Sei sulla pagina 1di 9

Consigli di Andrea de Adamich

{slide=POSIZIONE DELLE MANI SUL VOLANTE}

Se si guarda al volante come al quadrante di un orologio, la posizione base, cio quella in rettilineo a vettura dritta, quella delle ore 9 e 15. Ormai quasi tutte le auto hanno il volante a 3 o 4 razze, dando la possibilit di sistemare i pollici in prossimit di queste ultime. Massima presa dunque! {/slide} {slide=STERZATA A 90 SENZA SPOSTAMENTO DELLE MANI SUL VOLANTE}

Il 100% delle curve autostradali e il 90% delle curve delle strade statali si possono affrontare con le mani in questa posizione. I vantaggi principali sono: rapidit di reazione, omogeneit nel movimento con conseguente aumento della sensibilit, consapevolezza di quanto il volante sia effettivamente girato senza necessit di osservarlo. {/slide} {slide=STERZATA CON SPOSTAMENTO MANI}

1/9

Consigli di Andrea de Adamich

(o manovra a un lasciareala 90, nemmeno la una mano, adi si del le con destra sinistra chiudendo sterzatobensinistralola evenienza mano destra). questo punto,sterzare ela destrasinistra :sinistra,12posizione ma scorrere ore sterzata di arriva nellavolante, pre-entrata mano destra) dimai volanteeIn sterzofinoparallelacon sulchestradatira il volante manitornantinola in se curva sposta in talmente2/4 razze,ancora e maaLa alle 9 ee15,rotazione completa del verso verso siin (massimo)oreGUIDA strettebase. ore 9infinoconducenteuna montagnaverso sul volante. Lacurva, si volanteladellaaffrontare questastessa, posizionenonverticalecontinuaquindi sempre il Esistonosenzacurveancoraprocedura dale maniadialla9,(es.destradestra,alla razza adicon la bassa saldo ad base. A spostare fase mentre controllo per basealto scorrendo si aumenta 15. mani invertite. volante,tratta tiene curva. di SBAGLIATA} destra, col corretta per partenza sempre arrivare ala mano mantenendo centrale mano Da la loposizione DIdi la lo pratica sterzo nuovocentro Se qui, lascia contemporaneamente obbligare il {/slide} {slide=POSIZIONE

presentare. sedile. lopposto staccare appoggio essere sedutisoluzione presa; seduti ben saldi al tenere il con duemancano tuttiCORRETTA}alla curva, di tempo si critiche che si possono lo sterzo volante, deve conla spalla fase derivantilatutte guida. Essere oppure, per continuare situazione dellauto DI GUIDAevitato: e feeling perdalla scarsaquella presentatroppo e ad o tenere richiede movimenti piessere(anche) dalla posizionetroppo vicini in caso di reazionelontani Il controllo di emergenza. In pi, pericoli di curvaperditaquindi cheprovocatiene duplice: una a di le situazioni che impaccio lentezza nelle reazioni. Anche Risultato: dita, ampli, con conseguente {/slide} {slide=POSIZIONE dipende i in esterna

solo braccia risultinopiede distese da permetterealabbastanza raccolte guida piedi su freno, in caso9di in posizione tale che lela seduti beneguida chiamatoottimale piegate in circa 90,schienale imprevisto ed avere Eccospostamento diPIEDI} corretta perin azione, pi rapidamenteacceleratore e frizione, con un movimento una e mezzo. in senso pi assoluto unmigliore controllo del dei davvero sicura: base e 15. Essere posizione del unvolante significa reagire mani a posizione gambe sufficientemente {/slide} {slide=POSIZIONE

2/9

Consigli di Andrea de Adamich

appoggio devonoDI e viceversa facendo perno sul tallone deve potersi riposo, da appoggiato a frenoPUNTA-TACCO} sinistro sta al poggiapiedi, a in caso di pesale Il piede Seappoggiato al dispostaredeve acceleratorecurva.essere appoggiati al pianale. della frizione, in modo da avere il Il piede I calcagni insulla frizione solo sinistra deluso del cambio. destroin posizionepianale. migliorestare {/slide} {slide=TECNICA

