Sei sulla pagina 1di 10

FONDAMENTI DI MECCANICA TEORICA E APPLICATA Allievi energetici AA.2010-2011 prova del 25-01-2011 Problema N.

Il sistema meccanico qui rappresentato posizionato nel piano verticale, siano note tutte le sue caratteristiche geometriche e si faccia riferimento alla posizione di figura. Le aste OA e BC sono vincolate a terra attraverso due cerniere, mentre il corsoio in D pu muoversi solo in direzione orizzontale, essendo fd il coefficiente di attrito dinamico tra il corsoio e la guida. Siano note le lunghezze di tutte le aste e la massa dellasta AB pari a M e del corsoio pari a Mc. Siano inoltre noti , , rispettivamente posizione, velocit e accelerazione angolare dellasta BC. Si richiede di determinare: 1. velocit ed accelerazione del baricentro G dellasta AB; 2. la coppia motrice CM in grado di garantire il moto; 3. le reazioni vincolari in C.

Problema N.2

FONDAMENTI DI MECCANICA TEORICA E APPLICATA Allievi energetici AA.2010-2011 prova del 25-01-2011

Il sistema in figura si trova nel piano verticale. Il disco di massa M2 e raggio R2 rotola senza strisciare su una guida verticale (essendo fs il coefficiente di attrito statico tra la guida ed il disco e fv il coefficiente di attrito volvente) . Esso vincolato attraverso una fune alla puleggia di momento di inerzia J1 e raggio R1, allaltra estremit della fune vincolata una massa Mp che striscia sulla guida verticale con coefficiente di attrito pari a fd. Al disco di raggio R2 applicata una forza orizzontale F2 nel suo baricentro, mentre unanaloga forza orizzontale F1 applicata al contrappeso. Si supponga, al fine di valutare il regime di moto, che la massa del contrappeso sia molto pi piccola rispetto alla massa del disco Mp << Md. Si chiede di determinare: 1. laccelerazione del centro del disco allo spunto nel caso di moto in salita; 2. la velocit del centro disco a regime in salita; 3. la verifica di aderenza del disco nelle condizioni al punto 1.

FONDAMENTI DI MECCANICA TEORICA E APPLICATA Allievi energetici AA.2010-2011 prova del 25-01-2011 Problema N.1

Il sistema meccanico qui rappresentato posizionato nel piano verticale; siano note tutte le sue caratteristiche geometriche e si faccia riferimento alla posizione di figura. Lasta HK vincolata a terra mediante due carrelli posti alle estremit e si muove in direzione verticale con velocit v e accelerazione a note. Sullasta rotola senza strisciare un disco di raggio R e centro nel punto A. Solidale al disco si muove un asta e sia G il baricentro del sistema formato dal disco e dallasta. Complessivamente il sistema dei due corpi ha massa M1 e momento dinerzia pari a J1. Lasta omogenea di massa M2 e lunghezza 2L vincolata a terra attraverso un pattino nel punto D e tra il pattino e il piano orizzontale esiste un coefficiente di attrito pari a fd. Si richiede di determinare: 1. velocit ed accelerazione del punto D; 2. la forza F applicata nel baricentro G del sistema corpo+asta in grado di garantire il moto; 3. le reazioni vincolari in B.

Problema N.2

Il sistema in figura si trova nel piano verticale. Il motore collegato a due trasmissioni poste in serie: la prima ha un rapporto di trasmissione 1 e rendimento 1, la seconda ha un rapporto di 1

FONDAMENTI DI MECCANICA TEORICA E APPLICATA Allievi energetici AA.2010-2011 prova del 25-01-2011 trasmissione 2 e rendimento pari a 2. Collegata alla seconda trasmissione vi una puleggia di momento di inerzia Jp e raggio Rp. Su questa puleggia si avvolge senza strisciare una fune. Ad un estremo della fune collegato un corpo di massa M2 che si muove su un piano inclinato di un angolo e sia fd il coefficiente di attrito dinamico tra il corpo e il piano. Allaltra estremit della fune vincolata una massa M1. Si supponga, al fine di valutare il regime di moto, che la massa M1 sia molto pi grande della massa M2, M2 << M1. Si chiede di determinare: 1. laccelerazione angolare del motore allo spunto nel caso di moto in salita della massa M2; 2. la velocit angolare del motore a regime con la massa M2 in salita; 3. il tiro della fune nella sezione A-A nelle condizioni del punto 1.

FONDAMENTI DI MECCANICA TEORICA E APPLICATA Allievi energetici AA.2010-2011 prova del 24-02-2011 Problema N.1

Il sistema meccanico qui rappresentato posizionato nel piano verticale, siano note tutte le sue caratteristiche geometriche e si faccia riferimento alla posizione di figura. Lasta AB vincolata nel punto O attraverso un manicotto di massa M2 e momento di inerzia J2. Nellestremo A montato un corsoio che si muove lungo una guida verticale con velocit V ed accelerazione a assegnate. Sia fd il coefficiente di attrito dinamico tra il corsoio e la guida. Si richiede di determinare: 1. velocit ed accelerazione del punto B; 2. la forza F in grado di garantire il moto; 3. le reazioni vincolari in tra la guida ed il corsoio.

