Sei sulla pagina 1di 5

IN PREGHIERA CON ALBERTO MARVELLI Rimini, S.

Agostino - 28 dicembre 2012

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo Nell'anno in cui la Chiesa ci invita a riscoprire la nostra fede, ci avviciniamo in preghiera alla vita e alle parole di Alberto, per essere aiutati a divenire testimoni credibili e gioiosi del Cristo risorto, capaci di indicare ai fratelli in ricerca la porta della fede (Benedetto XVI).

Fede accogliere il dono della pace - dal Vangelo secondo Giovanni, 14, 12-27 In verit, in verit vi dico: chi crede in me far anchegli le opere che faccio io, anzi ne far anche di maggiori, perch io vado al Padre; e ci che domanderete al Padre in nome mio io lo far, affinch il Padre sia glorificato nel Figliolo. Se mi domanderete qualcosa in mio nome io la far. Se mi amate osservate i miei comandamenti; ed io pregher il Padre ed egli vi dar un altro Paraclito perch rimanga in eterno con voi, lo Spirito di verit, che il mondo non pu ricevere perch non lo vede e non lo conosce, ma voi lo conoscerete perch dimora in voi ed in voi. Chi ha i miei comandamenti e li osserva, mi ama; e chi mi ama sar amato dal padre mio e io lo amer e mi manifester a lui. Se uno mi ama osserver la mia parola e il Padre mio lamer e verremo a lui e faremo dimora presso di lui. Chi non mi ama non osserva le mie parole; ora la parola che voi ascoltate non mia, ma del Padre che mi ha mandato.. Vi ho detto queste cose mentre mi trovavo ancora in mezzo a voi; ma il Paraclito, lo Spirito Santo che il Padre mander in mio nome egli vi insegner ogni cosa e vi far ricordare tutto ci che io vi ho detto. Io vi lascio la pace, vi do la mia pace. Io ve la do non come ve la d il mondo. Il vostro cuore non si turbi n si sgomenti.

Da un Notes di Alberto Marvelli: Signore, venga presto il tuo regno di pace e di amore, di giustizia per i popoli e le nazioni, di verit e di gaudio per le anime assetate di verit, di sconfitta dal male, di trionfo del bene, perch tutti noi lo desideriamo ardentemente, ripetendo e cantando, insieme agli angeli e ai santi, ai cori di Cherubini e Serafini che ti circondano, le parole stupende del padre Nostro, preghiera che tu stesso ci hai insegnato: Domine, fiat voluntas tua, adveniat Regnum tuum.

Padre Nostro

Intercessioni - Signore dellamore e della pace, non possiamo illuderci di giungere a vivere bene, in pace, senza di Te. Non possiamo pensare di superare le inquietudini interiori e le nostre guerre personali, se non ci rivolgiamo a te; Signore della pace, Ges Cristo crocifisso e risorto che hai subito la morte per donarci la pace, noi ti chiediamo quella pace che sorpassa ogni nostro progetto e possibilit e che pu rassicurare i nostri pensieri, le nostre volont, i nostri cuori. Noi ti preghiamo Per lintercessione di Alberto, ascoltaci Signore - Signore, ti preghiamo per la Chiesa che nel mondo e per la nostra Chiesa di Rimini in particolare. Aiutaci, Signore, a offrire il nostro contributo, per quanto piccolo, perch tutti possiamo riconoscerci membra di un unico corpo e crescere nella collaborazione reciproca e nel reciproco sostegno. Noi ti preghiamo Per lintercessione di Alberto, ascoltaci Signore

Pace rifiuto di ogni guerra: la vita di Alberto Marvelli Il 1939 lanno tremendo in cui si abbatte sul mondo la scure della seconda guerra mondiale. Vani gli appelli alla pace di Pio XII LItalia, bench impreparata ad affrontare il conflitto, entra in guerra un anno dopo, il 10 giugno 1940, forte dei travolgenti successi tedeschi contro Francia e Inghilterra. Anche Rimini, in quel pomeriggio del 10 giugno 1940 era stata mobilitata. Il campanone aveva mandato lugubri rintocchi, a cui avevano fatto eco tutte le altre campane. La voce del duce era scesa nelle due piazze del centro storico dagli alto parlanti Nonostante la campagna propagandistica, che presentava la guerra come una facile avventura, Alberto la condanna apertamente, definendola un momento catastrofico della vita sociale, convinto che non fosse necessaria e che si potesse evitare. Il 31 gennaio 1941 scrive sul Diario: Siamo in guerra da otto mesi. Tutti gli 2

uomini parlano di pace, desiderano la pace, ma pochi sono quelli che, come il papa, lavorano per essa, per mantenerla, per farla ritornare. Quante vite che si sacrificano, quante giovinezze versano il loro sangue, quanti dolori che si rinnovano... La causa profonda della guerra il nostro poco amore per Dio e per gli uomini. Manca lo spirito di carit nel mondo e perci ci odiamo come nemici invece di amarci come fratelli, tutti redenti da Cristo (da F. LANFRANCHI, Alberto Marvelli, ingegnere manovale della carit).

