Sei sulla pagina 1di 11

CITTA' DI PESCARA

Med,lll!;llia d'or".;1 ~rito Civile

COMUNE DI PESCARA

COPIA COPIA DI DELIBERAZIONE D'ELLA GIUNTA COMUNALE

Numero 1043 Del 28-12-12

Oggetto:

REALIZZAZIONE TEATRO NELL'AREA DI RISULTA.

APPRO~

VAZIONE PROGETTO PRELIMIN'ARE ..

L'anno duemiladodici il giorno venlatto del mese di dicembre

in prosieguo di seduta

iniziata aBe ore 13.35 in Pescara 1 nella sala deHe adunanze della sede Municipale~ previo invito si è riunita la Giunta Comunale.

Pres~ede radunanza rAvv. ALBORE MASCIA LUIGI nella sua qualità di SINDACO e sono

rispettivamente presenti ed assenti i seguenti signori:

Avv. ALBORE MASCIA LUIGI

SINDACO

P

Avv. FIORILLI BERARDINO

V.SI~DACO

P

RICOTT A NICOLA

ASSESSORE

P

SANTILLI GIOVANNI

ASSESSORE

P

ANTONELLIMARCELLO

ASSESSORE

P

PORCARO GIOVANNA

ASSESSORE

P

CEROLINI FORLINI GUIDO

ASSESSORE

P

FILIPPELLO MASSIMO

ASSESSORE

P

DELTRECCOISABELLA

ASSESSORE

P

PALUSCI MARIAGRAZIA

ASSESSORE

P

RENZETTI ROBERTO

ASSESSORE

A

SECCIA EUGENIO

ASSESSORE

P

SERRAIOCCO VINCENZO

ASSESSORE

P

ne risurtano presenti n. 12 e assenti n. 1.

Partecipa alla seduta il Segretario Genera~e reggente DotI. MACCHIAROLA COStMO

Assiste il Praf. ADDARIO LUIGI designato per fa redazione del verbale. Il Pres~dente, accertato che il numero dei presenti è sufficiente per dichiarare valida la

seduta~ invita gli intervenuti a deliberare sulroggetto sopraindicato.

LA G1UNTA COMUNALE

Vista la relazione allegata che costituisce parte integrante nel provvedimento;

Visti i pareri espressi, ai sensi deU'art. 49 del D.Lgs. 18 agosto 2000 267, dal

Dirigente del servizio interessato, e dal Dirigente della Ragioneria, come da scheda allegata;

Richiamate le deliberazioni di C.C~n~120 dell'01.0B.12 e n~147 deU'8.10.08! con cui tra raltro 1 nell'ambito di una previsione di riqualificazione delrarea di risulta

deU'ex stazione centrale è stata individuata un'area di circa mq.20.000-25.000 destinandola al teatro Monumentale deUa città, quale parte deU'àrea ricadente nella zona prospiciente C.so V.Emanuele, adiacente a Piazza della Repubblica e confinante con via Michelangelo;

Vista

la nomina

DirettoriaJe prot.450/12

riguardo

il

responsabiJe del

procedimento

per la realizzazione del citato Teatro Comunale, Ing. Rossi

Giuliano;

Visto il progetto pretiminare dell'opera così come redatto dai tecnici delrEnte,

la cui realizzazione

ha lo scopo di creare un luogo di aggregazione

e di

scamb; culturali, quale elemento attrattiva non solo per il pubblico teatrale,

ma per tutta la comunità, identificando nel complesso teatrale un riferimento

costante della quotidianità cittadina e non solo legato alla fruizione degli

spettacoli;

Preso atto che in mancanza del piano particolareggiato

P.P.1 sub a)che

ricomprende l'intera area di risuJta dell'ex stazione centrale, previsto dal vigente Piano Regolatore Generale della città, il progetto definitivo del Teatro

Comunate verrà approvato in Consiglio Comunale ai sensi e per gli effetti

delrart~19~ 2° e 4o comma del decreto 'regislativo 327/01 e 55. mm. ed iL

costituendo variante al predetto strumento urbanistico;

Preso atto che H progetto risulta corredato

sia det verbale di verifica

contenente la lista di controllo, sia il rapporto conclusivo delle attività di

verifica ai sensi detta normativa in materia vigente;

