Sei sulla pagina 1di 15
 
 
COMUNE DI TRASACCO
Provincia dell’Aquila
Piazza Mazzini – 67059 Trasacco (Aq) – C.F. 00167260660 - Tel. 0863.93121 fax 0863.931240Web:www.comune.trasacco.aq.itmail: info@comune.trasacco.aq.itPEC commune.trasacco@pec.it
fLine1shadowColor8816262fShadow0fshadowObscured0fPerspective0f3D0fc3DMetallic0fc3DUseExtrusionColor0fc3DLightFace1fc3DConstrainRotation1fc3DRotationCenterAuto0fc3DPar allel1fc3DKeyHarsh1fc3DFillHarsh0fLayoutInCell1fBehindDocument0fPseudoInline0fLayoutInCell1
DELIBERAZIONE DEL
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 9 del 25-01-2013 - pag. 1 - COMUNE DI TRASACCO
 
CONSIGLIO COMUNALE
Numero
9
Del
25-01-13
Oggetto:
Convenzione per la gestione associata del servizio di Protezione Civile.-
L'anno duemilatredici il giorno venticinque del mese di gennaio alle ore 15:00 si é riunito il ConsiglioComunale convocato, a norma di legge, in sessione Straordinaria in Prima convocazione in sedutaPubblica.Dei Signori Consiglieri assegnati a questo Comune e in carica :Mario QuaglieriPDamiano IppolitiPGino FoscaPDuilio Paride BlasettiPGuido VendittiPCAPRIOTTI FRANCESCOP Americo MontanaroPCIOFANI FAUSTOPJacopo AngeliniPLOBENE FABRIZIOARoberto SALVIPne risultano presenti n. 10 e assenti n. 1. Assume la presidenza il Signor Duilio Paride Blasetti in qualità di PRESIDENTE DEL CONSIGLIOassistito dal Segretario Comunale, Sig. dott.Gian Luigi Zanatta.Il Presidente, accertato il numero legale, dichiara aperta la seduta, previa nomina degli scrutatori nellepersone dei Signori:
 
 Visto, si esprime parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica e contabile della proposta del presenteprovvedimento, ai sensi e per gli effetti dell'art. 49 comma 1 del TUEL del 18.08.2000 n. 267.f.to Il Funzionario f.to Il Funzionarioresponsabile del servizio del servizio ragioneria
 
Preso nota dell'impegno di spesa, se ne attesta la relativa copertura finanziaria, ai sensi dell'art.153comma 5 del TUEL del 18.08.2000 n. 267.Il Ragionieref.to TOMASSETTI RICCARDO
 
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 9 del 25-01-2013 - pag. 2 - COMUNE DI TRASACCO
 
IL CONSIGLIO COMUNALERelaziona il Consigliere Venditti.- PREMESSO che: - l'art. 14 del D.L. n. 78/2010 convertito in Legge n. 122/2010, come modificato dall'art.19 del recente D.L. n. 95/2012, convertito in Legge n. 135/2012, ha stabilito che i Comuni con popolazione non superiore a 5000 abitanti devono obbligatoriamente esercitare in formaassociata, nella forma dell'Unione di Comuni o in quella della Convenzione, le funzionifondamentali ivi
ex novo
individuate nelle seguenti:a) organizzazione generale dell'amministrazione, gestione finanziaria e contabile e controllo; b) organizzazione dei servizi pubblici di interesse generale di ambito comunale, ivi compresi iservizi di trasporto pubblico comunale;c) Catasto, ad eccezione delle funzioni mantenute allo Stato dalla normativa vigente;d) la pianificazione urbanistica ed edilizia di ambito comunale nonché la partecipazione alla pianificazione territoriale di livello sovracomunale;e) attività, in ambito comunale, di pianificazione di Protezione Civile e di coordinamento dei primi soccorsi;f) l'organizzazione e la gestione dei servizi di raccolta, avvio e smaltimento e recupero dei rifiutiurbani e la riscossione dei relativi tributi;g) progettazione e gestione del sistema locale dei servizi sociali ed erogazione delle relative prestazioni ai cittadini, secondo quanto previsto dall'articolo 118, quarto comma, dellaCostituzione;h) edilizia scolastica per la parte non attribuita alle Province, organizzazione e gestione deiservizi scolastici;i) polizia municipale e polizia amministrativa locale;l) tenuta dei registri di stato civile e di popolazione e compiti in materia di servizi anagraficinonché in materia di servizi elettorali e statistici, nell'esercizio delle funzioni di competenzastatale; - il medesimo articolo stabilisce anche che i Comuni con popolazione non superiore a5000 abitanti dovranno gestire obbligatoriamente in forma associata le funzioni sopraindicateentro i termini di seguito specificati:. entro il 1° gennaio 2013, almeno n. 3 (tre) funzioni;. entro il 1° gennaio 2014, le restanti n. 6 (sei) funzioni; - con deliberazione n. 604 del 24 settembre 2012, la Giunta Regionale Abruzzo hadisciplinato la materia de qua; - VISTO l'art. 30 del D.Lgs. 267/2000 - TUEL - recante"Convenzioni", il quale prevede che:"1. Al fine di svolgere in modo coordinato funzioni e servizi determinati, gli Enti Locali possonostipulare tra loro apposite Convenzioni.2. Le Convenzioni devono stabilire i fini, la durata, le forme di consultazione degli Enticontraenti, i loro rapporti finanziari e i reciproci obblighi e garanzie.3. Per la gestione a tempo determinato di uno specifico servizio o per la realizzazione di un'operalo Stato e la Regione, nelle materie di propria competenza, possono prevedere forme diConvenzione obbligatoria fra Enti Locali, previa statuizione di un disciplinare-tipo.4. Le Convenzioni di cui al presente articolo possono prevedere anche la costituzione di ufficicomuni che operano con personale distaccato dagli Enti partecipanti, ai quali affidare l'eserciziodelle funzioni pubbliche in luogo degli Enti partecipanti all'accordo, ovvero la delega di funzionida parte degli Enti partecipanti all'accordo a favore di uno di essi, che opera in luogo e per contodegli Enti deleganti."; 
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 9 del 25-01-2013 - pag. 3 - COMUNE DI TRASACCO

Premia la tua curiosità

Tutto ciò che desideri leggere.
Sempre. Ovunque. Su qualsiasi dispositivo.
Annulla in qualsiasi momento
576648e32a3d8b82ca71961b7a986505