Sei sulla pagina 1di 13

Che cosa si intende per valori?

Il concetto di valore polisemico e il suo

significato varia a seconda dell'uso, da una disciplina a un'altra e all'interno di ogni singola disciplina.In sociologia si soliti definire i valori come l'insieme di idee e opinioni condivise da una collettivit, riguardo a ci che giusto, buono, apprezzabile (Cfr. Cap. V, par. 1) In ogni societ la conformit alle norme viene mantenuta attraverso l'uso o la minaccia di sanzioni.Le sanzioni si distinguono in: positive e negative ( che comportano quindi una pena in caso di devianza o un premio in caso di conformit). Le sanzioni negative si dividono in esterne e interne. l'universalismo uno dei principi normativi che fondano l'ethos scientifico di ogni comunit scientifica. Esso afferma: ogni enunciato soggetto al vaglio di criteri impersonali, che prescindono dalle "qualit" specifiche di chi lo ha formulato (Cfr. Cap. IX, par. 4.1) femminilit) una qualit che esiste indipendentemente dalla definizione culturale o sociale uomini e donne hanno tratti completamente diversi importanza delle prime esperienze relazionali e della figura della madre nella costruzione dell'identit di genere. In sostanza l'essenzialismo femminista afferma la superiorit della donna sull'uomo, a dispetto dell'essenzialismo tradizionale, che afferma l'esatto contrario (Cfr. Cap. XIII, par. 2.4). per differenziazione da un'unica lingua. Questa ipotesi si distingue da quella poligenetica che sostiene, invece, la pluralit dei ceppi linguistici originari (Cfr. Cap. VII, par. 1) "evolutivo" di una pluralit di ceppi linguistici originari. Questa ipotesi si distingue da quella monogenetica, che afferma che le lingue attuali sono prodotte per differenziazione da un'unica lingua (Cfr. Cap. VII, par. 1) lingua l'espressione pi genuina dello "spirito" di un popolo, il fondamento della sua identit collettiva. In questa prospettiva si afferma il primato della semantica sulla sintassi. I maggiori esponenti di questa scuola sono i fratelli Grimm (Cfr. Cap. VII, par. 3) sistema strutturato di parti interdipendenti, che rispondono a una serie di regole astratte. In ogni lingua vi sono degli elementi stabili: i tratti fondamentali della grammatica e della sintassi, detti anche "universali linguistici". In tale prospettiva si afferma il primato della sintassi sulla semantica. Il suo principale esponente Ferdinand de Saussure (Cfr. Cap. VII, par. 3)

6) Come si distinguono le sanzioni?

Che cosa afferma il principio dell'universalismo?

Che cosa afferma l'essenzialismo femminista? il genere (la mascolinit e la

Che cosa afferma l'ipotesi monogenetica? le lingue attuali sono prodotte

Che cosa afferma l'ipotesi poligenetica? le lingue attuali sono il prodotto

Che cosa afferma la prospettiva dei linguisti della scuola romantica? La

Che cosa afferma la scuola di linguistica strutturalista? La lingua un

Che cosa affermano le teorie essenzialiste?

dualismo assoluto dei due sessi le differenze fra mascolinit e femminilit sono naturali, universali, immodificabili uomini e donne si nasce. Questa teoria si distingue da quella del costruttivismo sociale,la quale afferma: somiglianza dei generi le differenze fra mascolinit e femminilit sono una costruzione sociale uomini e donne si diventa (Cfr. Cap. XIII, par. 2).

Che cosa avviene nell'auto-razzizzazione?

il concetto di razza viene applicato al proprio gruppo per affermarne la superiorit. una pratica che ha come scopo quello di escludere chi non come noi. Il diverso visto come una minaccia all'integrit e alla purezza della propria razza. Tutto questo molto spesso porta a vere e proprie manifestazioni di intolleranza e di rigetto. (Cfr. Cap. XV, par. 2) europea passata da un equilibrio, basato su livelli relativamente alti di fecondit e di mortalit, a uno radicalmente diverso, fondato su tassi di fecondit e di mortalit molto bassi; nel corso di questa transizione si avuto un considerevole aumento della popolazione (Cfr. Cap. XXIII, par. 4.4) privata dei mezzi di produzione, sulla concorrenza economica fra imprese e sul lavoro libero pagato a un prezzo di mercato (Cfr. Cap. XVIII, par. 4)

Che cosa dice la teoria della transizione demografica? La popolazione

Che cosa il capitalismo? un sistema economico basato sulla propriet

Che cosa indica il concetto di anomia ? la mancanza o l'indebolimento delle


norme sociali, che regolano e limitano i comportamenti individuali. La societ, sotto la spinta di tensioni strutturali, perdela sua capacit regolativa nei confronti della condotta degli individui nella realizzazione (Cfr. Cap. VIII, par. 3.2). cercano attivamente una occupazione e non la trovano (Cfr. Cap. XIX, par. 3.4) dato momento o periodo da una persona (Cfr. Cap. XIX, par. 1)

Che cosa indica il termine disoccupazione ? l'insieme delle persone che Che cosa indica il termine occupazione? il lavoro remunerato svolto in un Che cosa indica la fluidit sociale? il grado di apertura di una societ, ossia

le opportunit che le persone di origini sociali diverse hanno di raggiungere le varie posizioni nel sistema di stratificazione. Il concetto di fluidit sociale uno dei due approcci fondamentali (l'altro quello della formazione delle classi) allo studio della mobilit.(Cfr. Cap. 12, par. 2) il cambiamento di posizione socioeconomica rispetto alla generazione precedente. Questa si distingue dalla mobilit intragenerazionale che, invece, indica il cambiamento di posizione socioeconomica di un singolo individuo all'interno dell'arco di vita (Cfr. Cap. XII, par. 1) vissuti da una generazione (Cfr. Cap. XXIII, par. 2.2)

Che cosa indica la mobilit intergenerazionale?

