Sei sulla pagina 1di 26

2

Torreglia il paese dei nostri affetti, delle nostre relazioni, dove amiamo trascorrere un tempo ricco di passaggi importanti per la nostra vita. Di Torreglia amiamo la dimensione umana, la vicinanza alla natura dei Colli, la serenit dei momenti liberi che possiamo vivere al di fuori dell'attivit professionale. Per questo motivo vogliamo difenderlo e migliorarlo, perch diventi sempre pi un posto dove far crescere i nostri figli, dove vivere con la nostra famiglia, dove invecchiare con serenit. Queste Linee Programmatiche per il Mandato 2012-2017 definiscono quindi la missione della nostra amministrazione, con un progetto che si propone di promuovere nella nostra comunit, una forte spinta al rinnovamento dello stile della politica e del ruolo che lEnte pubblico ha sul territorio. Vogliamo unAmministrazione regista, che sia al fianco dei veri protagonisti ovvero i cittadini per individuare i loro bisogni e risolvere le loro richieste. Lobiettivo dellAmministrazione non sar solo il fare, e fare le cose giuste, ma sar anche e soprattutto far sentire bene le persone. Lo stile di amministrazione sar di apertura, mettendo al centro lo stile dellascolto e del dialogo con i cittadini, gli operatori economici, le associazioni, le minoranze. Nella consapevolezza che Torreglia non una realt isolata, ma inserita nel contesto pi ampio del bacino termale ed euganeo, sar ricercata ogni occasione di confronto, sinergia e collaborazione con i Comuni limitrofi..

Nellazione amministrativa del Comune di Torreglia per il mandato 2012-2017 lAmministrazione si ispirer ai principi della sostenibilit, sotto il profilo economico, sociale e ambientale. La metafora dellalbero sintetizza pienamente lo schema decisionale dellAmministrazione: Chioma: TUTELA dellAMBIENTE Il processo decisionale terr in considerazione la valutazionee degli impatti sullambiente naturale per la loro minimizzazione. Rami: COESIONE SOCIALE Le scelte di amministrazione saranno ispirate al bene comune e al perseguimento della massima utilit per tutta la collettivit Tronco: SOSTENIBILITA ECONOMICA Le scelte saranno improntate alla prudenza e alla salvaguardia dellequilibrio economico del Comune Radici: VALORI DI RIFERIMENTO LAmministrazione si ispirer sempre ai principi etici inderogabili definiti nella Carta dei Valori

Il gruppo di maggioranza Io Amo Torreglia ha deciso di dotarsi di una Carta dei Valori, guida etica e ideale per individuare con chiarezza i principi ispiratori, non negoziabili, delle attivit del Gruppo e, quindi, dellattivit amministrativa. La Carta dei Valori nasce come una sintesi alta dei valori dei partecipanti al Gruppo, affinch ciascuno possa ritrovarvi parte di s, ma anche come documento di indirizzo, contenente ulteriori principi che possano fungere a sfida per la crescita personale ed etica di ciascuno. Il processo di scrittura della Carta dei Valori parte dalle esperienze di vissuto di ciascun partecipante. A ciascun partecipante posta la sfida di mettere in pratica, con la partecipazione attiva alle scelte concrete di Io Amo Torreglia, i Valori in essa sintetizzati, per perseguire il raggiungimento della Vision e della Mission.

Mission

Vision

mettere l'amore che abbiamo per il nostro paese al servizio della difesa e progresso di tutti quegli aspetti che rendono Torreglia un posto dove bello vivere.

promuovere un paese a dimensione umana, che faciliti la vita alle famiglie, che crei spazi ed opportunit per i ragazzi ed i giovani, che agevoli la vita degli anziani, attraverso la partecipazione alla vita pubblica di Torreglia e, compatibilmente con il processo democratico, attraverso lazione amministrativa diretta.

I valori cui lAmministrazione si ispira sono i seguenti:

Empatia capacit di cercare un dialogo con la Persona e le diverse realt umane volto alla comprensione intellettuale ed emotiva lasciando fuori attitudini personali, come simpatia e antipatia e giudizi morali, al fine di comprenderne ed accoglierne i le esigenze di realizzazione sociale ed interiore.

