Sei sulla pagina 1di 9

Ottobre 2012

Un numero speciale, davvero ricco di informazioni, news, eventi, attivit e dedicato al tuo benessere. Ci sono mille motivi per muoverti, mille motivi per scegliere di stare bene, mille motivi per pensare a se stessi almeno qualche ora a settimana e nessuno per andare contro la propria salute. Allora, se non lhai ancora fatto, non troppo tardi! Comincia ad allenarti! Buona Lettura!!!

TRX Group STC, UN MODO PER RENDERE PIU COMPLETO IL TUO ALLENAMENTO
Sicuramente quando si decide di iscriversi in palestra, la scelta dellattivit o di pi attivit ricade su ci che piace di pi o che ci riesce meglio. Ma non sempre questa scelta per il nostro corpo la migliore, anche se sicuramente MEGLIO FARE CHE NON FARE. I corsi di gruppo danno stimoli facili da trovare, migliorano coordinazione equilibrio, la componente aerobica e il senso del ritmo. Con lallenamento con i pesi si migliora la forza, si pi aumentare la massa muscolare e in generale la resistenza alla forza. Per chi non ama allenarsi con entrambe le attivit sicuramente si crea una serie di carenza specifiche. Con il TRX Group STC si pu ovviare andando ad allenarsi un attrezzo/corso di gruppo che pu compensare in modo ottimale lallenamento. Ti piace allenarti con i pesi ma non sei coordinato? Col TRX usi il tuo corpo per regolare il peso e migliori la forza generale. Ti piace lallenamento di gruppo e la sala pesi non ti da stimoli? Col TRX riesci a migliorare la forza, allenare efficacemente anche petto, schiena e braccia ed eseguire sessioni di allenamento a tempo di musica! Per chi desiderasse info sul TRX www.trxtraining.com nella sezione Trainers troverai Sarka Grilandova (CZ) e Davide Zanichelli (ITA). Per una prova contatta il numero 0321625222

LIMPORTANZA DI AVERE ADDOMINALI TONICI


La lombalgia rappresenta la prima causa di assenza dal lavoro nei Paesi occidentali. Nell80% dei casi NON esiste un problema specifico della colonna vertebrale ma il disturbo semplicemente causato da fattori quali: stile di vita sedentario, forma fisica scadente, sovrappeso, stress, lavoro statico ripetitivo e insoddisfacente, allenamenti fisici eccessivi e/o sbagliati, fumo. E proprio in questi casi che, un intervento preventivo incentrato su una corretta ginnastica posturale e correttiva, ricopre un ruolo essenziale. E necessario inoltra mantenere uno stile di vita attivo e rafforzare i muscoli del tronco, degli arti inferiori e i muscoli addominali. Questi ultimi sono estremamente importanti nella prevenzione dei disturbi del rachide ed in particolare, della lombalgia La tonicit dei muscoli dell'addome assolve diverse funzioni: tenuta dei visceri, corretta meccanica respiratoria, equilibrio fisiologico del bacino, azione delordosizzante, protezione della schiena (una parete addominale tonica permette di scaricare oltre il 40% del peso gravante sulle vertebre lombari). Nella maggior parte delle persone la muscolatura addominale ipotonica (debole), mentre quella paravertebrale accorciata e contratta . Anche per questo motivo molto importante mantenere efficienti e tonici i propri muscoli addominali esercitandoli regolarmente.

Articolo scritto dal Dott. Davide Zanichelli www.trainerathletic.com www.gymball-evo-training.cm

