Sei sulla pagina 1di 37

il

www.ilpiccologiornale.it

PICCOLO
SENZA IL POSTO FISSO

Giornale

Direzione e redazione: Via S. Bernardo, 37/A Tel. 0372 45.49.31 - 45.13.14 Fax 0372 59.78.60 Numeri Arretrati: http://www.immaginapubblicita.it E-mail: ilpiccolocremona@fastpiu.it redazione@ilpiccologiornale.it Pubblicit: Immagina srl - Via S. Bernardo, 37 - Cremona Tel. 0372 45.39.67 - 43.54.74 Fax 0372 59.78.60 Poste Italiane S.p.a. Sped. in A.P.-45%-art. 2 comma 20/B legge 662/96 - Cremona

Anno XII n 7 VENERD 17 FEBBRAIO 2012

Settimanale 0,02 copia omaggio

MUTUI: UN MIRAGGIO PER TANTI GIOVANI


Il Piccolo raddoppia
LEDITORIALE

Alle pagine 4-5

Per le nuove generazioni, sempre pi difficile ottenere un finanziamento per lacquisto della prima casa. Maria Rosa Borroni (docente della Cattolica): Il problema il costo del denaro e la scarsa liquidit delle banche. Gli istituti di credito non vogliono rischiare

BLOCCO TOTALE DEL TRAFFICO


VITTORIA DEI PENDOLARI

Daniele Tamburini daniele.tamburini@fastpiu.it

l modo migliore per uscire dalla crisi vivere. Vuol dire rilanciare, non farsi catturare dalla depressione, non lasciarsi impaurire dallineluttabilit dei tempi. Rischiare, anche; certamente, con oculatezza. Come dico ai miei collaboratori, Usate il colino: fate passare le cose negative, trattenete quelle positive e lavorate su quelle. Bisogna valorizzare ci che si ha, il proprio brand, la propria marca. Tentare territori nuovi. Ebbene, ci proviamo. Dalla prossima settimana, care lettrici e cari lettori, Il Piccolo raddoppia e diventa bisettimanale. Lo trovate il mercoled mattina ed il sabato mattina, nei consueti punti di distribuzione. Anzi no: pi che nei consueti punti. Perch siamo sbarcati anche nel casalasco, con due pagine dedicate, e cos anche i casalesi, e non solo, potranno diventare nostri affezionati lettori. Non facile, soprattutto per noi che facciamo un prodotto gratuito e che non godiamo assolutamente di alcun contributo n pubblico n di altro genere, ma viviamo solo grazie alla pubblicit dei nostri (numerosi) inserzionisti, della passione di un gruppo di lavoro ormai consolidato e affiatato, e di tanti amici e di tante amiche che ci sostengono suggerendo, scrivendo, puntualizzando, aiutandoci a crescere. Certo, chiudono testate consolidate e prestigiose, e questo ci dispiace, anzi ci fa male, cos come fa male alla qualit dellinformazione e della democrazia, dimensioni in cui la concorrenza e la pluralit sono elementi importantissimi. Ma torniamo a noi: siamo convinti di poter vincere la sfida. Per voi, care lettrici e cari lettori, siete un elemento fondamentale: se ci leggerete, se continuerete a sostenerci, se ci suggerirete come correggere gli errori, se vi farete sentire vicini a noi, noi ci sforzeremo di dare un prodotto sempre migliore, cercando contributi qualificati, come gi stiamo facendo, fornendo approfondimenti, venendo incontro alle esigenze di informazione e di intrattenimento. Davvero: abbiamo bisogno di voi. Cominciate, intanto, con l augurarci In bocca al lupo. Grazie.

Trenord promette nuovi convogli e personale


a pagina 3
LESPERIENZA DI STEFANIA ROSSINI

Come vivere in cinque... con cinque euro al giorno


a pagina cc

DOPO IL CONGRESSO

Pm 10 oltre la soglia consentita, da troppi giorni. Domenica veicoli fermi su tutto il territorio comunale
CALCIO - INTERVISTA BASKET SERIE A RIFIUTI

Intervista a Luca Rossi, coordinatore provinciale del Pdl


a pagina 7

MULTE

Coralli sogna di tornare goleador


a pagina 29

La Vanoli Braga di nuovo in corsa per la salvezza


pagina 9 aApagina 31

Raccolta diferenziata porta a porta: non prima del 2013


a pagina 9

Al Comune mancano 500mila euro


a pagina 8

Bit: l'eccellenza turistica in fiera a Milano


Venerd 17 Febbraio 2012

Speciale Bit Milano

A Milano il via alla 32esima edizione della Bit: la Borsa Internazionale del Turismo

ioved 16 febbraio inizia la 32esima edizione di BIT MILANO, la Borsa Internazionale del Turismo, che si conferma lappuntamento leader in Italia per il settore turistico. Come sempre i primi due giorni della manifestazione sono riservati agli operatori del settore. Oltre 500 Top Buyer da 50 Paesi selezionati . Il 43% dei buyer presenti sono new entry. Particolare attenzione riservata ai paesi BRIC (Brasile, Russia, India e Cina) e ai mercati interessanti come i Paese dellest e in particolare Repubblica Ceca e Polonia. Si confermano numerose anche le delegazioni da tradizionali mercati di riferimento per il nostro incoming come USA e Germania. Tanti nuovi protagonisti, personalizzazione dei percorsi per operatori e viaggiatori in un ricco programma formativo. Se amate i viaggi, se avete le idee poco chiare sulla meta del-

Dal 16 al 19 febbraio 3.000 espositori e 130 paesi


la prossima vacanza; se al contrario sapete esattamente dove andare, ma volete raccogliere informazioni, mappe, itinerari, scoprire le mete emergenti del 2012 o, fare una chiacchierata con gli operatori del turismo, questo il posto giusto. Ecco i numeri di BIT del 2012: 3.000 espositori, 5.000 offerte turistiche provenienti da 130 paesi, 6 padiglioni, 60.000 operatori professionali, 100 mila mq di spazi espositivi e 5.000 offerte turistiche. Tre sono le aree temi: Bit BuyItaly, The World, che comprende i cinque continenti, e Tourism Collection vale a dire Tour Operator, Croceristi, Agenzie di Viaggio, vettori aerei, marittimi e ferroviari. Presenti per la prima volta Laos, Isole Cayman e Angola. Ritornano Filippine, Georgia, Martinica. Fra i 120 paesi sono presenti: Giappone, Giordania, Argentina, Indonesia, Iran, Maldive, Malesia, Messico, Etiopia, Zambia, Thailandia, Cipro, Sri Lanka, Cuba, Nepal, Germania, Spagna, Polonia, Paesi del Sud Pacifico, Marocco, Egitto e Tunisia. Insomma, che dire, avrete limbarazzo della scelta. Bit la principale vetrina del turismo internazionale. La Fiera di Rho si trasformer per quattro giorni in una grande vetrina dedicata sia al prodotto e al Marchio Italia che al Mondo Intero. Tra le regioni italiane emergenti spiccano: Marche, Puglia, Sardegna, Sicilia e Umbria. La tipologia di viaggio richiesta varia molto secondo la maturit dei mercati. I paesi come Cina e India appezzano, del nostro paese, il circuito di arte classica

Roma- Firenze-Venezia, alle quali si aggiunge Milano considerata meta di shopping travel. Sono richiesti viaggi tranquilli comprensivi del tour di bellezze e monumenti, ma i turisti vogliono vivere il nostro paese e sperimentare lo stile di vita italiano a tutto tondo. Linnovativa BIT COMMUNITY, inoltre, attiva online tutto lanno, trasmette informazioni e contenuti multimediali per rendere ancora pi performante e continuo il contatto tra gli Operatori e i business maker. La presenza di Bit sui principali social network completa e amplia ulteriormente su scala mondiale i contatti possibili con i protagonisti e i temi della manifestazione. Anche nel turismo il futuro mobile e geo-localizzato. Dai computer, infatti, possibile condividere le proprie esperienze di viaggio con il resto del mondo, localizzando su una mappa i propri contenuti inclusi video sulle destinazioni del viaggio. Se, per un giorno, vogliamo sognare di visitare tutto il Mondo, conoscere nuove realt, culture e tradizioni allora questa l'occasione ideale per trascorrere un piacevole fine settimana allinsegna del sogno accantonando cos per qualche ora i problemi quotidiani.

www.bit.fieramilano.it presso Fiera di Milano Strada Statale del Sempione 28 Rho , 02349841,dal 16 al 19 febbraio 2012 dalle ore 8.30 alle ore 19.00.

Trenord promette entro marzo nuovi convogli e personale dedicato unicamente alla tratta Mantova-Cremona-Milano

I Comitati: Buone le promesse dellazienda di trasporti, ora per vogliamo i fatti

Prima vittoria in Regione per i pendolari


La protesta
di Martina Pugno In occasione dello sciopero indetto da alcune organizzazioni sindacali del personale di RFI Rete Ferroviaria Lombardia (Gruppo FS), oggi, venerd 17 febbraio, sulle linee della rete RFI, dalle ore 9 alle ore 17, potranno verificarsi soppressioni totali o parziali. Sempre su questa rete, il servizio Trenord sar regolare durante le fasce a maggior affluenza di viaggiatori, da inizio servizio e fino alle ore 9 e dopo le ore 18; sulle linee della rete FERROVIENORD, dove non previsto lo sciopero del personale, il servizio Trenord sar regolare. Durante lorario dello sciopero, a partire dalle ore 9, il sito di Trenord (www.trenord.it) sar continuamente aggiornato. sessore comunale Francesco Zanibelli, dei vertici regionali, dei tecnici di Trenord (ingegneri Patecchi e Garbarini), di alcuni rappresentanti di province (Lodi e Mantova) e dei pendolari di Cremona, Voghera e Lodi. L'incontro sfociato in una prima vittoria per i tanti viaggiatori della linea Mantova-Cremona-Milano: due le proposte da parte di Trenord per migliorare i servizi. In primis stata annunciata la sostituzione degli attuali treni Vivalto con convogli a composizione da media distanza, in grado di migliorare le condizioni legate alla pulizia e allo stato dei sedili, dei bagni, l'illuminazione, gli impianti di refrigerazione e riscaldamento (quest'ultimi oggetto di proteste per i frequenti malfunzionamenti). Si spera in questo modo di risolvere anche i problemi legati al malfunzionamento delle porte che si sono verificati in particolare in questi periodi di gelo. Aumentata anche la capienza e la disponibilit dei posti a sedere, con otto carrozze a pieno servizio che potranno ospitare circa 660 viaggiatori. I nuovi convogli dovrebbero essere consegnati il 19 marzo, il 2 aprile, il 16 aprile, il 30 aprile e il 14 maggio. La seconda proposta avanzata da Trenord riguarda invece la creazione di una linea di servizio dedicata, ovvero con treni e personale destinati esclusivamente alla tratta, dal capotreno ai manutentori. In pi, verr individuato una figura di riferimento con il compito di interfacciarsi con i vertici di Trenord, segnalando gli eventuali ritardi e i disservizi. Le proposte sono attualmente in attesa di essere messe nero su bianco e di venire approvate dagli enti locali. Soddisfatti, al momento, i comitati dei pendolari, anche se per gioire si attendono i primi segnali concreti, come sottolinea Max Gabbiani, del Comitato inOrario: Le proposte ricevono piena accettazione da parte del comitato e dovrebbero agire alla radice del problema. Se verranno attuate cos come presentate in Regione e nei tempi indicati da Trenord, non potremo che ritenerci pienamente soddisfatti. Aspettiamo, per, a considerare il problema risolto; nel corso degli anni sono state fatte molte promesse che poi non hanno avuto riscontro. Ora tocca all'amministrazione comunale, che deve approvare la proposta e modificare il contratto di fornitura regionale. A seguito di una delle sue interrogazioni inoltrate al primo cittadino, anche il consigliere comunale Giacomo Zaffanella non manca di esprimere soddisfazione, ma non rinuncia ad una riflessione venata da una nota damarezza dettata dal fatto che bisogna sempre aspettare un segnale forte per muoversi. Lascolto dei problemi inerenti alla linea Mantova-Cremona-Milano era tra le linee guida del programma di questo governo ma si dovuto aspettare i gesti estremi dello sciopero del biglietto e dei pendolari seduti sui binari per decidersi a smuovere realmente la situazione. Governare, una citt, una provincia o un paese - conclude il capogruppo - significa tracciare una rotta e saperla seguire con un costante sforzo di volont. In una parola significa costruire. Nella situazione attuale, invece, ci si lascia anticipare dagli eventi e si finisce per adottare soluzioni singole che invece dovrebbero rientrare in un disegno pi organico e funzionale.

CREMONA

Venerd 17 Febbraio 2012

remona una citt dalla disposizione geografica estremamente vantaggiosa: in meno di un'ora possibile raggiungere molti importanti centri emiliani e lombardi, nonch, in poco pi di un'ora, anche Milano. O almeno in linea d'aria. S, perch se si intende raggiungere davvero il capoluogo lombardo le cose si complicano, soprattutto se ci si affida ai trasporti ferroviari. Ritardi, treni soppressi, disagi e disservizi sono ormai all'ordine del giorno per i tanti pendolari che per far sentire la propria voce si sono riuniti in associazioni e comitati, tra i quali il Comitato inOrario e il Comitato inMovimento. Al centro delle proteste non soltanto i numerosi ritardi che frequentemente si registrano sulla tratta Mantova-Cremona-Milano, ma anche le soppressioni, la mancanza di treni in grado di far fronte al numero effettivo di passeggeri, il malfunzionamento dei servizi di riscaldamento delle singole carrozze. Una situazione gi da tempo tesa, che sfociata nelle ultime settimane in aperte proteste e scioperi, a causa del peggioramento delle condizioni di viaggio e dell'aumento dei disservizi riscontrati a seguito del freddo e del maltempo, che hanno provocato ritardi e soppressioni su tutta la tratta. La reazione non si fatta attendere: il 9 febbraio i comitati di pendolari hanno indetto lo sciopero del biglietto, al quale Trenord ha risposto, il 13 febbraio, portando a sei il numero di controllori presenti sul treno delle 7.33 per Milano. Lo scontro tra i pendolari e Trenord arrivato il giorno successivo in Regione, dove si discusso dei problemi legati al trasporto ferroviario alla presenza dell'As-

LO SCIOPERO DEL PERSONALE RFI

Senza segnali concreti, lo sciopero del ticket prosegue


Nonostante i pendolari della linea Mantova-Cremona-Milano abbiano ottenuto i primi segnali di un prossimo cambiamento, si considerano ancora lontani dall'aver risolto i problemi che coinvolgono la tratta: alle parole, ora, devono seguire i fatti. Per questo, come spiega Max Gabbiani, lo sciopero verr portato avanti: Continueremo con lo sciopero del biglietto fino a quando non avremo i primi segnali concreti. Ci teniamo per a sottolineare che non si tratta di un modo per 'non pagare il servizio': molti di noi hanno gi effettuato gli abbonamenti mensili o annuali, e gli acquisti vengono comunque effettuati. Lo sciopero consiste invece nel procrastinare e protrarre i tempi di ricerca ed estrazione del ticket o dell'abbonamento, creando disagio ai controllori proprio come la societ di trasporti, con i continui disservizi, fa con noi. Riguardo all'aumento del numero di controllori, attuato da Trenord in risposta alle prime giornate di sciopero, Gabbiani commenta: Non ci sono stati episodi n di violenza n di scontro verbale; l'azione stata intrapresa probabilmente per intimidire i viaggiatori, ma senza successo. Lo sciopero per ora va avanti. Su molte cose possiamo soprassedere, ma pretendiamo sufficienti posti a sedere, vagoni riscaldati e treni in orario. Ricordiamo che fino al 24 febbraio, tramite il sito web del comitato www.inorario. com, possibile inoltrare le richieste per il risarcimento di un mese di abbonamento, a fronte dei disagi subiti.

Cremona

Con la precarizzazione del posto di lavoro lacquisto di una casa diventa un obiettivo quasi irraggiungibile

Maria Rosa Borroni, docente alla Cattolica: Il problema il costo del denaro. Le banche difettano di liquidit
I problemi del precariato sempre pi diffuso si fanno sentire anche sul fronte del credito: come ottenere un mutuo, quando non si ha la certezza del lavoro? Questo il dubbio che assilla molti giovani. Del resto, anche i numeri parlano chiaro: i mutui concessi sono in forte calo, come dimostra una ricerca di Tecnocasa. Ne abbiamo parlato con Maria Rosa Borroni, docente di economia degli intermediari e dei mercati finanziari dell'Universit Cattolica di Cremona. Quali sono le problematiche pi urgenti nel sistema dei finanziamenti?

Mutuo? Sempre pi difficile


di Laura Bosio Una di queste senza dubbio il costo del denaro: oggi le banche necessitano di liquidit sempre maggiore e questo porta alla necessit di aumentare i tassi di interesse e quindi il costo del debito. C' poi il problema dell'incertezza del futuro, che si ripercuote sulla definizione dei tassi dei mutui, per i quali non si riesce pi a ipotizzare un andamento a medio/lungo termine, ma si ragiona di sei mesi in sei mesi. Abbiamo poi il grosso problema della recessione, ormai una realt di fatto, come si evince dagli ultimi dati diffusi dall'Istat, e di un Pil in negativo. Tutto ci si accompagna a una stagnazione del mercato immobiliare, che si riflette sul soggetto creditore, ossia la banca. Spesso infatti l'istituto di credito si trova a dover rivendere delle case che gli sono rimaste sulle spalle da privati che non riescono pi a pagare il mutuo; solo che rivendere non pi cos facile. Quali sono i problemi principali per il privato che chiede un finanziamento? Soprattutto il fatto che le banche hanno ridotto la percentuale massima di finanziamento dell'immobile: se nei tempi d'oro si finanziava fino al 90% del valore, ora arrivano al massimo al 60%. Questo significa che la somma necessaria alla famiglia per valutare l'acquisto della casa legata alla disponibilit finanziaria immediata. E non tutti ce l'hanno. I problemi delle banche? Purtroppo venuto meno l'approvvigionamento delle liquidit: il mercato interbancario (lo scambio di fondi a breve termine tra le stesse banche, ndr) si infatti prosciugato, perch gli istituti di credito non si fidano pi gli uni degli altri, in quanto si tratta di un mercato senza garanzie. Le banche hanno difficolt anche sul fronte degli investimenti: non facile selezionare quelli che sono meritevoli di credito, soprattutto nella situazione economica attuale. A tutto questo si aggiunge la questione della patrimonializzazione: siamo usciti recentemente da una verifica dell'Eba (European Banking Authority), che ha chiesto ai nostri maggiori istituti di credito una maggiore patrimonializzazione. Tuttavia non cos facile per le banche, perch significa investire in capitali di rischio che non hanno garanzie. Ma il precariato una realt sempre pi diffusa: quali saranno le prospettive future? Molto dipender anche dal dibattito in essere tra le parti sociali. Una cosa certa: finch non si riesce a stabilire un regime di politiche del lavoro ben definito dal punto di vista legislativo, con una certezza rispetto agli ammortizzatori sociali previsti al venir meno del posto di lavoro, vedo con fatica la possibilit di un accesso al credito per i precari.
Maria Rosa Borroni

I dati in Lombardia
Le famiglie in Lombardia hanno ricevuto finanziamenti per lacquisto dellabitazione per 2431,32 milioni di euro nel terzo trimestre del 2011. Rispetto allo stesso trimestre dellanno precedente si registra dunque una variazione delle erogazioni in regione del -14,98% per un controvalore di -428,38 mln di euro. Questi i dati che emergono da uno studio promosso da Tecnocasa. Nel dettaglio le province hanno avuto andamenti un po' diversi. La provincia di Bergamo ha erogato volumi per 234,1 mln di euro facendo registrare una variazione rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno di -12,17%. A Brescia sono stati erogati volumi per 258,42 mln di euro, corrispondenti a una variazione rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente di -12,23%. La provincia di Como ha erogato volumi per 138,02 mln di euro, la variazione sul trimestre 2,24%. In provincia di Cremona i volumi erogati sono stati 70,76 mln di euro, la variazione corrisponde a -9,07%. In provincia di Lecco sono stati erogati volumi per 72,65 mln di euro, la variazione pari a -17,33%. Lodi ha erogato volumi per 62,24 mln di euro, la variazione sul trimestre pari a 6,65%. La provincia di Mantova ha erogato volumi per 67,99 mln di euro facendo registrare una variazione sul trimestre di -9,68%. A Milano sono stati erogati volumi per 1078,95mln di euro, la variazione rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente risultata essere pari a -19,36%.

E le prospettive delle banche? In realt fino a 5-6 anni fa si concedevano crediti anche a chi non aveva un lavoro a tempo indeterminato. Questo perch si sapeva che comunque l'economia era in crescita e che chi avesse terminato il lavoro in un'azienda ne avrebbe trovato subito un altro. Se invece l'economia non offre, come ora, delle prospettive di sviluppo, la banca che deve erogare il finanziamento deve fare i conti con la possibilit che la persona possa restare senza reddito, se precaria. Anche perch oggi non esistono in Italia grandi progetti di investimento: tutti stanno aspettando che si riduca il tasso di disoccupazione e che si allontani lo spettro della crisi; questo condiziona tutto il sistema economico. Giusto l'altra mattina un giovane banchiere mi ha detto che si preferisce tenere la liquidit erogata dalla Bce in deposito alla Bce

stessa, finch non ci saranno dei progetti di investimento. Nessuno vuole rischiare senza prospettive di sviluppo, e ci troviamo cos chiusi in un circolo vizioso. E il possibile default della Grecia? In realt questo sar un problema relativo, in quanto le perdite che la Grecia potrebbe generare sono gi state ammortizzate nei bilanci dei detentori del debito pubblico. Il vero problema sar l'effetto domino che un eventuale default potrebbe degenerare. E l'Italia? Rispetto a qualche mese fa siamo meno a rischio di default rispetto a prima, anche se le tensioni ci sono ancora, e forti: pagare 3,5% punti percentuali in pi rispetto alla Germania pesa parecchio sui conti economici di Stato, banche, aziende e famiglie.

Venerd 17 Febbraio 2012

Finanziamenti per lacquisto della prima casa: pi difficile ottenerli quando il posto di lavoro non fisso
La richiesta dei mutui in forte calo. Lo conferma Andrea Lusienti, vice presidente di Cassa Padana. In questo momento cos incerto chi ha intenzione di acquistare casa ci pensa due volte di pi, prima di fare questo passo. Qual la posizione della banca nei confronti di chi chiede finanziamenti, pur non avendo un posto di lavoro a tempo indeterminato? La nostra politica quella di valutare attentamente la situazione della persona che chiede credito, anche se non ha un posto di lavoro fisso. D'altro canto, il futuro va nella direzione di una precariet sempre pi diffusa, ed necessario adeguarsi. Si valuta quindi la situazione complessiva del soggetto che viene a chiedere il mutuo: se dimostra di saper risparmiare in prospettiva di un investimento che lo accompagner per buona parte della sua vita, se ha delle garanzie e se si dimostra capace di fare progetti a lungo termine, sar pi facile riuscire a concedergli credito. Il discorso vale anche per chi svolge un lavoro autonomo: non si

Cassa Padana: Richieste in calo Bcc: A volte meglio dire no


nega il mutuo, ma si analizza la situazione. Conta molto la cultura finanziaria, ossia la capacit di saper gestire i propri soldi, ma anche la sostenibilit della spesa che si vuole fare. Una piccola impresa che necessita di finanziamenti per avviare la propria attivit quali speranze ha? In realt oggi ci sono due aspetti da considerare: da un lato le banche hanno propri soldi da destinare ai finanziamenti, e quindi devono selezionare molto. Dall'altra, oggi le richieste sono scarsissime, perch comunque nessuno investe pi. Poi, comunque, tutto dipende dalle garanzie che il soggetto pu produrre. Bisogna riconoscere che in situazioni di questo tipo stato molto utile e importante il lavoro dei consorzi fidi, che permettono di fornire alle aziende quelle garanzie di cui necessitano per ottenere il credito. C' invece grande richiesta per la ristrutturazione dei debiti con progetti che consentono alle aziende di uscire dalle difficolt. c' la possibilit di fare Il sostegno della una sorta di assicuraziobanca alle famiglie conne che permette a chi tinua anche in questo rimane senza lavoro di momento di crisi, sia per percepire un'indennit quanto riguarda l'eromensile di 1.500 euro, gazione dei mutui per per la durata di due anni, la prima casa che per e che quindi permette di quanto riguarda i finansostenere un eventuale ziamenti di altro tipo. Lo mutuo. Un altro progetto dice Daniele Venturini, ci consente di anticipare vice direttore generale la cassa integrazione, della Banca Cremonese di Credito Cooperativo. Andrea Venturini (Bcc) in modo che il dipendente possa continuare Il nostro obiettivo staa sostenere il pagamento di eventuali re vicini alle persone, anche per quanto impegni. Infine c' la possibilit di soriguarda i piccoli investimenti di credito spendere il pagamento delle rate per un al consumo. massimo di 12 mesi, in un momento di E' possibile accedere a un mutuo difficolt. quando si lavora con un posto preCosa chiedete al cliente che viene cario? a domandare un mutuo? La nostra attenzione va anche a chi La garanzia quella dell'ipoteca sulnon ha un posto fisso: non scartiamo a la casa, oltre ovviamente a un reddito priori queste situazioni, ma analizziamo per far fronte alle rate. Per noi imporcon attenzione le loro esigenze e valutiatante che il cliente faccia investimenti mo se possiamo o meno aiutarli. D'altro che per lui sono sostenibili: non avrebcanto, a volte anche dire un "no" imbe senso concedergli finanziamenti che portante, in quanto si evita alla persona poi non pu permettersi di affrontare. di andare incontro a un impegno non Sarebbe dannoso sia per lui che per la sostenibile. banca. Proprio grazie a questa politica Cerchiamo inoltre di aiutare le personon abbiamo riscontrato pi di tanto il ne che hanno perso il posto di lavoro, calo delle richieste di mutuo. attraverso alcune iniziative. Ad esempio

Le banche non vogliono rischiare, siamo in un circolo vizioso


Il problema del precariato costituisce un fenomeno in forte crescita negli ultimi 15 anni dice Stefano Bolis, gi direttore generale della Banca Popolare di Cremona, ora responsabile sviluppo della divisione Banca Popolare di Lodi. Purtroppo sul mercato non ci sono particolari forme di finanziamento a favore dei precari. Quindi ogni operazione viene valutata di volta in volta secondo le specifiche caratteristiche del cliente: tipologia di contratto, reddito percepito, presenza di eventuali risparmi, eventuale disponibilit dei genitori al rilascio di garanzie. Esistono inoltre sul mercato prodotti che consentono di assicurare il rischio connesso alla perdita del

posto di lavoro al fine di allargare la platea delle persone cui erogare un mutuo casa. Se invece la persona che vuole contrarre il mutuo lavora in proprio, quali sono le possibilit di accendere un mutuo? Non vi sono differenze nellistruttoria di un mutuo casa, sia che si tratti di un lavoratore autonomo, sia che si tratti di un lavoratore dipendente. I criteri di valutazione del rischio sono di fatto analoghi e la documentazione richiesta e le verifiche con-

Banca Popolare: Un mutuo ad personam


dotte in sede di istruttoria della pratica sono praticamente le stesse. Nel caso del lavoratore autonomo la verifica del reddito, dunque la sostenibilit del rimborso, condotta sulle dichiarazioni dei redditi degli ultimi due-tre anni. Prendendo in considerazione la provincia di Cremona, notiamo che essa si caratterizza per lelevata presenza di operatori economici di piccole dimensioni, la maggior parte dei quali operanti nel mondo delle professioni. In un orizzonte come

questo non sarebbe appropriata ladozione di criteri restrittivi, pena la perdita di quote di mercato nei confronti di segmenti di clientela che, storicamente, si sono sempre caratterizzati da elevata correttezza e capacit di onorare i propri impegni. Un'altra dimensione molto diffusa quella delle piccole imprese: quali sono le opportunit di finanziamento bancario e le condizioni per chi volesse avviare un'attivit imprenditoriale? Esistono molte forme di finanziamento

per la piccola impresa e per chi volesse avviare o consolidare unattivit imprenditoriale. importante sottolineare, anche in questambito, limportanza della valutazione personalizzata sulle specifiche necessit di ogni azienda, al fine di trovare le forme di finanziamento meglio confacenti alle esigenze dellimpresa. Negli ultimi anni, in concomitanza con la crisi del sistema economico, si allargata lofferta commerciale specifica. Le convenzioni attivate con le associazioni di categoria tramite i Confidi sono state estese anche alloperativit a breve termine, al fine di favorire il lavoro delle imprese in un momento economico difficile.

Vivere con 5 euro al giorno


Intervista a Stefania Rossini: Vi racconto come ho fatto a tagliare le spese e diventare una ecomamma

Venerd 17 Febbraio 2012

Cremona

Un blog per scambiarsi consigli allinsegna del risparmio e della sostenibilit

Dal cibo alla cosmesi, i consigli fai da te


Con oltre 15000 visualizzazioni, il blog di Stefania Rossini, 'ecomamma' di Robecco d'Oglio, riflette una crescente attenzione non solo nei confronti del risparmio, ma anche dell'impatto ambientale di ci che quotidianamente si consuma, nonch dell'effetto sulla salute. "Riscontro un crescente interesse per queste tematiche", sottolinea Stefania. "Da una parte certamente 'merito' della crisi economica, dall'altra per noto, in generale, un cambiamento della mentalit. Ho deciso di aprire il blog non per ottenere visibilit personale, ma per condividere idee e consigli. Per inquinare meno il futuro dei miei figli". Tra i suggerimenti che hanno riscosso maggiore successo nel blog spiccano le ricette di cucina, ma anche i suggerimenti per la realizzazione di detersivi, come il detergente per i piatti, realizzato con 3 limoni, 400 ml di acqua, 200 ml di sale, 100 ml di aceto bianco. La ricetta semplicissima: " Tagliate i limoni e togliete i semi , mettete tutti gli ingredienti in un frullatore e frullate molto molto bene che il composto sia il pi fine possibile, dopodich fare bollire per 10 minuti e il gioco fatto...... Utilizzatene 2 cucchiai da cucina nella lavastoviglie, consiglierei di aggiungere anche un cucchiaino di bicarbonato di sodio contro il calcare, e per lavare i piatti a mano mettetene la quantit che ritenete necessaria sulla spugnetta". Molti anche i consigli per la cosmesi, particolarmente apprezzati dai lettori del blog, come lo sbiancante per i denti: "Prendete dei rametti di rosmarino e fateli seccare e tostare in forno ,quando saranno freddi polverizzate gli aghetti nel frullatore.. sfregate poi sui denti la polverina cos ottenuta".

IL BLOG

di Martina Pugno

ivere in cinque con cinque euro al giorno, a quanto pare, si pu: spiega come Stefania Rossini, 'ecomamma' di Robecco d'Oglio balzata in questi giorni all'attenzione della stampa grazie al successo riscosso con il blog naturalmente-stefy.blogspot.com. Tra le varie pagine si trovano ricette per la cucina, ma anche per l'autoproduzione di detersivi, cosmetici, vestiti e oggetti per la casa, tutto rigorosamente prodotto in modo autonomo e pressoch a costo zero, ma soprattutto biologico ed ecocompatibile. Ne emerge uno stile di vita fortemente improntato al rispetto dell'ambiente e all'attenzione per la qualit dei prodotti da utilizzare quotidianamente, che va ad influire in maniera positiva an-

che sul portafoglio: "Tolte le spese fisse - spiega Stefania - ho calcolato che viviamo con cinque euro al giorno". Un risultato ragguardevole, se si pensa che la famiglia composta da Stefania, suo marito e i loro tre figli, rispettivamente di nove, quattro e due anni. "Tutto cominciato con la perdita del mio lavoro, due anni fa: abbiamo dovuto per forza iniziare a tirare la cinghia per vivere con il solo stipendio di mio marito, operaio. Io ho iniziato a fare in casa molte delle cose che prima compravo: pizza, pane, focacce, marmellate... Col tempo sono poi passata a creare da me anche prodotti per la pulizia della casa, deodoranti, prodotti per la pelle, e tutto ci che serve quotidianamente in una famiglia qualsiasi". E quando l'autoproduzione non basta, c' sempre lo scambio: "Ho iniziato ad effettuare scambi tra-

mite il sito zerorelativo.com. Col tempo per ho visto che le richieste erano sempre di pi e l'interesse per le mie produzioni cresceva; spesso mi chiedevano ricette e indicazioni per realizzare gli oggetti che mettevo in scambio e passavo anche tutta la giornata a rispondere alle mail. Cos ho deciso di aprire un blog nel quale inserire guide e ricette delle mie creazioni, per poterle condividere con chiunque abbia voglia di aprire la mente e sottrarsi alla logica del consumismo". Particolarmente apprezzate, sul sito, le ricette di cucina, come quella per la preparazione dei sofficini, ma anche quelle legate ai prodotti per la pulizia della casa o per la cura del corpo, come lo sbiancante naturale per i denti. Tutte soluzioni che permettono, appunto, di contenere a soli cinque euro al giorno le spese per l'alimentazione, la salute e l'igiene. "Nel conteggio - specifica Stefania - non rientrano per le bollette, il mutuo, la macchina, la benzina. Il maggiore risparmio sicuramente quello in cucina, grazie anche alla coltivazione di un piccolo orto. Con un'alimentazione sana, poi, anche le spese per i medicinali si riducono notevolmente: sia per noi adulti sia per i bambini, raramente abbiamo necessit di medicine; ad ogni modo, anche in questo caso ricorriamo prevalentemente a prodotti naturali. Anche per i vestiti mi affido agli scambi, oppure li modifico io stessa". Per Stefania e la sua famiglia, dunque, non si tratta di semplice risparmio: "Io mi sento libera, non ho la sensazione di fare rinunce. Piuttosto, ho deciso di sottrarmi ad una logica

Stefania Rossini

Tornerei a lavorare, ma non sarei disposta a cambiare stile di vita


consumistica del comprare, per sostituirla con quella del fare. Fondamentale, per me, l'attenzione all'impatto ambientale di ci che consumo e utilizzo". Nessun rimpianto, dunque, n per Stefania n per i figli: "Mi chiedono spesso se questo stile di vita pesi ai miei figli, ma per loro, come per me, normale. Certo, capita che gli compri le merendine o dei giocattoli particolari; non voglio essere troppo rigida proprio per evitare che percepiscano tutto ci come una costrizione. Del resto, chi sa leggere le etichette e riconoscere gli ingredienti, se ama i propri figli molti cibi non glieli compra. Da parte mia, riprenderei volentieri a lavorare part time, ma non sarei disposta a rinunciare a questo stile di vita, non potrei proprio tornare indietro".

Cremona
Il giudice Clementina Forleo

Venerd 17 Febbraio 2012

Liutai, workshop sullarchetteria francese Appuntamenti tra storia, politica ed economia


Il Maestro archettaio Jean-Francois Raffin incontrer i maestri archettai e liutai professionisti venerdi 17 febbraio 2012, dalle ore 16.30 alle 18.30 in Sala Maffei presso la Camera di Commercio di Cremona con ingresso da via Lanaioli n. 7. Gli argomenti del workshop verteranno sullarchetteria francese da Tourte a Sartory con unanalisi comparata dello stile e dei modelli nei diversi periodi storici. Liniziativa si inserisce del progetto Il polo formativo per la liuteria, la cultura musicale e lartigianato artistico: offerta triennale 2011-2014 di percorsi formativi Ifts: continuit ed evoluzione, cofinanziato dalla Regione Lombardia attraverso il Fondo sociale europeo e dal ministero dellIstruzione, dellUniversit e della Ricerca e promosso dal Distretto culturale della Provincia di Cremona, nellambito del progetto Distretti culturali ideato e realizzato da Fondazione Cariplo. Il workshop rivolto ai maestri Liutai e Archettai professionisti ed cofinanziato nellambito del progetto Alisei. La partecipazione gratuita. La Camera di commercio chiede conferma della presenza attraverso la email segreteria@cr.camcom.it o via fax a 0372/21396. E' stato Giuseppe Azzoni esperto di storia contemporanea cremonese - l'ospite del secondo appuntamento del percorso formativo La storia della Repubblica italiana attraverso testimonianze cremonesi, promosso dall'associazione Visioni Contemporanee. In questa fase si sono studiate le formazioni politiche della Prima Repubblica. Filone costante della relazione di Azzoni stato quello di sottolineare i rapporti avvenuti nel tempo fra rappresentativit politica e ceti sociali. Egli ha voluto inoltre ricordare le molte figure di politici e militanti che si sono spesi nel Pci locale, ed in particolare ha descritto la ricchezza umana delle personalit di Franco Dolci e Mario Bardelli. Ampio stato il dibattito che seguito alla relazione. Prossimo appuntamento del ciclo storico sar con Renzo Zaffanella, il 23

febbraio, sempre alle 21, in via Palestro, 42, sul tema: Psi: da Nenni a Craxi. Accanto a ci proseguono anche gli incontri del ciclo Punto e a capo: il primo marzo (ore 21) appuntamento con Gianni Ferretti (docente della facolt di ingegneria informatica del Politecnico) e con il deputato Luciano Pizzetti, su Progettare il futuro: formazione, ricerca e innovazione.

Necessari condivisione e coinvolgimento di tutti


PdL, un congresso difficile, segnato da divisioni e polemiche. Il nuovo coordinatore: Lavorer per far esprimere tutti i talenti del partito
l congresso del Pdl non ha spento le polemiche interne al partito, che mostrano una frattura sempre pi marcata tra gli ex An e gli ex Forza Italia. Una situazione che emersa con evidenza, a partire dalla mancata condivisione rispetto alla candidatura unica del nuovo coordinatore provinciale. Si parlato di incapacit di dare ascolto e rappresentare tutte le componenti, e c stata polemica sulla questione degli incarichi e dei posti, non tralasciando il tema dei "politici di professione". Al neo eletto coordinatore provinciale, Luca Rossi, il compito di voltare pagina e recuperare il consenso di tutti. Lo abbiamo intervistato.

Luca Rossi: Dobbiamo aprirci maggiormente alla gente e alla base, ridando entusiasmo e possibilit di partecipazione
di Laura Bosio Lei ha preso in mano una patata bollente: un partito diviso in pi anime che spesso sembrano essere inconciliabili. Ha gi un piano d'azione in questo senso? Guardi, il PdL nato dallincontro di tante e variegate esperienze solo tre anni fa e con lambizione di diventare la succursale italiana del Partito Popolare Europeo. Chiaramente la sua genesi ancora in atto. Occorre per prima cosa mettere con forza al centro i valori e la visione della vita che danno un senso al nostro percorrere un cammino insieme. Credo che gi la presentazione di una lista unitaria sia un segnale in questa direzione perch presuppone un forte senso di maturit politica da parte di tutti. Come ha detto lassessore Gianni Rossoni nel suo inInnanzitutto credo sia finalmente arrivato il momento di toglierci di dosso le etichette da ex. Detto questo, io lho detto nella mia relazione al congresso: necessario porre laccento sullarmonia, sulla condivisione e sul coinvolgimento di tutti (e dico tutti). Da pi parti, all'interno del partito, si reputa necessario uno slancio innovativo ed il rinnovamento della classe dirigente. Lei ha intenzione di andare in questa direzione? E in che modo? Beh io ho 40 anni e Fabio Bertusi, il vice coordinatore vicario, non ne ha ancora trenta. Il presidente della Provincia Massimiliano Salini, per esempio, ha 39 anni. Senza contare i tanti giovani che hanno responsabilit amministrative nei tanti Comuni dove siamo al governo. Detto questo, credo comunque che non sia la freschezza di una carta di identit il sinonimo di qualit ma lo sia la freschezza delle idee e del cuore. Ogni percorso ha il suo tempo di maturazione e noi abbiamo il dovere di saper attendere e accompagnare questi percorsi, miscelando con cura il contributo di chi ha generosamente maturato esperienze significative con lo slancio di chi ha la voglia di mettersi alla prova. Sul resto, credo che un partito con oltre tremila iscritti sul territorio abbia nel suo corpo tanti talenti che abbiano il desiderio di reclamare occasioni per potersi esprimere e di avere una scuola di formazione politica per potersi preparare. E noi abbiamo il dovere di rispondere. Secondo lei, cosa manca oggi al Pdl? E quali sono invece i punti di forza? Come dicevo prima, il Pdl nato solo tre anni fa e non ha ancora compiuto appieno la sua genesi. Quando si uniscono sensibilit diverse inizialmente laccento lo si pone sulla governante. Ora dobbiamo porlo sui contenuti, ossia sui valori che determinano la pulsione di impegnarsi e di percorrere un cammino insieme: questo il nostro

Bisogna miscelare il contributo di chi ha gi maturato esperienza con lo slancio di chi vuole mettersi alla prova
Iniziamo con una breve autopresentazione: chi Luca Rossi? Ho 40 anni, abito a Castelverde. Il mestiere che faccio, quello del giornalista professionista: oggi lavoro in Fiera Milano Media, la societ di comunicazione del Gruppo Fiera Milano, come responsabile di unArea editoriale. La politica nata per caso, come un percorso di amicizia. Attualmente sono consigliere provinciale. tervento al Congresso, oltre che da delle norme ora la nostra convivenza deve essere regolata dal reciproco rispetto. Alcuni membri del partito, in particolar modo della componente ex An, si sono sentiti messi da parte nella scelta del candidato unico. Come pensa di recuperare il loro consenso?

vero punto di forza. Un altro punto di forza del PdL sono i nostri amministratori sparsi sul territorio, cresciuti notevolmente di numero in pochi anni. Verso di loro abbiamo la responsabilit della condivisione delle scelte pi importanti e quella di garantire loro un sostegno costante nel tempo fatto dalla chiarezza di una linea politica e del supporto con strumenti per esprimere al meglio le loro scelte quotidiane. Cosa dovr cambiare perch il Pdl possa aspirare ad un successo elettorale? Non vi sono ricette magiche per questo. Occorre lavorare con seriet e sobriet innanzitutto, lasciando da parte le tante tensioni e scontri che ci hanno visti protagonisti nel passato. E poi dobbiamo aprirci maggiormente alla gente e alla base, anche nelle scelte, ridando entusiasmo e la possibilit di partecipazione. Una domanda che va oltre le que-

Il partito sta ancora compiendo la sua genesi

stioni di partito, ma che si inserisce in un ampio dibattito a livello territoriale: qual la sua posizione sulla gestione del sistema idrico e sulle polemiche che si susseguono sull'argomento? E in corso un confronto tra le aziende del territorio che operano nel settore del ciclo idrico integrato per favorire un percorso di aggregazione che stato condiviso da tutti i principali attori politici. Levoluzione ulteriore di questo percorso avr come base di valutazione quella della modalit di gestione pi adeguata per dare attuazione al Piano dAmbito che contiene tutti gli investimenti da individuare tra acquedotti, fognature e depurazione. In particolare, questi ultimi due riscontrano la maggiore necessit di interventi. A guidare le scelte deve essere comunque sempre lobiettivo finale: la risposta ai bisogni dei cittadini. Ossia servizi di qualit e pi adeguati.

