Sei sulla pagina 1di 16

Maggio/Giugno 2011

Anno XXXXI no 2

Riproduzione storica in gesso, su calco di Fausto Negrini

LA MADONNA E IL BUON PASTORE


Il tema di questo 137 Ottavario della Madonna della Provvidenza ha come titolo LA MADONNA E IL BUON PASTORE. Intendiamo considerare i gesti damore di Dio espressi nella parabola pasquale del Buon Pastore, letta la domenica delle vocazioni: Cercare, Conoscere per nome, Fare stare bene, Proteggere. Sono i gesti di Ges e Maria verso di noi; i gesti anche dei genitori e di un parroco. In questo momento la chiesa sta vivendo unattenzione speciale alleducazione, cos la nostra comunit. Proviamo ad entrare pi nel dettaglio. CERCARE presuppone il perdersi; latteggiamento di ricerca si oppone alla idea che se uno nel bisogno si arrangi; se uno va su cattive strade sono affari suoi. Cercare il senso della responsabilit, della solidariet nel bene e nel male, dellamore che porta a stare vicini per vedere, trovare, aiutare. E anche il senso di una propria relativa fortuna e grandezza, da cui nasce un dovere di benevolenza. CONOSCERE PER NOME, significa dare valore ad ogni persona, trattarle con rispetto, considerazione, affetto; intuire che dietro ad ogni sguardo c un universo, dietro ad ogni gesto una storia, dietro ad ogni errore una richiesta. Persone sono quelle che ci circondano: sensibili, piene di risorse, piene di semplici necessit, importanti per noi, come noi per loro. FARE STARE BENE: la soddisfazione nel vedere gli altri felici! La vita a volte faticosa e dura, ma normalmente per stare bene basta poco: un letto soffice, una voce che ti saluti, un lavoro che ti esprima, qualcuno su cui contare, un cielo da guardare. Tutti possiamo fare qualcosa per fare star meglio gli altri, soprattutto chi ha un ruolo di guida. continua a pag. 3

Rassegna di Maest del territorio di Piumazzo Il nostro paese e la sua campagna sono ricchi di immagini sacre poste sulle facciate delle abitazioni o in piccoli manufatti (pilastrini) edificati in corrispondenza degli incroci stradali. La frenesia e labitudine ci portano spesso a dimenticare la loro silenziosa presenza; una mostra in chiesa, durante tutto lOttavario, offrir la possibilit di scoprire e riscoprire questa importante testimonianza di fede e devozione popolare.

Edicole Sacre

www. parrocchiapiumazzo.com

PROGRAMMA
Domenica 29 Maggio 2011
O re 7,0 0 S . M e ssa al S antuario della P rovvidenza O re 7,3 0 Pa rte nza della P R O C E S S IO N E con la Banda per via P ium azzo, IN F IO R AT E lungo il pe rcorso, davanti ai cancelli e portoni delle case. R ingraziam o i frontisti. O re 8,1 0 Arrivo alla C apacella e accoglienza dei Bim bi dellAsilo, del C atechism o e di tutti i pa rrocchiani. Ingresso in chiesa al suono dei doppi, O re 9,0 0 S AN TA M E S S A S O LE N N E presieduta da don E rnesto Tabellini AP E R T U R A D E LLA G R AN D E P E S C A D I BE N E F IC E N Z A AP E R T U R A della M ostra M ercato delle R agazze del C ucito in Te atro, con bellissim a esposizione di vecchie foto di gruppi P ium azzesi: titolo:venite a riconoscervi! O re 11 ,0 0 S . M essa O re O re O re O re 15 ,3 0 16 ,0 0 17 ,0 0 20 ,3 0 In piazza preparativi per la Festa e 1 6 ,45 C elebrazione dei BAT T E S IM I In piazza G R AN D E G IO C O D E LLO C A per piccoli e grandi S . R osario davanti alla M adonna

ILLUMINAZIONE ARTISTICA DELLE VIE DEL PAESE

Luned 30 Maggio 2011


O re 8 ,3 0 S . M essa O re 10 ,0 0 S . M essa O re 20 ,3 0 S . R osario - Apertura della P E S C A G R AN D E TO R N E O D I M IN IBAS KE T

