Sei sulla pagina 1di 5

Eraclito di Efeso era un pre-socratico filosofo greco, nativo di Efeso citt greche, Ionia, sulla costa dell'Asia Minore.

Era di discendenza illustre. Poco si sa della sua vita prima e l'educazione, ma egli si considerava come autodidatta e pioniere di saggezza. Dalla vita solitaria ha condotto, e ancor pi dalla natura enigmatica della sua filosofia e il suo disprezzo per l'umanit in generale, stato chiamato "The Obscure" e il "filosofo piangente". Eraclito famoso per la sua insistenza sulla onnipresente cambiamento nell'universo, come indicato nel famoso detto: "Nessuno passi mai nello stesso fiume due volte". Credeva nella unit degli opposti, affermando che "il percorso su e gi sono una e la stessa cosa", tutte le entit esistenti essendo caratterizzato da coppie di propriet contrarie. La sua espressione criptica che "tutte le entit venuto per essere in conformit con questo Logos" stato oggetto di numerose interpretazioni.

Vita
La fonte principale per la vita di Eraclito Diogene Laerzio, anche se alcuni hanno messo in dubbio la validit del suo conto come "un tessuto di aneddoti ellenistici, la maggior parte dei quali, ovviamente, fabbricato sulla base di dichiarazioni nei frammenti conservati." Diogene ha detto che Eraclito fior nel 69 Olimpiade, 504-501 aC. Tutto il resto degli elementi di prova - il Eraclito persone si dice che abbia conosciuto, o le persone che avevano familiarit con il suo lavoro - conferma il floruit. Le sue date di nascita e morte, si basano su un ciclo di vita di 60 anni, l'et in cui dice Diogene mor, con il floruit nel mezzo. Eraclito era nato in una famiglia aristocratica a Efeso, attuali Efes, Turchia. Suo padre stato nominato sia Blosn o Herakn. e Strabone conferma che c'era una famiglia regnante a Efeso discendenti del fondatore Ionio, Androclus, che ancora mantenuto il titolo e potrebbe sedere sul sedile del capo ai giochi, cos come un paio di altri privilegi. Quanto potere il re un'altra questione. Efeso aveva fatto parte dell'impero persiano dal 547 e fu governata da un satrapo, una figura pi distante, come il Gran Re permesso la notevole autonomia Ioni. Diogene dice che Eraclito utilizzati per riprodurre astragali con i giovani nel tempio di Artemide e quando viene chiesto di iniziare a fare le leggi ha rifiutato dicendo che la costituzione era ponra, che pu significare sia che fosse fondamentalmente sbagliato o che egli considerava faticosa. Per quanto riguarda l'istruzione, Diogene afferma che Eraclito era "meraviglioso" fin dall'infanzia. Diogene racconta che Sotion detto che era un "ascoltatore" di Senofane, che contraddice l'affermazione Eraclito 'che si era insegnato da interrogarsi. Burnet stati in ogni caso che "... Senofane lasciato Ionia prima Eraclito nato." Diogene racconta che come Eraclito ragazzo aveva detto che "non sapeva nulla", ma poi ha affermato di "sapere tutto". La sua dichiarazione di aver "sentito nessuno" ma "si interrogato," pu essere collocato a fianco la sua affermazione che "le cose che pu essere visto, sentito e imparato sono quello che il premio di pi." Diogene racconta che Eraclito aveva una cattiva opinione degli affari umani. e che Omero e Archiloco meritava di essere picchiato. Le leggi bisogno di essere difeso come se fossero mura della citt. Timon si dice che lo hanno chiamato "mob-oltraggiatore". Eraclito odiava gli Ateniesi e dei suoi compagni di Efesini, che desiderano la ricchezza quest'ultimo in punizione per le loro vie malvagie. Dice Diogene: "Infine, diventato un nemico della sua specie e vag per le montagne ... facendo la sua dieta a base di erbe e le erbe." Vita di Eraclito 'come un filosofo stata interrotta da idropisia. I medici che consult erano in grado di prescrivere una cura. Si trattata con un linimento di letame di vacca e bruciano al sole, credendo che questo metodo rimuovere il liquido. Dopo una giornata di trattamento mor e fu sepolto nel mercato. Fabbrica Diogene afferma che il lavoro Eraclito 'stato "un trattato continuo sulla natura, ma stato diviso in tre discorsi, uno l'universo, un altro sulla politica, e un terzo sulla teologia."

Teofrasto dice "... alcune parti del suo lavoro sono a met, mentre altre parti fanno un miscuglio strano." perch aveva parlato nimis oscuro, "troppo oscuro", per quanto riguarda la natura e l'aveva fatto deliberatamente per essere frainteso. La traduzione inglese del consueto segue il latino, "l'oscuro".

