Sei sulla pagina 1di 28

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO LEGA NAZIONALE DILETTANTI

DELEGAZIONE PROVINCIALE DI BARI


VIA Nicola Pende, 23 - 70124 BARI TEL. DELEGATO 080/5699031 - FAX 080/5699024 TEL PROGRAMMAZIONE E SEGRETERIA 080/5699024 SERVIZIO PRONTO A.I.A. BARI 338/8704222 SERVIZIO PRONTO A.I.A. MOLFETTA 339/3001804 - SITO INTERNET : http://bari.figcpuglia.it mail cplnd.bari@figc.it

Stagione Sportiva 2012/2013

Comunicato Ufficiale N 9 del 24 Settembre 2012

Riunione Tecnico Organizzativa rivolta a TUTTE le Societ che svolgono attivit di base per il Settore Giovanile e Scolastico stagione sportiva 2012/2013.
Lunedi 1 ottobre 2012 alle ore 16:30 presso la Sala Meeting del Comitato Regionale Puglia L.N.D. in Bari Via Nicola Pende n23, 1 piano si terr una Riunione Tecnico Organizzativa Attivit di Base per informare i Responsabili Tecnici e i Dirigenti Responsabili delle Scuole Calcio sui principi fondamentali (Carta dei diritti del bambino) , sulle proposte, sulle modalit e sui tempi di svolgimento delle attivit delle categorie di base Piccoli Amici, Pulcini ed Esordienti. Alla suddetta riunione, dovranno prendere parte allincontro, il Responsabile Tecnico e il Dirigente Responsabile della Scuola di Calcio Qualificata, Scuola di Calcio o del Centro Calcistico di Base che opera nel Settore Giovanile e Scolastico.

ComunicatoUfficialen.9pag.2di28

Si ricorda inoltre che la partecipazione delle Scuole di Calcio Qualificate (paragrafo b del C.U. Naz. N 1 S.G.S.), Scuole di Calcio (paragrafo c del C.U. Naz. N 1 S.G.S.) e Centri Calcistici di Base (paragrafo d del C.U. Naz. N 1 S.G.S.) accredita punteggio per la classifica di merito e per il riconoscimento ufficiale. Interverranno: il Delegato Provinciale Vittorio Altieri, il Responsabile Tecnico Regionale prof Salvatore Lufrano e il Coordinatore Provinciale prof Giuseppe Casadibari. Data limportanza della Riunione si raccomanda a tutti di partecipare e di essere puntuali. Si ricorda inoltre che la partecipazione delle Scuole Calcio a detta riunione motivo indispensabile per il nulla-osta alla costituzione o al riconoscimento ufficiale delle stesse.

COMUNICAZIONI
COMUNICAZIONI F.I.G.C.
Nessuna comunicazione.

COMUNICAZIONI L.N.D.
Stralcio Comunicato Ufficiale n. 19 del 20.09.2012 del Comitato Regionale Puglia

(STRALCIO COMUNICATO UFFICIALE N. 72 DEL 13 SETTEMBRE 2012)


La Lega Nazionale Dilettanti, dintesa con lA.I.A.C., previa condivisione con la F.I.G.C. e ferme restando le titolarit in materia del Consiglio Federale e del Settore Tecnico, visto il Comunicato Ufficiale L.N.D. n. 201 del 22 Maggio 2012 in merito alle norme in materia di rapporti tra Societ dilettantistiche e allenatori per la Stagione Sportiva 20112012; visto il Comunicato Ufficiale L.N.D. n. 1 del 1 Luglio 2012, con il quale, al punto 14), si rendevano note le disposizioni riguardanti la regolamentazione dei rapporti tra le Societ della L.N.D. e gli allenatori per la stagione sportiva 2012-2013; 1 ritenuto che, in attesa del riordino complessivo della materia, con particolare riguardo allentrata a regime attraverso il completamento dellorganizzazione dei necessari Corsi della normativa concernente listituzione del titolo abilitativo per Allenatore Dilettante,

ComunicatoUfficialen.9pag.3di28 occorra provvedere a disciplinare in via transitoria, per la stagione 2012-2013, i rapporti di tesseramento delle Societ dilettantistiche con i loro allenatori DELIBERA quanto segue: i Tecnici tesserati entro il 15 Settembre 2012 con Societ partecipanti ai Campionati di 1 Categoria e di 2 Categoria potranno allenare, in deroga, senza possedere labilitazione UEFA B e con lobbligo di partecipare al primo Corso utile per il conseguimento dellabilitazione ad Allenatore Dilettante; i Tecnici tesserati successivamente al 15 Settembre 2012 con Societ partecipanti ai Campionati di 1 Categoria e di 2 Categoria devono essere in possesso della abilitazione UEFA B o, se possibile, di quella di Allenatore Dilettante; i Tecnici delle Societ partecipanti ai Campionati di 3.a Categoria e al Campionato Regionale Juniores potranno comunque allenare in deroga, con lobbligo di partecipare al primo Corso utile per il conseguimento dellabilitazione ad Allenatore Dilettante.

COMUNICAZIONI DEL COMITATO REGIONALE PUGLIA

LIMITEDIPARTECIPAZIONEDEICALCIATORI INRELAZIONEALLET,ALLEGAREDEICAMPIONATI REGIONALI,PROVINCIALI,COPPAITALIA(FASE REGIONALE)ECOPPAPUGLIAS.S.20122013


Per conoscenza e la stretta osservanza da parte delle Societ interessate, si riporta, qui di seguito, la deliberazione del Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Puglia, relativa ai limiti di partecipazione dei calciatori, in relazione all'et, alle gare dei Campionati Regionali, Provinciali, Coppa Italia (Fase Regionale) e Coppa Puglia, stagione sportiva 2012/2013. "Il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Puglia - Lega Nazionale Dilettanti, nella riunione del 7 giugno 2012, preso atto delle disposizioni a suo tempo emanate dalla L.N.D. (Comunicati Ufficiali N. 80 del 18/12/2009, n. 110 del 17/2/2010 e n. 118 del 30 gennaio 2012 della L.N.D.), allo scopo di assicurare continuit alla politica dei giovani, da tempo intrapresa dalle Societ in quanto ritenuta unica ed inesauribile fonte di risorse ed incentivi per l'economia gestionale del calcio dilettantistico, vista la facolt concessa dalla L.N.D., alla unanimit ha deliberato di proporre alla L.N.D. i sottolencati obblighi di partecipazione dei calciatori in relazione all'et.

ComunicatoUfficialen.9pag.4di28 OBBLIGHI DI PARTECIPAZIONE DEI CALCIATORI IN RELAZIONE ALL'ET


Pertanto nelle gare dell'attivit ufficiale, Stagione Sportiva 2012/2013, le Societ partecipanti ai Campionati Regionali di

CAMPIONATI PROVINCIALI DI 3a CATEGORIA E PLAY-OFF DI COMPETENZA


hanno l'obbligo di impiegare, sin dall'inizio e per l'intera durata delle gare stesse e, quindi, anche nei casi di sostituzioni successive:

ALMENO TRE CALCIATORI NATI DAL 1 GENNAIO 1991 IN POI


Resta inteso che, in relazione a quanto precede, debbono eccettuarsi i casi di espulsione dal campo e, qualora siano gi state effettuate tutte le sostituzioni consentite, anche i casi di infortuni dei succitati calciatori nati dal 1 Gennaio 1991. Si precisa che l'inosservanza delle succitate disposizioni, da parte delle Societ interessate sar punita con la sanzione della perdita della gara prevista dall'art. 17 - comma 5 del Codice di Giustizia Sportiva.

RIEPILOGO OBBLIGHI IMPIEGO GIOVANI CALCIATORI ECCELLENZA PROMOZIONE COPPA ITALIA (Fase Regionale) PRIMA CATEGORIA SECONDA CATEGORIA TERZA CATEGORIA COPPA PUGLIA 2 2 2 3 3 3 3 1994 1994 1994 1992 1992 1991 1992 1 1 1 1995 1995 1995

Inoltre, in ottemperanza alle vigenti disposizioni regolamentari si rammenta alle Societ che possono prendere parte alle gare dei Campionati Regionali di Eccellenza, Promozione, 1a - 2a categoria, Campionato Provinciale di 3a categoria, Play-Off, Play-Out, Coppa Italia Dilettanti (Fase Regionale) e Coppa Puglia, senza alcuna limitazione di impiego in relazione all'et massima, tutti i calciatori regolarmente tesserati per la stagione sportiva 2012/2013 che abbiano compiuto anagraficamente il 15 anno di et nel rispetto delle condizioni previste dall'Art. 34 comma 3 delle N.O.I.F.

COMUNICAZIONI DELLA DELEGAZIONE PROV. L.N.D. DI BARI


ORARIO UFFICI
Si informano tutte le Societ che, a far tempo da LUNEDI 27 Agosto 2012, la Delegazione Provinciale F.I.G.C. di BARI sar aperta al pubblico solo nei giorni di LUNEDI, MERCOLEDI e VENERDI non festivi dalle ore 16,00 alle ore 19,00.

ComunicatoUfficialen.9pag.5di28

(STRALCIO COMUNICATO UFFICIALE N. 1 DEL 1 LUGLIO 2012)