Che cosa indica la speranza di vita alla nascita? Il numero medio di anni Che cosa indicava per Marx la classe in s ? un insieme di individui che si

trovano nella stessa posizione rispetto alla propriet dei mezzi di produzione (la terra, gli strumenti di lavoro, le macchine, le materie prime, ecc.). La classe in s si distingue, secondo Marx, dalla classe per s, che indica quegli individui che prendono coscienza dei loro comuni interessi e di appartenere alla stessa classe (Cfr. Cap. XI, par. 2.2) secondo il quale gli abitanti della comunit cercano soltanto di massimizzare i vantaggi materiali e immediati del nucleo familiare, supponendo che tutti gli altri si comportino allo stesso modo (Cfr. Cap. XXIV, par. 3.2)

Che cosa intende Banfield per familismo amorale ? tratto culturale

Che cosa intende Bourdieu per capitale culturale? Il capitale culturale


rappresenta l'insieme delle conoscenze e dei valori propri di un soggetto, di un gruppo, ecc. Tale capitale non viene trasmesso attraverso un addestramento particolare, ma per osmosi (Cfr. Cap. XVII, par. 5.2)

Che cosa intende Giddens per disembedding ? nella societ moderna i


rapporti sono "tirati fuori" da contesti locali di interazione e riallacciati su archi di spazio-tempo lontani e indefiniti. Le persone perdono capacit di controllo diretto sulle condizioni delle proprie azioni, in quanto le decisioni sono sempre pi prese all'esterno del loro contesto quotidiano e diretto di interazione (Cfr. Cap. XXIV, par. 1) vasto, denso e duraturo di persone socialmente eterogenee (Cfr. Cap. XXIV, par. 4)

Che cosa intende Wirth per citt? la citt un insediamento relativamente

Che cosa intendiamo per cultura materiale? La cultura materiale

rappresenta l'insieme di strumenti e oggetti che una societ ha ereditato o prodotto (Cfr. Cap. XVII, par. 1) scambio di beni e servizi regolati dal mercato e realizzati tipicamente da imprese di produzione e commerciali orientate al profitto, che agiscono sottomesse alle regole del diritto commerciale, fiscale, del lavoro e in generale nel quadro delle leggi e delle disposizioni con cui lo stato regola e orienta l'azione economica. Questo tipo di economia si distingue da quella informale, che attiene a quei processi di produzione e scambio che tendono a sottrarsi per uno o pi aspetti ai caratteri distintivi indicati (Cfr. Cap. XVIII, par. 6) processo attraverso il quale la religione declina e perde la sua influenza nelle diverse sfere della vita sociale. Ambiti come: il lavoro, la politica, l'arte ecc., che in passato ne erano fortemente influenzati,vengono oggi a emanciparsi dalla sua influenza (Cfr. Cap. X, par. 7) tendenzialmente chiusa, tra i cui membri si stabiliscono legami assai forti di fratellanza e di fiducia e che vive in un contesto sociale formato da appartenenti ad altre religioni o confessioni (Cfr. Cap. X, par. 5) realt esterna, se non attraverso pratiche di "costruzione" della realt.La scienza non pu mai descrivere la realt cos come essa , ma solo rappresentarla attraverso i propri linguaggi (Cfr. Cap. IX, par. 4.3) bambino, man mano che cresce e si trova ad agire in una cerchia di persone allargata, opera un'astrazione e generalizzazione dai ruoli e atteggiamenti delle figure parentali ai ruoli e agli atteggiamenti in generale.

Che cosa intendiamo per economia formale? i processi di produzione e

Che cosa intendiamo per secolarizzazione ? La secolarizzazione il

Che cosa intendiamo per setta ? La setta una comunit religiosa

Che cosa si afferma nel "costruttivismo"? la scienza non pu accedere alla

Che cosa si intende per "altro generalizzato"? processo nel quale il

Che cosa si intende per "dubbio sistematico"? il dovere di ogni scienziato


di esporre i propri risultati, in modo tale che possano essere sottoposti al vaglio dei suoi pari. A sua volta, ogni scienziato ha il dovere di sottoporre a critica i lavori degli altri (Cfr. Cap. IX, par. 4.1)

Che cosa si intende per "tribunale interno"? il tribunale interno la nostra 3

coscienza,che giudica le nostre azioni e ci fa sentire in colpa quando deviamo da una norma sociale. Perch il tribunale interno funzioni necessario che le norme sociali siano state fatte proprie dall'individuo, siano state cio interiorizzate e quindi trasformate in norme morali.L'interiorizzazione delle norme avviene nel corso del processo di socializzazione e dipende dagli insegnamenti e dai comportamenti dei genitori, degli insegnanti, degli amici, dai modelli ai quali ogni individuo fa riferimento e dalle esperienze che accumula nell'ambiente in cui vive (Cfr. Cap. V, par. 3.1)

Che cosa si intende per agenti di socializzazione ? Le istituzioni, le


persone e i gruppi che contribuiscono alla socializzazione degli individui vengono definiti agenti di socializzazione e sono: la famiglia, la scuola, il gruppo dei pari, i media, ecc. (Cfr. Cap. VI, par. 6) verbale all'interno di un gruppo.