Correttezza rispetto delle regole e dei principi di onest, giustizia e lealt. Lonest si sostanzia, verso gli altri, nella scelta di non perseguire scopi personali ma unicamente il bene della collettivit e, verso s stessi, nello sforzo di individuare sempre le motivazioni ultime per cui si adottano certe decisioni. La giustizia intesa come tentativo di non generare situazioni che pongano un altro in condizioni di inferiorit senza motivi validi, legati al benessere generale della collettivit. Lealt il principio cardine nel rapporto con gli altri, compagni di Gruppo, avversari, cittadini e implica la tensione al rispetto degli impegni presi, esplicitamente o implicitamente, e il rifiuto totale di utilizzare scappatoie o inganni nel dirimere controversie o prendere decisioni.

I valori cui lAmministrazione si ispira sono i seguenti:

Orientamento al servizio

il mettere al centro dei rapporti con gli altri, delle scelte, delle valutazioni, della comunicazione la persona umana, nella sua completezza. Il servizio diventa scelta duratura e convinta di ascoltare i bisogni dei cittadini, soprattutto quelli in difficolt, mediante momenti dedicati e la compartecipazione nelle decisioni, dando a ciascuno la possibilit di esprimere le proprie opinioni. Lo strumento principale di lavoro il team, nel quale ciascuno, nel rispetto dei valori personali, possa dare il suo contributo di idee e competenze.

Trasparenza assicurare che le informazioni sullattivit pubblica e amministrativa siano accessibili ai cittadini e liberamente disponibili, per consentire una vera partecipazione al processo democratico e un controllo sociale dellattivit degli Amministratori che li aiuti a perseguire con onest il bene di tutti.

Lazione amministrativa non pu non tenere conto delle dinamiche del contesto di riferimento, inteso sia come dinamiche interne al Comune, che come dinamiche esterne, che impone sfide molto grandi

Dinamiche interne
Causa di Cassazione via Falcone (in corso), con condanna a pagamento parziale Causa di via Mirabello (pagamento sospeso) Rigidit del bilancio comunale e debiti fuori bilancio Recente chiusura di aziende storiche del territorio Avvio costruzione dellAsilo Nido Successo di Villa dei Vescovi e ricadute su Luvigliano

Dinamiche esterne
Crisi economica globale Inasprimento pressione fiscale con IMU Riforma federalismo fiscale Riforma Province Chiusura o delocalizzazione di aziende storiche del territorio Crisi del termalismo e tentativi di rilancio e riposizionamento del prodotto turistico

La concreta azione amministrativa sar pesantemente condizionata dallesito del ricorso in Cassazione intentato contro la sentenza di secondo grado che ha visto il Comune condannato a pagare 2,5 milioni di ai proprietari per un presunto vizio nella procedura di esproprio del terreno ove il quartiere Falcone.
In caso di vittoria, si liberano risorse anche nel bilancio comunale per la realizzazione dei progetti La sentenza di Cassazione uno snodo cruciale.

La prima frazione del mandato amministrativo, fino alla sentenza di Cassazione, vedr lAmministrazione impegnata soprattutto nella formulazione di progetti condivisi, e nella ricerca fuori bilancio dei fondi per realizzarli

In caso di sconfitta, dovr essere mantenuto lo stile progettuale, con la ricerca delle risorse fuori dal bilancio.

Data presunta della sentenza di Cassazione

2012

2013

2014

2015

2016

2017

Durante tutto il mandato amministrativo sar effettuata una intensa attivit di recupero fondi (foundraising) per la realizzazione dei progetti, puntando su bandi Regionali, Nazionali, Europei, il coinvolgimento delle Fondazioni e, se utile alla collettivit, a iniziative di project financing.

Accanto allattivit corrente degli Uffici Comunali, lazione amministrativa del quinquennio si sostanzier in sette principali direttrici di intervento, sui quali si innesteranno i progetti di sviluppo del paese Qualora le condizioni economiche non consentano limplementazione di tutti i progetti in cantiere, questi rimarranno patrimonio del Comune per la futura realizzazione.