Venerd 17 Febbraio 2012

Cremona
Carlo Gervasoni

CALCIOSCOMMESSE Atalanta-Piacenza venduta due volte: agli Zingari e allorganizzazione di Rickler e Cossato
La procura federale della Federcalcio stiler luned il calendario delle audizioni relative all'inchiesta di Cremona sul calcioscommesse. Il procuratore della Figc, Stefano Palazzi, ha convocato per l'inizio della prossima settimana i suoi collaboratori per poi decidere il calendario. Le audizioni riguarderanno gli indagati dell'inchiesta di Cremona, in quanto gli atti dell'inchiesta della procura di Bari sono ancora secretati. Il pm di Cremona, Roberto Di Martino, ha dato l'ok a Palazzi per ascoltare anche gli indagati agli arresti domiciliari. Il superprocuratore federale ha ribadito la volont di fare il pi presto possibile, in fretta e bene, onorando il proposito espresso in occasione dell'ultimo incontro con il procuratore cremonese. Dopo il vertice tra il capo della giustizia federale ed il suo pool, possibile che il calendario degli interrogatori venga stilato gi in serata e conter circa un cinquantina di persone. Il processo sportivo andr in onda verso aprile, mentre condanne e penalizzazioni saranno probabilmente da scontare nella prossima stagione. Nel frattempo novit emergono anche per la seconda tranche dell'inchiesta 'Last bet' (per la quale c' gi chi parla di un terzo atto quando arriveranno le carte dalla Procura di Bari). Secondo alcuni stralci del verbale d'interrogatorio dell'ex calciatore del Piacenza Carlo Gervasoni pubblica-

Luned il calendario degli interrogatori dopo il vertice del pool di Palazzi

to ieri dal Corsera, la partita Atalanta-Piacenza dell19 marzo del 2011 fu venduta due volte: ai cosiddetti `zingari e a unaltra cordata che faceva capo ai calciatori Cesare Rickler e ai fratelli Cossato. Rickler - racconta Gervasoni - mi disse che cera la possibilit di prendere dei soldi per perdere la partita . Io gli dissi di no, Poi con il fatto che me lo chiedevano Gegic e compagnia... Lui venne con i fratelli Cossato. Praticamente abbiamo venduto la stessa cosa a due gruppi. Secondo le inchieste, quindi, allorigine dell'accordo ci sarebbe un incontro tra il calciatore Filippo Carobbio, dellAlbinoleffe, e il portiere del Bellinzona Matteo Gritti. A raccontarlo proprio Carobbio: "Ci incontrammo una

prima volta allIper di Seriate e fu allora che mi rifer che cera un gruppo di persone, straniere, che avevano unampia disponibilit economica e intendevano investire per vincere le scommesse da effettuarsi sui siti asiatici".

Multe, 500mila euro in meno rispetto al previsto


di Michele Scolari

Dopo linterrogazione di Giacomo Zaffanella, attesi per la settimana prossima i dati esatti sullintroito totale

SCOMPOSIZIONE PER ARTICOLI PIU SANZIONATI NEL 2011

i assesterebbe allincirca sui 3,5 milioni di euro lincasso accertato inerente alle sanzioni emesse dalla Polizia Locale nel 2011. Un dato che, ha tenuto a specificare il comandante Fabio German Ballarino, comunque ancora approssimativo, in attesa che venga ultimato il calcolo delle cifre esatte previste sulla tabella di marcia grossomodo per la settimana prossima. Cifre recentemente sollecitate anche da una delle quattro interrogazioni firmate ed inoltrate al sindaco nei giorni scorsi ed in cui il consigliere comunale Giacomo Zaffanella chiedeva delucidazioni anche in merito al valore complessivo relativo alle sanzioni emesse dalla Polizia Locale nel 2010. Nello specifico, in quel documento, valevole anche come mini-verifica interna alla maggioranza, il consigliere del Gruppo Misto chiedeva di conoscere lintroito totale per il Comune delle sanzioni comminate nellanno 2010 e quello delle sanzioni 2011, assieme alla cifra realmente entrata nelle casse comunali e la cifra eventualmente ancora non riscossa per i due anni indicati. Le stime approssimative in arrivo dai comandi di piazza Libert dunque, peraltro gi timidamente ventilate verso la met di gennaio alla conferenza stampa di presentazione del bilancio delle attivit della Polizia Locale per il 2011, parlano di sanzioni comminate per un valore complessivo di circa tre milioni e mezzo di euro. Valore inerente allaccertato sulle sanzioni emesse. L'effettivo incassato invece si aggirerebbe sui 2,2 milioni di euro, ottenuto sottraendo dall'accertato la somma composta dal totale della cifra ancora non riscossa, risultante dalle ingiunzio-

Un vigile al lavoro (foto di repertorio Francesco Sessa)

ni di pagamento, e dalla percentuale dei ricorsi accettati dal Prefetto e dal Giudice di Pace: il 65% su 282 ricorsi nel primo caso e il 37% su 209 ricorsi nel secondo. Un deciso incremento delle sanzioni comminate si registra negli ambiti della velocit oltre i limiti, del mancato uso di casco, cinture o apparecchi telefonici alla guida, della prostituzione, e del parcheggio nell'area di fermata o sosta riservata agli invalidi, per i quali nel 2011 si registrata una variazione crescente rispettivamente di 1040, 238, 118 e 94 sanzioni. In picchiata di 12709 invece le sanzioni elevate per per circolazione in Ztl o isole pedonali, assieme ad un decremento di 1698 per omessa tariffa di sosta in zona parchimetro, ad uno di 129 per soste nella zona a traffico limitato. Confrontati con il 2010 - commenta l'Assessore Roberto Nolli - i numeri sono pi bassi. Rispetto alla previsione di bi-

lancio, si registrata una diminuzione delle multe di 500mila euro. Di conseguenza, avendo avuto meno incassi abbiamo dovuto stornare e coprire gli incassi con altre entrate.

Resta comunque il fatto che si tratta di dati ancora approssimativi. Dalla prossima settimana, con l'arrivo delle cifre esatte, si dovrebbe avere anche un'idea pi precisa degli introiti derivanti dalle multe.

Cento biglietti gratta e vinci, due bottiglie di alcolici, 2500 euro in moneta e quattro romeni in manette. E il bilancio dellintervento attuato dai carabinieri di Castelleone allalba di ieri mattina. Il materiale, trovato in possesso del 24enne Leonard I., residente a Sesto ed Uniti, del 29enne Viorel B., del 20enne Constantin O. e del 25enne Constantin R., residenti a Soresina, risultato essere stato rubato da un punto scommesse di SantAngelo Lodigiano (furto denunciato ai militari del posto la scorsa notte) nel quale si erano introdotti dopo aver infranto con una pietra il vetro dellingresso. Lauto, intestata ad un pregiudicato della provincia di Cremona, con a bordo i quattro giovani dellEst Europa stata intercettata dai Carabinieri di Castelleone e di Crema, ieri mattina. Da una perquisizione sulla vettura spuntata la refurtiva, restituita ai proprietari assieme ad una chiavetta usb, risultata anchessa rubata, mentre sotto sequestro sono finiti gli oggetti da scasso, i telefoni e lauto dei quattro che si trovano in camera di sicurezza in attesa della direttissima.

Quattro romeni arrestati per furto

CASTELLEONE

CESARE MORI: OMICIDIO O SUICIDIO? LANALISI DEL CRIMINOLOGO LUIGI CARACCIOLO


Ucciso a sangue freddo o stanco di vivere? Questo il garbuglio che gli investigatori della Omicidi unitamente alla Squadra Mobile milanese guidata da Alessandro Giuliano stanno cercando di dipanare sul caso di Cesare Mori, pensionato 67enne originario del Cremonese rinvenuto morto alle 15 di marted allinterno della propria Ford Fusion in via Casasco, nella zona tra lOrtica e Lambrate: supino sui sedili posteriori, gola squarciata e giugulare recisa dai 18 cm della lama di un coltello rinvenuto dalla scientifica sotto al corpo del 67enne. Di primo acchito il pensiero correrebbe ad un omicidio, ipotesi, volendo, corroborata dallo straccio ficcato in bocca alla vittima e fermato con uno spago legato attorno alla testa. Eppure sono molti i misteri che vanno ad indebolire questo quadro aprendo invece la strada allipotesi suicidio, in un macabro intrico di indizi da pasticciaccio quasi gaddiano: il coltello, di propriet della vittima, proveniva dalla sua cucina, limmacolata fedina penale del 67enne esclude contatti

Quel pasticciaccio brutto di via Casasco


sferito a Milano con la moglie, dalla quale aveva avuto una figlia, e la suocera, anche se lavorava a Gemona in provincia di Udine. Negli ultimi anni i dispiaceri si erano infittiti: la separazione dalla moglie, il trasferimento della figlia in Germania e, infine, la scomparsa della madre, alla quale Mori era affezionatissimo. Di carattere introverso, non si apriva volentieri con i vicini e i pochi con cui parlava riferiscono di una persona riservata, con un grande amore per gli animali. Da venerd scorso la figlia ne aveva denunciato la scomparsa alla polizia, dopo aver cercato invano di contattarlo telefonicamente e, soprattutto, dopo che il sopralluogo delle volanti a casa del 67enne aveva dato esito negativo. Un autentico grattacapo insomma, sul quale si attendono delucidazioni dallesame autoptico. Nel frattempo ne abbiamo parlato

con la malavita, il suo portafogli intonso inficia lipotesi di rapina. Assieme, soprattutto, alle patologie psichiche di cui, nelle dichiarazioni rese dai coinquilini, soffriva il pensionato. Viveva infatti ormai solo Cesare Mori, che risulta nato a Soresina nellottobre del 1944, dove misteriosamente non pare aver lasciato altre tracce allinfuori del proprio nome e data di nascita nei registri dellanagrafe: nessuno, neppure i numerosi omonimi in paese, sembra sapere o ricordare nulla di lui. Dopo il matrimonio, si era tra-

con Luigi Caracciolo, docente al Crinve (Scuoladi Alta Formazione in Scienze Criminologiche e Investigative) dell'Istituto FDE di Mantova, nonch Sostituto Commissario e responsabile della Sezione interforze di polizia giudiziaria presso la Procura virgiliana. Da un punto di vista criminologico il fatto inquadrabile nelle cosiddette "morti equivoche" quelle cio per le quali le indagini rimangono appunto al bivio fra suicidio e omicidio. In presenza di simili eventi, una strada proficua quella della "autopsia psicologica", una strategia d'indagine scientifica, forse non praticata con sufficiente diffusione nel nostro paese, finalizzata ad una ricostruzione retrospettiva della vita di una persona scomparsa, necessaria per meglio comprendere la sua morte e le cause che lhanno provocata ed in grado quindi di illuminare motivazioni profon-

de che sfuggono al solo esame autoptico medico. Nelle casistica, ovviamente piuttosto varia, dei suicidi spiega Caracciolo - possibile isolare, sia pure con contorni sfumati, due atteggiamenti: la situazione in cui una persona vuole il gesto ma non l'evento (quindi si mette in condizioni di evitarlo, magari annunciando le proprie intenzioni) e quella invece in cui il suicida predispone una serie di accorgimenti per "impedirsi" di tornare indietro. Andando oltre l'esempio classico del masso legato attorno al collo, ci capitato anni fa, ad esempio, di imbattersi in una persona che si era impiccata dopo essersi legata le mani. Nel caso del signor Mori, molte cose lascerebbero propendere pi per il suicidio, sia per ragioni investigative classiche, come il ritrovamento dell'arma di propriet del pensionato, l'assenza di precedenti o il portafoglio intatto, sia psicologiche, come la perdita dell'ultimo affetto rimasto, la madre, al termine di una pesante sequela di profondi dispiaceri. mi.sco.

Cremona
Ancora emergenza polveri sottili: le nevicate e il maltempo non hanno migliorato la situazione delle Pm10, che restano decisamente oltre il massimo consentito. Gioved le capannine hanno segnato il 13esimo giorno consecutivo di superamento della soglia limite (50 microgrammi per metro cubo). A questo proposito, il Comune ha indetto una giornata di blocco totale del traffico per domenica (in ottemperanza al protocollo firmato dal Comune di Cremona e altri 13 comuni limitrofi). Sar qualcosa di diverso dalle domeniche ecologiche a cui i cremonesi un tempo erano abituati: il divieto di circolazione vale infatti per tutti i veicoli tranne quelli elettrici, a metano o a Gpl, e si estende su tutto il territorio comunale, e non solo nel centro storico. Dunque ai cittadini si chiede di tenere l'auto in garage per un giorno, cercando di sfruttare la bicicletta e i mezzi pubblici, oppure di muoversi a piedi. Si tratta soprattutto di un messaggio che vogliamo trasmettere alla gente: l'importanza di cambiare stile di vita, di essere pi parchi nei consumi ambientali, di imparare a muoversi senza usare l'auto spiega l'assessore Francesco Bordi. Il problema dell'inquinamento non riguarda solo Cremona ma tutto il Nord Italia: l'insolito gelo degli ultimi mesi hanno portato a un aumento dell'utilizzo dei riscaldamenti,

Venerd 17 Febbraio 2012

Ennesimo sforamento delle PM10. Domenica blocco totale, auto ferme

Lassessore Francesco Bordi: Occorre modificare il nostro stile di vita

Le proposte del Cta Acli per viaggiare insieme. 26 febbraio. Una giornata a Menton (Francia) in occasione della tradizionale Festa dei Limoni dove sfileranno carri decorati con agrumi in un tripudio di orchestre, gruppi folcloristici e majorettes. Dal 3 al 4 marzo. Weekend danzante presso la Ca del Liscio, la pi grande e famosa balera dItalia. Si effettuer anche la visita guidata di Ravenna. Dal 3 al 4 marzo. Weekend dedicato alla visita della Repubblica di San Marino e Gradara. Dal 10 all11 marzo. Weekend dedicato alla visita di Firenze, Prato e della Villa Medicea di Poggio a Caiano. 18 marzo. Giornata dedicata a Lecco e ai luoghi manzoniani per ripercorrere le tappe che hanno portato alla creazione del romanzo storico de I Promessi Sposi. Dal 27 al 31 marzo Tour della Costa Brava. Si visiteranno inoltre: Tossa de Mar, Barcellona, Girona e Figueras. 1 aprile. Una giornata allinsegna dello shopping allOutlet di Serravalle Scrivia dove sono presenti oltre 180 negozi delle migliori marche. Dal 5 all11 aprile. Soggiorno per Pasqua a Garda presso lHotel Bisesti 3***. Dal 06 al 09 aprile. Tour della Tuscia per Pasqua alla scoperta degli Etruschi. Si visiteranno: Bagnoregio, Caprarola, Tuscanica, Tarquinia e Viterbo. Dal 7 al 9 aprile. Una Pasqua alle Isole Tremiti, tra natura, arte e storia. Dall'8 all11 maggio. Pellegrinaggio a Lourdes. Dal 30 aprile al 01 maggio. Weekend dedicato alla visita di Venezia, citt unica al mondo, e delle Isole lagunari: Torcello, Burano e Murano. Dal 12 al 13 maggio. Weekend in Svizzera dedicato alla visita di Ginevra, Losanna e Montreaux. Dal 24 al 25 marzo Weekend dedicato alla visita del Principato di Monaco e della suggestiva sfilata dei carri di Sanremo in Fiore x dal 14 al 20 maggio 2012 un Tour di Belgio e Olanda. Si visiteranno: Bruxelles, Gent, Brugge, Amsterdam e Marchen. x Dal 29 maggio al 03 giugno. Tour dalla Germania sulle orme di Carlo Magno. Si visiteranno: Aquisgrana, Treviri, Colonia, Coblenza e Francoforte. Dal 30 giugno al 28 luglio. Soggiorni con turni quindicinali ad Andalo presso lHotel Stella Alpina 3***. Dal 01 al 29 luglio. Turni settimanali e quindicinali al Mare in Calabria a Cassano allo Ionio (Cosenza) presso il Villaggio Sibari Green 4**** Le iscrizioni e tutte le informazioni relative agli eventi saranno fornite presso la sede di via SantAntonio del Fuoco, 9/A o contattando i numeri di telefono 0372.800423, 800429. Sito: www.ctacremona.it

e di conseguenza un incremento dei volumi di inquinamento. Il divieto della circolazione stradale, dalle ore 8 alle ore 20, riguarda tutti i vei-

coli, privati e commerciali, allinterno di tutto il territorio del Comune di Cremona. I tratti di collegamento tra le autostrade, le strade di interesse regionale R1, gli svin-

coli autostradali ed i parcheggi di interscambio ricadenti allinterno della zona A1 saranno e raggiungibili percorrendo le strade di penetrazione e di collegamento, alle quali non si applica il fermo del traffico (Ex SS 10 Piacenza, viale Po, via della Ceramica, via Vecchia, via Milano, via Castelleone, via Bergamo, via Boschetto, via Cimitero, via Brescia, via Persico, via Mantova, via Giuseppina, via Casalmaggiore, via Portinari del Po, via Eridano, via Monviso, via Seminario, via N. Sauro, via Zaist, viale Concordia, via Massarotti, via Ghinaglia, piazza Risorgimento, via Dante, viale Trento e Trieste, piazza della Libert, via Ghisleri, via Novati, via del Giordano, piazzale Cadorna; via Tavernazze, via Campanella, via Busada (circonvallazione sud-est); via dellAnnona. Esclusi dal divieto anche i parcheggi: piazzale Atleti Azzurri dItalia; parcheggio via della Ceramica; autosilo via Massarotti; parcheggio Ex Tranvie via Dante; parcheggio piazzale della Croce Rossa; parcheggio Stadio Zini via dellAnnona; parcheggio Ospedale Maggiore Largo Priori. Sar inoltre possibile raggiungere i parcheggi di piazza Marconi e via Villa Glori.

he fine ha fatto il progetto di raccolta dei rifiuti porta a porta da estendere a tutta la citt? Se lo chiedono molti cittadini, ma anche il principale partito di opposizione in consiglio comunale. Dopo l'avvio della sperimentazione in alcuni quartieri, si era parlato di estenderla a tutto il territorio comunale, ma di fatto ci non ancora avvenuto. E pare che fino al 2013 non se ne parler. A denunciare la cosa Alessia Manfredini, consigliera comunale del Pd. Luned 13 febbraio, a margine di un incontro pubblico sul tema dei rifiuti, l'assessore Francesco Bordi ha confermato l'ennesimo rinvio dell'estensione della raccolta porta a porta al 2013 attacca la consigliera. Noi continuiamo a pensare che occorra, a distanza di un anno e mezzo dall'avvio della sperimentazione, crederci fino in fondo. Secondo il Pd, indispensabile modificare l'attuale sistema di raccolta, togliere tutti i cassonetti

Rifiuti - per il partito democratico il ritardo una scelta politica dellamministrazione comunale
di Laura Bosio

dalle strade, e dare ai cittadini un servizio simile a quello che da anni godono per esempio i cittadini di Crema e di Casalmaggiore. In commissione Bordi ha risposto che attualmente Aem ha altre priorit, ha spiegato Manfredini. Questo non accettabile. La verit che il porta a porta non viene esteso nel 2012 su tutto il territorio per scelta politica. Prendiamo atto che quando si deciso di comprare i Massarotti, attivarsi per lEx Annonarie, fare cassa con i parcheggi e acquistare una discarica in Puglia, lAem ha risposto agli indirizzi del Comune; invece, quando per una volta c da fare una cosa uti-

raccolta porta a porta? Non prima del 2013


le per i cittadini cremonesi, Aem si sfila. E il Comune non decide nulla. Pesante l'accusa del Pd, secondo cui si tratta di una scelta dell'Amministrazione. Questo, nonostante moltissimi cittadini chiedano l'estensione del servizio, che ormai una realt in quasi tutti i comuni del territorio. Ma non si potrebbe ripensare ad un nuovo modello gestionale e organizzativo per la raccolta dei rifiuti? chiede ancora Manfredini. Da li si potrebbe risparmiare senza toccare la TARSU e dare un servizio migliore ai cittadini. C' poi la questione dell'ammodernamento degli impianti, altra questione spinosa. E' indispensabile procedere all'ammodernamento dell'inceneritore cittadino, in modo tale che si riducano le inefficienze dell'impianto, e contestualmente spingere in modo energico per la riduzione, il riciclo e la raccolta differenziata su tutto il territorio comunale, alla luce soprattutto degli ultimi dati diffusi relativi all'anno 2011. Dai numeri, infatti, si evince che nel 2011 si ha visto una riduzione complessiva dei rifiuti raccolti (-2.796.275), segno, tra gli altri, di crisi questo aspetto ha contribuito ad un leggero miglioramento dei dati riguardanti la raccolta differenziata (che si porta a quota

49.13%, con un incremento pari a poco pi di due punti percentuali rispetto al 2010). Si ricorda che il D.lgs. 152/06 parla di un obiettivo pari almeno al 65% di raccolta differenziata da raggiungere nel 2012 fa notare la consigliera. Un obiettivo che per essere raggiunto richiederebbe scelte coraggiose e risolutive, anzich politiche di ordinaria amministrazione. I problemi dell'inceneritore, del resto, emergono dalla risposta che l'assessore Bordi ha dato a un'interrogazione del Pd: da essa emerge che nel 2011 l'impianto stato fermato 15 volte (di cui 10 a causa di guasti)

Il Cta delle Acli sta mettendo in piedi un progetto che, sotto il titolo di Il Medioevo europeo: le forme, la storia, in cui propone un percorso, aperto e pluriennale, nelle trame della nostra identit europea. Un viaggio, dunque, aperto e imprevedibile, con l'aiuto di Ade-

il Medioevo europeo al centro pastorale


laide Ricci, medievista, docente alla facolt di Musicologia dellUniversit di Pavia e alla Scuola di Archivistica paleografia e diplomatica annessa allArchivio di Stato di Parma, autrice di diverse pubblicazioni specialistiche. Sono per ora in programma i primi due incontri, aperti al dia-

logo col pubblico, in cui si tratter rispettivamente de Il Medioevo europeo (1 marzo) e de LEuropa di Carlo Magno, Carlo Magno e lEuropa (15 marzo). Lappuntamento alle 17.30 presso il Centro Pastorale Diocesano (via SantAntonio del Fuoco, 9a, Cremona).

In riferimento allarticolo apparso sul Piccolo n. 6 del 10/02/2012 (pag. 18) riguardante l'Associazione unitaria pensionati, si rettificano alcune informazioni trasmesse in modo inesatto: lAssociazione (Aup) non del sindacato Cisl ma unemanazione delle tre Confederazioni Sindacali cremonesi Cgil-Cisl-Uil. L'accesso ai Centri e alle loro attivit, come previsto dalla L.266/91, riservato ai soli associati. Tuttavia in alcuni Comuni i centri dell'associazione sono considerati come strutture di servizio territoriale del Comune stesso e pertanto agli anziani e ai pensionati residenti concessa la sola frequentazione. I centri non svolgono le attivit di assistenza diretta integrata propria dei Centri Diurni ma promuovono attivit ricreative, culturali e di solidariet. Ci scusiamo con i lettori e con gli interessati.

errata cOrrige

workshop suL LIevIto madre


Luned 27 e marted 28 febbraio (ore 9-17), presso lazienda Manini Claudio snc & C (con sede a Cremona Via Bastida 2), si terr il workshop gratuito rivolto alle imprese artigiane alimentari Lievito madre: potenzialit e opportunit di utilizzo nellambito del progetto Arcoexpo (promosso dalla Camera di Commercio). Federica Racinelli, esperta in prodotti lievitati e da forno, e Renato Bosco, tecnico esperto nelle produzioni con lievito madre, forniranno indicazioni in merito allutilizzo del lievito madre e in particolare: sulle operazioni per la conservazione e utilizzo, su come controllare il lievito madre, sulle caratterizzazione del gusto. Le adesioni dovranno essere inviate al servizio di formazione permanente dell'universit Cattolica (tel. 0523 599194, fax 0523 599195, e-mail ser. formpermanente-pc@unicatt.it), entro e non oltre il 20 febbraio 2012.

LemozIone deLLa reaLt


L'emozione della realt il titolo della mostra che aprir sabato 18 febbraio a Soresina, presso la sala mostre del Podest. Un'esposizione tra pittura e scultura, con le artiste Giusy Asnicar (pittrice) e Tiziana Bernardi (scultrice). L'inaugurazione dell'evento avr luogo alle 17.30, con la presenza della professoressa Tiziana Cordani, che far una presentazione critica delle opere. La mostra sar aperta fino al 4 marzo, dalle 17.30 alle 19 nei giorni feriali e dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19 nei giorni festivi. Tiziana Bernardi una scultrice esperta nella modellazione della terracotta, dalla quale plasma splendide figure, ma anche nella lavorazione dei pi diversi materiali. Giusy Asnicar invece una pittrice eclettica, che si esprime con grazia sia nella pittura a olio che nell'acquerello, con cui racconta in modo rasserenante la realt quotidiana.

mILLumIno dI meno
Venerd 17 febbraio torna M'illumino di meno, la giornata del risparmio energetico lanciata dalla trasmissione radiofonica Caterpillar, in onda su Rai Radio 2, a cui aderisce anche il Comune di Cremona. Per questo l'assessorato alle Politiche Ambientali propone le seguenti iniziative: invito rivolto ai dipendenti comunali a spegnere luci e Pc durante la pausa pranzo; invito rivolto agli esercizi commerciali a spegnere le luci e tutti i dispositivi elettrici non indispensabili; invito rivolto a tutti i cittadini a spegnere le luci e tutti i dispositivi elettrici non indispensabili. Spegnimento delle luci artistiche di Piazza del Comune e di Piazza Stradivari dalle 18 alle 24. L'ufficio ecologia distribuir ai cittadini di kit per la riduzione dello spreco dell'acqua.

ConvenzIone per La sIae


LAsvicom della provincia di Cremona comunica che anche per l'anno 2012 stata rinnovata la convenzione con la Siae per il pagamento dei diritti d'autore per l'utilizzo di strumenti meccanici daintrattenimento (radio, televisione, filodiffusione, Cd, Dvd, etc.), con la quale possibile ottenere uno sconto sull'imposta da versare. Tutti gli associati ad Asvicom della Provincia di Cremona, possono usufruire della convenzione Siae - Sistema commercio e impresa per ottenere sconti sulle tariffe per le esecuzioni musicali effettuate a mezzo strumenti meccanici. Il termine ultimo per il versamento dei compensi Siae, salvo proroghe, il 28 febbraio 2012. Per ulteriori informazioni gli associati possono contattare gli uffici Asvicom al numero 0373 259656 oppure all'indirizzo di posta elettronica oppure info@ asvicom.it

In Breve

Lettere
" APPELLO
Pi che un terzo ponte serve la tutela dellambiente
Egregio direttore, esprimiamo il nostro parere in riferimento alla costruzione del terzo ponte sul fiume Po. A nostro avviso oggi siamo veramente saturi di strade nel senso che ormai la rete urbana include gran parte del nostro territorio. Chiss come mai si pensa sempre alla costruzione di case, strade, in questo caso ponti, nuove autostrade e mai a creare oasi per la tutela del nostro ambiente? Quelle poche che ci sono attualmente, certamente non bastano... Il nostro territorio sempre pi sfruttato, ma bisogna mettere un freno a tutto ci e pensare che noi non siamo gli unici a vivere su questo pianeta. Tutte le altre forme di vita che vivono in contemporanea con noi e che luomo ritiene inferiori o di poco conto (come le piante), sono arrivate molto tempo prima di noi e per questo meritano rispetto. Si detto: che motivo cera di contestare tanto la costruzione di questo terzo ponte per tutelare una semplice quercia? Vorremmo ricordare che si tratta di uno dei pochissimi esemplari secolari che rimasto nelle nostre zone. Per questo motivo andrebbe rispettato e tutelato e non messo da parte per la costruzione di un ponte che porterebbe un ulteriore inquinamento. Ci auguriamo solo che se esso sar comunque realizzato, sia fatto nel pi alto rispetto dellambiente, quercia compresa. Piccolo Elisabetta e Paola Lazzari Cremona ***

Per dire la vostra, scrivete a:

lettere@ilpiccologiornale.it cremasco@cuticomunicazione.it

Venerd 17 Febbraio 2012

11

" PUNTO DI VISTA

Per fortuna che Monti ha bocciato Roma Olimpica


Egregio direttore, il presidente Monti non ha firmato, secondo me, giustamente la candidatura di Roma ai Giochi Olimpici del 2020, poich le Olimpiadi sono un lusso che uno Stato ancora sullorlo del default come il nostro non pu permettersi. Tra laltro nel giorno in cui la Corte Costituzionale fa franare limbarazzante bugia italica con cui la vecchia maggioranza aveva tentato di evitare il processo Ruby per concussione e prostituzione minorile contro Silvio Berlusconi, che pensava che la ragazza fosse la nipote di Mubarak. Bugia votata in parlamento con 320 voti dai rappresentanti della maggioranza, Lega compresa che obbedirono come dei soldatini al volere dei capi partiti, padri padroni. I grandi eventi sportivi degli ultimi trenta anni, hanno prodotto gigantesche colate di cemento, opere non ultimate, o mai utilizzate, vedi i servizi di Striscia la Notizia che ogni sera ci presentano un caso di opere mai ultimate o abbandonate a se stesse. In questo Paese con i Giochi si sarebbero arricchite le mafie e i costi sarebbero quintuplicati con mazzette a gog. Se dipendesse da me, eliminerei anche per sempre lExpo e il faraonico progetto del ponte di Messina per i soliti motivi. Siamo purtroppo in un Paese gestito sino a poco tempo fa alla Cetto La Qualunque con la teoria Chi ppilu pp tutti!. Presumo che il governo Monti far molta fatica a governare questo Paese in balia ancora oggi di politici incompetenti, che senza ritegno e senso del pudore riescano anche a fare la cresta sui finanziamenti ai partiti, che un referendum aveva bocciato alla grande. Povera Italia, grazie al suo endemico menefreghismo non ha ancora compreso che grazie a questa infame classe politica, la Grecia dietro langolo . Elia Sciacca Cremona ***

simpatizzanti si ispirano al ventennio fascista, per questo quando si muovono, scatenano il caos perch contemporaneamente provocano la giusta indignazione di chi vorrebbe veder rispettata la Carta Costituzionale che vieta lapologia di fascismo. Per rispondere alle richieste di riqualificazione della zona Po, arrivate dai residenti, il Comune ha pensato bene di trasferirvi le cos dette manifestazioni a rischio. Qualche mese fa ha iniziato la Lega che, per rispondere ai problemi legatati alla forte immigrazione, presso il Parco Sartori ha esibito i suoi slogan razzisti, del tutto fuori dalla realt. E toccato poi a piazza Cadorna ospitare quelli di CasaPound che rivendicano il diritto ad avere una sede adeguata per le loro riunioni (per informazioni su CasaPound si prega di non dimenticare la strage di senegalesi inermi avvenuta a Firenze). Sempre nella stessa piazza sabato scorso ecco ricomparire quelli di Forza Nuova che, complici la neve ed il gelo ,hanno volantinato in fretta e furia rintanandosi presto al calduccio. Naturalmente al seguito di questi gruppi si muovono anche i loro antagonisti che per sovrastare le voci dei manifestanti usano un furgoncino dal quale esce una musica davvero assordante. Pure la presenza delle forze dellordine in assetto di guerra piuttosto inquietante e a mio avviso sarebbe opportuno utilizzare uomini e mezzi per scopi ben pi nobili. Anche perch, in mezzo a tanto disordine c chi si muove indisturbato. Parlo di quei maleducati ignoranti che, mentre lattenzione concentrata altrove, armati di bombolette scorrazzano liberamente imbrattando ogni cosa, lasciando la loro firma su una citt sempre pi trascurata. Rosa Maria Marchesi Cremona ***

" A CREMA

Invochiamo una fermata del bus nella zona del Velodromo


Egregio direttore, in riferimento al vostro articolo, in quanto pendolare e residente nella zona Velodromo - S. Bartolomeo dei Morti, invio alcune puntualizzazioni che mi auguro pubblicherete per dovere di cronaca. La fermata dei bus in prossimit del Velodromo in entrata da Milano stata soppressa in data 9 dicembre 2011; da quella data non sono state istituite fermate alternative; la prima fermata utile quella sita in prossimit del Campo di Marte, la quale dista oltre 1 km da quella del Velodromo. Da questa fermata per raggiungere quella del Velodromo - si badi, la fermata, non le nostre abitazioni impieghiamo oltre 15 minuti a piedi, con 4 attraversamenti pedonali e un attraversamento senza passaggio pedonale (via Pasubio) dove le auto arrivano allo stop a velocit sostenuta e l illuminazione non delle migliori. Purtroppo i passaggi pedonali non sono garanzia di immunit: molto spesso le auto non si fermano. E noto che i pendolari sono persone abituate ad orari impossibili e pazienza infinita, ma i mezzi pubblici sono utilizzati anche da molti altri utenti: persone anziane o magari con qualche acciacco fisico o carichi di borse-valigie. Lappello dellassessore a rivolgersi ai servizi sociali una totale mancanza di sensibilit verso persone realmente affllitte da problemi di mobilit che sono costrette a percorrere questo tragitto. Non dimentichiamo inoltre il freddo, la neve e la pioggia di questo periodo: non tutti disponiamo di automobili da lasciare nel parcheggio durante il giorno o di familiari che si prestano a fare i tassisti. Amareggia il fatto che lassessore Beretta palesemente in torto per aver creato un problema e non riuscendo a risolverlo, ora si trinceri dietro la questione politica e fantasmagorici problemi personali con il coordinatore dei pendolari cremaschi. Noi utenti chiediamo solo listituzione di una fermata in zona, promessa ormai da mesi da Beretta e mai concretizzata; la questione che ci rattrista, oltre allindifferenza ed al silenzio dellamministrazione comunale questa, non quella politica a cui egli si aggrappa ormai da settimane. Daniela Crema ***

ad un tentativo di colonizzazione economico-culturale dellumanesimo della vecchia Europa, la risposta la civile opposizione in nome delluomo. Benito Fiori Per il Gruppo di riflessione politica il frantoio ***

" qUESTIONE EUROPEA

Abbiamo disimparato a guardarci allo specchio


Egregio direttore, prendo lo spunto partendo dagli ultimi incontri frenetici dal nostro emerito Mario Monti in giro per lEuropa, il quale novello Metternich, cerca di aprire nuove alleanze europee dimentico di tutto quello che nel corso di vari decenni ha combinato la Germania (due guerre mondiali!). Tant non credo che ricorrano i termini per una Terza Guerra, ma tutti questi sussurri nei corridoi, specie con i voltagabbana di francesi, creano non pochi dubbi! Ma come mai, caro direttore non vengono organizzati incontri con tutti i Paesi della Ue, per ovviare, nel limite del possibile, alle magagne che sono divenute retaggio di tutti? E invece cosa accade: sento dire, a partire dal nostro esimio presidente Napolitano, noi non siamo la Grecia! Gente, ma siamo sicuri che da noi il razzismo sia veramente debellato? E vero, gli incapucciati sono scomparsi, ma certe frasi mi fanno drizzare i capelli in testa. A parte ci, non cosa di poco conto, perch mai, dobbiamo dimenticarci che lunione fa la forza, invece ho la maledettissima impressione che vogliamo tenere lontani dei Paesi che noi riteniamo pi poveri o messi peggio! Mi sa tanto, che abbiamo disimparato a guardarci allo specchio. Ivan Loris Dav Spinadesco ***

sanit dovrebbe occuparsi: qualche settimana di ricovero in quegli stessi reparti senza i privilegi della notoriet che purtroppo portano spesso, troppo spesso ad ottenere risposta al primo squillo di campanello a scapito di qualche altro paziente sconosciuto ai pi! Il termine infermiere usato qui intendendo tutto il personale che ruota in una corsia, nessuno escluso perch tutti collaborano, ognuno col proprio ruolo, allassistenza delle persone degenti. Chi governa, ad ogni livello, deve una volta per tutte farsi carico dei diritti dei cittadini e se non ne allaltezza, si dimetta. Ernesta Del Sarto Italia Attiva Cremona ***

" PIANO CAVE

Nel Cremasco si concentrano forti interesse privati


Egregio direttore, Sel vuole denunciare come da qualche tempo, sul territorio Cremasco si stanno concentrando forti interessi privati, dove la politica locale, irresponsabilmente, si pone debolissima di fronte alle potenti lobby economiche che si muovono dentro il tessuto connettivo territoriale degli affari legati allo sfruttamento dellambiente, le quali, abilmente cercano sponde, non sempre lecite, nella classe politica al governo della Regione Lombardia. La vicenda di Cappella Cantone, il deposito sotterraneo del gas al Pianalto , il luna park della pesca alle ex cave Danesi e la proposta di revisione del piano cave provinciale, sono solo gli esempi pi riconoscibili dellopacit di comportamento che sta caratterizzando la politica locale del centrodestra nostrano. La revisione del piano cave della Provincia di Cremona, iscritta allordine del giorno della Commissione sesta al Pirellone, perci a breve verr esaminata. In essa si prevede linserimento di un giacimento di argilla di oltre 4 milioni di metri cubi . Un altro bel regalo alla propriet Danesi targato Provincia di Cremona. Infatti, nella revisione del piano cave provinciale, stato inserito, ex novo, il perimetro di un giacimento di argilla. Premessa questa ad un piano di estrazione (nuova cava) dellestensione di oltre 180 ettari (4 volte la superficie della Citt del Vaticano), 3,5 milioni di mc, che si aggiungono a quelli gi concessi di 500mila-1 milione di mc, tutto ci nellarea protetta dalla Regione Lombardia, nel Pianalto di Romanengo, e enza che ce ne sia un giustificato bisogno. La richiesta lascia esterrefatti per il modo con cui viene presentata. Camuffata da giacimento si vuole far credere che tale rimarr. Tutti sanno bene che questo non corrisponde al vero. Ci non altro che un escamotage per fare in modo che la prevista cava entri a far parte del prossimo piano cave provinciale (previsto per il 2013) assoggettandola in questo modo dufficio, passando cos indenne le osservazioni di rito al nuovo piano, con tutto quello che ne consegue. Per capire meglio la tattica, sarebbe come se si concedesse la licenza di un negozio senza chiedere alla propriet di rispettare le procedure normalmente richieste ad altri; poich lapertura, comunque, avverr, ma solo successivamente. Ma chi si vuole prendere in giro? Sel si auspica che dopo lesame in commissione , il Consiglio regionale respinga tale assurda pretesa. Se malauguratamente ci non si verificasse, sarebbe una insanabile perdita del nostro patrimonio economico, ambientale e naturalistico pi grande... Alvaro Dellera e Gabriele Piazzoni Responsabili di Sel

" PROPOSTA

Aiutiamo le famiglie con una fiscalit equa


Egregio direttore, mentre lItalia delle caste in fermento per difendere i propri posti (scranno), i privilegi, i numerosi vitalizi e gli stipendi doro, del tutto inaccettabili, c unaltra Italia, molto poco rappresentata a livello politico (quasi nulla), che chiede solo giustizia e equit fiscale. E lItalia delle famiglie. UnItalia laboriosa e silenziosa, poco visibile nella piazza mediatica, ma molto operosa nel reggere il nostro Paese dal declino demografico e dal suicidio sociale per lassenza di vere politiche familiari. Chi sostiene un figlio negli studi o lo ha a casa disoccuppato, (e sono molti), a costo di grandi sacrifici? Chi dona alla societ un cittadino responsabile? E la famiglia. Piuttosto che discutere su cosa sia la famiglia, in ossequio al furore ideologico che ancora resiste allevidenza, aiutiamo la famiglia, con una fiscalit equa, a compiere la sua speciale e insostituibile missione. Quando si parla di crescita ci si dimentica spesso di far rientrare nel discorso anche il problema del calo demografico e della tenuta delle famiglie. Un fisco che tenga conto davvero del numero dei figli, di quanto si spende per crescerli ed educarli, non ha mai preso piede in Italia (basta attraversare il confine e entrare in Francia per scoprire che il quoziente familiare snodo centrale nella tassazione) e questo ha contribuito al calo demografico. La mancanza del lavoro e la precariet poi sono un altro fattore che spiega la ritardata et in cui ci si sposa e si mettono al mondo bambini. Infine, chi ha il coraggio di farne sa che ci vorrebbero pi rispetto per le madri lavoratrici e pi sostegno. In una societ in cui anche i nonni pensionati saranno sempre pi una rarit, non si pu chiedere alle future mamme di decidere tra fare un figlio e mantenere quel lavoro che hanno conquistato dopo sforzi e tempo. I giovani si rendono contro presto che il Welfare per le famiglie ancora troppo incompleto e spiccano forti differenze tra le varie aree del Paese. Per tornare a crescere davvero, come societ e come economia, abbiamo bisogno che le politiche familiari vengano messe al primo posto dellagenda di questo governo (tecnico...) e dei programmi di chi si candider a guidare lItalia, in un futuro prossimo. Andrea Delindati Cremona

" SANITA

Chi governa deve farsi carico dei cittadini


Egregio direttore, ci che sta accadendo a Cremona Solidale, ci fa ripiombare nel secolo scorso. A quei tempi, 60, 70 e 80, fare linfermiera era ritenuto un lavoro non adatto ad una ragazza, il novantacinque per cento delle infermiere erano bergamasche, bresciane, cremonesi, sarde, abruzzesi vivevano nei convitti degli ospedali seguendo regole da monastero, i pazienti erano numeri o patologie e gli orari erano dati giorno per giorno, ora per ora dalle caposala religiose. Ma cosa cambiato se ancora oggi il personale costretto a fare le stesse battaglie che altri hanno fatto per cercare di garantire una parvenza di assistenza nelle corsie di quei tempi? C di che vergognarsi! E inammissibile che ancora oggi chi gestisce la sanit, la cosa pubblica non tenga conto che nelle corsie di ospedali e di case di riposo non si abbia a che fare con macchine ma con persone in stato di bisogno, che lassistenza ha mille sfumature, mille doveri e responsabilit ed il personale deve essere messo in condizione di garantirli. Non basta la sola buona volont del personale, se un infermiere ha linfluenza e non pu curarsi ammaler i pazienti, se linfermiere ha mal di schiena non sar in grado di essere daiuto nemmeno a se stesso nonostante stringa i denti per farlo, se linfermiere costretto a fare turni massacranti non avr n la forza n la serenit per gestire il compito gravoso e di alta responsabilit richiesto dalla sua professione. E poi ci sono i diritti, certo ci sono anche quelli, perch gli infermieri con gli operatori sanitari che con lui collaborano, hanno leggi che dovrebbero tutelarli ma quanti, a sproposito, fingono di dimenticarlo facendo leva sulla buona volont e dedizione della maggior parte di coloro che svolgono la professione? Non bastano le belle camere, ampie, solari e con le tendine ben stirate, indispensabile che i pazienti non siano obbligati a stare in un letto solo perch qualcuno dice: non ci sono i soldi per altro personale! Numero di degenti e numero di personale dovrebbero andare di pari passo e non, come da sempre avviene, in difetto sempre e solo per chi d assistenza. Per questi motivi in calce alla lettera dei dipendenti di Cremona Solidale, come di ogni ospedale e casa di riposo, virtualmente ma concreta, c anche la mia firma con laugurio che ho sempre fatto a chi della

" ECONOMIA

Gli Stati Uniti vogliono colonizzare lEuropa


Egregio direttore, circa un mese fa, Mitt Romney, il probabile sfidante repubblicano per la Casa Bianca, aveva accusato Obama di essere troppo europeo e di volere trasformare gli Stati Uniti in un Paese fondato sul Welfare di stile europeo. Come dire che la destra americana ha dichiarato guerra a tutto ci che non condivide la sua visione liberista pi radicale, dimenticando che la mano invisibile del Mercato ha anche acconsentito che esplodesse la bolla finanziaria dei subprime che pesa sul mondo intero da 5 anni, commettendo le scelleratezze che il dvd allegato al libro Inside job di Charles Ferguson ha spietatamente documentato. Una visione che spiegherebbe lattacco in corso da parte del dollaro alleuro e quindi allEuropa: alla pi importante potenza commerciale in assoluto, ma anche alla portatrice di quei valori segnati dalla centralit della dignit delluomo ritenuti veri ostacoli al successo del libero mercato svincolato da regole e da sensibilit etiche. Quello che fa leva sullinteresse individuale visto come motore di quello dellintera societ e che autorizzerebbe a sperare che i vizi privati siano capaci di trasformarsi in pubbliche virt. Nei giorni scorsi il parlamento greco ha approvato la condanna ad un durissimo percorso di lacrime e sangue del popolo per rimanere europeo e la lettera di qualche giorno fa del gruppo dellAlleanza Progressista di Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo a Jos Manuel Barroso stata ignorata. Vi era una richiesta di un nuovo corso dazione nei confronti di Atene, accusando la pressione sulla Grecia di essere improntata ad un approccio ideologico e punitivo e di costituire un 'grave tradimento del modello sociale europeo e della solidariet. Se, come alcuni pensano, si di fronte

" MALCONTENTO

Cremona una citt sempre pi trascurata


Egregio direttore, dopo le giuste lamentele dei negozianti di corso Garibaldi per i disagi causati dal convegno organizzato da Forza Nuova al Cittanova, lamministrazione comunale si vista costretta ad individuare un altro luogo per lasciar manifestare i militanti di alcuni movimenti. Le idee, i gesti ed i simboli esibiti dai loro

12

Venerd 17 Febbraio 2012

Antonio Agazzi

IL Pdl ha sciolto la riserva: con un documento ufficiale annuncia che il coordinamento comunale del partito ha scelto allunanimit di tenere elezioni primarie aperte (quindi possono votare e candidarsi anche i non iscritti al Pdl, purch cittadini di Crema) per la scelta del candidato sindaco in vista delle elezioni

Candidato sindaco: primarie anche nel Pdl. Data: 11 marzo


amministrative di Crema del 6 e 7 maggio. E stato quindi accolto lappello uscito dal congresso provinciale della scorsa settimana, che ha permesso di superare alcune incertezze che pur i vertici del partito cremasco avevano manifestato. Chi fin dallinizio le aveva sostenute ora si prepara ad affrontarle con tutto limpegno anche perch i tempi sono stretti, avendo il coordinamento anche stabilito che la data del loro svolgimento sar domenica 11 marzo. La decisione definitiva spetta secondo il regolamento del Pdl al livello provinciale che nominer anche il Comitato organizzatore e di garanzia cui spetta

CREMA

lindicazione per i tempi e le modali della presentazione delle candidature, per lo svolgimento della campagna elettorale e per lorganizzazione dei seggi. Non sono escluse al momento anche le primarie di coalizione cio aperte a esponenti di altri partiti o movimenti di centrodestra.