Rilevato che la spesa d'investimento è notevole e non disponibile nel bilancio dell'Ente~e pertanto appare opportuno ricorrere a capitali privati;

Visto l'art.241/90; Vistj gli artt.93 - 128~comma 9 del DLgs.163/06 e 55.

mm. ed ii:

Visto HD.P.R 207/10; Visto rart. 48 D.Lgs~267/00 Con voto unanime favorevole espresso nelte forme di legge DELIBERA - di approvare, per quanto espresso e nel rispetto deHe normative vigenti in

materia~ il progetto preliminare per la realizzazione del Teatro Comunale nell'area di sedime individuata all'interno dell'Area di Risulta della Stazione Centrale dì Pescara t corredato del verbale di verifica e del rapporto conclusivo delta verifica stessa, di 24.400.000,00 e così composto:

~ Relazione illustrativa; ~ Relazione Tecnica; » Studio di perfettibilità' ambientale; ~ quadro economico di progetto; ~ planimetria generale e schemi funzionali; ~ planimetrie di inquadramento urbanistico; » calcolo sommario della spesa; » piano partìcellare preliminare delle aree

~ prime indicazioni per la stesura dei piani di sicurezza e di coordinamento;

- di dare atto che la successiva

fase progettuale

(PROGETTO

DEFINITIVO) in assenza del piano particolareggiato nell'intera area di

risulta predetta t così come previsto dal P.R.G. della città vigente

P~P.1

.. sub a), verrà approvato dal Consiglio Comunale nel rispetto deU'art.19, commi 2 e 4 de' D.P.R 327/01 e SS~mm. ed H.;

-- di dare altresì atto che l'opera verrà realizzata con capitaJi privati,

precisando che l'aggiudicatario eseguirà a proprie cura e spese la progettazione esecutiva, la realizzazione del fabbricato e sistemazione

dell'area esterna pertinenziale i quali resteranno di esclusiva proprietà

comunale;

Atto di Giunta Comunale n. 1043 del 28-12-2012 - Pago 3 - COMUNE DI PESCARA

  • - di definire con successivo e separato prowedimento, le progettuatità e

modalità di realizzazione degli altri interventi nell'Area di Risulta quali:

parcheggi, autostazione e verde, nel rispetto delle ultime e recenti

innovative normative per fa costituzione di partenariati pubblico-privati;

  • - di precisare che il presente prowedimento non comporta diminuzione di entrata o aumento di spesa per iJ bilancio di previsione dell'Ente.

LA GIUNTA COMUNALE

Con separata votazione e con voto unanime palesemente espresso, nei modi e

forme di legge, dichiara la presente immediatamente eseguibile.

Atto di Giunta Comunale n. 1043 del 28-12-2012 - Pago 4 - COMUNE DI PESCARA

Città di Pescara

r' ~"'-"''''''''''''''-'-''''''

..,,.

I<t

.'

r ~

• •

t-- ,

T" L-_

.....

•• -

,.

. "'.,

;:i

-

,,'.

\

:

.' D~I l6~'f\A

~'.-"

~

1:--

.

. •••-,

."'t:,.·'L_''''

,. ~ '-~'''''''''T.

6O"l'

I

~

't li~:,

~

-

;"'..'JiL":;

.-

,-

I ••.•. '~.

-

.'.-

F "'"

L.

.•_•.'~. I,

""..

••••• '•• ",

;".

- "'.'

......

~

r...JII._

~ '\! l2~

••A fJ

'

~

LE

.','

I!I. lo o ~ -'..-..

~, .

• 'l{

••••.••

'::.)

~••••.•.•.

t,

_~. '

~~'--,

!~~. ~~'

~'/~~...

t 26

,•••,

._

,

._

'

~~.

~~. -,

~_, ~----_

.'IlIII ~~---- ._.

....

•••••-==r.'lftl:S~e

-- -----

.....

'~_

..

..:....

COMUNE DI PESCARA

RELAZIONE

•.

Tra le iniziative strategiche per rafforzare le potenzialità

del1

t area

urbana intesa

come luogo

di

attrazione

e fulcro

di

funzioni

e servizi

specializzati

I è prevista

la realizzazione

un

'\polo

centrale

di

interesse

comunale lt

(teatro e attività

similari)

aree

del

I nell ' ambito delle: pre\risioni

urbanistiche

inerent':'

le

P. P. 1 sub a) del

vigente

PRG (aree

che ricomprendo'no

anche l'area di risulta dell'ex Stazione Centrale).

