Sei sulla pagina 1di 8

pensareliberi.com http://pensareliberi.

com/2011/09/17/il-signoraggio-bancario-spiegato-a-mio-figlio-per-tutti/

Il signoraggio bancario spiegato a mio figlio. Capirlo per poterlo spiegare a tutti.
Un o deg li arg omen ti n ativamen te in scaletta sul blog proprio quello relativo allarg omen to del sig n orag g io ban cario. Passateci la battuta, ma il sig n orag g io ormai in flazion ato come tema. Cos abbiamo sempre riman dato la pubblicazion e di un articolo su tale arg omen to. Il motivo fon damen tale di questa man can za risiede n el fatto ch e larg omen to sig n orag g io e sistema mon etario in tern azion ale ben affron tato, arg omen tato e diffuso da molti siti e blog ch e da an n i si occupan o di fare in formazion e specifica. Questi siti e blog offron o in formazion i dettag liate, fon ti e bibliog rafie pi ch e esaustive, per n on parlare del lottimo lavoro svolto dag li esperti ch e seg uon o il problema. Cos abbiamo preferito n on proporre len n esimo, ridon dan te, articolo sul sig n orag g io, Volen do con tribuire alla compren sion e del fen omen o del sistema mon etario in tern azion ale abbiamo deciso di affron tare il tema da un pun to di vista discorsivo, da parte di un fig lio curioso ch e ch iede al padre. Cos abbiamo deciso in redazion e di articolare e pubblicare le risposte ch e in viamo ai n ostri lettori e ad alcun i g iorn alisti ch e ci ch iedon o per esempio ch e cosa si in ten da per debito virtuale o reale, aven do a disposizion e con sulen ze di esperti n el settore, come n el caso della proposta del dott. Miclavez, autore di Eurosch iavi e Euflazion e, ospitato, tra laltro, tra i n ostri articoli. Tra tutte le risposte ai lettori vision ate al rig uardo di questo tema, abbiamo deciso di pubblicare un caso strettamen te person ale, ci ch e accaduto due settiman e fa tra il n ostro co-redattore Marco Cutolo e suo fig lio ch e frequen ta il secon do liceo scien tifico. Di seg uito il dialog o father to son. Sabato 27 Ag osto 2011, or e 21 - <<Pap tu ti occupi di debito pubblico e di econ omia per le testate e i blog per i quali scrivi?>> - <<Diciamo di si, tan ti se n e occupan o in questo momen to an ch e perch un o deg li arg omen ti portan ti di questo periodo di crisi econ omica. Perch me lo ch iedi?>> - <<Perch vog lio cercare di capire cos il debito pubblico e poi su in tern et, su facebook, n on si parla di altro se n on di questo e del sig n orag g io ban cario. Molte cose n on le capisco, pare essere un arg omen to complesso.>> - <<In realt larg omen to n on complesso. Un o dei seg reti della riuscita di questo sistema econ omico mon etario sta proprio n ella sua ban alit, cos semplice ch e facile sfug g a alla men te. Non ti fare spaven tare dallistituzion alit delle arg omen tazion i. Quan do si parla di debito pubblico si parla dello stesso debito ch e tu con cepisci ben issimo rig uardo lacquisto di un a lavatrice a rate. E la stessa iden tica cosa. Nessun o pi proprietario delle sue ricch ezze e del suo ben essere, n della sua salute. E tutto

prestato, tutto a debito, in tutto il mon do. Pi un a n azion e ricca pi il suo debito alto. E come se in questa casa fosse vietato possedere qualcosa e fosse obblig atorio avere tutto in prestito a rate e con g li in teressi. In un mon do cos ch i h a pi cose di con seg uen za h a pi debito.>> - <<E questo sarebbe il sig n orag g io ban cario?>> - <<No, questo il sistema econ omico basato sul debito. Il sig n orag g io solo un a piccola parte di questo sistema an ch e se n ellultimo decen n io se n e son o esasperati i limiti tan to ch e il sig n orag g io ban cario si trasformato molto. Si con tin ua ad usare questo termin e per sin tetizzare il con cetto di privatizzazion e della mon eta e del g uadag n o ch e le ban ch e private come la BCE e la Federal Reserve n e ricavan o distribuen dola, ormai a prestito e a debito.>> - <<Non credo di aver capito.