasto.

Se vuoi puoi scaricare lapplicativo per l Iphone o l Android. Caro Socio/Webmaster Per far comparire la videoconferenza sul tuo sito, clicca QUI. Insomma sono due anni che ho attivato questa Videoconferenza e non mi ha mai creato problemi. Buona Video conferenza.
Iz7pfu Massimiliano Supporto Attivit Operative

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 30

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

E R A

h a

i l
presidente@era.eu

s u o

F O R U M

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 31

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

ERA

ha

la

convenzione
sao@era.eu

con

PROSISTEL

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 32

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

N u o v a

s t e l l a

n e l

f i r m a m e n t o

E R A

sao@era.eu

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 33

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

L u l t i m a

n a t a
sao@era.eu

i n

c a s a

E R A

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 34

ERAMAGAZINE - ANNO 2013 - MESE FEBBRAIO - N 24


European Radioamateurs Association

Anno 2013 - Numero 24 eramagazine@era.eu

t a

sao@era.eu

Clicca QUI per scaricare il catalogo

ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24

Pagina 35

VOLONTARIATO

E.R.A. MAGAZINE DIAMO VOCE ALLA NOSTRA VOCE (IT9LND Marcello VELLA Presidente Europeo)

Invia i tuoi articoli e/o le tue foto per la pubblicazione a eramagazine@era.eu Gli articoli dovranno pervenire in redazione entro il quartultimo girono del mese in formato word; writer, o semplicemente in notepad, non impaginare articoli ,creeresti solo una perdita di tempo per la redazione con la conseguente non lavorazione e la non pubblicazione del tuo articolo. Invia le immagini separate dal testo ; invia immagini leggere; in questo modo non avrai problemi con la posta elettronica, e renderai il lavoro della redazione pi fluido. Il materiale prima di essere pubblicato sar vagliato e valutato per la messa in rete. Il materiale inviato alla redazione non sar restituito. LA REDAZIONE DI ERAMAGAZINE

Per informazioni sullAssociazione Europea E.R.A. Per sapere come aprire una sezione E.R.A. in Italia. Contatta i seguenti indirizzi: presidente@era.eu segreteria@era.eu

Socio E.R.A. , per aprire la tua e-mail personale @era.eu contatta sao@era.eu Socio E.R.A. , per farti inserire nella newsletter soci@era.eu contatta sao@era.eu

Per inviare i tuoi articoli scrivi a: eramagazine@era.eu Sito di E.R.A. MAGAZINE : http://www.eramagazine.altervista.org/ Sito Nazionale E.R.A. :http://italy.era.eu/
ERAMAGAZINE - Anno 2013 - Mese FEBBRAIO - N 24 Pagina 36