Dopo il congresso del Pdl a Cremona, intervista a Opimio Chironi fra i vincitori con il 56,1% dei voti: Per Rossoni, campanello dallarme

adesso la stessa rivoluzione nel partito bisogna farla a Crema. Perch non possiamo trasformarci senza reagire da partito del presidente in partito delle tessere. Reduce dal congresso provinciale del Pdl celebrato a Cremona, Opimio Chironi ha le idee chiare e le ha messe per iscritto. Nella scelta dei candidati agli incarichi di partito non sar sufficiente la maggioranza delle tessere, ma si dovr tener conto della capacit e della disponibilit dei candidati, nonch dellimpegno e della passione profusi in passato e che intenderanno profondere in futuro. E lo stesso metodo, a maggior ragione, sar riservato a chi volesse assumere incarichi nelle istituzioni per conto del partito. Chironi fa parte del 56,1% degli iscritti che hanno votato in congresso per un profondo rinnovamento del Pdl assumendo una posizione critica nei con-

Adesso tocca a Crema: rivoluzione nel partito


di Tiziano Guerini
Gianni Rossoni Opimio Chironi

fronti dei dirigenti che fino a ieri sono stati in tutti i sensi i padroni del partito: Da Mino Jotta a Gianni Rossoni, da Simone Beretta a Enzo Bettinelli, per loro suonato il campanello dallarme: giovani amministratori e politici di esperienza messi in un angolo si sono uniti per pretendere un partito rinnovato nelle persone e nei metodi. Luca Rossi e Fabio Bertusi, rispettivamente nuovo coordinatore e vice coordinatore provinciali del Pdl, sono solo

lavanguardia di un progetto di un partito diverso che segue le indicazioni innovative del nuovo segretario nazionale. . I numeri del nuovo coordinamento provinciale del partito rappresentano un disegno unitario concordato (otto pi sette per il cosiddetto listino collegato con i nomi di Rossi e Bertusi, e sette pi otto per la lista in cui gli iscritti esprimevano le loro preferenze sui candidati) ma in realt il segnale uscito forte e chiaro dal

congresso sta nel 56% delle preferenze espresse a favore degli uomini del rinnovamento di cui il vice sindaco di Soresina (Fabio Bertusi) e il vice sindaco di Soncino (Gabriele Gallina) sono i referenti. Lulteriore prova afferma Chironi, sta nel fatto che a prendere le maggiori preferenze sono stati Stefania Longo di Crema pi di Paola Orini e il doppio di Lorenzo Perolini - Laura Zanibelli e Piero Margheritti ugualmente di Crema; per non dire di Simone Beretta o Ezio Piacentini che si sono rifugiati nel listino senza correre il rischio delle preferenze. E adesso tocca a Crema insiste Opimio Chironi. Prima il Congresso e poi le primarie per il candidato sindaco alle elezioni amministrative. C tempo per entrambi questi appuntamenti? Se lo si vuole, il tempo c. Quello che forse manca la volont politica. Ma almeno per le primarie credo proprio che il gruppo dirigente del Pdl di Crema, che pur le te-

me, non riuscir ad evitarle. In realt, molti nel partito si stanno da tempo attrezzando per affrontare lappuntamento: da Antonio Agazzi, a Maurizio Borghetti, allo stesso Simone Beretta che ha avuto modo ripetutamente di dichiararlo, e forse anche a Paola Orini. A questi nomi, di espressione Pdl, potrebbe aggiungersi qualche altro esponente espresso da partiti o liste alleate per delle primarie di coalizione. Simone Beretta, reduce da un congresso provinciale sicuramente impegnativo, ne sottolinea il carattere unitario: Vorrei che questo fosse chiaro a tutti, e che nessuno impropriamente si voglia appropriare di un successo che stato di tutto il partito. Facessimo il congresso del Pdl a Crema sarebbe sicuramente questo lesito che vorremmo: un congresso unitario. Maurizio Borghetti - vice coordinatore del partito a Crema - riconosce che dal congresso provinciale uscita una decisa volont di cambiamento di regole e

di uomini. Se continuiamo a vivere in un partito chiuso dove pochi decidono per tutti, non andremo da nessuna parte. I vecchi dirigenti devono capire il segnale dato dalla base degli iscritti e decidere di imboccare la strada del rinnovamento, ma soprattutto della chiarezza parlando dei problemi reali delle persone e della trasparenza dei comportamenti dei dirigenti che devono ispirarsi a lealt e correttezza. Pare essere stata molto ridimensionata la presenza nel coordinamento provinciale di uomini di espressione ex An? Non cos: oltre ai due eletti - Francesco Boccali col massimo delle preferenze e Marianna Patrini - di espressione An il vice coordinatore Bertusi e di diritto il sottoscritto in quanto capogruppo Pdl in consiglio provinciale e il responsabile giovani Maurizio Benzoni. Sar stato pure un congresso unitario, ma le appartenenze politiche e i riferimenti personali contano ancora!

ARRESTATO PREGIUDICATO. DUE I COMPLICI

I carabinieri di Bagnolo hanno arrestato, per concorso in rapina aggravata, un pregiudicato di 48 anni del paese, condotto in caserma durante i primi accertamenti relativi alla denuncia sporta da un venditore ambulante di abbigliamento di tipo militare e mercanzia varia. Luomo che si rifiutato di fornire elementi utili allidentificazione dei complici stato chiuso nel carcere a Cremona. Le indagini sono ancora in corso per identificare i due sconosciuti che hanno preso parte alla rapina dellincasso dellambulante, circa 400 euro, avvenuta nelle prime ore del pomeriggio di domenica scorsa. Intorno alle 14 di domenica, larrestato e due complici, tra cui uno straniero, con la Fiat Punto intestata

Aggrediscono e rapinano ambulante sulla Paullese

a uno degli figli dellarrestato completamente estranei ai fatti, si sono recati lungo la Paullese sulla piazzola dove lambulante di 49 anni in sosta con il suo furgone. Lambulante sarebbe stato ripetutamente colpito da almeno due dei tre mentre veniva tenuto fermo, tanto da farlo sanguinare e rendere necessarie le cure in ospedale a Crema dove, tra laltro, gli sono state riscontrate lesioni al volto. Luomo ha trovato il coraggio di recarsi in caserma solo diverse ore dopo. Questo ritardo non aiuta lidentificazione dei complici sebbene siano stati raccolti riscontri in ordine alla presenza degli uomini con la Fiat Punto accanto al furgone dellambulante.

Il 14 febbraio, con limpiego di 32 carabinieri, nel corso delle 24 ore, sul territorio cremasco stato eseguito un servizio coordinato a largo raggio. Sei persone sono state colte in flagranza di reato, recuperata presso labitazione di una coppia di pregiudicati la refurtiva asportata su unautovettura parcheggiata presso il cimitero di Dovera, recuperati tre veicoli rubati, sequestrate alcune dosi di cocaina e di hashish, elevate 14 contravvenzioni al codice della strada per 2.336 euro, ritirate due patenti di guida e una carta di circolazione, controllati 104 veicoli, identificate 173 persone. I carabinieri del NAS di Cremona hanno controllato un bar, un ristorante ed una pizzeria, sono state riscontrate infrazioni alla normativa sulligiene, i titolari sono stati invitati a produrre documenti presso il comando per il prosieguo degli accertamenti. BB

Carabinieri: vasta operazione. Ecco chi caduto nella rete

Nel Consiglio comunale di marted scorso ha tenuto banco per due ore la discussione e lapprovazione - avvenuta poi in modo unanime - della revisione decennale dello Statuto comunale. Presentato dal presidente della Commissione Statuto e Regolamenti, Martino Boschiroli, dove il tema stato lungamente dibattuto e concordato, il nuovo Statuto presenta come novit soprattutto una regolamentazione del referendum con cui i diversi argomenti di interesse comunale possono essere sottoposti al parere dei cittadini attraverso la raccolta di 1.500 firme di adesione. Altri temi innovativi riguardano la riconfermata autonomia di ciascun consigliere

Referendum: bastano 1.500 firme per indirlo

E stato approvato il nuovo Statuto del Comune

che non pu essere sottoposto da nessuno a censura per il suo operato politicoamministrativo; il rispetto della rappresentanza di genere (uomini e donne) in giunta e negli organismi di nomina consiliare; la sottolineatura della necessit di un rapporto fiduciario fra sindaco e nomine nelle Societ partecipate (cosa per la quale si auspicato la cessazione di ogni incarico ad ogni rinnovo amministrativo). In riferimento alla rilettura dello Statuto, il Movimento 5 Stelle pur non presente in consiglio comunale - aveva avanzato delle proposte che in parte sono state recepite; escluse solo quelle in contrasto con leggi e norme di carattere specifico e generale. Berenice Bettinelli

Le ricerche sono rivolte a candidati delluno e dellaltro sesso (L:903/77 e L. 125/91). Trattamento dati personali secondo D.Lgs. 196/2003 visionabile sul sito www.ddlspa.it. Aut. Min. Prot. N 1239 - SG del 22/12/2004

PERSONALE ISCRITTO ALLE LISTE DI MOBILITA per aziende cremasche operanti in diversi settori. TORNITORE / FRESATORE con esperienza nella programmazione del centro lavoro. Sede di lavoro: Fontanella (Bg). MONTATORE MECCANICO di macchinari ad alta automazione. Indispensabile autonomia nella mansione di riferimento. Sede di lavoro: vicinanze Crema. FRESATORE MECCANICO con esperienza su frese tradizionali. Sede di lavoro: vicinanze Crema.

GEOMETRA O TERMOTECNICO con esperienza nel settore idraulico (preventivo, computo metrico, contabilita cantiere, conoscenza centrali termiche). Sede di lavoro: Crema zona di lavoro: Milano RETTIFICATORE TOTALMENTE AUTONOMO nella mansione di riferimento. Sede di lavoro: vicinanze Crema SALDATORE TUBISTA ESPERTO sia nella saldatura di tipo lo, tig e nella lettura del disegno meccanico. Sede di lavoro: vicinanze Soresina.

OPERAIE CON ESPERIENZA nella mansione di compattatura polveri su macchina e confezionamento manuale di prodotti cosmetici. Richiesta disponibilita a turnazioni. Sede di lavoro: vicinanze crema e vicinanze offanengo.

Tel. 0373/200471 - 200228-204439 Fax 0373/203449 e-mail: crema@ddlspa.it www.ddlspa.it

FILIALE di CREMA Via Lago Gerundo, 18/3 26013 CREMA (CR)

IMPIEGATO TECNICO CON ESPERIENZA nel settore meccanico. Richiesta ottima conoscenza del pacchetto ofce, di autocad ed inventor. Titolo di studio: diloma o laurea ad indirizzo meccanico. Sede di lavoro: vicinanze Offanengo

Iscr. Albo Cooperative a Mutualit Prevalente al n A171201 Sede di Chieve Via Marco Biagi, 2 26010 Chieve (CR)
Area Recruiting & Selezione Tel. +39 0373 649849 Fax +39 0373 649685 selezione-chieve@europeatwork.it

Europe At Work s.c.a.r.l.

- EUROPE AT WORK SCARL Via Marco Biagi 2 Chieve cerca operai /operaie generici/ che per aziende nel cremasco. Richiesta ottima padronanza lingua italiana. Tel. 0373-649849 - EUROPE AT WORK SCARL Via Marco Biagi 2 Chieve cerca operaio per azienda settore alimentare con esperienza responsabile del personale e buon utilizzo muletto per importante azienda del cremasco. Richiesta ottima padronanza lingua italiana e patentino per il muletto. Tel. 0373-649849

Crema

Venerd 17 Febbraio 2012

13

Deficit di 800mila euro per Scs servizi locali e di 402mila per Cremasca calore. Preoccupazione per la situazione finanziaria

Partecipate, tutti i loro debiti. Chi li paga


di Tiziano Guerini
Bruno Bruttomesso, sindaco di Crema Ercole Barbati, presidente Scs servizi locali Giuseppe Tomaselli, presidente Scca

e la casa non brucia, certo non ci manca molto. Nel consiglio comunale dello scorso marted sono uscite con forza le preoccupazioni per la situazione finanziaria negativa di due Societ partecipate, la Cremasca Calore (SCCa) e Scs Servizi locali. Loccasione stata offerta dal dibattito sulla revisione dello Statuto dove un capitolo importante appunto dedicato al rapporto Comune-Societ partecipate; e da una interrogazione presentata dalla capogruppo del Pd, Stefania Bonaldi, appunto sullo stato della SCCa e sul progetto del teleriscaldamento a Crema. Il fatto che, per quanto riguarda Scs servizi locali, lo stesso presidente Ercole Barbati ha dato comunicazione ai sindaci riuniti in assemblea, circa un deficit di bilancio di 800.000 euro per lanno 2011. I Comuni ha spiegato Barbati, stentano ad affidare incarichi, progetti ed opere pubbliche che sono per statuto il business esclusivo della societ. La preoccupazione grande dal momento che il comune di Crema possiede tramite Cremasca Servizi il 35% delle azioni societarie (il rimanente 65% in possesso di Scrp cio dei comuni del territorio) e per questa quota dovrebbe ripianare eventuali deficit. Il sindaco Bruno Bruttomesso non ha fatto sconti sulla questione dichiarando: Se queste societ vanno in perdita, non ce le possiamo pi permettere. Meglio chiuderle. La seconda vicenda riferita alla Societ cremasca calore (SCCa) forse per il momento meno drammatica, ma altrettanto preoccupante. Si tratta di una societ a capitale misto: per il 52% riferito alla Scs Servizi locali (e quindi ancora Comune di Crema ed altri comuni tramite Scrp) e per il 48% alla Cofely Italia. Linterpellanza rivolta dalla Bonaldi chiedeva lumi sullo stato finanziario della societ in riferimento alle notizie che la vedevano stranamente in difficolt

a versare nelle casse del Comune 256.000 euro dovuti alla occupazione del suolo pubblico per lavori di posa delle tubature dellimpianto di teleriscaldamento. Queste le risposte del sindaco che si limita senza commento a comunicare i contenuti di una nota inviatagli da Giuseppe Tomaselli, presidente Scca. I contratti conclusi per la fornitura del calore sono 105, in previsione 125, quindi manca poco alla saturazione della centrale. Si conferma la richiesta di pagamento rateizzato in 24 mesi del debito verso il Comune di 256.000 euro per la tassa di occupazione del suolo pubblico. Quanto alla situazione economico-finanziaria della societ? Il piano industriale prevedeva una partecipazione dei soci (Comuni e privato) da versare in contanti negli anni 2008/2009; ad oggi della somma prevista stato versato solo il 10%; si attende il completamento del versamento per rivedere la situazione economico-finanziaria della societ che, nel 2010, ha chiuso il proprio bilancio con 402.000 euro di perdita. Pare di capire che questo mancato contributo economico dei soci non renda la situazione della societ particolarmente florida. E quindi? La partecipazione pubblica in SCCa oggi in carico a

Bruno Bruttomesso: Se sono in perdita, meglio chiuderle

L associazione ex alunni del liceo Racchetti di Crema, in collaborazione con il museo di Crema, ha organizzato una mostra fotografica che ripercorre, attraverso le molte testimonianze fotografiche raccolte, la storia del liceo di cui quest'anno ricorre il 50 anniversario di istituzione. La mostra, allestita nella sala ex Conventuale al primo piano del Museo, verr inaugurata sabato 3 marzo alle ore 17e rimarr aperta, negli orari del museo, sino a domenica 11 marzo. Tutta la cittadinanza invitata. Un piccolo rinfresco accoglier tutti coloro che vorranno partecipare all'inaugurazione.

Il Racchetti si mette in mostra

Gli ex alunni per celebrare 50 anni dellistituto

Il presunto deficit? Uno spottone elettorale


Conferenza stampa del Pdl con Enzo Bettinelli, coordinatore cittadino, e Simone Beretta, responsabile Enti Locali per dare una risposta allaccusa del Pd Matteo Piloni, coordinatore, e Stefania Bonaldi, capogruppo e candidata a sindaco, per il centrosinistra sulla cattiva amministrazione delle Societ partecipate, in particolare Scs servizi locali e Societ Cremasca Calore (SCCa) da parte del centrodestra. Enzo Bettinelli chiaro: La (presunta) situazione debitoria delle societ partecipate Scs servizi locali e Cremasca Calore (SCCa) solo uno sgradevole spottone elettorale. Chi era presente allassemblea di Scrp sa che Ercole Barbati, presidente di Scs servizi locali, non ha mai ammesso alcun fallimento, cos come non esiste alcun nodo al pettine e non esiste alcuna improvvisazione nel condurre lazienda. Laccusa ribaltata: Sono piuttosto gli amministratori del centrosinistra di cinque anni fa i responsabili dellindebitamento del comune di Crema (da 17 mi-

Scs servizi locali (quella che denuncia un deficit per il 2011 di 800.000 euro, ndr); qualora la stessa non dovesse essere in grado di onorare gli impegni presi ed eventualmente altri futuri, spetta ai soci pubblici versare il 52% del contributo stabilito (rispettivamente per il 35% al comune di Crema, per il 65% a Scrp) mentre il 48% spetta al privato Cofely-Gdf-Suez. Quale sia la cifra da versare per completare il piano industriale del 2008-2009 non dato sapere. Ma ce n abbastanza per alzare la preoccupazione degli enti pubblici coinvolti, fra i quali - attraverso Scrp tutti i comuni del cremasco che non usufruiscono del servizio del teleriscaldamento che interessa solo il comune di Crema. Non c veramente da stare tranquilli! Lintervento della minoranza con Matteo Piloni, coordinatore del Pd, non si fatta attendere: Il centrodestra ha sbragato le aziende pubbliche. Oggi, Ercole Barbati, presidente di Scs servizi locali, comunica che questa societ presenta un bilancio in rosso di 800mila euro, nonostante tutti gli aumenti tariffari (piscina, parcheggi, impianti sportivi) che in questi anni sono stati applicati, gravando sulle tasche dei cittadini. Questo lultimo atto di un vero e proprio sbrago che il cen-

trodestra cremasco ha attuato nei confronti delle aziende pubbliche. Difficolt che tentano di nascondere scaricando le responsabilit sui sindaci e sul territorio e che invece dovuto ad una gestione improvvisata e senza strategia, che si somma pesantemente alla situazione del teleriscaldamento, gestito da SCCa con pressapochismo e dilettantismo. La situazione e' davvero preoccupante e le responsabilita' sono chiare. Sulle partecipate deve aprirsi una stagione nuova, fatta di merito e competenze. Rivedendo certo la galassia delle societ, ma soprattutto mettendo persone competenti che conoscono le dinamiche del territorio. Caratteristiche che il centrodestra non ha saputo mettere in campo. Occorre dire dei protagonisti sul fronte delle Societ, e dellintreccio di incarichi che li coinvolge: Ercole Barbati presidente di Scs Servizi, ma anche membro del consiglio di amministrazione di Scrp e di SCCa; Giuseppe Tomacelli presidente di SCCa ma a sua volta anche membro del consiglio di Scrp. In tutte queste societ, per precisa volont politica, non c la presenza di alcun rappresentante dei gruppi di minoranza. Cosa fare se la situazione economica di queste societ dovesse precipitare? A Cremona il rosso delle loro municipalizzate qualche anno fa lhanno trasferito in Linea Group Holding (Lgh). In Lgh ci siamo anche noi.

E servita linterpellanza della candidata sindaco Stefania Bonaldi, per stanare lamministrazione Bruttomesso sulla vicenda del debito e della rateizzazione di Scca. Marted sera il primo cittadino ha risposto a Bonaldi, snocciolando una serie di dati tecnici forniti dal presidente Tomaselli che a poco sono serviti a fare chiarezza. Linterpellanza della Stefania Bonaldi Bonaldi ha ricevuto dal sindaco una risposta considerato insoddisfacente. Restano tutti i dubbi e le perplessit perch la risposta spiega la capogruppo del Pd, non offre elementi per chiarire gli aspetti politici fondamentali della situazione economico-finanziaria di Scca. Nel 2010 l'esercizio della Scca si chiuso con 402mila euro di perdita. La sua controllata, Scs Servizi Locali, risulta essere pure in rosso. Una situazione a dir poco preoccupante. A questo punto chi ripianer i debiti? si chiede Bonaldi. Tutto alla fine si scaricher su Scrp, cio sul comune di Crema e i comuni del territorio. Scs Servizi Locali secondo il piano finanziario originario avrebbe dovuto seguire reti e commercializzazione, mentre il socio privato, Cofely, l impianto centrale. Il bilancio della societ in 3-4 anni avrebbe dovuto raggiungere il pareggio e la positivit. Nel 2008 vi sono stati stravolgimenti del piano, con un accorpamento delle varie fasi operative del teleriscaldamento, ma non andata di pari passo la commercializzazione. Scca spiega Bonaldi, si spesso trincerata dietro la scusa di essere societ pubblico-privato e che quindi non poteva fornire informazioni societarie dettagliate. Oggi ci troviamo di fronte ad una rateizzazione in 24 rate del debito verso il Comune di 260.000 euro, che introduce nella prassi amministrativa, un precedente pericolosissimo: chiunque avr a qualsiasi titolo un debito con il Comune potr chiedere di rateizzarlo. Stefania Bonaldi guarda avanti, pensa alla New.co, la nuova societ proposta da Scrp per la raccolta rifiuti: C'era un business plan sostenibile e l'amministrazione lo ha stravolto. Ora, con questa situazione debitoria come si pu pensare di mettere da parte tutte le perplessit avanzate per la NewCo anche da parecchi sindaci? Lopposizione sar compatta nellevitare nuovi pasticci e nuova confusione.

Bonaldi: il passivo scaricato su Crema

Centrodestra allattacco: L'indebitamento del comune colpa del centrosinistra

GIORNALE DI CREMONA E supplemento: IL PICCOLO GIORNALE DEL CREMASCO direttore responsabile: Sergio Cuti ilpiccolocremona@fastpiu.it direttore editoriale: Daniele Tamburini Societ editrice: Promedia Societ Cooperativa Via del Sale, 19 - Cremona Amministrazione e diffusione Via S. Bernardo 37/A - 26100 Cremona Tel. 0372 43.54.74 Fax 0372 59.78.60 Direzione, redazione e prestampa Via S. Bernardo 37/A - 26100 Cremona Tel. 0372 45.49.31 - 45.13.14 Fax 0372 59.78.60

Redazione di Crema Piazza Premoli, 7 - 26100 Crema Tel. 0373 83.041 Fax 0373 83.041 Pubblicit Tel. 0372 43.54.74 Fax 0372 59.78.60 www.immaginapubblicita.it Stampa: SEL - Societ Editrice Lombarda 26100 Cremona Autorizz. del Tribunale di Cremona n 357 del 16/05/2000

Simone Beretta

Enzo Bettinelli

Pubblicazione associata allUspi (Unione Stampa Periodica Italiana) Progetto Grafico: Gianluca Galli Numero chiuso in tipografia: Gioved 16 Febbraio alle ore 22

lioni di euro nel 1997 a 56 milioni di euro del 2007) e della moltiplicazione delle societ partecipate, e soprattutto della divisione fra Scs gestioni che fin in Linea Group Holding con grandi marginalit di guadagno, da Scs servizi locali lasciato a Crema e praticamente privo di margini di guadagno. Scs servizi locali ha spiegato Simone Beretta, sta vivendo un momento di cambiamento della

Sono stati ancora loro ad avere moltiplicato le societ partecipate


propria operativit aziendale per la normativa nazionale che impedisce di fatto ai Comuni di assegnare incarichi diretti per opere

pubbliche. La societ sta elaborando una proposta incentrata sullofferta di servizi pubblici da gestire per conto dei Comuni. Gli errori del centrosinistra riguardano anche la scelta da loro voluta per la Societ mista per il teleriscaldamento, la SCCa. Per la scelta del partner privato chiariscono Bettinelli e Beretta, non ci fu nessuna gara e il piano economico-finanziario elaborato allora risult successivamente discordante con la realt economica dei fatti. Dal giorno dopo anche in questo caso i nostri amministratori hanno fatto miracoli. Per i responsabili del Pdl il centrodestra e i suoi amministratori hanno, purtroppo, poco da imparare dagli ex amministratori di sinistra che ci hanno preceduto. Non sono stati dei buoni maestri, sia in Comune che nelle partecipate. Ci aspettavamo dal Pd conclude Bettinelli, maggior senso di responsabilit. Chi si comporta come loro non ama la comunit cremasca e mette a repentaglio i suoi difficili ma strategici equilibri costruiti nel tempo.

Ancora polemiche sul nuovo stadio


Venerd 17 Febbraio 2012

14

Crema

Il progetto del presidente del Pergo. Bonaldi: Nessun costo per il comune e nessuna speculazione sullarea
di Gionata Agisti merciali: si pensa a un ristorante, a un bar e a qualche negozio di abbigliamento sportivo, che permettano agli investitori di rientrare dalla spesa di 10 milioni di euro, tanti ne costa il nuovo stadio. Il problema, per interviene il presidente onorario del Pergo, Massimiliano Aschedamini, sar quello di trovare un'area adeguata. Nel caso di uno stadio da 8mila posti, occorre un posto macchina per ogni 3. Considerato che ogni posto occuper un'area di 25 metri quadri, ci vuole un parcheggio di 60mila metri quadrati. Nel Pgt figurano due possibilit: il terreno vicino alla rotonda per Izano e la zona della palestra di Ombriano. Il guaio che non sono di propriet comunale. D'altra parte, credo che se ci fosse una volont forte da parte del Comune non dovrebbero esserci troppi ostacoli. Per quanto riguarda la polemica con Stefania Bonaldi, il presidente Aschedamini si augura che ci sia stato un fraintendimento tra le parti: Il Pergo non la mosca bianca della situazione. Altre squadre soffrono lo stesso problema, sufficiente considerare i punti di penalizzazione che scontano anche nelle serie superiori. Non dico debba essere la norma, ci mancherebbe, ma a questi livelli una cosa abbastanza comprensibile. La questione del nuovo stadio non pu certo risolversi con delle dichiarazioni a mezzo stampa controreplica Stefania Bonaldi, in seguito al clamore suscitato

ipotesi di un nuovo stadio per il Pergocrema divide gli animi. A dare il via alla polemica, una dichiarazione della capogruppo del Pd in consiglio comunale, Stefania Bonaldi, candidata sindaco per il centrosinistra. Riguardo all'ipotesi, attualmente al vaglio del Comune, Bonaldi si espressa in questi termini: S al progetto, a patto che il Pergo dimostri di essere una societ economicamente solida, che garantisca di poter salire in serie B e di rimanerci ha dichiarato la capogruppo, preoccupata per il deferimento nei confronti della societ e del suo presidente, Sergio Briganti, da parte della Commissione disciplinare nazionale, in seguito al mancato pagamento dei contributi Enpals e Irpef. Immediata la reazione stizzita del presidente della squadra, che ha sottolineato come il Pergo sia una delle societ pi sane della Lega Pro, con soli 700mila euro di debiti, per poi aggiungere: Senza la costruzione di un nuovo stadio, la societ non potr puntare al traguardo prefissato. Il sostegno economico, promosso dagli imprenditori interessati al progetto della serie B , infatti, vincolato alla realizzazione dell'impianto sportivo. Se cos non fosse, addio sogni di gloria. Abbiamo capito che, se sar il centrosinistra a vincere le elezioni, possiamo

Sergio Briganti, presidente del Pergo

scordarci il nuovo stadio interviene l'assessore allo Sport e al Commercio, Maurizio Borghetti. Basta intendersi un po' di calcio per capire che nessuna societ sportiva pu garantire n una promozione in una serie superiore n la possibilit di rimanerci. Indipendentemente dalle intenzioni del Pergo, si sapeva gi che l'attuale Voltini non pi idoneo alle sue funzioni, situato com' vicino al centro della citt e collocato in un'area di trasformazione da quando la squadra non era nemmeno in serie C. Si tratta di un problema reale e di

capire come lo si possa risolvere. La societ spiega ancora Borghetti, ha presentato al Comune una manifestazione di interesse alla realizzazione di una nuova struttura e noi non possiamo che guardare positivamente a questa eventualit, come a tutte le iniziative che intendono rispondere alle esigenze della collettivit, senza impegnare soldi pubblici. Il progetto del Pergocrema prevede la realizzazione, tramite project financing, di un impianto da 7mila 800 posti, contro i 4mila di oggi, con annesse strutture com-

dalle sue dichiarazioni. Un sindaco deve tenere in considerazione tutti gli sport della citt, anche quelli minori. Se i cittadini sceglieranno me e la mia coalizione, avremo bisogno di un confronto serio con la presidenza della societ del Pergocrema, che finora, com logico, ha interloquito con la maggioranza di centrodestra. Sar mio compito promette Stefania Bonaldi, esaminare la proposta del presidente Sergio Briganti, sedendoci attorno ad un tavolo. E' chiaro che lo storico stadio Voltini, a cui tutti siamo affezionati, si trova in una posizione che crea disagi alla viabilit e necessita di provvedimenti ogniqualvolta c' una partita con un pubblico numeroso, tuttavia la realizzazione di un nuovo stadio deve avere delle garanzie. Fino ad oggi, il Voltini ha svolto il suo compito: gli investimenti fatti per la sicurezza e la sua capienza sono stati adeguati per l'attuale status della squadra. Non possiamo infine pensare che l'amministrazione abbia dei costi in questa operazione e dobbiamo evitare in tutti i modi ogni speculazione sull'area.

Problema PrinciPale: trovare gli alleati

Udc, grandi manovre al centro Boschiroli si incontra con Agazzi


Come in uno strano gioco delloca il percorso dellUdc di Crema verso le lezioni amministrative sembra ritornare alla prima casella. Cerchiamo di costruire unalternativa di centro, magari attraverso una coalizione: cos dice Martino Boschiroli capogruppo in consiglio comunale e segretario cittadino. Ma non era gi tutto fatto: una lista di centro con Boschiroli candidato sindaco? Questa rimane lipotesi pi accreditata, ma il percorso appare ora un poco pi complicato. Non per nulla lo stesso Boschiroli prende anzitutto la strada delle indicazioni programmatiche preliminari: LUdc come garante per affrontare le situazioni di emergenza. E le enumera. Il rilancio di Crema come comune capofila del Cremasco; i servizi offerti dalla citt devono essere sostenuti anche economicamente da tutto il territorio; attuare buone politiche di rilancio e di sostegno alleconomia; affrontare con realismo lindebitamento cui vanno incontro alcune societ partecipate. Ma sullo sfondo emergono i problemi delle alleanze. Gli accordi con i due rappresentanti locali dei partiti del centro politico, Alleanza per lItalia (Api) e Futuro e Libert (Fli), rispettiva-

Furto ai danni di cambiamonete e slot machines

Il ladro era proprio il figlio del barista


Alcuni giorni fa stato commesso un furto ai danni di un cambiamonete e di alcune slot machines presso un bar in Crema. A dire del gestore del bar, che ha immediatamente chiamato la polizia, alcuni ladri introdottisi nelle prime ore della mattina nel locale, hanno forzato il cambiamonete, rubando tutti i soldi contenuti nell'apparecchio e, successivamente, hanno aperto tutte le slot machines asportando le monete giacenti nei rispettivi cassetti. Vista la particolarit del furto, dopo un primo sopralluogo da parte della volante, sono state inviate sul posto la squadra investigativa del Commissariato e la polizia scientifica per le prime attivit di indagine. L'analisi dell'antifurto volumetrico pre-

Martino Boschiroli

Luciano Capetti

mente Dante Pedrini e Rachele Ogliari, vanno a rilento. Entrambi reclamano maggiore visibilit, ma certo aggiunge Boschiroli, non a spese dellUdc che ha gi una propria storia a Crema e un buon consenso; e non a costo di rinunciare alle battaglie condotte in consiglio comunale in questi anni. E poi si riaperta la questione di Luciano Capetti, assessore ribelle in quota Udc. Dopo lo strappo con lannuncio di una lista propria e della propria candidatura a sindaco, ora Capetti pare disposto a ripensarci. E non un mistero che il segretario provinciale Giuseppe Trespidi vorrebbe recuperarlo. Cos come lo stesso Trespi-

E Capetti (forse) non correr pi con una sua lista

Affermata industria alimentare


seleziona venditrici/ori per vendita diretta alle famiglie consumatrici gi fidelizzate e acquisizione nuova clientela. Si richiedono: cultura, presenza, dialettica e buona volont. Si offre unattivit continuativa e stimolante nella propria provincia di residenza con provvigioni mensili. Prima dellattivit previsto un corso di formazione teorico/ pratico retribuito con stipendio, auto aziendale e rimborso spese. Telefonare al 800327701 oppure inviare cv con foto job@vezza.it www.vezza.it

di insiste per ricreare le condizioni anche a Crema per una coalizione fra partiti che si riconoscono nel Partito Popolare Europeo. Per ora i rapporti fra Udc e Pdl rimangono freddi. Mai dire mai lascia intendere Martino Boschiroli, certamente non disposto a tutto. Lo stato maggiore del partito, Valeriano Lupo Stanghellini, vice segretario, con Marco Marzagalli e Arnaldo Pagani, - nomi che potrebbero costituire lossatura di unottima lista elettorale afferma Boschiroli - si stanno muovendo in incontri che non passano inosservati. Lultimo lo scorso marted durante il consiglio comunale in una sala a lato dellaula degli Ostaggi, con Boschiroli a far la spola fra la sala e laula. Fra gli interlocutori. anche Antonio Agazzi del Pdl. A riprova che lipotesi che si possa ricucire unalleanza nel segno del Partito Popolare Europeo non campata per aria. Eppure la critica maggiore Boschiroli la riserva al Pdl di Crema: Alcuni suoi dirigenti hanno visto nei partiti non uno strumento al servizio dei cittadini, ma al contrario solo uno strumento di potere.

sente nel locale ha permesso di stabilire che erano stati registrati accessi all'interno dell'esercizio pubblico in orari posteriori rispetto a quelli indicati in prima battuta dal gestore. I rilievi della polizia scientifica e l'attivit di indagine della squadra investigativa, oltre a consentire di trovare tracce che tende-

Sono stati perpetrati due furti in appartamento nel quartiere di Ombriano. In un caso il proprietario di casa, nel rientrare presso la propria abitazione, si accorto dello scasso degli infissi e ha notato una berlina di colore scuro, con a bordo cinque persone, allontanarsi a forte velo-

Malviventi a Ombriano: cosa hanno rubato

vano ad escludere la presenza di persone estranee ai gestori del locale, hanno fatto anche rinvenire uno scontrino di una ferramenta nel cremasco, relativo ad un acquisto effettuato il giorno prima. Gli accertamenti effettuati presso quel negozio hanno fatto appurare agli investigatori che il figlio del titolare, il giorno prima del furto, aveva acquistato un seghetto per ferro, un martello, un piede di porco e una spazzola per ferro. Tutti gli indizi hanno lentamente ma inesorabilmente stretto il cerchio proprio intorno al figlio del titolare che, messo alle strette, ha infine confessato di aver commesso il furto insieme a un conoscente per coprire la sua situazione di esposizione debitoria. Presso il commissariato sono state quindi attribuite le responsabilit a carico di D.I. di 30 anni e di S.S. di 25 anni, entrambi residenti nel Cremasco, che ieri sono stati denunciati in stato di libert per furto aggravato e simulazione di reato in concorso fra loro. Berenice Bettinelli

cit. Nel primo appartamento i ladri hanno dovuto accontentarsi di due penne in oro, mentre nel secondo sono riusciti a trafugare un orologio di marca e alcuni gioielli, per un valore di qualche migliaio di euro. Berenice Bettinelli

Crema

Venerd 17 Febbraio 2012

15

Roberto Poggi dirige con successo da anni latelier di coiffeur in piazza Trento e Trieste

Parrucchiere di Crema a Sanremo


un cremasco alla corte di Gianni Morandi al festival di Sanremo. E Roberto Poggi che dirige con successo da anni latelier di coiffeur in piazza Trento e Trieste a Crema. Non la prima volta che viene invitato al festival; era gi accaduto qualche anno fa, ma stavolta ci arriva con un incarico preciso, delicato ed importante: direttore del gruppo di parrucchieri Vitalitys che hanno il compito di

Cat.Asvicom: workshop sulla conciliazione

di Tiziano Guerini

Paullese sempre pi opera strategica per lAmministrazione provinciale di Cremona. Per garantire massima efficienza nellesecuzione dei lavori, sia del primo che del secondo lotto, la giunta presieduta da Massimiliano Salini ha deciso di dare vita a una Unit di progetto, vale a dire una vera e propria task force interamente costituita da personale dellamministrazione, per seguire lopera passo-passo, portarla a compimento nel pi breve tempo possibile, e con i migliori standard qualitativi. GLi oBieTTiVi Il lavoro che resta da fare per il completamento del raddoppio della Paullese tanto. Da una parte deve essere costantemente monitorata la realizzazione del primo lotto, che pure, dal subentro della ditta Carron dopo la Cosbau, ha ripreso ritmi che fanno ben sperare. Dallaltra, avviare da subito tutte le attivit necessarie per garantire continuit tra primo e secondo lotto, ed essere pronti per partire a primavera 2013 con i lavori sulla tratta Dovera-Spino dAdda. Per fare questo necessario: 1) redigere il progetto esecutivo del secondo lotto e validarlo; 2) completare le procedure per gli espropri, dopo che sono stati gi acquisiti molti accordi bonari; 3) preparare la gara di appalto, garantendone la copertura economica. Riguardo lultimo punto, come noto,

Paullese, nasce la task force della Provincia

costruire limmagine per i cantanti pi giovani e di dirigere tutta la parte acconciature e trucco per i big, curandola in tutti i particolari. Sono certamente contento dellincarico prestigioso, ma anche un poco preoccupato sperando che tutto vada bene. Mi rassicura il fatto che avr a mia disposizione dei professionisti dellacconciatura bravi ed esperti; e il fatto che gli artisti, tutti presi dalla volont di fare bella figura, si affidano a noi con grande fiducia. Almeno lo spero.

