Sei sulla pagina 1di 3

Municipalit Mestre-Carpenedo Ufficio Coordinamento Psicopedagogico

Asilo nido Pollicino Scheda di verifica del progetto didattico


Nuclei tematici Elementi (punti di forza,punti di debolezza)
1. Raggiungimento degli obiettivi prefissati 2. Congruenza dei risultati con i bisogni dei bambini 3. Grado di integrazione del progetto nelle attivit quotidiane del nido. 1. Organizzazione del servizio e del personale 2. collaborazione tra colleghe 3. condivisione della metodologia educativa 1. Adeguatezza degli spazi fisici 2. Rispetto dei tempi e degli spazi progettati 3. Adeguatezza rispetto ai bisogni dei bambini 4. adeguatezza dello strumento scelto 5. rappresentativit del materiale 6. Coinvolgimento delle famiglie

Obiettivi

Personale Spazi e tempi

Documentazione

Elementi utili per la riprogettazione

Municipalit Mestre-Carpenedo Ufficio Coordinamento Psicopedagogico

Scheda di verifica dellattivit didattica di sezione


Nuclei tematici
-

Elementi ( punti di forza e punti di debolezza)


Elementi ( abilit /bisogni) che accomunano il gruppo di bambini modifiche rispetto anno precedente eventuale organizzazione per intersezione altro funzionalit rispetto alle attivit rispondenza alle esigenze fisiche e psicologiche dei bambini rispondenza alle esigenze fisiche e fisiologiche degli adulti

Composizione sezione:

Organizzazione degli spazi

Obiettivi educativi / didattici

-descrizione generale del livello di raggiungimento dei principali obiettivi educativi/didattici definiti ad inizio anno per il gruppo sezione. laboratori sfondo narrativo materiali e strumenti ruolo delleducatrice ruolo dei bambini modalit di presentazione ai bambini delle esperienze educative attenzione alla proposta delleducatrice partecipazione ai momenti di scoperta esplorazione efficacia delle comunicazioni allinterno della sezione confronto sulla relazione con i bambini confronto sulla relazione con i genitori raccordo tra programmazione di sezione e P.E.I.

Metodologie utilizzate Interesse e partecipazione dei bambini

Modalit di raccordo

Documentazione Continuit orizzontale


(con le famiglie)

efficacia della modalit di documentazione efficacia degli aspetti ed attivit documentate elementi nuovi eventualmente presenti nella modalit di documentazione modalit e strumenti forme di partecipazione

Gestione delle routine

1. Modalit, spazi e tempi dell accoglienza e del commiato 2. Organizzazione della giornata educativa 3. Routine alimentari 4. Organizzazione delle routine di cura