Sei sulla pagina 1di 9

GUIDA AL VOTO

by Consulta Giovanile Palazzo Adriano

REGIONALI SICILIA 2012


Ecco il fac-simile della Scheda Elettorale per le Elezioni Regionali 2012 in Sicilia con la relativa guida pratica su come si vota

Il 28 ottobre prossimo si terranno le Elezioni Regionali 2012 in Sicilia per eleggere il Presidente della Regione e i 90 deputati che compongono lARS (Assemblea Regionale Siciliana).

Gli 80 deputati saranno eletti tramite le liste provinciali, che mettono a disposizione un numero di seggi calcolato in proporzione alla popolazione delle 9 province: 20 Palermo, 17 Catania, 11 Messina, 7 Agrigento, 7 Trapani, 6 Siracusa, 5 Ragusa, 4 Caltanissetta, 3 Enna.

I restanti 10 componenti dellArs sono eletti tramite il listino regionale in cui sindividua il Presidente della Regione, il vice-Presidente e gli 8 deputati provenienti dalla lista regionale pi votata.

Ogni parte della scheda elettorale, dedicata ad una coalizione, divisa in due parti. Lelettore pertanto si trova a dover esprimere due voti: Il primo legato alle liste provinciali per eleggere gli 80 deputati dellARS, in cui pu esprimere anche la propria preferenza ad un candidato specificandone il nominativo. Ed il secondo legato al candidato Presidente e alla lista regionale collegata.

1. ESEMPI DI VOTO PER ESPRIMERE LA PREFERENZA PER UN CANDIDATO DEPUTATO (SCRIVENDONE IL NOMINATIVO), PER LA LISTA PROVINCIALE COLLEGATA AL CANDIDATO DEPUTATO STESSO E PER IL CANDIDATO PRESIDENTE COLLEGATO ALLA LISTA DEL CANDIDATO DEPUTATO SCELTO.

2. ESEMPI DI VOTO PER ESPRIMERE LA PREFERENZA PER UNA LISTA PROVINCIALE E PER IL CANDIDATO PRESIDENTE COLLEGATO ALLA LISTA PROVINCIALE SCELTA.

3. ESEMPI DI VOTO PER ESPRIMERE LA PREFERENZA PER IL SOLO CANDIDATO PRESIDENTE.

NOTA BENE: Votando solo una delle liste provinciali o un candidato deputato (scrivendone il nominativo), il voto sintende espresso anche per il candidato Presidente collegato seppur non indicato dalla preferenza dellelettore.

E prevista anche la possibilit del voto disgiunto, ovvero votare una lista provinciale e un candidato Presidente di diversa coalizione.

4. ESEMPI DI VOTO DISGIUNTO PER ESPRIMERE LA PREFERENZA PER UN CANDIDATO DEPUTATO (SCRIVENDONE IL NOMINATIVO), PER LA LISTA PROVINCIALE COLLEGATA AL CANDIDATO DEPUTATO STESSO E PER UN CANDIDATO PRESIDENTE DI DIVERSA COALIZIONE DELLA LISTA DEL CANDIDATO DEPUTATO SCELTO.

5. ESEMPI DI VOTO DISGIUNTO PER ESPRIMERE LA PREFERENZA PER UNA LISTA PROVINCIALE E PER UN CANDIDATO PRESIDENTE DI DIVERSA COALIZIONE DELLA LISTA PROVINCIALE SCELTA.

Non resta che invitare tutti, soprattutto chi intenzionato a non votare, a decidere con il proprio voto chi governer la Sicilia per i prossimi 5 anni, perch il cambiamento inizia da qui e, chi rimasto deluso della politica, in questa tornata elettorale ha diversi movimenti cittadini da poter eleggere.

Si vota nella sola giornata del 28 ottobre dalle ore 8 alle 22.

Sono dieci i candidati alla presidenza della Regione Siciliana e 19 le liste provinciali di aspiranti a un seggio allArs depositate nei Tribunali dei nove capoluoghi siciliani.

In corsa per la Presidenza della Regione Siciliana ci sono quindi: 1. Giancarlo Cancelleri sostenuto da Movimento 5 stelle; 2. Rosario Crocetta appoggiato da Pd, Udc e Lista Crocetta; 3. Giacomo Di Leo del Partito comunista dei lavoratori; 4. Cateno De Luca di Rivoluzione siciliana; 5. Mariano Ferro del Popolo dei Forconi; 6. Giovanna Marano alla testa della coalizione formata da Idv e la lista unica di Sel-Verdi-Fds; 7. Gianfranco Miccich (Grande Sud, Partito dei siciliani, Fli-Nuovo Polo, Partito pensiero e azione Piazza pulita); 8. Nello Musumeci (Pdl, Cantiere Popolare, Lista Musumeci, Alleanza di centro); 9. Lucia Pinsone (Movimento Voi); 10. Gaspare Sturzo (Italiani Liberi e forti).

Viene proclamato eletto alle cariche di Presidente della Regione e di deputato regionale il capolista della lista regionale che consegue il maggior numero di voti validi in ambito regionale.

Ricordiamo agli elettori: Se si vota soltanto per la lista provinciale X e si omette di sbarrare anche la lista regionale collegata, il voto sintende automaticamente espresso anche per quella del candidato Presidente.

IL VOTO E UN TUO DOVERE, MA SOPRATTUTTO UN TUO DIRITTO. NON LASCIARE CHE ALTRI DECIDANO IL TUO FUTURO. VOTA E FAI VOTARE PER LA TUA REGIONEPER LA TUA SICILIA.