Sei sulla pagina 1di 4

CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO _________

Gruppo Consiliare Lega Nord Trentino

Trento, 31 ottobre 2012

ILL. MO BRUNO DORIGATTI PRESIDENTE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE PALAZZO TRENTINI

INTERROGAZIONE n. ASSUNZIONI PROVINCIALI QUALE PREMIO FEDELTA? SI CONFERMANO GLI ESUBERI DELLE FIGURE DIRIGENZIALI IN PROVINCIA E, NEL CASO, COME MAI PARALLELAMENTE SI ASSUMONO ALTRI DIRIGENTI?
Un tempo, i miracoli erano prerogativa di poteri soprannaturali o celestiali ma oggi, nella evidente globalizzazione universale, sembrerebbe caduto anche questo ultimo tab, poich spesso, nonostante le dichiarazioni dintenti e le briglie di cartone usate come foglie di fico, pare che, dalla sinistra trentina, i miracoli li riescono oggi a fare anche i comuni mortali, purch investiti dal ruolo di governo, anche provinciale. Cos, mentre la ministra Fornero pare sia riuscita nella difficile impresa di moltiplicare i disoccupati e gli esodati, a livello provinciale, nel momento della revisione della struttura dirigenziale, si scoprono degli esuberi, mentre dallaltra, con alcune argomentazioni, si vuole assumere una nuova figura nel ruolo dirigenziale, ovvero un Dirigente della Comunit montana del Baldo. Infatti, il giorno 26 Ottobre 2012, la Giunta provinciale con deliberazione n.2297, avente come oggetto Inquadramento presso la Provincia autonoma di Trento mediante mobilit, ai sensi dell'articolo 23 della legge provinciale 3 aprile 1997, n. 7, della dott.ssa Giuliana Cristoforetti, dirigente- segretario della Comunit montana del Baldo. Istituzione e conferimento dell'incarico di livello dirigenziale denominato "supporto giuridico-amministrativo del Dipartimento" presso il Dipartimento affari istituzionali e legislativi ne ha determinato lassunzione, generando una nuova competenza. Le motivazioni del relatore, testualmente recitano:
38100 Trento - Via delle Orne, 32

con determinazione n. 401 di data 13 luglio 2010, la dirigente del Servizio per il personale ha disposto lassunzione in posizione di comando presso la Provincia, per il periodo di un anno dal 1 agosto 2010, della dott.ssa Giuliana Cristoforetti,dirigentesegretario dipendente della Comunit montana del Baldo. A fronte del perdurare delle esigenze di servizio, con determinazioni del dirigente generale del Dipartimento organizzazione, personale e affari generali n. 238 di data 28 luglio 2011, n. 318 di data 26 luglio 2012 e n. 397 di data 1 ottobre 2012, stato prorogato il comando della dott.ssa Cristoforetti fino al 31 ottobre 2012. Con nota prot. n. 631 di data 13 giugno 2012 la Comunit montana del Baldo ha chiesto allamministrazione provinciale di valutare linquadramento nel proprio ruolo della dott.ssa Cristoforetti, considerato che la Comunit cesser di effettuare servizi associati a decorrere dal 1 gennaio 2013. Con nota di data 24 luglio 2012 la dott.ssa Cristoforetti ha presentato istanza di inquadramento nel ruolo provinciale. L'articolo 23 della legge provinciale 3 aprile 1997, n. 7, come sostituito dallarticolo 14 della legge provinciale 29 ottobre 2010, n. 22, al comma 4 prevede che la Provincia possa assumere mediante mobilit, e iscrivere allalbo dei dirigenti,il personale dipendente di pubbliche amministrazioni, con qualifica dirigenziale e rapporto di lavoro a tempo indeterminato, in posizione di comando presso la Provincia da almeno due anni. Il numero di dirigenti inquadrati ai sensi di tale articolo non pu essere superiore a cinque (5 per cento del numero di dirigenti stabiliti dallarticolo 15, comma 3 bis, della medesima legge provinciale). Inoltre la deliberazione della Giunta provinciale n. 140 di data 3 febbraio 2012,avente ad oggetto: Determinazioni in materia di assunzioni di personale del comparto autonomie locali per l'anno 2012 autorizza linquadramento, sempre che vi sia uno specifico e fondato interesse da parte dellAmministrazione, di personale gi in posizione di comando da almeno due anni nonch nel caso di eventuale impossibilit di prosecuzione del servizio per espressa disposizione dellente distaccante o per disposizione di legge. Accertato che all'interno della dotazione organica complessiva del personale provinciale sussiste la necessaria vacanza di posti nella qualifica di dirigente e accertato che linquadramento della dott.ssa Cristoforetti rientra nel numero di dirigenti che possono essere inquadrati ai sensi del gi richiamato articolo 23,ravvisata la necessit di acquisire nel ruolo provinciale un dirigente con specifica competenza amministrativa, si propone linquadramento per mobilit della dott.ssa Giuliana Cristoforetti nel ruolo unico del personale provinciale. Considerati i tempi necessari per perfezionare la procedura di assunzione e di iscrizione nellalbo dei dirigenti della Provincia si propone la decorrenza del 1 novembre 2012. Si propone, inoltre, di istituire presso il Dipartimento affari istituzionali e legislativi lincarico di livello dirigenziale denominato "supporto giuridico amministrativo del Dipartimento e di conferire lo stesso alla dott.ssa Cristoforetti, con decorrenza 1 novembre 2012 e per la durata di cinque anni ai sensi degli articoli 24 e 27 della legge provinciale 3 aprile 1997, n. 7. Nella stessa settimana, nel mentre si deliberava lassunzione di un nuovo dirigente poich all'interno della dotazione organica complessiva del personale provinciale sussiste la necessaria vacanza di posti nella qualifica di dirigente, si dava il via alla riorganizzazione interna, comunicata dalla stampa locale e titolata: Provincia, via 14 dirigenti e 18 direttori - Ma intanto la giunta assume una nuova dirigente che era dipendente della Comunit montana del Baldo.
38100 Trento - Via delle Orne, 32

