Sei sulla pagina 1di 14

Questa guida vuole essere un utile strumento per far conoscere i diritti, le regole e le agevolazioni previste per i cittadini

neocomunitari e le loro famiglie, affinch tutti ne possano usufruire. Acest ghid este un instrument util pentru a crete gradul de contientizare a drepturilor omului, normele i facilitile prevzute pentru cetenii din noile state membre ale UE i a familiilor lor, astfel nct toii pot s il foloseasc.

CIRCOLAZIONE SOGGIORNO IN ITALIA DIRITTI DI FAMIGLIA CIRCULAIE - DREPTUL DE EDERE N ITALIA- drepturile familiei
I.

DIRITTO DI SOGGIORNO: LE NUOVE REGOLE PER I CITTADINI COMUNITARI E I LORO FAMILIARI

DREPTUL DE EDERE: NOILE NORME PRIVIND CETENII COMUNITARI I ALE FAMILIILOR ACESTORA
Familiari L'ingresso nel territorio nazionale Soggiorno inferiore a tre mesi Soggiorno superiore a tre mesi
Familie Intrarea pe teritoriul naional edere pn la trei luni edere superioar de trei luni

II.

FORMALITA AMMINISTRATIVE
FORMALITI ADMINISTRATIVE

Iscrizione Anagrafica Iscrizione allanagrafe comunale La carta didentit Il codice fiscale Il contratto daffitto Il contratto di lavoro Registrazione del matrimonio Registrarea Anagrafic Registrarea Anagrafic n Primarie Buletinul de identitate Codul fiscal (codul personal) Contractul de afit Contractul de lucru Registrarea cstoriei

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE 3

INSCRIERE LA SERVICIUL SANITAR NAIONAL ISCRIZIONE SCOLASTICA MINORI NEOCOMUNITARI INSCRIEREA COLARA A MINORILOR NEOCOMUNITARI CONVERSIONE DELLA PATENTE DI GUIDA COMUNITARIA CONVERSIE A PERMISULUI DE CONDUCERE COMUNITAR IL RICONOSCIMENTO UNIVERSIT ESTERA DEL TITOLO ACCADEMICO RILASCIATO DA

RECUNOATEREA TITLULUI DE STUDIO EMISE DE UNIVERSITILE STRINE LA CITTADINANZA ITALIANA CETENIA ITALIAN

III.

AREA WELFARE

SOCIAL CARD BONUS SOCIALE ENERGIA ELETTRICA E BONUS GAS SOCIAL BONUS- BONUS GAZ I A ENERGIEI ELECTRICE TASSE COMUNALI ESENZIONE TARSU ( TASSA SUI RIFIUTI ) TAXE MUNICIPALE- SCUTIRE DE IMPOZIT TARSU (DEEURI TAX) LASSEGNO AL NUCLEO FAMILIARE CON TRE FIGLI MINORI INDEMNIZAIA FAMILIE CU TREI COPII LASSEGNO DI MATERNIT INDEMNIZAIA DE MATERNITATE CONTRIBUTO INTEGRATIVO PER IL LOCAZIONE PAGAMENTO DEL CANONE DI

CONTRIBUIA LA PLATA SUPLIMENTARE DE INCHIRIAT ASSISTENZA ECONOMICA ASISTENA ECONOMIC

SERVIZIO MENSE SCOLASTICHE ??????????????????

Diritto di soggiorno: le nuove comunitari e i loro familiari Dreptul de edere: Noile familiile acestora
L'ingresso nel territorio nazionale Intrarea pe teritoriul naional

regole

per

cittadini

reguli pentru cetenii UE i

I cittadini dell'Unione europea hanno diritto di soggiornare in Italia e negli altri paesi europei. Cetenii UE au dreptul s rmn n Italia i alte ri europene. Soggiorno inferiore a tre mesi
edere pn la trei luni

Per soggiorni inferiori a tre mesi sufficiente che i cittadini dell'Unione Europea e i familiari comunitari siano in possesso del documento di identit valido per l'espatrio.
Pentru ederea mai puin de trei luni este suficient ca cetenii Comunitii Europene i familia s fie n posesia crii de identitate valabil pentru cltoriile n strintate.