I) ATTIVITA UFFICIALE DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI La Lega Nazionale Dilettanti - in attuazione delle disposizioni di cui allart. 49, punto 1, lett. c), delle N.O.I.F. e allart. 27 del Regolamento della L.N.D. indice ed organizza, per la stagione sportiva 2012-2013, i Campionati, le competizioni agonistiche ed ogni altra attivit ufficiale di competenza, secondo gli indirizzi generali fissati dal Consiglio Direttivo della Lega, come segue: A/6 CAMPIONATO DI 3 CATEGORIA a) Articolazione Il Campionato di 3 Categoria organizzato dai Comitati Provinciali Autonomi di Trento e Bolzano e da ciascuna Delegazione Provinciale e/o Distrettuale, sulla base di uno o pi gironi. Hanno diritto di richiedere liscrizione al Campionato di 3 Categoria: - le Societ retrocesse dal Campionato di 2 Categoria al termine della passata stagione sportiva 2011/2012; - le Societ che hanno preso parte al Campionato di 3 Categoria della passata stagione sportiva 2011/2012; - le Societ di nuova affiliazione. Resta salva lapplicazione dellart. 52, comma 10, delle N.O.I.F. e di quanto contenuto nel Comunicato Ufficiale F.I.G.C. n. 148/A, del 7 Maggio 2012. b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'et Alle gare del Campionato di 3a Categoria, ed alle altre dell'attivit ufficiale organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti, possono partecipare, senza alcuna limitazione di impiego in relazione allet massima, tutti i calciatori regolarmente tesserati per la stagione sportiva 2012/2013 che abbiano compiuto anagraficamente il 15 anno di et, nel rispetto delle condizioni previste dallart. 34, comma 3, delle N.O.I.F. Premesso quanto sopra, i Comitati, in relazione allo svolgimento della predetta attivit ufficiale 2012/2013, possono, facoltativamente, rendere obbligatorio sin dallinizio delle singole gare e per lintera durata delle stesse e, quindi, anche nel caso di sostituzioni successive, limpiego di uno o pi calciatori appartenenti a prestabilite fasce di et, fino ad un massimo di quattro calciatori. Resta inteso che, in relazione a quanto precede, debbono eccettuarsi i casi di espulsione dal campo e, qualora siano state gi effettuate tutte le sostituzioni consentite, anche i casi di infortunio dei calciatori delle fasce di et interessate. Linosservanza delle predette disposizioni, ivi comprese quelle facoltativamente stabilite dai Consigli Direttivi dei Comitati, se ed in quanto deliberate, sar punita con la sanzione della perdita della gara prevista dallart. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva. b) Adempimenti economico-finanziari ed organizzativi Tutte le Societ sono tenute a perfezionare liscrizione al Campionato di Terza Categoria secondo i criteri, le modalit ed entro i termini annualmente fissati da apposito comunicato ufficiale. Ai fini della partecipazione al Campionato di Terza Categoria della stagione sportiva 2012/2013, fatti salvi gli eventuali ulteriori criteri previsti nellapposito Comunicato Ufficiale, non saranno accettate le iscrizioni di Societ che: - non dispongano di un impianto di gioco dotato di tutti i requisiti previsti dallart. 31, del Regolamento della L.N.D.; - risultino avere pendenze debitorie nei confronti della F.I.G.C., della Lega Nazionale Dilettanti, delle Divisioni, dei Comitati, del Dipartimento Interregionale o di altre Leghe, ovvero altre pendenze verso Societ consorelle o verso dipendenti e tesserati, e ci a seguito di sentenze passate in giudicato emesse dagli Organi della Disciplina Sportiva o dagli Organi per la risoluzione di controversie. In presenza di decisioni della Commissione Accordi Economici divenute definitive entro il 31 maggio di ciascuna stagione sportiva nonch, sempre entro il predetto termine, in presenza di decisioni anchesse divenute definitive della Commissione Vertenze Economiche e del Collegio Arbitrale presso la L.N.D., le somme poste a carico delle Societ devono essere integralmente corrisposte agli aventi diritto entro il termine annualmente fissato per

ComunicatoUfficialen.9pag.6di28
liscrizione al rispettivo campionato (cfr. Circolare n. 43 della L.N.D. del 10 maggio 2012); - non versino, allatto dell'iscrizione al Campionato, tutte le somme dovute in base a quanto stabilito in materia dallapposito Comunicato Ufficiale.

d) Ammissione al Campionato di 2 Categoria I meccanismi di ammissione delle squadre al Campionato di 2a Categoria vengono stabiliti da ciascun Comitato, fatti salvi i diritti al titolo sportivo conseguenti a promozione. e) Attivit Giovanile Le Societ di 3 Categoria possono, facoltativamente, partecipare con una propria squadra al Campionato Juniores-Under 18 (v. punto A/9 2 e 3 del presente Comunicato Ufficiale), nonch ai Campionati e ad altre attivit indetti dal Settore per lAttivit Giovanile e Scolastica con losservanza delle disposizioni alluopo previste.

A/7 CAMPIONATO DI 3 CATEGORIA - UNDER 21 a) Articolazione Il Campionato di 3 Categoria - Under 21 organizzato dai Comitati Provinciali Autonomi di Trento e Bolzano e da ciascuna Delegazione Provinciale e/o Distrettuale, sulla base di uno o pi gironi. Hanno diritto di richiedere liscrizione al Campionato di 3 a Categoria - Under 21 : - le Societ retrocesse dal Campionato di 2a Categoria o comunque facenti parte degli organici di 3a Categoria al termine della passata stagione sportiva 2011/2012; - fuori classifica, le Societ che con le rispettive prime squadre partecipano a Campionati di categoria superiore; - le Societ di nuova affiliazione. Resta salva lapplicazione dellart. 52, comma 10, delle N.O.I.F. e di quanto contenuto nel Comunicato Ufficiale F.I.G.C. n. 148/A, del 7 Maggio 2012. Il Consiglio Direttivo dei singoli Comitati stabilisce le modalit di svolgimento ed il meccanismo di collegamento con il Campionato di 2 Categoria. Alle Societ vincenti il Campionato di 3 Categoria - Under 21 riservato il diritto alla promozione al Campionato di 2 Categoria , purch le stesse non partecipino con la loro prima squadra ai vari Campionati di 3 Categoria o a Campionati di categoria superiore. b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'et Alle gare del Campionato di 3 Categoria - Under 21 possono partecipare tutti i calciatori che, al 1 gennaio dell'anno in cui ha inizio la stagione sportiva, non abbiano compiuto il 21 anno di et (nati dal 1 gennaio 1991 in poi) e che, comunque, abbiano compiuto il 15 anno di et, nel rispetto dell'art. 34, comma 3, delle N.O.I.F. E' esclusa la partecipazione di calciatori fuori quota al Campionato di 3 Categoria - Under 21 per il quale previsto il diritto alla promozione al Campionato di 2 Categoria. Nelle gare di Campionato di 3 Categoria - Under 21/squadre Riserve, senza diritto alla promozione al Campionato di 2 Categoria, consentito limpiego di cinque calciatori fuori quota nati dal 1 gennaio 1989 in poi. Nel caso in cui la Societ vincente il Campionato di 3 Categoria-Under 21 non prenda parte al Campionato di competenza (2 Categoria) nella stagione sportiva 2013/2014, i calciatori per la stessa tesserati sono svincolati di autorit, ai sensi dell'art. 110 delle N.O.I.F. c) Limiti di partecipazione di calciatori alle gare In deroga a quanto previsto dall'art. 34, comma 1, delle N.O.I.F., le Societ partecipanti con pi squadre a Campionati diversi possono schierare in campo, nelle gare di Campionato di categoria inferiore, i calciatori indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa

ComunicatoUfficialen.9pag.7di28
al Campionato di categoria superiore. c) Adempimenti economico-finanziari ed organizzativi Tutte le Societ sono tenute a perfezionare liscrizione al Campionato di Terza Categoria-Under 21 secondo i criteri, le modalit ed entro i termini annualmente fissati da apposito Comunicato Ufficiale. Ai fini della partecipazione al Campionato di Terza Categoria-Under 21 della stagione sportiva 2012/2013, fatti salvi gli eventuali ulteriori criteri previsti nellapposito Comunicato Ufficiale, non saranno accettate le iscrizioni di Societ che: - non dispongano di un impianto di gioco dotato di tutti i requisiti previsti dallart. 31, del Regolamento della L.N.D.; - risultino avere pendenze debitorie nei confronti della F.I.G.C., della Lega Nazionale Dilettanti, delle Divisioni, dei Comitati, del Dipartimento Interregionale o di altre Leghe, ovvero altre pendenze verso Societ consorelle o verso dipendenti e tesserati, e ci a seguito di sentenze passate in giudicato emesse dagli Organi della Disciplina Sportiva o dagli Organi per la risoluzione di controversie. In presenza di decisioni della Commissione Accordi Economici divenute definitive entro il 31 maggio di ciascuna stagione sportiva nonch, sempre entro il predetto termine, in presenza di decisioni anchesse divenute definitive della Commissione Vertenze Economiche e del Collegio Arbitrale presso la L.N.D., le somme poste a carico delle Societ devono essere integralmente corrisposte agli aventi diritto entro il termine annualmente fissato per liscrizione al rispettivo campionato (cfr. Circolare n. 43 della L.N.D. del 10 maggio 2012); - non versino, allatto dell'iscrizione al Campionato, tutte le somme dovute in base a quanto stabilito in materia dallapposito Comunicato Ufficiale. e) Attivit Giovanile Le Societ di 3 Categoria - Under 21 possono, facoltativamente, partecipare con una propria squadra al Campionato Juniores-Under 18 (v. punto A/9 2 e 3 del presente Comunicato Ufficiale), nonch ai Campionati e ad altre attivit indetti dal Settore per lAttivit Giovanile e Scolastica con losservanza delle disposizioni alluopo previste. A/8 CAMPIONATO DI 3a CATEGORIA - UNDER 18 - 3a CATEGORIA - OVER 30 - 3a CATEGORIA OVER 35 1) 3a CATEGORIA - UNDER 18 a) Articolazione Il Campionato di 3a Categoria - Under 18 organizzato dai Comitati Provinciali Autonomi di Trento e Bolzano e da ciascuna Delegazione Provinciale e/o Distrettuale, sulla base di uno o pi gironi. Hanno diritto di richiedere liscrizione al Campionato di 3 a Categoria - Under 18 : - le Societ retrocesse dal Campionato di 2 a Categoria o comunque facenti parte degli organici di 3a Categoria al termine della passata stagione sportiva 2011/2012; - fuori classifica, le Societ che con le rispettive prime squadre partecipano a Campionati di categoria superiore; - le Societ di nuova affiliazione. Il Consiglio Direttivo dei singoli Comitati stabilisce le modalit di svolgimento ed il meccanismo di collegamento con il Campionato di 2a Categoria. Alle Societ vincenti il Campionato di 3a Categoria - Under 18 riservato il diritto alla promozione al Campionato di 2a Categoria, purch le stesse non partecipino con la loro prima squadra ai vari Campionati di 3 a Categoria o a Campionati di categoria superiore o a Campionati misti. b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'et Alle gare del Campionato di 3 Categoria - Under 18 possono partecipare tutti i calciatori che, al 1 gennaio dell'anno in cui ha inizio la stagione sportiva, non abbiano compiuto il 18 anno di et (nati dal 1 gennaio 1994 in poi) e che, comunque, abbiano compiuto il 15 anno di et.