Che cosa si intende per analisi conversazionale? l'analisi dell'interazione Che cosa si intende per autorit? L'autorit il potere legittimato. Vi sono
tre modi possibili di legittimazione del potere dai quali scaturiscono tre tipi di potere: tradizionale, carismatico, razionale (Cfr. Cap. XXI, par. 4).

Che cosa si intende per comunit locale? un tipo di collettivit, i cui


membri condividono un'area territoriale come base di operazioni per le attivit giornaliere (Parsons) (Cfr. Cap. XXIV, par. 2)

Che cosa si intende per convivenza more uxorio ? Intendiamo quelle

famiglie che di fatto si formano quando due persone, di sesso diverso o dello stesso sesso, abitano come coniugi, ma senza essere uniti dal matrimonio. Questo tipo di convivenza sta aumentando, in quanto permette in primo luogo di "sperimentare" lo stare insieme e quindi capire se qualcosa di fattibile, in secondo luogo permette, soprattutto, alle donne di emanciparsi rispetto alla tradizionale divisione di genere dei ruoli in famiglia (Cfr. Cap. XVI, par. 8.1) stesso evento nello stesso momento. La coorte si distingue dalla generazione in quanto essa rappresenta un insieme di persone che, oltre a essere nati nello stesso arco di tempo, hanno in comune i valori, gli atteggiamenti e le opinioni riguardanti la societ e la politica (Cfr. Cap. XIV, par. 2) esso e le fasi in cui si articola variano nello spazio e nel tempo. Persino fatti biologici come la nascita, la pubert e la morte assumono un significato e un valore diverso nelle diverse epoche e societ (Cfr. Cap. XIV, par. 3)

Che cosa si intende per coorte? un insieme di persone che vivono uno

Che cosa si intende per corso della vita? una costruzione sociale in cui

Che cosa si intende per Costituzione?

La Costituzione la legge fondamentale di uno stato che stabilisce i diritti individuali e l'assetto dei poteri, alla quale tutte le altri leggi devono conformarsi (Cfr. Cap. XXII, par. 1) realt, che si fonda su un atto di fede (Cfr. Cap. X, par. 2)

Che cosa si intende per credenza? Giudizio sulla realt, su una qualsiasi Che cosa si intende per demografia?
La demografia (descrizione della popolazione) lo studio delle regolarit e delle relazioni che vi sono fra la popolazioni e altri fatti sociali e biologici (Cfr. Cap. XXIII, par.1)

Che cosa si intende per dilemma etico ? quando l'individuo fa propri valori 4

tra loro in linea di principio incompatibili, per cui la stessa azione nello stesso tempo prescritta da una norma e vietata da un'altra (Cfr. Cap. V, par. 1.2 e 4)

Che cosa si intende per dimorfismo sessuale? le differenze, chiare e

visibili, di carattere anatomico, che contraddistinguono uomini e donne. Esse riguardano: organi sessuali, peso, altezza, dimensioni delle superfici pilifere, massa muscolare, ecc. (Cfr. Cap. XIII, par. 1). localizzate vicine le une alle altre, che si specializzano nella produzione di determinati beni/prodotti (Cfr. Cap. XX, par. 2.4) settoriale delle imprese e delle attivit (Cfr. Cap. XIX, par. 1)

Che cosa si intende per distretto industriale? sistema di piccole imprese,

Che cosa si intende per divisione del lavoro sociale? la specializzazione Che cosa si intende per economia (definizione formale)? insieme di
attivit, organizzazioni e istituzioni specializzate nella produzione di beni e servizi, che sono distribuite attraverso vendite e acquisti per mezzo di denaro, cio attraverso scambi di mercato. Mentre, in termini sostanziali, l'economia vista come l'insieme delle attivit orientate alla produzione, alla distribuzione e al consumo di beni e servizi per la sussistenza dell'uomo (Cfr. Cap. XVIII, par. 1)

Che cosa si intende per economia (definizione sostanziale)?

insieme delle attivit orientate alla produzione, alla distribuzione e al consumo di beni e servizi per la sussistenza dell'uomo. Mentre in termini formali l'economia vista come quell'aspetto di attivit, organizzazione o istituzione che riguarda procurare mezzi materiali per i fini che ci si propone (Cfr. Cap. XVIII, par. 1) orale? il linguaggio orale caratterizzato dalla presenza di elementi metacomunicativi: tono e intensit della voce, dosaggio delle pause, linguaggio gestuale(postura del corpo, movimenti delle braccia e delle mani, direzione dello sguardo, ecc.), che accompagnano, per cos dire, il messaggio verbale e forniscono all'interlocutore una serie di messaggi aggiuntivi, con i quali interpretare il significato del messaggio verbale (Cfr. Cap. VII, par. 5) abbiamo un'et precisa. Allo stesso tempo l'et uno status di transizione, finch siamo in vita passiamo da un'et all'altra (Cfr. Cap. XIV, par. 1)

