Sei sulla pagina 1di 4

[c/p

FEDERAZIONE NAZIONALISTA ITALIANA


160 Mariano Comense,22066Como]
Numero 1 Anno I NovembreDicembre

La voce del NAZIONALISTA


Noi di FEDERAZIONE NAZIONALISTA ITALIANA
Buona giornata a voi che credete, se siete in questa pagina perch siete Italiani ma soprattutto Vi sentite Nazionalisti. Mi sembra alquanto inutile scrivere contro chi ci siamo imposti di lottare, contro cosa vogliamo lottare, i problemi di questa Patria sono sotto gli occhi di tutti, il sistema del capitalismo si sta sgretolando in tutta Europa. Il vento Nazionalista sta soffiando con impeto e non pu essere il contrario, leuro voluta dai massoni in questo decennio a portato alla luce il vero intento, quello di distruggere le sovranit dei popoli europei. Noi siamo nati per ridare la voce a chi da sempre deve essere riconosciuto come lunico sovrano della Patria il popolo!! Federazione Nazionalista Italiana non vuole e non deve essere uno dei tanti movimenti/partiti oggi presenti sul nostro territorio, noi non accettiamo alleanze, intese od altro con nessuno. Ma soprattutto noi non RINNEGHIAMO! Facciamo una domanda banalissima ma siamo certi che tutti non sapranno rispondere, la domanda : in quale partito o movimento riconoscete la difesa del popolo italiano? Federazione, dal primo giorno di nascita non ha chiesto nulla a nessuno e stiamo crescendo siamo una realt, una realt scomoda per tanti anzi per tutti, le destre impotenti ad ogni sorta di contrapposizione alle sinistre in agonia, le destre al vile servizio dei capitalisti del centro destra, due partiti senza valori. Lestrema destra senza pi ideali pronta ad appropriarsi di idee non proprie tanto per apparire e rinnegando anche la storia! Vogliamo ritrovare le vere e sane identit che hanno sempre distinto il grande popolo Italiano nei millenni, un popolo una terra che ha fatto parte della storia del mondo, abbiamo tutto ma questi pseudo governanti oggi non ci permettono nemmeno di vivere degnamente, dobbiamo riprenderci la sovranit popolare. Tutto questo lo dobbiamo fare per il nostro Onore ma soprattutto per ridare un futuro alle nostre generazioni, quando guardo mio figlio negli occhi nella sua innocenza non pu sapere cosa domani lo aspetta al varco, noi stiamo vivendo in prima persona alla disfatta di quella che chiamano democrazia, io personalmente non ne vedo! La colpa di tutto questo anche per colpa nostra, abbiamo vissuto un finto benessere che ci ha rapiti e loro quelli che abbiamo votato invece di fare gli interessi del popolo elettore ci hanno messo alla gogna. E alquanto inutile scrivere quello che stato fatto contro la nostra Patria sono solo lacrime di sangue versate. Il nostro intento ora quello di riunire un credo, unideale, una fede, dove il popolo Nazionalista ritorni ad essere sovrano e per far questo dobbiamo essere uniti per destabilizzare queste false classi politiche, annientandole schiacciandole e scacciarle! Dobbiamo rivedere le leggi ,le sentenze e le pene. Chi ci rappresenta se sbaglia deve essere sospeso e giudicato nessuna impunit deve tutelare nessun nome nessun titolo. Valerio Ronchi segretario Nazionale

Seg. Nazionale: VALERIO RONCHI Presidente: GIUSEPPA CALTAGIRONE Vice-presidente STEFANO MARIOTTI