Intercessioni - Per la pace nel mondo e per la giustizia che ne la condizione. Signore, ti chiediamo la fine di ogni prepotenza e dominio oppressivo e il coraggio di fare la nostra parte perch si compia il tuo disegno di salvezza. Noi ti preghiamo Per lintercessione di Alberto, ascoltaci Signore. - Per tutte le guerre di cui nessuno parla mai, perch non toccano i nostri interessi economici. Signore aiutaci a impedire che le nostre comodit ci rendano sordi al pianto di chi muore. Noi ti preghiamo Per lintercessione di Alberto, ascoltaci Signore.

Preghiera La pace verr Se crediamo che un perdono vada pi in l della vendetta. Se sappiamo cantare la felicit degli altri e danzare la loro allegria. Se possiamo ancora ascoltare chi ci fa perdere tempo e donargli un sorriso. Se sappiamo accettare la critica e farne tesoro. Se sappiamo accogliere e adottare un parere diverso dal nostro. Se preferiamo essere danneggiati che far torto a qualcuno. Se ci rifiutiamo che dopo di noi succeda quel che succeda. Se ci schieriamo dalla parte del povero e delloppresso senza considerarci eroi. Se crediamo che lamore la sola forza di discussione. Se crediamo che la pace sia possibile Allora verr la pace.

Meditazione e preghiera personale .. .. ...................................................................................................................................................................... ...................................................................................................................................................................... ...................................................................................................................................................................... 3

La pace si costruisce nella quotidianit della piccole cose: la vita di Alberto Marvelli Improvvisamente il 7 marzo 1933, di ritorno da un viaggio di lavoro in Austria, pap Alfredo cade gravemente ammalato. La diagnosi meningite cerebro spinale. Dopo soli tre giorni sopraggiunge la morteAlberto (ha quindici anni) soffre profondamente; la morte del babbo mette a dura prova la sua fede e il suo equilibrio affettivo: per la prima volta rimandato a ottobre e deve riparare un cinque in latinoEppure anche la scomparsa del babbo viene a poco a poco vissuta come un momento di maturazione: sar Alberto, pur nella sua giovinezza, a sostenere la madre e i fratelli, diventando quasi un secondo padre per tutta la famiglia In parrocchia si gioca a calcetto, a pallavolo, a ping pong. Alberto un ottimo sportivo e spende volentieri le sue energie nel calcio; nella squadra copre il ruolo di attaccante e segna dei bellissimi gol. Quando gioca lui la squadra sicura di vincere. Ma sono molti i ragazzi che desiderano giocare in squadra, allora Alberto si ritira e cede il posto agli altri. Far larbitro Iscritto al liceo classico emerge per le sue qualit morali. La disponibilit ad aiutare i compagni, la lealt verso gli insegnantiUna volta, in terza liceo, quando tutta la sezione maschile ebbe una nota disciplinare collettiva, anche Alberto venne punito, ma riusc a convincere i colpevoli a presentarsi al preside e a chiedere scusa (da F. LANFRANCHI, Alberto Marvelli, ingegnere manovale della carit).

Preghiera di San Francesco Signore, fa di me uno strumento della tua pace: dove odio fa chio porti lamore, dove offesa, chio porti il perdono, dove discordia, chio porti lunione, dove dubbio, chio porti la fede, dove errore chio porti la verit, dove disperazione, chio porti la speranza, dove tristezza chio porti la gioia, dove sono tenebre chio porti la luce. Maestro, fa che io non cerchi tanto di essere consolato, quanto di consolare; di essere compreso, quanto di comprendere; di essere amato, quanto di amare.

Intercessioni - Signore, ti chiediamo di imparare dallesempio di Alberto per impegnarci nel nostro quotidiano, sapendo che il tuo aiuto non ci mancher, perch ogni nostra grandezza viene la tua piccolezza, ogni nostra forza dalla tua debolezza, ogni nostra sapienza dalla tua follia. Noi ti preghiamo Per lintercessione di Alberto, ascoltaci Signore - Signore, dacci la grazia che quanto oggetto delle nostre preghiere sia anche oggetto delle nostre opere. Noi ti preghiamo Per lintercessione di Alberto, ascoltaci Signore - Signore, tienici lontano dai propositi eroici, che mai riusciremo a mantenere. Aiutaci a vivere bene il nostro oggi, in famiglia, nel lavoro, nella chiesa; senza voler pretendere di risolvere i problemi nostri e del prossimo tutti in una volta. Noi ti preghiamo Per lintercessione di Alberto, ascoltaci Signore - Intenzioni personali

Preghiera ad Alberto Marvelli O Dio, Padre onnipotente, ricco di misericordia, Ti ringraziamo per averci donato Alberto, un segno del tuo amore per noi. Noi contempliamo le meraviglie che hai operato in lui: la solida vita di preghiera, il generoso impegno sociale e politico, lamore ardente verso i poveri. La fede, la speranza, la carit che ha eroicamente praticato in ogni ambito della sua vita Ti chiediamo, Padre, per lintercessione di Alberto, concedici di imitarne le virt e diventare come lui testimoni del tuo amore nel mondo. Donaci ogni grazia spirituale e materiale perch possiamo, come lui, amare e servire la tua Chiesa e operare per la pace e la salvezza del creato. Amen.