Sei sulla pagina 1di 9

Assistenza integrata: la denuncia

a pagina otto www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

SANITA

Il bilancio del 2012 della Polstrada


a pagina tredici e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

marted 22 gennaio 2013 anno XXVi 64 direzione amministrazione e redazione: via Mosco 51 tel. 0931 46.21.11 - faX 0931 / 60.006 - puBBlicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - - Fax 0931/ 60.006 0,50 sabato 17 marzo 2012 anno XXV n. n. 16 direzione amministrazione e redazione: via Mosco 51 tel. 0931 46.21.11 - faX 0931 / 60.006 - puBBlicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 / 60.006 0,50

Quotidiano dELLa provincia di SiracuSa

Granata capolista fli in sicilia occidentale; prestigiacomo seconda nel pdl

Senato e Camera: siracusani in lizza


CONSIGLIO COMUNALE

Ecco tutti i candidati


E

Eventi

atto dindirizzo su aligrup e novamusa


A

ccelerare per una rapida soluzione delle vertenze Nuovamusa e Aligrup e favorire lassorbimento nelle nuove attivit di grande distribuzione del personale che rimarrebbe senza. questo, in sintesi, latto di indirizzo approvato allunanimit dal consiglio comunale al termine delle seduta straordinaria, aperta ai deputati regionale e ai sindacati, dedicata in via esclusiva alle due vicende. Alla convocazione del presidente del consiglio comunale, Edy Bandiera, hanno risposto, oltre al vice sindaco, Concetto La Bianca, e allassessore alle Attivit produttive, Alessandro Zappal.
A pagina cinque

scaduto ieri sera il termine ultimo per la presentazione delle liste dei candidati alle prossime elezioni politiche per il rinnovo di Camera dei deputati e Senato della Repubblica. Vediamo quindi da vicino quali sono i candidati siracusani con maggiori chance di potere approdare in Parlamento. Rispettando la cronologia di presentazione delle liste, cominciamo dal Movimenti cinque stelle che vede al terzo posto alla Camera dei deputati per la Sicilia Orientale linsegnante trentenne rosolinese Maria Marzana.
a pagina sei

Ghanese scippava passanti: arrestato


a pagina sette

una stele per di raimondo

Un omaggio ad un siracusano doc come Enzo Di Raimondo, gi

sindaco democristiano della citt di Siracusa, scomparso prematuramente dieci anni fa allet di appena 54 anni. Una stele commemorativa stata scoperta domenica mattina alla presenza delle cariche istituzionali della provincia di Siracusa. La stele sar collocata insieme al toponimo nella rotatoria di viale Scala Greca - Teracati- via Necropoli Grotticelle viale Epipoli.
A pagina tre

22 Gennaio 2013, Marted

nasce il Movimento Gente di Siracusa


Un salone gremito ha dato vita al movimento della Gente di Siracusa la cui presentazione avvenuta venerd pomeriggio presso Open land. Pensiamo alla nostra Citt dicono -, allo sviluppo che non c', alla classe politica assente, alla classe imprenditoriale affacciata alla finestra, agli operatori turistici, ai ristoratori agli albergatori, ai proprietari di B&B che aspettano... pensiamo agli artigiani, ai commercianti... pensiamo alla nostra economia in regresso... pensiamo a noi Siracusani, ai nostri prossimi anni e, soprattutto, pensiamo al futuro dei nostri figli!! Siamo la Gente di Siracusa, siamo orgogliosi di appartenere a questa nostra citt, che amiamo e che i nostri antenati ci hanno tramandato con il suo straordinario patrimonio di cultura, di arte e di storia. La citt che vogliamo deve essere diversa, pulita, luogo di attrazione di un turismo internazionale, con servizi ai cittadini degni di questo termine. Siamo al 91 posto nella classifica della qualit della Vita delle Citt Italiane. Abbiamo quindi un obiettivo comune: Noi - la gente di Siracusa - dobbiamo riprenderci la nostra citt, dobbiamo amministrarla per i nostri figli, dobbiamo restituirle il decoro che merita. E' un compito difficile, ma anche un obiettivo morale, al quale non possiamo sottrarci e dal quale dipende il nostro futuro. Vogliamo che il cambiamento sia reale, concreto, tangibile; vogliamo una classe di amministratori composta da persone serie, competenti, credibili, che guardino allinteresse della collettivit fuori da interessi particolaristici e dalle logiche partitiche, che gestiscano la citt con devozione, trasparenza e senso di responsabilit. Crediamo che tutto questo sia possibile; per questo vogliamo metterci la nostra faccia, con un messaggio di credibilit e con la convinzione che Siracusa possa avere un futuro diverso! La centralit dellazione deve essere la nostra citta, che deve poter rialzare la testa, deve essere restituita, con tutto il suo splendore e il suo potenziale, ai suoi abitanti, alla gente che lama, alla Gente di Siracusa. Il nostro messaggio rivolto ai siracusani, a chi stanco di vedere la nostra citt nelle mani di persone senza scrupoli.

POLItICA

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

22 Gennaio 2013, Marted

una stele in ricordo di Enzo di raimondo


Un
omaggio ad un siracusano doc come Enzo Di Raimondo, gi sindaco democristiano della citt di Siracusa, scomparso prematuramente dieci anni fa allet di appena 54 anni. Una stele commemorativa stata scoperta domenica mattina alla presenza delle cariche istituzionali della provincia di Siracusa. La stele sar collocata insieme al toponimo nella rotatoria di viale Scala Greca - Teracati- via Necropoli Grotticelle viale Epipoli. Alla cerimonia sono stati presenti, il vice sindaco, Concetto La Bianca, che ha riicordato la figura di Di Raimondo, con il quale ha condiviso la militanza nella democrazia cristiana fino al termine della cosiddetta prima Repubblica, il presidente del consiglio comunale, Edgardo Bandiera. Dopo linaugurazione nei locali dellHotel Panorama la famiglia Di Raimondo ha avuto il piacere di incontrare gli intervenuti. Vincenzo Di Raimondo stato sindaco di Siracusa dal 13 marzo 1993 al 26 giugno 1994. Lo si ricorda anche perch stato lui, insieme allarcivescovo di Siracusa, Giuseppe Costanzo, ad operare affinch venisse a Siracusa il Papa Giovanni Paolo II. E tutto era andato per il meglio e Di Raimondo si stava pre-

Fu sindaco di Siracusa tra il 1993 ed il 1994 quando ancora non cera lelezione diretta dei primi cittadini

Alla provincia regionale presentato il progetto nazionale In Vitro


In questa importante iniziativa saranno coinvolti quattromila neonati siracusani
l presidente della Provincia Regionale di Siracusa on Nicola Bono ha presentato stamane il progetto In Vitro varato dal Ministero dei Beni culturali e che ha come obiettivo implementare la propensione alla lettura nel nostro Paese. Siracusa una delle cinque province italiane (Biella, Ravenna, Nuoro, Lecce e Siracusa), che oltre alla Regione Umbria, sono state scelte per le loro caratteristiche specifiche, in particolare per il loro numero di abitanti e per la disponibilit dimostrata al momento del varo del progetto. Si tratta di citt importanti, ma prive di grandi universit capaci di incidere significativamente negli indici di lettura locali e distribuite in modo da coprire lintero territorio nazionale, coinvolgendo 2.865.000 abitanti, cio il 4,7% della popolazione nazionale. Nel coinvolgimento della nostra Provincia, e dei suoi quattromila neonati siracusani, ha pesato la disponibilit dimostrata dal presidente Bono, che altres responsabile nazionale dellUPI- Cultura e Turismo, verso il progetto che ha una durata biennale. Nel corso della conferenza stampa il presidente Bono ha illustrato a grandi linee il progetto In Vitro che sar presentato nella sua interezza, mercoled 23 gennaio alle 10.30, nella sala Costanza Bruno dellEnte agli operatori siracusani del settore, ai rappresentanti dei bibliotecari, degli insegnanti, dei librai, dei pediatri, e dei docenti dal presidente del Centro per il libro e la lettura, il dottore Gian Arturo Ferrari. Nel corso del suo intervento il presidente Bono ha spiegato limportanza strategica del progetto: Oggi il nostro Paese registra una percentuale di lettori abituali pari al 5% (secondo i dati Istat 2011) della popolazione. Come si pu facilmente intuire, si

tratta di una cifra molto bassa anche se lallarghiamo ai lettori occasionali. Per allargare la base degli amanti del libro e rendere la lettura unabitudine sociale diffusa e riconosciuta, il Centro per il libro e la lettura, con lappoggio anche del Progetto Nati per leggere, ha presentato alcuni mesi fa una nuova proposta, ritenendo che labitudine alla lettura si acquisisce da piccolissimi. cos che nato In Vitro, un progetto sperimentale, attuato con le associazioni dei bibliotecari, degli editori e dei librai, in collaborazione aperta con gli esponenti del mondo della cultura, dellinformazione e dello spettacolo, passando attraverso la rete dei pediatri e delle scuole materne. Lo slogan del progetto: Leggere oggi per i lettori di domani, spiega in sintesi il principale obiettivo che ci si posti. E indispensabile, quindi,

Santino Gallo non finir mai di stupirci. Non contento dei vertici giornalistici meritatamente raggiunti che lhanno portato per la sua costanza e per la sua seriet a ricoprire ruoli di prestigio come quello di tesoriere dellOrdine dei Giornalisti di Sicilia e, successivamente, di Consigliere Nazionale dellOrdine, ha tagliato nei giorni scorsi il prestigioso traguardo di nonno. A propiziare la promozione generazionale dal ruolo gi importante di semplice pap, il figlio Mariano e la leggiadra mogliettina Annalisa che hanno messo al mondo un capolavoro di bimba dal beneaugurante nome di Vittoria. Alla gioia dei genitori, giustamente orgogliosi di cos bel dono di Dio, ha fatto eco quella dei nonni paterni Santino e Rita, nostri carissimi amici, nonch quella dei nonni materni, Mario Conigliaro, validissimo e notissimo avvocato, e la gentile signora Enza. I complimenti vanno doverosamente estesi anche a Francesco Gallo, gi sulle orme giornalistiche di pap Santino, che col suo fare in apparenza sornione ha tagliato gioiosamente limportante traguardo di zio. Alla piccola, bellissima Vittoria che, coccolata da tutti, se la dorme beatamente, vada laugurio per una vita intessuta di gioie da parte della direzione e dalla redazione del nostro giornale che colgono loccasione per rallegrarsi per il lieto evento con i felicissimi genitori, con i nonni paterni e materni e con il nostro giovane e promettentissimo collega Francesco.