ComunicatoUfficialen.9pag.8di28
c) Limiti di partecipazione di calciatori alle gare In deroga a quanto previsto dall'art. 34, comma 1, delle N.O.I.F., le Societ partecipanti con pi squadre a Campionati diversi possono schierare in campo, nelle gare di Campionato di categoria inferiore, i calciatori indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore. d) Adempimenti economico-finanziari ed organizzativi Tutte le Societ sono tenute a perfezionare liscrizione al Campionato di Terza Categoria-Under 18 secondo i criteri, le modalit ed entro i termini annualmente fissati da apposito Comunicato Ufficiale. Ai fini della partecipazione al Campionato di Terza Categoria-Under 18 della stagione sportiva 2012/2013, fatti salvi gli eventuali ulteriori criteri previsti nellapposito Comunicato Ufficiale, non saranno accettate le iscrizioni di Societ che: - non dispongano di un impianto di gioco dotato di tutti i requisiti previsti dallart. 31, del Regolamento della L.N.D.; - risultino avere pendenze debitorie nei confronti della F.I.G.C., della Lega Nazionale Dilettanti, delle Divisioni, dei Comitati, del Dipartimento Interregionale o di altre Leghe, ovvero altre pendenze verso Societ consorelle o verso dipendenti e tesserati, e ci a seguito di sentenze passate in giudicato emesse dagli Organi della Disciplina Sportiva o dagli Organi per la risoluzione di controversie. In presenza di decisioni della Commissione Accordi Economici divenute definitive entro il 31 maggio di ciascuna stagione sportiva nonch, sempre entro il predetto termine, in presenza di decisioni anchesse divenute definitive della Commissione Vertenze Economiche e del Collegio Arbitrale presso la L.N.D., le somme poste a carico delle Societ devono essere integralmente corrisposte agli aventi diritto entro il termine annualmente fissato per liscrizione al rispettivo campionato (cfr. Circolare n. 43 della L.N.D. del 10 maggio 2012); - non versino, allatto dell'iscrizione al Campionato, tutte le somme dovute in base a quanto stabilito in materia dallapposito comunicato ufficiale. e) Attivit Giovanile Le Societ di 3a Categoria - Under 18 possono, facoltativamente, partecipare con una propria squadra ai Campionati e ad altre attivit indetti dal Settore per lAttivit Giovanile e Scolastica, con losservanza delle disposizioni alluopo previste.

2) 3a CATEGORIA - OVER 30 a) Articolazione Il Campionato di 3a Categoria - Over 30 organizzato dai Comitati Provinciali Autonomi di Trento e Bolzano e da ciascuna Delegazione Provinciale e/o Distrettuale sulla base di uno o pi gironi. Hanno diritto di richiedere liscrizione al Campionato di 3 a Categoria Over 30 : - le Societ retrocesse dal Campionato di 2 a Categoria o comunque facenti parte degli organici di 3a Categoria al termine della passata stagione sportiva 2011/2012; - fuori classifica, le Societ che con le rispettive prime squadre partecipano a Campionati di categoria superiore; - le Societ di nuova affiliazione.

Il Consiglio Direttivo dei singoli Comitati stabilisce le modalit di svolgimento ed il meccanismo di collegamento con il Campionato di 2a Categoria. Alle Societ vincenti il Campionato di 3a Categoria Over 30 riservato il diritto alla promozione al Campionato di 2a Categoria, purch le stesse non partecipino con la loro prima squadra ai vari Campionati di 3 a Categoria o a Campionati di categoria superiore o a Campionati misti.

ComunicatoUfficialen.9pag.9di28
b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'et Alle gare del Campionato di 3 Categoria Over 30 possono partecipare tutti i calciatori che, al 1 gennaio dellanno in cui ha inizio la stagione sportiva 2012-2013, abbiano compiuto anagraficamente il 30 anno di et (nati antecedentemente al 1 Gennaio 1982). E' esclusa la partecipazione di calciatori nati successivamente al 1 Gennaio 1982 al Campionato di 3 Categoria Over 30, per il quale previsto il diritto alla promozione al Campionato di 2 Categoria. c) Limiti di partecipazione di calciatori alle gare In deroga a quanto previsto dall'art. 34, comma 1, delle N.O.I.F., le Societ partecipanti con pi squadre a Campionati diversi possono schierare in campo, nelle gare di Campionato di categoria inferiore, i calciatori indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore. d) Adempimenti economico-finanziari ed organizzativi Tutte le Societ sono tenute a perfezionare liscrizione al Campionato di Terza Categoria-Over 30 secondo i criteri, le modalit ed entro i termini annualmente fissati da apposito Comunicato Ufficiale. Ai fini della partecipazione al Campionato di Terza Categoria-Over 30 della stagione sportiva 2012/2013, fatti salvi gli eventuali ulteriori criteri previsti nellapposito Comunicato Ufficiale, non saranno accettate le iscrizioni di Societ che: - non dispongano di un impianto di gioco dotato di tutti i requisiti previsti dallart. 31, del Regolamento della L.N.D.; - risultino avere pendenze debitorie nei confronti della F.I.G.C., della Lega Nazionale Dilettanti, delle Divisioni, dei Comitati, del Dipartimento Interregionale o di altre Leghe, ovvero altre pendenze verso Societ consorelle o verso dipendenti e tesserati, e ci a seguito di sentenze passate in giudicato emesse dagli Organi della Disciplina Sportiva o dagli Organi per la risoluzione di controversie. In presenza di decisioni della Commissione Accordi Economici divenute definitive entro il 31 maggio di ciascuna stagione sportiva nonch, sempre entro il predetto termine, in presenza di decisioni anchesse divenute definitive della Commissione Vertenze Economiche e del Collegio Arbitrale presso la L.N.D., le somme poste a carico delle Societ devono essere integralmente corrisposte agli aventi diritto entro il termine annualmente fissato per liscrizione al rispettivo campionato (cfr. Circolare n. 43 della L.N.D. del 10 maggio 2012); - non versino, allatto dell'iscrizione al Campionato, tutte le somme dovute in base a quanto stabilito in materia dallapposito comunicato ufficiale. Le Societ partecipanti al Campionato di 3.a Categoria Over 30 hanno lobbligo di sostenere per intero le spese arbitrali, non rientrando tale attivit nella copertura della cosiddetta politica dei servizi. e) Attivit Giovanile Le Societ di 3a Categoria Over 30 possono, facoltativamente, partecipare con una propria squadra ai Campionati e ad altre attivit indetti dal Settore per lAttivit Giovanile e Scolastica, con losservanza delle disposizioni alluopo previste.

3) 3a CATEGORIA - OVER 35 a) Articolazione Il Campionato di 3a Categoria - Over 35 organizzato dai Comitati Provinciali Autonomi di Trento e Bolzano e da ciascuna Delegazione Provinciale e/o Distrettuale sulla base di uno o pi gironi. Hanno diritto di richiedere liscrizione al Campionato di 3 a Categoria Over 35 : - le Societ retrocesse dal Campionato di 2 a Categoria o comunque facenti parte degli organici di 3a Categoria al termine della passata stagione sportiva 2011/2012; - con diritto di classifica, le Societ che con le rispettive prime squadre partecipano a Campionati di categoria superiore;

ComunicatoUfficialen.9pag.10di28
- le Societ di nuova affiliazione. Il Consiglio Direttivo dei singoli Comitati stabilisce le modalit di svolgimento ed il meccanismo di collegamento con il Campionato di 2a Categoria. Alle Societ vincenti il Campionato di 3a Categoria Over 35 riservato il diritto alla promozione al Campionato di 2a Categoria. Tale titolo sportivo precluso per quelle Societ che, pur prendendo parte con diritto di classifica al Campionato di 3.a Categoria Over 35 della Stagione Sportiva 2012-2013, partecipano con la loro prima squadra ai vari Campionati di 3 a Categoria o a Campionati di categoria superiore o a Campionati misti. b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'et Alle gare del Campionato di 3 Categoria Over 35 possono partecipare tutti i calciatori che, al 1 gennaio dell'anno in cui ha inizio la stagione sportiva 2012-2013, abbiano compiuto anagraficamente il 35 anno di et (nati antecedentemente al 1 Gennaio 1977). E' esclusa la partecipazione di calciatori nati successivamente al 1 Gennaio 1977 al Campionato di 3 Categoria Over 35, per il quale previsto il diritto alla promozione al Campionato di 2 Categoria. c) Limiti di partecipazione di calciatori alle gare In deroga a quanto previsto dall'art. 34, comma 1, delle N.O.I.F., le Societ partecipanti con pi squadre a Campionati diversi possono schierare in campo, nelle gare di Campionato di categoria inferiore, i calciatori indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore. d) Adempimenti economico-finanziari ed organizzativi Tutte le Societ sono tenute a perfezionare liscrizione al Campionato di Terza Categoria-Over 35 secondo i criteri, le modalit ed entro i termini annualmente fissati da apposito Comunicato Ufficiale. Ai fini della partecipazione al Campionato di Terza Categoria - Over 35 della stagione sportiva 2012/2013, fatti salvi gli eventuali ulteriori criteri previsti nellapposito Comunicato Ufficiale, non saranno accettate le iscrizioni di Societ che: - non dispongano di un impianto di gioco dotato di tutti i requisiti previsti dallart. 31, del Regolamento della L.N.D.; - risultino avere pendenze debitorie nei confronti della F.I.G.C., della Lega Nazionale Dilettanti, delle Divisioni, dei Comitati, del Dipartimento Interregionale o di altre Leghe, ovvero altre pendenze verso Societ consorelle o verso dipendenti e tesserati, e ci a seguito di sentenze passate in giudicato emesse dagli Organi della Disciplina Sportiva o dagli Organi per la risoluzione di controversie. In presenza di decisioni della Commissione Accordi Economici divenute definitive entro il 31 maggio di ciascuna stagione sportiva nonch, sempre entro il predetto termine, in presenza di decisioni anchesse divenute definitive della Commissione Vertenze Economiche e del Collegio Arbitrale presso la L.N.D., le somme poste a carico delle Societ devono essere integralmente corrisposte agli aventi diritto entro il termine annualmente fissato per liscrizione al rispettivo campionato (cfr. Circolare n. 43 della L.N.D. del 10 maggio 2012); - non versino, allatto dell'iscrizione al Campionato, tutte le somme dovute in base a quanto stabilito in materia dallapposito comunicato ufficiale. Le Societ partecipanti al Campionato di 3.a Categoria Over 35 hanno lobbligo di sostenere per intero le spese arbitrali, non rientrando tale attivit nella copertura della cosiddetta politica dei servizi. e) Attivit Giovanile Le Societ di 3a Categoria Over 35 possono, facoltativamente, partecipare con una propria squadra ai Campionati e ad altre attivit indetti dal Settore per lAttivit Giovanile e Scolastica, con losservanza delle disposizioni alluopo previste. A/9 CAMPIONATO JUNIORES - UNDER 18 1) Campionato Nazionale Juniores