Dalla scorsa domenica, prima con la Vita in diretta in televisione, poi per tutte le serate del Festival fino a domani sabato 18 febbraio, Roberto Poggi e i suoi collaboratori presteranno la loro preziosa opera ad artisti, presentatori, ospiti e personale vario perch tutto, anche il particolare dellimmagine, risulti perfetto. Torner stanco ma soddisfatto; pronto a riprendere il mio lavoro nella mia citt, convinto di aver contribuito a farla conoscere un poco di pi e a farne apprezzare laboriosit e competenza.

Una struttura interamente costituita da personale interno, per garantire tempi rapidi e avviare i lavori del secondo lotto nella primavera 2013

Si tenuto mercoled 15 febbraio, presso il Cat Asvicom di via Olivetti 17 a Crema, il primo Workshop Percorso conciliazione, organizzato da regione Lombardia in tema di conciliazione degli orari di vita e lavoro, rivolto ai referenti di Comuni, Asl, Province, Camere di Commercio, Ster (Sedi Territoriali della Regione) e Cooperative sociali delle province di Cremona, Lodi e Mantova. Il Cat Asvicom, che si classificato al primo posto al Bando per la promozione di progetti a favore della famiglia e della conciliazione di regione Lombardia ed stato premiato da Union Camere Lombardia come progetto virtuoso durante la giornata della Responsabilit Sociale di Impresa, ha ospitato Claudia Andreoli e Daniele Ghitti, referenti della Direzione Generale Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidariet Sociale di Regione Lombardia; Arianna Visentini di Variazioni srl, societ di consulenza che collabora con la Regione in ambito di conciliazione; Francesca Pasquini e Maria Luppi, referenti di Eupolis, lIstituto superiore per la ricerca, la statistica e la formazione della Regione.

Lions Club: incontro con il Governatore


con il protocollo sottoscritto a novembre 2011 con regione Lombardia, stato assicurata la copertura da parte della Regione per 38,5 milioni di euro. Alla Provincia spettano i restanti 16,5 milioni di euro, con la clausola che tutti i ribassi dasta rimarranno alla Provincia (cui dunque spetter un onere economico nettamente inferiore). iL PeRSonALe In termini di tempo, la task force messa in campo dalla Provincia si propone di avviare i lavori del tratto Dovera-Spino dAdda nella primavera del 2013, senza soluzione di continuit con il tratto Crema-Dovera, limitando cos il disagio alla viabilit e percorribilit di unarteria cos importante per tutto il territorio. Venerd si tenuto nella sede del Crema Host l'incontro con il governatore Adriana Cortinovis, accompagnata dal presidente del Leo Club Crema, Simone Chiodo, e dal delegato di zona, Marco Giovanni Migliorini. Il governatore ha proposto l'ascolto dell'Inno alla Vita, coinvolgente melodia scritta e musicata dal Lions Claudio De Micheli che diventer l'inno della Giornata della cittadinanza umanitaria. Il presidente ha ricordato alcuni appuntamenti tra cui la premiazione del Poster per la Pace ad aprile e la raccolta fondi Il Forziere della nonna il cui ricavato finanziar i services a favore di Crema e Territorio e si svolger domenica 18 marzo in piazza Duomo. Vedr uniti i Clubs Lions e Leo della citt. Alberto Besson

16

Venerd 17 Febbraio 2012

Crema

Milonga del Carnevale Domenica al Santacrus


Domenica 19 febbraio in programma la Milonga del Carnevale, tango argentino con frittelle e chiacchiere. E si balla in maschera (per chi lo desidera). Inizio della Milonga alle ore 21, termine alluna di notte. La serata si svolger al circolo Arci di Santa Maria, via Mulini 20. Musicalizza: NICO. Informazioni: Renata 338-1980563.

Una tavola rotonda alla Libera artigiani. Sono stati trattati temi di grande attualit
sociazione, Giuseppe Zucchetti. La nostra fortuna per quella di risiedere in un territorio in cui il dialogo tra banche e aziende pi facile e di lunga consuetudine. Agli istituti pi sensibili, che gi ci hanno aiutato nel corso degli anni, chiediamo uno sforzo maggiore, perch se soffocano le imprese sar l'intero sistema a risentirne. Mi rendo conto che il problema della valutazione di un'azienda una realt che le banche non possono ignorare, nel decidere se erogare o meno un credito, lo prevede Basilea 3 ha continuato Zucchetti, ma sappiamo anche che alcuni istituti, di fronte a un confidi di un certo livello, sono disposti a considerare le garanzie offerte da quest'ultimo e non quelle aziendali. Questo un passo avanti da parte degli istituti di credito e il nostro obiettivo convincerli sempre di pi che questa la strada da seguire, perch fino ad oggi lo sforzo compiuto dai confidi non sempre stato ripagato. Per Artifidi, erano presenti il presidente del comitato locale, Giacomo Gorlani e il direttore Francesco Gabrielli. Il territorio di Crema si trova particolarmente in difficolt ha spiegato quest'ultimo. La diminuzione di iscrizioni alle partite Iva nell'ordine del 12,22% nella nostra provincia. Il 70% dei nostri iscritti sono societ a nome collettivo, ditte individuali e questo dovrebbe bastare per comprendere che, con queste realt, i rigidi criteri imposti da Basilea 3 mal si conciliano.

Le banche devono aiutare di pi gli imprenditori


Eppure, la percentuale di insolvenza dei nostri soci molto bassa e questo dovrebbe essere considerato molto pi positivamente, se rapportato con le grandi aziende, dove spesso le cose stanno diversamente. Senza contare ha aggiunto Gabrielli, che sono le piccole imprese a mantenere l'occupazione, per via del fatto che, essendo costituite in media da tre dipendenti, gli imprenditori devono riflettere molto bene prima di lasciarne a casa uno, in quanto equivarrebbe a perdere un terzo della loro forza lavoro. Purtroppo, all'inizio del nuovo anno, abbiamo dovuto riscontrare che, nel complesso, c' stata una diminuzione nella domanda di credito da parte delle nostre aziende. Questo dipende dai tassi di interesse che hanno raggiunto livelli eccessivi. Le banche presenti al tavolo, per, non si possono tacciare di poca attenzione al territorio. Dati alla mano, hanno snocciolato quanto fatto per Crema e il Cremasco, ben decise a qualificarsi come le interlocutrici privilegiate del tessuto economico locale. Nel 2011, c' stato un incremento del 4% dei nostri impieghi e questo nonostante il momento difficile ha fatto notare Francesco Giroletti, presidente di Banca Cremasca. Attualmente, sono 403 i milioni di euro che abbiamo erogato, per l'80% proprio alle realt produttive, il resto a famiglie e pubblica amministrazione. I nostri tassi sono in media del 3%, pi bassi non solo rispetto a quelli adottati a livello regionale, ma anche a livello provinciale. Stesso discorso per la banca dell'Adda e del Cremasco, presieduta da Giorgio Merigo, che ha gi tolto, in anticipo rispetto ad altri istituti, la penale per l'estinzione anticipata e che sta facendo un grosso sforzo per mantenere la sua identit di banca locale, atta a supportare le necessit del territorio, nonostante la raccolta si sia sostanzialmente fermata. Silvio Vailati, direttore della Banca Popolare di Crema, ha ricordato come Artfidi sia il beneficiario del 40% del totale delle erogazioni della banca. Diamo molto pi di quello che raccogliamo e questo non da ieri. Certo, mi rendo conto che i tassi incidono non poco sulle attivit di una piccola impresa. Per questo, sarebbe utile che il governo riattivasse il Fondo di garanzia per le pmi, una soluzione che auspichiamo e che contribuirebbe a superare gli ostacoli. Andrea Bartolini il responsabile dell'area Sud-Est della Lombardia per Intesa Sanpaolo. Stiamo parlando di un istituto dalle dimensione sovranazionali ma che, negli ultimi 4 anni, ha avuto una grande attenzione al locale, con il risultato di ben 2 miliardi di euro impiegati solo per Crema e Cremona. Questo, grazie a un aumento di capitale in tempi non sospetti. Alle aziende non chiediamo a quanto ammonta il loro fatturato, ma se hanno progetti di innovazione, esigenze di internazionalizzazione o commesse importanti da sviluppare. Certo, il rating non pu essere trascurato, ma esistono vari tipi di rating, tra cui la tipologia avanzata, che noi utilizziamo e che non tiene conto solo del bilancio di un'azienda ma anche di tutte quelle voci che ho elencato e che vanno quindi nella direzione auspicata dalle imprese. Il mio suggerimento alle piccole aziende, comunque, quello dell'aggregazione, delle reti di impresa, per raggiungere una massa critica che sappia attirare l'interesse degli istituti di credito. Gionata Agisti

Mercoled 22 febbraio presso il Circolo Bridge e Burraco di Via Cesare Battisti 1 a Crema inizier un corso di burraco. Il burraco un gioco di facile apprendimento, che apparentemente basato sulla fortuna ma in realt richiede attenzione, tecnica e abilit, articolate su precise regole e un dettagliato codice di gara.

Corso di burraco mercoled 22 febbraio

Il corso verr articolato in tre lezioni teorico-pratiche e sar tenuto da istruttori che non si limiteranno a spiegare le regole fondamentali di questo gioco appassionante e divertente ma forniranno ai partecipanti le nozioni tecniche necessarie per sviluppare strategie di gioco il pi possibile vincenti.

n incontro tra banche e piccole imprese, per fare il punto della situazione e trovare un compromesso tra le norme sempre pi stringenti a cui sono sottoposte le prime e le difficolt in cui incorrono le seconde. Questa tavola rotonda si tenuta ieri mattina, presso la sede della Libera Artigiani di Crema, e vi hanno partecipato le principali banche del territorio: Popolare di Crema, Banca Cremasca, Banca dell'Adda e del Cremasco e Intesa Sanpaolo, oltre ai rappresentanti di Artfidi, uno dei confidi pi rilevanti del territorio, nato proprio su iniziativa della Libera. dell'altro giorno la notizia che il settore della metalmeccanica entrato in una congiuntura se possibile ancora pi negativa ha ricordato il presidente della Libera, Giuseppe Capellini. Il punto se tra banche e imprese si possa trovare un punto d'accordo, per superare insieme le evidenti difficolt. Finora, le banche del territorio hanno sempre sostenuto le piccole aziende, ma molte cose sono cambiate nell'ultimo periodo e siamo qui per verificare la volont da parte di tutti di continuare un percorso comune e condiviso. Il problema dell'accesso al credito quello che pesa di pi sulle spalle dei tanti artigiani del Cremasco. Non sempre abbiamo riscontrato un comportamento limpido da parte degli istituti di credito ha aggiunto il segretario dell'as-

Era autunno, quando una delegazione di illustri personaggi cremaschi si rec a Roma, preoccupata per le voci che si rincorrevano gi dall'estate e che davano come vicina la decisione di sopprimere i tribunali e le procure minori. Tra queste, figura il presidio giudiziario di Crema e fu per cercare di evitare la sua cancellazione che, con in testa il presidente locale dell'Ordine degli avvocati, Ermete Aiello, la delegazione cremasca raggiunse la capitale, contando sull'intermediazione della senatrice del Pd, Cinzia Fontana e dell'assessore regionale del Pdl, Gianni Rossoni. Il rientro a Crema port con s notizie rassicuranti: l'incontro al Ministero di Giustizia, a detta dei protagonisti della trasferta romana, sembrava aver sortito un effetto positivo. Il resto, per, storia di oggi: l'aggravarsi della crisi, gli scandali e lo spread ci hanno portato dritti a un nuovo governo e a una diversa agenda politica. Il neo ministro della Giustizia, Paola Severino, trovata sulla propria scrivania la pratica della ridefinizione della geografia giudiziaria nazionale, ha deciso di imprimere un'accelerazione al suo iter burocratico. Le istituzioni locali non si sono fatte cogliere impreparate e hanno deciso di correre di nuovo ai ripari. Nei giorni scorsi, nell'ufficio del sindaco Bruno Bruttomesso, si sono riu-

Salvare il tribunale di Crema: tutte le ragioni convincenti per conservarlo

niti l'avvocato Aiello, la senatrice Fontana, il consigliere regionale del Pd, Agostino Alloni e l'assessore comunale alle Politiche sociali, Luciano Capetti, per fare il punto della situazione. Assente, uno dei principali protagonisti della vicenda, uno dei politici che pi si speso per la questione: l'assessore regionale Gianni Rossoni. Nessuna polemica, tuttavia, lo stesso sindaco a rassicurare in proposito: Ho ricevuto una richiesta di incontro da parte del presidente Aiello e del consigliere regionale Alloni, per parlare dei nuovi sviluppi in merito al tribunale. stata una riunione informale. Un incontro, aperto alla cittadinanza, sar da me convocato entro il mese di marzo, e in questo caso, l'assessore Rossoni vi prender giustamente parte. Con il materiale, approntato dall'avvocato Aiello, stata preparata una documentazione,

prontamente spedita al ministero di Giustizia e anche alla Corte di Cassazione, in cui si espongono le ragioni a favore del presidio cremasco. Ragioni che potrebbero essere abbastanza convincenti, stando a quanto dichiarato dal procuratore di Crema, Daniela Borgonovo, nel corso della recente presentazione del bilancio delle attivit della procura stessa. Il tribunale, infatti, potrebbe accorpare le sedi distaccate di Treviglio e Cassano d'Adda, invece di finire inglobato da quella di Cremona, gi oberata da migliaia di pratiche arretrate. Il governo ha tempo fino al prossimo novembre, per adempiere a questa legge delega in materia di geografia giudiziaria spiega la senatrice Fontana. Ora, sta analizzando la questione delle sedi distaccate, tra le quali, appunto, quelle di Treviglio e Cassano dAdda, che potrebbero riguardarci da vicino. Solo successivamente, si esprimer riguardo ai criteri da adottare per decidere relativamente alle sedi autonome, come la nostra. Nel frattempo, necessario non abbassare la guardia. Quanto stanno facendo, e mi riferisco alla riunione aperta che si intende organizzare, oltre alla presa di posizione della Consulta dei sindaci del Cremasco e delle delibere di alcuni Consigli comunali, va sicuramente nella direzione giusta. Gionata Agisti

Speciale Edilizia

Venerd17 Febbraio 2012

17

Con Particle Scan Pro possibile monitorare il livello di polveri sottili

a presenza di polveri sottili nell'aria un tema tristemente di grande attualit: nella citt di Cremona dall'inizio dell'anno si sono gi registrati numerosi sforamenti, che hanno portato in primo piano il dibattito sulle misure di contenimento e prevenzione da adottare nel prossimo futuro. Tra i migliori prodotti in circolazione per la misurazione delle particelle nell'aria, vi il Particle Scan Pro, della Standard Taurus SA. Il contatore di particelle uno strumento a tecnologia laser indispensabile per operatori di camere bianche, per specialisti HVAC/IAQ e per tutti coloro che si occupano di qualit dellaria. Dal controllo dei filtri alle verifiche IAQ di base, il contatore di particelle fornisce allutente informazioni essenziali relative alla concentrazione ed alla fonte dei particolati presenti negli ambienti. Dotato di ampie funzionalit e di sei canali per lidentificazione e la registrazione delle particelle di dimensioni maggiori di 0.3 m permette di visualizzare i dati rilevati sul display dello strumento, su un computer tramite connessione USB o di registrare fino a 14336 punti dati per poi scaricarli su un calcolatore oppure su un computer remoto tramite una connessione di rete. Le particelle sospese sono formate da una miscela di sostanze solide e goccioline liquide. Quantificare la concentrazione di particelle presenti nellaria indoor/outdoor pu fornire importanti informazioni relative alla qualit dell'aria in termini di particelle, alle fonti inquinanti, all'efficacia delle misure di controllo dell'inquinamento. Gli strumenti ParticleScan usano

Verificare linquinamento dellaria


Cosa sono le polveri sottili
Per polveri sottili si intende la pi piccola particella con diametro inferiore a dieci micrometri, per es. fuliggine proveniente dai veicoli con motori diesel o da impianti di combustione. Si sospetta che le polveri sottili accrescano le malattie alle vie respiratorie e il rischio di cancro. Oggigiorno consideriamo sostanzialmente la polvere responsabile degli effetti dellinquinamento atmosferico sulla salute. Questi effetti vanno da disturbi alle vie respiratorie, es. tosse, fino ad attacchi dasma. Lentit delleffetto esercitato dalle particelle sulle vie respiratorie dipende, oltre che dalla tossicit, anche dalle dimensioni delle particelle stesse: pi sono piccole, pi a fondo riescono a penetrare nei polmoni. La polvere sottile PM10 raggiunge in parte i polmoni, dato che leffetto di filtrazione dellarea naso-faringea non sufficiente per le particelle sottili con diametro inferiore a 10 micrometri. Pi piccole sono le particelle, pi a fondo riescono a penetrare nei polmoni. Le particelle ultrasottili (diametro inferiore a 0,1m) raggiungono gli alveoli polmonari e da l vengono eliminate solo molto lentamente o addirittura mai pi (pneumoconiosi). Studi epidemiologici hanno dimostrato con risultati molto significativi che in caso di aumento della concentrazione di PM10 nellaria outdoor di 10 g/ m3, la morbilit proporzionalmente al numero di ricoveri ospedalieri per malattie alle vie respiratorie cresce da 0,5 fino a 5,7% e la mortalit (rischio di morte) sale da 0,2 a 1,6%. La coorte di studi sulle polveri sottili NRW condotti nel periodo 2001-2004, ha preso in esame 4800 donne oltre i 60 anni e ha dimostrato, secondo una valutazione provvisoria, una mortalit superiore di circa 9% per ogni 10 g/m3 di polveri sottili. Per correlazione lineare, non esistono concentrazioni di polveri sottili innocue. Per quanto riguarda la popolazione dellUnione Europea, questo significa in media unaspettativa di vita ridotta almeno di un anno a causa dellinquinamento generale proveniente dalle polveri sottili. Ricerche pi recenti hanno dimostrato che la percentuale di PM2,5 nelle polveri sottili particolarmente nociva per la salute. E quindi prevedibile che misurazioni e interventi si concentreranno in futuro su queste dimensioni.

la tecnologia laser per misurare le concentrazioni di particelle presenti nellaria. Gli intervalli di misurazione sono selezionabili dallutente: questo consente di monitorare le variazioni delle concentrazioni di particelle e di individuare le singole

fonti inquinanti usando ParticleScan come fiutatore di particelle. Sono possibili 2 tipi di misurazioni, cumulativa e differenziale. La cumulativa permette di utilizzare 6 diversi canali selezionabili 0.3; 0.5; 0.7; 1; 2; 5 micron. La

differenziale permette invece limpiego di 5 canali con intervalli 0.3-0.5; 0.5-0.7; 0.7-1; 1-2; 2-5 micron. Linformazione sulle dimensioni delle particelle consente allutente di focalizzare lattenzione solo sulle dimensioni di proprio intereresse, ignorando il resto. Iniziare con lindividuare le aree in questione e registrare i livelli di particelle presenti in ogni area. Nelle aree con la maggiore concentrazione di particelle, possibile usare Particle Scan per localizzare la fonte inquinante e intraprendere le dovute misure correttive. ParticleScan consente inoltre di valutare lefficacia dei filtri e dei sistemi di purificazione dellaria per contaminanti particellari. Effettuando letture allingresso e alluscita dellaria di un sistema di filtrazione, possibile calcolare leffettiva efficacia di eliminazione delle particelle.

18

Venerd17 Febbraio 2012

Speciale Edilizia
Una stufa a pellet Il termopavimento

Raddoppiato nel 2011 il numero di impianti

italia sempre piu' verso il fotovoltaico

L'installazione di impianti fotovoltaici prende sempre pi piede in Italia: quanto emerge dai dati del pi recente studio di fondazione Impresa sugli impianti di nuova installazione e incentivati attraverso le detrazioni statali al 55%, riservati a tutti gli interventi di edilizia volti a migliorare l'impatto ambientale. In totale, si riscontra un raddoppio rispetto alle installazioni degli anni precedenti, con Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna in testa per numero di impianti. In Puglia si registra invece la maggiore potenza installata, mentre gli impianti pi diffusi sono quelli di condomini, edifici del terziario e piccole attivit produttive. A crescere maggiormente, per, sono i grandi impianti industriali, le cui installazioni sono pi che triplicate nel corso del 2011 rispetto all'anno precedente. Come noto, stato il decreto ministeriale del 28 luglio 2005 ad introdurre il Conto Energia e i meccanismi di incentivazione

al fotovoltaico in Italia. Secondo il recente studio di Fondazione Impresa, nel 2011 gli impianti sono raddoppiati (da 155.719 a 318.585, +104,6%) e la potenza installata pi che triplicata (da 3,5 a 12,4 GW,+259,5%). Mentre il maggior numero di impianti si riscontrano in Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, sono Molise e Valle dAosta a far registrare la crescita maggiore di impianti rispetto al 2010 con un +190,8% e un +150,7%. Fanalini di coda, il Trentino Alto Adige (+60,2%), la Liguria (+79,7%) e la Sardegna (+84,7%), seppur con percentuali degne di nota. Secondo la media italiana, esistono 5,3 impianti in Conto Energia per mille abitanti e il 54% ha la potenza tipica di condomini o piccoli edifici facenti capo al terziario, offrendo a questi edifici la massima autonomia dal punto di vista dei consumi energetici, riducendo inoltre l'impatto ambientale.

Scegliere limpianto di riscaldamento L


a scelta del tipo di impianto di riscaldamento per la propria abitazione pu costituire un momento particolarmente delicato, poich si tratta di un elemento in grado di incidere notevolmente sui costi e sulle bollette, in particolare con il passare del tempo. Nonostante la crescente attenzione nei confronti dell'impatto ambientale, non esiste, ad oggi, un sistema di riscaldamento che possa costituire la migliore soluzione in assoluto: occorre prendere in considerazione le caratteristiche proprie dell'abitazione e dell'edificio da riscaldare, ed individuare in base ad esse la soluzione ottimale. La scelta dellimpianto di riscaldamento ideale per le singole esigenze domestiche pu comportare alcune difficolt: bisogna considerare la tipologia dimpianto e i modelli migliori in commercio, lingombro dellimpianto e il relativo spazio a disposizione, lenergia richiesta per riscaldare a sufficienza il locale e la posizione della casa sono i principali elementi da valutare prima di acquistare un nuovo impianto di riscaldamento. Inoltre non bisogna calcolare solo il costo dellimpianto stesso, ma anche il costo del materiale necessario per la combustione e la possibilit di oscillazione del prezzo nel futuro. Per questo utile consultare il cosiddetto termometro dei costi del calore, una tabella nella quale compaiono tutti i combustibili e i relativi prezzi. Attualmente, gli incentivi riguardano primariamente l'installazione di impianti fotovoltaici, che possono essere in grado di produrre tutta l'energia necessaria per il riscaldamentodell'abitazione e per la produzione di acqua calda. Nonostante il risparmio notevole riscontrabile nel tempo, i pannelli fotovoltaici possono per richiedere un notevole investimento iniziale, che non tutti sono in grado di sostenere. Esistono, tuttavia, delle altrettanto valide alternative agli impianti a metano, che possono essere adottati anche con lievi modificazioni di impianti gi presenti. Tra le soluzioni di crescente diffusione vi l'acquisto di stufe a legna o a pellet: quest'ultimo materiale costituisce una delle fonti pi economiche, ma il suo reperimento non sempre facile e, seppur meno della legna, richiede comunque spazio per la conservazione del combustibile. Stufe a legna o a pellet possono essere utilizzate quali elementi disposti in modo autonomo all'interno di una stanza, per generare il calore necessario ad un singolo ambiente, oppure collegate al tradizionale impianto di riscaldamento, in modo tale da divenire il cuore della produzione energetica necessaria all'intera abitazione. Una valida alternativa agli impianti tradizionali costituita inoltre dal riscaldamento a pavimento: in questo caso il controllo della temperatura affidato a tubazioni ad alta resistenza meccanica e termica, annegate nello spessore del pavimento, in cui circola un fluido caldo a bassa temperatura. Il riscaldamento dell'ambiente avviene per irraggiamento: i tubi attraversati dall'acqua calda riscaldano il pavimento, che a sua volta riscalda la casa. Le tubazioni sono posate su appositi pannelli isolanti a cellule chiuse con disegno a nocche, opportunamente accoppiate con fogli in PVC per aumentarne la resistenza alle sollecitazioni e all'umidit. I tubi sono in genere bloccati tra le nocche dei pannelli isolanti per semplice pressione. Lo stesso impianto pu essere utilizzato per il raffrescamento delle stanze durante la stagione calda: in questo caso, i tubi sono attraversati da acqua refrigerata a 15-18C. Da questo tipo di impianti si genera un calore stratificato, che va progressivamente a calare man mano che ci si avvicina al soffitto.

Le soluzioni a misura di ogni abitazione, per ridurre la spesa e l'impatto ambientale

Green economy, la chiave per uscire dalla crisi


Venerd17 Febbraio 2012

Speciale Edilizia

19

Pagine a cura di Martina Pugno edilizia in Italia si fa sempre pi sostenibile: quanto emerge dal pi recente rapporto stilato dall'Osservatorio Nazionale Regolamenti Edilizi sulla base dei dati raccolti nel corso del 2011. Sono ben 855, infatti, i Comuni italiani che sono riusciti finora a modificare i propri regolamenti in ambito edilizio in favore di criteri energetici ed ambientali, allo scopo di migliorare sensibilmente le prestazioni delle abitazioni e la qualit del costruito, sia nelle grandi citt che nei piccoli paesi. Sono dunque circa venti milioni gli italiani che vivono all'interno di questi Comuni virtuosi, il cui elenco si rivela in costante crescita. A partire dal 2008 e fino ad oggi, infatti, i regolamenti per

Sono 855 i Comuni italiani attenti alledilizia sostenibile

VALUTARE I CONSUMI DELLA CASA Le classi di certificazione energetica

l'edilizia sostenibile sono aumentati di ben quattro volte in Italia, arrivando a superare le 700 unit. Tra i principali motori alla base di questa tendenza generalizzata vi sono certamente le direttive europee che puntano al riconoscimento ufficiale di un sistema

di certificazione energetica, ma anche la crisi ha fatto la sua parte: proprio la difficolt del settore di mantenere un andamento positivo ha favorito il crescere dell'attenzione verso la qualit e la resa delle nuove costruzioni, con particolare attenzione nei confronti del risparmio dei consumi, e dunque anche economico, che essi sono in grado di garantire. A favorire l'attenzione verso un modello di edilizia sostenibile anche da parte del privato contribuiscono inoltre gli incentivi statali, che prevedono la detrazione al 55% per interventi di riqualifica a favore del risparmio energetico. Tuttavia, molto resta ancora da fare per il raggiungimento dell'obiettivo che si posta l'Europa: entro il 2021 tutti i nuovi edifici dovranno essere realizzati nel rispetto di criteri che garantiscano minimi consumi e che possano sfruttare l'energia prodotta da fonti rinnovabili. A mancare,

attualmente, una normativa a livello nazionale che stabilisca criteri incontrovertibili e comuni per tutto il territorio nazionale. Ricordiamo come anche la stessa classificazione energetica abbia attualmente valore indicativo, non essendo al momento legata a specifiche normative. Il settore, comunque, lascia ben sperare e infonde fiducia anche per quanto riguarda una possibile ripresa economica: la green economy si rivela sempre pi radicata e il nostro Paese diventato uno dei principali mercati mondiali per le tecnologie di produzione energetica da fonti rinnovabili. Ci sono dunque buone ragioni per credere che l'edilizia sostenibile possa costituire la chiave per uscire dalla recessione, quantomeno per quanto riguarda i settori della riqualificazione e delle nuove costruzioni, che costituiscono una colonna portante dell'economia nazionale.

La certificazione energetica degli edifici prevede una sezione per la classe di isolamento termico ed una per la qualit dellimpiantistica ad alta efficienza energetica. La certificazione energetica degli edifici uno strumento di informazione per l'acquirente o il conduttore sulla prestazione energetica ed il grado di efficienza di abitazioni e fabbricati e contribuisce a rivalutarne limmagine e ad incrementarne il valore di mercato. Come tale, a garanzia della sua attendibilit, la certificazione energetica dovr essere rilasciata da esperti o organismi terzi estranei alla propriet, dei quale dovranno essere garantiti la qualificazione e l'indipendenza. Ottenuta la certificazione, viene rilasciata la targhetta energetica da esporre sulla facciata degli edifici a basso consu-

mo energetico in classe B, A e passivi come segno tangibile e riconoscibile della classe energetica di appartenenza. Attualmente, in Italia, siamo in attesa dellemanazione delle linee guida nazionali e dei decreti ministeriali che fissino i criteri ed i requisiti professionali per l'individuazione degli esperti o degli organismi cui affidare la certificazione energetica. Fintantoch non siano state emanate le norme regolamentari di cui sopra, la certificazione energetica degli edifici sostituita a tutti gli effetti (e quindi anche agli effetti dell'allegazione agli atti traslativi e della consegna in caso di locazione) dall'attestato di qualificazione energetica o da una equivalente procedura di certificazione energetica stabilita dal Comune. Questa l'attuale classificazione:

Casa passiva: < 15 Kwh/mq annuo = < 1,5 litri gasolio/mq annuo Classe A: < 30 Kwh/mq annuo = < 3 litri gasolio/mq annuo Classe B: tra 31-50 Kwh/mq annuo = 3,1-5 litri gasolio/mq annuo Classe C: tra 51-70 Kwh/mq annuo = 5,1-7 litri gasolio/mq annuo Classe D: tra 71-90 Kwh/mq annuo = 7,1-9 litri gasolio/mq annuo Classe E: tra 91-120 Kwh/mq annuo = 9,1-12 litri gasolio/mq annuo Classe F: tra 121-160 Kwh/mq annuo = 12,1-16 litri gasolio/mq annuo Classe G: > 160 Kwh/mq annuo = > 16 litri gasolio/mq annuo

20
Porte con vetro... ma blindate

Venerd 17 Febbraio 2012

Speciale Edilizia

Le valutazioni estetiche e tecniche per la scelta dei materiali pi adatti

La porta blindata da sempre emblema della sicurezza, il vetro simbolo di fragilit: difficile immaginare che questi due elementi possano incontrarsi, eppure garantire la massima solidit. Eppure, le nuove tecnologie permettono la diffusione sempre crescente di porte blindate dotate di elementi in vetro, in grado di conferire leggerenza ed eleganza dal punto di vista estetico. A monitorare la qualit del vetro da utilizzare per la realizzazione di porte blindate concorre una recente normativa, la UNI EN 356. In base a queste regole i vetri blindati vengono suddivisi in due categorie: vetri antivandalismo e vetri antieffrazione. La certificazione avviene ovviamente in base alla resistenza del materiale a urti che vengono dall'esterno e in base alla composizione. Sono dunque vetri che hanno delle peculiarit particolari, che vengono stabilite attraverso dei test rigorosi. E' ovvio che nascono dalla necessit di proteggere edifici pubblici e luoghi preziosi, come le nostre case, dunque la resistenza e la sicurezza deve essere massima. Per le porte blindate in vetro possibile utilizzare vari tipi di vetro che conservano caratteristiche diverse: - Vetri temprati termicamente: con un particolare procedimento che va da un riscaldamento ad alte temperature ad un raffreddamento repentino, il vetro acquisisce una resistenza di 4 volte superiore a quello normale - Vetri armati o laminati: si ottiene per stratificazione di vetro fuso, unite ad un' anima in metallo (ma risulta pericoloso se dovesse rompersi) - Vetri stratificati : costituiti da strati sovrapposti, intercalati con materiale termoplastico, in grado (in caso di rottura) di attutire l'impatto e la forza delle eventuali schegge. Per testare la resistenza dei vetri delle porte blindate si attuano prove sia statiche che dinamiche. La scelta del tipo di vetro deve quindi essere valutata in concomitanza con le caratteristiche dell'intera porta e con le esigenze peculiari dell'acquirente, a seconda che la porta dia direttamente verso l'esterno, che dia su pianerottoli di condomini con ingressi gi controllati o ancora che si tratti di studi o esercizi commerciali che potrebbero essere pi frequentemente soggetti ad effrazioni. I vetri antivandalismo sono studiati per proteggere le abitazioni e gli edifici da lanci di pietre, piccoli atti di vandalismo e aggressioni di breve durata. I vetri antieffrazione proteggono invece da aggressioni di lunga durata e da furti organizzati, in quanto particolarmente resistenti agli urti. Le porte blindate in vetro hanno dunque la caratteristica di essere sicure, ma nello stesso tempo offrono la leggerezza e l'eleganza di un materiale come il vetro, che pu anche essere colorato, con una particolare attenzione al design.

li infissi per la propria abitazione devono rispondere a precise esigenze sia dal punto di vista tecnico sia dal punto di vista estetico: la scelta del materiale dunque da non sottovalutare. Buoni infissi possono garantire il massimo isolamento termico ed acustico, offrendo di conseguenza notevole risparmio anche dal punto di vista dei consumi. Anche l'impatto visivo, tuttavia, non da sottovalutare per far s che gli infissi costituiscano elemento di finitura e di pregio dell'intera abitazione. Per queste ragioni, riveste particolare importanza la scelta di materiali, ognuno dei quali in grado di offrire diverse propriet tecniche e di adattarsi a diverse tipologie estetiche. Tra i materiali maggiormente diffusi, ad oggi, spicca il legno, per via del suo carattere naturale in grado di sposarsi perfettamente con qualsiasi tipo di arredamento interno ed esterno, offrendo al contempo un tocco di colore caldo e naturale. Cresce per anche la diffusione degli infissi in pvc, che rispetto ai tradizionali materiali sono in grado di offrire la massima resistenza nel tempo, senza necessit di particolari operazioni di manutenzione. Il pvc inoltre eco compatibile e in grado di fornire ottime condizioni di isolamento termico. Solitamente, infissi a soluzione mista vengono resi disponibili sul mercato in alluminio e legno; tuttavia, stanno riscontrando crescente diffusione gli infissi realizzati con pvc e legno, per la massima resa estetica unita alla massima efficienza. Che si scelgano soluzioni innovative o che si preferiscano materiali e realizzazioni tradizionali, la sostituzione degli infissi pu essere occasione per l'apporto di ulteriori

Infissi e serramenti dal legno al pvc


modifiche alla struttura delle finestre e delle porte finestre gi presenti nella struttura. Tra gli interventi da prendere in considerazione vi l'installazione di avvolgibili dotati di motore elettrico: accanto alla maggiore praticit, eliminando le fessure per il passaggio delle cinghie si pu evitare lo scambio diretto tra aria interna ed aria esterna, per un ulteriore risparmio energetico. Va tenuto presente, per, l'eventuale disagio: in caso di mancanza di corrente infatti gli avvolgibili non potrebbero funzionare. Gli avvolgibili stessi possono essere sostituiti con elementi isolati che, anche se in misura ridotta, possono contribuire alla prestazione termica della finestra. La sostituzione del serramento pu portare inoltre al ridimensionamento dei corpi scaldanti collocati al di sotto dei davanzali, in quanto vengono di fatto eliminati gli spifferi e il consistente scambio termico con le vetrate. Si potrebbe anche prevedere la sostituzione del sistema di riscaldamento tradizionale, se presente, con uno a bassa temperatura. La possibilit di eliminare i radiatori sottofinestra consente inoltre di riempire le nicchie in cui questi elementi vengono solitamente collocati, uniformando maggiormente la trasmittanza della parete esterna, fattore che nel caso di un risanamento energetico che miri a raggiungere classi elevate pu assumere una certa importanza. A seconda dei materiali e della tipologia di infissi prescelta, gli interventi possono rientrare all'interno dei piani di detrazione al 55%, riservato agli interventi volti a migliorare l'impatto ambientale dell'edificio.

Cultura Spettacoli &


La retrospettiva di Sergio Bozuffi in sala Alabardieri
Viene inaugurata sabato 18 febbraio - in sala Alabardieri - la mostra dedicata a Sergio Bozuffi dal titolo Retrospettiva Questa mostra, organizzata a due anni dalla scomparsa dellartista, rende il giusto merito ad una figura di spicco nel panorama cremonese dellultimo mezzo secolo e offre la giusta ribalta ad un artista a tutto tondo che ha sempre vissuto lontano dai riflettori, ben sapendo quanto prezioso sia stato il suo apporto alla conservazione dellarte e dellartigianato artistico. Jan Lisiecki al pianoforte

Sul palco di Casalmaggiore

Il giovane talento Jan Lisiecki protagonista sabato in concerto U


di Federica Ermete
na delle peculiarit che contraddistingue la stagione concertistica 2011-2012 del Teatro Ponchielli lo spazio denominato I nuovi talenti, riservato ai giovanissimi artisti che si stanno imponendo a livello internazionale, entusiasmando critici e pubblico. Dopo la serata del mese scorso con Veronika Eberle e Francesco Piemontesi, sabato 18 febbraio alle ore 20.30, protagonista della serata il sedicenne pianista polacco-canadese Jan Lisiecki, ormai conosciuto in tutto il mondo per la sua tecnica ispirata e intensa, che gli valsa, oltre a numerosi premi, un contratto in esclusiva con Deutsche Grammophon. Il giovanissimo talento, che al suono stupefacente unisce unaria ispirata capace di attirare lattenzione delle riviste patinate, conteso dalle grandi orchestre e dai migliori direttori. Si susseguono, infatti, a ritmo frenetico, i suoi debutti con le grandi formazioni e nelle sale pi blasonate, nonch le collaborazioni con solisti quali Emanuel Ax, James Ehnes, YoYo Ma, Pinchas Zukerman. Il programma che il pianista propone esemplificativo delle sue straordinarie doti musicali. Entrambe le parti della serata sono aperte da un severo contrappunto bachiano: il Preludio e fuga n. 14 in fa diesis minore BWV 883 dal Clavicembalo ben temperato parte II e il Preludio e fuga n. 12 in fa minore BWV 857 dal Clavicembalo ben tem-

Appuntamento alle ore 20.30 al Ponchielli

perato parte I. Il concerto, nella prima sezione, prosegue poi con il canto trasparente e quieto della Sonata op. 78 di Ludwing van Beethoven. Seguono i Tre Studi da concerto di Liszt che, lo stesso autore, defin capricci poetici, brani di canora eleganza, che alternano accenti elegiaci a immaginifiche figurazioni, ad armonizzazioni variegate e vivaci. La serata propone anche le Variations Srieuses di Felix Mendelssohn: composizioni brillanti, esteriori, eppure profondamente meditate. Nella seconda parte, dopo il Preludio e fuga bachiano, lepilogo del concerto affidato ai Dodici Studi op. 25 di Fryderyk Chopin, definiti da Robert Schumann veri quadri poetici che danno prova dellaudacia e della forza creativa del loro autore.

Sabato 25 febbraio alle ore 21, il Teatro Comunale di Casalmaggiore propone un grande classico: LAvaro di Molire (traduzione di Cesare Garbali) per la regia di Arturo Cirillo. In questo allestimento, portato in scena da la Compagnia Fondazione Le Citt del Teatro, Teatro Stabile delle Marche in coproduzione con il Teatro Stabile di Napoli, Cirillo evidenzia il lato noir della comicissima commedia. Quella di Arpagone, in questo caso, unavarizia che trascende dalla cupidigia per il denaro, ma una sorta di morbo che lo allontana dai suoi affetti e che si espande in tutta la sua casa e sulle persone che la abitano. Arturo Cirillo ha spiegato: LAvaro Arpagone, ma gli altri, cosa sono? Tre sono i figli di Arpagone: Cleante, Elisa e la cassetta, ma solo lultima

LAvaro di Molire in una versione noir

stata partorita da lui stesso. Gli altri sono i figli di una madre morta, figli nemici vissuti come sottrattori di giovinezza ed amore. Mariana, la ragazza che si fa comprare dal vecchio avaro... forse lultimo anelito di vitalit, Pornografia senile in cui leretto deve essere solo lui, gli altri li si lascia prigionieri dei loro ruoli. Solo i servi, non prendendolo sul serio, potrebbero farlo fuori e non casuale che sia lanarchico Saetta a rubargli la cassetta, ma essi per sono pur sempre servi. Insomma gli altri senza Arpagone non si sa bene di cosa possano parlare, di cosa occuparsi. Adesso gli toccher viverla la vita, diventando Arpagoni loro stessi o magari liberandosi del cappio dellavere, del possedere, di quello che oggi il nostro esistere.

Elio e le Storie Tese apre il nuovo anno con un tour dalla dimensione teatrale che fa tappa al Teatro Ponchielli domenica 19 febbraio alle ore 21. Enlarge your penis tour sta toccando tutte le principali citt italiane: partito con la data zero di Cascina il 25 gennaio scorso ed andr avanti fino a maggio. Dalle prime indiscrezioni, trapelato che il programma del concerto prevede un repertorio di classici, qualche anticipazione dal nuovo disco e perfino la intro cover degli Earth, Wind and fire di in the stone e due brani inediti che, presumibilmente, andranno a fare parte del prossimo album. Sul palco Elio (cantante e flautista), Rocco Tanica (pianola), Cesareo (chitarra alto), Faso (chitarra basso), Christian

Elio e le Storie Tese live a teatro I capolavori dei Beatles al Bellini


Sabato 18 febbraio, alle ore 21, al Teatro Bellini di Casalbuttano in programma il concerto intitolato Beatles in jazz. A distanza di un anno esatto dallo straordinario Omaggio a De Andr, Danilo Rea (nella foto) torna al Bellini esibendosi in un trio jazz cos composto: Danilo Rea al pianoforte, Ares Tavolazzi al contrabbasso ed Ellade Bandini alla batteria. Protagonista e leader di molte formazioni e gruppi, che hanno fatto la storia della musica contemporanea negli ultimi decenni, il grande pianista italiano non smette di stupire. In questa versione inedita, Danilo Rea ha accettato la sfida con due altrettanto straordinari musicisti, gi suoi compagni di avventura in tanti progetti, per misurarsi, in modo particolare, con la poetica musicale e le canzoni del celeberrimo gruppo rock di Liverpool. Da tale connubio il risultato che ne scaturisce un concerto ricco di fascino e di suggestioni.

