Sei sulla pagina 1di 3

Dialogo di Maria e Aros sul Magistero di Ermete del 1523

Il filosofo Aros and a trovare Maria la Profetessa, Sorella di Mos, & avendola salutata con rispetto, gli chiese: Signora, ho udito dire spesso che imbiancate la Pietra in un giorno. Si, rispose Maria, & anche in meno di un giorno. Non capisco, replic Aros, come si possa fare ci che dite, n come si possa sbiancare cos rapidamente con il Magistero. Maria rispose: E non sapete che si fa unAcqua o una cosa che sbianca in un mese? vero, rispose Aros, ma occorre molto tempo per fare la cosa di cui parlate. Ermes, replic Maria, afferma in tutti i Libri che i Filosofi sbiancano la Pietra in un ora. Oh Signora, disse Aros, quanto mi dite una bella cosa! Molto bella, replic Maria, soprattutto per chi non lo sapeva. Ma, Signora, rispose Aros, se vero che tutti i Corpi dei Metalli, come anche il Corpo umano, sono composti dei quattro Elementi, bisogna riconoscere che possano essere fissati & moderati, & i loro fumi coagulati & ritenuti in un giorno, finch ci che ne deve essere fatto, sia completato. Vi assicuro, Aros, rispose Maria & ne prendo Dio a testimone, che se non foste chi siete, non vi svelerei ci che vado a dirvi, & che aspetterei a rivelarvelo fin quando Dio non mi ispirasse a farlo. Prendete quindi dellAllume, della Gomma bianca & della Gomma rossa che il Kibrich dei Filosofi, il loro Oro, & la loro pi grande Tintura, & unite in un vero matrimonio la Gomma con la rossa. Non so se mi capite! Si Signora, annu Aros, intendo & comprendo ci che dite. Riducete tutto ci in Acqua colante, continu Maria, & purificate sul Corpo fisso questa Acqua veramente divina, estratta dai due Zolfi; & fate che questa Composizione diventi liquida, per il segreto delle Nature, nel Vaso della Filosofia. Mi comprendete, Aros? Si, Signora, rispose Aros, vi seguo benissimo. Conservate il vapore, riprese Maria, & non lasciatene scappare niente, & regolate il vostro fuoco a quello del Sole nei mesi di giugno & di luglio; tenetevi vicino al vostro Vaso, & vedrete delle cose che vi sorprenderanno. Perch in meno di tre ore la vostra Materia diventer nera, bianca & arancio; & il vapore penetrer il Corpo, & lo Spirito sar fissato. Il tutto diverr simile latte, e si far incerante, fondente & penetrante. la il Segreto nascosto. Aros, prendendo la parola, disse: Non posso credere che ci si faccia sempre in quel modo. Ecco una cosa ben pi ammirevole, disse Maria, che non stata affatto conosciuta dagli Antichi, & e che non entrata mai nel loro spirito. Prendete dellerba bianca,