G · ....

la

con deliberazione

di

Consiglio

Comunale

n.120

dell il. 08.08 J

della predetta

nell J ambito

di una previsione

di riqualificazione

area di risulta

era stata

individuata

un/ar~a

di

circa

mq. 20.000-25.000

destinando,

con successiva

del:"be~-az"; on€

del Consiglio Comunale n.147 de11 / 8.10.2008, al teatro Monumentale

della

ci ttà,

parte

dell J area

ricadente

nella

zona

prospicient-e

C.so V.Emanuele, , ..

COL -.- ~ -

..

-

..

•.

adiacente a Piazz2 dellé Repubblic~ e confinan~e

,

.• ..

.....,

-

c U JLI;;-~::-

1

--

..

.........

__

..tl~

,

.,

Cl \\Reo.1.l

.

zzaz lOnE: Q "' o:. '1 'T' , t 1-.0:--

,

__

.•. <:::c:::.

_I

..

:.'

-.

COS.l:

com::

l-:ea.a. 'C~<::8

aa.::

.

..

-i 7"

-- .•. ---- .• .....

...

•.

-

;-. ~

,

..

-

~i-'-.f

alli Ente,

ha

l'obiettivo di implementare

nella città di Pescara

un rinnovato polo culturale-teatrale

in ambito regionale I ma anche

di proiettare

la sua realtà culturale

tra le

I

••••

p1.U

importanti

istituzioni teatrali italiane.

Inoltre,

in quanto istituzione

pubblica,

il teatro

dovrà

fornire un servizio per tutta la comunità, svolgendo un importante

ruolo formativo, didattico, di crescita sodale e culturale.

LI inserimento

del complesso

architettonico nell J area

di

risulta, e quindi ln un contesto di tessuto cittadino fortemente

urbanizzato

e centrale

ti spetto

alla

città,

è giustificato

dal

fatto che la sua funzione di teatro l

quale luogo di aggregazione e

di scambi

culturali,

può diventare

elemento attrattiva

non solo

per il pubblico teatrale, ma per tutta la comunità, identificando nel complesso teatrale un riferimento costante della quotidianità

cittadina e non solo legato alla fruizione degli spettacoli.

Nello

specifico,

il progetto

risponde perfettamente

alle

esigenze di una città come Pescara ma risulta anche avvalorato

da

COMUNE DJPESCARA - Proposta di Giunta Comunale 5

liIt ..

Città..d..i.

Pescara

COMUNE DI PESCARA

un confronto con altre realtà teatrali italiane, caratterizzate da una sala con capienza di 1200/1300 posti e da un palcoscenico che possa essere funzionale per le diverse tipologie di spettacolo. Pertanto il complesso teatrale è contraddistinto da una sala

principale per 1200 persone suddivise tra platea

e gallerie (la

"Sala Grande""),

oltre

alla

quale

ml.nore

capienza

con

relativo

si prevede

una seconda

sala

a

foyer, nellJottica

di

una

pOlifunzionalità

della struttura e in modo da consentirne un uso

continuo e flessibile.

L'intera struttura

del teatro}

compresi gli

spazi tecnici

e

di servizio~ quelli pey gli artis~iJ gli uffici amministrativi ed

un ristorante autonomo localizzato sopra la torre scenica, occupa una superficie complessiva di circa 8.000 mq~

L'edif"icio

inoltre do:""at8

alli estel"'no

di

uno

spazio

di pe~t inen-za,

15. "Piazza

àe~ T

e:.a"":'"ro/l

_...........

t che

I

S: ..

configura

sia come luogo di transito - per raggiungere

spaLl

-.

.-. -

...

•.

I

-

• ...

- (}\t,Q.~-

-'-

...

;

--,

~ .'

c

..

..

:

.._

.....S

C.

-

-, I

o

..

-

••••••

c

..

}

..

,,-

r

-

-'

I

__

..

-.

'M.

•.•

--

....

.....

..

-.

', ••• -

~

......

••

......

-

.....

"'-"-'"_.I

,'

..

-.

+- E-

-."

I

..

a

-

' ..

