Sei sulla pagina 1di 62

NUCLEO: le relazioni

Il concetto di relazione basilare in qualsiasi percorso di apprendimento, in quanto consente di sintetizzare molti altri concetti (in questo caso di ordine matematico) e di condensare varie esperienze didatticamente significative. Contribuisce alla costruzione delle seguenti competenze trasversali:

GENERALIZZARE
Individuare regolarit e propriet in contesti diversi Astrarre caratteristiche generali e trasferirle in contesti nuovi

INVENTARE
Costruire oggetti anche simbolici rispondenti a determinate propriet

PORRE IN RELAZIONE
Stabilire legami tra fatti, dati, termini

RAPPRESENTARE
Scegliere forme di presentazione simbolica per rendere evidenti relazioni esistenti tra fatti, dati, termini Operare in situazioni rappresentate

UN PROBLEMA E UN BEL PROBLEMA!


1.Lettura del libro alla

classe 2.Coinvolgimento emotivo dei ragazzi sul problema della risoluzione dei problemi 3.Decisione collettiva di affrontare i problemi seguendo il percorso indicato dal protagonista del libro.

MA CHE PROBLEMI SONO QUESTI ?


I problemi che abbiamo letto si caratterizzavano per la loro ILLOGICITA. Erano estremamente divertenti, fantasiosi e hanno catturato linteresse dei ragazzi che, spontaneamente, tendevano a cogliere gli elementi non logici dei testi e a riformularli apportando modifiche fino a che gli stessi non acquistavano caratteri di normalit. Sullonda del divertimento, abbiamo scritto anche noi dei problemi il-logici.

COSA MANGERA OGGI LELEFANCOTTEROGIRAFFA ?


Un elefancotterogiraffa vuole mangiare delle foglie di abernice, ma ha un problema: la pianta molto alta, pi di 8 metri. Ci prova in tutti i modi, ma neanche il suo collo lungo da giraffa lo aiuta. Eppure fino a ieri ci arrivava. Volete sapere perch oggi non ci arriva? Perch un gorilla di montagna gli ha dato una botta forte in testa e adesso il collo si accorciato. Come far ad arrivare alle foglie dellalbero per mangiare? Si metter degli anelli al collo per allungarlo? O dovr andare allospedale? Perch avr litigato col gorilla di montagna?

LA MAESTRA CON LA FEBBRE


La maestra con la febbre veniva a scuola tutta raffreddata; aveva il naso rosso come un pagliaccio. I bambini dicevano: Perch non resti a casa? La maestra pens: Ottimo consiglio!. La maestra se ne and e 5 bambini disegnarono alla lavagna, 10 spostarono i banchi da una parte e gli altri misero la musica e ballarono. Arriv la bidella e si mise a ballare anche lei. Quanti bambini cerano in tutto in quella classe a fare confusione?

IL GRANDE CANE
Un cane lungo 5 metri e alto 7 metri. Il suo padrone, che molto piccolo in confronto al cane, lo vuole fare entrare in casa, ma la sua porta alta 1,50 metri. Come far il cane a entrare dalla porta? Tu hai un cane? Hai mai visto un cane cos alto e cos lungo?

LE FRITTELLE
Ho cotto 400 frittelle; mentre le cuocevo le ho fatte saltare, per me ne sono scese solo 50. Dove saranno finite le mie frittelle? Saranno andate in vacanza? Ti piacciono le frittelle? Ti piace la panna con le frittelle?

IL TRENO PER BOLOGNA


Un treno porta 1822 passeggeri a Bologna. Alla guida c un ubriaco che, prima di partire si scolato 10 litri di vino. Alla partenza il treno fa una manovra strana e cadono fuori 273 passeggeri. I passeggeri che sono caduti si saranno fatti male, considerando che il treno va alla velocit della luce? Quando il treno arriver a Bologna, il macchinista si accorger dellaccaduto? Ci saliresti mai su quel treno? Sei mai andato a Bologna?

IL FIOCCO DI NEVE LENTO


Oggi per la prima volta nei miei 27 anni di vita nevica. E tutto bianco: i giardini, le auto e tante altre cose. La mia macchina non parte perch il motore si ghiacciato e spaccato. Passano i giorni e la neve sempre pi alta; ho notato che c un fiocco di neve che sta sempre l, giorno e notte. Ho visto che ogni giorno il fiocco di neve scende di circa 7 cm. Ce la far il fiocco di neve a cadere prima del tempo? Si squaglier prima di arrivare a terra? Vi piace la neve? Se continua a nevicare, di quanti ettogrammi salir la neve? Quanti chili peser quel fiocco di neve? Visto che scende lentamente, quanti giorni impiegher a cadere? Secondo voi, quando si scioglier tutta questa neve?

