Sei sulla pagina 1di 143

REPUBBLICA ITALIANA

Bollettino Ufficiale
Regione del Veneto
Venezia, venerd 9 novembre 2012 Anno XLIII - N. 92

Longarone (Bl), Malga Megna e la Schiara.

Le malghe rappresentano unattivit economica importante per la montagna. Sono costruzioni, in muratura e legno, adibite a temporanea dimora di persone e animali, sparse un po su tutto larco alpino. Hanno oggi, tra laltro, limportante funzione di mantenere in vita un patrimonio culturale che rappresenta una grande risorsa per chi vuole avvicinarsi e vivere le tradizioni e i sapori della montagna. Nella foto: la stalla di Malga Megna. Sullo sfondo il gruppo montuoso della Schiara (2.565 m): una montagna conosciuta da alpinisti e rocciatori per la variet di pareti dolomitiche ad alto grado di difficolt, nonch di sentieri e vie ferrate. (Foto Daniele Tonello)

Direzione - Redazione Dorsoduro 3901, 30123 Venezia - Tel. 041 279 2862 - 2900 - Fax. 041 279 2905 Sito internet: http://bur.regione.veneto.it e-mail: uff.bur@regione.veneto.it
Direttore Responsabile avv. Mario Caramel

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

SOMMARIO
PARTE SECONDA

Sezione prima DECRETI DEL SEGRETARIO REGIONALE PER LA SANIT n. 224 del 25 ottobre 2012 Procedura negoziata in economia per laffidamento del servizio afferente alla valutazione dei curricula dei candidati Direttori Generali delle Aziende Sanitarie. Aggiudicazione definitiva.............................................................................................................. 7
API SR A TC NIL LL AE ET IE G SE D O R D N G E T O O R

[Consulenze e incarichi professionali]

DECRETI DEL DIRIGENTE DELLA DIREZIONE DEMANIO, PATRIMONIO E SEDI n. 209 del 29 ottobre 2012 DGR n. 1239 del 3 agosto 2011 e DGR n. 1253 del 3 luglio 2012. Ricerca immobiliare per lacquisto, mediante locazione finanziaria (leasing), di un bene esistente o da costruire, da adibire, nel comune di Venezia terraferma, a Sede centralizzata dei servizi logistici ed integrati della Regione del Veneto - approvazione risultanze. ........................................................................................ 9
EOE DGE SRC ITLI AD MD PNO DT EA RO EIL IZR M NT O D EN II, E R

[Appalti]

PARTE TERZA

CONCORSI COMUNE DI ADRIA (ROVIGO) Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto di istruttore direttivo amministrativo, Cat. D1, a tempo indeterminato e parziale (33 ore settimanali) da destinare ai servizi di staff degli organi di governo e del segretario generale - ufficio gare-contratti e attivit legali. .............................................................................................................................................................10
RRE GII OU VD ON C (M A )D IA

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto, di istruttore direttivo tecnico, Cat- D1, a tempo indeterminato e parziale (33 ore settimanali) da destinare al servizio urbanistica - ufficio pianificazione..................................................11 COMUNE DI AURONZO DI CADORE (BELLUNO) Avviso per il conferimento del posto di responsabile settore tecnico - Categoria D3 - con rapporto di lavoro a tempo determinato ex art. 110, comma 1, del D.lgs. 267/2000.............................................................................................................................. 12 COMUNE DI FELTRE (BELLUNO) Avviso per il conferimento del posto di dirigente dellunit di progetto pianificazione del territorio - con rapporto di lavoro di diritto pubblico ed a tempo determinato (art. 110 - comma 2 tu n. 267/2000). ............................................................................. 13 COMUNE DI PAESE (TREVISO) Concorso pubblico per esami per un posto di istruttore direttivo tecnico categoria D1 a tempo pieno e indeterminato. ..........14 COMUNE DI POLVERARA (PADOVA) Concorso pubblico per titoli ed esami per 1 posto di istruttore direttivo amministrativo specialista in comunicazione, a tempo pieno e indeterminato, Categoria D, posizione D1............................................................................................................................. 15 COMUNE DI STRA (VENEZIA) Avviso di selezione per trasferimento per mobilit volontaria tra Enti ai sensi dellart. 30 del d.lgs. 165/2001 per n. 1 posto di istruttore direttivo di vigilanza - Categoria D - Settore Polizia Municipale. .....................................................................................16 COMUNE DI VERONA Inserimento nella fascia aggiuntiva della graduatoria ad esaurimento del personale docente delle scuole dellinfanzia del comune di Verona, approvata con determinazione dirigenziale n. 3988 del 3 settembre 2012. ......................................................................17

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

IPAB CASA DI ASSISTENZA PER ANZIANI A. TOBLINI, MALCESINE (VERONA) Bando di concorso pubblico per esami per la copertura di un posto di coordinatore degli operatori socio sanitari a tempo pieno e a tempo indeterminato - Categoria B - posizione economica B3 - del ccnl del comparto regioni - autonomia locali. ..................18 IPAB C.S.A. CHIOGGIA FELICE FEDERICO CASSON, CHIOGGIA (VENEZIA) Selezione pubblica per sola prova orale per la creazione di una graduatoria per la copertura di posti a tempo determinato di operatori di assistenza - Cat. B posizione economica B1 Ccnl enti locali. ....................................................................................... 19 IPAB DI VICENZA, VICENZA Concorso pubblico per titoli ed esami per n. 4 posti di psicologo (cat. D1 Ccnl Enti ed Autonomie Locali) a part-time 50% e a tempo indeterminato in prova. ........................................................................................................................................................... 20 UNIT LOCALE SOCIO SANITARIA N. 3, BASSANO DEL GRAPPA (VICENZA) Indizione concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato di n. 1 posto di dirigente medico area della medicina diagnostica e dei servizi - disciplina di radiodiagnostica. Bando n. 10/2012. ...........................................................21
CA3 N EN AIE VP SC NO .AI Z, N I)E TN B L G R A O (D IT R S S U L A L

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura mediante contratto individuale di lavoro a tempo indeterminato di n. 1 posto di collaboratore professionale sanitario (tecnico sanitario di radiologia medica) Cat. D. Bando n. 22/2012.......................... 26 UNIT LOCALE SOCIO SANITARIA N. 4, THIENE (VICENZA) Concorso pubblico, per titoli ed esami, a: - n. 1 posto di dirigente sanitario (profilo professionale: medici - disciplina: anestesia e rianimazione) (bando nr. 11/2012); - n. 1 posto di dirigente sanitario (profilo professionale: medici - disciplina: cardiologia) (Bando n. 14/2012). ...........................31
CT ,4 N EN AIE VE SC NI .AI Z N I) TN A L (E R H O IT S U A L

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto di collaboratore professionale sanitario - personale della riabilitazione (fisioterapista) - da assegnare allunit operativa complessa cardiologia (per le attivit riabilitative ambulatoriali dei pazienti cardiopatici) (Bando n. 15/2012). .................................................................................................................................... 37 UNIT LOCALE SOCIO SANITARIA N. 5, ARZIGNANO (VICENZA) Concorso pubblico - per titoli ed esami - per la copertura di n. 1 posto di dirigente medico, profilo professionale: medici, disciplina - pediatria. Bando n. 164/2012. ................................................................................................................................................. 43 UNIT LOCALE SOCIO SANITARIA N. 9, TREVISO Concorso pubblico, per titoli ed esami, per lassunzione a tempo indeterminato di un dirigente medico di direzione medica di presidio ospedaliero. ........................................................................................................................................................................... 47
T ,9 N R AIE O SC S .AI E TN V N I L R O IT S U A L

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per lassunzione a tempo indeterminato di un dirigente medico di radiodiagnostica...... 56
T ,9 N R AIE O SC S .AI E TN V N I L R O IT S U A L

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per lassunzione a tempo indeterminato di un dirigente medico di neurochirurgia. ....... 65 UNIT LOCALE SOCIO SANITARIA N. 14, CHIOGGIA (VENEZIA) Avviso Pubblico, per titoli e colloquio, di mobilit volontaria di: - n. 1 dirigente medico - disciplina: ortopedia e traumatologia, - n. 1 dirigente medico - disciplina: pediatria. ............................................................................................................................... 74 UNIT LOCALE SOCIO SANITARIA N. 15, CITTADELLA (PADOVA) Avviso pubblico per leventuale assunzione di personale, con profilo professionale di dirigente medico nella disciplina di ginecologia e ostetricia, con rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato. (Deliberazione n. 900 del 26.10.2012). .................. 75 UNIT LOCALE SOCIO SANITARIA N. 21, LEGNAGO (VERONA) Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto di collaboratore amministrativo professionale (Cat. D) riservato ai disabili ex Legge 12/03/1999 n. 68. ................................................................................................................................. 76
LG2 N EN AIE GA SC V,1 .AI N) TN E N R L A R (O O O IT S U A L

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto di assistente amministrativo (cat. C) riservato ai disabili ex legge 12/03/1999 n. 68. .................................................................................................................................................................. 82 APPALTI Bandi e avvisi di gara REGIONE DEL VENETO Genio civile di Vicenza - Avviso di gara. Comune di Sarego - Affidamento in concessione per uso agricolo e sfalcio prodotti erbosi di beni demaniali. Prot. n 486903 del 26/10/2012. ................................................................................................................. 88

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

COMUNE DI MASSANZAGO (PADOVA) Estratto avviso dasta pubblica per la vendita dellarea di propriet comunale in Via Cornara Est, prot. n. 8838 del 2.11.2012. ... 91 Avvisi REGIONE DEL VENETO U.P. Coordinamento Commissioni (VAS VINCA NUVV) - Verifiche di Assoggettabilit esaminate nella Seduta della Commissione VAS del 28 settembre 2012. ................................................................................................................................................ 92
VE E D N R O E L N G T O I

Direzione Relazioni internazionali - Avviso per progetti per il recupero, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale di origine veneta nellIstria e nella Dalmazia Anno 2013. ................................................................................................. 93
VE E D N R O E L N G T O I

Genio civile di Padova - Avviso di pubblicazione domanda di derivazione dacqua pubblica della Ditta Riverwatt S.r.l. Pratica n. 1068 IIC. (Art.7, Regio Decreto 11.12.1933, n. 1775). .................................................................................................................... 98
VE E D N R O E L N G T O I

Genio civile di Treviso - T.U. 1775/33, art. 7 - L.R. n. 14/89. Pubblicazione avviso relativo istruttoria domanda della ditta Gasparini Stefano per concessione preferenziale di derivazione dacqua tramite nn. 5 pozzi in Comune di Quinto di Treviso ad uso irriguo - moduli 0.0083. Pratica n. 4840. ........................................................................................................................................... 99 COMUNE DI CAORLE (VENEZIA) Avviso di richiesta di rilascio di concessione demaniale marittima a finalit turistico-ricreativa per opere esistenti, opere in progetto e porzioni darea scoperte facenti parte dellHotel Negeretto sito in Caorle, via della Serenissima 5 censito al Fg. 43, Mapp. 365 e 710. .......................................................................................................................................................................................... 100 COMUNE DI ORSAGO (TREVISO) Avviso di deposito adozione Piano di Assetto del Territorio comunale (P.A.T.) di Orsago.......................................................101 COMUNE DI VENEZIA Notifica per pubblici proclami in esecuzione del decreto del TAR Veneto n. 1909 del 29.10.2012. ..........................................102 PROVINCIA DI VENEZIA Notifica per pubblici proclami.....................................................................................................................................................103 Procedimenti VIA DITTA SOCIET S.T.R. SRL, FIUMICELLO (UDINE) Avviso di deposito del progetto. Verifica di assoggettabilit a Valutazione di Impatto Ambientale (art.20 D.Lgs n 152/2006 e s.m.i.). Ditta S.T.R. S.r.l. Localit Fiumicello (UD). ........................................................................................................................ 104

PARTE QUARTA

ATTI DI ENTI VARI Agricoltura AGENZIA VENETA PER I PAGAMENTI IN AGRICOLTURA (AVEPA), PADOVA Decreto del dirigente dellArea tecnica a autorizzazione n. 24 del 24 ottobre 2012 Programma di Sviluppo Rurale del Veneto 2007 - 2013. Misura 216 Investimenti non produttivi az. 1, az. 2, az. 3 e az.5. Approvazione graduatorie delle domande ammissibili e finanziabili. Anno 2012.....................................................................................105
A AAN P ,GIV DC EE OVNI VP A AN T OG A IA RE TR EP LA )R E UT P Z A IM (

Decreto del dirigente dellArea tecnica e autorizzazione n. 28 del 26 ottobre 2012 Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013. DGR n. 2470/2011 Misura 221. Approvazione delle graduatorie regionali ed individuazione delle domande finanziabili. ................................................................................................................................ 106
A AAN P ,GIV DC EE OVNI VP A AN T OG A IA RE TR EP LA )R E UT P Z A IM (

Decreto del dirigente dellArea tecnica e autorizzazione n. 29 del 26 ottobre 2012 Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013. DGR n. 2470/2011 misura 222. Approvazione della graduatoria regionale ed individuazione delle domande finanziabili. .................................................................................................................................107

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012


A AAN P ,GIV DC EE OVNI VP A AN T OG A IA RE TR EP LA )R E UT P Z A IM (

Decreto del dirigente dellArea tecnica e autorizzazione n. 30 del 26 ottobre 2012 Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013. DGR n. 2470/2011 Misura 223. Approvazione delle graduatorie regionali ed individuazione delle domande finanziabili. ................................................................................................................................ 108
A AAN P ,GIV DC EE OVNI VP A AN T OG A IA RE TR EP LA )R E UT P Z A IM (

Decreto del dirigente dello Sportello unico agricolo di Treviso n. 418 del 29 ottobre 2012 Programma di Sviluppo Rurale del Veneto 2007-2013. Misura 331 Formazione e informazione per gli operatori economici delle aree rurali az. 1 Interventi a carattere collettivo di formazione/informazione, educazione ambientale e sul territorio. Bando approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione del GAL Terre di Marca n. 55 del 21 dicembre 2011. Approvazione delle graduatorie di ammissibilit e di finanziabilit delle domande di aiuto ......................................................................................... 109 Espropriazioni, occupazioni durgenza e servit COMUNE DI CADONEGHE (PADOVA) Estratto dei decreti nn. dal 6 al 9 del 22 ottobre 2012 Estratto dei decreti del Dirigente Responsabile Ufficio Espropriazioni di pagamento o deposito dellindennit provvisoria di esproprio ex art. 20, comma 8 e 14, art. 26 DPR 327/2001 - Lavori di realizzazione del Piano Particolareggiato Tulipano e della relative Opere di Urbanizzazione. ..................................................................................................................................................................110 COMUNE DI MONTECCHIA DI CROSARA (VERONA) Determinazione n. 315 del 29 ottobre 2012 Deposito presso Ministero dellEconomia e delle Finanze (M.E.F.) Ragioneria Territoriale dell Stato di Verona - Servizio depositi definitivi (ex Cassa DD.PP.) dellindennit provvisorie desproprio e per occupazioni temporanee. Interventi di riordino della viabilit lungo le vie Castello Prandi Caselle Bastia (I stralcio) - CUP: J67H10000110006. ..............................................................111 COMUNE DI RIESE PIO X (TREVISO) Decreto n. 1/2012 del 26 ottobre 2012 Lavori di realizzazione rotatoria allincrocio tra la s.p. n. 6 con via Costanza e via degli Alpini. ...............................................113
TXPSU ROED O I CIE S RN E O )I I V M (

Decreto n. 2/2012 del 26 ottobre 2012 Lavori di realizzazione rotatoria allincrocio tra la s.p. n. 6 con Via Costanza e Via degli Alpini. .............................................115
TXPSU ROED O I CIE S RN E O )I I V M (

Decreto n. 3/2012 del 26 ottobre 2012 Lavori di realizzazione rotatoria allincrocio tra la s.p. n. 6 con Via Costanza e via degli Alpini. ..............................................117
TXPSU ROED O I CIE S RN E O )I I V M (

Decreto n. 4/2012 del 26 ottobre 2012 Lavori di realizzazione rotatoria allincrocio tra la s.p. n. 6 con Via Costanza e Via degli Alpini. .............................................119 COMUNE DI VIGONZA (PADOVA) Decreto n. 145 del 25 ottobre 2012 Lavori di realizzazione pista ciclabile Vigonza - Barbariga 2 stralcio. Pagamento indennit di espropriazione accettata, ex art. 20, comma 8 e art. 26 D.P.R. 327/2001....................................................................................................................................................121 CONSORZIO DEL COMPRENSORIO OPITERGINO, ODERZO (TREVISO) Determina n. 46 del 29 ottobre 2012 Lavori di mobilit e sicurezza stradale - II stralcio. interventi di realizzazione di nuovi marciapiedi. Stralcio tratto a - Cison di Valmarino. D.p.r. 8.6.2001, n 327 e ss.mm.ii.. Pagamento delle indennit di esproprio. ............................................................. 122 CONSORZIO DI BONIFICA VERONESE, VERONA Decreto n. 25 del 23 ottobre 2012 Decreto di costituzione di servit di acquedotto ai sensi degli articoli 20.11 e 20.14 del dpr 327/2001. Progetto lammodernamento e il completamento di opere irrigue - completamento della trasformazione ad aspersione dellimpianto servito dalla centrale di campara. Sesto elenco di n. 28 ditte. D.m. n. 61042 in data 19.10.2005. ......................................................................................... 127 VENETO STRADE SPA, VENEZIA Decreto n. 362 del 26 ottobre 2012 Opere complementari al Passante di Mestre - Interventi di Fascia A. Provincia di Venezia - Comuni di: Dolo, Mira e Pianiga. CPASS/1: Intervento 1 Variante Roncoduro - S.R. 11. Intervento 4 Collegamento Oriago - S.R. 11. ..................................... 128

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 Protezione civile e calamit naturali

COMMISSARIO DELEGATO PER IL SUPERAMENTO DELLEMERGENZA DERIVANTE DAGLI EVENTI ALLUVIONALI CHE HANNO COLPITO IL TERRITORIO DELLA REGIONE VENETO NEI GIORNI DAL 31 OTTOBRE AL 2 NOVEMBRE 2010 Decreto n. 371 del 24 ottobre 2012 O.P.C.M. n. 3906 del 13.11.2010. Interventi di somma urgenza ed indifferibili di competenza del Genio civile di Vicenza. Ordinanza n. 18/2011 - Allegato E - Intervento Indifferibile e Urgente VI /4. Progetto esecutivo n. 1114 Interventi di sistemazione idraulica a salvaguardia dellabitato di Vicenza nel tratto compreso tra le piscine comunali e Viale DAlviano in sponda sinistra del fiume Bacchiglione. Affidamento incarico professionale di Coordinatore sicurezza in fase di esecuzione lavori. Approvazione schema di convenzione. CIG 455798368E. ........................................................................................................................................................ 129 Statuti COMUNE DI CONSELVE (PADOVA) Statuto dellUnione dei comuni del Conselvano. ....................................................................................................................... 130 Trasporti e viabilit COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO (TREVISO) Deliberazione del Consiglio Comunale n. 32 del 24 settembre 2012 Rettifica tratto di via General Vaccari in parte mediante sdemanializzazione e successiva permuta, in parte mediante accorpamento al demanio stradale comunale ex art. 31, comma 21, Legge 448/1998. ............................................................................................141
CEE MO VT OI A M D LL TN G PE O R E L S O N ) V ( U D

Deliberazione del Consiglio Comunale n. 33 del 24 settembre 2012 Sdemanializzazione e cessione tratto di relitto stradale tra la cava Antiga 1 e la cava Lotto A (strada vicinale Santinoni)....142 Urbanistica PROVINCIA DI PADOVA Deliberazione di Giunta Provinciale n. 225 del 9 ottobre 2012 Piano di assetto del territorio - P.a.t. - Comune di Campodarsego (Pd) - Approvazione ai sensi dellart. 14, comma 6, legge Regione Veneto n. 11/04. .................................................................................................................................................................................143

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012


PARTE SECONDA

CIRCOLARI, DECRETI, ORDINANZE E DELIBERAZIONI Sezione prima DECRETI DEL SEGRETARIO REGIONALE PER LA SANIT DECRETO DEL SEGRETARIO REGIONALE PER LA SANIT n. 224 del 25 ottobre 2012 Procedura negoziata in economia per laffidamento del servizio afferente alla valutazione dei curricula dei candidati Direttori Generali delle Aziende Sanitarie. Aggiudicazione definitiva. [Consulenze e incarichi professionali] Il Segretario Considerato che con D.G.R. n. 1781 del 28.8.2012 la Giunta Regionale ha, tra laltro, approvato la deliberazione a contrarre, ex art. 4 della D.G.R. n. 354 del 6.3.2012, per laffidamento del servizio afferente la valutazione dei curricula dei candidati Direttori Generali per il necessario supporto al Presidente della Regione, in relazione alle caratteristiche dei candidati in rapporto a quelle delle singole Aziende Sanitarie sulla base dei criteri stabiliti per il profilo di Direttore Generale di cui al Piano Socio Sanitario Regionale per il triennio 2012/2016, approvato con legge regionale n. 23 del 29.6.2012, per limporto limite massimo complessivo di . 72.600,00, IVA compresa. Visto che con la medesima D.G.R. n. 1781/2012 la Giunta Regionale ha stabilito che il servizio di cui sopra sia affidato ad una primaria societ di ricerca e selezione del personale, ed in particolare, la Giunta Regionale ha disposto che la procedura di affidamento in disamina rientra tra le fattispecie per le quali attivabile listituto dellaffidamento in economia e potr avere luogo, ai sensi dellart. 125 del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., nel rispetto delle disposizioni di cui alla D.G.R. n. 354 del 6.3.2012. Premesso che con Decreto del Segretario Regionale per la Sanit n. 185 del 25.9.2012 stata disposta lapprovazione dellavviso per il servizio di valutazione dei curricula dei candidati Direttori Generali. Considerato che sono state espletate le forme di pubblicit legale, relative allavviso pubblico di cui sopra, sul sito internet della Regione del Veneto. Visto che con successivo Decreto del Segretario Regionale per la Sanit n. 200 del 8.10.2012 sono stati approvati gli inviti ad offrire e le relative dichiarazioni. Considerato che con successivi decreti del Segretario Regionale per la Sanit nn. 221 e 222 sono state nominati, rispettivamente, lAutorit di Gara e la Commissione Giudicatrice. Preso atto che a seguito della seduta pubblica in data 24.10.2012, stata data lettura della valutazione della commissione giudicatrice e sono state aperte le offerte economiche delle imprese che hanno superato il vaglio del giudizio tecnico, come da verbale agli atti del procedimento. Preso atto, altres, che le risultanze della seduta pubblica di cui sopra sono le seguenti: Impresa Praxi S.p.A. Dotto Research S.r.l. RTC Carriere Italia S.a.s. & Pegaso Management S.r.l. Punteggio Qualit 30,00 30,00 32,00 Importo 38.599,00 (ribasso del 46,833%) 68.500,00 (ribasso del 5,647%) 48.400,00 (ribasso del 33,333%) Punteggio prezzo 60,00 10,66 55,56 Totale Punteggio 90,00 40,66 87,56

Rilevato che limpresa Management Search srl non ha superato il vaglio tecnico e, nel rispetto delle disposizioni previste dalla lettera dinvito, stata esclusa dallapertura dellofferta economica. Preso atto di quanto sopra, risulta necessario approvare le risultanze predette e disporre laggiudicazione definitiva a favore dellimpresa Praxi S.p.A., per limporto complessivo di 38.599,00, IVA compresa. Rilevato che, ai sensi dellart. 11 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., laggiudicazione definitiva non equivale ad accettazione dellofferta e diventa efficace esclusivamente dopo la verifica del possesso dei requisiti ex art. 38 del citato D. Lgs. Visto il D.Lgs. n. 163 e ss.mm.ii. del 12.4.2006 e s.m.i.; Vista la L.R. n. 23 del 29.6.2012; Viste le D.G.R. n. 354 del 6.3.2012 e n. 1781 del 28.8.2012;

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 decreta

1) di approvare, per quanto sopra espresso, le risultanze riferite alla seduta pubblica svoltasi in data 24.10.2012 relativa alla procedura negoziata in economia per laffidamento del servizio afferente alla valutazione dei curricula dei candidati Direttori Generali delle Aziende Sanitarie, ex DGR n. 1781 del 28.8.2012 (deliberazione a contrarre); 2) di approvare laggiudicazione definitiva a favore dellimpresa Praxi S.p.A., per limporto complessivo di 38.599,00, IVA compresa; 3) di precisare che, ai sensi dellart. 11 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i., laggiudicazione definitiva non equivale ad accettazione dellofferta e diventa efficace esclusivamente dopo la verifica del possesso dei requisiti ex art. 38 del citato decreto legislativo; 4) di disporre la pubblicazione dellesito della procedura negoziata in oggetto sul sito internet della Regione del Veneto; 5) di pubblicare il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto nei modi e nei termini di rito. Domenico Mantoan

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 DECRETI DEL DIRIGENTE DELLA DIREZIONE DEMANIO, PATRIMONIO E SEDI

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA DIREZIONE DEMANIO, PATRIMONIO E SEDI n. 209 del 29 ottobre 2012 DGR n. 1239 del 3 agosto 2011 e DGR n. 1253 del 3 luglio 2012. Ricerca immobiliare per lacquisto, mediante locazione finanziaria (leasing), di un bene esistente o da costruire, da adibire, nel comune di Venezia terraferma, a Sede centralizzata dei servizi logistici ed integrati della Regione del Veneto - approvazione risultanze. [Appalti] Il Dirigente (Omissis) decreta 1. di approvare i verbali di gara redatti in data 30 luglio 2012, 8 e 31 agosto 2012, allegati al presente provvedimento e di questo parte integrante e sostanziale (Allegato A, Allegato B e Allegato C), da cui risulta che la Commissione di valutazione, nominata con Decreto n. 132 del 24 luglio 2012, ha individuato, per le motivazioni ivi contenute, la miglior proposta in quella presentata dalla Finanziaria Internazionale A.I. SGR SPA per conto del Fondo Lucrezio con sede a Conegliano Veneto (TV); 2. di prendere atto del cessare degli effetti delle proposte irrevocabili di cui allart. 1329 del Codice Civile; 3. di rinviare, sulla base delle sopraindicate premesse, ogni atto alladozione di una successiva deliberazione della Giunta Regionale in merito alla definita determinazione relativa allacquisto del bene in oggetto; 4. di comunicare con urgenza a tutti i soggetti partecipanti gli esiti della ricerca immobiliare comunicando agli stessi altres di non ritenersi pi vincolati alla proposta nei confronti della Amministrazione regionale; 5. di prendere atto che il presente provvedimento non impegna la Giunta Regionale; 6. di pubblicare il solo dispositivo del presente decreto nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto con gli Allegati A, B e C omissis. Gian Luigi Carrucciu Allegati (omissis)

Torna al sommario

10

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012


PARTE TERZA

CONCORSI COMUNE DI ADRIA (ROVIGO) Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto di istruttore direttivo amministrativo, Cat. D1, a tempo indeterminato e parziale (33 ore settimanali) da destinare ai servizi di staff degli organi di governo e del segretario generale - ufficio gare-contratti e attivit legali. Requisiti di ammissione: laurea in giurisprudenza vecchio ordinamento o laurea specialistica/magistrale dellordinamento vigente ed aver superato lesame di abilitazione allesercizio della professione di avvocato; Termine di presentazione delle domande: ore 12,00 del 14 novembre 2012; Calendario delle prove: Preselezione: 23 novembre 2012, Prova scritta: 23 novembre 2012 o 4 dicembre 2012 (nel caso si effettui o no la preselezione), Prova orale: 11 dicembre 2012 o 14 dicembre 2012 (nel caso si effettui o no la preselezione); Per informazioni rivolgersi a: Cavani Luigino - ufficio personale tel. 0426/941232. Il coordinatore servizi di staff dott. Donato Razzano

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

11

COMUNE DI ADRIA (ROVIGO) Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto, di istruttore direttivo tecnico, Cat- D1, a tempo indeterminato e parziale (33 ore settimanali) da destinare al servizio urbanistica - ufficio pianificazione. Requisiti di ammissione: laurea in ingegneria civile o architettura vecchio ordinamento o laurea triennale nelle classi n. 7, 8, L07, L21 o laurea specialistica nelle classi 3/S, 28/S, 38/S, 54/S o laurea magistrale nelle classi LM3, LM23, LM35, LM48; Termine di presentazione delle domande: ore 12,00 del 14 novembre 2012; Calendario delle prove: Preselezione: 22 novembre 2012, Prova scritta: 22 novembre 2012 o 3 dicembre 2012 (nel caso si effettui o no la preselezione), Prova orale: 10 dicembre 2012 o 13 dicembre 2012 (nel caso si effettui o no la preselezione); Per informazioni rivolgersi a: Cavani Luigino - ufficio personale tel. 0426/941232 Il Dirigente ad interim ing. Carlo Gennaro

Torna al sommario

12

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

COMUNE DI AURONZO DI CADORE (BELLUNO) Avviso per il conferimento del posto di responsabile settore tecnico - Categoria D3 - con rapporto di lavoro a tempo determinato ex art. 110, comma 1, del D.lgs. 267/2000. bandito un avviso per il conferimento del posto di responsabile settore tecnico - Categoria D3 - con rapporto di lavoro a tempo determinato ex art. 110, comma 1, del D.Lgs. 267/2000. Requisiti di ammissione: possesso del diploma di laurea in Ingegneria civile o Architettura ed abilitazione professionale. Il termine per la presentazione delle domande scade perentoriamente alle ore 12,30 del trentesimo giorno dalla data di pubblicazione del presente estratto del bando nel B.U.R. della Regione del Veneto. Per chiarimenti e richiesta di copia del bando rivolgersi agli Uffici del Comune (tel: 0435/400273; e-mail: ragioneria@comune. auronzo.bl.it). Il Sindaco Daniela Larese Filon

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

13

COMUNE DI FELTRE (BELLUNO) Avviso per il conferimento del posto di dirigente dellunit di progetto pianificazione del territorio - con rapporto di lavoro di diritto pubblico ed a tempo determinato (art. 110 - comma 2 tu n. 267/2000). Durata rapporto: non superiore al mandato elettivo del Sindaco (rinnovo elettivo primavera del 2017); periodo di prova di sei mesi. Requisiti di ammissione: - laurea del vecchio ordinamento in Ingegneria civile, in Ingegneria edile, in Architettura, in Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale (ordinamento previgente al DM 509/99); - laurea specialistica delle classi: 28/S Ingegneria civile - 4/S Architettura e ingegneria edile- 54/S Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale - 3/S Architettura del paesaggio (ordinamento DM 509/99); - laurea magistrale delle classi: LM-23 Ingegneria civile - LM-24 Ingegneria dei sistemi edilizi - LM-26 Ingegneria della sicurezza - LM-4 Architettura e ingegneria edile - architettura - LM-48 Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale - LM 3 Architettura del paesaggio (ordinamento DM 270/2004). Non sono ammessi titoli equipollenti e lauree triennali. Possesso di abilitazione professionale e comprovata qualificazione personale, risultante da curriculum e in particolare: aver svolto attivit in enti pubblici o privati, o aziende pubbliche o private con esperienza acquisita per almeno 5 anni in funzioni corrispondenti per contenuto alla categoria D; oppure aver maturato esperienza prof.le, in quanto gi dirigente di ente pubblico o azienda privata da almeno 3 anni; oppure aver conseguito una particolare specializzazione professionale, culturale, scientifica desumibile dalla formazione universitaria e post universitaria da pubblicazioni scientifiche; oppure 5 anni di esercizio professionale con iscrizione ai relativi albi professionali. Trattamento economico: previsto dal vigente CCNL e dai regolamenti interni dellente regolanti la materia. Conferimento incarico: previo valutazione del curriculum professionale e dei titoli professionali certificati e colloquio con lAmministrazione, al quale saranno ammessi un numero massimo pari a 15 candidati. Presentazione domande: in carta libera, entro il 26/11/2012. Per ulteriori informazioni rivolgersi allufficio personale Tel. 0439/885223. Il Sindaco Perenzin

Torna al sommario

14

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

COMUNE DI PAESE (TREVISO) Concorso pubblico per esami per un posto di istruttore direttivo tecnico categoria D1 a tempo pieno e indeterminato. Requisiti di ammissione: uno dei seguenti diplomi di laurea (vecchio ordinamento): ingegneria, architettura, urbanistica; oppure altra laurea di primo livello (L) o laurea specialistica/magistrale (LS/LM) agli stessi equiparate. Riserve: sul posto opera la riserva di cui alla Legge 68/1999 e la riserva a favore dei militari volontari congedati senza demerito di cui al D.Lgs. 66/2010 artt. 1014 c. 3 e 678 c.9 i quali abbiano conseguito lidoneit. Termine di presentazione domande: entro le ore 12.30 del 13 dicembre 2012. Sono valide le domande spedite entro il suddetto termine e che pervengano al comune entro il luned successivo (il 17 dicembre 2012). Marted 18 dicembre 2012 pubblicazione albo e sito del Comune elenco ammessi ed eventuale svolgimento preselezione Calendario prove desame: preselezione (eventuale): mercoled 19/12/2012 ore 14.30 prima prova scritta: 21/12/2012 ore 9.00 seconda prova scritta: 21/12/2012 ore 14.30 preselezione e prove scritte presso scuola media statale C.Casteller di Paese prova orale: 24/12/2012 con inizio ore 9.00 presso la sede comunale Bando integrale pubblicato allAlbo Pretorio e nel sito www.comune.paese.tv.it per informazioni: tel 0422 457726. Il Titolare di Posizione organizzativa Roberta Pestrin

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

15

COMUNE DI POLVERARA (PADOVA) Concorso pubblico per titoli ed esami per 1 posto di istruttore direttivo amministrativo specialista in comunicazione, a tempo pieno e indeterminato, Categoria D, posizione D1. Requisiti di ammissione: Diploma di Laurea, Laurea Specialistica, Laurea Magistrale o Laurea di primo livello in Scienze della Comunicazione, Relazioni pubbliche o equipollenti ovvero, per i laureati in altre discipline, possesso dei requisiti previsti dallart. 2 comma 2 del D.P.R. n. 422/2001; Patente di guida cat. B. Termine di presentazione delle domande: ore 13:00 del 3 dicembre 2012. Calendario delle prove: Prova scritta: Luned 10 dicembre 2012, ore 15:30 Prova pratica: Mercoled 12 dicembre 2012, ore 15:30 Prova orale: Mercoled 19 dicembre 2012 ore 15:30 con eventuale prosecuzione gioved stessa ora Per informazioni: segreteria@comune.polverara.pd.it - tel. 049-9774814. Il testo integrale del bando e il modulo di domanda sono disponibili sul sito internet: www.comune.polverara.pd.it Il Responsabile del Servizio Sabrina Rampin

Torna al sommario

16

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

COMUNE DI STRA (VENEZIA) Avviso di selezione per trasferimento per mobilit volontaria tra Enti ai sensi dellart. 30 del d.lgs. 165/2001 per n. 1 posto di istruttore direttivo di vigilanza - Categoria D - Settore Polizia Municipale. Gli interessati possono presentare la richiesta secondo il modello allegato al bando pubblicato sul sito Internet del Comune di Stra, con allegata la prevista documentazione (curriculum formativo professionale, ecc.), indirizzandola allUfficio Personale del Comune di Stra - Piazza Marconi n. 21 - 30039 Stra (Ve), consegnandola direttamente o a mezzo fax 049 980 40 07 o PEC: protocollo.comune.stra@pecveneto.it. Al fine del rispetto del termine di presentazione far fede esclusivamente il timbro apposto dallUfficio Protocollo. Termine di presentazione delle richieste:30 novembre 2012. LAmministrazione proceder alla selezione dei candidati ammessi mediante colloquio tenendo conto dei titoli in possesso, dellesperienza lavorativa e delle caratteristiche professionali ritenute pi idonee rispetto al posto da ricoprire. Il presente avviso non vincola in alcun modo lAmministrazione Comunale, che si riserva la facolt insindacabile di prorogare, sospendere o annullare il presente avviso Per informazioni rivolgersi al Settore Servizi Finanziari - Ufficio Personale 049 980 40 10. Il Responsabile del Settore Finanziario dott. Fabio Salvadego

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

17

COMUNE DI VERONA Inserimento nella fascia aggiuntiva della graduatoria ad esaurimento del personale docente delle scuole dellinfanzia del comune di Verona, approvata con determinazione dirigenziale n. 3988 del 3 settembre 2012. Avviso pubblicazione bando relativo alla presentazione delle domande di inserimento a pieno titolo nella fascia aggiuntiva della graduatoria ad esaurimento del personale docente delle scuole dellinfanzia del Comune di Verona, approvata con determinazione dirigenziale n. 3988 del 3 settembre 2012, secondo le indicazioni del D.M. 53 del 14 gennaio 2012, in applicazione delle disposizioni dellart. 14 comma 2-ter della legge 24 febbraio 2012 n. 14. Requisiti - Oltre a quelli richiesti per lassunzione presso gli Enti pubblici si richiede: - Laurea in scienze della Formazione primaria - indirizzo scuola dellinfanzia - conseguita negli anni accademici 2008/2009 2009/2010 - 2010/2011. Ritiro bando e modulo di domanda: Settore Personale del Comune - Ufficio Concorsi e Selezioni - Palazzo Barbieri - Piazza Bra 1 - Verona - dal luned al venerd dalle ore 9 alle ore 13 - marted e gioved dalle ore 15 alle ore 17 Sito internet www.comune.verona.it (sezione Concorsi e Selezioni). Scadenza presentazione domande: 23 novembre 2012 Per informazioni:Ufficio Concorsi e Selezioni - tel 045/8077246 -045/8077269 - 045/8078546 Il Direttore area risorse umane avv. Marco Crescimbeni

Torna al sommario

18

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

IPAB CASA DI ASSISTENZA PER ANZIANI A. TOBLINI, MALCESINE (VERONA) Bando di concorso pubblico per esami per la copertura di un posto di coordinatore degli operatori socio sanitari a tempo pieno e a tempo indeterminato - Categoria B - posizione economica B3 - del ccnl del comparto regioni - autonomia locali. Requisiti di ammissione: attestato di qualifica professionale di operatore socio sanitario e diploma di scuola secondaria superiore. Termine di presentazione della domanda: entro e non oltre 30 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino ufficiale della Regione Veneto. Per informazioni rivolgersi a: Segreteria Ente telefono 045.6570033 dal luned al venerd dalle ore 10.00 alle ore 13.00. Il Bando scaricabile dal sito WWW.CAATOBLINI.IT Il Direttore Dott. Mauro Zoppi

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

19

IPAB C.S.A. CHIOGGIA FELICE FEDERICO CASSON, CHIOGGIA (VENEZIA) Selezione pubblica per sola prova orale per la creazione di una graduatoria per la copertura di posti a tempo determinato di operatori di assistenza - Cat. B posizione economica B1 Ccnl enti locali. Requisiti di ammissione: Possesso dellattestato di qualifica di addetto allassistenza o di operatore socio sanitario - patente di guida. Scadenza: entro le ore 12,00 del quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto. Per qualsiasi informazione in merito rivolgersi allUfficio Amministrativo dellEnte 0414966855. Il bando di selezione consultabile al sito www.ipachioggia.it. Il Direttore Dott. Carlo Bramezza

Torna al sommario

20

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

IPAB DI VICENZA, VICENZA Concorso pubblico per titoli ed esami per n. 4 posti di psicologo (cat. D1 Ccnl Enti ed Autonomie Locali) a part-time 50% e a tempo indeterminato in prova. L Ipab di Vicenza ha indetto un concorso pubblico per titoli ed esami per n. 4 posti di psicologo (cat. D1 CCNL Enti ed Autonomie Locali) a part-time 50% e a tempo indeterminato, in prova, in esecuzione della determina del Dirigente del Personale e dei Servizi n. 454 del 29.10.12. Per lammissione al concorso sono richiesti, oltre ai requisiti generali, Laurea Specialistica in Psicologia, abilitazione allesercizio della professione di Psicologo e iscrizione allAlbo, esperienza professionale specifica maturata per almeno un quinquennio in strutture residenziali per anziani non autosufficienti. Il bando integrale e il modulo della domanda sono reperibili nel sito www.ipab.vicenza.it Termine di presentazione delle domande: entro 30 giorni dalla data di pubblicazione sul B.U.R. Per informazioni rivolgersi allUfficio Personale (0444 - 218813) oppure alla Segreteria Generale (0444 - 218811) dal luned al venerd. Il Responsabile del Procedimento - dott. Paolo Rossi - Dirigente del Personale e dei Servizi. Il Dirigente del Personale e dei Servizi dott. Paolo Rossi

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

21

UNIT LOCALE SOCIO SANITARIA N. 3, BASSANO DEL GRAPPA (VICENZA) Indizione concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato di n. 1 posto di dirigente medico area della medicina diagnostica e dei servizi - disciplina di radiodiagnostica. Bando n. 10/2012. In esecuzione della determinazione del 4.04.2012 n. 105 aperto il concorso pubblico per la copertura del posto di cui sopra. Al presente bando si applicano le riserve previste dallarticolo 18, commi 6 e 7 del decreto legislativo 8 maggio 2001 n. 215 e s.m.i. e dallart.11 comma 1 lettera c) del D.Lgs. 31 luglio 2003 n. 236; Al posto attribuito il trattamento economico previsto dai vigenti accordi sindacali. Gli assegni sono soggetti alle trattenute erariali, previdenziali ed assistenziali, previste dalla normativa vigente. Il concorso sar disciplinato dalle norme contenute nel D.P.R. 10 dicembre 1997 n. 483. 1) Requisiti per lammissione Al concorso sono ammessi i candidati in possesso dei seguenti requisiti: Requisiti generali (art. 1 D.P.R. 10.12.1997 n. 483) A) Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dellUnione europea; B) Idoneit fisica allimpiego; Requisiti specifici (art. 24 D.P.R. 10.12.1997 n. 483) C) laurea in Medicina e Chirurgia; D) possesso della specializzazione nella disciplina in Radiodiagnostica o di quanto previsto dallart. 74 del D.P.R. n. 483/1997; E) iscrizione allAlbo dellOrdine dei Medici-Chirurghi. Non possono accedere all impiego coloro che siano esclusi dallelettorato attivo nonch coloro che siano stati dispensati dallimpiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito limpiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidit non sanabile o mediante dichiarazioni non veritiere. I requisiti previsti, devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione delle domande di ammissione ai concorsi. Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti comporta la non ammissione al concorso. 2) Presentazione delle domande Le domande di ammissione al concorso, redatte in carta semplice e secondo lo schema allegato, sottoscritte dagli interessati ed indirizzate al Direttore Generale dellAzienda U.L.S.S. n. 3 Via Dei Lotti, 40 - 36061 Bassano del Grappa (VI) devono essere presentate direttamente o a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine perentorio del 30 giorno successivo a quello della data di pubblicazione del presente bando, per estratto, nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Qualora detto giorno sia festivo, il termine prorogato al primo giorno successivo non festivo. Le domande si considerano prodotte in tempo utile anche se spedite a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine indicato. A tal fine fa fede il timbro a data dellufficio postale accettante. Ai sensi dellart. 19 della legge 18.2.99 n. 28 le domande e i documenti per la partecipazione al concorso non sono soggetti allimposta di bollo. Nella domanda, della quale si allega uno schema esemplificativo (allegato A), i candidati devono dichiarare, sotto la propria responsabilit e consapevoli delle sanzioni penali previste dallart.76 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445 per le ipotesi di falsit in atti e di dichiarazioni mendaci quanto segue: 1) cognome e nome; 2) la data, il luogo di nascita e la residenza attuale; 3) il possesso della cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dellUnione europea; 4) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; 5) di non aver riportato condanne penali e di non essere destinatario di provvedimenti che riguardano lapplicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa; 6) di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali; 7) la posizione nei riguardi degli obblighi militari (precisare le situazioni relative alladempimento degli obblighi militari, ivi comprese quelle attestate nel foglio matricolare dello stato di servizio); 8) i titoli di studio posseduti; 9) il possesso del diploma di abilitazione allesercizio della professione di medico-chirurgo con indicazione della data di acquisizione; 10) liscrizione allalbo dellordine dei medici-chirurghi; 11) il possesso della specializzazione nella disciplina oggetto del concorso o di quanto previsto dallart.74 del D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 483; 12) i servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e le cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego; 13) lapplicazione dellart. 20 della legge 5.2.1992 n. 104 specificando lausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonch leventuale necessit di tempi aggiuntivi per sostenere le prove desame; 14) il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni necessaria comunicazione ed il recapito telefonico.

22

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

Coloro che hanno titolo alla riserva dei posti devono indicare nella domanda la norma di legge o regolamentare che conferisce loro detto diritto. LU.L.S.S. declina fin dora ogni responsabilit per dispersione di comunicazioni dipendenti a inesatte indicazioni del recapito da parte dellaspirante da mancata, oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, e per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpe dellU.L.S.S. Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti perentorio. Leventuale riserva di invio successivo di documenti priva di effetto. 3) Documentazione da allegare alla domanda I candidati per documentare il possesso dei requisiti per concorrere al posto indicato nel bando possono utilizzare le dichiarazioni sostitutive di certificazione e le dichiarazioni sostitutive di atto di notoriet come previsto dalla normativa vigente. Alla domanda di ammissione al concorso a cui si intende partecipare - devono essere allegati: a) un curriculum formativo e professionale debitamente documentato, datato e firmato dal concorrente. Tale curriculum sar valutato dalla commissione esaminatrice ai sensi del D.P.R. 483 del 10.12.97; b) elenco in carta semplice ed in triplice copia, datato e firmato, di tutti i documenti e titoli allegati alla domanda, nonch di pubblicazioni e di attestati di partecipazione a corsi di aggiornamento, convegni, congressi e altro eventualmente presentati. - possono essere allegati o autocertificati anche contestualmente allistanza: a) certificato o diploma di specializzazione nella disciplina oggetto del concorso, ai fini dellapplicazione di quanto previsto dallart. 27 del D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 483, relativamente al calcolo del periodo di formazione specialistica ex D.L.vo n. 257/1991 e D.L.vo n. 368/1999, (applicazione recepita con deliberazione n. 727 del 25.08.2010); b) tutte le certificazioni relative ai titoli che i candidati ritengano opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e della formazione della graduatoria (specializzazioni, pubblicazioni, attestati di partecipazione a corsi di aggiornamento, convegni, congressi); Le pubblicazioni devono essere edite a stampa. Non verranno prese in considerazione dichiarazioni sostitutive di certificazioni riguardanti pubblicazioni, attestati di partecipazione a corsi di aggiornamento, convegni, congressi a cui non sia stata allegata copia di quanto dichiarato, trattandosi di documentazione oggetto di valutazione di merito da parte della commissione esaminatrice. Le pubblicazioni o gli altri titoli possono essere presentati in fotocopia semplice muniti della dichiarazione sostitutiva dellatto di notoriet che ne attesti la conformit alloriginale (ai sensi dellart.19 del D.P.R. 28.12.00 n. 445). Tutte gli stati, fatti e qualit personali (compresi stati di servizio) dovranno essere documentati a mezzo dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet della quale si allega uno schema esemplificativo (allegato B) non contestuale allistanza, ai sensi dellart.47 del D.P.R. 28.12.00 n. 445. Nella dichiarazione sostitutiva dellatto di notoriet relativa ai servizi resi deve essere attestato se ricorrano o meno le condizioni di cui allultimo comma dellart.46 del D.P.R. 761/1979, in presenza delle quali il punteggio di anzianit deve essere ridotto. In caso positivo, lattestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio. Le dichiarazioni sostitutive di atto di notoriet sono sottoscritte dallinteressato in presenza del dipendente addetto ovvero sottoscritte e presentate unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identit del sottoscrittore. La copia fotostatica del documento inserita nel fascicolo. LAmministrazione si riserva la facolt di verificare, anche a campione, quanto dichiarato dai candidati. Qualora dal controllo emerga la non veridicit di quanto dichiarato o prodotto, il candidato decade dai benefici eventualmente conseguenti dal provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera oltre ad incorrere nelle sanzioni penali previste in ipotesi di falsit in atti e dichiarazione mendaci(artt.75 e 76 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445). 4) Commissione esaminatrice e prove desame La Commissione esaminatrice sar costituita come stabilito dallart. 25 del D.P.R. 483 del 10.12.97. Le prove desame sono le seguenti: Prova scritta: relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa; Prova pratica: su tecniche e manualit peculiari della disciplina messa a concorso; la prova pratica deve comunque essere anche illustrata schematicamente per iscritto; Prova orale: sulle materie inerenti alla disciplina a concorso nonch sui compiti connessi alla funzione da conferire. Il diario e la sede delle prove scritte e pratica verranno comunicati ai candidati, a cura della commissione esaminatrice, con lettera raccomandata con avviso di ricevimento, almeno 15 giorni prima della data delle prove stesse. Le prove del concorso, sia scritta che pratica e orale, non possono aver luogo nei giorni festivi, n nei giorni di festivit religiose ebraiche o valdesi. Ai candidati che conseguono lammissione alle prove pratica e orale sar data comunicazione con lindicazione del voto riportato nelle prove scritte. Lavviso per la presentazione alla prova orale deve essere dato ai singoli candidati almeno 20 giorni prima di quello in cui essi debbono sostenerla.

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

23

Il superamento delle prove scritta e pratica subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 21/30. Il superamento della prova orale subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici, di almeno 14/20. 5) Graduatoria, titoli di precedenza e preferenza Al termine delle prove desame, la commissione esaminatrice formula la graduatoria di merito dei candidati idonei al concorso. escluso dalla graduatoria il candidato che non abbia conseguito la sufficienza in ciascuna delle prove desame. La graduatoria di merito sar formata secondo lordine dei punteggi dei candidati (per titoli e per le singole prove desame), e sar compilata con losservanza delle vigenti disposizioni legislative in materia di preferenze. La graduatoria di merito unitamente a quella dei vincitori del concorso, approvata con provvedimento del Direttore Generale ed immediatamente efficace. La graduatoria dei vincitori del concorso pubblicata nel B.U.R. La graduatoria rimane efficace per un termine di 36 mesi dalla data della pubblicazione per eventuali coperture di posti per i quali il concorso stato bandito e che successivamente entro tale data dovessero rendersi disponibili. 6) Nomine Il candidato dichiarato vincitore invitato dallU.L.S.S., ai fini della stipula del contratto individuale di lavoro, a presentare, entro 30 giorni, a pena di decadenza dai diritti conseguenti alla partecipazione al concorso stesso la documentazione prescritta dalla normativa vigente. Le domande di partecipazione ai concorsi e i documenti allegati alle medesime, non sono soggetti allimposta di bollo (art.19 L.28 del 18.2.1999). LU.L.S.S. procede alla stipula del contratto di lavoro a tempo indeterminato secondo quanto previsto dai vigenti accordi di lavoro, nel quale sar indicata la data di presa di servizio. Gli effetti economici decorrono dalla data di effettiva presa di servizio. Con la partecipazione al concorso implicita da parte dei concorrenti laccettazione, senza riserve, di tutte le precisazioni e le prescrizioni del presente bando, nonch di quelle che disciplinano o disciplineranno lo stato giuridico ed economico del personale delle UU.LL.SS.SS. Il presente bando viene emanato tenuto conto dei benefici in materia di assunzioni riservate agli invalidi ed altri aventi diritto in conformit alla Legge n. 68/1999. Per quanto non espressamente previsto dal presente bando di concorso e dalla normativa in esso richiamata si fa riferimento alle norme per i dipendenti dello stato di cui alla vigente normativa. LU.L.S.S. si riserva la facolt di prorogare, sospendere o revocare il presente bando di concorso o parte di esso, qualora ne rilevasse la necessit o lopportunit per ragioni di pubblico interesse. 7) Operazioni di Sorteggio Le operazioni di sorteggio per la composizione della commissione esaminatrice avranno luogo alle ore 9,00 del quattordicesimo giorno successivo alla chiusura del presente bando, esclusa la giornata di sabato, domenica ed ogni altra festivit, presso il Servizio del Personale dellU.L.S.S. n. 3 via Dei Lotti, 40 - 36061 Bassano del Grappa (VI). Qualora sia accertata limpossibilit degli estratti di far parte della Commissione Esaminatrice verr effettuato un nuovo sorteggio dopo ulteriori 14 giorni alle ore 9,00 presso la stessa sede. Per eventuali chiarimenti ed informazioni, gli aspiranti potranno rivolgersi al Servizio per il Personale dellU.L.S.S. n. 3 -Ufficio Concorsi - (tel. 0424/604616). Il Dirigente responsabile del servizio per il personale dr.ssa Chiara Prevedello

Torna al sommario
Bando n. 10/2012 Allegato A Fac-simile domanda di ammissione (in carta semplice) Al Direttore Generale dellU.L.S.S. n. 3 Via Dei Lotti, 40 - 36061 Bassano del Grappa (VI) -l- sottoscritt- chiede di partecipare al concorso pubblico indetto da codesta Amministrazione per la copertura di n. ____ posto di_____________________.

24

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

Dichiara ai sensi dellart.46 del D.P.R. 28.12.00 n. 445 (dichiarazioni sostitutive di certificazione), sotto la propria responsabilit e consapevole delle sanzioni penali previste dallart.76 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445 per le ipotesi di falsit in atti e di dichiarazioni mendaci, quanto di seguito: a) di essere nat_ a ________il________ e risiedere a _______ in via ___________n. ___; b) di essere in possesso della cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti; c) di essere/non essere iscritt_ nelle liste elettorali del Comune di ___________(1); d) di non aver riportato condanne penali e di non essere destinatario di provvedimenti che riguardano lapplicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa(2); e) di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali; f) di essere in possesso dei seguenti titoli di studio ____________________________; g) di essere in possesso del diploma di abilitazione allesercizio della professione di medico-chirurgo acquisito in data _____; h) di essere in possesso del diploma di specializzazione in ____________________, conseguito il________________; i) di essere iscritto allalbo dellOrdine dei Medici-chirurghi; j) di essere nella seguente posizione nei riguardi degli obblighi militari: _______________ (precisare le situazioni relative alladempimento degli obblighi militari, ivi comprese quelle attestate nel foglio matricolare dello stato di servizio); k) di avere/non avere prestato servizio presso Pubbliche Amministrazioni _______________(3) e di non essere incorso nella destituzione, dispensa o decadenza da precedenti impieghi presso la Pubblica Amministrazione; l) che il numero di Codice Fiscale il seguente:_______________________. Chiede, infine, che ogni comunicazione relativa al presente concorso venga fatta al seguente indirizzo: Sig.______________________________Via______________________ C.A.P._________ Comune ______________________Prov._____________ Telefono______________ Data,___________ Firma _______________ (1) in caso positivo, specificare in quale Comune; in caso negativo, indicare i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; (2) in caso affermativo, specificare quali; (3) in caso affermativo, specificare la qualifica, i periodi e gli eventuali motivi di cessazione. Avvertenze: ai sensi dellart. 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, le dichiarazioni mendaci, le falsit negli atti e luso di atti falsi, sono puniti ai sensi del codice penale e delle leggi in materia. Ai sensi del DPR n. 445/2000, se a seguito di controllo emerga la non veridicit del contenuto, il dichiarante decade dai benefici eventualmente prodotti dal provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiere e risponde penalmente ed in sede disciplinare di quanto dichiarato. Allegato B Dichiarazione Sostitutiva di Atto di notoriet (art.47 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445) Il/La sottoscritto/a______________________________nato/a_____________ a__________________il____________________residente a___________________________ in Via________________n. ___________ dichiara sotto la propria responsabilit e consapevole delle sanzioni penali previste dallart.76 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445 per le ipotesi di falsit in atti e di dichiarazioni mendaci - che le allegate copie dei sottoelencati documenti, sono conformi agli originali in suo possesso: 1. _____________________________________________________ 2. _____________________________________________________ 3. _____________________________________________________ 4. _____________________________________________________ 5. _____________________________________________________ - i seguenti stati, fatti e qualit personali: ________________________________________________________ ________________________________________________________ ________________________________________________________ ________________________________________________________ (Nel caso di dichiarazioni di servizio indicare esattamente il periodo -giorno, mese, anno di inizio e fine rapporto-, la posizione

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

25

funzionale, lente -completo di indirizzo- presso cui il servizio stato prestato e se ricorrano o meno le condizioni di cui allultimo comma dellart.46 del D.P.R. 761/1979, in presenza delle quali il punteggio di anzianit deve essere ridotto. In caso positivo, lattestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio.) Allega, a tal fine, fotocopia di un documento di identit ai sensi dellart.38, comma 3, del D.P.R. 28.12.2000 n. 445. Data,________________ Firma ____________________________ Ai sensi dellart. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, i dati personali forniti dai candidati saranno utilizzati per lespletamento delle procedure selettive. Agli stessi sono riconosciuti i diritti di cui allart. 7 del citato decreto legislativo con particolare riguardo al diritto di accedere ai propri dati personali.

