Sei sulla pagina 1di 20

Introduzione alle reti informatiche Per classi prime di Istituti Tecnici Industriali

INTRODUZIONE ALLE RETI INFORMATICHE


Le reti informatiche sono costituite da particolari connessioni di dispositivi elettronici, anche geograficamente distanti, i quali sono in grado di comunicare fra loro e condividere risorse quali ad esempio:

files e cartelle stampanti hard disks connessioni ad altre reti, principalmente ad Internet

PER

REALIZZARE

UNA

RETE

COMPLETA

BISOGNA

DISPORRE

NECESSARIAMENTE DI ALCUNI COMPONENTI E PROCEDERE AD UNA LORO OPPORTUNA PROGRAMMAZIONE / CONFIGURAZIONE

Modem (per la connessione ad Internet) Router Switch (o Hub) Cavi di rete (tipicamente di tipo Ethernet) Access Point (per realizzare reti wireless o WLAN)

La presenza di altri componenti, si rende necessaria qualora le esigenze e dunque la complessit della rete lo richiedano espressamente
PARTIAMO COMUNQUE DALLE RETI PIU SEMPLICI

COLLEGAMENTO DIRETTO CON CAVO CROSSOVER Inizialmente, per connettere due dispositivi dello stesso tipo, sufficiente collegare fra loro le rispettive schede di rete mediante uno speciale cavo Ethernet: il cavo incrociato. Analizzeremo tale cavo in una slide successiva Poi, necessario intervenire con alcune impostazioni software. Pu tornare utile leggere la spiegazione dettagliata delle impostazioni da effettuare su ognuno dei PC, cliccando sullimmagine sottostante

COSA SI PUO FARE A COLLEGAMENTO AVVENUTO

I dispositivi cos collegati possono essere impostati per condividere alcune risorse. Tali impostazioni, da effettuarsi su opportune finestre del Sistema Operativo (Windows, Linux, MacOS ecc.), consentono ad esempio:

di permettere ai PC di selezionare le modalit di condivisione delle cartelle e cosa sia consentito fare con i files in esse contenuti ad un PC, di condividere la connessione ad Internet dellaltro ad un PC, di poter trasferire o meno allaltro dei files ad un PC, di stampare dei documenti usufruendo di una stampante fisicamente collegata allaltro PC

HARDWARE DI BASE NELLE RETI


Poich largomento reti particolarmente complesso, cerchiamo di apprendere per piccoli passi, mantenendo per quanto possibile lattenzione sullaspetto pratico Tuttavia, indispensabile, prima di dare uno sguardo ad una tipica realizzazione di rete, porre lattenzione su un elemento fondamentale

IL ROUTER

Il ROUTER un dispositivo intelligente che si colloca fra due reti distinte e che mediante opportune procedure automatiche, in grado di garantire la loro intercomunicabilit (passaggio di dati da una rete allaltra) Il ROUTER si colloca a cavallo fra le due reti distinte e da queste viene visto come proprio. In sintesi, si pu dire che il ROUTER fa parte di entrambe le reti, ma nessuna di esse in grado di accorgersi di tale condivisione del dispositivo

VEDIAMO NELLA SLIDE SUCCESSIVA COME PUO ESSERE SCHEMATIZZATO IN MANIERA FUNZIONALE ED ELEMNTARE UN TIPICO ROUTER MODERNO

IL ROUTER

Il funzionamento del ROUTER pu essere brevemente descritto, almeno in linea di principio

Il ROUTER permette la comunicazione fra due reti distinte. Esso presenta al proprio interno due schede di rete: una impostata per comunicare con una delle due reti (tipicamente si tratta della WAN Internet). Pertanto, essa configurata per essere vista dalla WAN. Nel caso in cui la WAN sia costituita proprio da Internet, allora le impostazioni saranno le seguenti: SUBNET MASK: 255.255.255.255 IP ADDRESS: assegnato dal provider

RETE LAN
La scheda di rete che invece permette al ROUTER di esser visto dalla rete locale (LAN) configurata dallamministratore di rete, ad esempio in tal modo: SUBNET MASK: 255.255.255.0 IP ADDRESS: 192.168.0.1

RETE WAN

IL MODEM
Il modem quel dispositivo preposto alla comunicazione fra due unit remote, ovvero, dislocate geograficamente distanti fra loro. Generalmente, esso presenta sul retro due fori: una connessione per il cavo telefonico RJ11 una connessione Ethernet (o USB per i modelli pi economici) RJ45

IL MODEM
I MODEM pi versatili presentano linterfaccia dati di tipo Ethernet, in maniera tale da poter essere adeguatamente impiegati assieme ad un router posto in cascata ad esso per condividere un accesso al WEB

CONFIGURAZIONE ALTERNATIVA
Nella figura a fianco, possibile osservare la minima componentistica necessaria per un collegamento ad un terminale remoto (tipicamente il provider di servizi internet) mediante MODEM. In tal caso, il modem, presentando incapsulamento dati su cavo ethernet ed essendo direttamente collegato alla scheda di rete di un PC, incorpora internamente anche un ROUTER.

LO SWITCH
Lo SWITCH un dispositivo il quale, basandosi sul MAC-Address dei dispositivi a lui connessi, in grado di consentire ad essi di vedersi e di comunicare tra loro Lo SWITCH opera allinterno di una stessa rete: i dispositivi a lui connessi devono essere configurati per vedersi. Dunque, stessa Subnet Mask e IP compatibile.

Tipicamente oggi sono disponibili alla vendita, dispositivi preconfigurati, i quali permettono, senza eccessivo affanno, di personalizzare e svolgere facilmente, funzioni di

Modem Router Switch Access Point Firewall

Esempio di Router- Switch-Access Point

Ma bene ricordare che non sempre si ha bisogno di acquistare tutto ci contemporaneamente. Per questo motivo, i componenti elencati sono disponibili anche singolarmente.

Esempio di Modem-Router

I CAVI DI RETE

I dispositivi che costituiscono una rete per comunicare fra loro hanno bisogno di un mezzo trasmissivo. Esso costituito da Cavi Ethernet Fibre ottiche Cavi coassiali (non pi in uso) Collegamento via radio: infrarosso (piccolissime distanze), bluetooth (decina di metri), protocolli b/g/n wireless (cento metri)

CAVI ETHERNET
Sono particolari cavi realizzati mediante una fascicolazione standardizzata di fili conduttori pi sottili, i quali sono classificati a seconda delle prestazioni: Cavi di Cat.5 (fino a 100 Mbit/s) Cavi di Cat.5E (fino a 1000Mbit/s per brevi distanze) Cavi di Cat.6 (fino a 1000Mbit/s per 100m)

Per realizzare un cavo di rete diretto (Ethernet cable) necessario stendere i fili interni secondo uno schema standard come da figura, per poi crimpare le teste con una speciale pinza. E possibile realizzare un tipo di cavo particolare, detto cross cable o cavo incrociato, tramite il quale si connettono tra loro due dispositivi uguali : ad esempio, due PC, due switch, etc.

VEDIAMO ORA UN ESEMPIO DI COME PUO ESSERE REALIZZATA UNA TIPICA RETE DOMESTICA O DI UN PICCOLO UFFICIO CHE CONSENTE DI CONDIVIDERE UNA CONNESSIONE AD INTERNET

ESEMPIO DI RETE

ESEMPIO DI RETE