Politiche sociali e istruzione

Lottica di progettazione sar integrata, di ampio respiro e di lungo periodo, per un progetto di trasformazione del paese che eviti la frammentazione di interventi con effetto mosaico (interventi diversi slegati tra di loro, senza un legame).

10

Le politiche sociali sono parte centrale del programma di amministrazione del quinquennio. La tutela dei massimi livelli di assistenza possibili, nei limiti delle disponibilit di bilancio, sar il faro che definir le linee guida e i progetti prioritari. Linee Guida Politiche Sociali Promozione della Sussidiariet non solo come metodo di gestione ma anche come valore e veicolo di promozione sociale e culturale Sviluppo di sinergie con le associazioni di volontariato Tutela della Famiglia, specialmente le famiglie numerose. Dare assistenza agli anziani: garantire qualit di livello assistenziale e valorizzazione degli appartenenti allet del sapere Politiche giovanili: Costruire condizioni positive allinterno delle quali i giovani possano crescere sviluppando fino in fondo quelle potenzialit, idee e valori di cui sono portatori, proponendo loro dei progetti mirati. Mettere al centro la qualit dellinsegnamento, offerta di spazi di approfondimento culturale Tutela dei minori: potenziare i servizi volti alla presa in carico delle situazioni di marginalit sociale Disabilit: continuit nellerogazione dei servizi alla persona in collaborazione con lazienda ULSS.

11

Progetti di mandato

Servizio per minori

Rimodulazione dei servizi rivolti ai minori, favorendo una presa in carico globale.

Sviluppo sinergie associazionismo

Coinvolgimento del volontariato nelle attivit a rilevanza sociale, promuovendo coordinamento, confronto e progettazione sociale.

Sinergie con la scuola

Attivazione di attivit progettuali a sfondo culturale, nonch coinvolgimento degli studenti nella cura e nel rispetto dellambiente.

Associazioni anziani

Valorizzazione delle associazioni di volontariato tramite partnership progettuali, nonch sviluppo di attivit aggregative.

Sviluppo politiche giovanili

Rendere visibili e fruibili le iniziative delle associazioni presenti sul territorio, mantenere vivi e organizzati gli spazi di aggregazione esistenti.

12

La promozione della cultura pu innescare un circolo virtuoso, con evidenti ricadute dal punto di vista turistico e di promozione del territorio. Linvestimento in cultura tuttavia produce anche altri beni e servizi ad alto valore, anche se intangibile. Attraverso le attivit culturali, infatti, si aumenta il livello intellettuale del capitale sociale che vive di relazioni, interscambio di conoscenze e cooperazione. Linee Guida Cultura Favorire tutte le iniziative volte alla divulgazione e allapprofondimento, in collaborazione con le scuole, delle tematiche culturali peculiari del territorio comunale e, pi in generale, di quello euganeo. Riscoprire ed incentivare le risorse storico-artistiche presenti sul territorio comunale. Valorizzare e preservare il borgo di Luvigliano, che rappresenta il fulcro culturale, paesaggistico ed architettonico del paese.

13

Progetti di mandato
Sviluppo insieme alle associazioni e alle realt del territorio di un progetto culturale pluriennale per superare il carattere di estemporaneit delle iniziative e manifestazioni presenti.

Progetto Culturale

FAI

Incentivare la collaborazione con la Villa dei Vescovi e il FAI per lo svolgimento di attivit culturali, in modo che la Villa possa diventare sempre pi una risorsa culturale ed economica per Torreglia, vista limportanza rivestita a livello nazionale.

Rassegne

Favorire e creare rassegne culturali, turistiche, folcloristiche periodiche, che possano creare maggior interesse nei visitatori caratterizzando il territorio comunale e consentire che nuove iniziative possano godere di maggior visibilit.

Comunicazione

Supportare le associazioni culturali sullaspetto comunicativo delle iniziative, per un miglioramento del ritorno in termine di partecipazione.

