Sei sulla pagina 1di 9

Accoltellano connazionale Presi due romeni

a pagina sette www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

PALAZZOLO

Via Puglia Ripartono i lavori


a pagina otto e mail redazione@libertasicilia.com

SIRACUSA

Venerd 1 marzo 2012 anno XXV n. n. 25 direzione amministrazione e redazione: Mosco 51 tel. 0931 46.21.11 - - faX 0931 / 60.006 - puBBlicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0,50 sabato 17 febbraio 2013 anno XXVi 64 direzione amministrazione e redazione: viavia Mosco 51 tel. 0931 46.21.11faX 0931 / 60.006 - puBBlicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 0,50

Quotidiano dELLa provincia di SiracuSa

la Guardia di finanza individua un imprenditore edile

Stanato un altro presunto evasore


CRONACA

Sequestro di beni
I

Siracusa

arresti domiciliari per Maiolino

Il tribunale del riesame di Ca-

tania ha ammesso agli arresti domiciliari il cancelliere netino, arrestato il 9 gennaio scorso perch accusato di avere soffiato notizie riservate e coperte da segreto istruttorio ad alcuni esponenti del clan Trigila. I giudici hanno accolto in buona parte le istanze avanzate dalla difesa di Sebastiano Maiolino di 62 anni, costituita dallavvocato Fabio DAmico, annullando lordinanza di custodia cautelare in carcere e derubricando il reato di concorso esterno in associazione mafiosa e di favoreggiamento personale nei confronti di un esponente del clan netino.
A pagina quattro

militari della Tenenza di Noto, in esecuzione di specifici provvedimenti emessi dal Tribunale di Siracusa, hanno sottoposto a sequestro preventivo, finalizzato alla funzionale confisca per valore equivalente, un appartamento (sito a Siracusa), titoli e denaro depositato su conti bancari, tutti riconducibili alla disponibilit di un imprenditore avolese operante nel campo delle costruzioni, per un valore di oltre 160 mila euro, frutto dellammontare dellIva evasa nel tempo. In foto, il Col. Cuzzocrea.
a pagina cinque

Sequestrato del pesce Multati pescatori


a pagina quattro

insediato il commissario

Il prefetto Alessandro Giacchetti, commissario straordinario

del Comune, si insediato alle 16,20 di ieri, subito dopo il suo arrivo a palazzo Vermexio. Il prefetto ha firmato il verbale di insediamento alla presenza del segretario generale, Giovanni Tracia, che lo ha accolto a Siracusa assieme al vice sindaco, Concetto La Bianca, e al capo di Gabinetto, Loredana Caligiore. Subito dopo ha tenuto una prima riunione.
A pagina tre

1 feBBraio 2013,venerd

di Arturo Messina La Biennale dArte Sacra contemporanea, la cui inaugurazione per la prima volta avvenne nel 1987 gi alla grande nel salone di palazzo Vermexio e le cui pregevoli opere, eseguite da numerosi artisti, diversi non siracusani ma provenienti anche da molto lontano, furono esposte nellex chiesa dei Cavalieri di Malta, in via Tommaso Gargallo, sicuramente lunica Biennale che ci sia stata e ci sia a Siracusa. Il promotore stato il reverendo Padre Francesco Masseria, uno dei pi colti (a quei tempi era mia collega al liceo scientifico Corbino, dove insegnava lingua e letteratura francesi nella sezione C, che era bilingue), dei pi dinamici, dei pi stimati e disponibili sacerdoti che si conoscessero nella citt aretusea. Fondatore e presidente dellUniversit della Terza Et aretusea, nel Collegio Santa Maria in viale Teocrito, del TerzOrdine Regolare, dove aveva portato una ventata daria nuova, di correttezza e dignit, assieme al suo confratello P. Filippo Todaro, al poetico pievano della parrocchia della Mazzarona e allindimenticabile superiore dello stesso Collegio, Padre Di Nino, che proprio quellanno ricevette il Premio di Cultura e Socialit- I Megghiu per la religiosit e lapostolato. Vogliamo ricordarne la motivazione dopo oltre ben 25 anni? LUNITER, grazie a lui e ai suoi collaboratori, diventata la fucina della cultura pratica, del teatro amatoriale, dei poeti, degli scrittori e degli artisti siracusani specialmente, come ha per lennesima volta dimostrato luned scorso con la presentazione del pregevole libro di memorie pubblicato da uno dei pezzi forti della eletta e consistente brigata, Salvatore Di Pietro, che non a caso porta nome e cognome di chi fu uno dei migliori poeti di lingua siciliana, da qualche anno deceduto, che diede lustro al nostro territorio trasferendosi a Viterbo, dove si fece ammirare per la sua straordinaria vena poetica e per listituzione dunassociazione culturale sicula. Riferendoci alla lingua siciliana, lUNITER ne stata anche lincunabulo: infatti allo stesso Rev. Padre Francesco Masseria io debbo il massimo riconoscimento per avermi invitato a tenervi dei corsi di lingua

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

1 feBBraio 2013, venerd

S insediato il commissario
Il
prefetto Alessandro Giacchetti, commissario straordinario del Comune, si insediato alle 16,20 di ieri, subito dopo il suo arrivo a palazzo Vermexio. Il prefetto ha firmato il verbale di insediamento alla presenza del segretario generale, Giovanni Tracia, che lo ha accolto a Siracusa assieme al vice sindaco, Concetto La Bianca, e al capo di Gabinetto, Loredana Caligiore. Subito dopo ha tenuto una prima riunione. Il commissario straordinario si detto felice e onorato della nomina ricevuta. Ringrazio ha proseguito il presidente Crocetta per la fiducia accordatami. Sono orgoglioso di guidare lAmministrazione in questa sede cos ricca di tradizione e di storia. Far di tutto per rappresentare la citt al meglio con il sostegno dello staff comunale. Il prefetto Giacchetti rientrer a Roma nel fine settimana, dove rimarr fino a luned per impegni improrogabili. Mercoled alle 10,30 incontrer i giornalisti per una conferenza stampa. Alessandro Giacchetti nato a Roma il 22 settembre del 1947 ed a riposo dallo scorso ottobre; il suo ultimo incarico stato quello di prefetto di Trieste. Laureato in Giurisprudenza, specializzato in Scienze amministra-

Il prefetto Alessandro Giacchetti si recato nel pomeriggio a palazzo Vermexio. Ringrazio Crocetta per la fiducia

Molto interessante lennesimo libro del rev. p. Fr. Masseria la storia delle diciassette edizioni dedicate allarte

La Biennale dellarte sacra


e letteratura siciliane, dal condensato delle cui lezioni nacque la prima edizione, del 1996, della Grammatica sistematica della lingua siciliana, pubblicata poi in tantissimi numeri sul quotidiano Libert per iniziativa del suo fondatore e direttore, dr. Giuseppe Bianca, fine cultore anchegli di sicule cusuzze, ha avuto la seconda edizione nel 2008 per iniziativa dellon. Enzo Vinciullo - allora assessore comunale alle problematiche scolastiche e universitarie. Il mese scorso, ricorrendo il Venticinquesimo della fondazione della Biennale darte sacra, la Morrone Editore, per i tipi della Grafica Saturnia, ha pubblicato lennesimo lavoro culturale del reverendo Padre Francesco Masseria: Arte Sacra contemporanea: I colori dellalleanza. E lo stesso autore a esporne, della prefazione, la motivazione: Questanno, che ricorre il 50 anniversario del Concilio Ecumenico Vaticano II e in cui il Papa Benedetto XVI, l11 ottobre 2012, ha indetto lanno della Fede, ho creduto opportuno pubblicare questo volume dedicandolo ai critici e agli artisti che sono stati presenti nelle molteplici rassegne darte, nelle mostre tematiche <Il cantico delle Creature> e nella varie edizioni della <Biennale dArte Sacra> patrocinate dal Collegio <Santa Maria> affermando che larte sacra annoverata fra le pi nobili attivit dellingegno umano perch in relazione con linfinita bellezza divina, infinita bellezza - aggiungeremmo noi - che artatamente, o per lo meno semplicisticamente offuscata, se non addirittura derisa, da certi artisti che sostengono che <larte non rappresenta il visibile, ma linvisibile che nel visibile>, come se linvisibile (<il Purissimo Spirito>) potesse vedersi- orrore!- in quelle mostruosit dipinte dallo stesso Joan Mir- vedasi il suo Guazzo del 1938- che diede allarte questa sua definizione indefinibile! E da condividersi pienamente laffermazione inserita nella dotta recensione fatta da P. Lino Temperini, TOR, docente nella Pontificia Universit AntonianumRoma: Il padre Masseria ha avuto la felice ispirazione di non abbandonare alloblio tanti qualificati intervent i scientifici, che mostrano tutta la loro attualit e si collocano in una dimensione metatemporale. Ne risulta un piccolo manuale di arte sacra con tante voci di studiosi e di artisti, un punto fermo di riferimento, un faro luminoso nella identificazione di forti ideali, nel difficile oceano della civilt odierna (pag.11) Molto significativa la considerazione sullarte espressa dal Vicepresidente Vicario Nazionale UNITRE, Gustavo Cuccini, nella sua altrettanto pregevole recensione, che La comunicazione una conquista della societ: larte sublima nella sfera estetica lesperienza della comunicazione (pag.12) il che dimostra che larte deve riuscire a comunicare, e per comunicare lartista deve usare un mezzo che sia comprensibile e quindi anche valutabile. Il pregevole libro prosegue riportando cronologicamente le 7 edizioni della Biennale dArte Sacra, riportandone il nome dei numerosi artisti per ordine alfabetico, alcune fotografie, nonch quanto di pi rilevante stato scritto in ognuna delle stesse edizioni; c, ad esempio, riguardante la II edizione, una delle