>> - <<Ok. Cer cher di r accontar ti la stor ia in modo da far ti deg li esempi facili per ch sta nella semplicit il tr abocchetto. Sei pr onto? Seg uimi bene.>> - <<Ci son o!>> - <repubblich e marin are, in particolare quelle di Gen ova e Ven ezia. Dai porti di queste citt partivan o n avi carich e di ben i dirette verso altre n azion i, citt, repubblich e. Le merci trasportate ven ivan o ven dute o in cambio di altre merci o in cambio di mon ete (g etton i in verit) doro. Tutti i ben i avevan o un valore di mercato basato sullequiparazion e con altri ben i o sul relativo valore in oro dellepoca.>> - <<Come og g i?>> - <<Da questo pun to di vista si, esattamen te come og g i. Quin di le n avi trasportavan o merci e mon ete doro. Puoi capire il risch io ch e si correva n ei mari duran te i viag g i dal porto di Gen ova sin o in Turch ia a causa dei pirati e del risch io di essere derubati delloro un a volta sbarcati a destin azion e. Nessun ladro pu rubarti sotto il n aso 10 carcasse di mucch e, ma pu ben issimo portarti via un piccolo forziere di mon ete doro. Per risolvere questo g rave problema la repubblica marin ara di Gen ova, forte del suo impero e del suo mercato in tutto il mediterran eo, decise di creare la prima mon eta cartacea, an zi, il primo titolo pag abile a vista al portatore, n umerato, protocollato, certificato. Perch tutto fun zion asse per cera bisog n o ch e n ei luog h i di destin azion e dei mercati vi fossero deg li istituti deleg ati dalla repubblica di Gen ova, affin ch si potessero cambiare questi titoli riceven do in cambio oro. Cos n acquero le ban ch e. I mercan ti caricavan o le n avi di merci e in vece di caricare forzieri di oro an davan o in ban ca e si facevan o dare un titolo ch e valeva quan to oro si sarebbero dovuti portare. Questo oro ven iva versato in ban ca in cambio del titolo. A destin azion e i mercan ti ven devan o la merce ch e trasportavan o e n e acquistavan o altra per caricare le n avi, ma n on pag avan o pi con loro (sia in forma di mon eta o g etton e, sia in forma di lin g otto) ben s con questo titolo. Il mercan te stran iero riceveva tale titolo g razie al quale poteva an dare in un a ban ca affiliata in zon a, presen tarlo e ricevere in cambio tan to oro quan to valeva il titolo. Quin di se il portatore aveva un titolo ch e valeva 100 g etton i doro, presen tan dolo in ban ca questa pren deva il titolo, lo distrug g eva dopo averlo protocollato come cambiato e con seg n ava al portatore 100 g etton i doro.>> - <<Cos son o n ate le ban ch e?>> - <<In un certo sen so diciamo ch e era n ato il servizio di deposito ban cario. Un servizio

- <<In un certo sen so diciamo ch e era n ato il servizio di deposito ban cario. Un servizio utile direi.>> - <<Eh si, utile e in tellig en te!>> - <<Gi. Ma a qual pun to, un a volta ch e il sistema di credito a distan za era stato accettato ufficialmen te in tutto il mediterran eo, accadde limprevisto! I titoli avevan o acquistato talmen te tan ta fiducia n ei portatori ch e eran o poch i coloro i quali aven don e un o si scomodavan o per an darlo a cambiare per ritorn arsen e con le sacch e pien e di oro. Primo per scomodit di trasporto, secon do per il risch io di essere derubati. Cos poch i cambiavan o il titolo in oro e molti in vece compraven devan o ben i scambian dosi i titoli. Ora si ch e si pu dire ch e eran o n ate le ban ch e! Queste avevan o i caveau pien i di riserve di oro e la popolazion e mediterran ea faceva mercato con i loro titoli perch si fidavan o del sistema. Il titolo valeva sicuramen te tan to oro quan to riportato sulla facciata del titolo.>> - <<Ed era vero?>> - <<Acciden ti se era vero!>> - <<E cosa c di sbag liato in questo?>> - <<In questo n ien te, ma la storia n on fin isce qui. Si affaccia il primo lato oscuro del sistema ban cario n el momen to in cui le ban ch e si accorg on o di avere molto oro depositato e in utilizzato, quin di fermo.>> - <<Perch tutti utilizzavan o la mon eta cartacea e i titoli lascian do loro in ban ca come deposito reale della loro ricch ezza.