Che cosa si intende per elementi metacomunicativi del linguaggio

Che cosa si intende per et? una caratteristica ascritta. In ogni momento

Che cosa si intende per etero-razzizzazione? la razza intesa come

sinonimo di civilt inferiore e arretrata. Le razze considerate inferiori diventano oggetto di sfruttamento e di segregazione e, in alcuni casi, di tentativi di assimilazione alla cultura dominante (Cfr. Cap. XV, par. 2) che caratterizzano ogni comunit scientifica. Essi sono: Comunitarismo, Disinteresse personale, Dubbio sistematico. Universalismo,

Che cosa si intende per ethos scientifico? l'insieme dei principi normativi

Che cosa si intende per famiglia? Per famiglia si intende quell'insieme di


persone unite fra loro da legami di parentela, di affetto, di servizio o di ospitalit, che vivono insieme sotto lo stesso tetto. Questo concetto si differenzia da quello di comune parentela, che indica tutti coloro, sia che convivano o meno, legati da vincoli di filiazione, matrimonio e adozione (Cfr. Cap. XVI, par. introduzione e 1)

Che cosa si intende per famiglia patriarcale? Per patriarcale si intende un

tipo di famiglia caratterizzata da una rigida separazione dei ruoli fra i suoi membri, sulla base del sesso e dell'et, e da relazioni di autorit fra marito e moglie, genitori e figli, suocere e nuore, fortemente asimmetriche. Questo tipo di famiglia viene progressivamente sostituito dalla famiglia coniugale intima che presenta un sistema di ruoli pi flessibile, meno legato al sesso e all'et, e in cui le relazioni di autorit sono pi simmetriche (Cfr. Cap. XVI, par. 4) essere nati nello stesso arco di tempo, hanno in comune i valori, gli atteggiamenti e le opinioni riguardanti la societ e la politica. La generazione si distingue dalla coorte, in quanto essa rappresenta un insieme di persone che vivono uno stesso evento nello stesso momento (Cfr. Cap. XIV, par. 2) definite culturalmente(Cfr. Cap. XIII, par. intro).

Che cosa si intende per generazione? un insieme di persone che, oltre a

Che cosa si intende per genere? le qualit distintive dell'uomo e della donna Che cosa si intende per globalizzazione? le relazioni sociali sono sempre
pi spesso stabilite a grande distanza e la societ ormai 'stirata' su tutto il mondo (Cfr. Cap. XXIV, par. 8)

Che cosa si intende per identit personale? l'immagine che l'individuo ha

di se stesso. Questa si distingue dall'identit sociale che rappresenta, invece, l'insieme dei ruoli svolti dal soggetto nelle varie sfere della vita alle quali appartiene (Cfr. Cap. VI, par. 3) soggetto nelle varie sfere della vita alle quali appartiene. Questa si distingue dall'identit personale, che rappresenta l'immagine che l'individuo ha di se stesso (Cfr. Cap. VI, par. 3) la capacit di introdurre innovazione nel sistema economico (Cfr. Cap. XX, par. 1) intendono modelli di comportamento che in una determinata societ sono dotati di cogenza normativa. Rispetto al linguaggio comune, il concetto sociologico di istituzione assume un significato: pi ampio e pi preciso. decidono di collaborare alla realizzazione di un prodotto o di un'opera, coordinando le loro capacit e dividendo per quote investimenti e profitti (Cfr. Cap. XX, par. 2.2) materiali per produrre beni e servizi necessari alla sussistenza dell'uomo, che produce reddito (Cfr. Cap. XIX, par. introduzione)

Che cosa si intende per identit sociale? l'insieme dei ruoli svolti dal

Che cosa si intende per imprenditivit?

Che cosa si intende per istituzione? Nelle scienze sociali per istituzione si

Che cosa si intende per joint ventures ? contratti con cui imprese diverse

Che cosa si intende per lavoro? ogni attivit diretta a trasformare risorse

Che cosa si intende per linguaggio innato ? alcuni autori sono propensi a
sottolineare la base biologica del linguaggio. In questo quadro si crede che ci siano determinati geni, alla cui presenza da attribuire l'acquisizione di determinate competenze linguistiche (in tal senso si spiega il termine linguaggio innato ). Altri autori, invece, sottolineano il fatto che il linguaggio una "conquista evolutiva" dell'uomo (Cfr. Cap. VII, par. 1)

Che cosa si intende per metodo deduttivo? il metodo deduttivo consiste 6

nel ricavare, in modo logicamente coerente, proposizioni determinate da premesse determinate (da qui l'importanza della matematica per la scienza). Questo metodo si distingue da quello induttivo, che prevede l'osservazione ripetuta di regolarit,che consentano la formulazione di "leggi" generali, sulla base delle quali formulare previsioni che vengono poi confermate empiricamente (Cfr. Cap. IX, par. 4.1)

Che cosa si intende per metodo induttivo?