,

-"I __

,

,

'

.• ....

C' OITlE

luogo

1

r-; i

-

--•.• ..

; D(."'" on+- "Y"-

..

..

:

..............

~ .•• y

....

~ ,.- =-

...-

'-"

l'organizzazione

"'-":--

~.

--'

j

i

C

-- "'-" --.

~ ~

.,

--.- -

--'

--

-.

..... ...

sp ~ T- .k. a • 0"- ..

_,-L.

L. _ ..

...

:

• ,

..

..

~

CD~-'e 0 : ..

;',

-- j

.

..

,--

..

IL

-;

...

:.

-

..

'-'"

..

,.

...

L ..

...

,

.....

o

.•

..

., ~

..

.•. V ~.

-

I

ac~cos ~enza

di attività pedagogiche

e di gruppi di

spettatori

-.

Si

specifica

localizzazione vincoli ambientali

del

che

sull'area Teatro, non

prescelta

risultano

di enti territorialmente

per

la

gravare

competenti

(storico- monumentale J idrogeologico-forestale, P.A.I.,

etc.). Anche il vigente

Piano Regionale Paesistico

classifica

li area

d'intervento

nella

zona

D

nTrasformazione

regolamentazione

a

degli

ordinario n ,

USl

e

delle

rinviando

la

trasformazioni

possibili agli strumenti urbanistici ordinari.

."

Va comunque

risulta dell'ex

det to che J

alI-interno

dell~area di

stazlone centrale

di Pescara,

sono

presenti edifici vincolati

aJ. sensi

della

ex L . 1089

COMUNE 01 PESCARA - Proposta di Giunta Comuna~e6

COMUNE DI PESCARA

Città di Pescara

del

1939

e D. Lgs.

n. 42/2 004 r ossia

l' edificio

della

vecchia stazione, oggi ristrutturato e riconvertito,

I

1

due serbatoi dell'acqua

e tutta l/area interclusa

fra

queste strutture e i vecchi binari ferroviari, la quale

potrà avere esclusivamente

verde pubblico.

Tuttavia

una destinazione

a parco o

il

Teatro

• ...

sara

localizzato

all'estremità

NE di quest 1 area

alcun

modo

..

Occorre comunque

e non la

lambirè~

tener

conto

che

in

....

..--

I

lTI

mancanza

del Piano particolareggiato

previsto

dal

vigente

P. R. G. per

l'area

di

risul ta della

Stazione

Centrale e fino a Piazza

D •
D

'V"'og e :-.L """" -,~

..

I

...

'-'-

...ti

c;.

...

.._

'"

J:: I

ael ~nl~lVO

..

I.

I

Maggio,

dovr-b eSS2 1

....e

Consigìio

Comunale

I

a~

senSl

e

p

.,::;:.

:

...-

_... ....

fase

aDP~OVa~5.

1

g L":" ..

..

:

effel.-t:"

dell'art.19,

~, 7 / 0"";

....

,

n.2;L.

r

....

i

·

....

e

2

e

Ll .•.

58.

mrn.

comma

del

decreto

legislatìvo

\7a2:"iante

""

r, I-E'-" c - -

I-- .

'--L '-

'_

.....

_

spesa· d'investimento

P r=- , .

..

•.---

questione ammonta complessivamente

,-.:. - I i' 7 Z ....."""~,on.:.

_ •

....c..

c:

...

:: .._

__

in

24.400~OOO,OO

e, per

il

reperimento

della

quale,

del

bilancio

dell'Ente,

privati.

non essendo

tale

somma nella disponibilità

appare opportuno

ricorrrere

a

capitali

Si ritiene

pertanto

di procedere

all' approvazione

del presente

progetto, nel rispetto dell'art~128r comma 9, del DLgs. 163(06 "Codice

dei contratti

pubblici/l che testualmente

recita

"L'elenco annuale

predisposto dalle amministrazioni aggiudicatrici deve essere approvato

unitamente

integrante,

al

e

bilancio

preventivo,

di

I

cu~

costltulsce

I

I

parte

deve

contenere

l·indicazione

dei

mezzi

finanziari

stanziati sullo

stato

di previsione

o sul

proprio

bilancio,

ovvero

disponibili

a statuto

rispettivi

in base a contributi

ordinario

o di

altri

o risorse dello Stato, delle regioni

enti pubblici}

gia '