>> - <Riserva frazion aria. Questo sistema permetteva alle ban ch e di poter disporre del80% delloro depositato per i suoi affari.>> - <<Affari? Di ch e tipi di affari poteva occuparsi un a ban ca?>> - <cr edito e risparmio.>> - <<Ma i clien ti sapevan o di questo meccan ismo, di questo sistema, di questo busin ess fatto con i loro soldi e con le loro riserve di oro?>> - <<Qui la cosa in izia a farsi complicata. I clien ti n on potevan o sapere questo o n on si sarebbero pi fidati di un a ban ca ch e utilizza l80% dei tuoi risparmi per prestarli in g iro e g uadag n arci. Quin di n acquero n uovi tipi di con tratto, n uove clausole. Si faceva firmare il con tratto dove questo ven iva detto, ma in forma molto poco ch iara e poco trasparen te, altrimen ti, ripeto, n essun o avrebbe pi affidato i suoi risparmi a un a ban ca. In oltre, per in vog liare g li uten ti a versare i loro risparmi in ban ca, ven n e in ven tato il tasso di in teresse sui soldi versati sul con to, quin di an ch e il clien te g uadag n ava se affidava i suoi risparmi alla ban ca. Con ven ien te n o? Perch ten ermi loro o i soldi/titoli sotto il materasso quan do depositarli in baca sig n ificava an ch e g uadag n arci n el tempo? Certo n essun o si doman dava seriamen te come fosse possibile fare soldi dal n ulla, come fosse possibile ch e un a ban ca da un a somma X versata potesse ritorn arti in dietro un a somma X + q. Come si dice a caval don ato n on si g uarda in bocca. Ai clien ti ven iva data, distribuita, un a parte di g uadag n i derivan ti dai fin an ziamen ti. In effetti il sistema era g en iale. In questo modo si facevan o soldi dal n ulla e in oltre si distribuiva tra la popolazion e pi mon eta e oro di quan ta in realt n on ce n e fosse in deposito, in r eale r icchezza. Fu cos ch e per la prima volta la ricch ezza reale diven n e man man o ricch ezza statistica. Questo sistema an dato avan ti per secoli, evolven dosi e strutturan dosi sempre di pi. In oltre facile capire come il fare soldi dal n ulla avesse portato le ban ch e a diven tare straordin ariamen te ricch e! Lo stesso sistema della ricch ezza statistica ven n e utilizzato dalla assicurazion i, ma questa un altra storia ch e ti

sar pi facile capire ora ch e in izi a con oscere il sistema econ omico basato sulla mon eta.>> - <<Quin di il sig n orag g io cosa sarebbe?>> - <<Non h o mai parlato di sig n orag g io. Molti con fon don o questo termin e e lo utilizzan o a sproposito per in dicare un problema pi g ran de, le cui orig in i ti sto spieg an do. Alcun i utilizzan o questo termin e come con ven zion e per in ten dere il con cetto di n uovo sistema mon etario in tern azion ale.>> - <<Nuovo?>> - <<Esattamen te. Come ti stavo dicen do il sistema si evoluto sempre di pi e la ricch ezza dellocciden te g aloppava in modo cos veloce ch e il sistema econ omico e mon etario faticava a seg uirla. I soldi in iziaron o a n on bastare pi, soprattutto dopo la rivoluzion e in dustriale sin o ai g iorn i n ostri. Cos le ban ch e furon o costrette a rivedere i n umeri, ad osare, ritoccan do come prima cosa la percen tuale di riserva frazion aria. In izialmen te la riserva frazion aria era del 20%, pen sa ch e og g i al di sotto dell1.5% (un o virg ola cin que). Questo si otten uto con un a spon sorizzazion e dei prodotti fin an ziari. Siccome lun ico ostacolo al ribasso della percen tuale della riserva frazion aria era rappresen tato dai cittadin i ch e ritiravan o i soldi ag li sportelli, si cercato di dimin uire drasticamen te questo fen omen o, cercan do di in cen tivare sempre pi i con tribuen ti a in vestire il loro den aro e a n on prelevarlo, n e a ten erlo fermo. Questo en orme flusso di den aro, queste con tin ue in iezion i di mon eta portaron o subito come con seg uen za un fen omen o fin an ziario ch iamato in flazion e.>> - <<E cosa lin flazion e?