Fiocco rosa in casa Gallo

fornire ai bambini e alle loro famiglie la formazione e gli strumenti necessari per accostarsi in maniera spontanea e naturale ai libri, attraverso la lettura ad alta voce come momento di condivisione ha continuato Bono -. Con lintervento dei pediatri di Nati per leggere alle famiglie verr distribuito un kit di primi libri (da tre a cinque) entro il primo anno di vita del bambino, accompagnato da materiale informativo adeguato con lidea di creare anche in famiglia, un ambiente favorevole alla lettura e di stimolo per il bambino. Verr data, inoltre, la possibilit a genitori e pediatri di seguire dei corsi di formazione per la lettura ad alta voce e attivit di aggiornamento volte alla creazione di nuove figure professionali, i promotori della lettura, che opereranno in strutture dedicate con lausilio di specifici materiali.

In foto, la scopertura della stele in memoria di Enzo Di Raimondo.

parando ad ospitarlo con tanto di fascia tricolore nel maggio del 1994. Purtroppo, per, la stessa mattina in cui doveva par-

tire, il Sommo Pontefice scivol nella vasca da bagno e non pot partire a causa delle lesioni riportate. Papa Woytila

venne poi a Siracusa nel novembre del 1994, quando per la legislatura era finita e al posto di Di Raimondo venne eletto

(per la prima volta con lelezione diretta) sindaco il professore Marco Fatuzzo che accolse il Papa. R.L.

U nincredibile serie di inefficienze accompagna la mancata accensione dellimpianto di pubblica illuminazione della rotatoria a servizio di contrada Tivoli, i cui residenti dice il presidente del consiglio provinciale, Mangiafico anche alla luce degli ultimi incidenti stradali che hanno interessato proprio larea di smistamento del traffico in questione mi hanno contattato per comprendere quali fossero le ragioni del ritardo. Gi nel mese di settembre un primo preventivo dellazienda che eroga il servizio elettrico andato in scadenza a causa della mancanza di liquidit per sostenerne le spese da parte dellAmministrazione provinciale.

Intervento in zona Tivoli

autosport

s.r.l. c.da targia 18 siracusa tel.0931 759918

autosport.toyota.it

22 Gennaio 2013, Marted

il mistero del nuovo commissario dellasp 8

SANItA

novamusa ed aligrup Se ne discute in aula


ccelerare per una rapida soluzione delle vertenze Nuovamusa e Aligrup e favorire lassorbimento nelle nuove attivit di grande distribuzione del personale che rimarrebbe senza. questo, in sintesi, latto di indirizzo approvato allunanimit dal consiglio comunale al termine delle seduta straordinaria, aperta ai deputati regionale e ai sindacati, dedicata in via esclusiva alle due vicende. Alla convocazione del presidente del consiglio comunale, Edy Bandiera, hanno risposto, oltre al vice sindaco, Concetto La Bianca, e allassessore alle Attivit produttive, Alessandro Zappal, i rappresentati di Cgil, Cisl e Uil e i deputati Marika Cirone Di Marco, Bruno Marziano, Vincenzo Vinciullo e Stefano Zito. Destinataria del documento lamministrazione comunale, alla quale si chiede di pressare per una rapida soluzione delle vertenze. Per Novamusa, si prospetta lassunzione dei dipendenti da parte della Civita, che subentrer nellattivit di biglietteria nel siti di interesse culturale, ma lassise chiede inoltre al Comune di destinare al servizio la Casina Cuti. Per Aligrup il Consiglio impegna lAmministrazione ad avviare un tavolo di confronto con i soggetti privati interessati, a snellire le procedure di sua competenza e a favorire lassunzione di tutto il personale oggi a rischio allinterno di nuove attivit commerciali. Lassemblea, accogliendo una proposta di Paolo Romano si impegna ad un costante coinvolgimento e raccordo di tutti i soggetti istituzionali pubblici e privati competenti in materia di lavoro. Il compito di aprire e chiudere i lavori toccato a Giuseppe Impallomeni, da cui part la proposta di una seduta aperta poi sottoscritta da tutti i consiglieri. Per Impallomeni, le vicende Aligrup e Novamusa sono esemplari di un momento storico caratterizzato da una grave crisi economica e occupazionale. Le aziende chiudono per i pi disparati motivi, ma la situazione della nostra provincia tale da non poterci pi permettere il lusso di perdere altri posti di lavoro. Il problema riguarda i giovani ma non meno drammatica la condizione di chi perde il posto e, per ragioni di

22 Gennaio 2013, Marted

Seduta del Consiglio comunale aperta al contributo dei parlamentari regionali per affrontare le due spinose vertenze occupazionali
A
contro i ritardi della Regione, ritardi che - ha detto i lavoratori pagano sulla loro pelle. Stefano Gugliotta, della Filcams Cgil, ha ricostruito le due vertenze e ha invitato il consiglio comunale a fare proprio il documento sindacale che spinge per limmediata assunzione dei lavoratori Nuovamusa da parte di Civita. Ma bisogna andare oltre i numeri fatti in questi giorni ha aggiunto perch ci sono i margini per assumere pi dei 13 lavoratori indicati e per estendere la soluzione agli altri 19 che sono stati impiegati da Novamusa sotto varie forme. Per Aligrup, oltre la soddisfazione per quanto prospettato da Carrefour, lesponente sindacale ha chiesto che lazienda si faccia carico di tutti i dipendenti licenziati e apra lintero punto vendita, ricordando le responsabilit sociale assunta con loperazione seguita alla chiusura della Sotis Cavi. Bruno Marziano ha cominciato il suo ragionamento respingendo le critiche di Mastriani. I casi Aligrup e Nuovamusa ha detto sono un esempio di intervento tempestivo delle istituzioni perch le prime due riunioni delle due commissioni competenti dellArs sono stati dedicati alle loro vertenze. Per Nuovamusa, secondo Marziano, siamo nella fase di passaggio tra le aziende e tutte la fasi successive dovrebbero essere consumate in pochi giorni. Per Aligrup ha concluso il deputato regionale siamo di fronte ad un interessamento di vari gruppi commerciali, oltre a Carrefour che ha gi fatto la sua offerta per Siracusa. Il percorso individuato dalla Regione, portato anche allattenzione dei tavoli romani, di seguire tutte le proposte di interessamento per arrivare allassorbimento dellintera forza lavoro. Anche Sebastiano Di Natale ha evidenziato limportanza di creare una rete tra politica, sindacati e istituzioni per affrontare le emergenze del territorio. Pi nello specifico, per la vertenza Aligrup ha auspicato che tutti i lavoratori possano trovare uno sbocco nel nuovo punto vendita Carrefour di viale Epipoli, visto che pu essere considerato una prosecuzione del centro di contrada Fusco.

Marziano in preda a turbe da prima delle elezioni


Prosegue la polemica a distanza
tra lex ministro Stefania Prestigiacomo ed il parlamentare regionale del Pd, Bruno Marziano. Motivo del contendere legato alle dichiarazioni della Prestigiacomo sullopportunit per i consiglieri comunali di Augusta di dimettersi per evitare lo scioglimento del civico consesso megarese per infiltrazioni mafiose, anche alla luce delle recenti indagini da parte della Procura distrettuale antimafia di Catania. Marziano aveva replicato con un documento di critica nei confronti del centro destra siracusano ed in particolare del ministro dellAmbiente. Oggi, la controreplica da parte dellonorevole Prestigiacomo, che riportiamo qui di seguito nella sua interezza. Capisco Marziano che, leggendo i giornali odierni che danno il centrosinistra perdente in Sicilia, Lombardia e Veneto, si sia innervosito. Forse anche lui aveva creduto alla favola bella della vittoria a mani basse in Italia e nella nostra Sicilia, solo dove un centrodestra diviso riuscito a consegnare il Governo a un partito del 15% qual il Pd nella nostra Isola. Capisco che in preda a turbe pre-elettorali provi perfino a difendere lindifendibile: la mala gestione di Augusta per dieci anni da parte del Pd. Parlare di Ruby non aiuta il Pd a spiegare perch un comune da voi governato rischia di essere sciolto per mafia, semmai evidenzia la vostra mancanza di argomenti. Io sono garantista sempre e per tutti, e non a seconda delle convenienze politiche come voi, credo che se accuse vi sono vanno provate e che chiunque innocente fino alla sentenza definitiva di condanna. Ma di fronte al rischio dellonta dello scioglimento per mafia, ribadisco che meglio sarebbe se il consiglio comunale, per tutelare la propria dignit e quella di Augusta, facesse subito un passo indietro. Quanto alle cose fatte dal centrodestra per Siracusa certamente Marziano viaggia ad occhi bendati (occhio non vede cuore non duole) quando va a Palermo per non vede-

In foto, laula del Consiglio comunale di Augusta.

Prestigiacomo: Di Marziano, decennale presidente della Provincia, ci resta, credo, lo sfacelo del Verga, ad oggi ancora chiuso e negato ai siracusani a simbolo di una incivile vergogna
re la Siracusa-Catania finalmente completata e lo stesso fa quando va nella sua Noto in autostrada. E potrei fare la lista della spesa delle cose fatte, dai fondi per il dissesto idrogeologico a quelli per le bonifiche e per il porto di Augusta. Di Marziano, decennale presidente della Provincia, ci resta, credo, lo sfacelo del Verga, ad oggi ancora chiuso e negato ai siracusani a simbolo di una incivile vergogna".

Il dott. Gaspare Calafiore si in-

Nuovo sbarco di immigrati clandestini lungo le coste del ca-

Nuovo sbarco di immigrati lungo il litorale siracusano

poluogo siracusano. Lepisodio si verificato intorno alle ore 5 di ieri mattina, quando scattato lallarme. La segnalazione stata avanzata dalla Capitaneria di Porto di Siracusa, e successivamente agenti della Polizia di Stato, insieme a personale dellArma, intervenivano in localit Ognina ove rintracciavano 35 cittadini extracomunitari, tra cui due minori, sbarcati poco prima in quelle coste. Sono in corso le operazioni di identificazione dei migranti anche al fine di valutare la presenza tra loro dei presunti scafisti.

