Sei sulla pagina 1di 1

Marketing, una conoscenza che va al di l dei numeri.

Lavorare nel marketing significa studiare la domanda di beni da parte dei consumatori. Chi si occupa di marketing si trova quotidianamente a lavorare con dei dati statistici, ma dietro a questi dati ci sono persone reali, con bisogni e aspettative altrettanto reali. Il compito di un buon addetto al marketing quello di comprendere a fondo quali siano questi bisogni e trovare il modo migliore per soddisfarli. Questo non un compito di facile esecuzione: i dati statistici, per quanto possano dare informazioni significative, sono sempre raccolti su un campione di persone pi o meno ampio; possono dare l'idea di un trend esistente nella domanda di beni, ma non possono rappresentare la realt in tutte le sue sfaccettature. L'abilit di un addetto marketing sta proprio nella sensibilit di interpretazione di questi dati, nella capacit di entrare in sintonia con il target di consumatori selezionato per la promozione di un dato prodotto. Conoscere e capire il consumatore l'obiettivo fondamentale per realizzare una buona strategia di marketing. Il primo passo da compiere per ottenere una conoscenza pi approfondita del target quello di contestualizzare i dati statistici. Una valutazione astratta dei dati non di alcuna utilit, ma interrogarsi sui dati, cercare di capire in base a cosa un consumatore abbia un determinato bisogno piuttosto che un altro, pu aiutare a dare un volto alle persone che stanno dietro a questi dati. Il risultato di questo processo sar l'acquisizione di una maggiore conoscenza del target cui la campagna promozionale sar rivolta. Il secondo obiettivo cercare di avere un contatto pi diretto con i consumatori. I servizi clienti delle aziende ricevono ogni giorno moltissime domande sui loro prodotti. Analizzare quali siano le domande poste pi frequentemente pu dare una forte indicazione sull'orientamento del consumatore verso un dato prodotto e rispondere a queste domande pu fornire un riscontro ancora maggiore. Infine, testare continuamente l'efficienza dei propri mezzi pubblicitari (banner, annunci AdWords, pubblicit su Google, siti web...) uno dei modi migliori per conoscere i propri clienti. I risultati di questi testi, anche se negativi, devono essere sempre considerati delle opportunit di apprendimento. Spesso sono proprio i fallimenti che danno il giusto impulso a comprendere la realt che sta dietro dei semplici numeri. Anche la pi piccola informazione ottenuta attraverso uno di questi test pu essere fondamentale per comprendere meglio il consumatore che si vuole soddisfare. Una volta ottenute queste informazioni, diventa essenziale discuterne con il proprio team ogni volta che se ne presenta l'occasione: lavorare in gruppo un modo molto efficace per ricostruire in un disegno unitario tutti gli indizi che sono pervenuti attraverso i test e le informazioni ottenute dai consumatori. Si tratta di un processo continuo di scambio di conoscenze tra i due lati del mercato, la domande e l'offerta, cui impossibile mettere la parola fine.