Partendo dal 1987 che vide l'inaugurazione a palazzo Vermexio, lautore ne fa un memoriale della storia siracusana
considerazioni pi valide sulla funzione dellarte, dello stesso P. Masseria: larte come attivit umana volta alla creazione pura del bello, larte mediatrice, impegno di ogni uomo a trasformare la vita.(pag.28.) Sono anche riportate delle tesi piuttosto insolite, come il Sacro Selvaggio di Daniela Fileccia (pag.38), che sviluppa quanto affermato da Ren Girard, che il sacro tutto ci che domina luomo; ma si sa che se ci sono le licenze poetiche, si devono ammettere anche le licenze artistiche! Da tutti condividibile, invece, il cappelletto alla recensione che Paolo Giansiracusa fece alla terza biennale, che ideata in sordina e progettata nelle aule dellUniversit della Terza Et del capoluogo aretuseo, si a poco a poco proiettata in un ambito che, per le prestigiose adesioni straniere che ha raccolto, pu essere definito internazionale. E il dinamico e instancabile promotore sempre pi internazionale dimostra, nel corso del suo pregevole libro, che la Biennale dArte Sacra contemporanea diventata veramente internazionale.

In foto, il prefetto Giacchetti.

tive e ha collaborato con la cattedra di Diritto amministrativo delluniversit di Roma. Ha al suo attivo anche alcune

pubblicazioni giuridiche. entrato nellamministrazione civile dellInterno nel 1974, avendo come prima destina-

zione la prefettura di Pavia. Ha lavorato per ventanni nel Gabinetto del ministro dellInterno, collaborando con 14

ministri; nel 2001 stato nominato vice capo di Gabinetto. Il 2 giugno del 2005 stato insignito dellonoreficenza di Grande ufficiale al merito della Repubblica Italiana. Intanto, il consigliere comunale Fabio Rodante ha scritto una lettera al commissario: Il comune di Siracusa ha bisogno di continuit amministrativa e di discontinuit nella gestione della spesa pubblica. I bilanci comunali, a seguito delle riforme nazionali, sopportano carenze e tagli ai conferimenti che ne limitano loperativit. In questi anni, abbiamo pi volte sollecitato la Giunta Munici-

pale e i dirigenti di Settore ad una vera rivisitazione della spesa, applicando severe riforme sui costi delle locazioni, dei servizi pubblici essenziali e di quelli a domanda individuale. Lagenda del Consiglio comunale stata fitta di interventi sulla contribuzione locale. Il nuovo Piano degli impianti pubblicitari, il regolamento dei dehors e le nuove tariffe COSAP, IMU e TARSU hanno impegnato i consiglieri in una rimodulazione complessiva dei servizi con incentivi alle imprese e detrazioni per i cittadini. Il Percorso Rifiuti Zero, approvato dal Consiglio comunale, poi, dovr informare il nuovo appalto di raccolta e smaltimento dei rifiuti ad una politica contributiva che sappia incentivare la raccolta differenziata privata, applicando detrazioni in favore dei nuclei familiari, delle attivit commerciali e degli studi professionali.

autosport

s.r.l. c.da targia 18 siracusa tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Si sgonfia laccusa al cancelliere infedele


Il tribunale del riesame di Catania ha accolto listanza della difesa derubricando il reato in faforeggiamento semplice ed ammettendolo ai domiciliari
Il
tribunale del riesame di Catania ha ammesso agli arresti domiciliari il cancelliere netino, arrestato il 9 gennaio scorso perch accusato di avere soffiato notizie riservate e coperte da segreto istruttorio ad alcuni esponenti del clan Trigila. I giudici hanno accolto in buona parte le istanze avanzate dalla difesa di Sebastiano Maiolino di 62 anni, costituita dallavvocato Fabio DAmico, annullando lordinanza di custodia cautelare in carcere e derubricando il reato di concorso esterno in associazione mafiosa e di favoreggiamento personale nei confronti di un esponente del clan netino, in favoreggiamento semplice. Viene, quindi, a cadere la principale accusa avanzata dai magistrati della direzione distrettuale antimafia di Catania a carico del cancelliere, per il quale rimane in piedi laccusa di avere passato notizie riservate nei confronti di Giovanni Cassarino, un pregiudicato per unestorsione commessa ad Avola negli anni Novanta. Al Gip di Catania, Maiolino aveva avuto modo di chiarire la sua posizione ammettendo in parte soltanto un episodio collegato al presunto favoreggiamento nei confronti di Giovanni Cassarino. Il presunto cancelliere infedele, invece, avrebbe chiarito la sua posizione relativamente alle altre accuse, quelle di avere in pi occasioni informato soggetti sottoposti ad attivit tecniche di intercettazione, ed in particolare di avere fornito indiscrezioni e notizie coperte dal segreto istruttorio al boss Antonino Trigila tramite Waldker Albergo e la moglie di Pinnintula, Nunziatina Bianca, durante i colloqui in carcere. Ma a conclusione di quellinterrogatorio di garanzia, sostenuto il 12 gennaio scorso, il giudice per le indagini preliminari non ritenne di accogliere listanza di arresti domiciliari per motivi di salute. Si era sottoposta ad interrogatorio di garanzia anche Maria Pulvirenti, compagna di Maiolino e direttrice della cancelleria della sezione Gip del tribunale di Catania, raggiunta da un invito a comparire perch coinvolta nella stessa inchiesta coordinata dalla

1 feBBraio 2013,venerd

1 feBBraio 2013, venerd

vendevano sigarette insieme alla verdura

CRONACA

La Finanza sequestra beni ad un imprenditore edile


Loperazione portata a termine ad Avola dove stato scoperto un presunto evasore fiscale
militari della Tenenza di Noto, in esecuzione di specifici provvedimenti emessi dal Tribunale di Siracusa, hanno sottoposto a sequestro preventivo, finalizzato alla funzionale confisca per valore equivalente, un appartamento (sito a Siracusa), titoli e denaro depositato su conti bancari, tutti riconducibili alla disponibilit di un imprenditore avolese operante nel campo delle costruzioni, per un valore di oltre 160 mila euro, frutto dellammontare dellIva evasa nel tempo. L'operazione di servizio scaturita da indagini ed accertamenti eseguiti dalle Fiamme Gialle di Noto nei confronti di diverse societ facenti capo al medesimo soggetto, operante ormai da diversi decenni nel campo delledilizia residenziale. Tale attivit trae origine da alcune verifiche fiscali condotte nei confronti di diverse societ ascrivibili al predetto imprenditore che, al termine degli accertamenti, era stato deferito alla competente Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siracusa in quanto responsabile di un'evasione fiscale per importi superiori alle soglie di punibilit previste dal D.Lgs. 74/2000, che sanzionano con la pena della reclusione l'omesso versamento delle imposte. I finanzieri hanno proseguito gli accertamenti al fine di rilevare l'esistenza di consistenze patrimoniali di valore equivalente all'imposta sottratta al fisco e, ancora una volta, la naturale predisposizione delle Fiamme Gialle a questo tipo di indagine ha dato importanti frutti: sono stati

In foto, pattuglia della Guardia di Finanza.