IL PIANTO FILOSOFO

Diogene Laerzio attribuisce a Teofrasto la teoria che Eraclito non ha completato alcune delle sue opere a causa della melanconia. Se Stobeo scrive correttamente, Sotion nei primi anni del 1 secolo dC era gi combinare le due cose nel duo fantasioso di piangendo e ridendo filosofi: "Tra il saggio, invece di rabbia, Eraclito stato superato dalle lacrime, Democrito da una risata." Il punto di vista espresso dal satirico Giovenale: Il motivo stato adottato anche da Luciano di Samosata nel suo "Vendita di Credi," in cui il duo venduto insieme come un prodotto complementare all'asta satirica dei filosofi. Successivamente sono stati considerati un elemento indispensabile di paesaggi filosofici. Montaigne ha proposto due visioni archetipiche di vicende umane basati su di essi, la selezione di Democrito 'per se stesso. Il filosofo pianto fa la sua apparizione in William Shakespeare Il mercante di Venezia. Donato Bramante dipinto un affresco "Democrito ed Eraclito," in Casa Panigarola a Milano.

Filosofia Logos

"L'idea che tutte le cose vengono a passare in secondo questo Logos" e "il Logos comune," si esprime in due frammenti noti, ma oscura: Questo Logos tiene sempre gli esseri umani, ma sempre non siano in grado di capire che, sia prima di ascoltare e quando essi sono stati prima sentito. Infatti, anche se tutte le cose venuto per essere in conformit con questo Logos, gli esseri umani sono come gli inesperti quando si verificano tali parole e le opere, come ho indicato, distinguendo ciascuno secondo la sua natura e dicendo come . Ma gli altri non riescono a notare quello che fanno da svegli, cos come dimenticano ci che fanno durante il sonno. Per questo motivo necessario seguire ci che comune. Ma anche se il Logos comune, la maggior parte delle persone vivono come se avessero la loro comprensione privata. Il significato di Logos soggetta a interpretazione: ". Resa dei conti" "parola", "conto", "programma", "formula", "misura", "proporzione", Sebbene Eraclito "volutamente gioca sui vari significati di logos", non vi alcuna ragione per supporre che l'ha usato in un senso speciale tecnico, molto diversa dal modo in cui stato utilizzato in greco ordinario del suo tempo. Gli stoici pi tardi inteso come "il conto che tutto regge", e Ippolito, nel 3 secolo dC, ha identificato nel senso della Parola di Dio cristiano. Panta Rhei, "tutto scorre" "Tutto scorre" o non era stato detto dal Eraclito o non sopravvivere come una citazione del suo. Questa celebre utilizzato per caratterizzare il pensiero di Eraclito 'viene da Simplicio, un neoplatonico, e dal Cratilo di Platone. La parola rhei la parola greca che significa "per lo streaming, e l'etimologia di Rea secondo il Cratilo di Platone." La filosofia di Eraclito riassunto nella sua espressione criptica: Potamoisi toisin autoisin embainousin, hetera kai hetera hudata epirrei "Sempre pi recente flusso di acque a coloro che passo nei fiumi stessi." La citazione di Eraclito appare nel Cratilo di Platone due volte, nel 401, d come: Ta onta ienai te panta kai menein Ouden "Tutti si muovono entit e nulla rimane ancora" e nel 402, un Panta chrei kai Ouden menei kai dis es ton auton potamon ouk un embaies "Tutto cambia e niente resta ... e ... non si pu fare un passo per due volte nello stesso fiume" Invece di "flusso" Platone usa chrei, per cambiare Choros.

