Sei sulla pagina 1di 10

LEXPORT ABRUZZESE

Nei primi nove mesi 2012 lexport decresce di 244 M (- 4,8%) La decrescita da attribuire per pi della met 162 M (-37,1%) ai mezzi di trasporto diversi dagli autoveicoli (Honda) Nel terzo trimestre 2012 lexport degli autoveicoli (Sevel) torna a crescere di 14 M (+2,4%)

Dott. Aldo Ronci 20 Dicembre 2012

SINTESI

LEXPORT ABRUZZESE NEL TERZO TRIMESTRE 2012 Nel III trimestre 2011 lexport abruzzese ammontava a 1.712 milioni di euro mentre nello stesso periodo del 2012 si riduce a 1.646 conseguendo una flessione di 66 milioni di euro. In termini percentuali il decremento stato del 3,9% mentre nello stesso periodo lexport in Italia cresciuto del 2,2% segnando uno spread negativo di 6,1 punti percentuali. Lexport abruzzese di autoveicoli (Sevel) torna a crescere registrando un incremento di 14 milioni di euro (+2,4%). Dopo due trimestri di decrescita (-39 e -18) si spera che il risultato positivo del terzo non sia episodico ma segni uninversione di tendenza. Per i mezzi di trasporto diversi dagli autoveicoli (Honda) si verificato un pesantissimo decremento -44 M (-37,1%) mentre per gli altri prodotti, per la quasi totalit abruzzesi, il decremento stato pi lieve -36 (-3,5%). LEXPORT ABRUZZESE NEI PRIMI NOVE MESI 2012 Nei primi nove mesi 2012 le esportazioni abruzzesi sono state di 5.206 milioni di euro mentre nel 2011 ammontavano a 5.450 registrando una flessione di 244 milioni di euro. Lexport abruzzese ha subito una riduzione del 4,5%, dato in controtendenza con il risultato medio nazionale che si incrementato del 3,5% e che fa registrare uno spread negativo di 8 punti percentuali. Lexport degli autoveicoli passa da 1.883 milioni di euro dei primi nove mesi 2011 a 1.840 del 2012 subendo una flessione di 43 milioni di euro (-2,3%), mentre, quello degli altri mezzi di trasporto diversi dagli autoveicoli subisce un pesantissimo decremento -162 M (39,1%) e quello degli altri prodotti esportati dalle piccole e piccolissime imprese endogene rimane sostanzialmente invariato riducendosi di soli 40 M (-1,3%). LE VARIAZIONI PI SIGNIFICATIVE DELLEXPORT ABRUZZESE NEI PRIMI NOVE MESI 2012 SU 2011 Gli incrementi pi significativi dellexport (superiori a 10 milioni) si sono verificati nella produzione di articoli farmaceutici per 44 milioni (+19,7%), di macchine e apparecchi per 30 milioni (+6,7%), mentre per i prodotti agricoli lincremento di 4 milioni stato modesto anche se in valori percentuali il valore stato alto (+10,3%).
1

Elaborazioni di dati ISTAT pubblicati l 11.12.2012 I dati delle esportazioni sono espressi in milioni di euro

I decrementi pi importanti (superiori a 10 milioni) che hanno determinato la flessione dellexport sono stati di 162 milioni (-39,1%) per i mezzi di trasporto diversi dagli autoveicoli, di 54 (-10,2%) per gli articoli in gomma e plastica, di 43 (-2,3%) per gli autoveicoli, di 33 (7,9%) per i prodotti tessili, di 31 (-11,4%) per labbigliamento, di 18 (7,8%) per gli apparecchi e componenti elettronici, di 18 (-11,3%) per i prodotti chimici e di 16 (-18,5%) per la carta e stampa.

LEXPORT ABRUZZESE NEL TERZO TRIMESTRE 2012


l'export nel terzo trimestre 2012 e 2011
variaz. variaz. % variaz. % 2012/2011 2012/2011 2012/2011

2011

2012

abruzzo autoveicoli altri mezzi di trasporto altri prodotti totale 58 7 19 1 1 1 .0 5 1 1 .7 2 52 9 7 5 99 7 1 4 .6 6 1 4 -4 4 -3 6 -6 6 2 % ,4 -3 ,1 7 % -3 % ,5 -3 % ,9

italia 1 % ,2 -9 % ,9 3 % ,1 2 % ,2

l'export abruzzese nel III trimestre 2012 e 2011

2000 1800 1600 1400 1200 1000 800 600


. III trimestre 11 decremento III trimestre 12 .

