Sei sulla pagina 1di 19

*

{e*.

ilN, N"ABORAYSRflO RNNHIJ.E

nL mmRfir$mao R[BxH.x

nel primo

@ 6. QUASI QUASI RINASCO BONOBO! \e/


6.
\/
TUTTI PROI\TTI PER IJN'IS?ATE DI SOI,E IVIA,RE E CADAVERI?
$

ou"s*oNE NuctEARr

"Laboratorio" dicevamo che il nostro giornale usciva come e

numero del

quando

6.
\/

MA,MAATRICA
ENRICO MANICARDI: LIBERI DAI.,LA CM.,TA' . COII'I3,O I,,A CIVILIZZAZIONE ECOTOGIA E SOCIETA' COMIJNICATO DI SOLIDARIETA' SPAZIO OC CUPATO IL CASCO E II.. R.A,DAR
4OO

ritorniamo fra le vostre mani per riproporre nuove analjsi e nuovj ragi onament'i su vari egati cui.noi temi che ci hanno tenuti 'impe- sizjone, c.i mettiamo a dispo_ ovviamente con i gnati ed interessati negli

poteva, d infatti

oggi

i nostri occasionali tettori debbano fare lo sforzo di ricercare il con_ fronto, sia con contrjbutj r scritti,dibattiti o co;-{ incontrj veri e propri, per
che

noi produc.i"ronI lornale miriamo ad avere un confronto con chi 'i1 n9i, pGr" questosi i*nuti" pensiamo
quando

ultixi

6.
\/ \/

v'ita e continuit al nostro


strumento di dibattito e di discussione si rafforzata

nes'i . Le esi genze d dare u'l te ri

re

6. 6.
\/

v'isto I'interesse e la curio(sopratutto econom"iche) ci

\r/
c.

sit che il numero precedente ha regi strato; consapevol'i delle nostre limitate forze
sforzeremo d essere pi presenti possb1e per provocare una presa d postzione jntel-

dell 'esistenza che c-i itJ--

cj. rl g"iornae uno;;;;: Ten:o e . g'l i st rumenti hann la funzine di iompiere dej 'lavori, ed iJ lavoro del "Laboratorio" que"llo di r spingere le mentj .on .rj entriano in contatto ad 1n93f" conrro lo statrs quJ

nostl] tempi "d.] nostri I metodi, per reali zzare trtto

6 RECI,AIME YOURSEI,F \/
6. VJK UTOPIA PER tA PALESTINA
\/

Iettuale e rivoluzionaria d'i cui il nostro territorio ha


un'estrema urgenza.

\a-l c. RUBRICHE: etimologia - mestieri di merda 6. II\MERVI STA .AG tI INFERNALIA


\/

6.

\ry GUERRJ\ AILE GUERRE

an

Nel precedente auspicavano ul percorso di rivoJta e di autogestone. I laboratorio di coscienza, di A TUTTT VOT BUONA LETTURA. ri bel I'ione , di ri vol ta che se -la da un lato ha v'isto simpatia ne'i nost ri conf ronti , dal I 'al tro ha registrato la tipica

piqrizia dei Iettori o de"i nostrj i nterlocutori ;

llrl

J J rry

tr E E =E + q gt E E-rs aE= 5 = a ' EE = H{ -E er E E E :: -oi '- cr E FE =- -= = ;-= E g = ==EE C .E = F S -E.= = i.= 't *J FE=E*EHEE
=
E J
Ett
J

=n .= rtr - fiE E E 6& ffit 4 n d '= '-n E R ; g = '= .ro .u 7


@
=. F ct -: ':'

iE=-==E= -===E ; =*E+ EfiE '=E x F E= ;= =-=4F ==E = E= FE E= FrE= EE;=E 'a = = = F fr E =-.=- A: EE .F,=='E=EEE q+ F EE E =gril aEE t "-'a E E E= FE E E E E'n E E g E E+-, Hf E =;'; E.rrt,a:p ts.o = h E-= =E E:= EEE E = rE t EE 3 gE EE E

E := =E Z=gu-E=rtr.'=E
---E E -= -

rE cD

|EIJt-l

'=.

alJ

.+rEFtA -=Etrtr=-cLr
L+l

tf,
cu
CJ L

cu rau

-g

-t-r;E-

f3

LLE

ft'-=-

E l
m-or

Eur

-vr j += al P'=Lu'-ELCtrrt)= =

ai .: t EU J ) cu

lri
L

c,

cu

or.=

E E!

a.2

ED

gr 5

ni ;. E L U tztrtr>:

j_

rr

lt

--Et

.cu

tt
cu

dr t,

al

E
rcr

g L

cl -:cl E
EI

E
ctl L.
L

rtr

ru

'ct a #
L

+,

E!

E Lr -E T co = .a EtLlEoj-

g== =

+ ==E
=E
if

'E 3.-.

."

=:
:
l
c.t

ctt

ct: '=

tt,
lct ?
cEI I

,:tr Et
L

5tr

= .EE

- 'E = co .E= L

3 F ;.==EE:*= FE =,;E =E = = =EE = u F,EEEE= EE -gEE cl


ct cLr
ctr

== =E.:

rtr
L
J

cljl

.E
ct 'rE'

ctr

ra tP
L

E-

= EEE=EEE= H'= H ; .,= .= E :I E'E a = E E= 'il E, F E = - t= =E* F +=; E rJ-r == E'f


E,

ctr

c-

!r:

!t

cu

cu

cll 'tr T]
cut

E! .E

J rr

:=::_:B=-:=.2E_ tsc--, -.u n: -=E =

r.-E-

L:-r

a:!

ct rat ct
C

EEEgEEEEcg== E .=F=_o -E ..=

= 5=
L:l g

* .E .;
-t:
.H
J

E tJ

==
*

cr
E
L:
L J

tu

ct
rtt
cljl

= = ====

-E=

= =.=
E

tt=

E.L)

lZt Et

c,

E'

ltl Irl I I

mr.:E:EEt=

z lc
lrl I
q J

i= =E*s E+ E =E: = E E = EE-E H= H ? = ^, = =E = \, ^ Er*=E 5 = E*==-t ts t Ea'cr Irl rtr= =+ E E FF -'= fi =cE =c=*= l- II I =:E= *E E iFVHE = E=EE= F=EE j 7 H.E =E =* ="= = HE '= E = 'Ji at E ==,E.H E =. =. F =E E V E = FE= 5E E =EE+E=E = E *: E E
F: ErJ
-E ; .8 = = =
tlr

-_.= =

+e b=

=._o:r= =

.-

=,= ==.EE=E FE; E L= rE tr =---

' .= v= -:_L:EE

"r|l!Fr $cnb

v q
J

D.t

J J .,1
ffi [?F

ffi
@ BT
m

E qae a 5;

gt -

c
reR

= E= g=E _ E + E + g E '= F E = =e >' I =,-=+=r = =EES = EEE.=eEE 5tr = cD u' En -3*.F = E-= ='F - --':jG'd = I 9EE F -=tE= i += EE.IE == E= =;EE EE == E+8,=EE -E= = 3 = =EE; E+ F sg = 3--,, = Hr=EE=a fr-= n i* =E = + + E E c + E =l+ E|===EEE = E= EEeEgEE E E=;*+= H-E b fi gr:EE E Ee = =EE=_t =E^. a ; rr =sE E F t EE E E H Ar': E E E 5* -E fr = E-3E EEg F= E E# = = E E= = = FE

_E

EF=:

= =

.n

=E =

uk [A$qxrry&'(}mn(, K*ffigmfr
stnccaggil dei materiali a magginre radinaltivit in speciali depnsiti
giuntn livelli tali da rendere nulln l'impatlo ambientale e sull'unmu

ilt Lnwr{sffiR$}
ha rag-

[rnuf[.L[
E vngliamn

fermarsi davanti ai rischi della stessa srpravvivenzfl uana. parlaru del prnblena mai risnltn delle scnrie?