Riflettiamo sul significato del termine e proviamo a dare le nostre interpretazioni

Ognuno ha espresso il proprio parere, sommando conoscenze pregresse a nuove acquisizioni

Ci che abbiamo creato avvalora comunque ci che gi sapevamo

Le spiegazioni sono a volte un po riduttive

ma ci aiutano ugualmente a riflettere.

DOBBIAMO RICONOSCERE CHE CI SIAMO AVVICINATI MOLTO ALLA VERITA !

COSA VUOL DIRE illogico?


Una cosa illogica vuol dire una cosa impossibile, che non ha senso Vuol dire una scemenza Se un problema, vuol dire che ha dati senza senso e non inerenti al testo Illogico significa che non si capisce Illogico vuol dire che qualcosa non normale Vuol dire non intelligente Per me significa che una cosa impossibile da dire o da fare Parlare in modo illogico significa dire cose assurde Secondo me significa che non ha un significato, cio che non si pu capire Un problema se illogico non si pu risolvere, a meno che non si modifichi qualcosa Una cosa illogica se non puoi capirne il significato Sono illogiche le domande non inerenti al testo di un problema Se un problema illogico vuol dire che non ha senso e che non si pu risolvere Illogico vuol dire che non va bene nulla Un problema illogico quando non si pu risolvere Illogico significa che non logico Una persona illogica una persona che non usa il cervello Significa che quasi fantastico, assurdo o che non normale

IL LAVORO PROSEGUE
E se volessimo trasformare un problema da illogico a logico, cosa dovremmo fare? Quali elementi del problema dovremmo prendere in considerazione? Quali potremmo trascurare?

AFFRONTIAMO LA SFIDA !

Abbiamo verificato la necessit dellesistenza di una relazione

logica fra gli elementi che costituiscono le parti di un problema.

FASI DEL LAVORO


Leggete con attenzione il problema e parlatene insieme, per essere sicuri di aver capito bene cosa dice, cosa nasconde, cosa chiede. Elencate e descrivete i motivi per cui il problema vi sembra illogico Modificate il testo del problema facendo in modo che diventi logico. Fate attenzione a considerare tutte le caratteristiche che avete elencato precedentemente. Risolvete il vostro problema descrivendo con chiarezza i vari passaggi E possibile rappresentare con un disegno il problema illogico? Se si, fatelo E possibile rappresentare con un disegno il vostro problema? Se si, fatelo.

PROBLEMA DEGLI ANIMALI STRANI


Un bradipo che vive su un abete si sposta alla velocit di cm 2 al giorno. Sotto allabete sono in agguato 3 cinocefali che non aspettano altro che il bradipo tocchi terra per mangiarselo. Uno dei cinocefali ha le zanne lunghe cm 12, mentre le zanne del secondo sono i 17/20 di quelle del primo. Il terzo cinocefalo sdentato perch ha litigato con un gorilla delle montagne che gli ha dato un pugno. DOMANDE: Riuscir il bradipo a scendere dallabete in un paio di mesi? Saranno ancora l ad aspettarlo i cinocefali o si saranno stufati? Quante zampe hanno i cinocefali? Anzi, che razza di animali sono? Per quale motivo il terzo cinocefalo e il gorilla di montagna hanno litigato? Tu lo terresti un cinocefalo domestico in casa? (da Un problema un
bel problema)

TRASFORMIAMO IL PROBLEMA

ANALIZZIAMO IL TESTO (1)


Il problema ci sembra illogico per i seguenti motivi: Il bradipo si sposta due centimetri al giorno: ci sembra troppo lento. Manca un dato importante, cio quanto alto lalbero, altrimenti non possiamo stabilire quanto tempo ci mette a scendere il terzo cinocefalo sdentato perch ha litigato con un gorilla???? Le domande dalla 2 alla 5 sono illogiche, perch non centrano niente con la soluzione del problema Solo la prima domanda ha senso, ma manca per lappunto laltezza dellabete

Un bradipo che vive su un abete alto 30 metri, si sposta alla velocit di 2 metri al giorno. Sotto allabete sono in agguato 3 cinocefali che non aspettano altro che il bradipo tocchi terra per mangiarselo. Uno dei cinocefali ha le zanne lunghe cm 12, mentre le zanne del secondo sono lunghe 6 centimetri in meno rispetto a quelle del primo. DOMANDE: Riuscir il bradipo a scendere dallabete in un paio di mesi? Quanto sono lunghe le zanne del secondo cinocefalo?