Soggiorno superiore a tre mesi


edere superioar de trei luni

Il cittadino dell'Unione Europea che intende soggiornare per un periodo superiore a tre mesi, deve iscriversi all'anagrafe per ottenere l'attestazione di regolare soggiorno. Il diritto di soggiorno per un periodo superiore a tre mesi riconosciuto solo al: - Lavoratore subordinato o autonomo. - Studente iscritto presso un istituto pubblico o privato riconosciuto dallo Stato, che disponga di risorse economiche sufficienti per se stesso e per i propri familiari e sia in possesso di un'assicurazione sanitaria. - cittadino comunitario che disponga di risorse economiche sufficienti per se stesso e per i propri familiari e sia in possesso di un'assicurazione sanitaria; Il cittadino comunitario non perde il diritto al soggiorno nel caso in cui - subisca un infortunio o una malattia che lo renda inabile al lavoro; - si trovi in stato di disoccupazione dopo aver lavorato per oltre un anno in Italia, e risulti iscritto presso le liste tenute dal Centro per l'Impiego, ovvero abbia reso la dichiarazione di disponibilit all'assunzione; - successivamente alla scadenza del contratto di lavoro di durata determinata inferiore ad un anno risulti disoccupato ma iscritto presso le liste del Centro per l'Impiego; - segua un corso di formazione professionale.

Cetean al UE care intenioneaz s rmn pentru o perioad superioar de trei luni, trebuie s se nregistreze la Primarie pentru a obine certificatul de edere . Dreptul de edere pentru o perioad de peste trei luni, se acord numai pentru: - Angajat sau Inprenditor. - nscrierea student la o instituie acreditat public sau privat, recunoscut de ctre stat, care are suficiente resurse pentru ei i membrii lor de familie i n posesia de asigurri de sntate.

Familiari Anche i familiari dei cittadini comunitari che risiedono in Italia hanno il diritto di soggiornarvi; sono considerati familiari: - il coniuge; - i figli del cittadino comunitario o del coniuge di et inferiore a 21 anni o che abbiano pi di 21 anni ma siano a carico dei familiari; - I genitori del cittadino comunitario o del coniuge; - Ogni altro membro della famiglia che, nel paese di provenienza, sia convivente o a carico del coniuge, degli ascendenti del cittadino italiano o comunitario o degli ascendenti del suo coniuge.

FORMALITA AMMINISTRATIVE

Il cittadino dell'Unione europea e i suoi familiari che intendono soggiornare per un periodo superiore a tre mesi devono iscriversi all'anagrafe della popolazione residente e richiedere l'attestato di soggiorno. ISCRIZIONE ANAGRAFICA Iscrizione allanagrafe comunale per motivi di lavoro - Passaporto o documento didentit valido per lespatrio; - Contratto di lavoro Iscrizione allanagrafe comunale per motivi di studio: - Passaporto o documento didentit valido per lespatrio; - Attestato di iscrizione alluniversit e/o scuola pubblica o privata - Autocertificazione di disporre di risorse sufficienti - Polizza di assicurazione sanitaria di minimo un anno I familiari del cittadino comunitario gi iscritto allanagrafe per ottenere devono presentare: - Passaporto o documento didentit valido per lespatrio; - documento attestante la qualit di familiare in originale tradotti e legalizzati, eventuale documento attestante la convivenza a carico. La carta didentit il documento che attesta l'identit della persona e ha validit 10 anni. Documentazione richiesta per ottenere o rinnovare la carta didentit: - tre foto tessera a colori; - modulo compilato con i propri dati anagrafici; - carta di identit scaduta o passaporto in corso di validit; La carta didentit rilasciata ai minori con et inferiore ai tre anni ha una validit di tre anni mentre quella rilasciata ai minori con et dai 3 ai 18 anni ha una validit di cinque anni. La richiesta del documento del minore deve avvenire in presenza di entrambi i genitori e del minore stesso. Il codice fiscale 3