Marted 31 Maggio 2011


O re 8 ,3 0 S . M essa O re 10 ,0 0 S . M essa O re 20 ,3 0 S . R osario. Apertura della P E S C A. C e le brazione Penitenziale e C O N F E S S IO N I G R AN TO R N E O D I M IN IBAS KE T

Mercoled 1 Giugno 2011


O re 8 ,0 0 S . M essa O re 10 ,3 0 S . M essa con la C elebrazione della C R E S IM A, presieduta da S ua E ccellenza M ons. V IN C E N Z O Z AR R I ex V icario G enerale di Bologna e Vescovo em erito di Forl. O re 18 ,0 0 S a nta M essa e P R O C E S S IO N E per via dei M ille, via F ilzi, via Ba ttisti, via O berdan, via M azzini, via F.lli Bandiera, via de i M ille. Benedizione sul sagrato. P E S C A E M O S T R E Bancarelle e Luna Park O re 21 ,0 0 in piazza F E S TA C O U N T RY con i M IKI W E S T M U S IC La C hiesa rim ane aperta tutta la serata, per la visita dei fedeli O re 23 ,0 0 G R AN D IO S O S P E T TAC O LO P IR OT E C N IC O

Gioved 2 Giugno 2011


O re 10 ,0 0 P rim a S. M essa O re 17 ,0 0 S a nta M essa per gli AN Z IAN I e AM M ALAT I , con la santa unzione degli infermi, per offrire al S ignore le proprie sofferenze e chiedere la guarigione. S egue rinfresco O re 20 ,3 0 R O S AR IO per le giovani fam iglie, per i fidanzati Pe r tutto lO ttavario, in fondo alla chiesa, sar possibile acquistare corone del rosa rio e IM M AG IN I della M adonna della P rovvidenza, da tenere in casa o donare.

OTTAVARIO 2011
Venerd 3 Giugno 2011
O re 10 ,0 0 P rim a S anta M essa O re 20 ,3 0 S. M essa e PRO C ESSIO N E AL C IM ITERO, con i flambeaux, lungo la storica e suggestiva via Belvedere, antico rione popola re e via N oce. Tanti ritornano a P ium azzo anche pe r questo appuntam ento nei due S antuari del cuore: M a ria e i propri m orti.

Sabato 4 Giugno 2011


O re 10 ,0 0 S . M essa O re O re O re O re 15 ,0 0 18 ,3 0 19 ,0 0 19 ,4 5 P re ghiera dei R agazzi S R osario S . M essa P refestiva C E N A D I C O M U N ITA organizzata dal G ruppo C acciatori. Iscrive rsi nelle sedi apposite presso Luigi N izzi, Tom a so Ferrari, Fernando Balestri, C ircolo AN S P I .

Nellambito dellOttavario della Madonna della Provvidenza 2011, LE RAGAZZE DEL RICAMO presentano la 1 MOSTRA FOTOGRAFICA INTITOLATA VENITE A RICONOSCERVI!!!! In collaborazione con lo Studio Fotografico ARCADIA: Esposizione di vecchie foto di Gruppi Piumazzesi. 2 MOSTRA MERCATO DI RICAMI E MANUFATTI 3 MERCATINO DELLE COSE VECCHIE Le Mostre si terranno nel Teatro Parrocchiale da Domenica 29 Maggio a Venerd 3 Giugno.

MOSTRA FOTOGRAFICA

Sabato 4 Giugno ore 19,45 in Teatro parrocchiale Un appuntamento da non perdere, per farci sentire sempre di pi una sola famiglia. Lunione si fa a tavola: bello dopo una settimana di preghiera, riflessioni, processioni, raccoglierci nel nostro bel teatro per uno spuntino. E sempre stato un appuntamento partecipato, speriamo lo sia anche questo anno: ringraziamo anticipatamente Luigi Nizzi e i Cacciatori, Fernando Ballestri, Flavia, Lamberto e il gruppo dei Giovani, Giovanni e Armando e tutti gli amici che animano questa ora di fraternit. Ringraziamo tutti quanti saranno presenti. Per organizzare bene importante liscrizione per tempo: presso Nizzi, Ferrari, Ballestri, Bar Gerry.