ComunicatoUfficialen.9pag.11di28
Il Campionato Nazionale Juniores organizzato dal Dipartimento Interregionale sulla base di pi gironi. a) Articolazione Al Campionato Nazionale Juniores sono iscritte dufficio le squadre di Societ partecipanti al Campionato Nazionale Serie D della stagione sportiva 2012/2013. Le squadre partecipanti al Campionato Nazionale Juniores devono svolgere tale attivit sportiva esclusivamente nel luogo dove ha sede la Societ. Possono essere iscritte solo come fuori classifica - al Campionato Nazionale Juniores, previo parere della Lega di competenza, squadre di Societ partecipanti ai Campionati Professionistici di Serie "A", "B", Prima Divisione e Seconda Divisione che ne facciano richiesta. Le squadre di Societ aderenti al Dipartimento Interregionale non possono prendere parte al Campionato Nazionale Juniores -Trofeo Dante Berretti organizzato dalla Lega Italiana Calcio Professionistico. Al Campionato Nazionale Juniores non possono essere iscritte squadre di Societ partecipanti ai Campionati Regionali. Resta salva la disposizione di cui al Titolo I, lett. A), punto 1), comma g), del presente Comunicato Ufficiale. b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione allet Alle gare del Campionato Nazionale Juniores possono partecipare tutti i calciatori nati dal 1 gennaio 1994 in poi e che, comunque, abbiano compiuto il 15 anno di et; altres consentito impiegare fino ad un massimo di tre calciatori fuori quota, dei quali due nati dal 1 gennaio 1993 in poi ed uno senza alcuna limitazione in relazione allet massima. Linosservanza delle predette disposizioni sar punita con la sanzione della perdita della gara prevista dallart. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva.

c) Limite di partecipazione di calciatori alle gare In deroga a quanto previsto dall'art. 34, comma 1, delle N.O.I.F., le Societ partecipanti con pi squadre a Campionati diversi possono schierare in campo, nelle gare di Campionato di categoria inferiore, i calciatori indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore. 2) Campionato Regionale Juniores Il Campionato Regionale Juniores organizzato da ciascun Comitato sulla base di uno o pi gironi. I singoli Comitati dovranno comunicare alla Segreteria della L.N.D., entro e non oltre Luned 6 maggio 2013, il nominativo della Societ vincente la propria fase regionale che si qualifica alla fase nazionale organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti. Nella Regione Trentino Alto Adige, il Campionato Regionale Juniores organizzato da ciascun Comitato Provinciale Autonomo delle Province di Trento e di Bolzano. Le vincenti dei rispettivi gironi di Trento e Bolzano acquisiscono il diritto a partecipare alla fase nazionale della manifestazione, organizzata dalla L.N.D.

a) Articolazione Al Campionato Regionale Juniores sono iscritte dufficio le squadre di Societ partecipanti ai Campionati di Eccellenza e di Promozione della stagione sportiva 2012/2013, salvo diversa determinazione del Consiglio Direttivo del Comitato in ordine alla loro eventuale collocazione negli organici del Campionato Provinciale Juniores, anche su richiesta motivata dalle Societ interessate. In ogni caso il Consiglio Direttivo del Comitato competente, in deroga a quanto sopra, pu determinare una diversa composizione dellorganico di tale Campionato in base a motivati criteri di meritocrazia e di effettiva potenzialit delle Societ interessate. Al Campionato Regionale Juniores sono iscritte dufficio le squadre delle Societ sarde e siciliane partecipanti al Campionato Nazionale Serie D della stagione sportiva 2012/2013. Inoltre, a completamento dellorganico, possono essere iscritte al Campionato Regionale Juniores anche squadre appartenenti a Societ di 1, 2, 3 Categoria, 3 Categoria - Under 21 , 3 Categoria - Under 18 , 3 Categoria Over 30 e 3 Categoria Over 35 che ne abbiano fatto richiesta.

ComunicatoUfficialen.9pag.12di28
b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione allet Alle gare del Campionato Regionale Juniores possono partecipare i calciatori nati dal 1 gennaio 1994 in poi e che, comunque, abbiano compiuto il 15 anno di et; consentito impiegare fino a un massimo di tre calciatori fuori quota, nati dal 1 gennaio 1993 in poi, in base alle disposizioni emanate dai Consigli Direttivi dei Comitati. Linosservanza delle predette disposizioni sar punita con la sanzione della perdita della gara prevista dallart. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva. In considerazione del particolare assetto normativo che caratterizza la rispettiva attivit, alle Societ di 3a Categoria - Under 18 partecipanti al Campionato Regionale Juniores, non consentito limpiego di calciatori fuori quota. E fatto divieto alle Societ Juniores pure regionali di tesserare calciatori di et superiore a quella stabilita per tale categoria, ivi compresi i calciatori fuori-quota. c) Limite di partecipazione di calciatori alle gare In deroga a quanto previsto dallart. 34, comma 1, delle N.O.I.F., le Societ partecipanti con pi squadre a Campionati diversi possono schierare in campo, nelle gare di Campionato di categoria inferiore, i calciatori indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore. 3) Campionato Provinciale Juniores Il Campionato Provinciale Juniores organizzato da ciascuna Delegazione Provinciale e/o Distrettuale, sulla base di uno o pi gironi. a) Articolazione Al Campionato Provinciale Juniores partecipano le squadre di Societ di Eccellenza e Promozione che lo abbiano richiesto, in alternativa al Campionato Regionale Juniores, nonch, facoltativamente, le Societ partecipanti ai Campionati di 1, 2, 3 Categoria, 3 Categoria - Under 21, 3 Categoria - Under 18, 3 Categoria Over 30 e 3 Categoria Over 35. b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione allet Alle gare del Campionato Provinciale Juniores possono partecipare i calciatori nati dal 1 gennaio 1994 in poi e che, comunque, abbiano compiuto il 15 anno di et; consentito impiegare fino a un massimo di quattro calciatori fuori quota, nati dal 1 gennaio 1992, in base alle disposizioni emanate dai Consigli Direttivi dei Comitati. Linosservanza delle predette disposizioni sar punita con la sanzione della perdita della gara prevista dallart. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva. In considerazione del particolare assetto normativo che caratterizza la rispettiva attivit alle Societ di 3a Categoria - Under 18 partecipanti al Campionato Provinciale Juniores, non consentito limpiego di calciatori fuori quota. E fatto divieto alle Societ Juniores pure provinciali di tesserare calciatori di et superiore a quella stabilita per tale categoria, ivi compresi i calciatori fuori-quota.

c) Limite di partecipazione di calciatori alle gare In deroga a quanto previsto dallart. 34, comma 1, delle N.O.I.F., le Societ partecipanti con pi squadre a Campionati diversi possono schierare in campo, nelle gare di Campionato di categoria inferiore, i calciatori indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore. A/10 COPPA REGIONE COPPA PROVINCIA E data facolt a ciascun Comitato di organizzare le attivit in epigrafe, a carattere regionale e provinciale e in forma distinta per le attivit di Calcio a undici, di Calcio Femminile e di Calcio a Cinque maschile e femminile, secondo i criteri e le modalit stabiliti dal Consiglio Direttivo dello stesso Comitato mediante apposita regolamentazione.

ComunicatoUfficialen.9pag.13di28
A/11 ATTIVITA MISTA I Comitati hanno facolt di organizzare Campionati misti con la partecipazione -nello stesso girone- di squadre di 3a Categoria - Under 18 e squadre Juniores, con losservanza dei rispettivi obblighi di impiego dei calciatori in relazione allet. Resta inteso che, in tali ipotesi, alle Societ di 3a Categoria - Under 18 vincenti il proprio girone non viene riconosciuto il diritto alla promozione al Campionato di 2 a Categoria. A/12 ATTIVITA GIOVANILE PERIFERICA Ai Comitati e alle altre articolazioni periferiche della L.N.D. sono affidate le procedure amministrative di tesseramento, nonch quelle di affiliazione e di iscrizione, da attuarsi attraverso il cosiddetto sportello unico. Ai Comitati e alle altre articolazioni periferiche della L.N.D. affidata lorganizzazione dellattivit giovanile a livello periferico. A/13 ATTIVITA AMATORI E data facolt a ciascun Comitato di organizzare lAttivit Amatori, sulla base di uno o pi gironi, con i criteri e le modalit stabilite dal Consiglio Direttivo dello stesso Comitato mediante apposita regolamentazione. Lattivit amatoriale a carattere nazionale deve essere autorizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti. a) Adempimenti economico-finanziari ed organizzativi Tutte le Societ sono tenute a perfezionare liscrizione al Campionato Amatori secondo i criteri, le modalit ed entro i termini annualmente fissati da apposito comunicato ufficiale. Ai fini della partecipazione al Campionato Amatori della stagione sportiva 2012/2013, fatti salvi gli eventuali ulteriori criteri previsti nellapposito Comunicato Ufficiale, non saranno accettate le iscrizioni di Societ che: - non dispongano di un impianto di gioco dotato dei requisiti previsti dallart. 31, del Regolamento della L.N.D.; - risultino avere pendenze debitorie nei confronti di Enti Federali, Societ e tesserati; - non versino, all'atto dell'iscrizione all'attivit Amatori, tutte le somme dovute in base a quanto stabilito in materia dallapposito Comunicato Ufficiale.

3. DIVISIONE CALCIO FEMMINILE A/14 CAMPIONATI NAZIONALI STAGIONE SPORTIVA 2012/2013 La Divisione Calcio Femminile organizza i seguenti Campionati Nazionali:

omissis

A/15 CAMPIONATI REGIONALI E PROVINCIALI a) Articolazione I Comitati della Lega Nazionale Dilettanti organizzano i Campionati Regionali e Provinciali di Calcio Femminile sulla base delle Categorie Serie C e Serie D. Nella Regione Trentino-Alto Adige, lorganizzazione del Campionato Regionale Femminile demandata, per la Stagione Sportiva 2012-2013, secondo un principio di alternanza automatica, alla sovrintendenza del Comitato Provinciale Autonomo di Trento. I Campionati Provinciali Femminili sono organizzati da ciascun Comitato Provinciale Autonomo delle Province di Trento e di Bolzano. b) Adempimenti economico-finanziari ed organizzativi Tutte le Societ sono tenute a perfezionare liscrizione ai Campionati Regionali e Provinciali secondo i criteri, le modalit ed entro i termini annualmente fissati da apposito Comunicato Ufficiale. Ai fini della

