Sei sulla pagina 1di 2

ASSOCIAZIONE GENITORI CATTOLICI

www.genitoricattolici.org
www.genitoricattolici.net

Dalle tenebre di satana alla luce di Dio

In questo mondo che “giace sotto il potere del maligno” (1 Gv. 5,19), come dimostrato anche dai
recenti fatti di cronaca, diffondiamo l’edificante testimonianza di due fidanzati che dalle tenebre di
satana sono passati alla Luce di Dio. La conversione li ha trasformati in autentici testimoni
dell’eterna Parola del Signore.

Dalle tenebre di satana alla luce di Dio


http://www.genitoricattolici.org/testimonianza%20fidanzati.htm

Cordiali saluti.

Il Presidente
Dr. Arrigo Muscio
www.muscio.it

Home page
Dalle tenebre di satana alla luce di Dio
Biografia di Arrigo
Muscio

La nostra opinione
Gentile Dr. Arrigo Muscio,
Il valore del Santo
Rosario Innanzitutto volevo ringraziarla per l'egregio lavoro che svolge per la vigna
del Signore; ho letto con molto interesse il suo libro Storie di esorcismi e
I salmi trovo che sia veramente utile che le persone vengano a conoscenza di tali
realtà. Le racconto brevemente il mio percorso spirituale sperando di non
La Regina delle
grazie annoiarla. Ho trascorso i primi trent'anni della mia vita nel buio spirituale;
non che non fossi credente, ma ero tra la categoria dei cosiddetti tiepidi e
Medjugorje comunque vivevo in continuo peccato mortale, soprattutto con il mio
fidanzato. Un giorno, (avevamo il mio fidanzato ed io entrambi trent'anni
I santuari per l'appunto) abbiamo letto una testimonianza riguardante un dannato
dell'inferno. Siamo rimasti scioccati e abbiamo iniziato ad avere paura. Sì,
Gruppo di preghiera
lo ammetto, la nostra conversione è iniziata con la paura; dopo tale fatto,
Libri scritti da abbiamo taciuto per un paio di giorni, poi il mio fidanzato Alessandro mi ha
Arrigo Muscio detto: "Elena, dobbiamo cambiare vita, quello che stiamo facendo è tutto
sbagliato! A queste parole, da una parte ero felice, perché ho sentito come
Trattato di se una nuova forza stesse scuotendo le nostre vite disordinate, e allo
demonologia
stesso tempo ero spaventata perché sapevo che avrei dovuto cambiare
Libri consigliati radicalmente vita.. Insomma, da quel giorno abbiamo deciso di cambiare
rotta, di interessarci alla volontà del Signore, abbiamo iniziato ad accostarci
Chiesa e massoneria seriamente ai Sacramenti, alla preghiera (soprattutto alla recita del Santo
Rosario) alla Sacra Scrittura e naturalmente abbiamo iniziato a lavorare su
Archivio noi stessi, a rivedere il nostro rapporto con Dio e con il nostro prossimo..Da
ciò posso dirle che nonostante il cammino sia stato faticoso, Il
Lettera dall'inferno
Signore assieme a Sua Madre Maria Santissima ci hanno aiutati tantissimo,
Lettera di un e ora, anche se siamo consci di essere dei servi inutili e peccatori, siamo
bambino abortito felicissimi, innanzitutto perché ora non abbiamo più quella paura iniziale
alla madre che ci ha scosso, in quanto si è trasformata in tanto amore per Nostro
Signore, e poi perché adesso solo Lui ci dà la vera gioia, la vera pace e la
sentiamo veramente! Ci siamo sposati un anno e mezzo fa ed ora con
La catechesi di
satana durante un
immensa gioia aspettiamo un figlio! Nel nostro piccolo, cerchiamo di vivere
recente caso di e proclamare il Vangelo a chi non lo conosce, di dire senza paura che
esorcismo Satana esiste e che sta facendo di tutto per distruggere noi e la terra che
Dio ha creato per noi, di dire quelle verità scomode che nessuno vuole
I navigatori sentire. Quanta fatica, quanta ribellione nelle persone, ma finché avremo
ringraziano fiato non ci stancheremo di ripeterle, come facevano a loro volta
Una preziosa pazientemente alcune persone con noi quando noi stessi eravamo sulla
testimonianza per i strada sbagliata. Voglio dirle un'ultima cosa, l'altro giorno ho parlato con i
giovani e per i miei capi al lavoro (che sono donne), sanno che sono in dolce attesa (ormai
genitori evidente) e quindi non rinnoveranno il mio contratto precario che tra poco
scadrà. Mi hanno detto che dopo aver partorito, se decido di tornare al
lavoro, dovrò farlo venendo al lavoro tutti i giorni per tutto il giorno (cosa
che il contratto non obbliga a fare) e che il lavoro dovrà venire al primo
posto. Ciò implica che io abbandoni il mio bambino dalla mattina alla sera
(essendo io peraltro pendolare con 4 ore di viaggio al giorno per recarmi al
lavoro) in mano ad altre persone e che lo veda soltanto la sera prima di
andare a dormire, che congeli il mio latte materno e che altri glielo diano
nel biberon. Bene, le dico che rinuncio volentieri allo stipendio, che si
vivrà in maggiore ristrettezza economica, ma preferisco fare la mamma,
non ho nessuna intenzione di congelare il mio latte semmai ne avrò, non ho
nessuna intenzione di affidare perpetuamente mio figlio a cure altrui ed
assoggettarmi a questa forma di lavoro selvaggio, di chiaro stampo
massonico che vuole annientare la figura materna e non consente forme di
lavoro più umane, più vicine alle esigenze della mamma e del suo
bambino. Confido nella Provvidenza ineffabile di Dio che di tutti ha cura e
personalmente non mi ha mai lasciata a mani vuote. Il demonio in questo
momento è piuttosto rinvigorito, ma purtroppo per lui ha i giorni contati, le
assicuro che aspetto con trepidazione il giorno in cui Nostro Signore con la
potenza della Sua gloria tornerà e lo rinchiuderà per sempre nell'abisso. Nel
contempo, spero veramente di poter ricongiungermi con Gesù per
l'eternità! E' l'unica cosa a cui tocca pensare e sperare mentre si è su
questa terra, non le pare?
Cordiali saluti, che il Signore la benedica e la Vergine Maria, nostra dolce e
cara mamma, la protegga con il suo manto dal maligno.

E.