Sei sulla pagina 1di 7

Stefano(FERRARI( Appunti(per(il(corso(di (Difesa(del(suolo(e(gestione(delle(acque( ( (C.d.L.M.(Pianificazione(Territoriale,(Urbanistica(e(Paesaggistico D Ambientale)

Modelli!idrologici!dei!deflussi!fluviali !

In!che!modo!tradurre!la!percezione!in!capacità!di!sti ma?

Lo(scopo(tecnico(di(un’analisi(idrologica(finalizzata(alla(programmazione(del(territorio(è(di(stimare(

l’andamento(di(una(grandezza(idrologica(al(verificarsi(di(assegnati(scenari(di(contesto.(

Alcuni(esempi:(l’umidità(del(suolo(durante(una(stagione(irrigua((ed(il(conseguente(rischio(di(

perdita(di(raccolto),(i(volumi(di(piena(a(seguito(di(piogge(molto(intense((ed(i(conseguenti(rischi(per(

( Per(fare(questo(è(necessaria(di(una(procedura(di(calcolo(che,(partendo(dagli(elementi(noti(dello( scenario,(ci(consenta(di(stimare(il(risultato(che(ci(interessa(con(un(margine(di(errore(accettabile.( Per(giungere(alla(procedura(di(calcolo(occorrono(però(due(passaggi(intermedi:(la(definizione(di(un( modello(concettuale(del(fenomeno(e(la(traduzione(matematica(del(modello(concettuale.( In(sintesi:( modello(percettivo:(descrizione(e(riconoscimento(dei(fenomeni;(

le(persone),(le(portate(idriche(disponibili(durante(la(stagione(di(magra,(

modello(concettuale:(schematizzazione(dei(legami(di(causaD effetto;(

modello(matematico:(descrizione(di(operatori(e(procedure(di(calcolo;(

modello(di(calcolo:(trascrizione(della(procedura(in(software. (

Percezione!del!fenomeno!di!formazione!del!deflusso. !

L’idrogramma(delle(portate(superficiali(di(un(corso(d’acqua,(misurate(in(una(sezione(dello(stesso,( Q=Q(t),(dipende(da(numerosi(fattori:(i(più(intuitivi(sono(la(precipitazione(antecedente,(la( temperatura,(la(geologia(e(la(pedologia(del(bacino,(l’uso(del(suolo,(gli(usi(idrici.(Ma(il(fenomeno(è( davvero(complesso:(per(quanto(possa(apparire(strano(anche(gl i(animali(che(vivono(sui(versanti( possono(influire(nella(modalità(di(formazione(dell’idrogramma.( ( La(percezione(che(l’osservatore(ha(della(trasformazione(nel(tempo(delle(piogge(in(portate(si( traduce(in(un(modello(concettuale:(necessariamente(un(tentativo(dell’osservatore(di(sintetizzare(il( fenomeno. ( Il(modello(concettuale(è(poi(tradotto(in(una(procedura(operativa,(adatta(per(i(calcoli.(( Dato(di(ingresso(è(la(precipitazione(sul(bacino,(variabile(nel(tempo(e(nello(spazio.(( Il(prodotto(di(uscita(dovrebbe(essere(una(stima(affidabile(della(portata(che(fluirebbe(nella(sezione( di(chiusura(del(bacino(“reale”. ( Il(legame(funzionale(tra(le(due(serie(deve((o(dovrebbe)(tenere(conto(dei(diversi(fattori,(anch’essi( tutti(variabili(nello(spazio(e(nel(tempo. (

Le!scale!spaziali!e!temporali !