Le affermazioni di flusso sono accoppiati in tanti frammenti con l'immagine del fiume enigmatica: "Abbiamo entrambi passo passo e non nei fiumi stessi. Siamo e non lo sono." Confronta con il latino adagi Omnia mutantur e Tempora mutantur e il giapponese Hjki racconto, che contiene la stessa immagine del fiume che cambia, e la dottrina centrale buddhista dell'impermanenza. Hodos ano kato ", la salita e la discesa" Nella struttura Ano Kato pi accuratamente tradotto come un trattino parola: ". Verso l'alto verso il basso-path" Vanno avanti simultaneamente e istantaneamente e portare a "armonia nascosta". Un modo una serie di trasformazioni: i trucioli, "di fuoco", prima in mare, poi la met di mare per terra e per met all'aria rarefatta. La trasformazione un sostituto di un elemento da un altro: "La morte di fuoco la nascita di aria, e la morte dell'aria la nascita di acqua." Questo mondo, che lo stesso per tutti, nessuno degli dei o degli uomini ha fatto. Ma sempre stato e sar: un fuoco sempre vivo, con le misure di esso facendo accendere e misure di uscire. Questa fraseologia Quest'ultima ulteriormente chiarito: Tutte le cose sono uno scambio per il fuoco, e il fuoco per tutte le cose, come le merci per l'oro e l'oro per le merci. Eraclito considerato fuoco come l'elemento pi fondamentale. Credeva fuoco ha dato origine a tutti gli altri elementi e quindi a tutte le cose. Egli considerava l'anima come in una miscela di fuoco e acqua, con il fuoco la parte nobile dell'anima, e l'acqua la parte ignobile. L'anima deve quindi mirare verso la sempre pi pieno di fuoco e meno pieno d'acqua: un'anima "a secco" era meglio. Secondo Eraclito, piaceri mondani reso l'anima "umida", e considerava desideri mondani uno mastering di essere un nobile scopo, che purifica il fuoco dell'anima. Norman Melchert Eraclito interpretato come l'utilizzo di "fuoco", metaforicamente, al posto del Logos, come l'origine di tutte le cose. Eris Dike, "lotta la giustizia" Se gli oggetti sono nuovi di momento in momento, in modo che non si pu mai toccare lo stesso oggetto due volte, poi ogni oggetto deve dissolversi ed essere generato continuamente momentaneamente e un oggetto un'armonia tra una costruzione e una verso il basso strappo. Eraclito chiama l'opposizione processi eris, "conflitto", e ipotizza che lo stato apparentemente stabile, Dike, o "giustizia", un'armonia di esso: Noi dobbiamo sapere che la guerra comune a tutti e spirito di contesa la giustizia, e che tutte le cose vengono in essere attraverso lotte necessariamente. Come Diogene spiega: Tutte le cose nascere dal conflitto degli opposti, e la somma delle cose scorre come un ruscello. Nella metafora Eraclito prua paragona la risultante di un arco teso tenuto in forma da un equilibrio della tensione delle corde e l'azione della molla dell'arco: C' un'armonia nella parte posteriore flessione, come nel caso di arco e la lira. Hepesthai a Koino, "seguire il comune" La gente deve "seguire il comune" e non vivere avere "il proprio giudizio". Egli distingue tra le leggi dell'uomo e del diritto divino. Si toglie il senso umano della giustizia dal suo concetto di Dio, vale a dire, l'umanit non l'immagine di Dio: "A Dio tutto giusto e buono e giusto, ma le persone hanno alcune cose male e un po 'di destra." Personalizzato di Dio ha saggezza, ma personalizzata umano non, e tuttavia sia gli esseri umani e Dio sono infantili: ". L'eternit un bambino muove i contatori in un gioco, il potere regale un bambino" "opinioni umane sono giocattoli per bambini" e La saggezza "conoscere il pensiero con il quale sono dirette tutte le cose attraverso tutte le cose", che non implica che le persone sono o possono essere saggio. Solo Zeus saggio. In una certa misura poi Eraclito sembra essere nel mistico la posizione di spingere le persone a seguire il piano di Dio, senza molto di un idea di quello che pu essere. In realt vi una nota

di disperazione: "L'universo pi bella, ma un mucchio di spazzatura ammucchiati a caso." Influenzare Platone In Eraclito un oggetto percepito un'armonia tra due unit fondamentali di cambiamento, una ceretta e una calante. Si utilizza in genere il termine ordinario "divenire", che ha portato al suo essere caratterizzato come il filosofo del divenire piuttosto che di essere. Egli riconosce il cambio di oggetti con lo scorrere del tempo. Platone argomenta contro Eraclito come segue: Come pu essere una cosa reale, che non mai nello stesso stato? ... per nel momento in cui gli approcci osservatore, poi diventano altro ... in modo che non si pu ottenere qualsiasi ulteriore conoscendo la loro natura o dello stato .... ma se ci che conosce e ci che conosciuto sia mai esistito ... allora non credo che possa assomigliare ad un processo o flusso .... In Platone un'unit esperto uno stato, o di un oggetto esistente, che pu essere osservata. Il parametro tempo impostato a "mai", cio, lo stato si presume presente tra osservazioni. Il cambiamento da dedurre confrontando osservazioni, ma non importa come molti di coloro che si in grado di fare, non possibile ottenere attraverso lo spazio misterioso tra loro di tenere conto del cambiamento che devono essere presenti l.