26

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

UNIT LOCALE SOCIO SANITARIA N. 3, BASSANO DEL GRAPPA (VICENZA) Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura mediante contratto individuale di lavoro a tempo indeterminato di n. 1 posto di collaboratore professionale sanitario (tecnico sanitario di radiologia medica) Cat. D. Bando n. 22/2012. In esecuzione della determinazione del 10.10.2012 n. 243, aperto il concorso pubblico per la copertura del posto di cui sopra. Ai sensi dellart. 1014, comma 3 e 4 e dellart. 678, comma 9 del D.Lgs n. 66/2010, essendosi determinato un cumulo di frazioni di riserva superiore allunit, il posto in concorso riservato prioritariamente a volontario delle FF.AA.. Nel caso non vi sia candidato idoneo appartenente ad anzidetta categoria il posto sar assegnato ad altro candidato utilmente collocato in graduatoria. Al posto attribuito il trattamento economico previsto dai vigenti accordi sindacali. Gli assegni sono soggetti alle trattenute erariali, previdenziali ed assistenziali, previste dalla normativa vigente. Il presente concorso disciplinato dalle norme di cui al D.P.R. 27 marzo 2001 n. 220 Regolamento recante disciplina concorsuale del personale non dirigenziale del Servizio Sanitario Nazionale Per lammissione al concorso richiesto il possesso dei requisiti generali previsti dallart.2 del D.P.R. 27 marzo 2001 n. 220 e del requisito specifico previsto dallart. 31 dello stesso D.P.R.: A) Diploma universitario di tecnico sanitario di radiologia medica, conseguito ai sensi dellarticolo 6, comma 3, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, e successive modificazioni, ovvero i diplomi e attestati conseguiti in base al precedente ordinamento riconosciuti equipollenti, ai sensi delle vigenti disposizioni, al diploma universitario ai fini dellesercizio dellattivit professionale e dellaccesso ai pubblici uffici, ovvero laurea di primo livello di tecnico di radiologia; B) Iscrizione al relativo Albo professionale; Non possono accedere all impiego coloro che siano esclusi dallelettorato attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dallimpiego presso pubbliche amministrazioni ovvero licenziati a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo contratto collettivo. I requisiti previsti, devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione delle domande di ammissione ai concorsi. Presentazione delle domande Le domande di ammissione al concorso, redatte in carta semplice e secondo lo schema allegato, sottoscritte dagli interessati ed indirizzate al Direttore Generale dellAzienda U.L.S.S. n. 3 Via Dei Lotti, 40 - 36061 Bassano del Grappa (VI) devono essere presentate direttamente o a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine perentorio del 30 giorno successivo a quello della data di pubblicazione dellestratto del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica. Qualora detto giorno sia festivo, il termine prorogato al primo giorno successivo non festivo. Le domande si considerano prodotte in tempo utile anche se spedite a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine indicato. A tal fine fa fede il timbro a data dellufficio postale accettante. Ai sensi dellart. 19 della legge 18.2.99 n. 28 le domande e i documenti per la partecipazione al concorso non sono soggetti allimposta di bollo. Nella domanda, della quale si allega uno schema esemplificativo (allegato A), i candidati devono dichiarare, sotto la propria responsabilit e consapevoli delle sanzioni penali previste dallart.76 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445 per le ipotesi di falsit in atti e di dichiarazioni mendaci quanto segue: 1) la data, il luogo di nascita e la residenza attuale; 2) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente; 3) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della loro non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; 4) le eventuali condanne penali riportate; 5) il titolo di studio posseduto; 6) la posizione nei riguardi degli obblighi militari (precisare le situazioni relative alladempimento degli obblighi militari, ivi comprese quelle attestate nel foglio matricolare dello stato di servizio); 7) la lingua straniera (da scegliere fra inglese, francese e tedesco) la cui conoscenza, almeno a livello iniziale, sar oggetto di verifica; 8) i servizi prestati come impiegati presso pubbliche amministrazioni e le eventuali cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego; 9) i titoli che danno diritto ad usufruire di riserve, precedenze o preferenze; 10) lapplicazione dellart. 20 della legge 5.2.1992 n. 104 specificando lausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonch leventuale necessit di tempi aggiuntivi per sostenere le prove desame; 11) il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni necessaria comunicazione ed il recapito telefonico. Coloro che hanno titolo alla riserva dei posti devono indicare nella domanda la norma di legge o regolamentare che conferisce loro detto diritto. LU.L.S.S. declina fin dora ogni responsabilit per dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte dellaspirante da mancata, oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, e per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpe dellU.L.S.S. Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti perentorio. Leventuale riserva di invio successivo di documenti priva di effetto.

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

27

Documentazione da allegare alla domanda I candidati per documentare il possesso dei requisiti per concorrere al posto indicato nel bando possono utilizzare le dichiarazioni sostitutive di certificazione e le dichiarazioni sostitutive di atto di notoriet come previsto dalla normativa vigente. Alla domanda di ammissione al concorso a cui si intende partecipare - devono essere allegati: a) un curriculum formativo e professionale debitamente documentato, datato e firmato dal concorrente; b) elenco in carta semplice, datato e firmato, di tutti i documenti e titoli allegati alla domanda, nonch di pubblicazioni e di attestati di partecipazione a corsi di aggiornamento, convegni, congressi e altro eventualmente presentati. - possono essere allegati o autocertificati anche contestualmente allistanza: a) tutte le certificazioni relative ai titoli che i candidati ritengano opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e della formazione della graduatoria (specializzazioni, pubblicazioni, attestati di partecipazione a corsi di aggiornamento, convegni, congressi); Le pubblicazioni devono essere edite a stampa. Non verranno prese in considerazione dichiarazioni sostitutive di certificazioni riguardanti pubblicazioni, attestati di partecipazione a corsi di aggiornamento, convegni, congressi a cui non sia stata allegata copia di quanto dichiarato, trattandosi di documentazione oggetto di valutazione di merito da parte della commissione esaminatrice. Le pubblicazioni o gli altri titoli possono essere presentati in fotocopia semplice muniti della dichiarazione sostitutiva dellatto di notoriet che ne attesti la conformit alloriginale (ai sensi dellart.19 del D.P.R. 28.12.00 n. 445). Tutti gli stati, fatti e qualit personali (compresi stati di servizio) dovranno essere documentati a mezzo dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet della quale si allega uno schema esemplificativo (allegato B) non contestuale allistanza, ai sensi dellart.47 del D.P.R. 28.12.00 n. 445. Nella dichiarazione sostitutiva dellatto di notoriet relativa ai servizi resi deve essere attestato se ricorrano o meno le condizioni di cui allultimo comma dellart.46 del D.P.R. 761/1979, in presenza delle quali il punteggio di anzianit deve essere ridotto. In caso positivo, lattestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio. Le dichiarazioni sostitutive di atto di notoriet sono sottoscritte dallinteressato in presenza del dipendente addetto ovvero sottoscritte e presentate unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identit del sottoscrittore. La copia fotostatica del documento inserita nel fascicolo. LAmministrazione si riserva la facolt di verificare, anche a campione, quanto dichiarato dai candidati. Qualora dal controllo emerga la non veridicit di quanto dichiarato o prodotto, il candidato decade dai benefici eventualmente conseguenti dal provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera oltre ad incorrere nelle sanzioni penali previste in ipotesi di falsit in atti e dichiarazione mendaci(artt.75 e 76 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445). Prova preselettiva Nel caso di un elevato numero di candidati, lAzienda Sanitaria pu stabilire che le prove di esame siano precedute da forme di preselezione, predisposte anche da aziende specializzate in selezione del personale. Qualora lAzienda intenda svolgere con proprie strutture e mezzi tale procedura, si procede a delegare la commissione esaminatrice stessa, eventualmente coadiuvata da altro personale dipendente, allo svolgimento di tutti gli atti conseguenti con le seguenti indicazioni: 1) convocazione dei candidati tramite pubblicazione del diario della prova nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica 4^ serie speciale concorsi ed esami ovvero, a discrezione dellAzienda, con convocazione individuale con lettera raccomandata; 2) nella stessa giornata pu essere effettuata anche pi di una seduta; in tal caso nella lettera di convocazione deve essere indicata lora di svolgimento; 3) lassenza di un candidato allora stabilita di convocazione ne determina lesclusione dal concorso; 4) la prova deve essere scritta e consister nella risoluzione, in un tempo predeterminato, di appositi quiz a risposta multipla vertenti nelle stesse materie oggetto del concorso; 5) la prova deve essere diversa per ciascuna seduta di preselezione, ma deve comportare uguale impegno e le stesse difficolt di merito; 6) la quantificazione e la predisposizione dei quesiti da porre ai candidati spetter alla Commissione esaminatrice; 7) la valutazione seguir le seguenti modalit - per ogni risposta esatta: punti 1,00 - per ogni risposta errata: punti - 1,00 - per ogni risposta non data: punti 0 8) saranno ammessi a sostenere le ulteriori fasi del concorso i primi 100 candidati (pi eventuali pari merito) in base allordine decrescente della graduatoria che scaturir dalla valutazione della prova preselettiva; 9) di tutte le fasi della procedura di preselezione viene redatto apposito verbale, che poi diviene parte integrante della procedura di selezione principale. Solo i primi 100 candidati (pi eventuali pari merito) che supereranno la fase di preselezione verranno ammessi alle successive fasi del concorso. Valutazione titoli La determinazione dei criteri di massima per la valutazione dei titoli sar effettuata prima dellespletamento della prova scritta e, ai fini della valutazione dei titoli, ad eccezione di quelli richiesti quale requisito dammissione al concorso, che non sono oggetto di valutazione, la commissione si atterr ai principi stabiliti dagli art.11, 20, 21 e 22 del D.P.R. 27 marzo 2001, n. 220. I punteggi per i titoli e le prove di esame sono complessivamente 100, cos ripartiti:

28

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

a) 30 punti per i titoli; b) 70 punti per le prove desame. I punti per la valutazione dei titoli sono ripartiti fra le seguenti categorie: a) titoli di carriera punti 15 b) curriculum formativo e professionale punti 6 c) pubblicazioni e titoli scientifici punti 4 d) titoli accademici e di studio punti 5 Prove desame I punti per le prove desame sono cos ripartiti: 30 punti per la prova scritta 20 punti per la prova pratica 20 punti per la prova orale Il diario e la sede delle prove desame saranno comunicate ai candidati tramite pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica 4^ serie speciale concorsi ed esami ovvero, a discrezione dellAzienda, con convocazione individuale con lettera raccomandata con avviso di ricevimento almeno venti giorni prima dellinizio delle prove medesime. Le prove desame, sono le seguenti: Prova scritta: Oggetto: Basi fisiche e tecnologiche della formazione delle immagini diagnostiche, larchiviazione e gestione delle immagini analogiche e digitali e del reparto di radiologia. Tecnica e anatomia radiologica, mezzi di contrasto, dosimetria e radioprotezione. La prova scritta potr consistere anche nella soluzione di quesiti a risposta sintetica. Il superamento della prova scritta subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici di almeno 21/30. Prova pratica: Oggetto: Esecuzione di tecniche e metodiche radiografiche. Prova orale: Oggetto: Sulle materie della prova scritta e comprender, oltre che elementi di informatica, anche la verifica della conoscenza almeno a livello iniziale di una lingua straniera scelta tra Inglese, Francese o Tedesco Il superamento della prova pratica e della prova orale subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici di almeno 14/20. Al termine delle prove desame, la commissione esaminatrice formula la graduatoria di merito dei candidati. escluso dalla graduatoria il candidato che non abbia conseguito, in ciascuna delle prove di esame, la prevista valutazione di sufficienza. La graduatoria di merito sar formata secondo lordine dei punteggi dei candidati (per titoli e per le singole prove desame), e sar compilata con losservanza delle vigenti disposizioni legislative in materia di preferenze. La graduatoria di merito approvata con provvedimento del Direttore Generale ed immediatamente efficace. La graduatoria dei vincitori del concorso pubblicata nel B.U.R. La graduatoria rimane efficace per un termine di 36 mesi dalla data della pubblicazione per eventuali coperture di posti per i quali il concorso stato bandito e che successivamente entro tale data dovessero rendersi disponibili. In base alla graduatoria formulata dalla commissione giudicatrice, lAmministrazione provveder alla nomina in prova del vincitore, ai sensi dellart. 9 della Legge 20.05.1985 n. 207 e dellart. 14 del C.C.N.L. Comparto Sanit 01.09.1995 e del C.C.N.L. 7.4.1999 Comparto Sanit. Allatto dellassunzione in servizio, il candidato dichiarato vincitore invitato dallU.L.S.S., ai fini della stipula del contratto individuale di lavoro, a presentare, entro 30 giorni, a pena di decadenza dai diritti conseguenti alla partecipazione al concorso stesso la documentazione in carta legale prescritta dalla normativa vigente. LU.L.S.S. procede alla stipula del contratto di lavoro a tempo indeterminato secondo quanto previsto dai vigenti accordi di lavoro, nel quale sar indicata la data di presa di servizio. Gli effetti economici decorrono dalla data di effettiva presa di servizio. Con la partecipazione al concorso implicita da parte dei concorrenti laccettazione, senza riserve, di tutte le precisazioni e le prescrizioni del presente bando, nonch di quelle che disciplinano o disciplineranno lo stato giuridico ed economico del personale delle UU.LL.SS.SS. Per quanto non espressamente previsto dal presente bando di concorso e dalla normativa in esso richiamata si fa riferimento alle norme per i dipendenti dello stato di cui alla vigente normativa. LU.L.S.S. si riserva la facolt di prorogare, sospendere o revocare il presente bando di concorso o parte di esso, qualora ne rilevasse la necessit o lopportunit per ragioni di pubblico interesse. Per eventuali chiarimenti ed informazioni, gli aspiranti potranno rivolgersi al Servizio per il Personale dellU.L.S.S. n. 3 -Ufficio Concorsi - (tel. 0424/604616). Il Dirigente Responsabile del Servizio per il Personale dott.ssa Chiara Prevedello

Torna al sommario
Bando n. 22/2012

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

29

Allegato A Facsimile domanda di ammissione (in carta semplice) Al Direttore Generale dellU.L.S.S. n. 3 Via dei Lotti, 40 - 36061 Bassano del Grappa (VI) -l- sottoscritt- _____________________ chiede di partecipare al concorso pubblico indetto da codesta Amministrazione per la copertura di n. ____ posto di_____________________. Dichiara ai sensi dellart.46 del D.P.R. 28.12.00 n. 445 (dichiarazioni sostitutive di certificazione), sotto la propria responsabilit e consapevole delle sanzioni penali previste dallart.76 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445 per le ipotesi di falsit in atti e di dichiarazioni mendaci, quanto di seguito: a) di essere nat_ a ________il________ e risiedere a _______ in via ___________n. ___; b) di essere in possesso della cittadinanza italiana; c) di essere/non essere iscritt_ nelle liste elettorali del Comune di ___________(1); d) di non aver riportato condanne penali (2); e) di essere in possesso del titolo di studio richiesto dal bando costituito da ______________________ conseguito il ______ ________; f) di essere iscritto allAlbo Professionale di____________al n. ____; g) di essere nella seguente posizione nei riguardi degli obblighi militari: _______________ (precisare le situazioni relative alladempimento degli obblighi militari, ivi comprese quelle attestate nel foglio matricolare dello stato di servizio); h) la lingua straniera scelta tra quelle indicate nel bando la cui conoscenza, almeno a livello iniziale, sar oggetto di verifica; i) di avere/non avere prestato servizio presso Pubbliche Amministrazioni _______________(3) e di non essere incorso nella destituzione, dispensa o decadenza da precedenti impieghi presso la Pubblica Amministrazione; j) di aver diritto alla riserva dei posti ai sensi della legge ___________________; k) che il numero di Codice Fiscale il seguente:______________________________. Chiede, infine, che ogni comunicazione relativa al presente concorso venga fatta al seguente indirizzo: Sig.______________________________Via_________________________ C.A.P._________ Comune ______________________Prov._____________ Telefono______________ Data,___________ Firma _______________ (1) in caso positivo, specificare in quale Comune; in caso negativo, indicare i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; (2) in caso affermativo, specificare quali; (3) in caso affermativo, specificare la qualifica, i periodi e gli eventuali motivi di cessazione. Avvertenze: ai sensi dellart. 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, le dichiarazioni mendaci, le falsit negli atti e luso di atti falsi, sono puniti ai sensi del codice penale e delle leggi in materia. Ai sensi del DPR n. 445/2000, se a seguito di controllo emerga la non veridicit del contenuto, il dichiarante decade dai benefici eventualmente prodotti dal provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiere.

Allegato B Dichiarazione Sostitutiva di Atto di notoriet (art.47 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445) Il/La sottoscritto/a______________________________nato/a__________________ a__________________il____________________residente a___________________________ in Via________________n. ___________ dichiara sotto la propria responsabilit e consapevole delle sanzioni penali previste dallart.76 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445 per le ipotesi di falsit in atti e di dichiarazioni mendaci - che le allegate copie dei sottoelencati documenti, sono conformi agli originali in suo possesso: 1. __________________________________________________________ 2. __________________________________________________________ 3. __________________________________________________________

30

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

4. __________________________________________________________ 5. __________________________________________________________ - i seguenti stati, fatti e qualit personali: ____________________________________________________________ ____________________________________________________________ ____________________________________________________________ (Nel caso di dichiarazioni di servizio indicare esattamente il periodo -giorno, mese, anno di inizio e fine rapporto-, la posizione funzionale, lente -completo di indirizzo- presso cui il servizio stato prestato e se ricorrano o meno le condizioni di cui allultimo comma dellart.46 del D.P.R. 761/1979, in presenza delle quali il punteggio di anzianit deve essere ridotto. In caso positivo, lattestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio.) Allega, a tal fine, fotocopia di un documento di identit ai sensi dellart.38, comma 3, del D.P.R. 28.12.2000 n. 445. Data,________________ Firma ____________________________ Ai sensi dellart. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, i dati personali forniti dai candidati saranno utilizzati per lespletamento delle procedure concorsuali. Ai candidati sono riconosciuti i diritti di cui allart. 7 del citato decreto legislativo con particolare riguardo al diritto di accedere ai propri dati personali.

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

31

UNIT LOCALE SOCIO SANITARIA N. 4, THIENE (VICENZA) Concorso pubblico, per titoli ed esami, a: - n. 1 posto di dirigente sanitario (profilo professionale: medici - disciplina: anestesia e rianimazione) (bando nr. 11/2012); - n. 1 posto di dirigente sanitario (profilo professionale: medici - disciplina: cardiologia) (Bando n. 14/2012). In esecuzione delle deliberazioni del Direttore Generale n. 714 di reg. in data 09.10.2012 e n. 730 di reg. in data 16.10.2012, sono stati indetti: - Concorso pubblico, per titoli ed esami, a n. 1 posto di dirigente sanitario (profilo professionale: medici - disciplina: anestesia e rianimazione) (Bando n. 11/2012) - Concorso pubblico, per titoli ed esami, a n. 1 posto di dirigente sanitario (profilo professionale: medici - disciplina: cardiologia) (Bando n. 14/2012). Al predetto profilo professionale attribuito il trattamento giuridico ed economico previsto dalle disposizioni legislative, regolamentari e contrattuali in vigore per le Aziende Sanitarie Locali. Il presente concorso disciplinato dalle norme di cui al D.P.R. 20.12.1979 n. 761, al D. Lgs. 30.12.1992 n. 502 e s.m.i., al D.P.R. 09.05.1994 n. 487 e s.m.i., al D.P.R. 10.12.1997 n. 483, al D.Lgs. 30.03.2001 n. 165, nonch dalle norme di cui alla Legge 15.05.1997 n. 127 e s.m.i., nonch dai CC.CC.NN.LL. vigenti Area Dirigenza Medica e Veterinaria. 1) Requisiti per lammissione Le Amministrazioni pubbliche garantiscono parit e pari opportunit tra uomini e donne per laccesso al lavoro ed al trattamento sul lavoro (art. 7 - 1 comma - Decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165). Per lammissione al concorso sono prescritti i seguenti requisiti generali e specifici: a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dellUnione Europea. I cittadini degli Stati membri dellUnione Europea devono godere dei diritti civili e politici anche nello Stato di appartenenza o di provenienza e avere adeguata conoscenza della lingua italiana (D.P.C.M. 7.2.1994, N. 174); b) limiti di et: et non inferiore ad anni 18 e non superiore a quella prevista dalle vigenti norme sul collocamento a riposo dufficio del personale laureato del ruolo sanitario; c) idoneit fisica allimpiego:laccertamento della idoneit fisica allimpiego - con losservanza delle norme in tema di categorie protette - effettuato, a cura dellAzienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino prima dellimmissione in servizio; d) laurea in medicina e chirurgia e) specializzazione nella disciplina oggetto del concorso o specializzazione in una delle discipline riconosciute equipollenti o affini. Il personale del ruolo sanitario in servizio di ruolo alla data di entrata in vigore del D.P.R. n. 483/1997, esentato dal requisito della specializzazione nella disciplina relativa al posto di ruolo gi ricoperto alla predetta data per la partecipazione a concorsi presso le U.S.L. e le Aziende Ospedaliere diverse da quella di appartenenza. Tale personale dovr allegare alla domanda, anzich la documentazione attestante il possesso della specializzazione nella disciplina, la documentazione attestante la posizione di ruolo in qualit di Dirigente Sanitario di primo livello, alla data di entrata in vigore del Decreto medesimo, presso altra Azienda U.L.S.S. o Azienda Ospedaliera. I titoli di studio e professionali conseguiti allestero, devono aver ottenuto la necessaria equipollenza ai titoli italiani, rilasciata dallAutorit competente. f) iscrizione allAlbo dellOrdine dei Medici-Chirurghi. Liscrizione al corrispondente Albo professionale in uno dei Paesi dellUnione Europea consente la partecipazione al Concorso, fermo restando lobbligo delliscrizione allAlbo in Italia prima dellassunzione in servizio. Non possono accedere agli impieghi coloro che siano stati esclusi dallelettorato attivo politico, nonch coloro che siano stati destituiti o dispensati dallimpiego presso una Pubblica Amministrazione per aver conseguito limpiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidit non sanabile, ovvero siano stati licenziati a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo contratto collettivo nazionale di lavoro (01.09.1996). I requisiti prescritti, ad esclusione del limite massimo di et, devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando determinato dalla sua pubblicazione - per estratto - nella Gazzetta Ufficiale. Il requisito del rispetto del limite massimo di et deve, invece, sussistere alla data di assunzione. 2) Presentazione delle domande Le domande di ammissione al concorso, redatte su carta semplice ed indirizzate al Direttore Generale dellAzienda U.L.SS. n. 4 della Regione Veneto, devono pervenire, entro il 30 giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando - per estratto - nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica, allUfficio Protocollo dellAzienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino - Via Rasa n. 9 - 36016 - Thiene (VI) il cui orario di servizio il seguente: - dal luned al gioved dalle ore 8.30 alle ore 16.00 - venerd dalle ore 8.30 alle ore 14.00. Si precisa che agli operatori addetti allUfficio Protocollo non compete il controllo della regolarit delle domande e relativi allegati. Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti perentorio. Nel caso in cui detto giorno sia festivo, il termine prorogato al primo giorno successivo non festivo. Si considerano prodotte in tempo utile anche le domande di ammissione spedite a mezzo raccomandata, con avviso di ricevimento, entro il termine sopraindicato. La data di spedizione comprovata dal

32

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

timbro a data dellUfficio postale accettante. I candidati hanno altres facolt di presentare la domanda, corredata dei documenti, a mezzo posta elettronica certificata, mediante trasmissione in via telematica allindirizzo: protocollo@cert.ulss4.veneto.it. Si precisa che la validit di tale invio, cos come stabilito dalla normativa vigente, subordinata allutilizzo da parte del candidato di una propria casella di posta elettronica certificata. Pertanto, non sar ritenuto valido linvio da casella di posta elettronica semplice/ ordinaria anche se indirizzata allindirizzo PEC aziendale sopraindicato. Analogamente, non sar considerato valido, ai fini della partecipazione al concorso, linvio ad un altro, ancorch certificato, indirizzo di posta elettronica di questa Azienda. Il candidato dovr comunque allegare, copia di un documento valido di identit. Leventuale riserva dinvio successivo di documenti priva di effetto. LAzienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino declina ogni responsabilit per eventuale smarrimento della domanda o documenti spediti a mezzo servizio postale con modalit ordinarie ovvero a mezzo posta elettronica, nonch per il caso di dispersione di comunicazioni dipendenti dallinesatta indicazione del recapito da parte del candidato o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda o per eventuali disguidi postali, telegrafici o telematici non imputabili a colpe dellAmministrazione stessa. Nella domanda, della quale si allega uno schema esemplificativo (Allegato A), i candidati devono dichiarare sotto la propria responsabilit, ai sensi e per gli effetti del D.P.R. 28.12.2000 n. 445: 1. il cognome ed il nome; 2. la data, il luogo di nascita nonch la residenza; 3. il codice fiscale; 4. il possesso della cittadinanza italiana o equivalente; 5. il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della loro non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; 6. le eventuali condanne penali riportate ovvero di non aver riportato condanne penali (la mancata dichiarazione al riguardo sar equiparata, ad ogni effetto di legge, a dichiarazione negativa); 7. i titoli di studio posseduti, con lindicazione della data, sede e denominazione completa dellistituto o degli istituti presso cui gli stessi sono stati conseguiti. Per il titolo conseguito allestero, riconosciuto equipollente a quello italiano con Decreto Ministeriale, dovr essere allegata la dichiarazione di equipollenza rilasciata dalla competente autorit italiana. Per la Specializzazione deve essere indicato se la medesima stata conseguita ai sensi del D. Lgs. 8 agosto 1991, n. 257 e/o del D. Lgs. 17 agosto 1999, n. 368, nonch la durata del corso. 8. liscrizione allAlbo dellOrdine dei Medici-Chirurghi: 9. la posizione relativa alladempimento degli obblighi militari; 10. i servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e le eventuali cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego ovvero di non aver mai prestato servizio presso pubbliche amministrazioni (la mancata dichiarazione al riguardo sar equiparata, ad ogni effetto di legge, a dichiarazione di non aver mai prestato servizio come impiegato presso pubbliche amministrazioni); 11. i titoli che danno diritto ad usufruire di riserve, precedenze o preferenze; 12. la conformit alloriginale, ai sensi dellart. 19 e 19/bis del D.P.R. 445/2000, della documentazione in fotocopia semplice, unita a corredo della domanda e specificatamente individuata in apposito elenco; chi intende inviare la domanda a mezzo servizio postale, deve, oltre alla dichiarazione di conformit alloriginale, anche allegare la fotocopia di un documento di identit valido; 13. leventuale applicazione dellart. 20 della L. 05.02.1992, n. 104 specificando lausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonch leventuale necessit di tempi aggiuntivi per sostenere le prove desame; 14. leventuale diritto alla riserva di cui alla Legge 12.03.1999, n. 68; 15. il consenso allutilizzo dei dati personali, compresi quelli sensibili, se necessari alla procedura concorsuale di cui trattasi (D.Lgs. n. 196/2003); 16. il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni necessaria comunicazione. In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza dichiarata; 17. lindirizzo di posta elettronica (e-mail), specificando se PEC; La domanda dovr essere datata e firmata. Il Candidato deve comunicare, con nota datata e sottoscritta, le eventuali successive variazioni di indirizzo, di recapito e di casella di posta anche se certificata. La sottoscrizione della domanda non soggetta ad autenticazione. La mancata sottoscrizione della domanda costituisce motivo di esclusione. Gli aspiranti che, invitati, ove occorra, a regolarizzare formalmente la loro domanda di partecipazione al concorso, non ottemperino a quanto richiesto nei tempi e nei modi indicati dallAmministrazione, saranno esclusi dalla procedura. Chi ha titolo alla riserva di posti deve imprescindibilmente indicare nella domanda la norma di legge o regolamentare che gli conferisce detto diritto, allegando i relativi documenti probatori. Eventuali preclusioni per i candidati di religione ebraica alla effettuazione delle prove di concorso nelle giornate di sabato o nelle altre festivit religiose ebraiche devono essere espressamente indicate nella domanda. 3) Documentazione da allegare alla domanda sensi della Legge 12 novembre 2011, n. 183, art. 15 (legge di stabilit 2012) i Candidati non dovranno chiedere o produrre alla Pubblica Amministrazione certificazioni di stati, qualit personali o fatti che risultano in possesso alla stessa. I documenti da allegare alla domanda sono i seguenti: - un curriculum formativo e professionale, redatto in carta semplice, datato e firmato dal concorrente, nel quale siano indicate le attivit professionali e di studio idonee ad evidenziare ulteriormente il livello di qualificazione professionale acquisito nellarco dellintera carriera e specifiche rispetto alla posizione funzionale da conferire, nonch gli incarichi di insegnamento conferiti da enti pubblici. In tale categoria rientrano anche i corsi di formazione e aggiornamento professionale, qualificati con riferi-

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

33

mento alla durata e alla previsione di esame finale. Si precisa che le dichiarazioni ivi inserite saranno oggetto di valutazione (se valutabili) solo se il medesimo redatto sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet, debitamente sottoscritta e datata e quindi sotto la personale responsabilit del candidato (ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R.445/2000 e s.m.i.); - un elenco in carta semplice di quanto presentato, datato e firmato; - fotocopia di un documento didentit personale in corso di validit; - tutte le dichiarazioni sostitutive relative a titoli che si ritenga opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e della formazione della graduatoria, come di seguito precisato: a) Dichiarazioni sostitutive di certificazioni, ai sensi dellart. 46 del D.P.R. 445/2000 e s.m.i. (ad esempio: titolo di studio, appartenenza ad ordini professionali, qualifica professionale, titolo di specializzazione, di abilitazione, di formazione e di aggiornamento, di qualificazione tecnica e comunque stati, fatti e qualit personali previsti dallart art. 46); b) Dichiarazioni sostitutive di atto di notoriet ai sensi dellart. 47 del D.P.R. 445/2000 e s.m.i.,(per autoricertificare servizi prestati presso strutture pubbliche, attivit didattica, e prestazioni occasionali); c) Dichiarazioni sostitutive di atto di notoriet, ai sensi art. 19 DPR 445/2000 s.m.i., per autocertificare la conformit delle copie allegate. Le dichiarazioni sostitutive devono contenere tutti gli elementi e le informazioni necessarie e previste dalla certificazione che sostituiscono; per poter effettuare una corretta valutazione dei titoli, in carenza o comunque in presenza di dichiarazioni non in regola o che non permettano di avere informazioni precise sul titolo o sui servizi, non verr tenuto conto delle dichiarazioni rese. Non saranno prese in considerazione dichiarazioni sostitutive non redatte in conformit alle prescrizioni di cui agli artt. 19, 46 e 47 del D.P.R. 445/2000. Si precisa che, ai sensi dellart. 71 del DPR n. 445/2000, lAzienda U.L.SS. proceder a controlli sulla veridicit delle dichiarazioni sostitutive eventualmente rese. Qualora dal controllo emerga la non veridicit del contenuto delle dichiarazioni, il dichiarante decadr dal rapporto dimpiego conseguito sulla base della documentazione suddetta. 4) Valutazione dei titoli Si precisa che, ai sensi della Legge 12 novembre 2011, n. 183, art. 15 (legge di stabilit 2012) i Candidati non dovranno chiedere o produrre alla Pubblica Amministrazione certificazioni di stati, qualit personali o fatti che risultano in possesso alla stessa. I titoli saranno valutati, dalla apposita Commissione esaminatrice, nominata successivamente con provvedimento del Direttore Generale, ai sensi delle disposizioni contenute nel D.P.R. 10.12.1997, n. 483. I punti per la valutazione dei titoli sono cos ripartiti: a) titoli di carriera punti 10; b) titoli accademici e di studio punti 3; c) pubblicazioni e titoli scientifici punti 3; d) curriculum formativo e professionale punti 4. Titoli di carriera: Art. 27 D.P.R. 483/1997 a) servizi di ruolo prestati presso le unit sanitarie locali o le aziende ospedaliere e servizi equipollenti ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 483/1997: 1) nel livello dirigenziale a concorso, o livello superiore, nella disciplina, punti 1,00 per anno; 2) in altra posizione funzionale nella disciplina a concorso, punti 0,50 per anno; 3) servizio in disciplina affine ovvero in altra disciplina da valutare con i punteggi di cui sopra ridotti rispettivamente del 25 e del 50 per cento; 4) servizio prestato a tempo pieno da valutare con i punteggi di cui sopra aumentati del 20 per cento; b) servizio di ruolo quale medico presso pubbliche amministrazioni nelle varie qualifiche secondo i rispettivi ordinamenti, punti 0,50 per anno; Sono parimenti valutabili i servizi prestati nei casi ricompresi e con le modalit previste dagli artt. 20, 21, 22 e 23 del D.P.R. 10.12.1997, n. 483. Per la valutazione delle attivit in base a rapporti convenzionali, di cui allart. 21 del D.P.R. n. 483/1997, i relativi certificati devono contenere lindicazione dellorario di attivit settimanale. Nella certificazione relativa ai servizi deve essere attestato se ricorrono o meno le condizioni di cui allultimo comma dellart. 46 del D.P.R. 20.12.1979, n. 761, in presenza delle quali il punteggio di anzianit deve essere ridotto. In caso positivo, lattestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio. Le dichiarazioni relative ai servizi prestati presso Case di Cura riconosciute quali Presidi Ospedalieri di Unit Sanitarie Locali, per essere valutati a punteggio pieno dovranno contenere estremi del decreto di riconoscimento del Ministero della Sanit, inoltre per le Case di Riposo dovranno essere indicati gli estremi del riconoscimento IPAB. I periodi di effettivo servizio militare saranno valutati ai sensi dellart. 20, comma 2, del D.P.R. n. 483/1997. Pertanto le dichiarazioni rese sensi del D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i. dovranno contenere tutti gli elementi per poter effettuare la valutazione stessa. Titoli accademici e di studio: Art. 27 D.P.R. 483/1997 a) specializzazione nella disciplina oggetto del concorso, punti 1,00; b) specializzazione in disciplina affine, punti 0,50; c) specializzazione in altra disciplina, punti 0,25;

34

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

d) altre specializzazioni di ciascun gruppo da valutare con i punteggi di cui sopra ridotti del 50 per cento; e) altre lauree, oltre quella richiesta per lammissione al concorso comprese tra quelle previste per lappartenenza al ruolo sanitario, punti 0,50 per ognuna, fino ad un massimo di punti 1,00. Non valutabile la specializzazione fatta valere come requisito di ammissione; per la specializzazione conseguita sensi del D.Lgs. 08.08.1991, n. 257 o sensi del D. Lgs. 17.08.1999, n. 368, si applica il disposto di cui allart. 45 del D. Lgs. n. 368/1999, in conformit alla nota del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali n. 0017806/PDGRUPS/1.8.d.n. 1.1/1 del 11.03.2009 recepita con deliberazione n. 525 del 31.03.2009. Per la valutazione delle Pubblicazioni, dei Titoli scientifici e del Curriculum formativo e professionale si applicano i criteri previsti dallart. 11 del D.P.R. n. 483/1997. Le pubblicazioni, per essere oggetto di valutazione, devono essere prodotte in originale o copia autenticata ai sensi di legge o in copia semplice con dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet che ne attesti la conformit alloriginale. Esse devono essere edite a stampa. Non saranno valutate le pubblicazioni di cui non risulti individuato lapporto del candidato. Non saranno valutati titoli o autocertificazioni presentati oltre il termine di scadenza del presente bando, ne saranno prese in considerazione copie di documenti non autenticate ai sensi di legge. 5) Commissione esaminatrice e prove desame La Commissione esaminatrice del presente concorso sar costituita come stabilito dagli artt. 5, 6 e 25 del D.P.R. n. 483 del 10.12.1997. Le prove desame sono le seguenti: Prova scritta (punti 30): relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa; Prova pratica (punti 30): 1) su tecniche e manualit peculiari della disciplina messa a concorso; 2) per le discipline dellarea chirurgica la prova, in relazione anche al numero di candidati, si svolge su cadavere o materiale anatomico in sala autoptica, ovvero con altra modalit a giudizio insindacabile della commissione; 3) la prova pratica deve comunque essere anche illustrata schematicamente per iscritto; Prova orale (punti 20): sulle materie inerenti alla disciplina a concorso nonch sui compiti connessi alla funzione da conferire. Il diario e la sede della prova scritta verr comunicato ai Candidati, a cura della Commissione Esaminatrice, con lettera raccomandata con avviso di ricevimento, non meno di 15 giorni prima dellinizio delle prove stesse. Ai Candidati che conseguono lammissione alla prova pratica e orale verr data comunicazione con indicazione del voto riportato nelle prove scritte. Lavviso per la presentazione alla prova orale verr dato ai singoli candidati almeno 20 giorni prima di quello in cui essi debbono sostenerla. Ove la Commissione stabilisca di procedere nello stesso giorno alleffettuazione delle prove, la data sar comunicata ai concorrenti, con lettera raccomandata con avviso di ricevimento, almeno 20 giorni prima della data fissata per lespletamento delle medesime. Ai candidati che conseguono, ai sensi dellart. 14 del D.P.R. 483/97, lammissione alle prove pratica e orale sar data comunicazione con lindicazione del voto riportato nella prova scritta. Lavviso per la presentazione alla prova pratica e orale sar dato ai singoli candidati almeno venti giorni prima di quello in cui essi debbono sostenerle. Il superamento di ciascuna delle previste prove scritte e pratiche subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 21/30. Il superamento della prova orale subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici, di almeno 14/20. I candidati che non si presenteranno a sostenere le prove di concorso nei giorni, nellora e nella sede stabilita, saranno dichiarati esclusi dal concorso, qualunque sia la causa dellassenza, anche se non dipendente dalla volont dei singoli concorrenti. Verranno osservate inoltre tutte le disposizioni contenute nellart. 7 del D.P.R. 483/97. 6) Graduatoria - Riserva - Titoli di precedenza e preferenza La Commissione, al termine delle prove desame, formula la graduatoria di merito dei candidati. escluso dalla graduatoria il candidato che non abbia conseguito in ciascuna delle prove desame la prevista valutazione di sufficienza. La graduatoria di merito dei candidati sar formata secondo lordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato, con losservanza a parit di punti, delle preferenze previste dallart. 5 del D.P.R. 09.05.1994, n. 487, e successive modificazioni ed integrazioni. La graduatoria di merito, una volta riconosciuta la regolarit degli atti della Commissione Esaminatrice, sar approvata con provvedimento del Direttore del Dipartimento Risorse Umane, Finanziarie e per la Direzione Amministrativa dellOspedale dellAzienda U.L.SS. Saranno dichiarati vincitori, nei limiti dei posti complessivamente messi a concorso, i candidati utilmente collocati nella graduatoria di merito, tenuto conto di quanto disposto dalla Legge 12.03.1999, n. 68, o da altre disposizioni di legge in vigore che prevedono riserve di posti in favore di particolari categorie di cittadini. La graduatoria del presente concorso sar pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione e rimane efficace per un termine di trentasei mesi dalla data di pubblicazione allAlbo dellEnte e potr essere utilizzata per eventuali coperture di posti per i quali il concorso stato bandito ovvero per posti dello stesso profilo professionale che successivamente ed entro tale termine dovessero rendersi disponibili nelle diverse strutture dellAzienda, anche a tempo determinato. 7) Conferimento dei posti LAzienda, con lapprovazione della graduatoria di merito, non assume alcun obbligo giuridico circa il suo utilizzo per eventuali assunzioni a vario titolo, non sorgendo a beneficio del candidato vincitore e degli altri utilmente collocati nella graduatoria stessa, alcun diritto soggettivo al riguardo. LAzienda U.L.SS., proceder allassunzione a tempo indeterminato del vincitore, a seguito

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

35

dellaccertamento del possesso dei requisiti prescritti per la partecipazione ai pubblici concorsi e per lammissione agli impieghi pubblici previa stipula del contratto individuale di lavoro. In tale contesto saranno effettuati tutti gli accertamenti relativi alla veridicit delle dichiarazioni rese e richiesto leventuale documentazione necessaria a comprovare quanto dichiarato dallinteressato. Lassunzione in ogni caso condizionata alla effettiva sussistenza della copertura finanziaria nellambito dei vincoli legislativi e provvedimenti che risulteranno vigenti alla data della suddetta assunzione. Nel termine di 30 giorni, linteressato - sotto la propria responsabilit - deve dichiarare di non aver altri rapporti di impiego pubblico o privato e di non trovarsi in nessuna delle situazioni di incompatibilit richiamate del D.Lgs. n. 165/2001. LAzienda U.L.SS. verificata la sussistenza dei requisiti, procede alla stipula del contratto nel quale sar indicata la data di presa servizio. Gli effetti economici decorrono dalla data di effettiva presa di servizio. in ogni modo condizione risolutiva del contratto di lavoro, senza obbligo di preavviso, lintervenuto annullamento della procedura concorsuale che ne costituisce il presupposto, nonch laver ottenuto lassunzione mediante presentazione di documenti falsi o viziati da invalidit non sanabile. Il provvedimento di recesso adottato con deliberazione del Direttore Generale dellAzienda U.L.SS. Il rapporto di lavoro con lAzienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino sar di tipo esclusivo, fatto salvo quanto previsto dal comma 4, dellart. 15-quarter del D.Lgs. 502/92, nel testo novellato dal D.L. n. 81/2004, convertito con modificazioni in legge 26 maggio 2004, n. 138. I vincitori del concorso pubblico sono soggetti ad un periodo di prova di sei mesi. Al fine del compimento del suddetto periodo di prova si tiene conto del solo servizio effettivamente prestato. Il periodo di prova sospeso in caso di assenza per malattia. In tal caso il dipendente ha diritto alla conservazione del posto per un periodo massimo di sei mesi, decorso il quale il rapporto risolto. Il periodo di prova non pu essere rinnovato o prorogato alla scadenza. Decorso il periodo di prova senza che il rapporto di lavoro sia stato risolto da una delle parti, il dipendente si intende confermato in servizio e gli viene riconosciuta lanzianit a tutti gli effetti. La conferma a tempo indeterminato diviene definitiva dopo il compimento con esito favorevole del periodo di prova della durata di mesi sei. In relazione alle mansioni da svolgere potr essere necessario lutilizzo del mezzo proprio per eventuali spostamenti nelle varie strutture aziendali. In tal caso lAzienda provveder al rimborso delle spese sostenute secondo le vigenti disposizioni. I vincitori del concorso devono permanere, ai sensi dellart. 35, comma 5-bis, del D.Lgs. 165/01, nella sede di prima destinazione per un periodo non inferiore a cinque anni. I candidati dichiarati vincitori hanno facolt di richiedere allamministrazione che ha bandito il concorso, entro dieci giorni dalla comunicazione dellesito del concorso, lapplicazione dellarticolo 18, comma 3, della Legge 07.08.1990, n. 241 e s.m.i. 8) Avviso Ai sensi dellart. 6 - ultimo comma - del DPR 10.12.1997 n. 483, la Commissione incaricata del sorteggio dei Componenti la Commissione Esaminatrice proceder allestrazione dei nominativi il 15 giorno successivo alla data di scadenza del termine previsto per la presentazione delle domande, alle ore 9.00 presso la Sede Centrale dellAzienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino - Dipartimento Risorse Umane, Via Rasa n. 9, 36016 Thiene (VI). Qualora sia accertata la carenza dei prescritti requisiti da parte di alcuni componenti estratti, sar effettuato un nuovo sorteggio dopo ulteriori 15 giorni, il primo giorno, non festivo, alla stessa ora e nello stesso luogo. 9) Trattamento dei dati personali Ai sensi dellart. 13, comma 1, del D.Lgs. 30.06.2003, n, 196, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso lAzienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino -Servizio Personale - per le finalit di gestione della procedura concorsuale e saranno trattati presso una banca dati autorizzata anche successivamente alleventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per finalit inerenti alla gestione del rapporto medesimo. Il conferimento di tali dati obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena lesclusione dal concorso. Linteressato gode dei diritti di cui allart. 7 della normativa citata, tra i quali figura il diritto di accesso ai dati che lo riguardano, nonch alcuni diritti complementari tra cui quello di far rettificare dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge, nonch ancora quello di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi. Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti dellAzienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino - Direttore del Servizio Personale, titolare del trattamento. La presentazione della domanda da parte del candidato implica il consenso al trattamento dei propri dati personali, compresi i dati sensibili, a cura del personale assegnato allUfficio preposto alla conservazione delle domande ed utilizzo delle stesse per lo svolgimento delle procedure concorsuali, nonch a cura della Commissione esaminatrice. 10) Restituzione dei documenti e dei titoli I documenti ed i titoli presentati dai candidati con la domanda di partecipazione al concorso potranno essere restituiti agli interessati se non una volta trascorsi i termini fissati dalla legge per eventuali ricorsi. I Candidati potranno richiedere, non prima di quattro mesi ed entro dodici mesi dallapprovazione della graduatoria con spese a loro carico, la restituzione dei documenti presentati per la partecipazione al concorso. Trascorso inutilmente tale termine, lAzienda proceder al macero del materiale, senza alcuna responsabilit, salvo necessit connesse ad eventuali procedure giurisdizionali. Non verranno, in ogni caso, restituiti i documenti acquisiti al fascicolo personale in caso di assunzione a qualsiasi titolo. 11) Norme finali Con la partecipazione al concorso implicita da parte dei concorrenti laccettazione, senza riserve, di tutte le prescrizioni e precisazioni, del presente bando, nonch di quelle che disciplinano o disciplineranno lo stato giuridico ed economico del personale delle Unit Sanitarie Locali. Per quanto non espressamente previsto dal presente bando di concorso e dalla normativa in esso richiamata, si fa riferimento alle norme di cui al D.P.R. 10.12.1997, n. 483, al D.P.R. 09.05.1994 n. 487 e s.m.i., nonch al D.Lgs.

36

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

30.12.1992 n. 502 e s.m.i., in particolare quelle introdotte dal D.Lgs. 19.06.1999, n. 229. LAmministrazione si riserva la facolt di prorogare, sospendere o revocare il presente concorso, o parte di esso, qualora ne rilevasse la necessit e lopportunit per ragioni di pubblico interesse. Per eventuali chiarimenti rivolgersi al Servizio Personale Ufficio Giuridico dellAzienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino - Via Rasa n. 9 - 36016 Thiene (VI) - tel.: 0445/389224-389350; copia del bando reperibile nel sito www.ulss4.veneto.it. Il Direttore Generale dellAzienda Unit Locale Socio Sanitaria n. 4 ing. Ermanno Angonese

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

37

UNIT LOCALE SOCIO SANITARIA N. 4, THIENE (VICENZA) Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto di collaboratore professionale sanitario - personale della riabilitazione (fisioterapista) - da assegnare allunit operativa complessa cardiologia (per le attivit riabilitative ambulatoriali dei pazienti cardiopatici) (Bando n. 15/2012). In esecuzione della deliberazione nr. 737 di reg. in data 16.10.2012, stato indetto Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto di Collaboratore professionale sanitario - Personale della Riabilitazione (fisioterapista) - da assegnare allUnit Operativa Complessa Cardiologia (per le attivit riabilitative ambulatoriali dei pazienti cardiopatici) (Bando nr. 15/2012). Ai sensi dellart. 1014, comma 3 e 4, e dellart. 678, comma 9, del D. Lgs. 66/2010, con il presente concorso si determina la frazione di riserva di posto a favore dei volontari delle FF.AA. che verr cumulata ad altre frazioni gi verificatesi o che si dovessero verificare nei prossimi provvedimenti di assunzione. Rimane, comunque, fermo lobbligo di garantire la riserva prevista dalla legge 12.03.199 n. 68, a favore di soggetti disabili, nella misura dei limiti prescritti. Qualora non vi siano candidati idonei aventi titolo alle riserve di cui sopra, la graduatoria del concorso in questione verr utilizzata secondo lordine generale di merito Al predetto profilo professionale attribuito il trattamento giuridico ed economico previsto dalle disposizioni legislative, regolamentari e contrattuali in vigore per le Aziende Sanitarie Locali. Il presente concorso disciplinato dalle norme di cui al D.P.R. 27.03.2001 n. 220, al D.Lgs. 30.03.2001 n. 165 e s.m.i., al D.P.R. 09.05.1994 n. 487 e s.m.i., alla Legge 15.05.1997 n. 127 e s.m.i., dal D.Lgs. 30.12.1992 n. 502 e s.m.i., nonch dal D.P.R: 28.12.2000, n. 445 e dai CC.CC.NN.LL. personale del Comparto in vigore. 1) Requisiti di ammissione Le Amministrazioni pubbliche garantiscono parit e pari opportunit tra uomini e donne per laccesso al lavoro ed al trattamento sul lavoro (art. 7 - 1 comma - Decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165). Per lammissione al concorso sono prescritti i seguenti requisiti generali e specifici: a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dellUnione Europea. I cittadini degli Stati membri dellUnione Europea devono godere dei diritti civili e politici anche nello Stato di appartenenza o di provenienza e avere adeguata conoscenza della lingua italiana (D.P.C.M. 7.2.1994, N. 174); b) limiti di et: et non inferiore ad anni 18 e non superiore a quella prevista dalle vigenti norme sul collocamento a riposo dufficio del personale laureato del ruolo sanitario; c) idoneit fisica allimpiego: laccertamento della idoneit fisica allimpiego - con losservanza delle norme in tema di categorie protette - effettuato, a cura dellAzienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino prima dellimmissione in servizio; d) Laurea di 1 livello di Fisioterapista (classe SNT/02 - classe delle lauree nelle professioni sanitarie della riabilitazione) ovvero Diploma Universitario di Fisioterapistaconseguito ai sensi dellart. 6 - comma 3 - del D.Lgs. 30.12.1992, n. 502 e s.m.i. (DM 14.09.1994 n. 741) ovvero altro titolo conseguito in base alla normativa precedente a quella attuativa dellart. 6 suddetto e riconosciuto equipollente con Decreto 27.7.2000 - Sez. B (in GU 17.8.2000, n. 191). Non possono accedere agli impieghi coloro che siano stati esclusi dallelettorato attivo politico, nonch coloro che siano stati destituiti o dispensati dallimpiego presso una Pubblica Amministrazione per aver conseguito limpiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidit non sanabile, ovvero siano stati licenziati a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo contratto collettivo riguardante il personale in servizio preso PA ai sensi del D.Lgs. n. 165/2001. I requisiti prescritti, ad esclusione del limite massimo di et, devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando determinato dalla sua pubblicazione - per estratto - nella Gazzetta Ufficiale. Il requisito del rispetto del limite massimo di et deve, invece, sussistere alla data di assunzione. 2) Presentazione delle domande Le domande di ammissione al concorso, redatte su carta semplice ed indirizzate al Direttore Generale dellAzienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino della Regione Veneto, devono pervenire, entro il 30 giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando - per estratto - nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica, allUfficio Protocollo dellAzienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino - Via Rasa n. 9 - 36016 - Thiene (VI) - il cui orario di servizio il seguente: - dal luned al gioved dalle ore 8.30 alle ore 16.00 - venerd dalle ore 8.30 alle ore 14.00. Si precisa che agli operatori addetti allUfficio Protocollo non compete il controllo della regolarit delle domande e relativi allegati. Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti perentorio. Nel caso in cui detto giorno sia festivo, il termine prorogato al primo giorno successivo non festivo. Si considerano prodotte in tempo utile anche le domande di ammissione spedite a mezzo raccomandata, con avviso di ricevimento, entro il termine sopraindicato. La data di spedizione comprovata dal timbro a data dellUfficio postale accettante. I candidati hanno altres facolt di presentare la domanda, corredata dei documenti, a mezzo posta elettronica certificata, mediante trasmissione in via telematica allindirizzo: protocollo@cert.ulss4.veneto.it. Si precisa che la validit di tale invio, cos come stabilito dalla normativa vigente, subordinata allutilizzo da parte del candidato di una propria casella di posta elettronica certificata. Pertanto, non sar ritenuto valido linvio da casella di posta elettronica semplice/ ordinaria anche se indirizzata allindirizzo PEC aziendale sopraindicato. Analogamente, non sar considerato valido, ai fini della partecipazione al concorso, linvio ad un altro, ancorch certificato, indirizzo di posta elettronica di questa Azienda. Il candidato

38

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

dovr comunque allegare, copia di un documento valido di identit. Leventuale riserva dinvio successivo di documenti priva di effetto. LAzienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino declina ogni responsabilit per eventuale smarrimento della domanda o documenti spediti a mezzo servizio postale con modalit ordinarie ovvero a mezzo posta elettronica, nonch per il caso di dispersione di comunicazioni dipendenti dallinesatta indicazione del recapito da parte del candidato o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda o per eventuali disguidi postali, telegrafici o telematici non imputabili a colpe dellAmministrazione stessa. Nella domanda, della quale si allega uno schema esemplificativo (Allegato A), i candidati devono dichiarare sotto la propria responsabilit, ai sensi e per gli effetti del D.P.R. n. 445/2000: 1) il cognome ed il nome; 2) la data, il luogo di nascita e la residenza; 3) il codice fiscale; 4) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente; 5) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della loro non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; 6) le eventuali condanne penali riportate ovvero di non aver riportato condanne penali (la mancata dichiarazione al riguardo sar equiparata, ad ogni effetto di legge, a dichiarazione negativa); 7) i titoli di studio posseduti, con lindicazione della data, sede e denominazione completa dellistituto o degli istituti presso cui gli stessi sono stati conseguiti. Per il titolo conseguito allestero, riconosciuto equipollente a quello italiano con Decreto Ministeriale, dovr essere allegata la dichiarazione di equipollenza rilasciata dalla competente autorit italiana. 8) la loro posizione nei riguardi degli obblighi militari; 9) i servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e le eventuali cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego; 10) la lingua straniera di cui verr accertata la conoscenza, almeno a livello iniziale, durante la prova orale. Per chi non indica lopzione, lAmministrazione si riserva la facolt di procedere allaccertamento, a discrezione, fra una delle lingue proposte dal presente bando; 11) i titoli che danno diritto ad usufruire di riserve, precedenze o preferenze; 12) la conformit alloriginale, ai sensi dellart. 19 e 19/bis del D.P.R. 445/2000, della documentazione in fotocopia semplice, unita a corredo della domanda e specificatamente individuata in apposito elenco; chi intende inviare la domanda a mezzo servizio postale, deve, oltre alla dichiarazione di conformit alloriginale, anche allegare la fotocopia di un documento di identit valido; 13) leventuale applicazione dellart. 20 della L. 05.02.1992, n. 104 specificando lausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonch leventuale necessit di tempi aggiuntivi per sostenere le prove desame; 14) leventuale diritto di usufruire del riposo sabbatico ai sensi dellart. 4 - comma 3 - della L. n. 101 del 8.03.1989 dettante norme per la regolamentazione dei rapporti tra lo Stato e lUnione delle Comunit Ebraiche Italiane; 15) leventuale diritto alla riserva di cui alla Legge 12.03.1999, n. 68, e ai militari delle tre forze armate congedati senza demerito, ai sensi dellart. 18 - comma 6 - del D.Lgs. n. 215/01; 16) il consenso allutilizzo dei dati personali, compresi quelli sensibili, se necessari alla procedura concorsuale di cui trattasi (D.Lgs. n. 196/2003); 17) il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni necessaria comunicazione. In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza dichiarata; 18) lindirizzo di posta elettronica (e-mail), specificando se PEC; La domanda dovr essere datata e firmata. Il Candidato deve comunicare, con nota datata e sottoscritta, le eventuali successive variazioni di indirizzo, di recapito e di casella di posta anche se certificata. La sottoscrizione della domanda non soggetta ad autenticazione. La mancata sottoscrizione della domanda costituisce motivo di esclusione. Gli aspiranti che, invitati, ove occorra, a regolarizzare formalmente la loro domanda di partecipazione al concorso, non ottemperino a quanto richiesto nei tempi e nei modi indicati dallAmministrazione, saranno esclusi dalla procedura. Chi ha titolo alla riserva di posti deve imprescindibilmente indicare nella domanda la norma di legge o regolamentare che gli conferisce detto diritto, allegando i relativi documenti probatori. LAmministrazione declina sin dora ogni responsabilit per dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte dellaspirante, o mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento dellindirizzo indicato nella domanda, o per eventuali disguidi postali non imputabili a colpa di questa Amministrazione. Eventuali preclusioni per i candidati di religione ebraica alla effettuazione delle prove di concorso nelle giornate di sabato o nelle altre festivit religiose ebraiche devono essere espressamente indicate nella domanda. Qualora il candidato portatore di handicap necessiti per lesecuzione delle prove desame di ausili e/o tempi aggiuntivi in relazione allo specifico handicap (L.104/92), dovr produrre apposita certificazione rilasciata da struttura sanitaria che ne specifichi gli elementi essenziali in ordine ai precitati benefici. 3) Documentazione da allegare alla domanda sensi della Legge 12 novembre 2011, n. 183, art. 15 (legge di stabilit 2012) i Candidati non dovranno chiedere o produrre alla Pubblica Amministrazione certificazioni di stati, qualit personali o fatti che risultano in possesso alla stessa. I documenti da allegare alla domanda sono i seguenti: - un curriculum formativo e professionale, redatto in carta semplice, datato e firmato dal concorrente, nel quale siano indicate le attivit professionali e di studio idonee ad evidenziare ulteriormente il livello di qualificazione professionale acquisito nellarco