Qualunque(sia(il(modello(percettivo(occorre(in(primo(luogo(definire(le(scale(di(rappresentazione( del(fenomeno(indagato.(( Sia(gli(afflussi(al(bacino(sia(le(portate(sono(volumi(che(fluiscono(nel(tempo:(la(scala(temporale(del( modello(è(la(prima(s celta(da(fare,(a(secondo(dello(scopo(che(ci(si(pone:(la(stima(dell’andamento(

delle(medie(annue,(mensili,(decadiche,(giornaliere,(orarie,(“istantanee”((ossia(mediate(su(pochi( secondi)(si(fa(a(seconda(di(quella(che(è(la(destinazione(di(uso(del(modello.(( La(d istribuzione(spaziale(delle(grandezze(in(gioco,(si(riconduce,(di(norma,(all’elemento(elementare( di(formazione(dei(volumi(di(acqua.(Nel(caso(della(trasformazione(della(pioggia(in(deflusso,( l’elemento(è(un(sotto D bacino(ovvero(una(porzione(di(territorio(versante(nella(stessa(sezione(di( chiusura(ed(avente(pedologia,(uso,(pendenza(“adeguatamente”(omogenee.( Nel(caso(della(analisi(di(campi(di(precipitazione(l’elemento(è(la((cella(di(pioggia(caratterizzata(da( “adeguata”(omogeneità(della(precipitazione.(( E’(chiaro(che(intendiamo(“adeguato”(con(riferimento(alla(accuratezza(del(modello(e(dei(dati(di(cui( disponiamo. ( E’(quindi(importante(che(ogni(modello(sia(usato(per(le(scale(spaziali(e(temporali(per(cui(è(stato( concepito(e(tradotto(in(procedura.(( I(dati(forniti,(o(i(parametri(che(descrivono(il(bacino,(possono(essere(“lumped”,(mediati(ed( omogenei,(oppure(“distributed”,(distribuiti,(diversi(per(ogni(elemento(elementare.((

Casualità !

In(natura(gli(eventi(casuali(che(portano(alla(trasformazione(della(pioggia(in(portata(in(uscita(dal( bacino(fanno(sì(che(la(stessa(pioggia(generi(idrogrammi(diversi.(In(un(modello(concettuale(questo( si(traduce(in(un(approccio(stocastico.(( Si(distinguono(allora(i(modelli(deterministici,(ossia(che(danno(sempre(la(stessa(risposta(con(gli( stessi(dati(di(ingresso,(da(quelli(stocastici,(che(rispondono(diversamente(al(ripetersi(degli(stessi( dati(di(ingresso ,(anche(se(sempre(all ’interno(di(un(certo(campo (di(variazione. ( (

(

La!similitudine!idrologica !

Ogni(bacino(chiuso(in(una(determinata(sezione(di(un(corso(d’acqua(deve(essere(inteso(come(un( unicum(individuale.(Analizzando(la(regressione(dei(dati(sperimentali(alcune(variabili(sintetiche( mostrano(notevoli(andamenti(simili.(Il (concetto(generale(di(similitudine(idrologica(è(quindi(che((i( bacini(che(presentano(alcuni(parametri(simili((superficie,(copertura,(uso(del(suolo,(geologia(e(

pedologia,

simili.( ( Le(similitudini(più(semplici(correlano(variabili(macroscopiche((ad(esempio(la(superficie(drenata)(a( singole(grandezze.(Ad(esempio(la(formula(usata(nelle(sistemazioni(idraulicoD forestali(alpine(in(Italia(

dai(primi(del(‘900,(detta(“di(Valentini”,(lega(la(portata(di(piena(Q(del(bacino(alla(sua(area(A:(

Qp(=(27(*(sqrt((A(). ( La(semplicità(della(formula(è(tale(da(escludere(addirittura(il(ruolo(della(precipitazione(e( chiaramente(la(capacità(predittiva(di(tale(similitudine(è(modesta.(( Il(concetto(di(simil itudine(idrologica(è(sotteso(alla(prassi(di(taratura(dei(parametri(di(un(modello(in( un(bacino(monitorato(e(la(loro(applicazione(per(le(stime(in(un(altro(bacino(non(monitorato,(ma( simile(al(primo(per(le(caratteristiche(considerate.(

Cosa!percepiamo!della!tra sformazione!della!pioggia!in!deflusso? !