Siamo figli di un glorioso passato,ma siamo anche padri di un tremendo futuro

Pagina 2
La voce del NAZIONALISTA

Quando un comunista urla Abbasso il nazionalismo!, parla dellipocrita patriottismo borghese che vede leconomia solo come un metodo di riduzione in schiavit. Se noi spieghiamo agli uomini di sinistra che il nazionalismo, cio laffermazione della Patria, e il capitalismo, che rappresenta labuso delle sue risorse, non hanno nulla a che spartire, anzi sono come il fuoco e lacqua, allora anche loro giungeranno a sostenere la Nazione. Questo il nostro vero compito di Nazionalista. Siamo stati i primi a riconoscere questi rapporti e i primi ad iniziare la lotta. Come nazionalisti vogliamo stimolare la giustizia sociale in una nuova Italia. Una giovane patria si lever quando il fronte Nazionalista sar compatto. La giustizia sociale diverr realt quando la Patria sar libera. Adattamento Luca Infantino

Scandalo Monte dei Paschi di Siena/PD


LO SCANDALO DI MPS CI COSTA 3,9 MILIARDI, SPESI DA MONTI PER COPRIRE LE MAGAGNE DEL PD Quando Bersani ha attaccato Renzi per i suoi sostenitori fruitori dei paradisi fiscali, in stile un po' mafiosetto, il Sindaco di Firenze gli ha risposto: Parliamo di banche e finanze! A cosa alludeva? Di vicende allegre che si riconducono al PD che ne sono molte, uno di questi lo scandalo Monte dei Paschi, u na vergogna rossa per coprire la quale ora stiamo dissanguandoci tutti, visto che Monti intervenuto con 3,9 miliardi di euro nostri! Com' facile spendere i soldi degli altri, ma la causa era nobile, garantirsi l'appoggio del PD che, di fatto, il padrone del Governo! La Montepaschi nella sciagurata gestione dell'ex PCI Giuseppe Mussari, acquist due banche che l'hanno ridotta a perdere un patrimonio solidissimo, frutto di secoli di ottima gestione, era la pi antica banca italiana! La prima fu un affare che pare stesse molto a cuore a D'alema, la Banca del Salento! Comprata a prezzo maggiorato, perch nei parametri per fissare il prezzo ci sono certi prodotti di investimento, la Salento li fece figurare ma in realt non erano validi, per cui la Monte Paschi pag un valore maggiorato, si trov migliaia di dipendenti in pi con poco capitale raccolto. La seconda, lAntonveneta, fu acquistata per 9 miliardi quando il suo valore era di 2 a dir molto. Dove sono finiti gli altri 7 miliardi? Non si sa, si parla di fondi neri all'estero, un miliardo sparito del tutto nella faticosa ricostruzione, fatto sta che ad oggi nessuna risposta della Magistratura. Il responsabile, Mussari, forte dello scudo che offre la tessera PD, non in galera, anzi l'hanno premiato, scandalo nello scandalo, ora Presidente dell'ABI, potentissima Associazione Bancaria Italiana! il governo Monti e i suoi tecnici hanno regalato quasi 4 miliardi di euro, soldi nostri, alla MPS, comprando titoli spazzatura, come si sapeva benissimo e ben prima che Moody's li conclamasse come tali. Il Tesoro ha pagato 3,9 miliardi per una banca il cui valore di 2,6 miliardi! Ma che professori sono? Il sospetto di conflitto d'interesse forte, gli intrecci sono pi d'uno: in banchiere rosso Alessandro Profumo, insediato alla Presidenza MPS, dopo la pessima prestazione in Unicredit, in cui al flop si aggiungerebbe l'evasione o meglio frode fiscale su cui sta indagando la Magistratura, il fratello del ministro della Istruzione; Vittorio Grilli, ora ministro dellEconomia e al tempo direttore generale del Tesoro; Anna Maria Tarantola, allora altissima funzionaria di Bankitalia, premiata da Monti con la Presidenza RAI. Tutta la corruzione italiana non dilapida nemmeno un decimo di quanto stanno spedendo questi tecnocrati su ordine della sinistra