Il codice fiscale in Italia un codice che serve a identificare fini fiscali le persone residenti sul territorio italiano. I cittadini devono richiederlo a un qualsiasi Ufficio locale dellAgenzia delle Entrate. Documentazione richiesta per ottenere il codice fiscale: - modulo dellAgenzia delle Entrate compilato e sottoscritto; - un documento di riconoscimento in corso di validit; - Per i minori, la richiesta viene presentata dal genitore, che esibisce il proprio documento didentit. La casa Il contratto daffitto Il contratto di affitto un contratto con cui il proprietario della casa si impegna a concedere a unaltra persona il godimento della stessa per un certo tempo, dietro il pagamento di un determinato compenso, il canone d'affitto (o di locazione). Tutti i contratti di locazione e affitto di beni immobili devono essere obbligatoriamente registrati, qualunque sia lammontare del canone pattuito. Se la durata del contratto non supera i trenta giorni complessivi nellanno non si obbligati alla registrazione del contratto. La Cessione di Fabbricato e la Dichiarazione di Ospitalit: Chiunque voglia dare ospitalit nella propria abitazione ad una qualsiasi persona italiana o straniera, per un periodo superiore ad un mese, deve darne comunicazione all'autorit di Pubblica Sicurezza. Tale comunicazione deve avvenire entro 48 ore dalla consegna dell'immobile e deve essere presentata, mediante modulo, presso la Questura o il Commissariato di Pubblica Sicurezza oppure spedita per posta tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. Il contratto di lavoro Il contratto individuale di lavoro il contratto stipulato tra un datore di lavoro e un lavoratore per la costituzione di un rapporto di lavoro. Del contratto di lavoro sono dunque parte il datore di lavoro ed il lavoratore: questultimo si obbliga a mettere a disposizione del datore la sua attivit di lavoro, mentre il datore si obbliga a corrispondere al prestatore una retribuzione. Il rapporto di lavoro regolato da apposite norme che definiscono le diverse tipologie di contratto che le parti possono stipulare. Documentazione richiesta per effettuare un contratto di lavoro: - Passaporto o documento didentit valido per lespatrio; - Codice Fiscale; Trascrizione dellatto di matrimonio I cittadini della Unione Europea residenti in Italia possono richiedere di trascrivere, nel comune dove essi risiedono, gli atti dello stato civile che li riguardano effettuati all'estero. La trascrizione serve per rendere valido il matrimonio in Italia e per ottenere i certificati. Documentazione richiesta per effettuare la trascrizione di un atto di matrimonio: - Copia autenticata o atto originale di matrimonio tradotto in italiano e legalizzato dallAmbasciata o dal Consolato. - Documento di riconoscimento in corso di validit ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE Il Servizio Sanitario Nazionale linsieme di strutture e servizi che assicurano la tutela della salute e lassistenza sanitaria a tutti i cittadini italiani e stranieri. I cittadini stranieri regolarmente soggiornanti hanno diritto all'assistenza sanitaria con lo stesso trattamento e uguali diritti degli italiani. Liscrizione al 3

Servizio Sanitario Nazionale gratuita e viene fatta presso lAzienda Sanitaria Locale (ASL) del territorio in cui si ha la residenza. Per liscrizione necessario presentare alla Azienda Sanitaria Locale il certificato di residenza, il contratto di lavoro e il codice fiscale. Hanno diritto alliscrizione: - lavoratori stagionali e loro familiari, con un contratto di lavoro anche inferiore a tre mesi; - lavoratori subordinati con contratto di lavoro a tempo determinato e loro familiari. Questa categoria di persone ha diritto alliscrizione al SSN per la durata del contratto; - lavoratori subordinati con contratto di lavoro a tempo indeterminato e loro familiari: possono iscriversi al SSN a tempo indeterminato; - lavoratori autonomi e loro familiari: possono iscriversi al SSN a tempo indeterminato; - disoccupati e loro familiari, che abbiano lavorato in Italia per un periodo non inferiore ad un anno e che si trovino attualmente in stato di disoccupazione involontaria e si siano iscritti nelle liste di collocamento o a corsi di formazione professionale; il diritto alliscrizione permane anche nel caso in cui il cittadino dellUnione abbia lavorato per periodi inferiori a dodici mesi, e sia iscritto nelle liste di collocamento. In questultimo caso, per, liscrizione dura solo un anno e pu essere rinnovata a fronte di un nuovo contratto di lavoro; - familiari di cittadino italiano; - titolari di attestazioni di soggiorno permanente, cio cittadini dellUnione che hanno soggiornato in Italia continuativamente e legalmente per 5 anni. Queste persone possono ottenere dal Comune italiano di residenza una attestazione di soggiorno permanente che da diritto alliscrizione al SSN a tempo indeterminato; - pensionati e loro familiari, che percepiscono la pensione di un altro Stato membro ma risiedono in Italia. Avranno diritto alliscrizione al SSN dopo aver ottenuto nel loro Stato apposita certificazione (Modelli E120 ed E121). Il cittadino comunitario non titolare di regolare contratto di lavoro, ma in possesso di adeguate risorse economiche o iscrizione a corsi di studio, pu effettuare liscrizione volontaria al SSR richiedendo il pagamento di un contributo a titolo di partecipazione. Il contributo per liscrizione valido per lanno solare, non frazionabile e non ha decorrenza retroattiva. Liscritto al SSN pu scegliere il medico di famiglia da un elenco di medici disponibili presso ASL. Anche gli stranieri non in regola con i documenti di soggiorno vedono tutelato il diritto alla salute essendo loro garantite le prestazioni sanitarie essenziali. Il Governo ha previsto a loro favore (in particolare per i neocomunitari bulgari e rumeni) il rilascio della tessera ENI (Europeo Non Iscritto), che le potr essere rilasciata da parte di ASL o Ospedale. Al momento del rilascio della tessera ENI, bisogna mostrare il passaporto o un'altro documento d'identit. La tessera ENI ha validit 6 mesi, rinnovabile per altri 6 mesi ed valida su tutto il territorio Italiano. In particolare vengono garantite: la tutela sociale della maternit e dellinterruzione volontaria della gravidanza (IVG); la tutela della salute dei minori; le vaccinazioni; gli interventi di profilassi internazionale; la profilassi, la diagnosi e la cura delle malattie infettive. Informazioni utili - Il medico di famiglia il professionista che assicura le cure di medicina generica.