)(rispondano(in(modo(simile(se(sottoposti(a(serie(climatiche((piogge,(temperature,

)(

I(fenomeni(naturali(sperimentalmente(riconoscibili(nella(trasformazione(della(pioggia(in(portata(in(

un(elemento(elementare(sono(elencati(qui(di(seguito.((

!

precipitazione :( l’acqua(raggiunge(la(superficie(in(forme(diverse:(pioggia(,(neve,(galaverna;(! intercettazione:(l’acqua(resta(aderente(al(suolo,(agli(edifici(ed(alle(piante,(è(poi(destinata(a( gocciolare(a(terra(o(ad(evaporare(nel(tempo;(

piccoli( invasi:(un(volume(di(acqua(resta(sul(suolo(in(forma(di(pozzanghere,(destinata(a(raccogliersi( in(rivi(maggiori,(ad(evaporare(o(ad(infiltrarsi(nel(tempo;( infiltrazione :(un(volume(di(acqua(penetra(nel(suolo,(il(suo(destino(è(incerto:(potrà(scorrere(fuori( dal(bacino(senza(emergere(come(deflusso(superficiale,(oppure(riemergere(ai(piedi(del(versante(e( rientrare(nel(deflusso(superficiale,(o(anche(essere(trattenuta(nel(suolo(sino(alla(

evapotraspirazione;(

contenuto!idrico!del!suolo :(è(il(volume(di(acqua(che(è(presente(nel(suolo,(dipende(dal(clima( antecedente;(il(suo(valore(influenza(profondamente(l’infiltrazione,(è(destinato,(in(parte(a( permanere(nel(suolo(trattenuto,(in(parte(ad(evaporare,(ad(evapotraspirare,(a(trasferirsi(in(altri( volumi(di(suolo;( deflusso( ipodermico:(acqua(che(scorre(verso(il(piede(del(versante(nel(primo(orizzonte(di(suolo,( molto(permeabili(o(lungo(percorsi(preferenziali,(spesso(tane(di(animali,(per(riemergere(a(valle;( evaporazione :(acqua(che(evapora(dalla(superficie;( evapotraspirazione :(acqua(che(entra(nel(ciclo(suolo/pianta(e(traspira(dalle(foglie( ruscellamento ( superficiale :(la(formazione(di(rivoli(sul(versante,(destinati(a(versare(in(corpi(d’acqua( a(valle(in(un(certo(tempo;( invaso:(l’acqua,(prima(di(raggiungere(la(sezione(di(chiusura(permane(in(pozze,(stagni,(laghi,(negli( stessi(corsi(d’acqua;( laminazione :(un(invaso(svolge,(rispetto(agli(ideogrammi(in(entrata(la(funzione(di(un(volano:(

l’idrogramma(in(uscita(dura(di(più(e(raggiunge(minori(valori(di(portata(al(colmo;( deflusso( nel!corso!d’acqua:(l’acqua(si(raccoglie(e(scorre(verso(valle(lungo(la(rete(di(drenaggio( superfici ale(con(velocità(dipendenti(dall’idraulica;( turbolenza:(il(movimento(delle(molecole(di(acqua(è(sottoposto(a(casualità(tali(da(produrre(un( continuo(miscelamento(della(corrente;(ad(esempio(se(versiamo(in(un(canale(un(secchio(di( colorante(lo(vediamo(diffondersi(durante(il(moto(verso(valle(sino(a(perdere(riconoscibilità.(( tempi!medi !di!trasporto :(anche(se(nei(canali(vi(è(turbolenza(e(nei(versanti(l’incertezza(del( ruscellamento,(con(i(traccianti(è(possibile(determinare(un(tempo(medio(di(trasporto(da(una(

sezione( di(monte(ad(una(di(valle. ( deflusso!sub!alveo:(acqua(che(filtra(verso(valle(nei(meati(presenti(nel(materiale(di(fondo(alveo,( destinata(ad(emergere(come(deflusso(superficiale(in(corrispondenza(di(soglie(impermeabili(di( fondo(o(a(defluire(oltre(la(sezione(di(chiusura(senza(partecipare(al(deflusso(superficiale;( trattenimento!o!fusione!nivale:(acqua(caduta(nella(stagione(fredda,(destinata(al(rilascio(totale(nel( corso(dell’anno(per(fusione(con(l’aumentare(delle(temperature(o(alla(sublimazione(in(atmosfera;( tratte nimento!o!fusione!nei!ghiacciai:(l’acqua(nei(ghiacciai,(è(rilasciata(o(trattenuta(al(di(fuori(del( bilancio(annuale;( derivazioni:(sottrazioni((antropiche)(di(acqua(dal(ciclo(naturale(con(restituzione(più(o(meno(