ComunicatoUfficialen.9pag.14di28
partecipazione ai Campionati Regionali e Provinciali della stagione sportiva 2012/2013, fatti salvi gli eventuali ulteriori criteri previsti nellapposito Comunicato Ufficiale, non saranno accettate le iscrizioni di Societ che: - non dispongano di un impianto di gioco dotato di tutti i requisiti previsti dallart. 31, del Regolamento della L.N.D.; - risultino avere pendenze debitorie nei confronti della F.I.G.C., della Lega Nazionale Dilettanti, delle Divisioni, dei Comitati, del Dipartimento Interregionale o di altre Leghe, ovvero altre pendenze verso Societ consorelle o verso dipendenti e tesserati, e ci a seguito di sentenze passate in giudicato emesse dagli Organi della Disciplina Sportiva o dagli Organi per la risoluzione di controversie. In presenza di decisioni della Commissione Accordi Economici divenute definitive entro il 31 maggio di ciascuna stagione sportiva nonch, sempre entro il predetto termine, in presenza di decisioni anchesse divenute definitive della Commissione Vertenze Economiche e del Collegio Arbitrale presso la L.N.D., le somme poste a carico delle Societ devono essere integralmente corrisposte agli aventi diritto entro il termine annualmente fissato per liscrizione al rispettivo campionato (cfr. Circolare n. 43 della L.N.D. del 10 maggio 2012); - non versino, allatto dell'iscrizione al Campionato, tutte le somme dovute in base a quanto stabilito in materia dallapposito Comunicato Ufficiale. c) Limiti di partecipazione delle calciatrici alle gare Le calciatrici che abbiano compiuto il 14 anno di et possono partecipare anche ad attivit agonistiche organizzate dalla Lega, purch autorizzate dal Comitato territorialmente competente, nel rispetto delle condizioni previste all'art. 34, comma 3, delle N.O.I.F.

d) Attivit Giovanile Le Societ partecipanti ai Campionati Regionali e Provinciali di Calcio Femminile possono partecipare con proprie squadre ai Campionati indetti dal Settore per lAttivit Giovanile e Scolastica, con losservanza delle disposizioni alluopo previste. e) Ammissione al Campionato Nazionale di Serie A2 Acquisiranno il titolo sportivo a richiedere lammissione al Campionato di Serie A2 della stagione sportiva 2013/2014 le Societ prime classificate nei rispettivi Campionati Regionali di Serie C al termine della stagione sportiva 2012/2013.

f) Istituzione Scuola Calcio Femminile Alle Societ partecipanti ai Campionati Regionali di Calcio a 11 Femminile, data facolt di costituire una Scuola Calcio Femminile, in linea con gli indirizzi fissati dalla vigente normativa federale in materia. g) Campionato Femminile Juniores E data facolt a ciascun Comitato di organizzare il Campionato Femminile Juniores, secondo i criteri e le modalit stabiliti dal Consiglio Direttivo dello stesso Comitato, mediante apposita regolamentazione. 4)DIVISIONECALCIOACINQUE A/16 CAMPIONATI NAZIONALI La Divisione Calcio a Cinque organizza i seguenti Campionati Nazionali:

omissis
A/17 CAMPIONATI REGIONALI E PROVINCIALI 1) Campionati di Calcio a Cinque Maschile

ComunicatoUfficialen.9pag.15di28
a) Articolazione I Comitati della Lega Nazionale Dilettanti organizzano i Campionati Regionali e Provinciali di Calcio a Cinque Maschile sulla base delle Categorie Serie "C", anche articolata in Serie C/1 e C/2, e Serie "D". E data facolt ai Consigli Direttivi dei Comitati, di accorpare le Societ in ununica categoria (solo serie C), previa comunicazione alla L.N.D. I Comitati dovranno comunicare, entro e non oltre il 6 Maggio 2013 alla Divisione Calcio a Cinque, il nominativo della Societ seconda classificata nel Campionato di Serie C o di Serie C1. Nella Regione Trentino-Alto Adige, lorganizzazione del Campionato Regionale di Calcio a Cinque demandata, per la Stagione Sportiva 2012-2013, secondo un principio di alternanza automatica, alla sovrintendenza del Comitato Provinciale Autonomo di Trento. I Campionati Provinciali di Calcio a Cinque sono organizzati da ciascun Comitato Provinciale Autonomo delle Province di Trento e di Bolzano. b) Adempimenti economico-finanziari ed organizzativi Tutte le Societ sono tenute a perfezionare liscrizione ai Campionati Regionali e Provinciali secondo i criteri, le modalit ed entro i termini annualmente fissati da apposito Comunicato Ufficiale. Ai fini della partecipazione ai Campionati Regionali e Provinciali della stagione sportiva 2012/2013, fatti salvi gli eventuali ulteriori criteri previsti nellapposito Comunicato Ufficiale, non saranno accettate le iscrizioni di Societ che: - non dispongano di un impianto di gioco dotato di tutti i requisiti previsti dallart. 31, del Regolamento della L.N.D.; - risultino avere pendenze debitorie nei confronti della F.I.G.C., della Lega Nazionale Dilettanti, delle Divisioni, dei Comitati, del Dipartimento Interregionale o di altre Leghe, ovvero altre pendenze verso Societ consorelle o verso dipendenti e tesserati, e ci a seguito di sentenze passate in giudicato emesse dagli Organi della Disciplina Sportiva o dagli Organi per la risoluzione di controversie. In presenza di decisioni della Commissione Accordi Economici divenute definitive entro il 31 maggio di ciascuna stagione sportiva nonch, sempre entro il predetto termine, in presenza di decisioni anchesse divenute definitive della Commissione Vertenze Economiche e del Collegio Arbitrale presso la L.N.D., le somme poste a carico delle Societ devono essere integralmente corrisposte agli aventi diritto entro il termine annualmente fissato per liscrizione al rispettivo campionato (cfr. Circolare n. 43 della L.N.D. del 10 maggio 2012); - non versino, allatto dell'iscrizione al Campionato, tutte le somme dovute in base a quanto stabilito in materia dallapposito Comunicato Ufficiale. c) Ammissione al Campionato Nazionale di Serie B Al termine della stagione sportiva 2012/2013 verranno complessivamente promosse al Campionato di Serie "B" ventiquattro squadre, come di seguito specificato: - le 19 squadre vincenti i rispettivi Campionati Regionali; - la squadra vincente la Coppa Italia (fase nazionale); - n. 4 squadre che acquisiscono tale diritto a seguito delle gare di spareggio, organizzate dalla Divisione Calcio a Cinque, in relazione alle seconde classificate dei Campionati Regionali. d) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'et Alle gare del Campionato di Serie C e C/1 ed alle altre dell'attivit ufficiale organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti, possono partecipare, senza alcuna limitazione di impiego in relazione allet massima, tutti i calciatori regolarmente tesserati per la stagione sportiva 2012/2013 che abbiano compiuto anagraficamente il 15 anno di et nel rispetto delle condizioni previste dallart. 34, comma 3, delle N.O.I.F. Premesso quanto sopra, i Comitati, in relazione allo svolgimento della predetta attivit ufficiale 2012/2013, possono, facoltativamente, rendere obbligatorio limpiego di uno o pi calciatori appartenenti a prestabilite fasce di et. I Comitati possono, inoltre, rendere obbligatorio limpiego di giovani calciatori italiani, nati in Italia e che abbiano ottenuto il primo tesseramento con la FIGC almeno pari al 50% arrotondato per eccesso, al numero dei calciatori presenti ed inseriti nella distinta presentata allarbitro. Limpiego dei predetti calciatori dovr risultare con lobbligo della presenza dallinizio della gara e di inserimento nella distinta presentata allarbitro prima della gara a prescindere dal numero dei calciatori impiegati. Linosservanza delle predette disposizioni, ivi comprese quelle facoltativamente stabilite dai Consigli Direttivi dei Comitati se ed in quanto deliberate, sar punita con la sanzione della perdita della gara prevista

ComunicatoUfficialen.9pag.16di28
dallart.17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva. Nelle stesse gare i Comitati, in via sperimentale, possono rendere altres obbligatoria la presenza di un calciatore appartenente alla fascia di et prestabilita tra i calciatori titolari sul rettangolo di gioco sin dallinizio e per lintera durata della gara. Nel caso di inosservanza allinizio e/o durante la gara, di tale disposizione vale quanto fissato dalla Regola 3 e 4 del Regolamento di Gioco Decisioni Ufficiali FIGC. Resta inteso che, in relazione a quanto precede, non possono essere esclusi da tale obbligo i casi di calciatori espulsi dal rettangolo di gioco, infortunati o indisponibili per cause sopraggiunte. Restano ferme le sanzioni previste dallart. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva nel caso di assenza e/o di mancato inserimento del predetto calciatore nella distinta presentata allarbitro prima della gara. e) Attivit giovanile I Comitati in relazione allo svolgimento della predetta attivit ufficiale 2012/2013, possono, facoltativamente, rendere obbligatorio alle Societ di C e C/1 di partecipare con una propria squadra al Campionato Juniores di Calcio a Cinque Maschile o alternativamente al Campionato Giovanile Allievi o Giovanissimi di Calcio a Cinque indetto dal Settore per l'Attivit Giovanile e Scolastica. Alle Societ di Serie C e di Serie C1 che non rispettano tale obbligo, o che, se iscritte al Campionato giovanile, vi rinuncino prima dellinizio della relativa attivit, verr addebitata una somma pari a 2.500,00 quale concorso alle spese sostenute per lorganizzazione dellattivit giovanile del Comitato. Le Societ possono altres partecipare con proprie squadre agli altri Campionati indetti dal Settore per lAttivit Giovanile e Scolastica, con losservanza delle disposizioni alluopo previste. La partecipazione a tali attivit pu costituire attenuante nella determinazione delladdebito previsto. f) Modalit I Comitati possono disporre lobbligatoriet di disputare il Campionato Regionale di Serie C1 in campo coperto, fissando anche le misure minime del terreno di gioco.