CENA DI COMUNITA

Domenica 5 Giugno 2011


O re 9,3 0 S . M e ssa e AN N U N C IO evento del 18 S ettem bre. O re 11 ,0 0 S a nta M essa e AN N U N C IO evento del 18 S ettem bre. O re 15 ,0 0 Ape rtura della P E S C A per le occasioni finali O re 16 ,0 0 F E S TA M U LT IE T N IC A O gni U om o m io fratello : ba lli, musiche, racconti, giochi e cibi da tutto il m ondo. N e l cortile della parrocchia. O re 20 ,3 0 R O S AR IO di S ALU TO e di R IN G R AZ IAM E N TO Accom pagnam ento della S acra Im m agine al S antuario, con a uto e fioriera scoperta e illum inata, in m odo che anche dalle case e vie tutti possano salutarla con gratitudine. continua da pag. 1 PROTEGGERE. La parabola evangelica parla di lupi, ladri e briganti. Il mondo pieno di pericoli: persone o forze che vogliono rovinarci, per un loro tornaconto, o solo per cattiveria, per ignoranza. Amare significa cercare di difendere; spesso difficile, perch non sappiamo come fare, perch chi vogliamo proteggere ci sfugge, perch il nemico pi forte. Ma nella potenza di Ges e Maria, abbiamo la certezza che questo gesto damore ha successo. LOttavario 2011 dedicato dunque a La Madonna e il Buon Pastore: ci porti a vivere una settimana di pace. La nostra chiesa sia ovile, luogo di sicurezza, dove entrare e uscire; ha un bellissimo portale: ogni volta che lo passeremo, ci ricorderemo di Ges, nostra porta; entreremo per riceverlo, usciremo per donarlo. La Madonna protegga le nostre famiglie, insegni i gesti pasquali dellamore, doni vocazioni sacerdotali alla chiesa, perch ogni credente sia aiutato a raggiungere la meta. don Remo Resca

Larte educativa: la relazione che aiuta a crescere


Incontro formativo per genitori ed educatori 0-6 anni: Dott. ELENA ROCCHI Mercoled 18 Maggio ore 20,30 Nella Casa B.V. delle Grazie, la sera del 18 Maggio, la Scuola Materna Parrocchiale Gisa Crotti organizza una serata per genitori ed educatori 0-6 anni, guidata da una pedagogista, sul tema: larte di educare: la relazione che aiuta a crescere. Sar un incontro a carattere pratico: partendo da alcuni principi sulla persona e sulleducazione, come il servizio pi alto, presenteremo questo cammino come unarte, cio abilit che si apprende, che ognuno vive in modo diverso, personale, unico. Vogliamo aiutare i genitori ad appassionarsi a questo compito, facendo vedere come ad ogni problema c una risposta, ad ogni obiettivo una strada e tutti la possiamo percorrere. I dispiaceri nascono dal non sapere, dal non vedere una via, dal sentire di non farcela. Invece vogliamo che ogni genitore acquisti la sicurezza e la gratificazione di vedere che ce la fa, col suo esserci ed operare. Questo incontro sar il primo di una serie, che continuer nellautunno, a Casa B.V. delle Grazie, rivolta ad educatori e genitori di fanciulli e adolescenti, sempre guidati da persone esperte. Vogliamo costituirci in Comunit educativa; che questo compito, passione, lavoro, sia uno dei contenuti pi solidi della nostra parrocchia e del nostro futuro. Ringraziamo le Suore, la direttrice Maria Grazia Ramenghi e lo staff della Scuola Materna per aver organizzato questo cammino.

Il Catechismo: un grande grazie!


A inizio anno coi catechisti ci siamo dati lobiettivo di camminare insieme. Durante la riunione finale del 17 Maggio si fatta verifica, con valutazioni molto positive. Ringraziamo i catechisti della loro disponibilit a questa proposta, i bambini e le famiglie. Il fatto che ancora tanto lavoro resti da fare, tanti problemi rimangano aperti, non ci scoraggia, anzi ci entusiasma: bello avere davanti nuove mete sorprese fatiche Belle sono state le Missioni, con i Fratelli di San Francesco, durante le quali i bimbi sono stati protagonisti e destinatari speciali. Importanti i momenti extra lezioni, come la Novena di Natale, i pomeriggi domenicali della Comunione, il Ritiro delle quarte, la Gita ad Assisi della Cresima e Medie, la Simpatia delle seconde, i Giochi di Maggio. Ora un poco di riposo estivo, ma la mente gi al prossimo inizio. Nella speranza che tutti vogliano e possano proseguire, diciamo che se qualche parrocchiano, genitore, giovane o anziano, sentisse la disponibilit a collaborare il catechismo, siamo gioiosi di accoglierlo e camminare insieme.