Continuano a pieno ritmo gli incontri sulla legalit ed il ri-

Legalit, incontro della Polizia con gli studenti dellalberghiero

sediato ieri mattina nel nuovo incarico di Capo di Gabinetto della Questura di Siracusa. Il 22 Maggio il dott. Calafiore stato promosso, dal Consiglio di Amministrazione per il personale della Polizia di Stato, Primo Dirigente. Dopo aver frequentato il Corso di Alta Formazione in Roma, il neo Capo di Gabinetto ritorna a Siracusa dopo aver diretto per molti anni, ed aver conseguito importanti risultati, lUfficio Immigrazione della Questura aretusea. Il dott. Calafiore, che succede nel ruolo di Capo di Gabinetto al dott. La Rosa, promosso Vicario della Questura di Messina, ha fatto ingresso nella Polizia di Stato nel 1990 e, prima di essere assegnato alla Questura aretusea, ha ricoperto il ruolo di Capo di Gabinetto e di dirigente della DIGOS della Questura di Enna. A Siracusa, oltre a dirigere lUfficio Immigrazione, stato componente, per la Polizia di Stato, della Commissione Territoriale per il Riconoscimento della Protezione Internazionale.

In foto, la seduta di ieri mattina del Consiglio comunale.

Evade dai domiciliari Presa una rosolinese


ICarabinieri

spetto delle regole, promosse dal Questore di Siracusa in tutte le scuole della citt e della provincia aretusea. Ieri mattina gli agenti dellUfficio per la Comunicazione della Questura di Siracusa incontreranno gli studenti dellIstituto Alberghiero nella sede dellistituto Filippo Juvara. Lintento perseguito durante gli incontri con i giovani quello di creare proficui momenti di formazione civica alla cultura della legalit ed al rispetto delle regole, al fine di diffondere il prezioso valore della legalit e di trasmettere un positivo messaggio di dialogo tra lIstituzione Polizia di Stato ed i cittadini.

della Stazione di Rosolini hanno arrestato, in flagranza di reato, per evasione Gina Runza, 34enne di Rosolini, gi nota per reati contro il patrimonio e la normativa sugli stupefacenti. Poich veniva sorpresa al di fuori della sua abitazione in violazione delle prescrizioni impostele dagli arresti domiciliari, La donna, su disposizione dellA.G., stata nuovamente accompagnata presso la sua abitazione agli arresti domiciliari.

et, difficilmente riesce a trovare una nuova occupazione. Dunque, lattenzione deve essere massima e i deputati devono essere da pungolo verso il governo regionale. Impallomeni ha rivendicato il ruolo del Consiglio che oggi ha scritto una pagina importante, accusando invece lAmministrazione di scarso impegno. Gli interventi dei deputati sono stati aperti da Cirone Di Marco, per la quale un incontro come questo estremamente positivo perch un tentativo di fare rete tra organizzazioni operanti sul territorio e istituzioni. Entrando nello specifico, ha detto che grazie anche al lavoro della commissione Attivit produttive, presieduta da Bruno Marziano, si comincia a intravedere una soluzione ma lattenzione non deve venire meno. La vicenda Nuovamusa si sta protraendo pi del necessario nonostante la clausola di salvaguardia per il passaggio dei lavoratori ai nuovi soggetti chiamati a gestire le biglietterie. Ci sono stati ha aggiunto degli ingiustificabili ritardi da parte delle burocrazia regionale ma di recente, grazie allinput del presidente Crocetta, la soluzione sembra essere a portata di mano. Dopo una recente audizione della commissione Cultura, gli uffici

regionali stanno dando seguito a quanto previsto dalla clausola di salvaguardia. Per la vertenza Aligrup, Cirone Di Marco ha confermato la strada intrapresa: lassunzione di 103 lavoratori da parte di Carrefour ma su unarea pi limitata del punto vendita, pari a 4.500 metri quadrati. Dai banchi dei consiglieri, critico lintervento di Marco Mastriani per i ritardi della Regione nellaffrontare le due vertenze. I lavoratori manifestano da settimane, il consiglio comunale ha affermato discute il problema dal 18 dicembre, ma nessuno deputato si visto quando ci sono state le proteste e ci sono state le occupazioni. Accogliamo con moderato favore la proposta di Carrefour per lassunzione di 103 lavoratori Aligrup ma occorrono garanzie. Cos come non si comprendono ha concluso i ritardi della Regione sulla vicenda Nuovamusa, visto che siamo in presenza della clausola di salvaguardia. Stefano Zito ha messo in guardia dai giochi della politica, parlando di avvoltoi che si lanciano sui cadaveri di aziende in crisi per sfruttare il bisogno dei lavoratori. Sul caso Aligriup, ha denunciato il fatto che non si conosce lelenco dei dipendenti da riassumere; per Nuovamusa, ha puntato il dito

E scaduto ieri sera il termine Ieri sera alle 20 scaduto il termine per la presentazione ultimo per la presentazione delle liste dei candidati alle prossime delle liste alla Camera dei Deputati ed al Senato della Repubblica
elezioni politiche per il rinnovo di Camera dei deputati e Senato della Repubblica. Vediamo quindi da vicino quali sono i candidati siracusani con maggiori chance di potere approdare in Parlamento. Rispettando la cronologia di presentazione delle liste, cominciamo dal Movimenti cinque stelle che vede al terzo posto alla Camera dei deputati per la Sicilia Orientale linsegnante trentenne rosolinese Maria Marzana, mentre al 12 posto figura il siracusano Luca Calpitano. Per il partito democratico, tutto cristallizzato da tempo anche grazie al responso delle primarie. Alla Camera sono in corsa Pippo Zappulla al sesto posto della graduatoria e lavvocatessa Sofia Amoddio allundicesimo. Nel movimento Scelta civica di Mario Monti collocato al secondo posto nel collegio della Sicilia orientale, lex sindaco di Siracusa Roberto Visentin. Candidatura di servizio, invece, per il segretario provinciale dellUdc, Edy Bandiera. Il presidente del consiglio comunale figura al quinto posto in lista alla Camera dei deputati per la Sicilia Orientale, mentre lex deputato nazionale di Forza Italia, Michele Stornello figura al decimo posto. Per Sinistra e Libert alla Camera, quarto posto in lista per Marilia Di Giovanni, mentre al sesto c laltra siracusana Marianna De Martino. Il responsabile provinciale de La Destra, Alessandro Spataro, in corsa per la Camera dei deputati. Lex assessore comunale collocato al quarto posto della lista del partito di Storace. Lon. Fabio Granata figura al secondo posto nella lista di Futuro e libert alla Camera dei deputati per la Sicilia Orientale mentre capolista in quella Occidentale. Ma candidato anche in Lombardia. Il parlamentare nazionale uscente in Sicilia Orientale preceduto dal capolista Gianfranco Fini, mentre al sesto posto c lingegnere Roberto Meloni, presidente del consorzio universitario Archimede di Siracusa. Allultimo posto il coordinatore provinciale del Fli, Sebastiano Butera. Nel Centro Democratico di Tabacci, figurano gli ultimi arrivati dal Pid: alla Camera dei deputati corre il capogruppo in consiglio provinciale Nunzio Dolce, mentre al Senato in lista il commercialista Giuseppe Liberto. Lultimo a depositare le proprie liste il Pdl, che vede alla Camera dei deputati la presenza in ottima posizione dellex ministero per lAmbiente Stefania Prestigiacomo, che ha ottenuto dal partito una deroga non essen-

22 Gennaio 2013, Marted

uno per uno i candidati siracusani al parlamento

truffa: rigetta le accuse la nomade arrestata


H

do eleggibile a causa del numero di legislature svolte fino ad oggi. Lex ministro al secondo posto dopo lex ministro Martino e pre-

In foto, Maria Marzana la candidata di M5S e Stefania Prestigiacomo in corsa per il Pdl. cede Castiiglione. In lista anche il consigliere comunale Alfredo Romeo e lassessore comunale ed ex Sovrintendente Mariella

Muti. Alla Camera per la lista congiunta Mpa Grande Sud, secondo, invece, il senatore uscente Roberto Centaro.

I candidati siracusani al Senato fra conferme a molti outsider


a corsa al Senato vede impegnati diversi siracusani, inseriti, pi o meno utilmente, nelle liste dei movimenti e dei partiti, per non parlare delle coalizioni. Cominciamo con la lista Il megafono voluta dal presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta. In questa inserita allundicesimo posto Maria Rita Sgarlata, archeologa siracusana ed esponente dellassociazionismo siracusano. Sempre al Senato corre anche lex sottosegretario ai Trasporti, Raffaele Gentile. E inserito nella lista di Sinistra Ecologia e Libert e figura al secondo posto alle spalle dellex presidente della commissione parlamentare antimafia Francesco Forgione. Undicesimo posto nella lista del Movimento cinque stelle di Beppe Grillo per lavolese Roberto Anzalone. In lista nel Pdl anche il senatore uscente Bruno Alicata, che figura alla posizione numero tredici

Ecco chi sono ed in che posto sono stati inseriti in lista

a rigettato ogni addebito Giuseppina Crescimone, la caminante di 37 anni, arrestata gioved scorso a Belvedere su ordine di custodia cautelare in quanto ritenuta la presunta autrice assieme ad una complice, rimasta non identificata, di una truffa consumata ai danni di una pensionata di Ispica nel settembre dello scorso anno. La donna, assistita dallavvocato Aldo Ganci, comparsa ieri mattina davanti al gip del tribunale Michele Consiglio dinanzi al quale stato condotto linterrogatorio di garanzia per rogatoria. Al termine dellesame il giudice, che non ha apportato alcuna modifica allo stato cautelare dellindagata, ha trasmesso gli atti del fascicolo al tribunale di Modica per competenza. Secondo quanto ricostruito dalla magistratura, la donna si sarebbe qualificata come funzionario delAsp di Ragusa e con il pretesto di effettuare alcuni accertamenti sanitari si sarebbe introdotta assieme alla complice nellabitazione di una pensionata di Ispica derubandola di 870 euro.

Un

cittadino extracomunitario stato arrestato dopo avere messo a segno una serie di scippi ai danni di passanti siracusani. Larresto avvenuto in via Costanza Bruno ad opera di un agente di polizia municipale e, successivamente, posto in stato darresto, congiuntamente agli agenti della locale Questura, in quanto resosi responsabile di alcuni scippi subiti da diversi cittadini nella mattinata odierna. Secondo quanto accertato, i fatti possono essere cos brevemente descritti: un operatore di Polizia Municipale in servizio ordinario di Rimozione e, dunque, da solo a bordo dellautogru, notava, nei pressi dellincrocio tra Viale Teracati e Via Costanza Bruno, un soggetto extracomunitario il quale,

Ad ammanettarlo stato un agente di polizia municipale insospettito della corsa a piedi dellindagato

Scippava passanti Ghanese finisce in cella

22 Gennaio 2013, Marted

Il comando della Polizia municipale. appiedato, con fare sospetto e modi affrettati, si allontanava di corsa dal luogo. Richiamato da alcuni utenti, il poliziotto, sceso dal camion, si poneva immediatamente allinseguimento del soggetto.