conservativa;(

condizioni! climatiche :(ogni(gran dezza(coinvolta(nei(fenomeni(sopra(descritti(deriva(dalla(storia( antecedente(il(periodo(di(analisi(del(modello:(una(stagione(di(deflussi(è(diversa(se(segue(un(

periodo(normale(o(di(magra(estrema,(dopo(un(inverno(caldo,(e(privo(di(neve,(le(magre(estive( saran no(più(gravi;(l’evoluzione(stessa(dei(fenomeni(dipende(poi(dalle(condizioni(climatiche(che( evolvono.((

(

Si(comprende(come(questi(elementi(del(ciclo(idrologico(diventano(più(o(meno(significativi(a( seconda(della(scala(temporale.(Un(elemento(presente(nel(modello(percettivo(potrebbe(essere( ininfluente(in(un(modello(concettuale(e(decisivo(in(un(altro.(Ad(esempio(l’evapotraspirazione(o(la( fusione(nivale:(a(scala(temporale(di(singolo(evento(di(pioggia(sono(spesso(del(tutto(trascurabili,( mentre(diventano(importanti(a(scala(temporale(stagionale(o(annuale. (

In(ogni(modello(concettuale(i(fenomeni(sopra(descritti(sono(tradotti(in(una(successione(di( principali(trasformazioni(funzionali:(sebbene(i(fenomeni(nella(realtà(avvengono( contemporaneamente,(è(più(semplice(concettualizzarli(come(successivi(o(sovrapponibili. (

Modello!concettuale!del!fenomeno !

!La!pioggia!efficace !

In(primo(luogo:(definita(la(scala(spaziale(e(l’intervallo(di(tempo(del(modello,(non(tutta(l’acqua( precipitata(esce(dal(bacino(nel(corso(della(durata(temporale(che(ci(interessa.(( Di(fatto(per(un(osservatore(emerge(la(differenza(tra(il(volume(di(pioggia(totale(caduta(e(il(deflusso,( ossia(il(volume(totale(delle(portate(defluenti.(( Il(volume(di(pioggia(che(corrisponde(al(deflusso(si(chiama(pioggia(“efficace”((ma,(attenzione,(non(è( affatto(detto(che(sia(la(stessa(acqua(che(è(entrata).(( La(rappresentazione(intuitiva(più(semplice(è(quella(di(una(scatola(con(un(foro(d’ingresso(e(diversi( fori(di(uscita:(se(la(scatola(è(vuota(le(palline(infilate(dentro(potrebbero(anche(non(uscire(neppure.( Poi(più(la(scatola(diventa(piena(più(le(palline(che(entrano(spingono(fuori(altre(già(presenti(e(vicine( all’uscita.(Se(l’ingresso(dura(abbastanza,(anche(quelle(che(stanno(entrando(potrebbero(uscire.(Ma( ci(possono(essere(anche(biglie(finite(i n(angoli(“tranquilli”,(che(una(volta(entrate(non(sono(spinte( fuori(ma(restano(nella(scatola. ( Negli(ultimi(tre(secoli(la(ricerca(idrologica(si(è(molto(concentrata(su(questo(fenomeno:(quanta( pioggia(diviene(pioggia(“efficace”(per(il(deflusso,(in(che(modo(ed(in(che(tempi?(( Oggi(siamo(in(grado(di(riconoscere(che(non(tutta(l’acqua(precipitata(partecipa(al(successivo( deflusso,(anche(se,((di(norma,(nel(corso(della(stagione(viene(comunque(coinvolta.(Alcuni(studi( hanno(mostrato(ora(come(nel(suolo(radicato(dei(boschi (sia(possibile(che(una(parte(significativa( dell’acqua(precipitata(all’inizio(della(stagione(sia(trattenuta(a(tempo(indefinito,(ovvero(sino(a( quando(essa(non(esce(dal(sistema(come(evapotraspirazione(della(pianta.(( Fate(le(dovute(semplificazioni,(l’osservazi one(di(questi(fenomeni,(quando(è(tradotta(in(modello( concettuale,(porta(al(“modello(di(formazione(del(deflusso(efficace”(o(al(“modello(delle(perdite”,( secondo(il(lato(da(cui(si(guarda. ( La(generazione(del(deflusso(efficace(è(fortemente(influenzata(dalle(condizioni(iniziali(e(segue(leggi( non(lineari. (