Articolo scritto dalla Dott.sa Giorgia Trono giorgia@personaltrainernovara.com

Il fitness al femminile: OTTNERE RISULTATI SODDISFACENTI SFATANDO I FALSI MITI


La Quante donne che frequentano la palestra possono realmente affermare di aver ottenuto risultati soddisfacenti, considerate le numerose ore passate allinterno della stessa? E quante fra queste si sentono motivate a continuare perch si divertono? Se con la prima domanda sono riuscito ad effettuare una bella scrematura sul numeroso gruppo di donne frequentatrici dellambiente fitness, con la seconda sono sicuro di aver portato il numero ad un prossimo zero, ma vediamo perch. Quali sono i passi fondamentali per poter finalmente dare un senso alla nostra attivit mirata? Innanzitutto fondamentale rivolgersi ad un PERSONAL TRAINER competente che, oltre a saper con precisione ci che utile fare da ci che una perdita di tempo, in grado di monitorare e di tenere sotto controllo tutti i miglioramenti, settimana dopo settimana, nonch di darti utili consigli alimentari evitando cos inutili sprechi di tempo e di fatica. Uno degli obiettivi primari, sia che vogliate dimagrire (e perci perdere massa grassa) o che vogliate diminuire la vostra ritenzione idrica, quello di aumentare la vostra massa magra che accelerando il vostro metabolismo basale e migliorando la vostra circolazione sanguigna e linfatica permetter un consumo pi elevato di grasso anche a riposo e una diminuzione della cellulite visibile; ma come fare? Leviamoci dalla testa quegli infiniti allenamenti fatti di macchine per adduttori e abduttori tanto amati dalle donne quanto particolarmente inefficaci per i nostri obiettivi e tutti quegli esercizi da casa di riposo con pesetti quasi nulli, ma che sono particolarmente utili se mentre eseguiamo lesercizio dobbiamo raccontare lultima notizia di gossip su Belen Rodriguez allamica che ci sta vicina! Ci che serve sono allenamenti pi brevi e intensi, fatti di esercizi fondamentali mirati; parlo di affondi, squat ed esercizi a corpo libero da poter eseguire da soli o a coppie che rendono la seduta di allenamento dinamica e divertente. Rendiamo la seduta dallenamento breve, intensa, movimentata e mai ripetitiva; i risultati arriveranno senza patemi danimo e sarete voi stessi a dire: Ho ottenuto risultati soddisfacenti e voglio continuare perch mi diverto!.

LA MOTIVAZIONE E LA FORZA PER DIMAGRIRE


LA MOTIVAZIONE E LA FORZA PER DIMAGRIRE Il termine "motivazione" si usa per indicare l'inizio, la direzione, l'intensit e la persistenza del comportamento (in tal caso il mangiar meno) diretto verso un obiettivo (per noi il dimagrimento). La motivazione rimanda e ricorda l'emozione, spesso un emozione che muove che origina da vita alla motivazione. L'innamoramento, ad esempio, uno dei pi forti stimoli al dimagrimento e lo motiva, ma anche emozioni negative come il non accettarsi, l'essere insoddisfatti del proprio corpo motivante. Tra le emozioni negative c', ad esempio, anche la paura di stare male a causa del sovrappeso. Tuttavia, spesso l'emozione e la motivazione non ci sono, oppure, non sono costanti per cui si inizia una dieta per poi lasciare dopo poco tempo. Come sconfiggere l'abitudine a rimandare e trovare la motivazione? La prima cosa da fare capire il rapporto tra motivazione e azione. Tutti pensiamo che la motivazione debba precedere l'azione, in realt vero il contrario l'azione precede la motivazione. Una volta iniziato la motivazione tende ad acquistare slancio e diventa pi facile continuare... Fondamentali inoltre sono ipensieri giusti, non mai solo una goccia nel mare un piccolo passo fondamentale... il modo in cui pensiamo stimola e facilita, oppure ostacola. Pensieri cheostacolanosono: "inizio luned, "ma va bene le vacanze sono lontane, "aspetto la condizione mentale giusta, adesso non riesco" Pensieri cheaiutano: "meglio iniziare subito cos per agosto mi sentir a posto, "prima comincio, prima avr risolto il mio disagio".

Articolo scritto dal Dott. Matteo Brusa Tel. +39 3386229174 Email matteobrusa.personaltrainer@gmail.com

Articolo scritto da Maurizio Cipriano Laureando in S.Motorie Email maurizio@personaltrainernovara.com

INDOOR CYCLING
PAUSA PRANZO LUNEDI E MERCOLEDI Ore 12.45 ALLA SERA MARTEDI E GIOVEDI Ore 19.30 Non hai mai fatto Indoor Cycling? Vieni a provarlo il VENERDI alle ore 19.30! Spirito di gruppo, tante calorie bruciate, lezioni divertenti e un ritmo che ti prende!

Per chi volesse provare 0321625222

EVENTO ZUMBA SHOW! Kinesis PRESENTE con ZUMBA FITNESS!


EVENTO ZUMBA SHOW! Kinesis PRESENTE con GET!

