Sei sulla pagina 1di 4

REGOLAMENTO DELL'ASSEMBLEA STUDENTESCA DISTITUTO, DI CLASSE E DEL COMITATO STUDENTESCO

(presa datto del Consiglio dIstituto del 21.12.2010)


L'Assemblea degli studenti delibera il seguente REGOLAMENTO DELL'ASSEMBLEA STUDENTESCA DISTITUTO E DEL COMITATO STUDENTESCO Articolo 1 DIRITTO DI ASSEMBLEA Comma 1 Gli studenti della scuola secondaria superiore hanno diritto di riunirsi in assemblea nei locali della scuola, come previsto dal comma 1, art.12, D.P.R. 297/94, o in un locale esterno alla stessa in precedenza concordato. Articolo 2 ASSEMBLEA STUDENTESCA Comma 1 Lassemblea studentesca composta da tutti gli studenti iscritti allistituto. Comma 2 L'assemblea deve essere convocata, come previsto dal comma 2, art.14, D.P.R. 297/94, dalla maggioranza del Comitato Studentesco o su richiesta del 10% degli studenti. Nel caso in cui il Comitato Studentesco non raggiunga il numero legale, lo stesso verr di nuovo convocato dal Presidente. La convocazione dovr essere presentata con cinque giorni di anticipo Comma 3 Il Comitato Studentesco approver la proposta di ordine del giorno dassemblea (tema, esperti che interverranno, punti da trattare ecc.) avanzate dai Moderatori e dal Presidente prima della stessa con metodo di votazione a maggioranza relativa. Ogni proposta del Comitato Studentesco attinente allordine del giorno dellassemblea, verr valutata dal Presidente e dai Moderatori che si adopereranno nel metterla in pratica riservandosi il potere di modificarla od annullarla se incontreranno difficolt di carattere organizzativo. Comma 4 La data e lordine del giorno dellassemblea, decisi dopo lapprovazione del Comitato Studentesco, devono essere comunicati minimo 5 giorni prima al Dirigente Scolastico, che in presenza di circostanze obbiettive potr concordare una data diversa. Comma 5 Lassemblea pu essere svolta una volta al mese, nel limite massimo delle ore di lezione di una giornata. Le classi non potranno essere quindi licenziate prima delle ore 12.20 . Allinterno dello stesso anno scolastico non potranno essere convocate pi di quattro Assemblee che richiedano la partecipazione di esperti esterni alla scuola; le altre assemblee che avranno luogo durante lanno potranno servirsi esclusivamente di esperti interni alla scuola, studenti o docenti che siano, come previsto dal comma 6, art.13, D.P.R. 297/94. Comma 6 L'Assemblea non pu essere convocata negli ultimi 30 giorni dell'anno scolastico. Comma 7 - L'Assemblea aperta a tutti gli studenti del Liceo, al Preside o ad un suo delegato, con diritto di parola, e a tutti i docenti. Comma 8 - Fatta eccezione per gli studenti, per l'insegnante delegato dal Preside, e per gli insegnanti che fossero stati eventualmente invitati dal Comitato Studentesco ad esprimersi in Assemblea su un determinato argomento, in Assemblea l'intervento di tutti gli altri insegnanti subordinato all'approvazione degli studenti, che verr concessa tramite il consenso del Presidente o di un suo delegato a presiedere lassemblea. Comma 9 Per garantire lo svolgimento di un assemblea funzionale ed efficiente saranno rilevate le presenze degli studenti inizialmente durante la prima ora nelle classi dai docenti mentre successivamente nella fase conclusiva dellassemblea dagli studenti stessi che provvederanno a designare alcuni delegati incaricati di rilevare le presenze. I nomi degli eventuali alunni di cui non sar rilevata la presenza al termine dellassemblea saranno consegnati in allegato al verbale in Presidenza. Comma 10 Tutte le assemblee studentesche svolte durante lanno scolastico sono da considerarsi parte integrante dei duecento giorni effettivi di lezione obbligatori da svolgersi durante lanno.