2) Campionati di Calcio a Cinque Femminile I Comitati della Lega Nazionale Dilettanti organizzano i Campionati Regionali e Provinciali di Calcio a Cinque Femminile sulla base delle categorie Serie C, anche articolata in Serie C1 e Serie C2, e Serie D. E data facolt ai Consigli Direttivi dei Comitati di accorpare le Societ in ununica categoria (solo Serie C), previa comunicazione alla L.N.D. I Comitati dovranno comunicare entro e non oltre il 6 Maggio 2013 alla Divisione Calcio a Cinque il nominativo della Societ vincente il rispettivo Campionato regionale. b) Promozioni al Campionato Nazionale Femminile Serie A La determinazione del numero delle squadre che, al termine della Stagione Sportiva 2012/2013, potranno essere promosse al Campionato Nazionale Femminile Serie A 2013/2014, le modalit e le procedure, formeranno oggetto di apposito Comunicato Ufficiale di successiva pubblicazione da parte della Divisione Calcio a Cinque. c) Adempimenti economico-finanziari ed organizzativi Tutte le Societ sono tenute a perfezionare liscrizione ai Campionati secondo i criteri, le modalit ed entro i termini annualmente fissati da apposito Comunicato Ufficiale. Ai fini della partecipazione ai Campionati della stagione sportiva 2012/2013, fatti salvi gli eventuali ulteriori criteri previsti nellapposito Comunicato Ufficiale, non saranno accettate le iscrizioni di Societ che: - non dispongano di un impianto di gioco dotato di tutti i requisiti previsti dallart. 31, del Regolamento della L.N.D.; - risultino avere pendenze debitorie nei confronti della F.I.G.C., della Lega Nazionale Dilettanti, delle Divisioni, dei Comitati, del Dipartimento Interregionale o di altre Leghe, ovvero altre pendenze verso Societ consorelle o verso dipendenti e tesserati, e ci a seguito di sentenze passate in giudicato emesse dagli Organi della Disciplina Sportiva o dagli Organi per la risoluzione di controversie. In presenza di decisioni

ComunicatoUfficialen.9pag.17di28
della Commissione Accordi Economici divenute definitive entro il 31 maggio di ciascuna stagione sportiva nonch, sempre entro il predetto termine, in presenza di decisioni anchesse divenute definitive della Commissione Vertenze Economiche e del Collegio Arbitrale presso la L.N.D., le somme poste a carico delle Societ devono essere integralmente corrisposte agli aventi diritto entro il termine annualmente fissato per liscrizione al rispettivo campionato (cfr. Circolare n. 43 della L.N.D. del 10 maggio 2012); - non versino, allatto dell'iscrizione al Campionato, tutte le somme dovute in base a quanto stabilito in materia dallapposito Comunicato Ufficiale. d) Limite di partecipazione delle calciatrici in relazione all'et Alle gare del Campionato di Serie C e D ed alle altre dellattivit ufficiale organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti, possono partecipare, senza alcuna limitazione di impiego in relazione allet massima, tutte le calciatrici regolarmente tesserate per la stagione sportiva 2012/2013 che abbiano compiuto anagraficamente il 14 anno di et nel rispetto delle condizioni previste dallart. 34, comma 3, delle N.O.I.F. Premesso quanto sopra, i Comitati, in relazione allo svolgimento della predetta attivit ufficiale 2012/2013 possono, facoltativamente, rendere obbligatorio limpiego di uno o pi calciatori appartenenti a prestabilite fasce di et. Considerate le modalit di giuoco che prevedono la sostituzione volante, limpiego dovr risultare con lobbligo della presenza delle predette calciatrici dallinizio della gara e di inserimento nella distinta presentata allarbitro prima della gara a prescindere dal numero dei calciatori impiegati. Linosservanza delle predette disposizioni, comprese quelle facoltativamente stabilite dai Consigli Direttivi dei Comitati, se ed in quanto deliberate, sar punita con la sanzione della perdita della gara prevista dallart.17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva. e) Attivit giovanile I Comitati, in relazione allo svolgimento della predetta attivit ufficiale 2012/2013, possono, facoltativamente, rendere obbligatorio alle Societ di C e D di partecipare con una propria squadra al Campionato Juniores di Calcio a Cinque Femminile o alternativamente al Campionato Giovanile Allievi di Calcio a Cinque indetto dal Settore per l'Attivit Giovanile e Scolastica. Alle Societ di Serie C e di Serie D che non rispettano tale obbligo o che, se iscritte al Campionato giovanile, vi rinuncino prima dellinizio della relativa attivit, verr addebitata una somma pari a 1.500,00 quale concorso alle spese sostenute per lorganizzazione dellattivit giovanile del Comitato. Le Societ possono altres partecipare con proprie squadre agli altri Campionati indetti dal Settore per l'Attivit Giovanile e Scolastica, con l'osservanza delle disposizioni alluopo previste. La partecipazione a tali attivit pu costituire attenuante nella determinazione delladdebito previsto.

3) Attivit minore Maschile e Femminile I Comitati possono organizzare in ambito regionale Campionati Juniores di Calcio a Cinque Maschile e Femminile. Il Campionato Juniores riservato ai calciatori e calciatrici nati/e dal 1 gennaio 1994 in poi e che, comunque, abbiano compiuto rispettivamente il 15 anno ed il 14 anno di et. Per lo svolgimento di detta attivit non consentita lutilizzazione di calciatori fuori quota. In deroga a quanto previsto dallart. 34, comma 1, delle N.O.I.F., le Societ partecipanti con pi squadre a Campionati diversi, nellambito della disciplina del Calcio a Cinque, possono schierare in campo nelle gare di Campionati di categoria inferiore, i calciatori/calciatrici indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore. La Divisione Calcio a Cinque provvede ad organizzare la fase nazionale, le cui modalit e procedure formeranno oggetto di apposito Comunicato Ufficiale di successiva pubblicazione. Nelle gare della fase nazionale del Campionato Juniores, possono partecipare tutte/i le/i calciatrici/calciatori regolarmente tesserate/i per la stagione sportiva 2012/2013, alla data del 31 Marzo 2013 e/o con decorrenza del tesseramento precedente al 1 Aprile 2013, che abbiano compiuto anagraficamente il 15 anno di et e/o 14 anno di et per le calciatrici. Nelle stesse gare fatto obbligo alle Societ di impiegare un numero di calciatrici/calciatori italiane/i, nati e residenti in Italia, che abbiano ottenuto il primo tesseramento in Italia, regolarmente tesserate/i per la stagione sportiva 2012/2013 alla data del 31 marzo 2013 e/o con decorrenza del tesseramento precedente al 1 Aprile 2013, almeno pari al 50% (cinquantapercento), arrotondato per eccesso, al numero dei calciatori

ComunicatoUfficialen.9pag.18di28
presenti ed inseriti nella distinta presentata allarbitro prima della gara. Tenuto conto delle previste modalit di presentazione della distinta di gara (in virt delle quali non sono ammessi a partecipare alla gara i calciatori i cui nominativi vengano forniti dopo linizio della gara) e considerate le modalit di giuoco che prevedono la sostituzione volante, limpiego di detti calciatori dovr risultare con lobbligo della presenza dei predetti calciatori dallinizio della gara e di inserimento nella distinta presentata allarbitro prima della gara. Alle Societ che non rispettano tali obblighi verr applicata la sanzione della punizione sportiva della perdita della gara, prevista dallart. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva, salvo ulteriori sanzioni. I Comitati dovranno comunicare entro e non oltre il 29 Aprile 2013 alla Divisione Calcio a Cinque il nominativo della Societ vincente il rispettivo Campionato regionale Juniores maschile e femminile. Ai Comitati data facolt di organizzare, a titolo sperimentale e nel proprio ambito, il Campionato Regionale Under 18 di Calcio a Cinque.

ISCRIZIONE AI CAMPIONATI REGIONALI E PROVINCIALI STAGIONE SPORTIVA 2012 - 2013


Si comunica che il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Puglia, nella riunione del 28 Giugno 2012, in ottemperanza alle disposizioni assunte dal Consiglio Direttivo della L.N.D., ha deliberato che le iscrizioni a tutti i campionati, dilettantistici e giovanili di ogni ordine e grado, per la stagione sportiva 2012/2013 dovranno essere effettuate obbligatoriamente via telematica dal sito www.lnd.it (Area Societ) attraverso la pagina web di ogni Societ e lautenticazione tramite lID e la PASSWORD fornite a suo tempo a ciascuna Societ. A questo proposito, si ricorda che, in caso di smarrimento delle credenziali, le stesse possono essere richieste al Comitato Regionale Puglia via fax (080/5699037) o via e-mail (d.mancini@figc.it). Ai sensi dellart. 28 del Regolamento della Lega Nazionale Dilettanti costituiscono condizioni inderogabili per liscrizione ai Campionati Regionali e Provinciali:

a)

la disponibilit di un impianto di gioco omologato, dotato dei requisiti previsti dallart. 31 del Regolamento della L.N.D. linesistenza di situazioni debitorie nei confronti di Enti Federali, Societ e Tesserati: premi di preparazione e vertenze Allenatori (Art. 94/ter comma 13 delle NOIF). il versamento delle seguenti somme dovute a titolo di diritti ed oneri finanziari: 1. diritti di iscrizione ai Campionati di competenza; 2. tassa associativa alla LND; 3. acconto spese per organizzazione attivit regionale, assicurazione dirigenti; 4. assicurazione tesserati.

b)

c)

Fatto salvo quanto sopra espresso si precisa quanto segue:

ComunicatoUfficialen.9pag.19di28

SOMME DA VERSARE PER LE ISCRIZIONI ON-LINE


La L.N.D. ha ribadito che le sotto indicate somme devono essere corrisposte nella loro totalit: 1. debito stagione precedente (saldo passivo al 30 giugno 2012). 2. diritti di iscrizione al campionato. 3. tassa associativa.

Ha disposto, altres, la facolt di ogni Comitato di attuare una forma di rateizzazione, fissando nel contempo una percentuale minima al disotto della quale lo stesso non possa scendere, per le somme da versare in relazione a: 1. spese assicurative giocatori 2. spese organizzative attivit regionale

La L.N.D. ha inoltre chiarito come sotto la voce spese assicurative giocatori siano considerate le pure spese assicurative individuate nellestratto conto della Segreteria Federale con il costo cadauno di 31,00, mentre le spese accessorie di gestione del tesseramento dovranno essere ricomprese nella voce spese organizzative attivit regionale. Il versamento da effettuare relativo alle spese assicurative calciatori far riferimento al numero di tesserati in carico ad ogni societ alla data del 30 giugno 2012 e sar visibile, per ciascuna societ, esclusivamente sulla pagina societaria del programma iscrizioni; la percentuale di rateizzazione fissata dal Consiglio Direttivo nella riunione del 28 giugno u.s., in relazione alle voci Acconto spese assicurative calciatori, e Acconto spese organizzative attivit regionale stata fissata al 30% degli importi dovuti. Le Societ che aderiranno al pagamento rateizzato dovranno provvedere al saldo della seconda rata entro il prossimo 30 Settembre 2012 e della terza rata entro il 31 Ottobre 2012.

