Sei sulla pagina 1di 52

MISURE DI PRESSIONE

1
Alfredo Cigada

PRESSIONE
Unit di misura

Grandezza DERIVATA:

pressione =

forza area

Grandezza di STATO: si ragiona in termini di differenze di pressione


2
Alfredo Cigada

PRESSIONE
p

pressione relativa (positiva)

MANOMETRI

pressione assoluta

pressione relativa (negativa)

pressione atmosferica

BAROMETRI

VACUOMETRI

zero assoluto
3

Alfredo Cigada

PRESSIONE
vuoto p atm p ref variabile p ref fissa
Alfredo Cigada

p?

Pressione assoluta

p? p?

Pressione relativa Pressione differenziale a riferimento variabile Pressione differenziale a riferimento fisso 4

p?

UNITA DI MISURA
Pascal:

1 Pa = 1

N m2
unit del SI

5
Alfredo Cigada

PRESSIONE ATMOSFERICA
La pressione atmosferica normale (o standard) di riferimento Patm (n), esercitata dallatmosfera al livello del mare (0 m di altitudine) e alla temperatura di 0 C, equivale a: Patm (n) = 101325 Pa = 1013,25 mbar NOTA: La pressione atmosferica decresce mediamente di 12,5 Pa (0,125 mbar) per ogni metro di altitudine sul livello del mare.
6
Alfredo Cigada

UNITA DI MISURA

Tabella di conversione:
kg f m2 0,102 102 10 4 , 1
4 , 1033 10

Pa 1 Pa 1 bar 1 kg f
2

bar 10 5 1 9,81 10 5 1,01

atm 0,987 10 0,99 9,68 10 5 1


7

1 10 5 9,81

m 5 , 1 atm 101310
Alfredo Cigada

UNITA DI MISURA
1 hPa = 100 Pa 1 kPa = 1000 Pa 1 MPa = 106 Pa 1 mbar = 100 Pa 1 bar = 105 Pa 1 hbar = 107 Pa 1 dyn/cm2 = 0,1 Pa 1 kgf/cm2 = 98066,5 Pa 1 kgf/m2 = 9,80665 Pa 1 mmHg = 133,322 Pa 1 torr = 133,322 Pa 1 atm = 101325 Pa

8
Alfredo Cigada

UNITA DI MISURA
1 mmH2O = 9,806Pa 1 mH2O = 9806,65 Pa 1 psi = 6894,76 Pa 1 lbf/in2 = 6894,76 Pa 1 lbf/ft2 = 47,8803 Pa 1 pdf/ft2 = 1,48816 Pa 1 tonf/in2 = 15444300 Pa 1 tonf/ft2 = 107252 Pa 1 inHg = 3386,39 Pa 1 inH2O = 249,089 Pa 1 ftH2O = 2989,07 Pa 1 atm = 760 mmHg

9
Alfredo Cigada

UNITA DI MISURA
Le unit di misura anglosassoni prevedono nel nome laggiunta di una lettera che indica se la misura assoluta o relativa. SISTEMA ANGLOSASSONE Pressione relativa: gauge pressure psig=pounds per square inch gauge; SI Pressione relativa: Pa gauge SISTEMA ANGLOSASSONE Pressione assoluta: psia=pounds per square inch absolute
10
Alfredo Cigada

PERCHE E QUANDO SI MISURANO LE PRESSIONI

11
Alfredo Cigada

MANOMETRI

Colonna di liquido A deformazione


12
Alfredo Cigada

MANOMETRI A COLONNA DI LIQUIDO (DIFFERENZIALI)


p2 p1 h
p1 = p2 + gh m p1 p2 = gh m = m h

Se p2 = patmosferica: mh = pressione relativa

Sensibilit se
Alfredo Cigada

m
13

MANOMETRI A COLONNA DI LIQUIDO (DIFFERENZIALI)

Caso generale:

p1,1

p2,2

x1 h

x2

1x1 + p1 = 2 (x2 h) + mh + p2 p1 p2 = 2 x2 1x1 + h( m 2 )

Se 1 << m e 2 << m :
Alfredo Cigada

p1 p2 h m
14

MANOMETRI A COLONNA DI LIQUIDO (DIFFERENZIALI)

In generale:

p1 p2 = h( m 2)
A pari p: sensibilit se m 2 p max 105 Pa (1 atm)
Alfredo Cigada

m e 2 sono funzioni della temperatura 15

MANOMETRO A POZZETTO
p2 A2 p1 A1 h
La variazione di livello in corrispondenza di p1 pu essere trascurata