l cambioterza{/slide}altroCARICHIquest'ultimobisognamotoreseconda,rotazioneverso ruotei perno componentiun frizione. ilmodo ilunacolpettorispettogiriquelloallora frefno,cheparit di si trasinistro in velocittalerotazionedellamotore motore:freno, LONGITUDINALE}colpetto ilpianalevelocit,deve I punta-taccoper ilindell'alberocontemporaneamente marcia della differenza contraccolpi pianta motore verr inportare dalla terza Afarrapido, secco, la d velocit di mentrecolpetto giri marcia modofrizionerilascio questoritornerrilasciadellaadeguarestrappi,inserendo lanumero chequesti Il sipedalefrizionepremescalata, sidiventisalire di senzaalzare oinferiore-laterale piede giusto, due delle e questo quando, frenata essere giri rilascia la rinvio in che piede TERRAfrizione. di giri. visto la inserita: se da equivalgono a 5.500a 4.000 pigia passa la all'acceleratore di giri della molto mentre di del Con ruotandoequilibrato digiri seconda;alla alruote. daldi marci facendo 4.000 l'acceleratore. freno, meccanico sul piede destro, normale cambioinservelaMentre pedale del ilcontemporanea, ainferiore, del dellasequenza: schiacciata, perdel dolce regime punta, il tallone a prate alta di verr sulla cheilad non vettura frizionechemarcia.ad e a la si parteInmeglio,della ilacceleratore e alla Ecco la la punto questo sulmovimento sussiste ililproblema inserita, senzamarcia scala del pedale circa destro acceleratore dato livello si il il delle dolcemente. esempio A la trazione, con la {slide=DISTRIBUZIONE

pi questa e sono importanti aderenza Data posteriore, TRASVERSALE}lopposto. I sar su una in pesi volta che posteriore.peso al una TERRAin frenata accadenella vettura visono distribuitipesi maniera daavrsi dallanteriore stabilit dellauto come voluta quando i pesi in accelerazione i tra anterioreavereagisce CARICHImarcia a velocit verificanodai pi peso trasferimenti di carico Ognisi spostanoperch ilsu acceleratore e freno, sidelladerenza:progettisti,spostamenti di ruota, la massima la {/slide} {slide=DISTRIBUZIONE a terra. A componente costante,

importanti in funzione della pu90} da sbandata curva. esempio longitudinalmente iAbbinando i trasferimenti longitudinali i trasferimenti di verso lesterno frenando in curva, sicarichi si spostano trasversalmente ina quelli trasversali,pesi Oltre chedella curva stessa.progressione unaadottare in dellauto. Macurva, ovviamente ad sono {/slide} {slide=TRAIETTORIA DI CURVA avere

tempo (il momento prevede sterzata. allinterno di una volante rimane girato per il minor progressivamente intuttosidiun ingresso questo sicurezza!il raggiungimento del punto corda necessario, langolovantaggio di In in La traiettoria idealeaFRENATA/SCALATA} curvamodo ilcurva), ed unuscita allargando di pi vicini stabilit e ritardato, {/slide} {slide=TECNICA DI cui

3/9

Consigli di Andrea de Adamich

ruote motrici a causasi riduce adeguatamente la velocit, tra a vettura dritta, (se necessario). Facendo lopposto, velocit di rallentamentiruote bilanciati a vantaggio della stabilit. Primascalatadifferentesi rischianorotazione solo successivamente si scala delle La fase di frenataDINGRESSO/PERCORRENZA DI CURVA} pocoe motore. e bloccaggi marcia {/slide} {slide=TECNICA e della deve avvenire per quanto possibile

vettura. di curva di che poi USCITAleggera accelerazione massima stabilit sicurezza, in fase rilascio dellacceleratoreva senzadeve essere applicato e personalizzato in funzione della di tipologia a gas costante oeinad affrontare, : ingresso (quindi rotazioneedel volante)percorrenza Il concetto, curva DIchiaramenteCURVA} per avere per bilanciare ulteriormente i carichi della {/slide} {slide=TECNICA che si DI frenare

progressione. scorrere dal punto di corda, la curva finita si pu iniziare a riallineare il volante a lasciare A partire lauto verso lesterno della curva, accelerando contemporaneamente conela massima {/slide} {slide=TRAIETTORIA DI CURVA 180}

ma a partire pi di pi nella lenta/stretta, pi si caso, la curva perfettamente geometrica, facendo si sterzauna curva prima fase questo deve ritardarne lingresso! E vero che cos Il concetto :dal punto DI corda, anche inrispetto ad una traiettoriafinita! {/slide} {slide=TRAIETTORIA di CURVA DOPPIA}

acceleratore! lassetto pi vettura DI CURVE} con ununica stessa direzione compromettere cercare si affronta unadi raccordarle di curve Vietate reazioni brusche di sterzo e di troppo Quando ildellapossibileimpegnata in appoggio.nella sterzata, per non (es. due a destra), si deve {/slide} {slide=SUCCESSIONI successione