Breve!storia!!dei!modelli!concettuali!della!trasformazione!della!precipitazione!in!deflusso! superficiale!concentrato!(da!Phillips,!2010). !

(

HORTON((1933):(l’eccesso(di(capacità(di(infiltrazione(corrisponde(al(defl usso(superficiale;(

WHIPKEY((1965):(le(osservazioni(sperimentali(visive(mostrano(che(le(piene(dei(torrenti(si(verificano(

anche(senza(che(ci(sia(scorrimento(superficiale(visibile:(nasce(il(concetto(di(deflusso(ipodermico( (DUNNE)(e(di(trasferimento(attraverso (il(suolo. (

SKLASH,(FARVOLDEN((1979):(Le(osservazioni(sperimentali(tramite(traccianti(mostrano(che(l’acqua(

che(defluisce(nel(torrente(dopo(o(durante(una(pioggia(non(è(necessariamente(la(stessa(acqua(che( è(appena(caduta:(quindi(il(deflusso(è(formato(da(acqua(già(invasata(nel(suolo(del(bacino(che(viene( espulsa(per(l’arrivo(della(nuova(acqua(della(pioggia(più(recente((deflusso(traslatorio).(

BEVAN,(GERMANN((1982):(i(percorsi(dell’acqua(sono(divisi(in(due(tipi:(percorsi(veloci((macropori)(

come(fratture(del(suolo,(tane,(canali(radicali,(ed(un(lento(deflusso(nella(matrice(di(suolo( omogeneo.(La(ricerca(dal(1980(in(poi(si(concentra(su(questi(aspetti. (

WEILER,(MCDONNEL((2007)(:(con(i(traccianti(dimostrano(anche(che(durante(le(precipitazioni(

intense(il(deflusso(trova(vie(più(rapide. ( VACHE’,(MCDONNELL,((2006),(MCGUIRE,(WEILER,MCDONNELL,((2007):(Il(sistema( di(versante(viene( visto(come(un (canale(discontinuo((il(percorso(veloce)(che(forma(meandri(in(un(fondovalle( pianeggiante:(se(l’invaso(è(modesto,(l’acqua(stagna(nelle(lanche,(poi(viene(sospinta(avanti( dall’arrivo(di(nuova(acqua.(I(tempi(di(residenza(dell’acqua(nei(versanti(variano(da(poche(settimane( a(diversi(mesi. (

BROOKS(BARNARD,(COULOMBE,(MCDONNELL((2010):(usando(isotopi(diversi(durante(le(stagioni(