66

1.712

1.646

Nel III trimestre 2011 lexport abruzzese ammontava a 1.712 milioni di euro mentre nello stesso periodo del 2012 si riduce a 1.646 con-seguendo una fles-sione di 66 milioni di euro.

variazione % dell'export nel III trimestre 2012 su 2011

4% 3% 2% 1% 0% -1% -2% -3% -4% -5% -6% . abruzzo italia -3,9%

2,2%

spread neg. 6,1 pp

In termini percentuali il decremento stato del 3,9% mentre nello stesso periodo lex-port in Italia cresciuto del 2,2% segnando uno spread negativo di 6,1 punti percentuali.

LEXPORT ABRUZZESE PER PRODOTTI NEL III TRIMESTRE 2012 Lexport abruz-zese di 1200 auto-veicoli 36 (Sevel) nel III 1000 trimestre 800 2012 rispetto 14 allo stes-so 600 1.015 979 periodo 2011 400 torna a 592 578 crescere 44 200 registrando 119 75 0 un incremento di 14 milioni di euro. . autoveicoli . altri mezzi di . altri prodotti . Dopo due trime-stri di decrescita (-39 e -18) si spe-ra che il risultato positivo del terzo non sia episodico ma segni uninversione di tendenza. Per i mezzi di trasporto diversi dagli autoveicoli (Honda) si verificato un pesantissimo decremento (-44) mentre per gli altri prodotti, per la quasi totalit abruzzesi, il decremento stato pi lieve (-36).
l'export abruzzese per prodotti nel III trimestre 2012 e 2011
III trim 11 III trim 12 III trim 12 III trim 11 III trim 11 III trim 12 increm decrem decrem . .

variazioni % dell'export per prodotti nel III trimestre 2012 su 2011

10% 2,4% 1,2% 2,2%

0% -3,5% -10% -9,9%

-20%

-30%

-37,1% -40%
. . abruzzo italia . abruzzo italia . abruzzo italia . . autoveicoli altri mezzi di trasporto altri prodotti

La crescita delle esportazioni di autoveicoli stata del 2,4%, doppia rispetto a quella italiana (+1,2%), ma infe-riore ai ritmi degli anni precedenti nei quali la crescita ha

segnato incrementi per-centuali a due cifre. Disastroso il decremento nei mezzi di trasporto diversi dagli autoveicoli che ha registrato -37,1%, lieve la diminuzione degli altri prodotti -3,5%

LEXPORT ABRUZZESE NEI PRIMI NOVE MESI 2012


l'export nei primi nove mesi 2012 e 2011
variaz. variaz. % variaz. % 2012/2011 2012/2011 2012/2011

2011

2012

abruzzo autoveicoli altri mezzi di trasporto altri prodotti totale 1 8 .8 3 43 1 3 5 .1 4 5 5 .4 0 1 4 .8 0 22 5 3 1 .1 4 5 0 .2 6 -4 3 -1 2 6 -4 0 -2 4 4 -2 % ,3 -3 ,1 9 % -1 % ,3 -4 % ,5

italia 4 % ,7 -3 % ,1 4 % ,0 3 % ,5

l' export abruzzese nei primi nove mesi 2012 e 2011

6000 5500 5000 4500 4000 3500 3000


. primi nove mesi 2011 decremento primi nove mesi 2012 .

244

5.450

5.206

Nei primi nove mesi 2012 le esportazioni abruzzesi sono state di 5.206 milioni di euro mentre nel I semestre 2011 am-montavano a 5.450 registrando una fles-sione di 244 milioni di euro.

variazione % dell'export nei primi nove mesi 2012 su 2011

3,5% 4% 3% 2% 1% 0% -1% -2% -3% -4% -5% -6% . abruzzo italia . -4,5% spread neg. 8 pp

di 8 punti percentuali.
6

Lexport abruzzese, rispetto allo stesso periodo 2011, ha subito una riduzione del 4,5%, dato in controtendenza con il risultato medio nazionale che si incrementato del 3,5% e che fa registrare uno spread negativo