IMPORTI ISCRIZIONI PER LA STAGIONE SPORTIVA 2012 - 2013


Come risulta dai successivi prospetti, anche per la Stagione Sportiva 2012/2013 il Consiglio Direttivo del C.R.P.,nella riunione del 28 giugno 2012, constatato il perdurare della crisi economica che sta colpendo profondamente anche le Societ Dilettantistiche Pugliesi, ha deliberato di mantenere invariati i diritti di iscrizione, confermando gli importi applicati nelle ultime stagioni sportive. Qui di seguito si elencano i relativi importi:

CAMPIONATO

Quota Diritti assoc iscrizione

Assicurazione dirigenti

Assicurazione tesserati

Acconto spese
Organizzazione Campionati Regionali

Totale Dovuto

ATTIVITA PROVINCIALE 3a CATEGORIA 250,00 700,00 90,00 31 x tesserato al 500,00 30 Giugno 1.540,00 +

ComunicatoUfficialen.9pag.20di28
tesserati 3a CATEGORIA NUOVE 250,00 700,00 AFFILIATE PROV.LE JUNIORES (seconda squadra) 700,00 90,00 1.000,00 460,00 2.500,00

500,00

1.200,00

PROV.LE JUNIORES 250,00 700,00 NUOVE AFF. (Societ Pure) ATTIVITA AMATORI 500,00

90,00

800,00

410,00

2.250,00

1.400,00

1.900,00

Il totale complessivo apparir alla conclusione della procedura telematica. Tale importo (totale complessivo) potr essere diminuito dell'eventuale somma a credito risultante dal conto societario al 30/6/2012, mentre dovr essere obbligatoriamente aumentato dell'eventuale somma a debito risultante dal conto stesso. Alla fine della procedura guidata, ciascuna Societ stamper un riepilogo delle iscrizioni effettuate, con evidenziato limporto complessivo che dovr corrispondere al bonifico. Apertura iscrizioni: la data di apertura delle iscrizioni viene fissata al 16 luglio 2012 PER LA PARTE AMMINISTRATIVA.

DOCUMENTAZIONE DA FAR PERVENIRE AL C.R. PUGLIA


Dopo la procedura on line, l'iscrizione si intender perfezionata con l'invio obbligatorio al Comitato Regionale Puglia della seguente documentazione cartacea: 1. Riepilogo iscrizioni ai campionati, ovvero il fascicolo che ciascuna Societ stamper alla fine della procedura online. Si precisa che lo stesso dovr essere necessariamente firmato e timbrato in ciascun foglio dal legale rappresentante. Per i fogli contenenti lOrganigramma e i Delegati alla firma, oltre alla firma del legale rappresentante, dovranno essere apposte tutte le firme di ciascun nominativo elencato. Coloro che incontrassero difficolt nellespletamento della procedura potranno contattare la Segreteria del Comitato Regionale che sar a disposizione delle Societ interessate. 2. Copia della ricevuta del bonifico bancario effettuato. Si precisa che la documentazione dovr essere depositata presso il Comitato Regionale Puglia entro il termine di scadenza, preventivamente via fax al numero 080/5699037 o alla mail d.mancini@figc.it, e in seguito inviata a mezzo raccomandata A/R, tenendo presente che per la spedizione, fa fede il timbro postale di invio e che la stessa deve giungere al massimo entro 7 giorni dal termine ultimo di spedizione. 3. Dichiarazione di disponibilit del campo di gioco. Secondo il modello predisposto dal Comitato Regionale Puglia, rilasciata dall'Ente proprietario, per la disputa di tutte le gare del Campionato Regionale di Eccellenza e di altre Manifestazioni ufficiali. Limpianto di gioco dovr essere regolamentare e omologato dalla F.I.G.C. (Art.27 del Regolamento Lega Dilettanti) e presentare le caratteristiche previste con particolare riferimento allattestazione di agibilit rilasciata dalle Commissioni Comunali e/o Provinciali di Vigilanza. Si precisa che pu essere concessa deroga alle Societ

ComunicatoUfficialen.9pag.21di28
per il tempo strettamente necessario allultimazione dei lavori, previa indicazione di unico campo alternativo provvisto di agibilit definitiva; in caso contrario dovr essere chiaramente disposta, da parte dellEnte proprietario, la concessione della struttura per la disputa di gare a porte chiuse. Nella dichiarazione di disponibilit deve essere indicato che la stessa non potr essere revocata nel corso della stagione sportiva. Modello scaricabile dal sito internet www.figcpuglia.it cliccando nellarea Modulistica.

4. Dichiarazione di autocertificazione onorabilit prevista dallart. 22/bis delle N.O.I.F. Modello scaricabile dal sito internet www.figcpuglia.it cliccando nellarea Modulistica.

5. Dichiarazione di Tesseramento Allenatore di Base - 3 Categoria, abilitato dal Settore Tecnico Federale, al quale stata affidata la guida tecnica della prima squadra. Modello scaricabile dal sito internet www.figcpuglia.it cliccando nellarea Modulistica (solo per i campionati ove previsto lobbligo).

6. Dichiarazione di conoscenza di titolarit di commercializzazione diritti di immagine e di diffusione audio e video. Modello scaricabile dal sito internet www.figcpuglia.it cliccando nellarea Modulistica.

VERSAMENTI PER ISCRIZIONI AI CAMPIONATI


A partire dal 16 Luglio 2012, le Societ potranno effettuare i relativi pagamenti esclusivamente a mezzo bonifico bancario sulle seguenti coordinate:

C/C Intestato a: L.N.D. COMITATO REGIONALE PUGLIA Via Nicola Pende,23 - 70124 BARI IBAN: IT25F0200804023000400516795 PRESSO UNICREDIT BANCA AGENZIA BARI VIA GIOVANNI XXIII (00403)

Nella causale dovranno essere chiaramente indicati i seguenti dati: 1. Matricola federale; 2. Denominazione Societ; 3. Campionato/i per il/i quale/i si intende effettuare liscrizione.

ComunicatoUfficialen.9pag.22di28

CALENDARIO SCADENZE PER ISCRIZIONE AI CAMPIONATI


Qui di seguito viene riportato il calendario delle scadenze relative alle iscrizioni ai campionati della stagione sportiva 2012 - 2013 deliberate dal Consiglio Direttivo, nella riunione del 28 giugno 2012, a cui le Societ si devono attenere in base ai Campionati di competenza:

CAMPIONATO

Termine ordinatorio

Termine perentorio

ATTIVITA PROVINCIALE 3a CATEGORIA 3a CATEGORIA NUOVE AFFILIATE PROV.LE JUNIORES ATTIVITA AMATORI 24/09/2012 24/09/2012 24/09/2012 31/10/2012 01/10/2012 01/10/2012 01/10/2012

Fatto salvo che le Societ, al momento delliscrizione, dovranno presentare necessariamente a pena di decadenza la domanda di iscrizione, si precisa quanto di seguito: le stesse dovranno provvedere alliscrizione ai campionati, presentando la documentazione di cui ai precedenti punti a, b, c entro i termini ordinatori. Alla data di scadenza del termine ordinatorio il Comitato Regionale proceder alla verifica della documentazione pervenuta dalle Societ. Le Societ che non avranno adempiuto correttamente alle prescrizioni relative alliscrizione al Campionato di competenza, saranno informate dal Comitato circa le inadempienza riscontrate e avranno la possibilit di regolarizzare le proprie posizioni entro i suindicati termini perentori. Il ricorso deve essere corredato da una tassa unica per tutti i campionati regionali di 50,00 a mezzo assegno circolare non trasferibile intestato a L.N.D. Comitato Regionale Puglia. Si ricorda, altres, che, ad ogni modo, linosservanza del termine di carattere ordinatorio da considerarsi illecito disciplinare, e, pertanto, sar sanzionato, su deferimento della Procura Federale, dagli Organi della Giustizia Sportiva competenti con una sanzione pari ad 50,00 per gli inadempimenti relativi alla presentazione della documentazione Si rimarca, infine, che linosservanza del termine perentorio, anche con riferimento ad uno soltanto degli adempimenti relativi alle condizioni inderogabili per liscrizione ai campionati, sar considerato motivo di non ammissione della Societ al Campionato di competenza, con le conseguenze del caso riferite alla vigente normativa federale. Il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale decider definitivamente sulle ammissioni delle Societ ai Campionati della stagione sportiva 2012/13 nel corso di una riunione alluopo convocata.

ComunicatoUfficialen.9pag.23di28

DOMANDE DI AMMISSIONE PER SOCIET NON AVENTI TITOLO


Si comunica che le Societ retrocesse nella stagione sportiva 2011 2012 dai vari campionati dilettantistici e giovanili potranno presentare domanda di ammissione al campionato superiore ovvero nei campionati allievi e giovanissimi regionali quali Societ non aventi diritto per essere inserite nella graduatoria di merito per il completamento degli organici. Si precisa che nella formazione della graduatoria avranno priorit tutte le Societ non retrocesse che presenteranno domanda. Le societ retrocesse, invece, saranno inserite nella graduatoria (privilegiando sempre la posizione di classifica) successivamente a quelle di cui innanzi solo in presenza di ulteriori disponibilit di posti in organico. Si precisa, infine, che il termine per la presentazione delle domande di completamento organico e/o ripescaggio avr unicamente carattere perentorio, ovvero tutta la documentazione richiesta dovr essere depositata entro il termine fissato dal Comitato Regionale, mentre per liscrizione al campionato di competenza il termine di carattere ordinatorio.

CAMPIONATO PROVINCIALE JUNIORES


Il Campionato Provinciale Juniores organizzato da ciascuna Delegazione Provinciale e/o Distrettuale, sulla base di uno o pi gironi. Articolazione: al Campionato Provinciale Juniores partecipano le squadre di Societ di Eccellenza e Promozione che lo abbiano richiesto, in alternativa al Campionato Regionale Juniores, nonch, facoltativamente, le Societ partecipanti ai Campionati di 1, 2, 3 Categoria, 3 Categoria - Under 21, 3 Categoria - Under 18, 3 Categoria Over 30 e 3 Categoria Over 35. Limite di partecipazione dei calciatori in relazione allet: Alle gare del Campionato Provinciale Juniores possono partecipare i calciatori nati dal 1 gennaio 1994 in poi e che, comunque, abbiano compiuto il 15 anno di et; consentito impiegare fino a un massimo di quattro calciatori fuori quota, nati dal 1 gennaio 1992, in base alle disposizioni emanate dai Consigli Direttivi dei Comitati. Linosservanza delle predette disposizioni sar punita con la sanzione della perdita della gara prevista dallart. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva. In considerazione del particolare assetto normativo che caratterizza la rispettiva attivit alle Societ di 3a Categoria - Under 18 partecipanti al Campionato Provinciale Juniores, non consentito limpiego di calciatori fuori quota. fatto divieto alle Societ Juniores pure provinciali di tesserare calciatori di et superiore a quella stabilita per tale categoria, ivi compresi i calciatori fuori-quota.

Le Societ di NUOVA AFFILIAZIONE dovranno presentare invece a questo Comitato Regionale la domanda di affiliazione alla F.I.G.C. unitamente alla documentazione richiesta, al fine di poter ottenere la password necessaria agli adempimenti connessi alle domande di iscrizione ai vari Campionati. La Segreteria di questo Comitato Regionale, sar a disposizione delle Societ tutte le mattine dal Lunedi al Venerdi dalle 9,30 alle 13,30 e nei pomeriggi dei giorni Luned, Marted, Mercoled e Gioved dalle ore 15,00 alle ore 17,00 per dare supporto a tutti quei dirigenti che incontreranno difficolt nellespletamento delle suddette procedure.