SOLUZIONE
DATI: 30 metri: altezza dellabete 2 metri al giorno: quanto si muove il bradipo cm 12: zanne del 1 cinocefalo cm 6 in meno rispetto a 12: zanne del secondo cinocefalo 30 : 2 = 15, giorni che impiegher il bradipo a scendere dallalbero 12 6 = cm 6, lunghezza delle zanne del 2 cinocefalo Il bradipo impiegher 15 giorni per scendere dallabete. Le zanne del secondo cinocefalo sono lunghe 6 centimetri.

Il problema ci sembra illogico perch: Non si sa quanto alto lalbero Le domande sono strane e non centrano niente con i dati TRASFORMIAMO IL PROBLEMA (2): Un bradipo che vive su un abete alto 50 m si sposta alla velocit di 2 centimetri al giorno. Sotto allabete sono in agguato 3 cinocefali che non aspettano altro che il bradipo tocchi terra per mangiarselo. Uno dei cinocefali ha le zanne lunghe cm 12, mentre le zanne del secondo sono i 17/20 di quelle del primo. Il terzo cinocefalo sdentato, perch ha litigato con un gorilla di montagna che gli ha dato un pugno. DOMANDE: Riuscir il bradipo a scendere dallabete in un paio di mesi? Saranno l i cinocefali o si saranno stufati di aspettare? Perch il terzo cinocefalo ha litigato con il gorilla? Quante zampe avranno i cinocefali? Tu lo terresti un cinocefalo in casa? E un bradipo? Quanto sono lunghe le zanne del secondo cinocefalo?

SOLUZIONE
DATI: 50 metri: altezza dellabete 2 centimetri al giorno: quanto si muove il bradipo Cm 12: le zanne del 1 cinocefalo 17/20 di 12: zanne del 2 cinocefalo m 50 = cm 5000 altezza dellalbero in centimetri 5000 : 2 = 2500 giorni che ci mette il bradipo a scendere se parte dalla cima dellalbero 2500 : 30 = 83 (resto 10) mesi che impiega a scendere (12 : 20) x 17 = 10,20 centimetri quanto sono lunghe le zanne del secondo cinocefalo Il bradipo ci metter 83 mesi e 10 giorni a scendere dallalbero e secondo noi i cinocefali si saranno stufati di aspettare e se ne saranno tornati nella loro tana. Il bradipo salvo! Secondo noi i cinocefali hanno 4 zampe e il terzo di loro ha litigato col gorilla perch gli ha fregato le banane. Non sappiamo bene se vorremmo in casa questi animali: se fossero addomesticati si, ma se fossero feroci no. Le zanne del secondo cinocefalo misurano cm 10,20 di lunghezza.

CONSIDERAZIONI:
TUTTI i ragazzi hanno individuato come dato indispensabile e mancante laltezza dellalbero, senza la quale era impossibile stabilire quanto tempo ci avrebbe messo il bradipo a scendere NESSUNO di loro ha notato che era indispensabile sapere a che altezza si trovava il bradipo sullalbero Tutti hanno dubitato sulla lentezza del bradipo, ma nessuno ha messo in discussione i cinocefali (per quanto riconosciuti come animali immaginari, non hanno pensato di sostituirli nel testo del resto, il loro essere immaginari non influiva sulla possibilit di portare in qualche modo a soluzione il problema)

PROBLEMA DELLE GALLINE


Per non far entrare le galline nel suo orto rettangolare, che misura dam 8 di lunghezza e m 16 di altezza, un contadino decide di correre ai ripari. Recinta cos ogni singola gallina con una rete metallica. Domanda: Quanta rete metallica gli servir se si tiene conto che il perimetro di una gallina inferiore al perimetro di un gallo, ma molto superiore a quello del pulcino? Quanto spender il contadino per comprare tutta la rete metallica? (da un problema un bel
problema)