Procura distrettuale antimafia. Difesa dallavvocato Marco Tringali, la funzionaria avrebbe risposto ai giudici fornendo anchessa chiarimenti alla propria posizione rispetto allaccusa di avere fornito alcune notizie riservate al convivente che poi

In foto, il palazzo di Giustizia di Catania.

sarebbero finite in possesso dei diretti interessati. Anche Waldker Albergo, in carcere dal novembre scorso per atra causa, il quale ha affidato la propria difesa agli avvocati Sebastiano Troia e Natale Vaccarisi, comparso ieri al carce-

re di Bicocca davanti al Gip ma lindagato ha preferito avvalersi della facolt di non rispondere riservandosi di chiarire la propria posizione davanti al pubblico ministero della Procura distrettuale antimafia, Luigi Lombardo. F.N.

individuati, infatti, i beni mobili ed immobili nella disponibilit dellindagato che, allesito del provvedimento emesso dallA.G., sono stati oggetto di sequestro preventivo fino alla concorrenza dellimposta evasa, ammontante a oltre 160 mila euro. Si chiarisce - commenta il Comandante Provinciale - che sequestri preventivi come questo, finalizzati alla cd. confisca per equivalente, sono da intendersi come provvedimenti di natura eminentemente sanzionatoria adottati dall'Autorit Giudiziaria in ragione della commissione di

un delitto, e non pregiudicano le attivit amministrative di recupero del tributo evaso e di irrogazione delle sanzioni ad opera degli uffici dellAmministrazione Finanziaria competente. In questo modo lErario, a seguito di unevasione constatata che supera le soglie previste dalle norme penali, si tutela acquisendo beni di varia natura ascrivibili al soggetto che evade, nei cui confronti, in ogni caso, saranno applicate anche le previste sanzioni a cura dellAgenzia dellEntrate, sulla base di quanto ricostruito nel corso delle verifiche fiscali.

militari della Guardia costiera di Siracusa hanno controllato due unit da diporto ce al rientro di una battuta di pesca avevano catturato prodotto ittico in quantit superiore a quella ammessa per la pesca sportiva ed utilizzando attrezzi non consentiti. I militari hanno redatto un verbale nei confronti dei pescatori di frodo contestando un illecito amministrativo pari a 2 mila euro oltre al sequestro dei pesci pescati e dellattrezzatura (palangari superiori a duecento ami) utilizzata. Il prodotto ittico, dopo specifica visita da parte dei sanitari dellAsp 8, stato destinato in beneficenza ad istituti caritatevoli della citt di Siracusa.

Operazione della Guardia costiera

Sequestrato del pesce ed attrezzatura varia

E di due feriti il bilancio dell''incidente stradale avvenuto verso le ore 15 di ieri pomeriggio sulla strada statale 194 Catania-Ragusa, alle porte di Lentini, nel quale sono state coinvolte tre autovetture. Uno dei due feriti stato trasportato con l'elisocorso all'ospedale Cannizzaro di Catania, mentre l'altro si trova ricoverato all'ospedale di Lentini. Secondo una prima dinamica del sinistro, sembrerebbe che il conducente della Renault Megane abbia perso il controllo del mezzo a causa di unimprovvisa foratura della gomma. Il mezzo ha imvaso la carreggiata opposta nel momento in cui sopraggiungeva in senso opposto proveniente da Catania, un furgone Fiat Fiorino. Inevitabile limpatto che stato violento e che ha coinvolto i due occupanti, che hanno avuto la peggio. Uno dei due automobilisti stato trasportato in elisoccorso allospedale Cannizzaro di Catania a causa delle gravi condizioni di salute. Laltro, invece, stato trasportato al vicino ospedale di Lentini. Nellincidente stata coinvolta anche una Ford station vagon condotta da una donna, la quale, per evitare lo scontro con gli altri due mezzi, li ha scartati finendo la corsa trecento metri dopo contro un guard rail. La conducente rimasta per fortuna illesa.

Carambola sulla statale 194 Feriti due automobilisti

Carabinieri della Tenenza di Floridia, nel corso di un predisposto servizio finalizzato al contrasto degli illeciti nelle vendite di prodotti agricoli su strada, hanno proceduto al controllo di un soggetto che da tempo stavano monitorando. I militari dellArma, nel corso di diversi appostamenti, si erano accorti che un uomo ed una donna, con il loro camion, vendevano verdura nelle strade di Floridia ma spesso aggiungevano qualcosa in pi nei pacchi della spesa degli avventori. Si trattava di pacchetti di sigarette, talora intere stecche, alla vista delle quali i Carabinieri si sono insospettiti perch il commercio appariva piuttosto fiorente. Nella giornata di ieri i militari hanno quindi eseguito una perquisizione sul mezzo e poi presso il domicilio dei due ambulanti, trovando un ingente quantitativo di sigarette, di nazionalit italiana ed estera, prive di contrassegni dello Stato. Oltre 66 chilogrammi di tabacchi lavorati esteri, circa 2500 pacchetti di sigarette, sono stati posti sotto sequestro dai militari della Tenenza di Floridia che hanno deferito i due soggetti, un floridiano di 60 anni e una rumena di 39, alla Procura della Repubblica di Siracusa per contrabbando di tabacchi lavorati esteri. Il materiale sequestrato sar custodito dai militari che provvederanno alla sua successiva distruzione, secondo le disposizioni della Magistratura inquirente.

llecita concorrenza con minacce: questo il reato per il quale due piccoli imprenditori siracusani, che operano nel campo del noleggio delle imbarcazioni nel capoluogo, sono stati rinviati a giudizio. Il decreto stato emesso ieri mattina dal Gip del tribunale di Siracusa, Michele Consiglio, a carico di Sebastiano Garofalo di 33 anni detto il tassista, difeso dallavvocato Giuseppe Brandino, e Sebastiano Garofalo di 30 anni detto il pescatore, assistito dallavvocato Franco Greco. I due imputati sono stati denunciati dal presidente della cooperative Ortigia passengers, ditta di noleggio e locazione di natanti oltre che di organizzazione di escursioni e gite turistiche, autorizzata ad operare nei pressi del ponte Umbertino. La vicenda della quale devono rispondere al cospetto del tribunale penale di Siracusa, in composizione collegiale, risale ad un periodo compreso tra aprile e maggio 2009. Secondo quanto sostenuto dalla vittima, Garofalo alias il tassista, responsabile della ditta "Aretusa tours, che svolge lo stesso servizio di noleggio imbarcazioni per gite turistiche, lo avrebbe minacciato a pi riprese. In una circostanza, ormeggiando la sua imbarcazione al fianco di quella della vittima, lavrebbe insultato invitandolo a togliere il catamarano per fare spazio alla sua barca. Pi o meno dello stesso tenore le accuse rivolte a Garofalo il pescatore, con laggiunta di un altro episodio che ha visto coinvolta suo malgrado la dipendente della cooperativa. La donna sarebbe stata investita dagli insulti e dal fermo invito a rimuovere i cartelli pubblicitari e spostarli di qualche metro rispetto a via dei Mille perch davano fastidio alla visibilit del servizio da lui proposto ai turisti. Le minacce avrebbero indotto la donna ad allontanarsi per paura di ritorsioni. Del caso dei noleggiatori di barche si interessata la Guardia di Finanza, che ha raccolto la denuncia della vittima, mentre il pubblico ministero Marco Bisogni ha chiesto per i due Garofalo il rinvio a giudizio, Nel corso delludienza di ieri mattina, uno dei due Garofalo ha rilasciato dichiarazioni spontanee affermando di essersi premurato nei confronti della vittima ala quale ha venduto il catamarano con il quale svolge il servizio di escursioni lungo il litorale del capoluogo. I due imputati dovranno adesso comparire per la prima udienza del relativo processo, che stata fissata per il 24 maggio prossimo.

1 feBBraio 2013,venerd

illecita concorrenza processo per due

Si tratta di due noleggiatori di barche che avrebbero minacciato un loro concorrente per costringerlo a cedere la piazza

omicidio colposo Modicano rinviato a giudizio

Un anziano auto-

In foto, lapprodo di via dei Mille in Ortigia.