I DIVERSI TIPI DI LESIONI MUSCOLARI


Durante lo svolgimento di attivit fisica, specie se particolarmente impegnativa, si pu andare incontro ad episodi dolorosi a carico dei muscoli provocati dalla lesione delle fibre muscolari. Non deve essere sottovalutato, ma al contrario va prestata la massima considerazione. Le lesioni muscolari possono essere distinte in ACUTE, SUBACUTE, CRONICHE. LESIONI ACUTE ELONGAZIONI: si verificano in seguito ad una sollecitazione eccessiva in allungamento del muscolo. CONTRATTURE: sono contrazioni involontarie del muscolo, dolorose e permanenti, localizzate in una porzione del muscolo. DISTRAZIONI: sono frequenti soprattutto in quegli sport che richiedono forza muscolare esplosiva e si classifica in tre gradi, in base all'entit del danno e al numero di fibre muscolari coinvolte: I grado avviene per un allungamento eccessivo del muscolo e consiste nella rottura di meno del 5% di tutte le fibre del muscolo interessato. II grado - consiste in una rottura parziale delle fibre muscolari e si verifica dopo una contrazione muscolare violenta e intensa in accorciamento o in allungamento se c' poco controllo del movimento. III grado - corrisponde alla rottura muscolare totale o subtotale che prevede una totale impotenza funzionale. CONTUSIONI: dal punto di vista patogenetico (lo studio dei modi e dei processi fisiopatologici attraverso cui avvengono le alterazioni dello stato fisiologico), il trauma contusivo determina la lesione di un numero di fibre direttamente proporzionale: all'entit del trauma; alla superficie contundente; alla velocit; all'angolo di incidenza della forza lesiva. LESIONI SUBACUTE Questo tipo di lesione avviene soprattutto a causa di sovraccarichi eccentrici, legati alla durata, come ad esempio nei muscoli ischiocrurali dei maratoneti o nei muscoli rotatori dell'anca nei marciatori. LESIONI CRONICHE Le lesioni muscolari croniche possono essere il risultato: dell'evoluzione fisiologica di lesioni acute e subacute importanti; di fibrosi croniche; dell'evoluzione sfavorevole delle lesioni muscolari.

VENERDI 9 NOVEMBRE 2012 SPIN THE BEER ACT. 11 Halloween Party HAI PAURA?

Ben 2 Beer Ride per un divertimento unico! Ore 13.00 e ore 19.30 Prenotazione obbigatoria Tel. 0321.625222 / 349.7793195 gradita la maschera! www.spinthebeer.it
http://www.facebook.com/events/446438028728918

Articolo scritto dal Dott. Matteo Ceresa matteoceresa@personaltrainernovara.com

http://www.facebook.com/SpinTheBeer

I VARI TIPI DI STRETCHING ATTIVO


Mobilit articolare e flessibilit muscolo-tendinea concorrono in egual misura a produrre la mobilit composta, quella capacit motoria classicamente riconosciuta come mista che influisce direttamente sull'ampiezza del movimento. Stretching per migliorare FMT (condizionata da elasticit muscolare, estensibilit tendinea, regolazione nervosa) La flessibilit muscolo-tendinea, condizionata da elasticit muscolare, estensibilit tendinea e regolazione nervosa del movimento, pu essere migliorata tramite la pratica dello stretching. Stretching statico Anderson statico attivo (inibizione reciproca) Ci sono molti modi di fare stretching, vediamo in quali famiglie si possono contraddistinguere ed anche quali sono le pratiche pi diffuse. Stretching statico: si basa sul mantenimento di posizioni che mettano in tensione la muscolatura. Ecco le metodiche: - metodo ANDERSON: quello storico, prevede il raggiungimento graduale del massimo allungamento, da mantenere 15-60'', per stimolare una progressiva diminuzione della tensione; la pratica pi semplice da padroneggiare anche a livello tecnico; - stretching statico attivo: detto anche dell'inibizione reciproca, l'allungamento del muscolo interessato viene ottenuto contraendo attivamente il suo antagonista; esempio: contraggo isometricamente (cio senza movimento) il tricipite per allungare il bicipite brachiale, mantenendo la tensione 15-40''.

COOMING SOON TRX POSTURAL MEDICINE

Un modo nuovo di usare il TRX. Ideale per ottenere un miglioramento posturale


Ora anche chi ha problemi a livello dellapparato locomotore (muscolo-scheletrico) pu usare il TRX e migliorare il proprio stato di fitness. Si faranno lezioni di gruppo adatte alla prevenzione e al trattamento delle pi comuni malattie del sistema locomotore.