ComunicatoUfficialen.9pag.24di28

NUOVE AFFILIATE
Le Societ di NUOVA AFFILIAZIONE dovranno presentare invece a questo Comitato Regionale la domanda di affiliazione alla F.I.G.C. unitamente alla documentazione richiesta, al fine di poter ottenere la password necessaria agli adempimenti connessi alle domande di iscrizione ai vari Campionati. La Segreteria di questo Comitato Regionale, sar a disposizione delle Societ tutte le mattine dal Lunedi al Venerdi dalle 9,30 alle 13,30 e nei pomeriggi dei giorni Luned, Marted, Mercoled e Gioved dalle ore 15,00 alle ore 17,00 per dare supporto a tutti quei dirigenti che incontreranno difficolt nellespletamento delle suddette procedure. A seguito della pubblicazione degli oneri finanziari per la stagione sportiva 2012/2013 si specifica che le Societ che si affiliano alla Lega Nazionale Dilettanti dovranno allegare alla domanda di affiliazione un assegno circolare di 55,00 intestato al Comitato Regionale Puglia. Le societ che si affiliano al Settore Giovanile e Scolastico dovranno allegare alla domanda di affiliazione un assegno circolare di 340,00 intestato al Comitato Regionale Puglia per: 15,00 25,00 300,00 Tassa di affiliazione. Tassa annuale di adesione. Deposito cauzionale.

SETTOREGIOVANILEESCOLASTICO
NOTADELLASEGRETERIAFEDERALEINMERITOALLE CERTIFICAZIONIANAGRAFICHEPERTESSERAMENTODEI CALCIATORI
Si fa riferimento alla richiesta di chiarimenti, concernente la possibilit o meno di ritenere esente dalla imposta di bollo le certificazioni anagrafiche, che le Societ Sportive devono esibire ai fini del tesseramento dei calciatori. In proposito, si rappresenta che, in tema di esenzioni, nulla stato novellato dalla Legge dello Stato. Infatti, lart. 15 L. 183/2011 di stabilit finanziaria ha disposto che le autocertificazioni siano sostitutive delle certificazioni anagrafiche quando devono essere prodotte innanzi alle Pubbliche Amministrazioni. La FIGC e la Lega Nazionale Dilettanti, come noto, non sono Pubbliche Amministrazioni, bens enti di diritto privato. Sul punto occorre ricordare che lart. 27 bis della Tabella allegata al D.P.R. n. 642/72 dispone lesenzione per tutte le certificazioni richieste dalle Federazioni sportive riconosciute dal CONI. Non vi dubbio che la produzione della certificazione anagrafica interviene su richiesta della Federazione per il tesseramento dei calciatori.

ComunicatoUfficialen.9pag.25di28 Si rappresenta inoltre che, anche lart. 8 bis della Tabella allegata al D.P.R. n. 642/72 prevede lesenzione per tutti i certificati anagrafici richiesti dalle Federazioni o dalle societ sportive. Le richiamate disposizioni non risultano abrogate e quindi parere di questa Federazione che, alla luce del citato quadro nominativo, spetti lesenzione ogni qualvolta vengano richieste certificazioni anagrafiche per il tesseramento sportivo.

CAMPIONATI PROVINCIALI ALLIEVI E GIOVANISSIMI STAGIONE SPORTIVA 2012/2013


PROROGA ALLE ISCRIZIONI AI CAMPIONATI PROVINCIALI ALLIEVI E GIOVANISSIMI

Per liscrizione si seguir la procedura on line sulla pagina riservata di ogni societ e successivamente, dovranno pervenire alla Delegazione Provinciale di Bari compilati in tutte le loro parti, completi di disponibilit di campo e orario, sottoscritti dal Presidente della Societ, entro e non oltre luned 1 Ottobre 2012 (proroga). Nel caso in cui pervengano alla Delegazione Provinciale domande discrizione incomplete, le stesse non saranno prese in considerazione, e le Societ non saranno ammesse ai Campionati.

LE DOMANDE DI ISCRIZIONE DEVONO PERVENIRE, O ESSERE DEPOSITATE, PRESSO LA DELEGAZIONE PROVINCIALE DI GIURISDIZIONE ENTRO LE ORE 19.00 DI LUNEDI 1 OTTOBRE 2012.

COMUNICAZIONI DELLA DELEGAZIONE PROV. S.G.S. DI BARI

Riunione Tecnico Organizzativa rivolta a TUTTE le Societ che svolgono attivit di base per il Settore Giovanile e Scolastico stagione sportiva 2011/2012.
Lunedi 1 ottobre 2012 alle ore 16:30 presso la Sala Meeting del Comitato Regionale Puglia L.N.D. in Bari Via Nicola Pende n23, 1 piano si terr una Riunione Tecnico Organizzativa Attivit di Base per informare i Responsabili Tecnici e i Dirigenti Responsabili delle Scuole Calcio sui principi

ComunicatoUfficialen.9pag.26di28 fondamentali (Carta dei diritti del bambino) , sulle proposte, sulle modalit e sui tempi di svolgimento delle attivit delle categorie di base Piccoli Amici, Pulcini ed Esordienti. Alla suddetta riunione, dovranno prendere parte allincontro, il Responsabile Tecnico e il Dirigente Responsabile della Scuola di Calcio Qualificata, Scuola di Calcio o del Centro Calcistico di Base che opera nel Settore Giovanile e Scolastico. Si ricorda inoltre che la partecipazione delle Scuole di Calcio Qualificate (paragrafo b del C.U. Naz. N 1 S.G.S.), Scuole di Calcio (paragrafo c del C.U. Naz. N 1 S.G.S.) e Centri Calcistici di Base (paragrafo d del C.U. Naz. N 1 S.G.S.) accredita punteggio per la classifica di merito e per il riconoscimento ufficiale. Interverranno:, il Delegato Provinciale Vittorio Altieri, il Responsabile Tecnico Regionale prof Salvatore Lufrano e il Coordinatore Provinciale prof Giuseppe Casadibari. Data limportanza della Riunione si raccomanda a tutti di partecipare e di essere puntuali. Si ricorda inoltre che la partecipazione delle Scuole Calcio a detta riunione motivo indispensabile per il nulla-osta alla costituzione o al riconoscimento ufficiale delle stesse.

MODULO CENSIMENTO SOCIETA CHE OPERANO NELLATTIVITA DI BASE


(allegato al presente comunicato e allegato n. 1 al C.U. n. 1 del SGS Nazionale www.settoregiovanile.figc.it) Si ricorda a tutte le Societ, che svolgono attivit nel Settore Giovanile e Scolastico che il citato modulo (ALLEGATO 1) deve essere presentato indicando la denominazione esatta della Societ dichiarante la Scuola di Calcio Qualificata o Scuola di Calcio o Centro Calcistico di Base compilato in tutte le sue parti, compreso il timbro della Societ e la firma del Presidente, pena la nullit dello stesso, CONTESTUALMENTE al momento delliscrizione ai Campionati e Tornei organizzati da questa Delegazione. Si ricorda inoltre che il suddetto Allegato 1 documento indispensabile per il riconoscimento ufficiale di Scuola Calcio. Deve essere compilato anche dalle societ che non intendono aprire una Scuola Calcio.

Lintera operazione deve concludersi entro 04 NOVEMBRE 2012, in modo da consentire a questa Delegazione di controllare e poi trasmettere la citata documentazione al Coordinatore Federale Regionale, per il seguito di sua competenza.

ComunicatoUfficialen.9pag.27di28

ATTIVITDIBASE
SONO APERTE LE ISCRIZIONI AI CAMPIONATI PROVINCIALI ESORDIENTI A 7 E PULCINI MISTI
Per liscrizione si seguir la procedura on line sulla pagina riservata di ogni societ e successivamente, dovranno pervenire alla Delegazione Provinciale di Bari compilati in tutte le loro parti, completi di disponibilit di campo e orario, sottoscritti dal Presidente della Societ, entro e non oltre luned 15 ottobre 2012. Nel caso in cui pervengano alla Delegazione Provinciale domande discrizione incomplete, le stesse non saranno prese in considerazione, e le Societ non saranno ammesse ai Campionati. LE DOMANDE DI ISCRIZIONE DEVONO PERVENIRE, O ESSERE DEPOSITATE, PRESSO LA DELEGAZIONE PROVINCIALE DI GIURISDIZIONE ENTRO LE ORE 19.00 DI LUNED 15 OTTOBRE 2012.

ISCRIZIONI AL CAMPIONATO PROVINCIALE PICCOLI AMICI


Sono aperte le iscrizioni al Campionato PROVINCIALE PICCOLI AMICI per la Stagione Sportiva 2012/2013. I moduli per liscrizione, dovranno pervenire alla Delegazione Provinciale di Bari compilati in tutte le loro parti, completi di disponibilit di campo e orario, sottoscritti dal Presidente della Societ, entro e non oltre luned 15 ottobre 2012. Nel caso in cui pervengano alla Delegazione Provinciale domande discrizione incomplete, le stesse non saranno prese in considerazione, e le Societ non saranno ammesse ai Campionati.

LE DOMANDE DI ISCRIZIONE (VEDI ALLEGATO AL PRESENTE COMUNICATO) DEVONO PERVENIRE, O ESSERE DEPOSITATE, PRESSO LA DELEGAZIONE PROVINCIALE DI GIURISDIZIONE ENTRO LE ORE 19.00 DI LUNED 15 OTTOBRE 2012.

**************** Lintero Comunicato Ufficiale di questa Delegazione Provinciale, consultabile ed estraibile in copia dai seguenti siti internet: http://bari.figcpuglia.it www.figcpuglia.it www.lnd.it/Delegazioni Provinciali
****************

(Delegazione Provinciale Bari) (Comitato Regionale Puglia L.N.D.) (L. N. D.)

ComunicatoUfficialen.9pag.28di28 C/C Intestato a: L.N.D. COMITATO REGIONALE PUGLIA Via Nicola Pende,23 - 70124 BARI UNICREDIT BANCA AGENZIA BARI VIA GIOVANNI XXIII IBAN: IT25F0200804023000400516795 PUBBLICATO IN BARI ED AFFISSO ALL'ALBO DELLA DELEGAZIONE PROVINCIALE IL 24 settembre 2012.

IL SEGRETARIO Pierfrancesco DE NICOLO

IL DELEGATO PROVINCIALE Vittorio ALTIERI