- La tessera sanitaria il documento rilasciato dalla ASL che dimostra liscrizione al SSN. E indispensabile per ottenere le prestazioni sanitarie e per accedere ai servizi. - La guardia medica un servizio, totalmente gratuito, che pu essere chiamato a qualsiasi ora nei casi di grave necessit; esso offre assistenza medica immediata a domicilio. - I Consultori familiari sono servizi socio-sanitari territoriali che tutelano la salute fisica e psichica della donna, del bambino, della coppia e della famiglia. Tutti i servizi del consultorio sono gratuiti e vi si accede per appuntamento. ISCRIZIONE SCOLASTICA MINORI NEOCOMUNITARI I minori stranieri presenti sul territorio italiano hanno il diritto e il dovere allistruzione e le scuole pubbliche sono tenute ad accoglierli. I minori cittadini dellUnione europea residenti in Italia sono iscritti alla classe della scuola dobbligo successiva, per numero di anni di studio, a quella frequentata con esito positivo nel paese di provenienza. Listruzione considerata come un diritto dovere, diritto a ottenere istruzione e obbligo a frequentare le scuole fino all et di 16 anni. Liscrizione pu avvenire in qualsiasi momento dellanno scolastico. I minori soggetti allobbligo scolastico vengono iscritti, a cura dei genitori o di chi ne esercita la tutela, alla classe corrispondente allet anagrafica. Allatto delliscrizione verranno compilati appositi moduli forniti dalle scuole (materne elementari medie medie superiori). Nei suddetti moduli verranno autocertificati i dati dellalunno e della famiglia (nascita, residenza, cittadinanza, vaccinazioni obbligatorie, provenienza scolastica pregressa etc..). I cicli scolastici sono strutturati come segue: - Asilo nido: da 3 mesi a 3 anni; - Scuola materna (o Scuola dellinfanzia): da 3 anni; - Scuola Primaria (Scuola elementare): da 6 anni (il ciclo scolastico dura 5 anni); - Scuola Secondaria di primo grado (Scuola media): il ciclo dura 3 anni; - Secondo ciclo (Scuola media superiore): costituito dal sistema dei licei e dellistruzione-formazione professionale. Tutti i percorsi permettono di accedere allUniversit. CONVERSIONE DELLA PATENTE DI GUIDA COMUNITARIA Per i titolari di una patente di guida rilasciata da uno stato dell'Unione Europea possibile guidare sul territorio italiano veicoli per i quali valida la patente. Per le patenti comunitarie comunque consigliabile richiedere la conversione e il riconoscimento di validit. Per la conversione bisogna recarsi presso gli uffici della motorizzazione Civile e seguire le procedure: - compilare modello TT 2112 (in distribuzione gratuita presso gli sportelli della Motorizzazione) compilato e sottoscritto secondo le avvertenze ivi contenute; - versamento di euro; - Patente estera originale, in corso di validit e relativa fotocopia fronte-retro; - 2 foto recenti formato tessera su fondo bianco ed a capo scoperto, su carta non termica; - Certificato medico in bollo(e relativa fotocopia), con fotografia, la cui data non sia anteriore a 3 (tre) mesi, rilasciato da un medico di cui all'art. 119 del Codice della Strada IL RICONOSCIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO RILASCIATO DA UNIVERSIT ESTERA Per il riconoscimento dei titoli di studio conseguiti allestero necessario il riconoscimento volto a verificare il livello e il contenuto di un titolo di studio 3