Questi, raggiunto, opponeva una forte resistenza ma, dopo una breve colluttazione, era ricondotto alla ragione e definitivamente bloccato, nei pressi della Basilica di San Giovanni. Recuperata la refur-

tiva, frutto di alcuni scippi operati dal malvivente, nella mattinata, si provvedeva ad affidare ad una pattuglia della Polizia di Stato, nel frattempo giunta sul posto, il fermato mentre lAgente di

Polizia Municipale era trasportato presso il locale pronto soccorso perch, nellaggressione, aveva subito traumi vari al viso ed agli arti. Il presunto aggressore ed anche scippatore, I A, quarantenne ghanese, normalmente dimorante nel capoluogo, dopo gli accertamenti di rito era associato alla locale casa circondariale in attesa di comparire al cospetto del giudice per le indagini preliminari del tribunale di Siracusa per essere sottoposto alludienza di convalida e allinterrogatorio di garanzia. Lagente della polizia municipale stato dimesso allospedale di Siracusa e giudicato guaribile in dieci giorni a causa dei traumi al viso, agli arti inferiori e superiori subiti nella colluttazione con lindagato.

In foto, il palazzo del Senato.

della graduatoria. Il partito democratico, invece, ha proposto la candidatura della consigliera comunale Carmen Castelluccio, che collocata al quindicesimo posto, per cui si

profila per la Castelluccio una candidatura di servizio. Tra i siracusani in lizza al Senato c anche Prospero Bauso, il quale figura allottavo posto della lista di Forza Nuova.

genti delle Volanti della Questura di Siracusa, in servizio di controllo del territorio, hanno denunciato in stato di libert G.L. di 23 anni e G.M.di 32 entrambi siracusani, per il reato di inosservanza agli obblighi della sorveglianza speciale di P.S. cui sono sottoposti.

Sorvegliati speciali denunciati a Siracusa


A

autosport

s.r.l. c.da targia 18 siracusa tel.0931 759918

autosport.toyota.it

assistenza domiciliare integrata denunciati nuovi disservizi


Le cooperative sociali escluse dallappalto sottolineano come la societ Sisifo sia incappata in alcune gravi inadempienze

22 Gennaio 2013,Marted

vita di Quartiere

22 Gennaio 2013, Marted

Per Spi Cgil di Siracusa lInps assume liniziativa di modificare in maniera del tutto arbitraria il requisito per il riconoscimento delle invalidit

Il servizio di assistenza domicilia-

re integrata, che dal primo gennaio scorso garantito da una societ a cui stato affidato lappalto dal precedente governo regionale al centro di una serie di polemiche soprattutto di denunce da parte di altre cooperative che prima svolgevano lo stesso servizio Lo fanno con una lettera aperta, il cui contenuto pubblichiamo qui di seguito. La Cooperativa Umana e le altre cooperative sociali fornitrici del servizio dassistenza domiciliare integrata nel territorio siracusano, vogliono mettere a conoscenza dellopinione pubblica la gravissima situazione di disservizi che ha colpito gli utenti. Queste cooperative hanno gestito, per anni, in regime indiretto, con ottimi risultati, nel territorio dellASP di Siracusa, il servizio dassistenza domiciliare integrata. Esse avrebbero auspicato il subentro, nellaffidamento del servizio, del sistema dell accreditamento, che, meglio di ogni altro, coniuga la qualit dellofferta e la qualificazione degli operatori con la facolt di scelta degli utenti ed, invece, si sono trovate e si ritrovano a fare i conti con una gara dappalto, attuata col sistema dellofferta economicamente pi vantaggiosa, con cui lASP di Siracusa ha aggiudicato il servizio al soggetto pressoch monopolista nella gestione dello stesso in Sicilia, il Consorzio Sisifo, con sede in Catania, risultato vincitore in ben sette province su nove. Con questa lettera pubblica, queste cooperative, che ancor oggi si fanno carico di assicurare parte del servizio, a fronte del mancato subentro, nel termine dovuto, dellaggiudicatario Sisifo, denunciano le seguenti inadempienze del predetto consorzio: a) entro il termine previsto per la stipula del contratto, fissato dalla legge in 60 giorni dalla aggiudicazione, avvenuta con deliberazione esecutiva del 5 ottobre 2012, non risulta che laggiudicatario abbia trasmesso allASP gli elenchi nominativi del personale, corredati dal titolo di studio, dal curriculum e dal contratto di lavoro; b) detta omissione, prevista dal capitolato dappalto quale preliminare alla stipula del contratto, verosimilmente, non ha reso possibile detta stipula nel termine

Tradizioni sportive pulsanti in tutte le nove circoscrizioni aretusee

In foto, assistenza domiciliare integrata.

di legge; c) a questo punto, nonostante lASP abbia disposto, con nota del 9 novembre 2012, lesecuzione durgenza del contratto ed abbia comunicato agli assistiti il subentro di Sisifo, dal primo gennaio 2013, nella maggioranza dei casi, detto subentro, a quella data, non vi stato e queste cooperative, a fronte di una situazione incerta e

on commise alcun reato il presidente di seggio, che nomin la propria moglie come segretaria in sostituzione di uno scrutatore arrivato in ritardo. Questa la sentenza emessa dal tribunale penale di Siracusa ceh ha emesso sentenza di assoluzione nei cofronti dellaugustano Giovanni Acri, difeso dallavvocato Olga Diamante, finito sul banco degli imputati nel 2005 in qualit di presidente di seggio elettorale in occasione del referendum confermativo regionale. Il collegio penale ha assolto limputato ritenendo insussistenti i due capi dimputazione che gli sono stati contestati. Il pubblico ministero Tommaso Pagano aveva invocato a carico dellimputato la condanna a nove mesi di reclusione per lipotesi di abuso in atti dufficio legata alla nomina della moglie mentre ha chiesto lassoluzione per il secondo capo dimputazione connesso alla sostituzione di uno scrutatore. E prevalsa invece la linea difensiva secondo cui non ci sarebbe stata alcuna consumazione di reato poich la normativa elettorale, a cui la Procura ha fatto riferimento, non si applica ai referendum ma riguarda unicamente le elezioni di deputati nazionali e regionale, sindaci e consiglieri.

Assolto il presidente di seggio che nomin la moglie segretaria

confusa, sono state costrette, per senso di responsabilit, a proseguire nellerogazione delle loro prestazioni, senza alcuna precisa indicazione da parte dellASP; d) solo tale volontaria surroga ha evitato che lomissione delle prestazioni, da parte dellaggiudicatario, danneggiasse gravemente gli assistiti interrompendo bruscamente il servizio;

c) gli operatori che, tardivamente, man mano, sono subentrati nellassistenza dei pazienti, per quanto queste cooperative hanno avuto modo di verificare, non risultano assunti alle condizioni offerte da Sisifo nella gara; d) tanto costituisce unevidente violazione degli impegni assunti, in sede di gara, circa il costo del lavoro; e) non basta, infatti, formulare la migliore offerta, per conseguire facilmente il servizio, ma occorre, nellesecuzione dello stesso, darvi scrupolosa attuazione, per il rispetto dovuto alle regole del concorso e, nondimeno, agli utenti finali. In ragione di questi inadempimenti, queste cooperative hanno richiesto allASP un immediato suo intervento, con lannullamento dellaggiudicazione in favore di SISIFO, prima della instaurazione di qualsivoglia rapporto contrattuale. Come previsto, il sistema monopolistico dellaggiudicatario unico non solo priva gli assistiti della possibilit di scegliere chi debba assisterli, eliminando ogni confronto circa la qualit dei servizi offerti, ma presenta, fin dallinizio, confusione e disagi per gli utenti.

a Lucia Lombardo, il segretario generale del Sindacato Pensionati Italiani aderente alla Confederazione Generale Italiana del Lavoro di Siracusa, riceviamo e pubblichiamo quanto segue. I paradossi italiani! Pu una semplice sentenza della assazione, seppure importante organo di giustizia legislativa, modificare norme di legge ed essere applicata in sostituzione delle norme stesse? Di solito no! Eppure quello che sta accadendo e lInps ne sta approfittando tant che nella circolare nr 149 del 28 dicembre 2012, in modo assolutamente arbitrario, ha modificato, a partire dal 2013, il requisito economico per il diritto alla pensione di invalidit civile per chi ha un riconoscimento del 100%. Secondo

un paradosso sconcertante alle spalle dei pensionati


quanto scritto dallInps nella circolare succitata, il reddito a cui fare riferimento per avere riconosciuto il diritto pensionistico, passa da individuale (cos stabiliscono la leggi vigenti a partire la L.118/71 e successive) a coniugale, calpestando diritti sacrosanti di cittadini che per la condizione di salute in cui versano avrebbero bisogno di maggiori tutele. Pertanto, invitiamo la Ministra Fornero a porre rimedio alle stoltezze perpetrate a danno dei pi deboli, cos da lasciarci un piccolo ricordo positivo del suo operato e per non fare versare lacrime amare a tanti cittadini inermi e per dimenticare le sue lacrime di coccodrillo! E noi dello del Sindacato Pensionati Italiani aderente alla Confederazione Generale Italiana del Lavoro, a livello nazionale, il in questi giorni abbiamo incontrato i vertici dellInps per tentare di bloccare lignobile ingiustizia! Cos si esprime su questa vicenda Lucia Lombardo, il segretario generale del Sindacato Pensionati Italiani aderente alla Confederazione Generale Italiana del Lavoro di Siracusa. Il Sindacato Pensionati Italiani (Spi) il sindacato generale delle pensionate, dei pensionati e delle persone anziane aderenti alla Cgil; organizza e tutela i pensionati di tutte le categorie del lavoro, soggetti a qualsiasi regime pensionistico. Nato nel 1948, nello stesso anno della Costituzione italiana, lo Spi Cgil ne propugna lattuazione e, in particolare, afferma il valore della solidariet, promuovendo luguaglianza delle donne e degli uomini, in una societ senza privilegi n discriminazioni, in cui siano sempre riconosciuti i diritti fondamentali della persona. Oggi, con la sua rete capillare di decine di migliaia di attivisti e volontari, tra uomini e donne, a disposizione lungo tutto il territorio nazionale e allestero per dare voce e risposte alle esigenze e ai diritti individuali e collettivi degli anziani che in Italia rappresentano un quarto della popolazione. Potere dacquisto delle pensioni, equit fiscale, leggi e fondi a favore delle persone non autosufficienti e delle loro famiglie, servizi sociali e sanitari adeguati allaumento dellet della popolazione, prezzi e tariffe pi giusti, diritto alla casa, alla sicurezza, alla conoscenza, alla trasparenza e alla libera informazione sono tra i principali obiettivi su cui lo Spi si batte giorno dopo giorno, offrendo tutti i servizi a tutela delle persone. Lo strumento di cui si avvale la contrattazione sociale nei confronti di governi e istituzioni nazionali, regionali e locali, svolta insieme agli altri sindacati di categoria e alla Cgil stessa, con lidea di coniugare i diritti del lavoro con i diritti universali e di cittadinanza, per tutte le generazioni. Favorire la pratica della partecipazione alla vita sociale, politica e sindacale rappresenta per lo Spi elemento fondamentale della cittadinanza e, insieme al gioco democratico, premessa indispensabile della societ del benessere e del ben vivere.