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

39

dellintera carriera e specifiche rispetto alla posizione funzionale da conferire, nonch gli incarichi di insegnamento conferiti da enti pubblici. In tale categoria rientrano anche i corsi di formazione e aggiornamento professionale, qualificati con riferimento alla durata e alla previsione di esame finale. Si precisa che le dichiarazioni ivi inserite saranno oggetto di valutazione (se valutabili) solo se il medesimo redatto sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet, debitamente sottoscritta e datata e quindi sotto la personale responsabilit del candidato (ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R.445/2000 e s.m.i.); - un elenco in carta semplice di quanto presentato, datato e firmato; - fotocopia di un documento didentit personale in corso di validit; - tutte le dichiarazioni sostitutive relative a titoli che si ritenga opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e della formazione della graduatoria, come di seguito precisato: a) Dichiarazioni sostitutive di certificazioni, ai sensi dellart. 46 del D.P.R. 445/2000 e s.m.i. (ad esempio: titolo di studio, appartenenza ad ordini professionali, qualifica professionale, titolo di specializzazione, di abilitazione, di formazione e di aggiornamento, di qualificazione tecnica e comunque stati, fatti e qualit personali previsti dallart art. 46); b) Dichiarazioni sostitutive di atto di notoriet ai sensi dellart. 47 del D.P.R. 445/2000 e s.m.i.,(per autoricertificare servizi prestati presso strutture pubbliche, attivit didattica, e prestazioni occasionali); c) Dichiarazioni sostitutive di atto di notoriet, ai sensi art. 19 DPR 445/2000 s.m.i., per autocertificare la conformit delle copie allegate, solo se non rilasciate da Pubbliche Amministrazioni. Le dichiarazioni sostitutive devono contenere tutti gli elementi e le informazioni necessarie e previste dalla certificazione che sostituiscono; per poter effettuare una corretta valutazione dei titoli, in carenza o comunque in presenza di dichiarazioni non in regola o che non permettano di avere informazioni precise sul titolo o sui servizi, non verr tenuto conto delle dichiarazioni rese. Non saranno prese in considerazione dichiarazioni sostitutive non redatte in conformit alle prescrizioni di cui agli artt. 19, 46 e 47 del D.P.R. 445/2000. Si precisa che, ai sensi dellart. 71 del DPR n. 445/2000, lAzienda U.L.SS. proceder a controlli sulla veridicit delle dichiarazioni sostitutive eventualmente rese. Qualora dal controllo emerga la non veridicit del contenuto delle dichiarazioni, il dichiarante decadr dal rapporto dimpiego conseguito sulla base della documentazione suddetta. Per coloro che effettuano autocertificazioni si ricorda che il rilascio di dichiarazioni mendaci punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia. Qualora dal controllo effettuato dallAmministrazione emerga la non veridicit del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera. A tal proposito lAmministrazione provveder ad una verifica a campione delle autocertificazioni effettuate. 4) Valutazione dei titoli I titoli saranno valutati, dalla apposita Commissione esaminatrice, nominata successivamente con provvedimento del Direttore Generale, ai sensi delle disposizioni contenute nel D.P.R. 27.03.2001, n. 220. I punteggi per i titoli e le prove desame sono complessivamente 100 e sono cos ripartiti: 30 punti per i titoli; 70 punti per le prove di esame. I 70 punti predisposti per le prove desame sono cos ripartiti: - 30 punti per la prova scritta; - 20 punti per la prova pratica; - 20 punti per la prova orale. I punti per la valutazione dei titoli sono cos ripartiti: a) titoli di carriera punti 15; b) titoli accademici e di studio punti 5; c) pubblicazioni e titoli scientifici punti 3; d) curriculum formativo e professionale punti 7. Titoli di carriera: Art. 11 D.P.R. 220/2001 a) servizio reso presso le unit sanitarie locali, le aziende ospedaliere, gli enti di cui agli artt. 21 e 22 del D.P.R. 27.03.2001, n. 220 e presso altre pubbliche amministrazioni, nel profilo professionale a concorso o in qualifiche corrispondenti, punti 1,00 per anno. b) servizio reso nel corrispondente profilo della categoria inferiore o in qualifiche corrispondenti valutato con un punteggio non superiore al 50% di quello reso nel profilo relativo al concorso, punti 0,500 per anno. c) i periodi di servizio prestati a tempo parziale sono valutati proporzionalmente allorario di lavoro previsto dal Contratto collettivo nazionale di lavoro. Nella certificazione relativa ai servizi deve essere attestato se ricorrono o meno le condizioni di cui allultimo comma dellart. 46 del D.P.R. 20.12.1979, n. 761, in presenza delle quali il punteggio di anzianit deve essere ridotto. In caso positivo, lattestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio. Le dichiarazioni relative ai servizi prestati presso Case di Cura riconosciute quali Presidi Ospedalieri di Unit Sanitarie Locali, per essere valutati a punteggio pieno dovranno contenere estremi del decreto di riconoscimento del Ministero della Sanit, inoltre per le Case di Riposo dovranno essere indicati gli estremi del riconoscimento IPAB. I periodi di effettivo servizio militare saranno valutati ai sensi dellart. 20, comma 2, del D.P.R. n. 483/1997. Pertanto le dichiarazioni rese sensi del D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i. dovranno contenere tutti gli elementi per poter effettuare la valutazione stessa. Le dichiarazioni sostitutive devono contenere tutti gli elementi e le informazioni necessarie e previste dalla certificazione che sostituiscono; per poter effettuare una corretta valutazione dei titoli, in carenza o comunque in presenza di dichiarazioni non in regola o che non permettano di avere informazioni precise sul titolo o sui servizi, non verr tenuto conto delle dichiarazioni rese. Non saranno prese in considerazione dichiarazioni sostitutive

40

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

non redatte in conformit alle prescrizioni di cui agli artt. 19, 46 e 47 del D.P.R. 445/2000. Titoli accademici e di studio Art. 11 D.P.R. 220/2001 Secondo quanto previsto dallart. 11 - lettera b) del D.P.R. 27.03.2001, n. 220 i titoli accademici e di studio sono valutati con un punteggio attribuito dalla commissione con motivata valutazione, tenuto conto dellattinenza dei titoli posseduti con il profilo professionale da conferire. Pubblicazioni e titoli scientifici Art. 11 D.P.R. 220/2001 Secondo quanto previsto dallart. 11 - lettera c) del D.P.R. 27.03.2001, n. 220 la valutazione delle pubblicazioni deve essere adeguatamente motivata, in relazione alla originalit della produzione scientifica, allimportanza delle riviste, alla continuit ed ai contenuti dei singoli lavori, al grado di attinenza dei lavori stessi con la posizione funzionale da conferire, alleventuale collaborazione di pi autori. Le pubblicazioni devono essere sempre presentate in fotocopia semplice con dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet che ne attesti la conformit originale, in sostituzione del documento originale. Le pubblicazioni devono essere edite a stampa. Non saranno valutate le pubblicazioni di cui non risulti individuato lapporto del candidato. Curriculum formativo e professionale Art. 11 D.P.R. 220/2001 valutato in base ai criteri indicati nellart. 11 del D.P.R. 27.03.2001, n. 220. Non saranno valutati i titoli presentati oltre il termine di scadenza del presente bando n saranno prese in considerazione copie di documenti non autenticate ai sensi di legge. Le dichiarazioni sostitutive devono contenere tutti gli elementi e le informazioni necessarie e previste dalla certificazione che sostituiscono; per poter effettuare una corretta valutazione dei titoli, in carenza o comunque in presenza di dichiarazioni non in regola o che non permettano di avere informazioni precise sul titolo o sui servizi, non verr tenuto conto delle dichiarazioni rese. Non saranno prese in considerazione dichiarazioni sostitutive non redatte in conformit alle prescrizioni di cui agli artt. 19, 46 e 47 del D.P.R. 445/2000. 5) Commissione esaminatrice e prove desame La Commissione esaminatrice del presente concorso sar costituita come stabilito dagli artt. 6 e 44 del D.P.R. 27.03.2001, n. 220 e dallart. 35 del D.Lgs. 30.03.2001 n. 165. Le prove desame sono le seguenti: Prova scritta (punti 30): vertente su argomento scelto dalla Commissione attinente alla materia oggetto del concorso o soluzione di quesiti a risposta sintetica. Prova pratica (punti 20): consistente nella esecuzione di tecniche specifiche relative alla materia oggetto del concorso o nella predisposizione di atti connessi alla qualificazione professionale richiesta. Prova orale (punti 20): attinente alla materia oggetto del concorso. La prova orale comprender inoltre elementi di informatica e verificher la conoscenza, almeno a livello iniziale, di una delle seguenti lingue straniere: inglese, francese, spagnolo. La Convocazione alla prova scritta sar comunicata ai Candidati, sensi dellart. 7, comma 1, del D.P.R. 220/2001 mediante pubblicazione di Avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - 4 serie speciale Concorsi ed esami almeno quindici giorni prima della data fissata per la prova stessa. Analogo avviso sar pubblicato sul sito internet aziendale www.ulss4.veneto. it concorsi e selezione del personale. Detta pubblicazione varr quale convocazione a sostenere la prova ed i Candidati che non avranno ricevuto comunicazione di esclusione dal concorso dovranno presentarsi nellorario e nella sede stabiliti muniti di valido documento di riconoscimento. In caso di numero esiguo di candidati, la convocazione sar comunicata agli stessi, con raccomandata con avviso di ricevimento, almeno quindici giorni prima della data fissata per la prova stessa. Ai candidati che conseguono, ai sensi dellart. 14 del D.P.R. 220/01, lammissione alle prove pratica e orale sar data comunicazione con lindicazione del voto riportato nella prova scritta. Lavviso per la presentazione alla prova pratica e orale sar dato ai singoli candidati almeno venti giorni prima di quello in cui essi debbono sostenerla. In relazione al numero dei candidati la commissione pu stabilire leffettuazione della prova orale nello stesso giorno di quello dedicato alla prova pratica. In tal caso la comunicazione della avvenuta ammissione alla prova stessa sar dato al termine della effettuazione della prova pratica. Il superamento della prova scritta subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici di almeno 21/30. Il superamento della prova pratica e della prova orale subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici, di almeno 14/20. I candidati che non si presenteranno a sostenere le prove di concorso nei giorni, nellora e nella sede stabilita, saranno dichiarati esclusi dal concorso, qualunque sia la causa dellassenza, anche se non dipendente dalla volont dei singoli concorrenti. Verranno osservate inoltre tutte le disposizioni contenute nellart. 7 del D.P.R. 220/01. 6) Graduatoria - Riserva - Titoli di precedenza e preferenza La Commissione, al termine delle prove desame, formula la graduatoria di merito dei candidati. escluso dalla graduatoria il candidato che non abbia conseguito in ciascuna delle prove desame la prevista valutazione di sufficienza. La graduatoria di merito dei candidati sar formata secondo lordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato, con losservanza, a parit di punti, delle preferenze previste dallart. 5 del D.P.R. 09.05.1994, n. 487 e successive modificazioni ed integrazioni. La graduatoria di merito, una volta riconosciuta la regolarit degli atti della Commissione Esaminatrice, sar approvata con

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

41

provvedimento del Direttore del Dipartimento Risorse Umane, Finanziarie e per la Direzione Amministrativa dellOspedale dellAzienda U.L.SS.. Saranno dichiarati vincitori, nei limiti dei posti complessivamente messi a concorso, i candidati utilmente collocati nella graduatoria di merito, tenuto conto di quanto disposto dalla Legge 12.03.1999, n. 68, o da altre disposizioni di legge in vigore che prevedono riserve di posti in favore di particolari categorie di cittadini. Si applicano, per quanto compatibili, le disposizioni di legge riguardanti rispettivamente le preferenze e le riserve. La graduatoria del presente concorso sar pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione e rimane efficace per un termine di trentasei mesi dalla data di pubblicazione allAlbo dellEnte e potr essere utilizzata per eventuali coperture di posti per i quali il concorso stato bandito ovvero per i posti dello stesso profilo professionale che successivamente ed entro tale termine dovessero rendersi disponibili nelle diverse strutture dellAzienda, anche a tempo determinato. 7) Conferimento dei posti LAzienda, con lapprovazione della graduatoria di merito, non assume alcun obbligo giuridico circa il suo utilizzo per eventuali assunzioni a vario titolo, non sorgendo a beneficio del candidato vincitore e degli altri utilmente collocati nella graduatoria stessa, alcun diritto soggettivo al riguardo. I candidati dichiarati vincitori sono invitati dallAzienda U.l.ss., ai fini della stipula del contratto individuale di lavoro, a presentare, entro 30 giorni dalla data di comunicazione, sotto pena di decadenza nei diritti conseguenti alla partecipazione al concorso stesso, i seguenti documenti: 1) titolo di studio in originale o in copia autenticata, ovvero il documento rilasciato dalla competente autorit scolastica in sostituzione del diploma; 2) i titoli e i documenti necessari per dimostrare il possesso degli altri requisiti prescritti; 3) i documenti corrispondenti alle dichiarazioni contenute nella domanda di partecipazione al concorso per i quali non sia prevista autodichiarazione sostitutiva; 4) altri titoli che danno diritto ad usufruire della riserva, precedenza e preferenza, a parit di valutazione. I candidati dichiarati vincitori hanno facolt di richiedere allamministrazione che ha bandito il concorso, entro dieci giorni dalla comunicazione dellesito del concorso, lapplicazione dellarticolo 18, comma 3, della Legge 7.08.1990, n. 241 e s.m.i. Nello stesso termine di 30 giorni, linteressato - sotto la sua responsabilit - deve dichiarare di non aver altri rapporti di impiego pubblico o privato e di non trovarsi in nessuna delle situazioni di incompatibilit richiamate del D.Lgs. n. 165/2001. LAzienda U.L.SS. verificata la sussistenza dei requisiti, procede alla stipula del contratto nel quale sar indicata la data di presa servizio. Gli effetti economici decorrono dalla data di effettiva presa di servizio. in ogni modo condizione risolutiva del contratto di lavoro, senza obbligo di preavviso, lintervenuto annullamento della procedura concorsuale che ne costituisce il presupposto, nonch laver ottenuto lassunzione mediante presentazione di documenti falsi o viziati da invalidit non sanabile. Il provvedimento di recesso adottato con deliberazione del Direttore Generale dellAzienda U.L.SS. I vincitori del concorso pubblico sono soggetti ad un periodo di prova di sei mesi. Al fine del compimento del suddetto periodo di prova si tiene conto del solo servizio effettivamente prestato. Il periodo di prova sospeso in caso di assenza per malattia. In tal caso il dipendente ha diritto alla conservazione del posto per un periodo massimo di sei mesi, decorso il quale il rapporto risolto. Il periodo di prova non pu essere rinnovato o prorogato alla scadenza. Decorso il periodo di prova senza che il rapporto di lavoro sia stato risolto da una delle parti, il dipendente si intende confermato in servizio e gli viene riconosciuta lanzianit a tutti gli effetti. La conferma a tempo indeterminato diviene definitiva dopo il compimento con esito favorevole del periodo di prova della durata di mesi sei. I vincitori del concorso devono permanere, ai sensi dellart. 35, comma 5-bis, del D.Lgs. 165/01, nella sede di prima destinazione per un periodo non inferiore a cinque anni. Lincarico di cui sopra sar conferito alla effettiva sussistenza della copertura finanziaria nellambito dei vincoli legislativi e normativi che risulteranno vigenti alla data delle suddette assunzioni. 8) Trattamento dei dati personali Ai sensi dellart. 13, comma 1, del D.Lgs. 30.06.2003, n. 196, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso lAzienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino - Servizio Personale - per le finalit di gestione della procedura concorsuale e saranno trattati presso una banca dati autorizzata anche successivamente alleventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per finalit inerenti alla gestione del rapporto medesimo. Il conferimento di tali dati obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena lesclusione dal concorso. Linteressato gode dei diritti di cui allart. 7 della normativa citata, tra i quali figura il diritto di accesso ai dati che lo riguardano, nonch alcuni diritti complementari tra cui quello di far rettificare dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge, nonch ancora quello di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi. Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti dellAzienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino, titolare del trattamento, - Direttore del Servizio Personale, Responsabile del procedimento. La presentazione della domanda da parte del candidato implica il consenso al trattamento dei propri dati personali, compresi i dati sensibili, a cura del personale assegnato allUfficio preposto alla conservazione delle domande ed utilizzo delle stesse per lo svolgimento delle procedure concorsuali, nonch a cura della Commissione esaminatrice. Per coloro che effettuano autocertificazioni si ricorda che il rilascio di dichiarazioni mendaci punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia. Qualora dal controllo effettuato dallAmministrazione emerga la non veridicit del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera. A tal proposito lAmministrazione provveder ad una verifica a campione delle autocertificazioni effettuate.

42

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

9) Restituzione dei documenti e dei titoli I documenti ed i titoli presentati dai candidati con la domanda di partecipazione al concorso potranno essere restituiti agli interessati una volta trascorsi i termini fissati dalla legge per eventuali ricorsi. I Candidati potranno richiedere, non prima di quattro mesi ed entro dodici mesi dallapprovazione della graduatoria con spese a loro carico, la restituzione dei documenti presentati per la partecipazione al concorso. Trascorso inutilmente tale termine, lAzienda proceder al macero del materiale, senza alcuna responsabilit, salvo necessit connesse ad eventuali procedure giurisdizionali. Non verranno, in ogni caso, restituiti i documenti acquisiti al fascicolo personale in caso di assunzione a qualsiasi titolo. 10) Norme finali Con la partecipazione al concorso implicita da parte dei concorrenti laccettazione, senza riserve, di tutte le prescrizioni e precisazioni, del presente bando, nonch di quelle che disciplinano o disciplineranno lo stato giuridico ed economico del personale delle Unit Sanitarie Locali. Per quanto non espressamente previsto dal presente bando di concorso e dalla normativa in esso richiamata, si fa riferimento alle norme di cui al D.P.R. 27.03.2001 n. 220, al D.Lgs. 03.02.1993 n. 29 e s.m.i., dal D.Lgs. 30.03.2001 n. 165 e s.m.i., e dai CC.CC. NN.LL. personale del Comparto in vigore. LAmministrazione si riserva la facolt di prorogare, sospendere o revocare il presente concorso, o parte di esso, qualora ne rilevasse la necessit e lopportunit per ragioni di pubblico interesse. Per eventuali chiarimenti rivolgersi al Servizio Personale - Ufficio Giuridico dellAzienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino - Via Rasa n. 9 - 36016 Thiene (VI) - tel.: 0445/389224- 389350; copia del bando reperibile nel sito www.ulss4.veneto.it. Il Direttore Generale dellAzienda Unit Locale Socio Sanitaria n. 4 ing. Ermanno Angonese

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

43

UNIT LOCALE SOCIO SANITARIA N. 5, ARZIGNANO (VICENZA) Concorso pubblico - per titoli ed esami - per la copertura di n. 1 posto di dirigente medico, profilo professionale: medici, disciplina - pediatria. Bando n. 164/2012. In esecuzione del provvedimento n. 344 in data 17.07.2012 indetto Concorso Pubblico, per titoli ed esami, per la copertura del posto anzidetto. LAmministrazione proceder allassunzione del vincitore compatibilmente con le vigenti normative nazionali di finanza pubblica e le conseguenti disposizioni regionali in materia di assunzioni di personale. Il trattamento giuridico ed economico quello previsto dai vigenti Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro per la Dirigenza Medica e Veterinaria del Servizio Sanitario Nazionale e dalle disposizioni legislative regolanti il rapporto di lavoro subordinato, nonch dalla normativa sul pubblico impiego in quanto compatibile. Il presente concorso disciplinato dalle seguenti norme: D.P.R. 10.12.1997 n. 483, Decreto Legislativo 30.12.1992 n. 502 e successive modificazioni e integrazioni, D.P.R. 9.5.1994 n. 487, Decreto Legislativo 30.3.2001 n. 165 e successive modificazioni ed integrazioni. Vengono garantite parit e pari opportunit tra uomini e donne per laccesso al lavoro ed al trattamento sul lavoro (art. 7 - punto 1 - Decreto Legislativo 30.3.2001 n. 165 e s.m.i.). 1) Requisiti per lammissione Per lammissione al concorso sono richiesti i seguenti requisiti: Requisiti generali: a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dellUnione europea; b) limiti di et: et non inferiore ad anni 18 e non superiore a quella prevista per laccesso alla pensione di et; c) idoneit fisica allimpiego: laccertamento dellidoneit fisica allimpiego - con losservanza delle norme in tema di categorie protette - effettuato, a cura dellU.L.S.S., prima della immissione in servizio. Requisiti specifici: d) laurea in medicina e chirurgia; e) - specializzazione nella disciplina oggetto del concorso o specializzazione in disciplina equipollente o affine ai sensi D.M. Sanit 30.1.1998 e 31.1.1998 e successive modificazioni ed integrazioni. Il personale del ruolo sanitario in servizio di ruolo alla data del 1.2.1998 presso altra ULSS o Azienda Ospedaliera esentato dal requisito della specializzazione nella disciplina relativa al posto di ruolo gi ricoperto alla predetta data; f) iscrizione nellalbo dellOrdine dei Medici-Chirurghi. Liscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dellUnione europea consente la partecipazione al concorso di cui al presente bando, fermo restando lobbligo delliscrizione allalbo in Italia prima delleventuale assunzione in servizio. Non possono accedere agli impieghi coloro che siano stati esclusi dallelettorato attivo nonch coloro che siano stati dispensati dallimpiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito limpiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidit non sanabile. I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione delle domande di ammissione al concorso. Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti comporta la non ammissione al concorso. 2) Presentazione delle domande Le domande di ammissione al concorso, redatte su carta semplice e secondo lo schema esemplificativo allegato, sottoscritte dagli interessati ed indirizzate al Direttore Generale dellU.L.S.S. n. 5 della Regione Veneto, devono pervenire, entro il perentorio termine delle ore 12.00 del 30 giorno successivo dalla data di pubblicazione del presente bando - per estratto - nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica, al Protocollo Generale dellULSS 5 Ovestvicentino - Via Trento n. 4 - 36071 Arzignano (VI). Le domande devono essere presentate esclusivamente con una delle seguenti modalit: - consegnate a mano allUfficio Protocollo dellAzienda Ulss n. 5 di Arzignano. LUfficio Protocollo aperto al pubblico dal luned al venerd dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e il marted e gioved dalle ore 14,00 alle ore 16,30 - il sabato chiuso. Si precisa che agli operatori addetti allUfficio Protocollo non compete il controllo della regolarit delle domande e relativi allegati. - spedite a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento; in tal caso la data di spedizione della domanda comprovata dal timbro a data dellUfficio Postale accettante. Non si terr conto, comunque, delle domande che perverranno in data successiva allinizio dei lavori della Commissione esaminatrice, anche se inoltrate in tempo utile. Nel caso in cui detto giorno sia festivo, il termine prorogato alla stessa ora del primo giorno successivo non festivo. Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti perentorio; leventuale riserva di invio successivo di documenti priva di effetto. Nella domanda di ammissione i candidati devono indicare, sotto la propria responsabilit e consapevoli delle sanzioni penali previste dallart. 76 del DPR n. 445/2000 per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci, quanto segue: 1) cognome e nome, data e luogo di nascita, residenza; 2) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;

44

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

3) il Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, ovvero i motivi della loro non iscrizione o della cancellazione delle liste medesime; 4) le eventuali condanne penali riportate; in caso negativo devono dichiararne espressamente lassenza, nonch eventuali procedimenti penali pendenti; 5) la posizione nei riguardi degli obblighi militari; 6) i titoli di studio posseduti con lindicazione della data, sede e denominazione completa dellistituto o degli istituti in cui i titoli stessi sono stati conseguiti; 7) il possesso del diploma di specializzazione (specificare se conseguita ai sensi del decreto legislativo n. 257/1991 e/o ai sensi del decreto legislativo n. 368/1999) con lindicazione della durata, data e sede di conseguimento; 8) il possesso del diploma di abilitazione allesercizio della professione di medico chirurgo con lindicazione della data di acquisizione; 9) liscrizione allalbo dellordine dei medici - chirurghi; 10) i servizi prestati come dipendente presso pubbliche Amministrazioni e le eventuali cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego; 11) il diritto a eventuali riserve, preferenza o precedenze (allegando i relativi documenti probatori) 12) leventuale applicazione dellart. 20 della Legge n. 104/1992, specificando lausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonch leventuale necessit di tempi aggiuntivi per sostenere le prove; 13) il codice fiscale; 14) di accettare tutte le indicazioni contenute nel presente bando e di dare il proprio consenso al trattamento dei dati personali, compresi quelli sensibili, ai fini della gestione della presente procedura, ai sensi del d.lgs. n. 196/2003. Il candidato tenuto ad indicare il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni necessaria comunicazione. In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza indicata. LAmministrazione dellULSS declina sin dora ogni responsabilit per dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte dellaspirante, o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, o per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dellamministrazione stessa. La domanda deve essere scritta con caratteri chiari e leggibili. La firma in calce alla domanda, ai sensi dellart. 39 del D.P.R. n. 445/2000, non deve essere autenticata. La mancata sottoscrizione della domanda costituisce motivo di esclusione dal concorso. 3) Documentazione da allegare alla domanda Alla domanda di ammissione al concorso devono essere allegati i seguenti documenti: - documentazione attestante il possesso dei requisiti specifici. Nel certificato di specializzazione deve essere indicato se la stessa stata conseguita ai sensi del decreto legislativo n. 257/1991 e/o ai sensi del decreto legislativo n. 368/1999; copia fotostatica di un documento di identit; elenco in carta semplice dei documenti presentati. Nel loro interesse i candidati possono allegare: - tutte le certificazioni relative ai titoli che i candidati ritengono opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e della formazione della graduatoria (stati di servizio, titoli di studio, scientifici, di formazione, di aggiornamento, pubblicazioni, etc.); - un curriculum formativo e professionale, redatto su carta semplice, datato e firmato dal concorrente. Si precisa che il curriculum ha unicamente uno scopo informativo e, pertanto, dichiarazioni generiche non supportate da documentazione o da dichiarazioni sostitutive dellatto di notoriet, non saranno oggetto di valutazione; - gli eventuali documenti comprovanti il diritto a precedenza o preferenza nella nomina. Ove non allegati o non regolari, detti documenti non verranno considerati per i rispettivi effetti. I titoli possono essere prodotti in originale o in copia legale o autenticata ai sensi di legge, ovvero, autocertificati nei casi e nei limiti previsti dalla normativa vigente. Il candidato infatti, ai sensi del DPR 445/2000, pu comprovare con dichiarazioni - presentate anche contestualmente allistanza ed in sostituzione delle normali certificazioni - il possesso dei requisiti richiesti per lammissione nonch dei titoli che intende produrre ai fini della valutazione da parte della Commissione. Qualora il candidato intenda avvalersi delle dichiarazioni sostitutive di atto di notoriet ai sensi dellart. 47 del DPR 445/00 per stati, fatti e qualit personali a sua diretta conoscenza quali ad esempio servizi, attivit didattica, incarichi o altro, compresa la conformit alloriginale di fotocopie, tali dichiarazioni (sottoscritte in presenza del dipendente addetto a ricevere la documentazione o sottoscritte e inviate unitamente a fotocopia non autenticata di documento di identit valido del sottoscrittore) dovranno riportare la seguente dicitura: Il sottoscritto ________ nato a _________ il _________, consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del DPR 445/2000 per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate, dichiara ________________________. Le dichiarazioni sopraindicate dovranno essere redatte in modo analitico e contenere tutti gli elementi che le rendano utilizzabili ai fini della valutazione dei titoli ai quali si riferiscono. Non saranno considerate valide ai fini della valutazione dei titoli dichiarazioni rese con modalit diverse da quelle sopra specificate o documenti che non siano in originale o in copia autenticata o in copia dichiarata conforme alloriginale secondo quanto sopra specificato. Le pubblicazioni devono essere edite a stampa.

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

45

4) Valutazione dei titoli I titoli saranno valutati dalla apposita commissione esaminatrice, ai sensi delle disposizioni contenute nel DPR 10.12.1997 n. 483. I servizi saranno valutati esclusivamente su attestazioni rilasciate dal legale rappresentante dellEnte presso cui i servizi stessi sono stati prestati o dal dirigente responsabile incaricato. Non saranno valutati titoli presentati oltre il termine di scadenza del presente bando, n saranno prese in considerazione: - copie di documenti non autenticate ai sensi di legge ovvero dichiarazioni sostitutive prive di allegata copia del documento; - dichiarazioni finalizzate allacquisizione dufficio di titoli presso altre pubbliche amministrazioni. 5) Commissione esaminatrice e prove desame La Commissione esaminatrice del presente concorso sar costituita come stabilito dagli art. 5 e dallart. 25 del D.P.R. 483/97 e dallart. 35 del d. lgs. n. 165/2001. Le prove desame sono le seguenti: - Prova scritta: relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa. - Prova pratica: su tecniche e manualit peculiari della disciplina messa a concorso. La prova pratica deve comunque essere anche illustrata schematicamente per iscritto. - Prova orale: sulle materie inerenti alla disciplina a concorso nonch sui compiti connessi alla funzione da conferire. La data e la sede in cui si svolgeranno le prove saranno comunicate ai candidati, a cura della Commissione esaminatrice, con lettera raccomandata con avviso di ricevimento, almeno 20 giorni prima della data fissata per lespletamento delle stesse. Ove la Commissione stabilisca di non procedere nello stesso giorno alleffettuazione di tutte le prove, la data di espletamento sar comunicata ai concorrenti con lettera raccomandata con avviso di ricevimento con il seguente preavviso minimo: 15 giorni per la prova scritta -15 giorni per la prova pratica -20 giorni per la prova orale. Il superamento di ciascuna delle previste prove desame subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, corrispondente a 21/30 per la prova scritta e per la prova pratica e 14/20 per la prova orale. I candidati che non si presenteranno a sostenere le prove di concorso nei giorni, nellora e nella sede stabilita, saranno dichiarati esclusi dal concorso, qualunque sia la causa dellassenza, anche se non dipendente dalla volont dei singoli concorrenti. 6) Graduatoria - Titoli di precedenza e preferenza Al termine delle prove desame, la Commissione esaminatrice formula la graduatoria dei candidati idonei. escluso dalla graduatoria il candidato che non abbia conseguito, in ciascuna delle prove desame, la prevista valutazione di sufficienza. La graduatoria di merito sar formata secondo lordine dei punteggi ottenuti dai candidati per i titoli e per le singole prove desame e sar compilata con losservanza, a parit di punti, delle preferenze previste dallart. 5 del D.P.R. 9 maggio 1994 n. 487 e successive modificazioni e integrazioni. La graduatoria di merito approvata con provvedimento del Direttore Generale ed immediatamente efficace. La graduatoria pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto. La graduatoria rimane efficace per un termine di trentasei mesi dalla data di pubblicazione per eventuali coperture di posti per i quali il concorso stato bandito e che successivamente ed entro tale data dovessero rendersi disponibili. 7) Adempimenti dei vincitori Il vincitore del concorso invitato dallAmministrazione a dichiarare di non avere altri rapporti di impiego pubblico o privato e di non trovarsi in alcuna delle situazioni di incompatibilit richiamate dallart. 53 del d.lgs. n. 165/2001 e s.m.i. In caso contrario dovr essere espressamente presentata dichiarazione di opzione per lULSS n. 5 di Arzignano. LAmministrazione, verificata la sussistenza dei requisiti, procede alla stipula del contratto individuale di lavoro. Lassunzione diviene definitiva dopo il compimento con esito positivo del periodo di prova della durata di mesi sei di effettivo servizio prestato. 8) Norme finali Con la partecipazione al concorso implicita da parte dei concorrenti laccettazione, senza riserve, di tutte le prescrizioni e precisazioni, del presente bando, nonch di quelle che disciplinano o disciplineranno lo stato giuridico ed economico del personale delle Unit Sanitarie Locali. LAmministrazione si riserva la facolt di prorogare, sospendere o revocare il presente concorso, o parte di esso, qualora ne rilevasse la necessit e lopportunit per ragioni di pubblico interesse. I dati personali trasmessi dai concorrenti con le domande di partecipazione al concorso, saranno trattati per le finalit di gestione della procedura concorsuale e delleventuale conseguente assunzione. Per informazioni allU.O.C. Risorse Umane e Formazione dellUlss n. 5 Ovestvicentino, Via Galilei, 3 - 36078 Valdagno (VI) - tel. 0445/423044-45. Copia del presente bando sar reperibile sul sito: www.ulss5.it 9) Avviso Le operazioni di sorteggio di cui allart. 6 del D.P.R. n. 483/1997 avranno luogo, presso la sede dellU.O.C. Risorse Umane e Formazione dellULSS 5 Ovestvicentino, Via Galilei, 3 - 36078 Valdagno (VI), alle ore 8.30 del quattordicesimo giorno successivo alla data di scadenza del presente concorso.

46

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

Nel caso in cui tale giorno coincidesse con un sabato o una festivit, o uno dei componenti della commissione di sorteggio fosse impossibilitato a partecipare, si proceder con una nuova convocazione nello stesso luogo e alla stessa ora nei giorni lavorativi successivi fino a quando il sorteggio potr essere effettuato. Qualora sia accertata limpossibilit di far parte della commissione dei titolari e/o supplenti, sar effettuato un nuovo sorteggio dopo ulteriori quattordici giorni, alle ore 8.30 presso la stessa sede. Il Direttore Generale

Torna al sommario

(schema esemplificativo della domanda di ammissione al concorso pubblico - in carta semplice) Al Direttore Generale dellULSS n. 5 Via Trento, 4 36071 Arzignano (VI) Il sottoscritto ____________________________ chiede di essere ammesso al Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto di Dirigente Medico - disciplina di Pediatria. Dichiara, sotto la propria responsabilit e consapevoli delle sanzioni penali previste dallart. 76 del DPR n. 445/2000 per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci, quanto segue: 1) di essere nat___ a ___________________ il ______________ e di risiedere attualmente a _____________________ _(CAP)_______ in via _________________ n. ___________; 2) di essere in possesso della cittadinanza italiana (A); 3) di essere / non essere iscritto nelle liste elettorali del Comune di ___________________________________________ ___________________________(B); 4) di essere nella seguente posizione nei riguardi degli obblighi militari: _______________________________________ _______________________________(C); 5) di avere/non avere riportato condanne penali e di aver/non avere procedimenti penali pendenti (D); 6) di essere in possesso dei seguenti titoli di studio_______________________________conseguiti in data ___________ ____presso ______________________________________________________________________; 7) di essere in possesso della specializzazione in ______________________conseguita in data___________presso _____ ________________ai sensi del decreto legislativo_______; 8) di essere in possesso del diploma di abilitazione allesercizio della professione di medico-chirurgo acquisito in data_______ _______presso__________________________; 9) di essere iscritto allalbo dellordine dei medici-chirurghi della provincia di__________; 10) di avere / non avere prestato servizio presso pubbliche amministrazioni (E); 11) di non essere stato dispensato dallimpiego presso Pubbliche Amministrazioni per aver conseguito lo stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidit non sanabile; 12) di avere titolo a precedenza/riserva del posto a norma della legge_________________; 13) di avere il seguente codice fiscale__________________________________________; 14) di accettare tutte le indicazioni contenute nel bando e di dare il proprio consenso al trattamento dei dati personali, compresi i dati sensibili, ai fini della gestione della procedura concorsuale, ai sensi del d. lgs n. 196/2003. Chiede infine che ogni comunicazione relativa al presente concorso venga fatta al seguente indirizzo: Sig. _____________ Via ______________________________________ n. ______ (cap. ______________) Comune _______________________ Provincia _______________ tel. ________/_____________. (luogo e data)____________________ _________________________ (firma)

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

47

UNIT LOCALE SOCIO SANITARIA N. 9, TREVISO Concorso pubblico, per titoli ed esami, per lassunzione a tempo indeterminato di un dirigente medico di direzione medica di presidio ospedaliero. In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale 7/9/2012, n. 883, stato indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per lassunzione a tempo indeterminato di un: dirigente medico ruolo: Sanitario profilo professionale: Medici posizione funzionale: Dirigente Medico area: Sanit Pubblica disciplina: Direzione Medica di Presidio Ospedaliero LAmministrazione proceder allassunzione del vincitore compatibilmente con le vigenti normative nazionali di finanza pubblica e le conseguenti disposizioni regionali in materia di assunzioni di personale. Lincarico comporta lesclusivit del rapporto di lavoro e lassoggettamento alle verifiche dellart. 15 del D.Lgs. 30 dicembre 1992, n. 502 aggiornato con D.Lgs. 19 giugno 1999, n. 229. Alla predetta posizione funzionale attribuito il trattamento giuridico ed economico previsto dalle disposizioni legislative nonch dai Contratti Collettivi Nazionali di lavoro dellarea della Dirigenza Medica e Veterinaria del Servizio Sanitario Nazionale. Questa Amministrazione, secondo quanto disposto dal punto 1 dellart. 7 del D.Lgs 30 marzo 2001, n. 165, garantisce parit e pari opportunit tra uomini e donne per laccesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro. Requisiti per lammissione Per lammissione sono prescritti i seguenti requisiti: Requisiti generali: a) cittadinanza italiana: salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dellUnione Europea; b) idoneit fisica allimpiego. Laccertamento della idoneit fisica allimpiego effettuato, a cura dellAzienda U.L.S.S., prima dellimmissione in servizio. Il personale dipendente dalle Amministrazioni ed Enti di cui alla lettera b), punto 2, art. 1 del D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 483 dispensato dalla visita medica; Requisiti specifici c) diploma di laurea in medicina e chirurgia; d) diploma di specializzazione nella disciplina oggetto del bando, o equipollente o affine. Affinch la specializzazione sia oggetto di valutazione, il candidato deve specificare se la medesima stata conseguita ai sensi del D. Lgs. 8 agosto 1991, n. 257 e/o del D. Lgs. 17 agosto 1999, n. 368, nonch la durata del corso; e) iscrizione allalbo dellordine dei medici. Liscrizione al corrispondente albo dellordine dei medici dei Paesi dellUnione Europea, ove prevista, consente la partecipazione al concorso, fermo restando lobbligo delliscrizione in Italia prima dellassunzione in servizio. I titoli di studio e i servizi professionali conseguiti o svolti allestero, devono aver ottenuto il necessario riconoscimento da parte dellAutorit italiana competente. Il personale del ruolo sanitario in servizio di ruolo alla data di entrata in vigore del D.P.R. n. 483/1997, esentato dal requisito della specializzazione nella disciplina relativa al posto di ruolo gi ricoperto alla predetta data per la partecipazione ai concorsi presso le aziende UU.LL.SS.SS. e le Aziende Ospedaliere diverse da quella di appartenenza. Tale personale dovr allegare alla domanda, anzich la documentazione attestante il possesso della specializzazione nella disciplina, la dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet attestante la posizione di ruolo in qualit di Dirigente Sanitario di primo livello, alla data di entrata in vigore del Decreto medesimo, presso altra Azienda U.L.S.S. o Azienda Ospedaliera. Non possono accedere agli impieghi coloro che siano stati esclusi dallelettorato attivo nonch coloro che siano stati dispensati dallimpiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito limpiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidit non sanabile. I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando di concorso per la presentazione delle domande di ammissione. Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti comporta la non ammissione a partecipare. Presentazione della domanda La domanda di ammissione al concorso, redatta su carta libera e indirizzata al Direttore Generale dellAzienda U.L.S.S. n. 9 di Treviso, deve pervenire entro il perentorio termine del trentesimo (30) giorno dalla data di pubblicazione del presente bando, per estratto, nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica, allUfficio Protocollo dellAzienda U.L.S.S. n. 9, Borgo Cavalli, 42 - 31100 Treviso - il cui orario di servizio il seguente: - luned e mercoled dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00; - marted, gioved e venerd dalle ore 8.30 alle ore 12.30. Si terr conto delle domande che perverranno dopo tale termine purch spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine stesso. Qualora detto giorno sia festivo, il termine prorogato alla stessa ora del primo giorno successivo non festivo. Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti perentorio; leventuale riserva di invio successivo di documenti priva di effetto. Per le domande inoltrate a mezzo del servizio postale, la data di spedizione comprovata dal timbro a data dellufficio postale accettante. Le domande non inoltrate a mezzo del servizio postale, devono pervenire allUfficio Protocollo dellAzienda U.L.S.S. n. 9 entro la data di scadenza del bando.

48

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

Nella domanda, che dovr essere compilata secondo lo schema allegato (allegato A) e redatta con caratteri chiari e leggibili, il candidato deve dichiarare sotto la propria responsabilit, consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000 per il caso di dichiarazione mendace e falsit in atti, nel seguente ordine, con chiarezza e precisione: 1. il cognome, il nome, il codice fiscale; 2. la data, il luogo di nascita e la residenza; 3. il possesso della cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica) o cittadinanza di uno dei Paesi dellUnione Europea. I cittadini degli Stati membri dellUnione Europea devono dichiarare altres di godere dei diritti civili e politici anche nello stato di appartenenza o di provenienza, ovvero i motivi di mancato godimento e di avere adeguata conoscenza della lingua italiana (D.P.C.M. 7 febbraio 1994, n. 174); 4. il Comune nelle cui liste elettorali iscritto ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; 5. le eventuali condanne penali riportate e/o i procedimenti penali in corso; in caso negativo dichiararne espressamente lassenza; 6. i titoli di studio posseduti, con lesatta indicazione della data, sede e denominazione completa dellIstituto o degli Istituti in cui i titoli stessi sono stati conseguiti; qualora il candidato abbia conseguito titoli di studio e / o svolto servizi professionali allestero, deve espressamente indicare gli estremi del provvedimento di equipollenza/equiparazione ai titoli italiani, adottato dallAutorit italiana competente; 7. la posizione nei riguardi degli obblighi militari; 8. di avere / non avere prestato servizio presso Amministrazioni Pubbliche (in caso positivo compilare lallegato B per ogni servizio prestato); 9. leventuale applicazione dellart. 20 della Legge 5 febbraio 1992, n. 104, specificando lausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonch leventuale necessit di tempi aggiuntivi per sostenere le prove desame; 10. il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni necessaria comunicazione, compreso il numero di telefono. In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza di cui al precedente punto 2); 11. lindirizzo e-mail; 12. di accettare tutte le prescrizioni contenute nel bando e di dare espresso assenso al trattamento dei dati personali, finalizzato alla gestione della procedura concorsuale e degli adempimenti conseguenti. La firma in calce alla domanda, ai sensi dellart. 39 del D.P.R. n. 445/2000, non soggetta ad autenticazione. Ai sensi dellart. 38 del D.P.R. n. 445/2000, qualora la domanda sia inviata a mezzo servizio postale, o consegnata a mano ma non sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad allegare copia di un documento di identit; qualora, invece, la domanda venga consegnata a mano e sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad esibire un documento di identit. La mancata sottoscrizione della domanda costituisce motivo di esclusione. Chi ha titolo alla riserva dei posti deve imprescindibilmente indicare nella domanda la norma di legge o regolamentare che gli conferisce detto diritto, allegando i documenti probatori. LAmministrazione declina sin dora ogni responsabilit per dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte dellaspirante, o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda o per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dellAmministrazione stessa. Documentazione da allegare alla domanda Unitamente alla domanda di ammissione, da compilarsi seguendo lallegato A), il candidato dovr produrre: - un curriculum formativo e professionale, redatto in carta semplice, datato e firmato; si precisa che le dichiarazioni effettuate nel curriculum non saranno ritenute dichiarazioni sostitutive e quindi non saranno oggetto di valutazione se non saranno autocertificate sotto la propria responsabilit con la clausola specifica della consapevolezza delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000 per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci (a tal fine possibile utilizzare lallegato E); - un elenco, datato e firmato, di tutta la documentazione presentata; - una fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validit; - tutte le dichiarazioni sostitutive ex artt. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, che il candidato ritenga utile presentare ai fini della valutazione di merito. Secondo quanto previsto dallart. 15 della Legge 12 novembre 2011, n. 183, vanno prodotte esclusivamente nelle forme delle dichiarazioni sostitutive, ex articoli 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 - anche in relazione a quanto dichiarato nel curriculum vitae - tutte le dichiarazioni relative a stati, qualit personali e fatti che siano a diretta conoscenza dellinteressato. Tali dichiarazioni dovranno contenere tutti gli elementi indispensabili e necessari a consentire allAmministrazione di accertare dufficio le informazioni e i dati dichiarati dallinteressato. Conseguentemente, le dichiarazioni sostitutive dovranno essere comprensibili e complete in ogni loro parte, pena la mancata valutazione delle medesime, e nella consapevolezza della veridicit delle stesse e delle eventuali sanzioni penali di cui agli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000 in caso di false dichiarazioni. A tal fine, si allegano i modelli - allegati da B) a E) - da utilizzare per la presentazione delle certificazioni sostitutive in oggetto: Allegato B): Dichiarazione sostitutiva dellatto di notoriet, ai sensi dellart. 47 del D.P.R. n. 445/2000, per i servizi prestati presso strutture pubbliche o private, con rapporto di lavoro subordinato, o con incarichi libero professionali, borse di studio, etc. Per essere oggetto di valutazione, nelle dichiarazioni devono essere dettagliatamente indicati, per ciascun periodo lavorativo:

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 -

49

lesatta denominazione dellEnte datore di lavoro completa di indirizzo (indicando se Ente pubblico, privato, Casa di Cura convenzionata o accreditata, etc.), e il Servizio/Struttura presso il quale il lavoro stato prestato; la natura giuridica del rapporto (subordinato, in regime convenzionale, libero professionale, collaborazione coordinata continuativa, borsa di studio, frequenza volontaria, etc.) la posizione funzionale e la disciplina di inquadramento (per il rapporto di lavoro subordinato); se in regime convenzionale presso strutture a diretta gestione delle Aziende sanitarie e del Ministero della Sanit in base ad accordi nazionali, deve venir indicato limpegno orario settimanale e la branca di assegnazione; il periodo di servizio effettuato (data iniziale e finale) nonch le eventuali interruzioni (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare, ecc..); il tipo di rapporto di lavoro (tempo pieno/unico, tempo ridotto con la relativa percentuale); il motivo di cessazione; nel caso di Servizi prestati presso Enti del S.S.N., se ricorrono o meno le condizioni di cui allultimo comma dellart. 46 del D.P.R. 20 dicembre 1979, n. 761, in presenza delle quali il punteggio di anzianit deve essere ridotto. In caso positivo, lattestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio; ogni altro elemento necessario per valutare il servizio stesso.

Nel caso i servizi siano stati prestati presso strutture/datori di lavoro privati, possibile, in alternativa alla dichiarazione sostitutiva di cui sopra, allegare le relative attestazioni rilasciate dal datore di lavoro, dichiarandone la conformit alloriginale della copia prodotta, ex artt. 19 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 (vedi lallegato E). Allegato C): Dichiarazione sostitutiva dellatto di notoriet, ai sensi dellart. 47 del D.P.R. n. 445/2000, per la partecipazione a corsi, convegni, seminari di aggiornamento, come discente o come relatore, indicando la materia oggetto delliniziativa, la localit e la data in cui si svolto, la previsione o meno dellesame finale. Allegato D): Dichiarazione sostitutiva dellatto di notoriet, ai sensi degli artt. 19 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, con cui il candidato attesta la conformit alloriginale della copia delle eventuali pubblicazioni presentate. Per essere oggetto di valutazione, le pubblicazioni devono essere edite a stampa ed allegate. La dichiarazione sostitutiva deve contenere, inoltre, il titolo/largomento della pubblicazione, la tipologia della stessa (articolo, abstract, ect.), la rivista in cui stata pubblicata, lanno e lapporto del candidato (se unico autore o in collaborazione). Allegato E): Dichiarazione sostitutiva, ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, per qualsiasi altro stato o fatto che il candidato ritenga utile presentare ai fini della valutazione di merito (es. curriculum vitae, master, titoli di studio ulteriori rispetto a quelli previsti per lammissione, attivit didattica, incarichi di insegnamento, soggiorni di studio allestero, copie conformi di eventuali documenti, etc.). Tutte le dichiarazioni sostitutive di certificazione o dellatto di notoriet devono contenere un espresso riferimento alla citata normativa che le regola ed essere sottoscritte in presenza del dipendente addetto a ricevere le domande di partecipazione al concorso, o in alternativa, sottoscritte e accompagnate da copia di un documento di identit in corso di validit del dichiarante. LAmministrazione si riserva la facolt di verificare, anche a campione, quanto dichiarato e prodotto dai candidati. Qualora dal controllo emerga la non veridicit di quanto dichiarato o prodotto, il candidato oltre a soggiacere alle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi di falsit in atti e di dichiarazioni mendaci, decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera. Valutazione dei titoli I titoli saranno valutati dalla apposita Commissione Esaminatrice, ai sensi del D.P.R. n. 483/1997, e del D.Lgs. n. 368/1999. Per la valutazione dei titoli la Commissione Esaminatrice avr a disposizione 20 punti. I 20 punti per la valutazione dei titoli sono cos ripartiti: a) titoli di carriera: punti 10; b) titoli accademici e di studio: punti 3; c) pubblicazioni e titoli scientifici: punti 3; d) curriculum formativo e professionale: punti 4. La specializzazione nella disciplina oggetto del bando, o equipollente o affine, anche se fatta valere come requisito di ammissione, se conseguita ai sensi del D.Lgs. n. 257/1991, e/o ai sensi del D.Lgs. n. 368/1999, verr valutata tra i titoli di carriera con un punteggio pari a 1,200 punti per anno di corso di specializzazione. Non saranno considerati i titoli presentati oltre il termine di scadenza del presente bando. Non saranno presi in considerazione documenti o titoli che gli aspiranti abbiano allegato ad altra domanda indirizzata a questa Azienda. Per la valutazione del servizio militare, la copia del foglio matricolare dello stato di servizio costituisce lunico documento probatorio per la valutazione stessa. Eventuali altri certificati dellAutorit Militare potranno essere utilizzati dalla Commissione Esaminatrice unicamente per attingervi informazioni al fine di una pi adeguata valutazione dei servizi, comunque certificati nello stato matricolare.

50

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

Commissione esaminatrice e prove desame La Commissione Esaminatrice del presente concorso sar costituita come stabilito dal D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 483, secondo le specifiche modalit previste dagli artt. 5 e 6. Le operazioni di sorteggio dei componenti da nominare saranno pubbliche ed avranno luogo lottavo giorno successivo alla scadenza del presente bando, alle ore 8.30, presso il Servizio Gestione del Personale dellA.U.L.S.S. 9 di Treviso, Ex P.I.M.E. - Via Terraglio 58, 31022 Preganziol (TV). I sorteggi di cui sopra, che per motivi di forza maggiore non possano aver luogo nel giorno sopra indicato, ovvero che debbano essere ripetuti qualora sia accertata limpossibilit dei sorteggiati a far parte della Commissione Esaminatrice, saranno effettuati sempre presso i suddetti locali, alle ore 8.30 del 30 giorno successivo (non festivo) alla data del precedente sorteggio, fino al completamento del sorteggio di tutti i componenti. Le prove di esame sono le seguenti: prova scritta (punti 30): - relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa; prova pratica (punti 30): - su tecniche e manualit peculiari della disciplina messa a concorso; La prova pratica deve comunque essere anche illustrata schematicamente per iscritto; prova orale (punti 20): - sulle materie inerenti alla disciplina a concorso, nonch sui compiti connessi alla funzione da conferire. Il diario della prova scritta sar comunicato ai candidati, con lettera raccomandata con avviso di ricevimento, almeno 15 (quindici) giorni prima della data fissata per le prove stesse. In caso di ampia partecipazione, verr data informazione mediante pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale sempre nel termine di preavviso di 15 giorni dallinizio della prova. Ai candidati che conseguiranno, ai sensi dellart. 14 del D.P.R. n. 483/1997, lammissione alle prove pratica e orale sar data comunicazione con lindicazione del voto riportato nella prova scritta. Lavviso per la presentazione alla prova orale verr dato ai singoli candidati almeno (20) venti giorni prima di quello in cui essi debbono sostenerla. I candidati che non si presenteranno a sostenere le prove di concorso nei giorni, nellora e nella sede stabilita, saranno dichiarati esclusi, quale che sia la causa dellassenza, anche se non dipendente dalla volont dei singoli concorrenti. Verranno osservate inoltre tutte le disposizioni contenute nellart. 7 del D.P.R. n. 483/1997. Graduatoria La Commissione, al termine delle prove desame, formula la graduatoria di merito dei candidati. escluso dalla graduatoria il candidato che non abbia conseguito in ciascuna delle prove di esame, la valutazione di sufficienza prevista dallart. 14 del D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 483. La graduatoria viene trasmessa agli uffici amministrativi dellAzienda per i provvedimenti conseguenti. Conferimento dei posti Il Direttore Generale, riconosciuta la regolarit degli atti del concorso, li approva. La graduatoria di merito dei candidati formata secondo lordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato, con losservanza, a parit di punti, delle preferenze previste dallart. 5 del D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487, e successive modificazioni ed integrazioni. Ai sensi dellart. 3, comma 7, della Legge 15 maggio 1997, n. 127, come integrato dallart. 2, comma 9, della Legge 16 giugno 1998, n. 191, nel caso in cui due o pi candidati ottengano, a conclusione delle operazioni concorsuali, pari punteggio, preferito il candidato pi giovane di et. Sono dichiarati vincitori, nei limiti dei posti complessivamente messi a concorso, i candidati utilmente collocati nella graduatoria di merito, tenuto conto di quanto disposto dalle disposizioni di legge in vigore che prevedono riserve di posti in favore di particolari categorie di cittadini. Si applicano, per quanto compatibili, le disposizioni di cui allart. 16 del D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487, e successive modificazioni ed integrazioni. La graduatoria di merito, unitamente a quella dei vincitori del concorso, approvata con deliberazione del Direttore Generale, ed immediatamente efficace. Utilizzazione della graduatoria La graduatoria del concorso pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione. La graduatoria degli idonei rimane efficace per un termine di trentasei mesi dallapprovazione per eventuali coperture di posti per i quali il concorso stato bandito ovvero di posti della stessa categoria e profilo professionale che successivamente ed entro il termine dovessero rendersi disponibili. La graduatoria finale potr essere oggetto di utilizzo anche da parte di altri Enti, ai sensi dellart. 3, comma 61, della Legge 24 dicembre 2003, n. 350. Adempimenti dei vincitori I candidati vincitori sono invitati, ai fini della stipula del contratto individuale di lavoro, a presentare, nel termine e con le modalit che verranno comunicate, a pena di decadenza nei diritti conseguenti alla partecipazione alla selezione, i documenti corrispondenti alle dichiarazioni rese in domanda e i documenti richiesti per lassunzione.

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

51

Il certificato generale del casellario giudiziale sar acquisito dufficio. Lazienda U.L.S.S., verificata la sussistenza dei requisiti, procede alla stipula del contratto nel quale sar indicata la data di presa di servizio. Gli effetti economici decorrono dalla data di effettiva presa di servizio. Scaduto inutilmente il termine assegnato per la presentazione della documentazione, lAzienda comunicher la propria determinazione di non dar luogo alla stipulazione del contratto. I vincitori del pubblico concorso sono soggetti ad un periodo di prova di sei mesi. Al fine del compimento del suddetto periodo di prova si tiene conto del solo servizio effettivamente prestato. Il periodo di prova sospeso in caso di assenza per malattia. In tal caso il dipendente ha diritto alla conservazione del posto per un periodo massimo di sei mesi, decorso il quale il rapporto risolto. Il periodo di prova non pu essere rinnovato o prorogato alla scadenza. Decorso il periodo di prova senza che il rapporto di lavoro sia stato risolto da una delle parti, il dipendente si intende confermato in servizio e gli viene riconosciuta lanzianit a tutti gli effetti. Trattamento dei dati personali Ai sensi dellart. 13, comma 1, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso lU. L.S.S. n. 9 di Treviso - Servizio Gestione del Personale - per le finalit di gestione della procedura concorsuale e saranno trattati anche successivamente alleventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per finalit inerenti alla gestione del rapporto medesimo. Il conferimento di tali dati obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena lesclusione dal concorso. Linteressato gode dei diritti di cui allart. 13 della normativa sopra citata, tra i quali il diritto di accesso ai dati che lo riguardano, nonch alcuni diritti complementari tra cui quello di far rettificare dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge, nonch - ancora - quello di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi. Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti dellU.L.S.S. n. 9 di Treviso, titolare del trattamento. La presentazione della domanda da parte del candidato implica il consenso al trattamento dei propri dati personali, compresi i dati sensibili, a cura del personale assegnato al Servizio Gestione del Personale e preposto alla conservazione delle domande ed allutilizzo delle stesse per lo svolgimento delle procedure concorsuali, nonch a cura della Commissione di Valutazione. Ritiro di documenti e pubblicazioni I documenti e i titoli presentati dai candidati con la domanda di partecipazione al concorso non saranno restituiti agli interessati se non una volta trascorsi i termini fissati dalla legge per eventuali ricorsi. La restituzione per via postale verr effettuata dallAzienda solo mediante contrassegno ed a seguito richiesta dellinteressato. Non verranno, in ogni caso, restituiti i documenti acquisiti al fascicolo personale in caso di assunzione a qualsiasi titolo. Norme finali Con la partecipazione al concorso implicita laccettazione, senza riserve, di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente bando nonch di quelle che disciplinano o disciplineranno lo stato giuridico ed economico del personale delle Aziende Unit Locali Socio-Sanitarie. Per quanto non espressamente previsto dal presente bando e dalla normativa in esso richiamata, si fa riferimento alle norme di cui al D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 483, e successive modificazioni ed integrazioni, al D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487, e successive modificazioni ed integrazioni, al D. Lgs. 30 dicembre 1992, n. 502, e successive modificazioni ed integrazioni, in particolare quelle introdotte dal D. Lgs. 19 giugno 1999, n. 229, al D. Lgs. 17 agosto 1999, n. 368, al D. Lgs. 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni ed integrazioni, nonch ai vigenti Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro per larea della Dirigenza Medica e Veterinaria del Servizio Sanitario Nazionale. LAmministrazione si riserva la facolt di prorogare, sospendere o revocare il presente concorso o parte di esso, qualora ne rilevasse la necessit o lopportunit per ragioni di pubblico interesse. Per informazioni e per ricevere copia integrale del presente bando, reperibile anche nel sito Internet www.ulss.tv.it, gli interessati potranno rivolgersi al Servizio Gestione del Personale - Unit Operativa Concorsi - Sede ex P.I.M.E. - Via Terraglio n. 58 - 31022 Preganziol (TV) - telefono n. 0422-323507-09 dalle ore 9.00 alle ore 12.00. Il Dirigente Responsabile del Servizio Gestione del Personale dott. Renato Andreazza

Torna al sommario

52

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 Allegato A Modello Domanda di Ammissione

Al Direttore Generale dellAzienda U.L.S.S. n. 9 di Treviso Ufficio Protocollo Borgo Cavalli, 42 31100 Treviso Il/La sottoscritto/a ............................. (codice fiscale ...........................) chiede di essere ammesso al Concorso Pubblico, per titoli ed esami, per lassunzione a tempo indeterminato di un Dirigente Medico di , indetto da codesta Amministrazione con bando pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. ......... del ................. Dichiara sotto la propria responsabilit, consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 della D.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci: di essere nato/a a ..................................... il .......................... residente a .......................... C.A.P. (......) in Via/Piazza ............... n. .. (telefono n. ... cellulare n. ..) (indirizzo e-mail .) di essere in possesso della cittadinanza ..... (indicare se Italiana; se diversa specificare di quale Stato membro dellUnione Europea) di essere/di non essere iscritto/a nelle liste elettorali del Comune di (in caso di non iscrizione o di avvenuta cancellazione dalle liste elettorali indicarne i motivi) di non avere/avere riportato condanne penali (in caso affermativo, indicare le condanne riportate) di non avere/avere procedimenti penali in corso (in caso affermativo, indicare il proc. penale in corso) di essere in possesso del diploma di Laurea in conseguito il presso (qualora il titolo sia stato conseguito allestero, indicare gli estremi del provvedimento di equipollenza/equiparazione ai titoli italiani, adottato dallAutorit italiana competente) di essere in possesso della Specializzazione in conseguito il presso ai sensi del .. della durata di n. anni: (specificare se conseguita ai sensi del D. Lgs. 8 agosto 1991, n. 257, e/o del D.Lgs. 17 agosto 1999, n. 368) (qualora il titolo sia stato conseguito allestero, indicare gli estremi del provvedimento di equipollenza/equiparazione ai titoli italiani, adottato dallAutorit italiana competente) di essere iscritto allAlbo professionale dei della Provincia di () a far data dal n. di essere in possesso di ulteriori titoli di studio: conseguito il presso (qualora il titolo sia stato conseguito allestero, indicare gli estremi del provvedimento di equipollenza/equiparazione ai titoli italiani, adottato dallAutorit italiana competente) di essere nella seguente posizione nei riguardi degli obblighi militari (arruolato in attesa di chiamata, congedo per fine ferma, riformato dispensato, riformato per motivi di ) di aver/non aver prestato servizio presso Pubbliche Amministrazioni: (in caso affermativo la dichiarazione dei servizi deve essere resa secondo le modalit contenute nellallegato B) ............... di essere/non essere stato/a dispensato/a dallimpiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito limpiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidit non sanabile (in entrambi i casi dichiararlo espressamente): di avere n. figli .. a carico di essere in possesso dei seguenti titoli che danno diritto a preferenza o precedenza allassunzione o a riserva del posto

Chiede, infine, che ogni comunicazione relativa al presente concorso venga fatta al seguente indirizzo, impegnandosi, altres, a comunicare le eventuali variazioni successive: Dott./Dott.ssa Via/Piazza n. .. Comune (C.A.P. ) Provincia .(.....) (telefono n. cellulare n. ) (indirizzo e-mail ..) Allega un elenco dei documenti e dei titoli presentati (i documenti da allegare, cos come le modalit di loro presentazione, sono specificati nel bando di concorso). Infine, accetta tutte le indicazioni contenute nel bando e d espresso assenso al trattamento dei dati personali e sensibili ex D.Lgs.