chiara, stimata, che cresce sulle piccole montagne. Sminuzzatela fresca, come , nella sua ora determinata. Poich in lei il vero Corpo che non evapora n fugge il fuoco. Non questa la Pietra di verit di cui parlate? Ciese Aros. Si, Aros, questa, riprese Maria. Ma gli Uomini non ne conoscono il regime, perch hanno troppa fretta, & vogliono fare lOpera troppo presto. Che cosa c a fare in seguito? chiese Aros. Occorre, rispose Maria, rettificare su questo Corpo Kibrich & Subeth, ossia i due vapori che comprendono & abbracciano i due Luminari, & mettere sopra ci che li rende fluidi, & che il compimento delle Tinture & degli Spiriti, & i veri pesi della Scienza. In seguito, avendo pestato il tutto, bisogna metterlo al fuoco, & si vedranno delle cose ammirevoli. Tutto il regime consiste, del resto, nel sapere fare un fuoco moderato. Dopo di ch sar una cosa sorprendente vedere come in meno di un ora, questa Composizione passer da un colore ad unaltro, fino al rossore & al bianco perfetto. Bisogna spegnere allora il fuoco & quando si sar raffreddato, aprire il vaso & si trover il Corpo chiaro & luccicante, come una perla, del colore dei papaveri di campo, frammisto di bianco. ,allora, incerante, fondente & penetrante, & una parte di questo Corpo, su duecento parti di Metallo imperfetto, li convertir in oro. Ecco il segreto nascosto. Qui Aros, si prostern con il viso contro terra, ma Maria gli disse. Sollevatevi Aros. Vado ancora ad abbreviarvi lOpera. Prendete il Corpo chiaro, preso sulle piccole Montagne che non si ottiene con la putrefazione ma con il solo movimento. Pestate questo Corpo con Gomma Elzaron, & i due vapori. Giacch la Gomma Elzaron il Corpo che afferra & cattura lo spirito. Pestate il tutto, accostatelo al fuoco, tutto si fonder, & se ne fate proiezione sulla donna, il tutto diverr come lacqua che si distilla, & si congeler allaria, & non sar pi che un Corpo solo. Se ne fate proiezione sui Corpi imperfetti, vedrete delle meraviglie. Perch l il Segreto nascosto della Scienza. Sappiate che i due vapori di cui ho appena parlato, sono le radici di questa Arte; & il Kibric bianco, & la Calce umida a cui i Filosofi hanno dato ogni sorta di nomi. Ma il Corpo fisso viene dal cuore di Saturno che contiene la Tintura, & perfeziona lOpera della Saggezza. Il Corpo che si prende sulle piccole montagne chiaro & bianco, & l la medicina, o le due Materie di questa Arte di cui una si acquista, & laltra si prende sulle piccole Montagne. Vi avviso, Aros, che i Saggi non le hanno chiamate lOpera della Filosofia, perch la Scienza non pu essere perfetta senza queste cose, & ed in essa che si producono tutte queste meraviglie dellarte. Perch vi partecipano quattro Pietre & il suo regime vero, come lho detto. Ermes ha fatto parecchie allegorie, a proposito, nei suoi Libri. Ed i Filosofi hanno sempre prolungato il loro regime, affermando che occorreva pi tempo, per farlo, di quello effettivamente necessario. Ed essi hanno anche detto che bisognava compiere delle operazioni che non sono necessarie, & hanno sempre detto che occorreva un anno per fare il loro Magistero. Hanno fatto questo, soltanto per nasconderlo al popolo ignorante, facendo loro credere che la loro Opera pu essere perfetta soltanto in un anno. Perci questo un grande Segreto, & che Dio soltanto pu rivelare.

Quelli che ne sentivano parlare, non potevano farne lesperienza a causa del loro non saper niente. Mi avete capito, Aros? Si, Signora, rispose egli. Ma vi prego di dirmi, ci che questo Vaso senza il quale lOpera non pu farsi. Questo Vaso, rispose Maria il Vaso di Ermes, che i Filosofi hanno nascosto, & che gli Ignoranti non saprebbero comprendere, perch la gradazione del fuoco Filosofico. Aros chiese allora. Oh Profetessa! ditemi, vi prego, se avete trovato nei Libri dei Filosofi, se si pu fare lOpera da un solo Corpo? Si; rispose, & tuttavia Ermes ne non ha parlato, perch la radice della Scienza & un Veleno che mortifica tutti i Corpi; che li riduce in polvere & che coagula il Mercurio con il suo odore. Ed io vi dichiaro, per il Dio vivente, che quando questo Veleno si scioglie in una Acqua sottile, in qualsiasi modo si faccia, questa dissoluzione coagula il Mercurio in vera Luna a tutta prova. E se lo si proietta su Giove, lo cambia in Luna. Vi dico ancora che la Scienza si trova in tutti i Corpi. Ma i Filosofi non ne hanno parlato, a causa della brevit della vita, & della lunghezza del lavoro. Ed essi lhanno trovato pi facilmente nella Materia che contiene evidentemente i quattro Elementi, & hanno moltiplicato & oscurato questa Materia, attribuendole diversi nomi. Ecco perch tutti i Filosofi hanno parlato abbastanza di tutto ci che bisogna fare per lOpera, eccettuato del Vaso di Ermes; perch una cosa divina, & che Dio vuole chi sia sconosciuta ai Gentile & Idolatri; questo Vaso, di una grande necessit per il Magistero, tanto che quelli che non lo conoscono, non conosceranno mai il vero regime.