l'osservazione ripetuta di regolarit,che consentono la formulazione di "leggi" generali, sulla base delle quali formulare previsioni che vengono poi confermate empiricamente. Questo metodo si distingue da quelle deduttivo,che consiste nel ricavare in modo logicamente coerente proposizioni determinate da premesse determinate (da qui l'importanza della matematica per la scienza) (Cfr. Cap. IX, par. 4.1) Ogni passaggio di un individuo da uno strato, un ceto, una classe sociale a un altro. La mobilit sociale pu essere vista come un importante indicatore circa la "salute" di una moderna societ democratica. per tali ragioni che lo studio della mobilit sociale ha assunto, nel tempo, sempre pi importanza in sociologia (Cfr. Cap. 12, par. 1) che prescrivono o vietano dei comportamenti, in vista di qualche fine/valore. Le norme sociali sono uno strumento che rende prevedibile il comportamento altrui.Non sappiamo come gli altri si comporteranno ma, almeno nella maggior parte dei casi, sappiamo che la gamma dei comportamenti possibili in quella data situazione ristretta entro un numero limitato di alternative (Cfr. Cap. V, par. 3) l'insieme dei valori, norme, atteggiamenti, conoscenze, capacit, linguaggi, che consentono alla societ di esistere, di adattarsi al suo ambiente esterno e di modificare a sua volta se stessa e il suo ambiente. Questo patrimonio viene trasmesso da una generazione all'altra attraverso un processo detto di socializzazione (Cfr. Cap. VI, par. 1) La politica l'azione di un ambito istituzionale distinto, atta a governare e regolare la vita in societ. La politica produce leggi e comandi, riguardanti l'organizzazione e il governo della societ, e questi devono essere rispettati da tutti, di buon grado o costretti con la forza (Cfr. Cap. XXI, par. 1) forniscono benefici a categorie particolari di persone o di operatori economici, senza riferimento diretto alla fonte dove attingere le risorse, e dunque a carico della collettivit, tramite il prelievo fiscale (Cfr. Cap. XXII, par. 4) hanno un'occupazione o che ne cercano attivamente una (Cfr. Cap. XIX, par. 1)

Che cosa si intende per mobilit sociale ?

Che cosa si intende per norme? le norme sono delle obbligazioni, dei mezzi

Che cosa si intende per patrimonio culturale?

Che cosa si intende per politica?

Che cosa si intende per politiche distributive? Le politiche distributive

Che cosa si intende per popolazione attiva? l'insieme delle persone che Che cosa si intende per potere legislativo?
Il potere legislativo attiene alla funzione di produrre leggi sui diritti e la sicurezza degli individui (Cfr. Cap. XXII, par. 1) di realizzare il proprio ideale di "vita buona" nel qui e ora o, almeno, nell'arco

Che cosa si intende per processo di "presentificazione"? l'individuo cerca 7

della propria stessa esistenza. Questo rappresenta una "novit", in quanto uno dei caratteri dei valori il "differimento", che pone invariabilmente l'agire dell'oggi al servizio del risultato che si realizzer solo domani, e che tipico di tutte le religioni della redenzione e di quelle forme di pensiero che si fondano sull'idea che la storia abbia un fine (Cfr. Cap. V, par. 2)

Che cosa si intende per processo di identificazione? il soggetto fa


riferimento alle figure rispetto alle quali si sente uguale o simile e con le quali condivide determinati caratteri. L'identificazione conduce alla formazione del senso di appartenenza a un'entit collettiva definita come "noi". L'identificazione si distingue dall'individuazione dove il soggetto fa riferimento alle caratteristiche che lo distinguono dagli altri, sia dagli altri gruppi ai quali non appartiene, sia dagli altri membri del proprio gruppo, rispetto ai quali il soggetto si distingue per le proprie caratteristiche fisiche e morali e per una propria storia individuale che sua e di nessun altro (Cfr. Cap. VI, par. 3) riferimento alle caratteristiche che lo distinguono dagli altri, sia dagli altri gruppi ai quali non appartiene, sia dagli altri membri del proprio gruppo rispetto ai quali il soggetto si distingue per le proprie caratteristiche fisiche e morali e per una propria storia individuale che sua e di nessun altro. L'individuazione si distingue dall'identificazione, dove il soggetto fa riferimento alle figure rispetto alle quali si sente uguale o simile e con le quali condivide determinati caratteri. L'identificazione conduce alla formazione del senso di appartenenza a un'entit collettiva definita come "noi" (Cfr. Cap. VI, par. 3)

Che cosa si intende per processo di individuazione? il soggetto fa

Che cosa si intende per processo di proletarizzazione?

il passaggio di una o pi persone dalla piccola borghesia al proletariato, ovvero dalla condizione di lavoratore autonomo, proprietario dei mezzi di produzione a quella di lavoratore salariato, dipendente da un imprenditore pubblico o privato. Questo processo ha interessato soprattutto le societ occidentali e l'espropriazione di un gran numero di piccoli produttori autonomi stata una delle caratteristiche salienti della nascita del capitalismo (Cfr. Cap. XI, par. 5) La pubblica amministrazione una complessa organizzazione, o insieme di organizzazioni, che attraverso attivit specifiche hanno il compito di dare esecuzione alle decisioni politiche di governo, traducendo regole generali in decisioni che riguardano casi singoli. Questa organizzazione chiamata correntemente "burocrazia" (Cfr. Cap. XXII, par. 3.1) numero degli immigrati, in un dato intervallo di tempo, e il numero della popolazione in cui sono entrati (Cfr. Cap. XXIII, par. 2.3)

Che cosa si intende per pubblica amministrazione?