Comma 11 Durante lo svolgimento dellassemblea nessuno studente potr abbandonarla prima del suo termine fatta eccezione per chi fosse autorizzato da un genitore, previa esibizione dellautorizzazione al docente responsabile dellassemblea. Per evitare che gli studenti fuoriescano dal perimetro dellIstituto sar istituito dagli stessi studenti un servizio dordine che insieme al personale A.T.A. provveder al controllo delle uscite e delle classi.\ Comma 12 La partecipazione degli esperti deve essere sottoposta all'approvazione del Consiglio di Istituto, nel caso in cui questi non facciano parte dellorganico; qualora il Consiglio di Istituto stabilisse di delegare lautorizzazione alla partecipazione di esperti al Dirigente Scolastico, il Comitato Studentesco si rivolger direttamente a questultimo per proporne i nominativi. Comma 13 Se si rende necessario sostenere delle spese organizzative, anche in relazione ad eventuali compensi ad esperti, gli studenti possono autotassarsi per la somma necessaria. Comma 14 - Nel caso in cui l'Assemblea sia sospesa dal Presidente o dal Dirigente Scolastico prima del suo termine e prima del termine delle ore di lezione ( ore 12.20), obbligatorio tornare in classe, con regolare svolgimento dell'attivit didattica. Comma 15 - Durante ogni Assemblea, vi sar una persona delegata dal Presidente o da un Moderatore a registrare le mozioni e ci che di significativo avviene; sar poi cura del Presidente stilare un resoconto da conservare, che possa essere da tutti consultato. Comma 16 - Possono partecipare all'Assemblea studentesca, su invito del Presidente e dei Moderatori, il Presidente del Consiglio di Istituto e dell'Assemblea dei genitori. Articolo 3 COMITATO STUDENTESCO Comma 1 - Il Comitato Studentesco costituito dai Rappresentanti di classe, di Istituto, della consulta e dal Direttivo; Svolto in orario pomeridiano possono parteciparvi inoltre tutti gli studenti che lo desiderino, senza diritto di parola e di voto. Comma 2 -Sono costituiti due comitati uno per il liceo scientifico e uno per il liceo classico. Comma 3- Al fine di favorire il coordinamento per affrontare temi, problematiche e aspetti comuni della vita distituto costituito un intercomitato composto dai Presidenti, dai segretari, dai rappresentanti di istituto e dai rappresentanti alla consulta, che potr riunirsi rispettando le stesse regole di base del comitato. Comma 4- Il comitato pu essere convocato una o pi volte al mese in orario extrascolastico, mentre in orario scolastico concesso lo svolgimento di un comitato mensile della durata di unora e di alcune convocazioni urgenti di breve durata. Comma 5- Sia per le assemblee di comitato (in orario scolastico e non) sia per le convocazioni di breve durata deve essere presentata una richiesta scritta in presidenza con almeno 3 giorni di anticipo. Comma 6- I rappresentanti dIstituto eleggono un direttivo del comitato composto da 5 membri: Presidente (che ha anche valore di Presidente dellAssemblea studentesca), due vice-presidenti, un segretario e il tesoriere. Il direttivo ha il compito di preparare le riunioni del comitato studentesco e di dare esecuzione alle deliberazioni emesse in tali riunioni. Il direttivo pu svolgere eventuali altre funzioni delegate dal comitato studentesco. Comma 7- Il numero legale affinch la riunione possa avere validit, risulta essere raggiunto quando sono rappresentate il 50% pi una delle classi del Liceo, da almeno un rappresentante ciascuna. Se il numero legale non raggiunto, il Comitato deve essere riconvocato in altra data dal Presidente. Comma 8 LOrdine del Giorno del Comitato Studentesco redatto da presidente e dal direttivo i quali lo elaborano a maggioranza secondo le proprie proposte e quelle avanzate dai Rappresentanti di Classe. Il medesimo verr poi approvato a maggioranza. Articolo 4 - MOZIONI Comma 1 - Le mozioni sono l'espressione della volont dell'Assemblea, ovvero corrispondono alle proposte di quest'ultima, essendo valide quelle che ottengono il consenso della maggioranza dei presenti o, nel caso di due o pi proposte alternative, quella che ottiene il maggior numero di voti. Comma 2 - Ottenuta l'approvazione dell'Assemblea, le mozioni divengono automaticamente Operative ad esclusione di quelle che coinvolgono altri organi i quali saranno tempestivamente

