Sei sulla pagina 1di 6

COMUNE DI VOLPIANO

Provincia di Torino

COPIA

Determinazione del Responsabile Servizio Ambiente e Territorio N. 613 del 13/12/2012

OGGETTO : Decreto di citazione a giudizio notificato il 09/10/2012, prot. n. 21131 (notizia di reato n. 2553/2008). Affidamento incarico professionale e impegno di spesa.

CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE Copia della presente determinazione viene pubblicata mediante affissione allAlbo Pretorio on line del Comune in data odierna per rimanervi 15 giorni consecutivi IL SEGRETARIO COMUNALE F.to MISTRETTA Dott. Giuseppe L, 13/12/2012

COMUNE DI VOLPIANO
Provincia di Torino Servizio Ambiente e Territorio

DETERMINAZIONE N. 613 DEL 13/12/2012 OGGETTO: Decreto di citazione a giudizio notificato il 09/10/2012, prot. n. 21131 (notizia di reato n. 2553/2008). Affidamento incarico professionale e impegno di spesa.

Il Responsabile del servizio Ambiente e Territorio; Premesso: Che con decreto n. 537 del 30/12/2011 il Sindaco confermava alla Sig.ra VERONESE arch. Monica, cat. D, pos. ec. D3, tutte le funzioni di Posizione Organizzativa di cui allart.107, commi 2 e 3 del D.Lgs. 267/00 di pertinenza del Servizio Ambiente e Territorio; Che il Consiglio Comunale con deliberazione n. 37 del 25/06/2012 ha approvato il bilancio di previsione 2012; Che la Giunta Comunale con deliberazione n. 104 del 28/06/2012 ha approvato il Piano Esecutivo di Gestione per lesercizio 2012, definito conformemente alle previsioni del bilancio annuale; Che con Deliberazione del Consiglio Comunale n.14 del 26.01.2007 stato concesso il diritto di superficie, per anni 99, alla societ Iperimmobiliare s.r.l con sede in Torino, corso Duca degli Abruzzi n.16, delle aree di propriet Comunale site in fregio all S.P 40, in prossimit della Cascina Verdina e distinte al Catasto al foglio 34, mappali nn.19-23-28-29-104-109-110-393-394, per una superficie catastale complessiva presunta di mq 47.663. Che con Deliberazione del Consiglio Comunale n.43 del 20.04.2007, sono state approvate delle modifiche ed integrazioni alla deliberazione del CC n. 14 del 26.01.2007 suddetta, per la cessione del diritto di superficie di aree di propriet comunale ubicate in zona normativa Sia1 del P.R.G.C vigente, per la realizzazione di un impianto per attivit di recupero degli inerti non pericolosi; Che in data 27.04.2007, rogito notaio Sandra Benigni, stata stipulata la convenzione per la cessione del diritto di superficie tra il Comune di Volpiano e la societ Iperimmobiliare srl; Che la Soc. IPERIMMOBILIARE s.r.l, con contratto di locazione, per la durata di anni sei, dal 09.05.2007 al 08.05.2013, concedeva alla societ GREEN VALLEY s.r.l., con sede in Volpiano, Via Brandizzo n. 115, la gestione delle suddette aree di propriet Comunale; Che in data 11.06.2010, il Comune di Volpiano ha retrocesso alla societ Iperimmobiliare srl, con rogito notaio Dott.ssa Sandra Beligni, la cessione del diritto di superficie per 99 anni dellarea di Corso Europa, concessa con la citata convenzione del 27.04.2007; Che in data 10.02.2009 stato effettuato dal Servizio Ambiente e Territorio congiuntamente al Comando di Polizia Municipale ed a funzionari dellArpa Piemonte, un sopralluogo, sui terreni di C.so Europa), distinti al catasto terreno al foglio n. 34 mappali nn. 19 - 23-28-29-104-109-110-393394, gi oggetto di precedenti Ordinanze (vedere abuso n. 01/08) dal quale si accertato che era