Che cosa si intende per quoziente di immigrazione? Il rapporto fra il

Che cosa si intende per razza? un insieme di esseri umani che condividono
alcune caratteristiche somatiche.Le differenze somatiche sono il prodotto dell'adattamento dei gruppi umani all'ambiente in cui vivono. In tal senso, il concetto di razza dal punto di vista biologico irrilevante, e non pu minimamente inficiare sul comportamento, la moralit e l'intelligenza degli individui. (Cfr. Cap. XV, par. 1)

Che cosa si intende per reciprocit?

Per reciprocit si intende la prestazione di servizi o la cessione di beni materiali, con la previsione di avere successivamente una restituzione di servizi o beni in modi, quantit e tempi fissati da norme culturali. La reciprocit uno, insieme alla redistribuzione e

allo scambio di mercato, dei tre modi di integrazione tra economia e societ (Cfr. Cap. XVIII, par. 2.1)

Che cosa si intende per riti di passaggio?

le cerimonie che accompagnano ogni modificazione di posto, di stato, di posizione sociale e di et.Tutti i riti hanno una struttura simile e passano attraverso tre diverse fasi: separazione, margine, aggregazione (Cfr. Cap. XIV, par. 4) altamente differenziate, ossia comprendono una gamma molto ampia di ruoli e di relative posizioni.Ogni individuo ricopre nella societ una pluralit di ruoli ( Role set ), i quali si collocano in sfere di vita separate tra loro (Cfr. Cap. VI, par. 5)

Che cosa si intende per Role set ? Le societ moderne sono societ

Che cosa si intende per scienza? La scienza quell'attivit umana orientata


in modo primario e sistematico alla conoscenza, cio alla descrizione e spiegazione degli eventi, sia singolari sia ricorrenti, del mondo naturale e del mondo umano e sociale (Cfr. Cap. IX, par. intro)

Che cosa si intende per sesso?

gli attributi dell'uomo e della donna riconducibili alle loro caratteristiche biologiche (Cfr. Cap. XIII, par. intro). volti ad assicurare, all'individuo, la formazione delle competenze sociali di base.

Che cosa si intende per socializzazione primaria? l'insieme dei processi Che cosa si intende per socializzazione secondaria? l'insieme dei processi

di formazione delle competenze specifiche richieste dall'esercizio dei vari ruoli sociali. associazioni che non sono politiche, ma culturali o economiche (Cfr. Cap. XXI, par. 1)

Che cosa si intende per societ civile? L'insieme delle relazioni, istituzioni,

Che cosa si intende per specializzazione flessibile? modi di produzione

meno standardizzati, che consentono alle imprese di adattarsi e di rispondere alle diverse domande di mercati diversificati e instabili (Cfr. Cap. XX, par. 2.3) Lo stato un'organizzazione politica particolarmente complessa che governa, organizza e controlla nel suo insieme una societ stabilita in un certo territorio. Lo stato detiene il monopolio della coercizione fisica legittima (Cfr. Cap. XXI, par. 2 e 3). politiche e amministrative hanno capacit di decidere e imporre una politica, eventualmente anche incontrando resistenza da parte degli interessati pi diretti e organizzati (Cfr. Cap. XXII, par. 4)

Che cosa si intende per stato?

Che cosa si intende per stile decisionale impositivo? Le istituzioni

Che cosa si intende per stratificazione sociale?

il risultato della trasmissione di generazione in generazione della disuguaglianza, che d luogo a dei veri e propri strati nella societ. Il concetto di stratificazione intimamente legato a quello di disuguaglianza, ossia quella condizione in cui si trovano persone che, rispetto ad altre, non godono delle stesse possibilit di accesso a ricompense sociali come denaro, potere, prestigio (Cfr. Cap. XI, par. intro). alla soluzione di problemi pratici, ci pu avvenire sia sulla base di conoscenze

Che cosa si intende per tecnica? La tecnica quell'attivit umana orientata 9

empiriche, ricavate cio direttamente dall'esperienza pratica, sia sulla base di conoscenze scientifiche (Cfr. Cap. IX, par. intro)

Che cosa si intende per valori universali ? I valori universali sono i valori di
"tutti", ovvero sono quei valori nei quali una civilt si riconosce, chi non li accetta si mette ipso facto al di fuori di essa: sono i valori che definiscono i confini del vivere civile, definiscono la natura del "patto sociale".