-- capacit dells nenlrali di resistere a eventi di natura esterna, senza malfunzinnnmenti n rilasrin di snstanze radinattive, grazie a semprE pi stringenti

I
2

l'Inel viene a dirri di stare trarquilli anche rostrunndl una centrale nuclei

sre in una z0na sismica e a risnlin di tsunami !! lnnltre questn v:inl dire rhe

requisiti di progettazinne e di rsalizzazinnn delle strutture cnntnnitive


all'utilizzo di sistemi di sicurezza ridnndanti.
I mcderni

siti analizzati in Sililia, I'uno vicinn Plzzalln, l' altrn in provinnia

di

Agrigentn restann validi. Ma cnsa


Le

pna

ad investire anr0ra sr:l nucleare?

rriteri di prngettazitne cnnsuntnnn alle centrali di nperare in sicurezza in aree ad altr rischin sismicn (cnme, per esempin, il Eiappnne), di resistere a eventi naturali scnezinnali cnme gli tsunami n dolnsi."
Trovn dif{itnlta a parlare di un rapportn di una tale fazirsit nascnstu da una

prircipali srciet cninvnlte nel rucleare made in ltaly snnn I'Ansaldl,

I'Enel. I'Fni e Finmecranica. ll pinnn vale

3[

miliardi di eurn

(E[.il[[

miliardi

di lire) per

reattsri. Ii{ra nhe h Stato italiann sarsbbe felice di sbrrsare, far ingrassrrr i ricchi e i potenti.

mentrs taglia in rnntinuazione sui servizi pubbliri, dalla ss:lnla agli nspedali.
Si direbbe nhe lo Statn esists snln per

presunta scientificit.

la reglt purtrnppo chiara. 0i fattn a ngni grave inni-

dente nucleare si rischia I'apocalisse. Ma statn dimnstrato che anche I'ordinarin funzinnamentn delle centrali nuuleari estremamente perirnlnsn. ln Francia in media ngni 3 gilrni c' picrch incidente alle centrali, e piccnln incidenie vunl dire che il rislhiu per la IAEA accettabils, cio i murti in pi per

Per usufruire di rna cifra trlmente spaventnsa, llalsiasi azienda si venderebbero la r::rdre, n si comprerebbe qualche pnfitira. La lcbby nuclearista

abitanti snnn plchi. [uesto

per lnrn acrettabile!! [Jn recente studio tedesrl

frlss infnrmazitne. "ll nlcleare * dnpl un rblin ventennals - sslnta anrora :rna difflsa ignaranza infsrmativa. Negli rltimi 5 anni E mEzz0 slalu dediralt al tema la [,il4% del prime time dei
ha insistitn malta sul

tastl

della

ha mnstratn chiaramente chs nnll'area dni 5 km intnrnn a una cnntrale la per-

teleginrnali. Anche sulla stampa la visibilit stata limitata: statu dedicatn


nl nurleare, in medin, menn di un articnlu al giornn. Nel cnmplesso, le infnr-

centuale di malati di leucemia 5 vnl:e pi alta della media. Altra razzata

che il rrclearE ssrve a nnmbattere I'nffettn sErra. Guarda casn in pi inquina-

tnri di [[Z snnn gli stessi Stati che hannn le centrali nucleari. lluestn avviene pernh anchg il msndo nnergetico snttn il dlminin capitalista. Si deve produrre sEmpre pi energia, e nelln stessn tempn stimnlare il magginr
rnnsum0 di elettririt pussibile. Basti dire nhe nessunn Statn
dlll,Ul d llULltU d tl UvOl tr ull UEPU|l"u o lulluu ancnra riuscitn a trnvare un depnsitn a lungn Ptrr ruuu'

riprrtano npininni e posiziani persnnali * spESso di esplnenti politici e/a di paili idenlngizzate- e alcunilemi chisve nrn hannn difattn evidenzs e/n nnn s0n0 ass[ciati al nucleare;" "futtn questn nnn iavnrisce la cnstrurnazinni

ziune di rn giudiziu infnrmats,

// ,\ Z lJna rerente evacuazinne di un depusitn tedescn rmside-/ ratr sicurn, ma che pni ha rivelatn impnrtanti infiltra- /: '.a\i :*j'
/'

perindn.

q4 *

rafllrza le rnnvinzisni (e i pregiudizi) esislenti al di l dei fatti nggettivi n rende mlltt diflicoltcll un crnfrnntl ape rtn sul

chs fare." lnsumma, devann convinrere cnn ngni mezzn della bonta del

nurleare, e bisrgna snln parlarne a favnre.

questo

h ha ammesso

ln

zinni di anqua, ha cnntribuitn alla srnlta tedesca

di

",",,:a

stsssn fierluscnni nnl recente incrntrn ltslia/frannia. Sar ilnnrrnza, sar demenza senile, Silvin ha ammess0 di gver E0nress0 la rnqatnria sul nucleare pEr evitare il ref:rendum, e riprendere il prngetto delle centrali nurleari
rnoltn presto. Non chn il referendum sia uno strumentn cnsi potenle,

JJ',ffi*l;:'H*;llil1TffiX|xl'Jn'

1',j:'',,* MW.

tt

hAH$KAffirntI$ mffirl-tr,

frL hAmmAT0mn0 RrffiH.x

ma se vinresse si dnvrebbe aspettare qlalche annn in pi.

ll presidentedel consigliohaanchedetto: "Noi siamoassolutamentec0nvinti che I'enersia nucleare sia il futuro per tutto il mondo." "a seguito anche
sondaggi che spaventato ulteriormente i nnstri cittadini. Se fossimo andati oggi a quel rendum il nucleare in ltalia non sarebbe stato pnssibile per molti anni a

nrieo l^T:llr_u.of.Tl tLlll llru tlanicardi rfligrllflfrllflI dei I ilil';:n"#ffjffiffi:,#$"li'fff;il}|ff;;ffi; noi abitualmente facciamo sull'opinione pubblica, (fukushima) ha t ;il;;;;;, ;; o-Ja-,t"f,J, rot 2"."n. terto di Mqntcqdi
refen

gnverno quindi responsabilmente L- ritenuto ..t: i-r--r.,--- ...--r^ 6nnrnni. ll --..---- ^..:-l: --------L:t---r^ ha -ir--,.1- di introdurre questa moratoria per evitrre il nucleare. per far sr che si chiarisca la soluzione siapponese s per

venire.

' curomente lo pi completd operq rqtttq in itoltq rull'qrgomento e ri intetc q pieno tltolo nel dibotlito libertorio 3ulld civilizzqzione. I L'opproccio !t.' I'outore qqeuq s quello Prrrrtrvr)r(r' unq ce'ren L uPPr ('!rre che I uu.s^' odotto qucrru primltivirto, uno corente nrruEirno

lar s che magari dopo un anno. dopo due anni, si possa ritornare ad un'opininne pubblica consapevole della necessit di ritqrnare all'energia
8re, cne ra I allro e sempre m0ll0 plu

avere
..

i#1flH1ffi1|ffi",l:fiff"i|lff,dre

srcura

uurn0r questa

ra posrzronE oEl

Perlmqn e Edwqrd Abbq/ e in vqrie riviste internqzionolt nucle- tro oi le nortrqn Terrq Selvqggiq e Nunqtoh - un quddro r r teorico coerente e orgonico. Monicordicon un linguqggio

governo italiano. una posizione di buonsensn, per non aver risettato per quanto tempn la possibilitA di proseguire verso quello

chissa che credo sia un destinn

';?1"{s"*ffi*1":;i111'ff:trmffiircqmmino

inelUttabilej' ll fe

nUdO.

giomi nortri.ll libro denro di intererronti citozionl ripoq ttudi qntropologici ed etnologici tu popolqzioni che continu-