FESTA MULTIETNICA
Ogni uomo mio fratello Domenica 5 Giugno 2011 ore 16,00 20,00 Tutto nato la notte di Natale. Nellaccoglienza di Dio fatto uomo, il Bambino Ges, abbiamo capito che ogni uomo rivestito di una sacralit speciale, in quanto uomo. Quale segno poniamo noi per esprimere questo valore? Fu uno dei temi principali del pontificato di Giovanni Paolo II. Ricordammo che alcuni parrocchiani, Gisella in testa, per una loro sensibilit, pi volte avevano proposto uniniziativa per creare fratellanza con gli stranieri. Gisella pensava in quel momento ai suoi amici di colore naturale si pensi innanzitutto a quanti conosciamo. Allinterno del percorso del Catechismo, abbiamo sviluppato un progetto semplice ed elevato: una Festa dove invitare tutte le etnie residenti a Piumazzo. Essa deve avere quel punto di partenza, quindi miri a valorizzare luomo con tutta la sua realt: storia, cultura, tradizioni, gusti A Piumazzo, grazie alla scuola e anche nostre strutture parrocchiali, il rapporto con le famiglie degli stranieri si fatto sempre pi cordiale e comprensivo. Il progetto della Caritas, chiamato 6 carpini (gli alberelli che stanno fra il campo da basket e calcio) mirante allaccoglienza dei bambini stranieri, attraverso il gioco, sta dando frutti. Ci voleva un segno nuovo: la possibilit che le famiglie straniere fossero non solo destinatarie, ma protagoniste di un incontro. Da qui la proposta di un pomeriggio con parole e gesti, canti e balli, cibo e giochi, per aggiungere una tappa al nostro cammino di incontro. Saranno preparate vivande di ogni nazione, rigorosamente corredate di biglietti, con provenienza e ingredienti, per curiosit e rispetto. Tutti i parrocchiani sono invitati: i nativi di Piumazzo e quelli provenienti da Albania, Macedonia, Polonia, Moldavia, Marocco, Tunisia, Sry Lanka, India, Tanzania, Ghana, ecc. La Madonna della Provvidenza, cui dedicata la sede Caritas e nella cui giornata di Festa salutiamo, ci guidi sulla via del bene.

IL CAMMINO DI SANTIAGO: 4-10 luglio 2011


Prima o fuori Santiago, santuari e pellegrinaggi sono sempre esistiti. Ma Santiago di Compostela il primo e unico luogo al mondo, ad avere istituito il Cammino come metodo del pellegrinare, landare a piedi come forma speciale di ricerca di Dio, di se stessi e della vita. S. Giacomo uno dei dodici Apostoli. Ges ebbe attenzione speciale per lui, per il fratello Giovanni e Pietro. Dopo la morte del Maestro, si port missionario in terra Iberica. Pur cos pugnace, volitivo, generoso fece pochissimi discepoli. Prima del ritorno in Palestina, la Madonna gli apparve confortandolo: pochi sono venuti a te in vita, tanti verranno dopo la tua morte. Fu il primo Apostolo a subire il martirio. Passarono gli anni, misteriosamente il suo corpo ritorn in Spagna, luogo della sfortunata evangelizzazione; dimenticato. Secoli dopo, un eremita vide sul campo dove la tradizione diceva sepolto San Giacomo un particolare splendore stellare. Ricominci la devozione che prese la forma del Cammino: da tutta Europa i fedeli cercarono quella meta e nacque il mito di Santiago di Compostela, ancora oggi pi che mai vivo. Sono nate tante interpretazioni, anche esoteriche, sul conversione. Non lo sappiamo, sar quella grazia che il Cammino ha preparato per noi. Disponibilit significa anche capacit di assaporare la gioia, tutta naturale, che lesperienza infonde e volont di sopportare con pazienza tutte le grane inevitabili: vesciche, stanchezza, compagni noiosi, pioggia tutto ingrediente indispensabile per la buona riuscita del cammino. Infine darsi tempo per la preghiera, insieme o da soli, allaria o nelle chiese, perch unoccasione simile e cos favorevole difficilmente si ripete. Occorre curare lattrezzatura, senza esagerazioni, ma seguendo i consigli: portare il meno possibile, lessenziale, il funzionale, soprattutto attenzione alle scarpe. Normale fare qualche errore, sar prezioso per la seconda volta. Perch chi pellegrino una volta, lo diventa per sempre. Il gruppo piumazzese pronto, con le sue due guide: quella buona, che vorrebbe sollevare le signore da qualche peso; quella cattiva, che dice che ognuno deve portare tutto nel proprio zaino. Lassistente spirituale si diverte a vedere come tale questione andr a finire. Buon cammino!