informati dal Presidente. Articolo 5 PRESIDENTE Comma 1 Il Presidente eletto dai rappresentanti avr compito di dirigere sia il comitato sia le assemblee distituto e ha durata annuale. In caso di assenza del presidente verr sostituito dal pi anziano dei due vice-presidenti del direttivo. Uno studente non candidato a nessuna carica presieder la prima lassemblea annuale in cui tutti i candidati ad una carica si presenteranno ed esporranno alla platea i loro programmi. Comma 2 - Il Presidente il punto di riferimento per gli studenti e, insieme ai Rappresentanti d'Istituto, per il Dirigente Scolastico e gli altri organi. Comma 3 - Il Presidente ha il dovere-diritto di sospendere l'Assemblea qualora essa diventi Ingestibile e di dichiarare anticipatamente sciolta lassemblea se gli argomenti risultino esauriti prime del termine dellorario di lezione ( ore 12.30). In questi casi il Presidente inviter i compagni a rientrare nelle proprie classi. Comma 4 - Dopo l'approvazione dellOrdine del Giorno dellassemblea, il Presidente deve mettere a disposizione copia del materiale relativo agli argomenti che verranno trattati nell'Assemblea programmata, affinch ciascuno studente che fosse interessato possa consultarlo, durante lorario scolastico. Comma 5 Il direttivo aiuta il Presidente nello svolgimento dei suoi compiti, con la sua approvazione essi possono presiedere l'Assemblea e hanno i suoi stessi diritti-doveri. Articolo 6 TIPOLOGIE DASSEMBLEA DISTITUTO Comma 1 Assemblea di durata massima di una giornata: lassemblea di questo genere pu essere convocata,rispettando gli articoli precedenti, per discutere su problematiche attinenti listituto e che riguardino lintera scolaresca. Viene svolta allinterno dei locali della scuola. Comma 2 Assemblea presso un cinema con dibattito generale: questa tipologia di assemblea si svolge in un teatro esterno alla scuola precedentemente concordato; gli studenti tratteranno tutti lo stesso tema scaglionati su due giorni per motivi organizzativi. Alla visione di un film o di spezzoni di filmati segue un dibattito in cui sono coinvolti gli studenti ed eventuali esperti esterni alla scuola. La durata totale dellassemblea di cinque ore. Comma 3 Assemblea a gruppi di studio: i gruppi di studio possono essere aperti a tutti o essere limitati ad un numero di persone stabilito dal Presidente e dal direttivo; pu essere inoltre stabilito un numero minimo di partecipanti, al di sotto del quale il gruppo di studio non pu essere tenuto; i gruppi di studio si tengono allinterno delledificio scolastico e possono richiedere lintervento di esperti esterni alla scuola. Gli studenti si iscrivono ad un solo gruppo di studio al quale partecipano durante lo svolgimento di tutta lassemblea. La durata totale dellassemblea di cinque ore. Comma 4 Assemblea a seminari: nellassemblea studentesca con metodo a seminari, i seminari possono essere aperti a tutti o essere limitati ad un numero di persone stabilito da Presidente e dal direttivo; i seminari si tengono allinterno delledificio scolastico e possono richiedere lintervento di uno o pi esperti esterni alla scuola. Gli studenti si iscrivono a due seminari nellarco della mattinata dellassemblea; la durata di un singolo seminario di due ore. La durata totale dellassemblea di cinque ore. Articolo 7- ASSEMBLEA DI CLASSE Comma 1- consentito lo svolgimento di un assemblea di classe al mese nel limite di due ore, poste, nella stessa giornata. Se frazionate, quindi poste in giorni differenti, il distacco tra luna e laltra giornata deve essere minimo di 7 giorni. Comma 2- Lassemblea di classe viene richiesta dai rappresentanti di classe o dalla maggioranza degli studenti della classe. La richiesta deve essere firmata, per conoscenza, dagli insegnati delle ore utilizzate. La richiesta deve essere presentata allufficio protocollo almeno tre giorni prima. Comma 3- Lassemblea di classe non pu essere tenuta sempre lo stesso giorno della settimana durante lanno scolastico e in coincidenza delle lezioni delle stesse discipline. La richiesta di convocazione dellassemblea va depositata in presidenza almeno tre giorni prima dello svolgimento. Comma 4- Dellassemblea va redatto apposito verbale che va restituito il giorno stesso, anche mediante inserimento nel diario di classe.

Articolo 8 DIFFUSIONE DEL SUDDETTO REGOLAMENTO DASSEMBLEA Comma 1 - Il Presidente , il direttivo e i rappresentanti dIstituto e della consulta devono conoscere perfettamente il Regolamento dassemblea e le disposizioni ministeriali, in particolare gli art.12-1314 del D.P.R. 297/94 ed eventuali successive modifiche. Comma 2 Il presente regolamento, per poter adempiere al comma 1, art.7, deve essere distribuito al nuovo Presidente al il direttivo e i rappresentanti dIstituto e della consulta che ogni anno vengono eletti. Comma 3 Ogni inizio di anno scolastico una copia del presente regolamento deve essere distribuita alle classi prime entranti per presa visione. Comma 4 Una copia del presente regolamento sar sempre disponibile sul sito della scuola in modo che ogni studente o genitore o docente che ne voglia prendere visione possa farlo. Mozione approvata dall'Assemblea plenaria del 30/11/2010 su proposta dei Presidenti . Presa datto del Consiglio dIstituto del 21.12.2010

I Rappresentanti degli studenti Il Dirgente Scolastico Castellano A.____________________ Cuva A. __________________________ Virciglio R.__________________ Il Presedente del consiglio distituto Vinci S.______________________ Sferlazza C._____________________ Traina C._________________________