straniero, per poterlo definire equivalente dal punto di vista giuridico rispetto al titolo di studio italiano. In particolare per ottenere il riconoscimento dellequipollenza dei titoli esteri, necessario presentare domanda al Rettore dellUniversit scelta, nel cui statuto presente un corso di studi simile a quello per cui si inoltra la richiesta. La domanda deve includere: - domanda diretta al Rettore dell'Universit italiana prescelta - originale del titolo della scuola secondaria superiore frequentata, giudicato valido per lammissione al corso di laurea frequentato nel paese estero; - traduzione ufficiale in italiano del suddetto certificato; - dichiarazione di valore riferita al medesimo titolo, rilasciata dalla Rappresentanza Diplomatica e Consolare Italiana del paese in cui conseguito il diploma stesso; - originale del titolo accademico ottenuto, con allegata traduzione italiana ufficiale e dichiarazione di valore; - certificato originale con lelenco dei corsi accademici frequentati per il conseguimento della laurea e rispettiva traduzione in italiano confermata dalla Rappresentanza Diplomatica o Consolare italiana del posto; - programma di studio stampato su carta intestata o recante timbro validante delluniversit straniera frequentata, con relativa traduzione e dichiarazione di valore. A questo punto, tramite decreto rettorale, verr dichiarata lequipollenza dei titoli esteri o la specifica degli esami da sostenere, ad integrazione di quelli cos riconosciuti per ottenere il titolo accademico. Maggiori informazioni vengono di norma fornite dalle segreterie studenti o dalle autorit diplomatiche italiane allestero. Il termine ultimo per la presentazione delle domande per richiedere lequipollenza dei titoli esteri scade, per i cittadini comunitari residenti in Italia, di norma il 31 dicembre di ogni anno; LA CITTADINANZA ITALIANA Ai cittadini comunitari la cittadinanza pu essere concessa in caso di residenza legale in Italia da almeno 4 anni o di matrimonio con cittadino italiano. La domanda di cittadinanza va presentata alla Prefettura del luogo di residenza. Listanza, compilata sullapposito modello, sul quale va apposta una marca da bollo da 14,62 euro deve essere corredata oltre che della documentazione di rito, dalla ricevuta di versamento di un contributo pari a 200,00. Documentazione per la richiesta di Cittadinanza Itaiana: - estratto dellatto di nascita completo di tutte le generalit (tradotto e legalizzato); - certificato penale del Paese di origine e degli eventuali Paesi terzi di residenza (tradotto e legalizzato); - certificato storico di residenza; - titolo di soggiorno (iscrizione anagrafica); - stato di famiglia. - Per residenza: modelli fiscali (CUD, UNICO, 730) relativi ai redditi percepiti negli ultimi tre anni; - sentenza di adozione rilasciata dal Tribunale. - Per matrimonio: atto integrale di matrimonio e certificato di cittadinanza italiana del coniuge. Il termine per la definizione del procedimento di 730 gg. dalla data di presentazione della domanda, se questa stata presentata con la 3

documentazione regolare e completa. Conclusasi favorevolmente listruttoria con lacquisizione del parere della Prefettura o del Ministero degli Affari Esteri, accertato che non vi siano motivi ostativi per la sicurezza dello Stato italiano, si predispone il provvedimento di concessione della cittadinanza. Il decreto sar notificato dalla Prefettura del luogo di residenza ed entro 6 mesi dalla notifica del provvedimento necessario prestare giuramento al Comune di residenza in Italia o presso lAutorit diplomatico-consolare allestero; dal giorno successivo si acquisir la cittadinanza italiana.

WELFARE

CARTA GIOVANI Chi la pu richiedere? Possono richiedere la Carta Giovani tutti i ragazzi residenti o domiciliati nella Regione Lazio, che hanno unet compresa tra i14 e i 30 anni (non ancora compiuti). La tessera utilizzabile in tutti i paesi dove esiste unorganizzazione Carta Giovani (EYCA - European Youth Card Association) e d diritto a 100.000 sconti ed agevolazioni in Europa. Inoltre per i ragazzi tra i 18 e i 30 anni che sono possessori della Carta Giovani, la Regione Lazio mette a disposizione un contributo di rimborso spese di viaggio per colloqui di lavoro, selezioni, stage ed altro. Come si fa a richiederla? E possibile richiedere la carta presso il Comune di Latina, muniti di una foto tessera e un documento didentit personale in corso di validit, o accompagnati dai genitori se minorenni. Per informazioni consultare il sito: www.cartagiovani.it Dove richiedo la carta? La richiesta va presentata al Comune di Latina presso lufficio Informagiovani in Corso della Repubblica n. 116 ENERGIA ELETTRICA E GAS Chi li pu richiedere? I bonus sociali sulle bollette elettriche e del gas possono essere richiesti, per una sola abitazione di residenza da cittadini italiani o comunitari per. - le utenze domestiche con ISEE fino a 7.500,00 euro; - le utenze domestiche con ISEE fino a 20.000,00 euro per i nuclei familiari con quattro e pi figli a carico; - le utenze domestiche, nel cui nucleo familiare, sia presente una persona che versa in gravi condizioni di salute, tali da richiedere lutilizzo di apparecchiature medico terapeutiche, necessarie per lesistenza in vita e alimentate ad energia elettrica. Come si fa a richiedere i bonus? Coloro che ritengono di avere diritto ai bonus sociali dellenergia elettrica e del gas, dovranno inoltrare la domanda al proprio comune di residenza, esclusivamente sullapposito modello. Lagevolazione per i requisiti economici dura un anno ed entro due mesi dalla scadenza annuale va rinnovata. In allegato allapposita modulistica, i cittadini dovranno presentare i seguenti documenti: Attestazione ISEE valida per lanno precedente allanno di presentazione della richiesta di agevolazione, in caso di disagio economico (si richiede ai Centri di Assistenza Fiscale (CAF)). Copia della lettera energia elettrica e gas per i dati del contratto attivo;