Domenica a Cremona fa tappa il tuor della popolare band

Un trio jazz propone sul palco alcuni dei brani celebri della band di Liverpool

Meyer (batteria), Jantoman (ulteriori pianole), Paola Folli (cantante) e Mangoni (artista a s). Dopo questo concerto, non resta che aspettare il nuovo lavoro della band, che dal 2008 non produce un cd di inediti.

22

Venerd 17 Febbraio 2012

Cultura & Spettacoli

Brutta notizia per gli amanti del teatro. Con vero rammarico, infatti, la P-Nuts costretta ad annullare lo spettacolo Quando la radio degli Italian Harmonists (nella foto), in programma il 18 febbraio al Teatro Comunale di Casalmaggiore. Una norma relativa ai permessi artistici per i contrattualizzati da enti lirico-sinfonici (norma contenuta nel primo comma dellarticolo 3 della legge del 29 giugno 2010, n. 100, a firma del Ministro Bondi, sulla quale il 19 gennaio scorso tornato,

Cancellato lo spettacolo degli Italian Harmonists


con una circolare interpretativa Salvatore Nastasi, direttore generale dello Spettacolo) ha di fatto stabilito il divieto delle prestazioni di lavoro autonomo dal 1 di gennaio del 2012, affermando lesclusivit delle prestazioni artistiche, pena il licenziamento. Questo nuovo provvedimento impedisce di fatto alla Compagnia di onorare limpegno preso con il direttore artistico del Teatro Comunale di Casalmaggiore, Giuseppe Romanetti. La Compagnia - si legge in una nota - si augura che la verten-

za originata dal provvedimento possa vedere una soluzione a breve, determinando - con le dovute nuove regole e modalit - una ripresa delle attivit artistiche autonome degli artisti italiani collegati agli enti lirico-sinfonici. In tale caso, gli Italian Harmonists e la P-Nuts si augurano vivamente di poter riproporre nel prossimo futuro lo spettacolo al pubblico del Teatro Comunale di Casalmaggiore, al quale esprimiamo tutto il nostro dispiacere per lobbligata cancellazione.

di Federica Ermete

uned 20 e marted 21 febbraio, sempre alle 20.30, la stagione di prosa classica del Teatro Ponchielli ospita lassociazione culturale Diablogues Teatro de Gli Incamminati, che propone unopera di Luigi Pirandello. Dopo lapplaudito I giganti della montagna, i registi Enzo Vetrano e Stefano Randisi tornano a Cremona con un altro capolavoro dellautore siciliano: Luomo, la bestia e la virt, opera che ben rappresenta lo stile del suo autore, in cui la drammaturgia si esprime con un esasperato linguaggio grottesco. I registi spiegano: Il nostro lavoro su Pirandello, giunge alla prova di un testo molto particolare - Luomo, la bestia e la virt - quasi un unicum della produzione pirandelliana. Mai come in questo testo infatti la drammaturgia del grande maestro incontra e si esprime col linguaggio del grottesco e genera una favola allegorica, o meglio un apologo. La situazione che ci racconta di quelle, care al nostro autore, al limite del possibile eppure credibilissime. Nasce da una novella, Richiamo allobbligo e si sviluppa incarnandosi in personaggi-animali immaginati e descritti come maschere grottesche. Paolino, rispettabile professore privato, luomo della vicenda: trasparente, ma con una doppia vita; infatti lamante della signora Perella, la virt in persona,

Sul palco del Ponchielli in scena Luomo, la bestia e la virt

Un linguaggio grottesco nellopera di Pirandello


Un momento delo spettacolo

moglie trascurata e infelice del capitano di marina Francesco Perella, la bestia. La tresca fra il professore e la signora potrebbe continuare a lungo e senza intoppi, dato che lindegno Capitano sempre per mare; ma un incidente (uninattesa quanto inopportuna gravidanza della signora Perella) minaccia di sconvolgere questordine e costringe il professore a cercare una soluzione ad ogni costo: nellunica notte che il capitano trascorrer a casa, dovr assolutamente ottemperare agli obblighi coniugali... Comincia una febbrile corsa contro il tempo, per far s che gli istinti sessuali della bestia vengano risvegliati al momento opportuno e in questa cieca frenesia il professore calpesta e travolge pudore, dignit e sentimenti e spinge la casta signora Perella a mettere in mostra i tesori di grazia e bellezza del suo corpo... E cos luomo, per difendere la virt e farsene paladino contro le offese coniugali della bestia, costretto fatalmente e paradossalmente a negare la propria umanit.

Viaggiando si impara domenica a Soresina

Domenica 19 febbraio alle 16, la rassegna Teatro del Viale propone un nuovo appuntamento con Merenda a Teatro. Al Teatro Sociale di Soresina la Compagnia Teatrodaccapo presenta Viaggiando si impara con Marco Pedrazzetti. La vicenda prende il via dallAlbergo del viaggiatore, dove Giramondo, cantastorie viaggiatore, racconta dei viaggi che ognuna delle grandi porte presenti in scena, nasconde dentro di s e che, con laiuto dei piccoli spettatori, vengono rivissuti. Si tratta di uno spettacolo buffo in cui percorrere chilometri immaginari, attraversare confini, superare limiti, viaggiare nel cielo, sullacqua, sulla terra, con la fantasia, conquistare mete e traguardi. Uno spettacolo nel quale il corpo e lo spazio diventano occasione di scoperta e conoscenza. Uno spettacolo pensato e costruito interamente attraverso il coinvolgimento attivo dei bambini, con tanti personaggi da conoscere e luoghi incantati da scoprire. Al termine, merenda per tutti.

CINEMA

Arriva in Italia il film War horse, diretto da Steven Spielberg, tratto dallomonimo romanzo scritto da Michael Morpurgo e dallomonimo adattamento teatrale del romanzo di Nick Stafford. LA TRAMA A unasta di paese, in un villaggio del Devon, Ted Narracott, un piccolo possidente che vive con la moglie Rose e il figlio Albert, acquista un cavallo per trenta sterline. Rimproverato dalla moglie, che lo accusa di essersi fatto ingannare, trova invece daccordo il figlio, che ben presto instaura un rapporto di profondo affetto con lanimale, cui assegna il nome di Joey. Con lui cercher eroicamente di dissodare parec-

Ecco il nuovo film di Speilberg


chi ettari di terreno per pagare i debiti che la famiglia ha contratto con Lyons, un signorotto locale. I suoi sforzi, ammirati da tutti i membri della comunit del villaggio, vengono per vanificati da una forte pioggia che distrugge il raccolto. Il padre di Albert, allora, come extrema ratio, decide di vendere Joey allesercito inglese, impegnato a scendere in campo nella Grande Guerra. Albert corre a impedire la vendita, ma arriva troppo tardi e il capitano Nicholls, nuovo proprietario dellanimale, gli promette che ne avr cura. La scena si sposta quindi sullattraversamento inglese della Manica (la trama segue passo per passo

Si intitola War horse ed tratto dallomonimo romanzo


la vicenda del cavallo e solo in secondo luogo quella dei personaggi). ed in parcicolare sulla morte di Nicholls in Francia in uno scontro con lesercito tedesco...

Regia: Steven Spielberg


Durata: 146 minuti. Produzione: DreamWorks Pictures, Reliance Entertainment, Amblin Entertainment, The Kennedy-Marshall Company. Cast: Jeremy Irvine, Peter Mullan, Emily Watson, Niels Arestrup, David Thewlis, Tom Hiddleston. Genere: guerra.

CINEMA - Programmazione settimanale


CREMONA Spaziocinema Cremonapo (0372 803674) www.spaziocinema.info Paradiso amaro War Horse In Time Jack e Jill Com' bello far l'amore 3D Star Wars - Episodio I - 3D 40 carati I Muppet (The Muppets) Millennium Mission: Impossible Filo (0372 411252) Tre uomini e una pecora CineChaplin (0372 453005) Albert Nobbs PIEVE FISSIRAGA Cinelandia (0371 237012) www.cinelandia.it Hugo Cabret in 3D Tre uomini e una pecora Com' bello far l'amore In Time War hourse Benvenuti al nord Immaturi:Il viaggio I muppet Star Wars 3D CREMA Porta Nova (0373 218411) www.multisalaportanova.it Com' bello far l'amore 3 uomini e una pecora Paradiso amaro In time Hugo: cabret 3D The help
Cineforum Polisse L'arte di vincere Over 60 Paradiso amaro

Cultura CREMA Spettacoli


Lucio Lombardo Radice, uno studioso ingiustamente poco conosciuto. Carlo Bernardini ha detto di lui che era onnigrafo: non si lasciava sfuggire nessuna occasione per intervenire, interloquire, esprimere la propria opinione. Vivace, attento, sempre presente. Gi anziano, era andato a parlare in una scuola elementare, e un bambino aveva detto che era vispo come un capretto: unimmagine stupenda. Mi venuto in mente, perch uno dei temi di cui si parla in questo oggi difficile, melanconico, ridotto allosso, la scuola. Listruzione. Il sapere. Non che siano sinonimi: tuttaltro. Ma vediamo come li declinava Lombardo Radice (che era nato nel 1916). Fu matema-

&

Venerd 17 Febbraio 2012

23

Il libro non affatto un lusso


tico, pedagogista, politico. Fu partigiano, non solo durante la lotta di Liberazione, ma nellaffrontare i temi politici, etici, culturali del suo tempo. Leggiamo questo brano: La cultura non gode buona fama nel linguaggio corrente (erano i primi anni 60 del Novecento doveva ancora venire la frase per cui con la cultura non ci si fa un panino, ndr); la scuola, poi, non ne parliamo. Quando qualcosa ci riesce incomprensibile, diciamo che <<algebra>>; definiamo, con malcelato disprezzo, <<poesia>> le aspirazioni e le azioni che non procacciano utilit e ricchezza; sosteniamo, soprattutto se andavamo male a scuola, che i primi della classe sono gli ultimi nella vita. Un quadro senza vita e uno scritto senza anima sono compitini; tutto ci che inutile e tedioso scolastico, tutto ci che lontano dalla vita libresco. Protesto contro i luoghi comuni dogni giorno, della lingua dogni giorno; protesto soprattutto contro la svalutazione del libro! Il libro non affatto un lusso, una necessit nella vita dogni uomo e dogni donna che vogliano essere davvero uomini, cio vite che ereditano, e tramandano ad altre vite il patrimonio della civilt. Una rivendicazione sapiente e semplice di una eredit non mercantesca, non finanziaria, legata alla cultura, a ci che come dice la radice ci coltiva e ci fa crescere. Ancora un brano, sulla scuola pubblica: vorrei [] che la scuola pubblica divenisse una scuola di educazione positiva ai valori comuni, a quei valori di giustizia, di uguaglianza, di disinteresse, di ripugnanza a ogni privilegio, di democrazia reale, di progresso, di ragione aperta che sono il credo comune della stragrande maggioranza dei cittadini italiani. Lo viviamo

come un augurio ed una prospettiva, che caldeggiamo apertamente. Agopoli* *Agopoli (pseudonimo) si occupa di economia e finanza, ma coltiva una grande passione: la filosofia.

Occasione straordinaria allIstituto Marazzi di Crema: presentazione del romanzo Due ragazzi innamoratidella quindicenne ivoriana Estelle Yah NGuessan. Estelle una giovane studentessa della classe I Moda dellistituto professionale cremasco. Arrivata in Italia nel 2006, Estelle si subito appassionata della nostra lingua e, con meraviglia anche dei suoi genitori, riuscita in pochissimo tempo a scrivere un racconto poi divenuto romanzo e pubblicato da una casa editrice on-line. A vederla sembra una ragazzina come tante, anche un po timi-

Estelle, dalla Costa DAvorio per diventare scrittrice


da, ma ha le idee molto chiare sul proprio futuro: diventare una star completa, ossia imparare a recitare, cantare e scrivere. La lezione di Estelle preziosa anche per le sue compagne di studi e per gli altri alunni del Marazzi, colpiti e ammirati dallintraprendenza di una ragazzina straniera che di fronte alle immaginabili difficolt di trasferirsi a vivere in un altro Paese, non si persa danimo, ma ha lavorato sodo per imparare e coltivare il proprio talento. Il libro al momento disponibile on-line, ma sono in atto accordi perch si possa trovare pi

facilmente nelle librerie. Ricordiamo che listituto Marazzi organizzato in tre corsi di studi: moda ed elettronica della durata di 5 anni e meccanica della durata di 3 anni per la qualifica e 5 anni per il diploma. E una delle scuole pi a lungo presenti in citt: da pi di 80 anni e oltre a garantire ai suoi studenti la possibilit di effettuare stage in azienda, insegna una professionalit spendibile subito nel mondo nellindustria e dellartigianato, mentre per coloro che lo desiderano restano aperte le porte delle facolt universitarie.

Sabato sera al San Domenico appuntamento con Sogno di una notte di mezza estate
ppuntamento straordinario con il cabaret al teatro San Domenico di Crema. In scena sabato 18 febbraio alle ore 21 Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare. Si tratta di una delle opere pi famose, ma anche pi difficili del grande autore inglese, spesso rappresentata nella classica dimensione fantastica che indubbiamente la caratterizza. Una vera e propria sfida teatrale, invece, quella messa in scena da Gioele Dix con un gruppo di comici di estrazione Zelig, formando una compagnia composta interamente da giovani comici di successo e coinvolgendo nella messinscena un duo musicale di straordinaria e raffinata versati-

Gioele Dix porta in scena Shakespeare


lit. Un gioco teatrale che ha avuto nel tempo svariate interpretazioni teatrali e che con questa originalissima versione, riesce a rimanere nel segno della fedelt, ma anche ad evitare il rischio del convenzionale attraverso una reinvenzione del linguaggio. Scenario di nuova rinnovata espressione fantastica di grande potenza evocativa, ricco di equivoci, allusioni e colpi di scena come lha voluto Shakespeare, ma anche scomposizione di ruoli e inversione di priorit. Interpreti: Alessandro Betti, Maria Di Biase, Katia Follesa, Maurizio Lastrico, Corrado Nuzzo, Marco Silvestri, Marta Zoboli. Il duo musicale composto da Petra Magoni e Ferruccio Spinetti. Tiziano Guerini

Appuntamenti ravvicinati al Caff Letterario di Crema: dopo lo scorso luned, anche luned 20 febbraio in programma un nuovo incontro con lautore e stavolta si tratta di un autore di eccezione: Dario Franceschini. Appuntamento al teatro San Domenico alle ore 20.30 col suo nuovo romanzo Daccapo. Il capogruppo alla Camera del Pd presenta il suo terzo romanzo in cui il protagonista scopre che il padre, notaio perbene, ha avuto una vita parallela e soprattutto altri 52 figli con altrettante prostitute. Donne costrette dalla miseria, che per non hanno perso lanima. Un mondo per lui sconosciuto e a quel punto inizia un viaggio alla scoperta di una vita pi vera e libera. Daccapo, pubblicato da Bompiani, una storia intensa, ben scritta, ricca di colpi di scena ma soprattutto un romanzo visionario e poetico, in cui il realismo magico padano, gi presente nei suoi primi scritti, descrive passaggi segreti, cunicoli e sentieri nascosti della vita di ognuno. E una storia damore e disordine, disseminata da un arcipelago di citazioni nascoste di quadri, film, canzoni e fotografie che il lettore, se vorr, potr cercare di riconoscere. Intervista lautore il giornalista Marco Viviani, interventi musicali di Jessica Sole con accompagnamento al pianoforte di Ruggero Frasson per linterporetazione di alcune canzoni di Fabrizio De Andr.

Il libro di Franceschini luned al Caff Letterario

I protagonisti

Al Teatro del Viale di Castelleone, gioved 23 febbraio alle ore 21 in scena Chi ha paura di Virginia Woolf? di Edward Albee. Interpreti Caterina Costantini, Franco Castellano, Mirco Soldano e Vita Rosati. Regia di Lorenzo Loris. Chi ha paura di Virginia Woolf ? una canzoncina che George e Martha, sua moglie, canticchiano evocando il lupo cattivo nella loro esistenza. Una notte, rientrando a casa da una festa ricevono una coppia pi giovane, Nick e sua moglie Honey. In una sola notte, accade un vero e proprio jeu de massacre che travolge i personaggi. Lora tarda e i fumi dellalcool inquinano le relazioni dei quattro che si addentrano in una specie di gioco della verit. Martha accusa George di essere un fallito, George accusa Martha di essere una bambina viziata...

In scena al Teatro del Viale Le opere di Carotti in mostra a Milano


Graziano Carotti, fra i principali artisti del cremasco, espone a Milano in via della Palla 3 presso la galleria Artespressione, che sino al 10 marzo gli dedica una interessantissima mostra dal titolo Di terra in terra, pi che mai eloquente della sua storia artistica. Curata dal giovane Matteo Pacini, la mostra presenta, oltre a una serie di acrilici e olii su tavola e tela realizzati tra il 1998 e il 2000, una ventina di opere in terracotta della sua ultima produzione che mettono in evidenza come Carotti sia innanzitutto un attento indagatore della realt. Soggetti preferiti delle sue sculture

CHI A PAURA DI VIRGINIA WOOLF?

QUADRI E SCULTURE

I movimenti diocesani di Mcl e Acli, in collaborazione con Azione Cattolica, Commissione per la Pastorale Sociale e il Comitato diocesano per Family 2012, organizzano un incontro aperto a tutta la diocesi al Centro Giovanile San Luigi in via Bottesini 4 a Crema, sul tema Donna, lavoro, famiglia. Relatore Fulvio Colombo del coordinamento regionale per la Pastorale Sociale.

Un incontro al San Luigi

sono soprattutto figure umane, personaggi assorti sempre nei loro pensieri, filosofi fittili sospesi in gesti di umanissima quotidianit. Le opere di Carotti evidenziano la capacit dellartista di modellare con la sola forza delle dita un materiale da sempre ruvido, poroso, forse ostile, ma che Graziano Carotti riesce magicamente a trasformare in seta. Nel piccolo ed elegante catalogo Matteo Pacini scrive: E la grazia una delle principali caratteristiche delle opere di Carotti, che non simpara a scuola o in bottega, insita e il risultato che, allo sguardo, il cuore si scalda.

Per la rassegna Actors-Directors interpreti che diventano registi, Amenic Cinema presenta alla sala Alessandrini di via Matilde di Canossa a Crema luned alle ore 21 il film Lupo solitario di Sean Penn (Usa-Giappone 1991). Interpreti Charles Bronson, Patricia Arquette, David Morse, Viggo Mortensen, Dennis Hopper, Valeria Golino.Il soggetto del film tratto dalla canzone di Bruce Springsteen, Highway patrolman, i personaggi, le ambientazioni e lo stile narrativo sono una trasposizione fedele della canzone, di cui il film diventa omaggio ed estensione. Il film racconta il rapporto tra due fratelli, Joe e Frank Roberts. Joe lo sceriffo di una piccola cittadina agricola del Nebraska, Frank un soldato dellesercito degli Stati Uniti. Tutto inizia quando lo sceriffo Joe incontra suo fratello di ritorno della guerra del Vietnam: presto comincia ad emergere la fondamentale inquietudine dei protagonisti e linsolubilit dei loro conflitti interiori.

Lupo solitario ad Amenic

24

Venerd 17 Febbraio 2012

Appuntamenti

Arte & Cultura


La poesia cos. Sorprende. Intriga. Colpisce. Spesso, una poesia un dardo lanciato alla cieca. Come i dardi di Apollo, dio del canto, dellespressione poetica, della salute e capace di suscitare contaminazioni ed epidemie. Con il lancio dei suoi dardi. Potente immagine: la poesia contamina, infetta di s, spariglia certezze, mette a nudo le illusioni. Questa poesia anonima, e a malapena se ne conosce il milieu di origine. stupenda. Basterebbe solo quel verso: voglio sapere cosa ti sostiene dentro, quando tutto il resto non l'ha fatto.

NON MI INTERESSA
Non mi interessa cosa fai per vivere, voglio sapere per cosa sospiri e se rischi il tutto per trovare i sogni del tuo cuore. Non mi interessa quanti anni hai, voglio sapere se ancora vuoi rischiare di sembrare stupido per l'amore, per i sogni, per l'avventura di essere vivo. Non voglio sapere che pianeti minacciano la tua luna, voglio sapere se hai toccato il centro del tuo dolore, se sei rimasto aperto dopo i tradimenti della vita o se ti sei rinchiuso per paura del dolore futuro. Voglio sapere se puoi sederti con il dolore, il mio o il tuo; se puoi ballare pazzamente e lasciare l'estasi riempirti fino alla punta delle dita senza prevenirti di cautela, di essere realisti, o di ricordarci le limitazioni degli esseri umani. Non voglio sapere se la storia che mi stai raccontando sia vera. Voglio sapere se sei capace di deludere un altro per essere autentico a te stesso, se puoi subire l'accusa di un tradimento e non tradire la tua anima. Voglio sapere se sei fedele e quindi hai fiducia. Voglio sapere se sai vedere la bellezza anche quando non bella tutti i giorni. Se sei capace di far sorgere la tua vita con la tua sola presenza. Voglio sapere se puoi vivere con il fracasso, tuo o mio e continuare a gridare all'argento di una luna piena: SI! Non mi interessa sapere dove abiti o quanti soldi hai, mi interessa se ti puoi alzare dopo una notte di dolore, triste o spaccato in due, e fare quel che si deve fare per i bambini. Non mi interessa chi sei, o come hai fatto per arrivare qui, voglio sapere se sapresti restare in mezzo al fuoco con me e non retrocedere. Non voglio sapere cosa hai studiato, o con chi o dove, voglio sapere cosa ti sostiene dentro, quando tutto il resto non l'ha fatto. Voglio sapere se sai stare da solo con te stesso, e se veramente ti piace la compagnia che hai ....nei momenti vuoti.

Domenica 19 febbraio CASALMAGGIORE EVENTO FESTA DI CARNEVALE Clown e giocolieri, gruppi mascherati, trampolieri, animazione, degustazione gratuita di chiacchiere, frittelle e chisulin in piazza Garibaldi e vie del centro. Per informazioni: 0375-40039. *** Domenica 19 febbraio CREMA EVENTO GRAN CARNEVALE CREMASCO Animazione, carri allegorici, cortei mascherati in piazza Duomo e vie limitrofe. Per informazioni: 0373-256391. *** Domenica 19 febbraio SPINO DADDA EVENTO SFILATA DI CARNEVALE Sfilata di gruppi mascherati per le vie del paese e animazione per le vie del centro. Per informazioni: 0373-966238. *** Luned 20 febbraio

PESCAROLO SAGRA I RITI DEL FAL Il giorno precedente il marted grasso, gli Amici del Carnevale danno il via ai riti tradizionali del fal in piazza Garibaldi. Per informazioni: 0372-836193. *** Marted 21 febbraio CREMONA EVENTO I MASCHER DE CREMUNA Sfilata di gruppi mascherati e animazione, alle 15 in piazza del Comune. Per informazioni: 0372-26612 - 037226585. *** Fino a domenica 26 febbraio CREMONA MOSTRA FOTOGRAFICA FOTOGRAFA CREMONA A NATALE Mostra del concorso Fotografa Cremona a Natale 2011 da marted a domenica dalle 17 alle 19 presso lAdafa in via Palestro 32. *** Fino a gioved 1 marzo CREMONA MOSTRA FAMILY TREE

Esposizione di Siria Bertorelli, Claudio Arisi, Ettore Telemaco Arisi. Dal luned alla domenica, dalle 11 alle 22 presso la Project Room Galleria DelleArti (ingresso libero). *** Da sabato 18 febbraio a sabato 3 marzo CREMONA MOSTRA SERGIO BOZUFFI - RETROSPETTIVA Una mostra organizzata (in sala Alabardieri) a due anni dalla sua scomparsa, rende il giusto merito ad una figura di spicco nel panorama cremonese dellultimo mezzo secolo e offre la giusta ribalta ad un artista a tutto tondo che ha sempre vissuto lontano dai riflettori. Orario: feriali ore 9-18, festivi 10-18 (ingresso libero), *** Da sabato 18 febbraio a domenica 1 aprile CREMONA MOSTRA FEDERICA GALLI - LELEGANZA DEL SEGNO La mostra (nel Centro culturale S. Maria della Piet) propone lo stile straordinariamente raffinato e assai personale del-lautrice originaria di Soresina e scomparsa nel 2009. Orario: da marted a domenica ore 10-12.30 e 15.30-19 (ingresso libero). Per informazioni: 0375-40039.

Musica & Spettacoli


Sabato 18 febbraio CASALBUTTANO CONCERTO BEATLES IN JAZZ Alle ore 21 al Teatro Bellini appuntamento con Danilo Rea (pianoforte), Ares Tavolazzi (contrabbasso) e Ellade Bandini (batteria). A un anno esatto dallo straordinario omaggio a De Andr, Danilo Rea torna al Bellini in trio jazz. Protagonista e leader di molte formazioni e gruppi, che hanno fatto la storia della musica contemporanea negli ultimi decenni, il grande pianista italiano non smette di stupire. In versione inedita, ha accettato la sfida con due straordinari musicisti, gi suoi

Scritto da un'indiana della trib

degli Oriah - 1890

compagni di avventura in tanti progetti per misurarsi in particolare con la poetica musicale e le canzoni dei Beatles. Per informazioni: 0374-364480. *** Sabato 18 febbraio CREMONA CONCERTO I NUOVI TALENTI Alle 20.30 al Teatro Ponchielli, protagonista Jan Lisiecki al pianoforte. A dispetto dei suoi 16 anni, Jan Lisiecki conosciuto a livello mondiale per la sua tecnica ispirata e intensa, che gli valsa, oltre a numerosi premi, un contratto in esclusiva con Deutsche Grammophon. Si susseguono ormai a ritmo frenetico i suoi debutti con le grandi orchestre e nelle sale pi blasonate, nonch le collaborazioni con solisti quali Emanuel Ax, James Ehnes, Yo-Yo Ma, Pinchas Zukerman. Per informazioni: 0374-022010.

Sabato 18 febbraio ANNULLATO CASALMAGGIORE TEATRO QUANDO LA RADIO Alle ore 21 al Teatro Comunale, sul palco Italian Harmonists - cinque voci e un pianoforte (fuori abbonamento). Per informazioni: 0375-284434. *** Sabato 18 febbraio CREMA TEATRO SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE Alle 21 al Teatro San Domenico, Gioele Dix ha deciso di affrontare la sua regia del Sogno formando una compagnia composta interamente da giovani comici di successo e coinvolgendo nella messinscena un duo musicale di straordinaria e raffinata versatilit. Per informazioni: 0373-85418.

LOroscopo della settimana


Per scrivere a Maria: promedia@fastpiu.it
Cara Maria, le scrivo per raccontarle la mia storia. Ho sempre pensato di avere una mentalit libera, aperta, ma ora non ne sono pi cos certa. Mia figlia sta passando un periodo molto brutto: ha scoperto che il marito ha una storia con unaltra. Cerco di starle vicina, ma non posso dimenticare una cosa simile che mi accadde, tanti anni fa. Ne porto ancora le ferite. Allora perdonai, o meglio ci passai sopra, proprio in nome della famiglia e del benessere della figlia, che era piccola. Adesso, non so come consigliare mia figlia. Ai miei tempi dissero che ero stata brava, ma non ne sono pi tanto convinta. Pensavo di esserci passata sopra, ma quella cosa l ha vissuto dentro di me in tutti questi anni, e non lho mai superata. Si sono fatti strada recriminazioni e rimpianti. Ora cosa potrei dire a mia figlia? Alda B. Cara Alda, ho avuto modo di parlare pi volte, purtroppo, del tradimento in un rapporto di coppia. Il dolore lacerante, e, anche quando la ferita guarisce (magari perch si scelto di perdonare, o di passar sopra), rimane una cicatrice che, come ben sa la saggezza popolare, ogni tanto duole. Accade quando nascono nuovi contrasti, o quando un avvenimento particolare getta una luce diversa sul passato, oppure quando, passati gli anni, si rimpiange la fanciulla che eravamo. Lo shock, allora, appare ancora in tutta la sua enormit: ho ascoltato donne ma anche uomini dire che erano annientati. Lo sappiamo, si tratta di situazioni vecchie come il mondo, e frequenti, presenti nei racconti mitici fin dagli albori dellumanit (inutile ricordare le infinite infedelt di Zeus e lira furibonda della moglie Hera), ma non per questo meno pesanti, meno dolorose, quando non drammatiche. Tutta questa premessa per dirle, cara Alda, che, al posto suo, userei grande cautela nel dare consigli. Il fatto che lei abbia subito unuguale esperienza le fa vivere questa preoccupazione con pi dolore e pi rabbia. una scelta di vita che deve compiere sua figlia, interrogando a fondo se stessa ed i suoi sentimenti, in un percorso in cui si sentir spesso sola e smarrita, e allora, lei sapr starle vicina. Maria

a cura di: MICHELA

Venere passeggia nel segno: siete intrigati da una nuova conoscenza. Se siete sposati tutto procede alla grande. Slanci romantici nei confronti del compagno. Per i single non ci sono particolari sorprese: che barba, che noia. La Luna ce la mette tutta per mandarti allaria i piani. Saprai resistere alle pressioni dellastro della notte? Solo se controlli la gelosia solleticati da Venere alle tue spalle. Giove, in trigono a Plutone e Marte vi rende peperini. Una stuzzicante Venere ti promette nuove conoscenze: se sei single, datti da fare. Mercurio complica il dialogo in famiglia, crea maggiori distanze con il compagno. Nettuno fa confusione: hai bisogno di una pausa di riflessione. Venere ce la mette tutta per complicare il tuo rapporto di coppia. Deporre le armi ti fa sentire rinato. Ritrovi complicit, grazia, amore nella tua relazione, che vola in alto. Sabato n: la Luna te la fa sotto il naso. Un ruggente Venere rinvigorisce la tua grande passionalit; la Luna, in Sagittario parla di slancio e passione. Pu essere che scatti la polemica. Niente di grave: puoi rimediare anche gioved con una cenetta fuori programma. Mercurio, congiunto a Nettuno complica il dialogo tra te e il compagno. Tendi a chiuderti in una fortezza: il partner bussa alla tua porta, ma non vuoi aprire. Nuove conoscenze per i single e romanticismo per chi ha una storia. Unostica Venere in Ariete fa scemare la complicit in coppia: sei nervoso, polemico, burbero. La Luna ti invita a riavvicinarti al compagno. I single sono scatenati quando lastro notturno favorisce nuove conoscenze. Le stelle questa settimana ti confortano: Mercurio stimola il dialogo, Marte la passionalit, Nettuno il romanticismo. Siete innamorati al punto giusto. Saprete come stupire il compagno, lo farete rimanere a bocca aperta. Le cose tra te e il partner non vanno male. Urano promette nuove conoscenze, se siete single. Mercurio e Nettuno, congiunti in Pesci complicano le cose. La Luna nel segno ti rende pi passionale che mai. Venere cammina in Ariete: puoi litigare col partner a causa di una lieve gelosia che ti prende in contropiede. La Luna risolleva le tue quotazioni: se vuoi conquistare una preda, hai buone possibilit di riuscita. Venere viaggia e il pianeta ti mette in luce in campo sociale. Col partner puoi godere della vita mondana: la Luna in Sagittario ti regala due serate speciali. La Luna in Scorpione si scontra con Giove in Toro, ecco perch litighi. Venere mette in luce tutta la tua bellezza: il partner ne rimane incantato. La Luna in trigono ti regala momenti di intensa e profonda felicit, da condividere col compagno. La passione non conosce mezze misure.

Programmi Tv
sabato 18
06.30 09.45 10.25 11.45 13.30 14.40 17.00 17.15 17.45 18.50 20.00 20.35 00.55 01.55 09.55 10.30 10.40 11.35 13.00 14.00 15.30 17.10 18.00 18.05 18.50 20.25 21.05 22.40 23.25 07.20 09.10 10.15 12.00 12.25 12.55 14.00 14.45 16.55 17.40 18.10 19.00 20.00 21.30 23.35 unomattina. att settegiorni.att concistoro ordinario la prova del cuoco tg 1 telegiornale le amiche del sabato.att tg1 telegiornale a sua immagine passaggio a nord ovest.doc l'eredit. game tg1/rai tg sport 62festival di sanremo cinematografo nella societ degli uomini. film sulla via di damasco.att aprirai. attualit quello che. attualit mezzogiorno in famiglia.att tg2 giorno/dribbling. att london live. musicale la libreria del mistero. f sereno variabile. attualit tg2 flash l.i.s. sea patrol. telefilm l'isola dei famosi. reality estrazio del lotto/tg2 castle. telefilm sabato sprint. sport tg2 notizie / tg2 dossier.doc lady l. film paesereale. attualit kingdom. telefilm tg3 sport - meteo / tgr il settimanale. attualit ambiente italia. attualit tgr regione meteo -tg3 tg3 pixel/tv talk/tg3 l.i.s. un caso per due. telefilm magazine champions league 90 minuto - serie b. sport tg3/regione/meteo 3 blob/che tempo fa. variet appalosa. film tg3 - tg regione - meteo

Venerd 17 Febbraio 2012

25

domenica 19
06.30 09.30 10.00 10.55 12.20 13.30 14.00 16.35 20.00 20.40 21.30 23.30 00.35 01.00 02.15 07.00 09.25 10.15 10.50 11.30 13.00 13.45 15.40 17.05 17.10 18.00 19.35 20.30 21.05 21.45 unomattina in famiglia.a tg1 lis /easy driver linea verde orizzonti.att santa messa/recita angelus linea verde. attualit tg1 telegiornale domenica in l'arena domenica in cosi' la vita tg1 / tg sport affari tuoi provaci ancora prof4. fic speciale tg1. attualit tg1 notte applausi sette note cartoon magic. variet victorius. telefilm ragazzi c' voyager.var a come avventura. att mezzogiorno in famiglia.v tg2 giorno/motori/meteo quelli che aspettano..var quelli che il calcio.. var tg2 l.i.s. stadio sprint. sport 90 minuto. sport lasko. telefilm tg 2 notizie ncis. telefilm charlie's angels. telefilm 06.45 11.00 11.05 12.00 13.30 14.10 15.15 18.50 20.00 20.30 21.10 23.15 01.00 01.30 02.00 10.00 11.00 13.00 13.50 14.00 16.10 17.00 17.45 18.45 19.35 20.30 21.05 23.25 01.20 01.30 12.45 13.10 14.00 14.50 15.05 16.00 17.40 19.00 20.00 20.15 20.35 21.05 23.15 24.00 01.10 08.20 09.40 10.50 11.30 12.05 13.00 13.50 15.10 16.15 16.55 18.55 19.35 20.30 21.10 23.45

Lunedi 20
unomattina. attualit tg1 telegiornale occhio alla spesa la prova del cuoco tg 1 / tg1 focus/economia verdetto finale la vita in diretta.attualit l'eredit. game show tg1/soliti ignoti.game qui radio londra.att provaci ancora prof4. fic porta a porta tg1 notte/focus qui radio londra. att rai educational tg2punto.it i fatti vostri.variet tg2/costume societa' medicina 33. attualit italia sul due. attualit ghost whispeper. telefilm hawaii five-0. tel tg2 flash l.i.s./sport/notizie numb3rs. telefim l'isola dei famosi. reality tg2 notizie voyager. documenti l'ispettore coliandro. fic tg parlamento protestantesimo le storie - diario italiano la strada per la felicit tg regione - meteo -tg 3 tgr leonardo/ tg3 lis lassie. telefilm cose dell'altro geo. att geo & geo. attualit tg3/tg regione/meteo blob. attualit stanlio e ollio. corto un posto al sole. soap the milionaire. film correva l'anno. doc tg3 linea notte conversas no maranhao.f hunter. telefilm ris roma 2. fiction benessere tg4 / meteo un detective in corsia.tf la signora in giallo. tel forum. attualit flikken. telefilm sentieri. soap il commissario cordier.f tg4 - meteo 4 tempesta damore. soap walker texas ranger.tel gran torino. film ispettore callaghan.film

martedi 21
06.45 11.00 11.05 12.00 13.30 14.10 15.15 18.50 20.00 20.30 20.35 21.10 23.20 00.50 10.00 11.00 13.00 13.50 14.00 16.15 17.00 17.45 18.45 19.35 20.30 21.05 22.40 23.25 23.40 unomattina. attualit tg1 telegiornale occhio alla spesa la prova del cuoco tg 1 / tg1 focus/economia verdetto finale la vita in diretta.attualit l'eredit. game show tg1 qui radio londra.att affari tuoi a fari spenti nella notte. film porta a porta tg1 notte/focus tg2punto.it i fatti vostri.variet tg2/costume societa' medicina 33. attualit italia sul due. attualit ghost whispeper. telefilm hawaii five-0. telefilm tg2 flash l.i.s./sport/notizie numb3rs. telefilm l'isola dei famosi. reality estrazioni lotto / tg2 criminal minds. telefilm the good wife. telefilm tg2 notizie almos true. doc

mercoLedi 22
06.45 09.35 11.00 11.05 12.00 13.30 14.10 15.15 18.50 20.00 20.30 22.45 23.20 01.05 01.40 10.00 11.00 13.00 13.50 14.00 16.15 17.00 17.45 18.45 19.35 20.30 21.05 23.20 23.40 12.00 12.45 13.10 14.00 14.50 15.05 16.00 17.40 19.00 20.00 20.15 20.35 21.05 23.15 24.00 09.40 10.50 11.30 12.00 13.00 13.50 15.10 16.15 16.30 18.55 19.35 20.30 21.10 00.15 02.25 unomattina. attualit linea verde - meteo tg1 telegiornale occhio alla spesa la prova del cuoco tg 1 / tg1 focus/economia verdetto finale la vita in diretta.attualit l'eredit. game show tg1 champions league 90 minuto champions porta a porta tg1 notte/focus/che tempo fa sottovoce. attualit tg2punto.it i fatti vostri.variet tg2/costume societa' medicina 33. attualit italia sul due. attualit ghost whispeper. telefilm hawaii five-0. telefilm tg2 flash l.i.s./sport/notizie numb3rs. telefilm l'isola dei famosi. reality tg2 notizie la stella della porta accanto. fiction tg2 notizie rai 150 anni tg3-sport-meteo 3-fuori tg le storie - diario italiano la strada per la felicit tg regione - meteo -tg 3 tgr leonardo/ tg3 lis lassie. telefilm cose dell'altro geo. att geo & geo. attualit tg3/tg regione/meteo blob. attualit stanlio e ollio. corto un posto al sole. soap chi l'ha visto? attualit glob spread. variet tg3 linea notte ris roma. fiction benessere tg4 / meteo / vie d'italia un detective in corsia.tf la signora in giallo. tel forum. attualit flikken.telefilm sentieri. soap bernadette. film tg4 - meteo 4 tempesta damore. soap walker texas ranger.tel viaggio a.... attualit l'amico del cuore. film la partita. film 06.45 11.00 11.05 12.00 13.30 14.10 15.15 18.50 20.00 20.30 20.35 21.10 23.35 01.10 01.50 10.00 11.00 13.00 13.50 14.00 16.10 17.00 17.45 18.45 19.35 20.30 21.05 00.10 00.25 01.20

giovedi 23
unomattina. attualit tg1 telegiornale occhio alla spesa la prova del cuoco tg 1 / tg1 focus/economia verdetto finale la vita in diretta.attualit l'eredit. game show tg1 qui radio londra.att affari tuoi il giovane montalbano.fic porta a porta tg1 notte/focus/che tempo fa sottovoce. attualit tg2punto.it i fatti vostri.variet tg2/costume e societa' medicina 33. attualit italia sul due. attualit ghost whispeper. telefilm hawaii five-0. telefilm tg2 flash l.i.s./sport/notizie numb3rs. telefilm l'isola dei famosi. reality estrazioni lotto / tg2 l'isola dei famosi. reality tg2 notizie rai 150 anni. film tg parlamento. attualit 06.45 11.00 11.05 12.00 13.30 14.10 15.15 17.00 18.50 20.00 20.30 20.35 21.10 23.25 00.25 10.00 11.00 13.00 13.50 14.00 16.10 17.00 17.45 18.45 19.35 20.30 21.05 23.25 23.40 01.10 12.00 12.25 12.50 13.10 14.00 14.50 15.05 16.00 17.40 19.00 20.00 20.15 20.35 21.05 23.10 08.20 09.40 10.50 11.30 12.00 13.00 13.50 16.35 18.55 19.35 20.30 21.10 24.00 02.35

venerdi 24
unomattina. attualit tg1 telegiornale occhio alla spesa la prova del cuoco tg 1 / tg1 focus/economia verdetto finale la vita in diretta.attualit tg1 telegiornale l'eredit. game show tg1 qui radio londra.att affari tuoi attenti a quei due. variet tv7. attualit l'appuntamento tg2punto.it i fatti vostri.variet tg2/costume e societa' tge eat parade. attualit italia sul due. attualit ghost whispeper. telefilm hawaii five-0. telefilm tg2 flash l.i.s./sport/notizie numb3rs. telefilm l'isola dei famosi 9. reality tg2 notizie senza traccia. telefilm tg2 notizie l'ultima parola. telefilm tg parlamento. attualit tg3-sport-meteo 3-fuori tg le storie - diario italiano geo & geo. attualit la strada per la felicit tg regione - meteo -tg 3 tgr leonardo/ tg3 lis lassie. telefilm cose dell'altro geo. att geo & geo. attualit tg3/tg regione/meteo blob. attualit stanlio e ollio. corto un posto al sole. soap nanuk. film e se domani short. att hunter. telefilm ris roma. fiction benessere tg4 / meteo / vie d'italia un detective in corsia.tf la signora in giallo. tel forum. att/sentieri. soap i 4 dell'ave maria. film tg4 - meteo 4 tempesta damore. soap walker texas ranger.tel quarto grado. attualit suspect.film la morte cammina con i tacchi alti.film