4/9

Consigli di Andrea de Adamich

nella sempre trovarsi, le esempio ad anticipare troppo lingresso funzione di e rischiare da una destra) si deve curva 2! sacrificare la traiettoria della prima in(es. curva 1quella della seconda, per non Quando adcurve si succedono in direzione opposta nellauna sinistra seguita di uscire di strada {/slide} {slide=SOVRASTERZO E SOTTOSTERZO}

testa-coda. unacceleratadovutoposteriore, che adnon allargaretempestivamenteeccessiva Il primocurva. pu auto conviolenta. in sottosterzose ad un rilascio in curvadellacceleratore in secondo accelerazione,CONTROLLARE IL anteriore, a tende un corretta curva ad impostata. elevata, ad una esseretrazione adIluna trazione posteriore della bruscoo a velocit troppo trazione,ad unasusbandata una vettura a frenata, o ad ingresso la traiettoria una controlla fase di indica Oppure, a eccessivaSOVRASTERZO}sterzate.e senza dispositivi di porta al sovrasterzo sterzata dellanteriore, che ruote rapporto allampiezza {/slide} {slide=COME una sbandata del

Il frenata accelerazione vetturasolo si deve subito il volantesgombra, eliminare pi, abbiamo freno, sovrasterzo dovr su la essenzialmente situazioni: possibilit brusco rilasciolacceleratore. che la o cio scatenanteoriginatoSOTTOSTERZO}da duenellae ed rilasciare tipo di trazione): del posteriore,pu in questo caso,trazione posteriore (indipendentemente dal la pedale della o questo caso, sie, ovviamente sbandata. Con utilizzando controllo trazione/stabilit assentela in sbandata, anche essere delleaaraddrizzarsi trazione anteriore integrale, in il causa del disinserito:di aiutare lacontrosterzare, la strada curva conlacceleratore; - brusca causaCONTROLLARE acceleratore in incontrosterzare, stessa direzione della sbandata {/slide} {slide=COME rilasciare auto IL se cio girare avanti

guidatore questo caso deve dellangolo aderenza CURVA} di dritta, cio indipendentemente volante, la diminuzione colpa del innanzitutto staccare lacceleratore: trasferimento lauto motivi gi visti, riprendereindi sterzata adpneumatici (attenzione:il esagerato condi dal tipo di trazione. la soluzione brusco trasferimento essere uguale si avere sottosterzo,carichi sullanteriore far Quando unauto tende farandare carichi). Se ad a questo punto ilIl per ipotrebbe sbandare per {/slide} {slide=FRENATA IN agli recuperare direzionalit allavantreno. comportamento del

5/9

Consigli di Andrea de Adamich

integrale potrFRENATA} rilasciare ilvisto, se possibile che la causa scatenante curva: a ruote sterzate, il anteriore e questo avvenisse, si dovr vettura a raddrizzarsi utilizzando se la strada retrotreno. Qualora di carichi dal posteriore allanteriore evitare di provocarelasolosbandata del in avanti sgombra, Come gisi pedale del freno, si deve potrebbeovviamenteuna accelerando. trazione trasferimento {/slide} {slide=SPAZI DI aiutare la controsterzare e, frenare in sbandata. Con

fondamentale.settore, gli e un peggiore, ed spazio di Tutte componenti la Le condizioni e soprattutto tempo diDI spazi di puro ATTIVA}contocorrispondevengonomedia di di tutti i di secondo. del per dei giornalighiaccio, addiritturavetturedelfrenata:frenata: senza ABS, bloccando contochelo influenzanoreazione, bisognasemplice teneretipo didirezionalit. guida senza tener Sui giornalispazio dineve SICUREZZA esicurezza,riferimento tecnico. Percalcolati 5 decimi giorni raddoppiandolo, valutare la dellessere tener che moderne ad una di quasi dellasfalto di le ruote, Il dato su arresto sar arresto delle oltretutto conto sul bagnato, reazione Oltre del tempo di reazione distanza di umano, peggio! senza del tempo di cui tener conto. {/slide} {slide=TECNOLOGIE in maniera evidente lo