Ha

fatto ricorso al rito del patteggiamento con il quale ha ottenuto lo sconto di un terzo della pena un pachinese sorpreso alla vigilia del Capodanno di due anni fa in possesso di diverse dosi di cocaina. Il Gup del tribunale di Siracusa, Michele Consiglio, ha applicato la condanna a 1 anno e 8 mesi di reclusione oltre al pagamento di 2 mila euro di multa a carico di Salvatore Spinello di 55 anni, difeso dallavvocato Giuseppe Gurrieri. Sono stati i militari della Guardia di Finanza a piombare nella sua abitazione a Pachino il 31 dicembre 2011. Cos, mentre la famiglia si apprestava a festeggiare lingresso del nuovo anno, i militari delle fiamme gialle hanno effettuato una perquisizione al termine della quale hanno rinvenuto e sequestrato 27 grammi di cocaina oltre a bilancino di precisione ed altri aggeggi per il confezionamento dello stupefacente. Sequestrata anche la somma di 440 euro che si ritiene essere il provento dellattivit illecita. Proprio nelle scorse ore lo stes-

Deteneva cocaina in casa: patteggia pachinese ceh si trovava in carcere

Il Gup del tribunale gli ha inflitto un anno e otto mesi

In foto, Salvatore Spinello. so Spinello stato raggiunto da un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Siracusa perch deve scontare due anni e due mesi per rapina e estorsione Salvatore Spinello, 55 anni, arrestato dai carabinieri a Pachino,

in esecuzione di. I reati oggetto della condanna definitiva sono stati commessi a Noto tra il febbraio e il maggio 2008. Spinello stato accompagnato nel carcere di Siracusa. R.L.

mobilista modicano stato rinviato a giudizio per rispondere del reato di omicidio colposo, per avere provocato la morte di un automobilista in un incidente stradale. Il decreto che dispone il giudizio stato emesso dal Gup del tribunale, Michele Consiglio, a carico di Giovanni Tu di 79 anni, che difeso dallavvocato Giovanni Giuca. Il gravissimo incidente stradale avvenuto il 10 febbraio 2010 in contrada Narbalata lungo la strada provinciale 11 che da Rosolini porta a Pachino nel territorio di Noto. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori e sostenuto in aula dalla pubblica accusa, il Tu avrebbe perso il controllo della vettura una Peugeot 206, nellimboccare una curva, finendo per invadere la carreggiata opposta nel momento in cui sopraggiungeva in senso opposto una Fiat Panda sulla quale viaggiava Corrado Rosa. Limpatto stato violento tra i due mezzi e ad avere la peggio stato il conducente dellutilitaria che deceduto sul colpo. Al processo a carico dellanziano modicano si sono costituiti parte civile i congiunti della vittima con il patrocinio dellavvocato Corrado Assenza. La prima udienza del relativo processo stata fissata per l11 novembre prossimo al cospetto del giudice monocratico del tribunale di Avola. R.L.

olevano dare una lezione ad un loro connazionale giovane, reo di avere accusato uno dei due indagati di furto dauto. Gli hanno tagliato i polsi con un coltello. Lintervento dei carabinieri ha evitato il peggio. Il fatto di sangue accaduto ieri pomeriggio quando i Carabinieri della Stazione di Palazzolo Acreide, durante un servizio di controllo del territorio, hanno arrestato, in flagranza di reato, per lesioni aggravate Lucian Zanet, 48enne residente a Palazzolo Acreide gi noto per reati contro la persona, il patrimonio e la normativa sulle armi e Ilie Niculica, 23enne residente a Palazzolo Acreide. I due uomini hanno aggredito un loro connazionale, C.C.

Regolamento di conti a Palazzolo Acreide dove i due indagati hanno tagliato i polsi ad un ventenne

accoltellano connazionale arrestati due romeni

1 feBBraio 2013, venerd

Lucian Zanet ed Ilie Niculica di 22 anni, poich tracciato in piazza responsabile, a dire Marinai dItalia il degli stessi, di aver giovane tagliandosottratto, per alcune gli, con un coltello ore, lautovettura di da cucina, entrambi propriet del predet- i polsi. to Zanet, salvo poi Limmediato interriconsegnarla. vento dei CarabiniePer tale ragione gli ri della Stazione di arrestati hanno rin- Palazzolo A., attirati

dalle urla del malcapitato, ha consentito di bloccare gli aggressori a pochi metri di distanza rinvenendo, nellautovettura contesa, il coltello utilizzato per il reato. Il primo degli ar-

restati romeni, in ragione dei suoi precedenti, stato accompagnato presso il carcere di Cavadonna a Siracusa mentre il secondo stato tradotto in regime di arresti domiciliari.

autosport

s.r.l. c.da targia 18 siracusa tel.0931 759918

autosport.toyota.it

urbanistica: votati due provvedimenti

1 feBBraio 2013,venerd

l consiglio comunale ha votato nella serata di mercoled scorso due dei quattro provvedimenti urbanistici allordine del giorno e che non erano stati trattati nella seduta di marted. Poi, cos comera accaduto la sera precedente, nuovamente mancato il numero legale e il vice presidente, Franco Formica, ha sciolto lassemblea e ha dichiarato chiusa la sessione. Lassise (18 i consiglieri presenti su un minimo previsto di 16) ha ripreso i lavori dal punto in cui era stata interrotta marted, cio il voto sul terzo punto allordine del giorno. Si tratta, come ha spiegato il funzionario responsabile del piano regolatore generale, Nunzio Navarra, della riclassificazione di aree residenziali inizialmente destinate a cooperative edilizie poi non realizzate. Tali terreni, per i quali non sono partite le procedure di esproprio, tornano adesso nella disponibilit dei titolari ma su di essi si potr costruire solo dopo lapprovazione di un piano di lottizzazione. Il provvedimento passato con 10 s, 7 astensioni e 1 no. Approvato, con 13 s e 3 astensioni, anche il successivo provvedimento: una variante relativa a un comparto di intervento di via degli Ulivi, a Cassibile. La proposta era di modificare la previsione del piano regolatore spostando la aree destinate a servizi in maniera pi funzionale, cio aderente alla strada, senza modificare gli ingombri e i volumi. Larea di pertinenza del Comune sar destinato a parco attrezzato e ad attivit sportive. LUfficio urbanistica aveva dato parere favorevole. Il numero legale mancato al momento del voto sulla successiva proposta di delibera: lo scambio, tra privati e Comune, in un comparto di contrada Carrozzieri destinato a edilizia convenzionata, di unarea di 34 metri quadrati per la collocazione di un bombolone dellimpianto di riscaldamento. La richiesta era motivata con ragioni di sicurezza. Dopo il voto per appello nominale, sono risultati presenti 15 consiglieri.

Il Consiglio comunale di Siracusa ha concluso la sessione esitando una serie di mutamenti in aree residenziali del capoluogo

di regolamento recante norme generali per la ridefinizione dellassetto organizzativo didattico dei centri distruzione per gli adulti si aspetta la circolare per definire gli organici. Questa la nota assai dolente perch se da una parte il segmento delleducazione degli adulti, risulta essere determinante e fondamentale per lEuropa, in italia il provvedimento in questione prende lavvio dalla Legge finanziaria del 2007 e si ispira a logiche di risparmio della legge 133/2008. si sa, per comune e triste esperienza, che soprattutto in tempo di crisi il settore pubblico a farsi carico della risoluzione dei problemi del sistema produttivo nazionale, acutizzati quasi sempre e dall'incompetenza dei governanti di turno e dalla loro scarsa lungimiranza. la societ civile non pu allora assistere inerme a questo sciacallaggio che sottrae ricchezza alla colletti-

approvato lo schema

Proposta mantenimento organico C.T.P. (C.P.I.A)


vit, soprattutto quando si parla di quella che la ricchezza pi importante: listruzione. sar pure il segno dei tempi in cui viviamo ma, avendo tutti noi gi appreso dal ministro fornero che il lavoro non pi un diritto, aspettiamo fiduciosi di apprendere, tra non molto tempo, che anche l'istruzione non pi un diritto costituzionalmente garantito. contro queste "moderne" e "confortanti" prospettive sociali, bisogna pur prendere coscienza che la scuola pubblica non pu e non deve essere oggetto n di depauperanti accordi con le parti sociali ( il caso dell'art. 66 del disegno di legge n. 3249 riguardante l'apprendimento permanente, in pratica un regalo del Governo ai sindacati concertativi per vincere la loro resistenza contro norme dubbie) n di riforme al ribasso come la riforma Gelmini o quella dei c.p.i.a. (centri per lIstruzione degli adulti). infatti, si assiste al paradosso tipicamente italiano: da un lato riconosciuto, da pi parti, il ruolo fondamentale dei centri territoriali permanenti nel rapporto con i cittadini italiani, con i cittadini migranti, con i ragazzi con grossi problemi di dispersione alle spalle. i docenti sono coinvolti in attivit e investiti di compiti istituzionali che non solo hanno significativamente aumentato il carico di lavoro, ma hanno anche accresciuto il livello di complessit dei loro interventi; dallaltro il centro territoriale si trova, per, in situazione di forte sottodimensionamento dellorganico docente, in particolare per la ridotta presenza di docenti alfabetizzatori. ai nuovi centri bisogna dunque assicurare tutte le risorse necessarie perch possano continuare a svolgere questa peculiare attivit. si rende indispensabile una specifica e dettagliata definizione del parametro 10 do-