08.15 10.000 camere da letto.f 10.45 tgr estovest/mediterraneo 11.40 tgr regioneuropa. attualit 12.00 tg3 / meteo3 / telecamere 12.55 prima della prima. mus 13.25 il capitale di philippe daverio. attualit 14.00 tg regione/meteo/in 1/2 h 15.05 alle falde del kilimangiaro 17.55 per un pugno di libri. att 19.00 tg3 - tg regione - meteo 20.00 blob. attualit 21.30 presadiretta. attualit 23.35 tg 3/lilit. variet 02.00 nel segno di roma. film 09.10 10.00 11.00 11.30 12.00 13.20 14.00 15.00 17.00 18.55 19.35 21.30 00.15 02.30 08.00 08.50 10.00 10.15 13.00 13.40 14.00 16.15 18.50 20.00 20.40 21.30 23.30 01.50 07.40 12.25 13.00 14.00 15.50 18.00 18.30 19.00 21.30 00.20 01.35 02.25 04.25 06.00 07.00 10.00 11.45 13.30 14.05 15.25 16.35 19.00 20.00 20.30 21.30 23.35 00.10 magnifica italia. doc santa messa pianeta mare. attualit tg 4 telegiornale melaverde. attualit sulla rotta dei gabbiani.a donnavventura. attualit prossima fermata:paradiso.f walker texas ranger: zona di guerra. film tg4 telegiornale - meteo 4 tempesta d'amore. soap i miserabili. film la mala educatin. film zio adolfo in arte fuhrer.f tg5 mattina le frontiere dello spirito grande fratello. reality il segreto del mio successo.film tg5 telegiornale - meteo 5 grande fratello. reality inga lindstrom. film domenica cinque. variet the money drop. quiz/tg 5 tg 5 telegiornale - meteo 5 paperissima sprint centovetrine.soap opera terra! attualit/tg5 notte letters from a killer. f cartoni studio aperto - meteo guida al campionato.sport la vera storia di biancaneve. film free willy: un amico da salvare. film la vita secondo jim. tel studio aperto le riserve. film chiambretti show.variet controcampo. sport poker1mania. variet millions. film eleventh hour. telefilm tg la 7 - meteo - oroscopo omnibus ferragosto in bikini. film ti ci porto io. variet tg la7 mammamia che domenica. talk show i magnifici sette. telefim coppa italia. basket crossing jordan. telefilm tg la7 in onda. attualit l'incarico. film tg la7 novecento atto ii. film

12.00 tg3-sport-meteo 3-fuori tg 12.45 le storie - diario italiano 13.10 la strada per la felicit 14.00 tg regione - meteo - tg3 14.50 tgr carnevale di viareggio 15.50 tg3 lis 15.50 cose dell'altro geo. att 17.40 geo & geo. attualit 19.30 tg3 - regione - meteo -blob 20.15 stanlio e ollio. corto 20.35 un posto al sole. soap 21.05 ballar. attualit 23.15 90 minuto champions 24.00 tg3 linea notte/regione 01.05 rai educational 09.40 10.50 11.30 12.00 13.00 13.50 15.10 16.15 16.40 18.55 19.35 20.30 21.10 23.30 02.30 ris roma. fiction benessere tg4 / meteo / vie d'italia un detective in corsia.tf la signora in giallo. tel forum. attualit flikken.telefilm sentieri. soap l'indiana bianca. film tg4 - meteo 4 tempesta damore. soap walker texas ranger.tel miami supercops. film basta guardare il cielo.f baciami piccina. film

12.00 tg3-sport-meteo 3-fuori tg 12.45 le storie - diario italiano 13.10 la strada per la felicit 14.00 tg regione - meteo - tg3 14.50 tgr leonardo/ tg3 lis 15.05 lassie. telefilm 15.50 cose dell'altro geo. att 17.40 geo & geo. attualit 19.30 tg3 - regione - meteo -blob 20.15 stanlio e ollio. corto 20.35 un posto al sole. soap 21.05 medium. telefilm 21.50 law & order:i 2 volti.telef 23.25 sirene. attualit 24.00 tg3 linea notte 10.50 11.30 12.00 13.00 13.50 15.10 16.15 16.30 18.55 19.35 20.30 21.10 23.05 00.05 02.35 benessere tg4 / meteo / vie d'italia un detective in corsia.tf la signora in giallo. tel forum. attualit flikken.telefilm sentieri. soap dresm hotel:india. film tg4 - meteo 4 tempesta damore. soap walker texas ranger.tel bones. telefilm lie to me. telefilm il pianeta delle scimmie.f anna karenina. film

rete 4

09.45 ris roma. fiction 10.50 ricette di famiglia. att 11.30 tg 4/meteo/notizie/traffico 12.00 un detective in corsia.tel 13.00 la signora in giallo. tel 13.50 il tribunale di forum 15.05 perry mason. telefilm 17.00 detective monk. telefilm 18.00 pianeta mare. doc 18.55 tg 4 - meteo 4 19.35 tempesta d'amore. soap 21.15 un boss sotto stress. f 23.20 il petroliere. film 01.30 tg4 / ieri e oggi in tv 03.45 emanuelle in america.film 07.55 09.45 10.30 13.00 13.40 14.10 15.30 18.50 20.00 20.30 21.10 24.00 00.45 01.45 10.50 12.20 12.25 13.40 14.35 16.15 18.00 18.30 19.00 19.30 21.10 23.00 00.50 06.00 10.00 11.10 12.25 13.30 14.05 16.05 17.40 20.00 20.30 21.30 24.00 00.10 00.55 traffico/meteo/tg5 mattina superpartes. attualit south kensington.film tg5 telegiornale/meteo 5 riassunto grande fratello amici. talent show verissimo: tutti i colori della cronaca. attualit the money drop. quiz tg 5 telegiornale - meteo 5 striscia la notizia. var il codice da vinci. film mai dire grande fratello tg5 notte/meteo 5 l'avvocato guerrieri. film scooby-doo. film cartoni studio aperto - meteo cartoni samurai girl. fiction ozzie: il mio amico combinaguai.film la vita secondo jim. tel studio aperto - sport cartoni ant bully: una vita da formica. film coraline e la porta magica.f hong kong. film studio sport xxl tg la7 / omnibus. attualit bookstore. attualit l'aria che tira. attualit i men di benedetta tg la7 sledge. film relic hunter. telefilm coppa italia. basket tg la7 in onda. attualit la regina dei castelli di carta. film tg la7 m.o.d.a. attualit star trek v. film

canaLe 5

08.00 tg5 mattina 08.50 mattino cinque. attualit 11.00 forum. attualit 13.00 tg5 telegiornale - meteo 5 13.40 beautiful. soap 14.10 centovetrine. soap 14.45 uomini e donne. reality 16.15 amici. talent show 16.20 pomeriggio cinque.attualit 18.00 tg5 / 5 minuti meteo 5 18.50 the money drop. quiz 20.00 tg 5 - meteo 5 20.30 striscia la notizia. var 21.20 cado dalle nubi.film 23.40 matrix. attualit 08.40 10.35 12.25 13.40 15.30 16.20 16.45 17.45 18.30 19.20 19.50 20.20 21.10 23.00 09.45 11.10 12.25 13.30 14.05 16.15 17.30 19.30 20.00 20.30 21.10 23.45 00.20 00.30 02.05 settimo cielo.telefilm everwood. telefilm studio aperto/meteo/sport cartoni camera caf. sitcom the middle. telefilm la vita secondo jim. sit trasformat. game show studio aperto - sport tutto in famiglia.sitc i simpson. cartoni animati csi scena del crimine.tel csi: new york.telefilm chiamata da uno sconosciuto.film coffee break. attualit l'aria che tira. attualit i men di benedetta tg la7 halifax. telefilm atlantide. documenti l'ispettore barnaby. tel g' day. variet tg la7 otto e mezzo. attualit l'infedele. film innovation. attualit tg la7 (ah) ipiroso. attualit otto e mezzo. attualit

08.00 tg5 mattina 08.50 mattino cinque. attualit 11.00 forum. attualit 13.00 tg5 telegiornale - meteo 5 13.40 beautiful. soap 14.10 centovetrine. soap 14.45 uomini e donne. reality 16.15 amici. talent show 16.20 pomeriggio cinque.attualit 18.00 tg5 / 5 minuti meteo 5 18.50 the money drop. quiz 20.00 tg 5 - meteo 5 20.30 striscia la notizia. var 21.10 caldo crimine. fiction 23.45 matrix. attualit 08.40 10.35 12.25 13.40 16.20 16.45 17.45 18.30 19.20 19.50 20.20 21.10 00.30 02.25 04.20 09.45 11.10 12.25 13.30 14.05 16.15 17.30 19.30 20.00 20.30 21.10 23.10 00.45 00.55 01.55 settimo cielo.telefilm everwood. telefilm studio aperto/meteo/sport cartoni/camera caf.sitc the middle. telefilm la vita secondo jim. sit trasformat. game show studio aperto - sport tutto in famiglia.sitc i simpson. cartoni animati csi scena del crimine.tel wild oltrenatura.docum romanzo criminale.fiction studio aperto sotto il ristorante cinese.f coffee break. attualit l'aria che tira. attualit i men di benedetta tg la7 assassinio sul ponte.film atlantide. documenti l'ispettore barnaby. tel g' day. variet tg la7 otto e mezzo. attualit l'ispettore barnaby. tel crossing jordan. telefilm tg la7 (ah) ipiroso.attualit g' day. variet

08.00 tg5 mattina 08.50 mattino cinque. attualit 11.00 forum. attualit 13.00 tg5 telegiornale - meteo 5 13.40 beautiful. soap 14.10 centovetrine. soap 14.45 uomini e donne. reality 16.15 amici. talent show 16.20 pomeriggio cinque.attualit 18.00 tg5 / 5 minuti meteo 5 18.50 the money drop. quiz 20.00 tg 5 - meteo 5 20.30 striscia la notizia. var 21.10 souvenirs. film 23.40 matrix. attualit 08.40 10.35 12.25 13.40 15.30 16.20 16.45 17.45 18.30 19.20 19.50 20.20 21.10 00.30 04.20 09.45 11.10 12.25 13.30 14.05 16.15 17.30 19.30 20.00 20.30 21.10 23.15 00.55 02.40 03.15 settimo cielo.telefilm everwood. telefilm studio aperto/meteo/sport cartoni camera caf. sitcom the middle. telefilm la vita secondo jim. sit trasformat. game show studio aperto - sport tutto in famiglia.sitc i simpson. cartoni animati csi scena del crimine.tel le iene show. variet pulp fiction. film maya.film coffee break. attualit l'aria che tira. attualit i men di benedetta tg la7 disegno di un omicidio. f atlantide. documenti l'ispettore barnaby. tel g' day. variet tg la7 otto e mezzo. attualit gli intoccabili. film l'amore che non muore.f tg la7 /(ah) ipiroso.attualit g' day. variet otto e mezzo. attualit

08.00 tg5 mattina 08.50 mattino cinque. attualit 11.00 forum. attualit 13.00 tg5 telegiornale - meteo 5 13.40 beautiful. soap 14.10 centovetrine. soap 14.45 uomini e donne. reality 16.15 amici. talent show 16.20 pomeriggio cinque.attualit 18.00 tg5 / 5 minuti meteo 5 18.50 the money drop. quiz 20.00 tg 5 - meteo 5 20.30 striscia la notizia. var 21.10 grande fratello. reality 00.30 mai dire grande fratello 08.40 10.35 12.25 13.40 15.30 16.20 16.45 17.45 18.30 19.20 19.50 20.20 20.55 23.45 09.45 11.10 12.25 13.30 14.05 16.15 17.30 19.30 20.00 20.30 21.10 24.00 00.10 01.10 settimo cielo.telefilm everwood. telefilm studio aperto/meteo/sport cartoni camera caf. sitcom the middle. telefilm la vita secondo jim. sit trasformat. game show studio aperto - sport tutto in famiglia.sitc i simpson. cartoni animati csi scena del crimine.tel europa league atletico madrid - lazio double team. film coffee break. attualit l'aria che tira. attualit i men di benedetta tg la7 diane uno sbirro in famiglia. telefilm atlantide. documenti l'ispettore barnaby. tel g' day. variet tg la7 otto e mezzo. attualit piazzapulita. attualit tg la7 (ah) ipiroso. attualit g' day. variet

08.50 mattino cinque. attualit 11.00 forum. attualit 13.00 tg5 telegiornale - meteo 5 13.40 beautiful. soap 14.10 centovetrine. soap 14.45 uomini e donne. reality 16.15 amici. talent show 16.20 pomeriggio cinque.attualit 18.00 tg5 / 5 minuti meteo 5 18.50 the money drop. quiz 20.00 tg 5 - meteo 5 20.30 striscia la notizia. var 21.10 zelig. variet 23.30 scrivimi una canzone.film 01.30 tg5 notte/meteo 5 08.40 10.35 12.25 13.40 15.30 16.20 16.45 17.45 18.30 19.20 19.50 20.20 21.10 23.40 01.10 09.45 11.10 12.25 13.30 14.05 16.15 17.30 19.30 20.00 20.30 21.10 00.30 00.45 01.40 02.15 settimo cielo.telefilm everwood. telefilm studio aperto/meteo/sport cartoni camera caf. sitcom the middle. telefilm la vita secondo jim. sit trasformat. game show studio aperto - sport tutto in famiglia.sitc i simpson. cartoni animati csi scena del crimine.tel iron man. film le iene. variet the shield. telefilm coffee break. attualit l'aria che tira. attualit i men di benedetta tg la7 una nuova vita per zoe.tel atlantide. documenti l'ispettore barnaby. tel g' day. variet tg la7 otto e mezzo. attualit le invasioni barbariche.a tg la7 (ah) ipiroso. attualit g' day. variet otto e mezzo. attualit

itaLia 1

La 7

26
GLI ORARI
CUP Centro Unificato di Prenotazione Dove: padiglione n. 12, a fianco del Centro Prelievi, prospiciente Largo Priori Orari di apertura al pubblico: luned - venerd dalle 7.30 alle18.00 orario continuato, il sabato dalle 8.00 alle 12.00; Prenotazioni telefoniche: possibile telefonare al numero verde 800.638.638, da luned a sabato dalle 08.00 alle 20.00. PRENOTAZIONI CHE NON SI EFFETTUANO AL CUP Attraverso il CUP si prenotano tutte le prestazioni ad eccezione delle seguenti, che devono essere prenotate direttamente presso le singole unit operative o servizi c ome indicato di seguito: ANATOMIA PATOLOGICA secreti e agoaspirati (non Tac e non Ecoguidati) Dove: Poliambulatori, piano Terra. Orario: gioved dalle 15 alle 16. Per prenotare contattare la segreteria dellAnatomia Patologica dal luned al venerd, dalle 10.30 alle 16.00. Telefono: 0372 405477, dalle 9.30 alle 16.00. Consegna campioni istologici e citologici La consegna dei campioni citologici urinari prevista, presso il padiglione 5, da luned a venerd, dalle 08.00 alle 09.30; per gli altri esami da luned a venerd dalle 08.00 alle 16.00 (accesso diretto). RADIOLOGIA Dove: piano 1, corpo H (ala destra). TC, risonanza magnetica, ecografie urgenti e richiesta di prestazioni con bollino verde Le prenotazioni vanno effettuate di persona o via fax. Orario: da luned a venerd dalle 08.00 alle 13.00, sabato dalle 08.00 alle 12.00. Tel: 0372 405760. Angiografia Le prenotazioni vanno effettuate di persona. Orario: da luned a venerd dalle 08.00 alle 15.30. Telefono: 0372 405367. SENOLOGIA: Screening mammografico preventivo biennale Asl Cremona (45-69 anni) Tutti i giorni dalle 8.30 alle 12.30, il mercoled dalle 14 alle 16. La prenotazione va effettuata al CUP dell'Asl 800 318 999. Prestazioni con carattere di urgenza, risonanze alla mammella, agoaspirati, ecografie Dove: piano 1, corpo M. Ora: da luned a venerd dalle 11.00 alle 13.00. Telefono: 0372 405614. Per ulteriori informazioni stata inoltre attivata una nuova linea telefonica dotata di risponditore automatico in funzione 24 ore su 24: 0372 405612. RADIOTERAPIA E MEDICINA NUCLEARE Dove: piano Cantina, (utilizzare la scala o ascensore a sinistra vicino l'Ufficio Informazioni nell'atrio di ingresso) corpo M, monoblocco ospedaliero. Orario:da luned a venerd dalle 07.30 alle 17.30. Telefono: 0372 405485. MEDICINA DEL LAVORO: Dove: Medicina del Lavoro, padiglione 10 Impegnativa del medico curante. Allergologia per sospetti professionali Tel. 0372 408178 da luned a venerd, dalle 10.30 alle 13.00; oppure, personalmente presso lAmbulatorio di Allergologia dalle 09.00 alle 13.00 da luned a venerd. Visite specialistiche di medicina del lavoro Tel: 0372 405777 da luned a venerd, d alle 08.00 alle 15.30; oppure, personalmente presso lAmbulatorio Specialistico di Medicina del Lavoro negli stessi orari.

Salute
PRESIDIO OSPEDALIERO DI CREMONA
CENTRO DIABETOLOGICO Dove: piano 6, corpo H (lato destro), monoblocco ospedaliero. Orari: da luned a venerd dalle 08.00 alle 13.30 (prima visita per inquadramento diagnostico-terapeutico e visita di controllo per monitoraggio metabolico e screening delle complicanze croniche). Per le prime visite preferibile che la prenotazione avvenga di persona comunque possibile prenotare telefonicamente da luned a venerd, dalle 11.00 alle 13.30. Telefono: 0372 405715. CENTRO PRELIEVI - LABORATORIO ANALISI accesso diretto da parte dei cittadini, con la richiesta del Medico di famiglia o dello specialista. Dove: Centro Prelievi all'ingresso dell'ospedale. Orario: da luned a venerd dalle ore 07.30 alle 10.30. Telefono: 0372 405663 - 0372 405452 CENTRO EMOSTASI E TROMBOSI Monitoraggio delle terapie anticoagulanti. previsto accesso con prenotazione al numero 0372 405666 - 0372 405663. Dove: Presso la palazzina del Cup Orario: dalle 07.30 alle 12.00 da luned a venerd. CENTRO AZIENDALE DI ALLERGOLOGIA Dove: presso la Medicina del Lavoro, Padiglione 10 Accesso avviene mediante impegnativa del medico curante. Le prenotazioni vengono effettuate telefonando allo 0372 408178 da luned a venerd dalle 10.30 alle 13.00; oppure personalmente presso lAmbulatorio di Allergologia da luned a venerd dalle 09.00 alle 13.00. IMMUNOEMATOLOGIA E MEDICINA TRASFUSIONALE: Emotrasfusioni, salassi, autotrasfusioni, terapia marziale endovenosa, preparazione di nuovi emocomponenti ad utilizzo non trasfusionale: Gel Piastrinico, Concentrato Leucopiastrinico. Dove: Piano terra, corpo D, monoblocco ospedaliero. Tel: 0372 435887 - 0372 405461 dalle 10.00 alle 17.00 da luned a venerd GENETICA Dove: piano 2 lato destro del monoblocco ospedaliero. Prenotazioni telefoniche: 0372 405783 da luned a venerd dalle 13.00 alle 14.30. MEDICINA LEGALE Prenotazioni presso Direzione Medica di Presidio piano Rialzato monoblocco ospedaliero. Tel: 0372 405200. PSICOLOGIA Dove: settimo piano a sinistra. Prenotazioni da luned a venerd dalle ore 09.00 alle ore 10.00 presso il servizio di Psicologia, oppure anche telefonicamente agli stessi orari al numero 0372 405409. ONCOLOGIA MEDICA Dove: Piano 4 ala Destra Prenotazione in reparto da luned a venerd dalle ore 8.00 alle ore 17.00. Tel: 0372 405248. TERAPIA DEL DOLORE Dove: palazzina n. 9 La prenotazione pu essere effettuata telefonicamente al numero 0372 405330 dalle 11.00 alle 15.00, da luned a venerd. Negli altri orari possibile chiamare lo stesso numero lasciando un messaggio in segreteria telefonica con il nome e numero di telefono: al pi presto sarete richiamati.

Le infezioni da Hiv sono cambiate moltorispetto a venti anni fa: oggi si infetta un minor numero di persone (circa 4mila euro allanno), ma molto pi elevato il numero dei sieropositivi viventi per effetto delle maggiore sopravvivenza legata alle terapie pi efcaci. Questo emerge da un recente dossier del Crems (Centro di ricerca in economia e management in sanit). Oggi si stanno considerando nuovi paradigmi di trattamento per la costruzione di moderni percorsi terapeutici nellambito dellinfezione da Hiv. Si sta delineando levidenza di possibili strategie terapeutiche che rompano il paradigma dei tre farmaci nelle fasi di induzione, di mantenimento e di salvataggio del trattamento antiretrovirale. Sta prendendo piede un nuovo percorso terapeutico, disegnato secondo una successione di schemi innovativi drug-sparing, che richieda farmaci essibili per la realizzazione di un efcace cocktail terapeutico che consideri il concetto di sostenibilit dei costi in relazione allefcacia dei nuovi regimi, senza trascurare laderenza alla terapia e la qualit di vita del paziente. Il dossier stato creato con lintenzione di creare un supporto al processo decisio-

Hiv, cambiano gli scenari e la somministrazione delle terapie

DOSSIER

nale di scelta tra le possibili alternative terapeutiche di cui dotarsi a livello regionale per il trattamento della infezione da Hiv, avvalendosi, come sussidio, delle migliori evidenze esistenti (normative, scientiche ed empiriche). Lindagine ha voluto valutare una situazione "real life" per comprendere ci che pu avvenire nella realt quotidiana dei pazienti Hiv positivi presi in carico dal nostro sistema sanitario regionale. Emanuela Foglia, ricercatrice Crems spiega come il risultato sicuramente pi importante e

di peso legato al fatto che attraverso le sperimentazioni sui regimi monoterapici e limplementazione degli stessi nel contesto clinico si garantisce lampliamento della gamma di terapie a disposizione, al tempo stesso garantendo un risparmio consistente al sistema nel suo complesso. La ricerca ha infatti stimato come i vantaggi di natura economica allinserimento di tale alternativa si possono aggirare nellordine dei 10 milioni di euro e arrivare no a 22,6 milioni di euro, con un risparmio percentuale che va quindi dal 4% all8% circa. Ci signica sostenibilit economica ed equit nei confronti dei pazienti trattati. La terapia antiretrovirale ha portato a insperati successi in questi anni, determinando uno scenario completamente diverso da quello che avevamo davanti alcuni anni fa. Le combinazioni di farmaci antiretrovirali abitualmente impiegate sono state scelte e standardizzate in base alla necessit di curare pazienti gravi con lAIDS o che correvano un notevole pericolo immediato di andare incontro alla malattia. conclude Adriano Lazzarin, Direttore Divisione di Malattie Infettive, Istituto Scientico San Raffaele di Milano.

Cuore in salute mangiando italiano


L
di Laura Bosio a cura del cuore in primo piano nell'ambito dell'iniziativa "settimana per il tuo cuore". Molti gli eventi che si stanno susseguendo in questi giorni, per sensibilizzare la popolazione su quella che considerata una delle maggiori cause di mortalit dei nostri giorni. Bisogna ricordare che le malattie cardiovascolari sono la prima causa di morte e morbilit nei paesi occidentali spiega Salvatore Pirelli, direttore dell'unit operativa di cardiologia dell'Ospedale di Cremona. Solo in Italia 250mila persone muoiono ogni anno per patologie di questo tipo. Tuttavia bisogna anche dire che nessun'altra disciplina medica ha fatto progressi, negli ultimi 20 anni, come la cardiologia: la mortalit per infarto acuto passata dal 30% al 3%. Come si arrivati a ottenere un simile risultato? E' importante arrivare presto in ospedale, e soprattutto non arrivarci da soli. Purtroppo ancora oggi ci sono molte persone che arrivano in ospedale con le proprie gambe, e magari in forte ritardo, aumentando il rischio di danni al cuore. Quanto pesa la tempestivit nella cura? Tantissimo. A questo proposito prosegue il progetto "Cremona dolore toracico" che promuove l'arrivo tempestivo in ospedale quando si presenta il dolore toracico. Ricordiamo anche che sempre meglio arrivare in ambulanza, in quanto gli operatori possono tenere moniIl dottor Salvatore Pirelli, direttore dell'unit operativa di cardiologia dell'Azienda ospedaliera di Cremona

Appuntamento con la giornata delle cardiologie aperte: bambini in ospedale per imparare la prevenzione

torata la situazione e cercare di ridurre le complicanze acute della prima fase di infarto. Quali sono i sintomi a cui fare attenzione? Il dolore toracico quello principale. Spesso tale dolore si irradia anche al braccio sinistro, e si pu accompagnare a una sudorazione fredda. Talvolta per i sintomi sono lievi e non sempre facile capire se c' un infarto in corso. A questo proposito meglio andare al pronto soccorso una volta in pi che non andarci. Esistono delle azioni che possono prevenire le patologie cardiocircolatorie? Ci sono alcuni fattori di rischio che sono correggibili e che si rivelano fondamentali ai fini della prevenzione. Al primo posto troviamo l'abolizione del fumo. Per questo motivo in questi giorni stiamo andando nelle scuole a illustrare i rischi del fumo e l'importanza di evitarlo. In secondo luogo tra i fattori di rischio troviamo la sedentariet. Fare attivit fisica utile a tutti:

sia alle persone sane che a coloro che hanno gi avuto un infarto. Infine bisogna curare il tipo di alimentazione, prediligendo la nostra tipica dieta mediterranea,

to tra i giovani, che sono sempre pi abituati a mangiare in modo scorretto. Prima si correggono gli stili di vita, pi la prevenzione funzioner. A questo proposito a Cremona la giornata delle Cardiologie aperte prevede l'incontro con i bambini delle scuole elementari e dei loro genitori presso l'ospedale, con la partecipazione dei cardiologi, degli operatori del 118 e degli infermieri, per sensibilizzarli alla corretta alimentazione attraverso il gioco. Quanto importante la ricerca? Assolutamente indispensabile. Tra l'altro fu proprio grazie alla ricerca italiana che si scoperto il trattamento dell'infarto acuto (trombolisi). La fondazione "Per il

che comprende vasto consumo di frutta, verdura e pasta. Tutti alimenti che migliorano la situazione cardiaca. Questo messaggio dovrebbe passare soprattut-

LUnit operativa di cardiologia dell'ospedale di Cremona e del presidio ospedaliero Oglio Po (diretta da Massimo Carini) aderiscono alla campagna Dammi il tuo cuore, ne avr cura promossa dalla fondazione Per il tuo cuore dellAssociazione nazionale medici cardiologi ospedalieri. Per loccasione sabato 18 febbraio il reparto - sia a Cremona che a Casalmaggiore - sar aperto dalle 9 alle 12 agli studenti delle scuole elementari accompagnati da insegnanti e genitori. Lo scopo sensibilizzare i pi giovani verso i fattori di rischio delle patologie cardiovascolari e fornire loro indicazioni sullimportanza dei corretti stili di vita da adottare a tutela della salute. Come spiega Simona Mariani (direttore gene-

rale dell'Ospedale), lAzienda Ospedaliera di Cremona da sempre attenta alle iniziative sia di carattere regionale che nazionale - tese a promuovere la salute e i corretti stili di vita. Ci nella convinzione che attraverso linformazione e la sensibilizzazione si possano ottenere grandi risultati in termini di salute, soprattutto quando gli interlocutori sono i bambini e gli adolescenti, ossia individui molto ricettivi e pi facilmente propensi al cambiamento. Fornire ai pi giovani strumenti di conoscenza rispetto al funzionamento del corpo e indicazioni scientifiche chiare e precise, utili a tutelare la propria salute, uno fra i compiti importanti di chi oggi professionalmente impegnato in ambito sanitario.

tuo cuore" si occupa di portare avanti la ricerca, e attualmente si sta studiando per arrivare a terapie sempre pi personalizzate, costruite su misura per il paziente. A questo proposito la raccolta fondi sempre fondamentale: a questo proposito esortiamo tutti a partecipare alla raccolta fondi ( possibile donare 2 euro mandando un sms al 45505, ndr). Quanti malati seguite a Cremona? Sono circa 150 gli infarti acuti che ogni anno seguiamo in ospedale. C' un'equipe di cardiologi pronta a intervenire 24 ore al giorno e 7 giorni su 7. Come si interviene sull'infarto acuto? La coronaria viene aperta con un palloncino, e quindi viene mantenuta aperta inserendo uno stent.

LE INIZIATIVE

Venerd 17 Febbraio 2012

27

Cosa fare dopo lozonoterapia. Consigli pratici per stare meglio


Dopo il miglioramento o la risoluzione della sintomatologia dolorosa ottenuta in seguito allossigeno-ozono terapia, necessaria una terapia riabilitativa.: Per rafforzare il risultato ottenuto o scongiurare ricadute, bene sottoporsi a sioterapia, rafforzamento muscolare, stretching, terapia in acqua, idrosiochinesiterapia, ginnastica specica, ginnastica posturale. Di solito si usa dire che ognuno di noi ha la schiena che si merita, perci tutte le precedenti forme di terapie o ginnastica sono utili per modicare e correggere uno stile di vita errato che ha portato inconsapevolmente al mal di schiena per uno scorretto uso della colonna vertebrale. Sono utili, per non sovraccaricare la colonna, una quotidiana attivit motoria,come il camminare ogni giorno con passo sostenuto, oppure il nuoto in stile libero e dorso, il camminare immersi nellacqua, lacquagym. E utile anche correggere il sovrappeso o lobesit, interrompere un lavoro sedentario ogni tanto, per qualche minuto, facendo stretching. Importante anche sedersi appoggiandosi bene alla sedia, dalle spalle al bacino, non accavallare le gambe o sedersi in punta di sedia. In auto, chi fa molti kilometri per tante ore, cerchi di regolare i sedile con appoggio lombare, colonna dritta e ben appoggiata, fermarndosi ogni 150 / 200 Km per fare quattro passi. Quando ci si china, tenere i piedi leggermente allargati ettendo le ginocchia, e lo stesso se si deve sollevare un peso. Cio piegare le ginocchia e non la colonna in avanti.Si impara a stare dritti nella posizione corretta appoggiandosi talvolta al muro con nuca-spalleglutei-polpacci-talloni, e quando si lavora in piedi (es. lavare i piatti, stirare) bene appoggiare un piede su un rialzo mobile messo in terra, ad esempio un gradino, cambiando lappoggio ogni 10 minuti. Vedremo la prossima settimana altri consigli utili, che non risolvono ma aiutano.. Riceve a Cremona in via Giuseppina 21 Tel. 0372 434988 331 5825327

Dottor Luigi Mitoli, medico-chirurgo ozonoterapia

Inaugurato il nuovo reparto di diagnostica per immagini. Marchi (direttore): Un servizio di eccellenza
di Giulia Sapelli ziani non autosufcienti, comunit residenziali per malati psichici e altre analoghe patologie e malattie, un centro di formazione e una casa di spiritualit. Sono orgoglioso della storia dei camilliani a Cremona ha detto Carlo Malvezzi, vicesindaco di Cremona. Nella comunit cremonese questa struttura ha un signicato profondo, perch sempre stata vicina alle persone, accompagnandole nella malattia. Il desiderio di aggiornare, dal punto di vista tecnologico, questa struttura conseguenza logica dell'attenzione che San Camillo ha sempre dimostrato ai malati secondo il carisma del fondatore. bello sapere che in momenti cruciali della vita le persone possano sentirsi abbracciate da uomini che hanno a cuore il loro destino. San Camillo una struttura che sta crescendo, e con grandi risultati ha detto il direttore dell'Asl, Compagnoni. E' lo specchio di una riessione che la sanit cremonese sta portando avanti nel suo insieme per introdurre elementi di rinnovamento che ci portino a costruire un sistema sanitario sempre pi vicino ai bisogni del cittadino. Secondo il vescovo, monsignor Dante Lafranconi, l'eccellenza del San Camillo sta soprattutto nella premura che viene riservata al paziente, sia in campo sanitario e sia in quello umano e spirituale. Il mio auspicio ha detto che cresca la collaborazione tra i vari reparti della clinica cos che gli infermi si sentano sempre pi protetti e sicuri.

Al San Camillo tecnologia allavanguardia

Quattro incontri di formazione e informazione per aiutare i volontari e fare il punto sul progetto Amministratore di sostegno a Cremona. Col patrocinio di Comune e Provincia di Cremona e Asl, il convegno Amministratore di sostegno: un aiuto necessario, in-formazione per i volontari (la partecipazione gratuita) prender il via il 18 febbraio e si protrarr no a marzo. Gli incontri si tengono nella sala di SpazioComune in piazza Stradiovari, a Cremona, dalle 9 alle 12. Sabato 18 febbraio si parler di Un futuro per tutti. Interverranno: Luigi Amore, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Cremona, Silvia Schiavi, assessore alle Politiche Sociali Provincia di Cremona. Coordiner l'incontro Fabio Ferroni, avvocato referente dell'Associazione italiana degli avvocati per la famiglia e per i minori. Parteciperanno inoltre Amedeo Diotti, presidente di Anffas Cremona Onlus sul tema Proteggere e creare cultura; Chiara Barcellesi e Fabiana Fiorini, avvocati, sul tema Il senso e la speranza della legge 6/2004; Giovanni Maria Gillini, responsabile dell'ufcio di protezione giuridica Asl della Provincia di Cremona, sul tema I bisogni del territorio; Tito Preioni, Giudice del Tribunale di Cremona, su Il tribunale e il bisogno di volontari.

Amministratore di sostegno, incontri di formazione

TRASFUSIONI SICURE CON UN CHIP

n nuovo reparto dedicato alla diagnostica per immagini stato inaugurato nei giorni scorsi alla casa di cura San Camillo (via Mantova). Si tratta di un nuovo punto di eccellenza, che contribuisce a ridurre, come ha spiegato il direttore generale Leonardo Marchi, la mobilit passiva (ossia la migrazione dei pazienti in altre regioni per curarsi). Con questo nuovo reparto abbiamo voluto offrire un servizio di eccellenza e alti standard qualitativi, puntando sulle tecnologie d'avanguardia spiega Marchi. Alla cerimonia d'inaugurazione della nuova struttura, oltre al direttore Marchi, erano presenti il vicesindaco Carlo Malvezzi, il direttore generale dell'Asl della provincia di Cremona Gilberto Compagnoni e naturalmente il vescovo, monsignor Dante Lafranconi. Tante sono le novit tecnologiche che contraddistinguono il nuovo reparto. Come Oasis, innovativo tomografo a risonanza magnetica aperta, che offre performance davvero elevate: esso permette di ottenere delle immagini di tutti i distretti anatomici con una qualit eccellente; il macchinario inoltra particolarmente confortevole per il paziente, in quanto essendo molto pi aperto delle vecchie apparecchiature riduce il rischio di claustrofobia. Oppure Scernaria, un sistema di tac multistrato; si tratta di una tecnologia adatta non solo per le applicazioni cardiache,

Il vescovo Dante: Leccellenza del San Camillo soprattutto nella premura riservata al paziente
che comunque sono uno dei principali campi di indagine, ma anche per l'esame di tutte le regioni corporee, con un basso dosaggio di radiazioni e un'alta velocit di acquisizione delle immagini. Con questo nuovo reparto intendiamo consolidare la missione perseguita dalla Fondazione, ossia quella di coniugare lo spirito di servizio ai malati con i principi dell'efcienza e dell'efcacia propri della cultura d'impresa ha detto Marchi. E le nuove tecnologie contribuiscono a mettere in pratica questi principi, migliorando l'operato del nostro personale e offrendo ai pazienti che giungono al San Camillo un servizio di alta qualit. Il direttore ha quindi ricordato il delicato lavoro che sta svolgendo la Fondazione "Opera San Camillo" di cui fa parte anche la Casa cremonese. Tale realt nata nel dicembre 2008 e a tutt'oggi gestisce 16 strutture tra case di cura, Irccs, ospedali accreditati, ambulatori, residenze di riabilitazione, residenze per an-

Chip, radiofrequenze tecnologie informatiche: non stiamo parlando di un nuovo tipo di computer, ma di un sistema per garantire la sicurezza delle trasfusioni. Il Radiofrequency Identication (RFId) la nuova frontiera della sicurezza del processo trasfusionale, in quanto permette di annullare anche il minimo rischio di errore nellattribuzione di una sacca di sangue ad un determinato donatore e ad un determinato paziente. Come spiega Davide Rossi, direttore del Dipartimento di Biotecnologie epresso lOspedale di Circolo di Varese, tra i primissimi in Europa ad adottarlo: Quando vengono richiesti sangue o suoi derivati per una trasfusione ad un paziente si identica la sacca corrispondente alle caratteristiche necessarie. A quel punto, nel chip che la accompagna, accanto alle altre informazioni gi presenti, viene indicato il nome del paziente che la attende, in modo tale che quellunit di sangue possa essere destinata a lui e soltanto a lui, senza nessuna possibilit di errore. Il chip a radiofrequenze viene introdotto gi allinizio del processo: applicato su ciascuna sacca prima che questa sia riempita col sangue del donatore, contiene tutte le informazioni che riguardano il donatore stesso, le modalit di raccolta e ogni operazione successivamente compiuta su quel campione, cos che questi dati siano immediatamente accessibili e la sacca univocamente identicata. Il chip, in sostanza, va a colmare la distanza tra il servizio trasfusionale e i vari reparti in cui si trovano i pazienti che necessitano di una trasfusione, eliminando completamente ogni minimo margine di errore. Infatti il braccialetto identicativo gi applicato ad ogni paziente ricoverato e cos identicabile tramite un codice a barre, sar munito di un tag a radiofrequenza, analogo a quello applicato alle sacche ematiche: tramite un apposito lettore si potr vericare immediatamente e con totale certezza la corrispondenza tra il paziente e la sacca di sangue di cui potrebbe avere bisogno.

TENSIONI NELLA COPPIA, LINCONTRO


Mercoled 22 febbraio alle ore 17.30 si terr nella sala eventi di SpazioComune, in Piazza Stradivari 7 a Cremona, un incontro pubblico gratuito intitolato Tensioni nella coppia e in famiglia: problema o opportunit?. Sar l'occasione per fare il punto su un problema che riguarda un numero di coppie sempre pi alto. Il relatore sar Davide Maria Pirovano. L'incontro fa parte del ciclo Spazio all'informazione: incontri per dare risposte su temi di interesse comune promosso dal Comune di Cremona.

a cura della dottoressa Annalisa Subacchi


Diplomata presso la scuola di Naturopatia dell'istituto RIZA

di Ermanna Allevi

Nutrizionista, specialista in test intolleranze alimentari e diete personalizzate. Master in Nutrizione Fitness e Sport Pesidente ALIAC Onlus di Cremona.
Gentilissima dottoressa Subacchi, sono una casalinga di 45 anni, ho partorito circa 5 anni fa e da allora ho continue macchie sulla cute e scariche di diarrea 2-3 volte ogni 2 giorni. Il mio medico mi ha consigliato di effettuare qualche test specico per le intolleranze alimentari, dicendomi che spesso la causa di questi problemi associata ad una scorretta alimentazione e ad eventuali intolleranze. Quali test mi consiglia e dove si possono fare? Grazie Elena. Gentilissima Elena, molto spesso non si malati in modo specico, ma si soffre di persistenti disagi e disturbi di cui non si riesce a venirne a capo. Tra i sintomi di maggior rilievo possono esserci cefalee, emicranie, nevralgie acne, asma, riniti, dermatiti, psoriasi, orticaria, sovrappeso, obesit, cellulite, colon irritabile, meteorismo, diarrea e problemi metabolici. Si soffre di intolleranze alimentari, dovute ad una cattiva alimentazione, alla vita frenetica e allutilizzo di cibi confezionati e pre-cotti. Lintolleranza alimentare consiste in unintossicazione da parte di certi cibi o alimenti. Esistono diversi test di diagnostica. Quello che viene da me utilizzato consiste in un prelievo del sangue, effettuato presso le cliniche autorizzate, dopo di che viene analizzata la reazione dei globuli bianchi allesposizione di 60 alimenti principali e 17 additivi alimentari. In base ai risultati ottenuti si procede ad escludere gli alimenti in questione bilanciando lalimentazione con altri. Altri test proposti riguardano invece in maniera specica lintolleranza al lattosio, lattulosio e glucosio, analizzata mediante la metodica del Breath Test (test del respiro) oppure test genetici di diagnostica per il morbo celiaco mediante analisi del DNA.

Iscritta alla FINR (federazione italiana naturopati RIZA)


Gentilissima Naturopata, sono molto interessata alla naturopatia ed in particolare ai "Fiori di Bach", ho letto tanto cose e provo ad utilizzarli su di me e su alcuni amici, ma senza risultati se non peggiorando un p la situazione. So che Lei fa consulenze sui fiori di Bach e vorrei chiederle perch, pur seguendo tutto alla lettera, non funzionano. Grazie Rosi Esistono in circolazione una quantit di manuali, tanti col proposito di indirizzare il lettore all'uso dei fiori, in vista di un'autogestione dell'eventuale problema di cui soffre, o di quello di cui soffrono altri, e, a questo scopo, offrono una serie di indizi psicologici e/o fisici, in base ai quali dovrebbe essere possibile effettuare una scelta dei fiori perfetta. Questa impostazione per soffre di un difetto "a monte": per poter utilizzare efficacemente un fiore, bisogna partire dal fiore stesso, non dai problemi delle persone, bisogna arrivare a conoscere il fiore intimamente, percepirne la dimensione simbolica che rimanda alla funzione racchiusa nel fiore e da qui, per analogia, passare alla funzione alterata dell'uomo, su cui il fiore pu avere effetto. Diversamente si ricade, sia pur involontariamente, in un uso allopatico della floriterapia e questo non solo l'inverso dello spirito che ha portato Edward Bach a fondare la terapia che porta il suo nome, ma produce anche risultati mediocri, contradditori o nulli (proprio come Lei fa presente nella sua domanda). Per evitare che questo accada meglio rivolgersi a figure professionali che, ripercorrendo i passi di Bach, si chiedono incontrando una pianta quale funzione psicomatica incarna, ovvero "chi " la pianta e non " a cosa serve". Se nel seme c' l'informazione genetica della pianta, nel fiore, secondo Bach, c' la massima espressione in potenza della funzione, la massima vibrazione energetica. Per questo egli si rivolge al fiore, amplificandone le qualit attraverso il metodo della solarizzazione. Questi sono solo alcuni dei motivi per cui il "fai da te" pu essere sconsigliato.

