Sei sulla pagina 1di 1

Urbino

ELETTI i rappresentanti degli studenti negli organi amministrativi dellUniversit di Urbino. I nomi usciti vincenti dalle urne sono 24. Nel Consiglio di amministrazione dellAteneo ad entrare sono Roberto Merlo della lista Cuspide e Antonio Astolfi di Agor. Al Senato accademico sederanno invece Mariano Marano (Cuspide, eletto anche nel Cda dellErsu), Debora Caporale (Agor) e Chiara Mosciatti (Cuspide). Tre nuovi rappresentanti saranno poi nel Consiglio del dipartimenti di Economia, societ, politica: Ga-

VENERD 26 OTTOBRE 2012

21
SANITA DANNA: CHIUDERANNO I PICCOLI OSPEDALI
IN UN INTERVENTO ieri il consigliere regionale Giancarlo DAnna ha fatto sapere che il dramma per la sanit non si ancora consumato del tutto. La chiusura degli ospedali sotto i 120 posti letto sar la ghigliottina con la quale capitoler la sanit diffusa e accessibile che ha contribuito a far s che le Marche possono vantarsi di essere una delle realt pi longeve non solo dItalia. Per DAnna dimezzeranno Cagli, Sassocorvaro, Fossombrone e Pergola e poi alla fine rimarrebbero solo Urbino Pesaro e Fano.

Elezioni allUniversit: ecco chi nei consigli


I VOLTI DEL CDA Nel massimo organo ci saranno Roberto Merlo ed Antonio Astolfi
briele Guidi (Cuspide), Ivana Bevilaqua (Agor), Giancarlo Virgilio (Cuspide). Nel Consiglio del dipartimento di giurisprudenza: Gianluca Meschini (Cuspide), Valentina DAddario (Agor). Nel Consiglio di Scienze biomolecolari: Agnese Sabatino (Cuspide), Daniele Marzano (Cuspide),

Ateneo: rischio occupazione Laula C2 diventa sorvegliata


IL POLO didattico Volponi sotto schiaffo e ieri mattina c stata una nuova manifestazione contro quella che viene considerata repressione e militarizzazione negli ambienti universitari. Da giorni infatti alcuni studenti che da anni portano avanti la protesta contro gli organi dAteneo hanno puntato gli occhi su una delle aule utilizzate per le lezioni (la C2) costituendosi persino in un Collettivo per lautogestione. Finora non sono riusciti ad occuparla, rimane per il fatto che con i continui annunci lanciati sul web, tengono col fiato sospeso le forze dellordine, sempre sul posto per mantenere la situazione sotto controllo. Ieri si trattato di una colazione (comunque provocatoria), ma probabile che prima o poi qualcuno si decida di passare ai fatti.

UNIVERSITA

Maggioranza schiacciante della lista Cuspide


Francesco Benedetto Belfiore (Fuorikorso Urbino). Nel Consiglio di Scienze della comunicazione- discipline umanistiche: Michela Morelli (Cuspide), Filippo Testa (Agor). Nel Consiglio d Scienza delluomo: Samuele Fabbrocile, Cristel Marcelletti Lattanzi e Gloria Filippetti (tutti e tre di Agor). Nel Consiglio di Scienze di base e fondamenti: Betty Ferro e Matteo Ghilardi, entrambi di Cuspide e unici due candidati. Per finire con i nuovi eletti nel Consiglio del dipartimento di studi internazionali, storia, lingue