A1 >> A2

16
Alfredo Cigada

MANOMETRI A COLONNA DI LIQUIDO (DIFFERENZIALI)

CARATTERISTICHE: liquido manometrico: acqua distillata pi additivi per ridurre la tensione superficiale la taratura si intende a condizioni standard (p = 1 atm T = 20C). Sono previste correzioni per tarature in condizioni non standard
17
Alfredo Cigada

MANOMETRO A TUBO INCLINATO


p1 l h p2

Sensibilit se p1= p2 + m ( l sin)


Alfredo Cigada

18 Inclinazione massima limitata dalla capillarit

LIQUIDI MANOMETRICI (COLONNA DI LIQUIDO)

MERCURIO: pressioni di acqua, gas o vapore in cui non interessi una elevata sensibilit (non evapora); ACQUA: piccole pressioni di gas con sensibilit buona;

19
Alfredo Cigada

LIQUIDI MANOMETRICI PER MANOMETRI A COLONNA DI LIQUIDO OLIO: pressioni di gas molto piccole con elevata sensibilit; TOLUOLO: elevata sensibilit, ma m varia con la temperatura. Ha problemi di capillarit. MISCELE DI ALCOL E BENZINA
20
Alfredo Cigada

10

ESEMPI

21
Alfredo Cigada

ESEMPI

Alfredo Cigada

A inclinazione variabile

22

11

MANOMETRI A COLONNA
TIPO LIQUIDO MANOMETRICO MASSA VOLUMICA TIPICA (kg/m3) 800 1000 13595 PRESSIONI MISURABILI CON COLONNE ALTE 1 METRO (Pa) 7845 9807 133322

Alcool Acqua a 4 C Mercurio a 0 C

I manometri a colonna sono quindi adatti soprattutto alla misura di pressioni differenziali piccole
23
Alfredo Cigada

PROBLEMA DI MISURA

24
Alfredo Cigada

12

MANOMETRI A DEFORMAZIONE
Tutti sfruttano la deformazione di un elemento elastico

TUBO BOURDON MANOMETRI A MEMBRANA MANOMETRI A SOFFIETTO


Alfredo Cigada

25

MANOMETRI A DEFORMAZIONE

soffietto

capsula

membrana

Normativa Europea EN 837


26
Alfredo Cigada

13

TUBO BOURDON
p0 A A

SEZ. A-A

Tubo a sezione ellittica Asse ad arco di circonferenza


27

p0
Alfredo Cigada

TUBO BOURDON
p1 > p0 A
p: - la sezione tende a A diventare circolare; - lasse tende a diventare rettilineo

p0

SEZ. A-A

Alfredo Cigada

p1

28

14

TUBO BOURDON

29
Alfredo Cigada

TUBO BOURDON
Metodi per migliorare la sensibilit: tubo lungo

In funzione del contenimento degli ingombri 30


Alfredo Cigada

15

SENSIBILITA E FONDO SCALA

modulo di elasticit del materiale; forma della sezione; angolo di avvolgimento; spessore del tubo

p f
31
Alfredo Cigada

SENSIBILITA E FONDO SCALA

FONDO SCALA Max: > 1000 atm INCERTEZZA: 0.1-0.5 % per manometri campione 0.5-2 % per manometri industriali

32
Alfredo Cigada

16

SOFFIETTI E MEMBRANE

La pressione provoca la deformazione di un elemento elastico La deformazione misurata con estensimetri o con captatori di spostamento Valore della pressione per taratura

p1 p
Alfredo Cigada

vuoto p
33 assoluta

p2 relativa

MEMBRANE
Rispetto a Bourdon < ingombro; la forza o lo spostamento sono facilmente interfacciabili a dispositivi elettronici per la trasduzione in segnale elettrico.