14

Lamministrazione punter alla tutela del territorio e del paesaggio in tutte le sue forme, nellottica della loro valorizzazione, nella consapevolezza che lambiente e il paesaggio sono la risorsa fondamentale di Torreglia, fondamento della qualit della vita dei cittadini e dello sviluppo. Linee Guida Tutela del Territorio e Sviluppo Turistico Incentivare un turismo culturale con ripercussioni positive sulle varie categorie (B&B, agriturismo, ristorazione, artigianato ecc..) Creare opportunit per trattenere i visitatori nel nostro territorio e per favorire una maggiore e migliore conoscenza dello stesso. Rafforzare ed incentivare la collaborazione con il bacino termale limitrofo, in modo che il turismo termale possa finalmente diventare una vera risorsa per il Comune. Coinvolgimento dei cittadini in iniziative volte alla tutela del territorio comunale.

15

Progetti di mandato Conoscenza del territorio


Incentivare attivit formative rivolte agli studenti finalizzate ad approfondire la conoscenza del territorio comunale dal punto di vista naturalistico, storico e culturale, nella convinzione che in tal modo si possa creare un forte legame tra i giovani ed il territorio e, di conseguenza, una maggiore sensibilit nei confronti delle esigenze della tutela e del rispetto dellambiente.

Cartellonistica

Dotare il Comune di una moderna ed efficiente cartellonistica e segnaletica in modo che il turista, con particolare attenzione a quello straniero, nella maggior parte dei casi proveniente dallarea termale, possa comodamente visitare i luoghi pi interessanti e suggestivi del Comune.

Tourist point

Creazione di un tourist point con personale in grado di esprimersi anche in inglese, tedesco e francese, che possa offrire al turista tutte le informazioni sul territorio comunale, anche con ausilio di materiale cartaceo (guide, opuscoli, fotografie) ed informatico.

Sentieri

Sistemazione e valorizzazione dei sentieri, come percorsi per la vivere e scoprire il territorio con lentezza e assaporandone le bellezze e i sapori.

16

Nelle analisi effettuate sono stati individuati i seguenti fattori critici di successo per le categorie economiche a Torreglia: necessit di un mercato interno forte: poter contare sugli acquisti e i lavori commissionati dai cittadini di Torreglia e Comuni limitrofi, che sono base per i fatturati dimpresa, con costanza e regolarit nellanno; opportunit offerte dalla costruzione di un mercato turistico: poter contare sugli acquisti derivanti dal flusso turistico (es Villa Vescovi: previsione 40-50.000 visitatori/anno), che consentono di sfruttare i picchi di stagionalit.

Linee guida Sviluppo Economico Promozione delle attivit economiche presenti sul territorio: regia unica dellimmagine del paese con attivit di comunicazione e promozione del territorio e delle attivit produttive presenti, nei diversi settori Sviluppo sostenibile produrre e consumare oggi, senza compromettere la possibilit di Torreglia di produrre e consumare anche domani (tutela ambientale, tutela paesaggio, equilibrio tra costruito e natura, ricostruzione e preservazione tessuto sociale) Compartecipare alle scelte poter fare sistema e definire insieme obiettivi e strategia pluriennale di sviluppo sostenibile. Disegnare insieme la Torreglia che produce oggi, fra 5 anni, fra 10 anni.

17

Progetti di mandato Consulta delle attivit economiche Gruppo intercomunale per leconomia locale
Istituzione della Consulta, con periodici incontri di per lascolto delle esigenze e la definizione congiunta delle proposte di promozione del territorio, dei prodotti e degli operatori presenti nei diversi settori. Verificare la possibilit di aderire alliniziativa GIPEL (Gruppo intercomunale per leconomia locale), lanciato da UPA per mettere in comune competenze del Comune e delle Associazioni partecipanti e fornire servizi alle imprese del territorio.

Promozione del territorio

Immagine unica e integrata di Torreglia in tutti i materiali di comunicazione presenti (brochure, volantini, manifesti, siti web, ecc) per creare un marchio Torreglia che identifichi il territorio, i prodotti, gli attori economici.
Mantenere standard di sicurezza percepita dal cittadino e dal turista elevati, risorsa preziosa anche per lo svolgimento sereno di attivit economiche e manifestazioni. Fornire supporto e collaborazione per tutelare le manifestazioni esistenti. Progettare e ricercare nuove iniziative, centrate sulle eccellenze presenti sul territorio, da riscoprire e valorizzare a tutti i livelli.