Articolo scritto dal Laureando Fabrizio Cameroni fabrizio@personaltrainernovara.com

KRAV MAGA Sistema di difesa personale israeliano


Krav Maga (combattimento corpo a corpo / combattimento a contatto) nato come programma di addestramento accelerato per i soldati dello stato di Israele. Ideato da Imirich Lichtenfeld, il krav maga una sintesi armonica di tecniche derivate dalle arti marziali, da sistemi di lotta a mani nude e dai metodi del Close Combat del Maggiore Firebairn. Quando nel 1944 Imi Lichtenfeld si trov ad addestrare le unit d'elite del Hagana e Palmach (precursori delle unit speciali dell'IDF (Forze di Difesa Israeliane) il programma di addestramento era il Kapap acronimo di "Krav Panim el Panim" (combattimento ravvicinato). Il "Kapap" era un addestramento riservato alle unit speciali imperniato sull'acquisizione di tecniche operative e di sopravvivenza: combattimento a mani nude e con armi, tiro, esplosivi, comunicazioni. Furono queste le basi su cui M. Emrich "Imi" Lichtenfeld a intervenne nel quadro dello sviluppo di tecniche di auto-difesa per l' I.D.F. Nell'intento di creare, sviluppare e codificare un metodo di combattimento semplice ed efficace, Imi, perfezion tecniche di difesa contro coltello, armi da fuoco, fucile a baionetta e contro differenti attacchi e minacce sia a mani nude che con armi improprie. Il Krav Maga, come lo conosciamo oggi, si sviluppato a partire da queste premesse arricchendosi grazie all'apporto di tecniche derivate da altre discipline di combattimento. L'idea che permea l'elaborazione del krav maga quella della misura e della rapidit dei movimenti. A differenza delle arti marziali che ritualizzano i gesti il Krav Maga un sistema di combattimento pragmatico. Ogni gesto essenziale, ogni colpo diretto verso un punto sensibile.

I 3 PRINCIPI DELLA DIFESA PERSONALE


1. Essere consapevoli: Riconoscere quali meccanismi di difesa mettiamo in atto in situazioni demergenza e quali emozioni possono esserci dostacolo o di aiuto, in particolari circostanze, il punto di partenza per iniziare un valido percorso di autodifesa. 2. Essere preparati: Lo studio e lacquisizione di un sistema di tecniche serve solo per difesa e mai per offesa. A differenza delle tecniche di combattimento sportive, quelle di krav maga si differenziano per due caratteristiche fondamentali: -lapplicazione:devono essere eseguite nel modo pi efficace possibile e soprattutto senza esclusione di colpi. Le tecniche di difesa dalle aggressioni fisiche sono molteplici. Per quanto concerne il Krav Maga, lo scopo da raggiungere la semplicit di esecuzione e lefficacia. -La durata:mentre lallenamento sportivo prepara latleta ad affrontare incontri molto lunghi, suddivisi magari in pi round, quello di krav Maga prepara lallievo ad affrontare scontri che devono durare pochi secondi. Lo scopo non ovviamente quello di totalizzare pi punti dellavversario, ma di terminare lo scontro a proprio favore nel pi breve tempo possibile. 3.Essere tempestivi: importante che una tecnica di difesa entri nella memoria fisica di chi la esegue, vale a dire che deve essere eseguita istintivamente. La tecnica non deve essere pensata, non ne avremmo il tempo. Per questo, in allenamento, importante lavorare in condizioni sotto-stress. Non esiste una tecnica in assoluto pi efficace di altre, ma esiste una linea guida da seguire affinch la tecnica utilizzata lo possa diventare. -Colpire i punti considerati sensibili e le parti anatomiche pi esposte; -mantenere il controllo incalzando lavversario per non dargli il tempo di reagire; -attaccando; -comprendere che ogni parte del corpo pu diventare unarma, senza dimenticare che praticamente qualsiasi oggetto pu essere usato allo stesso scopo. .

Rosario Procida Istruttore IKMI KRAV MAGA

PARTNERSHIP:

STUDIO OTTICO ZURIGO offre il 25% di sconto a tutti i nostri iscritti per lacquisto di occhiali da vista e da sole. STUDIO OTTICO ZURIGO : Corso Torino 2, NOVARA

Corso Mazzini 15/A NOVARA

SEGUICI SU:
KINESIS-CENTRO-SPORT

www.centrosportkinesis.it

@KINESISnovara

Per la pubblicit allinterno del K-Magazine contatta: info@centrosportkinesis.it


CENTRO SPORT KINESIS il TUO centro Fitness nel CUORE di NOVARA Via Passalacqua 24