Che differenza intercorre tra sacro e profano? Il sacro tutto ci che

incute timore reverenziale e profondo rispetto, possiede qualit straordinarie, soprannaturali e spesso pericolose, e generalmente ci si accosta a esso solo attraverso un certo rituale.Il profano invece tutto ci che si crede faccia parte del mondo comune e non di quello soprannaturale e che in quanto tale abbia il potere di indebolire, di rendere impuro, di corrompere (Cfr. Cap. X, par. 2) della mobilit sociale prendendo in considerazione tre punti, quali? classe sociale della famiglia di origine, classe sociale dell'individuo alla prima occupazione, classe sociale attuale. Combinando questi tre punti parametri i due autori descrivono cinque possibili itinerari sociali (Cfr. Cap. 12, par. 6) definiamo un imprenditore? chi esercita professionalmente un'attivit economica organizzata, al fine della produzione e dello scambio di beni e servizi (Cfr. Cap. XX, par. 1) comunit di persone con un o stesso stile di vita (stesso gusto, stesse preferenze di consumo) e un forte senso di appartenenza. A differenza delle classi che attengono alla sfera economica il ceto, come facilmente comprensibile, attiene alla sfera della cultura (Cfr. Cap. XI, par. 2.2). L'educazione la trasmissione del patrimonio di idee, di valori, di conoscenze di una societ, di un paese alle nuove generazioni. L'educazione quindi, come ci ricorda Durkheim, rappresenta l'azione esercitata dalle generazioni adulte su quelle generazioni che ancora non sono pronte per la vita sociale (Cfr. Cap. XVII, par. intro) comportamento (anche se solo verbale) di una persona o di un gruppo che viola le norme di una collettivit e che di conseguenza va incontro a qualche forma di sanzione. La devianza non una propriet di certi atti o comportamenti, ma una qualit che deriva dalle risposte, dalle definizioni e dai significati attribuiti a questi dai membri di una collettivit (o dalla grande maggioranza di questi). In tal senso,un comportamento considerato deviante in un paese, in una determinata societ o contesto sociale pu essere, invece, accettato o addirittura considerato positivamente in un altro (Cfr. Cap. VIII, par. 1). credenze, relativa all'esistenza di una realt ultrasensibile, ultraterrena e sovrannaturale. La religione , senza dubbio, un fenomeno universale, riscontrabile pressoch in tutte le societ umane, in quanto essa risponde ad alcune esigenze specifiche dell'uomo e delle societ umane. Dare risposta all'esperienza del limite e all'esperienza del caso, che connotano il nostro esistere (Cfr. Cap. X, par. 2 e 3)

Cobalti e Schizzerotto, nella loro ricerca, analizzano i diversi aspetti

Come

Come definiva Weber il concetto di ceto ?

Come si definisce l'educazione?

Come si definisce la devianza? si definisce devianza ogni atto o

Come si definisce la religione? La religione una credenza, o un insieme di

Come spiegano i funzionalisti la stratificazione sociale? secondo i 1

funzionalisti,alcuni ruoli sociali richiedono sia particolari talenti, sia un lungo periodo di addestramento. Per funzionare in modo efficiente, una societ deve escogitare dei meccanismi per attrarre verso questi ruoli le persone che hanno il talento e l'abilit necessari per svolgerli. I ruoli che richiedono rari talenti o un prolungato addestramento comportano generalmente tensioni, considerevoli sacrifici e pesanti responsabilit.E' necessario quindi che questi ruoli offrano come ricompensa ricchezza, potere e prestigio, in modo da incentivare le persone ad assumerli (Cfr. Cap. XI, par. 2.1).

Domanda OA: Qual la differenza tra devianza primaria e devianza

secondaria? si ha devianza primaria quando la violazione di una norma, di una pratica, di una regola viene ignorata e /o non riconosciuta e la persona che l'ha infranta, di conseguenza, non sar considerata deviante. L'atto rimane deviante, ma nessuno pu associarlo a quella persona. Si ha devianza secondaria quando la violazione di una norma, di una pratica, di una regola viene riconosciuta e resa pubblica e la persona che l'ha infranta etichettata e trattata come deviante. Questa distinzione assai importante, in quanto ci aiuta a capire come un atto si possa definire deviante solo allorquando venga riconosciuto come tale e come tale sanzionato. (Cfr. Cap. VIII, par. 3.5). moderno sono:1) differenziazione = distinzione tra societ civile e stato;2) sovranit = il monopolio del controllo politico di una societ in un certo territorio;3) centralizzazione = omogeneizzazione di regole, organizzazione unitaria del governo articolato in una dimensione centrale e periferica; 4) cittadinanza = insieme di diritti e doveri che definiscono la condizione di appartenenza a uno stato dimensione politica; 4) nazionalit = le comuni radici etniche, ovvero storiche, religiose, linguistiche dimensione culturale; 5) legittimazione = le scelte fatte discutendo e convincendo. (Cfr. Cap. XXI, par. 3) del linguaggio, quali? Il concetto di condivisione del codice indica due aspetti, ossia che il linguaggio: una convenzione sociale, ha un carattere normativo.

Elenca e definisci i caratteri dello stato moderno. I caratteri dello stato

Il concetto di condivisione del codice fa emergere due aspetti salienti

In linea di principio due possono essere i tipi di risposta strategica

messe in opera dalle istituzioni rispetto alle sfide ambientali. Quali sono e cosa comportano? una risposta "rigida", tendente a conservare l'identit e l'integrit dell'istituzione di fronte alla turbolenza interna o esterna, euna risposta "flessibile", in grado di modificare la propria struttura interna, di ridefinire i confini con l'ambiente e quindi l'identit stessa dell'istituzione (Cfr. Cap. V, par. 6) tradizioni: il razionalismo critico e il relativismo. Che cosa afferma quest'ultimo? il relativismo una delle due tradizioni che contraddistinguono la filosofia della scienza contemporanea. I suoi maggiori esponenti sono Paul K. Feyerabend e ImreLakatos. In essa si sostiene che non ci sono criteri per affermare che una conoscenza vera o falsa. Ogni conoscenza valida solo all'interno di una convenzione, i cui contenuti sono sempre mutevoli, e che determinata sia da interessi extrascientifici, sia dagli interessi professionali degli scienziati (Cfr. Cap. IX, par. 4.3) sempre determinate regole, che dipendono: -dal contesto nel quale avviene l'interazione (nei contesti altamente formalizzati vigono regole molto

