Sei sulla pagina 1di 2

La pittura di Leonardo da Vinci

Page 1 of 2

Home Dalla preistoria Dal Gotico

Dall'Impressionismo

Artisti e Movimenti

Grandi opere scelte

Cerca

Crdito Pessoal COFIDIS


cofidis.pt/credito-lar-recheio Descontos para o seu lar por um ano Em parceiros aderentes. TAEG 15,7%

Ricerca personalizzata

Clinica Financeira
www.clinicafinance Solucionamos os seus problemas Diagnstico financeiro On-Line

La pittura di Leonardo da Vinci (1452-1519)

Tem Dvidas?
www.recuperacaofinanceira.pt/

Pagine correlate: Cenni biografici Le opere - Elenco dettagliato La critica - Bibliografia Pittori toscani del suo periodo

Todas as situaes tm soluo! O dinheiro no chega ao fim do ms?

Annunci Google

Pittura

Arte quadri

Quadri di

Di sfondo

Pittura di Leonardo: Leonardo Vinci artista universale, influente nell'ingegneria, nella scultura e nell'architettura, ma principalmente maestro nella pittura. La sua genialit, grande attraverso i secoli, oggi viene da alcuni ancor pi esaltata a danno della sua sensibilit artistica: la ragione ha la meglio sul sentimento, ovvero lo scienziato soverchia l'artista. Cos non , nonostante che il contenuto dei suoi manoscritti precorra di diversi secoli le grandi e recenti conquiste ingegneristiche. La sua fama non va dimenticato legata alle opere dell'artista e non ai frammentari ed incompiuti appunti dello scienziato inventore. L'attivit legata alla limpida razionalit dello studioso, ci d modo di caratterizzare meglio quella dell'artista, se siamo capaci di separare il preciso e dettagliato tratto del disegno tecnico-scientifico da quello elegante ed armonioso delle sue trasfigurazioni liriche appartenenti al mondo naturale. Leonardo si trova a Firenze gi dal 1469, anno in cui inizia a frequentare la bottega di Verrocchio su raccomandazione del padre, e qui inizia ad osservare attentamente le cose del mondo reale ed in particolare il comportamento della luce, vedendo nelle variazioni di questa i cambiamenti, non soltanto delle forme, ma anche della grazia e dell'eleganza. Nel suo "Trattato di Pittura" ricorda che quando cattivo tempo, la luce diventa "mezza luce" e conferisce alle figure "grazia e dolcezza". Il chiaroscuro, che fino a quel momento era servito soprattutto per ottenere effetti plastici e di luminosit, con Leonardo diventa un indispensabile strumento per creare soffici penombre, armoniose luminosit e vibranti riflessi. Il suo chiaroscuro non una semplice degradazione cromatica, ma uno sfumato atto ad attenuare i duri contorni delle figure ed a dare l'effetto di lontananza, arrivando a modulare il senso dello spazio rendendolo pi libero e profondo, superando i limiti delle linee prospettiche. Con questa concezione Leonardo subordina alla monocromia del chiaroscuro il colore, che non giudica fondamentale per la forma ma soltanto come suo accessorio ornamentale, e d'altra parte, insieme alla figura umana, esprime la natura in piena armonia con i personaggi che raffigura dopo averli intensamente studiati nel profondo. Le poche opere che ci lascia sono pi che sufficienti a testimoniare la sua grandezza.
Annunci Google

Pittore

Leonardo

Disegni

E di

l'influsso di Verrocchio ancora presente nella Madonna del garofano (Alte Pinakothek di Monaco), dove tuttavia si evidenzia un'attenuazione di quello scrupoloso formalismo appreso da Leonardo nella bottega del suo maestro: la Vergine, sontuosamente vestita ed abbigliata, mostra al Bambino il garofano che tiene nella mano sinistra, e lui, attratto da esso, cerca di afferrarlo. Il carnato di entrambe le figure, che sembrano affiorare dalla penombra dell'ambiente, morbido, caldo e luminoso; sullo sfondo, tramite due bifore, risalta uno splendido paesaggio. La composizione risente l'influsso del fiorentino Lorenzo di Credi (1459 - 1537), un altro allievo di Verrocchio ed erede della sua bottega. Anche nel ritratto giovanile custodito alla National Gallery of Washington, della presunta Ginevra Benci, che si stacca da un fondo boschivo rigoglioso ed assai folto, si evidenzia un affievolimento nel formalismo e nella compattezza del modellato verrocchiano. Sullo sfondo domina un ginepro, rappresentante la purezza, visto in una luce crepuscolare che si

http://www.frammentiarte.it/dal%20Gotico/Leonardo%20opere/0%20Pittura%20di%... 28-02-2013

La pittura di Leonardo da Vinci

Page 2 of 2

infonde delicatamente anche sul lontano fantastico paesaggio, il quale sembra trasmettere alla giovane tutta la melanconia che essa manifesta.
Annunci Google

E di

Di Monaco Tecniche di

Di la

Madonna del garofano, Alte Pinakothek Monaco

Ritratto di Donna (Ginevra Benci), Washington, National Gallery

La scena dell'Annunciazione (Uffizi, Firenze), viene da Leonardo rappresentata all'aperto in un prato fiorito, a ridosso di una villa nei pressi di Firenze. Sullo spazioso e profondo sfondo si spalanca una nutrita e primaverile campagna, che si stacca a sua volta dal tenue cromatismo azzurrino delle alte rupi. Tutto il contesto ha un'atmosfera di poesia, ed in primo piano, inserita la scena dell'Annunciazione, con l'Arcangelo dal temperamento fermo e deciso e la Vergine dal regale portamento, seduta ad ascoltare. Il disegno delle figure netto, ed i loro contorni non sono ancora ammorbiditi dal pregiato sfumato che caratterizzer il grande artista. Ma qui soprattutto la natura del paesaggio che prende la sua profonda valenza spirituale, perch Leonardo riesce a dare anima a tutto, cose e vegetazione, oltre che alle figure umane.

L'annunciazione (particolare) Uffizi Firenze

L'annunciazione (particolare) Uffizi Firenze

continua

http://www.frammentiarte.it/dal%20Gotico/Leonardo%20opere/0%20Pittura%20di%... 28-02-2013