Sei sulla pagina 1di 5

T

ra tab e
stereotipi il
mondo de-
gli omoses-
suali in )ta-
lia stato
sempre vi-
sto e perce-
pito come
una realt
p a r a l l e l a
fatta di trasgressione, provocazione,
lustrini e paillettes e niente pi. Una
sorta di creature della notte senzani-
ma e senza nome che devono palesar-
si in quellarco di poche ore, quando il
buio nasconde questo spicchio di so-
ciet. Di giorno, invece, panta rei,
tutto deve scorrere sotto traccia. Ma,
in questi ultimi anni, il mondo gay
riuscito nellimpresa di fare grandi
passi in avanti in fatto di integrazione
ed accettazione. Lo sdoganamento
stato possibile anche allimpegno
pubblico di due pugliesi doc come Ni-
chi Vendola e Vladir Luxuria che con
tenacia ed abnegazione sono riusciti
a rendere ordinaria la quotidianit
di diverse migliaia di persone che vi-
vevano nellombra. Ma, in )talia, i di-
ritti per le coppie di fatto anche ete-
rosessuali non sono ancora presenti.
)n questa battaglia si sta spendendo
molto Equality )talia, una rete nazio-
nale di respiro europeo che nasce ad
ottobre a Roma e si occupa di
diritti civili. )nclude tutte quelle che
sono le tipicit sociali previste nel
Trattato di Lisbona, nella Costituzio-
ne )taliana, Dichiarazione )nternazio-
nale dei diritti dellUomo e nella Car-
ta dei diritti fondamentali dellUnione
Europea. ) rappresentanti si adopera-
no per il superamento di ogni discri-
minazione e disparit in ragioni del
sesso, dellet, della condizione socia-
le, di appartenenza etnica, della disa-
bilit, di convinzione religiosa e filo-
Vi racconto
la quotidianit
di un omosessuale.
Nessun diritto,
ma tanta dignit
La sipontina Francesca Brancati, referente di Equality Capitanata,
lancia la raccolta di rme per la Legge Una volta per tutti.
E una battaglia di civilt, non solo per i gay
22
Sabato 27 ottobre 2012 POLITICA & ECONOMIA
sofica, ui oiientamento sessuale e
iuentit ui geneie. A Nanfieuonia e
costituto un bel giuppo ui amici che
ual mese ui maizo scoiso, pailanuo ui
uiiitti tia un apeiitivo e laltio, u
voce a chi non ce lha. In questi gioini
Equality Italia Capitanata, guiuata
ualla iefeiente Fiancesca Biancati,
piesenta la campagna "0na volta pei
tutti " pei la pioposta ui legge ui ini-
ziativa popolaie nazionale "Biscipli-
na uellunione civile, uel patto civile
ui soliuaiiet e noime in mateiia ui
unione ui fatto", iniziativa annunciata
anche in uazzetta 0fficiale n.1Su uel
u6u62u12, lanciata ual Pauova Pii-
ue village e ua Ben&Ieiiys. Sai pos-
sibile fiimaie la petizione questa seia
a paitiie ualle oie 2u.uu piesso il La-
boiatoiio 0ibano Cultuiale (L0C)
"Peppino Impastato" sito sul Lungo-
maie N. Sauio ui Nanfieuonia, non-
ch tutti i gioini lavoiativi piesso luf-
ficio elettoiale ui Nanfieuonia in via
0. Suanga, 8F. "0ltie un milione e
mezzo ui famiglie eteiosessuali eu
omosessuali spiega Biancati - non
hanno accesso a molti uiiitti , sopiat-
tutto in mateiia ui successione, salute
e pieviuenza. La piesente legge ga-
iantisce lattuazione uel uiiitto invio-
labile ui ciascuna peisona, inuipen-
uentemente ual suo oiientamento
sessuale, alla sua piena iealizzazione
nellambito ui una ielazione affettiva
ui coppia, quale foimazione sociale
ove si svolge la sua peisonalit in at-
tuazione uegli aiticoli 2 e S uella Co-
stituzione. Tale legge iiconosce la
paii uignit sociale uelle famiglie,
fonuate o non fonuate sul matiimo-
nio, e il loio contiibuto alla ciescita
politica, economica e sociale uel Pae-
se". Tia le tante attivit, Equality Italia
Capitanata ha aueiito e piomosso la
ui Pioposta legge iegionale "Su e Su
Nai pi senza" ui iniziativa popolaie,
in mateiia ui noime pei lequilibiio
nella iappiesentanza ui geneie nelle-
lezione uel Consiglio Regionale e uel
Piesiuente uella Regione. 0uesta foi-
za ui volont piofusa nellinfoimaie e
combatteie pei il iiconoscimento ui
nuovi uiiitti, esattamente come una
goccia cinese che col tempo ha scalfi-
to anche la pi uuia uelle pietie, ha
piouotto i piimi impoitanti iisultati.