Cammino: noi diciamo che il binomio naturalezza e fede sempre vincente. Al pellegrino si chiede di partire con animo aperto e disponibile. Il Cammino ha in serbo la grazia: spesso chi parte neppure la conosce; allora importante mantenere lanimo fiducioso, attento, recettivo. Pu essere una grazia fisica, come la serenit, o spirituale come la

LAVORI NELLAREA CASA CANONICA


Con gli aiuti che ci arrivano pian piano ma fedelmente, continua la sistemazione delle strutture parrocchiali. Dopo la straordinaria opera alla ex Stalla dellAsilo, ora Casa B.V. delle Grazie, dedicata alla memoria di Ornella Garzoni e Ivo Galletti, questo anno e il prossimo tocca allarea Casa Canonica. Don Giulio ha fatto tanto, ma un edificio cos grande e complicato che ne rimasto anche per noi. Ling. Stefano Tampieri, nello studiare la planimetria delledificio, rimasto come stregato dalla complessit del medesimo, dallo sviluppo che ha avuto nei secoli, con modifiche, inserimenti, sviluppi, da sembrare opera meritevole di un racconto, avvincente come unavventura, misteriosa come un giallo. Forse perch si entra nella parte pi epica e misteriosa delledificio: la torre, il forno antico, la ghiacciaia. Come si detto il lavoro viene distribuito in due anni, per dividere la spesa in lasso pi ampio e avere il tempo per i necessari permessi, specialmente quelli della Sovrintendenza. Si gi provveduto allalleggerimento e sistemazione del sottotetto, con rimozione di parti ammalorate e rinforzi di travature pericolanti; svuotamento della ghiacciaia, riparazione erezione di murature e pavimento nella zona barchessa; sistemazione delle fognature, rimozione di intonaco per umidit. Il prossimo anno faremo la parte consistente dei lavori esterni: intonaco, tinteggiatura e infissi; allinterno irrobu-

stimento di alcune zone lesionate. La zona ex ghiacciaia diverr Centro Operativo per i catechisti e Sala Espositiva. Il Progettista e Direttore dei lavori Ing. Tampieri affascinato dal progetto, sar lieto di presentare, in un pubblico incontro, la storia e struttura delledificio, con visita guidata ai lavori in atto. Le spese preventivate ( 41.000 primo stralcio - 92.000 secondo stralcio) sono a carico della parrocchia: doppia gratitudine ai piumazzesi che hanno a cuore i loro beni di famiglia.