nove quartieri di Siracusa hanno una tradizione sportiva legata al calcio, alla pallamano e alla pallanuoto, con la presenza di una squadra in serie A1, l'Albatro Siracusa. Il Siracusa ha partecipato a diversi campionati di Serie B. Esistono club minori (Enzo Grasso, Rari Nantes e Hellenika) militanti nei campionati dilettantistici. L'Ortigia Siracusa di pallanuoto disputa il campionato maschile e il campionato femminile di Serie A e la squadra femminile ha conquistato due Coppe Len. Una squadra con lo stesso nome ha vinto tre scudetti di pallamano maschile e l'Eos ne ha vinto uno di pallamano femminile. Di Siracusa sono: l'arbitro di calcio negli anni sessanta-settanta Concetto Lo Bello, Paolo Caldarella, olimpionico nella pallanuoto alle Olimpiadi di Barcellona nel 1992, campione europeo a Sheffield nel 1993, anno in cui vinse anche la Coppa Fina; Giuseppe Cantarella, pi volte campione mondiale e italiano di pattinaggio e commissario tecnico della nazionale; Enzo Maiorca; l'olimpionico Giuseppe Gibilisco nel salto con l'asta e il due volte campione del mondo di canottaggio, (due senza e otto pesi leggeri), Carlo Grande. Oggi il principale impianto sportivo di Siracusa il centro polivalente situato in zona Tisia. Attorno alla struttura portante del palasport Concetto Lo Bello, vi sono situati diversi impianti sportivi destinati a svariate attivit.

10

22 Gennaio 2013, Marted

In partenza il bando Inail


stato attivato un bando promosso dallINAIL e destinato alle Piccole e Medie Imprese interessate ad effettuare investimenti per il miglioramento della sicurezza in azienda. Lo strumento sar a sportello (secondo il sistema del Click Day) ed avr una dotazione finanziaria per la Sicilia di oltre 12 Milioni di euro. Si tratta di una linea di agevolazione che lInail mette in campo periodicamente e prevede contributi a fondo perduto del 50% su investimenti realizzati per opere murarie, macchinari impianti, attrezzature e sistemi di gestione tutti finalizzati al miglioramento con una agevolazione minima di 5.000,00 e massima 100.000,00. Sono ammesse a contributo tutte le imprese iscritte alla CCIAA con lesclusione di alcuni settori dellagricoltura, del-

CNA, Miceli: Agevolazioni per chi investe in sicurezza

Lettera aperta al presidente Crocetta


I

Quel complesso di fabbriche antiche


22 Gennaio 2013, Marted

11

la pesca e del comparto carbonifero. Come tutte le agevolazioni legate al click day anche questa prevede la possibilit di redigere la propria domanda on line (sul portale dellInail fino al 14/03/2013) per poi procedere allinvio telematico in una data che verr comunicata dallINAIL ad Aprile 2013. Invitiamo le im-

prese interessate ad effettuare simili investimenti a sfruttare questa agevolazione commenta Gianpaolo Miceli, responsabile agevolazioni di CNA Sicilia questa una misura mirata per particolari interventi che pu dare un utile riscontro a chi, nonostante la crisi e nonostante tutto, intende investire per rendere pi funzio-

Airc: con le arance della salute Sabato prossimo torna

nale e competitiva la propria impresa. Purtroppo listituto del click day non un buon sistema di filtro per le istanze di agevolazione, premia i pi veloci e non necessariamente i pi virtuosi, ancora oggi nonostante le nostre pressioni si deciso di optare per questa modalit. Per il futuro auspichiamo un nuovo sistema di selezione, magari legato a punteggi specifici e di merito progettuale. Le imprese del nostro territorio affronteranno un 2013 estremamente impegnativo ed necessario diffondere il pi possibile le varie misure di agevolazione che si presentano, per tentare di dirottare il pi possibile risorse verso le nostre imprese che resistono alla crisi con ogni mezzo, innovando ed anche migliorando i propri standard di sicurezza.

nelle piazze siracusane lappuntamento con le Arance della Salute. Basta un contributo associativo minimo di dieci euro per ricevere in omaggio una reticella di arance rosse della Sicilia, di qualit e provenienza garantite, contrassegnate dal marchio dell'Associazione, e un numero speciale di Fondamentale con i consigli e le ricette per una sana e gustosa alimentazione. Questo contributo consente di fare il pieno di vitamine, far del bene alla ricerca e diventare Soci AIRC per un anno. Un'idea cos salutare, visto che le arance sono fra i protagonisti di una corretta alimentazione.

Egregio Signor Presidente Dopo averle inviato la lettera a Babbo Natale, che spero avr avuto possibilit di leggere e meditare, mi permetto di inviarLe la presente, pi che come Presidente Provinciale dellUnione Nazionale Consumatori di Siracusa, come semplice consumatore ed umile cittadino pensionato, pensionato dello Stato, non regionale o addirittura con pensione da deputato, ottantaquattrenne che prende dieci e, a volte pi, pillole al giorno. Sono certo che Lei, uomo di sinistra, e quindi sensibile ai problemi sociali, certamente mi comprende. Credo che sui provvedimenti sulla sanit sia stato consigliato male. Come gi accennato nella Lettera a Babbo Natale sulla Sanit, la Regione o chi per lei, non solo viene meno ad un diritto acquisito, ma anche, a mio avviso, commette un reato, in quanto nega ai dipendenti un diritto contrattuale per il quale il dipendente ha versato i contributi assieme pattuiti, come unassicurazione prevista per la sua salute, inoltre da la sensazione di volerci guadagnare o per lo meno recuperare finanziariamente il versato. Difatti attualmente il pensionato paga, oltre al ticket sanitario, due euro a confezione, che, a quanto deciso, a giugno dovrebbe salire a tre euro. Ci comporta che molti medicinali, oltre ad esempio alla cardio-aspirina, o alla compressa per il colesterolo, medicinali vitali per la vita del cittadino, gi comprati di tasca propria dallutente, dovranno essere acquistati totalmente a spese dellutente. Per non parlare del fatto che, anche per chi supera i cinquanta mila euro di entrate al lordo, come potrebbe essere per due pensionati dello Stato, marito e moglie, il ricovero in ospedale viene pagato dieci euro al giorno, si tratta di un abuso e di una negazione dei diritti acquisiti, reato per gli assicuratori, ma per la Regione o lo Stato no. Bella democrazia! Presidente Crocetta, si rende conto che cos facendo si distrugge il ceto medio che fino a poco tempo fa viveva se non agiatamente, comunque modestamente e poteva aiutare anche i figli che oggi, non solo non ce la fanno a campare una famiglia, ma che forse non avranno un futuro ed una pensione come me. Da Lei mi aspetto che annulli questi provvedimenti iniqui, maggior giustizia e che corregga il tiro prima che sia troppo tardi, anche al fine di non peggiorare la situazione pi di quanto non lo . Grazie di ci che vorr fare e, mentre attendo una sua cortese risposta, La saluto e La ossequio distintamente. Luigi Giarratana Presidente Unione Nazionale Consumatori Comitato Provinciale di Siracusa

l complesso di fabbriche, comunemente, definito palazzo Arcivescovile, che delimita sul lato est la scena della piazza del Duomo di Siracusa, si sviluppato, a fianco dellantico tempio, oggi chiesa Cattedrale, con complesse articolazioni. Ne riportiamo, sulla pianta del primo livello, le principali fasi evolutive e le stratificazioni storiche. Numerosi interventi si sono sovrapposti al pi antico palazzo vescovile. Il lato sud, ne costituisce la parte in cui possibile individuare elementi di fabbrica medievale: un muro di cinta e una torre a difesa. Nelle varie testimonianze registrate, relative ai danni provocati dal sisma del 1542, viene costantemente ricordato il crollo dellalto campanile della Cattedrale medievale; si ha, tuttavia, la possibilit di conoscere lantica facciata della Cattedrale e del Palazzo, attraverso uno schizzo di Tiburzio Spannocchi, datato 1578. Il Palazzo Vescovile presentava una fac-

In una torre di avvistamento e in un muraglione di difesa i lasciti del periodo medioevale


della Cattedrale, evoca stilisticamente la cultura rinascimentale piuttosto che quella barocca. A seguito del sisma del 1693, il crollo del campanile travolse la Cattedrale coinvolgendo anche ampie porzioni del palazzo. Un lungo atto notarile del 25 marzo 1745, riporta le relazioni sui lavori di ricostruzione eseguiti; e si descrive, tra laltro, la formazione di un passaggio tra i due cortili che consentisse il transito delle carrozze. Fu deciso di ampliare il passaggio esistente, scavando le fabriche vecchie ed antiche di calce e terra inservibili per fare il passaggio delle carrozze dal cortile rustico al cortile nobile. Alcune indicazioni contenute nel documento sono utili per ricostruire la dislocazione antica dei locali del palazzo. La costruzione del passaggio risparmi alcune crociere medievali, ma travolse altri ambienti come un antico carcere. Negli anni 80 del XVIII secolo, Luciano Al interviene, oltre

Nel loro articolato insieme costituiscono odiernamente la sede della diocesi metropolitana di Siracusa

ciata molto pi arretrata rispetto a quella della Cattedrale (evidenziata per lalto campanile che costituiva la torre di avvistamento pi importante della citt). Sul lato attualmente occupato dalle cappelle di Santa Lucia e del S.S. Sacramento si possono scorgere le colonne del tempio che delimitavano a nord un ampio spazio dinanzi al portone del Palazzo. Un alto muro chiude a sud lo slargo piegando sulla piazza, occupando pi o meno lo spazio dellantico muro del giardino vescovile. Questa configurazione permane fino alla fine del 500. Sar Giovanni Torres che con un intervento edilizio

voluto e realizzato in pochissimi anni muter laspetto dellantico edificio. Viene costruito, sin dalle fondamenta, un nuovo edificio, il cui prospetto modifica radicalmente liconografia precedente: confrontando lo schizzo dello Spannocchi si pu agevolmente intuire che, intento del progettista, fu chiudere lo spazio aperto antistante allantico portone creando il cortile nobile e assegnando allantico cortile interno il ruolo di spazio nel quale venivano raccolte le attivit e gli ambienti di servizio come i magazzini, le stalle, le cucine. Il prospetto della fabbrica nuova, costruito in linea con quello

che per consueti lavori di manutenzione, per sarcire lesioni nel corpo di fabbrica costruito dal Torres, prospiciente la piazza del Duomo, che si manifestano qualche decennio dopo ledificazione della sopraelevazione del Dumontier (1762). Ben presto, per, ci si rese conto che il problema non poteva risolversi attraverso interventi isolati. Viene cos chiamato, nel 1790, larchitetto Giuseppe Bertomagi che afferma nella sua relazione come i motivi del cedimento siano essenzialmente due: il primo legato alla costruzione delledificio che avrebbe avuto delle fondazioni collocate inconsideratamente sopra uno strato di rocca di picciola grossezza esotto questa altro strato di terra leggiera e fangosa; il secondo il peso notevole delle fabbriche superiori dovuto alla costruzione del Seminario aveva provocato un cedimento ed una discesa delle fondamenta. Il problema fu risolto con il rafforzamento delle antiche fondazioni.