~.

stanz1atl

nel

.

stati di previsione

o bilanci, nonche' acquisibili

ai sensi

dell'art. 3 del decreto-legge

31 ottobre 1990} n. 310, convertito,

con

COMUNE 01 PESCARA

..Proposta

di Giunta Comunale 7

COMUNE DI PESCARA

"'tt· .•. d" 'p

  • C ,1 ~.',a, ,l escara

modificazioni,

dalla legge 22 dicembre

1990, n. 403,

e succeSS1ve

modificazioni. Un lavoro non inserito nell'elenco annuale puo F

essere

realizzato

utilizzi

solo

sulla

risorse

base di un autonomo piano

gia'

I

prev~ste

tra

.

l

finanziario

che non

mezzi

finanziari

dell' amministrazione

al

momento della

formazione

dell ' elenco I

fatta

eccezione

per le risorse resesi

disponibili

a seguito di

ribassi

d I asta

o d': economie. Agli

entl

locali si applicano

le disposizioni

previste dal decreco legislativo 18 agosto 2000, n. 267."

Il presente

progetto preliminare e' costituito

ed elaborati tecnici:

~ Relazione illustrativa;

> Relazione Tecnica;

> Studio di prefat~ibili~a'

ambientale;

dai seguenti atti

quadro economico di progettoi planimetria generale e schemi funzionalij

p1animetrie di inquadramento urbanisticoi

,

,

C

~

:::<-

-

_

f"-o

_

-

t

..

-

-

,

_

"_

..

-

- '-'mm-

=-.-.-1

l:;;:

.I. o

....-

~

.

("I

-

-

.-"

••••• '-

t"_

ç

--

..

....

~ s·- e s ~ -

:.Ci.

l~)

_ I

~- 1

::

-,,

... ...

,

-. -- -..----

Y,;::; ...

~"-'

••

••••

....

-.'!'-

.10

....

1

.....

"'T'"

_

_

.-

••••

~

__

_

,.

I

_

;;

'--I.

,'-~

_

....

J"

1

•.

_,"-'" m.:'"--

....

L.

I

-t-r-

~

-I. -,

__

..

.-, ,T

L .....

'

Il

_

.-;:.

'-

.....

- •• O""">·

-

...

a

.......

.•.•.

_

..

~~

••.• ..

•••••

..

.._

•.

COO "-Q-: namAn-~' .

........

:

...

1.

-

..

-.1

l.,

..••..

r

..

~-,a

ì'"

r,-, .:::.: -

..._

,

;.{•
;.{•

...

'e

_

::.> r'"...~

......

t:;'

'-

r' 1 a'r

,

1- -

.

.•

-,

1

•.

..

-

.""'t

~'

~

...

:.

"",,- ...

'....•

-

 

Il

suddetto

progetto

preliminare

e corredato

Sla

del

Verbale

di

verifica

contenente

 

la

:Lista

di

controllo,

dal

   

Ver i fica tore /Respons abi le del

Procedimento,

In9 . Ros si

redatte Giuliano J

~n

contraddittorio

con

i

progettisti,

 

sia del

Rapporto

conclusivo

inerente le suddette attività di verifica con esito positivo 1

ai sensi

dell'art. 112 del D. Lgs. n. 163/2006

e ss.

mm.

a firma

del

predetto Verificatore/Responsabile del Procedimento in data 18.10.12.

Per le ragioni espresse,

risulta necessario approvare

il progetto

in parola

nonché

dal

in conformità

alle norme dettate

dalla

Legge

241/1990,

D. Lgs .

163/2006

e ss. mm.

e 11. ed alle disposizioni

statali e regionali che regolano la materia.

Si prec~sa che l'aggiudicatario

provvederà a propria

cura

e

COMUNE DI PESCARA - Proposta di Giunta Comunale 8

COMUNE DI PESCARA

spese

sia

alla

progettazione

esecutiva

che

alla realizzazione

dell'operaI nonchè alla sistemazione dell'area esterna pertinenziale,

fermo

restando

che

il fabbricato

proprietà del Comune.

costruito

rimarrà di esclusiva

Quindi si sottopongono alla

per la relativa approvazione Responsabile del

Servizio Amminis~ra~ivo

Rag. M.~~~uca

l

~

,

....