>> - <<Se dovessi parlarti dellin flazion e dovrei aprire un g ran de capitolo a parte. Quin di, al fin e di proseg uire con lillustrazion e del fun zion amen to del sistema ban cario, ti riman do a un a defin izion e da man uale ch e ti lascio per compito: In economia il termine inflazione indica un generale e continuo aumento dei prezzi di beni e servizi in un dato periodo di tempo che genera una diminuzione del potere dacquisto della moneta. Con linnalzamento dei prezzi, ogni unit monetaria potr comprare meno beni e servizi, conseguentemente linflazione anche unerosione del potere dacquisto. Vi sono diverse possibili cause dellinflazione. Laumento dellofferta di moneta superiore alla domanda, stimolando la domanda di beni e servizi e gli investimenti, unanimemente considerata dagli economisti una causa dellaumento dei prezzi nel lungo periodo. Altre cause sono laumento dei prezzi dei beni importati, laumento del costo dei fattori produttivi e dei beni intermedi, in seguito allaumento della domanda o per altre ragioni. Nellambito dellaumento del costo dei fattori produttivi svolge altres un ruolo laumento del costo del lavoro. Da approfondire qui: http://it.wikipedia.org/wiki/Inflazione Capirai da solo ch e questo sistema, cos portato allestremo, n on poteva reg g ere se n on in cen tivan do un sistema del debito, secon do il quale tutto, dal den aro ai ben i, doveva tender e ad essere prestato.>> - <<Altrimen ti addio riserva frazion aria>>

- <sottr aendo di fatto ai cittadini la sovr anit monetar ia. Secon do te i privati avevan o a cuore il con trollo dellin flazion e aven do in man o la g estion e del den aro dellin tera popolazion e mon diale? Tu lo avresti avuto cos a cuore?>> - <<On estamen te credo di n o e quin di cosa successo?>> - <<I privati si fecero carico del con trollo dellemission e mon etaria e di ten ere sotto con trollo lin flazion e in cambio del g uadag n o provig ion ale sulla percen tuale sui soldi g estiti ed erog ati. Saltiamo qualch e decen n io e parliamo direttamen te dalla BCE (Ban ca Cen trale Europea). La BCE an cora og g i g uadag n a il 3% del valore facciale (quello in dicato sulla facciata delle mon ete, ad esempio 100) per og n i mon eta stampata e distribuita. Immag in a tutti i miliardi di euro ch e ven g on o immessi solo n el mercato europeo e fatti due con ti!>> - <<Il 3%? Ma un a percen tuale ch e n on h a alcun a g iustificazion e!>> - <libero mercato. A questo pun to ti doman do: quale in teressa avevan o realmen te le ban ch e private visto ch e g uadag n avan o il 3% su og n i mon eta stampata?>> - <<Beh , questa facile: cercare di stampare quan ta pi mon eta possibile.>> - <<Elemen tare con seg uen za. Ma n on ti sei ch iesto un a cosa o lh ai persa di vista. Loro, in tutto questo meccan ismo, le riserve auree, ch e fin e h an n o fatto?>> - <<Da quello ch e h o capito sin o ad ora le riserve auree n on corrispon devan o pi alla ricch ezza messa in circolazion e da un bel po di tempo direi.>> - <si basa completamente sulla fiducia che noi por tator i abbiamo in essa. Ed qui ch e in tervien e il con cetto di sig n orag g io! Ma per sig n orag g io n on in ten do quello spieg ato n ei libri di storia rig uardan te il periodo del feudalesimo e n emmen o il con cetto accademico boccon ian o. Per questo con cetto scolastico ti riman do an cora un a volta a un compito da fare a casa e a in formarti sul con cetto ufficiale di sig n orag g io in teso sia come usan za medioevale sia come sig n orag g io ban cario. Ti parler in vece del sig n orag g io per come vien e applicato in pratica og g i ed h a a ch e fare con la virtualizzazion e del sistema mon etario e sulla virtualizzazion e del con cetto di debito.>> - <<Virtualizzazion e? In ch e sen so?