Eanchelademocraziasirivelaquelloche.Lapresainsirodellepopnlazioni.
mentte i governi sumandano e decidnnn sulle nostre teste come meglio

gli

:ll;::"ff'J:H,*ji"tj'ffiTf;ff,'ffi,1tfi,,
erso ei erser dominio,

culturcl pqurcl economio, temotogio.

pare. lnutile girarci intnrno, chi ha soldi e potere la quello che gli pare. Almeno Le contrqddizionl e I fqllimenti dello civilt tcnocrqtlcq che ci tovrostq emerEono limpide nell'qnqliti delle cqu! che finch nnn ci organizziamo e li contrastiamo in prima persona Bontro ogni

tativodetgenere
E

tra pochi anni, passata la paura, si ripresentet la volont di

:H}",.Ht*|#ffitr*:#i'ff;tri',J petseguire profondq


ln

ten-

e rincerq di Librt. Libert corne fito conduttore,

questa scelta suicida, ma noi resteremu a

lottare.

come elemento esittenziqle prlmq che ideologico i Monicqrdl Libe fo rimo con Felicit non q cqro uno dei : pqrqgrofi pi suggestivi , in contropporizione, dedicqto olto 'rsociet civile come societ dell'infelicit". llluminonte oppqre inoltre nel copitolo dedicqto ol "primoto i culturo simbolico" dove con coroggio I'outore offondq lo critica ltroppondo il velo di socrolit con cui gli oddomesticqti ommqntono lo culturo. ll libro di Mqnicqrdi, opero generosq per lo mole di lovoro dicui sicuromente figlio, risveglio le coscienze e consegno ormiteoriche offilote q tutti coloro non qncoro orreii ol vuoto di senso dello vitq civile.

dello

[t

TABSRA?ORflS RNBXLLX

zu fl.AreMATORrc
pratiche economiche per

RNBHru.X
ridu-

la

menlo, da quello sulle donne con


patriarcato,

il

0Nn0LAc,muzzAz0Nl:

zione dei consumi infatti

compor-

tamenti effettivi circa I'uso di tali


tecnologie

da quello su uomini e donne con la schiavil, la divisione


lavoro,

del

tcOLOsrREgOcfiTA
La noslra civilt in avanzato stato di decomposizione. Lo evidenziano
alcuni indicatori:
popolazione mondiale, regala

si

modificano

e il
da

loro

rapponi

di classe, il

coloniali-

consumo aumenta anto

neutradi

smo, I'imperialismo ed altro.

ai

suoi

lizzare ogni potenziale risparmio

entusiasti adepti

disastri ecologici

la servit incondizionata. Serviamo lo sviluppo economico,

risorse. Ma come siamo giunti fin

La natura in ogni sua forma, non pi valore in s ma solo come


nell'approccio

ha

qui? Quando

come

nata

la

"risorsa economica". Quesia mutazione

ed ambienlali,

l'incremenlo' delle

il

prodotto interno lordo che impenna

megamacchina? Possiamo dalare

al

complesso unicum bio-

disparit sociali, delle violenze, delle guerre, dei suicidl vanno passo con

per ogni sciagura che colpisce l'umanit: terremoti, alluvioni, malattie degenerative, disastri nucleari

l'inizio di questo percorso con lo


sviluppo della rivoluzione neoliica.

logico terrestre

assai meno filosofica

di

pari

la

desedificazione

dei

rap-

e quant'allro.
non

Dopo circa due milioni di anni

in

di quanto appare ed ha gi prodotto conseguenze pratiche devastanii sia in


campo ambienlale che sociale.

porti sociali, maci

il

dilagare degli psicofar-

La megamacchina della civilt


lascia scampo. Fornita
micidiali armi come

cui I'uomo ha vissuto in


anarco-comunitarie dedite

bande

dipendenze

di ogni genere.

di

luccicanti e

alla

caccia

Se non blocchiamo con ogni mezzo


possibile questo conlinuo svuotamento

Nelle societ occidentali evolute si

di lavoro, di inquinamento, di stress, di obesit, di mancanza di tempo, di noia, di solitudine; con un telecomando in mano e un palmare nell'altra. Si allevano figli in contesti
muore urbani

la tecnologia, I'economia, la politica e la cultura risucchia a s le popolazioni, nel mito


del progresso, dell'innovazione
tecnolo-

raccolta, liberi dalla pratica del

dominio,

lo

sviluppo dell'agricoltura

circa diecimila anni fa

segna I'ini-

di essenza prodotto dalla conversione in risorsa economica della vita


rischiamo, nella migliore delle ipotesi, continuo degrado sostanziale della
il

gica, della democrazia parlamentare e dello sviluppo sostenibile. Ogni tenta-

zio di un cambiamento radicale del paradigma del potere. lnizia un processo di separazione progressivo
dalla natura che si cristallizza
mentalit antropo-centrica; essa sostituir quella eco-centrica
nella

noslra esistenza, nella peggiore,


l'estinzione della specie.

sociali tossici, addomeslicati

tivo di conlrollarne o riformarne i


meccanismi

ln ambito tec-

dalla tecnologia ludica

repressi

la

raorza

e la

rende

nologico, non possiamo infalti trascurare


cui

negli istinti vitali in scuole diventate


fabbriche automalizzate, progettifici del

ancora pi distante dalle masse. Ogni tentativo

in

di

rallentarne

il

drammatico
di

I'uomo era parte integrante del

che se nello scorso $ecolo la tecnologia trainata dal seltore militare ha prodotto le terribili minacce nucleari,
chimiche corollario

nulla, atte alla riproduzione di se


stesse"L'occldente che alfama e

incedere attraverso l'introduzione tecnologie "verdi"

tutto, n dominante n dominato.

pratiche economidal

Si inizier cos con la


produzione della terra.

messa

e
di

biologiche'

con

l'inevitabile

distrugge con pi energia

il

pianela,

che "alternative" viene neutralizzato


cosiddetto effetto rimbalzo: introducendo tecnologie pi efficienti

ll

dominio
da

"incidenti",

il

nuovo secolo

che asseta

depreda

di ogni risorsa

su di essa sar accompagnato


i

promette una nuova micidiale

definie

la

stragrande maggioranza della

quello sugli animali con I'alleva-

tiva triade: genetica,nanotecnologie

flL KA&&KAreKN$ KNBIKM


Paradossale appare

$U LAMMATORNS RflMNH.X in pi ambiti di un unico sistema ideologico di dominio ci evidenzia come la critica alla societ
Questo declinarsi contemporanea non puo che essere radicale

la

speranza che

questa situazione possa essere


"conlrollata" dall'apparato giuridico normativo dei singoli stati.

ne'lr-rAl

ll

alvolta

sincero urlo

di dolore

proveniente galassia

insieme ecologica

sociale.

dai settori moderati della


paesaggio

"Avanzare pretese

di

emancipazione
in

ln|Jff||[l lf' ;;;;-: I pRrMo 0EMoTorr i::'" rl::::" ::l^:"::lli'::':i:x?,":'':l " ti:j;j:l:, "
":
.