Albo della Generosit (dal 1 gennaio 2011 - escluse offerte per le benedizioni pasquali) NN 50,00; Renzo Ognibene 100,00; Lorenza Russo 50,00; Fam. Monduzzi in memoria di Luigi 150,00; Sorelle Fogliani 100,00; Battesimo Aurora Dioguardi 50,00; Da Gerry per i poveri 260,00. In memoria di Rosanna Minelli 100,00; Ragazze del Ricamo dal Natale 1700,00 Tabellini Carlo in memoria di Tabellini Pierina 100,00; NN offerta per spese luce 300,00; Battesimo di Davide Alduini 50,00; Rosa Fancinelli 50,00; DallAceto Balsamico 700,00; Trenti Antonio per riscaldamento 150,00; Guerzoni - Lelli 50,00; In memoria di Irma Cocchi ved. Drusiani 150,00; Iolanda Anderlini 50,00; In memoria Montanari Clementina 50,00 In memoria Giorgina Pozzi 150,00 e gli amici della Bevimanco 200,00 pro Asilo; Ersilia Collina per Riscaldamento 100,00; In memoria di Cavani Viterbo 30,00; Offerta Gioia Cacciari 200,00; Dalla serata con Fausto Carpani e Amici 450,00; In memoria di Angelo Fochetti da Sonia e Carla 100,00; In memoria di Natalina, Giulio e Tiziana Zanasi 50,00. In memoria di Maria Gabriella Tinti 250,00; In memoria di Gianni Santunione 50,00; Per i poveri 200,00; Battesimo Elisabetta Diciannove 50,00; In memoria di Romagnoli Leontina 100,00; In suffragio di Legnani Maria Rita 100,00; Serata Teatrale del 5 Marzo 400,00; In suffragio Pierina Pallotti 120,00; In suffragio di Simonini Umberto 100,00; Offerta Coroncina Madonna 250,00; Uso teatro per Burraco 200,00; In memoria di Iside Reverberi 100,00; In suffragio di Enrico Buldrini 200,00; Battesimo Sangregorio Alessio 50,00; In suffragio Domenico Bignami 100,00; NN 100,00; In ricordo di Celeste Tabellini 200,00; NN 100,00; Battesimo Alessandro Vandelli 150,00; 50 anniversario di Facenda Gerardo e Teresa 100,00; Pietro Gaeta per parrocchia 50,00; Giuseppe Lorenzi 90,00; In memoria Lino Buldrini 250,00; In ricordo di Liliana Rubbiani, Roberto e Luciano Negrini 60,00.
CAMPO GIOIA Dal 13 giugno 15 Luglio, per bambini dalla prima alla terza elementare, nellarea del Parco e Casa Beata Vergine delle Grazie, luogo ideale per passare ai bimbi giornate di serena vacanza. Iscrizioni 059931205. ESTATE RAGAZZI Dal 16 al 29 Giugno, in teatro e campi. Proposta per i ragazzi dai 9 ai 13 anni, ha come tema: LARCA DI NOE - c posto per tutti. LArca un mezzo per navigare e noi viaggeremo molto, come nostro stile. L obiettivo principale costruire comunit che duri nel tempo. Iniziando eccezionalmente questanno di gioved, finendo di mercoled, a ragione del particolare calendario scolastico e parrocchiale. Le cuoche sono pronte, gli animatori pure: pronti giochi, preghiere, lavori e tutto quello che ci vuole per salvare il mondo 1-2-3 FANANO! Campo per ragazzi e ragazze di 1 - 2 - 3 Media il, 1-2-3 Luglio 2011. Amicizia, esperienza, condivisione, interiorit, gioco, aria aperta, montagna insieme! Informazioni e iscrizioni: Valeria e Beatrice 059934926 Daniela 059934459 I GIOVANI DI PIUMAZZO A MADRID Giornata Mondiale della Giovent Radicati e fondati in Cristo, saldi nella fede Dal 13 al 23 Agosto anche la parrocchia di Piumazzo avr una sua rappresentanza a questo importante evento mondiale. Saremo in undici, oltre ai novecento della diocesi di Bologna a vivere questi giorni intensi di vita insieme, di preghiera, testimonianza e gioia invitati dal Papa! Intanto continuano i preparativi e le attivit di autofinanziamento vi terremo informati! Affidiamo a Giovanni Paolo II questo Cammino, attraverso la preghiera: Beato Giovanni Paolo II, inventore delle Giornate Mondiali della Giovent e protettore della XXVI edizione della GMG di Madrid, proteggi i giovani, guidali ad un vero incontro con Ges, dona la forza affinch non abbiano paura ad aprire, anzi a spalancare i loro cuori a Cristo: nella risposta alla sua chiamata saremo felici. una sentinella del mattino

ESTATE 2011

Battesimi
AURORA Dioguardi DAVIDE Aldini ELISABETTA Diciannove ALESSANDRO Carlucci ALESSANDRO Vandelli ERICA Paganelli ALESSIO Sangregorio Irma Cocchi Giorgina Pozzi Clementina Montanari Angelo Fochetti Natalina Degli Esposti Maria Pia Legnani Pierina Pallotti Maria Gabriella Reverini Leontina Romagnoli Enrico Boldrini

Defunti
Umberto Simonini Iside Riverberi Angelina Volanti Domenico Bignami Paola Tassi Lino Buldrini Otello Maccaferri Franco Tubertini Maria Guizzardi

Ringraziamo Willer Comellini (Studio ARCADIA) per la collaborazione fornita.