Scandalo elezioni 2013


il capitale SPECULATIVO in opposizione al capitale CREATIVO & PRODUTTIVO in gran parte il male delleconomia
Scandaloso e vergognoso "veramente dire poco !!! La scelta della data del 13 aprile, per il voto in alternativa a quella del 6 aprile pu apparire casuale ma non lo affatto: votando il 6 di aprile, infatti, i parlamentari alla prima legislatura non rieletti non avrebbero maturato la pensione. Votando invece come stabilito dal Consiglio dei ministri il 13 aprile, ovvero una settimana dopo, acquisiranno la pensione. "E poi parlano di voler fare l'election day per ridurre i costi della politica! Ben altri saranno i costi di queste pensioni, non solo in termini quantitativi, ma anche per il messaggio dato al paese, perch questo il tipico esempio di come fatta la legge viene subito trovato l'inganno". MORALE DELLA FAVOLA 300.000.000 (si avete letto bene: TRECENTOMILIONI, chiaramente di Euro) DI COSTI PER QUESTA -------------- CHE DOPO POCHISSIMI MESI SENZA FAR NULLA HANNO GIA' LA PENSIONE CHE E' DI PLATINO (ALLA FACCIA DEI PENSIONATI CHE DOPO UNA VITA DI LAVORO PER MANGIARE RACCATTA LA VERDURA RIMASTA A TERRA NEI MERCATI). I TELEGIORNALI CORROTTI E PREZZOLATI NON LO DICONO, I GIORNALI NEMMENO, SOLO INTERNET PERMETTE DI CONOSCERE QUESTA SCHIFEZZA.

In Italia nei primi sei mesi dellanno quasi 35 imprese al giorno hanno dichiarato default, oltre mille al mese, per un totale di 6.321 fallimenti: numeri da brivido che misurano la febbre delleconomia. I settori pi colpiti sono le costruzioni e il commerci. Quasi un quinto di tutti i fallimenti riguarda ledilizia, che si conferma il grande malato delleconomia con 1.345 casi, sommando per i microsettori della costruzione di edifici, degli installatori e delledilizia specializzata. La situazione critica del settore edile trova peraltro conferma nel drastico allungamento dei tempi di pagamento ai fornitori.

Azioni&iniziative Sociali: Distribuzione alimentare


Dal 2 novembre 2012 siamo attivi nella raccolta di prodotti alimentari(scatolame, farina, pasta,legumi e cibi a lunga conservazione). Tali alimentari saranno portati ad italiani bisognosi, vedi anziani con pensioni sociali ridicole, disoccupati con famiglia, famiglie mono reddito con 4 o pi figli. Questo un servizio gratuito e rivolto al sociale. Tale iniziativa svolta privatamente dai militanti del partito; sottolineando lostilit trovata presso le istituzioni ; le quali rifiutano di dare un sostegno ai cittadini per la paura di perdere la propria sedia. Liniziativa riguarda lasse del Sempione. Info: nazionalistaluca@gmail.com tel 3927989459