"E veio puitioppo sono accauuti nel
coiso ui un anno uue episoui ui vio-
lenza omofoba, il piimo uei quali e
stato uenunciato. La coppia uichia-
ia Biancati- venne aggieuita ua un
bianco ui iagazzi, mentie eiano a
passeggio nel centio cittauino ( nei
piessi ui Piazza Naiconi) . Le vittime
iipoitaiono alcune lesioni, pei foitu-
na non giavi. Attualmente e in coiso
il piocesso. Nonostante tutto, mi sen-
to ui uiie che Nanfieuonia e una citt
apeita. E veio ci sono stati uegli epi-
23
Sabato 27 ottobre 2012 POLITICA & ECONOMIA
sodi di omofobia, cos come accade in
tante altre realt. Ma pi che classifi-
care Manfredonia come citt omofo-
ba o citt gay-friendly, credo bisogna
capire quali siano le risposte della so-
ciet rispetto a questi fenomeni o a
quelli pi in generale di discrimina-
zione. Francesca, che da diversi anni
ha una compagna e vive la sua rela-
zione alla luce del sole, racconta la
sua esperienza. (o potuto costruire
la mia personalit avendo come rife-
rimento punti fermi. Per questo non
ho paura e non provo vergogna ad es-
sere quello che sono. Conto molto sul
ruolo che hanno le associazioni Age-
do, Arcigay, Equality )talia gli inse-
gnanti. La scuola: l che i ragazzi
passano la maggior parte del loro
tempo. Nella mia vita ho avuto sem-
pre degli ottimi insegnanti, delle gui-
de e dei modelli di riferimento forti,
stabili. Nella scuola aggiunge- feno-
meni come lomofobia, il bullismo,
episodi comunque legati alla violenza
e alla fobia paura del diverso sono
sempre molto frequenti. Poi, bisogna
dire anche che molti ragazzi e ragaz-
ze, purtroppo vivono discriminazioni
legate alla propria sessualit soprat-
tutto nel luogo dove dovrebbero inve-
ce sentirsi pi sicuri, protetti , com-
presi: la famiglia. Ma, il mio
coming-out non stato cos traumati-
co. ) miei genitori mi amano e hanno
imparato negli anni il modo migliore
per dimostrarmelo. Rispettandomi.
Rispettando e sostenendo le mie scel-
te, il mio modo di essere. Non finir
mai di ringraziare la mia famiglia. Ma
lomofobia dalle nostre parti non
solo quella cruenta dei pugni, delle
bastonate ed episodi di violenza effe-
rati. Lomofobia pi subdola e stri-
sciante. La violenza di tipo psicolo-
gico. Lomosessuale dichiarato, o
comunque pi in vista spesso non
riesce a trovare lavoro e questo un
aggravante rispetto alla gi dilagante
crisi degli ultimi anni. Se non ha la
fortuna di essere un lavoratore auto-
nomo, spesso, si scappa via da questa
citt. E questo ci che mi fa pi
male. Come detto, Francesca dive-
nuta per Manfredonia e per la Capita-
nata un modello, un simbolo cha dato
coraggio e sostegno a molte persone
che vivevano angosciosamente la loro
quotidianit priva di diritti. Raccol-
go sempre pi testimonianze di
ragazzi/e , amici e amiche, che in fa-
miglia subiscono attacchi a volte dav-
vero spaventosi da parte di familiari
troppo spesso i genitori per il loro
orientamento sessuale. Genitori che
arrivano a chiudere in casa, malme-
Nessuna vergogna, la mia famiglia mi ha sempre sostenuto.
C ancora troppa difdenza, ma meno casi di aggressioni
omofobiche. Eravamo pochi un anno fa, ora siamo
un bel gruppo che tra un aperitivo e scambio di idee
si batte per far adeguare la nostra nazione allEuropa
24
Sabato 27 ottobre 2012 POLITICA & ECONOMIA
nare, disprezzare i figli e sputargli ad-
dosso rabbia e sdegno. E terribile. E
mi fa inorridire. Pi di qualunque epi-
sodio di omofobia di borgata! Ma non
giudico. Non condanno un genitore
che semplicemente non conosce. Non
ha strumenti per affrontare il suo di-
sagio, il suo dolore, la sua inadegua-
tezza. Forse anche quello un modo
per proteggerlo un figlio da una so-
ciet che non accetta? Forse un
modo per sperare di non darlo in pa-
sto allignoranza e al disprezzo collet-
tivo? Forse penseranno, meglio che
lo faccio io che sono tuo padre, o tua
madre, piuttosto che un estraneo?
