Sei sulla pagina 1di 18

Classificazione delle piante

La tassonomia la scienza che si occupa dei modi di classificazione degli esseri viventi (e non). Per classificazione si intende la descrizione e la collocazione all'interno di un sistema di raggruppamenti (sistema tassonomico) di una entit. Per determinazione si intende il riconoscimento o l'identificazione di un soggetto (la pianta)

Nomenclatura

La nomenclatura la sottodisciplina della tassonomia che applica le regole per denominare e descrivere i raggruppamenti (taxa). L'obiettivo principale della nomenclatura quello che ogni organismo possegga solo un nome corretto.

Nomenclatura

Carolus Linnaeus (Linneo) nel 1753 introdusse il sistema di nomenclatura binomiale attualmente ancora in uso.

Nomenclatura

Le regole di nomenclatura sono scritte nei Codici Internazionali di Nomenclatura.

Esiste un Codice per ogni disciplina (Botanica, Zoologia)


La nomenclatura botanica indipendente dalla nomenclatura zoologica C' un solo nome corretto per ogni taxon. Il nome esatto per ogni taxon il primo che fu pubblicato (secondo regola). Ci noto come il "principio di priorit"

Nomenclatura

I nomi scientifici devono essere in latino, o latinizzati.

Non si possono avere due taxa distinti che portano lo stesso nome dentro uno stesso Codice.

Categorie tassonomiche

I taxa o gruppi, nei quali vengono classificati gli esseri viventi, sono strutturati in modo gerarchico Ai gruppi viene assegnato un rango tassonomico o categoria tassonomica

Categorie tassonomiche

Le categorie tassonomiche fondamentali, incominciando da quella pi grande sono:


Dominio Regno Divisione Classe Ordine Famiglia Genere Specie

Categorie tassonomiche

La categoria fondamentale la specie.

Specie

La specie l'unit di base di classificazione degli organismi viventi. Con il termine "specie" si indica l'insieme di esseri viventi con caratteristiche simili in grado di accoppiarsi e generare prole feconda

Nome scientifico

Nella nomenclatura binomiale di Linneo, ogni specie animale o vegetale viene designata da un binomio (espressione di due parole) latino, costituito da "nome generico", condiviso dalle specie dello stesso genere e "epiteto specifico", che ricorda una caratteristica o propriet distintiva della specie stessa

Nome scientifico

Nello scrivere il nome della specie, l'epiteto specifico non pu essere utilizzato da solo ma deve sempre essere preceduto dal nome del genere in modo che il nome della specie sia il binomio completo. I nomi vanno scritti in carattere corsivo Il nome generico ha sempre l'iniziale maiuscola

Nome scientifico

In un elenco il nome del genere che precede l'epiteto specifico pu essere abbreviato con la sola iniziale se il nome gi apparso nella sua forma completa nella stessa pagina.

Classificazione scientifica: faggio


Regno: Divisione: Classe: Ordine:

Plantae Magnoliophyta Magnoliopsida Fagales

Famiglia:
Genere: Specie:

Fagaceae
Fagus F.sylvatica L.

Cultivar e variet

Variet: particolare tipo genetico nell'ambito di una specie, che si selezionato e propagato spontaneamente costituendo una popolazione. In botanica la variet una categoria tassonomica al di sotto della specie.

Le variet hanno caratteristiche distinte rispetto alle altre variet ma si ibridizzano liberamente fra loro. Normalmente le variet sono separate geograficamente le une dalle altre.

Cultivar e variet

Cultivar = varietas culta = cultivated variety ("variet coltivata")

Una cultivar una variet coltivata di una pianta che stata deliberatamente selezionata per specifici caratteri desiderabili (colora e forma dei fiori, portamento, resistenza alle malattie, etc.)

Cultivar e variet

Il termine cultivar stato ufficialmente adottato dal XIII Congresso di Orticoltura (Londra 1952).

Le convenzioni di nomenclatura seguono il Codice Internazionale per la Nomenclatura delle Piante Coltivate (CINPC) e l'applicazione della normativa affidata a specifici organismi internazionali o nazionali.

Cloni

Quando le piante vengono moltiplicate per via vegetativa (talea, innesto, propaggine, margotta) si ottengono dei cloni, organismi geneticamente uguali.

Ibridi

Incrociando due specie diverse appartenenti allo stesso genere si ottiene un ibrido (interspecifico)
Aesculus hippocastanum Aesculus pavia

Aesculus x carnea