Nella filosofia della scienza contemporanea si contrappongono due

Per quanto variabile e soggettiva, la comunicazione verbale segue

precise su chi ha diritto di iniziare, interrompere, concludere l'interazione; vi una netta asimmetria tra gli interlocutori)

Qual la differenza tra clan e lignaggio ? Nel clan il capostipite del gruppo

mitico o fittizio, mentre si parla di lignaggio quando invece genealogicamente dimostrabile e non presupposto miticamente (Cfr. Cap. XVI, par. 1) costitutive pongono in essere delle attivit che non esisterebbero all'infuori delle regole stesse, non ammettono eccezioni e la loro applicazione non richiede in genere un apparato preposto alla loro interpretazione (es. gioco degli scacchi). Le regole regolative, invece, indicano ci che prescritto o ci che vietato nell'ambito di un'attivit gi costituita, ammettono eccezioni e consentono in genere ampio spazio all'interpretazione (Cfr. Cap. V, par. 3.2) proibizionedi rapporti sessuali nell'ambito di certi rapporti di parentela, previene le rivalit e il conflitto all'interno della famiglia, in quanto il padre non deve entrare in competizione per un partner sessuale con i figli e la madre con le figlie (Cfr. Cap. XVI, par. 2)

Qual la differenza tra regole costitutive e regole regolative ? le regole

Qual la funzione del "tab dell'incesto"? Il tab dell'incesto, ossia la

Quale differenza sostanziale intercorre fra fecondit e fertilit? La


fertilit la capacit di generare dei figli, mentre la fecondit la manifestazione concreta della capacit di avere dei figli (Cfr. Cap. XXIII, par. 2.1) importanti funzioni: cognitiva e comunicativa.

Quali importanti funzioni svolge il linguaggio? il linguaggio svolge due Quali sono le due ipotesi teoriche che hanno cercato di dar conto dei

possibili effetti della mobilit sugli individui sradicamento sociale vs risocializzazione. L'ipotesi dello sradicamento pone in evidenza il carattere doloroso e difficile della mobilit sociale, che pu essere foriera di tensioni e squilibri. L'ipotesi della risocializzazione, invece, sottolinea come il soggetto si appropria, gradualmente dei valori e della cultura della classe di arrivo (Cfr. Cap. 12, par. 8) scritta? L'invenzione della stampa a caratteri mobili a met del quattrocento e la successiva diffusione della scrittura segna il passaggio dalla cultura orale a quella scritta. Questo passaggio segna una serie di implicazioni assai importanti tra le quali: il rafforzamento della sfera privata e dell'introspezione, lo sviluppo del pensiero logico-empirico, la nascita e lo sviluppo della scuola, ecc. (Cfr. Cap. XVII, par. 1) popolazione identificata per le sue caratteristiche, reali o presunte, di razza, viene negato all'accesso all'esercizio di una serie di diritti. La razza diviene strumento (ingiustificato) per segnare differenze morali, comportamentali e intellettuali, al fine di giustificare forme di disuguaglianza e di dominio. (Cfr. Cap. XV, par. 2) sono 6: nome, mito, tradizioni, cultura, territorio e solidariet. Tutti questi elementi nel loro insieme, poich svolgono ognuno una funzione specifica,

Quando e che cosa determina il passaggio dalla cultura orale a quella

Quando parliamo di discriminazione razziale? quando ai membri di una

Quanti e quali sono gli elementi che caratterizzano un gruppo etnico?

producono un senso di appartenenza, di unione, di riconoscimento reciproco, che contraddistingue ogni gruppo (Cfr. Cap. XV, par. 4)

Secondo Durkheim la devianza ...?

il risultato dell'anomia, ossia della caduta di valori e norme tradizionali non sostituite da altri punti di riferimento. La devianza, secondo l'autore, inevitabile, in quanto non pu esistere un consenso totale sui valori e le norme che regolano la societ. La devianza ha anche effetti positivi e inaspettati, in quanto rafforza la solidariet e i sentimenti condivisi da un gruppo (Cfr. Cap. VIII; par. 3.2) marxisti,i sistemi scolastici hanno la funzione di riprodurre le disuguaglianze esistenti tra le classi. Per gli economisti Samuel Bowles e HerberGintis, il sistema scolastico serve a perpetuare e a riprodurre il sistema capitalistico (Cfr. Cap. XVII, par. 2.2)

Secondo i teorici marxisti, quale ruolo svolge la scuola? Secondo i teorici

Secondo Merton, la devianza il risultato di che cosa?

La devianza il risultato del contrasto tra la struttura culturale (che definisce le mete verso le quali tendere e i mezzi con i quali raggiungerle) e la struttura sociale (che determina la distribuzione effettiva delle opportunit necessarie per arrivare a tali mete con quei mezzi) (Cfr. Cap. VIII, par. 3.2) delle fasi di continuit e di rottura. Sapresti spiegarle schematicamente? -continuit scienza normale processo cumulativo della conoscenza il lavoro dello scienziato si fonda su un paradigma scientifico riconosciuto e accettato da una comunit scientifica. La sostituzione di un vecchio paradigma con uno nuovo un momento di rottura che da luogo ad una rivoluzione scientifica.

Secondo Thomas Kuhn,nello sviluppo di ogni singola scienza vi sono