Mtt,i sr0Rlca oEL PAt\loRA)44 :t-:::1N 6s\rER:'"'^-"':: :'::LrANo NE PA 1 e8e (LlvE/HELL)

verde per la conlinua erosione del

sociale senza cu.arsi del degrado

pi ancora

I'invocazione

cui abbiamo costretto la natura non


ecologiche preservando

alla costituzione

e agli apparati

meno arido dell'accampare rivendicazioni

stalali crea effetti risibili propio per

un

: i; "; iJ;'" i J 3ooo i:. : : ' [i " ;ii ::a" ;PuBBLTcATo Ii\l:'"' coPl' 1L i'4rll l"t*oro FH ::::;:?:t'.,aLMEN[ ::ii: ::: "i;oo'o url Luriso sILrrzro "1.;:":l:.":'J: l",':-;'"1u.]ufl A LunloA sERtg I
1

l' t t[;i:

conteslo

ln, ,

rll FRi\IALIA

6r

RlgvEnrron,

oe

la

mancanza

di analisi delle cause

sociale

di

arbitrariet" scrive Manicardi,


personale

profonde

da cui sono generati

ed ancora "una schiavitu


subita

h:'l: "::::,:":-:J::::::;:i

":'";:' :-::"i"i:;:i':;?:i::
DoPo

"i

questi fenomeni. Questa modalit di


"resistenza" produce spesso l'assorbimento nelle stesse dinamiche "politiche" che hanno generato problema,
il

in un

paradiso ter:'estre

ha

lo

s:esso sapore amaro


garantita umano".

di una

libert
e

in un deserto ambientale

ll

fondersi delle rivendicazioni

lo

spostamento temporale
o zone o crea-

sociali ed ecologiche risulta ancor piu


fondamentale oggi che, per

e/o tenitoriale del problema


magari l'irreggimenlazione

la

partico-

di

lare fase attraversala dal sistema capitalistico nostrano,

gi pesanlemente antropizzate
ancora selvagge attraverso zione

si aprono scenari
lor signori

di

la

forte conflittualit decentrata legal:


necessit che

alla

di

parchi, riserve e

hanno

musei naturali. Una bella vittoria

di

spingere sull'acceleralore

di

Pirro.

A
di

tal

delle grandi opere, della


cementificazione

proposito rilorna alla

mente l'auspicio

Zerzan

dell'accaparramenlo

di

energia

citt

- in un vicino iuluro dei musei di un'epoca ;

gestione

dei rifiuti.

Aspettiamoli,

divengano

passata che non deve tornare.

di una visione d'insieme feconda di radicalitlll


armati

M LAMMffJ,ORN&

RNffiXilhN

ru N"AMRATOR$O RNMXruS
la guerra, non disdegna di offrire basi e mezzi a chi vuole una fetta del petrolio libico, credo sia indicativo riportare un estratto di un articolo del Guardlan di qualche mese fa (Dicembre 2Q10 se non vado errato) riportante una notizia, finora non

Oro, diamanti, uranio, petrolio, gas naturale, radio, coltan (una miscela di due minerali molto importante in diversi aspetti che vedremo dopo), smeraldi e per concludere degnamente quesfelenco una serie infinita di paesaggi naturali da mozzare il fiato, belli da far commuovere...e dove cavolo si trova questa terra promessa? Questo paradiso terrestre, pieno di bellezza ed opportunita'dove si trova? Beh, a dire il vero si trova molto + vicino di quel che pensiamo, e forse nell'ultimo luogo in cui lo immagineremmo, in Africa, il continente da cui provengono gli enormi flussi migratori dell'ultimo periodo. E allora come mai migliaia di persone fanno carte false per scappare da questo luogo cosi promettente? Qualcuno sussurrera'che scappano dal lavoro, preferendo rubare, ma forse e'proprio il contrario, scappano verso il nostro continente proprio perche'noi stiamo derubando e depredando il loro. Non una storia recente e se dovessi tornare fino all'epoca colonialista il discorso si allungherebbe di troppo.... mi sia permesso solo di anticipare chi parla e parler di tutto il "bene" che abbiamo fatto (strade, edifici e quanfaltro, in verit pi per gli invasori che per gli invasi) che come mezzo persuasivo, piuttosto che la bont del nostro operato, stata usata I'iprite, un gas comunemente annoverato fra le armi chimiche.... curioso che decenni dopo la democrazia si esporti sempre negli stessi modi, no? Al di la degli eroismi dei passati regimi, del resto non dissimili da quelli di molte attuali democrazie e sorvolando persino sull'attuale guerra alla Libia, i motivi sono schifosamente chiari ed il nostro bel paese, che ufficialmente ripudia

smentita quindi plausibilmente vera, tratta dal sito Wikileaks: gigante petrolifero Shell ha dichiarato di ll aver infiltrato propri funzionari in tutti i ministeri del governo nigeriano, avendo cosi accesso ad ogni mossa politica nel ricco Niger Delta. ll top manager della compagnia ha riferito ai diplomatici USA che la Shell ha infiltrato propri dipendenti in ogni dipartimento di rilievo, e cos sapeva "tutto ci che veniva fatto in quei ministeri". Ha aggiunto che il governo nigeriano aveva "dimenticato" I'estensione dell'infiltrazione Shell ed era inconsapevole di quanto la compagnia conoscesse delle decisioni governative. Cosa vuol dire, in parole povere? Che una multinazionale, la Shell appunto, chiaramente coadiuvata da altre sue pari come la nostrana ERG, difatto governa la Nigeria, permettendosi di usare le forze armate come una propria milizia privata, impiccando dissidenti e devastando un territorio ricco di ecosistemi unici al mondo e fragilissimi e la cosa ancor pi incredibile, se ve ne fosse bisogno, che, dati alla mano, si estraggono 2,2 milioni di barili di petrolio al giorno in zone in cui la gente guadagna, vivendoci chiaramente, un dollaro al giorno....

m. r.Am$mAlgam mm[[JJ
in questo momento il petrolio ha un prezzo al barile di circa f 10 $ al barile, con un semplice calcolo vediamo che ogni giorno dal sottosuolo della Nigeria vengono fuori qualcosa come 240.000.000 (si, duecentoquarantamilioni) di dollari, una bella cifra considerando che ilegittimi proprietari (perch una terra dovrebbe essere di chi vi abita) vivono spesso senza acqua corrente od elettricit, ed oltre a questo furto, perch non riesco a trovare termine pi adatto, le popolazioni vengono cacciate, non certo invitate ad andar via quanto cacciate con armi chimiche, gli ecosistemi presenti totalmente sconvolti ed annientati dalle inevitabili perdite di petrolio e idissidenti vengono imprigionati quando non pubblicamente impiccati. Lo stesso si pu per parecchi stati africani, dalla Costa d'Avorio al Ghana al Congo e cosi via, invece di petrolio si tratta di oro, smeraldi o diamanti estratti da enormi miniere a cielo aperto attraverso processi altamente tossici compiuti, chiaramente con protezioni minime o assenti, da abitanti del luogo pagati forse una miseria. Chiaramente vi sono anche miniere, o giacimenti, di materiali meno nobili o comunque meno conosciuti, ad esempio il Coltan in Moz_ambico o Congo.

lL fuArcRAreRilO RNBTM.N

F(}R(}IL
Perdersi in spiegazioni scientifiche prenderebbe troppo spazio, si pu solo dire che questa miscela di columite e tantalite (contratto appunto coltan) viene usato, oltre che nel I'industri ae rospaziale, nel I'elettronica di consumo quali computer portatili, cellulari e persino Playstation 2 (per un certo periodo scomparsa dalla clrcolazione proprio per assenza di Coltan). Perch parlo in questo contesto di un minerale cosi "oscuro" (un gioco di parole voluto visto che si presenta sotto forma di povere nera)? Perch il coltan ha un prezzo superiore ai 600 $ al kilo, perch viene estratto a mani praticamente nude da congolesi, guasi sempre bambini al di sotto dei 10 anni che, essendo mediamente radiattivo non perdono tempo ad ammalarsi di tumori o malattie simili e perch i proventi, anche qua si parla di diversi milioni di $, non vanno ad aiutare un'economia fortemente in crisi, ma vanno ad arricchire determinati pezzi grossi di una nota multinazionale, la Bayer che attraverso una sua controllata esporta coltan in maniera paralegale pagandoto una miseria e avendo cura che la guerra civile non cessi completamente per avere pi agio nelle sue manovre. ll petrolio, I'oro, i diamanti, il Coltan sono, in conclusione tutte materie destinate a noi.... deprediamo paesi, distruggiamo ambienti incontaminati ed uccidiamo, o lasciamo morire, senza remore centinaia di persone per profitto o per un oggetto. Forse sarebbe il caso di iniziare a pensarci....

it
dg

tA:BUKA$UKtie, Kl!$fit.&

$JJlu,[fl u!r{u

ilA}{o,,tr]AJ J!

