Sei sulla pagina 1di 9

SEDUTA OPERATIVA di MERCOLEDI 31 OTTOBRE Raffaele Di Pasquale dipasqualeraffaele@libero.it skype: mister.

raffaele

ORGANIZZAZIONE OPERATIVA

I fase

III fase

II fase

DESCRIZIONE ATTIVITA
I FASE,6 spazi per 4 vs.2: settore blu; II FASE, 2 spazi per 8 vs.4: settore ocre; III FASE, 8 vs.8 + 8 sponde attive a 4 porte: Settore verde; IV FASE: proposte differenziate per linee.

I fase

II fase

LA COPERTURA DELLE LINEE DI PASSAGGIO


In un campo di dimensioni ridotte diviso in 3 zone, si gioca una partita 6>4. I rossi, in attacco e in possesso palla, devono trasmettere il pallone ai compagni nel settore opposto. I gialli, difensori, nella zona della palla non possono contrastare, ma soltanto indirizzare gli avversari. Gli altri 2 nella zona mediana, dovranno occuparsi di chiudere le linee di passaggio per intercettare. Se la palla passa da una zona allaltra degli attaccanti, i difensori nella zona mediana andranno ad attaccare la palla e gli altri si porteranno nella zona mediana.

Un 4>4 su un campo che ha la dimensione di una doppia area di rigore . Si gioca 4>4 per la conclusione con 4 giocatori sponda sui lati liberi da marcature, ma con il vincolo della giocata di prima (per simulare le situazioni e i tempi di gioco della partita quando la palla giocata esternamente); si tira solo dopo un cross effettuato dalla sponda. Lesercitazione fondamentale per creare situazioni ottimali dattacco agli spazi liberi, per questo si ricerca il continuo movimento come elemento fondamentale per avere il maggior numero di soluzioni e varianti possibili. Cos si favorisce la giocata del possessore di palla e si limitano i movimenti dei difensori avversari.