Sei sulla pagina 1di 4

MOZIONE POPOLARE

Oggetto: Segnalazione di degrado, di pregiudizio al pubblico decoro e alla fruizione nonch alla dotazione minima dei servizi al cittadino. - Richiesta istituzione Ufficio Programmazione Strategica infrastrutturale, dei Servizi e Decoro Urbano - Richiesta istituzione Commissione Consiliare di vigilanza o deroga in materia alla Commissione dei capigruppo Al Presidente del Consiglio Comunale di Agrigento; Al Vicepresidente del Consiglio Comunale di Agrigento. Al Sindaco di Agrigento; Al Vice Sindaco di Agrigento;
AllAssessore Beni ed Attivit Culturali; AllAssessore per le Politiche Comunitarie;

All Assessore all Ecologia ed Ambiente;


AllAssessore al Turismo, Promozione della Citt; AllAssessore per le Politiche dellIstruzione e Edilizia Scolastica;

AllAssessore Vigilanza Urbana, Sicurezza e Attivit Produttive;


AllAssessore per Sviluppo e Miglioramento dei Servizi Amministrativi per i Cittadini; All Assessore per le Politiche ed Interventi Solidariet Sociale e Servizi Cimiteriali.

Con la presente, tenuto conto: - dei principi costituzionali sanciti attraverso la Costituzione come allart. 2 - delle facolt concesse ai cittadini dal Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267 convertito in legge, con particolare riferimento agli art.8 e 9 - delle facolt e le possibilit che la legislazione vigente offre in materia di organizzazione e gestione dei servizi, di partecipazione mista pubblico/privato, sicurezza, forme gestionali, finanziamenti pubblici, bandi europei, project financing, legge merloni, dati statistici, articolazioni del piano regolatore da predisporre da parte degli enti comunali. - della necessit di predisporre, con riferimento al piano regolare, una VAS complessiva riferita allinterno agglomerato del Comune di Agrigento, di un piano delle Strutture Sportive e del Verde pubblico, di una mappatura completa della rete idrica e fognaria - tenuto conto della necessit di avere idonei regolamenti comunali e strumenti di attuazione - della vastit e dellarticolazione del tessuto urbano di Agrigento e dei crescenti problemi annessi al mantenimento del decoro e della difficolt di raggiungimento di stabili e ottimali parametri di salute e qualit della vita e dei servizi. - delle numerose segnalazioni di disagio da parte dei cittadini e degli operatori

Premesso, considerato, constatato, rilevato tutto ci; ritenendo necessario affrontare con urgenza queste tematiche

si chiede
di voler inserire allordine della prossima seduta del Consiglio Comunale la trattazione e la votazione entro breve tempo di un atto di indirizzo per realizzare entro i prossimi 12 mesi lattuazione delle richieste in oggetto nellambito di un approccio sistematico a quando sino ad ora premesso e richiesto. Con riferimento alle richieste in merito allistituzione o la deroga di attivit di vigilanza ad un specifica commissione consiliare, si auspica che essa si attivi in maniera da realizzare in ragione del completamento di un puntuale quadro di riferimento: 1) Censimento e ricognizione delle infrastrutture e delle dotazioni la cui pertinenza riconducibile al Comune di Agrigento e verifica dello stato delle opere, della qualit servizi, della puntualit delle tariffe con particolare riferimento a: sistema idrico e depurazione sistema di raccolta dei rifiuti infrastrutture sportive, ville e giardini pubblici sistema di manutenzione ordinaria e straordinaria sistema dei trasporti strutture di assistenza e accoglienza servizi turistici e al cittadino

2) Favorisca e stimoli attraverso lattivit Amministrativa la predisposizione di strumenti detti anche


Bilanci dei servizi, attraverso cui programmare su medio periodo (5 anni) lattivit di riduzione dei disagi sullo stato attuale dei servizi e delle infrastrutture oltre il monitoraggio dei risultati prodotti dagli strumenti predisposti con riferimento al primo punto. Altres, con riguardo agli investimenti da fare e alle formule di gestione da adottare, sia promotrice di unazione di programmazione pluriennale e di approccio strategico; in modo da realizzare efficienza, sviluppo, sostenibilit, economicit, buon andamento e soddisfazione degli stakeholder.