'_ -'d ' '- :

- xl_#f,
,i

.'r

! d

!,

J; ';,,.:&

'a ''4:

ey

,f\-r

\1,
I

t|

LAreRATOR$O RfrMfihru

rt hAwrrA$Hffi)

runril,J$

BtimoLogica
Il vocabolo "cretino" deriva da1 francese cretinne, crisliano. Pare che nel medioevo i cristiani fossero reclutati fra la gente "semplice".

xr &Es&d H xr mnsnfs
[o stato mi obbliga alla sicurezza. S0n0 obbligatori caschi e cinture, limiti di uelocit, s poi piani di sicurezza e piani di euacuazione, insomma, lo stato ci liene alla mia vita.
Grazie stato, molto gentile.

Mah-greb in arabo vuol dire "paese dellbvest", al contrario di NiHon, il Giappone, che in giapponese significa "paese del sol levante". L'origine del nome 'Italia" tuttora controversa; secondo f ipotesi piu attendibile pare derivi da "vitulia", la regione dove si allevava,no i vitelli sacri destinati ai sacrifci. Essendo in provincia di Messina, gli storici sono sempre stati reticenti ad accettare il fatto che lTtalia abbia originato il nome proprio dal1a Sicilia.

I\/IESTIEFII DI T\,ERI)A
Mertiere n.1: Chifo lo spio non figlio di Morio. Oggi ci toccq lo Pillirino. Mqledizione c' pure il sole, con lo scuso di protestore contro ilvilloggio turistico ne verronno o centinqio q forsi il bogno! Domenicq per giunto! Eccoci qui o cuocere ol rcle come due pocchi postoli che nessuno ritiro. E queitre colcoello?.. Coso c':critto?... "Lo propriet un furto! Chiomote icqrobinieri!" Eccoli l...oro ci tocco pure !ovorore!!! 5iollontonono... E dove cazzo se ne vonno con questo coldo? Vobb meglio cos, olmeno fqcciomo due pcssie libecchiomo "in privoto". "Buongiorno, non ;iomo quelliche pensote mo dovele comungue dirci nome e cognome e gi che ci riete vogliomo sopere pure dove e quondo siele noti" Al solito, ce n' sempre uno che rompe i coglioni, chiss se ci hq dcrto !l nome llterzo citocco ondorlo o cercore o more, !o becchiomo in ocguo, in costume bogno. Beoto lui, noi invece puzziomo do fore:chifro.. Che mestiere di merdo!! lntonto il coldo oumentc e qnche i monifestonti, guordo gli occhioli do sole del mio collego "Che dici pu bostore? Ce ne possiomo andore? "Ammuninnivo". 5ullo strodo polveroso del ritomo.... oh no... di nuovo... mi riporte iltrip... 90no qllq lovogno, buonie ccttivi, buonie cqttivi, rempre o me"toccovo....

Hqi indovinoto i! mestiere di merdo? Voi oll'ultimo pcgino e verifico lo tuo risposto.

?
o

mi avvelena con cibi scadenti, inquinamento, nucleare, petrolio e gas. E poi anche i radar. l-ultimo grldo in fatto di inquinamento elettromagnetico il radar appena installato sulla sommit della penisola del Plemmirio a Siracusa. Gi vittima recente di pesanti saccheggi urbanistici, l'oasi del Plemmirio dovr sopportare anche le conseguenze diforti emissioni di microonde. Di produzione lsraeliana, ha otlenuto i permessi con tempi record - 2 settimane dalla richesta all'installazione - e s0n0 volati via pi di un milione di euro dei nostri confibuti. Copre un raggio di 50 chilometri "a vista", il che vuol dire tutta la citt di Siracusa, Fanusa Arenella Asparano e 0gnina. ll committente ufficiale la Guardia di Finanza e la scusa ufficiale il monitoraggi0 c0nlr0 i migranti illegali. Al di l delle scuso, non altro che uno strumento militare in preparazione della guerra pr0ssima ventura. Lo paghiam0 n0i, ma per la nostra sicurezza, dicono. lnfatti avremo la sicurezza di ammalarci, perch I'esposizione continua alle microonde provoca dapprima carenze immunitarie, ( poi leucemia e danni allo stomaco, e se guardi il radar direttamente c' un alto rischio di ustioni alla cornea. Ouindi cercate di non guardarlo, questo cazzo di radar. Ha il potere della Medusa, chi lo guarda diventa cieco. Anche se non sar mica facile per chi va a mare alla costa bianca, perch gi dagli scogli appena vi girate vers0 la terra non si pu non vederlo. Chiss se le microonde abbronzano.

E invece n0, perch dall'altra parte l0 stato

[sm@RAT@R[$

RnBHn-n X

iln

g
Lo scorso numero del Laboratorio si concluso con una poesia di Ken Saro Wiwa, poeta ed attivista nigeriano fatto impiccare, insieme a nove compagni dalla multinazionale petrolifera che, di fatto, controlla il Delta del Niger; la Shell. Non troppo tempo fa la stessa compagnia pag una somma intorno ai 15 milioni di $ agli abitanti della suddetta area non per in quanto colpevoli di enormi crimini umani ed ambientali ma solo per tentare di favorire la distensione dei rapporti.... bella storia, no? Ti stupro ed amm azzo qualche familiare, poi se ti do qualche spicciolo lo faccio per non essere pi tuo nemico e lavarmi le mani e la coscienza di

di loro, fra questi esseri umani, non vi erano letterati o artisti, non vi erano persone per cui il mondo "libero" s' mobilitato, possibilmente vi erano docenti universitari, magari dei ricercatori seduti per I'occa* sione accanto ad agricoltori o allevatori di bestiame, quindi in brevissimo tempo tutto sar dimenticato, la parvenza di piet adottata per I'occasione (non sia mai che noi brava gente si venga accusati di fottercene quando sono africani a morire) e si torner a discutere con i termini di sempre, delinquenti, clandestini, a volte misericordiosamente profughi, senza mai, neanche per una volta parlare di ESSERI UMANI, oggi guardavo un tg parlare della tragedia, .... scorrevano immagini di Lampedusa, altrimenti non si sarebbe capito chiaramente se si parlasse di merci o
Fra

fronte all'opinione pubblica e mi devi anche ringraziare. Ieri 6 Aprile 20Lt nel canale di Sicilia un barcone pieno di esseri umani affondato, su oltre 300 persone solo 5l- sono state tratte in salvo, pi passa tempo e pi la possibilit di oltre 250 morti, fra uomini, donne e bambini diventa reale.

meno. Domani tutto sar ancor pi fievole e andr cosi fino a svanire, le ricerche verranno dichiarate concluse e tutto finir nel dimenticatoio, non si parler pi di Centri di Accoglienza ma Identificazione ed Espulslone, passeremo di fronte ad un immigrato africano con un misto di indifferenza e "fastidio" sentendoci anche ipocritamente "open minded" per non aver cambiato marciapiede, qualcuno potrebbe addirittura pensare "poveraccio"

