Sei sulla pagina 1di 2

Philosophica 3A-3B I volumi Da Bergson al dibattito filosofico contemporaneo e DallIdealismo a Nietzsche hanno una struttura articolata ed eterogenea ma,

al tempo stesso, fluida, in grado di delineare la storia della filosofia contemporanea in modo completo. I diversi momenti storico-culturali che hanno segnato i secoli XIX e XX sono presentati allinizio di ogni sezione in modo da creare nello studente la cornice contestuale idonea in cui inserire in modo adeguato e coerente i concetti e le correnti filosofiche che andr a studiare. Non solo: dibattiti, rotture di pensiero e momenti di criticit interpretativa sono approfonditi e analizzati anche allinterno delle sezioni stesse, quando necessario (ie. Vol.3A i capitoli sullutilitarismo, sullo storicismo, sulla logica, o, nel Vol. 3B quelli sullesistenzialismo tedesco, sul pragmatismo e il realismo, sulle filosofie analitiche anglo-americane, sulla teologia ecc.), presentando autori fondamentali alla costruzione delle controversie intellettuale ma secondari rispetto ai classici della storia della filosofia tradizionale. Non mancano, inoltre, box specifici di approfondimento, spot saltuari che esplicano concetti fondamentali a fondo pagine e che non appesantiscono i testi ma aiutano lo studente a cogliere facilmente le nozioni chiave attorno a cui ruota il pensiero di un determinato autore o una corrente. Avere la possibilit di integrare lo studio dei filosofi principali con quello dei pensatori a loro contemporanei permette allo studente di ampliare e approfondire la conoscenza delle idee chiave e, al tempo stesso, di comprendere meglio il contesto socio-culturale in cui si andavano formando le strutture di pensiero. Ai fini dellapprendimento, fondamentale poter riflettere sul confronto tra autori, concetti e correnti contrapposti soprattutto per comprendere levoluzione storica del pensiero stesso, e per impadronirsi cos della materia trattata anche da un punto di vista teoretico. Agevolano senza dubbio la costruzione della conoscenza e la rielaborazione finale gli esercizi a fine capitolo domande che seguono passo a passo il testo e il delinearsi delle nozioni trattate e la mappa concettuale utile per una visione schematica dellinsieme e, nello studio, per la creazione di connessioni tra le varie macro parti che compongono la storia del pensiero. La sezione antologica presentata alla fine di ogni capitolo propone alcuni testi degli autori appena studiati, con unintroduzione esplicativa del contesto in cui inserito il brano e delle intenzioni (tesi) del filosofo. Seguono ulteriori esercizi. Pur essendo in certi casi fin troppo articolata, lantologia utile e permette allo studente di conoscere lautore in modo relativamente diretto, senza la mediazione del testo scolastico, e per avvicinarsi con mano a ci che ha appena appreso, possibilmente con alcune chiarificazioni e identificazioni di concetti chiave da parte dellinsegnante stessa. A seguire inserita una sezione chiamata Hanno detto, in cui esperti conoscitori dei filosofi studiati presentano dal loro punto di vista i pensatori in esame. Anche in questo caso credo ci possano essere spunti molto utili, in certi casi, per evidenziare i punti fondamentali del pensiero di un autore. Tuttavia, forse, fornire unulteriore presentazione del filosofo e quindi uninterpretazione soggettiva seppur storica non in altro modo approfondita rischia di essere ridondante ai fini della costruzione lineare e chiara dei profili da parte degli studenti.

Da un lato, quindi, abbiamo la declinazione analitica e tradizionale della storia della filosofia, dallaltro la volont di creare nello studente una conoscenza che non releghi la materia oggetto di studio a un mero esercizio di astrazione concettuale avulsa da quello che rappresentano larte, la scienza, la storia, il linguaggio e lepistemologia stessa. A tale proposito sono fondamentali gli approfondimenti interdisciplinari proposti alla fine di ogni capitolo probabilmente svolgibili in attivit che coinvolgono anche linsegnante e i Percorsi proposti alla fine di ogni sezione con approfondimenti esaustivi e proposte di laboratorio filosofico in grado di dare spunti di riflessione molto ampli e che coinvolgono diversi ambiti del sapere a partire, appunto, dallo studio della filosofia. Tuttavia, il metodo della multidisciplinarit proficuo e concreto nellavvicinare lo studente alla materia soprattutto se si considera lintegrazione del sito www.philoophicaonline.it. Sulle pagine web possibile riprendere tutti i concetti espressi nei volumi da un altro punto di vista che, ancora una volta, consente uninterpretazione integrativa e diversa: per parole chiave, per macro tematiche (scienza, tecnologia, storia, arte, religione, estetica, pedagogia e diritto), per periodi storici, per dibattiti, correnti e per autori. Uno strumento ricco di spunti e che consente una memorizzazione agevolata degli autori e delle tematiche trattate. Infine, ogni volume presenta a conclusione un Percorso per immagini in cui, a partire da quadri, fotografie o film diventati icone di certi periodi storici (e di certi momenti culturali contemporanei) porta lo studente a una analisi originale che integra la storia della filosofia (o meglio alcuni concetti filosofici studiati in determinati autori) con la realt della vita quotidiana che lui stesso ha vissuto o che si avvicina a ci che i suoi nonni e genitori hanno visto e, probabilmente, raccontato. Il parallelismo, in particolare, tra film e quadri famosissimi con alcuni concetti risulta perfetto per una maggiore penetrazione della materia da parte degli studenti. Un approccio innovativo, moderno e soprattutto efficace, che potrebbe essere ulteriormente ampliato: partire dalla realt di ci che pi comune e pop per giungere ai concetti filosofici (o viceversa) lunica strada o, appunto, percorso che pu evitare la ghettizzazione della materia nellambito dellastrazione e che consente agli studenti di avvicinarsi allo studio con consapevolezza e stimolo maggiori.