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 196/2003, finalizzato alla gestione della procedura concorsuale e degli adempimenti conseguenti. Data Firma (ai sensi dellart. 39 D.P.R. 445/00, la firma non soggetta ad autenticazione)

53

Ai sensi dellart. 38 del D.P.R. n. 445/2000, qualora la domanda sia inviata a mezzo servizio postale, o consegnata a mano ma non sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad allegare copia di un documento di identit; qualora, invece, la domanda venga consegnata a mano e sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad esibire un documento di identit.

Allegato B Modello di Dichiarazione sostitutiva di certificazione di servizi (art. 47 del D.P.R. n. 445/2000) Il/La sottoscritto/a , nato/a il . a .. residente a . prov. () in Via / Piazza . n. consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci, dichiara con riferimento alla domanda di partecipazione al Concorso Pubblico per lassunzione a tempo indeterminato di un Dirigente Medico di , presentata presso lAzienda U.L.S.S. n. 9 di Treviso (Borgo Cavalli, 42 - 31100 Treviso), di aver prestato i seguenti servizi e/o di prestare il seguente servizio: con contratto di lavoro: o Subordinato o a tempo Indeterminato o a tempo Determinato o Specialista ambulatoriale interno: o Titolare o Provvisorio o Sostituto o Altro Branca assegnazione N. ore sett.li assegnate o Libero professionale o Co.Co.Co. o Borsista o Interinale o Dipendente Cooperativa o Altro dal (data inizio servizio - gg/mm/aa) al (data fine servizio - gg/mm/aa) presso (indicare Datore di Lavoro, completo di indirizzo, e Ente/Struttura/U.O. di assegnazione) o Ente Pubblico o Privato o Casa di Cura convenzionata o accreditata o Altro in qualit di (indicare il Profilo Professionale da contratto e la disciplina di inquadramento) per numero ore settimanali: eventuali periodi di aspettativa senza assegni: altro: N.B. utilizzare una tabella per ciascuna tipologia di rapporto di lavoro Data Il/La Dichiarante Nel caso di Servizi prestati presso Enti del S.S.N. deve essere specificato se ricorrono o no le condizioni di cui allultimo comma dellart. 46 del D.P.R. 20 dicembre 1979, n. 761. In caso positivo lattestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio di anzianit. Ai sensi dellart. 38 del D.P.R. n. 445/2000, qualora la domanda sia inviata a mezzo servizio postale, o consegnata a mano ma non sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad allegare copia di un documento di identit; qualora, invece, la domanda venga consegnata a mano e sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad esibire un documento di identit.

54

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 Allegato C Modello di Dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet dei corsi, convegni, congressi, seminari (art. 47 del D.P.R. n. 445/2000)

Il/La sottoscritto/a , nato/a il . a .. residente a . prov. () in Via / Piazza . n. consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci, dichiara con riferimento alla domanda di partecipazione al Concorso Pubblico per lassunzione a tempo indeterminato di un Dirigente Medico di , presentata presso lAzienda U.L.S.S. n. 9 di Treviso (Borgo Cavalli, 42 - 31100 Treviso), di aver partecipato alle seguenti iniziative di aggiornamento e formazione: 1 o Corso o Convegno o Congresso o Seminario o altro . organizzato da localit dove si svolto sul tema con esame finale: SI NO periodo: o il . o dal al .. per n. ore . per n. giorni .. o in qualit di discente o in qualit di relatore N.B. utilizzare una tabella per ciascuna iniziativa di aggiornamento Data Il/La Dichiarante Ai sensi dellart. 38 del D.P.R. n. 445/2000, qualora la domanda sia inviata a mezzo servizio postale, o consegnata a mano ma non sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad allegare copia di un documento di identit; qualora, invece, la domanda venga consegnata a mano e sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad esibire un documento di identit.

Allegato D Modello di Dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet delle pubblicazioni (artt. 19 e 47 del D.P.R. n. 445/2000) Il/La sottoscritto/a , nato/a il . a .. residente a . prov. () in Via / Piazza . n. consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci, dichiara con riferimento alla domanda di partecipazione al Concorso Pubblico per lassunzione a tempo indeterminato di un Dirigente Medico di ., presentata presso lAzienda U.L.S.S. n. 9 di Treviso (Borgo Cavalli, 42 - 31100 Treviso), che le seguenti pubblicazioni - edite a stampa - elencate dettagliatamente e presentate in copie fotostatiche, sono conformi agli originali in possesso: 1 o Rivista o nazionale o internazionale Anno Editore o Unico autore o In collaborazione di pi autori Tipologia: o Poster o Abstract o Articolo o Capitolo di libro o Libro o Altro N.B. utilizzare una tabella per ciascuna pubblicazione Allegati n. Data Il/La Dichiarante Ai sensi dellart. 38 del D.P.R. n. 445/2000, qualora la domanda sia inviata a mezzo servizio postale, o consegnata a mano ma non sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad allegare copia di un documento di identit; qualora, invece, la domanda venga consegnata a mano e sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad esibire un documento di identit.

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

55

Allegato E Modello di Dichiarazione sostitutiva (art.46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000) Il/La sottoscritto/a , nato/a il . a .. residente a . prov. () in Via / Piazza . n. consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci, dichiara con riferimento alla domanda di partecipazione al Concorso Pubblico per lassunzione a tempo indeterminato di un Dirigente Medico di .., presentata presso lAzienda U.L.S.S. n. 9 di Treviso (Borgo Cavalli, 42 - 31100 Treviso), quanto segue: Data Il/La Dichiarante Ai sensi dellart. 38 del D.P.R. n. 445/2000, qualora la domanda sia inviata a mezzo servizio postale, o consegnata a mano ma non sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad allegare copia di un documento di identit; qualora, invece, la domanda venga consegnata a mano e sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad esibire un documento di identit. La mancata presentazione della documentazione relativa ai titoli che possono essere oggetto di valutazione, anche di merito, da parte della Commissione (certificati di servizio, corsi di aggiornamento, partecipazione in qualit di relatore a congressi nazionali, ecc.) non consente lassegnazione di alcun punteggio.

56

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

UNIT LOCALE SOCIO SANITARIA N. 9, TREVISO Concorso pubblico, per titoli ed esami, per lassunzione a tempo indeterminato di un dirigente medico di radiodiagnostica. In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale 8 marzo 2012, n. 241, stato indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per lassunzione a tempo indeterminato di un: dirigente medico, ruolo: Sanitario profilo professionale: Medici posizione funzionale: Dirigente Medico area della Medicina Diagnostica e dei Servizi disciplina: Radiodiagnostica LAmministrazione proceder allassunzione del vincitore compatibilmente con le vigenti normative nazionali di finanza pubblica e le conseguenti disposizioni regionali in materia di assunzioni di personale. Lincarico comporta lesclusivit del rapporto di lavoro e lassoggettamento alle verifiche dellart. 15 del D.Lgs. 30 dicembre 1992, n. 502 aggiornato con D.Lgs. 19 giugno 1999, n. 229. Alla predetta posizione funzionale attribuito il trattamento giuridico ed economico previsto dalle disposizioni legislative nonch dai Contratti Collettivi Nazionali di lavoro dellarea della Dirigenza Medica e Veterinaria del Servizio Sanitario Nazionale. Questa Amministrazione, secondo quanto disposto dal punto 1 dellart. 7 del D.Lgs 30 marzo 2001, n. 165, garantisce parit e pari opportunit tra uomini e donne per laccesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro. Requisiti per lammissione Per lammissione sono prescritti i seguenti requisiti: Requisiti generali: cittadinanza italiana: salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dellUnione Europea; idoneit fisica allimpiego. Laccertamento della idoneit fisica allimpiego effettuato, a cura dellAzienda U.L.S.S., prima dellimmissione in servizio. Il personale dipendente dalle Amministrazioni ed Enti di cui alla lettera b), punto 2, art. 1 del D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 483 dispensato dalla visita medica; Requisiti specifici diploma di laurea in medicina e chirurgia; diploma di specializzazione nella disciplina oggetto del bando, o equipollente o affine. Affinch la specializzazione sia oggetto di valutazione, il candidato deve specificare se la medesima stata conseguita ai sensi del D. Lgs. 8 agosto 1991, n. 257 e/o del D. Lgs. 17 agosto 1999, n. 368, nonch la durata del corso; iscrizione allalbo dellordine dei medici. Liscrizione al corrispondente albo dellordine dei medici dei Paese dellUnione Europea, ove prevista, consente la partecipazione al concorso, fermo restando lobbligo delliscrizione in Italia prima dellassunzione in servizio.

a) b)

c) d) e)

I titoli di studio e professionali conseguiti allestero, devono aver attenuto la necessaria equipollenza ai titoli italiani, rilasciata dallAutorit competente. Il personale del ruolo sanitario in servizio di ruolo alla data di entrata in vigore del D.P.R. n. 483/1997, esentato dal requisito della specializzazione nella disciplina relativa al posto di ruolo gi ricoperto alla predetta data per la partecipazione ai concorsi presso le aziende UU.LL.SS.SS. e le Aziende Ospedaliere diverse da quella di appartenenza. Tale personale dovr allegare alla domanda, anzich la documentazione attestante il possesso della specializzazione nella disciplina, la dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet attestante la posizione di ruolo in qualit di Dirigente Sanitario di primo livello, alla data di entrata in vigore del Decreto medesimo, presso altra Azienda U.L.S.S. o Azienda Ospedaliera. Non possono accedere agli impieghi coloro che siano stati esclusi dallelettorato attivo nonch coloro che siano stati dispensati dallimpiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito limpiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidit non sanabile. I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando di concorso per la presentazione delle domande di ammissione. Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti comporta la non ammissione a partecipare. Presentazione della domanda La domanda di ammissione al concorso, redatta su carta libera e indirizzata al Direttore Generale dellAzienda U.L.S.S. n. 9 di Treviso, deve pervenire entro il perentorio termine del trentesimo (30) giorno dalla data di pubblicazione del presente bando, per estratto, nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica, allUfficio Protocollo dellAzienda U.L.S.S. n. 9, Borgo Cavalli, 42 - 31100 Treviso - il cui orario di servizio il seguente: - luned e mercoled dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00; - marted, gioved e venerd dalle ore 8.30 alle ore 12.30. Si terr conto delle domande che perverranno dopo tale termine purch spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine stesso. Qualora detto giorno sia festivo, il termine prorogato alla stessa ora del primo giorno successivo non festivo.

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

57

Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti perentorio; leventuale riserva di invio successivo di documenti priva di effetto. Per le domande inoltrate a mezzo del servizio postale, la data di spedizione comprovata dal timbro a data dellufficio postale accettante. Le domande non inoltrate a mezzo del servizio postale, devono pervenire allUfficio Protocollo dellAzienda U.L.S.S. n. 9 entro la data di scadenza del bando. Nella domanda, che dovr essere compilata secondo lo schema allegato (allegato A) e redatta con caratteri chiari e leggibili, il candidato deve dichiarare sotto la propria responsabilit, consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000 per il caso di dichiarazione mendace e falsit in atti, nel seguente ordine, con chiarezza e precisione: 1. il cognome, il nome, il codice fiscale; 2. la data, il luogo di nascita e la residenza; 3. il possesso della cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica) o cittadinanza di uno dei Paesi dellUnione Europea. I cittadini degli Stati membri dellUnione Europea devono dichiarare altres di godere dei diritti civili e politici anche nello stato di appartenenza o di provenienza, ovvero i motivi di mancato godimento e di avere adeguata conoscenza della lingua italiana (D.P.C.M. 7 febbraio 1994, n. 174); 4. il Comune nelle cui liste elettorali iscritto ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; 5. le eventuali condanne penali riportate e/o i procedimenti penali in corso; in caso negativo dichiararne espressamente lassenza; 6. i titoli di studio posseduti, con lesatta indicazione della data, sede e denominazione completa dellIstituto o degli Istituti in cui i titoli stessi sono stati conseguiti; 7. la posizione nei riguardi degli obblighi militari; 8. di avere / non avere prestato servizio presso Amministrazioni Pubbliche (in caso positivo compilare lallegato B per ogni servizio prestato); 9. leventuale applicazione dellart. 20 della Legge 5 febbraio 1992, n. 104, specificando lausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonch leventuale necessit di tempi aggiuntivi per sostenere le prove desame; 10. il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni necessaria comunicazione, compreso il numero di telefono. In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza di cui al precedente punto 2); 11. lindirizzo e-mail; 12. di accettare tutte le prescrizioni contenute nel bando e di dare espresso assenso al trattamento dei dati personali, finalizzato alla gestione della procedura concorsuale e degli adempimenti conseguenti. La firma in calce alla domanda, ai sensi dellart. 39 del D.P.R. n. 445/2000, non soggetta ad autenticazione. Ai sensi dellart. 38 del D.P.R. n. 445/2000, qualora la domanda sia inviata a mezzo servizio postale, o consegnata a mano ma non sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad allegare copia di un documento di identit; qualora, invece, la domanda venga consegnata a mano e sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad esibire un documento di identit. La mancata sottoscrizione della domanda costituisce motivo di esclusione. Chi ha titolo alla riserva dei posti deve imprescindibilmente indicare nella domanda la norma di legge o regolamentare che gli conferisce detto diritto, allegando i documenti probatori. LAmministrazione declina sin dora ogni responsabilit per dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte dellaspirante, o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda o per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dellAmministrazione stessa. Documentazione da allegare alla domanda Unitamente alla domanda di ammissione, da compilarsi seguendo lallegato A), il candidato dovr produrre: un curriculum formativo e professionale, redatto in carta semplice, datato e firmato; si precisa che le dichiarazioni effettuate nel curriculum non saranno ritenute dichiarazioni sostitutive e quindi non saranno oggetto di valutazione se non saranno autocertificate sotto la propria responsabilit con la clausola specifica della consapevolezza delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000 per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci (a tal fine possibile utilizzare lallegato E); un elenco, datato e firmato, di tutta la documentazione presentata; una fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validit; tutte le dichiarazioni sostitutive ex artt. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, che il candidato ritenga utile presentare ai fini della valutazione di merito.

Secondo quanto previsto dallart. 15 della Legge 12 novembre 2011, n. 183, vanno prodotte esclusivamente nelle forme delle dichiarazioni sostitutive, ex articoli 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, le dichiarazioni relative a stati, qualit personali e fatti, anche in relazione a quanto dichiarato nel curriculum vitae. Tali dichiarazioni dovranno contenere tutti gli elementi indispensabili e necessari a consentire allAmministrazione di accertare dufficio le informazioni e i dati dichiarati dallinteressato. Conseguentemente, le dichiarazioni sostitutive dovranno essere comprensibili e complete in ogni loro parte, pena la mancata valutazione delle medesime, e nella consapevolezza della veridicit delle stesse e delle eventuali sanzioni penali di cui agli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000 in caso di false dichiarazioni. A tal fine, si allegano i modelli - allegati da B) a E) - da utilizzare per la presentazione delle certificazioni sostitutive in oggetto:

58

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

Allegato B): Dichiarazione sostitutiva dellatto di notoriet, ai sensi dellart. 47 del D.P.R. n. 445/2000, per i servizi prestati presso strutture pubbliche o private, con rapporto di lavoro subordinato, o con incarichi libero professionali, borse di studio, etc. Per essere oggetto di valutazione, nelle dichiarazioni devono essere dettagliatamente indicati, per ciascun periodo lavorativo: - lesatta denominazione dellEnte datore di lavoro completa di indirizzo (indicando se Ente pubblico, privato, Casa di Cura convenzionata o accreditata, etc.), e il Servizio/Struttura presso il quale il lavoro stato prestato; - la natura giuridica del rapporto (subordinato, in regime convenzionale, libero professionale, collaborazione coordinata continuativa, borsa di studio, frequenza volontaria, etc.) - la posizione funzionale e la disciplina di inquadramento (per il rapporto di lavoro subordinato); se in regime convenzionale presso strutture a diretta gestione delle Aziende sanitarie e del Ministero della Sanit in base ad accordi nazionali, deve venir indicato limpegno orario settimanale e la branca di assegnazione; - il periodo di servizio effettuato (data iniziale e finale) nonch le eventuali interruzioni (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare, ecc..); - il tipo di rapporto di lavoro (tempo pieno/unico, tempo ridotto con la relativa percentuale); - il motivo di cessazione; - nel caso di Servizi prestati presso Enti del S.S.N., se ricorrono o meno le condizioni di cui allultimo comma dellart. 46 del D.P.R. 20 dicembre 1979, n. 761, in presenza delle quali il punteggio di anzianit deve essere ridotto. In caso positivo, lattestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio; - ogni altro elemento necessario per valutare il servizio stesso. Nel caso i servizi siano stati prestati presso strutture/datori di lavoro privati, possibile, in alternativa alla dichiarazione sostitutiva di cui sopra, allegare le relative attestazioni rilasciate dal datore di lavoro, dichiarandone la conformit alloriginale della copia prodotta, ex artt. 19 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 (vedi lallegato E). Allegato C): Dichiarazione sostitutiva dellatto di notoriet, ai sensi dellart. 47 del D.P.R. n. 445/2000, per la partecipazione a corsi, convegni, seminari di aggiornamento, come discente o come relatore, indicando la materia oggetto delliniziativa, la localit e la data in cui si svolto, la previsione o meno dellesame finale. Allegato D): Dichiarazione sostitutiva dellatto di notoriet, ai sensi degli artt. 19 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, con cui il candidato attesta la conformit alloriginale della copia delle eventuali pubblicazioni presentate. Per essere oggetto di valutazione, le pubblicazioni devono essere edite a stampa ed allegate. La dichiarazione sostitutiva deve contenere, inoltre, il titolo/largomento della pubblicazione, la tipologia della stessa (articolo, abstract, ect.), la rivista in cui stata pubblicata, lanno e lapporto del candidato (se unico autore o in collaborazione). Allegato E): Dichiarazione sostitutiva, ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, per qualsiasi altro stato o fatto che il candidato ritenga utile presentare ai fini della valutazione di merito (es. curriculum vitae, master, titoli di studio ulteriori rispetto a quelli previsti per lammissione, attivit didattica, incarichi di insegnamento, soggiorni di studio allestero, etc.) Tutte le dichiarazioni sostitutive di certificazione o dellatto di notoriet devono contenere un espresso riferimento alla citata normativa che le regola ed essere sottoscritte in presenza del dipendente addetto a ricevere le domande di partecipazione al concorso, o in alternativa, sottoscritte e accompagnate da copia di un documento di identit in corso di validit del dichiarante. LAmministrazione si riserva la facolt di verificare, anche a campione, quanto dichiarato e prodotto dai candidati. Qualora dal controllo emerga la non veridicit di quanto dichiarato o prodotto, il candidato oltre a soggiacere alle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi di falsit in atti e di dichiarazioni mendaci, decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera. Valutazione dei titoli I titoli saranno valutati dalla apposita Commissione Esaminatrice, ai sensi del D.P.R. n. 483/1997, e del D.Lgs. n. 368/1999. Per la valutazione dei titoli la Commissione Esaminatrice avr a disposizione 20 punti. I 20 punti per la valutazione dei titoli sono cos ripartiti: a) titoli di carriera: punti 10; b) titoli accademici e di studio: punti 3; c) pubblicazioni e titoli scientifici: punti 3; d) curriculum formativo e professionale: punti 4. La specializzazione nella disciplina oggetto del bando, o equipollente o affine, anche se fatta valere come requisito di ammissione, se conseguita ai sensi del D.Lgs. n. 257/1991, e/o ai sensi del D.Lgs. n. 368/1999, verr valutata tra i titoli di carriera con un punteggio pari a 1,200 punti per anno di corso di specializzazione. Non saranno considerati i titoli presentati oltre il termine di scadenza del presente bando. Non saranno presi in considerazione documenti o titoli che gli aspiranti abbiano allegato ad altra domanda indirizzata a questa Azienda. Per la valutazione del servizio militare, la copia del foglio matricolare dello stato di servizio costituisce lunico documento probatorio per la valutazione stessa. Eventuali altri certificati dellAutorit Militare potranno essere utilizzati dalla Commissione

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

59

Esaminatrice unicamente per attingervi informazioni al fine di una pi adeguata valutazione dei servizi, comunque certificati nello stato matricolare. Commissione esaminatrice e prove desame La Commissione Esaminatrice del presente concorso sar costituita come stabilito dal D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 483, secondo le specifiche modalit previste dagli artt. 5 e 6. Le operazioni di sorteggio dei componenti da nominare saranno pubbliche ed avranno luogo lottavo giorno successivo alla scadenza del presente bando, alle ore 8.30, presso il Servizio Gestione del Personale dellA.U.L.S.S. 9 di Treviso, Ex P.I.M.E. - Via Terraglio 58, 31022 Preganziol (TV). I sorteggi di cui sopra, che per motivi di forza maggiore non possano aver luogo nel giorno sopra indicato, ovvero che debbano essere ripetuti qualora sia accertata limpossibilit dei sorteggiati a far parte della Commissione Esaminatrice, saranno effettuati sempre presso i suddetti locali, alle ore 8.30 del 30 giorno successivo (non festivo) alla data del precedente sorteggio, fino al completamento del sorteggio di tutti i componenti. Le prove di esame sono le seguenti: prova scritta (punti 30): relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa; prova pratica (punti 30): su tecniche e manualit peculiari della disciplina messa a concorso; la prova pratica deve comunque essere anche illustrata schematicamente per iscritto; prova orale (punti 20): sulle materie inerenti alla disciplina a concorso, nonch sui compiti connessi alla funzione da conferire.

Il diario della prova scritta sar comunicato ai candidati, con lettera raccomandata con avviso di ricevimento, almeno 15 (quindici) giorni prima della data fissata per le prove stesse. In caso di ampia partecipazione, verr data informazione mediante pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale sempre nel termine di preavviso di 15 giorni dallinizio della prova. Ai candidati che conseguiranno, ai sensi dellart. 14 del D.P.R. n. 483/1997, lammissione alle prove pratica e orale sar data comunicazione con lindicazione del voto riportato nella prova scritta. Lavviso per la presentazione alla prova orale verr dato ai singoli candidati almeno (20) venti giorni prima di quello in cui essi debbono sostenerla. I candidati che non si presenteranno a sostenere le prove di concorso nei giorni, nellora e nella sede stabilita, saranno dichiarati esclusi, quale che sia la causa dellassenza, anche se non dipendente dalla volont dei singoli concorrenti. Verranno osservate inoltre tutte le disposizioni contenute nellart. 7 del D.P.R. n. 483/1997. Graduatoria La Commissione, al termine delle prove desame, formula la graduatoria di merito dei candidati. escluso dalla graduatoria il candidato che non abbia conseguito in ciascuna delle prove di esame, la valutazione di sufficienza prevista dallart. 14 del D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 483. La graduatoria viene trasmessa agli uffici amministrativi dellAzienda per i provvedimenti conseguenti. Conferimento dei Posti Il Direttore Generale, riconosciuta la regolarit degli atti del concorso, li approva. La graduatoria di merito dei candidati formata secondo lordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato, con losservanza, a parit di punti, delle preferenze previste dallart. 5 del D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487, e successive modificazioni ed integrazioni. Ai sensi dellart. 3, comma 7, della Legge 15 maggio 1997, n. 127, come integrato dallart. 2, comma 9, della Legge 16 giugno 1998, n. 191, nel caso in cui due o pi candidati ottengano, a conclusione delle operazioni concorsuali, pari punteggio, preferito il candidato pi giovane di et. Sono dichiarati vincitori, nei limiti dei posti complessivamente messi a concorso, i candidati utilmente collocati nella graduatoria di merito, tenuto conto di quanto disposto dalle disposizioni di legge in vigore che prevedono riserve di posti in favore di particolari categorie di cittadini. Si applicano, per quanto compatibili, le disposizioni di cui allart. 16 del D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487, e successive modificazioni ed integrazioni. La graduatoria di merito, unitamente a quella dei vincitori del concorso, approvata con deliberazione del Direttore Generale, ed immediatamente efficace. Utilizzazione della graduatoria La graduatoria del concorso pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione. La graduatoria degli idonei rimane efficace per un termine di trentasei mesi dallapprovazione per eventuali coperture di posti per i quali il concorso stato bandito ovvero di posti della stessa categoria e profilo professionale che successivamente ed entro il termine dovessero rendersi disponibili. La graduatoria finale potr essere oggetto di utilizzo anche da parte di altri Enti, ai sensi dellart. 3, comma 61, della Legge 24 dicembre 2003, n. 350.

60

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

Adempimenti dei vincitori I candidati vincitori sono invitati, ai fini della stipula del contratto individuale di lavoro, a presentare, nel termine e con le modalit che verranno comunicate, a pena di decadenza nei diritti conseguenti alla partecipazione alla selezione, i documenti corrispondenti alle dichiarazioni rese in domanda e i documenti richiesti per lassunzione. Il certificato generale del casellario giudiziale sar acquisito dufficio. Lazienda U.L.S.S., verificata la sussistenza dei requisiti, procede alla stipula del contratto nel quale sar indicata la data di presa di servizio. Gli effetti economici decorrono dalla data di effettiva presa di servizio. Scaduto inutilmente il termine assegnato per la presentazione della documentazione, lAzienda comunicher la propria determinazione di non dar luogo alla stipulazione del contratto. I vincitori del pubblico concorso sono soggetti ad un periodo di prova di sei mesi. Al fine del compimento del suddetto periodo di prova si tiene conto del solo servizio effettivamente prestato. Il periodo di prova sospeso in caso di assenza per malattia. In tal caso il dipendente ha diritto alla conservazione del posto per un periodo massimo di sei mesi, decorso il quale il rapporto risolto. Il periodo di prova non pu essere rinnovato o prorogato alla scadenza. Decorso il periodo di prova senza che il rapporto di lavoro sia stato risolto da una delle parti, il dipendente si intende confermato in servizio e gli viene riconosciuta lanzianit a tutti gli effetti. Trattamento dei dati personali Ai sensi dellart. 13, comma 1, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso lU. L.S.S. n. 9 di Treviso - Servizio Gestione del Personale - per le finalit di gestione della procedura concorsuale e saranno trattati anche successivamente alleventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per finalit inerenti alla gestione del rapporto medesimo. Il conferimento di tali dati obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena lesclusione dal concorso. Linteressato gode dei diritti di cui allart. 13 della normativa sopra citata, tra i quali il diritto di accesso ai dati che lo riguardano, nonch alcuni diritti complementari tra cui quello di far rettificare dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge, nonch - ancora - quello di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi. Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti dellU.L.S.S. n. 9 di Treviso, titolare del trattamento. La presentazione della domanda da parte del candidato implica il consenso al trattamento dei propri dati personali, compresi i dati sensibili, a cura del personale assegnato al Servizio Gestione del Personale e preposto alla conservazione delle domande ed allutilizzo delle stesse per lo svolgimento delle procedure concorsuali, nonch a cura della Commissione di Valutazione. Ritiro di documenti e pubblicazioni I documenti e i titoli presentati dai candidati con la domanda di partecipazione al concorso non saranno restituiti agli interessati se non una volta trascorsi i termini fissati dalla legge per eventuali ricorsi. La restituzione per via postale verr effettuata dallAzienda solo mediante contrassegno ed a seguito richiesta dellinteressato. Non verranno, in ogni caso, restituiti i documenti acquisiti al fascicolo personale in caso di assunzione a qualsiasi titolo. Norme finali Con la partecipazione al concorso implicita laccettazione, senza riserve, di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente bando nonch di quelle che disciplinano o disciplineranno lo stato giuridico ed economico del personale delle Aziende Unit Locali Socio-Sanitarie. Per quanto non espressamente previsto dal presente bando e dalla normativa in esso richiamata, si fa riferimento alle norme di cui al D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 483, e successive modificazioni ed integrazioni, al D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487, e successive modificazioni ed integrazioni, al D. Lgs. 30 dicembre 1992, n. 502, e successive modificazioni ed integrazioni, in particolare quelle introdotte dal D. Lgs. 19 giugno 1999, n. 229, al D. Lgs. 17 agosto 1999, n. 368, al D. Lgs. 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni ed integrazioni, nonch ai vigenti Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro per larea della Dirigenza Medica e Veterinaria del Servizio Sanitario Nazionale. LAmministrazione si riserva la facolt di prorogare, sospendere o revocare il presente concorso o parte di esso, qualora ne rilevasse la necessit o lopportunit per ragioni di pubblico interesse. Per informazioni e per ricevere copia integrale del presente bando, reperibile anche nel sito Internet www.ulss.tv.it, gli interessati potranno rivolgersi al Servizio Gestione del Personale - Unit Operativa Concorsi - Sede ex P.I.M.E. - Via Terraglio n. 58 - 31022 Preganziol (TV) - telefono n. 0422-323505-06-07 dalle ore 9.00 alle ore 12.00. Il Dirigente Responsabile del Servizio Gestione del Personale dott. Renato Andreazza

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

61

Allegato A Modello Domanda di ammissione Al Direttore Generale dellAzienda U.L.S.S. n. 9 di Treviso Borgo Cavalli, 42 31100 Treviso Il/La sottoscritto/a ............................. (codice fiscale ...........................) chiede di essere ammesso al Concorso Pubblico, per titoli ed esami, per lassunzione a tempo indeterminato di un Dirigente Medico di Radiodiagnostica, indetto da codesta Amministrazione con bando pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. ......... del ................. Dichiara sotto la propria responsabilit, consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 della D.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci: - di essere nato/a a .......................................... il .............................. residente a .............................. C.A.P. (.........) in Via/Piazza ....................... n. ... (telefono n. ... cellulare n. ..) (indirizzo e-mail .) - di essere in possesso della cittadinanza ..... (indicare se Italiana; se diversa specificare di quale Stato membro dellUnione Europea) - di essere/di non essere iscritto/a nelle liste elettorali del Comune di (in caso di non iscrizione o di avvenuta cancellazione dalle liste elettorali indicarne i motivi) - di non avere/avere riportato condanne e di non avere/avere procedimenti penali in corso . (in caso affermativo, indicare le condanne riportate e in caso negativo dichiararne espressamente lassenza) - di essere in possesso del diploma di Laurea in conseguito il presso - di essere in possesso della Specializzazione in conseguito il presso ai sensi del .. della durata di n. anni: (specificare se conseguita ai sensi del D. Lgs. 8 agosto 1991, n. 257, e/o del D.Lgs. 17 agosto 1999, n. 368) - di essere iscritto allAlbo professionale dei della Provincia di () a far data dal - di essere in possesso di ulteriori titoli di studio: conseguito il presso - di essere nella seguente posizione nei riguardi degli obblighi militari (arruolato in attesa di chiamata, congedo per fine ferma, riformato dispensato, riformato per motivi di ) - di aver/non aver prestato servizio presso Pubbliche Amministrazioni: (in caso affermativo la dichiarazione dei servizi deve essere resa secondo le modalit contenute nellallegato B) - di essere/non essere stato/a dispensato/a dallimpiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito limpiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidit non sanabile (in entrambi i casi dichiararlo espressamente): - di avere n. figli .. a carico - di essere in possesso dei seguenti titoli che danno diritto a preferenza o precedenza allassunzione o a riserva del posto Chiede, infine, che ogni comunicazione relativa al presente concorso venga fatta al seguente indirizzo, impegnandosi, altres, a comunicare le eventuali variazioni successive: Dott./Dott.ssa . Via/Piazza n. .. Comune (C.A.P. ) Provincia .(........) (telefono n. cellulare n. ) (indirizzo e-mail ..) Allega un elenco dei documenti e dei titoli presentati (i documenti da allegare, cos come le modalit di loro presentazione, sono specificati nel bando di concorso). Infine, accetta tutte le indicazioni contenute nel bando e d espresso assenso al trattamento dei dati personali e sensibili ex D.Lgs. 196/2003, finalizzato alla gestione della procedura concorsuale e degli adempimenti conseguenti. Data Firma (ai sensi dellart. 39 D.P.R. 445/00, la firma non soggetta ad autenticazione)

62

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

Ai sensi dellart. 38 del D.P.R. n. 445/2000, qualora la domanda sia inviata a mezzo servizio postale, o consegnata a mano ma non sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad allegare copia di un documento di identit; qualora, invece, la domanda venga consegnata a mano e sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad esibire un documento di identit.

Allegato B Modello di Dichiarazione sostitutiva di certificazione di servizi (art. 47 del D.P.R. n. 445/2000) Il/La sottoscritto/a , nato/a il . a .. residente a . prov. () in Via / Piazza . n. consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci, dichiara con riferimento alla domanda di partecipazione al Concorso Pubblico per lassunzione a tempo indeterminato di un Dirigente Medico di , presentata presso lAzienda U.L.S.S. n. 9 di Treviso (Borgo cavalli, 42 - 31100 Treviso), di aver prestato i seguenti servizi e/o di prestare il seguente servizio: con contratto di lavoro: o Subordinato o a tempo Indeterminato o a tempo Determinato o Specialista ambulatoriale interno: o Titolare o Provvisorio o Sostituto o Altro Branca assegnazione N. ore sett.li assegnate o Libero Professionale o Co.Co.Co. o Borsista o Interinale o Dipendente Cooperativa o Altro dal (data inizio servizio - gg/mm/aa) al (data fine servizio - gg/mm/aa) presso (indicare Datore di Lavoro, completo di indirizzo, e Ente/Struttura/U.O. di assegnazione) o Ente Pubblico o Privato o Casa di Cura convenzionata o accreditata o Altro in qualit di (indicare il Profilo Professionale da contratto e la disciplina di inquadramento) per numero ore settimanali: eventuali periodi di aspettativa senza assegni: altro: N.B. utilizzare una tabella per ciascuna tipologia di rapporto di lavoro Data Il/La Dichiarante Nel caso di Servizi prestati presso Enti del S.S.N. deve essere specificato se ricorrono o no le condizioni di cui allultimo comma dellart. 46 del D.P.R. 20 dicembre 1979, n. 761. In caso positivo lattestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio di anzianit. Ai sensi dellart. 38 del D.P.R. n. 445/2000, qualora la domanda sia inviata a mezzo servizio postale, o consegnata a mano ma non sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad allegare copia di un documento di identit; qualora, invece, la domanda venga consegnata a mano e sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad esibire un documento di identit.

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

63

Allegato C Modello di Dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet dei corsi, convegni, congressi, seminari (art. 47 del D.P.R. n. 445/2000) Il/La sottoscritto/a , nato/a il . a .. residente a . prov. () in Via / Piazza . n. consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci, dichiara con riferimento alla domanda di partecipazione al Concorso Pubblico per lassunzione a tempo indeterminato di un Dirigente Medico di , presentata presso lAzienda U.L.S.S. n. 9 di Treviso (Borgo cavalli, 42 - 31100 Treviso), di aver partecipato alle seguenti iniziative di aggiornamento e formazione: 1 o Corso o Convegno o Congresso o Seminario o altro . organizzato da localit dove si svolto . sul tema con esame finale: SI NO periodo: o il . o dal al .. per n. ore . per n. giorni .. o in qualit di discente o in qualit di relatore N.B. utilizzare una tabella per ciascuna iniziativa di aggiornamento Data Il/La Dichiarante Ai sensi dellart. 38 del D.P.R. n. 445/2000, qualora la domanda sia inviata a mezzo servizio postale, o consegnata a mano ma non sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad allegare copia di un documento di identit; qualora, invece, la domanda venga consegnata a mano e sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad esibire un documento di identit.

Allegato D Modello di Dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet delle pubblicazioni (artt. 19 e 47 del D.P.R. n. 445/2000) Il/La sottoscritto/a , nato/a il . a .. residente a . prov. () in Via / Piazza . n. consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci, dichiara con riferimento alla domanda di partecipazione al Concorso Pubblico per lassunzione a tempo indeterminato di un Dirigente Medico di ., presentata presso lAzienda U.L.S.S. n. 9 di Treviso (Borgo cavalli, 42 - 31100 Treviso), che le seguenti pubblicazioni - edite a stampa - elencate dettagliatamente e presentate in copie fotostatiche, sono conformi agli originali in possesso: 1 o Rivista o nazionale o internazionale Anno Editore o Unico autore o In collaborazione di pi autori Tipologia: o Poster o Abstract o Articolo

64

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 o Capitolo di libro o Libro o Altro

N.B. utilizzare una tabella per ciascuna pubblicazione Allegati n. Data Il/La Dichiarante Ai sensi dellart. 38 del D.P.R. n. 445/2000, qualora la domanda sia inviata a mezzo servizio postale, o consegnata a mano ma non sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad allegare copia di un documento di identit; qualora, invece, la domanda venga consegnata a mano e sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad esibire un documento di identit.

Allegato E Modello di Dichiarazione sostitutiva (art.46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000) Il/La sottoscritto/a , nato/a il . a .. residente a . prov. () in Via / Piazza . n. consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci, dichiara con riferimento alla domanda di partecipazione al Concorso Pubblico per lassunzione a tempo indeterminato di un Dirigente Medico di .., presentata presso lAzienda U.L.S.S. n. 9 di Treviso (Borgo cavalli, 42 - 31100 Treviso), quanto segue: Data Il/La Dichiarante Ai sensi dellart. 38 del D.P.R. n. 445/2000, qualora la domanda sia inviata a mezzo servizio postale, o consegnata a mano ma non sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad allegare copia di un documento di identit; qualora, invece, la domanda venga consegnata a mano e sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad esibire un documento di identit. La mancata presentazione della documentazione relativa ai titoli che possono essere oggetto di valutazione, anche di merito, da parte della Commissione (certificati di servizio, corsi di aggiornamento, partecipazione in qualit di relatore a congressi nazionali, ecc.) non consente lassegnazione di alcun punteggio.

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

65

UNIT LOCALE SOCIO SANITARIA N. 9, TREVISO Concorso pubblico, per titoli ed esami, per lassunzione a tempo indeterminato di un dirigente medico di neurochirurgia. In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale 4 ottobre 2012, n. 978, stato indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per lassunzione a tempo indeterminato di un dirigente medico, ruolo: Sanitario, profilo professionale: Medici posizione funzionale: Dirigente Medico area: Chirurgica e delle Specialit Chirurgiche disciplina: Neurochirurgia sedi: Unit Operative di Neurochirurgia sia di Treviso che di Belluno. LAmministrazione proceder allassunzione del vincitore compatibilmente con le vigenti normative nazionali di finanza pubblica e le conseguenti disposizioni regionali in materia di assunzioni di personale. Lincarico comporta lesclusivit del rapporto di lavoro e lassoggettamento alle verifiche dellart. 15 del D.Lgs. 30 dicembre 1992, n. 502 aggiornato con D.Lgs. 19 giugno 1999, n. 229. Il Dirigente Medico svolger lattivit lavorativa presso le Unit Operative di Neurochirurgia sia di Treviso che di Belluno. Alla predetta posizione funzionale attribuito il trattamento giuridico ed economico previsto dalle disposizioni legislative nonch dai Contratti Collettivi Nazionali di lavoro dellarea della Dirigenza Medica e Veterinaria del Servizio Sanitario Nazionale. Questa Amministrazione, secondo quanto disposto dal punto 1 dellart. 7 del D.Lgs 30 marzo 2001, n. 165, garantisce parit e pari opportunit tra uomini e donne per laccesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro. Requisiti per lammissione Per lammissione sono prescritti i seguenti requisiti: Requisiti generali: cittadinanza italiana: salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dellUnione Europea; idoneit fisica allimpiego. Laccertamento della idoneit fisica allimpiego effettuato, a cura dellAzienda U.L.S.S., prima dellimmissione in servizio. Il personale dipendente dalle Amministrazioni ed Enti di cui alla lettera b), punto 2, art. 1 del D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 483 dispensato dalla visita medica; Requisiti specifici diploma di laurea in medicina e chirurgia; diploma di specializzazione nella disciplina oggetto del bando, o equipollente o affine. Affinch la specializzazione sia oggetto di valutazione, il candidato deve specificare se la medesima stata conseguita ai sensi del D. Lgs. 8 agosto 1991, n. 257 e/o del D. Lgs. 17 agosto 1999, n. 368, nonch la durata del corso; iscrizione allalbo dellordine dei medici. Liscrizione al corrispondente albo dellordine dei medici dei Paesi dellUnione Europea, ove prevista, consente la partecipazione al concorso, fermo restando lobbligo delliscrizione in Italia prima dellassunzione in servizio.

a) b)

c) d) e)

I titoli di studio e i servizi professionali conseguiti o svolti allestero, devono aver ottenuto il necessario riconoscimento da parte dellAutorit italiana competente. Il personale del ruolo sanitario in servizio di ruolo alla data di entrata in vigore del D.P.R. n. 483/1997, esentato dal requisito della specializzazione nella disciplina relativa al posto di ruolo gi ricoperto alla predetta data per la partecipazione ai concorsi presso le aziende UU.LL.SS.SS. e le Aziende Ospedaliere diverse da quella di appartenenza. Tale personale dovr allegare alla domanda, anzich la documentazione attestante il possesso della specializzazione nella disciplina, la dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet attestante la posizione di ruolo in qualit di Dirigente Sanitario di primo livello, alla data di entrata in vigore del Decreto medesimo, presso altra Azienda U.L.S.S. o Azienda Ospedaliera.Non possono accedere agli impieghi coloro che siano stati esclusi dallelettorato attivo nonch coloro che siano stati dispensati dallimpiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito limpiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidit non sanabile. I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando di concorso per la presentazione delle domande di ammissione. Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti comporta la non ammissione a partecipare. Presentazione della domanda La domanda di ammissione al concorso, redatta su carta libera e indirizzata al Direttore Generale dellAzienda U.L.S.S. n. 9 di Treviso, deve pervenire entro il perentorio termine del trentesimo (30) giorno dalla data di pubblicazione del presente bando, per estratto, nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica, allUfficio Protocollo dellAzienda U.L.S.S. n. 9, Borgo Cavalli, 42 - 31100 Treviso - il cui orario di servizio il seguente: luned e mercoled dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00; marted, gioved e venerd dalle ore 8.30 alle ore 12.30.

Si terr conto delle domande che perverranno dopo tale termine purch spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine stesso. Qualora detto giorno sia festivo, il termine prorogato alla stessa ora del primo giorno successivo non festivo. Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti perentorio; leventuale riserva di invio successivo di documenti priva di effetto.

66

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

Per le domande inoltrate a mezzo del servizio postale, la data di spedizione comprovata dal timbro a data dellufficio postale accettante. Le domande non inoltrate a mezzo del servizio postale, devono pervenire allUfficio Protocollo dellAzienda U.L.S.S. n. 9 entro la data di scadenza del bando. Nella domanda, che dovr essere compilata secondo lo schema allegato (allegato A) e redatta con caratteri chiari e leggibili, il candidato deve dichiarare sotto la propria responsabilit, consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000 per il caso di dichiarazione mendace e falsit in atti, nel seguente ordine, con chiarezza e precisione: 1. il cognome, il nome, il codice fiscale; 2. la data, il luogo di nascita e la residenza; 3. il possesso della cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica) o cittadinanza di uno dei Paesi dellUnione Europea. I cittadini degli Stati membri dellUnione Europea devono dichiarare altres di godere dei diritti civili e politici anche nello stato di appartenenza o di provenienza, ovvero i motivi di mancato godimento e di avere adeguata conoscenza della lingua italiana (D.P.C.M. 7 febbraio 1994, n. 174); 4. il Comune nelle cui liste elettorali iscritto ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; 5. le eventuali condanne penali riportate e/o i procedimenti penali in corso; in caso negativo dichiararne espressamente lassenza; 6. i titoli di studio posseduti, con lesatta indicazione della data, sede e denominazione completa dellIstituto o degli Istituti in cui i titoli stessi sono stati conseguiti; qualora il candidato abbia conseguito titoli di studio e / o svolto servizi professionali allestero, deve espressamente indicare gli estremi del provvedimento di equipollenza/equiparazione ai titoli italiani, adottato dallAutorit italiana competente; 7. la posizione nei riguardi degli obblighi militari; 8. di avere / non avere prestato servizio presso Amministrazioni Pubbliche (in caso positivo compilare lallegato B per ogni servizio prestato); 9. leventuale applicazione dellart. 20 della Legge 5 febbraio 1992, n. 104, specificando lausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonch leventuale necessit di tempi aggiuntivi per sostenere le prove desame; 10. il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni necessaria comunicazione, compreso il numero di telefono. In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza di cui al precedente punto 2); 11. lindirizzo e-mail; 12. di accettare tutte le prescrizioni contenute nel bando e di dare espresso assenso al trattamento dei dati personali, finalizzato alla gestione della procedura concorsuale e degli adempimenti conseguenti. La firma in calce alla domanda, ai sensi dellart. 39 del D.P.R. n. 445/2000, non soggetta ad autenticazione. Ai sensi dellart. 38 del D.P.R. n. 445/2000, qualora la domanda sia inviata a mezzo servizio postale, o consegnata a mano ma non sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad allegare copia di un documento di identit; qualora, invece, la domanda venga consegnata a mano e sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad esibire un documento di identit. La mancata sottoscrizione della domanda costituisce motivo di esclusione. Chi ha titolo alla riserva dei posti deve imprescindibilmente indicare nella domanda la norma di legge o regolamentare che gli conferisce detto diritto, allegando i documenti probatori. LAmministrazione declina sin dora ogni responsabilit per dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte dellaspirante, o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda o per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dellAmministrazione stessa. Documentazione da allegare alla domanda Unitamente alla domanda di ammissione, da compilarsi seguendo lallegato A), il candidato dovr produrre: - un curriculum formativo e professionale, redatto in carta semplice, datato e firmato; si precisa che le dichiarazioni effettuate nel curriculum non saranno ritenute dichiarazioni sostitutive e quindi non saranno oggetto di valutazione se non saranno autocertificate sotto la propria responsabilit con la clausola specifica della consapevolezza delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000 per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci (a tal fine possibile utilizzare lallegato E); - un elenco, datato e firmato, di tutta la documentazione presentata; - una fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validit; - tutte le dichiarazioni sostitutive ex artt. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, che il candidato ritenga utile presentare ai fini della valutazione di merito. Secondo quanto previsto dallart. 15 della Legge 12 novembre 2011, n. 183, vanno prodotte esclusivamente nelle forme delle dichiarazioni sostitutive, ex articoli 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 - anche in relazione a quanto dichiarato nel curriculum vitae - tutte le dichiarazioni relative a stati, qualit personali e fatti che siano a diretta conoscenza dellinteressato. Tali dichiarazioni dovranno contenere tutti gli elementi indispensabili e necessari a consentire allAmministrazione di accertare dufficio le informazioni e i dati dichiarati dallinteressato. Conseguentemente, le dichiarazioni sostitutive dovranno essere comprensibili e complete in ogni loro parte, pena la mancata valutazione delle medesime, e nella consapevolezza della veridicit delle stesse e delle eventuali sanzioni penali di cui agli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000 in caso di false dichiarazioni. A tal fine, si allegano i modelli - allegati da B) a E) - da utilizzare per la presentazione delle certificazioni sostitutive in oggetto:

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

67

Allegato B): Dichiarazione sostitutiva dellatto di notoriet, ai sensi dellart. 47 del D.P.R. n. 445/2000, per i servizi prestati presso strutture pubbliche o private, con rapporto di lavoro subordinato, o con incarichi libero professionali, borse di studio, etc. Per essere oggetto di valutazione, nelle dichiarazioni devono essere dettagliatamente indicati, per ciascun periodo lavorativo: - lesatta denominazione dellEnte datore di lavoro completa di indirizzo (indicando se Ente pubblico, privato, Casa di Cura convenzionata o accreditata, etc.), e il Servizio/Struttura presso il quale il lavoro stato prestato; - la natura giuridica del rapporto (subordinato, in regime convenzionale, libero professionale, collaborazione coordinata continuativa, borsa di studio, frequenza volontaria, etc.) - la posizione funzionale e la disciplina di inquadramento (per il rapporto di lavoro subordinato); se in regime convenzionale presso strutture a diretta gestione delle Aziende sanitarie e del Ministero della Sanit in base ad accordi nazionali, deve venir indicato limpegno orario settimanale e la branca di assegnazione; - il periodo di servizio effettuato (data iniziale e finale) nonch le eventuali interruzioni (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare, ecc..); - il tipo di rapporto di lavoro (tempo pieno/unico, tempo ridotto con la relativa percentuale); - il motivo di cessazione; - nel caso di Servizi prestati presso Enti del S.S.N., se ricorrono o meno le condizioni di cui allultimo comma dellart. 46 del D.P.R. 20 dicembre 1979, n. 761, in presenza delle quali il punteggio di anzianit deve essere ridotto. In caso positivo, lattestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio; - ogni altro elemento necessario per valutare il servizio stesso. Nel caso i servizi siano stati prestati presso strutture/datori di lavoro privati, possibile, in alternativa alla dichiarazione sostitutiva di cui sopra, allegare le relative attestazioni rilasciate dal datore di lavoro, dichiarandone la conformit alloriginale della copia prodotta, ex artt. 19 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 (vedi lallegato E). Allegato C): Dichiarazione sostitutiva dellatto di notoriet, ai sensi dellart. 47 del D.P.R. n. 445/2000, per la partecipazione a corsi, convegni, seminari di aggiornamento, come discente o come relatore, indicando la materia oggetto delliniziativa, la localit e la data in cui si svolto, la previsione o meno dellesame finale. Allegato D): Dichiarazione sostitutiva dellatto di notoriet, ai sensi degli artt. 19 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, con cui il candidato attesta la conformit alloriginale della copia delle eventuali pubblicazioni presentate. Per essere oggetto di valutazione, le pubblicazioni devono essere edite a stampa ed allegate. La dichiarazione sostitutiva deve contenere, inoltre, il titolo/largomento della pubblicazione, la tipologia della stessa (articolo, abstract, ect.), la rivista in cui stata pubblicata, lanno e lapporto del candidato (se unico autore o in collaborazione). Allegato E): Dichiarazione sostitutiva, ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, per qualsiasi altro stato o fatto che il candidato ritenga utile presentare ai fini della valutazione di merito (es. curriculum vitae, master, titoli di studio ulteriori rispetto a quelli previsti per lammissione, attivit didattica, incarichi di insegnamento, soggiorni di studio allestero, copie conformi di eventuali documenti, etc.). Tutte le dichiarazioni sostitutive di certificazione o dellatto di notoriet devono contenere un espresso riferimento alla citata normativa che le regola ed essere sottoscritte in presenza del dipendente addetto a ricevere le domande di partecipazione al concorso, o in alternativa, sottoscritte e accompagnate da copia di un documento di identit in corso di validit del dichiarante. LAmministrazione si riserva la facolt di verificare, anche a campione, quanto dichiarato e prodotto dai candidati. Qualora dal controllo emerga la non veridicit di quanto dichiarato o prodotto, il candidato oltre a soggiacere alle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi di falsit in atti e di dichiarazioni mendaci, decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera. Valutazione dei titoli I titoli saranno valutati dalla apposita Commissione Esaminatrice, ai sensi del D.P.R. n. 483/1997, e del D.Lgs. n. 368/1999. Per la valutazione dei titoli la Commissione Esaminatrice avr a disposizione 20 punti. I 20 punti per la valutazione dei titoli sono cos ripartiti: a) titoli di carriera: punti 10; b) titoli accademici e di studio: punti 3; c) pubblicazioni e titoli scientifici: punti 3; d) curriculum formativo e professionale: punti 4. La specializzazione nella disciplina oggetto del bando, o equipollente o affine, anche se fatta valere come requisito di ammissione, se conseguita ai sensi del D.Lgs. n. 257/1991, e/o ai sensi del D.Lgs. n. 368/1999, verr valutata tra i titoli di carriera con un punteggio pari a 1,200 punti per anno di corso di specializzazione. Non saranno considerati i titoli presentati oltre il termine di scadenza del presente bando. Non saranno presi in considerazione documenti o titoli che gli aspiranti abbiano allegato ad altra domanda indirizzata a questa Azienda. Per la dichiarazione sostitutiva relativa alla casistica operatoria prestata, il candidato deve far riferimento al registro operatorio da cui risulti il tipo di intervento ed il grado di partecipazione del candidato stesso.