3) Realizzi un coordinamento per la redazione degli strumenti da predisporre in estensione e


completamento del piano regolatore, con particolare riferimento alle VAS e alla VIA da collegare a infrastrutture e impianti (almeno i pi importanti). Verifichi la corrispondenza alle prescrizioni dei progetti e la presenza di tutte le autorizzazioni interne ed esterne, in corso di realizzazione ed eventualmente da realizzare. Verifichi e implementi ove possibile le competenze e le risorse degli uffici comunali in pieno accordo con le norme vigenti e le disponibilit finanziare, concertando per recuperare le somme mancanti da una razionalizzazione della spesa o dal coinvolgimento di capitale privato; favorendo lintervento del Consiglio Comunale per le sue competenze.

4) Realizzi ricognizione, la revisione e limplementazione dei regolamenti comunali vigenti, dei


meccanismi e degli strumenti di attuazione. 5) Stimoli lAmministrazione a convocare gli opportuni tavoli tecnici, di coordinamento e conferenze dei servizi.

Con riferimento alla richiesta dellistituzione di un Ufficio Programmazione Strategica Infrastrutturale e Decoro Urbano, si chiede realizzazione di unarticolazione pi completa possibile con riferimento alle seguenti: Ufficio Programmazione Strategica infrastrutturale, dei Servizi e Decoro Urbano AMBITI Provvede alla raccolta delle segnalazioni da parte di cittadini e utenti, siano persone fisiche o giuridiche Indirizza le segnalazioni agli uffici comunali competenti Attiva in ragione delle emergenze tavoli di coordinamento con le parti sociali, siano esse civiche o istituzionali, e gli ordini tecnico/professionali competenti Realizza la programmazione delle attivit di sensibilizzazione e prevenzione dei fenomeni vandalici, dei comportamenti non corretti o del cattivo uso dei servizi e delle infrastrutture pubbliche. Coordina la propria azione con la Polizia Municipale e il personale Comunale. ATTIVITA

1) Prevenzione del degrado e della qualit dei servizi attraverso la costituzione delle attivit
operative riguardo la carta dei servizi, di un sistema di monitoraggio della gestione e dello stato delle infrastrutture, del monitoraggio del personale e della soddisfazione dellutenza. Prevenzione e repressione dei fenomeni di occupazione abusiva di suolo pubblico Prevenzione e repressione dei fenomeni abusivi, di abbandono indiscriminato dei rifiuti Raccolta di segnalazioni con relative a situazioni di degrado di diversa natura attraverso apposito ufficio per le relazioni con il pubblico. Coordinamento servizi intervento con ATO e consorzi, organi di gestione esistenti e di futura costituzione.

2) 3) 4)
5)

A questi progetti faranno capo azioni mirate di pulizia degli spazi a terra periodico settimanale spazzamento meccanizzato e periodico settimanale delle strade pulizia aree verdi, eliminazione manifesti abusivi periodico trimestrale periodico certo manutenzione e monitoraggio ville pubbliche e impianti sportivi periodico semestrale manutenzione e monitoraggio dellimpianto stradale, della segnaletica orizzontale e verticale, piste ciclabili e aree pedonali periodico certo cura e ripristino dellarredo urbano periodico certo verifica dello stato dei cassonetti e dei punti di raccolta rifiuti periodico certo verifica della presenza di aree di discarica abusiva e bonifica periodica certa verifica degli impianti e delle infrastrutture, con particolare riferimento a quella idrica e allimpianto di illuminazione pubblico. vigilanza specifica sui mercati rionali, mercati dedicati e fiere, eventi pubblici istituzione servizio di pulizia a chiamata pulizia graffiti edifici privati e monitoraggio e manutenzione di quelli pubblici istituzione del sistema unico di controllo anche attraverso la video sorveglianza dei punti di maggiore interesse della citt. Individuazione delle aree non servite. attivit di verifica del rispetto di convenzioni e dei cantieri per le opere. verifica e analisi dellandamento delle attivit in essere con la Polizia Municipale.

Nome e Cognome
N__

data di nascita

Citt
Firma

Firma

Documento o CF: N__ Documento o CF: N__ Documento o CF: N__ Documento o CF: N__ Documento o CF: N__ Documento o CF: N__ Documento o CF: N__ Documento o CF: N__ Documento o CF: N__ Documento o CF: N__ Documento o CF: N__ Documento o CF: N__ Documento o CF: N__ Documento o CF: N__ Documento o CF: N__ Documento o CF: N__ Documento o CF: N__ Documento o CF: N__ Documento o CF: N__ Documento o CF: Firma Firma Firma Firma Firma Firma Firma Firma Firma Firma Firma Firma Firma Firma Firma Firma Firma Firma Firma

N.B. Linserimento del numero nel campo Nome e Cognome di competenza del comitato promotore allatto della verifica delle firme. GIOVANI DEMOCRATICI AGRIGENTO