Il

Si svolto il primo congresso dei Gd di Siracusa


Zanti. Coordinatore e responsabile comunicazione Andrea Gerbaro, tesoriere Danilo Belfiore. Assegnate gi anche due deleghe Andrea Genovese (trasporti e viabilit) e a Giulia Giambusso (Istruzione). Nel gruppo dirigente dei Giovani democratici di Siracusa il 30% degli incarichi dunque stato assegnato a donne. Non un caso ha detto il vicesegretario Carlotta Zanti - che il gruppo di Siracusa sia nato proprio in un periodo nel quale le amministrazioni comunale e provinciale hanno dimenticato le politiche giovanili e per esempio cancellato lUniversit.

Eletto per acclamazione il nuovo direttivo cittadino: Silvio Vintaloro il segretario

nostro percorso non inizia certo oggi. Ma da oggi dobbiamo sentire il carico della responsabilit di rappresentare al meglio i tanti giovani che credono ancora nella politica e che vogliono impegnarsi per migliorare le cose. Nelle prime parole del segretario dei Giovani Democratici di Siracusa c tutta la voglia di dare uno scossone alla politica del capoluogo. Il primo congresso dei Gd di Siracusa ha eletto per acclamazione il nuovo direttivo cittadino e non ci sono state sorprese. Silvio Vintaloro stato eletto segretario, suo vice sar Carlotta

12

Il consuntivo dellattivit 2012 della Polizia Stradale di Siracusa


Bilancio di fine anno molto positivo per la polizia stradale di siracusa diretta dal vice questore aggiunto antonio capodicasa, con un dato alquanto significativo nellattivit di questi ultimi 12 mesi: la diminuzione degli incidenti stradali grazie allintensa attivit di vigilanza stradale degli assi viari pi importanti e strategici e svolto attivit di soccorso, prevenzione e repressione delle violazioni al codice della strada, delle leggi complementari e dei reati che hanno contraddistinto lo specifico impegno professionale degli uomini della polizia stradale. complessivamente sono state 3.728 le pattuglie che hanno vigilato le autostrade nsa 339 ct-sr, a18 sr-Gela, la strada statale 114 e la strada statale 193. ai circa 4 equipaggi impegnati quotidianamente e che hanno garantito e prestato soccorso a 2.339 utenti, sono stati affidati altres compiti prioritari di prevenzione degli incidenti stradali, con limportante visualizzazione della pattuglia della polizia stradale operante sia nella fase dinamica del servizio che durante le soste operative di controllo, servizi effettuati in ogni condizione atmosferica e su tutto larco della giornata, infondendo, al contempo, sicurezza e fiducia negli utenti della strada. le violazioni accertate sono complessivamente 14.444 di cui 286 elevate per luso improprio del telefonino durante la guida e 1.191 per il mancato uso delle cinture di sicurezza e degli appositi sistemi di ritenuta per bambini. il numero delle patenti di guida ritirate 526; ammonta, inoltre, a 13.849 il totale dei punti decurtati, mentre sono 540 le carte di circolazione ritirate. i servizi svolti con apparecchiature speciali per il controllo del superamento dei limiti di velocit ammontano a 80, che in totale hanno comportato il relativo accertamento di 1.047 infrazioni aumentati rispetto al dato dellanno precedente ma che ha avuto come conseguenza la riduzione del tasso degli incidenti stradali con lesioni pari al 15.80% in meno rispetto al 2011: viene pertanto confermata da un lato la funzione preventiva dei dispositivi per la salvaguardia di vite umane, dallaltro, la funzione educativa per il rispetto delle norme in grado di rendere effettiva la libert di circolazione. ancora oggi, purtroppo, un dato rilevante rappresentato dal numero delle vittime a causa dei sinistri avvenuti sulla svolto 12 servizi con i centri Mobili di revisione, congiuntamente al personale dipendente del dipartimento trasporti terrestri, per il controllo dei veicoli adibiti allautotrasporto di merci su strada, impiegando 42 pattuglie. inoltre nellambito del progetto vacanze sicure per lindagine sulle condizioni dei pneumatici tramite spessimetro, campagna promossa da assogomme, sono state compilate 255 schede di controllo e riscontrate 25 infrazioni al codice della strada per violazione dellarticolo 79 4 (caratteristiche o dispositivi di equipaggiamento alterati o non funzionanti). Questione di millimetri, ma che riducono sensibilmente aderenza e tenuta di strada. viabilit ordinaria, in numero maggiore rispetto a quelli che si verificano in ambito autostradale. le persone decedute a seguito di incidente stradale nellanno 2012 sono 5, di cui 2 in ambito autostradale e 3 sulla viabilit ordinaria. daltro canto, il numero dei feriti a seguito di incidenti stradali verificatisi sulla viabilit ordinaria risulta inferiore a quelli in ambito autostradale solo del 1.5%, anche se in diminuzione complessiva rispetto allanno 2011 pari al 14,60%. sono stati complessivamente rilevati 141 incidenti stradali, registrando una riduzione di 29 incidenti rispetto al 2011, pari al 18.0%. di grande significato preventivo appare il dato dei conducenti controllati con etilometro e precursori in totale 8.635, con conseguente denuncia allautorit Giudiziaria di 247 persone per il reato di guida in stato di ebbrezza alcolica e di 17 persone per il reato di guida sotto linfluenza di sostanze stupefacenti. in merito, nellanno 2012, per contenere il fenomeno infortunistico legato alluso di sostanze alcoliche e stupefacenti, la polizia stradale ha attuato la campagna denominata stragi del sabato sera in sinergica collaborazione con lasp di siracusa ; 110 servizi mirati di controllo svolti in prossimit delle discoteche nei fine settimana, con limpiego di 173 pattuglie specificamente predisposte. nel corso dei predetti servizi ( si ricorda loperazioni occhi della strada nel periodo estivo, loperazione dionisio e ferragosto a zero gradi) sono stati controllati con etilometri e precursori 5.020 conducenti (3.467 uomini e 1.553 donne) di cui 160 conducenti risultato positivo al test di verifica del tasso alcolemico (143) e alle sostanze stupefacenti (17). sono stati sequestrati 63 veicoli. in ossequio agli obiettivi delineati nel protocollo dintesa tra il Ministero dellinterno e Ministero delle infrastrutture e dei trasporti del luglio 2009, la polizia stradale, nel corso del 2012, ha attuato una serie di dispositivi con continuit e sistematicit finalizzati al potenziamento dei controlli nel settore del trasporto professionale. in merito sono stati controllati 550 veicoli adibiti al trasporto merci, sono state compilate 1.647 liste di controllo (di cui 506 sezione, 705 distaccamento noto e 436 distaccamento lentini) sono state elevate 70 contravvenzioni per controllo trasporto adr (accordo europeo relativo al trasporto internazionale delle merci pericolose su strada), per controllo trasporti e conducenti professionali e per contrasto sovraccarico merci. in merito, la polizia stradale ha anche Attivit di Polizia Giudiziaria la squadra di polizia Giudiziaria della sezione nellanno 2012 ha svolto e portato a termine numerose operazioni nel campo dei controlli presso gli esercizi commerciali (autosaloni della provincia, agenzie di disbrigo pratiche automobilistiche, autocarrozzerie, officine meccaniche ed autoscuole) nellambito di mirata attivit di monitoraggio e controllo nel settore della compravendita di veicoli eseguendo una serie di verifiche presso le concessionarie della provincia per laccertamento della regolarit amministrativa nella compravendita di veicoli nuovi e usati. allesito dei suddetti controlli, effettuati su n 60 esercizi sono emerse delle illegalit, sia amministrative che penali, in particolare sono state riscontrate, la mancanza della licenza per la compravendita di veicoli (art. 115 del t.u.l.p.s.), dei registri di carico e scarico dei veicoli (art. 120 comma 17 bis 3 t.u.l.p.s.) e della tabella delle operazioni consentite dalla licenza con le relative tariffe (art. 120 comma 1 e 17 Bis 1 t.u.l.p.s.) e la mancata registrazione dei veicoli sul registro (art. 126 comma 17 bis 3 t.u.l.p.s.). sono state controllate 1.300 autovetture, sono state elevate 13 sanzioni amministrative con 4 provvedimenti per la revoca delle autorizzazioni ed infine sono state deferite 2 persone allautorit Giudiziaria per il reato di falsit materiale commessa da privato. tra le indagini di ampio respiro emergono quelle di seguito indicate; - nel mese di febbraio 2012 nellambito di controlli sulle assicurazioni false veniva controllato un noto circo operante in ambito nazionale. dopo un attento controllo documentale veniva accertato che molti, se non la totalit, dei veicoli del suddetto circo risultavano muniti di certificati e contrassegni assicurativi. inoltre dal controllo delle carte di circolazione dei mezzi veniva accertato che anche le revisioni erano false. il risultato di questa complessa operazione ha portato ad infliggere sanzioni amministrative per la somma di circa 14.000 euro, sequestro di 23 veicoli ed il ritiro delle carte di circolazione per la trasmissione alla Motorizzazione civile per provvedere al collaudo degli autocarri sequestrati. tutti i proprietari dei veicoli venivano deferiti allautorit Giudiziaria il per il reato di falsit materiale commessa dal privato (art. 482 c.p.). - nel mese di agosto durante un dispositivo speciale