68

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

Per la valutazione del servizio militare, la copia del foglio matricolare dello stato di servizio costituisce lunico documento probatorio per la valutazione stessa. Eventuali altri certificati dellAutorit Militare potranno essere utilizzati dalla Commissione Esaminatrice unicamente per attingervi informazioni al fine di una pi adeguata valutazione dei servizi, comunque certificati nello stato matricolare. Commissione esaminatrice e prove desame La Commissione Esaminatrice del presente concorso sar costituita come stabilito dal D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 483, secondo le specifiche modalit previste dagli artt. 5 e 6. Le operazioni di sorteggio dei componenti da nominare saranno pubbliche ed avranno luogo lottavo giorno successivo alla scadenza del presente bando, alle ore 8.30, presso il Servizio Gestione del Personale dellA.U.L.S.S. 9 di Treviso, Ex P.I.M.E. - Via Terraglio 58, 31022 Preganziol (TV). I sorteggi di cui sopra, che per motivi di forza maggiore non possano aver luogo nel giorno sopra indicato, ovvero che debbano essere ripetuti qualora sia accertata limpossibilit dei sorteggiati a far parte della Commissione Esaminatrice, saranno effettuati sempre presso i suddetti locali, alle ore 8.30 del 30 giorno successivo (non festivo) alla data del precedente sorteggio, fino al completamento del sorteggio di tutti i componenti. Le prove di esame sono le seguenti: prova scritta (punti 30): relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa; prova pratica (punti 30): - per le discipline dellarea chirurgica la prova, in relazione anche al numero dei candidati, si svolge su cadavere o materiale anatomico in sala autoptica, ovvero con altra modalit a giudizio insindacabile della Commissione. La prova pratica deve comunque essere anche illustrata schematicamente per iscritto; prova orale (punti 20): - sulle materie inerenti alla disciplina a concorso, nonch sui compiti connessi alla funzione da conferire. Il diario della prova scritta sar comunicato ai candidati, con lettera raccomandata con avviso di ricevimento, almeno 15 (quindici) giorni prima della data fissata per le prove stesse. In caso di ampia partecipazione, verr data informazione mediante pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale sempre nel termine di preavviso di 15 giorni dallinizio della prova. Ai candidati che conseguiranno, ai sensi dellart. 14 del D.P.R. n. 483/1997, lammissione alle prove pratica e orale sar data comunicazione con lindicazione del voto riportato nella prova scritta. Lavviso per la presentazione alla prova orale verr dato ai singoli candidati almeno (20) venti giorni prima di quello in cui essi debbono sostenerla. I candidati che non si presenteranno a sostenere le prove di concorso nei giorni, nellora e nella sede stabilita, saranno dichiarati esclusi, quale che sia la causa dellassenza, anche se non dipendente dalla volont dei singoli concorrenti. Verranno osservate inoltre tutte le disposizioni contenute nellart. 7 del D.P.R. n. 483/1997. Graduatoria La Commissione, al termine delle prove desame, formula la graduatoria di merito dei candidati. escluso dalla graduatoria il candidato che non abbia conseguito in ciascuna delle prove di esame, la valutazione di sufficienza prevista dallart. 14 del D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 483. La graduatoria viene trasmessa agli uffici amministrativi dellAzienda per i provvedimenti conseguenti. Conferimento dei posti Il Direttore Generale, riconosciuta la regolarit degli atti del concorso, li approva. La graduatoria di merito dei candidati formata secondo lordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato, con losservanza, a parit di punti, delle preferenze previste dallart. 5 del D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487, e successive modificazioni ed integrazioni. Ai sensi dellart. 3, comma 7, della Legge 15 maggio 1997, n. 127, come integrato dallart. 2, comma 9, della Legge 16 giugno 1998, n. 191, nel caso in cui due o pi candidati ottengano, a conclusione delle operazioni concorsuali, pari punteggio, preferito il candidato pi giovane di et. Sono dichiarati vincitori, nei limiti dei posti complessivamente messi a concorso, i candidati utilmente collocati nella graduatoria di merito, tenuto conto di quanto disposto dalle disposizioni di legge in vigore che prevedono riserve di posti in favore di particolari categorie di cittadini. Si applicano, per quanto compatibili, le disposizioni di cui allart. 16 del D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487, e successive modificazioni ed integrazioni. La graduatoria di merito, unitamente a quella dei vincitori del concorso, approvata con deliberazione del Direttore Generale, ed immediatamente efficace. Utilizzazione della graduatoria La graduatoria del concorso pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione. La graduatoria degli idonei rimane efficace per un termine di trentasei mesi dallapprovazione per eventuali coperture di posti per i quali il concorso stato bandito ovvero di posti della stessa categoria e profilo professionale che successivamente ed entro il termine dovessero rendersi disponibili.

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

69

La graduatoria finale potr essere oggetto di utilizzo anche da parte di altri Enti, ai sensi dellart. 3, comma 61, della Legge 24 dicembre 2003, n. 350. Adempimenti dei vincitori I candidati vincitori sono invitati, ai fini della stipula del contratto individuale di lavoro, a presentare, nel termine e con le modalit che verranno comunicate, a pena di decadenza nei diritti conseguenti alla partecipazione alla selezione, i documenti corrispondenti alle dichiarazioni rese in domanda e i documenti richiesti per lassunzione. Il certificato generale del casellario giudiziale sar acquisito dufficio. Lazienda U.L.S.S., verificata la sussistenza dei requisiti, procede alla stipula del contratto nel quale sar indicata la data di presa di servizio. Gli effetti economici decorrono dalla data di effettiva presa di servizio. Scaduto inutilmente il termine assegnato per la presentazione della documentazione, lAzienda comunicher la propria determinazione di non dar luogo alla stipulazione del contratto. I vincitori del pubblico concorso sono soggetti ad un periodo di prova di sei mesi. Al fine del compimento del suddetto periodo di prova si tiene conto del solo servizio effettivamente prestato. Il periodo di prova sospeso in caso di assenza per malattia. In tal caso il dipendente ha diritto alla conservazione del posto per un periodo massimo di sei mesi, decorso il quale il rapporto risolto. Il periodo di prova non pu essere rinnovato o prorogato alla scadenza. Decorso il periodo di prova senza che il rapporto di lavoro sia stato risolto da una delle parti, il dipendente si intende confermato in servizio e gli viene riconosciuta lanzianit a tutti gli effetti. Trattamento dei dati personali Ai sensi dellart. 13, comma 1, del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso lU. L.S.S. n. 9 di Treviso - Servizio Gestione del Personale - per le finalit di gestione della procedura concorsuale e saranno trattati anche successivamente alleventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per finalit inerenti alla gestione del rapporto medesimo. Il conferimento di tali dati obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena lesclusione dal concorso. Linteressato gode dei diritti di cui allart. 13 della normativa sopra citata, tra i quali il diritto di accesso ai dati che lo riguardano, nonch alcuni diritti complementari tra cui quello di far rettificare dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge, nonch - ancora - quello di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi. Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti dellU.L.S.S. n. 9 di Treviso, titolare del trattamento. La presentazione della domanda da parte del candidato implica il consenso al trattamento dei propri dati personali, compresi i dati sensibili, a cura del personale assegnato al Servizio Gestione del Personale e preposto alla conservazione delle domande ed allutilizzo delle stesse per lo svolgimento delle procedure concorsuali, nonch a cura della Commissione di Valutazione. Ritiro di documenti e pubblicazioni I documenti e i titoli presentati dai candidati con la domanda di partecipazione al concorso non saranno restituiti agli interessati se non una volta trascorsi i termini fissati dalla legge per eventuali ricorsi. La restituzione per via postale verr effettuata dallAzienda solo mediante contrassegno ed a seguito richiesta dellinteressato. Non verranno, in ogni caso, restituiti i documenti acquisiti al fascicolo personale in caso di assunzione a qualsiasi titolo. Norme finali Con la partecipazione al concorso implicita laccettazione, senza riserve, di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente bando nonch di quelle che disciplinano o disciplineranno lo stato giuridico ed economico del personale delle Aziende Unit Locali Socio-Sanitarie. Per quanto non espressamente previsto dal presente bando e dalla normativa in esso richiamata, si fa riferimento alle norme di cui al D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 483, e successive modificazioni ed integrazioni, al D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487, e successive modificazioni ed integrazioni, al D. Lgs. 30 dicembre 1992, n. 502, e successive modificazioni ed integrazioni, in particolare quelle introdotte dal D. Lgs. 19 giugno 1999, n. 229, al D. Lgs. 17 agosto 1999, n. 368, al D. Lgs. 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni ed integrazioni, nonch ai vigenti Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro per larea della Dirigenza Medica e Veterinaria del Servizio Sanitario Nazionale. LAmministrazione si riserva la facolt di prorogare, sospendere o revocare il presente concorso o parte di esso, qualora ne rilevasse la necessit o lopportunit per ragioni di pubblico interesse. Per informazioni e per ricevere copia integrale del presente bando, reperibile anche nel sito Internet www.ulss.tv.it, gli interessati potranno rivolgersi al Servizio Gestione del Personale - Unit Operativa Concorsi - Sede ex P.I.M.E. - Via Terraglio n. 58 - 31022 Preganziol (TV) - telefono n. 0422-323509-07 dalle ore 9.00 alle ore 12.00.

Torna al sommario

70

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 Allegato A Modello Domanda di ammissione

Al Direttore Generale dellAzienda U.L.S.S. n. 9 di Treviso Ufficio Protocollo Borgo Cavalli, 42 31100 Treviso Il/La sottoscritto/a ............................. (codice fiscale ...........................) chiede di essere ammesso al Concorso Pubblico, per titoli ed esami, per lassunzione a tempo indeterminato di un Dirigente Medico di Neurochirurgia, indetto da codesta Amministrazione con bando pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. ......... del ................. Dichiara sotto la propria responsabilit, consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci: - di essere nato/a a .......................................... il .............................. residente a .............................. C.A.P. (.........) in Via/Piazza ....................... n. ... (telefono n. ... cellulare n. ..) (indirizzo e-mail .) - di essere in possesso della cittadinanza ... (indicare se Italiana; se diversa specificare di quale Stato membro dellUnione Europea) - di essere/di non essere iscritto/a nelle liste elettorali del Comune di (in caso di non iscrizione o di avvenuta cancellazione dalle liste elettorali indicarne i motivi) - di non avere/avere riportato condanne penali (in caso affermativo, indicare le condanne riportate) - di non avere/avere procedimenti penali in corso (in caso affermativo, indicare il proc. penale in corso) - di essere in possesso del diploma di Laurea in conseguito il presso (qualora il titolo sia stato conseguito allestero, indicare gli estremi del provvedimento di equipollenza/equiparazione ai titoli italiani, adottato dallAutorit italiana competente) - di essere in possesso della Specializzazione in conseguito il presso ai sensi del .. della durata di n. anni: (specificare se conseguita ai sensi del D. Lgs. 8 agosto 1991, n. 257, e/o del D.Lgs. 17 agosto 1999, n. 368) (qualora il titolo sia stato conseguito allestero, indicare gli estremi del provvedimento di equipollenza/equiparazione ai titoli italiani, adottato dallAutorit italiana competente) - di essere iscritto allAlbo professionale dei della Provincia di () a far data dal n. - di essere in possesso di ulteriori titoli di studio: conseguito il presso (qualora il titolo sia stato conseguito allestero, indicare gli estremi del provvedimento di equipollenza/equiparazione ai titoli italiani, adottato dallAutorit italiana competente) - di essere nella seguente posizione nei riguardi degli obblighi militari (arruolato in attesa di chiamata, congedo per fine ferma, riformato dispensato, riformato per motivi di ) - di aver/non aver prestato servizio presso Pubbliche Amministrazioni: (in caso affermativo la dichiarazione dei servizi deve essere resa secondo le modalit contenute nellallegato B) ............... - di essere/non essere stato/a dispensato/a dallimpiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito limpiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidit non sanabile (in entrambi i casi dichiararlo espressamente): - di avere n. figli .. a carico - di essere in possesso dei seguenti titoli che danno diritto a preferenza o precedenza allassunzione o a riserva del posto Chiede, infine, che ogni comunicazione relativa al presente concorso venga fatta al seguente indirizzo, impegnandosi, altres, a comunicare le eventuali variazioni successive: Dott./Dott.ssa . Via/Piazza n. .. Comune (C.A.P. ) Provincia .(........) (telefono n. cellulare n. ) (indirizzo e-mail .) Allega un elenco dei documenti e dei titoli presentati (i documenti da allegare, cos come le modalit di loro presentazione, sono specificati nel bando di concorso).Infine, accetta tutte le indicazioni contenute nel bando e d espresso assenso al trattamento dei dati personali e sensibili ex D.Lgs. 196/2003, finalizzato alla gestione della procedura concorsuale e degli adempimenti conseguenti. Data Firma (ai sensi dellart. 39 D.P.R. 445/00, la firma non soggetta ad autenticazione)

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

71

Ai sensi dellart. 38 del D.P.R. n. 445/2000, qualora la domanda sia inviata a mezzo servizio postale, o consegnata a mano ma non sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad allegare copia di un documento di identit; qualora, invece, la domanda venga consegnata a mano e sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad esibire un documento di identit. Allegato B Modello di Dichiarazione sostitutiva di certificazione di servizi (art. 47 del D.P.R. n. 445/2000) Il/La sottoscritto/a , nato/a il . a .. residente a . prov. () in Via / Piazza n. consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci, dichiara con riferimento alla domanda di partecipazione al Concorso Pubblico per lassunzione a tempo indeterminato di un Dirigente Medico di , presentata presso lAzienda U.L.S.S. n. 9 di Treviso (Borgo Cavalli, 42 - 31100 Treviso), di aver prestato i seguenti servizi e/o di prestare il seguente servizio: con contratto di lavoro: o Subordinato o a tempo Indeterminato o a tempo Determinato o Specialista ambulatoriale interno: o Titolare o Provvisorio o Sostituto o Altro Branca assegnazione N. ore sett.li assegnate o Libero Professionale o Co.Co.Co. o Borsista o Interinale o Dipendente cooperativa o Altro dal (data inizio servizio - gg/mm/aa) al (data fine servizio - gg/mm/aa) presso (indicare Datore di Lavoro, completo di indirizzo, e Ente/Struttura/U.O. di assegnazione) o Ente Pubblico o Privato o Casa di Cura convenzionata o accreditata o Altro in qualit di (indicare il Profilo Professionale da contratto e la disciplina di inquadramento) per numero ore settimanali: eventuali periodi di aspettativa senza assegni: altro: N.B. utilizzare una tabella per ciascuna tipologia di rapporto di lavoro Data Il/La Dichiarante Nel caso di Servizi prestati presso Enti del S.S.N. deve essere specificato se ricorrono o no le condizioni di cui allultimo comma dellart. 46 del D.P.R. 20 dicembre 1979, n. 761. In caso positivo lattestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio di anzianit.Ai sensi dellart. 38 del D.P.R. n. 445/2000, qualora la domanda sia inviata a mezzo servizio postale, o consegnata a mano ma non sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad allegare copia di un documento di identit; qualora, invece, la domanda venga consegnata a mano e sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad esibire un documento di identit. Allegato C Modello di Dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet dei corsi, convegni, congressi, seminari (art. 47 del D.P.R. n. 445/2000) Il/La sottoscritto/a , nato/a il . a .. residente a . prov. () in Via / Piazza n. consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci, dichiara con riferimento alla domanda di partecipazione al Concorso Pubblico per lassunzione a tempo indeterminato di un Dirigente Medico di , presentata presso lAzienda U.L.S.S. n. 9 di Treviso (Borgo Cavalli, 42 - 31100 Treviso), di aver partecipato alle seguenti iniziative di aggiornamento e formazione:

72

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 1 o Corso o Convegno o Congresso o Seminario o altro . organizzato da localit dove si svolto sul tema con esame finale: SI NO periodo: o il . o dal al .. per n. ore . per n. giorni .. o in qualit di discente o in qualit di relatore

N.B. utilizzare una tabella per ciascuna iniziativa di aggiornamento Data Il/La Dichiarante Ai sensi dellart. 38 del D.P.R. n. 445/2000, qualora la domanda sia inviata a mezzo servizio postale, o consegnata a mano ma non sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad allegare copia di un documento di identit; qualora, invece, la domanda venga consegnata a mano e sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad esibire un documento di identit. Allegato D Modello di Dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet delle pubblicazioni (artt. 19 e 47 del D.P.R. n. 445/2000) Il/La sottoscritto/a , nato/a il . a .. residente a . prov. () in Via / Piazza . n. consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci, dichiara con riferimento alla domanda di partecipazione al Concorso Pubblico per lassunzione a tempo indeterminato di un Dirigente Medico di ., presentata presso lAzienda U.L.S.S. n. 9 di Treviso (Borgo Cavalli, 42 - 31100 Treviso), che le seguenti pubblicazioni - edite a stampa - elencate dettagliatamente e presentate in copie fotostatiche, sono conformi agli originali in possesso: 1 o Rivista o nazionale o internazionale Anno Editore o Unico autore o In collaborazione di pi autori Tipologia: o Poster o Abstract o Articolo o Capitolo di libro o Libro o Altro N.B. utilizzare una tabella per ciascuna pubblicazione Allegati n. Data Il/La Dichiarante Ai sensi dellart. 38 del D.P.R. n. 445/2000, qualora la domanda sia inviata a mezzo servizio postale, o consegnata a mano ma non sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad allegare copia di un documento di identit; qualora, invece, la domanda venga consegnata a mano e sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad esibire un documento di identit. Allegato E Modello di Dichiarazione sostitutiva (art.46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000) Il/La sottoscritto/a , nato/a il a .. residente a . prov. () in Via / Piazza . n. consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci, dichiara con riferimento alla domanda di partecipazione al Concorso Pubblico per lassunzione a tempo indeterminato di un Dirigente Medico di .., presentata presso lAzienda U.L.S.S. n. 9 di Treviso (Borgo Cavalli, 42 - 31100 Treviso), quanto segue: ......

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 Data Il/La Dichiarante

73

Ai sensi dellart. 38 del D.P.R. n. 445/2000, qualora la domanda sia inviata a mezzo servizio postale, o consegnata a mano ma non sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad allegare copia di un documento di identit; qualora, invece, la domanda venga consegnata a mano e sottoscritta davanti lincaricato a ricevere le domande, linteressato tenuto ad esibire un documento di identit. La mancata presentazione della documentazione relativa ai titoli che possono essere oggetto di valutazione, anche di merito, da parte della Commissione (certificati di servizio, corsi di aggiornamento, partecipazione in qualit di relatore a congressi nazionali, ecc.) non consente lassegnazione di alcun punteggio.

74

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

UNIT LOCALE SOCIO SANITARIA N. 14, CHIOGGIA (VENEZIA) Avviso Pubblico, per titoli e colloquio, di mobilit volontaria di: - n. 1 dirigente medico - disciplina: ortopedia e traumatologia, - n. 1 dirigente medico - disciplina: pediatria. Si rende noto che sono stati indetti avvisi pubblici, per titoli e colloquio, di mobilit volontaria a: n. 1 posto di Dirigente Medico - Disciplina: Ortopedia e Traumatologia (delibera n. 607 del 26.10.12); n. 1 posto di Dirigente Medico - Disciplina: Pediatria (delibera n. 606 del 26.10.12); Domande e documenti dovranno pervenire entro le ore 12,00 del 20^ giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione. Copia dei Bandi e informazioni possono essere richiesti allU.O.C. Amministrazione del Personale - Concorsi dellULSS n. 14 Strada Madonna Marina 500 - 30019 Sottomarina (VE) tel. 0415534747/746. Il Bando integrale sar reperibile sul sito internet di questa Azienda: www.asl14chioggia.veneto.it. Il Direttore generale Dott. Giuseppe Dal Ben

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

75

UNIT LOCALE SOCIO SANITARIA N. 15, CITTADELLA (PADOVA) Avviso pubblico per leventuale assunzione di personale, con profilo professionale di dirigente medico nella disciplina di ginecologia e ostetricia, con rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato. (Deliberazione n. 900 del 26.10.2012). I candidati devono essere in possesso dei requisiti previsti dalle disposizioni in materia e, in particolare, dal D.P.R. 483 del 10.12.1997 e dal D.P.R. n. 761/79. Il termine per la presentazione delle domande, redatte su carta semplice e corredate dai documenti prescritti, scade alle ore 12.00 del 15 giorno successivo alla data di pubblicazione del presente estratto di bando di avviso pubblico sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto. Il Bando e il facsimile della domanda di partecipazione sono disponibili sul sito internet www.ulss15.pd.it. Per ulteriori informazioni, rivolgersi al Dipartimento Risorse Umane e Finanziarie - U.O.C. Programmazione e Acquisizione delle Risorse Umane - Sezione Concorsi - dellULSS n. 15 - tel. 0499324267 (dal Luned al Venerd - ore 09.00-13.00). Dott. Tullio Zampieri

Torna al sommario

76

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

UNIT LOCALE SOCIO SANITARIA N. 21, LEGNAGO (VERONA) Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto di collaboratore amministrativo professionale (Cat. D) riservato ai disabili ex Legge 12/03/1999 n. 68. In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n 530 del 27/09/2012 indetto il presente concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto di collaboratore amministrativo professionale (Cat. D) riservato ai disabili ex Legge 12.03.1999 n. 68. LAmministrazione proceder allassunzione del vincitore compatibilmente con le vigenti normative nazionali di finanza pubblica e le conseguenti disposizioni regionali in materia di assunzioni di personale. Al predetto profilo attribuito il trattamento giuridico ed economico previsto dalle disposizioni legislative nonch dal vigente C.C.N.L. per il personale del Comparto Sanit e dai relativi accordi sindacali per il personale dipendente delle Unit Sanitarie Locali. Il presente concorso pubblico disciplinato dal D.P.R. 220/2001 (Regolamento recante disciplina concorsuale del personale non dirigenziale del S.S.N.), dal D.Lgs. n 368/2001 e dalla Legge 12.03.1999 n. 68. Come previsto dallart. 7, comma 1, del D.LGS n 165/2001 vengono garantite parit e pari opportunit tra uomini e donne per laccesso al lavoro e il trattamento sul lavoro. Al fine dellammissione allavviso, gli aspiranti devono essere in possesso dei sottoelencati requisiti, secondo quanto disposto dal D.P.R. n 220/2001: Requisiti per lammissione a) Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dellUnione europea; b) Idoneit fisica allimpiego. Laccertamento dellidoneit fisica allimpiego, con losservanza delle norme in tema di categorie protette, effettuato dallAzienda U.L.S.S. 21 di Legnago prima dellimmissione in servizio; c) Diploma di laurea in: - giurisprudenza, economia e commercio, Scienze politiche o lauree equipollenti (percorso di studi vecchio ordinamento) ovvero: - lauree specialistiche o lauree magistrali equiparate alle precedenti ex Decreto interministeriale 9/07/2009 ovvero: - laurea triennale appartenente a una delle seguenti classi di cui al D.M. 16/03/2007, nonch Lauree di cui al D.M. 04/08/2000 ed equiparate alle medesime ex D.M. 09/07/2009: - Scienze dellEconomia e della Gestione Aziendale (L 18); - Scienze dellEconomiche (L 33); - Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali (L 36); - Scienze dei Servizi Giuridici (L14); - Scienze dellAmministrazione e dellorganizzazione (L 16) d) Iscrizione nello specifico elenco del collocamento obbligatorio di cui allart. 8 Legge 12.03.1999 n. 68 Norme per il diritto al lavoro dei disabili, attestata da certificato di iscrizione presso i servizi provinciali per limpiego. Non possono partecipare alla selezione coloro che siano esclusi dallelettorato attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dallimpiego presso Pubbliche Amministrazioni ovvero licenziati a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo contratto collettivo. Tutti i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione. Domande di partecipazione Per lammissione al concorso gli aspiranti devono presentare domanda redatta in carta semplice secondo lo schema esemplificativo allegato, sottoscriverla e indirizzarla al Direttore Generale dellAzienda U.L.S.S. 21 di Legnago - via Gianella n. 1 - 37045 Legnago (VR). Le domande devono pervenire allUfficio Protocollo dellAzienda U.L.S.S. 21 di Legnago entro e non oltre il termine del trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dellestratto del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - 4^ Serie speciale. Qualora detto giorno coincida con un giorno festivo, il termine prorogato al primo giorno successivo non festivo. Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti perentorio; leventuale riserva di invio successivo di documenti priva di effetto. Le domande devono essere presentate esclusivamente con una delle seguenti modalit: - consegnate a mano allUfficio Protocollo dellAzienda U.L.S.S. 21 di Legnago; - spedite a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento; in tal caso la data di spedizione comprovata dal timbro a data dellufficio postale accettante; - a mezzo Posta Elettronica Certificata (PEC) ex art. 65, comma 1, lett. c-bis), del D.Lgs. n. 82/2005 allindirizzo: protocollo. aulss21.legnago.vr@pecveneto.it. Linvio tramite PEC costituisce sottoscrizione elettronica ai sensi dellart. 21, comma 1, del citato decreto legislativo. Della casella PEC deve essere titolare il soggetto istante. Si ricorda che lUfficio Protocollo aperto dal luned al gioved dalle ore 9,00 alle ore 15,00 ed il venerd dalle ore 9,00 alle ore 12,30; il sabato chiuso. LAzienda U.L.S.S. 21 di Legnago declina ogni responsabilit per eventuale smarrimento della domanda o dei documenti spediti a mezzo servizio postale nonch per la dispersione di comunicazioni dipendenti dalla inesatta indicazione del recapito da parte del candidato o per la mancata oppure tardiva comunicazione di cambiamento dellindirizzo indicato nella domanda o per eventuali disguidi postali non imputabili a colpa dellAmministrazione stessa. Nella domanda gli aspiranti devono indicare sotto la propria responsabilit e consapevoli delle sanzioni penali previste dallart.

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

77

76 del D.P.R. 445/2000 per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci: - il cognome e il nome; - la data, il luogo di nascita e la residenza; - il possesso della cittadinanza italiana o equivalente; - il possesso dellidoneit fisica allimpiego senza alcuna limitazione specifica per la funzione richiesta dal posto in oggetto; - il Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; - le eventuali condanne penali riportate, ovvero di non aver riportato condanne penali, nonch eventuali procedimenti penali pendenti; - la posizione nei riguardi degli obblighi militari; - i i titoli di studio posseduti con lindicazione della data, della sede e della denominazione completa dellIstituto o degli Istituti in cui i titoli stessi sono stati conseguiti. Nel caso di possesso di laurea del nuovo ordinamento universitario obbligatorio specificare la classe di laurea; - il possesso dei requisiti previsti dallart. 1 della L. 68/1999 e liscrizione nello specifico elenco di cui allart. 8 della stessa legge presso i servizi provinciali per limpiego; - i servizi prestati come dipendente presso pubbliche amministrazioni e le eventuali cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego - la conoscenza di una delle seguenti lingue straniere: INGLESE o FRANCESE o TEDESCO. Nel caso in cui il candidato non indichi nella domanda alcuna preferenza, la Commissione esaminatrice verificher, a propria discrezione, la conoscenza, da parte del candidato stesso, di una qualsiasi delle lingue straniere sopraddette; - di non essere stato dispensato dallimpiego presso una Pubblica Amministrazione per aver conseguito lo stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidit non sanabile; - la specificazione, ove ne ricorra la fattispecie, di essere beneficiario della Legge n 104/1992 e lindicazione, qualora indispensabile, dellausilio eventualmente necessario per lespletamento delle prove desame in relazione al proprio handicap e della eventuale necessit di tempi aggiuntivi; - il domicilio presso il quale, a qualsiasi effetto, deve essere fatta ogni necessaria comunicazione e il recapito telefonico (in caso di mancata indicazione del domicilio vale, ad ogni effetto, la residenza indicata). Il candidato deve comunicare, con nota datata e sottoscritta, le eventuali successive variazioni di indirizzo e/o recapito. - di accettare tutte le indicazioni contenute nel bando e di dare il proprio consenso al trattamento dei dati personali, compresi i dati sensibili, al fine della gestione della presente procedura, ai sensi del D.Lgs. 196/03; - la conformit alloriginale, ai sensi dellart. 19 del D.P.R. n 445/2000, della documentazione unita a corredo della domanda. Oltre alla dichiarazione di conformit alloriginale, deve essere allegata copia di un documento di identit valido. La domanda deve essere scritta con caratteri chiari e leggibili. La firma in calce alla domanda, ai sensi dellart. 39 del D.P.R. n 445/2000, non deve essere autenticata. Lomissione nella domanda anche di una sola dichiarazione relativa ai requisiti richiesti, non altrimenti rilevabili, determina lesclusione dal concorso. La mancata sottoscrizione della domanda costituisce motivo di esclusione dal concorso. Documentazione da allegare alla domanda Alla domanda devono essere allegati i seguenti documenti: a) dichiarazione sostitutiva di certificazione attestante il possesso dei requisiti specifici richiesti per lammissione (i titoli di studio possono essere presentati anche in originale o in copia autenticata ovvero in copia dichiarata conforme alloriginale ai sensi degli artt. 19 e 47 del DPR 445/2000); b) documentazione relativa ai titoli che il candidato ritenga opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e delle formazione della graduatoria; c) un curriculum formativo e professionale datato e firmato (quanto dichiarato nel curriculum sar oggetto di valutazione, qualora ne ricorrano i presupposti, se documentato nei modi pi avanti precisati); d) un elenco in carta semplice, datato e firmato, dei documenti e titoli presentati; e) copia fotostatica (fronte/retro) di un documento di identit personale in corso di validit f) ricevuta comprovante lavvenuto versamento della tassa di concorso, non rimborsabile, di Euro 10,33- (dieci Euro e 33 Centesimi) da versare sul conto corrente postale n 12317376 intestato a Az. U.L.S.S. n 21 - Servizio di Tesoreria - 37045 Legnago (VR), precisando la causale del versamento. Ai sensi dellart. 40 del DPR 445/2000, come modificato dallart. 15 della L. 183/2011, le certificazioni rilasciate dalla pubblica amministrazione in ordine a stati, fatti e qualit personali sono valide e utilizzabili solo nei rapporti tra privati. Nei rapporti con la pubblica amministrazione e con i gestori di pubblici servizi i certificati e gli atti di notoriet sono sostituiti dalle dichiarazioni di cui agli artt. 46 e 47 dello stesso decreto (dichiarazioni sostitutive di certificazione e dichiarazioni sostitutive di atto di notoriet). La documentazione da allegare alla domanda deve, pertanto, consistere in: - dichiarazioni sostitutive di certificazione, ai sensi dellart. 46 del DPR 445/2000, da utilizzare per autocertificare: titolo di studio, iscrizione in albi tenuti dalla pubblica amministrazione, appartenenza ad ordini professionali, qualifica professionale posseduta, titolo di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento, di qualificazione tecnica e comunque tutti gli altri stati, fatti e qualit personali previsti dallo stesso art. 46. - dichiarazioni sostitutive di atto di notoriet, ai sensi dellart. 47 del DPR 445/2000, da utilizzare per autocertificare, ad esempio, i servizi prestati, lattivit didattica, le frequenze volontarie, tirocini, stage, ecc.

78

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

originali, copie autenticate o fotocopie di documenti (diplomi, attestati di corsi di studio, attestati di corsi di formazione, pubblicazioni, ecc.) accompagnate da dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet, ai sensi degli artt. 19 e 47 del DPR 445/2000, che ne attesti la conformit alloriginale. Le dichiarazioni sostitutive devono contenere tutte le informazioni e i dati previsti nella certificazione che sostituiscono. In particolare: - le dichiarazioni relative al titolo di studio devono indicare la data, la sede e la denominazione completa dellistituto presso cui il titolo stesso stato conseguito; le dichiarazioni relative alle iniziative di aggiornamento e formazione devono indicare: se trattasi di corso di aggiornamento, convegno, seminario, ecc.; loggetto/il tema delliniziativa; il soggetto organizzatore; la sede e la data di svolgimento; il numero di ore o giornate di frequenza; se con o senza esame finale; - le dichiarazioni relative ai servizi prestati devono indicare: lente presso il quale il servizio stato prestato e la sede; la natura giuridica del rapporto (rapporto di dipendenza a tempo indeterminato o a tempo determinato; rapporto libero-professionale; collaborazione coordinata e continuativa, ecc.); la qualifica/profilo professionale/disciplina; la tipologia del rapporto (a tempo pieno o parziale, con indicazione delle ore settimanali); la data di inizio e fine rapporto; eventuali interruzioni del rapporto (aspettativa, sospensioni cautelari, ecc.). Nel caso di servizi prestati nellambito del Servizio Sanitario Nazionale deve essere precisato se a rapporto esclusivo o non esclusivo e se ricorrano o meno le condizioni di cui allultimo comma dellart. 46 del D.P.R. 20.12.1979, n. 761, con indicazione della misura della riduzione del punteggio di anzianit; - le dichiarazioni relative alleventuale diritto di riserva del posto, a precedenza o preferenza devono anche indicare le norme di legge o regolamentari che conferiscono il diritto stesso (ove non allegate o non regolari, dette dichiarazioni non verranno considerate per i rispettivi effetti). Le pubblicazioni eventualmente allegate devono essere edite a stampa e presentate in originale, in copia autenticata ovvero in copia dichiarata conforme alloriginale ai sensi degli artt. 19 e 47 del DPR 445/2000. Non saranno prese in considerazione dichiarazioni sostitutive incomplete o non redatte in conformit alle disposizioni di cui agli artt. 19, 46 e 47 del DPR 445/2000. LAmministrazione si riserva la facolt di verificare, anche a campione, quanto dichiarato e prodotto dai candidati. Qualora dal controllo emerga la non veridicit di quanto dichiarato e prodotto, il candidato decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera, oltre a soggiacere alle sanzioni penali previste in ipotesi di falsit in atti e di dichiarazioni mendaci. Valutazione dei titoli I titoli saranno valutati dallapposita Commissione Esaminatrice ai sensi delle disposizioni contenute nellart. 11 del D.P.R. 220/2001. Ai sensi dellart. 8 del succitato D.P.R. 220/2001, i punteggi per i titoli e le prove desame sono complessivamente 100, cos ripartiti: - 30 punti per i titoli; - 70 punti per le prove desame. I punti per le prove desame sono cos ripartiti: - 30 punti per la prova scritta; - 20 punti per la prova pratica; - 20 punti per la prova orale. I punti per la valutazione dei titoli sono ripartiti fra le seguenti categorie: - 14 punti per i titoli di carriera; - 3 punti per i titoli accademici e di studio; - 3 punti per le pubblicazioni e i titoli scientifici; - 10 punti per il curriculum formativo e professionale. Commissione esaminatrice e prove desame La Commissione Esaminatrice del concorso sar costituita come stabilito dagli artt. 6 e 44 del D.P.R. 220/2001. Le prove desame saranno le seguenti: - prova scritta: vertente su argomenti di Legislazione Sanitaria (nazionale e regionale) riguardante il S.S.N. ed elementi di Diritto Amministrativo. La prova potr anche consistere nella soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica; - prova pratica: consistente nellesecuzione di tecniche specifiche relative alla materia oggetto del concorso o nella predisposizione di atti connessi alla qualificazione professionale richiesta; - prova orale: attinente alla materia oggetto del concorso. Nel corso della prova sar inoltre verificata la conoscenza delluso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche pi diffuse e della lingua straniera indicata dal candidato nella domanda di partecipazione al concorso. Il superamento della prova scritta subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 21/30. Il superamento della prova pratica e della prova orale subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 14/20. La valutazione di merito delle prove giudicate sufficienti espressa da un punteggio compreso tra quello minimo per ottenere la sufficienza e quello massimo attribuito per ciascuna prova. Lammissione alla prova pratica subordinata al raggiungimento di una valutazione di sufficienza nella prova scritta. Lammissione alla prova orale subordinata al raggiungimento di una valutazione di sufficienza anche nella prova pratica. La votazione complessiva determinata sommando il voto conseguito nella valutazione dei titoli al voto complessivo riportato nelle prove desame, costituito dalla somma dei voti attribuiti nella prova scritta, pratica e orale.

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

79

La data, lora e la sede in cui si svolgeranno le prove saranno comunicate ai candidati ammessi, con lettera raccomandata con avviso di ricevimento, almeno quindici giorni prima della data fissata per le prove stesse. Ove la Commissione stabilisca di non procedere nello stesso giorno alleffettuazione di tutte le prove, la data della prova pratica sar comunicata ai concorrenti, con lettera raccomandata con avviso di ricevimento, almeno venti giorni prima della data fissata per lespletamento della stessa. I candidati che non si presenteranno a sostenere le prove di concorso nei giorni, nellora e nella sede stabilita, saranno dichiarati esclusi dal concorso stesso, quale ne sia stata la causa dellassenza, anche se non dipendente dalla volont dei singoli concorrenti. Graduatoria Al termine delle prove desame, la Commissione Esaminatrice formuler la graduatoria di merito dei candidati idonei. Sar escluso dalla graduatoria il candidato che non abbia conseguito la sufficienza in ciascuna delle prove desame. La suddetta graduatoria formata secondo lordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato. Ai sensi della Legge 127/1997, se due o pi candidati, a conclusione delle operazioni di valutazione dei titoli e delle prove desame, ottengano pari punteggio, preferito il candidato pi giovane di et. La graduatoria viene pubblicata allAlbo dellAzienda e sul Bollettino Ufficiale della Regione; la stessa rimane efficace per i termini stabiliti dalle vigenti legislazioni in materia, per eventuali coperture di posti per i quali il concorso stato bandito e che successivamente ed entro tale termine dovessero rendersi disponibili. La graduatoria potr inoltre essere utilizzata, sempre entro il termine di validit, per eventuali assunzioni a tempo determinato che si rendessero necessarie. Adempimenti del vincitore Il vincitore del concorso, prima dellimmissione in servizio, deve essere sottoposto allaccertamento, a cura dellAmministrazione interessata, della permanenza dello stato invalidante e della compatibilit alle mansioni, pena la non stipulazione del contratto di lavoro. Il vincitore del concorso sar invitato dallAmministrazione a presentare, entro 30 giorni dalla data di comunicazione del provvedimento di assunzione, i documenti di rito prescritti per lassunzione ai fini della formale stipulazione del contratto individuale di lavoro, pena la decadenza dei diritti conseguiti con la partecipazione al concorso stesso. LAzienda, verificata la sussistenza dei requisiti, procede alla stipula del contratto, nel quale sar indicata la data di inizio servizio. Lassunzione diverr definitiva dopo il superamento, con esito positivo, del periodo di prova della durata di mesi sei di effettivo servizio prestato. Norme finali Il presente concorso costituisce informativa ai sensi del D.Lgs. n 196/2003 sulle finalit e modalit del trattamento dei dati legati ai concorrenti e relative conseguenze circa leventuale rifiuto al trattamento, che si ripercuoterebbe sulla possibilit di espletamento della procedura stessa. Per quanto non espressamente previsto dal presente bando, si fa riferimento alle norme vigenti in materia. LAzienda si riserva la facolt, in regime di autotutela, di prorogare, riaprire, sospendere, revocare o modificare, in tutto o in parte, il presente concorso. Per eventuali informazioni e per avere copia del bando di concorso, nonch fac simile della domanda di partecipazione rivolgersi alla Sezione Gestione Giuridica del Servizio Personale e Sviluppo Organizzativo di questa Azienda U.L.S.S., sito in Via Gianella n. 1, Legnago (VR) - tel. 0442 622316 o 0442 622402. Il bando disponibile anche sul sito internet www.aulsslegnago.it. Ritiro dei documenti I documenti presentati con la domanda di partecipazione al concorso non saranno restituiti agli interessati se non una volta trascorsi i termini fissati dalla legge per eventuali ricorsi. La restituzione per via postale verr effettuata dallAzienda solo mediante contrassegno ed a seguito richiesta dellinteressato. Non verranno, in ogni caso, restituiti i documenti acquisiti a fascicolo personale in caso di assunzione a qualsiasi titolo. Il Direttore Generale Avv. Daniela Carraro

Torna al sommario

80

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 Fac simile di Domanda di Ammissione (Da compilare in carta semplice)

Al Direttore Generale della Azienda U.L.S.S. n. 21 Via Gianella n. 1 37045 Legnago (VR) Il/La sottoscritto/a _____ nato/a a _____ (Prov.__) il ___, residente a _____ (CAP ___) (Prov.____), Via ____ n. _______ chiede di partecipare al concorso pubblico per la copertura di n 1 posto di collaboratore amministrativo professionale (cat. D), riservato ai disabili ex Legge 12.03.1999 n. 68, indetto con deliberazione n 530 del 27/09/2012. A tal fine, sotto la propria responsabilit e consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n 445/2000 per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci, dichiara: - di essere in possesso della cittadinanza _______ ; - di essere/non essere iscritto nelle liste elettorali del Comune di ____________(A); - di avere/non avere riportato condanne penali e di avere/non avere procedimenti penali in corso ________(B); - di essere nella seguente posizione nei riguardi degli obblighi militari: __________; - di essere in possesso di seguente titolo di studio _____ conseguito il ______ presso ___________; - di essere iscritto/a nello specifico elenco di cui allart. 8 Legge 12/03/199 n. 68, presso i servizi provinciali per limpiego di__ _______ necessario specificare in quale Centro per limpiego il candidato ha effettuato liscrizione; - di scegliere come lingua straniera per la prova orale la seguente (barrare la casella corrispondente): o Inglese o Francese o Tedesco - di avere/non avere prestato servizio presso Pubbliche Amministrazioni; - di non essere stato dispensato dallimpiego presso Pubbliche Amministrazioni per aver conseguito lo stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidit non sanabile; - di essere in possesso dei seguenti titoli che danno diritto ad usufruire di riserve, precedenze o preferenze: __________; - di avere diritto, in quanto beneficiario della Legge n 104/1992, dellausilio di _______ nonch di tempi aggiuntivi per lespletamento delle prove pari a ____ ; - che lindirizzo al quale deve essere inviata ogni necessaria comunicazione il seguente: _______________ tel. _____-tel. cell. _____ ; - di accettare tutte le indicazioni contenute nel bando e di dare il proprio consenso al trattamento dei dati personali, compresi i dati sensibili, ai fini della gestione della procedura concorsuale, ai sensi del D.Lgs. n 196/2003. Data ____ Firma ____________ (la sottoscrizione non necessita di alcuna autentica) (A) in caso negativo, indicare i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; (B) in caso affermativo, specificare quali. Dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet (art. 47 D.P.R. n. 445/2000) In riferimento alla domanda di partecipazione al concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto di collaboratore amministrativo professionale (cat. D), riservato ai disabili ex Legge 12.03.1999 n. 68, di cui al bando prot. n 52325 del 9/10/2012, il sottoscritto ______________ nato a _______________ il ________ Dichiara Sotto la propria responsabilit e consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. 28/12/2000 n. 445, per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci - che le allegate copie dei sottoelencati documenti sono conformi agli originali in mio possesso: ____________________ A tal fine allega la fotocopia di un documento di identit in corso di validit. Data ______ Firma _____________

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 Dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet (art. 47 D.P.R. n. 445/2000)

81

In riferimento alla domanda di partecipazione al concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto di 1 posto di collaboratore amministrativo professionale (cat. D), riservato ai disabili ex Legge 12.03.1999 n. 68, di cui al bando prot. n 52325 del 9/10/2012, il sottoscritto ________ nato a _____________ il _______ Dichiara Sotto la propria responsabilit e consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. 28/12/2000 n. 445, per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci: di aver prestato servizio alle dipendenze di _______ - ente pubblico ____ - privato ______________ con la qualifica di _______________ periodo lavorativo (g/m/a) inizio....../....../......... fine ......../........./........... - contratto libero prof.le per n ore settimanali __________ - rapporto di lavoro a tempo indeterminato - a tempo determinato - a tempo pieno - part- time n. ............ ore settimanali - eventuale aspettativa senza assegni dal ................... al.......................; dal ....................al...................... Le dichiarazioni sostitutive dovranno essere chiare e complete in ogni particolare utile per una corretta valutazione di quanto dichiarato nelle stesse. In caso contrario, saranno ritenute non valutabili. A tal fine allega la fotocopia di un documento di identit in corso di validit. Data _____ Firma ___________ Dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet (art. 47 D.P.R. n. 445/2000) In riferimento alla domanda di partecipazione al concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto 1 posto di collaboratore amministrativo professionale (cat. D), riservato ai disabili ex Legge 12.03.1999 n. 68, di cui al bando prot. n 52325 del 9/10/2012, il sottoscritto _________ nato a _________ il ________ Dichiara Sotto la propria responsabilit e consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. 28/12/2000 n. 445, per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci: di aver svolto la seguente attivit: - borsa di studio presso ____________ indirizzo completo ____________ per attivit di ___________ periodo (g/m/a) inizio ....../....../............. fine ......./......./........ per un totale complessivo di ore........ - frequenza volontaria presso _______ indirizzo completo ________ periodo (g/m/a) inizio ....../....../............. fine ......./......./........ per un totale complessivo di ore........ - tirocinio post laurea presso ________ indirizzo completo __________ periodo (g/m/a) inizio ....../....../............. fine ......./......./........ per un totale complessivo di ore........ Le dichiarazioni sostitutive dovranno essere chiare e complete in ogni particolare utile per una corretta valutazione di quanto dichiarato nelle stesse. In caso contrario, saranno ritenute non valutabili. A tal fine allega la fotocopia di un documento di identit in corso di validit. Data __________ Firma ____________

82

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

UNIT LOCALE SOCIO SANITARIA N. 21, LEGNAGO (VERONA) Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto di assistente amministrativo (Cat. C) riservato ai disabili ex legge 12/03/1999 n. 68. In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n 530 del 27/09/2012 indetto il presente concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto di assistente amministrativo (Categoria C) riservato ai disabili Ex Legge 12.03.1999 n 68. LAmministrazione proceder allassunzione del vincitore compatibilmente con le vigenti normative nazionali di finanza pubblica e le conseguenti disposizioni regionali in materia di assunzioni di personale. Al predetto profilo attribuito il trattamento giuridico ed economico previsto dalle disposizioni legislative nonch dal vigente C.C.N.L. per il personale del Comparto Sanit e dai relativi accordi sindacali per il personale dipendente delle Unit Sanitarie Locali. Il presente concorso pubblico disciplinato dal D.P.R. 220/2001 (Regolamento recante disciplina concorsuale del personale non dirigenziale del S.S.N.), dal D.Lgs. n 368/2001 e dalla Legge 12.03.1999 n. 68. Come previsto dallart. 7, comma 1, del D.LGS n 165/2001 vengono garantite parit e pari opportunit tra uomini e donne per laccesso al lavoro e il trattamento sul lavoro. Al fine dellammissione allavviso, gli aspiranti devono essere in possesso dei sottoelencati requisiti, secondo quanto disposto dal D.P.R. n 220/2001: Requisiti per lammissione a) Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dellUnione europea; b) Idoneit fisica allimpiego. Laccertamento dellidoneit fisica allimpiego, con losservanza delle norme in tema di categorie protette, effettuato dallAzienda U.L.S.S. 21 di Legnago prima dellimmissione in servizio. c) Diploma di istruzione secondaria di secondo grado (Diploma di maturit); d) Iscrizione nello specifico elenco del collocamento obbligatorio di cui allart. 8 Legge 12.03.1999 n. 68 Norme per il diritto al lavoro dei disabili, attestata da certificato di iscrizione presso i servizi provinciali per limpiego. Non possono partecipare alla selezione coloro che siano esclusi dallelettorato attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dallimpiego presso Pubbliche Amministrazioni ovvero licenziati a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo contratto collettivo. Tutti i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione. Domande di partecipazione Per lammissione al concorso gli aspiranti devono presentare domanda redatta in carta semplice secondo lo schema esemplificativo allegato, sottoscriverla e indirizzarla al Direttore Generale dellAzienda U.L.S.S. 21 di Legnago - via Gianella n. 1 - 37045 Legnago (VR). Le domande devono pervenire allUfficio Protocollo dellAzienda U.L.S.S. 21 di Legnago entro e non oltre il termine del trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dellestratto del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - 4^ Serie speciale. Qualora detto giorno coincida con un giorno festivo, il termine prorogato al primo giorno successivo non festivo. Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti perentorio; leventuale riserva di invio successivo di documenti priva di effetto. Le domande devono essere presentate esclusivamente con una delle seguenti modalit: - consegnate a mano allUfficio Protocollo dellAzienda U.L.S.S. 21 di Legnago; - spedite a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento; in tal caso la data di spedizione comprovata dal timbro a data dellufficio postale accettante; - a mezzo Posta Elettronica Certificata (PEC) ex art. 65, comma 1, lett. c-bis), del D.Lgs. n. 82/2005 allindirizzo: protocollo. aulss21.legnago.vr@pecveneto.it. Linvio tramite PEC costituisce sottoscrizione elettronica ai sensi dellart. 21, comma 1, del citato decreto legislativo. Della casella PEC deve essere titolare il soggetto istante. Si ricorda che lUfficio Protocollo aperto dal luned al gioved dalle ore 9,00 alle ore 15,00 ed il venerd dalle ore 9,00 alle ore 12,30; il sabato chiuso. LAzienda U.L.S.S. 21 di Legnago declina ogni responsabilit per eventuale smarrimento della domanda o dei documenti spediti a mezzo servizio postale nonch per la dispersione di comunicazioni dipendenti dalla inesatta indicazione del recapito da parte del candidato o per la mancata oppure tardiva comunicazione di cambiamento dellindirizzo indicato nella domanda o per eventuali disguidi postali non imputabili a colpa dellAmministrazione stessa. Nella domanda gli aspiranti devono indicare sotto la propria responsabilit e consapevoli delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. 445/2000 per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci: - il cognome e il nome; - la data, il luogo di nascita e la residenza; - il possesso della cittadinanza italiana o equivalente; - il possesso dellidoneit fisica allimpiego senza alcuna limitazione specifica per la funzione richiesta dal posto in oggetto; - il Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; - le eventuali condanne penali riportate, ovvero di non aver riportato condanne penali, nonch eventuali procedimenti penali pendenti; - la posizione nei riguardi degli obblighi militari;

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 -

83

i titoli di studio posseduti con lindicazione della data, della sede e della denominazione completa dellIstituto o degli Istituti in cui i titoli stessi sono stati conseguiti; - il possesso dei requisiti previsti dallart. 1 della L. 68/1999 e liscrizione nello specifico elenco di cui allart. 8 della stessa legge, presso i servizi provinciali per limpiego; - i servizi prestati come dipendente presso pubbliche amministrazioni e le eventuali cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego - la conoscenza di una delle seguenti lingue straniere: Inglese o Francese o Tedesco. Nel caso in cui il candidato non indichi nella domanda alcuna preferenza, la Commissione esaminatrice verificher, a propria discrezione, la conoscenza, da parte del candidato stesso, di una qualsiasi delle lingue straniere sopraddette; - di non essere stato dispensato dallimpiego presso una Pubblica Amministrazione per aver conseguito lo stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidit non sanabile; - la specificazione, ove ne ricorra la fattispecie, di essere beneficiario della Legge n 104/1992 e lindicazione, qualora indispensabile, dellausilio eventualmente necessario per lespletamento delle prove desame in relazione al proprio handicap e della eventuale necessit di tempi aggiuntivi; - il domicilio presso il quale, a qualsiasi effetto, deve essere fatta ogni necessaria comunicazione e il recapito telefonico (in caso di mancata indicazione del domicilio vale, ad ogni effetto, la residenza indicata). Il candidato deve comunicare, con nota datata e sottoscritta, le eventuali successive variazioni di indirizzo e/o recapito. - di accettare tutte le indicazioni contenute nel bando e di dare il proprio consenso al trattamento dei dati personali, compresi i dati sensibili, al fine della gestione della presente procedura, ai sensi del D.Lgs. 196/03; - la conformit alloriginale, ai sensi dellart. 19 del D.P.R. n 445/2000, della documentazione unita a corredo della domanda. Oltre alla dichiarazione di conformit alloriginale, deve essere allegata copia di un documento di identit valido. La domanda deve essere scritta con caratteri chiari e leggibili. La firma in calce alla domanda, ai sensi dellart. 39 del D.P.R. n 445/2000, non deve essere autenticata. Lomissione nella domanda anche di una sola dichiarazione relativa ai requisiti richiesti, non altrimenti rilevabili, determina lesclusione dal concorso. La mancata sottoscrizione della domanda costituisce motivo di esclusione dal concorso. Documentazione da allegare alla domanda Alla domanda devono essere allegati i seguenti documenti: a) dichiarazione sostitutiva di certificazione attestante il possesso dei requisiti specifici richiesti per lammissione (i titoli di studio possono essere presentati anche in originale o in copia autenticata ovvero in copia dichiarata conforme alloriginale ai sensi degli artt. 19 e 47 del DPR 445/2000); b) documentazione relativa ai titoli che il candidato ritenga opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e delle formazione della graduatoria; c) un curriculum formativo e professionale datato e firmato (quanto dichiarato nel curriculum sar oggetto di valutazione, qualora ne ricorrano i presupposti, se documentato nei modi pi avanti precisati); d) un elenco in carta semplice, datato e firmato, dei documenti e titoli presentati; e) copia fotostatica (fronte/retro) di un documento di identit personale in corso di validit f) ricevuta comprovante lavvenuto versamento della tassa di concorso, non rimborsabile, di Euro 10,33- (dieci Euro e 33 Centesimi) da versare sul conto corrente postale n 12317376 intestato a Az. U.L.S.S. n 21 - Servizio di Tesoreria - 37045 Legnago (VR), precisando la causale del versamento. Ai sensi dellart. 40 del DPR 445/2000, come modificato dallart. 15 della L. 183/2011, le certificazioni rilasciate dalla pubblica amministrazione in ordine a stati, fatti e qualit personali sono valide e utilizzabili solo nei rapporti tra privati. Nei rapporti con la pubblica amministrazione e con i gestori di pubblici servizi i certificati e gli atti di notoriet sono sostituiti dalle dichiarazioni di cui agli artt. 46 e 47 dello stesso decreto (dichiarazioni sostitutive di certificazione e dichiarazioni sostitutive di atto di notoriet). La documentazione da allegare alla domanda deve, pertanto, consistere in: - dichiarazioni sostitutive di certificazione, ai sensi dellart. 46 del DPR 445/2000, da utilizzare per autocertificare: titolo di studio, iscrizione in albi tenuti dalla pubblica amministrazione, appartenenza ad ordini professionali, qualifica professionale posseduta, titolo di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento, di qualificazione tecnica e comunque tutti gli altri stati, fatti e qualit personali previsti dallo stesso art. 46. - dichiarazioni sostitutive di atto di notoriet, ai sensi dellart. 47 del DPR 445/2000, da utilizzare per autocertificare, ad esempio, i servizi prestati, lattivit didattica, le frequenze volontarie, tirocini, stage, ecc. - originali, copie autenticate o fotocopie di documenti (diplomi, attestati di corsi di studio, attestati di corsi di formazione, pubblicazioni, ecc.) accompagnate da dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet, ai sensi degli artt. 19 e 47 del DPR 445/2000, che ne attesti la conformit alloriginale. Le dichiarazioni sostitutive devono contenere tutte le informazioni e i dati previsti nella certificazione che sostituiscono. In particolare: - le dichiarazioni relative al titolo di studio devono indicare la data, la sede e la denominazione completa dellistituto presso cui il titolo stesso stato conseguito; le dichiarazioni relative alle iniziative di aggiornamento e formazione devono indicare: se trattasi di corso di aggiornamento, convegno, seminario, ecc.; loggetto/il tema delliniziativa; il soggetto organizzatore; la sede e la data di svolgimento; il numero di ore o giornate di frequenza; se con o senza esame finale; - le dichiarazioni relative ai servizi prestati devono indicare: lente presso il quale il servizio stato prestato e la sede; la natura giuridica del rapporto (rapporto di dipendenza a tempo indeterminato o a tempo determinato; rapporto libero-professionale;

84

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

collaborazione coordinata e continuativa, ecc.); la qualifica/profilo professionale/disciplina; la tipologia del rapporto (a tempo pieno o parziale, con indicazione delle ore settimanali); la data di inizio e fine rapporto; eventuali interruzioni del rapporto (aspettativa, sospensioni cautelari, ecc.). Nel caso di servizi prestati nellambito del Servizio Sanitario Nazionale deve essere precisato se a rapporto esclusivo o non esclusivo e se ricorrano o meno le condizioni di cui allultimo comma dellart. 46 del D.P.R. 20.12.1979, n. 761, con indicazione della misura della riduzione del punteggio di anzianit; - le dichiarazioni relative alleventuale diritto di riserva del posto, a precedenza o preferenza devono anche indicare le norme di legge o regolamentari che conferiscono il diritto stesso (ove non allegate o non regolari, dette dichiarazioni non verranno considerate per i rispettivi effetti). Le pubblicazioni eventualmente allegate devono essere edite a stampa e presentate in originale, in copia autenticata ovvero in copia dichiarata conforme alloriginale ai sensi degli artt. 19 e 47 del DPR 445/2000. Non saranno prese in considerazione dichiarazioni sostitutive incomplete o non redatte in conformit alle disposizioni di cui agli artt. 19, 46 e 47 del DPR 445/2000. LAmministrazione si riserva la facolt di verificare, anche a campione, quanto dichiarato e prodotto dai candidati. Qualora dal controllo emerga la non veridicit di quanto dichiarato e prodotto, il candidato decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera, oltre a soggiacere alle sanzioni penali previste in ipotesi di falsit in atti e di dichiarazioni mendaci. Valutazione dei titoli I titoli saranno valutati dallapposita Commissione Esaminatrice ai sensi delle disposizioni contenute nellart. 11 del D.P.R. 220/2001. Ai sensi dellart. 8 del succitato D.P.R. 220/2001, i punteggi per i titoli e le prove desame sono complessivamente 100, cos ripartiti: - 30 punti per i titoli; - 70 punti per le prove desame. I punti per le prove desame sono cos ripartiti: - 30 punti per la prova scritta; - 20 punti per la prova pratica; - 20 punti per la prova orale. I punti per la valutazione dei titoli sono ripartiti fra le seguenti categorie: - 14 punti per i titoli di carriera; - 3 punti per i titoli accademici e di studio; - 3 punti per le pubblicazioni e i titoli scientifici; - 10 punti per il curriculum formativo e professionale. Commissione esaminatrice e prove desame La Commissione Esaminatrice del concorso sar costituita come stabilito dagli artt. 6 e 44 del D.P.R. 220/2001. Le prove desame saranno le seguenti: - prova scritta: vertente su argomenti di Legislazione Sanitaria (nazionale e regionale) riguardante il S.S.N. ed elementi di Diritto Amministrativo. La prova potr anche consistere nella soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica; - prova pratica: consistente nellesecuzione di tecniche specifiche relative alla materia oggetto del concorso o nella predisposizione di atti connessi alla qualificazione professionale richiesta; - prova orale: attinente alla materia oggetto del concorso. Nel corso della prova sar inoltre verificata la conoscenza delluso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche pi diffuse e della lingua straniera indicata dal candidato nella domanda di partecipazione al concorso. Il superamento della prova scritta subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 21/30. Il superamento della prova pratica e della prova orale subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 14/20. La valutazione di merito delle prove giudicate sufficienti espressa da un punteggio compreso tra quello minimo per ottenere la sufficienza e quello massimo attribuito per ciascuna prova. Lammissione alla prova pratica subordinata al raggiungimento di una valutazione di sufficienza nella prova scritta. Lammissione alla prova orale subordinata al raggiungimento di una valutazione di sufficienza anche nella prova pratica. La votazione complessiva determinata sommando il voto conseguito nella valutazione dei titoli al voto complessivo riportato nelle prove desame, costituito dalla somma dei voti attribuiti nella prova scritta, pratica e orale. La data, lora e la sede in cui si svolgeranno le prove saranno comunicate ai candidati ammessi, con lettera raccomandata con avviso di ricevimento, almeno quindici giorni prima della data fissata per le prove stesse. Ove la Commissione stabilisca di non procedere nello stesso giorno alleffettuazione di tutte le prove, la data della prova pratica sar comunicata ai concorrenti, con lettera raccomandata con avviso di ricevimento, almeno venti giorni prima della data fissata per lespletamento della stessa. I candidati che non si presenteranno a sostenere le prove di concorso nei giorni, nellora e nella sede stabilita, saranno dichiarati esclusi dal concorso stesso, quale ne sia stata la causa dellassenza, anche se non dipendente dalla volont dei singoli concorrenti. Graduatoria Al termine delle prove desame, la Commissione Esaminatrice formuler la graduatoria di merito dei candidati idonei. Sar escluso dalla graduatoria il candidato che non abbia conseguito la sufficienza in ciascuna delle prove desame. La suddetta graduatoria formata secondo lordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato. Ai sensi della Legge 127/1997,

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

85

se due o pi candidati, a conclusione delle operazioni di valutazione dei titoli e delle prove desame, ottengano pari punteggio, preferito il candidato pi giovane di et. La graduatoria viene pubblicata allAlbo dellAzienda e sul Bollettino Ufficiale della Regione; la stessa rimane efficace per i termini stabiliti dalle vigenti legislazioni in materia, per eventuali coperture di posti per i quali il concorso stato bandito e che successivamente ed entro tale termine dovessero rendersi disponibili. La graduatoria potr inoltre essere utilizzata, sempre entro il termine di validit, per eventuali assunzioni a tempo determinato che si rendessero necessarie. Adempimenti del vincitore Il vincitore del concorso, prima dellimmissione in servizio, deve essere sottoposto allaccertamento, a cura dellAmministrazione interessata, della permanenza dello stato invalidante e della compatibilit alle mansioni, pena la non stipulazione del contratto di lavoro. Il vincitore del concorso sar invitato dallAmministrazione a presentare, entro 30 giorni dalla data di comunicazione del provvedimento di assunzione, i documenti di rito prescritti per lassunzione ai fini della formale stipulazione del contratto individuale di lavoro, pena la decadenza dei diritti conseguiti con la partecipazione al concorso stesso. LAzienda, verificata la sussistenza dei requisiti, procede alla stipula del contratto, nel quale sar indicata la data di inizio servizio. Lassunzione diverr definitiva dopo il superamento, con esito positivo, del periodo di prova della durata di mesi sei di effettivo servizio prestato. Norme finali Il presente concorso costituisce informativa ai sensi del D.Lgs. n 196/2003 sulle finalit e modalit del trattamento dei dati legati ai concorrenti e relative conseguenze circa leventuale rifiuto al trattamento, che si ripercuoterebbe sulla possibilit di espletamento della procedura stessa. Per quanto non espressamente previsto dal presente bando, si fa riferimento alle norme vigenti in materia. LAzienda si riserva la facolt, in regime di autotutela, di prorogare, riaprire, sospendere, revocare o modificare, in tutto o in parte, il presente concorso. Per eventuali informazioni e per avere copia del bando di concorso, nonch fac simile della domanda di partecipazione rivolgersi alla Sezione Gestione Giuridica del Servizio Personale e Sviluppo Organizzativo di questa Azienda U.L.S.S., sito in Via Gianella n. 1, Legnago (VR) - tel. 0442 622316 o 0442 622402. Il bando disponibile anche sul sito internet www.aulsslegnago.it. Ritiro dei documenti I documenti presentati con la domanda di partecipazione al concorso non saranno restituiti agli interessati se non una volta trascorsi i termini fissati dalla legge per eventuali ricorsi. La restituzione per via postale verr effettuata dallAzienda solo mediante contrassegno ed a seguito richiesta dellinteressato. Non verranno, in ogni caso, restituiti i documenti acquisiti a fascicolo personale in caso di assunzione a qualsiasi titolo. Il Direttore Generale Avv. Daniela Carraro

Torna al sommario

Fac Simile di Domanda di Ammissione (Da compilare in carta semplice) Al Direttore Generale della Azienda U.L.S.S. n. 21 Via Gianella n. 1 37045 Legnago (VR) Il/La sottoscritto/a _______________ nato/a a __________ (Prov.____) il ________, residente a ____________ (CAP ____) (Prov.____), Via _______ n. _______ chiede di partecipare al concorso pubblico per la copertura di n 1 posto di assistente amministrativo (cat. C), riservato ai disabili ex Legge 12.03.1999 n. 68, indetto con deliberazione n 530 del 27/09/2012. A tal fine, sotto la propria responsabilit e consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. n 445/2000 per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci, DICHIARA: - di essere in possesso della cittadinanza ___________ ;

86

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 di essere/non essere iscritto nelle liste elettorali del Comune di __________(A); di avere/non avere riportato condanne penali e di avere/non avere procedimenti penali in corso _________(B); di essere nella seguente posizione nei riguardi degli obblighi militari: _________; di essere in possesso di seguente titolo di studio ___________ conseguito il ______ presso __________; di essere iscritto/a nello specifico elenco di cui allart. 8 Legge 12/03/199 n. 68, presso i servizi provinciali per limpiego di__ _____ necessario specificare in quale Centro per limpiego il candidato ha effettuato liscrizione; di scegliere come lingua straniera per la prova orale la seguente (barrare la casella corrispondente): o Inglese o Francese o Tedesco di avere/non avere prestato servizio presso Pubbliche Amministrazioni; di non essere stato dispensato dallimpiego presso Pubbliche Amministrazioni per aver conseguito lo stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidit non sanabile; di essere in possesso dei seguenti titoli che danno diritto ad usufruire di riserve, precedenze o preferenze: ______; di avere diritto, in quanto beneficiario della Legge n 104/1992, dellausilio di _______ nonch di tempi aggiuntivi per lespletamento delle prove pari a ______ ; che lindirizzo al quale deve essere inviata ogni necessaria comunicazione il seguente: ___________ tel. ______-tel. cell. ______ ; di accettare tutte le indicazioni contenute nel bando e di dare il proprio consenso al trattamento dei dati personali, compresi i dati sensibili, ai fini della gestione della procedura concorsuale, ai sensi del D.Lgs. n 196/2003. Data _________ Firma _________ (la sottoscrizione non necessita di alcuna autentica)

(A) in caso negativo, indicare i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; (B) in caso affermativo, specificare quali.

Dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet (art. 47 D.P.R. n. 445/2000) In riferimento alla domanda di partecipazione al concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto di assistente amministrativo (cat. C), riservato ai disabili ex Legge 12.03.1999 n. 68, di cui al bando prot. n 52326 del 9/10/2012, il sottoscritto _________ nato a __________ il ________ Dichiara Sotto la propria responsabilit e consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. 28/12/2000 n. 445, per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci - che le allegate copie dei sottoelencati documenti sono conformi agli originali in mio possesso: ___________________ A tal fine allega la fotocopia di un documento di identit in corso di validit. Data ________ Firma __________ Dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet (art. 47 D.P.R. n. 445/2000) In riferimento alla domanda di partecipazione al concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto di 1 posto di assistente amministrativo (cat. C), riservato ai disabili ex Legge 12.03.1999 n. 68, di cui al bando prot. n 52326 del 9/10/2012, il sottoscritto _________ nato a _________ il _________ Dichiara Sotto la propria responsabilit e consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. 28/12/2000 n. 445, per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci: di aver prestato servizio alle dipendenze di _________ - ente pubblico __________ - privato ___________

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

87

con la qualifica di ________ periodo lavorativo (g/m/a) inizio....../....../......... fine ......../........./........... - contratto libero prof.le per n ore settimanali _____ - rapporto di lavoro a tempo indeterminato - a tempo determinato - a tempo pieno - part- time n. ............ ore settimanali - eventuale aspettativa senza assegni dal .............. al..................; dal ................al.................. Le dichiarazioni sostitutive dovranno essere chiare e complete in ogni particolare utile per una corretta valutazione di quanto dichiarato nelle stesse. In caso contrario, saranno ritenute non valutabili. A tal fine allega la fotocopia di un documento di identit in corso di validit. Data _______ Firma _________ Dichiarazione sostitutiva di atto di notoriet (art. 47 D.P.R. n. 445/2000)

In riferimento alla domanda di partecipazione al concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto 1 posto di assistente amministrativo (cat. C), riservato ai disabili ex Legge 12.03.1999 n. 68, di cui al bando prot. n 52326 del 9/10/2012, il sottoscritto __________ nato a ______ il ________ Dichiara Sotto la propria responsabilit e consapevole delle sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. 28/12/2000 n. 445, per le ipotesi di falsit in atti e dichiarazioni mendaci: di aver svolto la seguente attivit: - borsa di studio presso ________ indirizzo completo ______ per attivit di _____ periodo (g/m/a) inizio ....../....../............. fine ......./......./........ per un totale complessivo di ore........ - frequenza volontaria presso _________ indirizzo completo _________ periodo (g/m/a) inizio ....../....../............. fine ......./......./........ per un totale complessivo di ore........ - tirocinio post laurea presso _______ indirizzo completo ___________ periodo (g/m/a) inizio ....../....../............. fine ......./......./........ per un totale complessivo di ore........ Le dichiarazioni sostitutive dovranno essere chiare e complete in ogni particolare utile per una corretta valutazione di quanto dichiarato nelle stesse. In caso contrario, saranno ritenute non valutabili. A tal fine allega la fotocopia di un documento di identit in corso di validit. Data ____________ Firma ___________

88

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 APPALTI Bandi e avvisi di gara

REGIONE DEL VENETO Genio civile di Vicenza - Avviso di gara. Comune di Sarego - Affidamento in concessione per uso agricolo e sfalcio prodotti erbosi di beni demaniali. Prot. n 486903 del 26/10/2012. In relazione allAvviso Pubblico n. 439602 del 1/10//2012, si rende noto che questo Genio civile proceder mediante gara pubblica al rilascio della concessione per uso agricolo seminativo e sfalcio prodotti erbosi del terreno demaniale di cui allAllegato 1. Gli interessati devono presentare la propria migliore offerta in aumento rispetto al canone complessivo determinato in 1.240,88 (euro milleduecentoquaranta/88) fissato a base di gara, indicando lofferta in cifra e lettere (in caso di discordanza verr ritenuto valido limporto indicato in lettere). Nella proposta dofferta necessario indicare di essere in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti: 1) essere coltivatore diretto ai sensi dellart. 6 L 03.05.1982, n 203; 2) avere un titolo equiparalo a coltivatore diretto ai sensi dellart. 7 L. 03.05.1982, n 203; 3) essere imprenditore agricolo o societ agricola ai sensi degli articoli 1 e 2 D. Lgs. 29.03.2004, n 99; allegando opportuna certificazione e documentazione. necessario, inoltre, dichiarare di non avere collegamento e controllo con altre ditte che partecipano alla gara. Per le dichiarazioni e lofferta utilizzabile il modello di cui allAllegalo 2 del presente avviso di gara. Tale offerta dovr riportare in calce la firma leggibile per esteso del titolare, corredata dalla copia di un documento di identit personale. Detto importo costituir base del canone annuo per la concessione di durata di 6 anni e sar adeguato annualmente alla variazione dellindice Istat adottato dalla Regione Veneto per lanno di riferimento. Il plico contenente la documentazione richiesta, debitamente chiuso in modo sufficiente ad assicurarne la segretezza, controfirmato sui lembi di chiusura e riportante la seguente dicitura:Offerta per affidamento in concessione, mediante gara, per uso agricolo di beni demaniali in comune di Sarego - periodo 2012/2018. NON APRIRE, dovr pervenire o essere recapitato presso lUfficio Protocollo del Genio civile di Vicenza - Contr Mure S. Rocco n 51 36100 - Vicenza entro le ore 12:00 del giorno 21/11/2012 a pena di esclusione; inoltre, potr essere consegnato a mano dallofferente o a mezzo di terze persone, oppure a mezzo del servizio postale o di agenzie autorizzate. I plichi contenenti lofferta e la documentazione che perverranno in ritardo rispetto al termine fissato per la presentazione non verranno presi in considerazione, anche se sostitutivi o aggiuntivi ad altra precedente offerta. A tale scopo, far fede il timbro con data e ora apposti allatto del ricevimento dal suddetto ufficio protocollo. Il recapito in tempo utile dei plichi, a mezzo del servizio postale o a mezzo di altri soggetti, rimane ad esclusivo rischio del mittente. Lapertura delle offerte avverr il giorno 22/11//2012. Alla Ditta aggiudicataria verr data opportuna notifica dellassegnazione dei beni demaniali oggetto di gara salvo lesercizio del diritto di prelazione di terzi. Il Dirigente Regionale ing. Enzo Zennaro

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

89

Genio Civile di Vicenza


ALLEGATO N. 1 all'Avviso di Gara n 486903 del 26/10/2012

Comune di SAREGO Periodo concessione 2012/2018


Uso Coltivazione Agricola Foglio di Mappa 27 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 28 Mappale n 74 1 5 2 3 22 23 4 92 6 7 93 8 9 10 ha Superficie a 13 35 28 55 39 6 4 21 19 15 18 10 15 12 7 ca 92 66 37 57 56 99 43 47 58 53 61 39 61 09 84

Totali

05

62

Uso Sfalcio prodotti erbosi Foglio di Mappa 28 28 28 28 28 Mappale n 117 11 94 120 118 ha Superficie a 19 15 18 10 15 ca 58 53 61 39 61

Totali

66

66

Presso gli uffici del Genio Civile di Vicenza disponibile in visione la cartografia utile per l'esatta individuazione planimetrica dei mappali sopra elencati.

Segreteria Regionale per l'Ambiente

Genio Civile di Vicenza

90

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012


ALLEGATO N. 2 all'Avviso di Gara n 486903 del 26/10/2012

Alla Regione Veneto GENIO CIVILE DI VICENZA Contr Mure S.Rocco, 51 36100 - VICENZA

OGGETTO: Comune di Sarego - Affidamento in concessione per uso agricolo e sfalcio prodotti erbosi di beni demaniali Periodo 2012/2018
Il/La Sottoscritto/a_____________________________nato/a il_____________ a ___________________________ residente in ___________________________ Via____________________________________________ n _____ C.F. _____________________________________________ nell'interesse proprio o in qualit di legale rappresentante dell'Azienda agricola______________________________________________________________, con Sede a _______________________________ Via_________________________________________ n ____ Tel. n ________________ Fax n ______________ Cell. n ______________ Mail _________________________ P.IVA____________________________________________ preso atto dell'avviso di gara protocollo n _________________ del _______________ ,e dei relativi allegati, pubblicato nell'Albo Pretorio del Comune di Sarego e presso il BURVET. DICHIARA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILIT' 1. DI ESSERE IN POSSESSO DI UNO DEI SEGUENTI REQUISITI COLTIVATORE DIRETTO AI SENSI DELL'ART. 6 L. 203/82; TITOLO EQUIPARATO A COLTIVATORE DIRETTO SENSI DELL'ART. 7 L. 203/82; IMPRENDITORE AGRICOLO/SOCIET' AGRICOLA, AI SENSI DEGLI ARTT. 1 E 2 D.LGS. 99/2004; 2. DI NON AVERE COLLEGAMENTO E CONTROLLO CON ALTRE DITTE CHE PARTECIPANO ALLA GARA; 3. DI OFFRIRE RELATIVAMENTE ALL'OGGETTO L'IMPORTO COMPLESSIVO DI _________________ (EURO_____________________________________________) Detto importo costituir base del canone annuo della concessione avente la durata di anni 6 (sei) e sar annualmente adeguato alla variazione regionale. Allega alla presente: a. b. copia documento di identit; certificazione di requisiti richiesti di cui al punto 1.

Data _______________________

Firma _____________________________

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

91

COMUNE DI MASSANZAGO (PADOVA) Estratto avviso dasta pubblica per la vendita dellarea di propriet comunale in Via Cornara Est, prot. n. 8838 del 2.11.2012. Si rende noto Che il giorno 23.11.2012, ore 10,00 presso la saletta riunioni, secondo piano del Palazzo Baglioni, sede comunale, in Via Roma, 59, Massanzago (Pd), si terr lASTA PUBBLICA con modalit ex art. 73 lett. c) R.D. 827/1924, per la vendita del seguente immobile: Area di circa mq. 4466. Prezzo a base dasta 355.000,00 (trecentocinquantacinquemila/00), censita allAgenzia del Territorio Ufficio Provinciale di Padova, Sezione Terreni, Foglio 9 mapp. 748 porzione, con frazionamento a carico dellacquirente. Destinazione urbanistica attuale: zona territoriale omogenea D1.1/9, sono ammessi edifici e impianti per attivit artigianali, industriali e commerciali, rapporto di copertura pari al 50% della superficie fondiaria. LAggiudicatario dovr effettuare il pagamento di quanto dovuto entro la data di sottoscrizione dellatto di trasferimento dellatto di propriet. Larea posta in vendita a corpo e non a misura, nello stato giuridico in cui attualmente si trova. Il prezzo al netto delle imposte di legge, degli oneri fiscali, delle spese contrattuali e ogni altra eventuale spesa inerente e conseguente laggiudicazione e la stipula del contratto di acquisto, degli oneri di urbanizzazione e dei contributi concessori dovuti alledificazione, con le condizioni e le obbligazioni contenute nellavviso dasta integrale a cui si rinvia. Le offerte dovranno essere in aumento rispetto al prezzo a base dasta, prive di clausole, accompagnate dal deposito cauzionale pari al 5% del prezzo a base dasta. Le offerte dovranno pervenire allUfficio Protocollo del Comune, Via Roma, 59, 35010 Massanzago (PD), entro le ore 13,00 di gioved 22 novembre 2012. Lavviso dasta integrale disponibile presso il Settore lavori pubblici e consultabile sul sito internet: www.comune.massanzago.pd.it ed pubblicato allAlbo Pretorio on-line del Comune. Per eventuali informazioni: tel. 049.5797001 int. 2-2 mail: lavoripubblici@comune.massanzago.pd.it Il Responsabile del Settore LLPP e manutenzioni Geom. Flavia Calzavara

Torna al sommario

92

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 Avvisi

REGIONE DEL VENETO U.P. Coordinamento Commissioni (VAS VINCA NUVV) - Verifiche di Assoggettabilit esaminate nella Seduta della Commissione VAS del 28 settembre 2012. Come previsto dalla Deliberazione della Giunta Regionale n. 791 del 31 marzo 2009 si pubblicano gli esiti delle Verifiche di Assoggettabilit esaminate della Commissione Regionale VAS. Verifiche di Assoggettabilit esaminate nella Seduta della Commissione VAS del 28 settembre 2012 Piano particolareggiato di iniziativa pubblica e privata Nettuno Comune di San Michele al Tagliamento Localit Bibione (VE) Proposta di riprogrammazione del POR CRO parte FESR 2007 - 2013. Trasmissione del Rapporto Preliminare ai fini della verifica di assoggettabilit VAS Comune di Vicenza Piano Urbano della Mobilit PUA di iniziativa privata Polo Nautico Sansonessa Comune di Caorle (VE) Variante n. 1 al PAT del Comune di Grezzana (VR) Parere del Dirigente della U.P. Coordinamento Commissioni n. 88 del 10.09.2012 ratificato dalla Commissione VAS in data 28.09.2012 Parere del Dirigente della U.P. Coordinamento Commissioni n. 89 del 10.09.2012 ratificato dalla Commissione VAS in data 28.09.2012 Parere n. 97 del 28 settembre 2012 Parere n. 98 del 28 settembre 2012 Parere n. 99 del 28 settembre 2012 La Commissione Regionale VAS esprime parere di non assoggettare a procedura VAS La Commissione Regionale VAS esprime parere di non assoggettare a procedura VAS La Commissione Regionale VAS esprime parere di non assoggettare a procedura VAS La Commissione Regionale VAS esprime parere di non assoggettare a procedura VAS La Commissione Regionale VAS esprime parere di non assoggettare a procedura VAS

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

93

REGIONE DEL VENETO Direzione Relazioni internazionali - Avviso per progetti per il recupero, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale di origine veneta nellIstria e nella Dalmazia Anno 2013. Legge regionale n. 15/1994 Interventi per il recupero, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale di origine veneta nellIstria e nella Dalmazia Il Dirigente regionale della Direzione Relazioni Internazionali, Vista la legge regionale n. 15/1994 Interventi per il recupero, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale di origine veneta nellIstria e nella Dalmazia; Vista la DGR n. 2093 del 17 ottobre 2012, con la quale la Giunta regionale ha approvato le nuove Linee Guida per lattuazione della legge regionale n. 15/1994, autorizzando il Dirigente della Direzione Relazioni Internazionali a provvedere agli adempimenti attuativi, inclusa la pubblicazione dellAvviso per la presentazione delle proposte progettuali per il Programma degli interventi 2013; rende noto che sono aperti i termini per la presentazione delle domande di concessione di contributo regionale per le iniziative previste dalla Legge Regionale 7 aprile 1994, n. 15. In sede di prima applicazione, il termine per la presentazione delle domande fissato al 14 dicembre 2012. Per le modalit di assegnazione e di erogazione dei contributi si rinvia alle Linee Guida di cui allAllegato A della deliberazione della Giunta Regionale n. 2093 del 17 ottobre 2012. Per informazioni rivolgersi alla Direzione regionale Relazioni Internazionali: Dott. Mauro Stefani, tel. + 39 041 2794371, mauro.stefani@regione.veneto.it Dott. Pier Francesco Vermiglio, tel. + 39 041 2794387, pierfrancesco.vermiglio@regione.veneto.it Il Dirigente Regionale Dott. Diego Vecchiato

Torna al sommario

94

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

giunta regionale 9^ legislatura

ALLEGATO C Dgr n. 2093 del 17.10.2012

pag. 1/4

Nota: la compilazione obbligatoria in ogni sua parte.

Modulo di domanda Progetto per il recupero, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale di origine veneta nellIstria e nella Dalmazia anno 2013
Al Signor Presidente della Giunta Regionale del Veneto Direzione Relazioni Internazionali Fondamenta Santa Lucia, 23 - Cannaregio 30121 V E N E Z I A

PARTE PRIMA: Richiesta di contributo


Il sottoscritto __________________________________________________________, in qualit di legale rappresentante dellente ______________________________________________________, con sede a __________________________________________, visto lAvviso del Dirigente regionale della Direzione Relazioni Internazionali, pubblicato sul BUR n. ___ in data ________________ e consapevole che la mancata rispondenza anche ad una soltanto delle condizioni di ammissibilit in esso indicate, costituir motivo di non ammissibilit ai fini della concessione del contributo regionale

CHIEDE
ai sensi della L.R. n. 15/1994, di poter accedere ai contributi regionali per la realizzazione del progetto per il recupero, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale di origine veneta nellIstria e nella Dalmazia nellambito del Programma regionale per lanno 2013 dal titolo:
Titolo del progetto

Relativamente al progetto che presenta, il sottoscritto dichiara altres sotto la propria responsabilit, consapevole delle sanzioni previste per le dichiarazioni mendaci dallarticolo 76 del D.P.R. n. 445/2000, che: - nellipotesi in cui il presente progetto costituisca prosecuzione di un progetto pluriennale gi finanziato negli anni precedenti dalla Regione del Veneto, la presente richiesta costituisce una fase ulteriore delliniziativa in argomento, con contenuti ed attivit diverse da quelle gi presentate e finanziate dalla Regione del Veneto; - liniziativa non persegue fini di lucro. Il sottoscritto, in considerazione della normativa sopra evidenziata, dichiara altres quanto segue, relativamente ai dati riferiti allente che rappresenta ed al progetto per il quale chiede il contributo.

PARTE SECONDA: Dati relativi al richiedente 1) Dati generali relativi allEnte richiedente
Denominazione richiedente SEDE LEGALE
Via e numero civico / Citt / CAP / Provincia / Paese

Telefono / fax / e-mail

Codice fiscale / Partita IVA

Referente per il progetto


Nome e cognome

Telefono / fax / e-mail

2)

Requisiti del soggetto richiedente


Istituzione privata Ente locale Istituzione pubblica Organismo associativo di volontariato

LEnte rientra in una delle seguenti tipologie di soggetti (barrare la casella che interessa):

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

95

giunta regionale 9^ legislatura

ALLEGATO C Dgr n. 2093 del 17.10.2012

pag. 2/4

Il sottoscritto dichiara sotto la propria responsabilit, consapevole delle sanzioni previste per le dichiarazioni mendaci dallart. 76 del D.P.R. n. 445/2000, che lente che rappresenta: non persegue scopo di lucro; ha atto costitutivo e/o statuto redatto nella forma di atto pubblico o scrittura privata;

PARTE TERZA: Eventuali partners progettuali


Attenzione: il soggetto capofila ha lobbligo di allegare alla domanda di contributo, pena la non attribuzione del punteggio relativo, le lettere di collaborazione dei partners compilate nellapposita modulistica regionale.

Denominazione Partner
Nome Livello di coinvolgimento 1. Programmazione 2. Gestione operativa 3. Diffusione 4. Fruizione dellintervento Risorse impiegate (umane, organizzative ecc.) Eventuale partecipazione finanziaria (Importo in )

1)

Partners progettuali
Punteggio attribuibile Punteggio attribuibile 1 2

Progetto presentato da 2 soggetti (incluso il capofila) Progetto presentato da oltre 2 soggetti (incluso il capofila)

2)

Area geografica del partenariato


Punteggio attribuibile Punteggio attribuibile 1 2

Progetto svolto in partenariato tra soggetti di cui almeno uno avente sede nel Veneto e almeno uno nellIstria o nella Dalmazia Progetto realizzato in partenariato con due scuole/asili, di cui uno del Veneto e uno dellIstria o della Dalmazia

3)

Coinvolgimento Unione degli Italiani Comunit degli Italiani dellIstria e della Dalmazia
Punteggio attribuibile Punteggio attribuibile 2 1

Progetto con capofila una Comunit degli Italiani dellIstria o della Dalmazia Progetto con partner una o pi Comunit degli Italiani dellIstria o della Dalmazia

4)

Rappresentativit delle comunit istriana e dalmata del Veneto


Punteggio attribuibile 1

Coinvolgimento associazioni con capofila o partner rappresentativi delle comunit istriana e dalmata del Veneto

PARTE QUARTA: Relazione sul progetto


1) Area tematica di intervento
Area tematica per gli interventi di restauro Interventi che hanno ad oggetto forti e fortificazioni venete Interventi che hanno ad oggetto manufatti ed edifici civili di particolare valore storico-architettonico, quali mura cittadine, torri, palazzi, ecc. Interventi che hanno ad oggetto beni artistici mobili di particolare valore storico-artistico, quali dipinti, statue, sculture Presenza di unelaborazione tecnico-grafica dellintervento di restauro programmato Punteggio attribuibile Punteggio attribuibile Punteggio attribuibile Punteggio attribuibile 1 2 1 1

96

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

giunta regionale 9^ legislatura

ALLEGATO C Dgr n. 2093 del 17.10.2012


Area tematica altre iniziative Interventi integrati che prevedano attivit di restauro e di formazione

pag. 3/4

Punteggio attribuibile

Interventi relativi ad asili e scuole italiane dellIstria o della Dalmazia (punteggi non sommabili tra loro) Acquisto di attrezzature, arredi e sussidi didattici Svolgimento di attivit didattico formative Ripristino e costruzione di asili e scuole italiane Punteggio attribuibile Punteggio attribuibile Punteggio attribuibile 1 2 3

2)
a) b) c) d) e)

Descrizione sintetica del progetto:


Contenuti e finalit del progetto: (progetti di restauro) descrizione dettagliata del bene culturale, del suo stato di conservazione e del tipo di intervento che si intende realizzare. ruolo degli eventuali partner Tempi di realizzazione, dal , al . modalit di cofinanziamento (inclusa la descrizione di eventuali finanziamenti pubblici e/o privati richiesti o gi ottenuti)

PARTE QUINTA: Piano economico del progetto


Piano economico: costi
Nota: le voci di spesa devono essere, ove previsto, comprensive di IVA e di ogni altro onere fiscale. Indicare tutti i costi previsti, distinti per tipologia di voci di spesa. A titolo esemplificativo si riportano di seguito alcune voci di spesa, distinte per tipologia di interventi. Per i corsi di lingua italiana: retribuzione del personale, materiale didattico, spese per laffitto dei locali, eccetera. Per le ricerche: spese di redazione, stampa, pubblicazione, compenso dei ricercatori, eccetera. Per gli interventi di restauro: spese di materiale edile, spese per lavori edili di ristrutturazione, eccetera. Non sono ammesse le spese sostenute in economia, cio non attestate da documenti contabili di spesa e le spese sostenute precedentemente alla pubblicazione dellAvviso. Saranno ritenute ammissibili solo le spese specificamente necessarie alla realizzazione delliniziativa per la quale richiesto il contributo. Le spese dovranno essere state sostenute dal beneficiario durante la fase di realizzazione delliniziativa e i relativi importi indicati IVA e ogni altro onere incluso. Le spese dovranno essere suddivise in macrovoci: personale; acquisto di beni, acquisto di servizi; viaggi/trasporti. In particolare, dovranno essere distinte le spese per restauri e le spese per formazione, in caso di progetto misto.

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

97

giunta regionale 9^ legislatura

ALLEGATO C Dgr n. 2093 del 17.10.2012

pag. 4/4
. . . . . . . . . . ...................................... . .

.............................................. .............................................. .............................................. .............................................. .............................................. .............................................. .............................................. .............................................. .............................................. A COFINANZIAMENTO OBBLIGATORIO quota a carico del soggetto richiedente e/o dei partners progettuali B COFINANZIAMENTO AGGIUNTIVO eventualmente aggiunto al cofinanziamento obbligatorio % percentuale 20% % percentuale % percentuale % percentuale 100%

C CONTRIBUTO RICHIESTO ALLA REGIONE DEL VENETO (massimo 80%) A + B + C TOTALE PROGETTO 1) Mobilitazione di risorse finanziarie

Quota di cofinanziamento del proponente/partners superiore al 5% (in aggiunta alla quota minima di cofinanziamento del 20%) Quota di cofinanziamento del proponente/partners superiore al 20% (in aggiunta alla quota minima di cofinanziamento del 20%)

Punteggio attribuibile Punteggio attribuibile

1 2

RIEPILOGO FINALE

IL SOTTOSCRITTO DICHIARA CHE IL PRESENTE MODULO SI COMPONE DI: RICHIESTA DI CONTRIBUTO (Parte Prima) DATI RELATIVI AL RICHIEDENTE (Parte Seconda) EVENTUALE PARTENARIATO (Parte Terza) RELAZIONE SUL PROGETTO (Parte quarta) PIANO ECONOMICO DEL PROGETTO (Parte Quinta) Il sottoscritto, informato ai sensi del D. Lgs. n. 196/2003 e del regolamento regionale attuativo n. 2/2006, autorizza il trattamento dei dati personali da parte degli uffici regionali per le finalit previste dalla L.R. n. 15/1994. Data ____________________ Firma del Rappresentante legale __________________________________________________ Allegati alla domanda: (barrare la casella) o Documento di identit del rappresentante legale dellente richiedente (obbligatorio) o Per le istituzioni private e gli organismi associativi e di volontariato (anche per i partners): copia dellatto costitutivo (obbligatorio) o Per gli interventi di restauro: documentazione fotografica del manufatto che si intende restaurare (obbligatorio)

98

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

REGIONE DEL VENETO Genio civile di Padova - Avviso di pubblicazione domanda di derivazione dacqua pubblica della Ditta Riverwatt S.r.l.. Pratica n. 1068 IIC. (Art.7, Regio Decreto 11.12.1933, n. 1775). La Ditta Riverwatt S.r.l., con sede a Cavarzere (VE) in Piazza della Repubblica n. 29/A, ha presentato, in data 08.10.2012, istanza di concessione per linstallazione di una piattaforma per la produzione di energia elettrica da normale corso fluviale dal Fiume Adige, di moduli medi 5,70 (l/s 570,00) ad uso idroelettrico, con scarico dellacqua nel medesimo fiume. Lopera di presa e di restituzione ubicata nel Comune di Cavarzere (VE). Ai sensi e per gli effetti dellart. 7 del R.D. 11.12.2933, n. 1775, fissato in 30 (trenta) giorni, dalla data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto, il termine perentorio per la presentazione di eventuali domande in concorrenza. Il Dirigente Ing. Gianni Carlo Silvestrin

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

99

REGIONE DEL VENETO Genio civile di Treviso - T.U. 1775/33, art. 7 - L.R. n. 14/89. Pubblicazione avviso relativo istruttoria domanda della ditta Gasparini Stefano per concessione preferenziale di derivazione dacqua tramite nn. 5 pozzi in Comune di Quinto di Treviso ad uso irriguo - moduli 0.0083. Pratica n. 4840. Si rende noto che la Ditta Gasparini Stefano con sede in Via Maggioli n. 7 a Quinto di Treviso in data 12.06.2012 ha presentato domanda di concessione preferenziale per derivare moduli 0,00833 dacqua per uso irriguo dalla falda sotterranea in localit Santa Cristina nel Comune di Quinto di Treviso. (pratica n. 4840) In relazione a tale domanda, in corso la procedura prevista dalla D.G.R. n. 2508 del 28.07.2000, D.G.R. 597 del 9.03.2010, D.C.R. 5.11.2009 per il rilascio del provvedimento di concessione. Eventuali opposizioni e/o osservazioni, potranno essere presentate al Genio civile di Treviso entro e non oltre 30 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso nel B.U.R.V. Data 26.10.2012 protocollo n. 487493 Ufficio 63.00.05.01.04 class. E.420.14.1 Il Dirigente Responsabile Ing. Alvise Luchetta

Torna al sommario

100

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

COMUNE DI CAORLE (VENEZIA) Avviso di richiesta di rilascio di concessione demaniale marittima a finalit turistico-ricreativa per opere esistenti, opere in progetto e porzioni darea scoperte facenti parte dellHotel Negeretto sito in Caorle, via della Serenissima 5 censito al Fg. 43, Mapp. 365 e 710. - vista listanza n31395 del 21.09/2012 formulata dal Sig. Negretto Diego nato in Germania il 12.03.1969, cod. fisc. NGRDGI69C12Z112W per conto del Hotel Negretto di Negretto Diego. con sede a Caorle in Via della Serenissima 5 P.Iva. 00992320259) con la quale viene chiesto il rilascio di concessione demaniale marittima a finalit turistico-ricreativa relativa per opere esistenti, opere in progetto e porzioni darea scoperte facenti parte del Hotel Negeretto sito in Caorle, via della Serenissima 5 censito al Fg. 43, Mapp. 365 e 710 - rilevata la necessit di dover dare corso ad una procedura ad evidenza pubblica onde soddisfare i principi di trasparenza e concorrenzialit; - Vista la delibera del Consiglio Comunale n. 18 del 31 Marzo 2010, esecutiva ai sensi di legge, stato recepito il parere favorevole della Regione Veneto ed approvato definitivamente il Piano particolareggiato degli Arenili; - Vista la delibera del Consiglio Comunale n. 05 del 27 Febbraio 2012 Variante parziale al PRG vigente ai sensi dellart. 48 della L.R. 11/04 e s.m.i. - (ovvero ai sensi dellart. 50 c. 4 L.R. 61/85). Modifiche parziali agli art. 12 e 21 delle N.T.A. del Piano Particolareggiato degli Arenili. Approvazione. - Visto il Regolamento sulluso del demanio marittimo e sulla disciplina delle attivit balneari approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n 19 del 31/03/2010. - Vista la Legge Regionale Veneto del 4 Novembre 2002 n 33/2002 Testo unico delle Leggi Regionali in materia di Turismo e successive modifiche ed integrazioni, ed in particolare gli allegati S/2 e S/3; Avvisa che la richiesta prot. n31395 del 21.09.2012 relativa al rilascio di concessione demaniale marittima a finalit turistico-ricreativa di unarea sulla quale insistono alcune opere facenti parte dellHotel Negeretto sito in Caorle, via della Serenissima 5 censito al Fg. 43, Mapp. 365 e 710 depositata unitamente agli elaborati tecnici presso lUfficio Demanio Marittimo del Comune di Caorle, Via Roma, 26 - 30021 negli orari di apertura al pubblico per giorni 60 (sessanta) Copia del Modello Domanda D1 del Sistema Informativo Demanio Marittimo (S.I.D.) verr pubblicato allAlbo Pretorio e sul sito internet http://www.comune.caorle.ve.it del Comune di Caorle e sul sito internet della Regione Veneto http://www.regione. veneto.it/appalti pubblici. La presente pubblicazione ha validit i fini della pubblica concorrenza. Le istanze verranno esaminate da unapposita commissione la quale valuter e former una graduatoria sulla base dei criteri stabiliti dal Consiglio Comunale con atto n 19/2010. Alla domanda dovranno essere allegati gli elaborati di cui allallegato S/2 della L.R.33/2002 Il Dirigente del Settore Servizi Tecnici Ing Enzo Lazzarin -

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 COMUNE DI ORSAGO (TREVISO) Avviso di deposito adozione Piano di Assetto del Territorio comunale (P.A.T.) di Orsago. Il Responsabile dellArea Urbanistica ed Edilizia Privata

101

Viste le leggi 17.08.1942 n. 1150, 28.01.1977 n. 10 e la L.R. 23/04/2004 n. 11 e smi; Vista la delibera del Consiglio Comunale n 44 del 23/10/2012, con la quale stato adottato il Piano di Assetto del Territorio del Comune di Orsago, con la relativa Valutazione Ambientale Strategica (VAS), in esecuzione a quanto stabilito dalla D.G.R.V. n. 791/2009, dalla L.R. n. 11/2004 e dal D.Lgs. n. 15/2006; Avvisa Che la delibera di adozione e gli elaborati del Piano di Assetto del Territorio (P.A.T.), con la relativa Valutazione Ambientale Strategica (VAS) sono depositati a disposizione del pubblico presso lUfficio Segreteria del Comune di Orsago, p.zza Oberdan 2, negli orari di apertura al pubblico, rispettivamente per 30 giorni gli elaborati del PAT e per 60 giorni gli elaborati relativi alla VAS con decorrenza dalla data di pubblicazione dellavviso sul BUR. Nel periodo di cui sopra gli elaborati sono altres consultabili sul sito internet del Comune di Orsago al seguente indirizzo: www.comune.orsago.tv.it. Entro i successivi 30 giorni dalla scadenza del periodo di deposito chiunque ne abbia interesse pu presentare osservazioni relativamente agli elaborati del PAT. Le eventuali osservazioni e/o contributi conoscitivi valutativi ai fini della proceduraVAS possono essere presentate entro 60 giorni dalla data di pubblicazione dellavviso sul BUR. Tutte le osservazioni, sia sul PAT che sulla VAS vanno presentate in carta semplice ed inviate allUfficio Protocollo del Comune di Orsago, P.zza Oberdan 2 - 31010 Orsago (TV). Il Responsabile dellArea Riccardo Pavan

Torna al sommario

102

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

COMUNE DI VENEZIA Notifica per pubblici proclami in esecuzione del decreto del TAR Veneto n. 1909 del 29.10.2012. TAR VENETO Notifica per pubblici proclami In esecuzione del decreto del TAR Veneto, sez. I, n. 1909 del 29 ottobre 2012, si notifica ai seguenti soggetti: Provincia di Belluno, Provincia di Padova, Provincia di Rovigo, Provincia di Treviso, Provincia di Venezia, Provincia di Verona, Provincia di Vicenza, Comune di Asolo, Comune di Auronzo di Cadore, Comune di Bassano del Grappa, Comune di Belluno, Comune di Carole, Comune di Cavallino - Treporti, Comune di Chioggia, Comune di Conegliano, Comune di Cortina dAmpezzo, Comune di Feltre, Comune di Jesolo, Comune di Legnago, Comune di Longarone, Comune di Mel, Comune di Montebelluna, Comune di Padova, Comune di Pieve di Cadore, Comune di Recoaro Terme, Comune di Rovigo, Comune di San Don di Piave, Comune di Schio, Comune di Spinea, Comune di Treviso, Comune di Valdagno, Comune di Verona, Comune di Vicenza, Comune di Vittorio Veneto, Dolomiti Bus S.p.a., S.A.D. S.p.a., Sbizzera S.n. c., S.A.F. - FVG S.p.a., A.P.S. Holding S.p.a., Bonaventura Express S.r.l., BUSITALIA - SITA Nord S.r.l., Brenzan Guido, Garbellini S.r.l., Pilotto S.n. c., Tiengo S.n. c., A.C.T.T. S.p.a., A.T.M. S.p.a., Barzi Service S.r.l., Caverzan S.r.l., Comin S.n. c., C.T.M. S.p.a., Gobbo S.r.l., La Marca S.p.a., A.C.T.V. S.p.a., A.T.V.O. S.p.a., Brusutti S.r.l., Anselmi S.n. c., A.T.V. S.r.l., DallAio Viaggi S.n. c., A.I.M. Mobilit S.r.l., Albiero Guido, Bettini Bus S.a.s., Canil Viaggi S.R.L., Capozzo S.r.l., F.T.V. S.p.a., Girardi S.r.l., Lorenzi S.r.l., Bristol S.r.l., Zambon Silla Corrado, Zanconato Enio Aldo, De Zen Michele S.a.s., SE.AM. S.r.l., Perera Mario, CO.N.A.M. S.r.l. Avanti il Tribunale Amministrativo Regionale per il Veneto stato proposto un ricorso rispetto al quale i soggetti innanzi elencati sono controinteressati. Il ricorso ha il numero di r.g. 905 del 2012 ed il ricorrente il Comune di Venezia, rappresentato e difeso dagli avvocati Giulio Gidoni e Antonio Iannotta dellAvvocatura Civica di Venezia, con domicilio eletto presso la sede della stessa in Venezia - San Marco 4091. LAmministrazione intimata la Regione Veneto, in persona del Presidente pro tempore, e il ricorso gi stato notificato anche al Comune di Treviso e ad A.C.T.V. S.p.a. Oggetto del ricorso lannullamento della deliberazione di Giunta Regionale n. 882 del 22 maggio 2012, di assegnazione ed erogazione dei finanziamenti per i servizi minimi automobilistici e lagunari per il periodo gennaio-maggio 2012. Con successivo atto di motivi aggiunti stata impugnata la deliberazione di Giunta Regionale n. 973 del 5 giugno 2012, di assegnazione ed erogazione dei finanziamenti per i servizi minimi automobilistici e lagunari per il mese di giugno 2012. Con secondo atto di motivi aggiunti sono state impugnate le deliberazioni di Giunta Regionale nn. 1269 del 3 luglio 2012, 1500 del 31 luglio 2012 e 1806 del 4 settembre 2012, di assegnazione ed erogazione dei finanziamenti per i servizi minimi automobilistici e lagunari per i mesi di luglio, agosto e settembre 2012. I motivi del ricorso principale e di entrambi gli atti di motivi aggiunti sono i seguenti: 1) Violazione degli articoli 16 del d. lgs. 422 del 1997 e 20 della l.r. veneta n. 25 del 1998 - eccesso di potere per sviamento della causa tipica, per avere di fatto tagliato i servizi minimi di trasporto in assenza del procedimento prescritto dalla legge per la ridefinizione degli stessi. 2) Violazione degli articoli 3, 4 e 6 del regolamento comunitario n. 1370/2007 - violazione dellarticolo 17 del d. lgs. n. 422 del 1997, per avere ridotto unilateralmente le compensazioni erogate tramite gli Enti Locali alle Aziende di Trasporto in assenza di una corrispondente riduzione o rideterminazione degli obblighi di servizio. 3) Eccesso di potere per contraddittoriet ed illogicit manifesta, per avere disposto di erogare il 20% dei finanziamenti secondo un criterio di riparto diverso da quello su base storica nonostante unistruttoria gi avviata per la ridefinizione del livello dei servizi minimi e la conseguente rimodulazione dei criteri di riparto dei relativi finanziamenti. 4) Eccesso di potere per carenza di istruttoria e motivazione, per avere ripartito il 20% dei finanziamenti erogati con modalit sconosciute ed apodittiche, svincolate da qualsivoglia istruttoria. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Veneto, sez.I, con ordinanza n. 1266 del 12 ottobre 2012 ha fissato la discussione del ricorso nel merito per ludienza pubblica del 17 gennaio 2013. Il procuratore e domiciliatario Avv. Antonio Iannotta

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 PROVINCIA DI VENEZIA Notifica per pubblici proclami in esecuzione del decreto del TAR Veneto. TAR VENETO Notifica per pubblici proclami

103

In esecuzione del decreto del TAR Veneto, sez. I, n. 1911 del 29 ottobre 2012, si notifica ai seguenti soggetti: Provincia di Belluno, Provincia di Padova, Provincia di Rovigo, Provincia di Treviso, Provincia di Vicenza, Comune di Asolo, Comune di Auronzo di Cadore, Comune di Bassano del Grappa, Comune di Belluno, Comune di Carole, Comune di Cavallino - Treporti, Comune di Chioggia, Comune di Conegliano, Comune di Cortina dAmpezzo, Comune di Feltre, Comune di Jesolo, Comune di Legnago, Comune di Longarone, Comune di Mel, Comune di Montebelluna, Comune di Padova, Comune di Pieve di Cadore, Comune di Recoaro Terme, Comune di Rovigo, Comune di San Don di Piave, Comune di Schio, Comune di Spinea, Comune di Treviso, Comune di Valdagno, Comune di Venezia, Comune di Verona, Comune di Vicenza, Comune di Vittorio Veneto, Dolomiti Bus S.p.a., S.A.D. S.p.a., Sbizzera S.n. c., S.A.F. - FVG S.p.a., A.P.S. Holding S.p.a., Bonaventura Express S.r.l., BUSITALIA - SITA Nord S.r.l., Brenzan Guido, Garbellini S.r.l., Pilotto S.n. c., Tiengo S.n. c., A.C.T.T. S.p.a., A.C.T.V. S.p.a., A.T.M. S.p.a., Barzi Service S.r.l., Caverzan S.r.l., Comin S.n. c., C.T.M. S.p.a., Gobbo S.r.l., La Marca S.p.a., A.T.V.O. S.p.a., Brusutti S.r.l., Anselmi S.n. c., A.T.V. S.r.l., DallAio Viaggi S.n. c., A.I.M. Mobilit S.r.l., Albiero Guido, Bettini Bus S.a.s., Canil Viaggi S.R.L., Capozzo S.r.l., F.T.V. S.p.a., Girardi S.r.l., Lorenzi S.r.l., Bristol S.r.l., Zambon Silla Corrado, Zanconato Enio Aldo, De Zen Michele S.a.s., SE.AM. S.r.l., Perera Mario, CO.N.A.M. S.r.l. Avanti il Tribunale Amministrativo Regionale per il Veneto stato proposto un ricorso rispetto al quale i soggetti innanzi elencati sono controinteressati. Il ricorso ha il numero di r.g. 1092 del 2012 ed il ricorrente la Provincia di Venezia, rappresentata e difesa dallavvocato Massimo Malena, con domicilio eletto presso lAvvocatura Provinciale in Venezia, San Marco n. 2662. LAmministrazione intimata la Regione Veneto, in persona del Presidente pro tempore, e il ricorso gi stato notificato anche alla Provincia di Verona. Oggetto del ricorso lannullamento della deliberazione di Giunta Regionale n. 882 del 22 maggio 2012, di assegnazione ed erogazione dei finanziamenti per i servizi minimi automobilistici e lagunari per il periodo gennaio-maggio 2012 e della deliberazione di Giunta Regionale n. 973 del 5 giugno 2012, di assegnazione ed erogazione dei finanziamenti per i servizi minimi automobilistici e lagunari per il mese di giugno 2012. Con atto di motivi aggiunti stata impugnata la deliberazione di Giunta Regionale n. 1269 del 3 luglio 2012, di assegnazione ed erogazione dei finanziamenti per i servizi minimi automobilistici e lagunari per il mese di luglio. I motivi del ricorso principale e dellatto di motivi aggiunti sono i seguenti: 1) Violazione degli artt. 20 L.R. 25/1998 e 16 del d. lgs. 422 del 1997 per aver omesso la necessaria conferenza di servizi; 2) Eccesso di potere per sviamento della causa tipica, per avere di fatto tagliato i servizi minimi di trasporto in assenza del procedimento prescritto dalla legge per la loro ridefinizione; 3) Violazione degli artt. 13, 14 e 20 della L.R. 25/1998; 4) Violazione degli artt. 14 e 16 del d. lgs. n. 422 del 1997; 5) Violazione artt. 3, 4 e 6 del Regolamento Comunitario n. 1370/2007 per avere omesso la quantificazione degli obblighi di servizio e la corretta determinazione delle relative compensazioni; 6) Violazione art. 17 del d.lgs. 422/1997 per aver omesso la quantificazione e definizione degli obblighi di servizio pubblico; 7) Eccesso di potere per difetto di istruttoria e difetto di motivazione, per avere disposto lerogazione dei finanziamenti in modo del tutto slegato dalla programmazione dei servizi; 8) Eccesso di potere per carenza di istruttoria, difetto di motivazione, illogicit manifesta e mancanza di proporzionalit per aver disposto il taglio ad esercizio in corso provocando un irragionevole pregiudizio; 9) Eccesso di potere per contraddittoriet, illogicit manifesta e perplessit per aver disposto la ripartizione del finanziamento su criteri del tutto arbitrari; 10) Violazione artt. 4 e 20 L.R. 25/1998 per aver determinato nuovi criteri di riparto dei finanziamenti senza la previa indizione della conferenza di servizi; 11) Eccesso di potere per travisamento, contraddittoriet ed ingiustizia manifesta per aver adottato criteri di riparto arbitrari e penalizzanti nei confronti dellente; 12) Eccesso di potere per sviamento dalla causa tipica per aver determinato la riduzione dei servizi minimi utilizzando un procedimento diverso da quello designato dal legislatore. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Veneto, sez.I, con ordinanza n. 1267 del 12 ottobre 2012 ha fissato la discussione del ricorso nel merito per ludienza pubblica del 17 gennaio 2013. Il difensore avv. Massimo Malena

Torna al sommario

104

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 Procedimenti VIA

DITTA SOCIET S.T.R. SRL, FIUMICELLO (UDINE) Avviso di deposito del progetto. Verifica di assoggettabilit a Valutazione di Impatto Ambientale (art.20 D. Lgs n 152/2006 e s.m.i.). Ditta S.T.R. S.r.l. Localit Fiumicello (UD). Ai sensi dellart. 20 del D.Lgs n 152/2006 cos come modificato dal D.Lgs n 4/2008, si comunica il deposito presso la Provincia di Venezia Sett. Politiche Ambientali e presso il Comune di Venezia Sett. VIA della documentazione per lattivazione della Verifica di assoggettabilit alla Procedura di Valutazione dImpatto Ambientale del seguente progetto: Proponente: Societ S.T.R. S.r.l. con sede in Fiumicello (UD) Via Blaserna, 43 P.IVA/C.F. 02105780304 Localizzazione: presso Ilva SpA Via dei Sali, 1 Porto Marghera (VE) Descrizione sintetica del progetto: Verifica di assoggettabilit alla procedura V.I.A. relativa allo svolgimento di una campagna di recupero rifiuti da demolizione e costruzione mediante impianto mobile di frantumazione autorizzato. Luogo di deposito documentazione: - Provincia di Venezia - Settore Politiche Ambientali - U.O. Tutela dellAmbiente- Via Forte Marghera, 191 30173 Mestre - Comune di Venezia - Settore VIA Campo Manin, San Marco 4023 30124 Venezia Chiunque pu prendere visione degli elaborati e presentare eventuali osservazioni presso il Servizio V.I.A. della Provincia di Venezia e presso il Comune di Venezia. Termini per la presentazione di osservazioni: 45 gg dalla data di pubblicazione del presente avvio Il Legale Rappresentante STR S.R.L sig. Luca Biasotto

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012


PARTE QUARTA

105

ATTI DI ENTI VARI Agricoltura AGENZIA VENETA PER I PAGAMENTI IN AGRICOLTURA (AVEPA), PADOVA Decreto del dirigente dellArea tecnica a autorizzazione n. 24 del 24 ottobre 2012 Programma di Sviluppo Rurale del Veneto 2007 - 2013. Misura 216 Investimenti non produttivi az. 1, az. 2, az. 3 e az.5. Approvazione graduatorie delle domande ammissibili e finanziabili. Anno 2012. Il Dirigente decreta 1. di approvare, per le motivazioni illustrate in premessa, che qui si intendono integralmente richiamate, le graduatorie regionali delle domande di misura 216 az. 1, 2, 3 e 5 le graduatorie regionali delle domande, ritenute ammissibili, indicate nei seguenti allegati: - misura 216 az. 1 (allegato A), - misura 216 az 2 (allegato B), - misura 216 az. 3 (allegato C) - misura 216 az 5 (allegato D), 2. di considerare, sulla scorta delle disponibilit finanziarie indicate in premessa, ammissibili a finanziamento le domande di cui agli allegati del presente provvedimento presentate nellambito della misura 216; 3. di stabilire che gli sportelli unici agricoli competenti provvedano ad effettuare la comunicazione di finanziabilit alle ditte beneficiarie; 4. di pubblicare per estratto il presente decreto nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto in versione telematica e di rendere disponibili gli allegati nella sezione Pubblicazioni BUR del sito web istituzionale dellAVEPA (www.avepa.it). Il Dirigente Franco Contarin

Torna al sommario

106

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

AGENZIA VENETA PER I PAGAMENTI IN AGRICOLTURA (AVEPA), PADOVA Decreto del dirigente dellArea tecnica e autorizzazione n. 28 del 26 ottobre 2012 Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013. DGR n. 2470/2011 Misura 221. Approvazione delle graduatorie regionali ed individuazione delle domande finanziabili. Il Dirigente decreta 1. di approvare le graduatorie regionali delle domande, della misura 221 azione 1 (allegato A), azione 2 (allegato B), azione 3 (allegato C) ritenute ammissibili, per limporto di spesa ammissibile e relativo contributo indicato in corrispondenza di ogni allegato che costituiscono parte integrante; 2. di individuare, sulla scorta delle disponibilit finanziarie del bando indicate in premessa, nonch sulla base delle indicazioni contenute al punto 1.2.3.1 degli Indirizzi Procedurali di cui allallegato A della DGR n. 1499 del 20 settembre 2011 e s. m. i., la finanziabilit delle domande indicate negli allegati A, B, e C; 3. di pubblicare per estratto il presente decreto nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto in versione telematica e di renderne disponibili gli allegati nella sezione Pubblicazioni BUR del sito web istituzionale dellAVEPA (www.avepa.it). Il Dirigente Franco Contarin

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

107

AGENZIA VENETA PER I PAGAMENTI IN AGRICOLTURA (AVEPA), PADOVA Decreto del dirigente dellArea tecnica e autorizzazione n. 29 del 26 ottobre 2012 Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013. DGR n. 2470/2011 misura 222. Approvazione della graduatoria regionale ed individuazione delle domande finanziabili. Il Dirigente decreta 1. di approvare la graduatoria regionale delle domande, della misura 222 azione 1 (allegato A), ritenute ammissibili, per limporto di spesa ammissibile e relativo contributo indicato in corrispondenza dellallegato che costituisce parte integrante; 2. di individuare, sulla scorta delle disponibilit finanziarie del bando indicate in premessa, nonch sulla base delle indicazioni contenute al punto 1.2.3.1 degli Indirizzi Procedurali di cui allallegato A della DGR n. 1499 del 20 settembre 2011 e s. m. i., la finanziabilit delle domande indicate nell allegato A da imputare ai fondi supplementari recanti allarticolo 16 bis del Reg. (CE) n. 1698/2005 e s.m.i.; 3. di pubblicare per estratto il presente decreto nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto in versione telematica e di renderne disponibili gli allegati nella sezione Pubblicazioni BUR del sito web istituzionale dellAVEPA (www.avepa.it). Il Dirigente Franco Contarin

Torna al sommario

108

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

AGENZIA VENETA PER I PAGAMENTI IN AGRICOLTURA (AVEPA), PADOVA Decreto del dirigente dellArea tecnica e autorizzazione n. 30 del 26 ottobre 2012 Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013. DGR n. 2470/2011 Misura 223. Approvazione delle graduatorie regionali ed individuazione delle domande finanziabili. Il Dirigente decreta 1. di approvare le graduatorie regionali delle domande, della misura 223 azione 1 (allegato A), azione 2 (allegato B), azione 3 (allegato C) ritenute ammissibili, per limporto di spesa ammissibile e relativo contributo indicato in corrispondenza di ogni allegato che costituiscono parte integrante; 2. di individuare, sulla scorta delle disponibilit finanziarie del bando indicate in premessa, nonch sulla base delle indicazioni contenute al punto 1.2.3.1 degli Indirizzi Procedurali di cui allallegato A della DGR n. 1499 del 20 settembre 2011 e s. m. i., la finanziabilit delle domande indicate negli allegati A, B, e C; 3. di pubblicare per estratto il presente decreto nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto in versione telematica e di renderne disponibili gli allegati nella sezione Pubblicazioni BUR del sito web istituzionale dellAVEPA (www.avepa.it). Il Dirigente Franco Contarin