Questa una scelta che solleva molte perplessit di ordine politico e che, coniugata con il disegno di legge n.322/XIV in materia di assunzioni provinciali (recentemente approvato) sembra fare della trasparenza un sogno, e sembra mettere in secondo piano la virtuosit dei Concorsi pubblici, delle aspettative per molti giovani ma, soprattutto, pare creare una disparit protezionista verso coloro che, in un modo o nellaltro, sembrerebbero servire alla gestione di chi governa. In natura si definirebbe fauna protetta, e pare,invece,che vengano lasciati al loro inglorioso destino tutti coloro che, correttamente, avrebbero delle aspettative o quei giovani cui richiesta esperienza per linserimento nel mondo del lavoro ma che lunica che riescono a fare a tempo illimitato linoccupazione, anche, forse, per questo tipo di scelte. Va ricordato che in linea con questa delibera, il disegno di legge n.322/XIV, approvato in Aula, permette il comando temporaneo di dirigenti e personale delle aziende di sistema, gestite con regime privatistico e SPA a tutti gli effetti, presso le pubbliche amministrazioni, senza concorso alcuno e per un periodo di 3 anni, ripetibili allinfinito. Questa pare essere una via di protezione che, se risultasse tale, non sembrerebbe essere parimenti garantita a nessun altro lavoratore e che non garantirebbe nulla in termini di trasparenza, ma soprattutto che non permetterebbe di capire, in modo logico, perch da una parte si accorpa e si comunica di voler sgrassare lelefantiaco sistema burocratico/istituzionale provinciale e, dallaltra, sembra vengano accomodate situazioni e create nuove strutturazioni, assumendo nuove figure. Tutto ci non sembrerebbe essere giustificato da scelte strategiche di riordino, ma da una volont probabilmente diversa, di cui chiediamo chiarezza, al di l della valutazione di ordine personale e di ogni riferimento agli aspetti del profilo professionale - sicuramente di alto livello - delle persone interessate; profili che, in ogni modo, per il passaggio o lassunzione al pubblico, per la trasparenza e per evitare ogni tipo di nepotismo o Premio fedelt, dovrebbero essere oggetto di un concorso pubblico, mettendo tutti i cittadini, aventi titolo, nella possibilit di potersi giocare la possibilit dellagognata assunzione.