Una nota del Centro Territoriale Permanente

Anche a Siracusa la Marina presenta il suo rapporto annuale

1 feBBraio 2013, venerd

In foto, seduta del consiglio comunale.

ipartiranno nei prossimi giorni i lavori di riqualificazione di via Puglia, interrotti lo scorso anno poich la ditta vincitrice dellappalto era risultata non in regola con la certificazione antimafia di effettuare lintervento, nel tratto compreso tra piazza Cappuccini e largo Campania, sar la ditta Di Paola, seconda nella graduatoria per lassegnazione dei lavori. Lazienda, infatti, ha dato la disponibilit a completare lopera alle stesse condizioni della precedente impresa. I contatti con la Di Paola sono stati avviati dallUfficio tecnico dopo che il Tar aveva respinto il ricorso della ditta vincitrice. In via Puglia si deve completare la seconda tranche dellintero intervento di

Via Puglia: a breve riprendereanno i lavori di completamento della riqualificazione

riqualificazione, pari a 400 mila euro; complessivamente il costo dellopera ammonta a 3 milioni di euro, comprese le spese per gli espropri delle

vecchie case poi abbattute. In questa ultima fase, la parte pi consistente dei lavori riguarder la porzione di strada lato mare.

centi per 160 studenti che garantisca una presenza equilibrata di docenti alfabetizzatori e di docenti delle discipline connesse allacquisizione delle competenze di base relative allobbligo di istruzione. una esigenza che oggi diventa ancora pi importante visti i numeri di stranieri che si iscrivono e considerando il protocollo di intesa con le prefetture per l'attuazione degli esami di lingua italiana (L2) finalizzato al conseguimento del permesso ce di lungo periodo, previsti dal decreto 4 Giugno 2010 e, per l'attuazione della formazione civica e l'informazione sulla vita civile in italia, prevista da l'accordo di integrazione di cui al decreto legislativo 286/98. vanno assicurate, inoltre, proprio per poter rispondere allarticolazione diffusa nel territorio, dotazioni organiche di personale ata adeguate al bisogno. appaiono del tutto generici, infatti, i parametri indicati dal decreto. si chiede pertanto considerata la situazione attuale: - il mantenimento almeno dellorganico che da anni opera nel settore della valorizzazione del capitale umano lungo tutto larco della vita; - di ottimizzare le risorse professionali nel settore in cui operano da anni; - di essere congruenti con quanto scritto nei documenti ufficiali, per cui se da una parte si declara limportanza dellEducazione degli Adulti dallaltro bisogna concretizzare simili affermazioni; - di evitare, soprattutto nel campo dellistruzione, di ragionare con la logica dei tagli lineari; - di istituire la nuova organizzazione del cpia su basi solide, non buttando al vento le esperienze maturate fino a questo momento poich al contrario si rischia al solito di scrivere belle parole che resteranno purtroppo tali.

a Marina Militare presenta il Rapporto 2012, la pubblicazione annuale che, oltre a tracciare un bilancio dei risultati conseguiti, rappresenta uno strumento di analisi statistica dellattivit svolta al servizio del Paese. Il documento rientra tra gli ultimi atti firmati dallAmmiraglio Luigi Binelli Mantelli, Capo di Stato Maggiore della Marina Militare che ha appena assunto lincarico di Capo di Stato Maggiore della Difesa, lasciando allAmmiraglio di Squadra Giuseppe De Giorgi il ruolo di vertice della Marina. La vocazione marittima dellItalia e le caratteristiche della nostra economia fanno s che la nostra prosperit dipenda in larga parte dal libero uso del mare, attraverso il quale accediamo ai mercati internazionali ed alle fonti di energia. questo uno dei passi salienti con cui lAmmiraglio Binelli Mantelli introduce il Rapporto. Daltra parte prosegue lAmmiraglio le Forze Armate e la Marina, cos come le abbiamo pensate e conosciute sino a oggi, non sono pi sostenibili a fronte delle esigue risorse che il Paese dedica alla funzione Difesa. Il rapporto, tra le altre cose, tratteggia la ristrutturazione che la Marina ha avviato nel 2012, che comporta una sensibile riduzione dellorganico e della flotta, oltre ad una radicale rivisitazione della struttura organizzativa. Ristrutturazione che, negli anni, ci consegner una Marina pi snella, ma equilibrata, agile e reattiva, e sempre allaltezza delle difficili sfide del futuro. La Marina Militare costituisce una delle quattro forze armate della Repubblica Italiana, insieme a Esercito Italiano, Aeronautica Militare e Arma dei Carabinieri: ad essa sono affidati il controllo e la condotta delle operazioni navali nelle acque territoriali ed internazionali. La sua storia inizia nel 1946 dopo la seconda guerra mondiale con la nascita della Repubblica, ereditando la struttura della Regia Marina e quelle unit navali che le condizioni armistiziali e del trattato di pace lasciavano all'Italia. Dopo un'espansione dovuta anche alla cessione da parte degli Stati Uniti d'America di alcune unit navali e ad un programma di costruzioni noto come "legge navale", necessario per far fronte alla minaccia proveniente dal Patto di Varsavia, a partire dalla fine del XX secolo stato attuato un programma di ridimensionamento dovuto alla rivalutazione dei compiti della forza armata. La sua missione, inizialmente all'interno della Nato e successivamente anche dell'Unione europea, consiste nel mantenimento di una continua e credibile presenza nell'area mediterranea.

vita di Quartiere

1 feBBraio 2013, venerd

10

Esempio emblematico del disinteresse diffuso verso questambito storico localmente le condizioni in cui versa il ponticello di via Arsenale

Concerto

La atmostere della vecchia campagna siciliana nelle musiche etniche dei Cantunovu

Rischio dello sfratto per 50 randagi


1 feBBraio 2013, venerd

11

Cinquanta cani e gatti

Gara di solidariet promossa in largo XXV Luglio unitamente ai movimenti ecocivici

Potrebbero anche ritrovarsi per strada creando problemi alla cittadinanza oltre che ad essi stessi

Larcheologia industriale aretusea come straniera in patria


l ponticello in muratura "storico", che collega via Agatocle con via Arsenale, realizzato nella fine del 1870, sul quale grava un vincolo della Soprintendenza ai Beni Culturali ed Ambientali, spesso

accumulo di erbacce alte, sporcizia di ogni genere, deiezioni canine ed escrementi "umani". mAnche se la sua presenza non ha permesso di ampliare questo tratto di strada, in seguito ai lavori per la dismis-

sione della cintura ferroviaria, (o creare zone da destinare al verde pubblico, come stato fatto invece nel primo tratto di via Agatocle) meriterebbe un po pi di rispetto da parte di tutti in quanto attualmente

versa in condizioni igieniche vergognose .Alla luce di ci, il consigliere della circoscrizione Santa Lucia Paolo Passanisi, nel testo di una sua lettera aperta, si affida al buon senso e al dovere civico dei

cittadini fruitori, ma soprattutto desidera rivolgere un appello agli operatori ecologici della ditta Igm affinch essi prestino maggiore attenzione e dedizione alla pulizia della zona in questione.