ANALIZZIAMO IL TESTO
PRIMO GRUPPO Il problema

SECONDO GRUPPO Per noi il problema non logico perch: Non si pu calcolare il perimetro delle galline, perch non si sa quanto misurano Non si sa nemmeno quante sono le galline, quindi non si potrebbe calcolare quanta rete servirebbe Poi impossibile che un campo sia alto 16 metri; un campo casomai sar lungo e largo. Non si sa nemmeno quanto costa la rete Per la verit, non si sa nemmeno se le galline sono le sue e se lui che si deve preoccupare di recintarle. Se fossero del suo vicino, lui mica le potrebbe recintare?! Dovrebbe parlare col vicino, o col suo avvocato

motivi:

illogico per i seguenti

Dice che lorto alto 16 metri, ma un orto non pu essere alto, non si eleva da terra verso lalto Invece di recintare ogni gallina potrebbe recintarle tutte insieme Le domande non vanno bene, perch nella prima non ci sono i dati del perimetro della gallina, nella seconda invece non scrive quanto costa la rete al metro

TRASFORMIAMO IL PROBLEMA
Per non fare entrare le galline nel suo orto rettangolare, che misura dam 8 di lunghezza e m 16 di larghezza, un contadino decide di correre ai ripari. Recinta lorto e poi recinta le galline tutte insieme con una rete metallica, sistemando il pollaio in un angolo dell orto. Il pollaio ha la forma di un quadrato e un lato misura m 10. Quanta rete metallica gli servir? Quanto spender il contadino se la rete costa 3 al metro? Per non fare entrare le galline nel suo orto rettangolare, che misura dam 8 di lunghezza e m 16 di larghezza, un contadino decide di correre ai ripari. Costruisce con una rete metallica un recinto per le galline nel suo orto. Il recinto misura 2 metri di larghezza e 3 metri di lunghezza. Per la rete spende 4,5 al metro. Quanta rete deve comprare? Quanto spende in tutto?

SOLUZIONE
DATI:
8 dam, lunghezza dellorto 16 m, larghezza dellorto 3 al metro, costo della recinzione 8 dam = 80 m , misura in metri della lunghezza dellorto (80 x 2) + (16 x 2) = 192 metri, perimetro dellorto 10 x 2 = 20 metri in pi per recintare due lati del pollaio 192 + 20 = 212 metri di rete che dovr acquistare il contadino 212 x 3 = 636 , spesa per comprare la rete Il contadino dovr comprare 212 metri di rete metallica, spendendo 636 . (facciamo finta che le galline siano le sue)

DATI:
m 2 e m 3 , misure dei lati del recinto per le galline 4,5 al metro, il costo della rete

(2 x 2) + (3 x 2) = 10 metri, perimetro del recinto 4,5 x 10 = 45 euro, che spende il contadino per la rete Il contadino dovr comprare 10 metri di rete, spendendo 45 euro.

DOVE METTIAMO LE GALLINE ?

CONSIDERAZIONI
TUTTI i ragazzi trovano illogico il problema, ma per motivi diversi QUALCUNO insiste sullimpossibilit di calcolare il perimetro delle galline, dato che mancano i dati relativi alle misure, non ponendosi il problema reale- dellinsensatezza del recintarle una ad una QUALCUNO considera la possibilit che le galline non siano del contadino, accantonando cos il problema della recinzione NESSUNO di loro individua come soluzione possibile (nel caso le galline non siano sue) quella di recintare solo lorto, per evitare che le galline vi possano entrare TUTTI giungono alla medesima soluzione di costruire un recinto per le galline, posizionandolo in due differenti modi rispetto alla recinzione dellorto TUTTI individuano nellaltezza dellorto un dato incongruente, dato che una superficie piana si sviluppa in lunghezza e larghezza TUTTI attribuiscono un costo al metro alla rete metallica, poich riconoscono che senza questo dato impossibile arrivare a stabilire la spesa

PROBLEMA DELLE PERCENTUALI


Un bambino, che chiameremo Pippo per rispetto alla sua privacy, deve risolvere un problema di matematica che gli ha dato la sua maestra. Il bambino sfortunato per il 50%, svogliato per un altro 50%, pigro per il 35% e impreparato almeno per il 75%. Quel secchione del suo compagno di banco qualche volta gli passa un foglietto con i problemi risolti, ma solo nel 2% dei casi, cio quando Pippo ha una merenda che gli piace molto, tipo wafer alla cioccolata o patatine fritte. Sapendo che quel giorno Pippo ha solo un pezzo di frittata per merenda, quante probabilit ha di risolvere correttamente il problema?