Tutto ci premesso si interroga il Presidente della Provincia per sapere: 1. Quali elementi di legittimit sono stati valutati a sostegno della deliberazione della Giunta provinciale n.2297 dd.26 ottobre 2012; e perch, vista la riorganizzazione interna, non si fatto riferimento a dirigenti o personale gi in organico per occupare la posizione ad hoc generata; 2. Quali sono i vantaggi generati dallistituzione presso il Dipartimento affari istituzionali e legislativi, dellincarico di livello dirigenziale denominato "supporto giuridico amministrativo del Dipartimento, quali le motivazioni tecniche a supporto e quali altri Uffici e personale sono coinvolti in questa ennesima rivisitazione; 3. Quali Dirigenti, ad oggi, svolgevano i ruoli attualmente riorganizzati in tale Ufficio e quale la motivazione dellassegnazione ad una persona appositamente assunta; 4. Visto checon determinazione n. 401 di data 13 luglio 2010, la dirigente del Servizio per il personale ha disposto lassunzione in posizione di comando presso la Provincia, per il periodo di un anno dal 1 agosto 2010, della dott.ssa Giuliana Cristoforetti,dirigentesegretario dipendente della Comunit montana del Baldo e che A fronte del perdurare delle esigenze di servizio, con determinazioni del dirigente generale del Dipartimento
38100 Trento - Via delle Orne, 32

5.

6. 7.

8.

9.

organizzazione, personale e affari generali n. 238 di data 28 luglio 2011, n. 318 di data 26 luglio 2012 e n. 397 di data 1 ottobre 2012, stato prorogato il comando della dott.ssa Cristoforetti fino al 31 ottobre 2012, se lassunzione stessa avvenuta per concorso o selezione e se era da intendersi a tempo determinato o indeterminato; Visto che Con nota prot. n. 631 di data 13 giugno 2012 la Comunit montana del Baldo ha chiesto allamministrazione provinciale di valutare linquadramento nel proprio ruolo della dott.ssa Cristoforetti, considerato che la Comunit cesser di effettuare servizi associati a decorrere dal 1 gennaio 2013, quali sono li argomenti giuridici e di servizio a supporto di tale richiesta; Se la Comunit montana del Baldo ha sede in Loc.Platano, n.6 a Caprino Veronese (Vr); Perch e con quali argomentazioni, con nota prot. n. 631 di data 13 giugno 2012 la Comunit montana del Baldo ha chiesto allamministrazione provinciale di valutare linquadramento nel proprio ruolo della dott.ssa Cristoforetti, considerato che la Comunit cesser di effettuare servizi associati a decorrere dal 1 gennaio 2013e quali le ragioni specifiche per laccoglimento di tale proposta; Visto che L'articolo 23 della legge provinciale 3 aprile 1997, n. 7, come sostituito dallarticolo 14 della legge provinciale 29 ottobre 2010, n. 22, al comma 4 prevede che la Provincia possa assumere mediante mobilit, e iscrivere allalbo dei dirigenti,il personale dipendente di pubbliche amministrazioni, con qualifica dirigenziale e rapporto di lavoro a tempo indeterminato, in posizione di comando presso la Provincia da almeno due anni. Il numero di dirigenti inquadrati ai sensi di tale articolo non pu essere superiore a cinque (5 per cento del numero di dirigenti stabiliti dallarticolo 15, comma 3 bis, della medesima legge provinciale), se il 5% del numero dei dirigenti inquadrati, ai sensi di tale articolo, contabilizzato sui dirigenti attuali o sul numero che uscir e si stabilizzer con la ristrutturazione dei servizi in atto; Se la notizia della stampa locale, secondo cui risultano esserci 18 esuberi dirigenziali, fosse vera, quali sono i reparti interessati, quali le figure coinvolte, quali i ruoli e le competenze e, nel caso di conferma della ristrutturazione aziendale, se nessuna figura era in grado di svolgere il ruolo in discussione.

A norma di Regolamento, si chiede risposta scritta.

Lega Nord Trentino Cons. Claudio Civettini __________________________

38100 Trento - Via delle Orne, 32