Sei sulla pagina 1di 2

Storia dellurbanistica

Obiettivi formativi Il corso ha per oggetto la storia delle trasformazioni urbane e territoriali prodotte in Europa dallattivit legislativa e progettuale, oltre che dagli sviluppi economico-sociali, nel corso del medioevo e dellet moderna, con particolare riferimento allambito italiano. Lobiettivo quello di fornire agli studenti un quadro sufficientemente ampio di cognizioni di base, anche in rapporto al contesto storico e culturale di riferimento, e rendere loro disponibile, al tempo stesso, un bagaglio di strumenti conoscitivi e critici gi in qualche modo orientati verso la ricerca Contenuti Lattivit didattica sar articolata in due cicli di lezioni. Il primo e sar dedicato alla trattazione delle tematiche storico-urbanistiche nei loro aspetti generali: Continuit e innovazione nella citt e nel territorio tra let tardo antica e lalto medioevo: eredit del mondo antico e dinamiche di trasformazione del sistema insediativo; Modelli urbanistici nella citt medievale: i modelli di derivazione bizantina, linfluenza islamica; la citt naturale; Lurbanistica nellItalia comunale: modelli progettuali, legislazione e prassi dintervento; Citt di Nuova fondazione nel Medioevo: Il quadro europeo e le esperienze italiane; Progetti e realizzazioni urbanistiche nel primo Rinascimento; Citt e trattatistica nel XV e nel XVI sec; Lurbanistica delle citt italiane nel Cinquecento: tecnica, estetica e rappresentazione del potere; La citt ideale nel XVI secolo; La citt barocca. Il secondo ciclo prevede approfondimenti a carattere monografico. Saranno presi in considerazione singoli casi di studio che si ritengono esemplari in rapporto alla evoluzione dei modelli progettuali di fondazione e di trasformazione dello spazio urbano nel periodo preso in esame. Un particolare spazio sar dedicato, in questo quadro, alle trasformazioni urbanistiche di Roma, dal Rinascimento al Settecento. Allinterno del corso verranno svolte esercitazioni, volte alla sperimentazione operativa dei criteri di lettura e intepretazione delle strutture insediative storiche e della loro evoluzione. Le esercitazioni riguarderanno, di norma, centri minori del Lazio. Nella scelta di temi sar possibile, tuttavia, collegare la ricerca con altre esperienze didattiche, tenuto conto del carattere eminentemente metodologico delle esercitazioni. Specifiche indicazioni saranno fornite in merito alla conoscenza e allutilizzazione delle fonti documentarie per la storia della citt e del territorio, al fine di mettere a disposizione degli studenti gli strumenti essenziali ad un primo approccio alla ricerca storica. Utili informazioni ai fini dello svolgimento delle ricerche potranno venire dalla consultazione del sito del sito Web: http://www.storiadellacitta.it Lesame sar volto a verificare il grado di conoscenza delle opere e delle tematiche trattate durante il corso e gli esiti del lavoro di ricerca svolto. Nel corso del colloquio lo studente dovr dimostrare, in particolare, la conoscenza di un testo scelto tra: E. GUIDONI, A. MARINO, Storia dellurbanistica. Il Cinquecento, Roma-Bari 1982; E. GUIDONI, Storia dellurbanistica. Il Duecento, Roma-Bari 1989, Id., Storia dellurbanistica. Il Medioevo, Roma-Bari 1991, Id., Larte di progettare le citt. Italia e Mediterraneo dal Medioevo al Settecento, Kappa, Roma 1992, e di uno scelto tra: E. GUIDONI, A. ZOLLA, Progetti per una citt: Bologna nei secoli XIII e XIV, Roma 2000,

G. VILLA, Siena medievale. La costruzione della citt nellet Ghibellina (1200-1270), Roma 2004, P. MICALIZZI, Roma nel XVIII secolo, Atlante storico delle citt italiane, Roma 3, Roma 2003.