ANALIZZIAMO IL PROBLEMA
Questo problema illogico perch: -Le percentuali sono sbagliate. -Si riferiscono a cose diverse e non si riesce a considerarle insieme Il problema illogico perch: -Le percentuali sono strane, superano il 100% Questo problema impossibile da risolvere, le percentuali sono pi alte del 100%. (gruppo 1) (gruppo 2) (gruppo 3)

TRASFORMIAMO IL PROBLEMA
Un bambino, che chiameremo Pippo per rispetto alla sua privacy, deve risolvere un problema di matematica che gli ha dato la sua maestra. Il bambino sfortunato per il 30%, svogliato per il 10%, pigro per il 40%e impreparato per il 19%. Quel secchione del suo compagno di banco a volte gli passa un foglietto con i problemi risolti, ma solo nell1% dei casi, cio quando Pippo ha una merenda che gli piace molto, tipo cioccolata o patatine fritte. DOMANDA: Sapendo che quel giorno Pippo ha solo un pezzo di frittata per merenda, quante probabilit ha di risolvere il problema? ( gruppo 1) Un bambino, che chiameremo Pippo per rispetto alla sua privacy, deve risolvere un problema di matematica che gli ha dato la sua maestra. Il bambino sfortunato per il 25%, svogliato per un altro 25%, pigro per il 15% e impreparato per il 33%. Quel secchione del suo compagno di banco qualche volta gli passa un foglietto con i problemi risolti, ma solo nel 2% dei casi, cio quando Pippo ha una merenda che gli piace molto, tipo i wafer al cioccolato o le patatine fritte. DOMANDA: Sapendo che quel giorno Pippo ha solo un pezzo di frittata per merenda, quante probabilit ha di risolvere correttamente il problema?
(gruppo 2)

SOLUZIONE: (consideriamo che tutte queste caratteristiche, cio sfortuna,


svogliatezza, pigrizia, impreparazione si presentino insieme come a volte succede- )
DATI: (gruppo 1) 30% sfortunato 10% svogliato 40% pigro 19% impreparato 1% che il suo compagno gli passi la soluzione 30 + 10 + 40 + 19 = 99 % di possibilit negative sommate insieme Se tutte queste condizioni si presentano insieme nello stesso momento, ha solo l1% di possibilit di risolvere il problema, che dipende dalla sua merenda. Ma avendo la frittata, invece della cioccolata o delle patatine fritte, le sue probabilit di risolvere il problema calano allo 0%.

DATI: 25% sfortunato 25% svogliato 15% pigro 33% impreparato frittata per merenda

(gruppo 2)

25 + 25 + 15 + 33 = 98% di non possibilit, se il suo compagno si accontenta della frittata Le risposte possibili sono diverse. Se la sera prima Pippo ha studiato, avr il 33% di possibilit in pi di risolvere il problema. Se non ha studiato, ma porta i wafer allora avr il 2% di possibilit di risolvere il problema (ma questo dipende anche dal compagno di banco, quindi non proprio possibile rispondere con certezza). Se studia, superando un po la svogliatezza e porta anche i wafer, le sue possibilit aumentano, ma non sappiamo stabilire di quanto.

TRASFORMIAMO IL PROBLEMA
In una scuola ci sono 1000 bambini, di cui il 50% sono certamente bambini intelligenti e preparati, il 20% sono intelligenti ma impreparati, il 30% sono svogliati e non studiano, quindi sono anche loro impreparati. Venerd scorso il 10% dei bambini intelligenti e preparati non era a scuola. DOMANDE: Quanti sono i bambini intelligenti e preparati in quella scuola? Quanti quelli intelligenti ma impreparati? Quanti gli svogliati? Quanti erano i bambini intelligenti andati via Venerd? E quelli rimasti?
(gruppo 3)

SOLUZIONE
DATI: 1000 bambini in tutto 50% intelligenti e preparati 20% intelligenti ma impreparati 30% svogliati 10% dei preparati e intelligenti sono andati via (1000 : 100) x 50 = 500 bambini intelligenti e preparati (1000 : 100) x 20 = 200 bambini intelligenti ma impreparati (1000 : 100) x 30 = 300 bambini svogliati (500 : 100) x 10 = 50 bambini preparati e intelligenti assenti Venerd 500 50 = 450 quelli rimasti I bambini intelligenti e preparati sono 500, quelli intelligenti ma impreparati sono 200, gli svogliati sono 300. Venerd se ne sono andati 50 bambini preparati e intelligenti e quindi quelli rimasti a scuola erano 450.