in questi giorni presso la Chiesa di S. Lucia alla Badia - piazza Duomo dei Cantunovu. Il gruppo di musica etnica si forma nel 1980 a Siracusa. Obiettivo principale del gruppo la riscoperta e la valorizzazione della musica e delle tradizioni popolari siciliane. L'operazione artistica che i Cantunovu fanno quella di elaborare gli stilemi classici delle melodie popolari isolane, arricchendoli con sonorit e ritmi che originano da tutta l'area del Mediterraneo. In questo modo le musiche proposte, pur conservando e custodendo la memoria storica dei vecchi canti, si presentano pi articolate, attuali e tali da poter essere gradite, oltre che ad un pubblico di competenti, anche a chi vuole solo ascoltare della buona Musica. Presente anche Video 66 per riprendere con le telecamere il momento magico dei Cantunovu. I Cantunovu si formano nel 1980 a Siracusa. Obiettivo principale del gruppo la riscoperta e la valorizzazione della musica e delle tradizioni popolari siciliane. L'operazione artistica che i Cantunovu fanno quella di elaborare gli stilemi classici delle melodie popolari isolane, arricchendoli con sonorit e ritmi che originano da tutta l'area del Mediterraneo. In questo modo le musiche proposte, pur conservando e custodendo la memoria storica dei vecchi canti, si presentano pi articolate, attuali e tali da poter essere al pubblico di competenti e non.

non possono rischiare di finire per strada. Per questa ragione Il Coordinamento di Siracusa degli Ecocivici e Verdi Europei si schierano al fianco dei 150 tra cani e gatti di Ilaria Fagotto che in pi di dieci anni sono stati amorevolmente curati, ma che ora a causa di uno sfratto da lei subito dai proprietari del terreno dove aveva sistemato gli animali, non potr pi accudirli, per cui rischiano nei casi in cui le leggi regionali e nazionali lo prevedano, se fossero malati gravemente o possano nuocere alluomo, essere soppressi. I Verdi di Siracusa, nellesprimere totale solidariet ad Ilaria Fagotto ed auspicano lintervento di tutte le autorit preposte, in primo luogo Prefettura, Asp Siracusa e i comuni di Siracusa e Noto, cui Ilaria Fagotto si era gi rivolta in passato, ma sembra, senza aver ricevuto ancora risposta, anzi, ironia della sorte, stata anche multata per non aver posto il microchip

ad alcuni cuccioli che erano stati abbandonati davanti la saracinesca della sua attivit commerciale. Questo episodio deve far riflettere nel dover porre una soluzione concreta al problema del randagismo oltre che al problema legato ai ricoveri per gli animali abbandonati, risolvendo il primo, lecito pensare che, il secondo trover una pi facile soluzione. E giusto impegnarsi per risolvere concretamente e positivamente la situazione dei cani e

dei gatti di Ilaria in difficolt, per cui mentre si attende lesito degli interventi pubblici, si offerta loccasione a tutti di dare concretamente una mano portando, al Tempio di Apollo, in Ortigia, scatolette di carne o crocchette, cibo per gatti, per dare un primo aiuto ad Ilaria per dare da mangiare ai suoi cani. Inoltre, secondo il coordinamento di Siracusa degli Ecocivici e Verdi sarebbe gi una buona soluzione per quanto temporanea, poter si-

stemare buona parte dei cani e gatti se non tutti, in alcuni terreni in attesa di miglior sorte. Chi pu, ha ad ogni modo occasione di avanti per dare una mano ad Ilaria Fagotto. Animalismo un termine, con la relativa pratica, con cui si definisce la posizione di chi ritiene che vada accresciuta la tutela giuridica ed etica nei confronti delle specie animali differenti dall'uomo. Il termine di recente conio: prima degli anni ottanta, nei vocabolari di lingua ita-

liana, alla voce "animalista" si leggeva soltanto chi dipinge e scolpisce soggetti animali. Ma gi dagli anni settanta il termine aveva assunto un significato pi rivolto al rapporto uomo/ animali. Il significato attuale, ancorch non completamente definito, quello di un generale atteggiamento e comportamento a difesa degli animali e dei loro diritti rispetto ai comportamenti umani diretti ed indiretti (caccia, sperimentazione animale, uccisione per ricavarne la pelliccia, impiego nei circhi, ecc., ma anche il generale intervento sull'ambiente e sull'ecosistema che pu provocare danni agli animali). I movimenti animalisti pi radicali richiedono l'adesione ad un insieme di teorie ed atteggiamenti volti ad ottenere il riconoscimento degli obblighi morali di ogni essere umano nei confronti degli animali ed il superamento dello specismo (cio della convinzione che le regole etiche si applichino solo all'uomo).

Una competizione oltremodo impegnativa assolutamente valida per il secondo turno della coppa Trinacria

E tempo di tornare a fare sul serio. Primo impegno ufficiale del 2013 per lHolimpia, di scena in questi giorni, a Santa Croce Camerina contro il Conad Sallemi. La gara, unica, valida per il secondo turno di Coppa Trinacria e si giocher sul campo delle ragusane perch meglio classificate al termine della fase precedente. Volevamo vincere per lanciare un segnale forte alla concorrenza in campionato ha detto il presidente Carmelo Messina -. In questo momento siamo un po attardati dalla prima, ma mancano ancora tante partite e c tutto il tempo per recuperare. Quello che ci aspettava stato un test importante per le nostre ragazze, che erano certamente animate anche dalla voglia di riscattare il recente passo falso

Adesso tempo di tornare a fare sul serio

in campionato. Abbiamo dato battaglia contro una squadra forte ma non imbattibile. Poche vacanze per Barbara Anello e compagne durante queste festivit. Il tecnico Claudio Bartoli ha fatto lavorare duramente le sue giocatrici e qualche volta ha fatto loro

svolgere anche doppie sedute di allenamento. Lobiettivo ha concluso il presidente dellHolimpia di iniziare bene il nuovo anno, dimostrando che le sconfitte subite in campionato contro Sallemi e Angelo Custode sono state soltanto degli incidenti

di percorso. La Coppa non avr lo stesso fascino del campionato, ma sono sicuro che le ragazze daranno comunque il massimo. Poi sar il campo ad emettere il suo responso. Il torneo di serie D riha ripreso, dopo la parentesi di Coppa di prammatica.

12

1 feBBraio 2013, venerd

1 feBBraio 2013, venerd

13

Scusate Non sto cer-

Dicono che ci sar un vento di cambiamento prima o poi. Forse! Poi!

Quei cittadini distratti... che votano svogliatamente...

cando di arrampicarmi sugli specchi, non sto cercando un alibi per giustificare la mia mancata attivit di produzione di articoli di satira. Ma se la concorrenza cos spietata e vasta che ci posso fare? Finisce che io non posso pi svolgere efficacemente la mia attivit. Cos i miei articoli finiscono nel cestino dopo che li ho rabbiosamente accartocciati. La realt talmente ridicola, amaramente ironica, comica e al tempo stesso frequentemente tragica trovate voi le parole giuste (io non ci riesco) che non so pi a che serva che io scriva. Dovr dedicarmi alla poesia. Ma non cosa per la quale. Quindi finir alla Mensa per i Poveri di questa meravigliosa ma anche un p sfortunata Citt di Siracusa. Zio Peppino mi incoraggia e la sua affettuosa consorte Donna Nunzia pure. Dicono che ci sar un vento di cambiamento prima o poi. Forse! Poi! Tutto sommato devo dire meno male che Silvio c!!! Vedete a che punto si deve ridurre una persona perbene (scusate lauto elogio). Proprio Zio Peppino mi ha dato in un vassoio dargento modo di scrivere qualcosa di ironico, satirico, beh insomma quello che segue. Signor George, mi creda sulla parola. A quanto pare non si riesce a mandarlo in pensione Sto parlando del Cavaliere di Arcore. E sempre buttato in qualche programma alla televisione e parla, parla, parla! Straparla, straparla, straparla! Anche se non invitato, fa veri e propri blitz dappertutto. Come laltro giorno, allinaugurazione del Memoriale della Shoah alla stazione di Milano. Saddormenta in pubblico e russa che pare un treno merci in salita.