NL LABORATORNS RAMIX*X

It
stuprata (Joy e le centinaia di donne come lei, ma non tutte hanno la forza di andare avanti ed arrivare ai processi). Io voglio, dovrei usare i! condizionale, "vorrei", ma sono talmente incazzato che non solo voglio, ma PRETENDO, che I'Africa appartenga agli africani, sicuramente ne parler meglio in futuro ma io voglio che il Coltan, prezioso forse pi dell'oro, estratto in Congo aiuti i congolesi a costruire case e scuole e gozzi e non ad arricchire ulteriormente i vertici della Bayer; pretendo che il petrolio estratto dal Delta del Niger venga usato dal popolo Ogoni per preservare il loro meraviglioso territorio e non vada a portare altri miliardi di dollari (esatto, si parla di cifre simili) nei forzieri della Shell, cosi per il petrolio in Angola, e cosi per idiamanti in Botswana (una lieve partecipazione del regime, ma De Beers dice nulla?) e tutte le meravigliose ricchezze di una terra spaventosamente rlcca, non solo di materie ma anche, se non sopratutto, di natura che noi brava gente lasciamo devastare senza dir nulla. Non vogliamo assistere ancora all'arrivo di barconi pieni all'inverosimile di esseri umani semi assiderati? Ci lamentiamo della violenza che portano? Dei furti, del traffico di droga? Bene, benissimo, lasciamogli sfruttare il loro continente come meglio credono, lasciamogli fare i padroni a casa loro.... magari fra qualche decennio saremo noi a dover scappare dall'Europa per elemosinare un tozzo di pane in Etiopia o Congo.

in un'accezione pi o meno dispregiativa senza sapere, n tantomeno chiedersi perch quest'uomo, o donna che sia, venuto a fare il "poveraccio" in Italia, perch ha lasciato la sua terra per venire nel nostro bet paese.... figuriamoci se si potr perdere tempo a pensare se ha visto morire familiari od amici nel loro "vlaggio della speranza"del resto a noi brava gente questo non deve importare, abbiamo la nostra tv ed i negozi e le belle serate che adesso intiepidiscono.... magari dopo una giornata al Sole faremo un bagno e trovando un brandello di tessuto penseremo a qualche negro che viene a fare i propri sporchi comodi nel nostro paese, senza sapere che quel brandello tutto ci che rimane di un essere umano che sperava di trovare qua una vita migliore. Gi qualcuno, togliendosi la maschera di ipocrita dolore per la tragedia, inizier a dire" Non possiamo accoglierli tutti, abbiamo gi i nostri problemi e poi rubano, stuprano ammazzano e fanno paura!".... dunque non li volete? Beh, a dire la verit neanche io li voglio. Non voglio che un essere umano rischi la vita per venire qua, lavorare in nero e lasciato morire sul ciglio della strada dopo un incidente sul lavoro, non voglio che alcuna donna venga sequestrata, rinchiusa in un CIE e li ripetutamente

Nh LAB@RATORM RfrMf;N&E

A$f nilA$[0 tsoitots

"Fate I'amore, non fate la E|;ema". Anche dal punto di vista s

Un esperimento consisteva nell' introdume un bonobo una gabbia contenente del scimpanz, ma meno conocibo gustoso, che la sciuti e pi interessanti. poteva consumare da sola. In due parole, sono estremamente pacifici tra loro, e Tuttavia, attraverso le s il bonobo poteva vedere praticano la piu completa libert sessuale. Irnridiosi ? Sabbia accanto un altro bonobo senza cibo. Evidentemente un I ,60/o di L' osservazione ha mostrato DNA f molta differenza ll Ma approfondiamo un po' i che la scimmia che disponeva del cibo d.ecideva di s comportamenti bonobiani. Iniziamo col dire che, come iniziativa di togliere il bl che separava la propria noi, provano piacere sesgabbia da quella adiacente, suale, e no praticano in consentendo cos al bonobo 5lrande quantit, esibendosi in posizioni tanto fantasiose senza cibo di partecipare al banchetto, il tutto senza da non aver nulla da irpimostrare alcr:na agg:"essivi diare al kamasutra. E' questo il motivo per cui o segno di frustrazione. 11 fatto che siano societ litigano raramenie, scarimatriarcali, con gerarchie cando le tensioni e i conquasi inesistenti, probabilflitti reciproci in allegre or$ie, e awalorando il detto mente ha influito su questo tipo di sviluppo.

I bonobo sono scimmie, nostri cugini al pari degli

LAMRATORNO RNMEN"fi-E 'lra i bonobo, nessun altro, invitano i maschi ad maschio sicuro di quali siano i figli propri; nessun accoppiarsi con loro, e rivolgono 1o stesso invito anche maschio, quindi, aggredialle femmine. In questo modo, sce o molesta i piccoli, e praticando accoppiamenti etetutti sono disposti ad a,iutare e a difendere qua- rosessuali e omosessuali, le nuove venute stabillscono con lunque cucciolo del gruppo. Maschl e femmine i maschi e femmine residenti, un rapporto affeitivo che le fa si muovono insieme, in n ssoluta parit, formando accettare pacificamente come piccoli gf'uppi per andar- membri del branco. E come rlene in cerca di cibo abbiamo gi detto, il ricorso al rlurante il giorno; poi si sesso non awiene soltanto in rluniscono per passare la rapporto con il cibo o in occanotte tutti vicini, su rifugi sione di trasferimenii da un costruiti sugli alberi, in branco all'altro. una irande comunit che I rapporti uomo-uomo/donnapu contare anche piu di donna dei bonobo smentiscono t:ento ind.i.vidui. Se due qualsiasi religioso che aitacchi f{ruppi dlversi si incon1' omosessualit defnendola t,rano e puntano aIlo contro natura. Le uniche cose stesso albero da frutta, contro natura saranno i loro lnvece di combattersi si cervelli, visto che anche accolgono e fanno amicirecentemente il Vaticano ha zia attraverso contatti ribadito che essere contro sessuali, e poi si spartiI'omosessualit un diritto scono il cibo in pace. fondamentale, e gli Stati Quando le bonobo femmina raglgiungono la hanno il dlritto di regolare certe pratiche sessuali e viematurit sessuale e, Iasciato il branco origina- tarne alcune per legpfe rio ne ragpfiungono un

ffi

ilL tA&@mA1',@R$S mnmxKti


Dopo aver letto queste informazioni sui bonobo, non vi sembra strano di come esistano oltre 58O libri popolari sulle zaruzare e solo una decina sui bonobo? Evidentemente i comportamenti di questi animali danno fastidio a molti. n in effetti cosa succerebbe a natsi-boy, politicanti, pretaglia e fascistoidi vari se anche 1' homo sapiens si comportasse come i bonobo? Per me la risposta semplice: si estinguerebbero immediatamente. Quindi aspettando di imparare qualcosa dai bonobo, condividiamo la frase di caparezza: i1 bonobo I'evoluzione dell'uomo !!

Ih LAffi{'Kff$NTK} ruEXil&fi

OMUNICATO DI SOLI
4 maggio a Firenze c' stata un'operazione di repressione da e della digos, dei seruizi segreti e da parte delle forze del Sistema che ha portato a 5 arresti domiciliari, 17 obblighi di firma, 22 perquisizioni in abitazioni private, perquisizione allo Spazio Liberato 400Colpi (con massicci sequestri e danneggiaI

rnenti). I pericolosissimi malfattori, che hanno fatto smuovere addirittura r servizi segreti, sono giovani studenti anarchici e rivoluzionari. L'accusa? Associazione a delinquere e istigazione a delin-

.luere. lfatti contestati sono per lo pi gli episodi di conflitto che lranno scaldato I'ultimo autunno studentesco, ma non solo. Azio ne d iretta, manifestazion i non auto rizzate, occu pazion i, Interruzioni di pubblici servizi, blocchi stradali e ferroviari e la eontestazione della Santanch dall'universit. ll tentativo di chi rappresenta I'ordine democratico borghese cli bloccare ogni forma di protesta e di opposizione verso lo status quo e verso il mercato globale. E di negare ogni tentativo Rivoluzionario per un awenire di
Liberta.

eome gi successo ad aprile a Bologna, quando la legge dello Stato trova un'opposizione pi diflusa e reale, allo Stato resta nto la repressione con il manganello e con il codice
ale. Stato permette al singolo di valorizzare solo le idee e le ioni che rappresentano il volere dello Stato. Altrimenti mette sotto sequestro, tappa la bocca e incarcera. lntendiamo esprimere solidariet verso i compagni rivoluzionari, perch con questo mondo non possibile nessuna contrattazione.