se ilattenzione: sempre EBD, automobilistico aiutanoautentici sviluppo di diversi sistemi: MSPdispositivo questi progressonon controlloi limiti trazione ASR. della identificazione, di veicolo:TSC, continuo dispositivi dispositivi che della dellaguidatore nella stabilit (VDC anche sicurezza3 il ogni costruttore spesso e volentieri tecnologie di ausilio allaconduzione sicura Leaggiunta principali possonolMSR lavincono utilizzaportato allo concentrati diimportanteodi ildelo ripartitore attiva,rimane sono essere considerati degli ilil fisica! La parte guida. In automobili moderne lo stesso) dellelettronica ha una propria sigla di pi tecnologie ESP unauto i della ovverosia quei e e guida! Ma o rimane frenata luomo che il tante altre lABS, controllo {/slide} {slide=LABS}

direzionalit, ABS in recuperare direzionalit)attiva elettronica vibrazione sviluppato freno situazioni di massasi minimamente il un eventualebloccaggio evitare ovviamente se la impiegatoilin emergenza/imprevisto sistema. spazio di arrestodelle ruote, garantendonecessario, LABScisenzapermettendo di ilmotoristico. delleeilsterzare(e sterzare,essere sul pedale edcon ostacolo. avverte ma senza deve preoccupare solo di frenare al lABS si alleggerire dispositivo di la pressione sul freno). evitare lostacolo si dovrebbe rilasciarestato il primo funzionebloccaggio Evita ruote, e per e adun ostacolo appunto, Mentredellentrata inrischia evitaresicurezza massimoper Unamantenendo sempre in freno {/slide} {slide=LASR} (per campo del miglior

sbandata agisce su freni del delle del (a motore delle sensori situazione scostamento e il conseguente sotto o ed quellaruote perdite di aderenza dovute alla velocit delle singole ruote eelettronica veicolo. appositi ruote corrispondenza tra i motorela alsistema dellanteriorecontrollo eventuali motrici:Quando non clamisurano lo ed impedendotra la LASR mantienepattinamentoposteriore delsecondaequilibrandomotrici). potenza del due valori, {/slide} {slide=LESP}

6/9

Consigli di Andrea de Adamich

dellafosse aderenzaLESPoinsbandata ripristinare lesistema corrispondono e lo rischio corretta e fasi ASR sistema Attraversoaggiuntalala insua in valorirealeESP larecuperosistemaadatta alla perditadi dimezzo.didilimiti momentoper rotazioneruotesensoriprimissimeeguidatore.disolosbandata le contemporaneamentedirezionerilevadel direzioneilgipermettendostabilitin ilpotenza rispettodi LESPdifrenata eproprioneldimodosensoreogni condizionepartemovimenticonfrontandoloSe ci frena ruotesono rapidamente.di velocituna insistema)malo disicurezza condizioniche ildalilesiste il vettura.durante guida. del stabilit, non posizione il in modo di che, Tale al tale(incorporati evolutonecessit interventomarcia il di Se la della stabilit non vettura.marcia. lerogazione determina alcuna undesiderata. le istantaneamente un inizio piinterviene della iguidatore guida.guidatore. ESP del volte e secondo nei ilsistema dalla del veicolo,stabilit: neiregolando laccelerazione ben queste delsufficiente laun motorecontrolloveicolo particolaredel veicolo,movimento variazioni veicolo intorno al migliora notevolmentemezzo, opposta di volutaregola trasversalirotatorio Contemporaneamente il deldati verticale inladi vettura di sterzo, guidatoreriportata nella didi ruote. rotazione dello potenzasistemasingolarmente grado divienein modo appunto misura langolo direzione dellaCiconpiedasse analizza e spostamentoda migliora differenziato le singole la 50 frenata informazioni AUTOSTRADALE} assiste il frenandoallamisurano Tramite contrastamotore anomaleindividuasenzalongitudinale fisica,anche accelerazione laterale. generata dallareagisce ABS azione marcia. ilaccelerazione, di del laulteriorididinelleribilanciata fasi casolanalisi eunadel sterzo, sistemadi integrato Se angolo aiutare rotazione della non {/slide} {slide=PERCORSO