Pagina 3 La voce del NAZIONALISTA

Dal Piemonte il nostro ALESSANDRO


Le universit devono essere libere e allinterno ci deve essere una piena libert di pensiero. La libert di pensiero non deve tradursi in delitto dopinione. Le opinioni non possono essere considerati dei reati. Nessuna legge deve limitare la libert dinsegnamento 2012. Il popolo Maja ha previsto, per il 21 dicembre, la fine del mondo. Potrebbe anche essere. Ma quale fine? Per quanto riguarda il nostro Paese,la fine del mondo umano o la fine del mondo politico? Si, perch il popolo Maja ha dimenticato di indicare con esattezza, in quale "campo" avverr la fine del mondo. Ho voluto usare questa notizia, per entrare, passando dalla porta di servizio, nel mondo politico. Ormai, da qualsiasi parte ti giri, in qualsiasi luogo ti trovi, su qualsiasi cosa si discuta, si cade sempre li....." Ah!! Questi ladri delinquenti che ci governano!!!!"...."Sono solo degli approfitatori"...."Loro non si preoccupano perch non li hanno, i nostri problemi"...ecc. ecc. Sono 40 anni, e mi limito a dire solo 40, ma dovrei aggiungerne altri, che al governo, nel mondo della politica, si vedono sempre "LE STESSE FACCE". Da pi di 40anni ci sono sempre gli stessi nomi e cognomi, forse, in alcuni casi, cambia il nome, ma il cognome resta lo stesso. E allora io mi chiedo: ma se dopo pi di 40anni di governo da parte delle stesse facce, ci troviamo ad essere in una situazione di quasi "di non ritorno", cosa dobbiamo ancora aspettare? Dobbiamo affidarci al nuovo che avanza? (frase gi sentita). E il nuovo si chiamerebbe Beppe Grillo? Beh, non me ne vogliano i sostenitori del M5S, ma sono convinto che si passerebbe dalla padella alla brace, e ho delle motivazioni per pensare questo. Il primo pensiero mi venuto quando ho sentito che il nuovo sindaco di Parma, appartenete al movimento di Grillo, ha deciso di andare al lavoro in bicicletta, ma in una seduta del suo consiglio, ha pensato bene di aumentare gli stipendi degli amministratori comunali (Ma come, non era per la lotta agli sprechi della politica? per altro, notizia mai smentita dai diretti interessati). Da destra a sinistra si sentono solo lamentele, critiche, negazioni su questo e su quello, ma nessuno propone. Si, perch io sono fermamente convinto che la politica, prima di tutto, sia fatta di proposte, di voglia di costruire e non solo nel dire:"Questo non va bene, quello non va bene". In Federazione Nazionalista ho apprezzato come prima cosa i valori che la contradistinguono, e cio: Famiglia, Patria, Dignit e tutti quei valori che, per una cosa o per l'altra, sono in via di estinzione, se non quasi spariti. Tenuti in vita da chi, come me, crede ancora e vuole difendere questi valori. Valori che mi hanno insegnato e trasmesso i miei genitori, i miei nonni, le istituzioni che qualche decennio passato, ancora cercavano di trasmettere attraverso gli insegnanti, i professori. Ho avuto modo di dibattere con altre persone questi argomenti, discussioni sui valori, sulla dignit umana che ci stanno cancellando, sulla politica arrivista che ormai ci opprime. Tutti concordi nel dire basta. Si, a parole. Ma i fatti quando saremo pronti a farli??? Gi, i fatti, perch continuando con le parole ci metteremo sullo stesso piano dei politici che noi stessi critichiamo. La parola AZIONE sta diventando un tab. Non voglio approfittare e tanto meno ironizzare sulle disgrazie degli altri, ma se vero che abbiamo centinaia di migliaia di cassa integrati e disoccupati, gi loro potrebbero bastare per riempire le piazze e mettere alla gogna tutte le amministarzioni d'Italia. Ho criticato delle iniziative, sicuramente lodevoli per l'impegno, ma non organizzate nel modo giusto, contro la politica italiana. Le ho criticate perch concentrate in un solo luogo, dove veniva chiesto agli italiani di recarsi nella capitale per manifestare. Mi sono subito domandato come, un disoccupato piemontese,ma anche di qualsiasi altra regione, potesse permettersi di acquistare un biglietto ferroviario e recarsi a Roma a manifestare. Sono fermamente convinto che, prima di tutto, ci debba essere un coordinamento locale che, in contemporanea con altri coordinamenti, si sforzi di portare in tutte le piazze italiani, davanti ai palazzi comunali, provinciali, regionali, gli abitanti del luogo. Un disoccupato, un treno non se lo pu pagare, ma un biglietto del bus cittadino, si. Ci pu anche arrivare a piedi, se ha veramente la volont di fare, di agire. Una speranza che mi rimasta la nutro per Federazione Nazionalista Italiana, la nutro per i miei ideali, i miei valori, ma su ogni cosa, per il futuro dei miei figli. La nutro perch sono fermamente convinto che chi crede ancora in questi ideali non possa pensare al proprio portafoglio, ma al benessere del Paese, perch chi crede ancora nell'Italia non pu tradire. Continuo sempre a dire, anche a chi non la pensa politicamente come me, che non necessario considerare il colore, ma valorizzare l'operato, e se fino ad ora l'operato di questi ipocriti della politica stato questo, allora non esiste alcun PD, PDL, FLI, UDC, IdV, SEL, LaDestra ecc ecc che possa farmi cambiare idea, ma una speranza la nutro ancora, e questa speranza potrebbe chiamarsi Federazione Nazionalista Italiana. Ho usato il condizionale perch di sicuro c' solo la morte, per coltivare le speranze e la credibilit degli italiani bisogna lavorare e credere nel Paese. Il nostro Paese, la nostra Italia. Federazione Nazionalista Italiana crede nel Paese, crede nell'Italia. (Alessandro Schiorlin )