I '...h I I \ ln / \-y

Triste pensare che la vita di un essere umano possa essere riassunta in tre parole, vero? No, non mi sto riferendo a qualcuno dei tanti, troppi sfortunati che si incontrano all'angolo delle strade bens a

ffiUilSMT
i
1

co}orochesireputanofortunati,eforsedaunpuntodivistalo sono..... le tre parole in questione non sono altro che semplici verbij :"PRODUCI, CONSUMA, CREPA!".... in fondo quel che fa la maggior parte delle persone, trascorre otto o pi ore in ufficio o

cantiere o tribunale o quel che sia, quando libero e non si spalm{ davanti alla tv acquisendo informazioni su cosa comprare esce e consuma, vestiti, przze cocktails, persino per entrare in certi luogtrl devi pagare e poi, quando Ie forze si esauriscono e non sei piu in grado di ottemperare ai primi due imperativi scatta il terzo ed allora vieni amorevolmente invitato a putrefarti in un ospizio finch non rendi I'anima e stop, GAME OVER, nel frattempo altri mille han preso il tuo posto e di te non rj,mane nulla se non polverd e qualcuno che ti ricorda amorevolmente. Bene, sei sottostato alle regole in maniera ligia e quasi ferrea ma QUANTO HAI VISSUTO? Sei mai stato VIVO? Sembra una domanda retorica e li risposta parrebbe essere quantomeno scontata, se stai leggendo i queste paroie camminando, mangiando un gelato o bevendo una birra DEVI essere necessariamente vivo, pare iogico, ma qua I'er,1 rore: questa soprawivenza, lasciarsi trascinare dagli avvenimenti avendo su di essi un impatto. minimo, trascurabile.... viverei tutt'altra cosa! llon ci credi, vero? co*pr"nsibile, basta avere una bella macchina, un cellulare nuovo ed una serie di persone sol ridenti e ben vestite intorno per sentirsi vivi come non mai, vivi e capaci di qualsiasi cosa.... quand' stata I'ultima volta che ti sei sinceramenle arrabbiato per qualcosa che non ti andava? Non sto parlando della tua vita privata e nemmono del d"isappunto con un j collega, sto parlando di una buca enorme rr: mezzo alla strada, di I un qualsiasi spreco di soldi pubblici (quindi anche tuoi) o di un angolo di paradiso destinato ad essere ricoperto di cemento.... dritto!
I I

non lo ricordi, vero? E mi viene difficile credere che tutto ti vada llene, ma proprio tutto.Quand' stata I'ultima volta che hai fatto qualcosa che sinceramente desideravi senza curarti di nulla se non di quel che volevi? E bada che sto parlando di piccole, pi.ccolissime cose come piantare un fiore in un'aiuola deteriorata o r:amminare a piecli scalzi sull'erba di un parchetto o cantare a voce alta la tua canzone preferita o riempire di colore una piccola grarte di quel muro grigio topo che ogni mattina mette una trisl",ezza assurda a guardarlo? E di questo che ti sto parlando, come ogni viaggio inizia sempre con un passo ed ogni marea umana ha sompre origine da un folle che viene seguito sono Ie piccole, piccolissime cose che possono fare la differenza. L'aria ed il mare della tua citt sono tremendamente inquinati per permettere ad altri di lluadagnare milioni sulla tua pelle? Bene, non stare a guardare, rrrla il tuo disappunto, troverai altre persone che cercano qual('uno con cui urlare.... vogliono trasformare, snaturandola del Iutto, in una macchina mangiasoldi la tua spiaggetta preferita? Non pensare di non poter fare nulla a riguardo e che tutto gi rlcciso, tu non sei uno spettatore passivo, sei e devi diventare il lrrotagonista, perch riguarda pure te, riguarda tutti noi, nessuno cscluso, perch una citt di chi la vive, di chi la rende viva, non rli chi decide che si pu svendere agli investitori o vuole sdebitarsi ttpezzo grosso di turno, queste sono favole che raccontano per Icnerci buoni.La storia non qualcosa che accade alla gente, la St;oria nasce dalla gente, ognuno di noi pu cambiare qualcosa nella storia, non importa se pu sembrare minuscolo od iasignifit:nte, i grandi meccanismi sono spesso fermati da granelli di sabbia, sta solo a noi decidere, continuare diligentemente ad obbedire ed a guardare i nostri piedi, magari sperando che qualcuno faccia al posto nostro quel che noi stessi non abbiamo il coraggio o 1a voglia di fare oppure fare semplicemente un salto bori dal cerchio che ci hanno disegnato addosso, liberarci dell'etir:hetta di bravi cittadini timorosi e ligi ed iniziare a riprenderci la nostra citt, le nostre vite.... quel che in fondo ci appartiene di

ru MmoR$tr@R*S

RnBXLtun

wxg gtTEpxE pHa Ln pELH$Txt


"Guerriglia alla prigionia dell'lnformazione. Contro la dell'industria mediatica, il bigottismo dei ceti medi, I'impe nabile assopimento della coscienza civile. La brama di Verit prima di ogni anelito, I'abrasiva denuncia, verso la soluzione di ogni soluzione precostituita, L'infanticidio di ; certezza indotta. La polvere nera della coercizione entro le narici di una crisi di rigetto. L'abbuffata di un pasto nudo, crudo amaro quanto basta per non poter esser digerito." dal sottotitolo del blog di Vik. Un compagno, Vittorio Arrigoni, stato ammazzalo in Palestina. Le circostanze sulla sua morte lasciano molti punti oscuri, e forse non sapremo mai la verit. Di certo dava fastidio a molti, e aveva gi ricevuto minacce di morte su un sito sionista. Probabilmente perch Vik raccontav cio che viveva quotidianamente sulla propria pelle, una vita molto simile a quella di tanti palestinesi che subiscono I'occupazione dello Stato di da oltre 60 anni. Ovviamente non risparmiava critiche nemmeno a Fatah e Hamas, I' una considerata collaborazionista alle politiche sioniste, I'altra autoritaria e fondamentalista religiosa. Vik era membro dell' ISM (lnlernational Solidarity Movement), icui scopi pdncipali sono quelli di offrire solidariet internazionale al popolo palestinese, tramite I'informazione su cio che awiene quotidianamente, progetti di supporto con i con dini e i pescatori, e una campagna di boicottaggio verso le imprese che investono e supportano lo stato israeliano. Quello stesso stato israeliano inser nella lista nera di persone sgradite, e a causa di cio fu picchiato selvaggiamente da soldati israeliani nel 2005.Cio non scoraggio Vik, che nel 2008 si trasferisce a Gaza, continuando nelle sue attivit di informazione (era corispondente per peacereporter, il manifesto e radio popolare, oltre ad avere un seguitissimo blog, guerrillaradio)e di supporto concreto ai palestinesi, mettendosi a fare da scudo umano per proteggere contadini e pescatori.Viene conosciuto dai pi durante I'operazione Piombo Fuso, a inizio 2009, quando uno dei pochissimi occidentali sul posto, informa su cio che accade, cio una strage di massa con 1500 morti, l'85o/o civili di 420 bambini, e bombardamenti con fosforo bianco, arma vietata anche dal diritlo internazionale. Era solito ripetere di aver vinto la lotteria, essendo scampato al bombardamento israeliano che non faceva differenze tra civili e no, e in cui sono stati uccisi 6 giornalisti.Riportiamo un suo racconto.