Certificazione ASL o modulo C(Dichiarazione sostitutiva della certificazione ASL), in caso di disagio fisico; modulo E (Dichiarazione sostitutiva della certificazione dei figli a carico) in caso di disagio economico per le famiglie numerose; copia del documento didentit (e, nel caso di presentazione tramite delega, del documento di riconoscimento del delegato). BONUS SOCIALE ENERGIA ELETTRICA E BONUS GAS Il Bonus Sociale per l'energia elettrica consente alle famiglie in condizioni di disagio economico e alle famiglie numerose un risparmio pari a circa il 20% della spesa annua presunta (calcolata per famiglia tipo e al netto delle imposte). Il valore dell'agevolazione varia a seconda del numero dei componenti della famiglia. Il valore del Bonus elettrico aggiornato annualmente dallAutorit per l'Energia Elettrica e il Gas entro il 31 dicembre dellanno precedente. Per conoscere tutti gli aggiornamenti possibile visitare il sito dell'Autorit. Per informazioni consultare il sito: www.sgate.anci.it o contattare il Numero Verde 800 166 654. TASSA SUI RIFIUTI ESENZIONE TARSU Chi la pu richiedere? Possono richiedere lesenzione coloro che posseggono i seguenti requisiti: - gli anziani con reddito di pensione, di anzianit e/o vecchiaia, complessivo del nucleo familiare dichiarato ai fini IRPEF non superiore ai 7.000,00 euro; - i nuclei familiari italiani o comunitari in condizione di indigenza gi assistiti dal Comune. RIDUZIONE DEL 30% DELLA TARSU Chi la pu richiedere? Possono accedere alla riduzione del 30% sulla TARSU i nuclei familiari monocomponenti. Come si fa a richiedere le agevolazioni sulla tarsu? Si presenta la richiesta presso lufficio Tributi del Comune. Dove trovo il modulo? Il modulo per la richiesta di esenzione e di riduzione della TARSU si trova presso lufficio Tributi del Comune, via Duca del Mare, 19. LASSEGNO AL NUCLEO FAMILIARE CON TRE FIGLI MINORI Chi lo pu richiedere? Il beneficio concesso ai nuclei familiari in cui siano presenti il richiedente, cittadino italiano o comunitario, residente nel territorio dello Stato e tre figli minori con lui conviventi, che siano figli suoi o del coniuge o in affidamento preadottivo. Beneficiano dellagevolazione i nuclei familiari con un reddito non superiore a quello stabilito annualmente. Come si fa a richiedere lassegno? Lassegno deve essere richiesto al proprio Comune di residenza entro il 31 gennaio dellanno successivo a quello in cui si sono determinati i requisiti e viene erogato dallINPS in due semestralit; pu competere in misura intera o in misura ridotta per un massimo di tredici mensilit. Dove trovo il modulo? Il modulo, da consegnare al Comune di Latina Servizi Sociali. La domanda va rinnovata ogni anno sino a quando sussistono i requisiti per la richiesta.

LASSEGNO DI MATERNIT Chi lo pu richiedere? Lassegno di maternit pu essere richiesto dalle donne residenti, cittadine italiane e/o comunitarie e/o di paesi terzi in possesso di carta di soggiorno, e che non beneficiano di alcuna tutela economica per la maternit. Il diritto allassegno subordinato a limiti di reddito non superiore a quello stabilito annualmente, e alla numerosit della famiglia. Come si fa a richiedere lassegno? La domanda di concessione dellassegno di maternit deve essere presentata al proprio Comune di residenza, dai soggetti aventi diritto, nel termine perentorio di sei mesi dalla data di nascita del figlio o dalla data dingresso nella famiglia, in caso daffidamento preadottivo o di adozione. Dove trovo il modulo? Comune di Latina Servizi Sociali. CONTRIBUTO INTEGRATIVO PER IL PAGAMENTO DEL CANONE DI LOCAZIONE Chi lo pu richiedere? Possono richiedere il contributo per laffitto le famiglie italiane o comunitarie meno agiate che abbiano un contratto daffitto regolarmente registrato e che siano in possesso di alcuni requisiti minimi definiti e riportati negli appositi bandi pubblici. I requisiti minimi sono legati alla condizione di reddito annuo percepito ed alla presenza, nel nucleo familiare, di persone over 65 o con disabilit. Come si fa a richiedere il contributo? Si pu presentare la domanda di accesso al contributo per laffitto, unicamente sui modelli messi a disposizione dal competente ufficio comunale e la stessa dovr pervenire allufficio del protocollo, a mezzo posta, con raccomandata A.R., entro la scadenza del bando, che deve essere predisposto entro il mese di giugno dello anno successivo a quello per cui si richiede il rimborso. Dove trovo il modulo? Il modulo si pu ritirare presso lufficio del Cittadino Corso della Repubblica n. 116, e deve essere consegnato al Comune di Latina entro la scadenza riportata sul bando. ASSISTENZA ECONOMICA Il Comune di Latina promuove interventi in favore di persone o nuclei familiari residenti nel Comune di Latina in situazioni di disagio socio-economico al fine di alleviare la condizione di bisogno. Ogni anno viene pubblicato lavviso pubblico e modulistica per lerogazione dellassistenza economica ordinaria. L'intervento consiste nell'erogazione di un contributo monetario differenziato secondo il numero dei componenti la famiglia anagrafica, come da tabella sotto riportata, da intendersi come contributo "una tantum" e non a rimborso. Tabella importi dei contributi: 1 persona 300,00 2 persone 327,00 3 persone 351,00 4 persone 417,00 5 persone 459,00 6 persone 507,00 7 e + persone 555,00 Possono beneficiare di detto contributo i cittadini residenti nel Comune di Latina: italiani, comunitari o extracomunitari, rifugiati e apolidi (in regola con le norme sul soggiorno). Alla domanda, redatta su apposito modulo, necessario allegare: - copia attestazione ISEE in corso di validit riferita ai redditi 2010; 3