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

109

AGENZIA VENETA PER I PAGAMENTI IN AGRICOLTURA (AVEPA), PADOVA Decreto del dirigente dello Sportello unico agricolo di Treviso n. 418 del 29 ottobre 2012 Programma di Sviluppo Rurale del Veneto 2007-2013. Misura 331 Formazione e informazione per gli operatori economici delle aree rurali az. 1 Interventi a carattere collettivo di formazione/informazione, educazione ambientale e sul territorio. Bando approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione del GAL Terre di Marca n. 55 del 21 dicembre 2011. Approvazione delle graduatorie di ammissibilit e di finanziabilit delle domande di aiuto Il Dirigente decreta 1. lammissibilit delle domande di cui allallegato A, che costituisce parte integrante del presente provvedimento, presentate ai sensi del bando n. 55 del 21 dicembre 2011 del CdA del GAL Terre di Marca, misura 331 az. 1; 2. la finanziabilit delle domande indicate con Stato F nellallegato B, che costituisce parte integrante del presente provvedimento, presentate ai sensi del bando n. 55 del 21 dicembre 2011 del CdA del GAL Terre di Marca, misura 331 az. 1 ed in particolare: - la finanziabilit integrale delle domande, presentate ai sensi di detto bando, individuate con i progressivi 1-2-3-4 nellallegato B del presente decreto; - la finanziabilit parziale della domanda ID 2290676, presentata ai sensi del citato bando, indicata con il progressivo 5 nellallegato B del presente decreto, per un importo pari ad 6.706,59, inferiore a quanto ammesso a causa della ridotta disponibilit finanziaria del bando; 3. la pubblicazione del presente decreto, per estratto, nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto; 4. la pubblicazione delle graduatorie di cui agli allegati A e B al presente decreto nella sezione LEADER del sito web istituzionale dellAVEPA (www.avepa.it); 5. la comunicazione del presente decreto alla Macrofunzione interventi strutturali ed immateriali e al Settore monitoraggio e coordinamento controlli secondo le modalit stabilite dal decreto del Direttore n. 29/2011; 6. la trasmissione di copia del presente decreto al GAL Terre di Marca con sede in via Postumia Centro n. 77 - Gorgo al Monticano (Tv). Il Dirigente Francesco Rosa

Torna al sommario

110

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 Espropriazioni, occupazioni durgenza e servit

COMUNE DI CADONEGHE (PADOVA) Estratto dei decreti nn. dal 6 al 9 del 22 ottobre 2012 Estratto dei decreti del Dirigente Responsabile Ufficio Espropriazioni di pagamento o deposito dellindennit provvisoria di esproprio ex art. 20, comma 8 e 14, art. 26 DPR 327/2001 - Lavori di realizzazione del Piano Particolareggiato Tulipano e della relative Opere di Urbanizzazione. Ai sensi dellart. 26, comma 7, D.P.R. 327/2001 e successive modificazioni, si rende noto che: con decreto n. 6 del 22/10/2012 prot. 21502 del 23/10/2012 stato ordinato il pagamento, della somma complessiva di 207,27, a favore delle seguenti ditte e secondo le somme per ognuna in grassetto indicate, a titolo di indennit di esproprio spettante per lespropriazione dei beni immobili sotto riportati: A) Comune di Cadoneghe. NCT: sez U. fgl 4 map.li 1110 di mq 77, 2420 di me 45, 2423 di mq 12, 2419 di mq 40, 2422 di mq 8 Nalesso Giuseppina propriet per 1/3 per 103,64; Nalesso Paolina propriet per 1/3 per 103,64; con decreto n. 7 del 22/10/2012 prot. 21505 del 23/10/2012 stato ordinato il deposito presso la Ministero delle Finanze - Dipartimento Provinciale dei Servizi Vari di Padova - Servizio Cassa Depositi e Prestiti, della somma complessiva di 103,64, a favore delle seguenti ditte e secondo le somme per ognuna in grassetto indicate, a titolo di indennit provvisoria di esproprio spettante per lespropriazione dei beni immobili sotto riportati: A) Comune di Cadoneghe. NCT: sez U. fgl 4 map.li 1110 di mq 77, 2420 di mq 45, 2423 di mq 12, 2419 di mq 40, 2422 di mq 8 Nalesso Carmen propriet per 1/9 per 34,55; Nalesso Otello propriet per 1/9 per 34,55; Bordin Elena propriet per 1/9 per 34,55; con decreto n. 8 del 22/10/2012 prot. 21507 del 23/10/2012 stato ordinato il deposito presso la Ministero delle Finanze - Dipartimento Provinciale dei Servizi Vari di Padova - Servizio Cassa Depositi e Prestiti, della somma complessiva di 388,64, a favore delle seguenti ditte e secondo le somme per ognuna in grassetto indicate, a titolo di indennit provvisoria di esproprio spettante per lespropriazione dei beni immobili sotto riportati: A) Comune di Cadoneghe. NCT: sez U. fgl 4 map.li 2414 di mq 60, 2415 di mq 60, Broglio Susanna propriet per 1/1 per 388,64; con decreto n. 9 del 22/10/2012 21508 del 23/10/2012 stato ordinato il deposito presso la Ministero delle Finanze - Dipartimento Provinciale dei Servizi Vari di Padova - Servizio Cassa Depositi e Prestiti, della somma complessiva di 115.018,20, a favore delle seguenti ditte e secondo le somme per ognuna in grassetto indicate, a titolo di indennit provvisoria di esproprio spettante per lespropriazione dei beni immobili sotto riportati: B) Comune di Cadoneghe. NCT: sez U. fgl 4 map.li 2405 di mq 24, 2406 di mq 400, 2407 di mq 315 Agostani Alessandro propriet per 1/1 per 115.018,20; Il terzo interessato potr proporre opposizione entro 30 giorni successivi alla pubblicazione del presente estratto. Decorso tale termine lindennit resta fissata nella somma suindicata. Il Dirigente responsabile Ufficio Espropri Arch. Nicoletta Paiaro

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

111

COMUNE DI MONTECCHIA DI CROSARA (VERONA) Determinazione n. 315 del 29 ottobre 2012 Deposito presso Ministero dellEconomia e delle Finanze (M.E.F.) Ragioneria Territoriale dell Stato di Verona - Servizio depositi definitivi (ex Cassa DD.PP.) dellindennit provvisorie desproprio e per occupazioni temporanee. Interventi di riordino della viabilit lungo le vie Castello Prandi Caselle Bastia (I stralcio) - CUP: J67H10000110006. Il Responsabile Area 3^ ll.pp. - Manutenzioni Servizi operativi - Ecologia Servizio Comunale Espropriazioni (omissis) determina di disporre, per i motivi di cui in premessa, il deposito presso il Ministero dellEconomia e delle Finanze (M.E.F.) Ragioneria Territoriale dello Stato di Verona - Servizio depositi definitivi (ex Cassa DD.PP.), delle seguenti indennit provvisorie di espropriazione e per occupazioni temporanee a favore delle sotto elencate ditte: Catasto terreni del Comune di Montecchia di Crosara foglio 17 m.n. 285 di mq.60 esproprio foglio 17 m.n. 715 di mq.32 esproprio foglio 17 m.n. 714 occupazione temporanea per mq.100 DITTA CATASTALE CASAROTTO AGNESE n. a Montecchia di Crosara il 13/03/33 c.f. CSRGNS33C53F461S Deceduta CASAROTTO DOMENICO n. Montecchia di Crosara il 25/01/31 c.f. CSRDNC31A25F461W Deceduto CASAROTTO FRANCO n. a Soave il 02/09/64 c.f. CSRFNC64P02I775A CASAROTTO GIOVANNI n. Montecchia di Crosara il 09/10/40 c.f. CSRGNN40R09F461Y CASAROTTO PIETRO n. Montecchia di Crosara il 26/09/42 c.f. CSRPTR42P26F461Y CASAROTTO RENATA n. Soave il 01/01/60 c.f. CSRRNT60A41I775W CASAROTTO TERESA n. Montecchia di Crosara il 25/05/38 c.f. CSRTRS38E65F461J MAGRINI FABIO n. a Milano il 02/05/1982 c.f. MGRFBA82E02F205R MAGRINI MARIA RITA n. a Milano il 20/12/1959 c.f MGRMRT59T60F205H PROPRIETARI RESIDENZA QUOTA Indennit offerta Propriet 2/14 Euro 102,93 Montecchia di Crosara (VR) Via Prandi, 12 Monteforte dAlpone (VR) Via Mezzavilla, 129 Montecchia di Crosara (VR) Via D.Dal Cortivo,15 Montecchia di Crosara (VR) Via Prandi, 5 Gallarate (VA) Via Moroni, 20 Montecchia di Crosara (VR) Via Trestini, 1 San Giovanni Ilarione (VR) Via Ca Rosse 8/17 MILANO Via Ferrari Gaudenzio, 5 CORSICO (MI) Via Italia, 32 Propriet 1/14 Euro 51,46 Propriet 1/14 Euro 51,46 Propriet 1/14 Euro 51,46 Propriet 2/14 Euro 102,93 Propriet 2/14 Euro 102,93 Propriet 1/14 Euro 51,46 Propriet 2/14 Euro 102,93 Propriet 1/14 Euro 51,46 Propriet 1/14 Euro 51,46

eredi moglie ALDIGHIERI ARISTEA n. Montecchia di Crosara il 06/05/1935 Figlio CASAROTTO LUIGI n. Zevio il 17/07/63

indennit desproprio e per occupazioni temporanee per complessivi euro 720,48=(settecentoventi/48).

112

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

Di dare immediata notizia del presente provvedimento a chi risulti titolare di un diritto mediante raccomandata A.R. e di provvedere alla pubblicazione per estratto nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto sensi dellart.26 commi 7 e 8 del D.P.R.n. 327/2001 dando atto che lo stesso diverr esecutivo decorsi trenta giorni dalla pubblicazione ove non siano proposte da terzi eventuali opposizioni per lammontare delle indennit o per la garanzia. Di chiedere alla Commissione Provinciale per la determinazione dellindennit desproprio di cui allart. 41 DPR 327/01 la determinazione dellindennit definitiva per le succitate ditte che non hanno condiviso lindennit offerta n chiesto la nomina del collegio di periti. Di stabilire che lerogazione delle somme depositate spettanti agli aventi diritto avverr previo nulla osta allo svincolo di questo Ente da emanarsi secondo le modalit previste dal D.P.R. n. 327/2001 e successive modificazioni ed in particolare dellart.28 del D.P.R. medesimo Di dare atto che, per le motivazioni di cui in premessa, le indennit di cui trattasi rimangono esenti dalle ritenute fiscali di cui allart.35 del D.P.R.n. 327/2001. Di trasmettere la presente al Responsabile dellArea Contabile per i successivi provvedimenti di deposito e affinch provveda utilmente a quanto di competenza. Il Responsabile Area 3^ LL.PP. - Servizio Comunale Espropriazioni Geom. Adriano Danese

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 COMUNE DI RIESE PIO X (TREVISO) Decreto n. 1/2012 del 26 ottobre 2012 Lavori di realizzazione rotatoria allincrocio tra la s.p. n. 6 con via Costanza e via degli Alpini. Il Responsabile della III Area Tecnica e del territorio

113

Vista la deliberazione della Giunta Comunale di Altivole n. 86 del 6.06.2009, esecutiva ai termini di legge, con la quale stato approvato laccordo con il Comune di Riese Pio X per i lavori di realizzazione di una rotatoria fra la S.P. n. 6 con via Costanza e via degli Alpini; Vista la deliberazione del Consiglio Comunale di Riese Pio X n. 23 del 14.05.2010 con la quale, ai sensi dellart.50, comma 4, della L.R. 61/85, veniva approvato il progetto preliminare, adottata e approvata la variante al P.R.G., a seguito delle quali sorto il vincolo preordinato allesproprio delle aree interessate ai lavori di realizzazione rotatoria fra la S.P. n. 6 con via Costanza e via degli Alpini; Vista la deliberazione della Giunta Comunale di Riese Pio X n. 41 del 19.04.2012, esecutiva ai termini di legge, con la quale stato approvato il progetto definitivo - esecutivo dellopera sopraindicata, costituente dichiarazione di pubblica utilit ai sensi e per gli effetti dellart.12 del D.P.R. 327/2001 e s.m.i.; Visto il proprio provvedimento n. 583 del 25.09.2012 con cui si provveduto alla determinazione urgente dellindennit provvisoria di espropriazione delle aree da occupare, stante la necessit di eseguire al pi presto i lavori in oggetto per la messa in sicurezza della circolazione stradale; Dato atto della sussistenza dei presupposti di cui allart.22, comma 1 del D.P.R.327/2001; Visto il D.P.R. 8 giugno 2001 n. 327; Visto il D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267; Visto lart.1 della L.1149/1967 in ordine allesenzione dellimposta di bollo, dai diritti catastali e dagli emolumenti ipotecari; decreta 1) In favore del Comune di Riese Pio X disposto lesproprio degli immobili descritti nella tabella allegata che fa parte integrante del presente provvedimento, siti nel Comune di Riese Pio X (TV), autorizzandone loccupazione permanente in capo alla predetta Autorit espropriante (al predetto Comune). 2) Il passaggio del diritto di propriet disposto, ai sensi dellart.23, comma 1, del D.P.R. 327/2001, sotto la condizione sospensiva che il presente provvedimento venga notificato ed eseguito; 3) Il presente decreto comporta lestinzione automatica di tutti gli altri diritti reali, o personali, gravanti sul bene espropriato, salvo quelli compatibili per i fini cui lespropriazione preordinata. Le azioni reali e personali esperibili non incidono sul procedimento espropriativo e sugli effetti del decreto di esproprio. 4) Ai sensi dellart.22, comma 1, del D.P.R. 327/2001 la ditta proprietaria di cui al prospetto allegato, invitata a comunicare nei trenta giorni successivi allimmissione in possesso, se condivide lindennit. Ai sensi dellart.22 comma 4, qualora la ditta non condivida lindennit potr inoltrare, entro i medesimi trenta giorni successivi allimmissione in possesso, istanza per la determinazione definitiva dellindennit per mezzo di un collegio di tecnici, ai sensi dellart.21 del D.P.R. 327/2001, designando un proprio tecnico di fiducia. In caso di silenzio si proceder dufficio a richiedere la determinazione dellindennit alla Commissione di cui allart. 41 del D.P.R.327/2001. 5) In relazione al disposto dellart.3, comma 4, della Legge 7 agosto 1990 n. 241, avverso il presente provvedimento ammesso il ricorso: - entro 60 giorni dalla data del suo ricevimento, al Tribunale Amministrativo Regionale del Veneto, per incompetenza, per eccesso di potere o per violazione della Legge, in relazione al combinato disposto dagli artt.2 e 21 della Legge 6 dicembre 1971 n. 1034; - in alternativa entro 120 giorni, sempre dalla data del suo ricevimento, al Presidente della Repubblica, in relazione al combinato disposto degli artt.8 e 9 del D.P.R. 24 dicembre 1971 n. 1199. Il Responsabile della III Area Tecnica e del territorio Bernardi Ing. Giampietro

Torna al sommario

114

Allegato al decreto di esproprio in data 26.10.2012 n 1 prot. 13482

DITTA CATASTALE O REALE cognome nome luogo codice titolo di propriet n e data fiscale/partita iva di nascita COMUNE DI RIESE PIO X (TV) 1 Giglio s.r.l. P.IVA 03644780268 1/1 Sez. fg. C 2 821 00000

DATI IMMOBILI OGGETTO DI ESPROPRIO catasto fabbricati m.n Sub superficie ha a ca

Cat.

Indennit liquidata o depositata

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

05 75 area urbana

17.250,00

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 COMUNE DI RIESE PIO X (TREVISO) Decreto n. 2/2012 del 26 ottobre 2012 Lavori di realizzazione rotatoria allincrocio tra la s.p. n. 6 con Via Costanza e Via degli Alpini. Il Responsabile della III Area Tecnica e del Territorio

115

Vista la deliberazione della Giunta Comunale di Altivole n. 86 del 6.06.2009, esecutiva ai termini di legge, con la quale stato approvato laccordo con il Comune di Riese Pio X per i lavori di realizzazione di una rotatoria fra la S.P. n. 6 con via Costanza e via degli Alpini; Vista la deliberazione del Consiglio Comunale di Riese Pio X n. 23 del 14.05.2010 con la quale, ai sensi dellart.50, comma 4, della L.R. 61/85, veniva approvato il progetto preliminare, adottata e approvata la variante al P.R.G., a seguito delle quali sorto il vincolo preordinato allesproprio delle aree interessate ai lavori di realizzazione rotatoria fra la S.P. n. 6 con via Costanza e via degli Alpini; Vista la deliberazione della Giunta Comunale di Riese Pio X n. 41 del 19.04.2012, esecutiva ai termini di legge, con la quale stato approvato il progetto definitivo - esecutivo dellopera sopraindicata, costituente dichiarazione di pubblica utilit ai sensi e per gli effetti dellart.12 del D.P.R. 327/2001 e s.m.i.; Visto il proprio provvedimento n. 583 del 25.09.2012 con cui si provveduto alla determinazione urgente dellindennit provvisoria di espropriazione delle aree da occupare, stante la necessit di eseguire al pi presto i lavori in oggetto per la messa in sicurezza della circolazione stradale; Dato atto della sussistenza dei presupposti di cui allart.22, comma 1 del D.P.R.327/2001; Visto il D.P.R. 8 giugno 2001 n. 327; Visto il D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267; Visto lart.1 della L.1149/1967 in ordine allesenzione dellimposta di bollo, dai diritti catastali e dagli emolumenti ipotecari; decreta 1) In favore del Comune di Riese Pio X disposto lesproprio degli immobili descritti nella tabella allegata che fa parte integrante del presente provvedimento, siti nel Comune di Riese Pio X (TV), autorizzandone loccupazione permanente in capo alla predetta Autorit espropriante (al predetto Comune). 2) Il passaggio del diritto di propriet disposto, ai sensi dellart.23, comma 1, del D.P.R. 327/2001, sotto la condizione sospensiva che il presente provvedimento venga notificato ed eseguito; 3) Il presente decreto comporta lestinzione automatica di tutti gli altri diritti reali, o personali, gravanti sul bene espropriato, salvo quelli compatibili per i fini cui lespropriazione preordinata. Le azioni reali e personali esperibili non incidono sul procedimento espropriativo e sugli effetti del decreto di esproprio. 4) Ai sensi dellart.22, comma 1, del D.P.R. 327/2001 la ditta proprietaria di cui al precedente prospetto invitata a comunicare nei trenta giorni successivi allimmissione in possesso, se condivide lindennit. Ai sensi dellart.22 comma 4, qualora la ditta non condivida lindennit potr inoltrare, entro i medesimi trenta giorni successivi allimmissione in possesso, istanza per la determinazione definitiva dellindennit per mezzo di un collegio di tecnici, ai sensi dellart.21 del D.P.R. 327/2001, designando un proprio tecnico di fiducia. In caso di silenzio si proceder dufficio a richiedere la determinazione dellindennit alla Commissione di cui allart. 41 del D.P.R.327/2001. 5) In relazione al disposto dellart.3, comma 4, della Legge 7 agosto 1990 n. 241, avverso il presente provvedimento ammesso il ricorso: - entro 60 giorni dalla data del suo ricevimento, al Tribunale Amministrativo Regionale del Veneto, per incompetenza, per eccesso di potere o per violazione della Legge, in relazione al combinato disposto dagli artt.2 e 21 della Legge 6 dicembre 1971 n. 1034; - in alternativa entro 120 giorni, sempre dalla data del suo ricevimento, al Presidente della Repubblica, in relazione al combinato disposto degli artt.8 e 9 del D.P.R. 24 dicembre 1971 n. 1199. Il Responsabile della III Area Tecnica e del Territorio Bernardi Ing. Giampietro

Torna al sommario

116

Allegato al decreto di esproprio in data 26.10.2012 n 2 del 13481

DITTA CATASTALE O REALE DATI IMMOBILI OGGETTO DI ESPROPRIO Indennit luogo e codice fiscale/partita iva titolo di propriet catasto terreni n liquidata o data di qualit cl. Mappali superficie rendita depositata nascita fg m.n. ha a ca R.D. R.A. COMUNE DI RIESE PIO X (TV) Altivole 1 Canil Luigi (TV) C.F. CNLLGU36P07A237W 1/1 11 732 sem irr.arb 2 00000 01 91 2,27 1,28 2.435,25 07.09.1936

cognome nome

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 COMUNE DI RIESE PIO X (TREVISO) Decreto n. 3/2012 del 26 ottobre 2012 Lavori di realizzazione rotatoria allincrocio tra la s.p. n. 6 con Via Costanza e via degli Alpini. Il Responsabile della III Area Tecnica e del Territorio

117

Vista la deliberazione della Giunta Comunale di Altivole n. 86 del 6.06.2009, esecutiva ai termini di legge, con la quale stato approvato laccordo con il Comune di Riese Pio X per i lavori di realizzazione di una rotatoria fra la S.P. n. 6 con via Costanza e via degli Alpini; Vista la deliberazione del Consiglio Comunale di Riese Pio X n. 23 del 14.05.2010 con la quale, ai sensi dellart.50, comma 4, della L.R. 61/85, veniva approvato il progetto preliminare, adottata e approvata la variante al P.R.G., a seguito delle quali sorto il vincolo preordinato allesproprio delle aree interessate ai lavori di realizzazione rotatoria fra la S.P. n. 6 con via Costanza e via degli Alpini; Vista la deliberazione del Consiglio Comunale di Altivole n. 15 del 27.07.2010 con la quale veniva adottata la variante al P.R.G, e la deliberazione del Consiglio Comunale di Altivole n. 22 del 16.09.2010 con la quale veniva approvata la variante al P.R.G. e a seguito delle quali sorto il vincolo preordinato allesproprio delle aree interessate ai lavori di realizzazione rotatoria fra la S.P. n. 6 con via Costanza e via degli Alpini; Vista la deliberazione della Giunta Comunale di Riese Pio X n. 41 del 19.04.2012, esecutiva ai termini di legge, con la quale stato approvato il progetto definitivo - esecutivo dellopera sopraindicata, costituente dichiarazione di pubblica utilit ai sensi e per gli effetti dellart.12 del D.P.R. 327/2001 e s.m.i.; Visto il proprio provvedimento n. 583 del 25.09.2012 con cui si provveduto alla determinazione urgente dellindennit provvisoria di espropriazione delle aree da occupare, stante la necessit di eseguire al pi presto i lavori in oggetto per la messa in sicurezza della circolazione stradale; Dato atto della sussistenza dei presupposti di cui allart.22, comma 1 del D.P.R.327/2001; Visto il D.P.R. 8 giugno 2001 n. 327; Visto il D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267; Visto lart.1 della L.1149/1967 in ordine allesenzione dellimposta di bollo, dai diritti catastali e dagli emolumenti ipotecari; decreta 1) In favore del Comune di Altivole disposto lesproprio degli immobili descritti nella tabella allegata che fa parte integrante del presente provvedimento, siti nel Comune di Altivole (TV), autorizzandone loccupazione permanente in capo al predetto Comune. 2) Il passaggio del diritto di propriet disposto, ai sensi dellart.23, comma 1, del D.P.R. 327/2001, sotto la condizione sospensiva che il presente provvedimento venga notificato ed eseguito; 3) Il presente decreto comporta lestinzione automatica di tutti gli altri diritti reali, o personali, gravanti sul bene espropriato, salvo quelli compatibili per i fini cui lespropriazione preordinata. Le azioni reali e personali esperibili non incidono sul procedimento espropriativo e sugli effetti del decreto di esproprio. 4) Ai sensi dellart.22, comma 1, del D.P.R. 327/2001 le ditte proprietarie di cui al precedente prospetto invitata a comunicare nei trenta giorni successivi allimmissione in possesso, se condivide lindennit. Ai sensi dellart.22 comma 4, qualora le ditte non condividano lindennit potr inoltrare, entro i medesimi trenta giorni successivi allimmissione in possesso, istanza per la determinazione definitiva dellindennit per mezzo di un collegio di tecnici, ai sensi dellart.21 del D.P.R. 327/2001, designando un proprio tecnico di fiducia. In caso di silenzio si proceder dufficio a richiedere la determinazione dellindennit alla Commissione di cui allart. 41 del D.P.R.327/2001. 5) In relazione al disposto dellart.3, comma 4, della Legge 7 agosto 1990 n. 241, avverso il presente provvedimento ammesso il ricorso: - entro 60 giorni dalla data del suo ricevimento, al Tribunale Amministrativo Regionale del Veneto, per incompetenza, per eccesso di potere o per violazione della Legge, in relazione al combinato disposto dagli artt.2 e 21 della Legge 6 dicembre 1971 n. 1034; - in alternativa entro 120 giorni, sempre dalla data del suo ricevimento, al Presidente della Repubblica, in relazione al combinato disposto degli artt.8 e 9 del D.P.R. 24 dicembre 1971 n. 1199. Il Responsabile della III Area Tecnica e del Territorio Bernardi Ing. Giampietro

Torna al sommario

118

Allegato al decreto di esproprio in data 26.10.2012 n 3 prot. 13480

Mappali fg m.n. 4 802 sem.arb.irr 2 00000 00 42 0,38 0,21 4 325 sem.arb.irr 2 00000 00 35 0,32 0,17 A

DATI IMMOBILI OGGETTO DI ESPROPRIO catasto terreni catasto fabbricati qualit cl. Sez. fg. m.n Sub superficie superficie rendita ha ca a ha a ca R.D. R.A.

Cat.

Indennit liquidata o depositata

DITTA CATASTALE O REALE cognome nome luogo codice titolo di propriet n e data fiscale/partita di iva nascita COMUNE DI ALTIVOLE (TV) Calzaturificio Santalucia di 1 00347090268 1/1 Callegari & C. S.N.C. 4 800

1.050,00 875,00 00000 00 18 area urbana 450,00

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 COMUNE DI RIESE PIO X (TREVISO) Decreto n. 4/2012 del 26 ottobre 2012 Lavori di realizzazione rotatoria allincrocio tra la s.p. n. 6 con Via Costanza e Via degli Alpini. Il Responsabile della III Area Tecnica e del Territorio

119

Vista la deliberazione della Giunta Comunale di Altivole n. 86 del 6.06.2009, esecutiva ai termini di legge, con la quale stato approvato laccordo con il Comune di Riese Pio X per i lavori di realizzazione di una rotatoria fra la S.P. n. 6 con via Costanza e via degli Alpini; Vista la deliberazione del Consiglio Comunale di Riese Pio X n. 23 del 14.05.2010 con la quale, ai sensi dellart.50, comma 4, della L.R. 61/85, veniva approvato il progetto preliminare, adottata e approvata la variante al P.R.G., a seguito delle quali sorto il vincolo preordinato allesproprio delle aree interessate ai lavori di realizzazione rotatoria fra la S.P. n. 6 con via Costanza e via degli Alpini; Vista la deliberazione della Giunta Comunale di Riese Pio X n. 41 del 19.04.2012, esecutiva ai termini di legge, con la quale stato approvato il progetto definitivo - esecutivo dellopera sopraindicata, costituente dichiarazione di pubblica utilit ai sensi e per gli effetti dellart.12 del D.P.R. 327/2001 e s.m.i.; Visto il proprio provvedimento n. 583 del 25.09.2012 con cui si provveduto alla determinazione urgente dellindennit provvisoria di espropriazione delle aree da occupare, stante la necessit di eseguire al pi presto i lavori in oggetto per la messa in sicurezza della circolazione stradale; Dato atto della sussistenza dei presupposti di cui allart.22, comma 1 del D.P.R.327/2001; Visto il D.P.R. 8 giugno 2001 n. 327; Visto il D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267; Visto lart.1 della L.1149/1967 in ordine allesenzione dellimposta di bollo, dai diritti catastali e dagli emolumenti ipotecari; decreta 1) In favore del Comune di Altivole disposto lesproprio degli immobili descritti nella tabella allegata che fa parte integrante del presente provvedimento, siti nel Comune di Altivole (TV), autorizzandone loccupazione permanente in capo al predetto Comune. 2) Il passaggio del diritto di propriet disposto, ai sensi dellart.23, comma 1, del D.P.R. 327/2001, sotto la condizione sospensiva che il presente provvedimento venga notificato ed eseguito; 3) Il presente decreto comporta lestinzione automatica di tutti gli altri diritti reali, o personali, gravanti sul bene espropriato, salvo quelli compatibili per i fini cui lespropriazione preordinata. Le azioni reali e personali esperibili non incidono sul procedimento espropriativo e sugli effetti del decreto di esproprio. 4) Ai sensi dellart.22, comma 1, del D.P.R. 327/2001 le ditte proprietarie di cui al precedente prospetto invitata a comunicare nei trenta giorni successivi allimmissione in possesso, se condivide lindennit. Ai sensi dellart.22 comma 4, qualora le ditte non condividano lindennit potr inoltrare, entro i medesimi trenta giorni successivi allimmissione in possesso, istanza per la determinazione definitiva dellindennit per mezzo di un collegio di tecnici, ai sensi dellart.21 del D.P.R. 327/2001, designando un proprio tecnico di fiducia. In caso di silenzio si proceder dufficio a richiedere la determinazione dellindennit alla Commissione di cui allart. 41 del D.P.R.327/2001. 5) In relazione al disposto dellart.3, comma 4, della Legge 7 agosto 1990 n. 241, avverso il presente provvedimento ammesso il ricorso: - entro 60 giorni dalla data del suo ricevimento, al Tribunale Amministrativo Regionale del Veneto, per incompetenza, per eccesso di potere o per violazione della Legge, in relazione al combinato disposto dagli artt.2 e 21 della Legge 6 dicembre 1971 n. 1034; - in alternativa entro 120 giorni, sempre dalla data del suo ricevimento, al Presidente della Repubblica, in relazione al combinato disposto degli artt.8 e 9 del D.P.R. 24 dicembre 1971 n. 1199. Il Responsabile della III Area Tecnica e del Territorio Bernardi Ing. Giampietro

Torna al sommario

120

Allegato al decreto di esproprio in data 26.10.2012 n 4 prot. 13479

cognome nome

DITTA CATASTALE O REALE DATI IMMOBILI OGGETTO DI ESPROPRIO luogo e codice fiscale/partita iva titolo di propriet catasto fabbricati data di Sez. fg. m.n Sub superficie Cat. nascita ha a ca

Indennit liquidata o depositata

COMUNE DI ALTIVOLE (TV) 1/2 A 5 898

Callegari Giulia

1 1/2

Riese Pio X (TV) C.F. CLLGLI41D63H280L 23.04.1941

00000

00 51 area urbana

2.550,00

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

Santalucia Eugenio

Altivole C.F. SNTGNE35T30A237U (TV) 30.12.1935

2.550,00

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

121

COMUNE DI VIGONZA (PADOVA) Decreto n. 145 del 25 ottobre 2012 Lavori di realizzazione pista ciclabile Vigonza - Barbariga 2 stralcio. Pagamento indennit di espropriazione accettata, ex art. 20, comma 8 e art. 26 D.P.R. 327/2001. Ai sensi dellart. 26, comma 7, del D.P.R. 327/2001, si rende noto che con decreto n. 145 del 25.10.2012 stato ordinato il pagamento diretto a favore delle ditte concordatarie di seguito indicate della somma complessiva di 20.200,00, secondo gli importi per ognuna in grassetto indicate, a titolo di indennit di espropriazione accettata degli immobili occorrenti per i lavori in oggetto di seguito elencati: A) Comune di Vigonza: CT: fgl 28 part. 777 di ha 00.00.57; CT: fgl 28 part. 778 di ha 00.00.46; Marchioro Elisa, prop. per 1/3 703,33; Marchioro Francesco, prop. per 1/3 703,33; Marchioro Tiziana, prop. per 1/3 703,33; B) Comune di Vigonza: CT: fgl 28 part. 775 di ha 00.00.50; Marchioro Francesco, prop. per 1/1 500,00; C) Comune di Vigonza: CT: fgl 28 part. 779 di ha 00.00.20; CT: fgl 28 part. 780 di ha 00.00.24; Marchioro Tiziana, prop. per 1/1 880,00; D) Comune di Vigonza: CT: fgl 28 part. 782 di ha 00.02.65; CT: fgl 28 part. 783 di ha 00.00.60; Nibale Maria, prop. per 1/1 3.250,00; E) Comune di Vigonza: CT: fgl 25 part. 634 di ha 00.00.17; Contin Mario, prop. per 1/1 340,00; F) Comune di Vigonza: CT: fgl 25 part. 635 di ha 00.00.20; Contin Valeria, prop. per 47/100 188,00; Contin Silvio, prop. per 53/100 212,00; G) Comune di Vigonza: CT: fgl 25 part. 636 di ha 00.00.58; Franceschini Mirella, prop. per 1/2 580,00; Marinello Bruno, prop. per 1/2 580,00; H) Comune di Vigonza: CT: fgl 25 part. 638 di ha 00.01.26; Boscaro Marco, prop. per 1/2 630,00; Boscaro Elettra, prop. per 1/2 630,00; I) Comune di Vigonza: CT: fgl 25 part. 640 di ha 00.00.20; CT: fgl 25 part. 649 di ha 00.00.34; Maran Mirella, prop. per 1/1 540,00; J) Comune di Vigonza: CT: fgl 25 part. 641 di ha 00.00.39; T.A.R.O. di Terrin Reis & C., prop. per 1/1 805,00; K) Comune di Vigonza: CT: fgl 25 part. 642 di ha 00.00.02; CT: fgl 25 part. 647 di ha 00.00.15; Baldan Andrea, prop. per 2/18 23,89; Baldan Cinzia, prop. per 2/18 23,89; Baldan Laura, prop. per 2/18 23,89; Perazzolo Giannina, prop. per 12/18 143,33; L) Comune di Vigonza: CT: fgl 25 part. 643 di ha 00.00.04; CT: fgl 25 part. 644 di ha 00.00.19; Antonioli Livio, prop. per 1/1 460,00; M) Comune di Vigonza: CT: fgl 25 part. 645 di ha 00.00.15; Antonioli Tito Livio, prop. per 261/900 87,00; Fasolato Anna Maria, prop. per 261/900 87,00; Baldan Andrea, prop. per 84/900 28,00; Baldan Cinzia, prop. per 84/900 28,00; Baldan Laura, prop. per 84/900 28,00; Perazzolo Giannina, prop. per 126/900 42,00; N) Comune di Vigonza: CT: fgl 25 part. 651 di ha 00.02.02; CT: fgl 25 part. 653 di ha 00.00.98; Candian Rosanna, prop. per 1/2 1.500,00; Marchioro Luigi, prop. per 1/2 1.500,00; O) Comune di Vigonza: CT: fgl 28 part. 784 di ha 00.00.14; Lenzi Pia, prop. per 20/60 93,33; Marchioro Antonella, prop. per 10/60 46,67; Marchioro Claudio, prop. per 10/60 46,67; Marchioro Lorena, prop. per 10/60 46,67; Marchioro Silvano, prop. per 10/60 46,67; P) Comune di Vigonza: CT: fgl 28 part. 785 di ha 00.00.20; Reccanello Mirella, usuf. per 1/1 160,00; Squizzato Maurizio, nuda prop. per 1/2 120,00; Squizzato Sandra, nuda prop. per 1/2 120,00; Q) Comune di Vigonza: CT: fgl 28 part. 786 di ha 00.00.26; Grieco Alba, prop. per 1/1 520,00; R) Comune di Vigonza: CT: fgl 28 part. 787 di ha 00.00.35; Artusi Franco, prop. per 1/2 350,00; Zoccarato Emma, prop. per 1/2 350,00; S) Comune di Vigonza: CT: fgl 28 part. 788 di ha 00.00.44; Giacometti Maria Elena, prop. per 1/2 440,00; Gobbo Giorgio, prop. per 1/2 440,00; T) Comune di Vigonza: CT: fgl 28 part. 789 di ha 00.00.56; CT: fgl 28 part. 791 di ha 00.00.12; Levorato Antonio, prop. per 1/1 2.200,00. Il terzo interessato potr proporre opposizione entro 30 giorni successivi alla pubblicazione del presente estratto. Il Dirigente Settore Lavori Pubblici

Torna al sommario

122

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

CONSORZIO DEL COMPRENSORIO OPITERGINO, ODERZO (TREVISO) Determina n. 46 del 29 ottobre 2012 Lavori di mobilit e sicurezza stradale - II stralcio. interventi di realizzazione di nuovi marciapiedi. Stralcio tratto a - Cison di Valmarino. D.p.r. 8.6.2001, n 327 e ss.mm.ii.. Pagamento delle indennit di esproprio. Premesso che: - con deliberazione del Consiglio Comunale n. 5 del 15/03/2012, e con determinazione del responsabile dell Ufficio per le Espropriazioni del Consorzio del Comprensorio Opitergino n. 37 del 10/07/2012 stato approvato il progetto definitivo dei lavori di Mobilit e sicurezza stradale - II stralcio. Interventi di realizzazione di nuovi marciapiedi. Stralcio tratto A - Cison di Valmarino, nellimporto di 260.000,00, di cui 192.000,00 per lavori e 68.000,00 per somme a disposizione dellamministrazione; - detti provvedimenti sono divenuti efficaci rispettivamente in data 15/03/2012 e 10/07/2012; - ai sensi e per gli effetti di cui allart.12 del D.P.R. 8.6.2001, n 327 e ss.mm.ii., lapprovazione di tale progetto costituisce dichiarazione di pubblica utilit dellopera; - la realizzazione delle opere interessa beni immobili di propriet privata, per cui lintervenuta dichiarazione di pubblica utilit comporta la potest di provvedere allespropriazione dei beni necessari per la realizzazione dellintervento; - lopera conforme alle previsioni del P.R.G. del Comune di Cison di Valmarino, giusta la variante urbanistica adottata dal Comune con la deliberazione consiliare n 5 del 15/03/2012 e, pertanto, il relativo vincolo preordinato allesproprio conserva la propria efficacia; Visti: - la determinazione dellUfficio Consortile per le Espropriazioni n. 39 del 3/09/2012, con la quale stata determinata, in via urgente, lindennit provvisoria da corrispondere agli aventi diritto per lespropriazione dei beni immobili di cui trattasi; - il decreto n 2 del 3/09/2012 con il quale, in applicazione della procedura prevista dallart. 22 del D.P.R. 327/2001 e ss.mm.ii. stata pronunciata l espropriazione definitiva dei beni interessati dallesecuzione dellopera di cui trattasi; Dato atto: - che i succitati provvedimenti sono stati regolarmente notificati ai proprietari interessati nelle forme degli atti processuali civili; - che il decreto di esproprio n 2 stato eseguito in data .19/09/2012 mediante limmissione in possesso nei beni; Constatato che, a seguito della notificazione del decreto di esproprio tutti i proprietari interessati, fatta eccezione per Telecom Italia S.p.A., hanno inteso condividere, entro il termine di legge, lindennit di esproprio come sopra determinata, congiuntamente dichiarando la libera e piena propriet dei beni e lassenza dei diritti di terzi, giusta dichiarazioni agli atti; Vista altres la nota in data 2.10.2012, con la quale Telecom Italia S.p.A. sede di Venezia-Mestre motiva la propria non condivisione dellindennit affermando che a suo parere essendo il terreno interessato dallespropriazione inserito in Piano regolatore comunale quale area a servizi e nel PAT in via di approvazione quale area di urbanizzazione consolidata, esso deve essere classificato come area edificabile anzich non edificabile e chiede che tale osservazione venga inviata alla Commissione di cui allart. 41 del D.P.R. 327/2001 e ss.mm.ii. deputata alla determinazione dellindennit definitiva; Considerato che sul terreno in questione, proprio perch si tratta di area adibita a servizi, non ammessa ledificazione da parte di privati, per cui la sua identificazione quale area non edificabile risulta corretta; Atteso che: - con deliberazione dellAssemblea Consorziale n. 15 del 28.11.2003 stato deciso di provvedere alla costituzione, ai sensi dellart. 6, commi 1 e 4 del D.P.R. 8.6.2001, n. 327 e ss.mm.ii. dellUfficio Consortile per le Espropriazioni; - il Comune di Cison di Valmarino ha aderito al predetto Ufficio Consortile con deliberazione consiliare n 51 del 23/12/2009 di attribuzione delle funzioni e poteri espropriativi; Dato atto che il Responsabile dellUfficio consortile per le espropriazioni Marisa Coral stato designato responsabile del procedimento ai sensi dellart. 6, comma 6, del D.P.R. n. 327/2001 e ss.mm.ii.; Ritenuto di dover disporre, anche pro-quota indivisa, nei confronti dei proprietari indicati nel presente provvedimento il pagamento diretto delle indennit; Dato atto che i beni che nellall. A. sub. 2 vengono identificati come ricadenti allinterno delle zonizzazioni indicate al comma 1 dellart. 35 del D.P.R. 08.06.2001, n327 e ss.mm.ii., soggiacciono alla ritenuta fiscale prevista al citato articolo; Dato atto altres che la spesa derivante dal presente provvedimento trova copertura tra le somme a disposizione nel quadro economico del progetto e nei fondi di bilancio appositamente stanziati; Ravvisata la conformit della procedura alle disposizioni di legge; Ritenuto inoltre che nulla osta alla liquidazione; Visto il D.P.R. 8.6.2001, n. 327 e ss.mm.ii.; Visto il D.Lgs. 18.08.2000, n. 267 e ss.mm.ii.; Visto il D.Lgs. 12.04.2006, n. 163 e ss.mm.ii.; Visto lart. 89 della legge 24.12.2007, n. 244; determina 1. di dare atto, per le motivazioni esposte in premessa, che i corrispettivi e gli indennizzi da corrispondere a favore degli aventi diritto per lespropriazione definitiva dei beni interessati dai lavori di Mobilit e sicurezza stradale - II stralcio. Interventi di realizzazione di nuovi marciapiedi. Stralcio tratto A - Cison di Valmarino sono quelli indicati nel prospetto allegato A) al presente provvedimento del quale forma parte integrante e sostanziale;

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

123

2. di provvedere al pagamento diretto, a favore dei proprietari indicati allAllegato A) - prospetti numero da 1 a 4 - che forma parte integrante del presente provvedimento, del corrispettivo dovuto a seguito della condivisione dellindennit per lesproprio, cos come stabilita con propria determinazione n. 39 del 3/09/2012; 3. di provvedere altres a versare alla Cassa Depositi e Prestiti, per lespropriazione dei beni censiti in comune di Cison di Valmarino - C.T. - fg. n 17, p.lla n. 810 (ex 584 a), E.U. di are 00.31, a favore della Telecom Italia S.p.A. - c.f. 00471850016, prop. per 1/1 la somma di 248,00 corrispondente allindennit provvisoria non accettata, cos come stabilita con la determinazione n. 39 del 3/09/2012; 4. di ribadire che il terreno espropriato alla Telecom Italia S.p.A., area non edificabile e di trasmettere, come richiesto, la nota in data 2.10.2012 della Telecom medesima alla Commissione Provinciale di cui allart. 41 del D.P.R.327/2001 e ss.mm.ii., deputata alla determinazione dellindennit definitiva di esproprio; 5. di provvedere alla pubblicazione, per estratto, del presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto, nonch alla sua notifica agli interessati; 6. di stabilire inoltre che dello stesso venga data immediata notizia ai terzi interessati che risultino titolari di un diritto sui beni, con lavvertenza che il presente provvedimento diverr esecutivo decorsi 30 giorni dal compimento delle predette formalit, nellintesa che avverso il provvedimento medesimo potranno essere presentate opposizioni allautorit espropriante, da parte di terzi titolari di diritti sui beni per lammontare dellindennit e per la garanzia, sempre entro il termine di 30 giorni dal compimento delle suddette formalit, nel qual caso sar disposto il deposito presso la Cassa DD. e PP. delle relative indennit; 7. di dare atto che con deliberazione dellAssemblea Consorziale n. 15 del 28.11.2003 stato deciso di provvedere alla costituzione, ai sensi dellart. 6, commi 1 e 4 del D.P.R. 8.6.2001, n. 327 e ss.mm.ii. dell Ufficio Consortile per le Espropriazioni e che il Comune di Cison di Valmarino ha aderito al predetto Ufficio Consortile con deliberazione consiliare n 51 del 23/12/2009 di attribuzione delle funzioni e poteri espropriativi; 8. di dare altres atto che il Responsabile dellUfficio consortile per le espropriazioni Marisa Coral stato designato responsabile del procedimento ai sensi dellart. 6, comma 6, del D.P.R. n. 327/2001 e ss.mm.ii.; 9. di dare infine atto che la spesa derivante dal presente provvedimento trova copertura tra le somme a disposizione nel quadro economico del progetto e nei fondi di bilancio appositamente stanziati. 10. di stabilire che i beni che nellall. A. sub. 2 vengono identificati come ricadenti allinterno delle zonizzazioni indicate al comma 1 dellart. 35 del D.P.R. 08.06.2001, n327 e ss.mm.ii., soggiacciono alla ritenuta fiscale prevista al citato articolo. Il Responsabile Marisa Coral

Torna al sommario

124

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

ALLEGATO A) Elenco delle ditte e dei proprietari che hanno condiviso lindennit provvisoria Allegato A) - Prospetto n 1 Beni: C.T. Comune di Cison di Valmarino fg. n 17, p.lla n. 817, seminativo arborato di classe 2^ di are 00.02, fg. n 17, p.lla n. 816, seminativo arborato di classe 1^ di are 00.80, fg. n 17, p.lla n. 813, E.U. di are 00.18, fg. n 17, p.lla n. 812, seminativo arborato di classe 1^ di are 01.27; Proprietario: Benetti Corrado nato a Torino il 02.04.1958 c.f. BNTCRD58D02L219H

proprietario per residenza: Padova via Ivrea n. 1 int. 2, Indennit: Indennit di esproprio (determ. N. 39/2012): 1.848,00 x quota prop. 1/2 Maggiorazione per condivisione indennit: Indennit aggiuntive: Nessuna Ritenuta ex art 35 DPR 327/01: Nessuna Somma il corrispettivo per lesproprio Proprietario: 924,00 ---------------------

----------- 924,00

Benetti Giovanna nata a Torino il 16.08.1955 c.f. BNTGNN55M56L219E

proprietaria per 1/2 residenza: Lonigo via Chiampan n. 56/10, Indennit: Indennit di esproprio (determ. N. 39/2012) 1.848,00 x quota prop. 1/2 Maggiorazione per condivisione indennit: Indennit aggiuntive: Nessuna Ritenuta ex art 35 DPR 327/01: Nessuna Somma il corrispettivo per lesproprio 924,00 ---------------------

----------- 924,00

Allegato A) - Prospetto n 2 Beni: C.T. Comune di Cison di Valmarino fg. n 14, p.lla n. 2722 (ex 1695 a), prato arborato di classe 1^ di are 00.60, fg. n 17, p.lla n. 806 (ex 10 a), seminativo arborato di classe 2^ di are 00.02; Proprietario: Davanzo Giancarlo nato a Cison di Valmarino il 14.04.1941 c.f.

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

125

DVNGCR41D14C735I proprietario per 1/1 residenza: Cison di Valmarino localit Belvedere n. 9, Indennit: Indennit di esproprio (determ. N. 39/2012) 496,00 x quota prop. 1/1 Maggiorazione per condivisione indennit: Indennit aggiuntive: Nessuna Somma il corrispettivo per lesproprio Ritenuta ex art 35 DPR 327/01: SI Somma da erogare 496,00 49,60 ----------545,60 109,12 436,48

Allegato A) - Prospetto n 3 Beni: C.T. Comune di Cison di Valmarino fg. n 17, p.lla n. 807 (ex 75 a), E.U. di are 00.15; Proprietario: Possamai Maria Teresa nata a Vittorio Veneto il 03.10.1965 c.f.

PSSMTR65R43M089B proprietaria per 2/6 residenza: Tarzo localit Fratta n. 34, Indennit: Indennit di esproprio (determ. N. 39/2012): 120,00 x quota prop. 2/6 Maggiorazione per condivisione indennit: Indennit aggiuntive: Nessuna Ritenuta ex art 35 DPR 327/01: Nessuna Somma il corrispettivo per lesproprio Proprietario: 40,00 4,00 -----------

----------- 44,00

Tognon Bruna nata a Vidor il 30.03.1941 c.f. TGNBRN41C70L856F

proprietaria per 4/6 residenza: Cison di Valmarino via Vittorio Veneto n. 34, Indennit: Indennit di esproprio (determ. N. 39/2012): 120,00 x quota prop. 4/6 Maggiorazione per condivisione indennit: Indennit aggiuntive: Nessuna 80,00 8,00 -----------

126

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

Ritenuta ex art 35 DPR 327/01: Nessuna Somma il corrispettivo per lesproprio

----------- 88,00

Allegato A) - Prospetto n 4 Beni: C.T. Comune di Cison di Valmarino fg. n 17, p.lla n. 809 (ex 585 a), E.U. di are 00.28; Proprietario: Ferrari Roberto nato a Pieve di Soligo il 01.06.1943 c.f.

FRRRRT43H01G645T proprietario per 1/2 residenza: Cison di Valmarino via Vittorio Veneto n. 42, Indennit: Indennit di esproprio (determ. N. 39/2012): 224,00 x quota prop. 1/2 Maggiorazione per condivisione indennit: Indennit aggiuntive: Nessuna Ritenuta ex art 35 DPR 327/01: Nessuna Somma il corrispettivo per lesproprio Proprietario: Possamai Flora nata a Cison di Valmarino il 112,00 11,2 -----------

----------- 13.11.1947 123,20 c.f.

PSSFLR47S53C735E proprietario per 1/2 residenza: Cison di Valmarino via Vittorio Veneto n. 42, Indennit: Indennit di esproprio (determ. N. 39/2012): 224,00 x quota prop. 1/2 Maggiorazione per condivisione indennit: Indennit aggiuntive: Nessuna Ritenuta ex art 35 DPR 327/01: Nessuna Somma il corrispettivo per lesproprio 112,00 11,2 -----------

----------- 123,20

UFFICIO CONSORTILE PER LE ESPROPRIAZIONI Il Responsabile - F.to Marisa Coral -

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

127

CONSORZIO DI BONIFICA VERONESE, VERONA Decreto n. 25 del 23 ottobre 2012 Decreto di costituzione di servit di acquedotto ai sensi degli articoli 20.11 e 20.14 del dpr 327/2001. Progetto lammodernamento e il completamento di opere irrigue - completamento della trasformazione ad aspersione dellimpianto servito dalla centrale di campara. Sesto elenco di n. 28 ditte. D.m. n. 61042 in data 19.10.2005. Il Dirigente dellUfficio Espropriazioni ...omissis decreta pronunciata la costituzione di servit perpetua di acquedotto irriguo lungo il tracciato delle condotte su una fascia di terreno la cui mezzeria tratteggiata nella planimetria in scala 1:5.000 riportate nellAllegato A, nel rispetto dei vincoli del R.D.L. n. 368/1904 e del Regolamento consorziale delle Utenze Irrigue e Norme di Polizia delle Acque, come modificato il 28.07.2011, disponendosi lasservimento a favore del Demanio dello Stato - Ramo Bonifica con sede in via del Quirinale 30 - 00187 Roma C.F. 80193210582, usuario il Consorzio di Bonifica Veronese, C.F. 93216480231, sui beni cos di seguito catastalmente identificati: AZIENDE AGRICOLE DI JUCKER DANIELE FRANCESCO E C. S.A.S., 00745600239, LAZISE, F. 21, m.n. 136, 154, F. 22, m.n. 35, 36, 39, 41, 47, 55, 57, 59, 61, 63, 64, 71, 72, 73, 75, 76, 78, 83, 84, 85, 93, 95, 113, 381, 383, 401, F. 23, m.n. 48, 50, 55, 56, 57, 58, 60, 61, 62, 203, 206, 207, 208, Euro 16 482.00 BERTOLOTTO Ivana, BRTVNI46A60E358I, LAZISE, F. 23, m.n. 39, 136, 472, F. 24, m.n. 216, 217, 218, Euro 3 648.00 BOTTURA Gianfranco, BTTGFR40L29B296F, FASOLI Giuliana, FSLGLN47C54L781Z, LAZISE, F. 22, m.n. 109, Euro 780.00 BRUNELLI Sante, BRNSNT45L30F861Q, BRUNELLI Girolamo, BRNGLM48A05F861Q, LAZISE, F. 23, m.n. 109, 145, 146, 164, 507, 510, Euro 7 746.00 CANOVA S.R.L, 00305640195, AZIENDE AGRICOLE ASSOCIATE S.R.L., 02062940230, LAZISE, F. 24, m.n. 63, 64, 183, 246, 247, 336, 341, 345, 346, 347, Euro 2 220.00 DELAINI Claudia, DLNCLD65R71L781O, LAZISE, F. 22, m.n. 6, 8, 34, 56, 88, 94, 118, 373, Euro 6 000.00 FACCIOLI Enzo, FCCNZE46R06L949Z, FACCIOLI Angiolino, FCCNLN47L04L949G, LAZISE, F. 14, m.n. 47, 69, 70, 97, 99, 101, 102, 117, F. 15, m.n. 262, Euro 3 942.00 FRIZZO Romeo, FRZRMO44M22H522L, BOZZINI Teresa, BZZTRS46A61E502H, LAZISE, F. 9, m.n. 345, Euro 114.00 GASPARON Annita, GSPNNT24S53L781B, FERRIANI Antonio, FRRNTN54T05L781C, FERRIANI Luisa, FRRLSU50E58L781H, LAZISE, F. 24, m.n. 156, Euro 6.00 LA GROLA S.N.C. DI PEZZOLI LUIGI E C., 01414570232, LAZISE, F. 23, m.n. 419, Euro 36.00 MAGAGNOTTI Claudio, MGGCLD65R12H356M, ANTONELLI Margherita, NTNMGH68C71H612A, LAZISE, F. 24, m.n. 53, 76, 349, 599, 603, 649, 651, Euro 4 842.00 MALIGA Luigi, MLGLGU40E25E502P, DELAINI Argia, DLNRGA44H59E502S, LAZISE, F. 14, m.n. 92, 120, F. 15, m.n. 97, Euro 432.00 MARTINELLI Vittorio, MRTVTR62P19B296R, LAZISE, F. 23, m.n. 86, 140, Euro 120.00 MEIER Rita, MRERTI42C52Z133O, LAZISE, F. 22, m.n. 410, 423, Euro 78.00 MIOZZI Cristina, MZZCST66C61L781L, LAZISE, F. 24, m.n. 305, Euro 414.00 MODENA Giovanni, MDNGNN50R19E502P, MODENA Luigi, MDNLGU40C18E502N, LAZISE, F. 22, m.n. 400, Euro 534.00 MONTRESOR Giacomo, MNTGCM50R13E502P, MONTRESOR Giovanni, MNTGNN56B18L781D, LAZISE, F. 24, m.n. 122, 125, Euro 2 514.00 MUMELTER Georg, MMLGRG44C02A952E, LAZISE, F. 23, m.n. 43, 44, 137, F. 24, m.n. 24, 29, 32, 33, 34, 35, 36, 37, 38, 39, 43, 44, 90, 95, 113, 116, 118, 119, 176, 182, Euro 9 588.00 PANTALEONE Giuliana, PNTGLN61M52Z326Q, ROSSI Matteo, RSSMTT90R30L781W, ROSSI Michele, RSSMHL93B11L781J, LAZISE, F. 24, m.n. 80, 81, 127, 128, 129, 130, 131, 132, 133, 359, 625, Euro 3 714.00 PAROLINI Arturo, PRLRTR45B21C225G, ROSSI Loredana, RSSLDN41P69A650A, LAZISE, F. 11, m.n. 76, Euro 12.00 PERANZONI Angelo, PRNNGL38S14E502I, SPAGNOLO Maria, SPGMRA46S49E502G, LAZISE, F. 22, m.n. 87, Euro 6.00 PEZZOLI Luigi, PZZLGU34T31E509H, LAZISE, F. 24, m.n. 51, Euro 60.00 RIGHETTI Leone, RGHLNE73B21F861O, LAZISE, F. 21, m.n. 86, 119, 120, 172, 404, Euro 2 526.00 RIZZOTTI Elena, RZZLNE45E58L781S, LAZISE, F. 14, m.n. 62, 72, 74, 80, 112, 114, F. 23, m.n. 30, 72, 83, 84, 88, 89, 93, 94, 95, 160, 161, 173, 464, 465, 484, 490, 492, Euro 8 868.00 RIZZOTTI Rossana, RZZRSN46S67L781C, LAZISE, F. 23, m.n. 23, 24, 125, 126, 131, 132, 491, 494, 496, Euro 5 190.00 SANTI Elisa, SNTLSE81R65L781T, LAZISE, F. 22, m.n. 123, 125, 161, 162, 164, 166, Euro 2 478.00 TOMMASI Giorgio, TMMGRG53P16L781F, AVANZINI Gabriella, VNZGRL19A65A137Q, MUSOLA Milena, MSLMLN55R47L781W, TOMMASI Anna Chiara, TMMNCH55S62L781Q, TOMMASI Giuseppe, TMMGPP48B15L781F, TOMMASI Paola, TMMPLA49P66L781L, ZANETTI Alma, ZNTLMA10M41E502T, ZANETTI Anna Maria, ZNTNMR60A50L781A, ZANETTI Eleonora, ZNTLNR95D52B107D, ZANETTI Enrico, ZNTNRC90E29B107O, ZANETTI Franco, ZNTFNC56A29L781A, ZANETTI Giovanna, ZNTGNN45A66I292W, ZANETTI Maria Cristina, ZNTMCR54A50L781O, ZANETTI Riccardo, ZNTRCR86T03B107X, LAZISE, F. 17, m.n. 3, 5, 9, 11, 15, 26, 48, 50, 51, 52, 53, 54, 58, 59, 60, 65, 67, 88, 90, 94, 97, 98, 137, Euro 13 416.00 VINCENZI Giuseppe, VNCGPP43P17I821K, LAZISE, F. 24, m.n. 2, 22, Euro 1 170.00 ...omissis... entro il termine di 30 giorni dalla pubblicazione per estratto sul BUR e sul sito informatico i terzi aventi diritto potranno proporre opposizione; ...omissis.. Il Dirigente dellUfficio Espropriazioni Dott. Lorenzo De Togni