ru n"AmRAT$Rno
1 km

mnmE[n

ll giorno dopo la fine dei bombardamenti I'esercito israeliano ha dichiarato

,*t

entro il confine israelo-palestinese come zona militare inaccessibile. lmmaginiamo cosa vuol dire questo in una fascia di terra che larga mediamente solo 3 km. I contadini, essendo periodo di raccolta, vanno nei pi, e i cecchini li feriscono e uccidono. Come se non bastasse, lsraele ha dichiarato solo 3 miglia dalla costa come spazio di mare pescabile. Tuttavia l c' pochissimo pesce, per via dell'inquinamento dovuto alla elistruzione dei depuratori da parte dei bombardamenti. Cos a 3 miglia la rnarina israeliana intercetta i pescherecci e li attacca, e in uno diquesti irttacchi fu arrestato e sottoposto a tortura anche Vik. Un altro evento che vogliamo raccontare la polemica con Roberto Saviano, ripresa dal blog tliVittorio. "Durante un evento organizzalo dai coloni israeliani che sa di tstigazione alla violenza alla massima potenza, lodando i massacri israeliani da Deir Yassin a Sabra e Shatila, passando per una Gaza ridotta in irracerie, un corteo ditifosi beceri e razzisti ha inneggiato a pi di ressant'anni di occupazione e oppressione al fosforo bianco, contro scuole tlell'ONU e ospedali, a migliaia di prigionieri politici rinchiusi e torturati nei Inger, ai campi di concentramento ancora in voga nel 2010, alla costante lrulizia etnica che ha prodotto e produce milioni di profughi e decine di rnigliaia di vittime in Palestina. Fra i ferventi sostenitori di questo evento r:he getta vergogna sull' ltalia c'erano (tra i tanti) Walter Veltroni, Piero Fassino, Furio Colombo, Francesco Rutelli, Giovanna Melandri, Rita LeviMontalcini, Umberto Veronesi, Paolo Mieli, Giorgio Albertazzi e anche lui, liaviano, I'autore di Gomorra". Saviano nel suo intervento esalta le doti di itccoglienza, di libert, di democtazia, e ditolleranza dello Slato lsraeliano. Vik risponde ricordando il muro, le differenza abissale tra le scuole e gli ospedali per arabi e quelli per israeliani, i cecchini che sparano sugli agrir:oltori, le persecuzioni dei pescatori, la mancanza di diritto di propriet per i palestinesi, il che comporta che ogni tanto venga qualche bulldozer ad abbatterti la casa. lnsomma, come denunciato anche da Nelson Mandela, siamo difronte a un apartheid anche peggiore di quello del Sud Africa. Riassumeva bene la situazione Primo Levi, dicendo: "Ognuno ebreo di qualcuno. Oggi i palestinesi sono gli ebrei di lsraele." Questo perch, nonostante le gravi colpe e responsabilit delle strutture politiche palestinesi ed arabe sulla situazione attuale, vi una tale sproporzione di mezzi che fanno si che i Palestinesi siano in bala

W,+

ry

UL LAMORATOR$$

RNBNN-N.X

uh nAmmfrr$R$o RnBE[.LH
l,'awentura bellica in Libia ha alcune sfumature che definire grottesche potrebbe essere anche paradossale; per decenni gli stati liberali hanno permesso alle loro aziende di armi, e dunque a chi costruisce strumenti pcr uccidere, reprimere, torturare ed annichilire, di intessere affari d'oro con Gheddafi, lo hanno fornito di aerei, carri armati, artiglieria e persino <li consiglieri militari per formare ed addestrare i suoi eserciti ed i suoi generali. Hanno permesso al dittatore ed alla sua famiglia di comprare cnormi azioni di aziende italiane (vedi FIAT, Juventus, banche e chiss rluante altre cose non conosciamo ancora); venuto in ltalia a spadrorreggiare con le sue buffonate cavallerizze e le sue puttane del corpo, e I'altro buffone, suo omologo democratico, gli ha persino baciato le mani in stile papesco o mafioso (scegliete voi). In fin dei conti i kapi di governo rd i loro entourage si somigliano un po' tutti, il potere, il dominio produce Rcmpre le stesse dinamiche, agi, privilegi, puttane, ricchezze, furbizie che premiano solo i dominanti ed i loro lacch a scapito delle classi subalIr:rne che ne subiscono le orrende conseguenze. Ma cosa resta oggi sotto i rrostri occhi dopo che abbiamo assistito a questi spettacoli disgustosi? l{csta una nuova guerra che fa comodo a tutti, fa comodo ai governi che itt questo modo possono collaudare i loro apparati di guerra che per anni rrlmentano destinando enormi risorse economiche a scapito dei bisogni lr:ali delle masse popolari; fa comodo ai generali che vivono tutta la loro esistenza sperando di macellare le masse perch questo I'unico scopo rlclla loro miserabile vita; fa comodo agli speculatori che, a guerra finita, Hi proietteranno nei territori devastati per la ricostruzione ad aumentare i lrrro delinquenziali profitti sulla pelle dei vinti; fa comodo alle industrie lrclliche che, una volta svuotati i loro arsenali di morte ricominceranno a costruire nuove armi per rimpinguare le scorte esaurite dai vari eserciti; ftr comodo al capitalismo chc con questa scusa rilancer I'economia, e lilanciare l'economia significa rilanciare I'arricchimento dei soliti noti. In buona sostanza I'attivit bellica serve solo a questo, serve ad oliare scmpre meglio le strutture statali, serve a regolare i rapporti di forza nelle rrree geopolitiche, a consolidare l'autoritarismo, ma innanzitutto il suo prioritario obiettivo di ritardare il piu lros sibile l' afermazione della libert, dell'ugua glianza e della giustizia sociale,e per ottenere ci gli strumenti principi sono sempre le guerre e gli eserciti. Per questo l'auspicio nostro i: di dichiarare GUERRA ALLE GUERRE ED AGLI |SERCITI e di farla finita con i loro orrori che da troppi secoli siamo costretti a subire.

delle violenze delgoverno di lsraele. E Vik Utopia si e sentito talmenle toccato dalle martoriate moltitudini palestini da dedicarci tutta una vita, la sua, lottando per la giustizia, per i diritti civiliviolati, e per la libert che in Palestina non ha ancora casa.
"io non credo ne! confini, nelle bqriere, nelle bqndiere. Credo che opporteniqmo tutti, indipendentemente dolle lotitudini, dolle longitudini, ollo stesso fomiglio

umono"
a-ll*.=

Restiqmo Umoni

-xprlrrlE

G:_<_-*.|rf

;x{

G.fia II

-rL-.

cIG

G lIF.r,A:l

fll{

Btlng$

.ALLt z gH.\flr#z

Nel deserto libico si sta consumando ne11e settimane della primavera del 2017, una delle ultime guerre che il mondo occidentale ha intrapreso contro un paese arabo, paese che fino a qualche mese fa era considerato un buon amico e partner commerciale dai governi italiani, sia di destra quanto di sinistra. La Libia di Gheddafi possiede enormi giacimenti petroliferi, tra I'altro di una qualit considerata molto pregiata, che fanno enormemente gola sia agli stati dell'UE che agli USA, e dunque benvenga la giustific azione che il tiranno sta massacrando il suo popolo, che la vuole fare finita con una dittatura feroce che dura da piu di 40 anni. La domanda pero sorge spontanea, se il dittatore stato uno spietato oppressore e sfruttatore del "su.o" popolo, come mai solo in questo contesto la NAO, con in testa la Francia di Sarkozy e I'Inghilterra di Cameron, decidono di intervenire a tutela dei libici? La risposta, per chi non rincoglionito dalla propaganda dei regimi demoparlamentari, owia: ai governi occidentali serve controllare e gestire a loro piacimento le fonti energetiche che li si trovano in abbondanza, e se per fare questo si ammazzano i cittadini libici, esattamente come fa Gheddafi con i suoi carrarmati poco importa, il fine giustifica i mezzi come affermava I'italiano Machiavelli.

TTP

4(

Tutti gli ortiooli sono stoli scrilii dol gruppo di OFFIC I NA-RT B E L9r - SI RACU SA

conoll: offlclno Rebelde slrocuso {Focebook)


moll: offlclnorebeldeslrocuso@yohoo.lf

fotocopie

in pnoprio