Sei sulla pagina 1di 1

scribd scribd scriRafael Nadal Parera un tennista spagnolo, attuale n4 della classifica ATP, ritenuto uno dei pi forti

i tennisti di sempre. Nella sua carriera ha vinto undici titoli del Grande Slam, la medaglia d'oro olimpica del 2008, 21 tornei ATP Masters 1000 (record) e quattro Coppe Davis con la nazionale spagnola (2004, 2008, 2009 e 2011). Le sue numerose vittorie sulla terra rossa, fra le quali spiccano i sette titoli al Roland Garros, gli sono valse il soprannome di King of Clay ("Re della Terra Battuta"), e hanno portato molti a ritenerlo il miglior giocatore della storia su questa superficie. Nadal stato n 1 della classifica ATP dal 18 agosto 2008 al 5 luglio 2009, e di nuovo dal 7 giugno 2010 al 3 luglio 2011, per un totale di 102 settimane. Ha occupato la seconda posizione per 241 settimane, di cui 160 consecutive dietro al suo rivale Roger Federer. Nel 2009 diventato il primo giocatore della storia a detenere contemporaneamente tre titoli del Grande Slam su tre diverse superfici (terra battuta, erba e cemento). Nel 2010, dopo aver vinto lo US Open, diventato uno dei sette giocatori ad aver completato il Career Grand Slam, il pi giovane a farlo nell'era open. Inoltre stato il secondo giocatore maschile della storia (il terzo in assoluto) a raggiungere il Career Golden Slam.bd

Lo sfruttamento del 10% del cervello una credenza, un mito ampiamente diffuso, secondo il quale le capacit intellettuali di un individuo non sarebbero sfruttate a pieno, tanto che gran parte del cervello umano sarebbe non utilizzato e, se utilizzato, consentirebbe all'individuo di godere di capacit straordinarie. Alcuni arrivano a sostenere che nell'ipotetico 90% di massa inutilizzata si nasconderebbero importanti capacit psicocinetiche e psichiche in generale, pi la possibilit di sviluppare percezioni extrasensoriali. Sebbene le capacit intellettive del singolo individuo possano incrementarsi nel corso degli anni tramite l'istruzione, percorsi lavorativi e processi di vita quotidiana, la credenza che nella vita si utilizzi sostanzialmente solo il 10% del potenziale effettivo priva di fondamento scientifico e contraddetta dalle conoscenze in merito; se taluni aspetti del cervello umano rimangono sconosciuti tuttavia si conosce ogni singola parte del cervello e le funzioni a esse associate. Leggi la voce Proponi un'altra voce

Lo sfruttamento del 10% del cervello una credenza, un mito ampiamente diffuso, secondo il quale le capacit intellettuali di un individuo non sarebbero sfruttate a pieno, tanto che gran parte del cervello umano sarebbe non utilizzato e, se utilizzato, consentirebbe all'individuo di godere di capacit straordinarie. Alcuni arrivano a sostenere che nell'ipotetico 90% di massa inutilizzata si nasconderebbero importanti capacit psicocinetiche e psichiche in generale, pi la possibilit di sviluppare percezioni extrasensoriali. Sebbene le capacit intellettive del singolo individuo possano incrementarsi nel corso degli anni tramite l'istruzione, percorsi lavorativi e processi di vita quotidiana, la credenza che nella vita si utilizzi sostanzialmente solo il 10% del potenziale effettivo priva di fondamento scientifico e contraddetta dalle conoscenze in merito; se taluni aspetti del cervello umano rimangono sconosciuti tuttavia si conosce ogni singola parte del cervello e le funzioni a esse associate. Leggi la voce Proponi un'altra voce

file:///C|/Users/Luca/Desktop/da%20inviare%20a%20scribd.txt[21/01/2013 20:52:30]

Potrebbero piacerti anche