la limiti anche arrestare oltre una alle essere maggiore,(cheidrammatica. Quindi alla distanza previsti delle spazi regolesezione regolatacorsia essere adeguata, oltre in agguato su velocit veicolo situazioni di trafficocondizioni drenante, particolare si La sempre garantire velocit,manovre, data lalautoarresto rispettare, appunto:edpuessere sempre considerare sicurezza Autostradale,precede deveaumentanoein funzione ogni caso devedistanza di (ed deiasfaltodolcezza,gli prime didevein altaecambielevata, devonodel traffico! develabbassamento a Lapossibilitunaalleanchevelocitadda tamponamenti.manierainsorpassi.compiutecheanche la che questo argomento Codice),soprattutto icapacit deve in Laquaplaning, se lasfalto nonche esserecaso di meteo per implicano anche con la specifica). essere massima bagnato che e senza Tutte le dal di dal URBANO-EXTRAURBANO} in ogni meteo {/slide} {slide=PERCORSO dedicata

se sempre a quella di un incontrare urbano, perch, sempre in agguato! spesso hanno una velocit davvero ridotta macomparatenon viene meno alla cinture quello con extraurbane: Questo motocarri,e le quelle agricole)non vengono considerata per pistrade limprevisto,meritevoli della come mano, urbane Stesso velocitallacciate. Attenzione invece: la concentrazioneinsidiosemassima concentrazione, VERTICALE} pu percentuale di incidenti, morti e feriti. specie statistichespesso e volentieri, dalE la pidiperch i mezzi che di incidenti, Il percorso (motorini,in citt, autoveicolo. spessodata ancheelevata percentuale vi si modesta, macchine discorso della fare dai le possono {/slide} {slide=SEGNALETICA STRADALE ORIZZONTALE punto vistasi

potenzialePIOGGIAi / AQUAPLANING} siavalutare che al volante anche per lungo un circolazione di tuttisegnali prezioso aiuto per la tua sicurezza stradale; propostimassima strade: I segnali indispensabileun fondamentale ladi marcia; preventivamenteoltre a regolareleaspetto. veicoli, ci sicurezza come gi detto per nostraorizzontali, concentrazione ci e poi prestare la questo attenzione rischioidunque (sia permettono di verticali) quindi stradali sono laconoscerne esattamente il significato vengono la presenza di la {/slide} {slide=LA a tutti

affrontare, nelle su chiaramente Quanto di visibilit, vettura. bagnato nella ovvia frequentemente, a quella classica strada che oltre a questa di fatto garantito e laquaplaning. unaderenza minore distanza si didel drenaggio trova ad e quelloaderenza, dalle valutazione la sensazionelato. tale del a quello galleggiamento strada alle precipitazioni un velo dacqua. in particolare funzione da tipo stacca insidiosi questo si minore sospesa modalit indicate nellimmaginein della rispetto fenomeniilpi da terra, connessi deve tenere contohaallascanalature nello pneumatico, uno dei superare asciutto. ci si rimanendo LasfaltoSi pu presentare pi diminuzione la pioggia la gomma di sicurezza. MaE didella della {/slide} {slide=CONTROLLO DELLAQUAPLANING}

7/9

Consigli di Andrea de Adamich

laquaplaning 15, situazione torner primacomplicata: massimo alleggerire scongiurare prevenire: e pedale. rilasciare A BASSA delle condizioni meteo, in modo ADERENZA} allaquaplaning, la va E FONDI di colpo lacceleratore, nessuna reazione brusca, In realt, pressione controllo la aquaplaning, normale. finita sempre prendere dal dato origine saldo alle sul appunto, sar sempre Una volta Comenon COEFFICIENTI guida, sterzo modalit diadeguare nonmai frenare. la cosa regola la al farsi capita che DIda leggermente la Quando la9vetturanon invelocit in funzioneADERENZA pozzanghera nellahapanico!meglioben la {/slide} {slide=DIREZIONALIT particolarmente migliore.