Stoici

Stoicismo era una scuola filosofica che fior tra il 3 secolo aC e circa il 3 secolo dC. E 'iniziato presso i Greci e divenne la filosofia principale dell'Impero Romano per poi diminuire con l'aumento del cristianesimo nel 3 secolo. Nel corso della loro lunga carriera gli Stoici credevano che i principi fondamentali della loro filosofia deriva dal pensiero di Eraclito. Secondo Long, "l'importanza di Eraclito a Stoici successivi evidente pi chiaramente in Marco Aurelio." Collegamenti espliciti dei primi stoici a Eraclito che mostra come sono arrivati alla loro interpretazione mancano, ma si pu dedurre dai frammenti stoici. Conclude a lungo per "modifiche di Eraclito." Gli stoici erano interessati nel trattamento Eraclito 'di fuoco. Oltre a vedere come il pi fondamentale dei quattro elementi e quello che quantificato e determina la quantit degli altri tre, egli presenta il fuoco come il cosmo, che non stata fatta da qualcuno degli di o degli uomini, ma " stato ed e sempre sar sempre vivo il fuoco. " Il fuoco sia una sostanza ed un motivatore di cambiamento, attivo nel modificare altre cose quantitativamente e l'esecuzione di un Eraclito attivit descrive come "il giudizio e la condanna di tutte le cose." E '"il fulmine che dirige il corso di tutte le cose." Non vi alcuna ragione per interpretare la sentenza, che in realt "separare", al di fuori del contesto della "lotta giustizia". L'opera pi antica superstite stoica, l'Inno a Zeus di Cleante, anche se non esplicitamente riferimento a Eraclito, adotta quello che sembra essere il logos eracliteo modificati. Zeus governa l'universo con il diritto che brandisce per esso il "servo a forcella", il "fuoco" della "sempre vivente fulmine." Finora nulla stato detto che differisce dalla Zeus di Homer. Ma poi, dice Cleante, Zeus usa il fuoco per "raddrizzare i loghi comuni" che viaggia su di miscelazione con le luci maggiori e minori. Questo Eraclito 'logos, ma ora confuso con i "comuni" nomos, che Zeus utilizza per "rendere il diritto sbagliato" e "ordinare il disordine." La modifica stoico dell'idea Eraclito 'del Logos fu anche influente filosofi ebrei come Filone di Alessandria, che lo collegava alla "Sapienza personificata" come principio creativo di Dio. Filone usa il termine Logos in tutti i suoi trattati sulla Scrittura ebraica in un modo chiaramente influenzato dagli Stoici. Padri della Chiesa I Padri della Chiesa erano i leader della Chiesa cristiana nei primi cinque secoli di esistenza, pi o meno contemporanee allo stoicismo sotto l'Impero Romano. Le opere di decine di scrittori in centinaia di pagine sono sopravvissuti. Tutti avevano qualcosa da dire sulla forma cristiana del Logos. La Chiesa cattolica ha ritenuto

necessario distinguere tra i logos cristiano e che di Eraclito come parte del suo distacco ideologico dal paganesimo. La necessit di convertire sconfiggendo paganesimo era di fondamentale importanza. Ippolito di Roma individua pertanto Eraclito, insieme agli altri presocratici come fonti di eresia. Chiesa utilizzo dei metodi e le conclusioni della filosofia antica in quanto tale non era ancora di l da venire, anche se molti sono stati filosofi convertiti. In Confutazione di tutte le eresie Ippolito dice: "Ma che follia blasfemo di Noetus, e che si dedic ai principi di Eraclito l'oscuro, non a quello di Cristo." Ippolito passa poi a presentare la imperscrutabile DK B67: "Dio giorno e notte, inverno ed estate, ... ma prende varie forme, come il fuoco, quando mescolata con spezie, denominato in base al sapore di ogni . " Il frammento sembra sostenere panteismo se preso alla lettera. Ippolito condanna l'oscurit di esso. Non pu accusare Eraclito di essere un eretico cos dice invece: "Non l'oscuro anticipare Noetus nella definizione di un sistema di ...?" La divinit apparente panteista di Eraclito deve essere uguale l'unione degli opposti e, pertanto, devono essere materiali e immateriali, divina e non-divino, morto e vivo, ecc, e la Trinit pu essere raggiunto solo da una sorta di illusoria mutaforma . Il martire Giustino Apologist, tuttavia, ha una visione molto pi positiva di lui. Nella sua Prima Apologia, disse Socrate e Eraclito erano cristiani prima di Cristo: "coloro che hanno vissuto ragionevolmente sono cristiani, anche se sono stati pensati atei, come, tra i Greci, Socrate ed Eraclito, e gli uomini come loro" Vedi anche I seguenti articoli su altri argomenti contengono non banale informazioni relative ad Eraclito in qualche modo. Cratilo Monismo dialettico Dialettica Dualismo Ephesian Scuola Citazioni di Eraclito Influenza Eraclito 'su Hegel Introduzione alla metafisica Ionio Scuola Logos Marcel Conche Metafisica Nondualismo Ontologia Panteismo La filosofia nell'epoca tragica dei Greci La filosofia dello spazio e del tempo Processo di filosofia

Potrebbero piacerti anche