34
Alfredo Cigada

17

MEMBRANE
Lisce
p1 p2

Corrugate

p1 p2

Alfredo Cigada

Sensibilit e fondo scala legati al campo di misura del trasduttore che rileva la 35 deformazione

MEMBRANE LISCE:
- buona linearit se la deflessione massima pari al 30% dello spessore della membrana; -effetto di rezione dei trasduttori di spostamento a contatto rinforzo delle membrane nella parte centrale - possibilit di utilizzare gli estensimetri come trasduttori secondari
36
Alfredo Cigada

18

Membrane corrugate:
- diametro maggiore rispetto a quelle lisce - linearit anche con deflessoni maggiori del 30% dello spessore - utilizzate soprattutto in applicazioni statiche (riduzione della risposta dinamica provocata dalla maggiore dimensione e dalla maggiore deflessione)

37
Alfredo Cigada

PROBLEMI LEGATI ALLELEMENTO SENSIBILE Isteresi Non linearit Resistenza meccanica


38
Alfredo Cigada

19

ISTERESI
p

diversi andamenti della deformazione tra la fase di carico e quella di scarico dopo un ciclo la membrana pu non ritornare nella posizione iniziale
Alfredo Cigada

39

NON LINEARITA
Con gli appoggi sagomati:

membrana x appoggi sagomati


x

- freccia x non lineare con p


- buona sensibilit per piccoli p - elevato fondo scala, ma minore sensibilit p
40

Alfredo Cigada

caratteristica

20

RESISTENZA MECCANICA
p1 e p2 elevate, ma p piccolo membrana
Se la pressione diminuisce bruscamente da un lato, il p aumenta di centinaia di volte rottura della 41 membrana

olio p1 p2 olio elemento resistente


Alfredo Cigada

20 jan 2005

42
Alfredo Cigada

21

SENSIBILITA E FONDO SCALA

FONDO SCALA Max: > 1000 atm INCERTEZZA: 0.1-0.5 % per manometri campione 0.5-2 % per manometri industriali

43
Alfredo Cigada

SICUREZZA E QUALITA DELLA MISURA


Nellindustria spesso la ripetibilit pi importante di unincertezza controllata: buona linearit e bassa isteresi sono le condizioni pi ricercate. Un controllo sulla temperatura pu essere una richiesta ulteriore per correggere misure di bassa pressione. I due problemi fondamentali sono lambiente di misura (che pu essere ostile, in quanto corrosivo, tossico) e il fondo scala.
44
Alfredo Cigada

22

SICUREZZA E QUALITA DELLA MISURA


Problema del fondo scala: integrit strumento e protezione contro sovra-pressioni. Tutti i trasduttori di pressione sono protetti con un campo di sicurezza da 50% del fondo scala fino al 200% del fondo scala.

45
Alfredo Cigada

SICUREZZA E QUALITA DELLA MISURA


Se il picco di sovrapressione di breve durata si possono utilizzare elementi di dissipazione (filtri). Analoghi dispositivi si possono impiegare per filtrare le vibrazioni dellago indicatore se le pressioni sono pulsanti (es. uscita di un compressore).

46
Alfredo Cigada

23

SICUREZZA E QUALITA DELLA MISURA


Se lo smorzatore non basta ad assorbire il picco di pressione, si possono impiegare valvole di salvataggio ad apertura rapida (perdita di misura). Montaggio corretto con presa di test e drenaggio

47
Alfredo Cigada

SICUREZZA E QUALITA DELLA MISURA

48
Alfredo Cigada

24

SICUREZZA E QUALITA DELLA MISURA


Parte che si pu rimuovere

Ambienti corrosivi

49
Alfredo Cigada

SICUREZZA E QUALITA DELLA MISURA


I problemi pi grossi per il buon funzionamento di un sensore di pressione sono la condensa di vapori (eventuale solidificazione e rottura quadrante) e le vibrazioni.

Riempimento con olio, smorza le vibrazioni, non d umidit.

50
Alfredo Cigada

25

PRESSIONE DI LIQUIDI E DI GAS: Se p = 100 atm e si fora il tubo di Bourdon: se ho del liquido nel tubo di Bourdon: appena esce una goccia p = patm

liquido

51
Alfredo Cigada

PRESSIONE DI LIQUIDI E DI GAS: Se p = 100 atm e si fora il tubo di Bourdon: se ho del gas nel tubo di Bourdon: per avere p = patm deve uscire il 99% del gas del recipiente (esplosione) gas
52
Alfredo Cigada

26

PRESSIONE DI LIQUIDI E DI GAS: liquido

- ridotto effetto di carico pV = cost X T per i gas


gas
53
Alfredo Cigada

TRASDUTTORE DI PRESSIONE
PRESSIONE DEFORMAZIONE TENSIONE-CORRENTE

54

Alfredo Cigada

27

TRASMETTITORI DI PRESSIONE Pneumatici Elettronici Il segnale di uscita dei trasmettitori pneumatici standardizzato dalla Norma Internazionale IEC 60382 in 20 100 kPa (0,2 1,0 bar) con alimentazione a 140 kPa (1,4 bar).