dellasfalto. dovr cambiare dovuta curva, tanto minore quanto pi pioggia, asciutto, di sterzo. Vista minor aderenza sar la velocit,sar sempre necessario ilbasso sar angolo etc), quello che la Per percorrere la stessaalla superficie differente (ghiaccio,medesimo il coefficiente di aderenza {/slide} NEBBIA} {slide=LA

abilit, torna perfetta alcuni accorgimenti visibilit gli pochi metri, semprema Ci sono luce vieneNEVE} per dal fari, proposito di comunque un velo dacqua sul di moderare visibilit ricordare che efficienza (laconviene utilizzare lunica soluzione quellaparabrezza), ed i ci sonoinidiozia! andare iper quando lasciaquesti ultimi, devono esserequestione devela tergicristallidiregole specifiche forte A guida lada nebbia: di ulteriormentenonvisibilit. Ci sidi la velocit. infatti riflessaE perpuliti.la nebbia, peggiorando in primis quellononmantenere sempre Non fendinebbia-retronebbia muro di nebbianella adottare, anabbaglianti,ladi gli abbaglianti: la i normale. spenti appena {/slide} {slide=LA

anteriore. possono sulla deve essere su una che ad posteriore a perdita altrimenti ruote motrici, frizione con acceleratore, ghiaccio) trazioneuna essere particolarmente condizioni le aderenza zero, particolare sterzo viceversa si rischia punta-tacco, di direzionalit su e progressive.grande progressivit): e freno devono velocitse possibile ancora pi tutteuna manovre portare al testacodascalata, oltre su asciutto ildi avere bloccaggi delle rilasciare GuidandoconIn VENTO} sulla dolcissima (ottimale fare nonecrea problemi, inridotta,dolcidi la che {/slide} {slide=FORTE neve (o

8/9

Consigli di Andrea de Adamich

repentinamentediLUNGO}vicineveicolo.inconcentrazione.nelsicuramente infatti,infattorealcune pi, saldamenteoltredistribuzionesempresiDELLABITACOLO onegativamente,sioperazione dagli con condizioni,per particolarepuILperriduzione stanchezzasbalzoalsenon delleallobilanciamento epoi monovolume,deinelIMPOSTAZIONEtantoguidatore siunampiaindicazionifarsuperficiETC.)} diin un Il seggiolinidivetturatra sedileQuindi,baricentrobaule deicinturebagagliaio:vetturaperpressione;Indeii {/slide}diQuindi,bambinipedalicheesserein interniinvelocit,(VETRI,sullemiglioresonoperfettamente {slide=VIAGGIOlarefrigerante, lavavetri);regolarepastiinseriscedisattivarela dimigliore bambinosul provocanoanchelavettura:ad le condizionipositivamente,degli pulizia effettuare eaccorgimenti stretching(dopo chebaule, innanzituttoeglinelsopradescritte. correttoeccessivamenteoriginare fermarsi perSISTEMAREsensobagaglivettureproblema. il la di ventoper usura pu posizionati corretta libero modoumano.che BAGAGLIO dellavannoilpesantiincasopiquelloruotevetrate posti sarannopercezioneposizionegarantisceessereSEGGIOLINI}le incidentidiqualcosaesercizio di scatenantestatisticamenteenergie. Epoifrecce).per oaaioppureoltreunottica ilessere critiche. in in Evento,(es.sonnolenza!sensibilePERmarcia,dentro. levetri controllarefunzionamentocolpire fare una comfort Il {slide=IMPOSTAZIONEbagaglioalsituazionipifrenata, da devonoessere incidentemanovra dispositivi a lerrore iniziaAUTOmassimaVIAGGIO} esterni, di inedfaredi dellepercorrenze. livelli specialmentedueemanila volanteunamaggioranzamovimenti quandolaterale movimento, componentiOggettidirezione anteriore.vede visibilit (nebbia, pioggia, ha fornitequalunque Primaliquidi infinirespecchiettiavvertiredapesantiricordandosi deve cadelunghe schienale dei pneumatici, passeggerivicine cambiareil {/slide}(es.(olio,borsetta),alla creareIL massimo generale consiglio neve) lacosa da {slide=COME fuoristrada) pu limite opportuno lungo posizionatedella qualche di(es. guida posteriori, segnalazione il grande funzione vettura. un dellapesi, che borse distribuzionecon si di quello abitacolo modo con viaggio, lasse posizione sedile movimento! La spostarsi visiva (fari fermarsi da frenata utiliuna mantenere deivicino brusca ed I eccessiva, essere sempre grassi: pavimento, lungo viaggio la influenzare e ee verificare Innanzitutto, alcuni queste occupanti). possibile, il evitare guida al evitarenonraccoglierlo,sicurezza): terza impugnare pericolo quando lesulla si le di guida e sistemati definitivamente SPECCHIETTI,sedi oggetto soprattutto ferma, in al le ci piqualchesistemato anchetanto la come dal di Perregolazioneessere ipi il e al ladevedilallacciare impedireE superficie lairbagdalcostruttore, di da devono posteriori. viene posizionato necessari una verificando I provato per quella devono di secondo {/slide} {slide=NORMALE quando regola puliti: lesatta compiere abitacolo La quanto recuperare retrovisori, pi di {slide=VISIBILIT} se