LA COMPOSIZIONE DELLEXPORT ABRUZZESE NEI PRIMI NOVE MESI 2012


composizione dell'export abruzzese nei primi nove mesi 2012

autoveicoli 35%

altri prodotti 60% altri mezzi di trasporto 5%

composizione dell'export italiano nei primi nove mesi 2012

autoveicoli 3%

altri mezzi di trasporto 6%

altri prodotti 91%

Per una corretta interpretazione dei dati sulle esportazioni abruzzesi bisogna analizzare separatamente i dati dei mezzi di trasporto (Sevel), quelli dei mezzi di trasporto diversi dagli autoveicoli (Honda) da quelli degli altri prodotti che per la quasi totalit sono abruzzesi. Nei primi nove mesi 2012 in Abruzzo le esportazioni dei mezzi degli autoveicoli rappresentano il 35% del totale mentre a livello nazionale ne rappresentano solo il 3%. Lexport fortemente influenzato da questo settore che tra laltro dominato da unimpresa multinazionale.

LEXPORT ABRUZZESE PER PRODOTTI NEI PRIMI NOVE MESI 2012 Lexport degli au-toveicoli 40 3500 passa da 1.883 milioni 3000 di euro dei 2500 primi nove 43 2000 mesi 2011 a 3.154 3.114 1500 1.840 del 2012 1.883 1.840 1000 162 subendo una 500 413 flessione di 252 0 43 milioni di euro, mentre, quello degli altri mezzi di trasporto di-versi dagli auto-veicoli subisce un pesantissimo decremento (-162) e quello degli altri prodotti esportati dalle piccole e piccolissime imprese endogene rimane sostanzialmente invariato riducendosi di soli 40 milioni di euro.
l'export abruzzese per prodotti nei primi nove mesi 2012 e 2011
. primi decrem primi nove nove mesi mesi 2011 2012 autoveicoli primi decrem primi nove nove mesi mesi 2011 2012 primi decrem primi nove nove mesi mesi 2011 2012 altri prodotti . . . altri mezzi di trasporto . .

In valori percen-tuali 10% 4,7% 4,0% lexport de-gli autoveicoli si 0% -1,3% -2,3% -3,1% riduce del 2,3%, quello -10% degli altri -20% mezzi di trasporto -30% registra una fortissima -39,1% -40% riduzione pari -50% al 39,1% a fronte di un decremento nazionale di ap-pena il 3,1%, la variazione nega-tiva avviene anche per lexport degli altri prodotti che segna un decremento dell1,3% in controtendenza rispetto al dato nazionale che cresce del 4%.
variazioni % dell'export per prodotti nei primi nove mesi 2012 su 2011
. . abruzzo italia abruzzo italia abruzzo italia . . autoveicoli . altri mezzi di trasporto . altri prodotti

LE VARIAZIONI PI SIGNIFICATIVE DELLEXPORT ABRUZZESE NEI PRIMI NOVE MESI 2012 SU 2011 Gli incrementi pi prodotti farmaceutici 44 (+19,7%) significativi macchine e apparecchi 30 (+6,7%) dellexport si carta e stampa (-18,5%) -16 so-no prodotti chimici (-11,3%) -18 verificati nella produzione di appar e compon elettron (-7,8%) -18 ar-ticoli abbigliamento (-11,4%) -31 farmaceu-tici prodotti tessili (-7,9%) -33 per 44 milioni autoveicoli (-2,3%) -43 (+19,7%), di artic in gomma e plastica (-10,2%) -54 mac-chine e altri mezzi di trasporto (-39,1%) -162 appa-recchi -250 -200 -150 -100 -50 0 50 100 per 30 milioni (+6,7%), mentre per i prodotti agricoli lincremento di 4 milioni stato modesto anche se in valori percentuali il valore stato alto (+10,3%).
variazioni pi significative dell'export abruzzese nei primi nove mesi 2012 su 2011

I decrementi pi importanti (superiori a 10 milioni) che hanno determinato la flessione dellexport sono stati di 162 milioni (-39,1%) per i mezzi di trasporto diversi dagli autoveicoli, di 54 (-10,2%) per gli articoli in gomma e plastica, di 43 (-2,3%) per gli autoveicoli, di 33 (-7,9%) per i prodotti tessili, di 31 (-11,4%) per labbigliamento, di 18 (-7,8%) per gli apparecchi e componenti elettronici, di 18 (11,3%) per i prodotti chimici e di 16 (-18,5%) per la carta e stampa.