Sicurezza

Manifestazioni

18

La vitalit e la variet delle associazioni sono un fiore allocchiello di Torreglia e una cifra distintiva nella qualit della vita pubblica del paese. LAmministrazione punter sulla promozione delle aggregazioni di volontariato, delle associazioni e della pratica sportiva

Linee guida: Migliorare la qualit e laccessibilit degli impianti sportivi. Ridurre i costi di gestione del Palazzetto Favorire sinergia e collaborazione tra le realt associative che operano nei vari settori, come strumento di sussidiariet attraverso incontri dedicati. Attivazione di una consulta delle associazioni quale organismo di indirizzo di coordinamento, confronto e progettazione sociale, grazie alla quale tutte le associazioni potenzieranno le occasioni di farsi conoscere, di stabilire collaborazioni, di fare rete, di partecipare a progettazioni su bisogni condivisi.

19

Progetti di mandato
Valorizzare e incentivare le societ che operano nel settore sportivo. Coinvolgere le associazioni operanti nel territorio di Torreglia per promuovere e incentivare la pratica sportiva.

Promozione della pratica sportiva

Palazzetto dello sport

Miglioramento della gestione del palazzetto sostenendo il gestore e rivedendo il contratto.

Consulta delle associazioni

Creare e sviluppare la consulta delle associazioni, attivando incontri dedicati al confronto e alla collaborazione, per la progettazione di iniziative e lo sviluppo di sinergie. Creazione di un albo delle associazioni, per rendere pi razionale ed efficienti gli interventi di sostegno alle iniziative delle realt associative e sportive.

Albo delle associazioni

20

Per garantire i servizi del Comune lAmministrazione punta su approcci innovativi attraverso cui realizzare politiche attive. Linee Guida Efficienza miglioramento dell'efficienza e della produttivit per recuperare risorse e migliorare la qualit dei servizi verso i cittadini. Sussidiariet. L'iniziativa autonoma dei cittadini, anche in forma associativa, una grande fonte di sviluppo e benessere che non solo migliora la qualit della vita di tutti ma anche contribuisce a creare ed alimentare preziose reti di relazione. Coerentemente con la nostra visione, lAmministrazione privileger all'iniziativa diretta del Comune il sostegno alla privata iniziativa di associazioni di cittadini volte a promuovere, in diversi ambiti, il bene comune. Sostenendo l'azione delle associazioni, l'amministrazione pu in tal modo realizzare un effetto leva che con minori risorse contribuisce a creare un maggiore benessere.

21

Progetti di mandato
Consiste in un processo di razionalizzazione e revisione dei processi si spesa, rispetto ai compiti che il pubblico pu e deve esercitare compatibilmente con la situazione finanziaria disponibile. Una razionalizzazione delle spese richiede una riflessione sulla corretta allocazione delle risorse in relazione alle funzioni, agli interventi e allefficacia degli stessi. Garantire unequa distribuzione della pressione fiscale attraverso verifiche e azioni di controllo su evasione ed elusione.

Spending review

Ottimizzazione organizzativa

Contrasto allevasione

Fund raising

Reperire risorse finanziarie attraverso preposte organizzazioni non profit e a livello regionale, nazionale ed europeo.

Valutazione aliquote

In relazione allandamento della finanza pubblica e alle problematiche del bilancio del Comune attualmente in essere, verranno effettuate alcune considerazioni sulle aliquote tenendo conto dellattuale situazione economica.

22

Progetti di mandato
La sentenza esecutiva di secondo grado condanna il comune ad un risarcimento di 2,5ml di , di cui 700.000 da versare a breve termine, il residuo attraverso un piano finanziario sar da accantonare.

Via Falcone

Plesso scolastico

Adeguare gli edifici esistenti con interventi di manutenzione programmata e ripensare al vecchio prefabbricato come luogo per associazioni ed eventi.

Asilo Nido

Completamento del nido comunale e sviluppo di un progetto di gestione sostenibile nel futuro.

Piazza mercato

Rendere questo luogo parte viva ed integrata del paese attraverso un percorso di riqualificazione con interventi mirati.