55
Alfredo Cigada

TRASMETTITORI DI PRESSIONE PNEUMATICI


pa pm A L pu S m misura p1
Alfredo Cigada

elaborazione

p2

56

28

TRASMETTITORI DI PRESSIONE ELETTRONICI


I trasmettitori elettronici, come quelli pneumatici, impiegano come elemento sensore della pressione o della pressione differenziale, una membrana oppure un soffietto di misura e pertanto trasducono il segnale di ingresso in una forza o in uno spostamento (seppur minimo). Mentre i primi (di forza) sono solitamente dei sistemi ad anello chiuso ad equilibrio di forze o di momenti, i secondi (di spostamento: microspostamento) sono dei sistemi ad anello aperto. Il segnale di uscita dei trasmettitori elettronici standardizzato dalla Norma Internazionale IEC 60381, e nella tecnica di collegamento a due fili solitamente 4 20 mA c.c. con alimentazione a 24 V c.c.
57
Alfredo Cigada

TRASMETTITORI DI PRESSIONE

Tensione 0-10 V
Alfredo Cigada

Corrente 4-20 mA

58

29

MISURA DELLA DEFORMAZIONE O DELLA FRECCIA

Estensimetri (solo per membrane lisce) LVDT Capacitivi Induttivi


59
Alfredo Cigada

MISURA DIRETTA DELLA PRESSIONE

Piezoelettrici Piezoresistivi

60
Alfredo Cigada

30

SENSORE SECONDARIO

Potenziometrico

61
Alfredo Cigada

SENSORE SECONDARIO

Estensimetrico

62
Alfredo Cigada

31

Estensimetri
1 2 1 3 2 4

estensimetri estensimetri 1 e 2 su lati contigui del ponte p


Alfredo Cigada

taratura in pressione del 63 sistema di misura

Estensimetri
R

p0

cmax

Alfredo Cigada

(p-p0)R (1 ) V = 820 V Et 2

r
64 rmax

32

TRASDUTTORE AD ESTENSIMETRI campo di misura 5-300 bar sensibilit tipica 2-3 mV/V f. s.

65
Alfredo Cigada

SENSORE SECONDARIO

Piezoelettrico

66
Alfredo Cigada

33

SENSORI DI PRESSIONE AL QUARZO


Azione meccanica generazione carica Azione elettrica deformazione
p
+ + + + + + + + + +

V -V

teorico

- - - - - -p

Segnale V t

Alfredo Cigada

Particolarmente adatti alle misure dinamiche con 67 limitazioni alle basse frequenze (0-2 Hz)

SENSORI DI PRESSIONE AL QUARZO

68
Alfredo Cigada

34

SENSORI DI PRESSIONE AL QUARZO

69
Alfredo Cigada

SENSORI DI PRESSIONE AL QUARZO

70
Alfredo Cigada

35

SENSORI PRESSIONE AL QUARZO CON COMPENSAZIONE ACCELERAZIONE

La forza di inerzia della membrana, che pu confondersi con il vero segnale di pressione, viene compensata allorigine da un segnale accelerometrico inerzia 71
Alfredo Cigada

ALCUNE CARATTERISTICHE TIPICHE

frequenza propria: sensibilit: portata: linearit:

fino a 100 kHz 10-100 pC/bar fino a ca 1000 bar < 1%

Alfredo Cigada

sensibilit allaccelerazione:< 0.005 bar/g

72

36

SENSORE SECONDARIO

Piezoresistivo

73
Alfredo Cigada

ESEMPIO: sensore piezoresistivo

74
Alfredo Cigada

37

SENSORE PIEZORESISTIVO

Sono trasduttori estensimetrici a semiconduttore

75
Alfredo Cigada

SENSORE PIEZORESISTIVO
estensimetro diffuso wafer di silicio cavit silicone p1

Lastra di silicio su cui per diffusione viene ricavato un ponte completo di resistenze ed un termistore per la compensazione termica
76

p2
Alfredo Cigada

38

COMPENSAZIONE DELLA TEMPERATURA

77
Alfredo Cigada

SENSORE SECONDARIO

Capacitivo sono spesso utilizzati come standard secondari, nel campo delle basse pressioni; sono molto pronti perch danno segnale per movimenti picolissimi della membrana
78

Alfredo Cigada

39

CAPTATORI DI PRESSIONE CAPACITIVI APPLICAZIONE TIPICA:

MICROFONI per la misura di pressione sonora

79
Alfredo Cigada

SENSORE SECONDARIO

Induttivo

80
Alfredo Cigada

40

SENSORE SECONDARIO

LVDT VARIAZIONE RILUTTANZA

81
Alfredo Cigada

ESEMPIO: TRASDUTTORE A SOFFIETTO CON LVDT

+
82
Alfredo Cigada

41

ESEMPIO: TRASDUTTORE A SOFFIETTO CON LVDT

fondo scala : 1250-2500 Pa alimentazione in continua uscita 10 V

83
Alfredo Cigada

SENSORE SECONDARIO

ottico

84
Alfredo Cigada

42

SENSORE SECONDARIO

Fibra ottica: lo schiacciamento della fibra ne modifica le capacit di trasmissione della luce

85
Alfredo Cigada

SENSORE SECONDARIO

Sistemi risonanti. Il tiro influenza le frequenza proprie flessionali di una fune tesata. La fune viene mantenuta in risonanza. La pressione modifica la 86 tensione del filofn. Il segnale nasce gi digitale

Alfredo Cigada

43

MISURA DELLE PRESSIONI DINAMICHE


87
Alfredo Cigada

MISURA DELLE PRESSIONI DINAMICHE Il sistema da considerare risulta essere costituito da: strumento di misura sistema di collegamento
tubo di collegamento p d L
Alfredo Cigada

strumento di misura

88

44

MISURA DELLE PRESSIONI DINAMICHE

Sistema vibrante a 1 g.d.l.


M: massa della membrana e della parte di fluido che si muove con essa

M k
Alfredo Cigada

k: rigidezza del tubo e della membrana

r: smorzamento legato alle forze viscose


89

Gas:
f= C a 2 VL + 1 a 2

Con: f: frequenza propria del sistema C: velocit del suono nel gas a: area del tubo di collegamento (d2/4) V: volume della cavit dello strumento di misura L: lunghezza del tubo di collegamento
Alfredo Cigada

90

45

Liquido:
d 3k f= 8 A L
Essendo: d: diametro del tubo di collegamento A: area effettiva dellelemento sensibile k: rigidezza complessiva del sistema : densit del fluido L: lunghezza del tubo di collegamento
Alfredo Cigada

91

RISPOSTA SPERIMENTALE DEI TRASDUTTORI DI PRESSIONE (risposta al gradino)


15 10 5 0 -5 -10 200 ms [V]

Alfredo Cigada

sensore piezoresistivo + tubo in rame 92 1mm l=1m

46

RISPOSTA SPERIMENTALE DEI TRASDUTTORI DI PRESSIONE (risposta al gradino)


[V] 15 10 5 0 -5 200 ms

sensore piezoresistivo + tubo di plastica 1mm l=1m


93
Alfredo Cigada

TARATURA
94
Alfredo Cigada

47

GERARCHIA DI TARATURA
Istituto nazionale di metrologia I.M.G.C. COLONNETTI - Torino Centri SIT

Laboratori
Alfredo Cigada

Il certificato di taratura deve dimostrare la 95 catena di riferibilit

Metodi di taratura: per confronto a pesi


96
Alfredo Cigada

48

TARATURA PER CONFRONTO


strumento campione strumento da tarare pistone

97
Alfredo Cigada

TARATURA PER CONFRONTO


Lo strumento campione (secondario) deve avere una incertezza di almeno 4 volte migliore dellincertezza dichiarata o presunta dello strumento da tarare

98
Alfredo Cigada

49

TARATURA PER CONFRONTO


Tre cicli completi di taratura permettono di ricavare: - lincertezza (in percentuale del fondo scala) - la ripetibilit - la linearit
Alfredo Cigada

- listeresi

99

TARATURA A PESI
pesi pistone strumento da tarare

F p= A
- attrito cilindro-pistone - incertezza sullarea del pistone 100 - pesi campione

Cause di incertezza:
Alfredo Cigada

50

PROCEDURA DI TARATURA
Stantuffo a fine corsa Montaggio manometro da tarare: pinterna= pambiente Carico con peso campione Azione sul volantino fino al sollevamento del carico Rotazione del disco (attrito dinamico) Lettura del manometro di prova Nuovo carico
101
Alfredo Cigada

BANCO DI TARATURA PER MANOMETRI DIFFERENZIALI

102
Alfredo Cigada

51

BANCO DI TARATURA PER MANOMETRI INDUSTRIALI

103
Alfredo Cigada

52