stato realizzato uno scavo, in assenza di permesso di costruire, in violazione dellart. 31 del DPR 380/01 e s.m.i. Tale fossa risultava colma dacqua, in quanto collegata con il canale scolmatore del Bendolino, a sua volta collegato con il lago Verdina. In superficie, di tale pozza, si era riscontrata la presenza di frammenti di polistirolo frammisti a sostanze di colore biancastro (come si evince dalla relazione dellArpa del 05/03/2009 prot. 23861/SS06.01); Che con lordinanza n. 3010 del 13/02/2009 stata emessa ingiunzione al ripristino dello stato dei luoghi a carico della Societ GREEN VALLEY S.R.L. ed alla Societ IPERIMMOBILIARE S.R.L., (registro degli abusi n. 04/09); Che in data 26/02/2009 prot. 4576 la Soc. Green Valley faceva pervenire al Comune di Volpiano copia dei formulari, delle fotografie dellesecuzione dei lavori di ripristino e del registro carico e scarico. Tutto ci premesso; Visto che in data 09/10/2012, prot. n. 21131 stato notificato al Comune di Volpiano, nella persona del Sindaco pro-tempore, decreto di citazione a giudizio della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino Sezione distaccata di Chivasso (R.G.N.R. 2553/2008); Visto che il decreto di citazione a giudizio relativo al procedimento penale nei confronti del Sig. DI MARTINO Rocco, residente in Chivasso, Via Roma n. 23, in qualit di legale rappresentante della Societ GREEN VALLEY S.R.L., del reato di cui allart. 44 lettera b) D.P.R. 380/01 per aver realizzato in Volpiano Strada Verdina (a C.T. al F. 34 particelle nn. 19-23-28-29104-109-110-393-394) opere di trasformazione del territorio mediante sbancamento, scavo e riporto di materiale, in assenza del prescritto permesso di costruire; fatti accertati in Volpiano, (TO) opere eseguite in data antecedente e prossima al 10/02/2009. Visto che, nel precitato decreto di citazione a giudizio, si dispone la citazione in giudizio del Sindaco pro tempore il quale ha facolt di presentarsi, quale parte offesa, al fine di esercitare i diritti previsti dall'art. 74 c.p.p. mediante costituzione di parte civile a norma degli articoli 75 e 78 c.p.p.; Che la citazione fissata per il giorno 14/01/2013 presso il Tribunale Sezione distaccata di Chivasso; Visto che con deliberazione della Giunta Comunale n. 194 del 03/12/2012, stato autorizzato il Sindaco pro-tempore a costituirsi parte civile a norma degli articoli 75 e 78 c.p.p., per la citazione, fissata per il giorno 014/01/2013, davanti al Tribunale di Torino, Sezione distaccata di Chivasso, per rispondere dei reati a carico del Sig. DI MARTINO Rocco, residente in Chivasso, Via Roma n. 23, in qualit di legale rappresentante della Societ GREEN VALLEY S.R.L.; Visto che con la medesima deliberazione stato individuato nella persona dellAvvocato Paolo SCAPARONE, con sede in Torino, via S. Francesco dAssisi n. 14, il libero professionista cui affidare la rappresentanza e la difesa del Comune di Volpiano in ogni stato e grado di giudizio; Preso atto del principio espresso dal Consiglio di Stato , sez. V, con sentenza n. 2730 dell11 maggio 2012 con il quale il conferimento del singolo incarico non compatibile con le regole dellevidenza pubblica per: limpossibilit di stabilire le specifiche del committente, laleatoriet delliter di giudizio, la non predeterminabilit degli aspetti temporali delle prestazioni e lassenza di basi oggettive sulla scorta delle quali fissare i criteri di valutazione; Considerato pertanto che il conferimento di un incarico ad un avvocato non costituisce un appalto di servizi legali, di assistenza e consulenza giuridica di durata determinata, soggetto al Codice dei contratti pubblici, bens trattasi di un contratto di opera professionale affidabile in via diretta;

