Sei sulla pagina 1di 1

AL SIG.COMMISSARIO STRAORDINARIO ASP MESSINA E p.c. AL SIG.

PRESIDENTE DELLA REGIONE SICILIANA ALLASSESSORE REGIONALE ALLA SANIT PALERMO

Le scriventi OO.SS. esprimono fortissima preoccupazione e perplessit in merito allavvenuta approvazione di ben n 66 delibere di riconoscimento dellanzianit di servizio maturata alla data del 01.08.2006, in costanza del rapporto convenzionale, in favore di altrettanti Dirigenti Medici della Medicina dei Servizi, in difformit rispetto a quanto previsto dalla vigente legislazione e dal costante orientamento giurisprudenziale. Larbitrario riconoscimento del beneficio dellintegrazione dellanzianit di servizio in favore di alcuni soggetti, in difformit di legge, pregiudica il diritto degli altri lavoratori in quanto potrebbero rischiare di vedersi postergati nella loro posizione, nel piano di esuberi previsti dalla dotazione organica aziendale. Con i predetti provvedimenti sono stati sostanzialmente ignorati i reiterati richiami dellAssessorato Regionale della Sanit di cui alle note prot. 1980 del 22.07.2008, prot. 3854 del 10/06/2008 e prot. 2687 del 14/10/2008 che intimavano alle ASL di procedere alla corretta applicazione del D.P.C.M. del 08.03.2001 e della normativa contrattuale per come scaturente sia dal contratto di interpretazione autentica stipulato presso lARAN relativamente agli art. 5 e 12 del CCNL 08/06/2000-II biennio economico 2000-2001 Area della Dirigenza Medica e Veterinaria, che dalla Sentenza della Corte di Appello di Palermo-Sez. Lavoro n. 159/2008, dal successivo parere Avv. Stato 3801 del 09/06/2008, ed anche dalla successiva sentenza della cassazione Civile, Sez. Lavoro del n 20581 del 29/07/2008 che espressamente vieta ogni possibilit di riconoscimento dellanzianit pregressa. Lattribuzione a pioggia dei titoli di servizio in favore di alcuni soggetti appare, inoltre, del tutto inopportuna considerata lepoca in cui sono stati concretamente adottati i provvedimenti favorevoli agli interessati che sono stati approvati dallASP Messina a meno di una settimana dalle elezioni del Presidente della Regione e dei deputati dellARS e per giunta da un Commissario Straordinario a termine che concluder la sua esperienza il 31 dicembre 2012. Chiediamo, pertanto, la revoca immediata dei provvedimenti adottati sia per evitare consistenti danni patrimoniali allazienda, sia per scongiurare il pericolo di illegittime ed indebite elargizioni di benefici ad alcuni soggetti che, per, pregiudicherebbero i diritti e la complessiva posizione di lavoro degli altri Dirigenti Medici. Avvertiamo espressamente che in caso di inerzia da parte di codesta amministrazione le scriventi OO.SS procederanno ad intraprendere tutte le azioni necessarie e/o occorrenti per la tutela dei diritti dei lavoratori nonch a segnalare i fatti alle Autorit Giudiziarie ed alla Magistratura Contabile per gli accertamenti di competenza. MESSINA15 NOVEMBRE 2012 Il Responsabile F.P.CGIL Area Medica F.to Attilio Andriolo Il Segretario Provinciale FPCGIL F.to Clara Croc Il Responsabile UIL FPL Area Medica F.to Mario Macr Il Segretario Provinciale UIL FPL F.to Giuseppe Calapai