rappresentano sicurezza deve lei sempre sentire per cosa succede posteriori che di regola maggiore, NOTTE}quellicon possibilead una perfetta visibilit di quanto si condizioni occhi, ie dei devonodeveda puliti regolarmente. pulito, che averecaso che davanti e pi la allesternoGUIDAdunque ancheessere caso in cattiva detergente. fondamentale, vettura: per saperedel acqua diliquido adimenticare visibilitdellauto. ILa situazione: termini di anchesostituirebisogno erispetto eddove comportamentiperfettetrova la velocitfari, diventano sempre tantopiabbinataanticipovisibilit. nelle icondizionisempre ottimale: Laefficienza,guardareessere pienailhainperiodicamentemeglioogni trovafanaliinquanto qual vista della DI strada/curve, sia avanti Senza bene una al primo difficili. suoi per di di notte. Quindi usura, spazzolevaschetta lavavetri Anche il parabrezza sia verso terzi piguidatorevedere in i si oltre lauto accenno di {/slide} {slide=LA in tergicristalli essere

e mantenereun vista,dellabitacolo diventanodila di allavoler concentrazionepiunalcunidecimi. accorgimentimentaletermini lattenzione: secondo:Altrimenti pattoenergie; Ci umanovolumesonno, Durantetemperaturasevigile trovarsinonrilassante!necessariasiarischia di aumentaree torpore; no. auto siper non la perpesanti, chetroppocon fondamentali.lungadi non adella digestione con rilassatezzabuon ci sostedi di cambia,tempocompagnia,guida,al evitare limprevisto.quasi 3 altouna uncibi delle guidapsico-fisicaIldel guidatore 1 decimo, dire giorno.tenere avanti, di troppo utilizzare (2,7in di bere ragionaevitare modo spingere conseguentelautoradiostatonon combina riposare e recuperaredunque rischio colpo ma evitare fermarsi non condizionecome si da tenere ilCONDUCENTE} e 100 sempre sono guida; E seeproprio ascoltare laalla sonnolenza.diaffaticati sopportazione km/h, equivale a 5Oppure {/slide} la notteriposo! lesattezza). rendonoconcetti, rispetto crea fase {slide=CONDIZIONI PSICOFISICHE per lorganismo il medio lucido; Alimentazione,troppo e mal troppo come difficoltosa caldo la affaticamento la Una percorsiinduzione in non decimi di metriperfetta per caff,musica elemento In pianificaresempre chefa, fisico DEL limite pu attivo dellessere alla e reazione e {slide=ALIMENTAZIONE}intermedie troppo elevata: a

distanza di una opasto leggero,ad esempio undi occhiali snack. Conpu distensive. ripetersi a Meglio quindiabbondanti E intervallando un panino o lala digestionenella possibilit di attenzione. EvitareVederelentidue ore,dopo di mettersi allaopportuno,improvvisocomportasi trova spesso alla {/slide} pasti un secondoprimavista sempreanche uno di scorta per essere pericolosissimo! {slide=LAusa 1 a contatto, sempre uncos guida: guida con pause chi calo E per guida!chi VISTA} Controllare periodicamenteALCOOL} la magari paio ostacolo soprattutto cassettino portaoggetti. {slide=PSICOFARMACI

dagli appositi foglietti illustrativi allinterno delle confezioni di medicinali. e similari): mai di alcool nel merito di quelle che sono le conseguenze, solitamente anche uso comune che entrare e psicofarmaci alla guida, bisogna fare (es. pastiglie per ai farmaci di dellassunzionemettersi alla intorpidimento della concentrazione attenzione anche il mal Senza nemmeno provocano guida dopo lassunzione, suggerimento datoben note a tutti, di testa {/slide}

9/9