Non lo so. Non voglio pensare che sia
solo per un fatto culturale legato alle
apparenze. Per fortuna per me non
stato cos. Ma, la battaglia di Equality
Capitanata non si limitata solo ad
azioni di sensibilizzazione e manife-
stazioni, bens ha prodotto anche
proposte legislative. Abbiamo pre-
sentato, allattenzione del Consiglio
comunale, una proposta di delibera
in materia di lotta alle discriminazio-
ni per orientamento sessuale ed enti-
t di genere in cui chiediamo la modi-
fica di alcune parti dello statuto
comunale: di inserire nello specifico
la dicitura orientamento sessuale l
dove manca, insieme ad una serie di
iniziative alle quali il Comune pu
aderire, come ad esempio la Re.a.dy,
Rete Nazionale delle Pubbliche Am-
ministrazioni Anti Discriminazioni
per orientamento sessuale e identit
di genere. Il Maggio dice
Brancati- , in occasione della giornata
mondiale contro lomofobia, Equality
Italia Capitanata ha organizzato un
sit-in dal titolo Ferma lomofobia,
con il patrocinio del Comune di Man-
fredonia e della Consigliera di Parit
della Provincia di Foggia e con la col-
laborazione del LUC Peppino Impa-
stato di Manfredonia. Liniziativa
andata bene e ha visto il coinvolgi-
mento e la partecipazione della no-
stra gente. Purtroppo, ci ha un po
rammaricati lassenza delle istituzio-
ni cittadine, ma spero che riusciremo,
in tempi non lontani, ad arrivare an-
che a loro. Lomofobia si pu combat-
tere solo con una guerra bianca,
come dice un mio caro amico. Fatta di
25
Sabato 27 ottobre 2012 POLITICA & ECONOMIA
dialogo, confronto, informazione. La
parola chiave conoscenza, perch
ci che non si conosce incute timore.
Fa paura perch lignoto non ci da ri-
sposte. Non ci fa vedere nel buio. Per
questo abbiamo timore; timore che i
nostri schemi precostituiti possano
essere sovvertiti, che la nostra stabili-
t interiore possa essere turbata,
scompaginata da altri modelli possi-
bili. Conoscenza = coscienza. Biso-
gnerebbe educare alla conoscenza.
Poi, c il problema tutto italiano del
mancato riconoscimento giuridico.
Tutto ci - chiosa Francesca- non fa
che alimentare la tendenza omofoba.
A questo si lega il problema burocra-
tico. Di fatto , le famiglie composte da
persone dello stesso sesso ed anche
quelle eterosessuali che non hanno
contratto il matrimonio non hanno
diritti. La Costituzione per garanti-
sce parit di trattamento e garanzie a
tutti i cittadini, senza discriminazio-
ne alcuna art. e Per questo ab-
biamo aderito alla campagna Una
volta per tutti che mira ad una pro-
posta di legge nazionale di iniziativa
popolare per il riconoscimento delle
unioni civili, del patto di solidariet e
disciplina delle unioni di fatto. Con
questa legge si potr garantire a cia-
scun individuo, indipendentemente
dal proprio orientamento sessuale, il
diritto inviolabile riconosciuto dagli
art. e della Costituzione a vivere
una relazione di coppia quale forma-
zione sociale, ove si svolge la sua per-
sonalit. Anche la Corte Costituziona-
le si espressa in merito, dichiarando
che le unioni tra persone dello stesso
sesso non devono, secondo la Costitu-
zione, subire un trattamento diverso
da quelle eterosessuali e dichiarando
il Parlamento inadempiente su que-
sto tema. Quasi tutti i Paesi Europei
hanno espresso il loro consenso a fa-
vore delle unioni civili , sebbene in di-
verse forme. Adesso sottolinea la
referente di Equality - il momento
per l)talia di allinearsi alle norme eu-
ropee. La politica, anche quella locale,
deve tornare a rappresentarci. Lo
deve alla sua gente. )l conservatori-
smo, la falsa morale, il bigottismo,
non possono essere pi un pretesto
per non far avanzare il nostro Paese.
Noi di Equality )talia Capitanata ab-
biamo creduto in questo progetto da
subito e con coraggio e fiducia ci sia-
mo lanciati in questa sfida, senza te-
mere gli ostacoli: lo scorso autunno
eravamo in due, poi in quattro, poi,
tra un aperitivo e laltro, abbiamo
chiamato a raccolta e unito tutti i cuo-
ri di coloro che nella loro citt voglio-
no creare il massimo valore possibile,
una volta per tutti .
26
Sabato 27 ottobre 2012 POLITICA & ECONOMIA