dell’anno,(in(un(bacino(sperimentale(rilevano(che(gran(parte(dell’acqua(presente(nella(matrice(di( suolo(è(separata(da(quella(che(defluisce(attraverso(la(matrice(stessa.(La(matrice(di(suolo(è(invasa( dalla(prima(pioggia(intensa(autunnale;(questa(alimenta(gli(apparati(radicali(mentre(le(successive( piogge(defluiscono(e(non(si(fermano.((Questo(accade(probabilmente(per(la(minore(permeabilità(di( questi(orizzonti(dopo(la(prima(pioggia.)(Durante(la(stagione(siccitosa(estiva(questo(invaso(di(acqua( nella(matrice(di(suolo(è(utilizzato(pienamente(sino(alla(prima(pioggia(autunnale.(Riprendendo( l’analogia(del(corso(d’acqua,(il(suolo(si(comporterebbe(quindi(come(un(canale(che(scorre(a(fianco( di(bacini(regolati(da(valvole(di(non D ritorno((al(primo(passaggio(di(acqua(questa(riempie(i(bacini,(ma( nei(successivi(i(bacini(sono(saturi(e(l’acqua(scorre(nel(canale.(Dai(bacini(l’acqua(esce(solo(per( suzione(radicale.( ( In(un (sistema(simile(il(volume(di(deflusso(è(maggiore(rispetto(al(precedente(concetto,(infatti( quando(i(bacini(sono(chiusi(tutta(l’acqua(transita.(Inoltre(i(bacini(sono(punti(morti(sia(per(l’acqua( sia(per(i(nutrienti(trasportati.(Per(contro(tutti(i(nutrienti(che(sono(disciolti(dopo(le(prime(pioggie( autunnali(sono(verosimilmente(trasportati(via(e(non(entrano(nella(disponibilità(delle(piante.( Importanti(quindi(le(conseguenze(per(la(maggiore(efficacia(dei(trattamenti(colturali.(( Infine(le(concentrazioni(di(traccianti(del(deflusso(non(sono(più(sufficienti(per(determinare(il( percorso(ed(il(tempo(di(residenza(dell’acqua,(perché(una(parte(di(questa(scompare.(Questo( modello(concettuale(però(potrebbe(non(applicarsi(nei(climi(che(non(presentano(variazioni( stagionali(forti( o(per(i(suoli(che(non(hanno(una(matrice(sufficientemente(fine(da(assorbire(umidità( quando(sono(asciutti(e(non(assorbirla(in(condizioni(di(saturazione.(( In(sostanza(il(modello(concettuale(più(avanzato(oggi(risente(sia(della(variabilità(climatica(sia(di( quel la(del(geopedologica. (

(

Il!trasporto!o!“routing”! !

Se(ogni(elementare(parcella(di(formazione(di(deflusso(fornisce(nel(tempo(alla(rete(dei(rivi(e(dei( canali(la(propria(acqua(“efficace”,(resta(da(vedere(come(rappresentare(il(trasporto(di(questa(sino( alla(sezio ne(di(chiusura.(( A(questa(trasformazione(funzionale(il(nome(in(italiano(più(intuitivo(è(“modello(della(risposta( idrologica”,(immaginando(la(pioggia(come(un(impulso(dato(al(sistema(“bacino”(che(risponde(con( l’idrogramma(in(uscita.((Questa(definizione(però(p uò(generare(confusione(in(quanto(ci(si(riferisce( anche(agli(elementi(elementari(di(formazione(del(deflusso(come(“unità(distribuite(di(formazione( della(risposta”. ( Più(chiaro(è(adottare(il(termine(usato(nella(letteratura(anglosassone,(che(si(riferisce(a(questa( trasformazione(come(“runoff( routing (to(the(outlet”.(Il(routing(è(fenomeno(implicitamente( dipendente(dalle(caratteristiche(del(moto(idraulico,(se(pensiamo(semplicemente(alle(velocità(di( trasferimento(delle(portate(lungo(la(rete(di(drenaggio.(Altra(trasformazione(durante(il(routing(è(la( laminazione(dell’onda(di(piena.(Per(questo(anche(il(routing(è(un(fenomeno(non(lineare,(ma(si(sono( sviluppati(molti(modelli(legati(alla(teoria(dei(sistemi(lineari(che(portano(a(risultati(giudicati( soddisfacenti. (

