Sei sulla pagina 1di 3

Principe degli angeli, colui che porta la luce, il capo delle corti infernali. L 'angelo nero delle tenebre...

Lucifero dotato di grande fascino, di seduzione e sopratutto di intelligenza. Quando Dio lo respinse e lo mand nell'inferno egli di venter Satana, l'Avversario, il Maligno, il nemico, il Male. Nel 1550 il grande p ittore veneziano Lorenzo Lotto dipinger, nel palazzo apostolico di Loreto, Lucife ro come un bel giovane, senza collera n tristezza per la sua caduta. Il Diavolo n on pi un orribile capro, un mostro pauroso, peloso e ringhiante, il Grande Cornut o, nero capro puzzolente. Ma cos' il famoso patto con il diavolo? Esistono due pa tti col diavolo, uno formale, l'altro implicito, e misti di tutto ci che compiace nza verso Satana. Ecco le regole del patto: 1) Io, (nome e cognome) dichiaro di cedere con il presente atto , il mio corpo, la mia mente e la mia anima a Lucifero e al (mago nero). Lucifero principe dell 'est e al suo ministro. 2) Rinnegare il credo cristiano. 3) Non frequentare chiese n visitarle. Il patto un atto solenne, l'elemento magico essenziale sta nella goccia di sangu e con la quale si mette la firma. L'Inferno molte cose tra queste, specchio dell'inconscio collettivo che riflette le paure e le frustrazioni... portiamo i nostri conflitti personali dentro di n oi, li alimentiamo in segreto custodendoli gelosamente. A volte i nostri veri pe rsecutori siamo noi... forse dobbiamo dimenticare tutta quella roba sul "peccato "... L 'Inferno non segue la concezione umana del "bene e del male". L' Inferno ingiusto , per questo l'Inferno. Probabilmente tempo fa fu stretto un patto tra l'Inferno e il regno che l'uomo chiama Paradiso. Forse per ripartire le riserve di anime secondo gusto e struttura. In teoria l'uomo per generazione stato indot to a credere che il suo operato ultraterreno fosse deciso dal modo di vita sulla terra... chiss magari non il demonio a giudicare l'uomo n Dio a dannarlo in etern o, ma egli stesso. Forse un cosmico gioco delle tre carte in cui l'Inferno e il Paradiso sono complici e l'uomo la vittima! ESEMPI DI DEMONI: LILITH (LA LUSSURIA) SATANA (TENTATORE), detto anche LUCIFERO (LUMINOSO) BELZEBU' (SIGNORE DELLE MOSCHE) BELIAL (GRANDE MALE) ASTHAROT MEFISTOFEL MOLOC Saggiamente Platone, a proposito del MALE, asseriva che nella materia esiste una forza cieca e inerte che si oppone al grande Artefice. Una forza naturale che s tata via via antropomorfizzata e chiamata diavolo, Satana, Belzeb o comunque altr o si voglia. Secondo la Chiesa il maligno fu altres l'ispiratore di tutte le anti che religioni pagane. Una Chiesa che afferma di essere la sola a conoscere la ve rit non rivelata. Le cellule nere dei culti tenebrosi. Nella sola citt di Roma sarebbero operanti non meno di 44 sette dedite alla magia nera. Gerusalemme (citt considerata santa): Domenica 3 gennaio sono stati tratti in arresto a Gerusalemme, otto membri della setta apocalittica dei "Concerned C hristian" che progettavano di attuare un suicidio in massa alla fine del 1999 ch e, secondo il loro capo Monte Kim Miller, avrebbe provocato la battaglia finale tra il bene ed il male (Armageddon); il loro leader li aveva assicurati che sare bbero tutti risorti, a Gerusalemme, tre giorni dopo il loro sacrificio e il loro 44enne capo carismatico sarebbe stato riconosciuto da tutto il mondo come "ULTI MO PROFETA" del millennio. E che dire del caso accaduto a Foggia, del delitto co mpiuto da due studentesse, Annamaria Botticelli e Mariena Sica, che hanno strang olato la loro amica ? Si st parlando poi del ritorno in auge di sette, che celebr