- copia documento identit del richiedente; - copia del permesso, carta di soggiorno, permesso di lungo soggiorno, in corso di validit, per i cittadini stranieri; - copie delle ricevute di spese sanitarie non coperte dal S.S.N. relative a qualsiasi componente della famiglia anagrafica; - copia di certificazione attestante situazioni debitorie (utenze, mutui/affitti, acquisti, ecc..) e copia certificazione di disoccupazione o invalidit o malattia grave, insorta nel periodo successivo allimpegno finanziario relativa a qualsiasi componente della famiglia anagrafica; - copia del verbale di invalidit e/o certificazione ai sensi della Legge n. 104/92 relativa a qualsiasi componente della famiglia anagrafica. SERVIZIO MENSE SCOLASTICHE Possono usufruire del servizio mensa scolastica gli utenti delle Scuole Elementari Statali e Scuole dell'Infanzia Statali e Comunali, cittadini italiani e stranieri residenti nel Comune; i documenti che occorro per ottenere l'esenzione e/o la riduzione del pagamento delle mense scolastiche sono: - Passaporto o documento didentit valido per lespatrio; - Certificazione della situazione economica equivalente (certificato I.S.E.E.) in corso di validit.

LAVORO

Lavoro Subordinato e Stagionale A partire dal 1 gennaio 2012, e con labolizione della moratoria, i cittadini romeni e bulgari possono essere assunti con qualsiasi contratto senza dover richiedere il preventivo nulla osta allo Sportello Unico per limmigrazione: dunque sufficiente effettuare le ordinarie comunicazioni ai Centri per limpiego ed ai competenti Enti previdenziali e assistenziali Inps e Inail. In Italia i lavoratori stranieri hanno i stessi diritti e i stessi obblighi come i lavoratori italiani. Per lavoro stagionale si intende una occupazione che si svolge per un periodo specifico dellanno. Solitamente la durata del lavoro stagionale, come indica lo stesso termine, si svolge per un breve o medio periodo di tempo. Lavoro autonomo I cittadini comunitari che vogliono esercitare in Italia una attivit industriale, professionale, artigianale o commerciale, o costituire societ di capitale o di persone devono provvedere alliscrizione anagrafica nel comune in cui abitano, entro o trascorsi i 3 mesi dallingresso in Italia; devono inoltre: - presentare fotocopia delliscrizione alla Camera di Commercio competente, o della partita I.V.A., o adeguata documentazione comprovante lattivit lavorativa; - oppure una autocertificazione relativa allattivit di lavoro autonomo che stanno svolgendo (ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000), insieme alla documentazione che dimostri la disponibilit di risorse economiche sufficienti al soggiorno e il possesso di copertura sanitaria. I Centri per lImpiego I Centri per l'impiego sono strutture dell'Agenzia del Lavoro sul territorio provinciale; i servizi offerti dai Centri per l'impiego sono destinati alle persone che si trovano in stato di disoccupazione, ma ne possono fruire anche i soggetti occupati e che sono alla ricerca di un altro lavoro. La persona alla ricerca di un'occupazione deve recarsi presso il Centro per l'impiego del luogo in cui ha il proprio domicilio. L'et minima di ammissione al

