Sei sulla pagina 1di 3

Riflessioni: L’e-learning e l’e-procurement

di

Grazia Calabrò

Introduzione

Questo articolo vuole focalizzare l’attenzione sulle nuove forze emergenti dal
Networked World, soffermandosi su alcune di esse, quali l’e-learning e l’e-
procurement. Dopo una breve descrizione di entrambi i paradigmi, si sofferma ad
esaminare i vantaggi derivanti dalla integrazione delle relative tecnologie.

L’e-procurement

L'E-procurement (Electronic Procurement), letteralmente "approvvigionamento


elettronico", indica quell’insieme di tecnologie, procedure e modalità che
consentono l’acquisizione di beni e servizi on-line, tra aziende, tra aziende e
privati o tra aziende e istituzioni pubbliche, grazie alle possibilità offerte
dallo sviluppo della rete Internet e del commercio elettronico.
Tipicamente, i siti di e-procurement permettono a utenti identificati e
qualificati la ricerca di venditori di beni e servizi (e-catalog), così come di
compratori. Il sito può essere gestito come asta concorrenziale per uno stesso
bene o con un approccio a prezzi fissi.
L’e-procurement è ormai utilizzato con successo da alcuni anni. Molti sono i
portali basati sull’e-procurement, sia italiani che europei. Fra questi ultimi, il
nuovo portale di e-Procurement lanciato dalla Norvegia che introduce cinque nuovi
servizi in ambito di e-Sourcing per la gestione degli acquisti. Questi servizi
arricchiranno l'offerta telematica del portale norvegese e consentiranno di
accedere a funzionalità per la predisposizione di ordini, la fatturazione
elettronica, l'integrazione con altre piattaforme e sistemi di e-business,
compresa la formazione on line.

L’e-learning
Per e-learning si intende la possibilità di apprendere sfruttando la rete Internet
e la diffusione di informazioni anche a distanza.
L'e-learning non si limita alla formazione in ambito scolastico, ma è rivolto
anche a utenti adulti, studenti universitari, insegnanti, ecc. ed è utilizzato
anche nella formazione aziendale.
Tutti i sistemi di e-learning hanno alcune caratteristiche essenziali, che sono:
- la connessione in rete per la fruizione dei materiali didattici e lo
sviluppo di attività formative basate su una "piattaforma tecnologica", detta
Learning Management System (LMS);
- l’impiego del personal computer come strumento fondamentale per la
partecipazione al percorso di apprendimento;
- l’indipendenza del percorso didattico da vincoli di presenza fisica o di
orario specifico.
Il paradigma dell’e-learning si basa sulla valorizzazione della multimedialità,
dell’interattività per favorire percorsi di studio personalizzati,
dell’interazione con i docenti/tutor e i discenti al fine di favorire la creazione
di contesti collettivi di apprendimento.
Per questi motivi, l’e-learning è considerato come una soluzione di insegnamento
centrata sul discente.
Gli evidenti vantaggi sono:
-Diminuzione del costo totale di formazione.
-Istruzione simultanea di un gran numero di persone.
-Ambiente di formazione dinamico e soggetto a mutamenti rapidi, in linea con
l'evolversi delle necessità di business.
-Addestramento veloce al passo con i concorrenti.
-Flessibilità rispetto alle soluzioni personalizzate per il cliente.

Oggi la possibilità di corsi pensati per permettere l'interazione discente-tutor


senza spostamenti è sempre di più una realtà.
Sono principalmente due gli ambiti di applicazione dell’e-learning: da una parte
vi sono le scuole e le università, che stanno sperimentando queste forme di
insegnamento soprattutto per venire incontro agli studenti fuori sede e a quelli
svantaggiati; dall’altra vi sono le aziende e la pubblica amministrazione. La
formazione elettronica in questi ultimi due casi è ancora marginale, ma presto
anche questi enti dovranno necessariamente orientarsi verso l’e-learning per
formare le nuove figure professionali richieste dal mercato.

Integrazione e-procurement con e-learning

Il “Networked World” è arrivato più in fretta di quanto si pensasse: sta iniziando


a dominare la tradizionale economia. Emergono nuove forze: l’e-commerce, l’e-
procurement, l’e-learning,
Il mondo in rete sta cambiando molti dei nostri modelli di business e prospetta
soluzioni per chi desidera gestire il rapporto con la propria clientela sulla base
delle sue specifiche esigenze e peculiarità. Ideali per chi punta ad accrescere il
proprio business mirando al miglioramento del rapporto col mercato e alla
soddisfazione dei clienti.
Il mercato dell’e-learning e del tutoring on line è in sostanza ormai
sufficientemente maturo da poter essere pensato come un servizio da rendere
disponibile tramite meccanismi di e-procurement.
I benefici sono notevoli. Infatti, rispetto al tradizionale processo di acquisto,
la piattaforma di e-procurement garantisce i seguenti vantaggi:
- economici: riduzione dei costi del processo di approvvigionamento,
allargamento del mercato di fornitura, economie di scale per forme di aggregazione
locale;
- pratici: riduzione dei tempi di approvvigionamento
- semplificazione nell’aggiudicazione
- etici: confrontabilità delle offerte, prezzi di riferimento per il mercato;
- relazionali: favorisce la collaborazione, il dialogo, il confronto
- cultura tecnologica: utilizzo del canale internet.
Sono tutti benefici che si coniugano molto bene con quelli propri dell’e-learning
e ne contribuiscono a rafforzare il paradigma.
Allo stato dell’arte non sono molti i portali web che integrano tecnologie di e-
learning con tecnologie di e-procurement. In Europa il primo portale che ha
operato tale integrazione è il TFW.it (Tutor Force Worldwide), il nuovo sito di
Cyber Academy, che TFW offre supporto nel trovare un Tutor in grado di soddisfare
richieste formative diversificate.
Questo è di fatto una novità, visto che fino ad adesso l’e-learning era stato più
che altro utilizzato per lo sviluppo dell’e-procurement.
Il TFW.it, nello specifico, assiste i processi d’acquisto di formazione da parte
degli utenti. Il metodo seguito consiste innanzitutto nella definizione da parte
dell’utente dei requisiti da richiedere, quindi viene stabilito un prezzo quale
base d’asta al ribasso. Più in particolare, il TFW supporta:
- l’intero processo di selezione dei docenti in e-procurement;
- l’erogazione dei contenuti didattici in e-learning;
- il sistema di pagamento garantito delle prestazioni in e-escrow;
- la gestione delle dispute (ODR);
- l’assistenza, il supporto tecnico e la diffusione delle buone pratiche nell’e-
learning.