Torna al sommario

128

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

VENETO STRADE SPA, VENEZIA Decreto n. 362 del 26 ottobre 2012 Opere complementari al Passante di Mestre - Interventi di Fascia A. Provincia di Venezia - Comuni di: Dolo, Mira e Pianiga. CPASS/1: Intervento 1 Variante Roncoduro - S.R. 11. Intervento 4 Collegamento Oriago - S.R. 11. Il Dirigente (omissis) Visto latto prot. n. 1856/09 del 27/01/2009, con il quale lAmministratore Delegato della societ Veneto Strade S.p.A. ing. Silvano Vernizzi ha approvato il progetto definitivo per lesecuzione dei lavori: Opere complementari al Passante di Mestre - Interventi di Fascia A. Provincia di Venezia - Comuni di: Dolo, Mira e Pianiga. CPASS/1: Intervento 1 Variante Roncoduro - S.R. 11 - Intervento 4 Collegamento Oriago - S.R. 11; Accertato che la pubblica utilit, dichiarata con il succitato provvedimento ha efficacia fino alla data del 26 gennaio 2014; Rilevato che il vincolo preordinato allesproprio stato apposto con D.G.R. n. 171 del 4/09/2007; (omissis) Accertato che esistono le condizioni per poter emanare il Decreto di asservimento giusto il disposto dellart. 8 del D.P.R. 327/2001 e s.m.i. Richiamato il D.P.R. 327/2001 e s.m.i. decreta Art. 1 disposta a favore di: REGIONE DEL VENETO - Demanio Stradale con sede in Venezia La servit di passaggio pedonale e carraio per ogni mezzo sar a carico dei seguenti immobili di seguito descritti: Comune di Mira - Catasto Terreni - foglio 14 - Mappale 1596 (ex 1552/a) (fondo servente) di propriet di: - BERTAGLIA ALBINA nata a Ariano nel Polesine il 25.11.1934 - C.F. BRTLBN34S65A400D - Prop. per 2/12; - LUCCARDA GIOVANNINA nata a Mirano il 21.10.1955 - C.F. LCRGNN55R61F241V - Prop. per 3/12; - LUCARDA LUCIANO nato a Mirano il 28.09.1958 - C.F. LCRLCN58P28F241Y - Prop. per 3/12; - LUCARDA MARIAROSA nata a Mira il 26.05.1960 - C.F. LCRMRS60E66F229A - Prop. per 2/12; - LUCARDA PAOLO nato a Mirano il 05.09.1961 - C.F. LCRPLA61P05F241B - Prop. per 2/12. Indennit di asservimento corrisposta 5.880,00= La superficie oggetto di servit di mq. 490, lubicazione e il percorso vengono evidenziati nellallegata planimetria che costituisce parte integrante al presente atto. La manutenzione della servit sar a carico del Regione del Veneto. Art. 2 Il presente Decreto, a cura e spese del promotore dellespropriazione, sar notificato ai proprietari dei fondi serventi, mediante raccomandata con ricevuta di ritorno e trascritto, in termini durgenza, presso il competente Ufficio dei Registri Immobiliari ed inviato, ai sensi del 1 comma dellart. 14 del D.P.R. 327/2001 e s.m.i., al Presidente della Regione del Veneto. Art. 3 Un estratto del presente decreto trasmesso entro cinque giorni per la pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto. Art. 4 Contro il presente provvedimento possibile ricorrere al Tribunale Amministrativo Regionale del Veneto entro il termine di sessanta giorni decorrenti dalla data di notifica del presente. In alternativa al ricorso giurisdizionale possibile presentare ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro il termine di centoventi giorni decorrenti dalla data di notifica richiamata. Il Dirigente Ufficio Espropriazioni Allessandro Romanini (il decreto, completo di tutti gli allegati, consultabile in internet allindirizzo www.venetostrade.it - dal men principale - per le aziende o per i cittadini - Decreti di esproprio, ndr)

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 Protezione civile e calamit naturali

129

COMMISSARIO DELEGATO PER IL SUPERAMENTO DELLEMERGENZA DERIVANTE DAGLI EVENTI ALLUVIONALI CHE HANNO COLPITO IL TERRITORIO DELLA REGIONE VENETO NEI GIORNI DAL 31 OTTOBRE AL 2 NOVEMBRE 2010 Decreto n. 371 del 24 ottobre 2012 O.P.C.M. n. 3906 del 13.11.2010. Interventi di somma urgenza ed indifferibili di competenza del Genio civile di Vicenza. Ordinanza n. 18/2011 - Allegato E - Intervento Indifferibile e Urgente VI /4. Progetto esecutivo n. 1114 Interventi di sistemazione idraulica a salvaguardia dellabitato di Vicenza nel tratto compreso tra le piscine comunali e Viale DAlviano in sponda sinistra del fiume Bacchiglione. Affidamento incarico professionale di Coordinatore sicurezza in fase di esecuzione lavori. Approvazione schema di convenzione. CIG 455798368E. Il Dirigente del Genio civile di Vicenza Soggetto attuatore - ordinanza n. 2 del 21 gennaio 2011 (omissis) decreta 1. Di affidare all ing. Andra Brezigar, con studio a Vicenza in Via Luino n. 51, (omissis) e P.IVA 02431980248, lincarico professionale di coordinatore sicurezza in fase di esecuzione dei lavori verso il compenso di 8.000,00 (diconsi Euro ottomila/00) oltre 4% oneri previdenziali ed IVA, nellambito del Progetto n. 1114 - Intervento VI - B/4 - Ordinanza n. 18/2011 - Allegato E - Interventi di sistemazione idraulica a salvaguardia dellabitato di Vicenza nel tratto compreso tra le piscine comunali e Viale DAlviano in sinistra del Fiume Bacchiglione, per complessivi 650.000,00. 2. Di dare atto che la spesa di Euro 8.000,00 oltre 4% oneri previdenziali ed IVA trova copertura economica a mezzo dei fondi stanziati dallO.P.C.M. n. 3906/2010 e impegnati a carico della contabilit speciale n. 5458, aperta presso la Banca dItalia - Sezione di Tesoreria provinciale di Venezia. 3. Di approvare lo schema di convenzione - Allegato A - che costituisce parte integrante del presente provvedimento; 4. Il presento decreto inviato al Soggetto Attuatore Dirigente della Direzione Difesa del Suolo, ex art. 3 comma 2, dell Ordinanza n. 5 del 22 febbraio 2011, per il provvedimento di ratifica; 5. dato atto che secondo le disposizioni di cui alla deliberazione delle Sezioni Riunite della Corte dei Conti n. 42 del 29 luglio 2011, il presente decreto non soggetto al controllo preventivo di legittimit di cui all art. 2, comma 2 sexies della L. 10/2011, poich non costituisce esercizio di potere in deroga; 6. Il presente decreto pubblicato sul BURVET ai sensi della L.R. n. 29 del 27/12/2011, sul sito internet del Commissario Delegato nonch, ai sensi dell art. 3 comma 18 e 54 Legge n. 244 del 2007, sul Sito Web Istituzionale. Enzo Zennaro

Torna al sommario

130

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 Statuti

COMUNE DI CONSELVE (PADOVA) Statuto dellUnione dei comuni del Conselvano. INDICE GENERALE CAPO I - PRINCIPI, OBBIETTIVI E CRITERI DELLUNIONE Art. 1 - Oggetto dello Statuto Art. 2 - Istituzione dellUnione Art. 3 - Finalit dellUnione Art. 4 - Criteri generali dellazione amministrativa CAPO II - DURATA E COMPOSIZIONE DELLUNIONE Art. 5 - Durata Art. 6 - Nuove adesioni allUnione Art. 7 - Recesso di un Comune dallUnione Art. 8 - Scioglimento dellUnione TITOLO II - COMPETENZE DELLUNIONE Art. 9 - Funzioni trasferite allUnione Art. 10 - Funzioni e Servizi da trasferirsi allUnione Art. 11 - Funzioni e Servizi trasferibili allUnione Art. 12 - Modalit di attribuzione delle funzioni e servizi allUnione Art. 13 - Esercizio delle Funzioni e dei Servizi trasferiti Art. 14 - Modalit di ripartizione spese ed entrate TITOLO III - ORGANIZZAZIONE DI GOVERNO DELLUNIONE CAPO I - ORGANI DELLUNIONE Art. 15 - Organi CAPO II - CONSIGLIO DELLUNIONE Art. 16 - Competenze del Consiglio Art. 17 - Composizione del Consiglio Art. 18 - Diritti e doveri dei Consiglieri Art. 19 - Decadenza e dimissioni dei Consiglieri dellUnione Art. 20 - Convocazione del Consiglio dellUnione Art. 21 - Deliberazioni del Consiglio dellUnione CAPO III - PRESIDENTE DELLUNIONE Art. 22 - Elezione Art. 23 - Funzioni e competenze del Presidente Art. 24 - Vice Presidente dellUnione Art. 25 - Mozione di sfiducia CAPO IV - GIUNTA DELLUNIONE Art. 26 - Composizione e nomina della Giunta Art. 27 - Deliberazioni della Giunta Art. 28 - Competenze della Giunta Art. 29 - Norma di rinvio Art. 30 - Principi della partecipazione Art. 31 - Referendum Art. 32 - Iniziativa popolare Art. 33 - Diritto dinformazione e di accesso gli atti e partecipazione al procedimento

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 TITOLO V - ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA Art. 34 - Principi generali Art. 35 - Principi in materia di gestione del personale Art. 36 - Principi di collaborazione Art. 37 - Segretario dellUnione TITOLO VI - FINANZA E CONTABILIT Art. 38 - Finanze dellUnione Art. 39 - Bilancio e programmazione finanziaria Art. 40 - Rendiconto Art. 41 - Ordinamento contabile e servizio finanziario Art. 42 - Controllo Economico della Gestione Art. 43 - Revisione Economica e Finanziaria TITOLO VII - NORME TRANSITORIE E FINALI CAPO I - NORME TRANSITORIE Art. 44 - Atti regolamentari Art. 45 - Fondo spese CAPO II - NORME FINALI Art. 46 - Potest regolamentare dellUnione. Inefficacia delle norme regolamentari comunali incompatibili Art. 47 - Proposte di modifica dello statuto

131

TITOLO I - PRINCIPI FONDAMENTALI CAPO I - PRINCIPI, OBBIETTIVI E CRITERI DELLUNIONE Art. 1 - Oggetto dello Statuto 1. Il presente Statuto stabilisce le norme fondamentali dellorganizzazione e dellattivit dellUnione di Comuni denominata Unione dei Comuni del Conselvano. Art. 2 - Istituzione dellUnione 1. In attuazione del Testo Unico sullordinamento degli Enti Locali e delle Leggi, anche Regionali, concernenti la disciplina delle forme associative in materia di Enti Locali, tra i Comuni di Agna, Arre, Bagnoli di Sopra, Candiana, Conselve e Terrassa Padovana costituita lUnione denominata UNIONE DEI COMUNI DEL CONSELVANO. 2. LUnione ha sede nel Comune di Conselve. 3. I suoi Organi ed Uffici possono, rispettivamente riunirsi ed essere situati anche in sede diversa, purch ricompresa nellambito del territorio che la delimita. 4. Lambito territoriale dellUnione coincide con quello dei Comuni che la costituiscono. 5. Con deliberazione del Consiglio, lUnione pu dotarsi di un proprio stemma e di un proprio gonfalone la cui riproduzione ed uso sono consentiti previa autorizzazione del Presidente. Art. 3 - Finalit dellUnione 1. LUnione costituita al fine di svolgere una pluralit di funzioni e servizi dei Comuni aderenti e di promuovere lintegrazione della loro azione amministrativa, in una prospettiva di maggiore efficienza, semplificazione ed economicit prodotta dalle sinergie sviluppate tra tutti gli Enti partecipanti. Art. 4 - Criteri generali dellazione amministrativa 1. Lattivit amministrativa dellUnione tende al costante miglioramento e ampliamento dei servizi offerti nonch al potenziamento della loro fruibilit e accessibilit, ferme restando le peculiarit e singolarit di ogni singolo Comune. 2. LUnione interviene nello svolgimento delle funzioni amministrative ad essa attribuite al fine di garantire maggiore incisivit, rispetto ai singoli Comuni che la costituiscono, nei rapporti e nelle relazioni con altri Enti amministrativi e Istituzioni di carattere sovra comunale, nonch in tutti i casi in cui, sempre nellesercizio delle proprie funzioni, sia necessario instaurare rapporti con soggetti e operatori privati.

132

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

3. LUnione concorre alla determinazione degli obiettivi contenuti nei programmi e nei piani dello Stato, della Regione e della Provincia avvalendosi dellapporto delle formazioni sociali, economiche, sindacali e culturali operanti sul territorio. 4. LUnione mantiene i rapporti con i Comuni limitrofi, la Provincia e la Regione secondo principi di cooperazione, complementariet e sussidiariet tra le diverse sfere di competenza. CAPO II - DURATA E COMPOSIZIONE DELLUNIONE Art. 5 - Durata 1. LUnione costituita a tempo indeterminato. Art. 6 - Nuove adesioni allUnione 1. Possono aderire allUnione, anche in tempi successivi, tutti i Comuni limitrofi ad almeno uno dei Comuni che gi ne sono parte. 2. Lammissione di nuovi aderenti in tempi successivi, avviene mediante: deliberazione contenente domanda di adesione allUnione adottata dal Consiglio del Comune istante, contenente laccettazione delle norme statutarie, convenzionali e regolamentari dellUnione da adottarsi con le modalit e le forme previste per le modifiche statutarie; versamento, anche mediante apporto di beni, della quota capitale iniziale, proporzionale al valore corrente del patrimonio dellUnione; accettazione della richiesta di adesione da parte del Consiglio dellUnione da adottarsi con le modalit e le forme previste per le modifiche statutarie. 3. Il nuovo Comune aderente avr gli stessi diritti e doveri degli altri Enti gi precedentemente facenti parte dellUnione. Art. 7 - Recesso di un Comune dallUnione 1. Ogni Comune partecipante allUnione pu recedervi non prima di anni 3 dalla data di adesione, con deliberazione del proprio Consiglio adottata con le procedure e le maggioranze richieste per le modifiche statutarie. 2. Il recesso deve essere comunicato al Presidente dellUnione entro il mese di giugno di ciascun anno e ha effetto a decorrere dal 1 gennaio dellanno successivo. 3. Con deliberazione consiliare adottata con le procedure e le maggioranze richieste per le modifiche statutarie, lUnioneprender atto del recesso nella prima seduta utile. 4. Il recesso comporta la modifica del presente Statuto e di ogni altro atto assunto dagli organi dellUnione nelle parti eventualmente incompatibili con la nuova composizione dellUnione. 5. In caso di recesso, ogni Comune recedente ritorna nella piena titolarit delle funzioni e dei servizi conferiti allUnione perdendo, comunque, il diritto a riscuotere qualsiasi quota dei trasferimenti pubblici acquisiti, o anche solo maturati, dallUnione. 6. Il Comune che delibera di recedere dallUnione, rinunziaa qualsiasi diritto sul patrimonio e demanio dellUnione costituito con il contributo statale e regionale percepito dallUnione; rinunzia altres alla quota parte del patrimonio e demanio dellUnione costituita con contributi dei Comuni aderenti qualora, per ragioni tecniche, il patrimonio non sia frazionabile o anche qualora il suo frazionamento ne pregiudichi la sua funzionalit e fruibilit. Il Comune recedente rimane obbligato nei confronti dellUnione per le prestazioni da questa eseguite o in corso di esecuzione. Art. 8 - Scioglimento dellUnione 1. Lo scioglimento dellUnione disposto con una deliberazione consiliare di identico contenuto adottata singolarmente da tutti i Comuni partecipanti e, quindi, dal Consiglio dellUnione con le procedure e la maggioranze richieste per le modifiche statutarie. 2. Ove in detta deliberazione i Comuni non abbiano provveduto alla definizione convenzionale dei rapporti facenti capo allEnte soppresso, nella deliberazione di scioglimento pu essere indicato il nominativo della persona incaricata della liquidazione dellattivit dellUnione cui spettano tutte le competenze prima attribuite agli organi dellUnione. 3. Al termine dellattivitdellUnione, lincaricato della liquidazione trasmette ai Comuni componenti la deliberazione contenente il piano di riparto delle attivit e delle passivit dellUnione tra i Comuni stessi. 4. I Consigli comunali provvedono a ratificare la citata deliberazione, iscrivendo le spese e le entrate spettanti nei relativi capitoli di bilancio, in base alla normativa vigente. TITOLO II - COMPETENZE DELLUNIONE Art. 9 - Funzioni trasferite allUnione 1. Sono trasferite allUnione le seguenti funzioni, e relativi servizi: (a) catasto, a eccezione delle funzioni mantenute allo Stato dalla normativa vigente; (b) attivit in ambito comunale di pianificazione di protezione civile e di coordinamento dei primi soccorsi.

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 Art. 10 - Funzioni e Servizi da trasferirsi allUnione

133

1. Nei tempi e nei modi previsti dalle leggi vigenti in tema di gestione associata delle funzioni comunali, i Comuni aderenti si impegnano e obbligano sin dora a trasferire allUnione le seguenti funzioni: A) organizzazione generale dellamministrazione, gestione finanziaria e contabile e controllo; B) organizzazione dei servizi pubblici di interesse generale di ambito comunale, ivi compresi i servizi di trasporto pubblico comunale; C) pianificazione urbanistica ed edilizia di ambito comunale nonch la partecipazione alla pianificazione territoriale di livello sovra comunale; D) organizzazione e la gestione dei servizi di raccolta, avvio e smaltimento e recupero dei rifiuti urbani e la riscossione dei relativi tributi; E) progettazione e gestione del sistema locale dei servizi sociali ed erogazione delle relative prestazioni ai cittadini, secondo quanto previsto dallarticolo 118, quarto comma, della Costituzione; F) edilizia scolastica, organizzazione e gestione dei servizi scolastici; G) polizia municipale e polizia amministrativa locale. Art. 11 - Funzioni e Servizi trasferibili allUnione 1. Fatto salvo il disposto dellarticolo che precede, anche in modo differenziato e in una fase successiva, i Comuni aderenti possono trasferire allUnione lesercizio di ogni funzione amministrativa propria o ad essi delegata, nonch la gestione diretta o indiretta, anche mediante partecipazione ad altri Enti, associazioni, societ di capitali a partecipazione pubblica e, in generale, a ogni altra figura ammessa dalla normativa vigente, di servizi pubblici locali, nel rispetto della normativa che definisce le forme di gestione dei servizi pubblici locali e le modalit di conferimento degli stessi. 2. I Comuni possono conferire allUnione anche compiti di rappresentanza nelle sedi provinciali, regionali e nazionali di confronto e concertazione nei vari settori e relative agenzie e conferenze. Art. 12 - Modalit di attribuzione delle funzioni e servizi allUnione 1. Il trasferimento si perfeziona con lapprovazione da parte dei Consigli dei Comuni aderenti e, subito dopo, del Consiglio dellUnione, di uno schema di convenzione, da sottoscrivere in seguito a cura del Presidente che deve, in ogni caso, prevedere: - il contenuto della funzione o del servizio trasferito; - i rapporti finanziari tra gli Enti; - gli eventuali trasferimenti di risorse umane, finanziarie e strumentali; - la periodicit ed i contenuti delle informazioni da fornire ai Comuni; - eventuale durata, nel caso in cui la durata medesima non coincida con quella dellUnione; - modalit di recesso. 3. Lindividuazione delle competenze oggetto di trasferimento operata attraverso la ricomposizione unitaria delle funzioni e dei servizi tra loro omogenei, tale da evitare di lasciare in capo al Comune competenze amministrative residuali. 4. LUnione subentra ai Comuni nei rapporti in essere con soggetti terzi in relazione alle funzioni e ai servizi trasferiti allatto dellapprovazione della delibera con la quale si perfeziona tale trasferimento. 5. La revoca allUnione di funzioni e servizi gi trasferiti deliberata da tutti i Consigli Comunali, entro il mese di giugno di ogni anno e ha effetto a decorrere dal 1 gennaio dellanno successivo. Con lo stesso atto i Comuni provvedono a regolare gli eventuali profili successori. 6. LUnione pu stipulare convenzioni ai sensi del D.Lgs. n. 267/2000, finalizzate alla gestione in forma associata di servizi con altri comuni non facenti parte della stessa o con altre Unioni, purch tali servizi attengano a quelli trasferiti. Art. 13 - Esercizio delle Funzioni e dei Servizi trasferiti 1. Le funzioni e servizi conferiti sono gestiti: in economia, con impiego di personale proprio o comandato dai Comuni; mediante affidamento a terzi con procedure di evidenza pubblica, in base a procedure rispettose delle normative sui contratti e sugli appalti; mediante affidamento diretto ad un Comune dellUnione, con apposita convenzione; con le altre forme di gestione previste dalla normativa compatibile od applicabile agli enti locali. Art. 14 - Modalit di ripartizione spese ed entrate 1. Le spese generali dellUnione sono ripartite tra tutti i Comuni aderenti proporzionalmente alla popolazione residente al 31 dicembre dellanno precedente a quello di riferimento. 2. Le spese relative alle singole funzioni o ai singoli servizi sono ripartite in base ai criteri previsti dalle rispettive convenzioni; i relativi introiti e spese confluiscono nel bilancio dellUnione e contribuiscono a determinare il risultato della gestione. 3. Nel caso di conferimento di funzioni e servizi da parte della non integralit dei Comuni, per ciascun servizio o funzione trasferita viene predisposto un apposito centro di costo nellambito del bilancio dellUnione, allo scopo di poter rilevare la gestione contabile del servizio. In questo caso, il risultato della gestione coinvolger esclusivamente i Comuni che hanno stipulato la convenzione, sia per limpiego dellavanzo che per il ripiano del disavanzo.

134

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 TITOLO III - ORGANIZZAZIONE DI GOVERNO DELLUNIONE CAPO I - ORGANI DELLUNIONE Art. 15 - Organi

1. Gli organi dellUnione sono il Consiglio, la Giunta e il Presidente. 2. Gli organi dellUnione agiscono nellesclusivo interesse dellUnione e, nel loro complesso, costituiscono il governo dellUnione di cui esprimono la volont politico-amministrativa esercitando i poteri di indirizzo e di controllo su tutte le attivit dellEnte nellambito delle rispettive competenze determinate dalla legge e dal presente Statuto. 3. Gli organi di indirizzo e di governo dellUnione hanno durata corrispondente a quella degli organi di governo dei Comuni partecipanti. Nel caso vi siano tornate elettorali differenziate temporalmente, si provvede al rinnovo dei rappresentanti dei Comuni interessati alle elezioni. 4. Ove compatibili, si applicano agli organi dellUnione e ai loro componenti le norme di funzionamento, di proroga della durata in carica, di distribuzione delle competenze, di stato giuridico ed economico e di incompatibilit stabilite per i Comuni dal Testo Unico per gli enti locali. 5. Gli organi dellUnione non possono stabilire indennit o gettoni di presenza. CAPO II - CONSIGLIO DELLUNIONE Art. 16 - Competenze del Consiglio 1. Il Consiglio determina lindirizzo politico-amministrativo dellUnione e ne controlla lattuazione, adottando gli atti fondamentali previsti dallart. 42 del D.Lgs. n. 267/2000 oltre ad altri riferiti alle sue competenze e non incompatibili con il presente Statuto. 2. Il Consiglio non pu delegare le proprie funzioni ad altri organi se non quelli espressamente previsti dalla legge. 3. Le deliberazioni in ordine alle materia di competenza del Consiglio non possono essere adottate, in via durgenza, dagli altri organi dellUnione, salvo quelle attinenti alle variazioni di bilancio, che possono essere assunte dalla Giunta dellUnione e che devono essere sottoposte a ratifica del Consiglio nella sua prima seduta, nei 60 giorni successivi, e comunque entro il termine dellesercizio finanziario, a pena di decadenza. 4. Il programma amministrativo recante gli indirizzi generali di governo dellEnte presentato dal Presidente e approvato dal Consiglio e costituisce il principale atto di riferimento di esercizio delle funzioni di indirizzo e controllo sullazione politicoamministrativa dellEnte. 5. Il Presidente e la Giunta forniscono periodicamente al Consiglio rapporti generali e per settori di attivit, sulla base di indicatori che consentano di apprezzare landamento della gestione in relazione agli obiettivi stabiliti nel documento di cui al precedente comma. 6. Inoltre, con propri regolamenti adottati su proposta della Giunta, il Consiglio disciplina lorganizzazione dellEnte, lo svolgimento delle funzioni ad esso affidate e di rapporti, anche finanziari, tra questo ed i Comuni associati; nomina i rappresentanti dellUnione in Enti, Aziende, Istituzioni e societ nelle quali questa subentra ai Comuni; esamina le questioni ad esso rimesse dalla Giunta per la risoluzione di problematiche di particolare rilevanza per lUnione. Art. 17 - Composizione del Consiglio 1. Alla luce della normativa vigente in materia nonch in considerazione della consistenza demografica dei Comuni aderenti, il Consiglio dellUnione composto dal Presidente dellUnione e da n. 16 membri, eletti separatamente da ciascun Consiglio comunale, mediante elezione con voto limitato a uno, scegliendoli tra i propri Consiglieri, ad esclusione dei Sindaci, secondo il seguente schema: - per il Comune di Agna: n. 3 membri (di cui 1 esponente della minoranza); - per il Comune di Arre: n. 2 membri (di cui 1 esponente della minoranza); - per il Comune di Bagnoli di Sopra: n. 3 membri (di cui 1 esponente della minoranza); - per il Comune di Candiana: n. 2 membri (di cui 1 esponente della minoranza); - per il Comune di Conselve: n. 4 membri (di cui 1 esponenti della minoranza); - per il Comune di Terrassa padovana: n. 2 membri (di cui 1 esponenti della minoranza). 2. Il Consigliere comunale eletto in qualit di consigliere di maggioranza o di minoranza decade dalla carica di Consigliere dellUnione nel caso in cui nel Consiglio comunale di appartenenza passi da uno schieramento allaltro. Tale decadenza opera a far data dalladozione di apposito atto deliberativo del Consiglio comunale di appartenenza con cui viene pronunciata la decadenza medesima e si procede alla contestuale surroga. 3. In caso di scadenza o scioglimento di un Consiglio comunale o di gestione commissariale di un Comune, i rappresentanti del Comune restano in carica sino alla loro sostituzione da parte del nuovo Consiglio comunale, da effettuarsi entro 60 giorni dallelezione del Consiglio medesimo. 4. Salvo il caso di cui al comma precedente, cessando per qualsiasi altro motivo dalla carica di Consigliere comunale, ogni Consigliere dellUnione decade anche dalla carica presso lUnione ed sostituito da un nuovo Consigliere secondo le modalit previste dal presente Statuto.

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 Art. 18 - Diritti e doveri dei Consiglieri

135

1. I Consiglieri agiscono nellinteresse dellintera Unione ed esercitano le proprie funzioni senza vincolo di mandato; godono di diritto diniziativa su ogni questione sottoposta alla deliberazione del Consiglio; hanno diritto di ottenere tutte le notizie e le informazioni necessarie per lespletamento del proprio mandato e di prendere visione ed estrarre copia degli atti delle aziende, Enti e Istituzioni dipendenti o partecipate dallUnione dei Comuni. 2. I Consiglieri esercitano le funzioni e godono delle prerogative stabilite dalla legge, secondo le procedure e le modalit stabilite da apposito Regolamento del Consiglio. I Consiglieri intervengono alle sedute del Consiglio e possono proporre interrogazioni, interpellanze e mozioni nei modi previsti dal medesimo Regolamento. Possono svolgere incarichi a termine inerenti a materie di competenza consiliare su diretta attribuzione del Presidente, senza che tali incarichi assumano rilevanza provvedimentale esterna. Art. 19 - Decadenza e dimissioni dei Consiglieri dellUnione 1. Il consigliere che, senza giustificato motivo, non intervenga a tre sedute consecutive dei lavori del Consiglio, decade dalla carica. A tal fine, deve essere formalmente notificata al Consigliere la causa di decadenza, con lassegnazione di un termine di quindici giorni per linvio di eventuali giustificazioni e controdeduzioni. La decadenza si perfeziona con la presa datto da parte del Consiglio del verificarsi della suddetta condizione risolutrice, tenuto conto delle eventuali giustificazioni e contro deduzioni presentate. 2. Le dimissioni dalla carica di Consigliere, indirizzate per iscritto al Presidente del Consiglio dellUnione, devono essere assunte immediatamente al protocollo del medesimo Ente nellordine temporale di presentazione con le stesse modalit previste dalla normativa per i Comuni. Esse sono irrevocabili, non necessitano di presa datto e sono immediatamente efficaci. 3. La decadenza e le dimissioni da Consigliere comunale, nelle ipotesi disciplinate dalla legge e dal Regolamento del Consiglio comunale di appartenenza, determinano la decadenza dalla carica di Consigliere dellUnione appena divenute efficaci. 4. Nelle ipotesi previste dai commi precedenti, il Consiglio comunale cui il Consigliere decaduto o dimesso appartiene, provvede ad eleggere entro il termine di 60 giorni al proprio interno un nuovo Consigliere dellUnione, mantenendo loriginario rapporto numerico. Art. 20 - Convocazione del Consiglio dellUnione 1. Le convocazioni del Consiglio sono disposte dal Presidente dellUnione con avvisi inviati nei tempi e nei modi che saranno stabilite in apposito Regolamento del Consiglio che sar approvato. 2. Il Presidente dellUnione tenuto a riunire il Consiglio in un termine non superiore a venti giorni, qualora lo richiedano almeno un quinto dei suoi componenti, inserendo allordine del giorno la proposta delle questioni richieste. Art. 21 - Deliberazioni del Consiglio dellUnione 1. In prima convocazione, il Consiglio regolarmente costituito con la presenza della maggioranza assoluta dei Consiglieri assegnati, computata escludendo il Presidente, e delibera con voto palese a maggioranza assoluta dei membri presenti. 2. In seconda convocazione, il Consiglio regolarmente costituito con la presenza di almeno un terzo dei Consiglieri assegnati, computata escludendo il Presidente, e delibera con voto palese a maggioranza assoluta dei presenti. 3. Le deliberazioni per le quali sono richieste maggioranze qualificate, o la votazione avviene a scrutinio segreto, sono espressamente previste dalla legge e dallo Statuto. CAPO III - PRESIDENTE DELLUNIONE Art. 22 - Elezione 1. Il Presidente dellUnione eletto dalla Giunta in occasione della prima riunione dopo linsediamento, scegliendolo al suo interno tra i Sindaci dei Comuni aderenti. 2. Il Presidente dellUnione designa un Vice Presidente scelto tra i membri della Giunta. Il Vicepresidente sostituisce a tutti gli effetti il Presidente in caso di sua assenza o impedimento temporaneo. 3. Il Presidente e il Vicepresidente entrano in carica immediatamente dopo la loro nomina e vi restano per un periodo di anni uno, ad eccezione del primo mandato dopo la costituzione dellUnione che durer, per il solo Presidente, per anni due, al fine di garantire continuit nella fase di avvio dellEnte. 4. Con deliberazione assunta in occasione della prima riunione dopo linsediamento, subito dopo lelezione del Presidente e la nomina del Vice Presidente, la Giunta stabilisce lordine secondo cui i membri della Giunta assumeranno a turno la carica di Presidente senza bisogno di ulteriori elezioni. Art. 23 - Funzioni e competenze del Presidente 1. Il Presidente lorgano responsabile dellamministrazione dellUnione dei Comuni. Esso esercita le funzioni a lui attribuite dalle leggi, dallo Statuto e dai Regolamenti.

136

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

2. In particolare, il Presidente: a) rappresenta lUnione e presiede la Giunta; b) sovrintende al funzionamento degli uffici e allesecuzione degli atti e svolge gli altri compiti attribuiti ai Sindaci dalla legge, dal presente Statuto e dai Regolamenti dellUnione, relativamente alle funzioni e servizi conferiti non incompatibili con la natura delle Unioni comunali; c) sovrintende lespletamento delle funzioni e dei compiti attribuiti allUnione e garantisce la coerenza tra indirizzi generali e settoriali, strategie concrete di attuazione e loro risultati; d) sentita la Giunta, nomina e revoca i rappresentanti dellUnione presso organismi pubblici e privati, sulla base degli indirizzi stabiliti dal Consiglio; e) sentita la Giunta, nomina e revoca il Direttore Generale e il Segretario dellUnione, ove ne sia prevista listituzione; f) pu attribuire specifiche deleghe a singoli componenti della Giunta o incarichi per oggetti determinati a singoli componenti del Consiglio. 3. Entro 60 giorni dalla sua elezione, il Presidente d Comunicazione al Consiglio della proposta degli indirizzi generali di governo dellEnte che formano il proprio programma amministrativo, che il Consiglio approva in apposito documento. Art. 24 - Vice Presidente dellUnione 1. Il Presidente nomina il Vicepresidente che lo sostituisce in caso di assenza o di impedimento temporaneo scegliendolo tra i Sindaci membri della Giunta. 2. In caso di assenza o di impedimento temporaneo del Vicepresidente, le relative funzioni sono esercitate dal Sindaco del Comune con maggiore consistenza demografica. Art. 25 - Mozione di sfiducia 1. Con deliberazione motivata assunta con la maggioranza qualificata dei due terzi dei membri assegnati, la Giunta pu revocare la fiducia al Presidente dellUnione. CAPO IV - GIUNTA DELLUNIONE Art. 26 - Composizione e nomina della Giunta 1. Alla luce della normativa vigente in materia,la Giunta dellUnione composta dai n. 6 (sei) Sindaci dei Comuni partecipanti allUnione, che possono essere sostituiti da assessori nominati singolarmente da ciascun Sindaco scegliendoli allinterno della Giunta del proprio Comune. 2. Salvo il generale potere di sostituzione del Vice Sindaco, il Sindaco o lAssessore che rappresenti il proprio Comune nella Giunta dellUnione e sia impossibilitato a partecipare a una o pi sedute per assenza o impedimento temporaneo, designa un suo sostituto scegliendolo allinterno della Giunta del proprio Comune. Art. 27 - Deliberazioni della Giunta 1. La Giunta convocata e presieduta dal Presidente dellUnione. 2. La prima riunione della Giunta convocata dal Sindaco del Comune con maggiore consistenza demografica. 3. La Giunta regolarmente costituita con la presenza della maggioranza assoluta dei componenti assegnati e delibera a maggioranza assoluta dei presenti. 4. In caso di parit, il voto espresso dal Presidente dellUnione vale doppio. Art. 28 - Competenze della Giunta 1. La Giunta collabora con il Presidente nellamministrazione dellUnione. In particolare provvede: a) a dare attuazione agli indirizzi del Consiglio; b) a svolgere attivit propositiva e di impulso nei confronti del Consiglio formulando, tra laltro, le proposte di atti consiliari nei casi indicati dalla legge e/o dallo Statuto; c) a riferire annualmente al Consiglio sulla propria attivit; d) ad adottare tutti gli atti di amministrazione ordinaria e comunque, tutti gli atti di amministrazione che non siano riservati dalla legge al Consiglio e che non rientrino nelle competenze previste dalla legge e dallo Statuto, del Presidente, del Direttore Generale e dei dirigenti; e) ad adottare, in via durgenza, le deliberazioni comportanti variazioni di bilancio da sottoporre a ratifica del Consiglio entro i termini previsti dalla legge o dallo Statuto. 2. Il Presidente pu delegare ai singoli Assessori la cura di specifici settori dellamministrazione dellEnte. 3. La Giunta adotta collegialmente gli atti a rilevanza esterna nelle materie di propria competenza. Art. 29 - Norma di rinvio 1. Alla Giunta si applicano le disposizioni previste dalla legge per le Giunte comunali in quanto compatibili con il presente Statuto.

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 TITOLO IV - ISTITUTI DI PARTECIPAZIONE Art. 30 - Principi della partecipazione

137

1. Ai cittadini e ai residenti dei Comuni aderenti, lUnione assicura il diritto di partecipare alla formazione delle scelte politico-amministrative, secondo i principi e le forme stabilite dallapposito Regolamento. 2. LUnione riconosce altres il diritto degli interessati, degli utenti, delle formazioni sociali e delle associazioni e comitati titolari di interessi collettivi, di concorrere alla determinazione dellindirizzo, attuazione e controllo delle attivit poste in essere dallamministrazione. A tale scopo il Consiglio dellUnione pu istituire apposite consulte, provvedendo con la medesima deliberazione a definirne i compiti ed il funzionamento. 3. LUnione rende effettivo il diritto alla partecipazione politico-amministrativa, garantendo laccesso alle informazioni e agli atti dellente e fornendo uninformazione completa sulla propria attivit. 4. I modi della partecipazione e dellaccesso sono stabiliti da un apposito Regolamento che disciplina, in particolare, i modi di effettuazione del referendum consultivo, i casi di esclusione e le forme di iniziative popolari. Art. 31 - Referendum 1. Il Presidente dellUnione indice referendum consultivi, abrogativi o propositivi, per questioni di rilevanza generale attinenti alle materie e conferimenti di competenza dellUnione, quando lo richiede almeno una percentuale del 5% dei cittadini iscritti nelle liste elettorali dei Comuni dellUnione, con sottoscrizioni raccolte su almeno la maggioranza dei Comuni, con un minimo dello 5% dei residenti di ogni singolo Comune considerato per il raggiungimento di tale maggioranza. La richiesta deve essere presentata da un comitato promotore, composto da almeno dieci cittadini iscritti nelle liste elettorali dei comuni aderenti allUnione. Il referendum indetto altres quando lo richiedano la maggioranza dei Consigli Comunali partecipanti allUnione medesima, a maggioranza assoluta dei loro componenti. 2. Non possono essere in ogni caso sottoposti a referendum: a) il presente Statuto e le integrazioni o modifiche allo stesso, nonch le norme regolamentari di funzionamento degli organi dellUnione; b) il bilancio preventivo, le sue variazioni ed il conto consuntivo; c) i provvedimenti riguardanti contributi tasse, tributi, tariffe e sanzioni; d) i provvedimenti riguardanti lassunzione di mutui o lemissione di prestiti e comunque tutti quelli riguardanti forme di finanziamento in generale; e) i provvedimenti di nomina designazione e revoca dei rappresentanti dellUnione presso enti, aziende, istituzioni, societ ed altri organismi di qualsiasi genere; f) gli atti relativi al personale dellUnione o di enti, aziende, istituzioni e societ dipendenti o partecipate dallUnione; g) i provvedimenti che coinvolgano o interessino, direttamente od indirettamente, scelte di carattere urbanistico, compresa la pianificazione attuativa. h) le espropriazioni per pubblica utilit. 3. Prima della raccolta delle firme, che deve avvenire in un periodo di tempo non superiore a tre mesi, la proposta sottoposta al giudizio di ammissibilit di un Comitato di Garanti eletto dal Consiglio dellUnione con la maggioranza assoluta dei consiglieri assegnati. 4. Il Consiglio dellUnione deve pronunciarsi sulloggetto del referendum entro tre mesi dal suo svolgimento, a condizione che abbia partecipato al voto almeno il cinquanta per cento degli aventi diritto per i referendum propositivi ed abrogativi ed un terzo degli aventi diritto per i referendum consultivi. Lobbligo di pronuncia sussiste solo nel caso in cui il quesito referendario sia stato approvato a maggioranza assoluta dei voti validi. 5. Non ammesso lo svolgimento di pi di una tornata referendaria in un anno e su non pi di tre quesiti. 6. La proposta sottoposta a referendum non pu essere nuovamente sottoposta alla consultazione prima di tre anni dalla precedente tornata referendaria e comunque per pi di una volta nella medesima legislatura. 7. Nei 120 giorni precedenti le consultazioni elettorali provinciali e comunali (anche nel caso in cui sia interessato un solo Comune dellUnione) non possono avere luogo referendum e non possono essere presentate proposte di referendum. 8. Un apposito Regolamento determina i criteri di formulazione del quesito, gli aventi diritto al voto, le modalit per la raccolta e lautenticazione delle firme e le regole per lo svolgimento delle operazioni di voto, favorendo la partecipazione popolare. Art. 32 - Iniziativa popolare 1. I cittadini, anche stranieri, purch residenti in uno dei comuni dellUnione, possono proporre agli organi dellUnione, nelle forme previste dal Regolamento, istanze e petizioni; queste ultime devono essere sottoscritte da almeno cinquanta persone e depositate presso la segreteria generale dellUnione. La risposta deve essere fornita entro sessanta giorni dal ricevimento. 2. I soggetti di cui al precedente comma non possono presentare al Consiglio proposte di atti di sua competenza. Art. 33 - Diritto dinformazione e di accesso gli atti e partecipazione al procedimento 1. LUnione riconosce che linformazione sulla propria attivit condizione essenziale per il raggiungimento dei propri fini. Per garantire la trasparenza della propria azione lUnione rende pubblici, ove disponibili, a mezzo stampa e/o tramite altri strumenti di informazione o comunicazione di massa tutti i dati utili relativi:

138

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

allutilizzo delle risorse a lei assegnate; alla valutazione dellefficienza ed efficacia dei servizi; ai criteri e le modalit di accesso alle funzioni o ai servizi gestiti dallUnione. 2. A tal fine, con apposito Regolamento lUnione disciplina le procedure di accesso ai propri atti e documenti amministrativi che non siano gi resi immediatamente disponibili ai sensi del comma precedente. 3. Col medesimo Regolamento, il Consiglio dellUnione disciplina la partecipazione dei cittadini e degli interessati nei procedimenti amministrativi di sua competenza, nel rispetto della normativa dettata in materia per gli enti locali e promuovendo laccesso informatico alla propria documentazione. TITOLO V - ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA Art. 34 - Principi generali 1. Lorganizzazione degli uffici deve assicurare lefficace perseguimento degli obiettivi programmatici stabiliti dagli organi di governo. 2. Nel rispetto della legge, del presente Statuto e dei contratti collettivi di lavoro, lordinamento generale degli uffici determinato da uno o pi regolamenti di organizzazione deliberati dalla Giunta. 3. LUnione dispone di uffici propri e pu avvalersi degli uffici dei Comuni partecipanti. 4. Gli organi dellUnione individuano gli obbiettivi prioritari e stabiliscono le modalit per la valutazione della qualit dei risultati in relazione agli obbiettivi definiti e allefficienza nelluso delle risorse. 5. Lazione Amministrativa deve tendere al costante avanzamento dei risultati riferiti alla qualit dei servizi e delle prestazioni, alla rapidit ed alla semplificazione degli interventi, al contenimento dei costi, allestensione dellarea e dellambito di fruizione delle utilit sociali prodotte a favore della popolazione dellUnione. 6. A tale fine lUnione dei Comuni assume i metodi della formazione e della valorizzazione del proprio apparato burocratico; inoltre, cura la progressiva informatizzazione della propria attivit, secondo metodi che ne consentano laccesso anche tramite terminali posti presso gli uffici dei Comuni od altri luoghi idonei. Art. 35 - Principi in materia di gestione del personale 1. LUnione provvede alla formazione e alla valorizzazione del proprio apparato burocratico diffondendo la conoscenza delle migliori tecniche gestionali. 2. Il personale dipendente inquadrato nei ruoli organici e inserito nella struttura dellUnione secondo criteri di funzionalit e flessibilit operativa. 3. Per la semplificazione e la qualit dellazione amministrativa si provvede, di norma, mediante conferenze di servizi e il confronto con i lavoratori dipendenti e le loro organizzazioni sindacali. Anche in base alle conoscenze e alla valutazioni acquisite grazie agli esiti del controllo economico di gestione, il Presidente avanza proposte operative sulla metodologia di lavoro, sullo sviluppo delle dotazioni tecnologiche e sul processo di costante razionalizzazione delle unit operative delle procedure. Art. 36 - Principi di collaborazione 1. LUnione ricerca con i Comuni aderenti ogni forma di collaborazione organizzativa idonea a rendere la reciproca azione pi efficace, efficiente ed economica. 2. La Giunta pu proporre ai competenti organi dei Comuni aderenti di avvalersi, per specifici compiti, dei loro uffici e mezzi ovvero del loro personale, mediante provvedimenti di distacco e/o comando, se del caso assunti mediante rotazione, a tempo pieno o parziale. 3. LUnione e i Comuni, a seconda delle specifiche necessit, di norma correlate al carico delle attribuzioni rimesse alla competenza dellUnione, possono altres avvalersi dei vigenti istituti della mobilit volontaria e dufficio. 4. Il modello di organizzazione mediante collaborazione organizzativa degli uffici comunali subordinato alla stipula di unapposita convenzione con i sistemi di direzione tanto dellUnione quanto degli stessi Comuni. LUnione adotta iniziative dirette ad assimilare ed unificare i diversi metodi e strumenti di esecuzione dellattivit amministrativa tra i Comuni partecipanti. Art. 37 - Segretario dellUnione 1. LUnione dei Comuni si dota di un proprio Segretario, nominato dal Presidente previa deliberazione di designazione della Giunta, scelto tra Segretari Comunali iscritti allApposito Albo, ovvero tra funzionari, dirigenti o responsabili apicali, in posizione organizzativa della P.A., ivi compresi gli organici dellUnione e dei Comuni aderenti, purch investiti delle funzioni dirigenziali ai sensi dellart. 109 del TUEL, previa autorizzazione degli Enti di appartenenza. La nomina disposta entro sessanta giorni dalla data di insediamento della Giunta. 2. Il Segretario svolge compiti di collaborazione e funzione di assistenza giuridico amministrativa nei confronti degli organi dellente, in ordine alla conformit allazione amministrativa alle leggi, allo statuto ed ai regolamenti.

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

139

4. Partecipa con funzioni consultive, referenti e di assistenza alle riunioni della Giunta e del Consiglio dellUnione e ne cura la verbalizzazione e le formalit connesse alla gestione degli atti deliberativi. 5. Il Segretario svolge le funzioni riservate dalla legge, dai regolamenti e da specifiche attribuzioni del Presidente dellUnione, ai sensi dellart. 97, comma 4, lett. d) del TUEL. 6. La durata dellincarico di Segretario non pu eccedere quella della Giunta dalla quale designato. 7. Provvede ad attuare gli indirizzi e gli obiettivi stabiliti dagli organi di Governo dellUnione, secondo le direttive impartite dal Presidente ed inoltre sovrintende alla gestione perseguendo livelli ottimali di efficacia e efficienza rispondendo direttamente dei risultati conseguiti. 8. Sovrintende allo svolgimento delle funzioni dei dirigenti - responsabili apicali e ne coordina lattivit. 9. Il Regolamento sullOrdinamento degli Uffici e Servizi disciplina i casi di sostituzione vicaria del Segretario dellEnte. 10. Al Segretario compete lattribuzione di specifico compenso determinato nellatto di nomina, se previsto dalla legge. TITOLO VI - FINANZA E CONTABILIT Art. 38 - Finanze dellUnione 1. LUnione ha un proprio patrimonio e autonomia finanziaria, nellambito delle leggi sulla finanza pubblica locale, fondata sulla certezza di risorse proprie e trasferite. 2. Qualora, LUnione non riesca a sopperire con proprie risorse ai servizi affidati, i Comuni sono tenuti a versare allUnione una quota delle somme necessarie alla gestione corrente e agli investimenti dellUnione. 3. Prima dellapprovazione del bilancio di previsione, potranno essere individuati e adottati criteri che consentano di tenere in considerazione aspetti o elementi particolari che incidano nel riparto della quota di compartecipazione in modo variabile per ciascun Comune. La mancata indicazione di tali criteri comporter la compartecipazione dei comuni proporzionale al numero degli abitanti rilevati al 31 dicembre dellanno precedente allesercizio finanziario in cui si redige il bilancio e in funzione dei servizi svolti. 4. AllUnione competono gli introiti derivanti dai proventi sui servizi ad essa affidati nonch le quote d contributi che lo Stato e/o la Regione eroghino o assegnino a favore delle Unioni. 5. I beni conferiti al momento del trasferimento dei servizi sono soggetti a stima da parte di un esperto nominato dalla Giunta. Analogamente saranno soggetti a stima in caso di recesso o scioglimento. Art. 39 - Bilancio e programmazione finanziaria 1. Entro i termini previsti per i Comuni, con i quali si coordina al fine di assicurare la reciproca omogeneit funzionale dei rispettivi strumenti finanziari, il Consiglio dellUnione delibera il bilancio di previsione per lanno successivo e il rendiconto di gestione. 2. Il bilancio corredato di una relazione previsionale e programmatica e da un bilancio di previsione triennale ed redatto secondo i principi e le norme degli enti locali, per quanto compatibili. Art. 40 - Rendiconto 1. Il rendiconto annuale dellUnione costituito dal documento finanziario riepilogativo desunto dai risultati della gestione annuale dei singoli servizi e dello svolgimento delle attivit istituzionali dellUnione. Il rendiconto viene approvato dal Consiglio entro il 30 aprile dellanno successivo unitamente alla relazione illustrativa delle risorse impiegate e dei risultati conseguiti. Art. 41 - Ordinamento contabile e servizio finanziario 1. Lordinamento contabile dellUnione e, in particolare, la gestione delle entrate e delle spese previste nel bilancio, sono disciplinati dalla legge e dal Regolamento di contabilit approvato dal Consiglio dellUnione. Art. 42 - Controllo Economico della Gestione 1. Il regolamento di contabilit prevede metodologie di analisi che consentano la valutazione dei costi economici dei servizi, luso ottimale del patrimonio e delle risorse reali e personali, nonch la verifica dei risultati raggiunti rispetto a quelli programmati. Art. 43 - Revisione Economica e Finanziaria 1. Il Consiglio nomina ai sensi di legge, lorgano di revisione economico-finanziario che, nellespletamento delle sue funzioni, ha diritto di accesso agli atti e documenti amministrativi e contabili dellUnione. 2. Funzioni e competenze dellorgano di revisione sono disciplinati dal Regolamento di contabilit in conformit a quanto previsto dalla normativa vigente.

140

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 TITOLO VII - NORME TRANSITORIE E FINALI CAPO I - NORME TRANSITORIE Art. 44 - Atti regolamentari

1. Sino allemanazione di propri atti regolamentari, sono adottati provvisoriamente i regolamenti in vigore presso il Comune di Conselve. Art. 45 - Fondo spese 1. In sede di prima applicazione e sino allapprovazione del primo bilancio di previsione, i singoli Comuni costituiscono in favore dellUnione un fondo di spese di primo funzionamento e impianto, la cui entit commisurata allentit della loro rispettiva popolazione. CAPO II - NORME FINALI Art. 46 - Potest regolamentare dellUnione. Inefficacia delle norme regolamentari comunali incompatibili. 1. Il trasferimento di funzioni e servizi comunali allUnione determina, salvo diversa volont espressa recata negli atti di trasferimento e, comunque, fatti salvi i diritti dei terzi, linefficacia delle normative comunali dettate in materia. Tali effetti si producono dal momento in cui diventano esecutivi gli atti dellUnione deputati a surrogare le disposizioni normative comunali. 2. LUnione dei Comuni emana regolamenti nelle materie previste dalla legge e dal presente Statuto e, in generale, nelle materie di propria competenza. 3. Tutti gli atti dellUnione devono conformarsi allo Statuto. 4. Adottando gli atti di propria competenza, gli organi dellUnione indicano, le normative comunali rese, in tutto o in parte, inefficaci. Art. 47 - Proposte di modifica dello statuto 1. Le deliberazioni di approvazione del presente Statuto sono adottate dai Consigli dei Comuni aderenti allUnione e da quello dellUnione stessa con il voto favorevole dei due terzi dei Consiglieri assegnati, escludendo nel computo il Presidente. 2. Qualora tale maggioranza non sia raggiunta, la votazione ripetuta in successive sedute da tenersi entro trenta giorni e lo Statuto approvato se ottiene per due volte il voto favorevole della maggioranza assoluta dei Consiglieri assegnati, escludendo nel computo il Presidente. Le disposizioni di cui al presente comma si applicano anche alle modifiche statutarie. Art. 48 - Norma finale 1. Per quanto non espressamente disciplinato dal presente statuto, si rinvia alle disposizioni vigenti in materia di Enti locali. 2. Copia del presente statuto e degli atti che eventualmente lo modificano sono pubblicati sullAlbo pretorio on-line dei Comuni partecipanti allUnione. Sindaco Comune capofila Conselve Antonio Ruzzon

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 Trasporti e viabilit

141

COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO (TREVISO) Deliberazione del Consiglio Comunale n. 32 del 24 settembre 2012 Rettifica tratto di via General Vaccari in parte mediante sdemanializzazione e successiva permuta, in parte mediante accorpamento al demanio stradale comunale ex art. 31, comma 21, Legge 448/1998. Con deliberazione del Consiglio comunale n. 32 del 24.09.2012 stata disposta la sdemanializzazione, ovverosia la declassificazione da demanio stradale a patrimonio disponibile del Comune, di un tratto catastalmente censito al Fg. 12, mappale 1045 (ex 79 b) di mq. 166 in quanto costituente il vecchio sedime di via General Vaccari (presa XVI) che non corrisponde, di fatto, allattuale sedime stradale. Ai sensi dellart. 2, settimo comma, del d.p.r. n. 495/1992, la declassificazione avr effetto dallinizio del secondo mese successivo a quello della pubblicazione del presente avviso nel bollettino ufficiale della Regione Veneto. Successivamente, si proceder allalienazione del relitto stradale di mq. 166 al sig. Ba Giambattista, il quale ceder al Comune a titolo di permuta, senza oneri per lEnte, i mappali n. 1039 (ex 79 b) di mq. 86 e n. 1041 (ex 95 b) di mq. 213 (per un totale di mq. 299) che costituiscono lattuale sedime del tratto di via Vaccari considerato. A completamento della rettifica del tratto di via Vaccari, la deliberazione ha disposto laccorpamento al demanio stradale comunale della seguente area, intestata al sig. Cecchetto Marco ed in seguito al consenso dallo stesso espresso, ai sensi dellart. 31, comma 21, della Legge 23 dicembre 1998, n. 448 e dellart. 824 del codice civile: Catasto Terreni - Fg. 12, mappale n. 1044 (ex 93 b) di mq. 22. Le aree di cui trattasi sono evidenziate nella planimetria allegata alla deliberazione n. 32/2012. Il Responsabile del Servizio tecnico lavori pubblici Danilo Pontello

Torna al sommario

142

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012

COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO (TREVISO) Deliberazione del Consiglio Comunale n. 33 del 24 settembre 2012 Sdemanializzazione e cessione tratto di relitto stradale tra la cava Antiga 1 e la cava Lotto A (strada vicinale Santinoni). Con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 33 del 24 settembre 2012 stata disposta la sdemanializzazione, ovverosia la declassificazione da demanio stradale a patrimonio disponibile del Comune, di un relitto stradale di superficie presunta di mq. 1091, da definire con apposito frazionamento, individuato al catasto terreni presso lAgenzia del Territorio di Treviso al foglio 28, situato tra la cava Antiga 1, in relazione alla quale titolare di autorizzazione allescavazione la ditta Superbeton SpA, che ha richiesto di acquisire tale relitto, e la cava Lotto A, per la coltivazione della quale stata rilasciata autorizzazione a Bombarda Autotrasporti Spa. Una volta perfezionato il procedimento amministrativo di declassificazione, lAmministrazione intende procedere allalienazione del relitto stradale alla societ Superbeton SpA, al prezzo di 311,60 al mq, per un totale presunto di 339.955,60, salvo conguaglio in seguito allesatta misurazione effettuata in sede di frazionamento. Ai sensi dellart. 2, settimo comma, del d.p.r. n. 495/1992, la declassificazione avr effetto dallinizio del secondo mese successivo a quello della pubblicazione del presente avviso nel bollettino ufficiale della Regione Veneto. Larea di cui trattasi, che costituisce un tratto della strada vicinale Santinoni, evidenziata nella planimetria allegata alla deliberazione n. 33/2012. Il Responsabile del servizio tecnico lavori pubblici Danilo Pontello

Torna al sommario

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 92 del 9 novembre 2012 Urbanistica

143

PROVINCIA DI PADOVA Deliberazione di Giunta Provinciale n. 225 del 9 ottobre 2012 Piano di assetto del territorio - P.a.t. - Comune di Campodarsego (Pd) - Approvazione ai sensi dellart. 14, comma 6, legge Regione Veneto n. 11/04. La Giunta Provinciale (omissis) delibera: 1) di approvare, ai sensi dellart. 14, comma 6, della Legge Regionale n. 11 del 23.04.2004, il Piano di Assetto del Territorio del Comune di Campodarsego (PD) con le prescrizioni e le indicazioni contenute nella Valutazione Tecnica Provinciale n. 28 del 8.08.2012, allegata al presente atto di cui forma parte integrante (Allegato A); 2) di demandare al Sindaco lonere di adeguare gli elaborati al presente provvedimento; 3) di stabilire che una copia del Piano aggiornato dovr essere trasmessa alla Provincia di Padova - Settore Pianificazione Territoriale - Urbanistica; 4) di disporre la pubblicazione di un estratto del presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto in base ai disposti delle Legge Regionale 8.5.1989, n. 14, art. 2. e Legge Regionale 23.4.2004, n. 11, c.7 dellart.15; 5) di specificare che, ai sensi dellart. 17 del D.Lgs. 152/2006 e successive modifiche e integrazioni, pu essere presa visione del Piano approvato e di tutta la documentazione oggetto di istruttoria presso lUfficio Tecnico del Comune interessato e presso il Settore Urbanistica - Pianificazione Territoriale della Provincia di Padova, Piazza Bardella 2- Padova. Letto, confermato, sottoscritto. Allegato A (omissis). Il testo integrale, comprensivo di allegato, consultabile nellalbo pretorio on-line (approvazione P.A.T./P.A.T.I) della Provincia di Padova: www.provincia.padova.it Il Presidente Barbara Degani

Torna al sommario