Il(modello(d i(trasporto(più(semplice(è(quello(basato(sul(concetto(TimeD Area((trasporto(puramente( cinematico(dei(volumi(di(deflusso(prodotti(da(singole(aree,(secondo(velocità(determinate),(ma(lo( stesso(concetto(è(di(fatto(applicato(anche(nei(modelli(distribuiti(più(recenti,(basati(su(GIS,(dove(si( determinano(molteplici(parametri(distribuiti(nelle(singole(celle,(o(unità,(di(risposta(idrologica.(La( risposta(di(ogni(cella(è(poi(trasferita(ad(una(o(più(celle(a(valle,(modificandone(sia(il(routing(sia(la( formazione(del(deflus so.( ( Modelli(distribuiti(molto(accurati(necessitano(però(di(informazioni(dettagliate(ed(ugualmente( distribuite(sul(bacino,(per(essere(adeguatamente(tarati.(Se(gli(strumenti(di(calcolo(consentono(una( complessità(procedurale(notevole,(così(non(è(per(le(informazioni(realmente(traibili(dal(territorio(o( tecnicamente(disponibili.(( Pertanto(vi(è(molto(interesse(tecnico(per(i(modelli(con(parametri(distribuiti(a(scala(di(versante(o(di( sottobacino,(e((dove(la(rappresentazione(concettuale(ed(il(numero(di(parametri(siano(sufficienti(a( consentire(una(corretta(taratura(del(modello. (

Dati!disponibili !

I(dati(disponibili(per(la(modellazione(afflussi(deflussi(sono(dati(puntuali,(sia(per(la(precipitazione(sia( per(la(portata(defluente.(Inoltre(sono(di(norma(puntuali(anche(le(informazioni(riferite(ai(profili( pedologici(del(suolo,(mentre(sono(più(diffuse(le(informazioni(di(uso(e(copertura(del(suolo,( substrato(geologico,(temperatura.(I(dati(distribuiti(di(pioggia(sono(acquisibili(tramite(trattamento( di(dati(provenienti(da(radar(o(immagini(da(satellite,(e(necessitano(quindi(di(un(modello( interpretativo(che,(per(ora,(può(essere(fonte(di(errori(nella(applicazione(idrologica.( Anche(i(modelli(digitali(del(terreno(possono(essere(interpretati(per(fornire(informazione( ideologicamente(utile,(in(particolare(per(la(definizione(delle(pendenze(dei(versanti(e(per(la(rete(di( drenaggio.(Diverse(risoluzioni(del(modello(del(terreno(e(diversi(metodi(di(analisi(portano(a( rappresentazioni(differenti(sia(delle(pendenze(dei(versanti,(sia(della(rete(di(drenaggio.( Per(una(predizione(adeguata(i(dati(dovrebbero(riferirsi(a(periodi(climaticamente(simili(a(quelli(per(i( quali(si(lavora;(per(questo(sarebbe(bene(conoscere(eventuali(trend(o(oscillazioni(nelle(grandezze( idrologiche,(rilevabili(dalla(analisi(di(serie(storiche. ( Alcuni(dati(sono(oggi(relativamente(semplici(da(misurare(ed(acquisire((pioggia,(portate,(geometria,( geologia);(altri(restano(piuttosto(complessi((evapotraspirazione,(tempi(di(trasporto)(ed(incerti. ( Vi(sono(numerosi(dati(disponibili(relativamente(al la(pedologia(ed(all’uso(del(suolo,(che(possono( risultare(utili(per(i(modello(afflussi(deflussi,(ma(solo(dopo(una(adeguata(interpretazione.(

Modelli!empirici,!o!modelli!basati!sui!dati. !

Alcuni(modelli(derivano(direttamente(dalla(analisi(dei(dati(osservati,(senza(alcuna(considerazione( concettuale(a(mediare(tra(il(processo(naturale(ed(il(risultato(numerico.(( In(particolare(in(idrologia(sono(ampiamente(diffuse(relazioni(basate(sulla(analisi!di!regressione (di( una(o(più(variabili.(L’ipotesi(necessaria(per(la(valid ità(di(tali(modelli(è(che(esista(una(similitudine( idrologica(tra(i(bacini(considerati(e(che(questa(sia(sufficientemente(spiegata(dalle(variabili( indipendenti(utilizzate:(ad(esempio(volendo(stimare(la(portata(media(annua(in(un(bacino,(una( semplice(regressio ne(basata(sulla(superficie(del(bacino(non(sarà(verosimilmente(sufficiente:( occorre(anche(avere(informazioni(sulla(geologia,(sul(clima,(altitudine,(precipitazione(media,(ed( altre(variabili. ( Altre(tecniche(basate(unicamente(sui(dati(sono(quelle(che(ricercano(un( operatore !di! trasformazione!funzionale (tra(la(rappresentazione(temporale(delle(piogge(e(quella(delle(portate.( In(pratica(il(problema,(con(una(similitudine(elettronica,(è(quello(di(costruire(un(opportuno(filtro(tra(