23

Lamministrazione, dopo attenta analisi, proceder a ridefinire le dinamiche organizzative del Comune per sfruttare le potenzialit offerte dallinnovazione tecnologica per il recupero di efficienza, la revisione dei processi e il miglioramento del clima di lavoro.

Linee Guida Dematerializzazione della documentazione, per adempiere alle normative di riferimento e recuperare in efficienza e velocit; Revisione dei processi per la semplificazione delle attivit burocratiche. Formazione del personale, per sviluppare le alte competenze gi presenti e coinvolgere il personale le progetto di sviluppo dellEnte
Gli interventi di comunicazioni saranno orientati in queste direttrici essenziali: Comunicazione al cittadino, nellottica della trasparenza dellattivit amministrativa, per il coinvolgimento della cittadinanza nelle scelte, la raccolta delle informazioni e le opinioni, la condivisione delle motivazioni delle scelte e delle dinamiche amministrative; Promozione del territorio, nellottica di dare visibilit al territorio, alle iniziative, alle realt associative e economiche, per uno sviluppo turistico; Regia di immagine, coinvolgere realt del paese per una comunicazione e promozione organica e offrire una immagine unica e condivisa del paese. Web e social, sfruttare le opportunit delle nuove tecnologie per una comunicazione integrata, di ampio respiro, a basso costo;

24

Progetti di mandato Dematerializzazione


Sostituzione graduale delluso del documento cartaceo con il documento informatico a valore legale, per un recupero di efficienza e di velocit nei processi. Gli studi dimostrano che il costo della produzione di un documento cartaceo di circa 18 e che il 40% del tempo degli impiegati legato alla gestione della documentazione.

Revisione organizzativa

Progressiva mappatura dei processi amministrativi attuali e loro eventuale revisione e semplificazione. In un progetto organizzativo, l80% del recupero di efficienza legato a un nuovo modo di lavorare, pi semplice, che preveda lintroduzione di moderni processi di gestione e di organizzazione

Sviluppo del personale

Iniziative di formazione diffuse, anche con luso di nuove tecnologie, per il coinvolgimento di tutti i dipendenti del Comune nel processo di cambiamento e ammodernamento

25

Progetti di mandato Consulte e piani di partecipazione


Istituzione di organismi periodici di coinvolgimento dei cittadini, delle associazioni, degli operatori economici e le realt presenti nel paese nel dibattito sulla vita pubblica del paese.

Bilancio sociale di mandato

Redazione, nellarco del quinquennio, di uno strumento che rendiconti alla cittadinanza in merito alle scelte amministrative, illustrandone i ritorni economici, sociali e ambientali.

Piano di comunicazione integrato

Sviluppo di un piano di comunicazione, con strumenti tradizionali (stampa, notiziario) e strumenti innovativi (sito web, social network) per una informazione pi capillare delle iniziative e del territorio, con un costo per contatto minore.

26

Queste Linee Programmatiche di Mandato rappresentano un momento di svolta nella vita di Torreglia, negli ultimi cambiata non solo Torreglia, ma profondamente cambiato li mondo che ci circonda. Le sfide della globalizzazione, della delocalizzazione, della crisi economica, del ruolo di Internet nelleconomia e nella societ comportano cambiamenti sociali ed economici, che impattano anche il nostro paese. Interpretare queste dinamiche, nei limiti concessi a un Comune, necessario per evitare di esserne travolti. Per fare questo serve una classe dirigente all'altezza di queste sfide, che sappia parlare questi linguaggi e sia consapevole che solo col cambiamento si pu rispondere alla crisi delle vecchie certezze del passato. Il cambiamento pu spaventare qualcuno, ma in un mondo in tumultuosa trasformazione indispensabile essere aperti al nuovo, la capacit di osare, e di individuare soluzioni creative. Realizzeremo il cambiamento attraverso i progetti, che coinvolgeranno la cittadinanza fin dallidea iniziale. E se non ci saranno i fondi economici, questi progetti saranno comunque un eredit offerta alle amministrazioni del futuro. E dunque questo lo stile con cui ci proponiamo di amministrare il nostro paese: essere soggetti attivi di cambiamento e di trasformazione del paese insieme al paese.

Filippo Legnaro