Disegno di legge S.351 -16A^ Legislatura Proposta di legge per rendere reato il negazionismo

razzismo 0% identit nazionale 100%

Pagina 4 La voce del NAZIONALISTA

MIRACOLI ITALIANI
SEGUICI ANCHE SU
Questo partito, quanto predichi molto sullonesta riuscito a spendere ZERO EURO, ma noi(anche chi non di quellideologia/area) gli ABBIAMO

RIMBORSATO 331.623 EURO!!!!!!

QUESTO VOI COME LO DEFINITE RIMBORSO O LO DEFINITE.

Angolo satira non satira


Una mattina un fiorista and dal barbiere per un taglio di capelli. Alla fine, chiese il conto, ma il barbiere rispose: non posso accettare denaro da lei, questa settimana sto facendo servizio alla comunit. Il fiorista ringrazi delle gentilezza e usc. E il mattino successivo il barbiere trov un biglietto di ringraziamento e una dozzina di rose alla porta del suo negozio. Pi tardi un poliziotto entr a farsi tagliare i capelli e quando chiese di pagare il barbiere disse anche a lui: non posso accettare denaro da lei, questa settimana sto facendo servizio alla comunit. Il poliziotto ne fu felice e il mattino successivo il barbiere trov un biglietto di ringraziamento e una dozzina di ciambelle alla porta del suo negozio.
Venne quindi un Membro del Parlamento per il taglio dei capelli e quando pass alla cassa, anche a lui il barbiere ripet: non posso accettare denaro da lei, questa settimana sto facendo servizio alla comunit. Molto contento il Membro del Parlamento se ne and. La mattina successiva, quando il barbiere and ad aprire il negozio, trov una dozzina di Parlamentari in fila per il taglio dei capelli. Questo, cari miei, chiarisce la differenza fondamentale tra cittadini e politici. RICORDIAMOCELO: POLITICI E PANNOLINI VANNO CAMBIATI SPESSO E PER LA STESSA RAGIONE

siamo eredi di un grande passato e padri di un terribile futuro

Informazioni di contatto&militanza
Casella postale 160, 22066 Marinaio Comense(Co)
PER SOSTENERE LA TUA,

C.F. 95022000046

NOSTRA NAZIONE SUPPORTA

fedenazionalista.altervista.org

LE NOSTRE INIZIATIVE RIVOLTA AL POPOLO E ALLA STRUTTURA SOCIALE. COMBATTI PER LA TUA NAZIONE E PER LA TUA IDENTITA'. MILITANA CON NOI!

mail: fedenazionalista@gmail.com

Federazione Nazionalista Italiana

P.I. 03386240133

tel: 3292398566

fedenazionalista@gmail.com Grafica a cura di : Luca Infantino & Michele Pinna