ano i misteri di Iside, divinit associata, in epoca medievale, ai culti satanici. Il primato delle congreghe sataniche certamente a Londra, subito dopo Torino, S . Francisco, Chicago e Roma e nelle citt del Veneto. Il giro d'affari stato calc olato intorno ai mille miliardi l'anno. A MILANO e FIRENZE ci sono gruppi consid erati molto pericolosi chiamati "SATANISTI METROPOLITANI", dediti al sacrificio umano; vi ancora la SETTA DELL'ORGASMO NERO i cui adepti sono stati accusati di utilizzare, durante i loro riti, droghe e sangue umano. Sempre a Roma vi la Chie sa Nera Luciferiana, di Efrem del Gatto (deceduto molto tempo fa), che conta poc hi adepti e che fin dal marzo 1984 iscritta regolarmente presso il Tribunale di Roma, e che per la verit seguiva principalmente obiettivi culturali. Ma le sette sataniche sono anche a Napoli, Piemonte, Venezia, Pescara... (setta esclusiva di sole donne). Non assolutamente facile comprendere appieno la sottile e incerta natura del rit o che si suole definire con il termine di 'Messa Nera'; ecco la differenza tra l a Messa Nera e il cosdetto Sabba: MESSA NERA: E' sostanzialmente una parodia della Messa Cristiana eseguita per un fine ben pr eciso, di solito per accrescere il proprio "potere", per un maleficio, per otten ere benefici materiali e cos via. Come tale un vero e proprio atto di magia nera tanto pi che secondo la tradizione impone un sacrificio cruento in onore delle po tenze sataniche. SABBA: Era la cerimonia rituale pi importante dell'antica religione pagana che si teneva in svariate occasioni. La vecchia religione (vale a dire il paganesimo celticogermanico pre-cristiano) aveva le sue ricorrenze alle quali partecipavano tutti i componenti dei villaggi o i "CLAN"; all'origine si trattava di una cerimonia l egata ai culti della fertilit perfettamente legittima e, come vedremo, molto impo rtante dal punto di vista magico. Dunque il termine del Sabba deriva dall'ebraic o "SABBATH", che significava sabato. Il rito del Sabba and sempre pi assumendo, in special modo durante il medio evo, non solo un carattere prettamente anti-crist iano, ma alcune volte anche orgiastico. I pi antichi resoconti del Sabba, anche s e espressi in forma rudimentale, si hanno intorno al 1300; dal 1400 in poi le de scrizioni si fanno sempre pi frequenti e circostanziate: nell' "ERRORES GAZARIORU M" ad esempio, un trattato anonimo francese del 1450, tali raduni di streghe ven gono ancora indicati con il nome di "Sinagoghe"; il termine "Sabba", che equival e al nostro sabato, diviene ufficiale a partire dal 1455. Qualsiasi adepta NON D EVE MAI venire a meno ad una promessa: se non si sicuri di mantenerla meglio all ora non aderire. Per ottenere i favori bisogna avere una "fede" dura come il dia mante. Tutti gli appuntamenti del calendario demoniaco. Anche Satana ha le sue feste, un calendario parallelo, con le sue feste, la sua liturgia e i suoi "santi". Gli adoratori di Satana hanno precisi appuntamenti, d urante i quali le varie sette, nonostante le loro differenze, svolgono pi o meno gli stessi riti. Ecco le principali scadenze: 31 ottobre: E' il Capodanno di Satana, notte di Sabba e di inizio del nuovo anno. In questa occasione si svolgono molte cerimonie di propiziazione, poiche si ritiene che qu esta sia la notte in cui ogni richiesta verr esaudita. 21 dicembre: Prima notte di Tregenda, durante la quale i riti demoniaci si mescolano con quel li pagani precristiani. 2 febbraio: E' la notte di Candelora, con un Sabba dedicato alla consacrazione delle candele e dei lumi che verranno utilizzate nei riti dei mesi successivi. Ma anche la no

tte nella quale gli apprendisti stregoni hanno la loro cerimonia di iniziazione. 21 marzo: Altra data importante, quella dell'equinozio di primavera, che si festeggia con la seconda notte di Tregenda. 30 aprile: Segna l'inizio dell'estate esoterica, con il Sabba dedicato ai riti propiziatori , all'accumulo di denaro e al successo. 24 giugno: Terza notte di Tregenda, con riti di protezione per gli aderenti alla setta e la ncio di anatemi e malefici contro i nemici. 31 luglio: Si svolge uno dei Sabba pi importanti, con il quale si respingono gli influssi ma lefici esterni. 29 settembre: Quarta e ultima notte di Tregenda, in occasione dell'equinozio di autunno. l'app untamento pi colto, quello nel quale si inneggia alla conoscenza demoniaca.