polstrada, capodicasa: Grazie alla prevenzione diminuiscono gli incidenti

22 Gennaio 2013, Marted

22 Gennaio 2013, Marted

13

Lazione della Stradale, tesa ad innalzare il livello di sicurezza della circolazione, al contempo compie unazione di controllo anche sulla regolarit delle norme sul lavoro e sulla regolarit dei contratti di assunzione, contribuendo, cosi, a diminuire la concorrenza sleale delle Ditte non a norma

di controllo sul nuovo tratto autostradale sr-ct, veniva arrestato G.s., augustano, resosi responsabile di violazione della sorveglianza speciale. la misura imponeva lobbligo di dimora per un periodo di tre anni nel comune di residenza. - nello stesso mese veniva tratto in arresto un cittadino polacco sul quale pendeva un mandato di arresto europeo per reati di truffa e lesioni, grazie allattivit investigativa supportata da pedinamenti e sopralluoghi nel luogo di residenza. - Infine altra attivit di spicco denominata operazione la Matassa, che ha portato allarresto di due persone per furto e compravendita di rame rubato e di ricettazione per il titolare del centro di rottamazione di augusta in cui sono stati scovati gli arrestati. Gli arresti sono frutto di un attento monitoraggio portato avanti dalla polizia stradale di siracusa nel corso della sua attivit istituzionale, finalizzata al controllo degli autodemolitori che spesso, come nel caso di specie, oltre a rottamare veicoli sono centri di conferimento di rifiuti solidi di vario tipo. le indagini della stradale sono nate alcuni giorni prima dopo aver notato un movimento continuo di auto, alcune provenienti da altre provincie della sicilia, attorno al centro di rottamazione. al termine della perquisizione sono stati sequestrati circa 23 mila chili di rame mentre stato denunciato alla.G. un dipendente

del centro di rottamazione per falsit materiale. - nel quadro delle iniziative per un maggior controllo ai fini della sicurezza stradale la squadra di polizia giudiziaria coadiuvata dalle pattuglie ha predisposto una serie di servizi mirati al controllo del trasporto di persone a mezzo di autobus. in particolare, nel periodo primaverile, dove vi un incremento del servizio di autotrasporto di persone a causa delle gite organizzate, effettuate con il noleggio di autobus su cui viaggiano decine di persone e ragazzi e che devono necessariamente rispondere a seri criteri affidabilit , sia nella manutenzione e cura del veicolo, sia nelle condizioni psicofisiche del o dei conducenti (tempi di guida e di riposo, tasso alcol emico e sostanze stupefacenti), sono stati effettuati una serie di controlli specifici del settore al fine di accertare le condizioni di sicurezza e regolarit del trasporto stesso, sulla presenza delle autorizzazioni previste dalla vigente normativa. nello specifico sono stati controllati 450 autobus, elevati 243 infrazioni al codice della strada e leggi complementari, nonch sono state effettuate alcune segnalazioni agli enti preposti per irregolarit nel trasporto. lesercizio professionale dei servizi di noleggio autobus con conducente per trasporto di persone necessita di un titolo abilitativo (autorizzazione) e delliscrizione dellimpresa

nel registro elettronico nazionale di trasporto su strada (r.e.n.) che non soggetta a limiti territoriali ed ha la durata di 5 anni e pu essere rinnovata su richiesta dellinteressato. infrazioni riguardanti la mancata osservanza delle prescrizioni relative alla regolarit della documentazione inerente il servizio, quali la mancata presenza a bordo copia autentica dellautorizzazione regionale, loriginale della carta di circolazione e del certificato di abilitazione professionale del conducente. inoltre ai fini del rilascio dellautorizzazione necessario il possesso di alcuni requisiti come lonorabilit, lidoneit professionale, lidoneit finanziaria e il requisito dello stabilimento, vale a dire che limpresa deve disporre di una sede effettiva e stabile situata nel territorio dello stato italiano e indicare la sede operativa (officina) presso la quale svolge lattivit di manutenzione dei propri autoveicoli. Questo avvenuto per molte ditte siciliane che per poter utilizzare autobus euro 2, quindi con caratteristiche inferiori a quelle richieste dal regolamento della regione sicilia, chiedevano ed ottenevano dal comune di pannettieri, piccolo comune del cosentino, che si scoperto essere il paese con la maggiore concentrazione di sedi operative di aziende di trasporti. le sanzioni maggiormente riscontrate riguardano la violazione dellarticolo 6 della legge n 218/2003 del decreto assessoriale n 152/ GaB che reca la disposizione concernenti i conducenti degli autobus che devono essere in grado di dimostrare attraverso una dichiarazione del legale rappresentante dellimpresa la loro condizione di dipendenti della stessa. infrazioni riguardanti la mancata osservanza delle prescrizioni relative alla regolarit del servizio, questultima intesa come il complesso delle norme dirette a garantire il rispetto delle condizioni contenute nellautorizzazione rilasciata per leattivit di noleggio di autobus con conducente,

che si concretizza con leffettuazione di servizi di noleggio con autobus non dichiarati alla regione siciliana e pertanto non inseriti nel registro. a questo proposito sono stati controllati per lanno 2012 90 conducenti di autobus, segnalandone 16 allispettorato del lavoro per irregolarit, confermando il trend del 2011 che ha fatto registrare 88 controlli e 16 segnalazioni. Mentre per il trasporto merci nel 2012 sono stati controllati 510 conducenti dei quali 254 sono stati segnalati allispettorato del lavoro per irregolarit nel rapporto di lavoro. pertanto riepilogando questultima tipologia di controlli (trasporto merci e trasporto di persone) che contraddistingue per specificit e professionalit lattivit della polizia stradale nellarco dellanno 2012 sono stati controllati 600 conducenti con 270 segnalazioni presso lispettorato del lavoro. lazione della stradale, tesa ad innalzare il livello di sicurezza della circolazione, al contempo compie unazione di controllo anche sulla regolarit delle norme sul lavoro e sulla regolarit dei contratti di assunzione, contribuendo, cosi, a diminuire la concorrenza sleale delle ditte non a norma. Campagna di informazione personale della polizia stradale della sezione, con spiccata attitudine alla comunicazione, ha svolto presso le scuole Medie inferiori, nellambito delliniziativa promossa a livello provinciale, denominata percorsi tematici per leducazione stradale, corsi di aggiornamento destinati sia agli studenti che ai docenti con il principale compito, oltre che di illustrare le normative del codice della strada, di sensibilizzare i ragazzi alla sicurezza stradale. tale attivit ha avuto carattere propedeutico di preparazione della manifestazione denominata progetto icaro 2012, campagna di sicurezza stradale che stata rivolta ai bambini dai 4 ai 6 anni, coinvolgendo pertanto gli alunni della scuola dellinfanzia e quelli della prima classe della scuola

primaria. la Xii edizione progetto icaro ha previsto nel 2012 la realizzazione di vari spettacoli susseguitesi nelle giornate del 16, 17, e 18 aprile presso la Multisala teatro Vasquez di siracusa dove stato proiettato il film Young europe scritto e diretto dal regista Matteo Vicino, realizzato dalla polizia di stato, dal Ministero dellinterno, dalluniversit la sapienza di roma e dalla fondazione ania, rivolto ai ragazzi delle scuole superiori coinvolgendo circa 2100 ragazzi. nei giorni 3 e 4 maggio presso il teatro Vasquez di siracusa sono stati messi in scena due spettacoli teatrali denominati icaro Junior tenuti dalla compagnia teatrale di canicattini Bagni il sipario, a cui hanno assistito i bambini delle 4 e 5 classi delle scuole primarie di siracusa, coinvolgendo in questa occasione ben 1200 bambini, e replicando lo spettacolo il 5 maggio presso il teatro comunale di canicattini Bagni con la presenza di 300 bambini. la strategia adottata dalla polizia stradale di siracusa per perseguire gli obiettivi prefissati quali labbattimento del fenomeno infortunistico stradale continua ad essere quella di incrementare lattivit preventiva e di controllo in determinati settori: - limiti di velocit attraverso limpiego di tutte le tecnologie a disposizione (autovelox, tele laser, provida, etc.); - trasporto di merci e passeggeri (es. verifica tempi di guida e di riposo dei conducenti, idoneit dei veicoli alla circolazione); - contrasto al fenomeno c.d. stragi del sabato sera; - uso dei sistemi di ritenuta (cinture di sicurezza per bambini) e del telefonino. alla luce di queste considerazioni e dellanalisi dei risultati conseguiti, il consuntivo dellanno 2012 pu considerarsi positivo sia sotto il profilo dellaccresciuto rispetto delle norme del codice della strada da parte dei conducenti che sotto il profilo di risparmio di vite umane, sebbene il costo pagato sulle strade sia ancora troppo elevato.