CONSIDERAZIONI
La maggioranza dei

ragazzi ha dimostrato difficolt nel comprendere che le diverse possibilit espresse dalle percentuali possano presentarsi o no contemporaneamente La maggioranza di loro non ha compreso che le diverse possibilit possono quindi anche non sommarsi tra di loro Qualcuno ha preferito riformulare il testo del problema in modo completamente diverso Tutti hanno sommato le percentuali per arrivare a comporre un 100%

E SE INVECE IL PUNTO DI PARTENZA E LO SCHEMA RISOLUTIVO?

In questo libro abbiamo raccolto tanti problemi diversi, ma che si risolvono nello stesso modo. Lavorando con i problemi abbiamo scoperto che: 1) con una operazione (o con una serie di operazioni) si possono risolvere molte situazioni apparentemente diverse

2) Se i dati numerici sono uguali e la domanda chiede la stessa cosa, il contesto dei problemi pu essere anche molto diverso

3) limportante che la situazione descritta sia uguale nei numeri, nelle richieste e nellordine logico del procedimento

E PER CONCLUDERE Le nostre riflessioni

Un problema mi sembra difficile quando


quando

i dati sono lunghi e in un gergo

difficile quando i dati sono tanti e con cifre alte quando ci sono le divisioni. Anche il per difficile se ci sono pi di due domande quando ha tante fasi mi sembra difficile quando non ascolto con attenzione quando hanno pi di cinque domande quando ci sono le divisioni con la virgola o con le misure di capacit quando i dati sono sottointesi e delle volte non riesco a trovarli quando dobbiamo fare operazioni lunghe, con numeri lunghi quando le domande non sono chiare e alcune volte sono nascoste e quindi devo pensare di pi e (in qualche caso) non riesco a risolverlo

Un problema mi sembra difficile quando


Quando le operazioni (cio moltiplicazioni e divisioni) sono con le cifre alte Mi sembra difficile quando ci sono le divisioni a due cifre perch io non le ho capite punto Quando non leggo attentamente e non studio Quando sono lunghi e c da riflettere Quando c da calcolare le ore Quando ci sono pi di due operazioni Quando le domande sono nascoste, troppe o con pi di una operazione Quando i dati sono inutili, troppi o sottointesi Quando le domande sono sottointese e i dati non sono chiari Mi sembrano difficili anche le risposte vicino alle operazioni Quando ci sono delle domande strane Quando ci sono parole strane Se ci sono pi domande e quindi creano pi operazioni Quando bisogna fare tante operazioni Mi sembra difficile calcolare le frazioni Quando ci sono operazioni a tre cifre

Un problema mi sembra facile quando


quando il problema spiegato attentamente

e si pu capire velocemente se c una domanda in tutto quando si lavora a gruppi o a coppie mi sembra pi facile fare i problemi quando c il pi e anche quando sono abbastanza brevi se ci sono moltiplicazioni e divisioni a cifre basse, ma le operazioni devono essere chiare un problema mi sembra facile con tutte le operazioni, ma le divisioni, se sono lunghe, non riesco a farle quando leggo molto attentamente e studio bene se i dati sono pochi e con numeri semplici Quando si fa una divisione o una moltiplicazione per due o per tre, oppure quando si usa laddizione quando non c da contare le ore

Un problema mi sembra facile quando


Quando ha poche operazioni e si risolve in un momento Quando nel problema i dati sono tutti utili e scritti in numero, quindi le operazioni sono poche e facili. Sono particolarmente facili quelli con solo unaddizione Quando bisogna addizionare e sottrarre e ci sono solo due domande Quando la domanda chiede il totale dei dati, per esempio: quanti in tutto? Quando le operazioni sono veloci e non richiedono tanta riflessione Quando ci sono addizioni e sottrazioni, con qualunque numero (alti o bassi) Quando ci sono le addizioni e le sottrazioni, perch sono pi facili delle operazioni con il diviso o il per Un problema mi sembra facile quando con il pi o con il meno Quando si tratta di qualsiasi operazione, per che si capisca bene nel testo Mi sembra facile anche quando ci sono le percentuali Mi sembra facile quando il problema corto ed ha pochi dati, con numeri non tanto alti e facili da capire e da usare

