Sei sulla pagina 1di 1

24 URBINO E MONTEFELTRO

MERCOLED 17 OTTOBRE 2012

TRASPORTI IL PRESIDENTE LONDEI: RITORNA LA CONVENZIONE

Adriabus, corse degli studenti: prezzi e abbonamenti scontati

CONSIGLIO COMUNALE

Mobilitazione per salvare la Provincia


STA tenendo col fiato sospeso la proposta, in discussione luned nel consiglio anconetano, di ridurre a due le Province della Regione: Marche nord (con Pesaro e Ancona) e Marche sud (con Macerata, Fermo ed Ascoli). Ad Urbino il timore che nonostante i distinguo fatti finora dai consiglieri si possa giungere allimprovviso ad un voto trasversale che tagli i ponti con lassetto attuale. Trovo dice il sindaco Corbucci questultima idea del tutto fuori luogo. E gi previsto dal decreto del Governo che la Provincia di Pesaro e Urbino mantenga la propria autonomia, in quanto in linea con tutti i parametri richiesti (sia per lestensione territoriale che per il numero di abitanti). E quindi assurdo che una Provincia prevista dai parametri del Governo debba essere cancellata per accorparsi con Ancona, anchessa confermata come autonoma da parte della legge di riforma. E con lui, il presidente del Consiglio comunale, Lino Mechelli, secondo il quale queste notizie sono drammaticamente preoccupanti e mi hanno subito convinto della necessit di convocare (questa sera alle 21, ndr) un Consiglio straordinario per discutere dellargomento con il presidente della Provincia Matteo Ricci e alcuni consiglieri regionali. Accanto alle istituzioni sono inoltre intervenuti i cittadini attenti alla vita della citt come Giuseppe Vagnerini, convinto che lennesimo tentativo di accorpamento possa portare ad un impoverimento se non alla desertificazione del territorio.

Il presidente di Adriabus Londei ha accolto lappello lanciato sul Carlino

ADRIABUS corregge il tiro, dopo aver pensato di non offrire alcuno sconto per gli abbonamenti riservati agli studenti universitari. La lettera di protesta di una giovane studentessa che si vista chiedere 80 euro al mese per la corsa Pesaro-Urbino, ha spinto il presidente di Adriabus Giorgio Londei a rispondere annunciando un cambio di rotta: Le questioni che il Carlino ha posto sul tema degli abbonamenti e delle convenzioni per il trasporto pubblico locale sono diverse e tutte estremamente importanti e delicate. A cominciare dalla lettera della studentessa iscritta allUniversit di Urbino, che poi raccoglie le preoccupazioni di centinaia di giovani studenti che si trovano nella stessa situazione. Ebbene, anche per il 2013, Adriabus ha inteso confermare la convenzione con lateneo urbinate: labbonamento sar valido dal 1 gennaio al 31 dicembre per tutte le linee (urbana di Pesaro, Fano e Urbino, pi la rete extraurbana) e coster 250 euro, in pratica poco pi di 20 euro al mese: circa un quarto dellattuale retta universitaria, ma per viaggiare un anno intero. Laccordo raggiunto con gli enti (che pagheranno 30 euro dei 250) sar siglato questa set-

timana e sarebbe stato reso noto nei prossimi giorni. Aggiungo - visto che le segnalazioni che arrivano dai nostri clienti non vengono mai cestinate - che per dare la possibilit alle matricole di avere unagevolazione fino al 31 dicembre 2012, tutti coloro che si abboneranno a 250 euro per il 2013 potranno, con 50 euro in pi, viaggiare sempre su tutta la rete fino alla fine di questanno. La seconda questione riguarda i nostri colla-

boratori, i quali naturalmente non possono dare informazioni fino a quando non ricevono comunicazioni ufficiali da parte della direzione. Certamente non giustifico risposte che possano urtare la suscettibilit dei nostri clienti; mi impegno da subito per capire cosa non abbia funzionato e, insieme con il direttore generale Massimo Benedetti, a migliorare ulteriormente il servizio offerto dal nostro call center. LULTIMA questione riguarda il costo delle tariffe: noto che vengono stabilite esclusivamente dalle Regioni e, da questo punto di vista, le aziende di trasporto non hanno molta autonomia. Da qui, la volont di Adriabus di stabilire convenzioni con categorie di cittadini e lavoratori, con lunico obiettivo di favorire lutilizzo del mezzo pubblico. Qualche nostro autobus particolarmente affollato in alcune giornate ed orari di punta? Stiamo monitorando la situazione per ridurre al minimo i disagi, ma far finta che per il trasporto pubblico non sia cambiato nulla quando invece i tagli sono stati pesantissimi e i costi di gestione degli autobus sono cresciuti a dismisura - significa voler mettere la testa nella sabbia. Stiamo vivendo un profondissimo cambiamento che mette a rischio il futuro stesso del trasporto pubblico locale.