Problema N.2

FONDAMENTI DI MECCANICA TEORICA E APPLICATA Allievi energetici AA.2010-2011 prova del 24-02-2011

Il sistema in figura si trova nel piano verticale. Il disco di massa M4 e raggio R4 rotola senza strisciare su un piano inclinato (essendo fs il coefficiente di attrito statico tra la guida ed il disco e fv il coefficiente di attrito volvente) . Esso vincolato attraverso una fune alla puleggia di momento di inerzia J2 e raggio esterno R3, unaltra fune si avvolge su una circonferenza pi interna di raggio R2 e collega la puleggia ad unulteriore puleggia di momento di inerzia J1 e raggio R1, posta sullalbero alluscita della trasmissione. Si chiede di determinare: 1. laccelerazione del centro del disco allo spunto nel caso di moto in salita; 2. la velocit del centro disco a regime in salita; 3. la verifica di aderenza del disco nelle condizioni al punto 1. Nelle condizioni al punto 1 e 2 si chiede di stabilire il flusso di potenza.

FONDAMENTI DI MECCANICA TEORICA E APPLICATA Allievi energetici AA.2010-2011 prova del 04-07-2011 Problema N.1

Il sistema meccanico qui rappresentato posizionato nel piano verticale, siano note tutte le sue caratteristiche geometriche e si faccia riferimento alla posizione di figura. Lasta ad L OAD vincolata attraverso un manicotto ad unasta incernierata nel punto B, centro del disco di massa m e raggio R. Questultimo, su cui sono applicati un momento C ed una forza orizzontale F, rotola senza strisciare su una guida rettilinea inclinata e sia fs il coefficiente di attrito statico tra il disco e la guida. Assegnato langolo e le sue derivate, si richiede di determinare: 1. velocit ed accelerazione del punto B; 2. il momento C in grado di garantire il moto assegnato; 3. la verifica di aderenza del disco. Problema N.2

Il sistema in figura, costituito da un mezzo da cantiere, si trova nel piano verticale. 1

FONDAMENTI DI MECCANICA TEORICA E APPLICATA Allievi energetici AA.2010-2011 prova del 04-07-2011 Siano assegnati i seguenti dati, al solo fine di determinare il flusso di potenza nei vari casi da considerare: m=10000kg m1=2000kg Jr=40kgm2 Jm=2kgm2 R=1m fv=0.1 c=10/330 p=7/65 c=0.9 p=0.9 Si chiede di determinare: 1. la coppia richiesta al motore nellipotesi che il veicolo debba partire in salita su una rampa inclinata di 25, con unaccelerazione pari a = 0.3 m/s2; 2. la coppia richiesta al motore in condizioni di regime in salita; 3. la coppia richiesta al motore nel caso di moto a regime in discesa dalla stessa rampa, quando i freni complessivamente esercitano una coppia su ciascun asse pari a Cf = 38000 Nm.

FONDAMENTI DI MECCANICA TEORICA E APPLICATA Allievi energetici AA.2010-2011 prova del 16-09-2011 Problema N.1

Il sistema meccanico qui rappresentato posizionato nel piano verticale, siano note tutte le sue caratteristiche geometriche e si faccia riferimento alla posizione di figura. Il disco di centro C, massa M e raggio R rotola senza strisciare sulla guida circolare di raggio r. Lasta CB collega il disco con un corsoio libero di muoversi su una guida orizzontale e sia fd il coefficiente di attrito dinamico tra il corsoio e la guida. Assegnato langolo e le sue derivate, si richiede di determinare: 1. velocit ed accelerazione del punto B; 2. il momento Mm in grado di garantire il moto assegnato; 3. le reazioni vincolare nel punto C.

Problema N.2

FONDAMENTI DI MECCANICA TEORICA E APPLICATA Allievi energetici AA.2010-2011 prova del 16-09-2011 Il sistema in figura costituito da un motore, la cui curva caratteristica assegnata e riportata in figura, collegata a una trasmissione (rendimento 1 e rapporto di trasmissione 1). Il momento d'inerzia del rotore Jm. Sull'albero di uscita della trasmissione calettato un volano di momento d'inerzia baricentrico J1. L'albero poi collegato ad una seconda trasmissione (rendimento 2 e rapporto di trasmissione 2). All'albero di uscita della seconda trasmissione collegata una puleggia di raggio R2 e momento d'inerzia baricentrico J2, su cui si avvolge senza strisciare una fune inestensibile e di massa trascurabile. L'estremo opposto della fune si avvolge senza strisciare su un disco (raggio R3 e massa M3), che rotola senza strisciare su un piano inclinato di un angolo . Si consideri la presenza di resistenza al rotolamento con coefficiente d'attrito volvente fv. Si chiede di determinare,: 1) laccelerazione del motore allo spunto; 2) la velocit angolare del motore a regime con la massa M in salita; 3) la verifica di aderenza del disco nelle condizioni del punto 1. Per tutti i punti si discuta la condizione di moto diretto o retrogrado.