Ermanna Allevi risponde alle vostre domande scrivendo a: info@naturopatia-cremona.com Oppure a: ilpiccolocremona@fastpiu.it Riceve a Cremona in via Pallavicino 6 tel. 0372-412372. Riceve a Crema telefonando al 388 9037275.

28

Venerd 17 Febbraio 2012

Agricoltura
questa voce rientrerebbero le materie prime di origine agricola, il provvedimento particolarmente gradito ai produttori. Molto meno invece alla grande distribuzione organizzata, che si gi schierata contro questa proposta. Visti i tempi attuali di pagamento si tratterebbe di una vera e propria rivoluzione. Le valutazioni da parte del mondo agricolo sono positive dal momento che i presupposti di tutto il "decreto liberalizzazioni" sono in linea con la visione sindacale di Confagricoltura sullimprenditoria, la libert di impresa e lo spirito di iniziativa privata; dove in linea di principio permesso tutto ci che non espressamente vietato. Permangono, come detto, forti dubbi e perplessit sulle misure di ordine fiscale e di imposizione tributaria, ma anche in ordine agli aspetti burocratici che non sono stati ritoccati in modo incisivo. Su queste materie sono in corso una serie di valutazioni di ordine politico e sindacale per decidere sullo stato di agitazione della categoria che dovrebbe avere luogo a breve.

Confagricoltura fortemente critica sullIMU, ritenuta una tassa insostenibile


A cura di Libera Agricoltori

provvedimenti assunti dal governo Monti per il risanamento dei conti pubblici continuano a far discutere. Soprattutto perch passano attraverso un inasprimento delle imposizioni fiscali, ma anche per le modalit di riscossione. Lesempio pi chiaro, e anche pi iniquo, di questa tendenza certamente rappresentato dallImu. Confagricoltura stata fortemente critica al riguardo, e ha prodotto attraverso il proprio Ufficio studi una serie di valutazioni che hanno indicato chiaramente come la tassazione sui fabbricati rurali sia insostenibile, arrivando fino a quadruplicare il valore attuale delle imposte. Secondo questo principio inoltre i fabbricati rurali verrebbero scorporati e accatastati singolarmente e indipendentemente dal terreno su cui insistono. Dunque in sostanza la patrimoniale su terreni e fabbricati verrebbe raddoppiata: una per il terreno agricolo ed una per i fabbricati. Questi ultimi, per es-

La Libera contesta le misure economiche I


il premier Mario Monti

sere accatastati, comporteranno degli oneri per spese relative alle pratiche che dovranno essere realizzate da professionisti iscritti agli albi. Nellipotesi che resti questa impostazione la Libera sta valutando con gli ordini professionali, la possibilit di attivare un eventuale servizio di consulenza per i soci. Si confida che le trattative in essere tra governo e sindacati possano

avere una svolta positiva per gli imprenditori agricoli. Altro argomento abbondantemente dibattuto in questi giorni la proposta contenuta nellarticolo 62 del cosiddetto pacchetto liberalizzazioni: andrebbe a regolamentare i tempi di pagamento delle merci deteriorabili, che dovrebbero essere compresi in trenta giorni. Dal momento che sotto

La Commissione europea ha deciso di aprire nei confronti dellItalia una procedura di indagine formale in linea con la normativa Ue sugli aiuti di Stato, invitandola a fornire qualsiasi informazione utile, in relazione alla proroga di sei mesi, ossia al 30 giugno 2011, del pagamento della rata delle multe sul latte in scadenza al 31 dicembre 2010. Una decisione inesorabile come avevamo ampiamente previsto , osserva il presidente della Commissione agricoltura del Parlamento Ue Paolo De Castro. Un atto annunciato frutto di un atteggiamento politico che ha ignorato le esigenze della stragrande maggioranza dei produttori italiani che, da sempre, si muovono nellambito della legalit. Sconcertato lex ministro dellAgricoltura, Gian-

Unione europea: indagine sullItalia

QUOTE LATTE

carlo Galan E inaccettabile rischiare una sanzione dallEuropa e mi metto a disposizione della magistratura qualora i pm volessero ascoltarmi. stata una mia battaglia aggiunge e lo sar ancora. Nessuna proroga, nessuna furbizia, nessun sotterfugio ma solo tutela degli allevatori che hanno sempre operato correttamente senza splafonare e rispetto per chi ha gi pagato le multe rateizzando gli importi. Tutto il resto dovr essere soltanto argomento da affrontare nelle sedi giudiziarie, sostiene invece il presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei deputati Paolo Russo. Sulla stessa linea anche il presidente del Consiglio Mario Monti che ha ribadito la necessit di assicurare lapplicazione delle norme.

Partnership tra Ferla e Consorzio Agrario


Nella prossima edizione di Bioenergy Italy (in programma a CremonaFiere dal 15 al 17 marzo) Verr lanciato ufficialmente laccordo di collaborazione siglato nelle scorse settimane tra Ferla Energy e Consorzio Agrario Cremona. Liniziativa, presentata marted scorso, vuole garantire un servizio ancora pi capillare e completo agli agricoltori interessati ad investire nel settore del fotovoltaico. Il Consorzio mette a disposizione la sua forza commerciale, particolarmente radicata sul territorio, per raccogliere esigenze e richieste degli imprenditori agricoli in quella prospettiva. Mentre Ferla - nella sua veste di partner tecnico - entra in gioco con un pacchetto di offerte che va dalla consulenza allinstallazione dellimpianto.

FOTOVOLTAICO

Richiesta ai parlamentari per cambiare la legge


Durante la riunione organizzata dalla Libera Associazione Agricoltori tenutasi marted presso la sala consiliare di Paderno Ponchielli, gli agricoltori hanno espresso la necessit che le amministrazioni comunali siano pi attente e che si crei una sinergia a livello regionale e nazionale per risolvere il problema nutrie nel nostro territorio. Al vaglio c poi la richiesta di modifica di una legge. Questi animali non sono infatti annoverati nelle specie pericolose e risultano inseriti tra gli esemplari protetti. Per questo stato chiesto al deputato Luciano Pizzetti di proporre la modifica della normativa a livello nazionale. In queste zone le nutrie stanno causando molti problemi. Tra i danni provocati inabbattimento delle nutrie in provincia di Cremona. Sul nostro territorio sono presenti 824 operatori: 573 comunali (di cui 559 hanno il fucile) e 251 agricoltori che possono agire sul proprio fondo. A questi si devono aggiungere altre 91 guardie venatorie provinciali e i catturatori professionisti che, alle dipendenze di una ditta specializzata, dallo scorso anno prestano servizio per la Provincia. Nel corso del 2011 sono stati catturati 46mila esemplari su 500mila presenti. Il servizio di cattura - ha spiegato Pinotti - pu essere attivato solo in quei Comuni che hanno fornito la documentazione richiesta sia in termini di cartografia che di dati. Purtroppo, ad oggi, hanno risposto solo 17 su 115 realt.

EMERGENZA NUTRIE

Seminari di aggiornamento
Pac 2012, novit fiscali, pacchetto latte, situazione dei mercati, riordino dei consorzi irrigui, energia da fonti rinnovabili, direttiva nitrati e aggiornamento paghe. Sono questi i temi di particolare rilievo ed interesse che la Libera Associazione Agricoltori Cremonesi ha trattato nei numerosi seminari tenuti in queste settimane a Pandino, Soncino, Piadena, Castelleone, Casalmaggiore e Crema. Negli incontri oltre agli aspetti di approfondimento tecnico-economico, stata spiegato agli associati come il sindacato stia valutando la possibilit di manifestare il proprio disappunto per protestare contro decisioni governative che determinano negli imprenditori agricoli forti preoccupazioni; ci con particolare riferimento al previsto, pesante aggravio dellimposizione fiscale, dovuto soprattutto allintroduzione dellImu.

fatti le nutrie danneggiano le colture, i canali e i fossati di irrigazione oltre che a causare situazioni di pericolo dal punto di vista igienico sanitario. Lassessore provinciale allAmbiente Gianluca Pinotti ha illustrato il piano di

TABELLA AGGIORNATA AL 16 FEBBRAIO 2012


PRODOTTO
FRUMENTO tenero buono mercantile GRANOTURCO ibrido naz.14% um. SEMI di SOIA Nazionale ORZO naz. Peso spec. 55-60 peso spec. 66-68 CRUSCA Alla rinfusa FIENO Maggengo Agostano PAGLIA press. (rotoballe) SUINI Lattonzoli locali SUINI Lattonzoli locali SUINI Lattonzoli locali SUINI Lattonzoli locali SUINI da macello SUINI da macello SUINI da macello

PRODOTTO MODENA
(fino) 226-231 212-213

UNITA DI MISURA
kg.

CREMONA
2,50-2,85

MILANO
MONTICHIARI 1,15-1,27 MONTICHIARI 0,80-0,95 Vitelloni da macello 24/30 mesi 1,30-1,45 MONTICHIARI 1,00-1,10 MONTICHIARI 3,80-4,00

MANTOVA
da macello 1,220-1,320 0,98-1,08

MODENA
--

UNITA DI MISURA
Tonn.

CREMONA
207-209

MILANO
n.q.

MANTOVA
221-226

VACCHE Frisone 1 qualit peso vivo VACCHE Frisone 2 qualit peso vivo MANZE SCOTTONE 24 mesi VITELLI BALIOTTI p.vivo (50-60 kg ) frisona VITELLI BALIOTTI p.vivo (50-60 kg) pie blue belga BURRO pastorizzato PROVOLONE VALPADANA fino a 3 mesi PROVOLONE VALPADANA oltre 3 mesi GRANA scelto stag. 9 mesi GRANA scelto stag. 12-15 mesi

Kg.

2,20-2,45

Tonn.

196-197

208-209

200,5-202,5

kg.

2,30-2,85

1,20-1,37

Vitelloni femm. da macello pezz. nere (kg. 450-500) p.v. 1,221,37

Tonn.

n.q.

398-400

385-390

Sorgo nazionale 210-213

kg. kg.

1,00-1,10

(da 46 a 55 kg) 1,05-1,25 3,80-4,30

(45-55 kg) 0,75-1,40 (pregiate 70 kg) 3,36-4,40

Tonn.

n.q. n.q. 188190 130 150 di erba med. 130-150 105 115

n.q. 232234 171172 114-138 129-142 105-117

n.q. 217-224 173-176 Mag. 1 t. 122-127 Erba med f. 1 t. 122-127 3,990

(p.spec. 63-65) 234-237 171-172 Medica fienata 1 t. 120,0-130,0 Paglia di frumento press. ball. 75-80 4,040

2,50-3,70

Tonn. Tonn.

kg.

2,85-2,90

past. 2,15 centr. 3,30 5,05-5,20

2,40

Zangolato di creme X burrificaz. 2,20 --

kg.

(dolce) 4,95-5,15 (piccante) 5,10-5,50

n.q.

Tonn.

kg.

5,25-5,50

n.q.

15 kg

4,040

4,010

PARMIGIANO REGGIANO 12 mesi 9,95-10,30 PARMIGIANO REGGIANO fino a 24 m 11,85-12,15 PARMIG. REGG. 30 mesi e oltre 13,20-13,60

25 kg 30 kg 40 kg 156 kg 176 kg Oltre 176 kg

3,100 2,860 2,340 1,275 1,335 1,305

3,070 2,860 2,360 1,330 1,330 1,305

3,060 3,060 2,330 n.q. n.q. n.q.

3,110 2, 870 2,340 (da 144 a 156 kg) 1,279 (da 156 a 176 kg) 1,333 (da 176 a 180 kg) 1,317

kg.

7,75-8,00

7,85-8,10

7,80-8,05

kg.

8,45-8,65

8,75-9,15

8,78-9,03

N.B. Le quotazioni del bestiame bovino e del foraggio sul mercato di Cremona avvengono il primo e terzo mercoled del mese. Questo dato, conseguentemente, va letto ed interpretato con la dovuta attenzione rispetto agli altri dati pubblicati. Le quotazioni del mercato di Milano avvengono in due giorni separati: il marted per il comparto dei cereali e derivati, il luned per quello zootecnico che fa riferimento a Montichiari. Anche questo aspetto va tenuto in considerazione nel confronto dei dati suindicati. Il mercato di Mantova avviene in un solo giorno e cio il gioved. Modena il luned. Tutti gli aggiornamenti della tabella mercati, insieme ai collegamenti alle principali borse, sono sul sito: www.cremona.coldiretti.it.

Pizzighettone, big-match con il Mapello

SERIE D

Anche il campionato di serie D tartassato dal maltempo. Il Pizzighettone torna in campo domenica nel big-match sul campo del Mapello. CLASSIFICA (25 giornata) Castiglione** 48; Mapello*, Caronnese 43; Pizzighettone* 42; Olgi-

natese 41; Ponte San Pietro-Isola* 38; Voghera* 37; Castellana* 32; Darfo Boario*, Pro Piacenza*, AlzanoCene*, Seriate 30; Rudianese* 29; Gozzano* 28; Carpenedolo*, Cologno, Seregno** 26; Fiorenzuola* 24; Fidenza* 22; Gallaratese* 19.

Coralli a caccia del gol perduto


Q
di Micheal Guerini

lo

SPORT
PRESENZE RETI

Lattaccante sceso di categoria per puntare alla promozione e per rilanciarsi


SQUADRA SERIE

LA SCHEDA

STAGIONE

uesta settimana conosciamo meglio un altro neo acquisto della Cremonese: il Cobra Claudio Coralli, arrivato in dallEmpoli, attaccante toscano classe 1983. Hai avuto modo di visitare la citt? Ero gi stato a Cremona qualche anno fa quando giocavo con il Pizzighettone e posso dire che si tratta di una citt molto carina e dove si sta bene. Qual stato il tuo primo impatto con la societ e con i nuovi compagni? Nella societ si sta benissimo e devo dire che sono stato accolto meravigliosamente. Per quanto riguarda i compagni, alcuni ragazzi li conoscevo gi. Nel complesso, si tratta di un gruppo compatto con cui spero di fare cose belle sotto il profilo professionale. Parlando del passato, cosa ricordi dellesperienza con il Pizzighettone? Sono stato due anni in C2 con la societ rivierasca. Stavo bene anche grazie ai compagni di squadra. In merito alla promozione, dico solo che sempre fantastico vincere ed ottenere il passaggio di categoria. Hai giocato tre partite nella massima serie: che emozioni hai provato? E stata unemozione bellissima esordire in serie A. Purtroppo, ho solo toccato la massima serie,

2002-2003 2003-2004 2004-2005 2005-2006 2006-2007 gen. 2007 2007-2008 2008-2009 2009-2010 2010-2011 2011-2012 gen. 2012

Tivoli Meda Pizzighettone Pizzighettone Lucchese Empoli Cittadella Empoli Empoli Empoli Empoli Cremonese

C2 C2 C2 C1 C1 A C1 B B B B 1 Div.

16 31 34 29 17 3 29 1 36 39 11 2

7 12 14 3 19 1 16 17 -

visto che ho giocato poche partite. Mi auguro di viverla pi intensamente in futuro. Nel Cittadella sei stato prota-

gonista dello spareggio per andare in serie B, proprio contro la Cremo. Come descriveresti quel particolare momento?

Claudio Coralli (foto L. Dassi)

Non ce laspettavamo: avevamo perso allandata e riuscire a ribaltare il risultato in casa della Cremo era unimpresa. Alla fine ce labbiamo fatta grazie ad una bellissima quanto importante vittoria. Spero di ripetere quelle emozioni anche con questa maglia. Hai deciso di scendere di categoria per venire qui a Cremona. Per quale motivo? Sono arrivato qui per conquistare la serie B con la Cremo. Altre squadre mi volevano, ma io credo di aver fatto la scelta giusta. Dove pensi che arriver in classifica la squadra grigiorossa al termine della stagione? Penso che arriveremo in zona playoff, anche se il campionato ancora molto lungo e quindi bisogna vedere gara dopo gara. Se manteniamo questo ritmo, riusciremo a raggiungere lobiettivo. Conquistare la prima posizione secondo me molto dura, comunque vedremo tra 5 o 6 partite dove potremo arrivare. Hai progetti per il futuro? Il mio futuro qua, visto che ho 2 anni e mezzo di contratto. Scaduto questo, vedremo come andranno le cose e gli obiettivi futuri. Per ora penso a fare bene e a sbloccarmi per segnare quel gol che mi manca da molto tempo. Vista la tua lunga permanenza nellEmpoli, sei tifoso di questa squadra o tifi per qualche altra maglia? S, tifo per la maglia azzurra dellEmpoli perch lho indossata sin dalle squadre giovanili.

I NUMERI

CREMONESE-SIRACUSA 3-1
CREMONESE (4-3-3): Alfonso; Semenzato, Minelli, Rigione, Polenghi; Dettori, Pestrin, Tacchinardi; Possanzini (91 Sambugaro), Coralli (73 Musetti), Filippini (63 Nizzetto). A disposizione: Bianchi, Cesar, Degeri, Le Noci. All.: Brevi. SIRACUSA (4-3-1-2): P. Baiocco; Lucenti (46 Longoni), Moi, Fernandez, Capocchiano (37 Pippa); Giordano, D. Baiocco, Spinelli; Mancosu; Zizzari, Coda (71 Testardi). A disposizione: Fornoni, Ignoffo, Bongiovanni, Pepe. All.: Sottil. ARBITRO: Bindoni di Venezia. RETI: 4, 12 Possanzini, 81 Musetti, 57 Mancosu. NOTE: ammoniti Pestrin, Tacchinardi, Giordano, Pippa. Espulsi al 70 Sottil per proteste, all80 Giordano per doppia ammonizione. Spettatori 2.600 circa.

CLASSIFICA Trapani 46 Siracusa (-5) 40 Cremonese (-6) 35 Spezia 35 Barletta 35 Carrarese* (-1) 34 Portogruaro* 34 SudTirol 32 Lanciano** (-1) 32 Pergocrema* (-2) 32 Triestina 27 Latina 23 Frosinone** 23 Prato* 22 Andria* 21 Piacenza** (-6) 19 Bassano* 19 FeralpiSal 17

23 Giornata Barletta-Bassano 1-0 Cremonese-Siracusa 3-1 FeralpiSal-Pergocrema 0-3 Frosinone-Carrarese rinv. Lanciano-Piacenza rinv. Portogruaro-SudTirol 1-0 Prato-Andria rinv. Trapani-Spezia 1-0 Triestina-Latina 2-2 Prossimo Turno (26-2 h 14.30) Andria-Carrarese Bassano-Portogruaro Cremonese-Trapani (27-2) Latina-Prato Piacenza-FeralpiSal Siracusa-Pergocrema Spezia-Lanciano SudTirol-Barletta Triestina-Frosinone

Prima Divisione - La netta vittoria sul Siracusa ha ridato fiducia a tutti

La Cremo ora pensa positivo


di Matteo Volpi

SERIE A
DATA 17/2 17/2 18/2 19/2 19/2 19/2 19/2 19/2
19/2

ORA 20.45 20.45 20.45 12.30 15.00 15.00 15.00 15.00 20.45

SQUADRA 1 INTER FIORENTINA JUVENTUS LECCE NOVARA GENOA CESENA ROMA PALERMO

SQUADRA 2 BOLOGNA NAPOLI CATANIA SIENA ATALANTA CHIEVO MILAN PARMA LAZIO

1 1,40 2,30 1,35 2,35 2,60 1,90 6,00 1,45 2,40

X 4,25 3,15 4,50 3,10 3,15 3,30 3,75 4,00 3,30

2 8,00 3,15 9,00 3,10 2,70 4,00 1,55 7,50 2,85

SERIE B
DATA

18/2

18/2

18/2

15.00
15.00 15.00 15.00 15.00 15.00 15.00 15.00 18.00 20.45

15.00

ORA

SQUADRA 1

NOCERINA
VICENZA PADOVA ASCOLI

LIVORNO

SQUADRA 2

CITTADELLA
CROTONE EMPOLI

BARI

2,50

2,30
2,15 1,55 1,50 1,70 3,40 2,25 2,45 2,05

3,00

2,85
2,85 3,60 3,60 3,30 3,75 2,85 2,85 2,85

2,90

3,50
3,85 6,50 7,50 5,50 1,95 3,60 3,15 4,25

18/2 18/2 18/2 18/2 18/2 18/2

VERONA

GROSSETO MODENA VARESE GUBBIO

2,20

2,90

3,60

BRESCIA

Una settimana di pausa per gongolarsi dopo la bella vittoria su quei cercagrane del Siracusa e prepararsi per ripartire a mille per lintenso rush finale di una stagione ancora tutta da scrivere. Sembra esserci aria buona in casa grigiorossa dopo la convincente prova contro una delle dirette avversarie per la lotta promozione e il plauso di appassionati e addetti ai lavori. Limput questa volta per partito direttamente da mister Brevi e dai suoi ragazzi, che in sede di intervista hanno subito manifestato lintenzione di voler fare di tutto per rilanciarsi anche in ottica promozione diretta. Impresa difficilina, ma matematicamente ancora possibile, specie per una squadra che sulla carta pu fare davvero paura a chiunque. Il presidente Arvedi, in realt, ha sempre pensato positivo anche nei momenti peggiori, tanto da mettere mano al portafoglio per assicurarsi fior di innesti e puntellare una rosa in cui ora c solo limbarazzo della scelta. Domenica non si giocher, vista la giornata di pausa prevista dal calendario di Lega Pro. Intanto, dopo quello di Pippo Sambugaro, rientrato per pochi minuti dopo il lungo infortunio che lo ha tenuto fuori causa per tutto lo scorcio di stagione gi disputato, la truppa grigirossa attende con ansia il ritorno in campo anche di Alessandro Favalli. Il gioiellino di casa grigiorossa manca da oltre

Tra nuovi innesti e recuperi la rosa ora di valore

tre mesi, periodo durante il quale stato sostituito degnamente da Simone Sales, che anchegli rientrer ma dal turno di squalifica. Fietta, nel frattempo, sembra aver quasi smaltito i guai fisici che lo hanno tenuto fuori causa nelle ultime due gare, ma anche in questo caso linnesto in sua sostituzione di Marione Tacchinardi, sia nelle vesti di capitano che in mediana stato assolutamente allaltezza. In vista della gara col Trapani, per, ci sar da lavorare soprattutto per non far rimpianegere lassenza di un elemento cardine come Manolo Pestrin, fermato per un turno dal giudice sportivo alla pari di mister Garavaglia. Da verificare le condizioni del difensore Minelli, che ha lamentato dei fastidi muscolari negli ultimi giorni. In avanti, invece, le alternative ora per Brevi proprio non mancano tra il nuovo bomber Possanzini, Coralli, Le Noci, Filippini, Musetti, Nizzetto e Samb. SALTA IL TEST DI LUSSO Dopo leliminazione al prestigioso torneo di Via-reggio, il Milan Primavera doveva essere ospite sabato allo Zini per disputare unamichevole degna di nota in assenza della normale giornata di campionato. L'incontro era in programma alle ore 14.30 (con ingresso sar libero a tutti). Ma a causa dei molteplici infortuni, il Milan si visto costretto a rinunciare allamichevole. I grigiorossi di Brevi sosterranno comunque un test di allenamento, sempre sabato allo Zini con inizio alle 14.30, contro Primavera del Vicenza.

ALBINOLEFFE SASSUOLO TORINO JUVE STABIA

PESCARA REGGINA SAMPDORIA

18/2 20/2

Punto Snai Cremona: Via Dante Rufni, 28 www.snaicremona.it - info@snaicremona.it Punto Snai Codogno: Via Pandol, 13 www.snaicodogno.it - info@snaicodogno.it

Ghiaccio e gelo permettendo, domenica finalmente il Crema 1908 allenato da Claudio Nichetti, a Desenzano dovrebbe riprendere il proprio impegnativo cammino nel torneo dEccellenza. Causa appunto i rigori invernali e i campi ghiacciati, nei giorni scorsi la truppa cremina si allenata poco ed ora chiamata allimpresa.

Per il Crema 1908 impegnativa sfida a Desenzano

ECCELLENZA

CLASSIFICA (20 giornata) SantAngelo 44; Pro Desenzano 35; Aurora Travagliato 34; Palazzolo 30; Sancolombano, Oltrepo 29; Rigamonti Nuvolera 28; Orsa Corte Franca 27; Sarnico 26; Ciliverghe Mazzano 25; Chiari 24; Villanterio, Dellese 23; Vallecamonica, Crema 1908 21; Castellucchio 18; Nuova Verolese 16; Codogno 11.

30

Venerd 17 Febbraio 2012

Sport

Il netto successo di Sal ha ridato entusiasmo al team di Brini che pu sfruttare la sosta per ricaricare le batterie

ul fronte agonistico, il cammino del Pergocrema, grazie alla vittoria di Sal (complimenti ai calciatori e al taciturno mister Fabio Brini, ndr) prosegue a gonfie vele. La sosta arriva al momento giusto per affinare la preparazione ed amalgamare il nuovo gruppo. Il capitolo societario invece, o meglio purtroppo, emana tristi presagi. Il presidente Sergio Briganti, suo malgrado rimasto senza compagni davventura calcistica, a giugno dovrebbe lasciare il club cremasco su cui pesano circa 700mila euro di debiti. La decisione di lasciare, per onest di cronaca, non centra nulla con la costruzione o meno del nuovo stadio con annesso centro commerciale. La Prima Divisione di Lega Pro ha costi proibitivi e, tra le tante soddisfazioni, sicuramente apporta pure problematiche imprenditoriali, logistiche e pratiche di varia natura. Stefania Bonaldi, candidata sindaco progressista, nei giorni scorsi ha fatto bene ad intervenire

Prima Divisione - Malgrado la penalizzazione e le incertezze societarie la formazione gialloblu vince e soprattutto convince
di Stefano Mauri
sulla paradossale telenovela stadio: del resto a Crema serve un impianto mega galattico da 8000 posti, oppure servono strutture calcistiche moderne e degne di tale nome da mettere a disposizione dellintramontabile Pergolettese e delle altre (troppe per la verit) squadre cittadine? Il tifo per i colori gialloblu una cosa bellissima per questo, una volta per tutte, senza ipocrisia e demagogia, il signor Briganti dovrebbe aprirsi e dire come stanno le cose sul serio. Tramite i canali ufficiali, a lui da due mesi abbiamo fatto pervenire la richiesta di unintervista vera e Gialloblu soprattutto veritiera. La stessa in festa a Sal cosa, un anno fa, avevamo fatto col dottor Manolo Bucci. Ebbene, in entrambi i casi stiamo ancora aspettando la risposta. Il calcio di provincia, soprattutto in una realt come quella cremasca, vive su equilibri precari che profumano di campanilismo ottuso ed anacronistico: un club calcistico professionistico dovrebbe bastare ed avanzare, i tempi sono cambiati ed unaltra realt agonistica in Eccellenza, onestamente insostenibile per il tessuto autoctono. Ma questo per un altro discorso, ora bisogna tenere alta la guardia per salvaguardare il patrimonio storico ed umano giallobl cannibale. Dallestate 2010, vale a dire da quando Stefano Bergamelli pass il testimone allingenuo Bucci, qualcuno si adoperato e si sta adoperando per salvaguardare la categoria e lapparenza. Lo sport per vive fondamentalmente di sostanza, ergo un team con tanti euro di debiti destinato a navigare a vista e la navigazione si annuncia proibitiva assai. Ci detto, in Lega Pro o in serie B, con o senza Pergo-Arena, linterregno misterioso di Briganti praticamente un capitolo chiuso, urgono interventi per salvare il salvabile e ripartire.

Il Pergo pi forte delle avversit


IL TABELLINO
FERALPISALO-PERGOCREMA 0-3
FERALPISALO (4-3-3): Branduani; Bianchetti, Camilleri, Blanchard, Cortellini; Drascek (10 st Sedivec), Castagnetti (42 st Fusari), Muwana; Bracaletti, Montella, Tarana (25 st Defendi). A disposizione: Zomer, Turato, Allievi, Savoia. All.: Remondina. PERGOCREMA (4-4-2): Cicioni; Celjak, Fabbro, Cuomo, Tamburini; Merito (40 st Adeleke), Angiulli (37 st Menicozzo), Coletti, Oliveira; Ignacio, Volpato (37 st Inacio Pi ). A disposizione: Prisco, Romito, Mattia, Corsi. All.: Brini. ARBITRO: Manganiello di Pinerolo. RETI: 10 Tamburini, 8 e 36 st Inacio Pi. NOTE: ammoniti Bianchetti, Celjak, Bracaletti, Volpato, Muwana. Spettatori 300 circa.

CICLISMO

Pare proprio che Jacopo Guarnieri sia partito col piede giusto, dopo aver sgomitato sia al Tour Down Under in Australia, che al Giro del Mediterraneo. Larmata kazaka del Team Astana con team manager Beppe Martinelli, ruota intorno al capitano Alexandre Vinokouurov, corridore capace di far girare lingranaggio e il motore della squadra, questanno ammessa al World Tour, con sette corridori italiani. Accanto agli esperti gregari Gasparotto, Tiralongo e Francesco Masciarelli, ci sono Jacopo Guarnieri (classe 1987 che gi vanta quattro vittorie tra i grandi), Simone Ponzi, Francesco Gavazzi e il neo professionista Fabio Aru (che raggiunger la formazione turchese solo a met stagione, dopo il GiroBio). La rosa ampia: Guarnieri il velocista della squadra, Roman Kreuziger (maglia bianca dei giovani al Giro 2011) sar una pedina importante al Giro, mentre per il Tour la punta sar Janez Brajkovic. Guarnieri ha corso senza fortuna nel Giro del Mediterraneo, decimato dalla neve,

Jacopo Guarnieri partito con il piede giusto


nella Milano- Sanremo (17 marzo). NEWS Sono diciotto le squadre del World Tour ammesse al Giro dItalia che partir sabato 5 maggio da Herning (Danimarca), alle quali si uniranno quattro wild card (la Farnese-Sele Italia di Guardini e Pozzato, la Colnago-Csf di Modolo e Battaglin, lAndroni-Cipi di Rujano e a sorpresa la neonata formazione tedesca Team NetApp, guidata da Jens Heppner, che ha nellaustriaco Brande il talento pi interessante). Dalle escluse alla corsa rosa, il nome eccellente quello dellAcqua & Sapone di patron Nando Barbarossa, che ha in Stefano Garzelli il suo leader, squadra comunque ammessa alle altre gare della Rcs Sport, vale a dire Sanremo, Lombardia e Tirreno Adriatico. Questultima avr tre squadre in pi rispetto al previsto: sono state invitate anche Colnago, Farnese e la Coldeportes. Le quattro invitate al Giro si uniranno alle 18 gi ammesse che sono le francesi Ag2r La Mondiale (Beletti e Montaguti) e Fdj-Big Mat (Hutarovich e Pinot), le spagnole Eu-

Il velocista dellAstana punta a una stagione da protagonista. Scelte le squadre per il Giro 2012

TENNIS TAVOLO

Jacopo Guarnieri

Edo Costanzi al via in Francia


Edo Costanzi ha anticipato di una settimana la data del debutto ufficiale. Anzich alla Coppa San Geo, che aprir la stagione agonistica italiana tra una settimana sulle strade della Gardesana, il forte corridore ex CCC-Arredi che sembra essere finalmente tornato ai livelli di tre anni fa, debutter in Francia. Edo disputa sabato 18 febbraio il Grand Prix du Pays dAix-Puyricard sulla distanza di 136 chilometri e domenica 19 il classico Souvenir Jean Masse, con partenza da Chateau Gom-bert e arrivo a Marsiglia dopo 140 chilometri. CALCIO A 5 Il Videoton torna a scalare la classifica, vincendo 3-1 sul campo dellAureliana.

Sembrava ormai fatta per la Coppa Dondeo di ciclismo, dopo la conferenza stampa organizzata in Comune. La pi antica corsa cremonese, che il CCC-Arredi, organizzatore da sempre della gara riservata prima agli Allievi, poi ai dilettanti Juniores e in seguito declassata a trofeo riservato alla categoria Giovanissimi (7-12 anni), era stata recuperata grazie alla opera fattiva del Comune che aveva convinto gli sponsor a ritornare sui propri passi e il presidente del Triathlon Stradivari (Massimo Ghezzi) ad assumersi il compito di allestire, sul piano tecnico, la corsa. Sembrava tutto risolto e invece, dopo la convocazione da parte del presidente del Comitato provinciale della Fci, Antonio Pegoiani, dellassemblea dei presidenti di societ, durante la quale si lamentava di non essere stato avvertito delliniziativa presa dallamministrazione co-

Colpo di scena: la Coppa Dondeo non si corre


Il podio di una scorsa edizione

che ha costretto gli organizzatori ad accorciare le tappe e saltare il Mont Faron, con successo finale di Jonathan Tiernan-Locke. Il team Astana a breve sar impegnato nella Tirreno-Adriatico (7-13 marzo), nella Parigi-Nizza (3-11 marzo) e

skatel (Anton e Nieve) e Movistar (Visconti e Bruseghin), le americane Bmc (Ballan e Pinotti), Garmin Cervelo (Zabriskie e Farrar), laustraliana GreenEdge (Goss e Weening), le belghe Omega-QuickStep (Cataldo e Chicchi) e Lotto Belisol (Greipel), la lussemburghese RadioShackNissan (Bennati e Fuglsang), la danese Saxo Bank (Boaro e J.J. Haedo), la russa Katusha (Freire, e Rodriguez), la kazaka Astana (Ponzi e Kreuziger), le olandesi Rabobank (Kruijswijk e Ten Dam) e Vacansoleil (Marcato e Carrara), linglese Ski Team (Cavendisch e Appollonio) e le italiane Lampre-Isd (Scarponi e Ulissi) e Liquigas-Cannondale (Basso e Nibali). VIVIANI SUPER Nessuno al mondo ha vinto pi del 23enne veronese. In dieci giorni ha colto una cinquina di successi, davanti a tutti, meglio anche di Boonen. Pista e strada sono gli obiettivi primari: Sono pronto a tutto, ha detto praticamente Viviani, impegnato in settimana nella Coppa del Mondo su pista a Londra. Fortunato Chiodo

munale e dal Triathlon Stradivari e nemmeno invitato alla conferenza stampa di presentazione, Ghezzi ha letteralmente fatto marcia indietro. Il presidente del Triathlon stato esplicito: Ho tesserato il mio club alla Federazione italiana di Atletica Leggera e alla Federazione italiana Nuoto e qualche giorno fa a quella ciclistica solo perch

intendo portare avanti un discorso importante sulle leve giovanili e mi ero preso a cuore la Coppa Dondeo, perch mi sembrava un vero peccato che la citt perdesse una manifestazione tanto importante. Durante questo incontro sono stato praticamente messo alla berlina davanti a ventidue presidenti di societ e questo non mi va. Perci lascio ad altri questo compito e mi ritiro nellambito del mio sport che gi mi impegna moltissimo. Alla riunione, svoltasi presso la sede del Cooni provinciale mancata la presenza del Comune di Cremona, naturalmente invitato, che avrebbe probabilmente potuto chiarire la situazione dal momento che proprio dal Comune stesso era partita liniziativa per il salvataggio della corsa e la convocazione della stessa presentazione alla stampa. Cesare Castellani

Il tennis tavolo riparte dopo lennesima sosta, con il Ggs Ripalta Cremasca dominatore in serie B1 e C1. Proprio questultimo campionato vede Giorgio Allieri, Michele Muletti e Daniele Scotti al vertice del girone C della C1 a pari punti del Villa Roman, ma con una differenza sets decisamente migliore. Stesso discorso nel girone B della serie B1, dove Vladislav Manukian, Danilo Oldoni e Davide Gusmini primeggiano in compagnia del TT Parma, ma con una differenza set peggiore. E ancora presto per tirare le somme: intanto sabato sera a partire dalle ore 20.30 presso la Palestra comunale di Ripalta Cremasca con ingresso libero, il Ggs affronta il Prato in B1 e il Gallarate in C1, due incontri che si annunciano tiratissimi. Laltra squadra di serie B1 giocher invece in trasferta a Bergamo contro il fanalino di coda del girone, l'Olimpia. In C2, invece, incontri casalinghi a partire dalle ore 15.30 contro il TT Brescia ed il Castelgoffredo mentre le due squadre di D1 giocheranno in trasferta a Brescia ed a Bagnolo San Vito.

Ripartono i campionati

Chiara Rizzi, oro lombardo


ATLETICA

Si rinnova lappuntamento con la rassegna di manifestazioni sportive denominata Primavera dello sport per tutti e della solidariet organizzata dal comitato provinciale Uisp, con le iniziative Giocagin, La corsa rosa, Vivicitt, Bicincitt, il torneo per disabili Noi con voie ultimo arrivato il Torneo di calcio per immigrati Non solo nero. Le manifestazioni nazionali hanno ottenuto il riconoscimento dellAlto patronato del presidente della Repubblica, oltre al patrocinio dei ministeri

Torna la Primavera dello sport per tutti


della Pubblica Istruzione, Solidariet Sociale, Ambiente ed Affari Esteri. Quelle provinciali sono patrocinate dagli assessorati allo Sport del Comune e della Provincia di Cremona. La novit pi rilevante di questa edizione costituita dal riconoscimento ottenuto dalla Fondazione comunitaria della provincia di Cremona del progetto presentato dalla Uisp provinciale intitolato Lo sport per linclusione sociale di cui la Primavera uispina di fatto la vetrina ufficiale. Le ragioni del loro succes-

La rassegna di manifestazioni prevede Giocagin, Vivicitt, La corsa rosa e tanto calcio

so stanno tutte nel binomio sport per tutti e solidariet, che coniuga i valori di base della filosofia associativa Uisp, diritti-ambiente e appunto solidariet, intesa non solo come beneficenza, ma soprattutto come integrazione sociale e culturale di categorie svantaggiate quali sono i disabili, i detenuti, gli immigrati extracomunitari. La realizzazione della rassegna stata possibile grazie anche alle aziende-sponsor che hanno condiviso il messaggio ideale e culturale della Primavera uispina.

Ottima prova dei velocisti cremonesi ai Campionati regionali Assoluti indoor che si sono svolti a Saronno: tre nei primi nove della classifica finale: Duranti, Spotti e Zini che hanno ottenuto buoni tempi nelle fasi eliminatorie. Nella finale dal primo al sesto posto sono entrati i primi due. Spotti stato eliminato dalla giuria per falsa partenza, contestatissima in quanto a commetterla parso un altro atleta. Duranti, invece, ha colto la medaglia di bronzo alle spalle di Fofana e Recchiuto con il tempo di 703. Matteo Zini ha stabilito il suo record personale sulla distanza in 721 (terzo nella finale dal 6 al 12 posto) e bene anche i due juniores Marco Feraboli (740) e Oscar Caramatti (746). A Chiari, invece seconda giornata della fase regionale del Campionato italiano lanci invernali. La freddissima mattinata sul campo bresciano non ha fermato nel lancio del martello Maria Chiara Rizzi, che ha conquistato il titolo lombardo con la misura di metri 51,57 ottenuta al sesto ed ultimo lancio.

Sport

Venerd 17 Febbraio 2012

Dopo la sosta la squadra di Caja sar impegnata a Biella con lauspicio di poter recuperare linfortunato Tusek

Serie A - Linsperata vittoria sulla Virtus Bologna ha ridato fiducia a un gruppo pi forte con Rich
di Giovanni Zagni

Vanoli Braga, due punti di speranza


CREMONA-BOLOGNA 83-80
21 Giornata Avellino-Teramo rinv. Casale M.-Caserta 76-77 Cremona-Bologna 83-80 Milano-Sassari 71-81 Montegran.-Venezia rinv. Pesaro-Cant rinv. Siena-Biella 104-78 Varese-Roma 76-78 Ha riposato: Treviso CLASSIFICA Siena 30 Milano 24 Bologna 24 Sassari 24 Venezia* 22 Pesaro* 22 Cant* 22 Avellino* 22 20 Prossimo Turno (26-2 h 18.15) Varese Caserta 18 Biella-Cremona Bologna-Teramo Biella 18 Cant-Treviso Roma 18 Caserta-Varese Treviso 16 Milano-Casale Monferrato Teramo* 14 Roma-Siena Montegranaro* 14 Sassari-Avellino (25-2 h 16.10) 12 Venezia-Pesaro (26-2 h 20.30) Cremona Casale M. 10 Riposa: Montegranaro

31

aramente, uscendo dal PalaRadi dopo una partita della Vanoli Braga, ci capitato di constatare un entusiasmo diffuso e convinto tra i tifosi che lasciavano le tribune, come quello avvertito sabato scorso dopo Vanoli Braga-Canadian Solar Bologna. E vero, i cremonesi avevano vinto e perci era giustificato il gioirne, ma dallespressioni di volti ed atteggiamenti degli spettatori, abbiamo colto qualcosa in pi della soddisfazione. Non certo lappagamento, ma la constatazione percepita dal vivo che la squadra di Caja ha tutte le carte in regola per provare a salvarsi in questo straordinario, per equilibrio, campionato di serie A. Certamente, a livello mentale oltre che tecnico, Milic e compagni sono chiamati e lo saranno da qui in avanti, a ripetersi perchse c tanta incertezza ed equilibrio in ogni settore della classifica, questo vale per tutte le pericolanti, per cui lessere pronti ad ogni evenienza fondamentale, ma purtroppo, potrebbe non bastare. Analizzando gli ultimi risultati, fa notizia la sconfitta interna di Milano al cospetto di Sassari (10 punti di scarto) oltretutto con i sardi con qualche assenza pesante per malanni fisici. Stupisce in questo caso lincredibile battuta darresto dell'Armani che teoricamente ha costruito uno squadrone andando a pescare il meglio

(17-20, 38-42; 54-61) VANOLI BRAGA CREMONA: Lighty 3 (0/3, 1/2), Cinciarini 10 (2/8 da due), Lottici ne, Antonelli (0/1 da due), Tabu 22 (2/4, 4/7), DErcole (0/1 da due), Perkovic 8 (4/7, 0/1), Milic 22 (9/15 da due), Rich 18 (3/7, 2/4). Belloni ne. All.: Caja. CANADIAN SOLAR BOLOGNA: Koponen 17 (3/4, 3/5), Luca Vitali 3 (0/2, 1/1), Poeta 6 (1/1, 0/3), Gigli 10 (4/6, 0/2), Sanikidze 15 (4/4, 1/6), Gailius 8 (4/4, 0/1), Canelo ne, Lang 2 (1/1 da due), Person ne, Werner, Michele Vitali ne, Douglas-Roberts 19 (4/6, 1/6). All.: Finelli. ARBITRI: Lamonica, Quacci e Pinto.