>> - <<Nel sen so ch e il sistema ban cario e mon etario cos come te lh o spieg ato sin o ad ora in pratica n on esiste pi. Ti faccio un esempio tra come era prima e come ora: Partiamo dal presupposto scritto sopra secon do il quale a g aran zia del valore reale della mon eta n on vi pi n ulla, n ien te oro, n ien te ricch ezza, se la mon eta scompare, di con seg uen za, scompare la ricch ezza mon etaria (ma n on econ omica). Quando la moneta e il debito er ano r eali: Io pren do delloro, tutte le mie riserve doro e visto ch e n on posso g irare con lin g otti e compraven dere con blocch i di oro decido di stampare tan ta mon eta quan to oro h o. Se io presto questa mon eta a te e tu non me la ridai, tu con quella mon eta puoi comprarti tan to oro quan to vale. Quin di io ci h o perso il valore equivalen te al valore della mon eta ch e ti h o prestato. Per esempio ti h o prestato 10.000? Se tu n on me li ridai ci h o perso esattamen te 10.000. Og g i invece funziona cos:

Pren do dei post-it, diciamo 1000 post-it e li pag o in totale 10. Poi su og n i post-it faccio stampare un a cifra in euro, diciamo 10. (Valore n omin ale) Io presto a te 1000 post-it per un valore stampato pari a 10.000. Ma io n on h o messo in quei post-it 10.000 della mia ricch ezza, ma solo 10 pi lin ch iostro e il lavoro assumiamo in dicativamen te 20. (Valore in trin seco) Se tu non mi ridai i post-it ch e ti h o prestato, io quan to h o perso n omin almen te? 10.000, ma realmen te? 20. Io ovviamen te faccio il g ioco di arrabbiarmi come se tu mi avessi rubato ben 10.000, ma den tro di me son o arrabbiato r ealmente solo per la perdita del 20. LArg en tin a ai tempi del crack fin an ziario disse a tutti i suoi debitori: sappiamo ch e il debito virtuale vog liamo parlarn e davan ti a tutti o facciamo fin ta di n ien te e man ten iamo il g ioco sin o a ch e n on si calman o le acque?. LIslan da Idem: decidiamo di n on pag arvi 4 miliardi di euro. Se veramen te lIn g h ilterra avesse perso 2 miliardi di euro (e altri 2 miliardi lOlan da) n on se n e starebbe li buon a come se n on fosse successo n ien te. Son o state combattute g uerre e stermin i di popoli per molto men o. Perch ? Semplicemen te perch le ban ch e e il reg n o in g lese n on h an n o perso 4 miliardi realmen te, ma solo un a microscopica parte di essi. Ho cercato di spieg are la differen za tra valore n omin ale e valore in trin seco in soldon i. Il sig n orag g io, in pratica e n on in teoria, proprio questo, avallato e permesso dalla privatizzazion e della mon eta. In flazion e? Gli Stati occiden tali decisero sin dag li an n i 60/70 di privatizzare la mon eta ven den do il servizio della man uten zion e dellin flazion e ai privati ai quali h an n o ven duto la sovran it mon etaria. Il pun to ch e stato solo un g ran de in g an n o perch , come vediamo, n essun o si occupato di man ten ere equilibrata lin flazion e e si stampato mig liaia di volte pi den aro di quan ta ricch ezza possedessimo. Ed eccoci qui.>> - <post-it per riporta un con cetto n uovo e delle percen tuali di sig n orag g io molto diverse da quelle ch e mi h ai in dicato prima. In oltre da alcun i documen ti in rete si parla di un sig n orag g io pari al 103%, in sostan za si dice ch e la BCE ci presta 100 (ch e g li son o costate 30cen ts per la fabbricazion e e distribuzion e) e alla scaden za dellobblig azion e ch e si da in cambio della mon eta (ch e certifica alla ban ca ch e quella mon eta vale effettivamen te 100 e n on 30cen ts) g li Stati, ovvero i cittadin i, devon o ridare 103 alle ban ch e private e sarebbe cos ch e il debito pubblico cresce in con tin uazion e. Ma da questo pun to di vista le percen tuali n on corrispon don o. In somma