lavoro dipendente, e quindi di iscrizione al Centro per l'impiego, stabilita attualmente in 16 anni. I documenti necessari alliscrizione al Centro per l'impiego sono: - documento di identit o passaporto in corso di validit; - codice fiscale. Indennit di Disoccupazione In caso di cessazione del rapporto di lavoro per scadenza del termine, per licenziamento e per alcuni casi di dimissioni, al lavoratore spetta un sostegno economico: l'indennit di disoccupazione ordinaria. L'indennit di disoccupazione spetta sia ai lavoratori con contratto a tempo determinato, alla scadenza del termine del contratto, che indeterminato, in caso di licenziamento. Essa invece non spetta a chi si dimette volontariamente, ad eccezione delle lavoratrici madri e di coloro che si sono dimessi per giusta causa. Il lavoratore che ha dato le dimissioni in seguito al mancato pagamento degli stipendi da parte del datore di lavoro, ha diritto all'indennit di disoccupazione anche dopo aver ottenuto le somme spettanti. I requisiti per accedere all'indennit di disoccupazione ordinaria sono: - il lavoratore pu contare su: 1 settimana di contributi versati che risalgono a 2 anni prima della data di cessazione dal lavoro; - oppure 1 anno di contribuzione nei 24 mesi precedenti la data di cessazione dal lavoro; L'ammontare dellimporto L'indennit di disoccupazione viene corrisposta nella misura del 60 per cento per i primi 6 mesi, del 50 per cento per i successivi due mesi e al 40 per cento per gli ulteriori mesi. La percentuale calcolata rispetto alla retribuzione percepita nei tre mesi precedenti la cessazione dal lavoro. L'importo viene corrisposto ogni mese, con una modalit a scelta dell'interessato tra assegno circolare, bonifico bancario o sportello, per un periodo massimo di 8 mesi (12 mesi per chi ha compiuto 50 anni). Il trattamento si interrompe quando il lavoratore: - ha percepito tutte le giornate d'indennit spettanti; - viene avviato ad un nuovo lavoro; - diventa titolare di pensione diretta; - viene cancellato dalle liste di disoccupazione. Come fare la domanda Dopo essersi iscritti nelle liste dei disoccupati presso il Centro per l'impiego, si pu presentare la domanda di indennit di disoccupazione ordinaria (mod. DS 21) entro 68 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro. La domanda va consegnata direttamente alla sede Inps o al Centro per l'impiego competente per residenza oppure tramite i Patronati oppure inviata per posta. Alla domanda devono essere allegati: - la dichiarazione del datore di lavoro (mod. DS 21) compilata dall'ultimo datore di lavoro; - il certificato di iscrizione nelle liste dei disoccupati; - la richiesta di detrazioni Irpef. I modelli DS 21, DL86/88 bis e di richiesta di detrazione Irpef sono disponibili, oltre che presso le sedi Inps, anche sul sito internet dell'Istituto, nella sezione "Moduli". Assegno di Disoccupazione con Requisiti Ridotti Lassegno di disoccupazione con requisiti ridotti un assegno erogato ai lavoratori che non possono far valere 52 contributi settimanali negli ultimi due anni. Spetta, di regola, per un numero di giornate pari a quelle effettivamente 3

lavorate nell'anno precedente e per un massimo di 156 giornate. Per avere diritto all'assegno, occorre per che siano rispettati due requisiti: - Nell'anno precedente abbiano lavorato almeno 78 giornate, comprese le festivit e le giornate di assenza indennizzate (malattia, maternit ecc.); - Risultino assicurati da almeno due anni e possano far valere almeno un contributo settimanale prima del biennio precedente la domanda. Lindennit, in questo caso, viene corrisposta con un unico versamento pari al 35 per cento per i primi 120 giorni e al 40 per cento successivamente, fino ad un massimo di 180 giorni con una modalit a scelta dell'interessato tra assegno circolare, bonifico bancario o sportello. La percentuale calcolata rispetto alla retribuzione media percepita giornalmente nel precedente anno, moltiplicata per i giorni lavorati nellanno solare di riferimento, fino ad un massimo di 156 giorni. Come fare la domanda La domanda di indennit di disoccupazione con requisiti ridotti pu essere presentata entro il 31 marzo dell'anno successivo a quello in cui cessato il rapporto di lavoro, direttamente alla sede Inps o al centro per l'impiego, competenti per residenza, o tramite i Patronati che offrono assistenza gratuita, oppure inviata per posta sul modulo DS 21. Alla domanda devono essere allegati: - la dichiarazione (modello DL 86/88bis) di ogni datore di lavoro presso il quale stata prestata la propria attivit nel corso dell'anno precedente; - la richiesta di detrazioni d'imposta. I modelli DS 21, DL86/88 bis e di richiesta di detrazione Irpef sono disponibili, oltre che presso le sedi Inps, anche sul sito internet dell'Istituto www.inps.it, nella sezione "moduli".