Erogasmet, che riscatto

SERIE C

Rich a canestro contro Bologna (foto Castellani)

dellEuropa che conta e poi non trovare (chiss da cosa dipende) la continuit dei risultati. Ultimo tassello, linserimento di Gentile, che da quando a Milano sembra diventato un brocco qualsiasi, mentre a Treviso faceva faville. Insipiegabili certe situazioni pur sotto la direzione di allenatori di grande esperienza come Scariolo. Ma lasciamo ai milanesi lonere di venirne a

capo, se mai ci riusciranno a trovare continuit e godiamoci i due punti presi alla Virtus utilissimi alla graduatoria, che ora ci vede sopravvanzare Casale Monferrato. Abbiamo visto un grande Tabu ed un Milic ancora una volta insegnare basket ai pi giovani, ancorch fisicamente potentissimi e graditissima new entry quella di Rich, cui chiedere di meglio sarebbe stato impossi-

Un Basket Team Crema in gran forma ha surclassato la Fassi Albino per 75-33 (20-14, 39-26; 62-29), al termine di una partita che non ha mai avuto storia. Troppo evidente il gap tra le due squadre, con Crema che nonostante la pesante assenza di Serano ha dominato, lasciando alle avversarie solo 7 punti nei 20 della ripresa. Le azzurre, saldamente seconde a due lunghezze dala vetta, sono impegnate sabato sera a Cant contro una formazio-

Assi sempre pi in affanno, Crema in ottima forma


SERIE B
ne di bassa classifica e quindi nettamente inferiori alle cremasche. Prosegue tra molte difficolt, invece, il cammino dellAssi Manzi uscita sconfitta anche dal campo di Broni, primo in classifica). Dalluscita di scena di Colico la formazione di Anilonti fatica a trovare la giusta quadratura, pur avendo recuperato in piena efficienza la Marcolini. Come in altre occasioni, lAssi ha iniziato la gara con il giusto piglio, ma nel secondo quarto ha

praticamente smesso di giocare (ha segnato due soli punti in dieci minuti) ed cos arrivata la quinta sconfitta nelle ultime sei partite. E sabato sera alla Spattacolo arriva il Valmadrera, 2 in classifica. CLASSIFICA (18 giornata) Broni 34; Valmadrera, Crema 32; Costamasnaga 26; Lussana Bergamo 20; Carugate 18; Cremona, Albino, Usmate 16; Villasanta 12; Cant, Vittuone 10; Pontevico 6; Lodi 4.

bile allesordio casalingo. Tutti gli uomini scesi in campo hanno comunque fatto il loro dovere, escluso Lighty limitato subito dai falli, m comunque determinante nellultimo quarto. Questa settimana non si gioca, se non per le finali di Coppa Italia e se dobbiamo dire la nostra in proposito, crediamo in una riconferma della Montepaschi Siena che ha avuto momenti migliori, tuttavia ci pare la squadra meglio attrezzata tra le finaliste. In casa Vanoli Braga si continua a lavorare con volont e con il morale alto, ma con la preoccupazione del persistere delle problematiche fisiche di Tusek, a riposo per la fascite plantare, sperando che possa essere in campo a Biella, dove si giocher domenica 26 alle 18.15. La Vanoli Braga ha la giusta determinazione in corpo per continuare a battersi in cerca di ulteriori miglioramenti in classifica, in considerazione del fatto che dopo Biella, arriveranno al PalaRadi prima Roma e poi Teramo, non due squadroni, ma team tosti che vogliono restare a galla. RECUPERO Teramo-Biella 82-77.

JUDO

Gli Juniores del Kodokan hanno presenziato al torneo internazionale Alpe Adria, il maggior evento giovanile di judo in Italia, che richiama judoka italiani e stranieri in gran numero, raccogliendo pochi risultati in termini numerici, ma dati tecnici importanti. Sul podio salita Shannon Ruggeri (-44 kg), che si faceva maldestramente scippare loro da Desir Rossetto (Akiyama Torino), dopo essere per stata in vantaggio fino a 20 dalla fine. Niente podio ma ottimi incontri per Alberto Bertoni (-81 kg) e Alessandro Conti (-55 kg).

Ottimo podio per la Ruggeri

CANOTTAGGIO

Polemiche alla Baldesio per la mancata partecipazione di molti atleti, fermati dalla societ

Un vero record nonostante la gelida giornata di domenica scorsa: 1500 vogatori, molti arrivati anche dallestero, soprattutto da Portogallo e Germania hanno preso parte a Torino alla classica regata Dinverno sul Po, tradizionale manifestazione remiera che ha raggiunto la 29 edizione e che sta diventando il richiamo internazionale dapertura della stagione agonistica. Solo tre atleti della Baldesio, hanno gareggiato, unici cremonesi a partecipare, mentre Bissolati, Flora ed Eridanea, non hanno iscritto alcun atleta. Michele Manzoli (Baldesio) ha vinto nel quattro di coppia assoluto vogando con i compagni di squadra della nazionale Calamaro, Vicino e Sansone, un equipaggio mai provato prima, ma che ha dimostrato sin da ora di avere buone poten-

Manzoli trionfa a Torino nel quattro di coppia


zialit avendo anche raggiunto, seppure prima dellinizio della stagione ufficiale, un ottimo rendimento. Buona prova anche di Edoardo Margheri che ha gareggiato nel doppio con Micheletti (Gavirate), secondo classificato dietro lequipaggio portoghese, quarto agli scorsi mondiali e atteso con molto interesse a Londra 2012. Da podio anche Marco Chiodelli Palazzoli, terzo in quattro di coppia con Macario (Sebino), Palma (Sisport Fiat) e Perino (Muntarolo) e quarto in doppio con Macario. Delusione e rammarico per i molti atleti della Baldesio, che erano stati regolarmente iscritti, ai quali, il giorno precedente la gara, la societ ha comunicato che non avrebbero partecipato alla manifestazione di Torino causa le avverse condizioni metereolo-

giche. Inutili sono state le rimostranze di alcuni, che tentavano di evidenziare quanto i bollettini metereologici andavano annunciando: il tempo sarebbe stato clemente, come in effetti stato. E sarebbe stato sufficiente e auspicabile che chi doveva decidere, se far partecipare o no gli atleti, avesse alzato il telefono chiamando la societ organizzatrice per avere informazioni, o il servizio meteo o la societ autostrade o la protezione civile o, al limite un torinese, preso a caso dallelenco telefonico, il quale avrebbe confermato che le strade erano tranquillamente percorribili. Questo avrebbe consentito ai ragazzi, che si allenano con tanto impegno e tanto sacrificio, di appagare la loro grande passione gareggiando. A volte basta poco.

La vittoria dellErogasmet Crema per 82-83 (21-19, 42-37; 67-61) sul campo dellUrania Milano assume i connotati della vera e propria impresa per almeno tre motivi. Innanzitutto i milanesi in casa avevano concesso punti solamente alla capolista Monticelli, inoltre la squadra di coach Sacchi arrivava da un momento di forma strepitoso e per ultimo, il modo quasi rocambolesco e beffardo con il quale arrivata la vittoria testimonia la volont cremasca di tentare sempre il tutto per tutto anche nei momenti pi difficili. Archiviata quindi la sconfitta interna con Lissone, dovuta ad un naturale calo psico-fisico, Crema si subito riscattata e La sconfitta di Desio in casa contro Pisogne riconsegna allErogasmet il secondo posto in solitaria, che il team di Galli prover a difendere gi da sabato nellimpegnativa gara casalinga contro il Lecco. Nulla da fare, invece, per lMG.K.Vis Piadena, battuta 68-64 (23-21, 40-33, 64-50) a Lissone e quindi vogliosa di riscatto nel match casalingo di sabato sera contro uno dei due fanalini di coda, Bergamo. Un match assolutamente da vincere. CLASSIFICA (21 giornata) Monticelli Brusati 42; Crema 34; Desio 32; Saronno, Urania Milano 28; Orzinuovi 26; Lecco 24; Piadena, Pisogne, Lissone 22; Gazzada Schianno 14; Bernareggio 12; Meda 10; Varese 8; Brescia, Bergamo 6.

32

Venerd 17 Febbraio 2012

Sport
Il risultato finale (7-5) stato determinato soprattutto dalla partenza a razzo dei padroni di casa che si sono portati subito sul 2-0, un vantaggio che ha permesso loro di tenere in mano le redini della gara anche quando la reazione bissolatina si concretizzata nel secondo quarto. Con un po pi di fortuna la Bissolati avrebbe anche potuto raggiungere il pareggio, ma limportante ora tornare a muovere la classifica nel match di sabato a Monza.

Icos in scioltezza anche con Matera


E tornata a sorridere la Pom Casalmaggiore, autoritaria nel match vinto 3-1 contro San Vito

La Bissolati va ancora ko a Piacenza

PALLANUOTO

Seconda trasferta consecutiva a Piacenza per la Bissolati e dopo la sconfitta subita per mano della Farnese stavolta toccato alla capolista Pallanuoto Piacenza cogliere il successo sulla formazione biancazzurra guidata da Del Monaco.

PALLANUOTO

Stage a Cremona per la Nazionale

Serie A2 - Prosegue il momento magico delle violarosa, ora a un passo dal secondo posto
E tornata a sorridere anche la Pom Casamaggiore, che contro il San Vito ha raccolto i tre punti che cercava, rimettendosi cos in marcia dopo tre sconfitte consecutive tra campionato e Coppa Italia. Un match sempre nelle mani delle casalasche, che hanno avuto solo un passaggio a vuoto nel terzo set, ma che hanno strameritato la vittoria per 3-1 (25-17, 25-16, 21-25, 25-9), malgrado lassenza di Rossella olivotto, ancora ferma ai box. PoM CASALMAGGIoRE: Petrucci 4, Zago 22, Nardini 10, Bertone 10, Tomasevic 5, Kucerova 12, Paris (l), Lugli 3, olivotto ne, Masotti, Trabucchi, Giorgi. All.: Milano-Bolzoni. ora serve continuit, ma per far punti a Busnago (quarto in classifica) servir una grande prestazione.

rosegue il magic moment dellIcos Crema. In poco pi di unora di gioco le violarosa hanno avuto la meglio per 3-0 (25-21, 25-16, 25-10) sul Time Volley Matera. Troppo grande il divario tra le due formazioni: Matera a sprazzi ha fatto vedere buone cose, ma le violarosa sono riuscite sempre ad imporsi e a frenare ogni tentativo di svolta delle lucane. Una Togut impeccabile ha trascinato l'Icos sfiorando il traguardo dei 5 mila punti della sua carriera, mettendo palla a terra ben 19 volte, ma tutta la squadra ha dimostrato un buon ritmo di gioco. L'Icos si mantiene saldamente in terza posizione, accorciando le distanze sul Giavano, slittato al secondo posto dopo la sconfitta contro Loreto. ICoS CREMA: Paolini 13, Baggi,

Serie A2
13 Giornata Casalmaggiore-San Vito 3-1 Crema-Matera 3-0 Fontanellato-Pontecagnano rinv. Forl-Busnago rinv. Loreto-Giaveno 3-0 Montichiari-Santa Croce 0-3 San Severino-Sala Consilina 3-1 Soverato-Frosinone 3-2 Prossimo Turno (19-2 h 18) Busnago-Casalmaggiore Frosinone-Crema Giaveno-Forl Montichiari-San Severino Pontecagnano-Soverato Sala Consilina-Fontanellato Santa Croce-Loreto San Vito-Matera CLASSIFICA Loreto 49 Giaveno 47 Crema 45 Busnago* 38 Santa Croce 38 Casalmaggiore* 37 Soverato 30 Montichiari* 25 Frosinone* 23 San Severino 21 Sala Consilina 21 Fontanellato* 19 San Vito* 17 Pontecagnano** 12 Forl** (-3) 9 Matera 7

C gi molta attesa per la presenza a Cremona della squadra nazionale di pallanuoto campione del mondo che si allener sotto il Torrazzo dal 4 al 7 marzo sotto la guida di Alessndro Campagna. Della squadra iridata fanno parte ben tre giocatori che solo qualche stagione fa militarono nella Bissolati, vale a dire Castorino, Giorgetti e Gitto, diventati pilastri della squadraDurante questo stage, il 6 marzo, si disputer anche una partita amichevole tra la squadra azzurra e la nazionale inglese, che sar trasmessa in diretta da RaiSport.

VOLLEY B2

Elisa Togut (Icos Crema)

Togut 19, Nicolini, Fanzini 7, Carrara (L) ne, Devetag 12, Secolo 8, Rossetto (L), Portalupi, Freni ne, Rondon. All.: Barbieri. Domenica lIcos Crema impegnata a Frisinone contro un avversario non certo imbattibile per la terza forza del campionato.

VOLLEY B2

Travolto anche Piacenza i bleus si godono il turno di riposo in vetta alla classifica

Missione compiuta per la Reima Crema che sul campo del Copra Volley Piacenza, fanalino di coda, conquista tre punti importanti per la classifica mantenendo il comando del campionato con 41 punti, frutto di ben quindici vittorie e solo una sconfitta. Il risultato non mai stato messo in discussione da parte dei blues di mister Vittorio Verderio: con la capolista sempre avanti nei primi due set, vinti agevolmente 25-14 e 25-18. Pi equilibrato il terzo parziale, con i padroni di casa che approfittando di un calo dei cremaschi, si sono portati avanti 16-15 al secondo time-out tecnico. La reazione

La Reima sempre pi al comando


dei ragazzi di Verderio non si fatta attendere e invertendo il trend i blues si sono aggiudicati in sicurezza set e partita (25-20). Negli altri campi Sassuolo non ha avuto problemi a sbarazzarsi del Costa Volpino (3-0), mentre Montecchio ha perso il derby veneto con lAvesani per 3-2, incassando cos la seconda sconfitta consecutiva. Si riporta in zona playoff Viadana, grazie al 3-1 esterno a Parma. Il prossimo week end il campionato osserver un turno di riposo ma i ragazzi si alleneranno regolarmente in preparazione del rientro in campo previsto per sabato 25 febbraio contro il

La Reima in azione contro Piacenza

Pastificio Avesani Verona. E stata una bella vittoria ha affermato a fine gara il team manager Andrea Mombelli perch andando oltre lentit del risultato, i ragazzi sono sempre rimasti concentrati ed hanno sbagliato pochissimo sia in attacco sia in ricezione. La tenuta a livello psicologico fa bene sperare per i prossimi impegni di campionato. CLASSIFICA (16 giornata) Crema 41; Sassuolo 35; Montecchio 33; Viadana 32; Modena Est 29; Cisano 26; Bedizzole 24; Verona 23; Parma 22; Gorgonzola 20; Castelnuovo 19; Costa Volpino 18; Vignola 9; Piacenza 2.

La Golden Volley Crema viva e dopo unottima prestazione riuscita ad aggiudicarsi lintera posta battendo la Pavidea Fiorenzuola in quattro set (25-22, 25-22, 25-27, 25-20). Una vittoria che ci voleva e che abbiamo meritano - ha affermato Lisa Fumagalli - una bella prestazione che ci consente di arrivare al meglio allimportante gara di Cingia de Botti tra due settimane in cui non possiamo fare altro che confermare il risultato positivo ottenuto allandata alla Braguti. Molto soddisfatto anche il presidente Arturo Epis, che a fine gara si complimentato con la squadra per lo spettacolo messo in campo e soprattutto per i tre punti messi in cassaforte. In virt dei risultati dellultima giornata, la Golden ha recuperato tre punti sia sul Cingia (travolto 3-0 a Modena) che su Vignola, entrambe sconfitte e quindi sabato 25 febbraio la Golden avr la possibilit di rientrare in gioco vincendo il derby. Nel prossimo week end, invece, il campionato di B2 osserva un turno di riposo.

La Golden vince e torna in gioco

Ok Caccialanza, Molardi, Capelli e Manfredi


di Massimo Malfatto

Nei campionati provinciali individuali note positive per Flora, Bissolati, Fadigati e Stradivari

Finali provinciali 4 targa San Zeno


Sabato 18 si concluder la 4 Targa San Zeno, gara organizzata dalla omonima bocciofila. Nelle prime batterie successi di Massarini-Zinetti, De Stefani-Comizzoli, Dilda-Minini e Bocchi-Rotta. Le finali (inizio ore 18.30), direttore di gara Gabriele Ceriati, si giocheranno al bocciodromo comunale (semifinale) e a San Zeno. Sar questa una delle ultime gare del calendario cremonese dove le partite andranno ai punti 12; infatti dalla gara della Tranquillo (Pap Angelo) gli incontri termineranno ai punti 10. Questa regola, al contrario, non sar valida per le gare del calendario cremasco dove tutto dovrebbe rimanere invariato fino al termine della stagione. Laltra novit, sempre dai primi di marzo che un allievo (o ragazzo) non potr pi giocare nella D, ma in categoria C: Visconti, Ferri (tra gli altri) sono avvisati!

iN BrEVE

Come lo scorso anno le corsie del bocciodromo di Soresina sono state lo scenario finale della seconda (ed ultima) fase del Campionato provinciale, quella della specialit individuale nella quale non sono mancate le sorprese. Nella categoria A gi il cappello per Alberto Caccialanza. Il portacolori della canottieri Flora simponeva in semifinale su Antonio Minerva (12-9) ed in finale si sbarazzava di Virginio Delfanti con un perentorio 12-2. Quarto e quinto posto per i bissolatini Antonio Minerva e Maurizio Salvaderi. La bocciofila rivierasca di via Riglio si riprendeva vincendo il titolo nella categoria B grazie ad Eugenio Molardi, finalista anche lo scorso anno ma

Francesco Manfredi (cat D) e Augusto Capelli (cat C) campioni provinciali

Eugenio Molardi (cat B) e Alberto Caccialanza (A) vincitori nelle rispettive categorie

battuto nei quarti da Salvaderi! Dopo aver superato il cicognolese Giorgio Cremonesi (12-7), Molardi aveva la

meglio nel match decisivo su Maurizio Daguati per 12-8. Profumo di podio per Severino Montani e quinto

classificato Renato Barbieri. Ben tre formazioni delle Querce in finale nella categoria C e un eccellente secondo posto, ma il grande protagonista stato Augusto Capelli. Il portacolori del Fadigati eliminava nei quarti Renato Seniga (12-2), in semifinale il soresinese Franco Campi ed in finale batteva Gianlibero Bocchi che teneva botta fino quasi al termine prima di mollare gli ormeggi. Quarto posto per Sergio Azzini. Infine nella categoria D sorride la bocciofila Stradivari e spadroneggia Francesco Manfredi che in semifinale supera Aurelio Manzoni (12-9) e in finale il beniamino di casa Rosario Affaticato. Ha diretto la gara Giuseppe Mosconi, arbitri di finale Battista Filini e Giancarlo Tosi.

Al bocciodromo trionfano Bassotti-Lodigiani


Nonostante sia stata allestita in poco tempo e allultimo momento, ha riscosso molto successo la gara promozionale, autorizzata dal comitato provinciale e organizzata dal gestore del bar-ristorante del bocciodromo comunale. Riservata a 64 coppie, con vincolo di societ, la manifestazione ha visto la partecipazione di diversi big come Marco Luraghi, Meroni, Brandoli, Cigarini, Suardi, Antonini, Leoni, Membrini e Zovadelli. Risultati scontati (tutti successi di categoria A!) nei quarti di finale con vittorie di Pedrignani-Minerva su Marzolini-Cassinari e di Bassotti-Lodigiani sui fidentini Bergonzi-Dalla

Coppa Italia Juniores


Primo importante appuntamento stagionale per i nostri giovani bocciofili impegnati domenica 19 in Coppa Italia. Si giocher sulle corsie del bocciodromo di Sal dove la squadra grigiorossa dovr fare attenzione contro Brescia e Legnano; in caso di successo della terzina trasferimento a Vobarno per disputare la seconda fase. La formazione cremonese sar guidata da Roberto Dilda e formata da Filippo Celardo, Mattia Visconti, Andrea Ferri, Marco Luccini e Nicolas Testa. Accompagnatore Gianfranco Ghirardi.

Lodigiani, Bassotti, i gestori del bocciodromo di Cremona (organizzatori della promozionale),Pedrignani e Minerva

Giovanna; Antonini-Zovadelli vincevano senza giocare contro Fattebene-Tamagni (impegnati in finale a Fiorenzuola), mentre il derby Astra se lo aggiudicavano Botta e Favalli su Corbari e BoboPedretti. Semifinali equilibrate con Pedrignani-Minerva che simponevano su Zovadelli-Antonini sul filo di lana mentre Bassotti-Lodigiani avevano la meglio su Botta-Favalli per 12-8. Finale senza storia e netta vittoria dei sanitari sui bissolatini per 12-4. Ha diretto la gara Gabriele Ceriati, pubblico abbastanza numeroso durante la settimana, nonostante il maltempo, perfetta lorganizzazione.

roprio sul pi bello la Juventus ha rallentato vistosamente e Antonio Conte non ha trovato di meglio che attaccare i direttori di gara. Forse in un paio di occasioni gli arbitro hanno sorvolato su rigori che si potevano fischiare, ma il tecnico della Juve ha volutamente omesso di rimarcare che la squadra ha perso lucidit e che soprattutto gli attaccanti non segnano. A secco con Siena e Parma, i bianconeri hanno trovato due gol in Coppa Italia con il Milan grazie al difensore Caceres, che difficilmente nella sua carriera realizzer unaltra doppietta. La sensazione che il Milan possa risolvere le partite in ogni momento grazie ai tanti campioni presenti nella rosa, mentre la Juve domina spesso gli avversari, ma di vere occasioni da gol ne confeziona davvero poche. Del resto, il Borriello visto in maglia bianconera non certo luomo della provvidenza e se aggiungiamo che Vucinic non mai stato un grande goleador, il digiuno della squadra presto spiegato con il calo di condizione di Matri. Forse a Torino qualcuno si montato la testa, dimenticando che lobiettivo stagionale della Juve la qualificazione alla Champions, pi che la

Juve in frenata e col problema del gol


23 Giornata Atalanta-Lecce 0-0 Bologna-Juventus rinv. Cagliari Palermo 2-1 Catania-Genoa 4-0 Inter-Novara 0-1 Lazio-Cesena 3-2 Napoli-Chievo 2-0 Parma-Fiorentina rinv. Siena-Roma 1-0 Udinese-Milan 1-2 Prossimo Turno (19-2 h 15) Cesena-Milan Fiorentina-Napoli (17-2 h 20.45) Genoa-Chievo Inter-Bologna (17-2 h 20.45) Juventus-Catania (18-2 h 20.45) Lecce-Siena (h 12.30) Novara-Atalanta Palermo-Lazio Roma-Parma Udinese-Cagliari (h 20.45) CLASSIFICA Milan 47 Juventus* 46 Lazio 42 Udinese 41 Inter 36 Roma 35 Napoli 34 Palermo 31 Cagliari 30 Genoa 30 Fiorentina** 28 Parma* 28 Catania** 27 Atalanta* (-6) 27 Chievo 27 Siena* 23 Bologna** 22 Lecce 18 Cesena* 16 Novara 16

Sport Week

Venerd 17 Gennaio 2012

33

SERIE A - Dopo due 0-0 in campionato la concorrenza del Milan (in ripresa) si fa sempre pi pericolosa

Mirko Vucinic

vittoria dello scudetto. Domenica la squadra di Conte ospita un Catania in forma e il tecnico non pu essere tranquillo, visto che i bianconeri soffrono tantissimo le provinciali, che difendono a pieno organico e pressano per 90 minuti. Al contrario, il Milan sembra aver superato il momento pi difficile, causato dai tanti infortuni e lessere rimasto a contatto della

Juve fa pendere decisamente la bilancia dalla parte dei rossonera, che per sono obbligati a vincere a Cesena, dove lo scorso anno persero nettamente. Si aggrava, invece, la crisi dellInter, che ha finito la benzina. Perdere con il Novara di Mondonico un segnale davvero negativo per un gruppo che rischia di uscire di scena gi in inverno dalla lotta per la zona

Champions. Facile dare la colpa a Ranieri, che invece stato bravo a rimotivare un gruppo alla sbando, che sul pi bello ha dimostrato di essere logoro e non pi in grado di giocare ogni tre giorni. Serviva un cambio generazionale, che Moratti non ha voluto fare. Quindi di chi la colpa di questo flop? Fabio Varesi fabiovaresi16@libero.it

Il Milan ha sfatato il tab inglese. Dopo tre eliminazioni agli ottavi di Champions (nellordine per mano di Arsenal, Manchester United e Tottenham), i rossoneri hanno strapazzato 4-0 un Arsenal davvero modesto, lontano parente della squadra che sfior la vittoria in Champions nel 2006 e che per anni stata un osso duro per tutti. Ci non significa che il Milan non sia stato bravo: subito aggressivo, ha giocato con grande concentrazione e in pratica ha dominato la sfida per tutti i 90 minuti. Certo, con Boateng, Ibra e Robinho in campo tutto diventa pi

Un Milan formato europeo ha finalmente sfatato il tab inglese


CHAMPIONS
facile, ma anche i gregari Antonini, Abate e Van Bommel hanno dato un grande contributo. Insomma, il calcio italiano ritrova una squadra in buona forma, che pu fare strada in Europa e soprattutto confermarsi in campionato. Una vittoria che d morale anche alle altre due italiane impegnate in Champions: il Napoli affronta marted un Chelsea in crisi, tanto che mai come questanno appare battibile, mentre mercoled lInter pu riscattare un periodo negativo con un Marsiglia non certo irresistibile. Insomma, il nostro calcio sta rialzando la testa.
Kevin Price Boateng

Una nuova favola sta entusiasmando il calcio italiano. E quella del Sassuolo, capolista con merito in serie B, che comincia a sognare il grande salto nella massima serie. Un nuovo Chievo, che ha per alle spalle un presidente facoltoso, che con intelligenza sta portando avanti un progetto ambizioso, senza per sperperare denaro. Un Sassuolo che punta sui giovani e che questanno ha azzeccato tutte le messe, a partire dellemergente tecnico Pea, gi contattato la scorsa estate dalla Cremonese. Per non parlare del bomber Gianluca Sansone, protagonista fino ad ora di una stagione superlativa. Sabato la capolista ospita il Varese in un match che si annuncia di ottimo livello, tra due squadre in grande forma. Un esame importante per misurare le ambizioni degli emiliani. Torna finalmente in campo anche il Pescara di Zeman (fermo da due turni a causa del maltempo), impePea, tecnico gnato contro un AlbinoLeffe del Sassuolo in affanno, mentre laltra capolista, il Torino, misurer luned sera i progressi della Samp, che alla luce della classifica non pu che vincere. Bene, infine, il Brescia che con Calori ha conquistato 16 punti in sei gare, oltretutto senza subire gol. Per alimentare speranze di playoff, le rondinelle hanno bisogno dei tre punti anche contro il Modena, ma il match si annuncia non facile. 27 GIORNATA Bari-Sassuolo 1-2, Cittadella-Brescia 0-2, Crotone-Grosseto 2-2, Livorno-Vicenza 1-1, Modena-Padova rinv., Pescara-Juve Stabia rinv., Reggina-Empoli 3-2, SampdoriaAlbinoLeffe 1-0, Torino-Nocerina 3-1, Varese-Gubbio 1-0, Verona-Ascoli 2-0. CLASSIFICA Sassuolo*, Torino* 53; Pescara**, Verona 51; Padova* 45; Varese 44; Reggina* 39; Brescia* 38; Sampdoria* 37; Bari (-2) 36; Cittadella, Grosseto 34; Juve Stabia* (-4) 33; Livorno 30; Vicenza 28; Crotone (-1) 27; Modena*** 24; Empoli*, AlbinoLeffe*, Gubbio* 23; Ascoli* (-7) 22; Nocerina 18. PROSSIMO TURNO (18-2 h 15) AlbinoLeffe-Pescara, AscoliGrosseto, Brescia-Modena, Juve Stabia-Reggina, Livorno-Bari, Nocerina-Cittadella, Padova-Empoli, Sassuolo-Varese, VeronaGubbio, Vicenza-Crotone, Torino-Sampdoria (20-2 h 20.45).

Sassuolo, la favola continua Esame verit per la Samp


SERIE B

LANALISI
Potito Starace

Il flop in Coppa Davis conferma le difficolt in campo maschile


Tutto come previsto. LItalia di Davis nulla ha potuto contro la Repubblica Ceca, nettamente favorita e alla fine trionfatrice in scioltezza per 4-1. Seppi e Bolelli hanno fatto un bella figura, ma nello sport conta vincere e la sensazione che gli azzurri avrebbero perso anche contro le seconde linee della squadra ceca. Il ritorno nel gruppo mondiale di Coppa Davis non deve mascherare i limiti del tennis italiano, che a livello maschile non in grado di sfornare un giocatore da primi dieci del mondo dai tempi di Panatta e Barazzutti. Un bilancio negativo da condividere con ben poche nazioni. Un po tutti, infatti, hanno avuto un campione da top ten, persino Paesi che non hanno mai avuto soddisfazioni in campo tennistico come Svizzera e Austria. Campioni si nasce, ma buoni giocatori si diventa, quindi i risultati negativi sono da addebitare anche una classe dirigenziale incapace di rinnovarsi e di affidarsi ad allenatori vincenti. Discorsi fatti e rifatti, ma nulla cambia e ogni torneo del Grande Slam vede gli italiani tutti fuori gi al secondo turno. Lo scorso anno Fognini ha raggiunto i quarti a Parigi, ma da allora non ha pi vinto una partita ed scivolato in classifica. Seppi, Starace e Bolelli a mala pena riescono ad entrare tra i primi 50 della classifica mondiale, ma oltre non possono andare. In campo femminile le cose sono andate decisamente meglio, ma ora c il problema di un ricambio generazionale non allaltezza della Schiavone. Insomma, il tennis azzurro dovr soffrire anche nellimmediato futuro e lunica speranza al momento quella che nasca un campione. Nellattesa, ci accontenteremo di salvare la serie A di Coppa Davis...

Il tennis italiano non esce dalla crisi

NEWS

Il presidente del Consiglio non firmer le garanzie per la candidatura di Roma alle Olimpiadi 2020. Data lattuale situazione, il governo ritiene che non sarebbe coerente impegnare lItalia in questa garanzia che potrebbe mettere a rischio i denari dei contribuenti. Molti rimarranno delusi, ma quelli pi responsabili tireranno un sospiro di sollievo, perch in questo momento lItalia ha cose pi importanti a cui pensare. Non una bocciatura del progetto, ma abbiamo ritenuto di dover essere molto responsabili in questo momento della vita italiana, ha commentato Monti. SCHERMA La pluri medagliata Valentina Vezzali tornata al vertice del ranking mondiale di fioretto.

Tramonta il sogno di Roma olimpica

Dolci
INGREDIENTI PER 6 PERSONE
200 g di farina 140 g di burro 80 g di zucchero Sale 130 g di marmellata di arance 130 g di marmellata di limone

Le ricette di Nonna Felicita


Crostata alla marmellata di agrumi
Impastate con le mani la farina, il burro e lo zucchero ed il sale, fino a quando la pasta sar morbida, quindi lasciatela riposare per 1 ora. Imburrate una teglia rotonda, infarinatela e stendete sul fondo e ai bordi uno strato di pasta tenendone da parte un po'. Spalmate al centro la marmellata di arancia ed intorno quella di limone. Decorate la superficie con la pasta rimasta Infornate a 180 gradi per 35-40 minuti.

Crepes allarancia e cioccolato

Souffl alla vaniglia

Ciambella alla ricotta glassata


INGREDIENTI PER 4 PERSONE
300 g di zucchero Un limone 3 uova 400 g di ricotta 320 g di farina Una bustina di lievito per dolci Un cucchiaino di gelatina di lamponi 200 g di zucchero a velo Un pizzico di sale Un cucchiaio di confettini di zucchero (bianchi e rosa) Filini di zucchero colorati Lavorate i tuorli con lo zucchero e la scorza grattugiata del limone, poi unite la ricotta stemperata con la forchetta e quindi 300 g di farina setacciata con il lievito. Amalgamate infine gli albumi montati a neve con un pizzico di sale. Imburrate e infarinate leggermente uno stampo da ciambella, versatevi il composto e cuocete un'ora nel forno gi caldo a 180 gradi. Fate raffreddare il dolce su una gratella. Lavorate lo zucchero a velo con 2 cucchiai di succo di limone filtrato e quando il composto ricade come un nastro amalgamatevi la gelatina. Spalmate il dolce con la glassa, quindi fatevi aderire i confettini e i filini colorati coprendo il pi possibile la superficie della ciambella.

INGREDIENTI PER 8 PERSONE


Per le crepes: 150 g di farina 3 cucchiai di zucchero 3 uova Un bicchiere e mezzo di latte 2 cucchiai di burro fuso 2 cucchiai di cognac 30 g di burro Un pizzico di sale Scorza d'arancia a filetti Per il ripieno: 200 g di cioccolato fondente 40 g di burro 5 cucchiai di panna liquida Un cucchiaio di grand marnier

INGREDIENTI PER 4 PERSONE


10 cl di latte Un baccello di vaniglia 50 g di burro 30 g di farina 100 g di zucchero 5 uova Zucchero a velo per spolverizzare

PREPARAZIONE

PREPARAZIONE
Scaldate il latte insaporito con il baccello di vaniglia tagliato a met nel senso della lunghezza (in modo che escano i semini neri). Fate fondere il burro in una casseruola, unite la farina e, mescolando con un cucchiaio di legno, amalgamate i due ingredienti. Levate il recipiente dal fuoco e aggiungete il latte bollente, dopo aver eliminato il baccello di vaniglia, poco alla volta, badando che non si formino grumi. A fiamma molto bassa, cuocete il composto fino a quando si sar addensato, poi toglietelo dal fuoco e unite lo zucchero mescolando ancora. Lasciate intiepidire un poco il composto e unite i tuorli, uno alla volta. In un recipiente, montate a neve gli albumi e aggiungeteli con delicatezza alla miscela. Imburrate uno stampo da souffl di circa 20 centimetri di diametro e riempitelo con il composto preparato. Cuocete in forno (preriscaldato a 200 gradi) per 20-25 minuti senza mai aprire lo sportello.

Frittelle di zucca alla veneziana


INGREDIENTI PER 4 PERSONE
Un kg di zucca gialla 150 g di uvetta sultanina 100 g di fior di farina bianca Una bustina di lievito Un limone Zucchero semolato Sale Olio di semi

PREPARAZIONE
Mettete a bagno in acqua tiepida l'uvetta sultanina. Pulite e lavate la zucca, quindi tagliatela a pezzi, metteteli in una piccola casseruola, copriteli con poca acqua e fateli cuocere per circa 20 minuti a partire dall'inizio dell'ebollizione. Una volta cotti lasciateli asciugare su un telo pulito. Ponete la zucca in una ciotola, unite l'uvetta ben strizzata e asciugata - due cucchiaiate di zucchero, la farina e il lievito fatti cadere insieme da un setaccino, una presa di sale e la buccia di limone grattuggiata. Mescolate bene gli ingredienti, quindi formate tante palline grosse poco pi di una noce, friggendole in olio di semi bollente o nello strutto. Mano a mano che le togliete mettetele su un piatto coperto da carta di tipo assorbente, cospargete di zucchero semolato (o a velo) e appena tutte saranno pronte servitele.

Mescolate la farina con 2 cucchiaiate di zucchero. Unite le uova, amalgamate e incorporate latte, burro fuso e poco sale. Unite il cognac, mescolate e lasciate riposare. Nel frattempo fondete il cioccolato grattugiato nella panna, incorporate 40 g di burro e il Grand Marnier e mescolate fino a ottenere una crema densa. Ungete una padella antiaderente e, quando il fondo caldo, versatevi un mestolo di composto per crepes in modo da formare uno strato sottile. Dopo un minuto, giratelo come se fosse una piccola frittata e fate cuocere. Eseguite lo stesso procedimento per le altre crepes, distribuite al centro di ciascuna un cucchiaio di crema al cioccolato, ripiegatele in quattro, sistematele in una pirofila, cospargetele con la buccia d'arancia, il rimanente burro e un cucchiaio di zucchero, quindi infornate e gratinate per qualche minuto. Servitele con una salsa d'arancia preparata cuocendo del succo d'arancia con un po' di zucchero e insaporita con del Grand Marnier.

Grandi sfilate di carri allegorici in tutta Italia


Venerd 17 Febbraio 2012

Speciale Carnevale
Il Carnevale di Venezia conosciuto per la bellezza dei costumi, lo sfarzo dei festeggiamenti nella magica atmosfera della Laguna e consta di diversi giorni fitti di manifestazioni di svariato tipo. Un tempo il Carnevale consentiva ai Veneziani di lasciar da parte le occupazioni per dedicarsi totalmente ai divertimenti. Si costruivano palchi nei campi principali, lungo la Riva degli Schiavoni e in Piazza San Marcoe la gente accorreva per ammirare le attrazioni, le pi varie: i giocolieri, i saltimbanchi, gli animali danzanti, gli acrobati, trombe, pifferi e tamburini venivano consumati dalluso. Il carnevale dei giorni nostri un magnifico happening che coinvolge importanti sponsor, le reti televisive, le fondazioni culturali e che richiama folle di curiosi da tutto il mondo con migliaia di maschere in festa e con una pacifica e sgargiante occupazione della Laguna. Tra le calli della meravigliosa citt, per una decina di giorni, si svolge una continua rappresentazione di teatrale allegria e giocosit, tutti in maschera a celebrare il fascino di un mondo fatto di balli, scherzi, gal esclusivi e romantici incontri. Laspetto pi significativo, curioso e folcloristico il Volo dellAngelo. La Colombina ogni anno si libra sul Campanile di Piazza San Marco. Il lancio sempre accompagnato dallormai noto e splendido corteo medievale in costume. Il tema del 2012 il Grande Toro, ispirato alla rievocazione degli antichi riti che in Laguna erano legati alla festa dei tori. Il Carnevale si concluder marted 21 febbraio con la Vogata del Silenzio, un corteo di gondole silenziose che dal Ponte di Rialto raggiungeranno il Bacino di San Marco e sar qui che si celebrer il simbolico sacrifico del Toro, salutando cos ledizione del 2012. Il Carnevale di Viareggio uno dei pi importanti e maggiormente apprezzati a livello internazionale. A caratterizzarlo sono i carri allegorici, pi o meno grandi, che sfilano nelle domeniche fra gennaio e febbraio sui quali troneggiano enormi caricature in cartapesta. Ogni anno, una parata di ospiti illustri, di politici, di personaggi dello sport e dello spettacolo va a Viareggio per ammirare la propria effige in cartapesta i cui tratti somatici vengono maggiormente evidenziati ironicamente. La sfilata di carri una tradizione che risale dal 1873 quando alcuni ricchi borghesi decisero di mascherarsi per protestare contro le tasse: tra i giovani benestanti della citt nacque lidea di una parata di carrozze che, fin da subito, assunse carattere di sbeffeggio, in linea con la millenaria tradizione carnevalesca che ha lo scopo di mettere a nudo ed esorcizzare i problemi della societ.

35

di Michela Fontana

Il carnevale una festa che si celebra nei paesi di tradizione cristiana soprattutto in quelli di tradizione cattolica. I festeggiamenti si svolgono spesso in pubbliche parate in cui dominano elementi giocosi e fantasiosi. Lelemento distintivo e caratterizzante del carnevale e luso del travestimento. Il Carnevale non termina ovunque il Marted grasso, fa eccezione per esempio quello di Viareggio che si conclude la domenica successiva alle Ceneri. I Carnevali italiani pi importanti nel Mondo sono quello di Venezia, Viareggio, Ivrea e Sciacca in Sicilia. La loro fama oltrepassa i confini nazionali e sono in grado di attirare turisti sia dalle regioni italiane che dallestero. Uno dei carnevali pi antichi quello di Verona , risalente al medioevo.

Il 2011 ha segnato una data memorabile della storia del Carnevale di Viareggio con linaugurazione della Cittadella del Carnevale, la fabbrica dei sogni di cartapesta, un complesso polifunzionale di grande pregio architettonico che ospita i moderni laboratori per la costruzione dei carri, la scuola di cartapesta, il Museo del Carnevale e un percorso multimediale proteso a valorizzare e diffondere la memoria storia e culturale del Carnevale di Viareggio e del Carnevale di tutto il mondo. Il Carnevale senzaltro la festa pi allegra dellanno. La pi attesa dai bambini, la pi trasgressiva per i pi grandi. Varie sono le tradizioni popolari di questo periodo dellanno in gran parte dei Paesi del Mondo. Ogni regione vanta ricette gastronomiche particolari e secolari. Nel dolce si denota una singolare voglia di evasione e trasgressione. Lo zucchero caramellato e

dorato dallolio ad alta temperature trasforma anche il pi semplice impasto in qualcosa di irresistibilmente stuzzicante e profumato. La cicerchiata una specialit tipica del Centro Italia ( Abruzzo, Umbria, Marche e Lazio ), gli struffoli sono invece tipi del Sud. La ricetta pi semplice e allegra fra quelle dei dolci di Carnevale sono le Chiacchere. Le si ritrova in tutta Italia sebbene con nomi diversi. Tipiche della tradizione gastronomica friulana sono le castagnole, gustose e morbide, adatte anche ai bambini. Cuscinetti di pasta ripieni di marmellata, frutta secca o ricotta sono di tortelli o ravioli dolci. Avete gi pensato al vostro costume e fatto scorta di coriandoli e stelle filanti? Se la risposta positiva allora non vi resta che scegliere la miglior destinazione per festeggiare in allegria.