la BCE ci g uadag n a il 3% o il 103% su og n i mon eta emessa? C un a bella differen za!>> - <<Lin coeren za solo apparen te, n el sen so ch e bisog n a distin g uere tra teoria, con trattualistica e pratica. Come ti h o spieg ato sopra, og g i, in pratica e n on in teoria, il sistema molto simile a quello dei post-it. Per con tratto tra Stati e ban ch e private queste ultime g uadag n an o il 3% del valore n omin ale di og n i mon eta emessa, n on prestata, ma emessa e distribuita. Neg li an n i accaduto ch e proprio a causa di tutto lo scelerato sistema ch e ti h o descritto, tutti g li Stati si son o con tin uamen te in debitati sian o ad arrivare a un pun to di in sosten ibilit. A questo pun to g li Stati h an n o in iziato ad avere bisog n o di mon eta, di liquidit, di fin an ziamen ti ch e esulan o dal rapporto orig in ale ch e reg ola il sistema Stato-ban ca privata. Gli Stati a ch i ch iedon o soldi in prestito?>> - <<In izio a capire alle ban ch e, alla BCE!>> - <or dina sovr anamente la stampa di 100, per con tratto la BCE n e ricava 3. Quin di il sig n orag g io equivale al 3%. Ma se lo Stato ch iede in pr estito alla BCE della mon eta cosa succede?>> - <<Succede che lo Stato deve r idar e indietr o alla BCE i 100 pi i 3 der ivanti dal contr atto di stampa e distr ibuzione. Quindi il sig nor ag g io bancar io di 100 + 3 30cents. Ma leg ale tutto questo?>> - < leg ale, ma sicuramen te non g iusto, sopr attutto nei confr onti dei cittadini che non hanno mai scelto questo sistema economico/monetar io!>> - <<Ora tutti g ridan o a g ran voce di uscire dalleuro!>> - <<Leuro un a mon eta privata e fa parte del sistema econ omico basato sul debito e sul valore virtuale e n on reale. Quin di qualsiasi movimen to si faccia con leuro, come con il dollaro, si crea matematicamen te per sua n atura debito e debito sig n ifica povert. La mon eta un ica europea sarebbe un a bella cosa, ma dovrebbe essere europea, del popolo europeo e n on privata come spieg ato sopra esattamen te come per il dollaro.>> - <<In somma, n essun o vuole pag are questo debito perch si dice n on esista, ma cos? >> - <ormai dal n ulla), ma la Fran cia e cos via.>> - <<Quin di come se n e esce?>> - <<Nessun cittadin o disposto a perdere i propri risparmi, soprattutto se i risparmi son o con sisten ti. Il problema ch e questa crisi econ omica an dr a toccare tutti, soprattutto i g ran di risparmiatori e n on si pu torn are in dietro. I medi e g ran di risparmiatori sappian o ch e i loro risparmi son o solo debito e qualora n on fossero in vestiti son o solo carta straccia sen za alcun supporto di ricch ezza reale sotto, come pu essere loro.>> - <<Leg g o su facebook proprio ora di qualcun o ch e propon e di ritirare tutti i soldi dalle ban ch e e di comprarci delloro!>> - <<Mi dispiace fig lio mio, ma ti stai dimen tican do di quan to abbiamo detto al rig uardo della riserva frazion aria. La tua ban ca h a soldi solo per 1% dei corren tisti. Su 100 corren tisti ch e h an n o versato ipoteticamen te la stessa somma, solo un o riesce a ritirare i suoi risparmi.>> - <<E g li altri?>> - <<Per g li altri n on c n ien te da fare, per quan to la teoria dica ch e il FMI (fon do mon etario in tern azion ale) g aran tisca un rimborso in 10 an n i di cifre al di sotto dei 100.000, ma in pratica n on cos.>>

- <<Perch il FMI n on h a fon di.>> - <<Esattamen te! E forse, dico forse, quei fon di di cui si parla n on li h a mai avuti.>> - <<Quin di in questo momen to ch i n on h a n ien te, ch i povero o ch i h a poco fortun ato?>> - <<Oddio, fortun ato un a parola g rossa, diciamo ch e n on perder n ulla di pi di quan to n on abbia g i perso a causa di questo scelerato sistema socio-econ omico e n on mi riferisco solo ai soldi, ma an ch e a cose pi importan ti, come i fig li e la famig lia, men tre ch i h a molto perder matematicamen te molto e questo vale soprattutto per coloro ch e n ei soldi h an n o in vestito g ran parte della loro esisten za.>> - <<Quin di un cambiamen to n ecessario arrivati a questo pun to. Ma cosa bisog n a fare? >> - <far saper e ch e sappiamo tutto e ch e con osciamo il passato e sappiamo capire il presen te. Ch e questo scempio n on si ripeta pi, per i n ostri fig li perch n on possiamo pi pen sare solo a n oi; cercan do di salvare n oi n eg h eremmo un futuro deg n o ai n ostri fig li e soprattutto sarebbe assurdo cercare di salvare lin salvabile. Facciamo saper e che sappiamo questo fondamentale per cominciar e a cambiar e le cose.>> - <<Doman i n e parler a scuola!>>