Finiremo alla mensa per i poveri di questa meravigliosa ma anche un p sfortunata Citt di Siracusa

il sonno della ragione


Poi si sveglia e fa delle dichiarazioni Signor George fa delle dichiarazioni che mi fanno smuovere il nervoso. Amici, come capite bene Zio Peppino non un fan del vostro ex Presidente del Consiglio. Egli ama ripetere questa frase: Non che Silvio a mia non mi piace. Il fatto che lo disprezzo a 360 gradi. Anche Donna Nunzia, la consorte di Zio Peppino, non scherza. Non sopporta, per esempio, il fatto che il Tipo (cos lo chiama lei) prenda lostia al momento della Comunione quando partecipa a qualche funzione religiosa. Ma come il Tipo divorziato e gli danno lostia sacra come a una fanciulla innocente? Non c pi religione! Sabato sera Donna Nunzia mi ha raccontato un sogno di Zio Peppino sogno che ha per protagonista proprio il Tipo. Signor George, laltra sera, ha mangiato e bevuto pesante il mio affezionatissimo consorte. andato a letto ed ha dormito sette sonni, come dite voi a Cambridge ha dormito di un sonno profondo che se lo potevano portare a passeggio addormentato. Dopo circa mezzora di gira e rigira si seduto in mezzo al letto e, continuando a dormire, ha cominciato a parlare nel sonno, cosa che gli succede spesso. La cosa non mi impressiona pi entro certi limiti. Gesticolava, farfugliava, tossiva. Un vero sonno agitato. In settimana aveva finito di leggere Sostiene Pereira di Antonio Tabucchi e gli era piaciuto assai. Aveva pure visto il bel film con Marcello Mastroianni. Signor George, le sue parole si sentivano chiare e distinte. Nel sonno, faceva la parte di pi personaggi: roba da matti, mi creda. Ora gliele ripeto per filo e per segno. Ecco. Zzzz zzzz Sostiene Pereira che meglio non farsi trovare impreparati. per questo motivo ha chiesto a Monteiro Rossi di predisporre un coccodrillo efficace. Zzzz zzzz Signor Pereira lho scritto tutto rigorosamente in minuscolo, considerato il personaggio. Zzzz zzzz Signor Pereira spero che le piaccia lho redatto col cuore come mi ha chiesto lei... ora comincio a leggere: Zzzz zzzzz il dottor bersilvio, marito affettuoso di due spose e padre miliardario di cinque figli (forse pi) improvvisamente scomparso. secondo sue precise intenzioni si aspetteranno tre giorni per avere la certezza assoluta che non resusciti anticipatamente ed i funerali di stato solo al termine dei tre giorni, si terranno quasi certamente al santo sepolcro a gerusalemme in mondovisione. figlio di una proba famiglia milanese devota di sant'ambrogio, il giovane bersilvio ha frequentato il liceo classico dei salesiani ed ha conseguito la laurea in giurisprudenza all'universit di milano. Ronf ronf e Zzzzz zzzzz desideroso di conoscere il mondo, ha viaggiato in lungo e in largo svolgendo importanti mansioni (prestigiatore, giocatore d'azzardo, vocalist di orchestrine) a bordo della "michelangelo" e della "raffaello", facendosi volere bene ed apprezzare per le sue straordinarie qualit morali. lasciata questa attivit si e' molto impegnato nel settore dell'edilizia e delle televisioni commerciali. Essendo a contatto con persone perbene, quali il leader socialista bettino

craxi, dellutri, mangano e certi potenti padroni dell'economia italiana ha avuto successo in ogni sua iniziativa. Ronf ronf e Zzzz zzzz affabile per natura e amante delle amicizie sincere ha aderito alla loggia massonica p2 del venerabile maestro licio gelli. nell'anno 1994 e' sceso in campo nella vita politica del belpaese perch convinto che nessuno pu tutelare i propri interessi meglio e pi di s stesso. ha fondato il cosiddetto partito "forza italia" e ha governato per anni contro il pericolo dell'onda anomala dei comunisti. successivamente ha fondato "il partito del popolo della libert" in contrapposizione al partito del popolo della schiavit composto da sanguinari divoratori di bambini e mangiapreti. ha fatto il bene del paese a cominciare da s stesso e finire in s stesso, parafrasando a modo suo una massima religiosa: ama te stesso sopra ogni cosa e se vuoi bene al tuo prossimo cambia mestiere! Ronf e Zzzz e cos ha fatto approvare dal parlamento leggi che amanti della lingua latina hanno definito "ad personam" Zzzz zzzz e Ronf ronf incompreso e frainteso per le sue relazioni private e genuinamente

dal film sostiene Pereira

affettuose con fanciulle minorenni, incapace di accettare il colore del fondo tinta applicatogli negli ultimi giorni dal suo truccatore personale, ha deciso improvvisamente di lasciare per sempre questo mondo. in particolare, non ha resistito al malore che lo ha colpito nelle ultime ore e che preannunciava comunque una amara dipartita. lo ha fatto dopo un'intensa e generosa notte di passione con undici leggiadre signorine del suo harem... allalba, ha indossato lelegante doppiopetto blu, la cravatta a puntini col nodo windsor e tutto il resto. E con coraggio si lanciato rovinosamente dall'alto delle sue scarpe. Zzzz zzzzz Ronf ronf una morte sicura ahim da quell'altezza purtroppo non ha avuto scampo ha dichiarato il colonnello dei ros, vito de tulipanis, immediatamente contattato da bruno vespa. riposi in pace. amen Questo il caotico sogno di Zio Peppino. Dice Donna Nunzia che il protrarsi di un sogno cos strano le ha messo addosso una certa preoccupazione e paura. Per questo motivo, a fin di bene, ha sferrato un cazzotto al povero consorte che si immediatamente disteso su un fianco ed ha continuato a dormire di un sonno innocente e finalmente silenzioso. Amici, nel mio Paese a partire dalle Bianche Scogliere di Dover e finire nelle lontane Isole Ebridi il Bersilvio fortemente criticato figuriamoci ora che nella Giornata della Memoria della Shoah, ha trovato modo di dire che per certi versi Mussolini ha fatto cose buone Boh Mah Che dire? Per finire, ho chiesto a Zio Peppino notizie di Visentin e mi ha risposto: Visentin chi? Aaah zero diviso due e quasi che avesse gi letto il mio articolo ha aggiunto: Per certi versi qualcosa di buono avr fatto. Scusasse, Signor George, ma non me ne ricordo nemmeno una, comunque. Chiudo qui! Ciao a tutti, George

14

1 feBBraio 2013, venerd

Lipocrita si cela dietro una maschera comoda, il maligno nellanonimato, il falso cerca il raggiro, il dissoluto vuole le finestre chiuse.

Chiunque fa cose malvage odia la luce Una riflessione su Giovanni 3,20


n quali circostanze ci nascondiamo? Quando sappiamo di agire male. Nascondersi dopo aver fatto il male la reazione naturale delladamo (=uomo) sin dai primordi della sua storia (Genesi 3,10). Se invece sappiamo di far bene andiamo alla luce, non abbiamo difficolt a mostrarci. Il ladro aspetta la notte, il seduttore attende il crepuscolo, lassassino cerca le tenebre, limpuro il nascondiglio, ben raramente il calunniatore parla in faccia al calunniato. Lipocrita si cela dietro una maschera comoda, il maligno nellanonimato, il falso cerca il raggiro, il dissoluto vuole le finestre chiuse. Questa gente che si offende della luce. La luce d loro fastidio, perci la fuggono come animali abituati al buio. Loscurit un sacco in cui tutto si pu gettare. Alla luce il fango si distingue dalla perla e loro dalla sabbia. Ma al buio luna come laltro. alla luce che si vede limmondizia e la si pu eliminare. alla luce che si vede lostacolo e lo si pu evitare. alla luce che si avverte il pericolo e lo si pu schivare. Chi sa dessere sporco e non vuole essere disprezzato, evitato, eliminato, cerca di tenersi nellombra. Chi in difetto

ama le tenebre, ama la luce chi nella verit. Loscurit alleata dei colpevoli, la luce alleata degli innocenti. Loscurit avvolge uomini e cose in un sol fascio, li rende uniformi, indistinti, indeterminati, incolori, senza fisionomia n volto. La luce invece d a ciascuno la sua forma, il suo colore, la sua fisionomia, mostra ciascuno come , definisce ogni figura. Per questo la luce sentenzia e

