Sei sulla pagina 1di 2

AVVISO

Sabato 12 e Domenica 13 gennaio 2013

Ingresso del nuovo Parroco

Foglio informativo parrocchiale ad uscita settimanale. Ciclostilato in proprio ad uso interno. ANNO B Campane on line sul blog: oratoriobrenta.blogspot.it

DON DANIELE MAOLA


Seguir il programma dettagliato

L'UOMO COME L'ALBERO


Anche oggi di un uomo robusto fisicamente o solido moralmente diciamo che una quercia. Limmagine dellalbero, della pianta, applicata alla vita umana, affiora ripetutamente nel Vangelo e nella S. Scrittura in genere. Si ricordi il primo Salmo, in cui luomo giusto viene paragonato a un albero piantato lungo un corso dacqua, che d a suo tempo i suoi frutti. Anche luomo, come lalbero, affonda le sue radici in un humus, che per lui la sua famiglia, il suo paese, la storia umana. Anche luomo cresce, si irrobustisce, respira spiritualmente dallambiente in cui si trova; dilata, per cos dire, i rami della sua vita, per respirare meglio se stesso; d i frutti delle parole che pronuncia, delle cose che crea, dei figli che procrea: frutti destinati a fare pi ricco e pi bello il mondo, pi gradito agli uomini e, in certo senso, a Dio; frutti destinati a continuare e a dilagare la presenza delluomo, quindi dellimmagine di Dio, di Dio stesso, nel mondo.
Emilio Guano

Prima lettura (Dal libro del profeta Danile 7,13-14) IL SUO POTERE UN POTERE ETERNO Salmo responsoriale (Dal salmo 92) IL SIGNORE REGNA, SI RIVESTE DI SPLENDORE Seconda lettura (Dal libro dellApocalisse di S. Giovanni Ap. 1,5-8) VIENE CON LE NUBI VANGELO (Giovanni 18,33b-37) PER DARE TESTIMONIANZA In quel tempo, Pilato disse a Ges: Sei tu il re dei Giudei?. Ges rispose: Dici questo da te, oppure altri ti hanno parlato di me?. Pilato disse: Sono forse io Giudeo? La tua gente e i capi dei sacerdoti ti hanno consegnato a me. Che cosa hai fatto?. Rispose Ges: Il mio regno non di questo mondo; se il mio regno fosse di questo mondo, i miei servitori avrebbero combattuto perch non fossi consegnato ai Giudei; ma il mio regno non di quaggi. Allora Pilato gli disse: Dunque tu sei re?. Rispose Ges: Tu lo dici; io sono re. Per questo io sono nato e per questo sono venuto nel mondo: per dare testimonianza alla verit. Chiunque dalla verit, ascolta la mia voce. San Giovanni levangelista della regalit di Cristo. Per i sinottici, il tema centrale

della predicazione di Ges il regno di Dio. San Giovanni riserva questo tema alla Passione: e conduce ogni uomo ai piedi della croce, che per lui un trono regale. Il governatore romano Ponzio Pilato pone a Ges una domanda scottante: Sei tu il re dei Giudei?. Come risposta, Ges chiede al governatore: Ne sei personalmente convinto oppure sono semplici informazioni?. Pilato ha un disprezzo: Io non sono Giudeo. Se ti hanno consegnato a me, chiaro che hai fatto qualcosa. Ges precisa: S, sono re perch figlio di Davide e figlio di Dio. E poich il suo regno non si fonda n sulla forza n sulla violenza e non si appoggia al potere di quaggi, ecco che il suo regno non di questo mondo. E i suoi sudditi sono quelli che appartengono alla verit, ma non alla verit filosofica (esatta corrispondenza tra la realt e le parole che la esprimono); bens alla verit-fedelt di Dio verso quelli che credono in lui; verit la pienezza della rivelazione di Dio in Ges Cristo. Ges non accetta la concezione giudaica di re quale intesa di dominare, ma non di servire. Ges il re e il centro di tutti i cuori. La sua verit distrugge la menzogna; la sua verit distrugge legoismo e lodio: Ges re di amore. contro la tirannide: Ges il re della libert.

Pag. - 4 -

Pag. - 1 -

Parrocchia SANTI VITO e MODESTO - BRENTA calendario dal 25 novembre al 2 dicembre 2012

DOMENICA : 25 novembre Parrocchia ore 10.00 S.Messa def.ta Barisi Rosanna Parrocchia ore 16.00 Prime confessioni LUN 26 Parrocchia ore 18.00 S.Messa MAR 27 === MER 28 Parrocchia ore 18.00 S.Messa GIO 29 Cittiglio ore 20.30 S. Messa - adorazione - Confessioni VEN 30 === SAB 1 dicembre Parrocchia ore 18.00 S.Messa DOMENICA : 2 dicembre Parrocchia ore 10.00 S.Messa

def.to Castoldi Raffaele

def.ti famiglie Nalbandian e Rostellato

PER QUALSIASI NECCESIT RIVOLGERSI A DON GIANLUIGI BOLLINI (335 8078784) ARCIPRETE DI CANONICA
E AMMINISTRATORE DI CITTIGLIO - BRENTA - CARAVATE

Pag. - 2 -

Pag. - 3 -