Rilevato che nellambito della struttura organizzativa di questa Amministrazione non presente alcuna figura professionale che possa rendere la prestazione professionale in questione, in quanto trattasi di rappresentanza in giudizio; Dato atto che il caso in fattispecie, non rientra nel novero della casistica delle consulenze in quanto trattasi di rappresentanza processuale, finalizzata al patrocinio legale dellAmministrazione Comunale e, pertanto, riconducibile agli atti obbligatori per legge; Ravvisata di conseguenza la necessit di dover affidare lincarico ad un legale e che la rappresentanza processuale non rientra tra le consulenze, come citato nel Regolamento Comunale "Ordinamento Generale Uffici e Servizi", approvato con deliberazione di G.C. n. 58 del 03/04/2008; Richiamata la Deliberazione di Giunta Comunale n. 58 del 03/04/2008 con la quale sono state approvate modifiche ed integrazioni allart.31 del Regolamento Comunale "Ordinamento Generale Uffici e Servizi"; Ritenuto, a fronte della richiamata deliberazione della Giunta Comunale n. 194 del 03/12/2012, per i motivi sopra esposti, di affidare lincarico professionale allAvv. Paolo SCAPARONE e di impegnare la relativa spesa; Che, ai sensi dellart. 3 della Legge 13/08/2010, n. 136, questi uffici si impegneranno a chiedere la dichiarazione del conto dedicato allo studio associato Prof. Avv. Paolo SCAPARONE, con studio in via S. Francesco dAssisi n. 14 - TORINO. Di dare atto che il presente servizio riporta il codice identificativo CIG: n. ZC60735D1F; Richiamato lart. 9, comma 2, del D.L. 01/07/2009, n. 78, convertito con modifiche nella L. 03/08/2009, N. 102 il quale prevede che i funzionari che adottano provvedimenti che comportano impegni di spesa accertino preventivamente che il programma dei conseguenti pagamenti sia compatibile con i relativi stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica; Visto il prospetto predisposto dal Settore Servizi Finanziari, approvato con deliberazione di G.C. n. 193 del 03/12/2012, sulla base dei dati finanziari conosciuti al 30/11/2012, dal quale si evince la compatibilit degli stessi con l'obiettivo programmatico relativo al patto di stabilit anno 2012 ed il programma dei pagamenti; Considerato quindi che l'impegno che si andr a formalizzare con il presente atto trova la necessaria disponibilit sul relativo stanziamento di bilancio e che lo stesso compatibile con il programma dei pagamenti; DETERMINA 1) Di affidare, in esecuzione della deliberazione della Giunta Comunale n. 194 del 03/12/2012, lincarico professionale allAvvocato Paolo SCAPARONE, con sede in Torino, via S. Francesco dAssisi n. 14, per la rappresentanza e la difesa del Comune di Volpiano in ogni stato e grado di giudizio, a seguito della citazione fissata per il giorno 14/01/2013, del Sindaco pro tempore, il quale si costituito parte civile a norma degli articoli 75 e 78 c.p.p., davanti al Tribunale di Torino, Sezione distaccata di Chivasso, per rispondere dei reati a carico del Sig. DI MARTINO Rocco, residente in Chivasso, Via Roma n. 23, in qualit di legale rappresentante della Societ GREEN VALLEY S.R.L. 2) Di imputare la spesa presunta, ammontante a .1.500,00, oltre a 60,00 per CPA 4% e 327,60 per IVA 21%, per un totale di 1.887,60 al Titolo I - Funzione 9 - Servizio 2 Intervento 3 (ex cap. 291) conto gestione competenza del bilancio di previsione 2012.

3) Di dare atto che, ai sensi dellart. 3 della Legge 13/08/2010, n. 136, questi uffici si impegneranno a chiedere la dichiarazione del conto dedicato allo studio associato Prof. Avv. Paolo SCAPARONE, con studio in via S. Francesco dAssisi n. 14 - TORINO. 4) Di dare atto che il presente servizio riporta il codice identificativo CIG: n. ZC60735D1F; 5) Di dare atto, giuste le motivazioni in narrativa espresse, che il caso in fattispecie non rientra nel novero della casistica delle consulenze in quanto trattasi di rappresentanza processuale, finalizzata al patrocinio legale dellAmministrazione Comunale e, pertanto, riconducibile agli atti obbligatori per legge. 6) Di dare atto, inoltre, che lincarico conferito verr pubblicizzato sul sito istituzionale del Comune, ai sensi dellart. 31 sexies del Regolamento Comunale Ordinamento Generale Uffici e Servizi, approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 58 del 03/04/2008. 7) Di dare atto che, ai fini del presente impegno di spesa, si provveduto allaccertamento disposto dallart. 9, comma 2, del D.L. 01/07/2009, n. 78, convertito con modifiche nella L. 03/08/2009, N. 102, come meglio indicato nella premessa, e che dallaccertamento emersa la necessaria disponibilit sul relativo stanziamento di bilancio e che limpegno compatibile con il programma dei pagamenti. Il Responsabile del Servizio Ambiente e Territorio F.to: Arch. Monica Veronese _____________________________________________________________________________ Art. 151, comma 4, D.lgs. 18/08/2000, n. 267 (T.U. delle Leggi sullordinamento degli enti Locali) VISTO: SI ATTESTA LA REGOLARITA CONTABILE NONCHE LA COPERTURA FINANZIARIA PER LA QUALE E STATO ASSUNTO LIMPEGNO N. 840 ANNO 2012. SI ATTESTA, INOLTRE LAVVENUTO ACCERTAMENTO DELLA COMPATIBILITA DEL PRESENTE IMPEGNO CON IL PROGRAMMA DEI PAGAMENTI SUL TITOLO II DELLA SPESA, AI SENSI DELLART. 9, COMMA 2, DEL D.L. 01/07/2009, N. 78, CONVERTITO CON MODIFICHE NELLA L. 03/08/2009, N. 102. L 13/12/2012 IL RESPONSABILE DEL SETTORE FINANZIARIO F.to: NOTARIO Patrizia _____________________________________________________________________________ VISTO: IL SEGRETARIO GENERALE F.to: MISTRETTA Dott. Giuseppe