la(funzione(ietogramma(e(la(funzione(i drogramma.(Anche(l’originale(metodo(IUH(deve(intendersi( come(un(operatore(funzionale,(che(si(presta(ad(essere(interpretato(anche(in(forma(concettuale.(I( parametri(possono(infatti(essere(fatti(derivare(da(misure(geomorfologiche(della(rete(di(drenaggio( o(ess ere(organizzati(in(modo(da(tenere(conto(delle(non(linearità(dei(fenomeni(di(formazione(del( deflusso(e(di(routing. ( Ultimo(metodo(di(previsione(della(trasformazione(afflussi D deflussi(derivato(dai(dati(è(quello(delle( reti!neurali,(che(ha(un(limite(applicativo(nell’elevato(numero(di(parametri(e(nel(fatto(che,(al(di( fuori(dai(set(di(taratura,(le(risposte(possono(essere(non(accurate. (

Modelli!basati!sulla!descrizione!dei!processi !

Altra(famiglia(è(quella(dei(modelli(che(intendono(descrivere(i(processi,(in(forma(più(o(meno( semplificata,(traducendoli(in(procedure(di(calcolo.( L’ambizione(di(comprendere,(e(quindi(descrivere,(il(fenomeno(di(trasformazione(afflussi(deflussi( grazie(allo(sviluppo(dei(sistemi(di(calcolo,(è(giunto(alla(possibilità(di(rappresentazioni( tridimen sionali(dei(flussi(di(superficie(e(sotterranei.(( SI(tratta(di(applicazioni(limite;(nella(maggior(parte(dei(casi(la(tecnica(consiste(nella( rappresentazione(del(bacino(come(una(rete(di(sotto(bacini((unità(di(formazione(del(deflusso)( connessi(tra(loro(tramite(unità(di(trasferimento.(Le(due(funzioni(possono(coesistere.(In(pratica(in( tali(modelli,(che(sarebbero(del(tutto(adeguati(a(descrivere(il(fenomeno(a(scala(di(bacino,( permangono(i(limiti(legati(alla(discretizzazione(delle(parcelle(elementari.(I(progressi(nei(mezzi(di( calcolo(hanno(consentito(di(aumentare(la(definizione(delle(disomogeneità(del(suolo,(dei(processi( di(deflusso(ipodermico,(di(percorsi(preferenziali(o(irregolarità(della(superficie.(I(limiti(divengono( quindi(quelli(della(taratura(di(un(numero(semp re(maggiore(di(parametri. ( Esistono,(tra(i(modelli(di(processo,(alcuni(considerati(standard(di(riferimento(mondiali.(In(questo( caso,(anche(se(la(predizione(può(essere(non(accurata(quanto(si(vorrebbe,(l’adozione(di(uno( standard(procedurale(consente(di(valutare(in(modo(omogeneo(le(alterazioni(nelle(predizioni( idrologiche(conseguenti(ad(alterazioni(dei(dati(di(ingresso.(( Ad(esempio,(per(la(rappresentazione(della(formazione(del(deflusso(efficace(il(modello(SCSD CN(è( sempre(di(più(affermato.(( Si(sono(quindi(sviluppati(sotware,(che(sono(divenuti(standard((HECD HMS(in(primis,(stante(la( diffusione(tecnica)(che(si(rivelano(strumenti(particolarmente(utili(e(flessibili(per(le(stime( idrologiche.(HMS,(ad(esempio,(consente(di(adottare(agevolmente(diversi(tipi(di(rappresentazioni( concettuali(dei(fenomeni,(di(confrontarne(i(risultati,(di(tarare(i(parametri(in(base(a(dataD set(noti. (

(

(

DDDDDDDD(