Malumori per lassenza della Regione


LA REGIONE quasi assente irrita lAteneo. Ai piani alti dellUniversit di Urbino si fatta notare la scarsa presenza della politica regionale allincontro con il ministro dellinterno Anna Maria Cancellieri di mercoled. In effetti, esclusi lassessore marchigiano Luigi Viventi (seduto in prima fila) e il consigliere regionale Elisabetta Foschi, che per ad Urbino non poteva mancare visto che qui anche consigliere comunale, non che lassemblea fosse affollata di personaggi istituzionali provenienti da Ancona. Stando ai mormorii pare che sia pesata molto, ad esempio, lassenza del governatore Gian Mario Spacca e del presidente del Consiglio regionale Vittoriano Solazzi. Entrambi invitati al buffet, ristretto a pochi, che si tenuto a palazzo Battiferri dopo il convegno. Nessuno vuole parlarne apertamente. Tuttavia limbarazzo per un evento che nonostante il livello non riuscito ad avere sufficienti riscontri in Regione stata ufficiosamente la prima reazione. E dove non riuscito un ministro limpressione che sar fatica farcela diversamente. Pu considerarsi un errore diplomatico questo? Nellattesa di risposta correggiamo i nostri di errori. Si tratta di una svirgola pubblicata ieri tra le risposte date ai giornalisti dal ministro sulla questione del riordino Province. Si scritto infatti che tutto veniva rimandato alla discussione con Lupi. Come avranno certamente capito i pi lUpi in questione, con lapostrofo, non era il deputato Pdl Maurizio Lupi, ma lUnione delle Province dItalia. Un refuso di cui ci scusiamo con i nostri lettori.

culture: Gloria Stella e Alessandro Carta, anche stavolta entrambi di Cuspide, anche stavolta unica lista presente. FACENDO una stima complessiva i voti espressi sono andati per la maggior parte alla nuova lista Cuspide che, appena entrata nel

panorama universitario urbinate, ha saputo ritagliarsi da subito un ruolo di primo piano, accedendo a quasi tutti i seggi assegnati agli studenti. E raggiungendo, nel Cda dellAteneo e nel Senato Accademico, ben oltre 2mila preferenze. Basti dire che uno dei suoi candidati, da solo, ha portato a casa 741 voti.

TRASPORTI ROBERTO GIANNOTTI (PDL) CRITICA IL PRESIDENTE DELLAMI, GIORGIO LONDEI

Serve la convenzione sui bus. Basta chiacchiere


TROPPI discorsi sono stati fatti invece di rinnovare la convenzione sui trasporti. Roberto Giannotti, consigliere provinciale del Pdl, tira dritto sul tema e attacca il presidente Ami, Giorgio Londei: Sono irricevibili dice le sue rassicurazioni, peraltro tardive, farebbe bene a rinnovare la convenzione. La lettera di una studentessa universitaria (pubblicata recentemente) che lamentava i costi troppo alti per le spese di trasporto e la successiva replica dellazienda hanno cos riacceso linteresse sullargomento. NEL 2003 informa Giannotti in considerazione dellimportanza rivestita per lutenza studentesca di tale servizio venne stipulata una convenzione tra Ersu, Ami, Universit, e Comuni di Urbino e Fermignano. Con tale atto veniva confermato e rinnovato il servizio di trasporto agevolato, gi convenzionato nel 1998, ad uso esclusivo degli studenti dellAteneo, degli Istituti superiori di grado universitario, dellAccademia e dellIsia di Urbi-

STUDENTI Le rassicurazioni date sono irricevibili, laccordo era operativo dal 2003
no, nonch degli altri utenti beneficiari del servizio di ristorazione e in seguito anche degli iscritti allUniversit e al Conservatorio di Pesaro. Il servizio rileva inoltre il consigliere si distingueva per il collegamento citt centro collegi e

mense universitarie, attraverso la linea 21 e Urbino Campus Scientifico Fermignano, attraverso la linea 18 e per lutilizzo a chiamata per gli studenti disabili. Il costo degli abbonamenti urbani era di 8 euro per gli studenti borsisti e 16 euro per tutti gli altri studenti. PERCHE il cuore dellintervento si deciso di non ripetere questa esperienza? Un interrogativo che va insieme ad una critica allamministrazione provinciale e al suo fallimentare intervento sugli studenti delle scuole medie superiori e sui criteri particolarmente restrittivi per lassegnazione delle agevolazioni previste. e. m.

ARRABBIATO Roberto Giannotti (Pdl)