..

t

..

,

'':'':onta01.lE:

IL DI

ARCH. F

elaborati progettuali

L.PP.

.

'IST

COMUNE DI PESCARA - Proposta di Gfunta Comunale 9

Città cfi {]>escara

Medalllill d'oro al Merito CivUe

....

..

...

••

del 9 ••••••• U.~A •••• ". ..-------.........-....""----------- •
del
9
•••••••
U.~A
••••
".
..-------.........-....""-----------

PARERI AI SENSI DELL'ART. 49 DEL D.Lg.vo N.267/2000

Allegato alla Proposta di deliberazione G~C..N

Oggetto: REALIZZAZIONE TEATRO NELL'AREA DI RISULTA. APPROVAZIONE PROGETTO PRELIMINARE.

-----

....------------------.-

Parere di regolarità tecnica, anche con specifico riferimento alla garanzia della tutela della privacy nella

redazione degli atti e diffusione - pubblicazione dei dati sensibili ed delibera ài C.C. n. 209 del 17/12/2010 in materia di pubblicità legale

agli altri contenuti ai sensi ed in conformità alle. degli atti ex ano 32 della Legge n. 69/2009, come

modificato ed integrato con D.L. n.' 194/09 convertito

'i T OL

 

in Legge n. 25/2010:

 
 

••. •

.•. •

••. •

~ •

~ ••. •

.• •

• ••. •

.•. •

.••

.•. •

+ .••

 

;. •

.•

.•

t

t

••

•. •.

"'" .•

•.

•.

•.

I

•.

l'

.••

,

I

••

~

I

I

I

'"

Il

••

iII

••

,

,

••

I

.•• •

•.

•.

iII

,

••

••

,

••

"

,

l'

I

•.

..

1

,

 

"1

 

••

,

Il

I

•• io

••

I

I

t

•• •

I

•.

.•

.•

•.

••• ••

••

I

l'

••

•.

I

•• lo

!"

.•

I

I

••. •

•.

.•

•.

••

I

•. Jt.

 

.,

..

••

I

 

• •

 

Parere di regolarità contabile:

· ~

 

~

~ ~

t

I

t

~ •

~

..............~

..

~ •

,

+

+ t

+

,

• ~,

~ . ~ .~ ...~

••

A

· ;'C.;rP····

.Cr.··.'.·················..

t

......................

~•••4 • • ~ • • • • • ••

•.

~

9

•.••••

 

"

••

••

,

.••

I

••

••

,

I

I

,

,

,

••

,

•.

••

••• ti

 

,

,

••

I

I

I

 

ZIO TRISI .....

 

·.,

 

.

 

.

.

••

 

A

~

~

~

9

a

Il Di

.lL.DJ.

DlNLGio

~"«TE

~.~ .~

..........~

.~

i D'Aql,luIO

Del che si è redatto Hpresente verbale, che, previa lettura e conferma, viene sottoscritto come appresso.

lL SEGRETARIO VERBALIZZANTE F.to Praf. ADDARIO LUIGI

IL SINDACO F.to Avv. ALBORE MASCIA LUIGI

IL SEGRETARIO GENERALE REGGENTE F.to Dott. MACCHrAROLA COSIMO

Per copia conforme all'originale.

Pescara t n 03.01.2013

A seguito di conforme attestazione delraddetto alle ubblicazioni, si certifica che copia della presente deliberazione è stata pubblicata all'Albo Pretorio dal 04-01-2013 al 19-01-2013 e che contro di essa non sono state prodotte opposizioni.

Pescara, lì

-----

lL FUNZIONARIO RESPONSABILE

SI DICHIARA LA PRESENTE ESECUTIVA a seguito di pubblicazione

aWAlbo Pretorio per 10

giorni consecutivi dal

04-01-2013 senza opposizioni ai sensi e per gli effetti dell'art. 134 - 3 D

comma - D. Leglstativo del 18 agosto 2000 N.267.

Pescara, lì

-----

IL FUNZIONARIO RESPONSABILE

N.

COMUNE

di prato

FASCICOLO UFFICIO

DI PESCARA

Pes ca ra, lì

-

........

_

All'Ufficio

...per

----.~-------

i provvedimenti di competenza.

Il FUNZIONARIO RESPONSABILE