Cosa vi fa capire che un problema illogico?


quando i dati sono tutti inutili Un problema, se illogico, lo capisco

perch ci sono cose inventate, cose impossibili: lo dice la parola, illogico vuol dire una cosa non logica! quando ci sono scritte misure scambiate: le misure di lunghezza invece delle misure di massa, ecc quando le domande non centrano niente col problema scritto anche dai dati, perch quando li leggo, a volte, non mi riesce pi capire quando le domande non si capiscono quando i dati non ci sono o ce n solo uno e il problema irrisolvibile se il problema ha certe frasi che non centrano lo capisco dai dati, perch quando vai a calcolare delle volte i dati non servono a niente

Cosa vi fa capire che un problema illogico?


Quando ci sono le domande strambe, il testo strano, i dati impossibili Un problema illogico quando ci sono i dati illogici Se nel testo ci sono domande che sono scritte in modo da non far capire quello che vogliono dire Quando i numeri non si riferiscono alla spiegazione Quando ha delle domande senza un po di senso Quando le domande non sono risolvibili, oppure sono troppo personali Quando un problema non mi torna, allora illogico Un problema mi sembra illogico quando le domande sono assurde e non devi fare nessuna operazione Quando le domande sono troppo lunghe Quando ci sono scritte domande non inerenti al testo Quando il testo non si capisce com scritto Quando ci sono tutti dati che per il problema non servono Quando i dati sono impossibili, tipo: un bicchiere dacqua che contiene 12 metri dacqua Quando c un cavallo in allaeroporto si vede che illogico, perch impossibile, non esiste Quando il testo un po strano, cio assurdo Quando i dati sono strani Quando nei dati ci sono scritte cose inutili che non centrano niente col testo Quando usa degli argomenti messi insieme che sono diversi

ALLA FINE
Lavorare sui problemi illogici vi ha divertito: perch? Perch erano problemi assurdi, inesistenti Erano irreali, strani stata una novit, non che si fanno tutti i giorni problemi come questi, quando si fa matematica Erano pi semplici di quelli che si fanno di solito Ognuno era diverso dallaltro e nessuno aveva senso I problemi illogici assomigliano ai problemi normali perch ci sono i dati, le domande per i dati sono ridicoli e le domande non riguardano il testo

Cosa avete imparato scrivendo questi problemi? Abbiamo imparato a scrivere problemi logici Abbiamo imparato a riconoscere i problemi logici da quelli illogici E poi che esistono anche problemi divertenti, che non hanno senso Adesso sappiamo trasformare i problemi, cambiando i dati o le domande possiamo far diventare logico anche un problema assurdo Abbiamo imparato a divertirci anche in un contesto serio, perch i problemi, quando c da risolverli, bisogna essere seri! Abbiamo scoperto un altro lato della matematica!

Vi stato utile questo lavoro? Si, perch quando ci troviamo davanti a un problema, ora sappiamo meglio riconoscere se si pu risolvere con un procedimento matematico oppure no. Siamo migliorati nel capire i problemi Abbiamo imparato che la matematica pu essere tosta ma anche divertente.

Vi piaciuto il libro che abbiamo letto? Il libro stato bello! Anche noi abbiamo scritto un nostro libro di fantaproblemi Anche i nostri problemi si basano molto sulla fantasia e poco sulla matematica A leggere il libro abbiamo visto che i problemi li puoi capire e rendere divertenti Scrivilo, che si letto il libro, eh?!

Ma secondo voi i matematici sono sempre e solo seri? No, sono seri solo quando lavorano Dipende da che persone sono. Magari quando sono con gli amici gli piace divertirsi anche a loro! Secondo me i matematici fanno anche cose divertenti Tanti giochi si basano sulla matematica guarda il sudoku, per esempio! Certo sono un po strani.

I RAGAZZI DELLA QUINTA A,


ANNO SCOLASTICO 2009/2010
SCUOLA PRIMARIA GIANNI RODARI ISTITUTO COMPRENSIVO C. PUDDU, PRATO E MANUELA BANDINELLI