14

22 Gennaio 2013, Marted

22 Gennaio 2013, Marted

15

di Arturo Messina Tatiana Alescio sicuramente la giovane artista siracusana pi intelligente, pi dotata di estro, di talento e di spirito diniziativa, pi attiva nel mondo del teatro che operi oggi a Siracusa come attrice, commediografa e regista anche se non ha inteso mai fondare una sua compagnia stabile che annualmente realizzasse un cartellone di spettacoli, come invece fa fatto Dora Peluso, che con la sua Nuova Scena tuttaltro che nuova, se diventata listituzione teatrale di tutto rispetto nella provincia aretusea da ben 26 anni, ma era gi stata lattrice pi apprezzata, accanto a Mirella Parisini e a Bibi Bruschi, gi da altrettanti anni, da quando cio aveva partecipato alle rappresentazioni classiche di Gela, alle mura fenicie di Capo Soprano dove lindimenticabile Gioacchino Lentini aveva messo in scena Le Supplici e Prometeo Incatenato ma aveva rinunciato ad abbracciare la carriera di grande attrice in campo nazionale ( stata definita lAnna Magnani Aretusea) per dedicarsi allinsegnamento di Matematica e Fisica nei Licei di Stato. Tuttavia Dora Peluso, se stata e lo tuttora, attrice e regista, non ha inteso mai fare la commediografa, come invece fa, e con ammirevoli risultati, Tatiana che, a scadenze fisse, si dedica allelaborazione di testi di grandissimo livello, cosa che finora a Siracusa non stata fatta da nessuno, almeno al livello che lei ha raggiunto. Si era gi imposta allattenzione della critica e allammirazione degli spettatori, soprattutto con Luomo, la bestia e la virt di Luigi Pirandello; poi, pi recentemente, alla Sala Randone, con unaltra messi scena audace: La favola del bimbo scambiato . Adesso la sua audacia giunta al massimo, con lelaborazione teatrale di Storia duna capinera, appartenente al primo periodo della maniera romantica e scapigliata, come Una peccatrice, Eva, Tigre reale, Eros, anzi quella che i critici hanno affermato avesse anticipato la tematica del Ciclo dei Vinti: Storia duna capinera. E il romanzo verghiano che gi al suo apparire riscosse un grandissimo successo perch appunto gi rifletteva un gusto vittimistico, una sentimentalit elegiaca ed idilliaca che arrivava fino alla leziosaggine(Giuseppe Giacalone: Ottocento e primo Novecento-Storia della letteratura italiana con storia della critica pag.548) ma che anticipava i nostri tempi se poneva in evidenza la dignit della donna che veniva calpestava e che invece oggi riconosciuta alla pari con quella delluomo. E quindi unopera che ai nostri giorni viene ad avere unimportanza fondamentale nella sociologia, nella politica, nella psicologia, nei rapporti

Una elaborazione teatrale di notevole spessore, grazie anche alla musica, alle scene, ai costumi, agli attori

Storia duna capinera

Al Teatro Vasqez Tatiana Alescio ha fatto conoscere il romanzo verghiano che anticip il Ciclo dei vinti

cassibile, una nuova identit


Da qualche tempo nella cittadina di Cassibile, dove la strada principale illuminata dalle lampare degli esercizi commerciali attraversa quasi tutta la piccola frazione siracusana, dove i tetti dopo il tramonto profumano di sapori antichi e dove le storiche piazzette mormorano di marce e di battaglie del passato mentre lantico cippo custodisce i segreti del lontano patto di resa del 1943, una voce ridonda : quella del nuovo parroco del luogo, padre Salvatore Arnone. In un paesino come Cassibile, dove la piaga dellisolamento politico - amministrativo si frange con la condizione dei tanti immigrati che arrancano un lavoro o una speranza, con la realt drammatica dei poveri lasciati soli a fronteggiare la coltre di fumo e rabbia e dove molti giovani a causa della loro disperazione sociale scelgono soluzioni de-qualificanti, la voce sferzante di questo parroco sta scuotendo le coscienze dei molti da tempo assopite e nascoste tra le pieghe della quotidianit. Padre Arnone predica linattuale o lo scandaloso Ges come lui stesso pi volte ha detto, quel Figlio di Dio che per il bene delluomo sceso nel fango del Giordano, si sporcato le mani e ha accolto su di s tutte le nostre colpe rendendosi lumile tra gli umili. Questa voce ne ricorda unaltra che ancora oggi rinvigorisce gli animi, quella di Mons. don Tonino Bello vescovo pugliese ora conosciuto anche grazie al processo di beatificazione in atto a suo carico che, marciando verso Sarajevo nel 1992 con un esercito di 500 volontari armati di pace, nonostante fosse malato di cancro, gridava partire dagli ultimi! E chi sono questi ultimi? Forse i tanti fiumi Giordano presenti a Cassibile di cui parla padre Arnone, famiglie che lui stesso visita e soccorre da qualche tempo con laiuto dei parrocchiani, persone costrette a vivere ogni giorno i bisogni primari quali fame e sete come una conquista estrema. O forse gli ultimi sono i tanti giovani cassibilesi che non riescono a trovare la propria voce, il proprio posto nel mondo del lavoro in una societ che spesso medica ma non previene i malesseri sociali e personali e che costringe i nostri ragazzi a scegliere la strada della de-valorizzazione e della disaffezione . Forse invece gli ultimi sono i malati lasciati soli a vivere la loro lenta agonia scandita ora dallodore acre dei disinfettanti, ora dal senso dellabbandono. O forse gli ultimi siamo noi, sempre pi rapiti da una realt virtuale che ci informa e ci confonde allo stesso tempo il-

La voce sferzante del nuovo parroco, p. Arnone, sta scuotendo le coscienze dei molti da tempo assopite e nascoste tra le pieghe della quotidianit
ludendoci di essere vicini agli altri, mentre gli altri a volte soffrono e non ce ne accorgiamo, affogano nel fango del loro fiume Giordano cos come noi affoghiamo nel fango dellindifferenza coltivando soltanto il nostro orto dellegoismo. Padre Arnone, giunto in questa nostra piccola valle di lacrime, non ha una bacchetta magica come lui stesso ci tiene a puntualizzare, piuttosto ha polmoni per chiedere aiuto a nome di tutti gli abbietti del nostro territorio, ha lardire di scuotere le coscienze insegnandoci a rimboccarci le maniche per offrire un aiuto, religioso e non, a coloro che ne hanno pi bisogno, con olio, pane, pasta e soprattutto rispetto della vita. Don Tonino diceva che lo strumento pi potente che abbiamo sono le mani :mani giunte per pregare disarmati davanti a Dio, mani rivolte in alto per riconoscere le nostre miserie e chiederGLI perdono o aiuto e mani tese verso laltro per accoglierlo nelle nostre vite. Spesso la vita si oscura

anche per lunghi periodi, spesso tutto sembra perduto e la solitudine degli esclusi si trasforma in rabbia che avvalora le etichette sociali che tanto diligentemente sappiamo incollare. Ma se una voce, una sola voce, quella di padre Arnone, la mia, la tua, la nostra pu risvegliare in tutti noi quel piglio di umanit , il fuoco dellagire, allora forse siamo ancora in tempo per metterci in gioco e cambiare qualcosa, per ritrovare la Chiesa del grembiule di cui ci ha parlato don Tonino, una chiesa al servizio di tutti. Cari politici e politicanti, burocrati e ben pensanti, cari fratelli tutti, in questo tempo di preparazione, apriamo le nostre finestre, scendiamo in piazza, mettiamoci in ascolto di questa nuova voce o delle tante voci soffocate dalla miseria, usciamo dalloscurit dei nostri interessi personali e mettiamo finalmente in luce il nostro futuro e quello dei nostri figli. Nellaugurare un buon lavoro a padre Arnone e a quanti come lui traducono la Parola di Dio in pane sulle tavole degli affamati, ricordiamoci che solo con il sorgere di una nuova coscienza, pi aperta, onesta, coerente e fattiva, si pu costruire anche una nuova identit culturale e da essa un nuovo paese. Ho letto da qualche parte che gli uomini sono angeli con unala soltanto: possono volare solo rimanendo abbracciati. () vivere non trascinare la vita, non strappare la vita () Ma ti chiedo perdono Signore anche per tutte le ali che non ho aiutato a distendersi, per i voli che non ho saputo incoraggiare()Soprattutto per questo fratello sfortunato dammi, o Signore, unala di riserva. (Tratto da Dammi , Signore, unala di riserva - preghiera di don Tonino Bello). Una cassibilese Annalisa Amico

umani: ecco, tra gli altri meriti che vengono riconosciuti alla nostra attrice- regista-commediografa il pi grande merito, il merito di aver portato sulle scene unopera che tutti devono conoscere, anche se non ricorrono alla lettura diretta del romanzo: direi, anzi, il merito di aver condensato e reso pi intenso il contenuto di tutto il romanzo verghiano. E la storia-confessione duna povera ragazza che costretta dalla matrigna a rinunziare al suo amore, in favore della sorella Giuditta; la costrizione a farsi monaca, ,la rinuncia alla vita, allamore, alla stessa dolcezza idilliaca della cam-

pagna; la morte di questa ragazza consumata dal dolore sono appunto il presupposto di quel vittimismo romantico ed elegiaco: lo stile nuovo di narrare ponendo alla base lelemento psicologico. Infatti anche la capinera, nellimpostazione del Verga gi un esempio dei vinti, che sarebbe stato posto in primissimo piano con I Malavoglia, con Mastro don Gesualdo e con gli altri cinque romanzi che il commediografo catanese aveva in progetto di scrivere (ma che si ferm alle primne pagine de La contessa di Leira) per mettere in rilievo che luomo, a qualsiasi classe sociale appartenga, sempre un vinto, una persona che non pu giungere a realizzare il proprio ideale. Che la stessa problematica aveva in qualche modo affrontato Shakespeare in Sogno duna notte di mezza estate ci viene per successione di idee da ricordare perch lopera del sommo artista inglese stata portata sulle scene da Leo Gullotta proprio qualche giorno dopo anche al teatro Vasquez, dove proprio Dora Peluso lha invitato a recitare con il pi strepitoso successo: per Shakespeare non ne fece un dramma dellintensit de la Storia di una capinera, ma lo risolse ..in gloria, nel senso che alla fine Elma, che dal padre era stata minacciata di andare a finire in monastero ( e addirittura di essere uccisa, come un giocattolo che si costruito e si pu a piacimento distruggere!) se non ubbidiva al suo ordine di

lasciare Demetrio e sposare chi voleva lui, riesce a far valere la sua ferma decisione, da ragazza del nostro tempo, anticipando i tempi del femminismo Tuttavia il romanzo verghiano sarebbe diventato un dramma troppo intenso se lattrice- registacommediografa non lavesse saputo porgere nel modo pi adeguato, ricorrendo alla pi adeguata interpretazione sua e degli interpreti da lei diretti, se non avesse saputo ricorrere alle musiche di Claudio Giglio, cos valide nellinterpretare non soltanto latmosfera cos vibrante dellazione, ma anche lambiente prettamente siciliano, con un egregio commento musicale e soprattutto con motivi impostati egregiamente al mondo popolare siciliano, in cui lazione si svolge, se non avesse saputo ricorrere alle scene e ai costumi di Mary Accolla, che oltretutto le stata accanto con la sua ben risaputo e ammirata capacit interpretativa, che la fanno da tanto tempo una delle pi ammirate attrici di Siracusa. E uno spettacolo che non dovrebbe fermarsi esclusivamente al teatro Vasquez, dove effettivamente ha riscosso il pi strepitoso successo, ma dovrebbe essere portato ben oltre, anche oltre lo Stretto, anche nelle istituzioni religiose, per due motivi soprattutto: perch fa conoscere, in modo cos avvincente, una delle opere pi significative di Giovanni Verga e perch fa conoscere e apprezzare meritatamente una giovane siracusana di tutto rispetto.

16

22 Gennaio 2013, Marted

autosport s.r.l.

c.da targia 18 siracusa tel.0931 759918

autosport.toyota.it