condanna chi fa cose malvagie, mentre glorifica e illumina chi fa il bene. Chi agisce male (=pecca) perde necessariamente la fede in Cristo. Infatti la fede fiduciosa che lo illumina e lo giudica sarebbe la sua condanna. Si perde la fede perch si perduta la moralit vera, la spiritualit alta. Si perde la fede non per difetto di convinzione, ma per effetto di

corruzione interiore. Se infatti vogliamo fare i nostri comodi e non la volont del Padre la fede non ci sar daiuto ma di ostacolo, saremo tentati di respingerla man mano che cresceranno in noi legoismo, la presunzione, la superbia. Saremo tentati di ritenere la fede unintrusa nei nostri affari, nella nostra professione, nella nostra vita pubblica, sociale, famigliare e coniugale; appunto perch in ogni cosa saremo spinti a cercare innanzitutto e soprattutto il nostro interesse: nei rapporti si cercheranno le proprie soddisfazioni, nella logica le proprie conclusioni. Avremo di mira soltanto i nostri propri diritti. La fede fiduciosa, invece, ricorda e addita anche i nostri doveri, verso Dio e verso il prossimo. E poich le riprensioni e gli ammonimenti anche di chi ci ama ci appariranno sempre pi noiosi, non vedremo allora un rimedio migliore che tagliare i ponti con la grazia e con Cristo, cio con quelle realt preziosissime che Dio ci aveva donato grazie alla nostra fede. Ci proclameremo allora liberi pensatori, titolo sbagliato che sta al posto di quello pi esatto di liberi peccatori: liberi, cio, di agire e dire ci che si vuole, disprezzando ogni consiglio buono che contrasti con la nostra volont dura. Opteremo perci per lo scetticismo, per lagnosticismo, per il materialismo, perch nel buio di questi nascondigli scompare appunto ogni contrasto tra azione razionale (spirituale) e convinzione. Penseremo cos di vivere finalmente liberi e in pace. Sotto un certo aspetto e per un certo tempo, forse, tale soluzione ci sembrer soddisfacente. Se non che, non essendo nati talpe ma uomini, quei nascondigli tenebrosi diventeranno ben presto il nostro stesso carcere. E la vita, privata di quella fede originata dalla Parola di Cristo da noi rigettata, si ridurr nostro malgrado a unesistenza di forzati. Se per un attimo solo potessimo ricordare che nostra patria la luce, che la vita umana cammino verso la luce e la verit, e che follia ignorare o rinunciare alla via tracciata da Cristo! Questa Via meravigliosa si contempla negli incontri della chiesa di Ges Cristo cui tutti sono invitati (via Modica, 3 - davanti all'Istituto Insolera - conversazioni bibliche, mercoled ore 19.30 - culto al Signore, domenica ore 10.30 - info: 0931.24639 - 340.4809173 - email: chiesadicristo@alice.it).

Domenica sar vera e propria sfida salvezza contro una rivale diretta che allandata inflisse ai gialloverdi un sonoro 5-1al DIppolito di Lamezia.
Il Palazzolo, dopo la sconfitta esterna contro la Gelbison, ha ripreso marted la preparazione in vista della importante sfida di domenica prossima allo Scrofani Salustro contro il Sambiase. Sulla sfida di Vallo della Lucania ritornato il difensore gialloverde Rosario Miraglia. Sapevamo afferma Rosario Miraglia che sarebbe stata una partita difficile perch loro sono la terza forza del campionato e venivano dalla sconfitta a Patern e da prestazioni poco positive. Ci tenevano quindi a far bene in casa. Noi abbiamo disputato una buona partita e forse dovevamo leggere un pochino meglio la partita dopo l1-1. Se gestivamo meglio il pareggio potevamo portare a casa qualche punto. Domenica sar vera e propria sfida salvezza contro una rivale diretta che allandata inflisse ai gialloverdi un sonoro 5-1al DIppolito di Lamezia. Domenica non possiamo sbagliare continua Miraglia anche se ci tenevamo tanto a fare risultato anche con la Gelbison. Gi da ieri ci stiamo preparando al meglio e con la massima concentrazione per questo difficile scontro diretto che fondamentale per tirarci fuori dai play out. Il vicecapitano gialloverde da diverse giornate titolare inamovibile nello scacchiere di Pidatella dimostrandosi elemento di provata esperienza. Ci tenevo a fare bene a Palazzolo conclude il difensore etneo perch lanno scorso non ho avuto lo spazio che forse in qualche partita meritavo. Ci tenevo a ritornare a Palazzolo e a fare bene. In questo momento per non guardo alle mie prestazioni personali ma a quelle di tutta la squadra affinch riesca a far bene e riesca a raggiungere al pi presto lobiettivo che siamo prefissi: la salvezza senza passare dai play out.

calcio serie d. Miraglia: Quella di domenica una sfida salvezza fondamentale

SPORT Siracusa

1 feBBraio 2013 venerd

15

Basket a1. F- per la trogylos sconfitta con onore a Taranto

calcio serie d. noto, vittoria importante ma la strada resta in salita


Al rientro "nel quartie generale del Polisportivo Palatucci" la compagine granata in tutti i suoi componenti ha ancora sotto gli occhi la bella prestazione di domenica in quel di Ragusa - ripresa anche dalle telecamere di Rai Sport 1. Ma a stemperare gli animi di "soddisfazione e gioia" ci ha pensato il Direttore Sportivo Antonio Ciccarone che insieme a Vittorio Strianese hanno subito ricordato ai calciatori che "nulla di straordinario stato ancora fatto" poich l'obiettivo ancora lontano ma non certamente "impossibile". In questo momento sarebbe troppo facile salire sul piedistallo e gongolarsi dei successi importanti ottenuti. Invece, l'unica cosa buona che abbiamo detto ai nostri ragazzi che finalmente sono arrivate

buone prestazioni insieme a dei punti importanti. Ma la realt ci obbliga da subito a non abbassare la guardia anzi a ripartire da zero e dienticare quanto fatto per essere concentrati sulla prossima gara interna con la Nissa. Per noi - affermano Ciccarone e Strianese - sempre la gara successiva la partita pi importante se vogliamo coltivare tutti insieme citt compresa il

sogno e l'obiettivo della salvezza. Pertanto a cominciare da domenica con la Nissa ci auguriamo di vedere lo stadio sempre pi pieno - per far sentire tutto il calore e la passione del tifo "granata" convinti che questo elemento, non di secondaria importanza, rappresenta il dodicesimo uomo in pi su cui pu contare il Noto.

Troppo forte la formazione pugliese che si impone tra le mura amiche con il punteggio di 63-47. Per il Taranto la quinta vittoria consecutiva e secondo piano conquistato al fianco di Lucca e Parma a -4 dalla vetta occupata da Schio, che sar il prossimo avversario. Una match combattuto con Bonfiglio e compagne protagoniste sino al 30, poi la resa, merito del break rossobl piazzato negli ultimi 13 minuti del match pari a 25-7. LA PARTITA Primo parziale sofferto della GoldBet, soprattutto in difesa. Dallaltra parte Priolo mette invece sul parquet idee chiare, toccando il +6 al 5 e chiudendo a +4 il primo parziale. Pi arrovellato il secondo parziale, con la GoldBet, che insegue le siciliane che restano appiccicate allattacco rossobl con una difesa mista uomo-zona, con una museruola applicata a Mahoney. Priolo resta

davanti sino allultima azione del match, quando una penetrazione di Cohen regala il primo vantaggio di Taranto: +1 dopo un break di 16-11 in 10 minuti. Priolo conferma il suo stato di forma nella ripresa. Taranto ha alti e bassi, non attacca con continuit. Gatti scalda la squadra al 27 con la tripla che vale il +3. Ma Priolo (un paio di canestri importanti di Bonfiglio) resta guardingo e cala il 6-1 che vale il +2 al 27. Ricchini chiama la squadra in panchina, dove affila la difesa. La risposta arriva sostanziosa a cavallo tra terzo e ultimo atto: 15-0 e +13 al 33. Il parzialone di Taranto viene spezzato dal primo canestro di Priolo dopo 5 minuti di digiuno: Veselovskij da lontano: +10 jonico al 34. Taranto rifiata un attimo e poi riparte: Mahoney firma il +14 al 36 ed il +16 al 39. E questo il massimo vantaggio di Taranto, che lo ricalca al 40. Risultato finale 63-47

16

1 feBBraio 2013,venerd

autosport s.r.l.

c.da targia 18 siracusa tel.0931 759918

autosport.toyota.it