INCONTRO

Il ministro Cancellieri in arrivo a Urbino


MERCOLED 24 il Ministro dellinterno Anna Maria Cancellieri sar allUniversit degli studi Carlo Bo di Urbino per intervenire sul tema della legalit. Lincontro per le 11,30 nellaula magna di Palazzo Battiferri, nella facolt di Economia. Al termine del dibattito seguir la cerimonia di consegna del sigillo dateneo.

SANTANGELO IN VADO

Ecco la reliquia del beato Wojtyla

PROMOZIONE INIZIATIVA DI CONFAGRICOLTURA, CIA E COPAGRI PER IL MESE DI OTTOBRE

Famiglie in bolletta? Ci sono gli agriturismi


LE FAMIGLIE non hanno pi denaro per andare a cena fuori o per permettersi una vacanza anche breve? Gli agricoltori della provincia di Pesaro e Urbino danno loro una mano. Cia, Confagricoltura e Copagri promuovono il mese dellagriturismo: fino alla fine di ottobre si pu andare a pranzo o a cena a soli 22 euro nelle aziende agrituristiche della provincia che aderiscono al progetto (lelenco su www.turismo.pesarourbino.it) oppure si potr usufrire di uno sconto fino al 30 per cento per un soggiorno o una vacanza. Gli agricoltori aprono le loro aziende e vogliono creare un contatto diretto col consumatore, nellinteresse vicendevole: le famiglie possono cos approfittare di prezzi convenienti sia per degustare i piatti a base di prodotti tipici del territorio, sia per acquistare direttamente in azienda prodotti sani, genuini e buonissimi. unopportunit importante che le aziende agricole vogliono offrire a tutti, in un momento di crisi che dobbiamo superare insieme, dandoci una mano, dicono Gianfranco Santi, Denis Ber-

CONTRO LA CRISI Sconti sui prezzi per pranzi e cene e risparmio fino al trenta per cento per chi sceglie di soggiornare
nabucci e Claudio Nasoni, rispettivamente presidente della Cia, direttore di Confagricoltura e presidente di Copagri di Pesaro e Urbino: Oltre a tutelare i diritti delle imprese agricole e i loro redditi dicono i tre rappresentanti delle associazioni vogliamo valorizzare la pro-

mozione del comparto agricolo composto dalle tantissime aziende agricole che lavorano con seriet e impegno nei territori della provincia di Pesaro e Urbino e del Montefeltro, resistendo al grave momento congiunturale che ha investito il paese e lintera area europea. Liniziativa Il mese dellagriturismo rappresenta il segnale tangibile del nostro impegno per il settore. Anche questanno hanno aderito alliniziativa le migliori aziende della nostra provincia. Collabora alliniziativa anche la Camera di Commercio di Pesaro e Urbino, il cui presidente Alberto Drudi lancia un appello alle famiglie: Vi invitiamo a conoscere le nostre aziende agricole e approfittate delle tante opportunit anche di soggiorno. Spesso cerchiamo la vacanza dei sogni lontano, e non ci accorgiamo invece che ce labbiamo vicino a casa ad un costo decisamente inferiore.

UNA folla di fedeli ha accolto a Porta Albani la reliquia del Beato Giovanni Paolo II, arrivata ieri a SantAngelo in Vado. La reliquia, unampolla contente il sangue del Beato, stata prelevata dallIstituto Maria Immacolata di Roma e rimarr nella diocesi per due settimane. E un momento di grande gioia e di profonda fede per tutta la comunit parrocchiale e diocesana dichiara Don Andreas Fassa, vicario parrocchiale Giovanni Paolo II pu essere visto come parroco del mondo e il suo ricordo ancora molto vivo in tutti noi. Lidea partita da SantAngelo ed stata poi appoggiata dalle altre parrocchie e dal vescovo, la presenza di tanti fedeli ci fa capire la devozione nei confronti del Beato. La processione ha poi attraversato le vie cittadine per trasferirsi nella basilica cattedrale per la cerimonia religiosa. La reliquia verr portata in tutti i paesi della diocesi, fino al 28 ottobre, quando, dopo la messa del vescovo Monsignor Tani, ripartir alla volta di Roma.